Buon. Speciale Meeting 4/2014. Eima e Bauma: due grandi vetrine VPS Brevini: il nuovo slancio Progetto Studenti Campaldi: sette studenti in corsa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Buon. Speciale Meeting 4/2014. Eima e Bauma: due grandi vetrine VPS Brevini: il nuovo slancio Progetto Studenti Campaldi: sette studenti in corsa"

Transcript

1 4/2014 NOTIZIARIO AZIENDALE BREVINI FLUID POWER Buon Speciale Meeting Numero 4 - dicembre Registrazione al tribunale di Reggio Emilia Registro stampa 3-16/04/ N domanda 692/2012 R.G.V.G. Eima e Bauma: due grandi vetrine VPS Brevini: il nuovo slancio Progetto Studenti Campaldi: sette studenti in corsa 2015

2 2 EDITORIALE SOMMARIO ICT Ecco il nuovo ERP: sarà SAP Scelto il nuovo gestionale che aiuterà Brevini Fluid Power a semplificare e rendere più snelle le procedure. È lo stesso sistema già introdotto alla Brevini Power Transmission. (Pag. 9) RISORSE UMANE Sono operativi infoweb e HR Portal Entra nella piena operatività il nuovo supporto informatico per le comunicazioni interne e il portale web HR Portal per le buste paga. (Pag. 10) SPECIALE MEETING Un inserto speciale dedicato al Branches Sales and Marketing Meeting 2014 che si è svolto a Reggio Emilia. (Pag. 5) LA VIDEOAGENDA 2014 Rivedere in pochi minuti le immagini e riascoltare le parole di un intero anno oggi è possibile, in italiano e in inglese, grazie alla Videoagenda 2014 che si può visualizzare dal canale You Tube brevinifluidpowerit oppure dallo smarthphone con questo Qr Code Mese dopo mese la Videoagenda 2014 mette in fila i fatti più rilevanti dell anno che si è appena concluso. Post Branches Sales and Marketing Meeting 2014 Fare insieme!, è questa la ricetta magica per competere Vorrei iniziare questa riflessione post Branches Sales and Marketing Meeting 2014 con un GRAZIE, in carattere maiuscolo. Mentre scrivo queste parole ho ancora ben presenti gli sguardi attenti e tanti applausi convinti che sono, credo, i due tratti più significativi dell appuntamento appena concluso a Reggio Emilia. Grazie per la partecipazione, numerosa, e attenta. Non è scontato essere soddisfatti dopo due giorni di lavoro così intenso, dopo un meeting internazionale che lanciava una sfida in qualche modo epocale: crescere è possibile, nel senso di crescere ancora mentre in genere si discute solo di declino. Abbiamo visto nei video e sentito dalla viva voce dei protagonisti che si può fare, che anche un obiettivo ambizioso come il più che raddoppio del fatturato disegnato nei business plan al 2017, sia per Brevini Fluid Power che per Brevini Power Transmsision, è possibile. È un obiettivo realizzabile. GROWING IS POSSIBLE è la nostra nuova linea d azione. Il Presidente Renato Brevini, leggerete le sue analisi nelle pagine centrali di questo You BFP, ci ha detto che: c è una condizione per realizzare l obiettivo che ci siamo dati e viene prima dell andamento, positivo oppure negativo dei mercati: è l impegno, la DEDIZIONE, la condivisione degli obiettivi che ognuno di Voi, ogni componente del team Brevini in tutte le parti del mondo, e complessivamente siamo 2500, ogni giorno deve mettere al centro di ogni pensiero, di ogni azione, di ogni decisione. I risultati, se la condizione ricordata dal Presidente è rispettata, arrivano. Lo dicono le case study che abbiamo presentato: Veneto, Uk+ Benelux e lo dicono i clienti: da Maschio Gaspardo a Ormet (con il Gekko usato nel film Transformers 4), lo dicono partner come Tecnosopirit e Van Wijk che il nostro marketing team è andato a sentire a casa loro per riportare al meeting testimonianze concrete, anche dall estero, sulla validità della nostra strategia di crescita. È una strategia semplice: Fare Insieme! Vorrei, in poche righe, condividere con Voi alcune riflessioni che il Meeting 2014 ha certamente contribuito a mettere a fuoco maggiormente. Se cerco una parola per sintetizzare le due giornate che ci hanno riunito a Reggio Emilia la forza vendita e le persone che fanno vivere le filiali è proprio insieme. È una parola sola, apparentemente banale. Giocare in squadra, tutti, unendo la creatività, che rimane un punto di forza delle aziende italiane, con l organizzazione classica delle industrie tedesche, un mix che ci renderebbe imbattibili e ben oltre i 935 prodotti dove l industria made in Italy è comunque leader nel mondo, non è semplice. Forse è un sogno, ma sognare è necessario e provarci obbligatorio. Efficiente e organizzato, preciso e pianificato: la pianificazione è una caratteristica che ritroverete spesso nel manager tedesco. Nella cultura italiana è rimasto lo stereotipo del tedesco rigido e poco creativo. In realtà la Germania presenta realtà, come quella di Berlino, dove le imprese creative sono protagoniste. Se riescono a mixare le cose i tedeschi possiamo farlo anche noi. Possiamo, o meglio dobbiamo, farlo, a tutti i livelli, dal magazziniere al top manager, in Fluid Power come in Power Transmission, in BPE come in VPS e in OT. Abbiamo idee e abbiamo strumenti per migliorare progressivamente le nostre performances. Certo ci vuole convinzione. Certamente ci vuole impegno, impegno quotidiano. Dobbiamo valorizzare i passi avanti che stiamo facendo. Vedere solo i problemi e le difficoltà non ci aiuta. Certamente ci vogliono linee guida chiare. Ci vuole metodo! Ci vogliono occhi nuovi. È per questo cambiamento che stanno entrando in Brevini nuovi manager. Nuove idee, nuove risorse. In ogni impresa che abbia raggiunto le nostre dimensioni è importante costruire team manageriali di valore. Solo in questo modo è possibile sviluppare l azienda nel presente e sostenere anche in futuro la sua continuità. Continuità. Per tutti noi significa futuro, significa lavoro, buon lavoro! Ma non bastano i bravi manager, servono buone pratiche a tutti i livelli. Serve sentirsi un unica squadra, un team che ha un unico obiettivo: CRESCERE. Per creare una bella squadra occorre

