I DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE E LA LORO CESSIONE (parte prima)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE E LA LORO CESSIONE (parte prima)"

Transcript

1 I DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE E LA LORO CESSIONE (parte prima) Avv. Flavio Monfrini Assobiomedica, 7 maggio 2013

2 SOMMARIO Cosa sono i diritti di proprietà intellettuale ( IPR )? Il contratto di cessione Il contratto di licenza Esame di clausole contrattuali Conclusioni

3 IPR DIRITTO INDUSTRIALE Brevetti Marchi Modelli Know-how DIRITTO D AUTORE Opere creative dell ingegno Software Banche dati

4 IPR TUTELA DEGLI IPR Le ragioni della tutela Incentivo alla creazione Progresso scientifico Innovazione Modalità della tutela Privativa e monopolio Registrazione

5 IPR BREVETTO Ha per oggetto prodotti e procedimenti industriali Possono costituire oggetto di brevetto le invenzioni nuove che implicano un attività inventiva e sono atte ad avere un applicazione industriale Contenuto: facoltà esclusiva di attuare l invenzione e di trarne profitto (= diritto di vietarne a terzi l utilizzo) La domanda di brevetto deve contenere una descrizione che consenta l utilizzo dell invenzione una volta scaduta la privativa Durata: 20 anni, NON rinnovabile

6 IPR MARCHIO Segno atto a distinguere prodotti o servizi di un impresa da quelli di altre imprese Denominativo o figurativo Novità, capacità distintiva, verità Contenuto: possibilità di vietare a chiunque altro l utilizzo di marchi uguali o simili per contraddistinguere prodotti uguali o affini Durata: 10 anni, rinnovabile

7 IPR DISEGNI E MODELLI Attengono alla forma dei prodotti: Modelli di utilità che conferiscono efficacia o facilità di impiego al prodotto Modelli o disegni ornamentali La brevettazione consente di vietare a chiunque altro l utilizzo dei disegni e modelli protetti Durata: 10 anni per i modelli di utilità 15 anni per modelli e disegni ornamentali

8 IPR KNOW-HOW Tecniche, artifici, accorgimenti, ricette, pratiche Spesso non brevettabile perchè non nuovo, o privo di un apporto creativo sufficiente Non registrabile Protetto dalla normativa in materia di concorrenza se informazioni (i) segrete, (ii) hanno valore economico in quanto segrete, (iii) sono sottoposte a misure ragionevolmente adeguate a mantenerle segrete. OPPURE: protetto contrattualmente

9 IPR DIRITTO D AUTORE Protegge le opere dell ingegno di carattere creativo Inclusi i programmi per elaboratore (software) Contenuto: diritto esclusivo di utilizzazione economica dell opera Durata: tutta la vita dell autore + 70 anni dopo la morte Sorge senza registrazione

10 IPR SOFTWARE Diritti esclusivi di effettuare o autorizzare: la riproduzione con qualsiasi mezzo o in qualsiasi forma (incluso caricamento, visualizzazione, esecuzione, trasmissione o memorizzazione) trasformazione e ogni altra modificazione qualsiasi forma di distribuzione al pubblico Limitate eccezioni per: Copia ad uso personale Modifiche per conseguire interoperabilità

11 IPR BANCHE DATI Raccolte di opere, dati o altri elementi indipendenti sistematicamente o metodicamente disposti ed individualmente accessibili mediante mezzi elettronici o in altro modo. La tutela non si estende al contenuto; Diritto esclusivo di riprodurre, adattare, distribuire, diritto sui generis Limitate eccezioni per finalità didattiche e di ricerca scientifica

12 SFRUTTAMENTO DEGLI IPR MODALITA DI SFRUTTAMENTO Utilizzo in proprio da parte del titolare: Sviluppo Commercializzazione Cessione Concessione in licenza Per quali finalità? Entro quali limiti?

13 Il primo impulso: approccio in house In house? valutate se i risultati attesi valgono quanto il tempo, i costi e gli sforzi che lo sviluppo richiederebbe (è importante non distogliere risorse da quello che è l obiettivo della società!) se la risposta e negativa, prendete in considerazione altre strategie

14 CONTRATTO DI CESSIONE Il TITOLARE (registrato o no, unico o plurimo) cede e trasferisce i propri diritti di proprietà intellettuale Se ne spoglia in via definitiva e irrevocabile (es. per il software: cessione del codice sorgente) COMPENSO MAGGIORE LE GARANZIE DEL VENDITORE SONO FONDAMENTALI

15 CONTRATTO DI CESSIONE RISCHI L acquirente dovrà ottenere: Garanzie di titolarità del diritto Obbligo di difesa da eventuali pretese di terzi sul diritto che acquisite Obbligo del cedente di collaborazione/consulenza (utile per knowhow) Il cedente: Non potrà più utilizzare il diritto ceduto Dovrà accertarsi che il prezzo sia congruo

16 CONTRATTO DI CESSIONE, esempio Premesso che I. Il Cedente è titolare dei seguenti marchi (di seguito complessivamente denominati "Marchi"): marchio comunitario XX n. xx depositato il xx, registrato il xx, con scadenza il xx, per contraddistinguere prodotti delle classi internazionali xx, ecc. II. Il Cedente intende cedere e l Acquirente acquistare i Marchi ai sensi delle pattuizioni previste dal presente contratto (qui di seguito Contratto ). TUTTO CIÒ PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: Articolo 1 - Acquisto dei Marchi e corrispettivo Alla data del xx il Cedente venderà all Acquirente, il quale acquisterà, i Marchi a fronte del pagamento di ( ), da corrispondersi in contanti o fondi immediatamente disponibili contestualmente al trasferimento della titolarità dei Marchi. Articolo 2 - Garanzie Il Cedente dichiara e garantisce che alla data del xx sarà titolare dei Marchi, i quali avranno piena validità ed efficacia. Articolo 3 - Trascrizione Viene sin d ora pattuito che ciascuna delle parti potrà richiedere a propria cura e spese la trascrizione del presente Contratto presso l Ufficio Italiano Brevetti e Marchi e che l altra parte dovrà prestare la propria collaborazione e a fare quanto necessario per consentire detta trascrizione.

17 IL CONTRATTO DI LICENZA (parte seconda) Avv. Paola Sangiovanni Assobiomedica, 7 maggio 2013

18 TO LICENSE OR NOT TO LICENSE? Quando conviene sviluppare un trovato da soli (in house)? Quando concedere una licenza su un diritto di proprietà intellettuale, in modo che altri lo usino, sviluppino o vendano? Quali sono le alternative al contratto di licenza?

19 IL CONTRATTO DI LICENZA CONTRATTO DI LICENZA = UN CONTRATTO IN CUI BREVETTO, MARCHIO, DIRITTO D AUTORE, KNOW-HOW O ALTRI DIRITTI DI PROPRIETA INTELLETTUALE DI UN LICENZIANTE VENGONO MESSE A DISPOSIZIONE DI UN LICENZIATARIO 1 diritto di PI + 1 licenziante + 1 licenziatario

20 CONTRATTO DI LICENZA L accordo con cui il titolare di un diritto di proprietà intellettuale (=licenziante) ne concede ad un altro soggetto (=licenziatario) l utilizzo L accordo deve individuare l ambito e i limiti dell utilizzo Vendita vs. locazione Normalmente il contratto è a titolo oneroso, ossia la concessione avviene contro il pagamento di un compenso (royalty)

21 PERCHÈ CONCEDERE UNA LICENZA? I VANTAGGI DI CONCEDERE UNA LICENZA: trasferimento dei rischi legati allo sfruttamento della proprietà intellettuale al licenziatario possibilità di applicare una tecnologia esistente ad altri campi o ai mercati stranieri è un modo per ottenere cross-licenses porzioni inutilizzate di proprietà intellettuale possono essere sfruttate royalty!

