Determinazione nr del 02/09/2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Determinazione nr del 02/09/2015"

Transcript

1 Comune di Cassino Proposta nr Del 01/09/ Num.settoriale 523 Determinazione nr del 02/09/2015 SETTORE 5 - SVILUPPO E QUALITA' URBANA Servizio lavori pubblici OGGETTO: COMPLETAMENTO INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA, MIGLIORAMENTO ANTISISMICO, MESSA A NORMA ED ADEGUAMENTO IMPIANTI, SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLA SCUOLA 'G. DI BIASIO'. APPROVAZIONE BANDO GARA E PROCEDURA APERTAA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI IL DIRIGENTE PREMESSO che: con D.M. 23 gennaio 2015 il Ministro dell Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha autorizzato le Regioni a stipulare appositi mutui di durata trentennale con oneri di ammortamento a totale carico dello Stato, al fine di favorire interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico di immobili di proprietà pubblica adibiti all istruzione scolastica; con Delibera di Giunta Regionale n. 113 del , pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 23 del 19 marzo 2015, è stato approvato l avviso pubblico per la formulazione dei Piani regionali di edilizia scolastica in attuazione dell art. 10 del D.L. 12 settembre 2013, n. 104, convertito dalla legge 8 novembre 2013 n. 128; la partecipazione all avviso pubblico riguarda interventi in materia di edilizia scolastica, in coerenza con quanto statuito dall art. 3 del suddetto Decreto, dando priorità agli interventi di messa in sicurezza, adeguamento sismico ed efficientamento energetico degli immobili adibiti ad edilizia scolastica nonché alla costruzione di nuovi edifici, sulla base di puntuali criteri, tra cui il completamento di interventi già iniziati e non completati;

2 VISTA la domanda di contributo, prot del trasmessa da questo ente a mezzo pec, in ottemperanza all avviso pubblico di cui alla deliberazione n. 113 del 17 marzo 2015; VISTA la determinazione n. G08125 del 2 luglio 2015, con la quale, tra l altro: è stata sia approvata la graduatoria degli interventi ammissibili a finanziamento per l attuazione di interventi straordinari in materia di edilizia scolastica di cui al D.M. 23 gennaio 2015, da cui scaturisce il fabbisogno per il triennio 2015/2017 (allegato 1) che approvato il Piano 2015, contenente l elenco degli interventi assistiti da un Progetto con verbale di validazione ex art. 106, comma 1, DPR 207/2010 e Dichiarazione del R.U.P. analoga a quella prevista ex art. 106, comma 3, DPR 207/2010, a cui è stato attribuito il punteggio di punti 20 (venti) (allegato 2); è dato atto che, ai sensi dell art, 2 comma 4, del testo emendato del D.M. 23 gennaio 2015, gli Enti locali, risultati beneficiari dei finanziamenti relativi agli interventi inseriti nel Piano annuale 2015 sono autorizzati alla stipula dei contratti d appalto una volta intervenuto il decreto ministeriale che autorizza la Regione Lazio alla stipula del mutuo trentennale di cui all art. 10, comma 1, del decreto-legge n. 104/2013; è stabilito che in caso di mancata aggiudicazione provvisoria dei lavori entro il l assegnazione del finanziamento per gli interventi inseriti nel piano annuale 2015 viene revocata con decreto del MIUR, secondo quanto previsto dal comma 5 dell art. 2 del DM 23 gennaio 2015; RISCONTRATO che la domanda di contributo Completamento interventi di messa in sicurezza, miglioramento antisismico, messa a norma ed adeguamento impianti, superamento barriere architettoniche ed efficientamento energetico della Scuola G. Di Biasio presentata da questo Ente è risultata ammissibile a finanziamento, avvento totalizzato 45 punti su 60, ed inserita nel piano annuale 2015 (allegato 2); VISTO la dichiarazione di estrema urgenza, ai sensi del D.L n. 133 convertita con Legge 133/2014, degli interventi progettuali; VISTA: la delibera di Giunta Comunale n. 63 del di approvazione del progetto esecutivo dei lavori Completamento interventi di messa in sicurezza, miglioramento antisismico, messa a norma ed adeguamento impianti, superamento barriere architettoniche ed efficientamento energetico della Scuola G. Di Biasio facente parte dell Istituto comprensivo I Circolo di Cassino, all uopo redatto dall Ing. Mario Lastoria, Capo Servizio del Settore V Servizio LL.PP. di questo Ente con la collaborazione dei dipendenti del Servizio e dell importo complessivo di ,00; la Determinazione Dirigenziale n 1478 del di riapprovazione del progetto esecutivo dei lavori Completamento interventi di messa in sicurezza, miglioramento antisismico, messa a norma ed adeguamento impianti, superamento barriere architettoniche ed efficientamento energetico della Scuola G. Di Biasio facente parte dell Istituto comprensivo I Circolo di Cassino, all uopo redatto dall Ing. Mario Lastoria, Capo Servizio del Settore V Servizio LL.PP. di questo Ente con la collaborazione dei dipendenti del Servizio e dell importo complessivo di ,00 ed avente il seguente Q.T.E.:

