BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. GRUPPO BANCARIO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. GRUPPO BANCARIO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE"

Transcript

1 BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. GRUPPO BANCARIO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ai sensi dell art. 2441, sesto comma, c.c. e dell art. 72, del Regolamento Consob n del 14 maggio 1999 e successive modificazioni sul secondo punto all ordine del giorno della ASSEMBLEA STRAORDINARIA 30 marzo 2015 in prima convocazione 31 marzo 2015 in seconda convocazione SPOLETO, 27 FEBBRAIO 2015

2 SOMMARIO Premessa Illustrazione, destinazione e motivazioni dell emissione dei Warrant BPS e dell aumento di capitale riservato ai portatori dei Warrant BPS Andamento gestionale della Banca e informazioni relative alla prevedibile chiusura dell esercizio Consorzio di garanzia Eventuali altre forme di collocamento Criteri di determinazione del prezzo di esercizio dei Warrant BPS Azionisti che hanno manifestato la disponibilità a sottoscrivere le azioni di nuova emissione Periodo previsto per l assegnazione dei Warrant BPS e per l esecuzione dell Aumento di Capitale a Servizio dei Warrant BPS Data di godimento delle azioni ordinarie di nuova emissione Modifiche statutarie

3 RELAZIONE ILLUSTRATIVA REDATTA DAGLI AMMINISTRATORI AI SENSI DELL ART. 2441, SESTO COMMA, C.C. E AI SENSI DELL ART. 72 DEL REGOLAMENTO CONSOB N DEL 14 MAGGIO 1999, COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATO, SUL SECONDO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA STRAORDINARIA CONVOCATA PER IL 30 MARZO 2015, IN PRIMA CONVOCAZIONE, E PER IL 31 MARZO 2015, IN SECONDA CONVOCAZIONE. 2. Emissione da parte di Banca Popolare di Spoleto S.p.A. di warrant da assegnare gratuitamente ai titolari di azioni ordinarie Banca Popolare di Spoleto S.p.A. diversi da Banco di Desio e della Brianza S.p.A. e conseguente aumento di capitale sociale, a pagamento e in via scindibile, per un importo di massimi nominali Euro ,31 riservato esclusivamente ed irrevocabilmente ai portatori di tali warrant; conseguente modifica dell art. 5 dello Statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Premessa Signori Azionisti, il Consiglio di Amministrazione di Banca Popolare di Spoleto S.p.A. ( BPS o la Società o la Banca ) vi ha convocati in Assemblea, in sede straordinaria, per deliberare: (i) l emissione, subordinatamente all efficacia della delibera di conferimento di cui al primo punto all ordine del giorno dell Assemblea, di massimi n (undicimilionicentoquattromilaseicentoventisei) Warrant Banca Popolare di Spoleto S.p.A (i Warrant BPS o Warrant ) da assegnarsi gratuitamente ai titolari di azioni ordinarie BPS - diversi da Banco di Desio e della Brianza S.p.A. ( Banco Desio ) - entro il termine indicativo di 30 giorni lavorativi dall iscrizione della presente deliberazione nel registro delle imprese, fermo restando che la data definitiva di assegnazione sarà stabilita dalla Società d intesa con la società di gestione del mercato, con Monte Titoli S.p.A. e nel rispetto dei provvedimenti autorizzativi della Banca d Italia nonché comunicata tempestivamente al pubblico mediante apposito avviso pubblicato su un quotidiano a diffusione nazionale e comunicato stampa diffuso ai sensi di legge. I Warrant verranno emessi nel rapporto di n. 12 (dodici) Warrant BPS ogni n. 31 (trentuno) azioni ordinarie BPS possedute, fermo restando che a ciascun azionista che non possieda un numero di azioni pari o multiplo di 31 sarà assegnato un proporzionale numero di Warrant, derivante dall applicazione di detto rapporto, con arrotondamento al numero intero inferiore di Warrant da assegnare; e (ii) il conseguente aumento di capitale, ai sensi dell art. 2441, comma quinto, c.c., a pagamento e in via scindibile, per un importo di massimi complessivi nominali Euro ,31 (ventimilionicentoventunomilaecinquecentottantadue/31) (l Aumento di Capitale a Servizio dei Warrant ), mediante emissione, anche in più riprese, di massime n (undicimilionicentoquattromilaseicentoventisei) nuove azioni ordinarie della Società prive di indicazione del valore nominale, aventi godimento regolare e aventi le 3

4 medesime caratteristiche di quelle in circolazione alla data di emissione, destinate esclusivamente ed irrevocabilmente all esercizio della facoltà di sottoscrizione spettante ai portatori di Warrant BPS. Si ricorda, in via preliminare, che l emissione dei Warrant BPS si inserisce nel complessivo progetto finalizzato al rafforzamento patrimoniale di BPS e al ripristino dei coefficienti di solvibilità e del patrimonio di vigilanza; tale progetto è stato avviato con la sottoscrizione, in data 1 aprile 2014, dell accordo di investimento (l Accordo di Investimento ) tra Banco Desio e BPS (al tempo in amministrazione straordinaria) ed è proseguito con l ingresso della Vostra Banca nel Gruppo Bancario Banco di Desio e della Brianza (il Gruppo ), previa ricostituzione degli organi sociali della Banca e chiusura della procedura di amministrazione straordinaria avvenuta in data 31 luglio Come comunicato al mercato in data 1 aprile 2014, il progetto sopra richiamato prevedeva, dopo il ripristino dei coefficienti di vigilanza e a seguito della chiusura della procedura di amministrazione straordinaria della Banca, il conferimento da parte di Banco Desio in BPS (il Conferimento ) di un ramo di azienda costituito dagli sportelli della controllata Banco Desio Lazio S.p.A. (dal 1 ottobre 2014 fusa per incorporazione in Banco Desio) e dagli sportelli di Banco Desio situati nella Regione Toscana. In tale contesto, era stata inoltre prevista l emissione da parte di BPS dei Warrant BPS, da assegnarsi gratuitamente a tutti gli azionisti di BPS diversi da Banco Desio (essendo stata prevista, da parte di Banco Desio stesso, la rinuncia all assegnazione della propria quota di spettanza dei Warrant BPS), validi per la sottoscrizione di azioni BPS di nuova emissione, a condizione che tale emissione avvenisse contestualmente e subordinatamente all efficacia della delibera di Conferimento, di cui al primo punto all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria. Per maggiori dettagli sull Accordo di Investimento e sul progetto di rafforzamento patrimoniale della Banca fino alla ricostituzione degli organi sociali di BPS e alla chiusura della procedura di amministrazione straordinaria della Banca, si rinvia: (i) al comunicato stampa congiunto BPS - Banco Desio del 1 aprile 2014, disponibile sul sito internet di Banco Desio, - sezione Investor Relations, e sul sito internet della Banca - sezione Investor Relations; (ii) alle Relazioni dei Commissari Straordinari sui punti all ordine del giorno delle Assemblee degli Azionisti, convocate in sede ordinaria e straordinaria, tenutesi in data 16 giugno 2014 e 30 luglio 2014, disponibili sul sito internet della Banca - sezione Investor Relations. Infine, in relazione alle pattuizioni parasociali contenute nell Accordo di Investimento sottoscritto tra Banco Desio e BPS, si rinvia alle informazioni essenziali pubblicate sul sito internet della Banca all indirizzo sezione Investor Relations. ***** La presente relazione (la Relazione ) illustra la proposta di emissione dei Warrant BPS e del conseguente aumento di capitale riservato ai portatori dei Warrant BPS sottoposta all esame e all approvazione dell Assemblea straordinaria degli Azionisti ai 4

5 sensi dell art. 2441, comma sesto, c.c. e dell art. 158 del D. Lgs. 58/98, come successivamente modificato ( TUF ) ed è redatta anche ai sensi dell art. 72 del regolamento adottato con delibera della Consob del 14 maggio 1999, n (il Regolamento Emittenti ), e secondo i criteri generali indicati nell Allegato 3A del Regolamento Emittenti. L operazione, comportando la modifica dello statuto sociale di BPS (lo Statuto Sociale ), è altresì soggetta alle disposizioni del D. Lgs. 1 settembre 1993, n. 385 ( TUB ). In particolare, l operazione è subordinata alla preventiva autorizzazione da parte di Banca d Italia ai sensi dell artt. 56 del TUB, richiesta con apposita istanza depositata in data 24 dicembre Illustrazione, destinazione e motivazioni dell emissione dei Warrant BPS e dell aumento di capitale riservato ai portatori dei Warrant BPS 1.1 Illustrazione dell Aumento di Capitale a Servizio dei Warrant L operazione sottoposta al Vostro esame e alla Vostra approvazione consiste nell emissione, subordinata all efficacia della delibera di Conferimento di cui al primo punto all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria, dei Warrant BPS e nel conseguente aumento del capitale sociale di BPS, a pagamento e in via scindibile, per massimi complessivi nominali Euro ,31 mediante emissione, anche in più riprese, di massime n nuove azioni ordinarie BPS (le Azioni di Compendio ), aventi godimento regolare e aventi le medesime caratteristiche di quelle in circolazione alla data di emissione, da riservare ai portatori dei Warrant BPS e a servizio esclusivo ed irrevocabile della relativa facoltà di esercizio ad essi spettante. I Warrant BPS saranno assegnati gratuitamente ai titolari di azioni ordinarie BPS - diversi da Banco di Desio e della Brianza S.p.A. - nel rapporto di n. 12 (dodici) Warrant BPS ogni n. 31 (trentuno) azioni ordinarie BPS possedute e daranno diritto alla sottoscrizione di azioni ordinarie di nuova emissione della Banca nel rapporto di una azione ordinaria ogni n. 1 Warrant BPS esercitato, ad un prezzo di sottoscrizione unitario pari a Euro 1,812 da imputarsi a capitale. Resta inteso che a ciascun azionista che non possieda un numero di azioni pari o multiplo di 31 sarà assegnato un proporzionale numero di Warrant, derivante dall applicazione di detto rapporto, con arrotondamento al numero intero inferiore di Warrant da assegnare. I Warrant BPS saranno disciplinati da quanto previsto nel regolamento dei Warrant Banca Popolare di Spoleto (il Regolamento ) allegato alla presente Relazione e che ne costituisce parte integrante, cui si rinvia per la specifica disciplina. I Warrant BPS saranno esercitabili dagli aventi diritto a decorrere dal 30 giugno 2015 e fino al 30 giugno 2017, alle condizioni ed ai termini indicati nel Regolamento. I Warrant saranno immessi nel sistema di gestione accentrata presso Monte Titoli S.p.A. in regime di dematerializzazione. Subordinatamente all ottenimento da ogni competente autorità di tutti i nulla osta e/o autorizzazioni necessarie, sarà richiesta a Borsa Italiana 5