22 LICENZA: oggetto AMBITO DELLA LICENZA definire attentamente l OGGETTO DELLA LICENZA e i diritti di utilizzo da concedere in licenza (l ambito non deve essere troppo ampio!); immaginare ULTERIORI UTILIZZI o campi di applicazione; LIMITAZIONI al MERCATO o al TERRITORIO; ESCLUSIVA o NON ESCLUSIVA? definire possibilità di SUBLICENZA e la CEDIBILITÀ ad una terza parte; E IMPORTANTE EVITARE INTERFERENZE ALLA STRATEGIA DELLA SOCIETA (es.: se il contratto è con un concorrente: condizioni rigorose)

23 LICENZA: oggetto (esempio) The Licensor hereby grants to the Licensee a royalty-bearing, exclusive License to manufacture, have manufactured, and/or sell Licensed Products within the Licensed Territory for use within the Licensed Field Punti chiave: Licenza onerosa Per la produzione (diretta e indiretta) e la vendita Nel territorio definito Per prodotti definiti Nel campo di applicazione definito

24 LICENZA: corrispettivo (i) IMPORTO FORFETTARIO ALLA SOTTOSCRIZIONE (up-front payment) (ii) ROYALTY (sulle vendite nette, le vendite lorde, su # articoli prodotti... ci vuole chiarezza) (iii) AL VERIFICARSI DI DETERMINATI EVENTI (milestone payments) spesso una combinazione dei suddetti criteri talvolta: un tetto minimo di royalty per verificare questi criteri: DIRITTI DI CONTROLLO (audit rights)

25 LICENZA: corrispettivo (esempio) In consideration of rights granted under this Agreement, Licensee will pay Licensor the following: A non refundable license documentation fee in the amount of x, due and payable when this Agreement is executed by Licensee; An annual license fee in the amount of y, due and payable on each anniversary of the Effective Date; A running royalty equal to z% of Net Sales for Licensed Products, and A minimum yearly royalty of x beginning 1 year after approval of offer for sale of a Licensed Product by the FDA

26 LICENZA: audit rights (esempio) AUDIT RIGHTS During the Term of this Agreement and for 1 year thereafter, Licensee agrees to keep complete and accurate records of its and its sublicensees Sales and Net Sales of Licensed Products under the license granted in this Agreement in sufficient detail to enable the royalties payable hereunder to be determined. Licensee agrees to permit Licensor or its representatives, at Licensor s expense, to periodically examine its books, ledgers, and records during regular business hours for the purpose of and to the extent necessary to verify any report required under this Agreement. If the amounts due to Licensor are determined to have been underpaid, Licensee will pay the cost of the examination and accrued interest at the highest allowable rate. + quarterly and annual reports

27 LICENZA: miglioramenti MIGLIORAMENTO DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE la proprietà intellettuale concessa in licenza potrebbe essere MIGLIORATA DAL LICENZIANTE O DAL LICENZIATARIO DEFINIRE CHI HA LA TITOLARITÀ E CHI HA LA LICENZA SU TALI MIGLIORAMENTI (o l opzione di acquistare tali diritti) PRECISARE SE TALI DIRITTI SCADONO allo scadere del contratto di licenza

28 LICENZA: garanzie DICHIARAZIONI E GARANZIE validità del diritto di proprietà intellettuale paternità dell oggetto del diritto garanzia rispetto a diritti di terzi (difesa nelle cause, co-difesa, transazioni?) se non vere, indennizzo oppure, limitazioni di garanzia

29 LICENZA: garanzie (esempio) Licensor represents and warrants that (i) it is the owner of the entire right, title, and interest in and to Licensed Subject Matter, (ii) it has the sole right to grant licenses thereunder, and (iii) it has not knowingly granted licenses thereunder to any other entity that would restrict rights granted to Licensee except as stated herein. Punti chiave: Titolarità Diritto esclusivo di concedere in licenza Assenza di restrizioni derivanti da altre licenze

30 LICENZA: garanzie (esempio 2) Licensee understands and acknowledges that Licensor, by this Agreement, makes no representation as to the operability or fitness for any use, safety, efficacy, and/or ability to obtain regulatory approval of the Licensed Subject Matter. Punto chiave: Limitazione delle garanzie

31 LICENZA: garanzie (esempio 3) Licensee, by execution hereof, warrants and represents that (i) it has conducted sufficient due diligence with respect to all items and issues pertaining to this Article 3 and all other matters pertaining to this Agreement; and (ii) Licensee has adequate knowledge and expertise, or has utilized knowledgeable and expert consultants, to adequately conduct the due diligence, and agrees to accept all risks inherent herein.

32 LICENZA: garanzie (esempio 4) Nothing in this Agreement shall be deemed to be a representation or warranty by LICENSOR of the validity of any of the patents or the accuracy, safety, efficacy, or usefulness for any purpose, of any Subject Technology. LICENSOR shall have no obligation, express or implied, to supervise, monitor, review, or otherwise assume responsibility for the production, manufacture, testing, marketing, or sale of any Licensed Product, and LICENSOR shall have no liability whatsoever to LICENSEE or any third parties for or on account of any injury, loss, or damage, of any kind or nature, sustained by, or any damage assessed or asserted against, or any other liability incurred by or imposed upon LICENSEE or any other person or entity, arising out of or in connection with or resulting from: (a) the production, use, or sale of any Licensed Product; (b) the use of any Subject Technology; or (c) any advertising or other promotional activities with respect to any of the foregoing

33 LICENZA: violazioni di terzi Il licenziatario opera sul mercato e può venire a conoscenza prima del licenziante di eventuali violazioni dei diritti di proprietà intellettuale obbligo di informazione obbligo di difesa di solito, divieto di transazione senza accordo

34 LICENZA: violazioni (esempio) In the event that any patent rights licensed to LICENSEE are infringed by a third party, LICENSEE shall have the right, but not the obligation, to institute, prosecute and control any action or proceeding with respect to such infringement, by counsel of its choice, including any declaratory judgment action arising from such infringement. Notwithstanding the foregoing, LICENSOR, in its sole discretion and at its own expenses, shall be entitled to participate through counsel of its own choosing, in any such action. In the event that LICENSEE fails to take appropriate action in this regard, LICENSOR shall have the right to institute, prosecute and control any such action or proceeding.

35 LICENZA: obblighi del licenziatario il licenziante vuole essere sicuro che il licenziatario svilupperà adeguatamente la licenza, e la commercializzerà sul mercato secondo standard di qualità obbligo di produzione, promozione, stoccaggio spesso indicazione di quantitativi minimi se non rispettati? risoluzione del contratto + danni cessazione di esclusiva

36 LICENZA: obblighi del licenziatario OBBLIGHI DEL LICENZIATARIO: produrre tenere in magazzino promuovere applicare determinati controlli di qualità sottoporsi ai controlli di qualità assicurarsi contro la responsabilità da prodotto

37 LICENZA: obblighi del licenziatario (esempio) The Licensee shall: Diligently proceed with the development and manufacture and sale of the Licensed Products; Annually spend not less than x for the development of the Licensed Products during the period z-y; Market the Licensed Products in Italy within 6 months of receiving regulatory approval; Reasonably fill the market demand for the Licensed Products following commencement of marketing at any time during the term of this Agreement, and Obtain all necessary governmental approvals for the manufacture, use and Sale of the Licensed Products

38 LICENZA: responsabilità da prodotto RESPONSABILITA DA PRODOTTO Difetto di progettazione o difetto di realizzazione? assicurazione Esempio: Licensee shall, at its sole cost and expense, procure and maintain product liability insurance in amounts not less than $x per incident and $y annual aggregate, and Licensee shall procure that Licensor is named as additional insured party.

