DICHIARAZIONE DI VOTO DELL ON

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DICHIARAZIONE DI VOTO DELL ON"

Transcript

1 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 148 DICHIARAZIONE DI VOTO DELL ON. CENTEMERO IN MERITO ALLA DISCUSSIONE DELLE MOZIONI CONCERNENTI INIZIATIVE VOLTE AL CONTRASTO DI OGNI FORMA DI VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE DONNE 4 giugno 2013

2 2 Signora Presidente, signora Ministra, onorevoli colleghe e colleghi, la settimana scorsa in quest Aula abbiamo discusso ed approvato all unanimità la ratifica della Convenzione di Istanbul, atto con cui il Consiglio d Europa ha stabilito le linee di indirizzo sulla prevenzione e sulla lotta contro la violenza sulle donne e la violenza domestica. È stato un momento politico importante e non isolato, come quello di oggi che non è altrettanto isolato, ma è frutto di un lungo e difficile cammino; un cammino che, dal riconoscimento della cittadinanza alle donne con il diritto di voto nel 1946, è arrivato fino a qui oggi, un cammino frutto prima di tutto di una volontà politica e poi della determinazione di alcune donne e della lungimiranza di alcuni uomini. Lungimiranza, determinazione, attenzione alle trasformazioni sociali e alla coesione sociale sono ciò che i cittadini chiedono alla politica e che i politici devono nella loro azione ai cittadini ed al Paese, prima ancora che ai loro elettori.

3 3 L approvazione di una mozione condivisa, che individua azioni concrete per la prevenzione ed il contrasto alla violenza contro le donne e al femminicidio, è un atto importante perché, anche se con sensibilità diverse, abbiamo saputo superare gli steccati, steccati che ci hanno diviso da sempre. Abbiamo saputo superare le barriere di culture, di appartenenze e di storie politiche diverse. La capacità e la volontà di giungere ad un testo unificato evidenziano che abbiamo saputo guardare tutte e tutti nella stessa direzione, verso un unico obiettivo. È un intervento attivo nelle scelte e negli orientamenti civili, a cominciare dalla consapevolezza e dalla lotta per la loro piena attuazione; un intervento che deriva dal percorso compiuto in Europa e nel nostro Paese grazie ai Governi che si sono succeduti in questi anni: la legge sulle mutilazioni genitali femminili e la legge contro le discriminazioni di origine etnica della Ministra Stefania Prestigiacomo; il reato di stalking, l inasprimento delle pene contro gli autori del reato di violenza sessuale, il Piano nazionale contro la violenza di genere e lo stalking della Ministra Carfagna.

4 4 Ricordiamo che l uguaglianza senza distinzione di sesso, l uguaglianza morale e giuridica di uomo e donna sotto il profilo sociale, politico e lavorativo sono fondamento della nostra Costituzione. Ringrazio il presidente Brunetta, che ha saputo e voluto sostenere questa mozione, e le tante deputate e i tanti deputati che hanno voluto lasciare il loro segno, la loro testimonianza, segni e testimonianze che ci dicono di una condivisione importante e della comprensione del rilievo politico, sociale e civile della lotta al femminicidio e alla violenza contro le donne. Dobbiamo, però, dirci con franchezza che il femminicidio, la violenza maschile sulle donne, non è un fatto estraneo a noi, alla nostra cultura, alla nostra società. È un atto e un fatto che ci riguarda tutti da vicino, uomini e donne. Il 98 per cento dei femminicidi sono compiuti da uomini italiani su donne italiane, uomini che sono mariti, padri, compagni, fidanzati o ex mariti, non raptus, non omicidi di amore o passionali, ma femminicidi.

5 5 Nella mozione si individuano azioni e misure concrete per rendere operativa la Convenzione di Istanbul e per incidere su un effettiva regressione del fenomeno. Ne cito solo alcune: le iniziative normative per rendere effettiva la Convenzione di Istanbul, un nuovo Piano nazionale contro la violenza, la necessità di un Osservatorio permanente nazionale che ci dia dati certi, l educazione come fattore determinante per combattere e frantumare la cultura del non dire, la cultura della disparità e della disuguaglianza, che è alla base della violenza sulle donne. E poi ci sono il rispetto dell immagine e della dignità delle donne nella carta stampata, nei messaggi pubblicitari, nei palinsesti e nella trasmissioni radiotelevisive, nei nuovi mezzi di comunicazione, la formazione di operatori, il raccordo sul territorio dei vari servizi che siano in grado quindi di accompagnare le donne vittime di violenza ed i loro figli, la celerità dei processi, l effettività della pena, fondi e risorse. Il Popolo della Libertà ha preso un impegno e lo sosterrà con serietà, sosterrà il cammino che, con la ratifica della Convenzione di Istanbul e con questa mozione è ricominciato.

6 6 Un cammino di pieno riconoscimento di diritti umani e civili, affinché l uguaglianza formale diventi uguaglianza sostanziale. Per il Popolo della Libertà con questa legislatura e con il sostegno forte e leale al Governo di Enrico Letta si è aperta una stagione politica unica e irripetibile, una stagione che è destinata a cambiare il nostro Paese, una stagione che per noi si fonda su tre pilastri che sono egualmente irrinunciabili: le misure e gli interventi di natura economica, le riforme istituzionali ma anche le scelte e gli orientamenti civili e sociali, a partire proprio dal riconoscimento della violenza contro le donne e dall affermazione di piena cittadinanza e di diritti cui, in questa Aula, tutti insieme, abbiamo conferito dignità e valore. Dobbiamo continuare a percorrere questa strada intrapresa e con responsabilità compiere i passi che ancora ci attendono. Questa è la sola, l unica via per riannodare il legame, il patto, tra istituzioni e cittadini, tra politica e Paese che tanto ci sta a cuore.