6 S.p.A. l ammissione alla quotazione dei Warrant sul Mercato Telematico Azionario ( MTA ). 1.2 Motivazioni dell emissione dei Warrant e dell Aumento di Capitale a Servizio dei Warrant Come ricordato in Premessa, l emissione dei Warrant viene proposta all approvazione dell Assemblea straordinaria degli Azionisti in esecuzione dell Accordo di Investimento. Tale accordo prevede l emissione contestualmente e sospensivamente condizionata all efficacia della delibera di Conferimento di cui al primo punto all ordine del giorno dell assemblea straordinaria di un numero di warrant determinato in considerazione del numero di azioni ordinarie BPS sottoscritte a valere sull aumento di capitale sociale deliberato dalla Società in data 16 giugno 2014 e riservato in sottoscrizione ai dipendenti di BPS (nel rispetto dell art. 5, secondo comma, dello Statuto Sociale della Banca al tempo vigente). L Accordo di Investimento prevede, inoltre, che i warrant (a) siano assegnati gratuitamente a tutti gli azionisti di BPS, diversi da Banco Desio, essendo prevista da parte di Banco Desio stesso la rinuncia all assegnazione della propria quota di spettanza e (b) abbiano le seguenti principali caratteristiche (i) durata, fino al 30 giugno 2017; (ii) periodo di esercizio, dal 30 giugno 2015 al 30 giugno 2017; (iii) rapporto di esercizio, n. 1 warrant valido per la sottoscrizione di n. 1 nuova azione ordinaria BPS; e (iv) prezzo di sottoscrizione delle azioni di compendio Euro 1,812 (pari al prezzo di sottoscrizione delle azioni BPS sottoscritte da Banco Desio e dai dipendenti di BPS a valere sugli aumenti di capitale sociale della Banca deliberati in data 16 giugno 2014). Si segnala che, ai sensi dell Accordo di Investimento, Banco Desio si è impegnata: (i) affinché BPS convochi un Assemblea straordinaria chiamata a deliberare l emissione dei warrant; e (ii) a votare in favore di tale deliberazione. A tal fine, Banco Desio si è inoltre impegnata a porre in essere tutte le attività necessarie, opportune e/o utili affinché l Assemblea della Banca chiamata deliberare l emissione dei warrant si tenga entro il 31 maggio 2015, fermo restando che l efficacia della delibera di emissione dei warrant sarebbe stata sospensivamente condizionata all avvenuta iscrizione della deliberazione di aumento di capitale di BPS a servizio del Conferimento entro il 31 maggio In relazione alle pattuizioni parasociali contenute nell Accordo di Investimento in funzione dell emissione dei Warrant, si rinvia alle informazioni essenziali pubblicate sul sito internet della Banca all indirizzo sezione Investor Relations. L assegnazione gratuita dei Warrant BPS consente ai titolari di azioni ordinarie BPS diversi da Banco Desio, con un impegno finanziario diluito nel tempo, di partecipare attivamente al piano di sviluppo della Banca a seguito della chiusura della procedura di amministrazione straordinaria e dell ingresso di BPS nel Gruppo. Inoltre, in caso di esercizio dei Warrant, il conseguente aumento di capitale sociale avrebbe l effetto di contribuire al rafforzamento patrimoniale della Banca, necessaria per lo svolgimento dell attività caratteristica. 6

7 1.3 Composizione dell indebitamento finanziario I proventi derivanti dall Aumento di Capitale a Servizio dei Warrant non sono destinati alla riduzione ovvero al mutamento della struttura dell indebitamento finanziario della Banca. 2. Andamento gestionale della Banca e informazioni relative alla prevedibile chiusura dell esercizio 2015 Per informazioni sull andamento gestionale della Banca e informazioni relative alla prevedibile chiusura dell esercizio 2015, si rinvia al bilancio di esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 approvato dal Consiglio di Amministrazione di BPS in data 26 febbraio 2015 e messo a disposizione del pubblico sul sito internet della Banca all indirizzo sezione Investor Relations. BPS di norma non comunica ulteriori dati, relativi a stime o previsioni, circa il futuro andamento gestionale e la chiusura dell esercizio in corso, rispetto a quelli già forniti in sede di approvazione delle relazioni finanziarie annuali e infrannuali. 3. Consorzio di garanzia Trattandosi di un aumento di capitale a servizio dell esercizio di warrant non è prevista la costituzione di consorzi di garanzia e/o di collocamento. 4. Eventuali altre forme di collocamento Le azioni ordinarie rivenienti dall Aumento di Capitale a Servizio dei Warrant saranno assegnate, ai titolari dei Warrant BPS che li eserciteranno, direttamente dalla Banca e, pertanto, non sono previste forme di collocamento. 5. Criteri di determinazione del prezzo di esercizio dei Warrant BPS Come previsto dall Accordo di Investimento, il Consiglio di Amministrazione propone all Assemblea di determinare in Euro 1,812 il prezzo di sottoscrizione unitario delle Azioni di Compendio (il Prezzo di Sottoscrizione ). Il Prezzo di Sottoscrizione corrisponde al medesimo prezzo unitario al quale Banco Desio e i dipendenti di BPS hanno sottoscritto le azioni rivenienti dagli aumenti di capitali della Banca a questi riservati e deliberati dall Assemblea straordinaria degli Azionisti in data 16 giugno I Warrant BPS saranno assegnati gratuitamente ai titolari di azioni ordinarie BPS - diversi da Banco Desio - nel rapporto di n. 12 (dodici) Warrant BPS ogni n. 31 (trentuno) azioni ordinarie BPS possedute e daranno diritto alla sottoscrizione di azioni ordinarie della Banca di nuova emissione nel rapporto di una Azione di Compendio ogni n. 1 Warrant BPS esercitato, ad un prezzo di sottoscrizione per ciascuna Azione di Compendio pari al Prezzo di Sottoscrizione. Resta inteso che a ciascun azionista che non possieda un numero di azioni pari o multiplo di 31 sarà assegnato un proporzionale 7

8 numero di Warrant, derivante dall applicazione di detto rapporto, con arrotondamento al numero intero inferiore di Warrant da assegnare. La società di revisione legale, Deloitte & Touche S.p.A. (la Società di Revisione ), rilascerà ai sensi dell art. 158 del TUF il parere di congruità del prezzo di emissione delle Azioni di Compendio. 6. Azionisti che hanno manifestato la disponibilità a sottoscrivere le azioni di nuova emissione Trattandosi di un aumento di capitale a servizio dell esercizio di warrant non sussistono impegni degli azionisti a sottoscrivere le azioni di nuova emissione. 7. Periodo previsto per l assegnazione dei Warrant BPS e per l esecuzione dell Aumento di Capitale a Servizio dei Warrant BPS Subordinatamente all efficacia della delibera di Conferimento di cui al primo punto all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria, è previsto che i Warrant BPS siano assegnati gratuitamente ai titolari di azioni ordinarie BPS diversi da Banco Desio entro il termine indicativo di 30 giorni lavorativi dall iscrizione della presente deliberazione nel registro delle imprese, fermo restando che la data definitiva di assegnazione sarà stabilita dalla Società d intesa con la società di gestione del mercato, con Monte Titoli S.p.A. e nel rispetto dei provvedimenti autorizzativi della Banca d Italia nonché comunicata tempestivamente al pubblico mediante apposito avviso pubblicato su un quotidiano a diffusione nazionale e comunicato stampa diffuso ai sensi di legge. I Warrant validi per sottoscrivere le Azioni di Compendio saranno esercitabili in qualsiasi momento, nei giorni lavorativi bancari (termine iniziale e termine finale compresi) a decorrere dal 30 giugno 2015 e fino al 30 giugno 2017, alle condizioni ed ai termini indicati nel Regolamento. L Aumento di Capitale a Servizio dei Warrant sarà eseguito e sottoscritto, in base alle richieste avanzate dai titolari dei Warrant, anche in più tranches, fino alla data ultima del 31 luglio Data di godimento delle azioni ordinarie di nuova emissione Le azioni ordinarie BPS di nuova emissione assegnate in sede di esercizio dei Warrant avranno le medesime caratteristiche delle azioni ordinarie in circolazione e avranno godimento regolare. Pertanto tali azioni garantiranno ai loro possessori pari diritti rispetto alle azioni ordinarie BPS già in circolazione al momento della relativa emissione. 8