39 LICENZA: cessazione DURATA Numero di anni Rinnovo tacito Cessazione di esclusiva RISOLUZIONE Per grave inadempimento Per impossibilità sopravvenuta Per accordo delle parti, anche tramite clausole risolutive espresse (c.d. termination events )

40 LICENZA: conseguenze COSA SUCCEDE DOPO LA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO? Obbligo di restituzione prodotti e documentazione da parte del licenziatario Diritto di riacquisto da parte del licenziante Cessazione di ogni diritto concesso

41 LICENZA: legge e foro LEGGE APPLICABILE FORO COMPETENTE I diritti di proprietà intellettuale hanno natura territoriale Consigliabile: legge e foro del luogo in cui sono sorti i diritti di proprietà intellettuale oggetto di licenza

42 Oppure MODELLI ALTERNATIVI alla LICENZA Esistono altri modelli contrattuali o societari per cedere o condividere diritti di proprietà intellettuale (i) modelli contrattuali; (ii) società.

43 (1) CONTRATTO DI RICERCA CONGIUNTA 2 O PIU PARTI STIPULANO UN CONTRATTO FINALIZZATO A SVILUPPARE UN PROGETTO DI RICERCA CONGIUNTA PUNTI CHIAVE: CHI GESTISCE & CONTROLLA IL PROGETTO? CHI PAGA? CHI OTTIENE IL DIRITTO SULLA NUOVA PROPRIETA INTELLETTUALE? SUI MIGLIORAMENTI ALLA P.I. PREESISTENTE (BACKGROUND IP)? SUI MIGLIORAMENTI ALLA P.I. RISULTANTE (FOREGROUND IP)?

44 (2) SPIN OFF SPIN OFF UNA SOCIETA SEPARATA DALL ATTIVITA PRINCIPALE INTERAMENTE CONTROLLATA SPIRITO DI START-UP FLESSIBILITA NELLE STRATEGIE E NELLE ALLEANZE SOGGETTA A RISCHIO

45 (3) JOINT VENTURE 2 O PIU PERSONE CHE SI ASSOCIANO PER UN PROGETTO COMUNE OCCORRE DEFINIRE: IL RUOLO DI CIASCUN PARTNER IL BUSINESS PLAN IL COMPENSO PER I BENI/SERVIZI FORNITO DAI PARTNER PROCEDURA DI FINANZIAMENTO E DISTRIBUZIONE DEI DIVIDENDI STRATEGIA DI USCITA BENI DELLA J.V. ALLA LIQUIDAZIONE

46 (4) ACQUISIZIONE DI QUOTE PER ACQUISIRE I DIRITTI SULLA TECNOLOGIA: ACQUISIRE IL CAPITALE DELLA SOCIETA CHE HA I DIRITTI SULLA PROPRIETA INTELLETTUALE mediante L ACQUISIZIONE DEL CONTROLLO O L ACQUISIZIONE DI UNA QUOTA MINORANZA + ALTRI DIRITTI (es: diritti di informazione, diritti di distribuzione worldwide)

47 CONCLUSIONI IDEARE UNA STRATEGIA PER LA PROPRIETA INTELLETTUALE SCEGLIERE IL MODELLO LEGALE PIU APPROPRIATO NEGOZIARE ATTENTAMENTE I PUNTI CHIAVE I CONTRATTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE COSTITUISCONO LE FONDAMENTA DI UNA SOCIETA HI- TECH: IL SUO FUTURO DIPENDE DA LORO!

48 LE FASI DI UN DEAL, ANCHE DI LICENZA (parte terza) Avv. Flavio Monfrini Assobiomedica, 7 maggio 2013

49 DEAL PATTERNS Dai primi contratti commerciali alla firma di un contratto vincolante: un processo che si snoda in varie fasi Arrivare in fondo al processo può essere lungo e faticoso: estote parati: Negoziazioni, Due diligence, Redazione dei contratti, Preparazione della documentazione da scambiarsi al closing non si tratta solo di firmare.

50 DEAL PATTERNS 1. LOI - LETTER OF INTENT 2. DD - DUE DILIGENCE 3. K - PRELIMINARY AGREEMENT 4. AVVERAMENTO DELLE CONDIZIONI SOSPENSIVE AL CLOSING 5. CLOSING 6. POST-CLOSING ACTIONS

51 STEP NO. 1 - LOI LETTERA di INTENTI (o MoU) Attenzione a questi punti: Vincolante? Esclusiva? Periodo di validità? Obblighi di segretezza? Le condizioni principali del contratto indicate non devono essere troppo lontane da quello che si desidera incluso nel contratto definitivo.

52 STEP NO. 1 - LOI Lettera tra un futuro acquirente di una licenza e un futuro cedente di una licenza che stabilisce l intenzione delle parti di negoziare un determinato contratto: Stabilisce alcune condizioni (per es. che le investigazioni di due diligence abbiano un esito positivo); Riassume i punti principali del contratto; Di solito, impone vincoli di segretezza. Di solito, non vincolante, cioè non obbliga i firmatari a concludere un contratto (cioè, non è un preliminare);

53 STEP NO. 2 - DD DUE DILIGENCE Investigazioni, di solito condotte in squadre, a seconda di cosa si esamina: Legale Aspetti societari Contrattualistica Risorse umane Ambiente, etc. Contabile Fiscale Commerciale (business)

54 STEP NO. 2 - DD Si parte da una DUE DILIGENCE CHECK LIST, ossia una lista di informazioni / documenti che il futuro compratore vorrebbe visionare, che viene consegnata dal futuro compratore al futuro venditore; Il futuro venditore raccoglie la documentazione in una DATA ROOM e la ordina secondo quanto richiesto dalla DUE DILIGENCE CHECK LIST (copie?); Squadre di consulenti del futuro compratore analizzano la documentazione e preparano un DUE DILIGENCE REPORT.

55 STEP NO. 2 - DD SCOPO DELLA DUE DILIGENCE: identificare potenziali passività, obblighi o debolezze di quanto si vorrebbe acquistare; al fine di: Abbassare il prezzo previsto; Prevedere dichiarazioni o garanzie da parte del venditore, che siano specifiche e non generiche; Comprendere questioni che devono essere modificate dopo il closing.

56 STEP NO. 3 - K NEGOZIAZIONE DI UN CONTRATTO PRELIMINARE IN PARTICOLARE, OGGETTO DEL CONTRATTO CONDIZIONI SOSPENSIVE DICHIARAZIONI E GARANZIE DEL CEDENTE INDENNIZZO (con eventuali floors o caps e termini di prescrizione) il contratto descrive anche le azioni da intraprendere prima, durante e dopo il CLOSING (obblighi anche procedurali, non solo sostanziali)

57 STEP NO. 3 - K PRELIMINARY ASSET PURCHASE AGREEMENT ARTICLE 1 - Asset Purchase ARTICLE 2 - Purchase Price ARTICLE 3 - The Closing ARTICLE 4 - Conditions Precedent to Closing ARTICLE 5 - Representations and Warranties ARTICLE 6 - Indemnification ARTICLE 7 - Covenants of the Parties ARTICLE 8 - Non Competition ARTICLE 9 - Miscellaneous Provisions

58 STEP NO. 4 CONDIZIONI AVVERAMENTO DELLE CONDIZIONI SOSPENSIVE, per esempio, Autorizzazione antitrust; Completamento delle procedure sindacali, se c è trasferimento di azienda; Completamento delle investigazioni di due diligence in modo soddisfacente per il futuro acquirente; Tutte le dichiarazioni e garanzie del futuro venditore sono vere, complete ed accurate in tutti gli aspetti; Le parti hanno ricevuto tutti i consensi di terzi e le autorizzazioni necessarie alla firma; La firma di accordi a latere (per esempio, contratti commerciali o side letters); La risoluzione di determinati contratti o la cessione di determinati beni.