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

INTERVENTO DELL ON. CARFAGNA Nella Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. 26 novembre 2014

INTERVENTO DELL ON. CARFAGNA Nella Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. 26 novembre 2014 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 836 INTERVENTO DELL ON. CARFAGNA Nella Giornata internazionale per l'eliminazione

Dettagli

Convenzione del Consiglio d Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica.

Convenzione del Consiglio d Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica. Convenzione del Consiglio d Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica. Premessa Il Dipartimento per le pari opportunità ha tra le sue competenze

Dettagli

La violenza sulle donne è una violazione dei Diritti Umani come stabilito, per la prima volta nel 1992 dalla Raccomandazione n.

La violenza sulle donne è una violazione dei Diritti Umani come stabilito, per la prima volta nel 1992 dalla Raccomandazione n. Piano d azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere Sala Polifunzionale Presidenza del Consiglio dei Ministri Roma, 7 maggio 2015 Il Piano attua la Convenzione sulla prevenzione e la lotta

Dettagli

La violenza sulle donne nei luoghi di lavoro. Proposta di Intesa

La violenza sulle donne nei luoghi di lavoro. Proposta di Intesa La violenza sulle donne nei luoghi di lavoro Proposta di Intesa 27 novembre 2012 LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI CGIL, CISL, UIL PREMESSO - che l espressione violenza nei confronti delle donne designa ogni

Dettagli

Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo

Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo Le parlamentari di Fli e Pdl propongono di modificare le aggravanti dell'omicidio quando la violenza nasce da un atteggiamento discriminatorio".

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE DI STRATEGIE CONDIVISE FINALIZZATE ALLA PREVENZIONE ED AL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA VIOLENZA DI GENERE TRA

PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE DI STRATEGIE CONDIVISE FINALIZZATE ALLA PREVENZIONE ED AL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA VIOLENZA DI GENERE TRA PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE DI STRATEGIE CONDIVISE FINALIZZATE ALLA PREVENZIONE ED AL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA VIOLENZA DI GENERE TRA Provincia di Lucca Prefettura di Lucca Procura della

Dettagli

POLITICHE ED ESPERIENZE EUROPEE PER COMBATTERE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

POLITICHE ED ESPERIENZE EUROPEE PER COMBATTERE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE POLITICHE ED ESPERIENZE EUROPEE PER COMBATTERE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE Manuela Samek Lodovici IRS- Università Cattolica Milano 21 novembre 2013 Diverse forme e contesti di violenza contro le donne,

Dettagli

STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI

STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI Chi commette violenza, sta commettendo un reato! Spesso si minimizza la gravità di un atto violento ma, per la legge, ogni atto violento va sanzionato e punito. In Italia,

Dettagli

Comune di Rovigo Assessorato alle Pari opportunità

Comune di Rovigo Assessorato alle Pari opportunità Comune di Rovigo Assessorato alle Pari opportunità 8 marzo tutto l anno: bilancio di un anno di attività per le pari opportunità. Relazione dei progetti e delle attività svolte durante il 2008 dall amministrazione

Dettagli

Violenza donne: assistenti sociali, la legge non basta

Violenza donne: assistenti sociali, la legge non basta Violenza donne: assistenti sociali, la legge non basta (ANSA) - ROMA, 24 NOV - "Una legge da sola non basta. E' fondamentale investire nell'educazione e nella prevenzione e, quindi, in un mutamento culturale

Dettagli

Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali tra diritti e opportunità

Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali tra diritti e opportunità TESTATA: 247.LIBERO.IT TITOLO: Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali tra diritti e opportunità 23/11/12 Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali

Dettagli

DECISIONE N.7/14 PREVENZIONE E LOTTA ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

DECISIONE N.7/14 PREVENZIONE E LOTTA ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE MC.DEC/7/14/Corr.1 1 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio dei ministri Basilea 2014 ITALIAN Original: ENGLISH Secondo giorno della ventunesima Riunione Giornale MC(21)

Dettagli

Paola Degani. Diparitmento di Scienze politiche, giuridiche e studi internazionali

Paola Degani. Diparitmento di Scienze politiche, giuridiche e studi internazionali Paola Degani Diparitmento di Scienze politiche, giuridiche e studi internazionali Centro interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli PARITÀ UOMO-DONNA NELL'UE IL CONTESTO

Dettagli

ASSISTENZA SOCIALE PER LE DONNE MALTRATTATE

ASSISTENZA SOCIALE PER LE DONNE MALTRATTATE ASSISTENZA SOCIALE PER LE DONNE MALTRATTATE Relatrice: Prof.ssa Olivia Bonardi Tesi di Laurea di: Francesca Savoldini ABSTRACT La violenza nei confronti delle donne è un problema sociale diffuso ed importante