9 9. Modifiche statutarie All approvazione della proposta di emissione dei Warrant e dell Aumento di Capitale a Servizio dei Warrant consegue la modifica dell art. 5 ( Capitale - Azioni ) dello Statuto Sociale. Si ricorda che l operazione, comportando la modifica dello Statuto Sociale, è soggetta alle disposizioni del TUB. In particolare, l operazione è subordinata alla preventiva autorizzazione da parte di Banca d Italia ai sensi dell art. 56 del TUB. Si riporta di seguito l esposizione a confronto dell art. 5, comma 1, dello Statuto Sociale di cui si propone la modifica nel testo vigente e in quello proposto (invariati i restanti commi del medesimo art. 5). TESTO POST DELIBERAZIONE DI CUI AL PRIMO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEL 30 MARZO 2015 (*) Il capitale sociale, interamente sottoscritto e versato, è di Euro ,85. Esso è rappresentato da azioni ordinarie prive dell indicazione del valore nominale. Con deliberazione in data 30 marzo 2015, l assemblea straordinaria ha deliberato di aumentare il capitale sociale di Euro ,00, mediante emissione di n nuove azioni ordinarie senza indicazione del valore nominale, da liberare mediante conferimento in natura da parte del Banco di Desio e della Brianza S.p.A., con termine finale per la sottoscrizione alla data del 31 marzo TESTO PROPOSTO Il capitale sociale, interamente sottoscritto e versato, è di Euro ,85. Esso è rappresentato da azioni ordinarie prive dell indicazione del valore nominale. Con deliberazione in data 30 marzo 2015, l assemblea straordinaria ha deliberato di aumentare il capitale sociale di Euro ,00, mediante emissione di n nuove azioni ordinarie senza indicazione del valore nominale, da liberare mediante conferimento in natura da parte del Banco di Desio e della Brianza S.p.A., con termine finale per la sottoscrizione alla data del 31 marzo Con deliberazione in data 30 marzo 2015, l assemblea straordinaria ha deliberato di aumentare il capitale sociale di massimi Euro ,31, mediante emissione di massime n nuove azioni ordinarie senza indicazione del valore nominale, a servizio dell esercizio dei Warrant Banca Popolare di Spoleto S.p.A (o di quel diverso numero risultante dall effettiva emissione dei Warrant), con termine finale per la sottoscrizione alla data del 31 luglio 9

10 (*) Si precisa che il testo dell art. 5, comma 1 dello Statuto Sociale riportato nella presente colonna recepisce le proposte di modifica dello Statuto Sociale relative alla delibera di Conferimento di cui al primo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria Si precisa che l assunzione della deliberazione in oggetto da parte dell Assemblea straordinaria non comporta il diritto di recesso ai sensi dell art. 2437, c.c. La presente Relazione Illustrativa è trasmessa alla Società di Revisione affinché essa predisponga, a norma dell art. 158 del TUF, il parere sulla congruità dei prezzo di emissione delle Azioni di Compendio. Il parere verrà depositato nei termini di legge presso la sede della Banca e Borsa Italiana S.p.A. e messo disposizione del pubblico sul sito internet della Banca all indirizzo sezione Investor Relations. Signori Azionisti, ***** in considerazione di quanto precedentemente esposto, Vi invitiamo a pronunciarvi rispetto alla proposta di emissione di warrant e del conseguente aumento di capitale a servizio dei medesimi formulata da questo Consiglio di Amministrazione, assumendo la seguente deliberazione: L Assemblea Straordinaria della Banca Popolare di Spoleto S.p.A., - preso atto della relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione; - preso atto della dichiarazione del socio Banco di Desio e della Brianza S.p.A., avente ad oggetto la conferma del proprio consenso a non ricevere i warrant emessi in questa sede dalla società; - preso atto di quanto deliberato dall Assemblea Straordinaria al primo punto all ordine del giorno; e - subordinatamente all efficacia della delibera di conferimento di cui al primo punto all ordine del giorno; DELIBERA 1) Di emettere n warrant denominati Warrant Banca Popolare di Spoleto S.p.A ( Warrant ) alle seguenti condizioni: - i Warrant vengono emessi a titolo gratuito e in via automatica a favore di tutti gli azionisti diversi dal Banco di Desio e della Brianza S.p.A., in rapporto di n. 12 (dodici) Warrant BPS ogni n. 31 (trentuno) azioni possedute, fermo restando a ciascun azionista che non possieda un numero di azioni pari o multiplo di 31 sarà assegnato un proporzionale numero di Warrant, derivante dall applicazione di detto rapporto, con arrotondamento al numero intero inferiore di Warrant da assegnare; - i Warrant vengono emessi entro il termine indicativo di 30 giorni lavorativi dall iscrizione della presente deliberazione nel registro delle imprese ( Data di 10

11 stacco dei Warrant ), fermo restando che la data definitiva di assegnazione sarà stabilita dalla Società d intesa con la società di gestione del mercato, con Monte Titoli S.p.A. e nel rispetto dei provvedimenti autorizzativi della Banca d Italia nonché comunicata tempestivamente al pubblico mediante apposito avviso pubblicato su un quotidiano a diffusione nazionale e comunicato stampa diffuso ai sensi di legge; - il numero dei Warrant emessi potrà conseguentemente variare, in aumento o in diminuzione, in dipendenza del numero di azioni della società in circolazione alla Data di Stacco dei Warrant, diverse dalle azioni di cui sarà titolare il Banco di Desio e della Brianza S.p.A. (e dalle eventuali azioni proprie); - i Warrant saranno immessi nel sistema di gestione accentrata presso Monte Titoli S.p.A. in regime di dematerializzazione e potranno essere oggetto di negoziazione sul mercato regolamentato, sussistendone tutti i nulla osta e/o autorizzazioni necessari da parte di ogni competente autorità; - i Warrant daranno diritto alla sottoscrizione di azioni ordinarie di nuova emissione della Banca Popolare di Spoleto S.p.A., nel rapporto di n. 1 azione ordinaria ogni n. 1 Warrant, al prezzo unitario di euro 1,812 per azione ( Prezzo di Esercizio ); - i Warrant potranno essere esercitati a decorrere dal 30 giugno 2015 sino al 30 giugno 2017 ( Periodo di Esercizio ), alle condizioni e con gli effetti stabiliti dalla deliberazione di aumento di capitale a servizio dei Warrant, contestualmente assunta dalla presente assemblea straordinaria, nonché dal regolamento dei Warrant, nel testo allegato alla relazione degli amministratori e al verbale assembleare ( Regolamento ); - al Consiglio di Amministrazione, e per esso al Presidente pro tempore in carica, viene conferito ogni più ampio potere al fine di dare esecuzione alla deliberata emissione dei Warrant e ivi compreso ogni potere per ottenere se del caso l ammissione alla negoziazione degli stessi sul Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. nonché di apportare ogni variazione, integrazione o soppressione al testo del regolamento qui approvato, ritenute necessarie o opportune per il buon esito dell operazione, anche sulla base delle richieste delle competenti autorità e degli organi della società di gestione del mercato. 2) Di aumentare il capitale sociale a pagamento, per massimi nominali euro ,31, a servizio dell esercizio dei Warrant Banca Popolare di Spoleto S.p.A , mediante emissione di massime numero nuove azioni ordinarie senza indicazione del valore nominale ( Azioni di Compendio Warrant ), alle seguenti condizioni: - le Azioni di Compendio Warrant vengono emesse ad un prezzo pari al Prezzo di Esercizio di euro 1,812 per azione, da liberare in denaro al momento della sottoscrizione; - le Azioni di Compendio Warrant sono riservate, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell art. 2441, comma 5, c.c., ai titolari dei Warrant, in rapporto di n. 1 Azione di Compendio Warrant ogni n. 1 Warrant; - il numero delle Azioni di Compendio Warrant potrà variare, in aumento o in diminuzione, in dipendenza del numero effettivo dei Warrant assegnati alla data di Stacco dei Warrant, come precisato nel punto 1) della presente deliberazione, 11

12 con conseguente incremento o diminuzione dell importo massimo dell aumento di capitale in misura pari a euro 1,812 per ogni Warrant in più o in meno rispetto ai complessivi n warrant previsti dal punto 1) della presente deliberazione; - la sottoscrizione delle Azioni di Compendio Warrant dovrà avvenire nel corso del Periodo di Esercizio, entro il termine finale di sottoscrizione, stabilito anche agli effetti dell art c.c., del 31 luglio 2017; - le Azioni di Compendio Warrant avranno godimento regolare; - l aumento di capitale è deliberato in via scindibile e avrà pertanto efficacia anche se parzialmente sottoscritto, con effetto dalla data stabilita dal Regolamento, nel rispetto delle necessarie autorizzazioni della Banca d Italia; - per effetto della sottoscrizione delle Azioni di Compendio Warrant, il capitale sociale sottoscritto aumenterà di euro 1,812 per ciascuna azione sottoscritta; - viene modificato l art. 5 dello statuto sociale, aggiungendo nel primo comma la seguente clausola transitoria: Con deliberazione in data 30 marzo 2015, l assemblea straordinaria ha deliberato di aumentare il capitale sociale di massimi Euro ,31, mediante emissione di massime n nuove azioni ordinarie senza indicazione del valore nominale, a servizio dell esercizio dei Warrant Banca Popolare di Spoleto S.p.A (o di quel diverso numero risultante dall effettiva emissione dei Warrant), con termine finale per la sottoscrizione alla data del 31 luglio 2017; - viene conferito al consiglio di amministrazione, e per esso al suo presidente e all amministratore delegato, ogni più ampio potere di dare esecuzione alla deliberazione di aumento di cui sopra, ivi inclusi in particolare quelli di: (i) fare quanto necessario affinché sia richiesto il deposito per l iscrizione della presente deliberazione nel registro delle imprese, previo rilascio del provvedimento autorizzativo di cui all art. 56 TUB, nonché al fine dell esecuzione di ogni forma di adempimento pubblicitario ai sensi di legge; (ii) ricevere le dichiarazioni di esercizio dei warrant e di sottoscrizione delle azioni, anche per il tramite degli intermediari aderenti al sistema di gestione accentrata degli strumenti finanziari dematerializzati, darvi efficacia nei limiti ed alle modalità stabilite nel relativo regolamento, effettuare tutte le dichiarazioni e comunicazioni, anche di pubblicità legale e di informazione al pubblico, previste dal codice civile, dalle leggi e regolamenti tempo per tempo vigenti, nonché fare quant altro necessario od opportuno per la completa esecuzione del presente aumento a servizio dei warrant; (iii) emettere le Azioni di Compendio Warrant e depositare nel registro delle imprese l attestazione di avvenuta sottoscrizione dell aumento di capitale, ai sensi dell art c.c., nonché il testo dello statuto sociale conseguentemente aggiornato, ai sensi dell'art. 2436, comma 6, c.c., con la variazione del capitale sociale e del numero delle azioni (in dipendenza dell emissione delle Azioni di Compendio Warrant), nonché con la soppressione della clausola transitoria approvata nella presente 12