59 STEP NO. 5 - CLOSING CLOSING In data, ora e luoghi prestabiliti; Si firmano tutti i contratti e gli allegati; Si scambiano certificati e documenti; Questione della simultaneità (per esempio, tra firma e girata azioni) CONSIGLIO: PREPARATEVI UNA DETTAGLIATA CLOSING CHECKLIST E PREPARATE UNA BIBBIA DEI DOCUMENTI.

60 Esempio di closing checklist TARGET: CLOSING DATE ON MARCH 31, 2009 ACTIONS BEFORE CLOSING DAY ACTION RESPONSIBLE PARTY By March 31, 2009 By March 31, 2009 XX grants ILF a power of attorney to sign the quota transfer agreement XX provides bank details to YY for price provided by the Quota Transfer Agreement. XX XX

61 STEP NO. 6 POST-CLOSING POST-CLOSING ACTIONS Per esempio: Azioni commerciali; Rimedi a mancanze nella compliance; Aggiustamenti del prezzo; Etc.

62 CONCLUSIONI Il processo che porta alla conclusione di un contratto può essere molto lungo; Non tutte le negoziazioni approdano al closing; Gli avvocati hanno un ruolo cruciale nel facilitare la chiusura del deal; Pazienza, creatività, flessibilità sono doti necessarie.

63 GRAZIE! GRAZIE PER L ATTENZIONE! Domande?

Strumenti di valorizzazione e trasferimento della proprietà intellettuale Cagliari, 23 novembre 2015

Strumenti di valorizzazione e trasferimento della proprietà intellettuale Cagliari, 23 novembre 2015 Strumenti di valorizzazione e trasferimento della proprietà intellettuale Cagliari, 23 novembre 2015 1 copyright 2012 MI.TO. Technology S.r.l. - all rights reserved cover Sommario L utilizzo industriale

Dettagli

La gestione della proprietà intellettuale nel trasferimento tecnologico: procedure e strumenti contrattuali per il licensing

La gestione della proprietà intellettuale nel trasferimento tecnologico: procedure e strumenti contrattuali per il licensing La gestione della proprietà intellettuale nel trasferimento tecnologico: procedure e strumenti contrattuali per il licensing Francesco De Michelis aprile 2008 Il trasferimento tecnologico: verità e preconcetti

Dettagli

Il Contratto di Licenza di Brevetto e di Know-How

Il Contratto di Licenza di Brevetto e di Know-How Il Contratto di Licenza di Brevetto e di Know-How Avv. Mario Traverso TRAVERSO Studio Legale Traverso Studio Legale 1 Buone ragioni per concedere licenze I I diritti di proprietà intellettuale formano

Dettagli

TRAVERSO Studio Legale 2

TRAVERSO Studio Legale 2 Il Contratto di Licenza di Brevetto e di Know-How Avv. Mario Traverso TRAVERSO Studio Legale TRAVERSO Studio Legale 1 Perché concedere licenze L innovazione è protetta nella maggior parte dei sistemi nazionali

Dettagli

La disciplina della proprietà intellettuale nel VII PQ

La disciplina della proprietà intellettuale nel VII PQ La disciplina della proprietà intellettuale nel VII PQ dott.ssa Sandra Salvador Ufficio Trasferimento Tecnologico Ripartizione Ricerca Università degli Studi di Udine 1 Documenti di riferimento Annex II

Dettagli

Pannello Lexan BIPV. 14 Gennaio 2013

Pannello Lexan BIPV. 14 Gennaio 2013 Pannello Lexan BIPV 14 Gennaio 2013 PANELLO LEXAN* BIPV Il pannello Lexan BIPV (Building Integrated Photovoltaic panel) è la combinazione di una lastra in policarbonato Lexan* con un pannello fotovoltaico

Dettagli

http://www.studiodicarlo.org

http://www.studiodicarlo.org Contratto di affiliazione commerciale Tra le Parti: A s.p.a. , con sede in (provincia di ) in via al civico numero (), capitale sociale deliberato euro (/00),

Dettagli

Pannello LEXAN BIPV. 20 Novembre 2013

Pannello LEXAN BIPV. 20 Novembre 2013 Pannello LEXAN BIPV 20 Novembre 2013 PANELLO LEXAN BIPV Il pannello LEXAN BIPV (Building Integrated Photovoltaic panel) è la combinazione di una lastra in policarbonato LEXAN con un pannello fotovoltaico

Dettagli

La tutela del design Incontro AIJA AGAT Torino, 5 aprile 2008

La tutela del design Incontro AIJA AGAT Torino, 5 aprile 2008 La tutela del design Incontro AIJA AGAT Torino, 5 aprile 2008 Contratti internazionali di trasferimento e licenza Avv. Marina Motta disegno e modello marchio di forma diritto autore La tutela del design

Dettagli

Contratti di licenza: strategie di successo. Daniela Bellomo. San Raffaele Biomedical Science Park Milan Italy

Contratti di licenza: strategie di successo. Daniela Bellomo. San Raffaele Biomedical Science Park Milan Italy Contratti di licenza: strategie di successo San Raffaele Biomedical Science Park Milan Italy Daniela Bellomo Director Biotechnology Transfer Centre San Raffaele Biomedical Science Park www.spr.it www.sanraffaele.org

Dettagli

Aspetti legali e contrattuali legati agli interventi di Venture Capital. Prof. Avv. Alberto Musy Musy Bianco e Associati Studio legale

Aspetti legali e contrattuali legati agli interventi di Venture Capital. Prof. Avv. Alberto Musy Musy Bianco e Associati Studio legale Aspetti legali e contrattuali legati agli interventi di Venture Capital Prof. Avv. Alberto Musy Musy Bianco e Associati Studio legale 1 Argomenti trattati La lettera di intenti Il contratto di acquisizione

Dettagli

In che modo ripagherà l investimento di tempo e di denaro che è stato necessario per crearla e per gestirla?

In che modo ripagherà l investimento di tempo e di denaro che è stato necessario per crearla e per gestirla? Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

ACCORDI DI LICENZA E GESTIONE STRATEGICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTI

ACCORDI DI LICENZA E GESTIONE STRATEGICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTI www.bugnion.it Ing. Marco Conti E-mail: marcoconti@bugnion.it ACCORDI DI LICENZA E GESTIONE STRATEGICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTI PROTEGGERE L INNOVAZIONE TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE

Dettagli

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Risk mangement trough structured products Origination Department Axpo Italia SpA From market risk to customer s risks RISK: The chance that an investment s actual return will be different

Dettagli

POLICY DELLA FONDAZIONE CARIPLO IN TEMA DI TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE

POLICY DELLA FONDAZIONE CARIPLO IN TEMA DI TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE 1 POLICY DELLA FONDAZIONE CARIPLO IN TEMA DI TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE VADEMECUM / FAQ 1. Per innovazione si intende qualsiasi risultato delle attività di ricerca afferente al progetto oggetto

Dettagli

ACCORDO DI RISERVATEZZA

ACCORDO DI RISERVATEZZA ATTENZIONE Il presente modello contrattuale ha valore di mero esempio e viene reso disponibile a solo scopo informativo. Non rappresenta in alcun modo consulenza legale. L autore non garantisce in alcun

Dettagli

Lezione XV: Le licenze brevettuali

Lezione XV: Le licenze brevettuali PROGETTO GEN HORT Lezione XV: Le licenze brevettuali Stefano Borrini Società Italiana Brevetti Società Italiana Brevetti Aprile Maggio 2014 Contratti a valle Cessioni e licenze Licenza Definizioni Oggetto