3 3 partire da una convinzione, semplice ma non scontata: l errore più grande in cui si può cadere è credere che si possa fare tutto da soli e meglio di quelli della porta accanto, dentro al gruppo Brevini ma anche con clienti e fornitori. Nel corso del meeting Andrea Pontremoli (ex Presidente di IBM e ora amministratore delegato della Dallara), leggerete le sue riflessioni nelle pagine dedicate al meeting, ha raccontato come ha vinto una sfida nella sua azienda. Il problema era di carattere tecnico. Legato al funzionamento del simulatore di guida che oggi è il fiore all occhiello della Dallara (lo usa anche la Ferrari). Il team di ingegneri Dallara aveva già dato il suo verdetto: impossibile. Pontremoli ha aperto le porte della Dallara a giovani ingegneri che di quel problema non sapevano nulla: sono partiti con la mente sgombra e la soluzione al problema è stata trovata. Funziona! È utile inserire nelle aziende manager capaci di stupirsi della realtà e di stupire gli altri. Lo dice anche Guido Corbetta, professore ordinario di Strategia Aziendale e titolare della cattedra AIdAF-EY di Strategia delle Aziende Familiari dell Università Bocconi: se non si ha più voglia di stupirsi non si gira il mondo con la giusta umiltà, sapendo che c è sempre tanto da imparare. Se non ci si stupisce, tutto scade nel già visto, nel già fatto, tutto diventa routine e l ambizione, la competitività, si spegne. È la base del stay hungry, stay foolish di Steve Jobs. E come ha ricordato, a tutti, il Presidente Renato Brevini: dobbiamo tutti, a tutti i livelli, essere affamati. Oggi è questo l atteggiamento giusto per ottenere ordini, per vendere e battere la concorrenza che è sempre più agguerrita. Il tema centrale per vincere le sfide future sarà quindi la condivisione delle conoscenze. Condividere è il miglior modo per fare e crescere Insieme!. Gli elementi principali di un successo, a tutti i livelli, nella vita d impresa sono tre. Il primo è avere nello stesso tempo il coraggio e la voglia di faticare: non basta concepire un idea buona o innovativa, occorre avere il coraggio di portarla avanti ed essere disposti a lavorarci sopra senza risparmio. Il secondo elemento consiste nell essere unici in ciò che si fa. Il terzo elemento è la qualità delle persone. Una delle maggiori difficoltà di un azienda come la nostra sta nel trovare figure preparate: la scuola, la formazione, l educazione sono basilari. Stiamo lavorando anche su questi temi. Andrea Pontremoli che è stato chiamato nel board di Alma Graduate School (la scuola post laurea dell Università di Bologna) ci ha ricordato durante il meeting un punto di riferimento fondamentale: Da mio padre, che faceva il mugnaio sull Appennino parmense, ho assimilato un grande valore: tutto quello che hai te lo devi guadagnare imparando e lavorando mantenendo alti i valori personali forti, e particolarmente necessari in un periodo di crisi: la solidarietà e la generosità. Il tema centrale per vincere le sfide future sarà quindi la condivisione delle conoscenze. Condividere è il miglior modo per fare e crescere Insieme!. A tutti i livelli vale una regola semplicissima: Fai quello che dici di fare, in buona sostanza dai l esempio. Vito Bonafede C.E.O. Brevini Fluid Power Il valore dell impresa è costruito sul lavoro Il presidente del Brevini Group è stato insignito dell onorificenza al Quirinale dal Presidente Napolitano. Chiara De Martin è la giovane Alfiere del Lavoro che seguirà Renato Brevini L industria italiana ha solide radici e grandi prospettive di sviluppo. Aver ricevuto questa onorificenza è un grande onore e un ulteriore stimolo per affrontare le sfide quotidiane che i mercati impongono. La Brevini porta nel mondo il saper fare italiano nella meccanica avanzata e continuerà a farlo grazie a 2500 uomini e donne che credono nel valore dell impresa. Sono queste le riflessioni di Renato Brevini che il 23 ottobre nel Palazzo del Quirinale a Roma ha ricevuto dal Presidente della Repubblica l insegna di Cavaliere dell Ordine Al Merito del Lavoro. Era stato scelto tra i 25 Cavalieri del Lavoro nominati il 2 giugno 2014 da Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Come ha ben detto il ministro Guidi, la peculiarità dell onorificenza italiana di Cavaliere al Merito del Lavoro sta nel fatto che essa coniuga impresa e lavoro. È la festa degli imprenditori e dirigenti che hanno costruito e guidato iniziative e attività di successo, e insieme dei lavoratori che vi hanno LE PERSONE AL CENTRO concorso in misura decisiva. Auguri dunque ai nuovi insigniti, alle loro aziende e al personale che ne hanno retto lo sforzo e reso possibili i risultati ha detto nel suo discorso il Presidente Napolitano. Come ogni anno per volontà del Presidente della Repubblica a ogni nuovo Cavaliere del Lavoro viene affiancato un giovane Alfiere del Lavoro. Per Renato Brevini la scelta è caduta su Chiara Demartin. È nata a Pieve di Cadore (BL), abita a Lozzo di Cadore (BL) Ha ottenuto il Diploma Scientifico (lode) all Istituto Statale d Istruzione Superiore E. Fermi di Pieve di Cadore (BL) con la Media quadriennio 9,732. La sua scelta universitaria è Fisica, all Università di Trieste. Abbiamo bisogno di giovani che crescono con la voglia di eccellere ha commentato Renato Brevini- e questi sono giovani da prendere come esempio anche nella vita d impresa dove sacrificio e passione consentono di fare grandi passi avanti.

4 4 OPERATIONS Operation in progress la road map di Mirco Campaldi L area delle Operations, nel 2015, proseguirà il completamento dell articolato piano di sviluppo che punta al miglioramento delle performance produttive. Una road map che il direttore Operations di Brevini Fluid Power Mirco Campaldi ha sintetizzato così nel corso del Branches Sales and Marketing Meeting 2014: Abbiamo un obiettivo preciso: raggiungere e consolidare un nuovo livello di efficienza complessiva nelle fasi di produzione e per questo abbiamo pianificato una serie complessa ed articolata di attività che puntano a migliorare (ridurre e rendere più precisi) i tempi di consegna. Alcuni risultati, anche rilevanti, sono stati ottenuti ma la strada per l eccellenza non finisce mai e molti passaggi decisivi saranno realizzati nel Il Lead Time ha detto Mirco Campaldi in sintesi dipende dalle performance di tre importanti attori: i fornitori, il nucleo produttivo Brevini Fluid Power e la rete di distribuzione (filiali e partner) che costituiscono la squadra in grado di arrivare ai grandi e piccoli OEMs ed ai clienti occasionali. Siamo in un mercato sempre più esigente, veloce e nervoso quindi non possiamo pensare di ottenere da soli tutti i risultati attesi e necessari per avere una maggiore competitività complessiva. La distribuzione rimane un punto nodale se vogliamo davvero ridurre drasticamente il tempo dall ordine alla consegna. Pur lavorando attivamente sul miglioramento della parte di processo che inizia con i fornitori, prosegue con la logistica industriale, continua con l industrializzazione, la pianificazione e la manifattura, pensiamo che la logistica commerciale e la distribuzione siano determinanti per arrivare più velocemente all obiettivo finale ossia il cliente. Per ottenere questo risultato nell ottobre 2015 organizzeremo a Reggio Emilia il 2 Brevini Fluid Power Supplier Meeting perché il concetto è sempre uno solo: TOGETHER to make the difference! Insieme possiamo fare la differenza rispetto ai competitor e rispetto al passato. Entro il 2016 vogliamo dimezzare il numero dei nostri fornitori per avere una maggiore efficacia operativa. Più cooperazione per migliorare la qualità, ridurre i prezzi ed ottimizzare le consegne. Puntiamo a consolidare i rapporti con circa 300 fornitori. Puntiamo ad una riduzione tra il 30 e il 50% nei tempi di consegna ridefinendo la nostra strategia specialmente sui componenti chiave. Per alcune famiglie di prodotto, seguendo la logica Kanban e consignment stock, stiamo attivando i supermarket di linea dove verrà garantito un flusso più veloce verso gli utilizzatori interni delle unità produttive Brevini Fluid Power. In questo senso è realistico attendersi più flessibilità, un miglioramento della qualità ed una riduzione del lead time. A livello di Plant stiamo cercando di risolvere i problemi che nascono dalla distanza fisica delle linee di assemblaggio delle valvole cetop e dei distributori proporzionali HPV ora via Natta a Reggio Emilia dalle altre localizzate al villaggio Crostolo, sempre a Reggio Emilia. Una distanza che si traduce in tempi che si allungano ed in costi che aumentano. La soluzione sarà la creazione di un unico polo di assemblaggio che ottimizzerà la pianificazione ed il magazzino, aumentando la flessibilità di uomini e macchine; questi fattori possiamo sintetizzarli in un unica parola ovvero VELOCITA. Abbiamo completato in via Moscova il magazzino automatico verticale che ora lavora a pieno ritmo garantendo il rapido passaggio dei componenti alle linee produttive. In questo contesto stiamo migliorando anche la logistica interna con nuovi sistemi di imballaggio utili a proteggere i materiali nella loro movimentazione. L insieme di queste attività porterà alla riduzione del lead time atteso dalle 4 alle 6 settimane. Un vero salto di qualità che significa anche l abbattimento dei costi di produzione complessivi. Il grado di utilizzo degli impianti (ore macchina) salirà progressivamente verso il punto di massimo utilizzo che contiamo di raggiungere nel corso del Il rispetto delle date di consegna sarà per noi prioritario. Nelle tre lettere CTP (Capable To Promise) si sintetizza il nostro obiettivo e sarà progressivamente più rilevante la sinergia con i sistemi informativi che sono in una nuova fase di sviluppo (SAP-ERP). L introduzione dei fast movers items, i nostri prodotti a maggiore rotazione, migliorerà la gestione degli ordini. Collaborando con il nuovo Supply Chain Manager, Valerio Marchi, ne sono certo, troveremo molte soluzioni adatte al nostro sistema produttivo e alla nostra tipologia di prodotti. Le filiali avranno un ruolo attivo e molto significativo in questo programma di sviluppo. I risultati già ottenuti in Brevini Fluid Power Veneto dimostrano che si può fare, e che questa ennesima sfida può essere vinta anche nel corso del prossimo anno dalla nuova organizzazione della Brevini Fluid Power Distribution che avrà come unico obiettivo la mission del nostro gruppo: la soddisfazione del cliente. Valerio Marchi è il nuovo Supply Chain Manager Valerio Marchi, ingegnere, 38 anni, forlivese è il nuovo Supply Chain Manager di Brevini Fluid Power. Coordinerà quattro aree di attività: buyer and purchasing department, production planning office, logistics, customer service department. Prima di entrare in Brevini Fluid Power, dopo la Laurea in Ingegneria Meccanica (nel 2002) all Università di Bologna, ha seguito percorsi di formazione avanzata in Caterpillar (Six Sigma black belt) ed in SAP (Production planning e Planning Overview). Il mio approccio è sempre flessibile e orientato al problem-solving spiega Valerio Marchi - lavorare sotto pressione per seguire le esigenze del cliente non è un ostacolo, anzi è uno stimolo. Mi piace lavorare in squadra e in questo mi aiuta l essere disponibile al confronto. Sono tornato in Italia perché voglio costruirmi una famiglia nel Paese dove sono nato e Brevini Fluid Power mi ha offerto la possibilità di realizzare questo obiettivo. Valerio Marchi ha lavorato dal 2002 al 2007 alla Bonfiglioli Riduttori, Trasmital a Forlì come Prototypes Production Manager and responsible for New projects, alla Gallignani di Russi (Ravenna) come Production Planning and Logistic Manager per le macchine agricole. Successivamente è entrato nel gruppo SCM di Rimini come Supply Chain Manager (macchine automatiche) e per due anni si è trasferito nel Galles per ricoprire il ruolo di group logistic manager alla Reflex & Allen Group (Bodelwyddan Wales) nel settore automotive. In tutte le aziende dove ho lavorato conclude Valerio Marchi ho appreso conoscenze importanti anche grazie all utilizzo di sistemi ERP avanzati come SAP, gestendo il passaggio da un altro sistema. Ho seguito principalmente la gestione dei materiali e la pianificazione (MRP kick off inclusi) ma ho utilizzato anche sistemi Oracle per gli acquisti e gli ordini e Microsoft AX con un focus sui progetti di miglioramento della supply chain.