Dettagli

IL RISULTATO DEI VOSTRI CONTRIBUTI

IL RISULTATO DEI VOSTRI CONTRIBUTI #NOVIOLENZA CONTRO LO STALKING, IL FEMMINICIDIO, ED OGNI ALTRA FORMA DI VIOLENZA SULLE DONNE IL RISULTATO DEI VOSTRI CONTRIBUTI CONCRETI Durante le due settimane (dal 16 al 29 aprile) dell iniziativa No

Dettagli

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Prot. AOODPIT n. 1972 del 15/09/2015 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Ai Dirigenti degli Ambiti Territoriali Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Al Sovrintendente Scolastico

Dettagli

UGUAGLIANZA DI GENERE, SOLIDARIETÀ, AZIONE

UGUAGLIANZA DI GENERE, SOLIDARIETÀ, AZIONE UGUAGLIANZA DI GENERE, SOLIDARIETÀ, AZIONE Attività del gruppo GUE/NGL nella commissione per i diritti delle donne e l uguaglianza di genere del Parlamento europeo Uguaglianza di genere, solidarietà, azione

Dettagli

Centro Antiviolenza Catia Doriana Bellini nel comune di Perugia per donne sole o con eventuali figli minori, vittime di violenza o di stalking,

Centro Antiviolenza Catia Doriana Bellini nel comune di Perugia per donne sole o con eventuali figli minori, vittime di violenza o di stalking, Presentazione Apertura centro antiviolenza Catia Doriana Bellini di Perugia Perugia, Palazzo dei Priori - Sala dei Notari Giovedì 6 marzo 2014 ore 17.30 Intervento introduttivo Lorena Pesaresi Assessore

Dettagli

ADOZIONE DELLA CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA. PREMESSO che:

ADOZIONE DELLA CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA. PREMESSO che: Sindaco Paolo Mascaro paolo.mascaro@comune.lamezia-terme.cz.it Presidente del consiglio comunale Francesco De Sarro francesco.desarro@comune.lamezia-terme.cz.it Oggetto: mozione ex art. 18 regolamento

Dettagli

Indice. Introduzione. Le radici della violenza maschile di Sveva Magaraggia e Daniela Cherubini

Indice. Introduzione. Le radici della violenza maschile di Sveva Magaraggia e Daniela Cherubini V XI XV XIX Le autrici e gli autori Prefazione di Carmen Leccardi Introduzione. Le radici della violenza maschile di Sveva Magaraggia e Daniela Cherubini 3 5 6 9 12 15 17 18 20 34 PARTE PRIMA Le forme

Dettagli

LA VIOLENZA SULLE DONNE E LE STRADE PER LA PREVENZIONE. Assessorato alle Politiche attive di Cittadinanza, Diritti Sociali e Parità

LA VIOLENZA SULLE DONNE E LE STRADE PER LA PREVENZIONE. Assessorato alle Politiche attive di Cittadinanza, Diritti Sociali e Parità LA VIOLENZA SULLE DONNE E LE STRADE PER LA PREVENZIONE Assessorato alle Politiche attive di Cittadinanza, Diritti Sociali e Parità 1 I numeri della violenza nei confronti delle donne in Italia ancora non

Dettagli

L'analisi del fenomeno della violenza attraverso le rilevazioni dell'istat

L'analisi del fenomeno della violenza attraverso le rilevazioni dell'istat L'analisi del fenomeno della violenza attraverso le rilevazioni dell'istat Maria Giuseppina Muratore Pisa, 26 novembre 2013 Gli omicidi di donne: un quadro costante nel tempo Gli omicidi risultano in forte

Dettagli

INTERVENTO AL MEETING INTERPARLAMENTARE SULLA VIOLENZA SULLE DONNE Parlamento europeo, 5 marzo 2014

INTERVENTO AL MEETING INTERPARLAMENTARE SULLA VIOLENZA SULLE DONNE Parlamento europeo, 5 marzo 2014 INTERVENTO AL MEETING INTERPARLAMENTARE SULLA VIOLENZA SULLE DONNE Parlamento europeo, 5 marzo 2014 Desidero innanzitutto ringraziare il Presidente della Commissione per i Diritti della Donna e l Euguaglianza

Dettagli

Nel mondo oltre 600 milioni di donne subiscono violenze sono 6 milioni 743.000 le donne italiane tra i 16 e i 70 anni che hanno subìto almeno una

Nel mondo oltre 600 milioni di donne subiscono violenze sono 6 milioni 743.000 le donne italiane tra i 16 e i 70 anni che hanno subìto almeno una Nel mondo oltre 600 milioni di donne subiscono violenze sono 6 milioni 743.000 le donne italiane tra i 16 e i 70 anni che hanno subìto almeno una violenza fisica o sessuale nel corso della vita 3 milioni

Dettagli

LE PARI OPPORTUNITA VANNO A SCUOLA : laboratori per educare alla relazione di genere nelle Scuole Secondarie di II grado

LE PARI OPPORTUNITA VANNO A SCUOLA : laboratori per educare alla relazione di genere nelle Scuole Secondarie di II grado LE PARI OPPORTUNITA VANNO A SCUOLA : laboratori per educare alla relazione di genere nelle Scuole Secondarie di II grado IL NOSTRO TEAM Il nostro team è composto da avvocati, una psicologa, una educatrice,

Dettagli

La violenza sulle donne Storia-Irc A.S. 2012-2013 Etiche della responsabilità. Francesca Coppolecchia Federica Dominoni Marta Franzino Rodolfo Ravano

