INFORMATICA APPLICATA Informatica Giuridica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMATICA APPLICATA Informatica Giuridica"

Transcript

1 INFORMATICA APPLICATA Informatica Giuridica

2 Internet: la Rete delle Reti Che cos è il Diritto d Autore Norme per la tutela del Diritto d Autore Violazioni in Internet News

3 Art c.c. Formano oggetto del diritto di autore le opere dell ingegno di carattere creativo che appartengono alle scienze, alle arti figurative, all architettura, al teatro e alla cinematografia, qualunque ne sia il modo o la forma di espressione. L applicazione del copyright, che era normalmente limitata al campo editoriale e a quello discografico-musicale o video, viene esteso anche ai file scaricati da internet.

4 Internet è nota come la rete delle reti perché collega una grande quantità di computer in tutto il mondo. Per fruirne sono necessari un computer, una linea telefonica, un modem ed un contratto d accesso con un provider (ASP). VANTAGGI: 1) Tempo d accesso alle risorse praticamente nullo, in particolare se confrontato al tempo necessario per ottenere le stesse in modi tradizionali; 2) Disponibilità d informazioni in tutti i campi; 3) Partecipazione a discussioni, conferenze; 4) Consultazione di giornali on-line; 5) Realizzazione di vetrine virtuali per la propria azienda; 6) Effettuazione di transazioni bancarie e acquisti, ricerca di indirizzi e località, ecc.

5 Programmi Musica Film

6 Il download, o scaricamento, di musica da internet è facilitato da diversi fattori: - Possibilità di ottenere file di buona qualità sonora e, allo stesso tempo, di piccole dimensioni: gli utenti sono in grado di ottenere file di questo tipo (detti mp3) in un tempo che varia da 5 a 30 minuti circa per ogni brano musicale. (questo valore dipende dalla velocità del collegamento) usando particolari softwares quali WinMX, E-mule, Kazaa-Morpheus, Gnutella, AudioGalaxy - Questi software sono di tipo Peer To Peer ovvero permettono lo scambio gratuito di file tra utenti in tutto il mondo; - L uso dei masterizzatori che permettono di produrre a bassissimo prezzo e con caratteristiche di alta qualità cd musicali pirata. Tutto ciò ha messo da tempo in crisi i profitti delle case discografiche e le aspettative di guadagno degli artisti.

7 L MP3 è una tecnologia emessa nel 1998 dal comitato MPEG, per la compressione /decompressione di file audio che consente di mantenere fedeltà e qualità quasi perfette anche riducendo il peso di un file audio di circa 11 volte rispetto all originale. Un file che contiene 5 minuti di musica stereo (in due canali da 16 bit a Mhz) passa dai 60Mb originali, ai soli 5Mb del file mp3.

8 Demo: versioni dimostrative di software commerciali tradizionali, limitate nel tempo e nelle funzionalità. Non è possibile registrare la copia in possesso. Shareware: software liberamente utilizzabili per un periodo di tempo limitato, in modo da poterli valutare. Alla scadenza, se si desidera continuare a utilizzarli, si deve versare una quota di registrazione all autore. Se non si esegue il versamento, alcuni programmi si bloccano, altri continuano a funzionare ma avvisano dell illecito, altri ancora funzionano ma con molte limitazioni nei comandi eseguibili. La mancata registrazione al termine del periodo di prova, comunque, comporta l obbligo per l utente di eliminare il software dal proprio computer. Numeri di serie falsi: vengono utilizzati per la registrazione della licenza d uso del prodotto e attivano definitivamente il programma Cracks: Eseguibili che scavalcano le protezioni messe dall autore del programma. Vengono utilizzati per ovviare alla mancanza del numero di serie del prodotto.

9 D. L. n. 518 del 29 dicembre 1992 Tutti i programmi per elaboratore sono protetti al pari delle opere letterarie e come tali non possono essere riprodotti o utilizzati senza il consenso dell autore. Tra i punti più significativi del Decreto.

10 -E punito ( ) chiunque, senza averne diritto, a qualsiasi scopo e in qualsiasi forma ( ) riproduce con qualsiasi processo di duplicazione dischi o altri apparecchi analoghi o li smercia, ovvero introduce nel territorio dello stato le riproduzioni così fatte all estero; - Chiunque abusivamente duplica a fini di lucro programmi per elaboratore o, ai medesimi fini e sapendo o avendo motivo di sapere che si tratta di copie non autorizzate, importa, distribuisce, vende, detiene a scopo commerciale, o concede in locazione i medesimi programmi, è soggetto alla pena della reclusione da tre mesi a tre anni e della multa da L a L ; - Si applica la stessa pena se il fatto concerne qualsiasi mezzo inteso unicamente a consentire o facilitare la rimozione arbitraria ( ) dei dispositivi applicati a protezione di un programma per elaboratore;

11 - La pena non è inferiore a sei mesi di reclusione e la multa a L se il fatto è di rilevante gravità ovvero se il programma oggetto dell abusiva duplicazione, importazione, distribuzione, vendita, detenzione a scopo commerciale o locazione sia stato precedentemente distribuito, venduto o concesso in locazione su supporti contrassegnati dalla Società Italiana degli autori ed Editori (S.I.A.E.) ai sensi della presente legge e del relativo regolamento di esecuzione approvato con regio decreto 18 maggio 1942, n E consentito: - Fare copie e distribuire programmi di pubblico dominio, non coperti cioè da diritti d autore; - Fare una copia di back-up di un programma che sia stato regolarmente acquistato.

12 L avvento delle connessioni veloci ad Internet (ADSL) e l ulteriore recentissimo aumento generalizzato della velocità ha enormemente favorito il download di film, anche recentissimi. Basti pensare che ormai in circa tre ore si scarica un intero cd con la registrazione di un film in forte compressione (ogni secondo di filmato richiede circa 100Kbyte e quindi occorre scaricare 6Mbyte di dati per vedere un solo minuto di filmato, e circa 700Mbyte per vedere un intero film di due ore. In un tempo di poco maggiore si scarica un intero DVD di ottima qualità che verrà poi masterizzato con il masterizzatore di casa. Utenti sprovvisti di queste connessioni veloci invece, ovviamente, non scaricheranno questa enorme quantità di byte, evitando i tempi biblici di scaricamento e i costi di connessione: acquisteranno illegalmente il dvd al mercato nero. Si va inoltre diffondendo la pirateria sui titoli di prima visione.