5 5 Speciale Meeting BRANCHES SALES AND MARKETING MEETING 2014 Sono in fase di sviluppo nuove sinergie per affrontare i mercati mondiali unendo le potenzialità di Brevini Fluid Power e Brevini Power Transmission Insieme possiamo crescere ancora La linea strategica è tracciata: Brevini Fluid Power e Brevini Power Transmission, attivando nuove sinergie, possono affrontare insieme i mercati mondiali e crescere ancora. È questo il messaggio partito da Reggio Emilia in occasione dell International Sales and Marketing Meeting Nel 2015 la Brevini avrà 55 anni di vita industriale e di bilanci positivi. Abbiamo davanti un grande futuro e non dobbiamo rassegnarci alla crisi e al declino ha detto Renato Brevini, presidente di Brevini Fluid Power e di Brevini Power Transmission - lo dico per chi opera in Italia e in parte dell Europa, ma non dobbiamo sottovalutare nemmeno le grandi opportunità che possiamo cogliere in giro per il mondo. Non è impossibile crescere ancora, basta guardare con occhi nuovi al nostro lavoro quotidiano. Stiamo investendo per migliorare processi produttivi, prodotti e service post vendita che saranno una leva importante nei prossimi anni. Stiamo investendo sulle persone con l ingresso nel gruppo di nuovi profili professionali che ci aiuteranno a competere al meglio. In pochi mesi abbiamo scelto, e sono già al lavoro, nuovi manager che riteniamo adatti a dare gambe alle nostre idee. Brevini Fluid Power traduce in numeri la sua crescita con una previsione di fatturato aggregato al 2017 che supera i 200 milioni di euro partendo dai 155 milioni previsti per il 2014 che saliranno a 168 nel Nei prossimi quattro anni la quota di fatturato realizzata all estero aumenterà grazie al processo di focalizzazione avviato nelle filiali attive nel mondo che si muove in parallelo con quello delle unità produttive (nel 2015 sarà inaugurato lo stabilimento Brevini Power Transmission a Limeira in Brasile e aumenterà la gamma di prodotti realizzati a Yancheng in Cina). È un ulteriore step nel processo di internazionalizzazione che vedrà insieme, nelle nuove filiali: in India, in Thailandia, in Nord e Sud America, i team Fluid Power e Power Transmission con soluzioni mirate alla creazione di valore attraverso l integrazione delle potenzialità di penetrazione nei settori applicativi più promettenti. La rete di filiali arriverà a superare quota 30 in tempi non lunghi. Ognuna ha un progetto legato alle applicazioni dei prodotti Brevini più funzionali al mercato: dal marino al minerario, dal movimento terra alle macchine agricole per arrivare alla movimentazione delle merci sempre nell ottica di fornire sistemi e non singoli componenti. Nella primavera del 2015 è annunciata anche l inaugurazione della nuova sede di Brevini Fluid Power Distribution a Milano su un area di 4mila metri quadrati con spazi adeguati per magazzino ricambi e assistenza tecnica per continuare a presidiare il mercato italiano anche grazie alla fusione di SAM Lombardia in Brevini Fluid Power Distribution che punta nel 2017 al quasi raddoppio del fatturato che già supera i 5 milioni di euro. Abbiamo scelto come tema centrale del nostro meeting 2014 la crescita, o meglio la crescita possibile aggiunge Vito Bonafede, amministratore delegato della Brevini Fluid Power e per questo obiettivo stiamo lavorando intensamente, a tutti i livelli. Nel corso del meeting abbiamo dimostrato, dati alla mano, che siamo cresciuti, anche nel In controtendenza con il mercato abbiamo buoni risultati in Italia, grazie a esperienze basate su un approccio, un orientamento al cliente sempre più vicino alla partnership su tutta la gamma di prodotti di Brevini Fluid Power e di Brevini Power Transmission: Cresciamo all estero, in Europa, con buone pratiche di integrazione per dare valore alle potenzialità che il nostro gruppo esprime. Sono case history vincenti, come quelle delle filiali in Benelux e UK che hanno prima realizzato e poi replicato un format operativo di successo con il raddoppio del fatturato in cinque anni. Lo sviluppo continua anche in altre aree del mondo, dove i mercati sono ancora in crescita.