Dettagli

MANUALE PRATICO SU COSA FARE E COSA NON FARE

MANUALE PRATICO SU COSA FARE E COSA NON FARE MANUALE PRATICO SU E INDICE INTRODUZIONE 1. MARCHI: E 2. BREVETTI: E 3. DESIGN: E 4. COPYRIGHT: E 5. SEGRETO INDUSTRIALE: E Introduzione Ogni impresa, sia essa una start-up o un azienda consolidata, possiede

Dettagli

CONTRATTO TIPO DI LICENZA DI DESIGN

CONTRATTO TIPO DI LICENZA DI DESIGN CONTRATTO TIPO DI LICENZA DI DESIGN CONTRATTO TIPO DI LICENZA DI DESIGN 1 Con la presente scrittura privata da valere ad ogni effetto di legge tra XY, società di diritto italiano, con sede in via n iscritta

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

LE START UP INNOVATIVE TORINO, 5 NOVEMBRE 2013

LE START UP INNOVATIVE TORINO, 5 NOVEMBRE 2013 IP Management @ Universities Istanbul, May 16 to 18, 2012 Albert Long Hall, BOGAZICI UNIVERSITY LE START UP INNOVATIVE TORINO, 5 NOVEMBRE 2013 Gli strumenti di tutela dell innovazione Titolarità, trasferimento,

Dettagli

Il contratto internazionale di distribuzione

Il contratto internazionale di distribuzione Il contratto internazionale di distribuzione Firenze, 30 settembre 2011 Avv. Bernardo Parrini Borgo Pinti, 80 50121 Firenze Parte Generale Aspetti peculiari dei contratti internazionali di concessione

Dettagli

Pagina 1 di 5. Codice fiscale 04334860485 > Partita IVA 02926170230 > C.C.I.A.A. VR-1999-04334860485 > R.E.A. 296199 > Cap. Soc. 10.

Pagina 1 di 5. Codice fiscale 04334860485 > Partita IVA 02926170230 > C.C.I.A.A. VR-1999-04334860485 > R.E.A. 296199 > Cap. Soc. 10. CONTRATTO DI LICENZA D USO DI SOFTWARE ddaattaa Hyphen-Italia srl sede legale ed amministrativa: Verona > Via Marconi, 14 > 37010 Affi > Tel. +39 045.62.03.200 > Fax +39 045 62.03.250 Codice fiscale 04334860485

Dettagli

La circolazione della tecnologia

La circolazione della tecnologia La circolazione della tecnologia Brevetti, Modelli e Know-How Torino, 26 marzo 2008 Avv. Fabrizio Jacobacci Il Brevetto Lo scopo del sistema brevettuale è favorire l innovazione, dunque: Remunerare l inventore

Dettagli

TRASFERIMENTO DI TECNOLOGIA PRODUTTIVA E COMMERCIALE

TRASFERIMENTO DI TECNOLOGIA PRODUTTIVA E COMMERCIALE Seminario di formazione specialistica TRASFERIMENTO DI TECNOLOGIA PRODUTTIVA E COMMERCIALE Ancona, Loggia dei Mercanti, Via della Loggia n. 1 3 dicembre 2014 alle ore 9.30 RELATORI: Avv. Enzo Bacciardi;

Dettagli

LA PROPRIETA INTELLETTUALE

LA PROPRIETA INTELLETTUALE LA PROPRIETA INTELLETTUALE Valutazione economica brevetti e marchi Dott.ssa Elisa Barlocco TEL. 019 8485622 E-mail mail@karaghiosoff.com Copyright 2009-2013 Studio Karaghiosoff e Frizzi srl All rights

Dettagli

Linee guida per la gestione degli IPR relativi al software di cui al Progetto 4 Flight

Linee guida per la gestione degli IPR relativi al software di cui al Progetto 4 Flight Linee guida per la gestione degli IPR relativi al software di cui al Progetto 4 Flight Definizioni: Software significa: l insieme degli oggetti prodotti dalle attività svolte in tutte le fasi del ciclo

Dettagli

La tutela della proprietà intellettuale oltre al brevetto

La tutela della proprietà intellettuale oltre al brevetto IP Management @ Universities Istanbul, May 16 to 18, 2012 Albert Long Hall, BOGAZICI UNIVERSITY PROGETTO TARGET: START UP E PROPRIETÀ INTELLETTUALE TORINO, 14 MAGGIO 2014 La tutela della proprietà intellettuale

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze

Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze VISTA la legge 23 dicembre 2014 n. 190, e successive modificazioni, recante Disposizioni per la formazione

Dettagli

Lezione XIV: Gestire le invenzioni

Lezione XIV: Gestire le invenzioni PROGETTO GEN HORT Lezione XIV: Gestire le invenzioni Stefano Borrini Società Italiana Brevetti Società Italiana Breve0 Aprile Maggio 2014 Art. 65 CPI [ ] 5. Le disposizioni del presente articolo non si

Dettagli

La provincia di Milano

La provincia di Milano La provincia di Milano Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Milano: dati socio economici 1/2 Milano DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Milano Italia Milano Italia

Dettagli

Business Structures for doing business in the England and Wales

Business Structures for doing business in the England and Wales Business Structures for doing business in the England and Wales The material for this presentation has been designed as an integral part of the above presentation solely for the benefit of the people attending.

Dettagli

LA DISCIPLINA DELLE INVENZIONI A LIVELLO NAZIONALE. Ferrara, 21 ottobre 2015

LA DISCIPLINA DELLE INVENZIONI A LIVELLO NAZIONALE. Ferrara, 21 ottobre 2015 LA DISCIPLINA DELLE INVENZIONI A LIVELLO NAZIONALE Ferrara, 21 ottobre 2015 DEFINIZIONE INVENZIONE Soluzione nuova e innovativa in risposta a un problema tecnico. Può fare riferimento alla creazione di

Dettagli

La disciplina d investimento nel mondo del trading online G. Frapolli AVP CornèrTrader

La disciplina d investimento nel mondo del trading online G. Frapolli AVP CornèrTrader La disciplina d investimento nel mondo del trading online G. Frapolli AVP CornèrTrader Agenda Introduzione Controllo e disciplina Le cose da fare per essere efficaci nel trading VANTAGGI utilizzando la

Dettagli

SOMMARIO Parte prima CONSIDERAZIONI GENERALI. Parte seconda GLI ASPETTI LEGALI DELLE OPERAZIONI DI M&A

SOMMARIO Parte prima CONSIDERAZIONI GENERALI. Parte seconda GLI ASPETTI LEGALI DELLE OPERAZIONI DI M&A SOMMARIO Parte prima CONSIDERAZIONI GENERALI 1. Osservazioni introduttive.... 3 2. Il fenomeno, le cause e l evoluzione delle operazioni di acquisizione e di M&A su aziende e partecipazioni... 5 3. La

Dettagli

REDAZIONE E NEGOZIAZIONE DEI CONTRATTI INTERNAZIONALI

REDAZIONE E NEGOZIAZIONE DEI CONTRATTI INTERNAZIONALI REDAZIONE E NEGOZIAZIONE DEI CONTRATTI INTERNAZIONALI UNIVERSITA DI TRENTO ROBERTO CECCON AVVOCATO PROFESSORE A C. DI DIRITTO COMMERCIALE INTERNAZIONALE RUOLO DEL GIURISTA NEGOZIATORE E REDATTORE DI NUOVE

Dettagli

OBJECT : Instructions on how to deposit the italian translation of an European Patent

OBJECT : Instructions on how to deposit the italian translation of an European Patent Ministry of Economic Development Department for enterprise and internationalisation Directorate general for the fight against counterfeiting XII Division VIA MOLISE 19 00187 ROMA OBJECT : Instructions

Dettagli

LICENZA D USO di SOFTWARE

LICENZA D USO di SOFTWARE LICENZA D USO di SOFTWARE Premesso che: Il software oggetto del presente contratto è stato sviluppato dalla software house TROLL SpA, Via Pisa, 4-37053 Cerea (VR), P.IVA/C.F./Reg. Imprese di Verona 02539580239

Dettagli

GLI ASPETTI LEGALI DELLE OPERAZIONI DI M&A

GLI ASPETTI LEGALI DELLE OPERAZIONI DI M&A SOMMARIO Parte prima CONSIDERAZIONI GENERALI 1. Osservazioni introduttive... pag. 3 2. Il fenomeno, le cause e l evoluzione delle operazioni di acquisizione e di M&A su aziende e partecipazioni... 5 3.