13 (iv) deliberazione una volta esercitati tutti i Warrant o spirato il termine finale di esercizio; apportare alla presente deliberazione le modificazioni non sostanziali che saranno eventualmente necessarie ai fini dell iscrizione nel registro delle imprese o che saranno comunque richieste dalle competenti Autorità e da Banca d Italia in particolare. Approvata in Desio il 18 dicembre ***** Per il Consiglio di Amministrazione Il Presidente (Stefano Lado) 13

14 Regolamento dei Warrant Banca Popolare di Spoleto S.p.A Art. 1 - Warrant validi per sottoscrivere azioni ordinarie Banca Popolare di Spoleto S.p.A. L Assemblea straordinaria degli azionisti di Banca Popolare di Spoleto S.p.A. ( BPS o la Società ), riunitasi in data 30 marzo 2015, ha deliberato, tra l altro, di aumentare il capitale sociale, a pagamento e in via scindibile, per un importo di massimi euro ,31(ventimilionicentoventunomilaecinquecentottantadue/31), mediante emissione, anche in più riprese, di massime n (undicimilionicentoquattromilaseicentoventisei) azioni ordinarie della Società prive di indicazione del valore nominale, aventi godimento regolare e aventi le medesime caratteristiche di quelle in circolazione alla data di emissione (le Azioni di Compendio ), destinate esclusivamente ed irrevocabilmente all esercizio della facoltà di sottoscrizione spettante ai portatori di massimi n (undicimilionicentoquattromilaseicentoventisei) Warrant Banca Popolare di Spoleto S.p.A (i Warrant ), la cui emissione è stata deliberata dalla predetta Assemblea straordinaria degli azionisti, assegnati gratuitamente ai titolari di azioni ordinarie BPS - diversi da Banco di Desio e della Brianza S.p.A. - nel rapporto di n. 12 (dodici) Warrant ogni n. 31 (trentuno) azioni ordinarie BPS possedute. Sulla base di tale delibera i portatori dei Warrant avranno diritto a sottoscrivere con le modalità e i termini indicati nel presente Regolamento n. 1 (una) Azione di Compendio ogni n. 1 (uno) Warrant esercitato, ad un prezzo di sottoscrizione, per ciascuna delle Azioni di Compendio, pari al Prezzo di Sottoscrizione (come infra definito), salvo quanto previsto al successivo Articolo 3. I Warrant sono al portatore e sono ammessi al sistema di gestione accentrata di Monte Titoli S.p.A. in regime di dematerializzazione ai sensi del decreto legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998 e sue successive modifiche ed integrazioni e della relativa regolamentazione di attuazione. I Warrant circolano separatamente dalle azioni cui sono stati abbinati alla data di emissione e sono liberamente trasferibili. Art. 2 - Modalità e Periodo di esercizio dei Warrant Prezzo di Sottoscrizione I) I portatori dei Warrant potranno richiedere di sottoscrivere le Azioni di Compendio, in qualsiasi momento, in ragione di numero 1 (una) Azione di Compendio ogni numero 1 (uno) Warrant presentato per l esercizio (il Rapporto di Esercizio ), nei giorni lavorativi bancari (termine iniziale e termine finale compresi) a decorrere dal 30 giugno 2015 e fino al 30 giugno 2017 (il Periodo di Esercizio ) ad un prezzo di sottoscrizione per ciascuna Azione di Compendio sottoscritta durante il Periodo di Esercizio pari a Euro 1,812 (uno virgola ottocentododici) per azione (il Prezzo di Sottoscrizione ). 1

15 II) III) Le richieste di sottoscrizione dovranno essere presentate all intermediario aderente al sistema di gestione accentrata di Monte Titoli S.p.A. presso cui i Warrant sono depositati. L esercizio dei Warrant avrà effetto entro il decimo giorno di borsa aperta del mese solare successivo a quello di presentazione della richiesta di sottoscrizione (la Data di Efficacia di Esercizio ); alla Data di Efficacia di Esercizio dei Warrant la Società provvederà ad emettere le Azioni di Compendio rispetto alle quali sia stata presentata la richiesta di sottoscrizione, mettendole a disposizione degli aventi diritto per il tramite di Monte Titoli S.p.A. Le Azioni di Compendio sottoscritte avranno godimento pari a quello delle azioni ordinarie BPS alla Data di Efficacia di Esercizio e saranno pertanto munite delle cedole in corso a tale data. IV) Il Prezzo di Sottoscrizione dovrà essere integralmente versato all atto della presentazione delle richieste di esercizio, senza aggravio di commissioni e di spese a carico dei richiedenti. V) L esercizio dei Warrant sarà sospeso dalla data in cui il Consiglio di Amministrazione della Società delibera di convocare l Assemblea dei soci sino al giorno (incluso) in cui abbia avuto luogo la riunione assembleare, anche in convocazione successiva alla prima. Nel caso di Assemblea dei soci convocata per deliberare in merito alla distribuzione di dividendi (sotto qualsivoglia forma), l esercizio dei Warrant sarà sospeso dalla data in cui il Consiglio di Amministrazione della Società delibera di convocare tale Assemblea dei soci sino al giorno (escluso) dello stacco dei dividendi eventualmente deliberati dall Assemblea medesima. In tale ultimo caso, le richieste di sottoscrizione presentate prima della data della riunione del Consiglio di Amministrazione che abbia proposto la distribuzione di dividendi avranno effetto in ogni caso entro il giorno antecedente lo stacco del dividendo. VI) I Warrant che non fossero presentati per l esercizio entro il termine ultimo del 30 giugno 2017 (il Termine Ultimo di Esercizio ) decadranno da ogni diritto, divenendo privi di validità ad ogni effetto. VII) All atto della presentazione della richiesta di sottoscrizione delle Azioni di Compendio e a pena di inefficacia della medesima, oltre a fornire le necessarie e usuali informazioni richieste secondo la vigente prassi di mercato, il portatore dei Warrant: (i) prenderà atto che le Azioni di Compendio non sono state registrate e non saranno registrate ai sensi del Securities Act del 1933 e successive modifiche, vigente negli Stati Uniti d America; e (ii) dichiarerà di non essere una U.S. Person come definita ai tempi della Regulations S. Nessuna Azione di Compendio sottoscritta in esercizio dei Warrant sarà attribuita ai portatori di Warrant che non soddisfino le condizioni sopra descritte. Ogni titolare dei Warrant prende atto e accetta che nessuna Azione di Compendio sarà attribuita ai portatori di Warrant che non soddisfino entrambe le predette condizioni. 2

16 Art. 3 - Diritti dei portatori dei Warrant in caso di operazioni sul capitale sociale di Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Qualora la Società dia esecuzione entro il Termine Ultimo di Esercizio: I. ad aumenti di capitale a pagamento, mediante emissione in opzione di nuove azioni, anche al servizio di warrant validi per la loro sottoscrizione, o di obbligazioni convertibili o con warrant o comunque ad operazioni che diano luogo allo stacco di un diritto negoziabile, il prezzo di sottoscrizione per ciascuna Azione di Compendio sarà diminuito di un importo, arrotondato al millesimo di Euro inferiore, pari a: II. III. IV. nel quale (Pcum Pex) - Pcum rappresenta la media aritmetica semplice degli ultimi cinque prezzi ufficiali cum diritto dell azione ordinaria BPS registrati nel Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.; - Pex rappresenta la media aritmetica semplice dei primi cinque prezzi ufficiali ex diritto dell azione ordinaria BPS registrati nel Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. 1 In nessun caso a seguito dell applicazione della precedente formula il prezzo di sottoscrizione per ciascuna Azione di Compendio potrà essere incrementato; ad aumenti gratuiti del capitale mediante assegnazione di nuove azioni, il Rapporto di Esercizio sarà modificato mediante incremento del numero di Azioni di Compendio in relazione a ciascun Warrant, proporzionalmente al rapporto di assegnazione gratuita. In tali casi, per effetto dell aumento gratuito del capitale, il prezzo di sottoscrizione per ciascuna Azione di Compendio risulterà ridotto proporzionalmente; ad aumenti gratuiti del valore nominale delle azioni o a riduzioni del capitale per perdite senza annullamento di azioni, non saranno modificati né il Prezzo di Sottoscrizione né il Rapporto di Esercizio indicati al precedente Articolo 2; al raggruppamento o al frazionamento delle azioni, il Rapporto di Esercizio sarà modificato mediante decremento/incremento del numero di Azioni di Compendio in relazione a ciascun Warrant, proporzionalmente al rapporto di raggruppamento/frazionamento. In tali casi, per effetto del raggruppamento o frazionamento, il prezzo di sottoscrizione per ciascuna Azione di Compendio risulterà incrementato o ridotto proporzionalmente; V. a modificazioni delle disposizioni del proprio statuto concernenti la ripartizione degli utili o alla incorporazione di altra società, non saranno modificati né il 1 In caso di inapplicabilità della sopra indicata formula per non negoziazione delle azioni ordinarie su un mercato regolamentato, troveranno applicazione metodologie di rettifica di generale accettazione. 3