La violenza sulle donne Storia-Irc A.S. 2012-2013 Etiche della responsabilità. Francesca Coppolecchia Federica Dominoni Marta Franzino Rodolfo Ravano La violenza sulle donne Storia-Irc A.S. 2012-2013 Etiche della responsabilità Francesca Coppolecchia Federica Dominoni Marta Franzino Rodolfo Ravano LA VIOLENZA E un'azione molto intensa che ha come fine

Dettagli

tuteliamo la societa femministe movimento gay La Manif Italia genere educ liber identità di genere stereotipo legge-bavaglio azione la famiglia e

tuteliamo la societa femministe movimento gay La Manif Italia genere educ liber identità di genere stereotipo legge-bavaglio azione la famiglia e LA MANIF ITALIA La Manif Italia è un associazione di comuni cittadini senza bandiere di partito, né simboli religiosi che opera per la promozione e la protezione della famiglia. Perché per la famiglia?

Dettagli

I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI

I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI I DIRITTI DELLE DONNE DAL 1900 AD OGGI TUTELA DELLA DONNA E DEL FANCIULLO: LEGGE 242/1902 CARCANO Riveste un importanza notevole per aver introdotto il congedo di maternità di un mese dopo il parto, riducibile

Dettagli

IL RUOLO DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE NELLA LOTTA CONTRO LA VIOLENZA SESSUALE CONTRO I BAMBINI

IL RUOLO DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE NELLA LOTTA CONTRO LA VIOLENZA SESSUALE CONTRO I BAMBINI CONFERENZA INTERNAZIONALE IL RUOLO DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE NELLA LOTTA CONTRO LA VIOLENZA SESSUALE CONTRO I BAMBINI Roma, 29-30 novembre 2012 Sala delle Conferenze Internazionali P.le della Farnesina,

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BONGIORNO, CARFAGNA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BONGIORNO, CARFAGNA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5579 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BONGIORNO, CARFAGNA Modifiche agli articoli 576 e 577 del codice penale, in materia di circostanze

Dettagli

Politiche di parità e di contrasto alla discriminazione di genere Buone prassi e prospettive future

Politiche di parità e di contrasto alla discriminazione di genere Buone prassi e prospettive future Politiche di parità e di contrasto alla discriminazione di genere Buone prassi e prospettive future a cura di Pina Ferraro Consigliera di Parità Effettiva per la Provincia di Ancona Dati Progetto Rete

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

Nelle regioni meno sviluppate che si iscrivono nell obiettivo di convergenza, il Fondo Sociale Europeo sostiene:

Nelle regioni meno sviluppate che si iscrivono nell obiettivo di convergenza, il Fondo Sociale Europeo sostiene: FONDO SOCIALE EUROPEO IN ROMANIA Il Fondo Sociale Europeo (FSE) è lo strumento principale tramite il quale l Unione Europea finanzia gli obiettivi strategici delle politiche di occupazione. Da 50 anni,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. Tra

PROTOCOLLO D INTESA. Tra PROTOCOLLO D INTESA Tra UNAR Ufficio Nazionale per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni fondate sulla razza o sull origine etnica PROVINCIA DI MANTOVA E COMUNE

Dettagli

Le leggi in ordine cronologico 1950-2011 A cura di Livia Turco Eleonora Cicconi e Tiziana Casareggio

Le leggi in ordine cronologico 1950-2011 A cura di Livia Turco Eleonora Cicconi e Tiziana Casareggio Le leggi in ordine cronologico 1950-2011 A cura di Livia Turco Eleonora Cicconi e Tiziana Casareggio 1950 Legge 26 agosto 1950, n. 860 Tutela fisica ed economica delle lavoratrici madri. Proposta da Teresa

Dettagli

CONFERENZA. 2015 Aula Magna Universita' per Stranieri di Siena Piazza Carlo Rosselli 27/28 11 NOVEMBRE SIENA

CONFERENZA. 2015 Aula Magna Universita' per Stranieri di Siena Piazza Carlo Rosselli 27/28 11 NOVEMBRE SIENA SIENA 11 NOVEMBRE 2015 Aula Magna Universita' per Stranieri di Siena Piazza Carlo Rosselli 27/28 CONFERENZA Modelli di intervento sulla violenza di genere, degli impatti sulle deontologie e pratiche professionali

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI N. 3534 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRIGNONE, CIVATI, ANDREA MAESTRI,

Dettagli

CURRICULUM VITAE AVV. TERESA MANENTE PATROCINANTE IN CASSAZIONE

CURRICULUM VITAE AVV. TERESA MANENTE PATROCINANTE IN CASSAZIONE CURRICULUM VITAE AVV. TERESA MANENTE PATROCINANTE IN CASSAZIONE INFORMAZIONI PERSONALI Data e luogo di nascita: 13.10.1957 in Castellabate ( Sa) Email: info@studiolegalemanente.it Numero di cellulare:

Dettagli

1 - FORME DI VIOLENZA

1 - FORME DI VIOLENZA 1 - FORME DI VIOLENZA! Violenza Fisica. Tale forma di violenza è graduata dalle forme più lievi a quelle più gravi: la minaccia di essere colpita fisicamente, l essere spinta, afferrata o strattonata,