6 6 BRANCHES SALES AND MARKETING MEETING 2014 Crescere è possibile! opinioni a confronto Nel corso del meeting focalizzato sull eccellenza della manifattura italiana hanno portato contributi Maurizio Bertuzzi ( consulente dello Studio Base di Brescia), l amministratore delegato della Dallara Automobili di Varano Melegari Andrea Pontremoli, Renato Brevini, Giuliano Spaggiari e Vito Bonafede. Stimolati dal giornalista Stefano Catellani i protagonisti del talk show che ha chiuso la prima giornata del meeting 2014 sono partiti dal posizionamento dell industria manifatturiera italiana per ragionare a 360 sui temi della competitività. Un analisi diversa dal clima di sfiducia e rassegnazione al declino che troppo spesso sentiamo in questi mesi in Italia. Una riflessione corale che punta a cercare la strada per dare gambe alla voglia di futuro che tutti noi abbiamo. Il made in Italy industriale non è morto. La Fondazione Edison con il più recente studio coordinato da Marco Fortis ha dimostrato che su un totale di prodotti - il massimo livello di disaggregazione statistica del commercio mondiale - nel 2012 l Italia si è piazzata prima, seconda o terza al mondo per attivo commerciale con l estero in ben 935 casi. Fondazione Edison Unioncamere e Symbola nella ricerca verità sulla competitività italiana confermano che l Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil, ma non è un Paese senza futuro. Sui mercati esteri per dinamica del fatturato industriale le industrie meccaniche italiane hanno addirittura battuto la Germania: +16,5% contro +11,6% nell ultima rilevazione. Certamente di cose da cambiare nel sistema Paese Italia e nelle singole aziende ne rimangono tante, tantissime ma le storie aziendali vincenti, le eccellenze, dimostrano che si può superare anche questa crisi. Che non è la prima e non sarà l ultima. La formula magica- ha detto Vito Bonafede è una sola: riunire tutta la Brevini, tutte le funzioni e tutta la rete mondiale di Fluid Power e di Power Transmission. Nel corso del meeting abbiamo toccato con mano i risultati positivi della strategia che unisce le potenzialità in un unica azione diretta al mercato. Noi, insieme, siamo in grado di mettere al centro della nostra visione operativa il cliente, il cliente ci preferirà ad altri competitor. Noi dobbiamo organizzare la nostra azienda a misura di cliente. In questo processo le persone sono centrali. Noi investiamo nelle persone. Non solo in termini di quantità, ma anche in termini di qualità. Gli ultimi ingressi sono la prova concreta di questo impegno. Li selezioniamo e li formiamo perché la competenza è il fattore che riesce a fare la differenza sul mercato. Il capitale umano è sempre al centro. Il nostro processo di crescita in comune ha detto Giuliano Spaggiari deve essere visto nel medio e nel lungo termine. È una scelta strategica, il primo ingrediente per avere successo. Come tutte le ricette di successo ci basiamo su ingredienti fondamentali: il primo è quello di avere un impresa e un imprenditore con una visione di alto profilo e Renato Brevini ha annunciato che l obiettivo è di arrivare al miliardo di fatturato consolidato. Il secondo elemento fondamentale è l efficienza, l eccellenza operativa. È un passaggio fondamentale per garantirci la competitività nel lungo termine. Su questa strada già stiamo camminando con convinzione. Un altro elemento centrale per dare continuità alla crescita è la gestione della conoscenza che si lega all innovazione di processo e di prodotto per gestire al meglio le complessità che abbiamo di fronte. Renato Brevini Essere affamati per battere i competitor Oggi se vogliamo vincere sui mercati mondiali ha detto Renato Brevini dobbiamo garantire una presenza continua al fianco del cliente, la massima velocità nelle consegne e naturalmente qualità dei prodotti e delle soluzioni integrate. Dico sempre alla nostra forza vendita che dobbiamo tutti, a tutti i livelli, essere affamati. Oggi è questo l atteggiamento giusto per ottenere ordini, per vendere e battere la concorrenza che è sempre più agguerrita. Noi crediamo fermamente che la nostra crescita continuerà. Abbiamo avviato progetti per unificare le reti commerciali di Brevini Fluid Power e di Brevini Power Transmission per arrivare in futuro anche all unificazione societaria. Questa scelta aumenterà le nostre potenzialità. In realtà lavoriamo con logiche di Gruppo, anche se in modo non sistematico, da diversi anni. Oggi è estremamente importante accelerare in quella direzione per ottenere nuovi vantaggi a parità di costo quindi è una politica che intendiamo perseguire visto che abbiamo l opportunità di farlo. Oggi siamo di nuovo insieme perché Noi Brevini guardiamo Oltre la crisi! Che c è è innegabile. La Brevini è nata nel In più di mezzo secolo sono passate davanti ai nostri occhi crisi di tutti i tipi: locali, nazionali, globali, finanziarie.. industriali, ma noi siamo ancora qui.. e ci saremo anche domani. Mi sembra giusto ribadire il nostro impegno industriale, l impegno della famiglia Brevini, perché vogliamo realizzare gli obiettivi fissati dal piano industriale di Brevini Fluid Power e dell intero gruppo Brevini. Ma c è una condizione per realizzare l obiettivo che ci siamo dati e viene prima dell andamento, positivo oppure negativo dei mercati: è l impegno, la DEDIZIONE, la condivisione degli obiettivi che ognuno di Voi, ogni componente del team Brevini in tutte le parti del mondo e complessivamente siamo ogni giorno deve mettere al centro di ogni pensiero, di ogni azione, di ogni decisione. Non dobbiamo rassegnarci alla crisi e al declino lo dico per chi opera in Italia e in parte dell Europa e non dobbiamo sottovalutare nessuna opportunità che possiamo cogliere in giro per il mondo. Non è impossibile, basta guardare con occhi nuovi al nostro lavoro quotidiano. Nel corso del meeting e di quello precedente (in ottobre) di Brevini Power Transmission tutti hanno potuto verificare nei dettagli quello che stiamo facendo, concretamente. Stiamo investendo per migliorare processi produttivi, prodotti e service post vendita che vedrete sarà una grande opportunità nel futuro.. anche a breve. Stiamo investendo sulle persone. Molti cambiamenti ci sono stati e altri ci saranno. Stiamo vivendo una fase chiave della nostra storia e solo chi condivide al 100% il nostro progetto imprenditoriale potrà continuare a rimanere nel nostro team. Abbiamo aperto a collaborazioni di altissimo profilo, abbiamo selezionato manager che riteniamo adatti a dare gambe alle nostre ideee.. Li vedrete al lavoro! E lavorerete, lo spero, INSIEME! Fare squadra è il vero tema. Il tema centrale. Solo l impresa che produce utili può guardare al futuro può investire e vedrete che Brevini continuerà a investire. Ringrazio i clienti, lo dobbiamo fare sempre tutti, ma dobbiamo anche essere orgogliosi di essere Brevini! la nostra reputazione ci precede e ci facilita nella presentazione. Vedrete che nel 2015 Brevini diventerà ancora più riconoscibile e visibile. Stiamo lavorando anche per centrare questo obiettivo. Il nostro futuro lo costruiremo insieme. Partendo dal conseguimento dei budget 2015 che certamente abbiamo le potenzialità di realizzare. Brevini avrà 55 anni di vita industriale.. nel E sarà.. come ogni anno.. un nuovo inizio.