17 VI. VII. Prezzo di Sottoscrizione né il Rapporto di Esercizio indicati al precedente Articolo 2; ad aumenti del capitale mediante emissione di azioni con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell art. 2441, commi 4, 5, 6 e 8 del codice civile, non saranno modificati né il Prezzo di Sottoscrizione né il Rapporto di Esercizio indicati al precedente Articolo 2; ad operazioni di fusione/scissione in cui la Società non sia la società incorporante/beneficiaria, il Rapporto di Esercizio sarà modificato proporzionalmente al rapporto di concambio/assegnazione. Qualora venisse data esecuzione ad altra operazione, diversa da quelle considerate nei punti precedenti e suscettibile di determinare effetti analoghi, potrà essere rettificato il Rapporto di Esercizio e/o, se del caso, il Prezzo di Sottoscrizione per ciascuna Azione di Compendio, secondo metodologie di generale accettazione. Qualora la richiesta di esercizio dei Warrant venga presentata prima che sia stato comunicato il nuovo prezzo di sottoscrizione susseguente ad un operazione di cui al precedente punto I. del presente Articolo, per esercizio dopo lo stacco del diritto, quanto eventualmente versato in più alla presentazione della richiesta, prendendo come base il prezzo di sottoscrizione prima dell aggiustamento di cui al precedente punto I., verrà restituito al sottoscrittore senza interessi alla data in cui sarà comunicato il nuovo prezzo di sottoscrizione. Nel caso in cui, per effetto di quanto previsto nel presente Articolo 3, all atto dell esercizio dei Warrant spettasse un numero non intero di Azioni di Compendio, il portatore dei Warrant avrà diritto di sottoscrivere Azioni di Compendio fino alla concorrenza del numero intero (arrotondando all unità inferiore) e non potrà far valere alcun diritto sulla parte frazionaria. Art. 4 - Soggetti incaricati Le operazioni di esercizio dei Warrant saranno effettuate presso gli intermediari autorizzati aderenti al sistema di gestione accentrata della Monte Titoli S.p.A. Art. 5 - Termini di decadenza Il diritto di esercizio dei Warrant dovrà essere esercitato, a pena di decadenza, presentando la richiesta entro il Termine Ultimo di Esercizio. Art. 6 Regime Fiscale L assegnazione, l acquisto, la detenzione, la cessione e l esercizio dei Warrant da parte dei rispettivi titolari sono soggetti al regime fiscale di volta in volta vigente e applicabile al singolo titolare. Art. 7 Quotazione Subordinatamente all ottenimento da ogni competente Autorità di tutti i nulla osta e/o autorizzazioni necessari, sarà richiesta alla Borsa Italiana S.p.A. l ammissione dei 4

18 Warrant alla quotazione sul Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. Art. 8 Varie Tutte le comunicazioni dell Emittente ai titolari dei Warrant saranno effettuate mediante avviso pubblicato sul sito internet dell Emittente e, ove richiesto dalla normativa pro tempore applicabile, su un quotidiano a diffusione nazionale. Le comunicazioni saranno altresì effettuate secondo le modalità proprie del mercato di riferimento. Il possesso dei Warrant comporta la piena accettazione di tutte le condizioni fissate nel presente Regolamento. Il presente Regolamento è disciplinato dalla legge italiana. Per qualsiasi contestazione relativa ai Warrant ed alle disposizioni del presente Regolamento sarà competente in via esclusiva il Tribunale di Milano, con espressa esclusione di qualsivoglia foro alternativo, ovvero nel caso in cui il titolare dei Warrant rivestisse la qualifica di consumatore ai sensi dell art. 3 del D.Lgs. 6 settembre 2005, n. 206, il foro di residenza o di domicilio elettivo di quest ultimo. 5

Art. 1 - Warrant validi per sottoscrivere azioni ordinarie Tamburi Investment Partners

Art. 1 - Warrant validi per sottoscrivere azioni ordinarie Tamburi Investment Partners BOZZA DEL REGOLAMENTO DEI WARRANT TAMBURI INVESTMENT PARTNERS S.P.A. 2015-2020 Art. 1 - Warrant validi per sottoscrivere azioni ordinarie Tamburi Investment Partners S.p.A. L Assemblea straordinaria degli

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT AGRONOMIA 2014-2017. Articolo 1. Definizioni

REGOLAMENTO DEI WARRANT AGRONOMIA 2014-2017. Articolo 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT AGRONOMIA 2014-2017 Articolo 1 Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT SAFE BAG 2013-2016. allegato "B" all'atto numero 5970 della Raccolta. Articolo 1. Warrant Safe Bag 2013 2016

REGOLAMENTO DEI WARRANT SAFE BAG 2013-2016. allegato B all'atto numero 5970 della Raccolta. Articolo 1. Warrant Safe Bag 2013 2016 REGOLAMENTO DEI WARRANT SAFE BAG 2013-2016 allegato "B" all'atto numero 5970 della Raccolta Articolo 1 Warrant Safe Bag 2013 2016 L Assemblea Straordinaria di Safe Bag S.p.A. (di seguito la Società o Safe

Dettagli

Regolamento WARRANT TISCALI S.P.A. 2009 2014. L assemblea straordinaria dell Emittente, in data 30 giugno 2009, ha deliberato tra l altro:

Regolamento WARRANT TISCALI S.P.A. 2009 2014. L assemblea straordinaria dell Emittente, in data 30 giugno 2009, ha deliberato tra l altro: Regolamento WARRANT TISCALI S.P.A. 2009 2014 Premesse L assemblea straordinaria dell Emittente, in data 30 giugno 2009, ha deliberato tra l altro: (a) di aumentare il capitale sociale dell Emittente in

Dettagli

Regolamento dei "Warrant azioni ordinarie Bio-On 2014-2017" (di seguito il Regolamento )

Regolamento dei Warrant azioni ordinarie Bio-On 2014-2017 (di seguito il Regolamento ) Regolamento dei "Warrant azioni ordinarie Bio-On 2014-2017" (di seguito il Regolamento ) GLOSSARIO Ai fini del presente Regolamento i termini indicati qui di seguito hanno il seguente significato: Azioni

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE UNIPOL 2010-2013

REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE UNIPOL 2010-2013 REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE UNIPOL 2010-2013 Art. 1 Warrant Azioni Ordinarie Unipol 2010-2013 L Assemblea Straordinaria di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A. ( UGF o l Emittente ), riunitasi

Dettagli

REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015.

REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015. REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015. 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT PRIMI SUI MOTORI 2012-2015 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT (All 1) Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT 1 REGOLAMENTO DEI WARRANT SUNSHINE CAPITAL INVESTMENTS S.P.A. 2014-2016 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini indicati

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015

REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015 REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

Regolamento dei Warrant Prima Vera S.p.A. Nel presente regolamento i seguenti termini hanno il significato ad essi qui attribuito:

Regolamento dei Warrant Prima Vera S.p.A. Nel presente regolamento i seguenti termini hanno il significato ad essi qui attribuito: Regolamento dei Warrant Prima Vera S.p.A. Art. 1 Definizioni Nel presente regolamento i seguenti termini hanno il significato ad essi qui attribuito: Assemblea di Emissione = L assemblea della Società

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: REGOLAMENTO DEI WARRANT CLABO 2015 2018 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il sistema multilaterale

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: REGOLAMENTO DEI WARRANT MC LINK 2013-2015 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il sistema multilaterale

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT PRIMI SUI MOTORI 2012-2016 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

Articolo 1 Warrant azioni ordinarie Gabetti Property Solutions 2009 / 2013

Articolo 1 Warrant azioni ordinarie Gabetti Property Solutions 2009 / 2013 REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE GABETTI PROPERTY SOLUTIONS 2009/2013 Articolo 1 Warrant azioni ordinarie Gabetti Property Solutions 2009 / 2013 1.1 In data 12 maggio 2009 l Assemblea Straordinaria

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT FIRST CAPITAL S.P.A. 2010-2016 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa

Dettagli

Comunicazione della Società : significa quanto descritto nell articolo 3.2.

Comunicazione della Società : significa quanto descritto nell articolo 3.2. REGOLAMENTO DEI SPONSOR WARRANT SPACE S.P.A. 1 DEFINIZIONI 1.1 Nel presente Regolamento i seguenti termini hanno il significato qui attribuito. I termini definiti al singolare si intendono definiti anche

Dettagli

Regolamento dei warrant denominati Warrant azioni ordinarie Creval 2014. Articolo 1 Delibera

Regolamento dei warrant denominati Warrant azioni ordinarie Creval 2014. Articolo 1 Delibera Regolamento dei warrant denominati Warrant azioni ordinarie Creval 2014 Articolo 1 Delibera In data 19 settembre 2009, l Assemblea straordinaria del Credito Valtellinese Società Cooperativa (il Creval

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A.

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. I Consigli di Amministrazione di Banco di Desio e della Brianza e di Banca Popolare di Spoleto hanno approvato

Dettagli

BANCA CARIGE Società per Azioni - Via Cassa di Risparmio,15-16123 Genova 1

BANCA CARIGE Società per Azioni - Via Cassa di Risparmio,15-16123 Genova 1 Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione al punto secondo dell ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria dei Soci convocata per il giorno 23 aprile 2015 in unica convocazione, in merito

Dettagli

APPENDICE. Regolamento dei Warrant Azioni Ordinarie Meridiana fly 2012-2013

APPENDICE. Regolamento dei Warrant Azioni Ordinarie Meridiana fly 2012-2013 APPENDICE Regolamento dei Warrant Azioni Ordinarie Meridiana fly 2012-2013 REGOLAMENTO DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE MERIDIANA FLY S.P.A. 2012-2013 (il Regolamento ) Articolo 1 Warrant per la sottoscrizione

Dettagli

Signori azionisti, 1. Premessa. Il Consiglio di Amministrazione ricorda anzitutto che:

Signori azionisti, 1. Premessa. Il Consiglio di Amministrazione ricorda anzitutto che: RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL SESTO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA STRAORDINARIA DI TAMBURI INVESTMENT PARTNERS S.P.A. CONVOCATA PER I GIORNI 29 E 30 APRILE 2013,

Dettagli

K.R.Energy S.p.A. Sede legale in Milano, Corso Monforte, 20 Capitale Sociale Euro 41.019.435,63 Partita IVA n. 11243300156 C.F.