13 Essa trae origine dalle copie tratte dalle pellicole destinate alle sale cinematografiche: i "pirati", con l'aiuto di complici che lavorano all'interno del circuito cinematografico, realizzano una o più copie dalla pellicola originale, che immettono sul mercato contemporaneamente all'uscita cinematografica. Le videocassette, i DVD o i filmati DivX così ottenuti, vengono solitamente cedute ai "pirati" via internet e ai venditori ambulanti, che rappresentano dunque l'ultimo anello dell'illegale catena distributiva. Parte delle copie realizzate sui titoli di prima visione è destinata al circuito del noleggio. Quando la duplicazione di opere audiovisive avviene in maniera così organizzata e su vasta scala, generalmente le violazioni commesse non riguardano soltanto la legge sul diritto d'autore e dunque l'illecita riproduzione, la vendita non autorizzata, ecc, ma coprono bensì altri reati quali la contraffazione vera e propria del bollino SIAE, degli ologrammi, dei marchi distintivi delle case cinematografiche e delle copertine.

14 Il tipico veicolo di distribuzione delle copie illecite di film su DVD-R, CD DivX di prima visione sono i mercati ed i venditori ambulanti. Quelli che svolgono questo commercio sono gli ultimi anelli nella catena distributiva del prodotto illegittimo, e raramente hanno contribuito materialmente alla duplicazione e alla produzione illecita: il loro ruolo è unicamente quello di smerciare il prodotto finito. Ma com'è possibile che un film non ancora uscito nelle sale possa fare bella mostra di sé sui banchetti dei venditori ambulanti? All'inizio si pensava che gli spettatori, armati di telecamera digitale, riprendessero furtivamente l'intera pellicola durante la proiezione per duplicarla in un secondo momento. Una recente ricerca realizzata da At&t Labs ha dimostrato invece che il 77% degli esemplari originali da cui si diramano le copie pirata viene fatto trapelare dal personale della stessa industria cinematografica. Sarebbero quindi gli addetti ai lavori i principali responsabili della fuga dei contenuti, che avverrebbe durante le molteplici fasi di lavorazione di un film. Dal montaggio alla distribuzione, i lungometraggi passano nelle mani di varie persone e ciascuna di queste ha la possibilità di farne una o più copie nel tentativo di arrotondare lo stipendio.

15 Il DivX, come l Mp3, è un efficiente formato di compressione dei dati che riesce a ridurre enormemente le dimensioni degli stessi e al contempo a mantenere quasi intatta la qualità dell'originale. DivX nasce dalla fusione e rielaborazione di due tecnologie standard: una è proprio l'mp3 e viene utilizzata per la parte audio del filmato, l'altra è la terza versione del codec video Mp4 di Microsoft ed ovviamente viene utilizzata per la parte video del filmato.

16 Il recente decreto legge Urbani punisce chiunque diffonde al pubblico per via telematica, anche mediante programmi di condivisione di file tra utenti (i discussi Peer To Peer), un'opera cinematografica o assimilata protetta dal diritto d'autore, o parte di essa, mediante reti e connessioni di qualsiasi genere. Questo decreto che riguarda anche gli Internet Provider per la fornitura dell accesso alla rete, ha però suscitato forti critiche dagli stessi, oltre che da parte degli editori della carta stampata e dalle case discografiche, a causa delle evidenti disparità di trattamento tra i film e le altre opere dell ingegno.

17 Pirateria informatica: il nuovo decreto legge censura la rete italiana Non si parla affatto di pirateria, di P2P o di scaricamento di qualsiasi contenuto protetto da copyright, ma rimane sul vago (come anche le azioni penali e civili contro chi commette il reato), un modo come un altro per lasciare tante strade aperte oppure per decidere a seconda del momento cosa chiudere o cosa tenere aperto, cosa possiamo vedere o cosa no. Questa è la cosiddetta dottrina Sarkozy che piace a Siae e a tutte le major ma che mette una censura e fa aleggiare uno spettro troppo grande

18 > Il Copyright dura un certo periodo di tempo, che aumenta sempre di più. Dal 1790 al > 32 anni (16 anni rinnovabili se l autore era ancora in vita). Dopo, il contenuto era di dominio pubblico > Dal 1992: il copyright dura 95 anni, senza bisogno di rinnovarlo (negli Stati Uniti). > La legislazione del copyright (o diritto d autore) non è universale e varia da stato a stato, anche se sta a mano a mano convergendo verso un unica legislazione. In ogni caso, la durata del copyright è aumentata in generale (dipende anche dal tipo di contenuto) > Il copyright, sotto la forma di brevetto, si applica anche alle tecnologie stesse, anche se il campo del software la legislazione è frammentata (per esempio, in Europa non si può brevettare)

19 > A parte la legge, le grandi multinazionali utilizzano anche la tecnologia stessa Lessig: Code is Law COSA VUOL DIRE?

20 > DRM - Digital Right Managemet > Encryption algorithms > Processo arbitrario, diversi tipi di tecnologia DRM, introdotta da diverse società a seconda delle esigenze. Esempio: Microsoft Zune --> le canzoni possono essere condivise, ma si possono ascoltare tre volte, dopodichè se non vengono comprate vengono automaticamente eliminate dal sistema (fake p2p) > Molti siti che vendono musica online (come emusic), non usano DRM > Alcune società hanno deciso di eliminare il DRM (come la EMI) sostenendo che i costi della tecnologia non valgono i scarsi risultati? PERCHE?

21 > Diversi movimenti a favore di una cultura libera, e contro le restrizioni del copyright > Tentativo: rendere più libero lo sviluppo della cultura, e più ricco il dominio culturale pubblico > Generale: Copyleft, Creative Commons, Electronic Frontier Foundation > Software: GNU

22 Richard Stallman The GNU Manifesto (1984) Termine free software --> spesso incompreso. Non ha niente a che vedere con gratuito, ha a che fare invece con libertà. Questa è la definizione di free software: Un programma è free se l'utente: > Ha la libertà di usarlo per qualsiasi proposito > Ha la libertà di modificare il programma piegandolo ai suoi bisogni. (per questo deve avere accesso al codice sorgente del programma). > Ha la libertà di copiarlo e distribuirlo gratis o dietro compenso > Ha la libertà di far circolare copie da lui modificate di quel programma così che la comunità trae benefici dalle sue modifiche. Non c'è contraddizione nel vendere software libero.