3 A1 Importo dei lavori a misura ,37 A2 Oneri della sicurezza non soggetti a ribasso ,63 A TOTALE LAVORI A MISURA A BASE D'ASTA ,00 B Somme a disposizione dell Amministrazione: B.1 Lavori in economia esclusi dall'appalto 0,00 B.2 Rilievi, accertamenti ed indagini B.2.1 Indagini geologiche 0,00 B.2.2 Accertamenti 0,00 B.2.3 Rilievi 0,00 B.3 Allacciamenti ai pubblici servizi B.3.1 Allacciamenti ai pubblici servizi 2.000,00 B.3.2 Per spostamento sottoservizi 0,00 B.4 Imprevisti compreso IVA 8.920,00 B.5 Acquisizione aree ed immobili 0,00 B.6 Accantonamenti di cui all'art. 133 D.Lgs 163/06 0,00 B.7 Spese Tecniche: B.7.1 Direzione Lavori, contabilità e Sicurezza ,00 B.7.2 Spese per conferenze di servizi 0,00 B.7.3 Spese per relazione di compatibilità ambientale 0,00 B.8 Spese per attività di consulenza e supporto B.8.1 Art. 92 comma 5 - D.Lgs 163/06 (2% di A1) ,00 B.8.2 Art D.P.R. 207/2010 0,00 B.9 Spese per commissioni giudicatrici 3.000,00 B.10 Spese per pubblicità B.10.1 Spese per pubblicità 1.000,00 B.10.2 Spese per Autorità di Vigilanza 1.000,00 Spese per accertamenti di laboratorio, verifiche B.11 tecniche e collaudi B.11.1 Accertamenti di laboratorio 0,00 B.11.2 Collaudo Statico 0,00 B.11.3 Collaudo Amministrativo 6.000,00 B.12 I.V.A C.N.P.A.I.A. ed eventuali su Spese altre Tecniche imposte e voce B.8.2 B ,00% 4.000,00 B.12.2 I.V.A. sui lavori 10,00% ,00 I.V.A. su spese tecniche, C.N.P.A.I.A e voce B.12.3 B ,00% ,00 Totale Somme a Disposizione (B) ,00 TOTALE GENERALE (A+B) ,00 RICHIAMATO l'articolo 192 del D. Lgs. 267/2000, il quale prescrive che la stipula dei contratti debba essere preceduta da apposita determinazione a contrarre, indicante il fine che il contratto intende perseguire, l oggetto del contratto, la sua forma e le clausole ritenute essenziali, le modalità di scelta del contraente e le ragioni che ne sono alla base; l art. 11 del D. Lgs. 163/2006, il quale prevede al comma 2 che, prima dell avvio del procedimento di affidamento dei contratti pubblici, le Amministrazioni aggiudicatrici decretano o determinano di contrarre, in conformità ai propri ordinamenti, individuando gli elementi