Dettagli

DATA 2010 NON DISCLOSURE AGREEMENT

DATA 2010 NON DISCLOSURE AGREEMENT DATA 2010 (1) BUSINESS ANGEL (2) NEWCO NON DISCLOSURE AGREEMENT Descrizione sommaria dell operazione di investimento. In questo format si è inteso raffigurare a titolo di esempio un operazione di investimento

Dettagli

Avv. Rossella Masetti

Avv. Rossella Masetti Ufficio di Modena: Via M. Vellani Marchi, 20 Tel: 059 2965 Fax: 059 29232 Email: masetti@bugnion.it www.bugnion.it Avv. Rossella Masetti Email: masetti@bugnion.it Gli intangibles: inquadramento giuridico,

Dettagli

(eventuale) L ENEA è titolare del brevetto n.. dal titolo.. (di seguito, per

(eventuale) L ENEA è titolare del brevetto n.. dal titolo.. (di seguito, per CONTRATTO DI RICERCA IN COLLABORAZIONE i TRA XXX (nel seguito denominato..), con sede in. via., cap. 00195 Cod. Fisc... e P. IVA rappresentato da., in qualità di.. domiciliato per la carica presso la sede

Dettagli

PROCEDURA PER LA CESSIONE DEI DIRITTI PATRIMONIALI SULL'INVENZIONE ALL'UNIVERSITÀ

PROCEDURA PER LA CESSIONE DEI DIRITTI PATRIMONIALI SULL'INVENZIONE ALL'UNIVERSITÀ Divisione Supporto alla Ricerca Scientifica e al Trasferimento Tecnologico PROCEDURA PER LA CESSIONE DEI DIRITTI PATRIMONIALI SULL'INVENZIONE ALL'UNIVERSITÀ Febbraio 2013 Il presente lavoro, redatto nell'ambito

Dettagli

UK: tassazione agevolata a chi deposita brevetti e conseguenze favorevoli per il mercato

UK: tassazione agevolata a chi deposita brevetti e conseguenze favorevoli per il mercato UK: tassazione agevolata a chi deposita brevetti e conseguenze favorevoli per il mercato Marina Mauro 24 Settembre 2012 Salone della Proprietà Industriale INTRODUZIONE CHI SIAMO MURGITROYD & COMPANY è

Dettagli

Proprietà intellettuale nel VII Programma Quadro

Proprietà intellettuale nel VII Programma Quadro Divisione Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Brevetti e trasferimento tecnologico Proprietà intellettuale nel VII Programma Quadro Silvia Forno Giornate di Studio 2007 Spoleto, 29 marzo 2007 La

Dettagli

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO IN UK

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO IN UK TRASFERIMENTO TECNOLOGICO IN UK L ESEMPIO DI E-SYNERGY 2 Contenuto Parlerò: dei rischi legati all investimento in aziende start-up delle iniziative del governo britannico per diminuire questi rischi e

Dettagli

Sommario. Azienda in America Modulo 4 Lezione 6. Richiesta del codice fiscale societario e personale

Sommario. Azienda in America Modulo 4 Lezione 6. Richiesta del codice fiscale societario e personale Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

CONTRATTO-TIPO DI LICENZA DI MARCHIO 1

CONTRATTO-TIPO DI LICENZA DI MARCHIO 1 CONTRATTO-TIPO DI LICENZA DI MARCHIO 1 Con la presente scrittura privata da valere ad ogni effetto di legge tra: XY, società di diritto italiano, con sede in via n iscritta al Registro delle Imprese di

Dettagli

PARTE A CONDIZIONI DI UTILIZZO DELLO SKY ONLINE TV BOX

PARTE A CONDIZIONI DI UTILIZZO DELLO SKY ONLINE TV BOX Sky Online TV Box - CONDIZIONI DI UTILIZZO DELLO SKY ONLINE TV BOX E DELLO SKY CHANNEL STORE PER L UTENTE ( CONTRATTO ) ATTENZIONE: QUESTO CONTRATTO SI COMPONE DI DUE PARTI CHE DEVONO ENTRAMBE ESSERE LETTE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Dipartimento Scienze aziendali, economiche e metodi quantitativi Corso di Bilanci secondo i principi contabili internazionali 90001 91070 Ricavi Prof. Daniele Gervasio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIVISIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIVISIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIVISIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI Ufficio Brevetti e della Proprietà Intellettuale Via Bogino 9-10124 Torino Tel. 011-670.4374/4381/4170 Fax 011-670.4436 ufficio.brevetti@unito.it

Dettagli

La valutazione delle immobilizzazioni immateriali

La valutazione delle immobilizzazioni immateriali CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle immobilizzazioni immateriali Seconda lezione 1 DEFINIZIONE condizioni produttive controllate dall impresa, utili per l esercizio della sua gestione

Dettagli

Avv. Rossella Masetti

Avv. Rossella Masetti Ufficio di Modena: Via M. Vellani Marchi 20 Tel: 059 2916511 Fax: 2921132 Email: masetti@bugnion.it www.bugnion.it Avv. Rossella Masetti Email: masetti@bugnion.it INVESTIRE NELLA PROPRIETA INDUSTRIALE

Dettagli

MARCHI KNOW-HOW BREVETTI E LICENSING

MARCHI KNOW-HOW BREVETTI E LICENSING MARCHI KNOW-HOW BREVETTI E LICENSING V ed. 2011 C.Costa - M.C.Baldini - R. Plebani - 1 - Indice CAP. I IL PATRIMONIO TECNOLOGICO E COMMERCIALE DELL IMPRESA INDIRIZZI GENERALI PER LA SUA GESTIONE 1.1. Come

Dettagli

DE TULLIO & PARTNERS

DE TULLIO & PARTNERS Progetto Export Tool-Kit Servizio Temporary Follow-up Manager Documento di pianificazione strategica delle attività sui mercati esteri Il servizio di Temporary Follow-up Manager (TFM) ha l obiettivo di

Dettagli

La circolazione dei segni distintivi

La circolazione dei segni distintivi La circolazione dei segni distintivi Marchio, insegna e ditta Torino, 19 marzo 2008 Avv. Massimo Sterpi LA DITTA Segno distintivo dell impresa che consente l individuazione e la distinzione tra i vari

Dettagli

Esaminiamo ora, più in dettaglio, questi 5 casi. Avv. Maurizio Iorio

Esaminiamo ora, più in dettaglio, questi 5 casi. Avv. Maurizio Iorio Normativa RAEE 2 e normativa sui rifiuti di Pile ed Accumulatori : gli obblighi posti in capo ai Produttori che introducono AEE, Pile e accumulatori in paesi diversi da quelli in cui sono stabiliti Avv.