23 Tipi di software "Software libero" "Open source" "Software di pubblico dominio" "Software con permesso d'autore (copyleft)" "Software libero senza permesso d'autore" "Software con licenza GPL" "Il sistema GNU" "Programmi GNU" "Software GNU" "Software semilibero" "Software proprietario" "Shareware" "Freeware" "Software commerciale"

24 Software libero /Open source Il software libero è software distribuito in modo che chiunque può averne il permesso di uso, copia e distribuzione, in forma modificata o meno, gratis o a pagamento. In particolare, ciò significa che il codice sorgente deve essere disponibile. «Senza il sorgente non è software».

25 Software di pubblico dominio Il software di pubblico dominio è software privo di copyright

26 Software con permesso d'autore (copyleft) Il software con permesso d'autore è software libero le cui condizioni di distribuzione non permettono ai ridistributori di porre alcuna restrizione addizionale all'atto di ridistribuire o modificare il software

27 Software libero senza permesso d'autore L'autore di software libero senza permesso d'autore dà il permesso di ridistribuire e modificare il programma, e anche di aggiungervi ulteriori restrizioni.

28 Il sistema GNU Il sistema GNU è un completo sistema operativo di tipo Unix. Un sistema operativo di tipo Unix/linux è composto da molti programmi. Il sistema GNU include tutto il software GNU e molti altri pacchetti come per esempio l'x Window System e TeX, che non sono software GNU. I Software GNU

29 Software proprietario Il software proprietario è quello che non è libero o semilibero. Il suo utilizzo, la ridistribuzione o modifica sono proibiti o richiedono un permesso o sono sottoposti a tali vincoli che in pratica non si possono fare liberamente.

30 Freeware Il termine "freeware" non ha una definizione comunemente accettata, ma è comunemente utilizzato per i pacchetti software che possono essere ridistributi ma non modificati (ed il loro codice sorgente non è disponibile). Questi pacchetti non sono software libero.

31 Shareware Lo shareware è software che dà la possibilità di ridistribuire copie, ma impone a chiunque continui ad usarne una copia di pagarne la licenza d'uso.

LICENZE D'USO E TIPOLOGIE DI SOFTWARE

LICENZE D'USO E TIPOLOGIE DI SOFTWARE LICENZE D'USO E TIPOLOGIE DI SOFTWARE Il software è tutelato dalle leggi sul diritto d'autore, in maniera simile a quanto avviene per le opere letterarie. Il contratto che regola l'uso del software è la

Dettagli

Le licenze d uso. Le principali tipologie di licenze

Le licenze d uso. Le principali tipologie di licenze Le licenze d uso La legge 633/41 attribuisce in via esclusiva all autore dell opera software tutti i diritti derivanti dall opera stessa, e vieta e punisce ogni abuso che leda questi diritti esclusivi.

Dettagli

Ambito della tutela del software I diritti esclusivi sul software Le licenze d uso Le licenze del software libero Le facoltà dell utilizzatore

Ambito della tutela del software I diritti esclusivi sul software Le licenze d uso Le licenze del software libero Le facoltà dell utilizzatore /H]LRQ TXDUWD Ambito della tutela del software I diritti esclusivi sul software Le licenze d uso Le licenze del software libero Le facoltà dell utilizzatore legittimo Il ruolo della SIAE Tutela civile

Dettagli

ALTRA ECONOMIA. Le licenze nel software. di virtualmondo. terza parte del seminario sul software libero. per contatti luciano@aniene.

ALTRA ECONOMIA. Le licenze nel software. di virtualmondo. terza parte del seminario sul software libero. per contatti luciano@aniene. ALTRA ECONOMIA Le licenze nel software di virtualmondo terza parte del seminario sul software libero per contatti luciano@aniene.net Le licenze L'utilizzo del software può essere concesso gratuitamente

Dettagli

Introduzione al diritto d autore

Introduzione al diritto d autore Introduzione al diritto d autore Lezione n. 1 Il diritto d autore Legge 22 aprile 1941 n. 633, Protezione del diritto d autore e di altri diritti connessi al suo esercizio Art. 1 Sono protette ai sensi

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo 1 1.7-Informatica e legislazione 1 Prerequisiti Utilizzo elementare del calcolatore 2 1 Introduzione Il calcolatore come strumento di lavoro o svago, può far nascere problemi

Dettagli

PARTE SPECIALE Sezione VIII. Reati in materia di violazione del diritto di autore

PARTE SPECIALE Sezione VIII. Reati in materia di violazione del diritto di autore PARTE SPECIALE Sezione VIII Reati in materia di violazione del diritto di autore PARTE SPECIALE Sezione VIII Sommario 1.Le fattispecie di Reati Presupposto (Artic. 25 novies D.Lgs. 231/01)... 3 2.Processi

Dettagli

DELITTI IN VIOLAZIONE DEL DIRITTO D AUTORE MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO. CONSIP S.P.A. a socio unico ***** PARTE SPECIALE I

DELITTI IN VIOLAZIONE DEL DIRITTO D AUTORE MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO. CONSIP S.P.A. a socio unico ***** PARTE SPECIALE I MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D. LGS. 231/2001 DI CONSIP S.P.A. a socio unico ***** PARTE SPECIALE I DELITTI IN VIOLAZIONE DEL DIRITTO D AUTORE 1 IL RISCHIO SPECIFICO DEI

Dettagli

Copyright e Internet. Diritto d autore e normativa

Copyright e Internet. Diritto d autore e normativa Copyright e Internet Diritto d autore e normativa I programmi per elaboratore sono tutelati civilmente e penalmente dalla normativa sul diritto d autore, in quanto opere dell ingegno, che si esprimono

Dettagli

Definizione di Open Source

Definizione di Open Source L Open Source Definizione di Open Source In informatica, open source (termine inglese che significa sorgente aperta) indica un software i cui autori (più precisamente i detentori dei diritti) ne permettono,

Dettagli

S o f t w a r e L i b e r o : p e r c h é? a cura di don Paolo La Terra

S o f t w a r e L i b e r o : p e r c h é? a cura di don Paolo La Terra S o f t w a r e L i b e r o : p e r c h é? a cura di don Paolo La Terra C o s a è i l S o f t w a r e L i b e r o? Tecnicamente ed eticamente parlando il Software Libero è quello che, a prescindere dal

Dettagli

REGOLAMENTO PREMESSA

REGOLAMENTO PREMESSA REGOLAMENTO PREMESSA Il Laboratorio Informatico di Architettura è una risorsa preziosa per gli studenti, per tale ragione è opportuno che ognuno lo utilizzi con coscienza e responsabilità. Ogni danneggiamento

Dettagli

Il software. E' una serie di istruzioni eseguite dal PC.