Dettagli

Comune di POGGIO RENATICO

Comune di POGGIO RENATICO Comune di OGGIO RENATICO DELIBERAZIONE N. 86 rovincia di Ferrara VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Straordinaria - Adunanza in rima convocazione - Seduta ubblica OGGETTO: GIORNATA

Dettagli

PUBBLICAZIONI PUBBLICAZIONI DELLA COMMISSIONE PARITÀ

PUBBLICAZIONI PUBBLICAZIONI DELLA COMMISSIONE PARITÀ 298 PUBBLICAZIONI DELLA COMMISSIONE NAZIONALE PER LA PARITÀ E LE PARI OPPORTUNITÀ TRA UOMO E DONNA Nelle Collane dirette da Giacomo F. Rech, per la Commissione nazionale per la paritàe le pari opportunitàtra

Dettagli

VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO

VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO Il 21 marzo si celebra la Giornata Internazionale per l Eliminazione della Discriminazione Razziale che rappresenta un occasione per chiunque di riprendere contatto con

Dettagli

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 1819

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 1819 Senato della Repubblica Fascicolo Iter DDL S. 1819 Modifica all'articolo 1 della legge 5 febbraio 1992, n. 91, in materia di reintegrazione della cittadinanza in favore delle donne che l'hanno perduta

Dettagli

Errori di genere. La comunicazione della violenza di genere e la deontologia professionale. Camilla Gaiaschi. Errori di genere

Errori di genere. La comunicazione della violenza di genere e la deontologia professionale. Camilla Gaiaschi. Errori di genere Errori di genere La comunicazione della violenza di genere e la deontologia professionale Camilla Gaiaschi 1 Lefonti 1. Relazione Annuale della Casa delle donne per non subire violenza (Bologna). Dal 2005.

Dettagli

8 MARZO, GIORNATA DELLA DONNA: NON SOLO MIMOSE, MA DIRITTI E RISPETTO!!!

8 MARZO, GIORNATA DELLA DONNA: NON SOLO MIMOSE, MA DIRITTI E RISPETTO!!! 8 MARZO, GIORNATA DELLA DONNA: NON SOLO MIMOSE, MA DIRITTI E RISPETTO!!! Nell ambito delle iniziative per ricordare la Giornata della donna, gli alunni della 3^ I hanno realizzato un lavoro di ricerca

Dettagli

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire Perché questo progetto? La violenza domestica o intrafamiliare è una violenza di genere (il più delle volte le vittime sono le donne, i responsabili

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Nazionale Comuni Italiani - ANCI, con sede in Via dei Prefetti n. 46, a Roma, C.F. 80118510587, rappresentata nel presente Protocollo dal Presidente f.f. Alessandro

Dettagli

LA VIOLENZA SULLE DONNE IN EUROPA

LA VIOLENZA SULLE DONNE IN EUROPA LA VIOLENZA SULLE DONNE IN EUROPA DATI, NORME E PROSPETTIVE FUTURE 25 gennaio 2012 Giovanna Castagna La violenza nei confronti delle donne è considerata una violazione dei diritti umani fondamentali riconosciuti

Dettagli

2.1. Riferimenti alle Convenzioni e alle Dichiarazioni in tema di diritti umani e

2.1. Riferimenti alle Convenzioni e alle Dichiarazioni in tema di diritti umani e educazione 2.1. Riferimenti alle Convenzioni e alle Dichiarazioni in tema di diritti umani e I documenti presentati presentano nella maggior parte dei casi ripetuti riferimenti alla Dichiarazione Universale

Dettagli

ROMPIAMO IL SILENZIO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE Sono caduta dalle scale

ROMPIAMO IL SILENZIO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE Sono caduta dalle scale 1 ROMPIAMO IL SILENZIO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE Sono caduta dalle scale 2 Sono caduta dalle scale : dietro questa affermazione si nasconde spesso una realtà ben più tragica: una violenza subita da

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE N. 354. Norme sull informazione e sull educazione sessuale nelle scuole. Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE N. 354. Norme sull informazione e sull educazione sessuale nelle scuole. Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 354 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato ALBERTA DE SIMONE Norme sull informazione e sull educazione sessuale nelle scuole Presentata

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

COMUNE DI ISTRANA AREA AMMINISTRATIVA

COMUNE DI ISTRANA AREA AMMINISTRATIVA COMUNE DI ISTRANA AREA AMMINISTRATIVA TEL: 0422/831825 Via S. Pio X n. 15/17 31036 ISTRANA (TV) C.F. 80008050264 FAX 0422/831890 P.I. 00389970260 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------www.comune.istrana..tv.it

Dettagli

Lamezia: le scarpe rosse contro la violenza sulle donne

Lamezia: le scarpe rosse contro la violenza sulle donne Lamezia: le scarpe rosse contro la violenza sulle donne Mercoledì, 25 Novembre 2015 13:3 Lamezia Terme Una cascata di scarpe rosse ha colorato la scalinata dell edificio Scolastico Maggiore Perri di Lamezia.

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI PREVENZIONE E CONTRASTO DELLE DISCRIMINAZIONI

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI PREVENZIONE E CONTRASTO DELLE DISCRIMINAZIONI PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI PREVENZIONE E CONTRASTO DELLE DISCRIMINAZIONI VISTI l art. 2 della Costituzione che afferma La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come

Dettagli

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro (adottate dall Ente in data 10/06/2014) La Provincia di Cuneo intende promuovere un ambiente di lavoro scevro da qualsiasi tipologia di discriminazione.