4 essenziali del contratto ed i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte; l art. 53, comma 2, lett. a) e l art.55 Procedura aperte e ristrette e l art. 81 Criteri per la scelta dell'offerta migliore del D.lgs. 163/2006; RILEVATO che ricorrono i presupposti per la procedura aperta, ai sensi degli articoli 53, comma 2, lett. a) e 55, comma 5 e 83 del D.lgs. 12 aprile 2006, n.163 e che l aggiudicazione sarà effettuata con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del D.lgs. 163/2006; RISCONTRATO che il codice CUP dell intervento è I34H e il codice CIG dell affidamento è B9C; RICHIAMATO il D.lgs. 163/2006 e il Regolamento di attuazione DPR 207/10 e il TU sull edilizia DPR 380/01; RICHIAMATO gli art. 107, 163, 183 e 192 e del D.lgs. n 267/2000 del T.U. sull Ordinamento degli Enti Locali; VISTO il D.lgs. 30/03/2001 n. 165 e il Regolamento di attuazione; VISTO lo Statuto Comunale; VISTO Il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 (in G.U. n. 80 del 5 aprile in vigore dal 20 aprile 2013) recante Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni ; VISTO il parere di regolarità contabile attestante la copertura finanziaria di cui all art. 153, comma 5 del Decreto Legislativo n. 267/2000 espresso in calce al presente atto; D E T E R M I N A 1. INDIVIDUARE il sistema di affidamento dei lavori mediante procedura aperta ai sensi degli articoli 53, comma 2, lett. a) e 55, comma 5 2. STABILIRE che l'aggiudicazione avvenga con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art. 83 del D.lgs. 163/2006, previa verifica del possesso dei requisiti di qualificazione previsti per l aggiudicazione di appalto di uguale importo; 3. APPROVARE il Bando di Gara propedeutico all espletamento della procedura aperta con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi degli articoli 53, comma 2, lett. a), 55, comma 5 e 83 del D.lgs. 12 aprile 2006, n.163, per l affidamento dei lavori di Completamento interventi di messa in sicurezza, miglioramento antisismico, messa a norma ed adeguamento impianti, superamento barriere architettoniche ed efficientamento energetico della scuola G. Di Biasio ; 4. STABILIRE che il contratto venga stipulato a misura in forma pubblica amministrativa e che, ai sensi dell art. 2 comma 4 del testo emendato del D.M. 23 gennaio 2015, gli Enti locali, risultati beneficiari dei finanziamenti relativi agli interventi inseriti nel Piano annuale 2015, sono autorizzati alla stipula dei contratti d appalto una volta intervenuto il decreto ministeriale che autorizza la Regione Lazio alla

5 stipula del mutuo trentennale di cui all art. 10, comma 1, del decretolegge n. 104/2013;; 5. DARE ATTO CHE alla spesa si farà fronte con Fondi provenienti da mutuo trentennale di cui all art. 10, comma 1, del decreto-legge n. 104/2013 autorizzato a seguito di approvazione della graduatoria degli interventi ammissibili a finanziamento per l attuazione di interventi straordinari in materia di edilizia scolastica di cui al D.M. 23 gennaio 2015, da cui scaturisce il fabbisogno per il triennio 2015/2017 (allegato 1) di cui alla determinazione n. G08125 del 2 luglio 2015; 6. CONFERMARE l IMPEGNO di spesa complessiva di ,00 al cap del bilancio 2015 (I 1230/2015) con i fondi della Regione Lazio giusta determinazione n. G08125 del 2 luglio 2015 per l attuazione di interventi straordinari in materia di edilizia scolastica di cui al D.M. 23 gennaio 2015; 7. IMPEGNARE, per i motivi espressi in premessa, la somma di 375,00 quale contributo per l ANAC al cap bilancio 2015 impegno 1230/2015, demandando il pagamento della suddetta somma all emissione del MAV riferito al quadrimestre di competenza con successivo provvedimento; 8. DARE ATTO che il presente provvedimento diventa esecutivo all atto dell apposizione del visto di regolarità contabile ai sensi dell art. 151, comma 4 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n.267; 9. RISERVARSI ogni utile, successivo adempimento, al fine di garantire, comunque, l esecuzione dell intervento di che trattasi; IL DIRIGENTE Dott. Ing. Pio Pacitti

6