Il software. E' una serie di istruzioni eseguite dal PC. Corso "Software Open Source per il commercio elettronico Modulo: Applicazioni di ecommerce L'OPEN SOURCE Il software E' una serie di istruzioni eseguite dal PC. I programmatori Sono degli informatici che

Dettagli

Unix, Linux, Software Libero e Open Source: cenni storici e definizioni

Unix, Linux, Software Libero e Open Source: cenni storici e definizioni Corsi di Formazione "Open Source & Scuola" Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005 Unix, Linux, Software Libero e Open Source: cenni storici e definizioni Spremere denaro dagli utenti di un programma

Dettagli

Software Libero. Terra Futura - Firenze

Software Libero. Terra Futura - Firenze Cosa è il Software Libero Terra Futura - Firenze Simone Piccardi: piccardi@softwarelibero.it April 10, 2005 1 L Associazione Software Libero L Associazione Software Libero, è una associazione culturale

Dettagli

Il compito di applicare il contrassegno, cioè di "vidimare" i supporti è affidato alla SIAE.

Il compito di applicare il contrassegno, cioè di vidimare i supporti è affidato alla SIAE. Il contrassegno La Legge sul diritto d'autore, n. 633/1941), stabilisce (art. 181 bis) che su ogni supporto contenente programmi per elaboratore o multimediali nonché su ogni supporto (CD, cassette audio

Dettagli

Il D.L n. 231 del 2001 e i delitti in materia di violazione del diritto dautore

Il D.L n. 231 del 2001 e i delitti in materia di violazione del diritto dautore Il D.L n. 231 del 2001 e i delitti in materia di violazione del diritto dautore Presentazione Avv. Giacomo Bonelli Avv. Silvia Mondini www.mondinirusconi.it 1 CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DELLE OPERE

Dettagli

Matteo Giacomo Jori - matteo.jori@unimi.it

<file sharing> Matteo Giacomo Jori - matteo.jori@unimi.it Con il termine file sharing (letteralmente condivisione di file ) si è soliti indicare la condotta di chi, sfruttando particolari software e protocolli di comunicazione, utilizza le reti

Dettagli

Parte Speciale N : I reati in materia di violazione del diritto d autore

Parte Speciale N : I reati in materia di violazione del diritto d autore Parte Speciale N : I reati in materia di violazione del diritto d autore MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ADOTTATO DA EMAK s.p.a. IL 26 febbraio 2010 PARTE SPECIALE N 1. I reati ex Legge

Dettagli

Direttiva 98/84/CE del 20 novembre 1998, sulla tutela dei servizi ad accesso condizionato e dei servizi di accesso condizionato.

Direttiva 98/84/CE del 20 novembre 1998, sulla tutela dei servizi ad accesso condizionato e dei servizi di accesso condizionato. Direttiva 98/84/CE del 20 novembre 1998, sulla tutela dei servizi ad accesso condizionato e dei servizi di accesso condizionato. Decreto legislativo 15 novembre 2000, n. 373 OBIETTIVO Armonizzazione delle

Dettagli

Sicurezza Reti: Problematiche

Sicurezza Reti: Problematiche Problematiche LA SICUREZZA DELLE RETI: LE VULNERABILITA' 27 marzo 2007 Fondazione Ordine degli Ingegneri di Milano Corso Venezia Relatore Ing. Sommaruga Andrea Guido presentazione realizzata con OpenOffice

Dettagli

Herman Miller Limited, Filiale Italiana

Herman Miller Limited, Filiale Italiana Herman Miller Limited, Filiale Italiana Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo [ex D. Lgs. 231 del 2001] Parte Speciale 3 Edizione settembre 2011 PARTE SPECIALE 3 Reati in materia di violazione

Dettagli

FPM Federazione contro la Pirateria Musicale

FPM Federazione contro la Pirateria Musicale FPM Federazione contro la Pirateria Musicale Cosa dice la legge? La Legge sul Diritto d Autore 633/41, aggiornata dalla Legge 248/00, prevede dure sanzioni penali per coloro che violano le disposizioni

Dettagli

Pirateria audiovisiva su Internet: miniguida di comportamento

Pirateria audiovisiva su Internet: miniguida di comportamento 1 Pirateria audiovisiva su Internet: miniguida di comportamento A cura di Paolo Attivissimo Nota: il testo che segue è fornito a titolo puramente informativo, senza assunzione di responsabilità per eventuali

Dettagli

Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale Università di Trento. Open Source e Free Software. Open Source e Free Software

Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale Università di Trento. Open Source e Free Software. Open Source e Free Software Paolo Zatelli Università di Trento 1/11 Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 2/11 Free Software Il termine free si deve tradurre

Dettagli

PARTE SPECIALE I DELITTI IN VIOLAZIONE DEL DIRITTO D AUTORE

PARTE SPECIALE I DELITTI IN VIOLAZIONE DEL DIRITTO D AUTORE PARTE SPECIALE I DELITTI IN VIOLAZIONE DEL DIRITTO D AUTORE 1 PARTE SPECIALE I DELITTI IN VIOLAZIONE DEL DIRITTO D AUTORE 1. Le fattispecie dei delitti in violazione del diritto d autore richiamate dal

Dettagli

Software e Sistemi Operativi Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16

Software e Sistemi Operativi Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Software e Sistemi Operativi Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Cosa vedremo Il software applicativo Categorie di SW Il sistema operativo Gestione programmi in esecuzione (processi) Gestione memoria Gestione

Dettagli

Creative Commons. Un introduzione. Prof. Giovanni Ziccardi Università degli Studi di Milano

Creative Commons. Un introduzione. Prof. Giovanni Ziccardi Università degli Studi di Milano Creative Commons Un introduzione Prof. Giovanni Ziccardi Università degli Studi di Milano La nascita Il progetto Creative Commons è nato nel 2001, negli Stati Uniti d America, a seguito dell iniziativa