Dettagli

Rete Provinciale contro la violenza di genere

Rete Provinciale contro la violenza di genere Assessorato alle Pari Opportunità Protocollo d intesa per la costituzione della Rete Provinciale contro la violenza di genere Protocollo d intesa per la costituzione della Rete Provinciale contro la violenza

Dettagli

25 novembre 2013. Casa del Cinema - Roma. Contro la violenza sulle donne, segnali dentro e fuori lo schermo

25 novembre 2013. Casa del Cinema - Roma. Contro la violenza sulle donne, segnali dentro e fuori lo schermo 25 novembre 2013 Casa del Cinema - Roma Contro la violenza sulle donne, segnali dentro e fuori lo schermo Relazione introduttiva di Barbara Apuzzo Nel 2012, in Italia, 124 donne sono state uccise da un

Dettagli

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012)

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) POLITIKA Napolitano e Nikolic, Non si devono porre nuove

Dettagli

CONOSCERE, FORMARE per CAMBIARE

CONOSCERE, FORMARE per CAMBIARE 1 CONOSCERE, FORMARE per CAMBIARE Percorsi educativi per l affermazione di una cultura di genere Contro ogni forma di violenza e discriminazione Piena cittadinanza delle differenze A cura dell Associazione

Dettagli

LEGGE SUL FEMMINICIDIO

LEGGE SUL FEMMINICIDIO a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente Forza Italia 375 LEGGE SUL FEMMINICIDIO 11 Ottobre 2013 Decreto-legge 14 agosto 2013, n. 93 in materia

Dettagli

Roma, 15 gennaio 2015

Roma, 15 gennaio 2015 Roma, 15 gennaio 2015 Forum delle associazioni familiari Audizione presso la Commissione Giustizia del Senato nel dibattito sulla regolamentazione delle unioni civili Il Forum ringrazia il Presidente e

Dettagli

http://notes.regione.lazio.it/regionelazio/leggi.nsf/ricconsiglio/e38b...

http://notes.regione.lazio.it/regionelazio/leggi.nsf/ricconsiglio/e38b... Pagina 1 di 6 L.R. 19 Marzo 2014, n. 4 Riordino delle disposizioni per contrastare la violenza contro le donne in quanto basata sul genere e per la promozione di una cultura del rispetto dei diritti umani

Dettagli

La violenza sulle donne: aspetti giuridici, criminologici, psicologici e sociali Convegno Modena, 27 marzo 2015

La violenza sulle donne: aspetti giuridici, criminologici, psicologici e sociali Convegno Modena, 27 marzo 2015 La violenza sulle donne: aspetti giuridici, Da qualche anno la PCM su sollecitazione del Ministero delle Pari Opportunità si costituisce parte civile nei giudizi in cui si giudicano i cosiddetti reati

Dettagli

Regione Lazio. Leggi Regionali 20/03/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 23

Regione Lazio. Leggi Regionali 20/03/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 23 Regione Lazio Leggi Regionali Legge Regionale 19 marzo 2014, n. 4 Riordino delle disposizioni per contrastare la violenza contro le donne in quanto basata sul genere e per la promozione di una cultura

Dettagli

Rompete il silenzio. Quando siete testimoni di una violenza contro donne e bambine, non adagiatevi. Agite.

Rompete il silenzio. Quando siete testimoni di una violenza contro donne e bambine, non adagiatevi. Agite. Rompete il silenzio. Quando siete testimoni di una violenza contro donne e bambine, non adagiatevi. Agite. Ban Ki-moon, Segretario Generale delle Nazioni Unite 1 Introduzione L ultimo rapporto ISTAT disponibile

Dettagli

COME MISURARE LA VIOLENZA L indagine nazionale sulla sicurezza delle donne

COME MISURARE LA VIOLENZA L indagine nazionale sulla sicurezza delle donne t1 COME MISURARE LA VIOLENZA L indagine nazionale sulla sicurezza delle donne Roberta Barletta Ricercatrice ISTAT Diapositiva 1 t1 dimensioni altezza 0,7 larghezza 2,41 posizione 0,93-1,16 tabanell; 19/04/2006

Dettagli

Inquadramento storico-giuridico degli interventi del legislatore in materia di

Inquadramento storico-giuridico degli interventi del legislatore in materia di PROGRAMMA DEGLI INCONTRI: I Presentazione del corso Inquadramento storico-sociologico del fenomeno Inquadramento storico-giuridico degli interventi del legislatore in materia di violenza sulle donne: -

Dettagli

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 225 25 novembre 2015 Immediatamente Eseguibile

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 225 25 novembre 2015 Immediatamente Eseguibile Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 225 25 novembre 2015 Immediatamente Eseguibile Oggetto : Collaborazione tra il Comune di Cremona e l'associazione Incontro

Dettagli

Piano triennale di azioni positive del Comune di Lecco 2013/2015

Piano triennale di azioni positive del Comune di Lecco 2013/2015 Servizio apicale Segreteria del Sindaco - Politiche di Sviluppo dell'organizzazione Piano triennale di azioni positive del Comune di Lecco 2013/2015 1. IL CONTESTO NORMATIVO DI RIFERIMENTO Il contesto

Dettagli

INSIEME CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE. Alessandro Norcia