K.R.Energy S.p.A. Sede legale in Milano, Corso Monforte, 20 Capitale Sociale Euro 41.019.435,63 Partita IVA n. 11243300156 C.F. K.R.Energy S.p.A. Sede legale in Milano, Corso Monforte, 20 Capitale Sociale Euro 41.019.435,63 Partita IVA n. 11243300156 C.F.01008580993 RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULLE PROPOSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELL

Dettagli

Regolamento del prestito obbligazionario IT0003853014 BIM 1,50% 2005-2015 subordinato convertibile in azioni ordinarie

Regolamento del prestito obbligazionario IT0003853014 BIM 1,50% 2005-2015 subordinato convertibile in azioni ordinarie Regolamento del prestito obbligazionario IT0003853014 BIM 1,50% 2005-2015 subordinato convertibile in azioni ordinarie Art. 1. Importo, titoli e prezzo di emissione 1.1 Il prestito obbligazionario BIM

Dettagli

REGOLAMENTO DEI "MARKET WARRANT F.I.L.A. S.P.A." 1, DEFINIZIONI

REGOLAMENTO DEI MARKET WARRANT F.I.L.A. S.P.A. 1, DEFINIZIONI REGOLAMENTO DEI "MARKET WARRANT F.I.L.A. S.P.A." 1, DEFINIZIONI 1.1 Nel presente Regolamento i seguenti termini hanno il significato qui attribuito. I termini definiti al singolare si intendono definiti

Dettagli

APPENDICE A REGOLAMENTO

APPENDICE A REGOLAMENTO APPENDICE A REGOLAMENTO Warrant Banca Intesa S.p.A. validi per vendere a Banca Intesa azioni ordinarie o azioni di risparmio Banca Commerciale Italiana S.p.A. o, in forma abbreviata, Warrant Put Intesa-BCI

Dettagli

Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018. (il Regolamento )

Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018. (il Regolamento ) Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018 (il Regolamento ) 1. Importo e titoli 1.1 Il prestito obbligazionario denominato Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018 di Euro 4.365.000,00 (quattromilioni

Dettagli

I GRANDI VIAGGI S.P.A.

I GRANDI VIAGGI S.P.A. I GRANDI VIAGGI S.P.A. Capitale sociale Euro 23.400.000 i.v. Sede Sociale in Milano, Via della Moscova, 36 R.E.A. Milano n.1319276 Codice fiscale, Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTION 2015 2020, E CONSEGUENTE MODIFICA DELL ART. 5 DELLO STATUTO SOCIALE. DELIBERAZIONI INERENTI E CONSEGUENTI.

PIANO DI STOCK OPTION 2015 2020, E CONSEGUENTE MODIFICA DELL ART. 5 DELLO STATUTO SOCIALE. DELIBERAZIONI INERENTI E CONSEGUENTI. OVS S.p.A. Sede legale in Venezia Mestre, Via Terraglio, n. 17 - capitale sociale euro 227.000.000,00 i.v. Registro delle Imprese di Venezia, codice fiscale e partita IVA 04240010274 - REA n VE - 378007

Dettagli

FRENDY ENERGY S.P.A.

FRENDY ENERGY S.P.A. FRENDY ENERGY S.P.A. Sede legale in Firenze, Via Fiume n. 11 Capitale sociale Euro 4.225.000,00 i.v. Codice fiscale ed iscrizione nel Registro delle Imprese di Firenze n. 05415440964 RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

Regolamento del Prestito obbligazionario Banca Carige 1,50%, 2003 2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie

Regolamento del Prestito obbligazionario Banca Carige 1,50%, 2003 2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie Regolamento del Prestito obbligazionario Banca Carige 1,50%, 2003 2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie Art. 1. Importo, titoli e prezzo di emissione Il prestito

Dettagli

capitale sociale e per emettere obbligazioni, ai sensi degli artt. 2443 e 2420-ter del codice civile, delega che non è stata esercitata dall organo

capitale sociale e per emettere obbligazioni, ai sensi degli artt. 2443 e 2420-ter del codice civile, delega che non è stata esercitata dall organo Relazione Illustrativa - Parte Straordinaria 1. Attribuzione al Consiglio di Amministrazione, ai sensi dell articolo 2443 del codice civile, della facoltà (i) di aumentare in una o più volte, a pagamento

Dettagli

Signori Consiglieri, Signori Sindaci,

Signori Consiglieri, Signori Sindaci, MONCLER S.p.A. Sede sociale in Milano, Via Stendhal, n. 47 - capitale sociale euro 50.000.000,00 i.v. Registro delle Imprese di Milano, codice fiscale e partita IVA 04642290961 - REA n 1763158 Relazione

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTION AVENTE AD OGGETTO AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. DELIBERAZIONI INERENTI E CONSEGUENTI.

PIANO DI STOCK OPTION AVENTE AD OGGETTO AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. DELIBERAZIONI INERENTI E CONSEGUENTI. PIANO DI STOCK OPTION AVENTE AD OGGETTO AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. RISERVATO AD AMMINISTRATORI ESECUTIVI E DIRIGENTI DELLA SOCIETÀ E DELLE SOCIETÀ DALLA STESSA CONTROLLATE. DELIBERAZIONI INERENTI

Dettagli

1) ILLUSTRAZIONE DELLA DELEGA ALL EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI

1) ILLUSTRAZIONE DELLA DELEGA ALL EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI Società Cooperativa - Sede in Modena, Via San Carlo 8/20 Registro delle imprese di Modena e cod. fisc. n. 01153230360 Cap. soc. al 31 dicembre 2010 Euro 761.130.807 Relazione illustrativa del Consiglio

Dettagli

Banca Intesa PROSPETTO DI QUOTAZIONE

Banca Intesa PROSPETTO DI QUOTAZIONE Banca Intesa PROSPETTO DI QUOTAZIONE RELATIVO ALL AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE DI WARRANT BANCA INTESA S.p.A. VALIDI PER VENDERE A BANCA INTESA AZIONI ORDINARIE O AZIONI DI RISPARMIO BANCA COMMERCIALE ITALIANA

Dettagli

1. Proposta di distribuzione in natura di riserve disponibili mediante assegnazione della partecipazione posseduta dalla Società in Green Energy.

1. Proposta di distribuzione in natura di riserve disponibili mediante assegnazione della partecipazione posseduta dalla Società in Green Energy. Proposta di distribuzione di riserve disponibili mediante assegnazione di partecipazioni possedute dalla Società in KME Green Energy S.r.L. previa trasformazione della stessa in società per azioni; deliberazioni

Dettagli

Nota Integrativa. per la quotazione dei. Warrant azioni ordinarie Banca Lombarda e Piemontese 2002/2004

Nota Integrativa. per la quotazione dei. Warrant azioni ordinarie Banca Lombarda e Piemontese 2002/2004 Nota Integrativa al Prospetto Informativo depositato presso la Consob in data 13 giugno 2002 a seguito di nulla osta n. 2042241 comunicato in data 12 giugno 2002. Nota Integrativa per la quotazione dei

Dettagli

Testo vigente. Testo proposto Articolo 5 Capitale sociale. Articolo 5

Testo vigente. Testo proposto Articolo 5 Capitale sociale. Articolo 5 1. Proposta di eliminazione del valore nominale espresso delle azioni ordinarie e di risparmio in circolazione. Conseguenti modifiche dello statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Signori

Dettagli

Relazione degli Amministratori, redatta ai sensi dell articolo 125 ter Testo Unico della Finanza, sull unico punto all ordine del giorno dell

Relazione degli Amministratori, redatta ai sensi dell articolo 125 ter Testo Unico della Finanza, sull unico punto all ordine del giorno dell Relazione degli Amministratori, redatta ai sensi dell articolo 125 ter Testo Unico della Finanza, sull unico punto all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria degli Azionisti del 27 febbraio 2015

Dettagli

Assemblea Straordinaria e Ordinaria del 16 luglio 2012 in convocazione unica

Assemblea Straordinaria e Ordinaria del 16 luglio 2012 in convocazione unica Assemblea Straordinaria e Ordinaria del 16 luglio 2012 in convocazione unica Relazione del Consiglio di Amministrazione sulle materie all ordine del giorno 1 - Annullamento delle azioni proprie in portafoglio,

Dettagli

Premessa * * * Signori Azionisti,

Premessa * * * Signori Azionisti, Eurofly S.p.A. Sede legale in Milano, via Ettore Bugatti n. 15 Capitale Sociale Euro 11.084.271,92 Codice Fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano 05763070017 Soggetta ad attività

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SUL RAGGRUPPAMENTO DELLE AZIONI DELLA SOCIETÀ

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SUL RAGGRUPPAMENTO DELLE AZIONI DELLA SOCIETÀ RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SUL RAGGRUPPAMENTO DELLE AZIONI DELLA SOCIETÀ predisposta ai sensi dell art. 72 e secondo lo schema n. 3 dell Allegato 3A del Regolamento adottato con Delibera

Dettagli

Cerved Information Solutions S.p.A.

Cerved Information Solutions S.p.A. Cerved Information Solutions S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea degli Azionisti Unica convocazione: 27 aprile 2015 CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Gli aventi diritto di

Dettagli

www.capelive.it 10 febbraio 2011 (Prima convocazione) 11 febbraio 2011 (Seconda convocazione)

www.capelive.it 10 febbraio 2011 (Prima convocazione) 11 febbraio 2011 (Seconda convocazione) CAPE LISTED INVESTMENT VEHICLE IN EQUITY S.P.A. www.capelive.it RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA STRAORDINARIA

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE IN AZIONI AGRONOMIA S.P.A. denominato

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE IN AZIONI AGRONOMIA S.P.A. denominato REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE IN AZIONI AGRONOMIA S.P.A. denominato AGRONOMIA CONVERTIBILE 8% 2014-2019 CON FACOLTA DI RIMBORSO 1. Importo e titoli ANTICIPATO IN AZIONI 1.1 Il prestito

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE predisposta ai sensi dell art. 2441, comma 6, cod. civ. secondo e terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria degli Azionisti

Dettagli

Signori Soci, * * * 1. ILLUSTRAZIONE DELL OPERAZIONE

Signori Soci, * * * 1. ILLUSTRAZIONE DELL OPERAZIONE RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA SUL PUNTO 2) ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEI SOCI CONVOCATA PER IL GIORNO 28 FEBBRAIO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Periodo di offerta in opzione: dal 12 ottobre 2015 al 30 ottobre 2015.