7 7 I PROTAGONISTI La Dallara Automobili: Flessibilità e Innovazione La Dallara viene fondata dall attuale Presidente, l ing. Gian Paolo Dallara, il quale, dopo aver lavorato in Ferrari, Maserati, Lamborghini e De Tomaso, vuole continuare a coltivare il suo sogno di lavorare nel mondo delle vetture da competizione e, nel suo paese natale di Varano de Melegari (Parma), dà vita nel 1972 alla Dallara automobili da competizione. Dal 2007, l ing. Gian Paolo Dallara è affiancato dall ing. Andrea Pontremoli che, dopo aver lasciato l incarico di presidente e amministratore delegato di IBM Italia, ha assunto la carica di amministratore delegato della Dallara con l obiettivo di coltivare strategie innovative per lo sviluppo della factory parmense. Nel 2012, l apertura di un centro di ingegneria a Indianapolis: Dallara IndyCar Factory. Si tratta di un centro polifunzionale per la ricerca e lo sviluppo, guidato dal concetto di Edutainment, che stimolano la passione per la tecnologia e l innovazione, creando un esperienza divertente ed emozionante. Ogni weekend circa 300 vetture Dallara corrono sui circuiti di tutto il mondo ed in varie formule: l azienda è infatti presente in tutti i campionati Formula 3, è fornitore unico di vetture ai campionati IndyCar, Indy Lights, GP2, GP3, World Series 3.5 by Renault e Super Formula, realizza vetture per campionati addestrativi come il Formulino, per la Formula E e partecipa al campionato USCC. Le competenze chiave che caratterizzano la Dallara sono diversificate: la progettazione, utilizzando materiali compositi in fibra di carbonio, l aerodinamica, per mezzo di Galleria del vento e CFD, la dinamica del veicolo, attraverso simulazioni e testing, e la produzione prototipale, veloce, flessibile e di qualità. Competere? È anticipare, non seguire La competitività - ha detto Andrea Pontemoli, amministratore delegato della Dallara Automobili è certamente legata alla velocità di reazione dell azienda. Noi costruiamo auto da corsa e per vincere è necessario arrivare prima degli altri, ma uno dei segreti per arrivare primi non è solo andare più veloci. E necessario partire prima degli altri e questo vuol dire avere l intuizione, prendere le decisioni necessarie e fare gli investimenti prima degli altri. Se aspettiamo di vedere cosa fanno i competitor per decidere cosa fare abbiamo già perso. In questa ottica è basilare diventare partner del nostro cliente. Il cliente deve vedere in noi chi lo aiuta concretamente a migliorare il suo business. Se noi ci mettiamo nei panni del cliente per cercare di creare valore a lui contemporaneamente ci sarà creazione di valore nella nostra azienda. Se questo non accade si rimane semplici fornitori, come se ne trovano tanti. Innovazione è per noi, riuscire a fare quello che altri non fanno, è il distinguersi dagli altri: è poter dire solo io e non anch io. Andrea Pontremoli La Maschio Gaspardo 50 anni di successi Il Gruppo Maschio Gaspardo è una multinazionale leader nella produzione di attrezzature agricole per la lavorazione del terreno, semina, trattamento delle colture, manutenzione del verde e fienagione. Ha la sede centrale a Campodarsego, in Veneto. È basato sul lavoro di oltre 2mila persone in 19 grandi centri produttivi, 16 in Italia e 4 all estero, ed è presente in tutto il mondo con 12 filiali commerciali. Alla guida, fin dalla fondazione nel 1964 sono rimasti i fratelli Egidio e Giorgio Maschio. Il 90% del fatturato è realizzato all estero e ogni anno vengono prodotte oltre 60mila macchine. La crescita del Gruppo è data dalla continua ricerca da parte di un numeroso team di tecnici, ma anche dalle sinergie costruite con alcuni dei principali leader del settore agricolo a livello internazionale. La chiave del successo è nelle parole del Presidente Egidio Maschio: La nostra azienda continua a crescere perché ha sempre saputo aprirsi alle novità e guardare oltre. In 50 anni di attività, la nostra mission è rimasta la stessa: unire tradizione e tecnologia, per offrire al mercato un prodotto sempre migliore. Tutte le aziende dicono di essere vicine ai propri clienti. Noi lo siamo con i fatti, non solo con le parole. Perché Insieme si vince non è solo uno slogan. I principi guida - forte orientamento alla produttività e al lavoro; - propensione alla crescita e al progresso; - controllo della qualità e del servizio; - volontà di essere vicini alle esigenze del cliente. Partnership vincenti, grazie a persone vincenti La competitività è fondamentale, ma non passa solo per il prezzo ha detto Andrea Cervesato di Maschio Gaspardo passa dalle nuove tecnologie e dal supporto che può essere dato a un cliente come noi. Noi guardiamo al futuro e così chiediamo di essere ai nostri fornitori. Ho visto che Brevini lavora a nuove soluzioni elettriche e non solo meccaniche. È la sfida per il futuro e sapere che anche Brevini, come noi, pensa al futuro, è fondamentale per noi. In questo contesto le persone sono centrali. Abbiamo scelto Brevini proprio in virtù dei rapporti avviati con Fabrizio Cazzoli e con Brevini Fluid Power Veneto. È una persona che ha competenza e che ha onestà intellettuale. Ci segue da oltre dieci anni. Il rapporto è quindi molto stretto e spero che continuerà ancora per molto tempo.

8 8 BRANCHES SALES AND MARKETING MEETING 2014 VPS missione futuro È operativo il nuovo assetto. Il polo bolognese di Brevini Fluid Power si rinnova e punta a nuovi obiettivi Il 2014 per la VPS Brevini si conclude all insegna di un profondo rinnovamento che apre la strada a un piano di potenziamento e riposizionamento funzionale alla realizzazione del planning più complessivo di Brevini Fluid Power nei prossimi anni. Il cambiamento più evidente è visibile a livello operativo con la nomina a presidente di Vito Bonafede (amministratore delegato di Brevini Fluid Power) e con il ruolo di amministratore delegato affidato a Loris Saccani che è anche vice presidente di Brevini Fluid Power. Anche a livello operativo molte cose stanno cambiando e con l ingresso di nuovi profili professionali: Fabrizio Rambaldi (nuovo Product Manager) e di Alessandra Baraldi nell area amministrativa. Le operations dello stabilimento di Ozzano (Bologna) sono affidate a Mauro Landi e sarà sviluppata anche l area controllo qualità. Potenziare sarà la parola d ordine. Partendo dalla capacità produttiva che supera le 50mila sezioni di lavoro l anno. L ingresso di VPS Brevini in Brevini Fluid Power ha permesso di completare in modo significativo l offerta di sistemi (pompa, distributore, motore). I distributori VPS sono molto indicati in applicazioni del settore mobile, dove sono richieste alte performance. Linea diretta: Loris Saccani nuovo Amministratore Delegato VPS Brevini Per il prossimo triennio si può parlare di operazione rilancio? Certamente, e sarà un rilancio basato sul rinnovamento del processo produttivo e dell organizzazione distributiva, espansione verso i mercati esteri, incremento della ricerca e sviluppo, realizzazione di prodotti customizzati, qualità costante e garantita grazie al controllo finale sul 100% dei prodotti e mantenimento di un ottimo sevizio. Questi sono gli elementi di una strategia a tutto campo che Brevini Fluid Power ha messo a punto per il rilancio della VPS. Puntiamo a un organizzazione più efficiente, a migliorare la qualità, alla riduzione dei costi ma migliorando i prodotti offrendo nuovi strumenti di vendita (sarà introdotto il customer service e sarà potenziata l area progettazione), valorizzando le sinergie possibili con tutto il gruppo Brevini. Dove e come si svilupparà il business VPS in futuro? Il piano triennale indica per VPS uno sviluppo importante del fatturato. Il piano prevede il quasi raddoppio di fatturato delle vendite sul mercato estero che a fine 2017 si stima possa raggiungere il 75% del fatturato globale. Non significa però disinteresse verso il mercato nazionale ma rivela la volontà di equilibrare le diverse aree commerciali. I mercati esteri dove prevediamo le crescite più importanti sono: Francia, Germania, Olanda, Finlandia, Russia, Stati Uniti, Canada, Cina, Corea, Singapore, Australia e Sud Africa Il piano sarà supportato da un nuovo sito internet e da una nuova brochure che grazie a Brevini Network saranno rese disponibili nel 2015 e sono previsti importanti investimenti: in formazione delle persone, prima di tutto, ma anche in nuovi banchi collaudo e nella nuova sala metrologica. Nello stabilimento di Ozzano le linee produttive saranno ridisegnate secondo gli schemi Lean già applicati in Brevini Fluid Power garantendo migliori condizioni di lavoro, sicurezza e snellezza dei processi. Entreranno in linee nuove macchine automatiche e grazie alle sinergie con Brevini Fluid Power sarà migliorata la catena dei fornitori. Linea diretta: Fabrizio Cattani Global Sales Manager Brevini Fluid Power Quali sono le caratteristiche tecniche della gamma VPS? VPS produce una serie di distributori monoblocco e una serie di distributori componibili i cui principali vantaggi sono: trafilamenti spola/corpo molto contenuti che garantiscono elevata sensibilità ed intercambiabilità delle spole. Queste caratteristiche prestazionali ci consentono di proporre il prodotto in settori dove occorre un prodotto di alta qualità quali gru da camion o gru forestali, macchine movimento terra e compattatori. L Area Tecnica è stata molto rinforzata e la VPS, con la collaborazione dell Area Ricerca e Sviluppo BFP, è in grado di realizzare e fornire prodotti customizzati in grado di soddisfare le esigenze dei clienti. Quali sono i punti di forza della VPS? Uno dei fattori del successo è senz altro il servizio al cliente: l azienda infatti è estremamente flessibile ed è in grado di assicurare un servizio eccellente ai propri clienti; inoltre è disponibile ed è in grado di realizzare prodotti customizzati in grado di soddisfare le esigenze dei clienti nell ottimizzazione delle performance delle loro macchine.