Dettagli

Digital Rights Management

Digital Rights Management Università Ca'Foscari di Venezia Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Digital Rights Management Autore: Simone Favaretto Docente: Maurizio Marek DRM Digital

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 PARTE SPECIALE M DELITTI IN VIOLAZIONE DEL DIRITTO D AUTORE Approvato dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

IL COPYRIGHT PROSMART

IL COPYRIGHT PROSMART IL COPYRIGHT PROSMART COS È IL COPYRIGHT? COPYRIGHT diritto, appartenente al possessore della proprietà intellettuale di un oggetto, di controllarne la riproduzione, la distribuzione, la diffusione, il

Dettagli

CORSO PDF E FOTOGRAFIA DIGITALE 4 INCONTRO 23 APRILE 2009

CORSO PDF E FOTOGRAFIA DIGITALE 4 INCONTRO 23 APRILE 2009 CORSO PDF E FOTOGRAFIA DIGITALE 4 INCONTRO 23 APRILE 2009 Flash Slide Flash Slide Show Maker Professional è un applicazione per creare presentazioni audiovisive con immagini e suoni. Con questo eccezionale

Dettagli

URL del documento: http://creativecommons.ieiit.cnr.it/bollinosiae_e_licenzecc.pdf

URL del documento: http://creativecommons.ieiit.cnr.it/bollinosiae_e_licenzecc.pdf IL BOLLINO SIAE E LE LICENZE CREATIVE COMMONS URL del documento: http://creativecommons.ieiit.cnr.it/bollinosiae_e_licenzecc.pdf Partendo dall analisi delle disposizioni che disciplinano l apposizione

Dettagli

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna Un pò di storia - Il diritto naturale d'autore nasce nei primi anni del 1700 in Inghilterra;

Dettagli

GLI ASPETTI GIURIDICI DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE

GLI ASPETTI GIURIDICI DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE GLI ASPETTI GIURIDICI DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE SOMMARIO 1. Chi non comunica non esiste! Diritto all informazione 2. Tutela della privacy Privacy e riservatezza 3. Diritto d autore 4. Software

Dettagli

È un sistema di condivisione di file mediante internet e tramite l utilizzo di software distribuiti gratuitamente come emule, kazaa, bearshare..

È un sistema di condivisione di file mediante internet e tramite l utilizzo di software distribuiti gratuitamente come emule, kazaa, bearshare.. Il File sharing È un sistema di condivisione di file mediante internet e tramite l utilizzo di software distribuiti gratuitamente come emule, kazaa, bearshare.. Il file sharing nasce come mezzo per favorire

Dettagli

Introduzione al Software Libero

Introduzione al Software Libero Introduzione al Software Libero Linux Day 6 23 novembre 2002 Il software Programma (codice) scritto in un particolare linguaggio di programmazione esistono molti linguaggi di programmazione (Di solito)

Dettagli

DELITTI CONTRO L INDUSTRIA E IL COMMERCIO E VIOLAZIONE DEI DIRITTI DI AUTORE

DELITTI CONTRO L INDUSTRIA E IL COMMERCIO E VIOLAZIONE DEI DIRITTI DI AUTORE FAMIGLIA DI REATI DELITTI CONTRO L INDUSTRIA E IL COMMERCIO E VIOLAZIONE DEI DIRITTI DI AUTORE NORMATIVA CHE LI HA INTRODOTTI Con l entrata in vigore dell art. 15 della Legge 23 luglio 2009, n. 99 avente

Dettagli

Software proprietario

Software proprietario Open Source Software proprietario NO Fino a tutti glianni sessanta, anche se in misura decrescente, la componente principale e costosa di un computer era l hardware. Da ciò la scelta dei produttori di

Dettagli

Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti

Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti Musica digitale quello che bisogna sapere Ci sono molti modi per avere accesso in maniera sicura e legale a musica, film e TV sul web. Questa

Dettagli

Open. Source. Il software AUTORE: ELENA COCCO UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTÁ DI GIURISPRUDENZA DIRITTO PRIVATO DELL INFORMATICA

Open. Source. Il software AUTORE: ELENA COCCO UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTÁ DI GIURISPRUDENZA DIRITTO PRIVATO DELL INFORMATICA Il software Open Source UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTÁ DI GIURISPRUDENZA DIRITTO PRIVATO DELL INFORMATICA A.A. 2006/2007 DOCENTI:PROF.BRUNO TROISI DOTT.MASSIMO FARINA La società dell informazione

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO PARTE SPECIALE N DELITTI IN MATERIA DI DIRITTO D AUTORE

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO PARTE SPECIALE N DELITTI IN MATERIA DI DIRITTO D AUTORE MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 PARTE SPECIALE N DELITTI IN MATERIA DI DIRITTO D AUTORE INDICE 1. FUNZIONE DELLA PARTE SPECIALE N

Dettagli

La musica da utilizzare nei cortometraggi

La musica da utilizzare nei cortometraggi Riceviamo spesso email come queste: 1) Salve a tutti! Mi complimento con voi per il sito e i consigli. Ho provato a cercare nel vostro sito delucidazioni riguardo l'inserimento di musica commerciale all'interno

Dettagli

Diritto d autore e nuove tecnologie

Diritto d autore e nuove tecnologie Diritto d autore e nuove tecnologie Capitolo I: Il diritto d autore 1. Origini del diritto sulle opere dell ingegno. 2. La normativa italiana 3. La legge 22 aprile del 1941 n. 633 sul diritto d autore

Dettagli

Informatica giuridica. Prof. Alessandro Bugatti

Informatica giuridica. Prof. Alessandro Bugatti Informatica giuridica Prof. Alessandro Bugatti Privacy e nuove tecnologie Dal 1 gennaio 2004 in Italia è in vigore un codice per la protezione dei dati personali (D. Lgs. 196/2003). Il codice si apre con

Dettagli

Parte Speciale N : I reati in materia di violazione del diritto d autore. Codice documento: MOG 231 - PSN

Parte Speciale N : I reati in materia di violazione del diritto d autore. Codice documento: MOG 231 - PSN Parte Speciale N : I reati in materia di violazione del diritto d autore Codice documento: MOG 231 - PSN COPIA CONTROLLATA N 1 REV. BREVE DESCRIZIONE E COMMENTO DATA 0 EMISSIONE 22/02/2012 1 REVISIONE