COMUNICATO STAMPA. Periodo di offerta in opzione: dal 12 ottobre 2015 al 30 ottobre 2015. COMUNICATO STAMPA COMPLETAMENTO DELL ACCORDO DI RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI CON L AUMENTO DI CAPITALE IN OPZIONE DI MASSIMI EURO 3 MILIONI E LA CONVERSIONE DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO Il Consiglio di

Dettagli

FIERA MILANO S.P.A. SUPPLEMENTO AL PROSPETTO INFORMATIVO

FIERA MILANO S.P.A. SUPPLEMENTO AL PROSPETTO INFORMATIVO Fiera Milano S.p.A. Supplemento al Prospetto Informativo FIERA MILANO S.P.A. Sede legale: Piazzale Carlo Magno, 1 Milano Sede operativa e amministrativa: S.S. del Sempione n.28 Rho (Milano) Capitale Sociale

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI CASSA DI RISPARMIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA S.P.A.

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI CASSA DI RISPARMIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA S.P.A. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI CASSA DI RISPARMIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA S.P.A. BANCA POPOLARE DI LANCIANO E SULMONA S.P.A. E BANCA POPOLARE DI APRILIA S.P.A, IN BANCA POPOLARE DELL EMILIA

Dettagli

Sede in Legnano Viale Pasubio, 38 Capitale Sociale Euro 40.000.000 i.v. C. F. e P. I. 00689080158 - Tribunale di Milano Sito internet: www.crespi.

Sede in Legnano Viale Pasubio, 38 Capitale Sociale Euro 40.000.000 i.v. C. F. e P. I. 00689080158 - Tribunale di Milano Sito internet: www.crespi. Sede in Legnano Viale Pasubio, 38 Capitale Sociale Euro 40.000.000 i.v. C. F. e P. I. 00689080158 - Tribunale di Milano Sito internet: www.crespi.it RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Assemblea Straordinaria degli Azionisti 18 novembre 2015 ore 15.00 in prima convocazione ed occorrendo 19 novembre 2015 ore 15.

Assemblea Straordinaria degli Azionisti 18 novembre 2015 ore 15.00 in prima convocazione ed occorrendo 19 novembre 2015 ore 15. Assemblea Straordinaria degli Azionisti 18 novembre 2015 ore 15.00 in prima convocazione ed occorrendo 19 novembre 2015 ore 15.00 in seconda convocazione RELAZIONI ILLUSTRATIVE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA 21 30 APRILE 2010 AVVISO DI CONVOCAZIONE

ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA 21 30 APRILE 2010 AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA 21 30 APRILE 2010 AVVISO DI CONVOCAZIONE Relazione degli Amministratori sulle proposte all ordine del giorno della parte straordinaria AMPLIFON S.p.A. Capitale sociale:

Dettagli

Relazione degli Amministratori

Relazione degli Amministratori Relazione degli Amministratori Aumento del capitale sociale ai sensi dell art. 2443 del Codice Civile al servizio del Piano di stock option KME Group S.p.A. 2010-2015, con esclusione del diritto di opzione

Dettagli

mod. 9 SEG BANCA CARIGE

mod. 9 SEG BANCA CARIGE Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea in sede straordinaria convocata per il giorno 13 febbraio 2012 in merito all eliminazione dell indicazione del valore nominale delle azioni della

Dettagli

FRENDY ENERGY S.P.A.

FRENDY ENERGY S.P.A. FRENDY ENERGY S.P.A. Sede legale in Firenze, Via Fiume n. 11 Capitale sociale Euro 4.225.000,00 i.v. Codice fiscale ed iscrizione nel Registro delle Imprese di Firenze n. 05415440964 RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ATLANTIA S.P.A.

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ATLANTIA S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ATLANTIA S.P.A. SULL ARGOMENTO RELATIVO AL PUNTO 3. DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA CONVOCATA PER I GIORNI 23 APRILE 2015 IN PRIMA

Dettagli

Punto 5 all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria

Punto 5 all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria Punto 5 all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria Modifica del regolamento del Prestito Obbligazionario Convertendo BPM 2009/2013 6,75%. Conseguente attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Signori Azionisti, * * * 1) PRINCIPALI MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE.

Signori Azionisti, * * * 1) PRINCIPALI MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELL ORGANO AMMINISTRATIVO ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER IL GIORNO 29 APRILE 2015 RELATIVA AL SETTIMO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI

Dettagli

CAPE LISTED INVESTMENT VEHICLE IN EQUITY S.P.A.

CAPE LISTED INVESTMENT VEHICLE IN EQUITY S.P.A. CAPE LISTED INVESTMENT VEHICLE IN EQUITY S.P.A. www.capelive.it RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE AL SESTO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE PITECO CONVERTIBILE 4,50% 2015-2020

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE PITECO CONVERTIBILE 4,50% 2015-2020 REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE PITECO CONVERTIBILE 4,50% 2015-2020 Articolo 1 IMPORTO, TAGLIO, TITOLI E QUOTAZIONE 1.1. Il prestito obbligazionario convertibile denominato Piteco

Dettagli

Assemblea degli Azionisti di Cembre S.p.A.

Assemblea degli Azionisti di Cembre S.p.A. Assemblea degli Azionisti di Cembre S.p.A. (28 aprile 2009, I conv. 30 aprile 2009, II conv.) Relazione del Consiglio di Amministrazione ai sensi degli artt. 73 e 93 del Regolamento Consob 11971/99 e successive

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI PER LA DELEGA EX ART. 2443, C.C. AD AUMENTARE IL CAPITALE SOCIALE

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI PER LA DELEGA EX ART. 2443, C.C. AD AUMENTARE IL CAPITALE SOCIALE RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI PER LA DELEGA EX ART. 2443, C.C. AD AUMENTARE IL CAPITALE SOCIALE predisposta ai sensi dell art. 72 e secondo lo schema n. 2 dell Allegato 3A del Regolamento

Dettagli

UNIONE DI BANCHE ITALIANE S.p.A.

UNIONE DI BANCHE ITALIANE S.p.A. UNIONE DI BANCHE ITALIANE S.p.A. Sede Legale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo, Iscritta all Albo delle Banche al n. 5678 - ABI n. 3111.2 Capogruppo del Gruppo UBI Banca

Dettagli

1. Motivazioni per le quali è richiesta l autorizzazione al compimento di operazioni su azioni proprie

1. Motivazioni per le quali è richiesta l autorizzazione al compimento di operazioni su azioni proprie 3. Autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni ordinarie proprie ai sensi del combinato disposto degli artt. 2357 e 2357-ter del codice civile e dell art. 132 del D.Lgs. 58/1998 e relative

Dettagli

Comunicato ai sensi dell art. 84 bis della delibera CONSOB, n. 11971/99 e successive modifiche (aggiornato al 12 novembre 2010)

Comunicato ai sensi dell art. 84 bis della delibera CONSOB, n. 11971/99 e successive modifiche (aggiornato al 12 novembre 2010) Comunicato ai sensi dell art. 84 bis della delibera CONSOB, n. 11971/99 e successive modifiche (aggiornato al 12 novembre 2010) Informazioni sull attribuzione di strumenti finanziari ad amministratori,

Dettagli

Assemblea degli Azionisti. 28 aprile 2015 (prima convocazione) 30 aprile 2015 (seconda convocazione)

Assemblea degli Azionisti. 28 aprile 2015 (prima convocazione) 30 aprile 2015 (seconda convocazione) Esprinet S.p.A. Sede sociale in Vimercate (MB), Via Energy Park n. 20 Capitale Sociale euro 7.860.651,00 i.v. Iscritta al Registro Imprese di Monza e Brianza n. 05091320159 Codice Fiscale n. 05091320159

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul secondo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul secondo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul secondo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PREDISPOSTA AI SENSI DELL ART

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PREDISPOSTA AI SENSI DELL ART MAILUP S.P.A. Sede legale in Milano (MI) Viale Francesco Restelli n. 1 Capitale sociale interamente sottoscritto e versato per Euro 200.000,00 Registro delle Imprese di Milano e Codice fiscale n. 01279550196

Dettagli

Documento Informativo relativo al piano di stock option 2008 a favore di dipendenti di società controllate estere

Documento Informativo relativo al piano di stock option 2008 a favore di dipendenti di società controllate estere Documento Informativo relativo al piano di stock option 2008 a favore di dipendenti di società controllate estere Questo documento (il Documento Informativo ) è stato redatto in conformità a quanto previsto

Dettagli

2.Finalità dell operazione:

2.Finalità dell operazione: COMUNICATO STAMPA I Consigli di Amministrazione delle rispettive società hanno approvato il Progetto di Fusione per incorporazione di G.I.M. Generale Industrie Metallurgiche S.p.A. in INTEK S.p.A.; Rapporti

Dettagli

Autorizzazione all acquisto di azioni proprie e al compimento di atti di disposizione sulle medesime.

Autorizzazione all acquisto di azioni proprie e al compimento di atti di disposizione sulle medesime. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.P.A. RELATIVA ALLA PROPOSTA DI AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI REDATTA

Dettagli

ASSEMBLEA SPECIALE DEI TITOLARI DI AZIONI DI RISPARMIO DI CATEGORIA B. 6 maggio 2014 Milano, Via Angelo Rizzoli n. 8.