9 9 ICT D ARRIVA IL NUOVO ERP Brevini Fluid Power ha scelto SAP In ottobre il Consiglio di Amministrazione di Brevini Fluid Power ha approvato il progetto di introduzione del nuovo software gestionale SAP. È una scelta strategica, e tutto il percorso di analisi ed implementazione, fino al go live ed oltre, prevede una stretta collaborazione con Brevini Power Transmission che ha già introdotto il sistema SAP. Tale approccio consentirà di sviluppare una maggiore integrazione di alcune funzioni tra le due aziende del gruppo. La scelta di SAP è stata determinata da una serie di valutazioni sulla sua diffusione, sulla disponibilità di diversi partner presenti sul mercato mondiale, e su una copertura funzionale estremamente ampia. Il Team ICT ha già iniziato le attività preliminari. I punti strategici preparatori per garantire la riuscita delprogetto sono l armonizzazione dei processi, la bonifica dei dati, e la semplificazione delle tecnologie esistenti. La decisione maturata in Brevini Fluid Power di adottare un nuovo ERP del calibro di SAP costituisce uno sviluppo dallo straordinario valore intellettuale ed operativo, che richiede una squadra affiatata, e incoraggia ad incrementare la maturità dei nostri processi di business. Un progetto di tale portata contribuisce inoltre a chiarire quali tra le iniziative in corso siano veramente strategiche, e quali invece possano essere sospese in favore di un impegno congiunto, anche delle filiali, su questo fronte. Il percorso di introduzione è stimato nell arco di mesi. Sul canale Youtube brevinifluidpowerit sono disponibili due video news, in italiano e in inglese, che sintetizzano in pochi minuti il Branche Sales and marketing Meeting I due video sono accessibili anche direttamente da Per visualizzarli su smarthphone e tablet è possibile utilizzare questi QR CODE Chi è SAP SAP è una multinazionale tedesca. È attiva dal È una delle principali aziende al mondo nel settore degli ERP e in generale nelle soluzioni Enterprise. L acronimo SAP significa Systeme, Anwendungen, Produkte in der Datenverarbeitung. La leggibilità dell acronimo è possibile in altre due lingue: quella inglese in quanto corrisponde a Systems, Applications and Products in data processing e italiana Sistemi, Applicazioni e Prodotti nell elaborazione dati. In Italia dal 1988, SAP fornisce soluzioni, applicazioni e servizi legati all enterprise software per supportare la gestione del magazzino, il procurement, i computer e dispositivi mobili, i dati e le informazioni. Oltre 253,500 clienti di tutte le dimensioni e di tutti i settori, specialmente in quello meccanico, stanno trasformando le proprie aziende grazie alle soluzioni SAP. L introduzione del nuovo ERP in Brevini Fluid Power non costituisce un progetto che riguarda solo il dipartimento ICT, si tratta di un impegno strategico di tutta l azienda (filiali comprese) su scala mondiale, da affrontare con la fiducia che alla fine si tradurrà in una evoluzione culturale per tutti, e non solo in un miglioramento gestionale. Domingo Davoli ICT department Due giornate in due Video News Part.1 Part.2 Meeting Brevini Power Transmission GROWTH IS POSSIBILE... Crescere è possibile. È stato questo il messaggio lanciato dal Meeting Internazionale 2014 Brevini Power Transmission che in ottobre ha riunito a Reggio Emilia quasi duecento sales manager arrivati da tutto il mondo. Il focus del meeting era puntato sulla presentazione della nuova Serie E che è stata svelata nel corso della prima giornata dl presidente Renato Brevini affiancato dal direttore tecnico Alessandro Vighi e dai due amministratori delegati del gruppo: Vito Bonafede per Brevini Fluid Power e Giuliano Spaggiari per Brevini Power Trasnsmission. La nuova linea che punta all Eccellenza vede l integrazione a valore aggiunto di prodotti Brevini Innovazione, organizzazione, comunicazione, condivisone, dedizione e passione. Sono e rimarranno le parole chiave. Nel suo intervento al meeting Maurizio Brevini ha messo l accento sulle potenzialità dell area ricerca e sviluppo che sta vivendo un importante programma di sviluppo. Sviluppo che punta al lancio di nuovi prodotti in linea con le esigenze del mercato e in tempo reale con quelle esigenze. Siamo partiti, nella nostra storia, dalla produzione di particolari, siamo arrivati ai componenti e ora guardiamo ai sistemi, ma pensiamo già in ottica di gestione della macchina. È questa la chiave del successo commenta Maurizio Brevini fare bene e nei tempi. Abbiamo una pipeline di nuovi prodotti e di nuovi sistemi dedicati a settori applicativi in Fluid Power inseriti nei nuovi riduttori Serie E. Integrazioni che danno vantaggi reali. Una sinergia virtuosa che è alla base dei programmi di sviluppo dell intero Brevini Group confermati dal presidente Renato Brevini. I nuovi riduttori epicicloidali Serie E sono sempre basati sulla modularità, come avviene da 50 anni, ma con sostanziose innovazioni tecnologiche: perni a sbalzo, stadi di riduzione a quattro satelliti, ingranaggi rettificati con profilo ottimizzato. I benefici, partendo dal minore peso a parità di prestazioni, sono orientati, alla massima affidabilità e silenziosità, dimensioni ridotte, massima compatibilità, incremento della vita utile e tempi di consegna veloci. Maurizio Brevini: Yes we can grande e rapido sviluppo, come i motoriduttori ruota, che lasciano aperta la porta a una sola visione: crescere è possibile! Lo faremo con i nuovi prodotti, con il potenziamento del servizio di assistenza tecnica, del controllo qualità che avrà un filone specifico dedicato ai fornitori. Il cuore pulsante sarà l area Ricerca & Sviluppo che è oggetto di investimenti mirati a creare nel plant di via Denti un vero polo dedicato all innovazione e al controllo delle performances. L area progettazione è in grado di sostenere questo percorso di crescita e la Technical and Management School è sempre a disposizione per formare personale delle Filiali, Distributori e Clienti sui nostri prodotti ed applicazioni. La condivisione delle conoscenze deve essere al centro di ogni nostro pensiero, di ogni nostra azione. Solo così potremo realizzare gli obiettivi che stanno davanti a noi, che possiamo e dobbiamo raggiungere. Perché, come diceva Albert Einstein: Più c è Conoscenza Minore è l Ego, Minore è la Conoscenza Più c è Ego. Quando invece il lavoro viene vissuto con passione, lo si fa con gioia ed energia. E chi lavora con entusiasmo si sente, bene con se stesso, migliora le sue capacità relazionali e potenzia la sua capacità produttiva. E questo è un vantaggio per tutti.