Dettagli

LA SIAE PER IL DIRITTO D AUTORE

LA SIAE PER IL DIRITTO D AUTORE LA SIAE PER IL DIRITTO D AUTORE In che consiste l attività della SIAE nell ambito del diritto d autore? Autorizza l utilizzazione delle opere. Verifica, riscuote e distribuisce i compensi agli autori e

Dettagli

Evoluzione di Internet, licenze e diritti Software

Evoluzione di Internet, licenze e diritti Software Evoluzione di Internet, licenze e diritti Software A cura di Marziana Monfardini Licenze e diritti software La tutela del software Copyright e diritto d autore Legge 633/41 Articolo 2 Sono protetti i programmi

Dettagli

Il Diritto d'autore. Nascita del Diritto d'autore

Il Diritto d'autore. Nascita del Diritto d'autore Il Diritto d'autore. Il diritto d'autore è l'istituto giuridico mediante il quale vengono tutelati i frutti della creatività e dell'ingegno tipici delle opere intellettuali. Mediante tale corpo normativo,

Dettagli

Diritti d autore/copyright diritto e responsabilità, reati

Diritti d autore/copyright diritto e responsabilità, reati Giornalismo 3.0 e Pensiero Critico Diritti d autore/copyright diritto e responsabilità, reati Avv.Luigi Gianfelice Avv. Gianluca Ludovici a cura di Valentina Benedetti ed Arianna Vagni 1 Intellettual Property

Dettagli

Modulo 1. Sommario. Sicurezza, diritto d'autore, aspetti giuridici. Importanza dei dati. Sicurezza. Password. Identificazione dell utente

Modulo 1. Sommario. Sicurezza, diritto d'autore, aspetti giuridici. Importanza dei dati. Sicurezza. Password. Identificazione dell utente Concetti di base della Tecnologia dell Informazione Sicurezza, diritto d'autore, aspetti giuridici Concetti di base Hardware Dispositivi di memoria Software Reti informatiche Il computer nella vita di

Dettagli

Registrazione I soggetti del diritto d autore

Registrazione I soggetti del diritto d autore Cosa sono i beni informatici? I beni informatici Corso Nuove tecnologie e diritto Lezione 2-4 maggio 2004 Claudia Cevenini Beni in senso giuridico = cose che possono formare oggetto di diritti (art. 810

Dettagli

L'Open Source nella cultura giuridica italiana. -e anche al di fuori di essa

L'Open Source nella cultura giuridica italiana. -e anche al di fuori di essa L'Open Source nella cultura giuridica italiana. -e anche al di fuori di essa Alberto Di Cagno Law student at Università Degli Studi di Bari Aldo Moro Specializing in tech law, italian certified electronic

Dettagli

Introduzione al Software Libero e a GNU/Linux

Introduzione al Software Libero e a GNU/Linux Introduzione al Software Libero e a GNU/Linux Enrico Albertini 1 Di cosa stiamo parlando? L'hardware è la parte del computer che possiamo toccare, ciò che è composto da atomi. Il software, invece, è una

Dettagli

REATI INFORMATICI, CODICE PENALE e REGOLAMENTAZIONE COMUNITARIA

REATI INFORMATICI, CODICE PENALE e REGOLAMENTAZIONE COMUNITARIA REATI INFORMATICI, CODICE PENALE e REGOLAMENTAZIONE COMUNITARIA Sviluppo dell'informatica e società net-centrica Reati informatici (computer crimes, CCr) Le attività illecite si trasferiscono sulla rete

Dettagli

un'opera altrui non destinata alla necessaria licenza, creare dei sistemi di link pubblicazione, ovvero con usurpazione

un'opera altrui non destinata alla necessaria licenza, creare dei sistemi di link pubblicazione, ovvero con usurpazione Legge 22 aprile 1941 n. 633 (legge sul diritto d autore) come modificata dal decreto legislativo 16 novembre 1994 n. 685 (attuazione della direttiva 92/100/CEE relativa al noleggio) e dalla legge 18 agosto

Dettagli

Istituto Tecnico Statale Argentia. Linux Day 2010. Scuola Pubblica e Software Libero. Sabato 23 ottobre 2010. Prima Edizione

Istituto Tecnico Statale Argentia. Linux Day 2010. Scuola Pubblica e Software Libero. Sabato 23 ottobre 2010. Prima Edizione Linux Day 2010 Scuola Pubblica e Software Libero Sabato 23 ottobre 2010 Prima Edizione 1 Software libero: programmi applicativi e didattica A cura della Prof.ssa Lina Marino Licenze d'uso e tipologie di

Dettagli

SOCIETA ITALIANA DEGLI AUTORI ED EDITORI S.I.A.E. GUIDA PRATICA AI CONTRATTI DI LICENZA DELLA SIAE PER LA PRODUZIONE DI

SOCIETA ITALIANA DEGLI AUTORI ED EDITORI S.I.A.E. GUIDA PRATICA AI CONTRATTI DI LICENZA DELLA SIAE PER LA PRODUZIONE DI GUIDA PRATICA AI CONTRATTI DI LICENZA DELLA SIAE PER LA PRODUZIONE DI VIDEOCASSETTE VHS, DVD & ALTRI SUPPORTI MULTIMEDIALI La produzione di videocassette VHS, DVD e altri supporti multimediali (CD-ROM,

Dettagli

Filesharing e problematiche giuridiche tra la disciplina del copyright e i programmi P2P

Filesharing e problematiche giuridiche tra la disciplina del copyright e i programmi P2P Filesharing e problematiche giuridiche tra la disciplina del copyright e i programmi P2P Sommario: 1 - Introduzione. 2 - I programmi cd peer to peer 11 marzo 2006 Marco Pugliese 3 - Differenze tra i tradizionali

Dettagli

I GIOVANI, LA MUSICA E INTERNET

I GIOVANI, LA MUSICA E INTERNET I GIOVANI, LA MUSICA E INTERNET Una guida per i genitori sul P2P e la condivisione di musica in rete Cos è il P2P? Come genitore hai probabilmente già sentito tuo figlio parlare di file sharing, P2P (peer

Dettagli

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.8) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio.