INSIEME CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE. Alessandro Norcia INSIEME CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE Umberto Stipa Clarissa Valdez Arianna Pintus Alessandro Norcia Jacopo Cappella Gianmarco Ferrara Eugenio de Battistis Violenza contro le donne Tra gli argomenti di

Dettagli

Giornata internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne

Giornata internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne 25 Novembre 2013 Giornata internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne il nostro impegno l iniziativa di Torino 22 Novembre 2013 Organizzata dal segretario dell Utl Luca Pantanella

Dettagli

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna siamo non bambole Cercasi donne appassionate che vogliono cambiare la politica e migliorare il Paese Vorrei che la conferenza delle donne dell

Dettagli

Discorso del Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna

Discorso del Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna Discorso del Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna Rivolgo a voi tutti un caloroso benvenuto, a nome del Governo italiano e mio personale. E per me un onore aprire ufficialmente i lavori di presentazione

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

CULTURA DI GENERE: DISCRIMINAZIONE E VIOLENZA. India, la fasciatura dei piedi in Cina, le mutilazioni genitali in Africa, la castrazione chirurgica e

CULTURA DI GENERE: DISCRIMINAZIONE E VIOLENZA. India, la fasciatura dei piedi in Cina, le mutilazioni genitali in Africa, la castrazione chirurgica e Dott.ssa Graziana Campanato Presidente della Corte d Appello di Brescia CULTURA DI GENERE: DISCRIMINAZIONE E VIOLENZA Discriminazione e violenza contro le donne sono fenomeni legati tra di loro e fanno

Dettagli

Conferenza permanente Prefettura di Roma Intervento assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte

Conferenza permanente Prefettura di Roma Intervento assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte Roma, 15/12/2010 Conferenza permanente Prefettura di Roma Intervento assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte Vorrei partire dagli ultimi dati diffusi dal Rapporto della

Dettagli

La violenza contro le donne VIOLENZA DI GENERE CONTRO LE DONNE EPIDEMIOLOGIA, CONTESTO E COSTI SOCIALI

La violenza contro le donne VIOLENZA DI GENERE CONTRO LE DONNE EPIDEMIOLOGIA, CONTESTO E COSTI SOCIALI La violenza contro le donne VIOLENZA DI GENERE CONTRO LE DONNE EPIDEMIOLOGIA, CONTESTO E COSTI SOCIALI Patrizia Romito Dipartimento di Scienze della Vita Università di Trieste LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

Dettagli

CONVENZIONE DEL CONSIGLIO D'EUROPA SULLA PREVENZIONE E LA LOTTA CONTRO LA VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE DONNE E LA VIOLENZA DOMESTICA

CONVENZIONE DEL CONSIGLIO D'EUROPA SULLA PREVENZIONE E LA LOTTA CONTRO LA VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE DONNE E LA VIOLENZA DOMESTICA CONVENZIONE DEL CONSIGLIO D'EUROPA SULLA PREVENZIONE E LA LOTTA CONTRO LA VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE DONNE E LA VIOLENZA DOMESTICA Preambolo Istanbul, 11 maggio 2011 Gli Stati membri del Consiglio d

Dettagli

COMUNE di CASALEONE. Provincia di Verona

COMUNE di CASALEONE. Provincia di Verona Rif. 08-003-AG COPIA COMUNE di CASALEONE Provincia di Verona VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 53 OGGETTO: GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE. L'anno duemilaotto, addì

Dettagli

All the invisible children. Appunti sulla Convenzione Internazionale sui diritti dell Infanzia e dell Adolescenza. Comitato Provinciale UNICEF di Roma

All the invisible children. Appunti sulla Convenzione Internazionale sui diritti dell Infanzia e dell Adolescenza. Comitato Provinciale UNICEF di Roma XIX Corso Universitario Multidisciplinare di Educazione allo Sviluppo Università La Sapienza di Roma All the invisible children Appunti sulla Convenzione Internazionale sui diritti dell Infanzia e dell

Dettagli

MESSAGGI IN BOTTIGLIA SOS contro la violenza

MESSAGGI IN BOTTIGLIA SOS contro la violenza MESSAGGI IN BOTTIGLIA SOS contro la violenza IL NOSTRO TEAM Siamo tre ragazze ed un ragazzo, studenti universitari di Giurisprudenza e Relazioni internazionali e Diritti umani. Siamo appassionati di musica,

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LE DONNE KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LE DONNE KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LE DONNE KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema delle donne è così composto: - 1 attività

Dettagli

MOZIONE N.170 ... OGGETTO: PRESENTATA DAI CONSIGLIERI: RAUTI - RODANO - FIORITO - MIELE

MOZIONE N.170 ... OGGETTO: PRESENTATA DAI CONSIGLIERI: RAUTI - RODANO - FIORITO - MIELE ... ~ N.170 OGGETTO: INIZIATIVE ISTITUZIONALI E POLITICHE DI CONTRASTO ALLE VIOLENZE SULLE DONNE. PRESENTATA DAI CONSIGLIERI: RAUTI - RODANO - FIORITO - MIELE - GATTI - CETRONE - COLOSIMO BATTISTONI -

Dettagli

Signor Presidente della Repubblica, gentili autorità, cari docenti e cari ragazzi,

Signor Presidente della Repubblica, gentili autorità, cari docenti e cari ragazzi, Signor Presidente della Repubblica, gentili autorità, cari docenti e cari ragazzi, come avete appena sentito negli interventi che mi hanno preceduto, nella veste di Ministro dell Istruzione ho voluto che

Dettagli

Il Partito Democratico del Trentino.