10 10 FIERE BAUMA SHANGHAI: saremo più forti in Cina L investimento in Cina avviato da Brevini Fluid Power nel 2009 creando un importante stabilimento a Yancheng: che oggi produce a pieno ritmo sottolinea Maurizio Brevini - sarà il punto di partenza per una nuova fase di crescita sui mercati asiatici unito alla settima edizione da primato della maxi fiera Bauma China che si è svolta a Shanghai a fine novembre si è rivelata la vetrina ideale per il lancio dei nuovi prodotti e per valorizzare la presenza produttiva diretta sul mercato asiatico rafforzata dalla rete di filiali (India, Pechino, Shanghai e Singapore). Nel corso del Bauma il gruppo Brevini ha organizzato un evento per presentare il trasferimento potenziamento della filiale di Shanghai. Nuova sede operativa e la possibilità concreta di attivare tutte le sinergie possibili tra Brevini Fluid Power e Brevini Power Transmission. L internazionalizzazione hanno sottolineato Vito Bonafede e Giuliano Spaggiari rimane un tema centrale. Il nostro footprint industriale a livello produttivo e distributivo è basato sulla flessibiltà e sulla vicinanza ai mercati dove la crescita è più rapida. Il posizionamento delle nuove filiali che uniranno le potenzialità di Brevini Fluid Power e di Brevini Power Transmission sarà di grande importanza. In Cina, ad esempio, abbiamo annunciato il potenziamento della filiale a Shanghai che passa dalla creazione di un unico team capace di garantire ai clienti una gamma sempre più ampia di soluzioni tailor made, fatte su misura. Brevini in Cina ha una presenza produttiva e commerciale forte e radicata da diversi anni. Il vantaggio competitivo è legato alla scelta di aver sviluppato contemporaneamente, con un intuizione imprenditoriale vincente, sia le trasmissioni meccaniche che la gamma oleodinamica. Da questa sinergia virtuosa deriveranno nuove opportunità nell area delle Power Technology rivolgendosi ai costruttori asiatici che sono alla ricerca di soluzioni nella gestione della potenza in senso integrato. La nuova sede commerciale di Shanghai si articola su 800 metri quadrati e ospiterà tutto il team Brevini. Un modello che è replicabile in altre parti del mondo: dalla Thailandia al Nord America. Brevini Fluid Power Yancheng è in grado di produrre oltre motori orbitali l anno e la quota di vendite complessive in Asia è in progressivo aumento: Abbiamo voluto dare un segnale chiaro al mercato asiatico: ci sentiamo cinesi commenta Renato Brevini, presidente di Brevini Fluid Power e per questo abbiamo voluto uno stand per il Bauma China che valorizza la nostra presenza diretta in quel grande mercato con lo stile che userebbe un produttore cinese. Il nostro piano di crescita a livello di gruppo, grazie alla presenza di due stabilimenti Brevini Power Transmission a Yancheng, può puntare su un nuovo forte sviluppo già dal 2015 e Bauma China si è rivelato un trampolino di lancio importante. Il Bauma China è una fiera maxi : espositori provenienti da 41 Paesi, + 14% rispetto alla sesta edizione (oltre 100 dall Italia che è il 4 Paese per importanza dal punto di vista delle aziende espositrici dopo Cina, Germania e USA) hanno dialogato con 191mila visitatori provenienti da 149 paesi (+12% sull edizione precedente) su metri quadrati di spazio espositivo. Il concept dello stand Brevini - spiega l arch. Mirka Brevini voleva far entrare il visitatore in azienda con fondali che riprendono gli interni della fabbrica e tanti prodotti esposti sulla catena di montaggio. Ma con una grande novità: le grafiche, gli elementi architettonici e la comunicazione lanciano un chiaro messaggio: ci sentiamo cinesi. Tutto questo per entrare in sintonia con la cultura e i costumi cinesi in modo da facilitare le relazioni e i rapporti tra Brevini Group, i suoi collaboratori e i visitatori cinesi. Le Fiere nel 2015 Lo sforzo per portare Brevini in tutte le più importanti fiere che si sono svolte nel 2014, in tutto una dozzina di appuntamenti, ha dato buoni frutti e anche nel 2015 la sinergia prodotta con Brevini Network e con le filiali consentirà a Brevini Fluid Power di presentare le sue soluzioni in diversi appuntamenti di grande rilievo a livello internazionale. Gli eventi principali nel 2015 sono centrati sulle macchine agricole e sulle macchine per il settore delle costruzioni ma ci sarà spazio anche per altre applicazioni: dal marino all energia. Dal 10 al 14 novembre in Germania (Hannover) si rinnova l appuntamento biennale con Agritechnica che rimane la fiera N 1 per il settore, nel mondo. Agritechnica 2013 è stata visitata da visitatori provenienti da 88 paesi, di cui visitatori provenienti dall estero espositori provenienti da 47 paesi hanno presentato le loro novità. A seguire ci sarà l appuntamento in India con Excon 2015 ( novembre). La Confederation of Indian Industry (CII), l associazione di settore leader in India organizzerà Excon l ottavo Solone Internazionale per Macchine e Tecnologie dedicate alle Costruzioni: Su un area espositiva enorme in cinque giornate sono attesi mille espositori e 40mila visitatori. Grazie alla collaborazione con le filiali è prevista anche la partecipazione alla fiera Lamma 15 in programma il 21 e 22 gennaio a Peterborough sono attesi 900 RISORSE UMANE La busta paga self service La direzione Risorse Umane, in collaborazione con l ICT, sta implementando il nuovo Portale Web - HR Portal sviluppato dalla Zucchetti per l invio e la ricezione telematica di tutti i documenti personali quali: Buste Paga, certificazione CUD, modulo per le detrazioni fiscali, circolari aziendali, attestati ecc.. Ogni utente utilizzando le proprie credenziali di accesso potrà scaricare, consultare e stampare