Dettagli

AVVERTENZE UTILI USEFUL INFORMATION

AVVERTENZE UTILI USEFUL INFORMATION QUESTIONARIO PROPOSTA D&O Proposta di assicurazione R.C. per gli Amministratori, Dirigenti e Sindaci di società (Inclusa la copertura RC Patrimoniale per la Società) La seguente Proposta di ASSICURAZIONE

Dettagli

La gestione strategica dell innovazione

La gestione strategica dell innovazione La gestione strategica dell innovazione cosa, quando e come brevettare per creare vantaggi competitivi nel tempo Ing. Andrea Soldatini Pistoia 25 giugno 2015 Come tutelarsi con successo? ASSICURANDOSI

Dettagli

In che modo ripagherà l investimento di tempo e di denaro che è stato necessario per crearla e per gestirla?

In che modo ripagherà l investimento di tempo e di denaro che è stato necessario per crearla e per gestirla? Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

Capitolo I PATTO DI OPZIONE

Capitolo I PATTO DI OPZIONE Capitolo I PATTO DI OPZIONE Sommario: 1. Caratteristiche 1.1. Opzione e proposta irrevocabile 2. Eccessiva onerosità sopravvenuta 3. Forma 4. Trascrizione del patto di opzione 5. Cessione del patto di

Dettagli

Modalità e limiti nella protezione del Software

Modalità e limiti nella protezione del Software Modalità e limiti nella protezione del Software Università degli Studi di Verona 14 Maggio, 2012 Dr. Reniero & Associati s.r.l. Verona - Milano Ing. Valentina Bovo Argomenti 1. Perché proteggere il software?

Dettagli

LICENSING: UNO STRUMENTO DI BUSINESS PER LE IMPRESE

LICENSING: UNO STRUMENTO DI BUSINESS PER LE IMPRESE LICENSING: UNO STRUMENTO DI BUSINESS PER LE IMPRESE LA GIUSTA STRATEGIA PER DARE E RICEVERE IN LICENZA BREVETTI, KNOW-HOW, MARCHI E COPYRIGHT. In collaborazione con 22-23 APRILE 2015 TORINO Centro Congressi

Dettagli

Ricerchiamo nuovi affiliati in tutta Italia

Ricerchiamo nuovi affiliati in tutta Italia Ricerchiamo nuovi affiliati in tutta Italia Se sei pronto ad entrare nel mondo dell'imprenditoria, siamo lieti di accoglierti nella nostra rete in Franchising. Minimo investimento ed innumerevoli vantaggi

Dettagli

La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa

La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa Cosa fa IBM Cognos Scorecards & Dashboards Reports Real Time Monitoring Supporto? Decisionale Come stiamo andando? Percezione Immediate immediata

Dettagli

CONTRATTO TIPO DI LICENZA DI BREVETTO

CONTRATTO TIPO DI LICENZA DI BREVETTO CONTRATTO TIPO DI LICENZA DI BREVETTO CONTRATTO TIPO DI LICENZA DI BREVETTO 1 Con la presente scrittura privata da valere ad ogni effetto di legge tra: XY, società di diritto italiano, con sede in via

Dettagli

VENDITA DELLA PARTECIPAZIONE DI "CONTROLLO" E GARANZIE CONTRATTUALI

VENDITA DELLA PARTECIPAZIONE DI CONTROLLO E GARANZIE CONTRATTUALI IL DIRITTO DELLA BANCA E DELLA BORSA STUDI E D1BATTITI 38 MARCO SPERANZIN VENDITA DELLA PARTECIPAZIONE DI "CONTROLLO" E GARANZIE CONTRATTUALI MILANO - DOTT. A. GIUFFRE EDITORE - 2006 INDICE-SOMMARIO CAPITOLO

Dettagli

Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati

Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati Premessa L Ateneo svolge attività di diffusione e promozione della ricerca scientifica sostenendo la partecipazione

Dettagli

Registrazione I soggetti del diritto d autore

Registrazione I soggetti del diritto d autore Cosa sono i beni informatici? I beni informatici Corso Nuove tecnologie e diritto Lezione 2-4 maggio 2004 Claudia Cevenini Beni in senso giuridico = cose che possono formare oggetto di diritti (art. 810

Dettagli

INDICE CAPITOLO I LA CIRCOLAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE

INDICE CAPITOLO I LA CIRCOLAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE CAPITOLO I LA CIRCOLAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE 1. Premessa e delimitazione dell indagine. La circolazione delle partecipazionisocietarie... 1 2. La circolazione delle partecipazioni societarie

Dettagli

IL DSFTM E L INDUSTRIA

IL DSFTM E L INDUSTRIA IL DSFTM E L INDUSTRIA Il punto di vista del broker Roma, 15 aprile 2015 Paolo Foà N&G Consulting p.foa@ngpatent.it 1 Perché un Centro di Ricerca brevetta le sue invenzioni? 2 Un costo o una straordinaria

Dettagli

Requisiti soggettivi e oggettivi e aspetti operativi

Requisiti soggettivi e oggettivi e aspetti operativi Requisiti soggettivi e oggettivi e aspetti operativi Regime opzionale Possibilità offerta ai titolari di reddito di impresa di escludere parzialmente da tassazione i redditi derivanti dall utilizzo o dalla

Dettagli

REGOLAMENTO DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA IN MATERIA DI BREVETTI

REGOLAMENTO DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA IN MATERIA DI BREVETTI Emanato con D.R. n. 241 2008 del 21.01.2008 - Prot n. 3103 Modificato con D.R. n. 934 2011 del 20.06.2011 Prot. n. 20757 REGOLAMENTO DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA IN MATERIA DI BREVETTI ART.

Dettagli

La tutela internazionale dei marchi d impresa

La tutela internazionale dei marchi d impresa La tutela internazionale dei marchi d impresa AVVOCATI ASSOCIATI FELTRINELLI & BROGI - APTA CONSULENTI IN PROPRIETÀ INDUSTRIALE EUROPEAN PATENT, DESIGN & TRADEMARK ATTORNEYS 1 CESSIONI E LICENZE DI MARCHI

Dettagli

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between and The Scuola Normale Superiore, Pisa Preamble 1. The Faculty of Arts and Humanities (FAH) of (UCL) and the Scuola Normale Superiore of Pisa (SNS) have agreed

Dettagli

Italian Gas Market Overwiew

Italian Gas Market Overwiew Italian Gas Market Overwiew Energy Risk Management Roadshow Angela Martella Axpo Italia SpA Mercato del gas naturale: l anno passato cosa è cambiato? Il trend discendente che durava oramai da mesi è stato

Dettagli

CONTRATTO PER ADESIONE DI PARTECIPAZIONE AL PROGRAMMA NATEVO

CONTRATTO PER ADESIONE DI PARTECIPAZIONE AL PROGRAMMA NATEVO CONTRATTO PER ADESIONE DI PARTECIPAZIONE AL PROGRAMMA NATEVO Flou S.p.A. Sede legale: Via Cadorna n. 12 I - 20821 Meda (MB) C.F.: 04404540157 P.IVA 00779080969 ARTICOLO 1 DEFINIZIONI 1.1. Ai fini del presente

Dettagli

IBM Green Data Center

IBM Green Data Center IBM Green Data Center Mauro Bonfanti Director of Tivoli Software Italy www.ibm.com/green Milano, 17/02/2009 Partiamo da qui... L efficienza Energetica è una issue globale con impatti significativi oggi

Dettagli

LICENZA USO SOFTWARE on line So.Ge.R. PRO interoperabile SISTRI

LICENZA USO SOFTWARE on line So.Ge.R. PRO interoperabile SISTRI LICENZA USO SOFTWARE on line So.Ge.R. PRO interoperabile SISTRI IMPORTANTE AVVISO: LEGGERE ACCURATAMENTE ED ASSICURARSI DI AVER COMPRESO IL PRESENTE CONTRATTO DI LICENZA CON L UTENTE FINALE PRIMA DI ACCETTARE