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.8) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio. Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.8) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio Copyright Tutte le software house tutelano il loro diritto a impedire

Dettagli

Altre due categorie non rientrano né nel software di sistema, né in quello applicativo pur contenendo elementi tipici di entrambi sono:

Altre due categorie non rientrano né nel software di sistema, né in quello applicativo pur contenendo elementi tipici di entrambi sono: 3. Il Software TIPI DI SOFTWARE La macchina come insieme di componenti hardware di per sé non è in grado di funzionare. Sono necessari dei programmi progettati dall uomo che indicano la sequenza di istruzioni

Dettagli

ZOOM SU CONOSCENZE, PERCEZIONI E PRASSI RELATIVE AL DIRITTO D AUTORE L ANALISI MULTIVARIATA Paola Panarese. Pagina 1

ZOOM SU CONOSCENZE, PERCEZIONI E PRASSI RELATIVE AL DIRITTO D AUTORE L ANALISI MULTIVARIATA Paola Panarese. Pagina 1 ZOOM SU CONOSCENZE, PERCEZIONI E PRASSI RELATIVE AL DIRITTO D AUTORE L ANALISI MULTIVARIATA Paola Panarese Pagina Analisi bivariata Per cogliere eventuali punti di convergenza o divergenza nella conoscenza

Dettagli

Introduzione a OpenOffice.org Mauro Barattin e Massimo Masson, 24 marzo 2011 Www.OpenOffice.org

Introduzione a OpenOffice.org Mauro Barattin e Massimo Masson, 24 marzo 2011 Www.OpenOffice.org Introduzione a OpenOffice.org Mauro Barattin e Massimo Masson, 24 marzo 2011 Www.OpenOffice.org Introduzione a OpenOffice.org Mauro Barattin e Massimo Masson, 24 marzo 2011 Cos'è OpenOffice.org Insieme

Dettagli

Il software Open Source

Il software Open Source Il software Open Source Matteo Baroni Open source non significa semplicemente accesso al codice sorgente. Secondo quanto stabilito nelle definizioni date dalla OSI (Open Source Initiative) e riportate

Dettagli

Diritto d autore e aspetti giuridici

Diritto d autore e aspetti giuridici Diritto d autore e aspetti giuridici 1. Copyright e diritto d autore I programmi per computer sono equiparati alle opere dell ingegno di carattere creativo, e quindi tutelati dal diritto d autore. La violazione

Dettagli

OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!! DIRITTI DI PROPRIETA INDUSTRIALE TUTELANO ANCHE TE!!! BREVETTO, DIRITTI D AUTORE, MODELLI DI UTILITA

OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!! DIRITTI DI PROPRIETA INDUSTRIALE TUTELANO ANCHE TE!!! BREVETTO, DIRITTI D AUTORE, MODELLI DI UTILITA OCCHIO AL DOWNLOAD E UPLOAD!!! DIRITTI DI PROPRIETA INDUSTRIALE TUTELANO ANCHE TE!!! BREVETTO, DIRITTI D AUTORE, MODELLI DI UTILITA Cos' è la Proprietà intellettuale?? Settore del diritto che si riferisce

Dettagli

Generazione Web Lombardia

Generazione Web Lombardia Generazione Web Lombardia a cura di Alberto Ardizzone e Chiara Pardi http://www.slideshare.net/usrlombardia 1/26 Di cosa parliamo 1. La privacy a scuola: le regole da ricordare 2. La diffusione delle conoscenze

Dettagli

Premessa. 1. Perché l accesso aperto alle tesi di dottorato

Premessa. 1. Perché l accesso aperto alle tesi di dottorato Tesi di dottorato e diritto d autore A cura del gruppo OA CRUI. Indicazioni per l applicazione delle Linee guida per l accesso aperto alle tesi di dottorato. Quest'opera è stata rilasciata sotto la licenza

Dettagli

LA TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE SU INTERNET

LA TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE SU INTERNET LA TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE SU INTERNET Alcune istruzioni per l uso a cura della Prof.ssa Rita Mele Diritto ed Economia A.S. 2013/14 1 LA TUTELA DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE IN INTERNET Le

Dettagli

Open Source. Sommaruga Andrea Guido. Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Monza e Brianza. Nov 2009

Open Source. Sommaruga Andrea Guido. Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Monza e Brianza. Nov 2009 http://sommaruga.stnet.net 1 Open Source Sommaruga Andrea Guido Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Monza e Brianza http://sommaruga.stnet.net 2 3 http://sommaruga.stnet.net 3

Dettagli

Con li patrocinio del:

Con li patrocinio del: Con li patrocinio del: BENVENUTI 26 Novembre 2010 Varese Con li patrocinio del: Sponsor della serata: 27 Novembre 2010.. ricordiamoci.. AGENDA DELLA SERATA 1. Modalità di associazione anno 2011. 2. E tu...scarichi?

Dettagli

AUDIZIONE DI FIMI - FEDERAZIONE DELL INDUSTRIA MUSICALE ITALIANA -

AUDIZIONE DI FIMI - FEDERAZIONE DELL INDUSTRIA MUSICALE ITALIANA - Camera dei Deputati IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni Indagine conoscitiva sull assetto e sulle prospettive delle nuove reti del sistema delle comunicazioni elettroniche AUDIZIONE DI

Dettagli

Manuale d uso. rev. 270406

Manuale d uso. rev. 270406 Manuale d uso istudio rev. 270406 1 Indice Capitolo 1: istudio il convertitore di film e musica per ipod Capitolo 2: Primi passi Come fare per...5 Installazione...5 Capitolo 3: Usare istudio Impostazioni...7

Dettagli

Tutorial Creative Commons

Tutorial Creative Commons Tutorial Creative Commons Fare musica è molto divertente, ma lo è ancora di più se potete farlo con altre persone - ed è qui che interviene il progetto OpenSounds. OpenSounds vi consente di produrre musica

Dettagli

Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 1

Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 1 Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 1 Presentazione generale del concetto di open source Il sistema operativo LINUX e le varie distribuzioni Uso di una versione Knoppix live Presentazione di OpenOffice.org I contenuti

Dettagli

Diritto d'autore Rovescio d'autore

Diritto d'autore Rovescio d'autore Diritto d'autore Rovescio d'autore tre giornate di formazione, musica e spettacoli sul copyleft e i nuovi strumenti di tutela e diffusione delle opere creative Pag. 1 , storica associazione culturale pugliese

Dettagli

Le opere dell ingegno sono protette dalla legge fino al termine di 70 anni dopo la morte dell ultimo dei coautori.