ASSEMBLEA SPECIALE DEI TITOLARI DI AZIONI DI RISPARMIO DI CATEGORIA B. 6 maggio 2014 Milano, Via Angelo Rizzoli n. 8. Sede legale in Milano - Via Angelo Rizzoli n. 8 Capitale sociale Euro 475.134.602,10 interamente versato Registro delle Imprese di Milano e Codice Fiscale n. 12086540155 ASSEMBLEA SPECIALE DEI TITOLARI

Dettagli

Punto 1 all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria

Punto 1 all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria Punto 1 all ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria Proposta di delega al Consiglio di Amministrazione, ai sensi dell art. 2420-ter, cod. civ., della facoltà di emissione di un prestito obbligazionario

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. Mittel S.p.A. 2013 2019

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO. Mittel S.p.A. 2013 2019 Sede in Milano - Piazza A. Diaz 7 Capitale sociale 87.907.017 i.v. Codice Fiscale - Registro Imprese di Milano - P. IVA 00742640154 R.E.A. di Milano n. 52219 REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO Mittel

Dettagli

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A.

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 1 Milano con socio unico Iscritta all Albo delle Banche codice 3170 Appartenente al Gruppo Deutsche Bank Iscritto all Albo dei Gruppi

Dettagli

Appendici APPENDICI 203

Appendici APPENDICI 203 Appendici APPENDICI 203 Prospetto Informativo Eni S.p.A. [QUESTA PAGINA È STATA LASCIATA VOLUTAMENTE BIANCA] 204 Appendici APPENDICE 1 REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO ENI TF 2009-2015 Codice ISIN

Dettagli

Signori Azionisti, * * * 1) PRINCIPALI MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE.

Signori Azionisti, * * * 1) PRINCIPALI MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELL ORGANO AMMINISTRATIVO ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER IL GIORNO 29 APRILE 2014 RELATIVA AL PUNTO TRE ALL ORDINE DEL GIORNO RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI

Dettagli

21 00824960157 R.E.A.

21 00824960157 R.E.A. Aedes S.p.A. Sede legale in Milano, Bastioni di Porta Nuova n. 21 Numero Iscrizione presso il Registro delle Imprese di Milano e Codice Fiscale 00824960157 R.E.A. Milano n. 112395 Partita IVA 13283620154,

Dettagli

In caso di adesioni all OPSC per quantitativi di azioni superiori alle azioni oggetto dell Offerta, si farà luogo al riparto secondo il metodo

In caso di adesioni all OPSC per quantitativi di azioni superiori alle azioni oggetto dell Offerta, si farà luogo al riparto secondo il metodo Proposta di autorizzazione all acquisto di azioni ordinarie proprie, ai sensi dell art. 2357 del codice civile, dell art. 132 del D.Lgs. 58/1998 e relative disposizioni di attuazione, con la modalità di

Dettagli

Cerved Information Solutions S.p.A

Cerved Information Solutions S.p.A Cerved Information Solutions S.p.A Sede legale in Milano, Via San Vigilio n. 1 capitale sociale euro 50.450.000,00 i.v. Registro delle Imprese di Milano, codice fiscale e partita IVA: 08587760961 REA MI-2035639

Dettagli

1. Motivazioni per le quali è richiesta l autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie

1. Motivazioni per le quali è richiesta l autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea in sede ordinaria convocata per il giorno 30 aprile 2014, in unica convocazione, in merito al punto 6) dell ordine del giorno, concernente la proposta

Dettagli

1. PREMESSA... 3 2. MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE... 3

1. PREMESSA... 3 2. MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE... 3 Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sul punto 3 all ordine del giorno (Proposta di Autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie) ai sensi dell'art. 73 del Regolamento

Dettagli

2 aprile 2015: unica convocazione

2 aprile 2015: unica convocazione SPACE S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI 2 aprile 2015: unica convocazione Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sulle proposte concernenti le materie all ordine

Dettagli

Fondo Strategico Italiano S.p.A. Direzione Generale Corso Magenta 71 20123 MILANO Roma, 19 dicembre 2012

Fondo Strategico Italiano S.p.A. Direzione Generale Corso Magenta 71 20123 MILANO Roma, 19 dicembre 2012 Banca d Italia Via Nazionale 91 00100 Roma C.C. Fondo Strategico Italiano S.p.A. Direzione Generale Corso Magenta 71 20123 MILANO Roma, 19 dicembre 2012 Egregi Signori, abbiamo ricevuto la Vostra proposta

Dettagli

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DI DE LONGHI S.P.A. AI SENSI DELL ART. 125-TER D. LGS. 24 FEBBRAIO 1998 N. 58

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DI DE LONGHI S.P.A. AI SENSI DELL ART. 125-TER D. LGS. 24 FEBBRAIO 1998 N. 58 CAPITALE SOCIALE EURO 448.500.000 I.V. SEDE SOCIALE IN TREVISO VIA LODOVICO SEITZ N. 47 CODICE FISCALE E NUMERO DI ISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE DI TREVISO 11570840154 RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI

Dettagli

Assemblea straordinaria degli Azionisti. 1 convocazione: 8 maggio 2012 ore 15.30 2 convocazione: 9 maggio 2012 ore 15.30

Assemblea straordinaria degli Azionisti. 1 convocazione: 8 maggio 2012 ore 15.30 2 convocazione: 9 maggio 2012 ore 15.30 KME Group S.p.A. Assemblea straordinaria degli Azionisti 1 convocazione: 8 maggio 2012 ore 15.30 2 convocazione: 9 maggio 2012 ore 15.30 Punto 1 ordine del giorno Proposta di autorizzazione all acquisto

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO (IL "REGOLAMENTO") Primi sui Motori 9% 2013 2016 Codice ISIN IT0004954381

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO (IL REGOLAMENTO) Primi sui Motori 9% 2013 2016 Codice ISIN IT0004954381 PRIMI SUI MOTORI S.p.A. Sede Legale: Viale Marcello Finzi n. 587, 41122, Modena (MO), Italia Iscritta presso il Registro delle Imprese di Modena Numero REA: MO-364187 Capitale Sociale Deliberato: Euro

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI PER L ASSEMBLEA ORDINARIA CHE SI TERRA IN PRIMA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI PER L ASSEMBLEA ORDINARIA CHE SI TERRA IN PRIMA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI PER L ASSEMBLEA ORDINARIA CHE SI TERRA IN PRIMA CONVOCAZIONE IL 9.05.2014 ED IN SECONDA CONVOCAZIONE IL 15.05.2014, PER DELIBERARE SULLA PROPOSTA DI AUTORIZZAZIONE

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AGLI AZIONISTI AI SENSI DELL ARTICOLO 73 DEL REGOLAMENTO CONSOB N.

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AGLI AZIONISTI AI SENSI DELL ARTICOLO 73 DEL REGOLAMENTO CONSOB N. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AGLI AZIONISTI AI SENSI DELL ARTICOLO 73 DEL REGOLAMENTO CONSOB N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999 RECANTE NORME DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO N.

Dettagli

(iii) per adempiere alle obbligazioni di consegna delle azioni derivanti da programmi di distribuzione, a titolo oneroso o gratuito, di opzioni su

(iii) per adempiere alle obbligazioni di consegna delle azioni derivanti da programmi di distribuzione, a titolo oneroso o gratuito, di opzioni su MONCLER S.p.A. Sede sociale in Milano, Via Stendhal, n. 47 - capitale sociale euro 50.000.000,00 i.v. Registro delle Imprese di Milano, codice fiscale e partita IVA 04642290961 - REA n 1763158 Relazione

Dettagli

Relazione sulla remunerazione ai sensi dell art. 123-ter del D.Lgs. 58/1998; delibere inerenti e conseguenti.

Relazione sulla remunerazione ai sensi dell art. 123-ter del D.Lgs. 58/1998; delibere inerenti e conseguenti. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI GRUPPO MUTUIONLINE S.P.A. SULLE PROPOSTE ALL'ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA CONVOCATA IN PRIMA CONVOCAZIONE PER IL 23 APRILE 2013

Dettagli

ACCORDI DI CO-VENDITA AVENTI AD OGGETTO AZIONI E OBBLIGAZIONI CONVERTENDE PRELIOS S.P.A.

ACCORDI DI CO-VENDITA AVENTI AD OGGETTO AZIONI E OBBLIGAZIONI CONVERTENDE PRELIOS S.P.A. ACCORDI DI CO-VENDITA AVENTI AD OGGETTO AZIONI E OBBLIGAZIONI CONVERTENDE PRELIOS S.P.A. Estratti ai sensi dell art. 122 del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 ( TUF ) e dell art. 130 del Regolamento

Dettagli

Milano, luglio 2014 2

Milano, luglio 2014 2 SESA S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI AZIONI ORDINARIE (STOCK GRANT) SESA S.P.A. SOTTOPOSTO ALL APPROVAZIONE DELL ASSEMBLEA DEI SOCI (redatto ai sensi

Dettagli

MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE

MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE Relazione Illustrativa del Consiglio di Amministrazione della TerniEnergia S.p.A. sulla proposta di autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie redatta ai sensi dell'art. 73 del Regolamento

Dettagli

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi del combinato disposto degli artt. 2357 e 2357-ter del codice civile, nonché dell art.

Dettagli

19 maggio 2014 (Unica convocazione)

19 maggio 2014 (Unica convocazione) SCREEN SERVICE BROADCASTING TECHNOLOGIES S.p.A. Sede di Brescia, Via Giuseppe Di Vittorio 17 Capitale sociale: Euro 13.190.476,00 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA e Numero di iscrizione al Registro delle

Dettagli

Estratto del patto parasociale ai sensi dell art. 122 del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 MONCLER S.P.A.

Estratto del patto parasociale ai sensi dell art. 122 del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 MONCLER S.P.A. Estratto del patto parasociale ai sensi dell art. 122 del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 MONCLER S.P.A. Premesse In data 16 dicembre 2013, Ruffini Partecipazioni S.r.l.( Ruffini Partecipazioni ), ECIP

Dettagli

Documento Informativo relativo al Piano di Stock Option

Documento Informativo relativo al Piano di Stock Option Documento Informativo relativo al Piano di Stock Option 2010 a favore dell Amministratore Delegato della Società e di dipendenti della Società e di società controllate Questo documento (il Documento Informativo

Dettagli