Dettagli

STATUTO DELLE NAZIONI UNITE (estratto) Capitolo XIV CORTE INTERNAZIONALE DI GIUSTIZIA

STATUTO DELLE NAZIONI UNITE (estratto) Capitolo XIV CORTE INTERNAZIONALE DI GIUSTIZIA LA CORTE INTERNAZIONALE DI GIUSTIZIA STATUTO DELLE NAZIONI UNITE (estratto) Capitolo XIV CORTE INTERNAZIONALE DI GIUSTIZIA Articolo 92 La Corte Internazionale di Giustizia costituisce il principale organo

Dettagli

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Tecniche Informatiche di ricerca giuridica Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Proprietà industriale o diritto d autore? Istruzioni per l uso Di che cosa parleremo Il diritto d autore

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Primo e ScholarRank: la differenza c è e si vede

Primo e ScholarRank: la differenza c è e si vede Primo e ScholarRank: la differenza c è e si vede Laura Salmi, Sales Account and Marketing Manager Ex Libris Italy ITALE 2012, ICTP-Trieste 30 marzo 12 1 Copyright Statement and Disclaimer All of the information

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y SLOVACCHIA CONTRATTI COMMERCIALI IN SLOVACCHIA di Avv. Francesco Misuraca Contratto di agenzia in Slovacchia La disciplina degli art. 577 e seguenti del Codice commerciale slovacco regola un contratto

Dettagli

SOMMARIO. CAPITOLO TERZO L USO FRAUDOLENTO DEL FRANCHISING pag. 37

SOMMARIO. CAPITOLO TERZO L USO FRAUDOLENTO DEL FRANCHISING pag. 37 SOMMARIO CAPITOLO PRIMO : LE ORIGINI DEL FENOMENO E LA QUALIFICAZIONE GIURIDICA PRIMA DELLA LEGGE N. 129 DEL 2004 pag. 11 1. Il franchising e la distribuzione commerciale pag. 11 2. Un primo inquadramento

Dettagli

Cos è un incarico di due diligence? Schema tipico di un operazione di acquisizione Strategia di acquisizione e analisi strategica Due diligence

Cos è un incarico di due diligence? Schema tipico di un operazione di acquisizione Strategia di acquisizione e analisi strategica Due diligence Cos è un incarico di due diligence? Schema tipico di un operazione di acquisizione Strategia di acquisizione e analisi strategica Due diligence preliminare Due diligence approfondita Contenuto atteso di

Dettagli

European Patent Litigation Certificate EPLC. COMMENTI SICPI SU RULES 11 E 12

European Patent Litigation Certificate EPLC. COMMENTI SICPI SU RULES 11 E 12 European Patent Litigation Certificate EPLC COMMENTI SICPI SU RULES 11 E 12 www.sicpi.org segreteria@sicpi.org AGREEMENT ON EPC Art. 48(2) 2. Parties may alternatively be represented by European Patent

Dettagli

La tutela della proprietà industriale per i prodotti vitivinicoli e le tecnologie enoalimentari

La tutela della proprietà industriale per i prodotti vitivinicoli e le tecnologie enoalimentari La tutela della proprietà industriale per i prodotti vitivinicoli e le tecnologie enoalimentari Relais San Maurizio Santo Stefano Belbo (Cn) Relatore: Paolo G. Rambelli 18 giugno 2015 Il Finanziamento

Dettagli

PATENT BOX DETASSAZIONE DEI REDDITI DERIVANTI DA BENI IMMATERIALI

PATENT BOX DETASSAZIONE DEI REDDITI DERIVANTI DA BENI IMMATERIALI PATENT BOX DETASSAZIONE DEI REDDITI DERIVANTI DA BENI IMMATERIALI Art. 1, commi 37-45L. 23.12.2014 N. 190 Art. 5 co. 1, D.L. 24.01.2015 N. 1 (Investment Compact) pzanatta@uive.it Dott. Paolo Zanatta 18.02.2015

Dettagli

Condizioni Generali di Vendita

Condizioni Generali di Vendita Condizioni generali di vendita di servizi offerti da www.linkeb.it Premessa: L'offerta e la vendita di servizi sul sito web www.linkeb.it sono regolati dalle seguenti condizioni generali di vendita. I

Dettagli

La tutela della proprietà intellettuale nella professione dell Architetto

La tutela della proprietà intellettuale nella professione dell Architetto La tutela della proprietà intellettuale nella professione dell Architetto Padova, 22 Novembre 2012 Studio Legale Seno Francini & Partners Avv. Fabrizio Seno Avv. Gherardo Piovesana OPERE DELL INGEGNO DA

Dettagli

REGOLAMENTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER SULLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE

REGOLAMENTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER SULLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE REGOLAMENTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER SULLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE TITOLO I - DEFINIZIONI Art.1 1. Ai fini del presente regolamento i seguenti termini assumono i sotto riportati significati:

Dettagli

RISOLUZIONE N. 128/E

RISOLUZIONE N. 128/E RISOLUZIONE N. 128/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 03 aprile 2008 OGGETTO:Istanza di interpello articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Trattamento fiscale dei canoni corrisposti

Dettagli

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI BREVETTI: DEFINIZIONI E TIPOLOGIE Avv. Chiara Iengo Foro di Bergamo

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI BREVETTI: DEFINIZIONI E TIPOLOGIE Avv. Chiara Iengo Foro di Bergamo Seminario IL BREVETTO LA PROTEZIONE DELLA CREATIVITÀ INTELLETTUALE NEL CAMPO DELL INVENZIONE INDUSTRIALE Lunedì 21 maggio 2007 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI BREVETTI: DEFINIZIONI E TIPOLOGIE Avv. Chiara

Dettagli

Suggerimenti operativi per

Suggerimenti operativi per operativi per l adozione del Patent Box italiano Paolo Crippa - Gabriele Borasi Nov. 27, 2015 Patent BOX in sintesi Patent Box 4 BENEFICIO Reddito netto esente Art. (7) Patent BOX Formula generale Patent

Dettagli

www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk

www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk Ad ottobre 2015, le norme ISO 9001:2008 ed ISO 14001:2004 evolveranno. Gli obiettivi della revisione: integrare le nuove sfide delle

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE LABATE, CARLI, CAMOIRANO, RIZZA, DI ROSA, PENNA, MIGLIA- VACCA, ALVETI, RAFFAELLI, FAGGIANO, RABBITO, BUGLIO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE LABATE, CARLI, CAMOIRANO, RIZZA, DI ROSA, PENNA, MIGLIA- VACCA, ALVETI, RAFFAELLI, FAGGIANO, RABBITO, BUGLIO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5464 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI LABATE, CARLI, CAMOIRANO, RIZZA, DI ROSA, PENNA, MIGLIA- VACCA, ALVETI, RAFFAELLI, FAGGIANO,

Dettagli

Circolare N.58 del 17 Aprile 2014

Circolare N.58 del 17 Aprile 2014 Circolare N.58 del 17 Aprile 2014 Start-up ed incubatori certificati. Gli strumenti per incentivare il personale Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il Ministero dello Sviluppo

Dettagli

La due diligence. Definizione

La due diligence. Definizione La due diligence Definizione Attività organizzata finalizzata alla raccolta e a alla verifica delle informazioni di natura patrimoniale, finanziaria, economica, gestionale, strategica, fiscale ed ambientale

Dettagli

Regolamento dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell Emilia Romagna B. Ubertini in materia di brevetti.

Regolamento dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell Emilia Romagna B. Ubertini in materia di brevetti. Regolamento dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell Emilia Romagna B. Ubertini in materia di brevetti. Titolo I Disposizioni generali Art. 1 (Oggetto) 1. Il presente regolamento

Dettagli