Le opere dell ingegno sono protette dalla legge fino al termine di 70 anni dopo la morte dell ultimo dei coautori. ADEMPIMENTI SIAE Se organizzate pubblici spettacoli o intrattenimenti di qualsiasi tipo che prevedono l utilizzazione di opere protette dal diritto d autore o se utilizzate prodotti contenenti riproduzioni

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

Open Source e Riuso. Lezione 4bis. Termini del problema (i)

Open Source e Riuso. Lezione 4bis. Termini del problema (i) Open Source e Riuso Lezione 4bis Termini del problema (i) Il mercato della produzione del software si classifica in base a tre fattori: Proprietà intellettuale del software: software proprietario il titolare

Dettagli

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Tecniche Informatiche di ricerca giuridica Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Ottava lezione Riproduzione e circolazione dei beni tutelati dal diritto d'autore Il caso Betamax Il caso

Dettagli

GPL 3 e Creative Commons Le licenze per la vostra libertà. Di Martino Martyn Colucci

GPL 3 e Creative Commons Le licenze per la vostra libertà. Di Martino Martyn Colucci GPL 3 e Creative Commons Le licenze per la vostra libertà Di Martino Martyn Colucci Che cos'è una licenza? Quando acquistate un prodotto, questa viene accompagnata da una licenza. Una licenza è un accordo

Dettagli

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Introduzione Questa guida è stata realizzata per aiutare la vostra azienda a garantire l utilizzo legale del software di Siemens. Il documento tratta

Dettagli

Internet: Software Open Source e Sistemi operativi. conoscerlo al meglio per usarlo meglio. 2011 Gabriele Riva - Arci Barzanò

Internet: Software Open Source e Sistemi operativi. conoscerlo al meglio per usarlo meglio. 2011 Gabriele Riva - Arci Barzanò Internet: conoscerlo al meglio per usarlo meglio Software Open Source e Sistemi operativi Indice Cos'è un Software Open Source Perchè utilizzare Software Open Source Sistemi operativi Licenze software

Dettagli

L industria musicale e le principali professioni

L industria musicale e le principali professioni L industria musicale e le principali professioni Questo testo sintetizza le funzioni e i ruoli delle principali figure professionali dell industria musicale e discografica, menzionando persone e strutture

Dettagli

Una panoramica su leggi e burocrazia

Una panoramica su leggi e burocrazia www.xelon.it LA TUTELA DEL SOFTWARE: Una panoramica su leggi e burocrazia Aprile 2007 - Lorenzo Baloci Introduzione e storia In queste slide si analizzano le normative e le leggi Italiane (e in parte Europee)

Dettagli

Università di Padova - Corso di Laurea in Governo delle Amministrazioni - Informatica per ufficio

Università di Padova - Corso di Laurea in Governo delle Amministrazioni - Informatica per ufficio Il lavoro d ufficio La posta elettronica Intranet e Internet Browser OpenSource Mail server Utente 1 Utente 2 Apparato Rete Mail Server Server di posta POP3: (Post Office Protocol) protocollo per gestire

Dettagli

La pirateria digitale in Italia

La pirateria digitale in Italia La pirateria digitale in Italia 23% degli utilizzatori di internet usa il p2p (sei milioni), la crescita rispetto al 2007 è stata dell 1 % (fenomeno stabilizzato). La media dei brani musicali scaricati

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FRANCESCHINI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FRANCESCHINI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5529 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato FRANCESCHINI Riduzione dell aliquota IVA sui compact disc musicali, detrazioni fiscali e

Dettagli

Corso Software Open Source 2009 I.P.S.I.A A.M. Barlacchi Crotone

Corso Software Open Source 2009 I.P.S.I.A A.M. Barlacchi Crotone Corso Software Open Source 2009 I.P.S.I.A A.M. Barlacchi Crotone Linux is a free Unix-type operating system originally created by Linus Torvalds with the assistance of developers around the world. 1 Free

Dettagli

1. Utilizzazione del lettore MP3/WMA

1. Utilizzazione del lettore MP3/WMA Come utilizzare il lettore /WMA 1. Utilizzazione del lettore /WMA Per ragioni di sicurezza, alcune funzioni sono disabilitate quando il veicolo è in moto. Tasto SOURCE MENU RECALL (RICHIAMO MENU INIZIALE)

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Multimedia Publishing. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Multimedia Publishing. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Multimedia Publishing Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Multimedia Modulo 3 Multimedia Publishing. Il syllabus descrive, attraverso i risultati

Dettagli

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE FOTOCOPIE

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE FOTOCOPIE REGOLAMENTO DI ESECUZIONE FOTOCOPIE ISTITUTO COMPRENSIVO SCORRANO SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA I GRADO Via G. D Annunzio 157-73020 SCORRANO (LE) Tel. (+39) 0836/466074 Fax (+39) 0836/465052

Dettagli

Il Diritto d Autore su Internet. Tutela del sito web e utilizzo dei contenuti. Modena, 17 ottobre 2013. Modena, 17 ottobre 2013 1

Il Diritto d Autore su Internet. Tutela del sito web e utilizzo dei contenuti. Modena, 17 ottobre 2013. Modena, 17 ottobre 2013 1 Il Diritto d Autore su Internet Tutela del sito web e utilizzo dei contenuti Modena, 17 ottobre 2013 Modena, 17 ottobre 2013 1 LA PROPRIETA INTELLETTUALE Diritto d autore Cos è il diritto d autore La legge

Dettagli

Press clippings ASMI. 6 settembre 2007

Press clippings ASMI. 6 settembre 2007 Press clippings ASMI 6 settembre 2007 Allo scopo di garantire la qualita' e quindi la leggibilita' degli articoli, tutte le pagine di questo documento sono state create in formato A3. Pertanto, in caso

Dettagli

Lezione 3. Il software libero. Linux avanzato. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Lezione 3. Il software libero. Linux avanzato. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata Lezione 3 Linux avanzato 15 marzo 2013 System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata LA 13 3.1 Di cosa parliamo in questa lezione? Il movimento del software libero 1 Nascita

Dettagli