11 11 espositori e 40mila visitatori. È la più importante rassegna fieristica dedicata all agricoltura e alle macchine nel Regno Unito. L appuntamento successivo sarà al Sima in Francia (a Parigi dal 22 al 25 febbraio). Innovation first!, il motto di Sima- Simagena 2015 che si declina intorno a tre assi: le attrezzature, le colture, gli uomini e i territori. E si traduce all interno del salone attraverso alcuni spazi che metteranno in luce l Innovazione. Brevini Fluid Power sarà alla fiera Europort a Rotterdam (dal 3 al 6 novembre) il punto d incontro marittimo internazionale per l innovazione tecnologica e la cantieristica navale complessa, alla Indumation 2015 in Belgio (6-8 maggio) dedicata all automazione industriale, all Offshore Energy 2015 in Olanda (Amsterdam il 13 e 14 ottobre) e per l Indonesia è programmata la presenza a Jakarta (10 13 giugno). L 11 Machine Tool & Manufacturing Indonesia è un appuntamento destinato a presentare l intero spettro degli sviluppi nel settore delle macchine utensili. Sempre nell area asiatica è prevista la partecipazione alla fiera Constech, (Thailand International Construction Machinery, Equipment and Technology Exhibition) dedicata al mondo delle macchine per il settore delle costruzioni (dal 27 al 29 marzo) a Bangkok in Thailandia. EIMA 2014: un edizione fenomenale Numeri davvero straordinari quelli che fotografano l esposizione di EIMA International, che ha chiuso la sua 41ma edizione con visitatori. In crescita la quota di operatori esteri, per un evento rimame un punto di riferimento per la meccanizzazione a livello mondiale (+ 20% che va al di là di ogni previsione). Tecnologia, economia ma anche cooperazione ed agricoltura sociale i temi emersi nel contesto della rassegna. La meccanica agricola ricorda il Presidente dei costruttori Massimo Goldoni è una delle più belle espressioni della nostra civiltà. Find your solution, trova la tua soluzione per rendere competitive le più innovative macchine agricole. Era questo il messaggio che Brevini Fluid Power ha portato all Eima International Un messaggio reso concreto da componenti e sistemi capaci di rispondere alle esigenze della meccanizzazione agricola innovativa. Il 2014 è stato un anno importante per Brevini Fluid Power commenta l amministratore delegato Vito Bonafede abbiamo intensificato i nostri sforzi per sviluppare il lavoro di ricerca e sviluppo che stiamo portando avanti con impegno e convinzione aprendo sempre maggiormente al dialogo con i clienti per trovare soluzioni capaci di rispondere alle sfide, sempre più complesse, che tutti abbiamo di fronte valorizzando il lavoro delle nostre filiali sia in Italia che all estero. I dati statistici diffusi da FederUnacoma, la federazione dei costruttori italiani organizzatrice della rassegna, indicano una crescita molto consistente degli operatori economici provenienti dai Paesi esteri, che raggiungono le unità, pari ad un incremento del 21% rispetto all edizione I visitatori sono arrivati da 124 Paesi per vedere i prodotti di industrie costruttrici delle quali 650 estere. Alla fiera bolognese hanno partecipato 60 delegazioni estere ufficiali. PROGETTO STUDENTI 13 Progetto Studenti Werther Campaldi Oltre il pezzo di carta Un azienda è innovativa solo se le persone che vi lavorano sono innovative e se possono operare in una struttura organizzativa in cui c è spazio per pensare, provare e anche sbagliare. Perché innovazione è intuizione, ma anche organizzazione e strategia. È anche per questo che da 13 anni Brevini Fluid Power con il Progetto Studenti Werther Campaldi accompagna studenti reggiani che partono dall ITI Nobili fino alla laurea garantendo, a fronte di risultati positivi, un assegno di studio, stage in azienda e supporto per realizzare, anche in azienda, le tesi di Laurea. L occasione per tracciare le linee di tendenza è stata la cerimonia di consegna delle Borse di Studio 2014 assegnate a Nicolò Morini, Luca Bonomo, Michele Chiapponi, Matteo Manzotti, Andrea Bergamini, Andrea Polito, Gaia Codeluppi. Crediamo nei giovani e nella loro capacità di pensare a cose nuove dopo il diploma e la laurea, nel mondo del lavoro potranno esprimere quanto valgono commenta Mirco Campaldi è questa la strada tracciata da Luciano Brevini e da mio padre e su questa linea mi sembra giusto continuare a camminare anche nell ottica di seguire i giovani talenti nel post laurea, nella fase di inserimento in azienda. Al Progetto Studenti Werther Campaldi è dedicato un sito internet (www.werthercampaldi. it) dove si potranno seguire tutte le evoluzioni e le nuove proposte che caratterizzerano la seconda fase di sviluppo che saranno che saranno frutto dell impegno dell intero Brevini Group. questi documenti da casa e verrà avvisato da una di notifica sull indirizzo mail personale ogni volta che sarà pubblicato un documento su HR Portal. In Brevini Fluid Power verranno installate tre postazioni Totem per poter visualizzare e stampare questi documenti qualora non si abbia un indirizzo personale. HR Portal sarà attivo nei primi mesi del 2015 e verrà esteso progressivamente alle altre aziende del gruppo in Italia. Il portale HR sarà uno strumento di supporto nelle relazioni tra l azienda e il suo personale che attraverso un unico punto di accesso via web permetterà a tutta l organizzazione di ridurre i tempi di accesso alle informazioni, di facilitare la consultazione dei documenti di maggiore interesse e di ottimizzare la gestione dei processi. Infoweb per tutti, anche da casa Tutto il personale di Brevini Fluid Power dal mese di ottobre ha una doppia possibilità per richiedere ferie/permessi e per inserire le trasferte: è operativo Infoweb. Il sistema è accessibile in azienda o anche dall esterno. È infatti possibile utilizzare Infoweb anche da casa, mediante l utilizzo di un PC fisso grazie alle credenziali personali (per il momento non è possibile da telefonia mobile ma l opzione è valutabile). Questo servizio permette a tutti di inserire in modo semplice e diretto richieste di ferie o permessi oppure di visualizzare il proprio cartellino. Rimane la possibilità per il personale dei reparti produttivi (e senza l accesso internet dall esterno con indirizzo personale) di richiedere ferie o permessi mediante il modulo cartaceo con le tradizionali modalità di firma da parte del responsabile del reparto.

12 Award 2014 Best Case Award 2014 Brevini Fluid Power Veneto Brevini Fluid Power UK Brevini Fluid Power Benelux Best Product Manager Best Area Manager Best Technological Project Claudio Bovi Alberto Campari Progetto Barracuda (Piergiorgio Trinchieri) Special Partner Award Maschio Gaspardo Dallara Automobili Nahi North American Hydraulics Hydraulikkteknikk Donné Hydraulik

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo.

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo. C è una Parma che funziona: è, prima di ogni altra cosa, la Parma delle imprese industriali esposte pienamente alla concorrenza internazionale. Questo risultato non è un accidente della storia, bensì il

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE

TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE www.lvdgroup.com Sheet Metalworking, Our Passion, Your Solution LVD offre macchinari di punzonatura, taglio laser, piegatura e cesoiatura, nonché un software

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO LA PRODUTTIVITÀ HA UN NUOVO LOGO ED UNA NUOVA IMMAGINE resentiamo il nuovo logo e il nuovo pay off aziendali in un momento P storico della realtà Laverda, contraddistinto

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi.

una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi. la forza di un idea una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi. una forza creativa Comer Group, da gruppo di aziende operanti nel settore della trasmissione di potenza,

Dettagli

I Giovani italiani e la visione disincantata del Lavoro. Divergenze e convergenze con genitori e imprese

I Giovani italiani e la visione disincantata del Lavoro. Divergenze e convergenze con genitori e imprese I Giovani italiani e la visione disincantata del Lavoro EXECUTIVE SUMMARY 2 Executive Summary La ricerca si è proposta di indagare il tema del rapporto Giovani e Lavoro raccogliendo il punto di vista di

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

L evoluzione della Qualità. Dall ispezione alla world class

L evoluzione della Qualità. Dall ispezione alla world class L evoluzione della Qualità Dall ispezione alla world class Di cosa parleremo Cos è la Qualità? 1 Le origini della Qualità 2 Ispezione, Controllo statistico Affidabilità e Total Quality Control 3 Assicurazione

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Guida 2014 Attività & Progetti

Guida 2014 Attività & Progetti Guida 2014 Attività & Progetti Sommario pag. Premessa... 4 Obiettivo di questa GUIDA... 4 Lista Progetti... 4 Referenti Progetti... 5 I. Progetto UN FIOCCO IN AZIENDA... 6 Benefici del Programma II. Progetto

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

DESIGNA Portfolio. italiano

DESIGNA Portfolio. italiano DESIGNA Portfolio italiano ///02/03 Stefan Ille CTO DESIGNA Dr. Thomas Waibel CEO DESIGNA Intro Un futuro con radici profonde. Saper cambiare modo di pensare. Saper cambiare modo di operare. Continuando

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

TECNICHE. H. Sei Cappelli per Pensare. 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare?

TECNICHE. H. Sei Cappelli per Pensare. 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare? TECNICHE H. Sei Cappelli per Pensare 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare? Il metodo dei sei cappelli per pensare è stato inventato da Edward de Bono nel 1980. I cappelli rappresentano

Dettagli

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE Oggi aprono le pre-iscrizioni sul sito www.nuvolarosa.eu 150 corsi gratuiti,

Dettagli