Il Partito Democratico del Trentino. Il Partito Democratico del Trentino. Le idee del candidato alla segreteria Roberto Pinter Più che da dove vieni conta chi sei e dove vai. La nascita del PD è anche questo, è un progetto che guarda avanti,

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 32 DEL 23.04.2015 PIANO DELLE AZIONI POSITIVE. triennio 2015/2017

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 32 DEL 23.04.2015 PIANO DELLE AZIONI POSITIVE. triennio 2015/2017 ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 32 DEL 23.04.2015 Comune di Pompiano PIANO DELLE AZIONI POSITIVE triennio 2015/2017 -Approvato dal Comitato unico di garanzia per le pari opportunità,

Dettagli

LA RELAZIONE CON IL SOGGETTO NEL REATO DELLO STALKING

LA RELAZIONE CON IL SOGGETTO NEL REATO DELLO STALKING LA RELAZIONE CON IL SOGGETTO NEL REATO DELLO STALKING Dott.ssa Claudia Cazzaniga, Psicologa Psicoterapeuta C.A.DO.M. 25 novembre 2010 Palazzo delle Stelline, Milano IL CADOM www.cadom.it Un associazione

Dettagli

Appello agli uomini Otto marzo 2013, giornata della donna.

Appello agli uomini Otto marzo 2013, giornata della donna. Appello agli uomini Otto marzo 2013, giornata della donna. Le donne della FLC CGIL colgono l'occasione per un appello agli uomini. Sì, proprio a tutti gli uomini, per una riflessione comune sulla condizione

Dettagli

Deliberazione originale del Consiglio Comunale

Deliberazione originale del Consiglio Comunale Deliberazione originale del Consiglio Comunale N. 40 del Reg. Data 27 novembre 2014 OGGETTO: Approvazione ordine del giorno ad oggetto Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. L'anno duemilaquattordici,

Dettagli

SERVIZI PER IL CONTRASTO ALLA VIOLENZA DI GENERE

SERVIZI PER IL CONTRASTO ALLA VIOLENZA DI GENERE L espressione violenza domestica designa tutti gli atti di violenza fisica, sessuale, psicologica o economica che si verificano all interno della famiglia o del nucleo familiare o tra attuali o precedenti

Dettagli

17 novembre 2014 Simona Gazzotti Psicologa Ass. EOS - Varese

17 novembre 2014 Simona Gazzotti Psicologa Ass. EOS - Varese 17 novembre 2014 Simona Gazzotti Psicologa Ass. EOS - Varese ! Che cosa significa violenza di genere?! Quali sono le azioni che la qualificano come violenza di genere? La violenza di genere! La Conferenza

Dettagli

ISSN 2284-3531 Ordine internazionale e diritti umani, (2014), pp. 390-395.

ISSN 2284-3531 Ordine internazionale e diritti umani, (2014), pp. 390-395. OSSERVATORIO SULLA CORTE DI GIUSTIZIA DELL UNIONE EUROPEA N. 2/2014 2. MATERNITÀ SURROGATA: LA NORMATIVA DELL UNIONE EUROPEA NON CONTEMPLA IL DIRITTO DI UNA MADRE COMMITTENTE AD OTTENERE UN CONGEDO RETRIBUITO

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici Gli Amici La voce de "Gli Amici" domenica 1 dicembre 2002 La domenica con Gesù Tempo di Avvento Domenica 1 dicembre Vegliare per non essere sorpresi L'artista della settimana Alessandro Ferraro Internet

Dettagli

Terziario Donna. Può apparire quasi provocatorio, un atteggiamento elitario e sterile che non guarda ai reali problemi del Paese

Terziario Donna. Può apparire quasi provocatorio, un atteggiamento elitario e sterile che non guarda ai reali problemi del Paese Terziario Donna "I diritti delle donne sono una responsabilità di tutto il genere umano; sostenere tali diritti è un obbligo dell'umanità; il rafforzamento del potere di azione delle donne significa il

Dettagli

Quinto Rapporto sulla violenza di genere in Toscana

Quinto Rapporto sulla violenza di genere in Toscana Quinto Rapporto sulla violenza di genere in Toscana Daniela Bagattini e Valentina Pedani (Asel srl/ Osservatorio Sociale Provincia di Prato) Pisa, Auditorium Centro Polifunzionale Maccarrone 26 novembre

Dettagli

Avv. Teresa Manente, responsabile dell Ufficio Legale Ass. Differenza Donna.

Avv. Teresa Manente, responsabile dell Ufficio Legale Ass. Differenza Donna. COMMISSIONE STRAORDINARIA PER LA TUTELA E LA PROMOZIONE DEI DIRITTI UMANI Audizione 9 Ottobre 2012 Avv. Teresa Manente, responsabile dell Ufficio Legale Ass. Differenza Donna. Signor Presidente, onorevoli

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

Verso la fine del silenzio

Verso la fine del silenzio 1 Roberto Della Rocca Verso la fine del silenzio Recenti sviluppi in tema di violenza maschile contro le donne, diritti umani e prassi operative 2 Ritratti e autoritratti surrealisti Prima edizione: dicembre

Dettagli