Istituto di Istruzione Superiore Marco Polo Ruggero Bonghi di Assisi. a.s. 2014/ Progetto INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Istituto di Istruzione Superiore Marco Polo Ruggero Bonghi di Assisi. a.s. 2014/12015. Progetto INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI"

Transcript

1 Istituto di Istruzione Superiore Marco Polo Ruggero Bonghi di Assisi a.s. 214/1215 Progetto INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI 1. Scheda progetto 2. Relazione finale 3. Tabella per il monitoraggio 4. Tabella integrativa

2 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria SCHEDA PROGETTO (ex art. 9 CCNL 26-29) Dati identificativi dell'istituto Nome scuola/tipologia IIS M. Polo R. Bonghi Scuola secondaria di II grado Tel. Fax Comune Provincia PG ASSISI Codice meccanografico Sede/i coinvolta/e nel progetto IPIA-ITI Santa Maria degli Angeli IPSC Bastia Umbra ITCG Santa Maria degli Angeli PGIS29P Sito web dell istituzione scolastica Dati relativi agli alunni e ai docenti Totale alunni iscritti: 612 N. alunni coinvolti nel progetto: 134 Totale docenti della scuola: 7 N. docenti coinvolti nel progetto: 5 Totale classi della scuola: 33 N. classi coinvolte nel progetto: 7 Totale personale non docente: 33 N. personale non docente coinvolto: 2 Alunni in istruzione domiciliare: N. alunni coinvolti: 134 Tasso dispersione scolastica (a. s. 213/214): N. alunni a rischio dispersione coinvolti: 15 2,5% Tasso presenza stranieri/rom/sinti (a. N. alunni stranieri coinvolti: 41 s.13/14):18% Tasso presenza stranieri recente immigrazione N. alunni stranieri recenti coinvolti: 3 in entrata (a. s. 213/214):,5% 1

3 Tipologia progetto x A rischio dispersione o disagio A forte processo migratorio di singola scuola di rete di scuole (indicare i nominativi/tipologie delle scuole) X di rete con altri soggetti del territorio (indicare quali soggetti) Fondazione Exodus (Fondazione Onlus) Centro Internazionale Per la Pace fra i Popoli (Associazione di Volontariato, Onlus, ONG) Ambito di intervento Si prevede l utilizzo di una modalità di didattica laboratoriale e personalizzata che pone al centro dell azione lo studente, stimolandone la curiosità per il sapere e rafforzandone la capacità di apprendimento autonomo. Verranno inoltre utilizzati supporti informatici interattivi per coinvolgere maggiormente gli alunni e favorire un esercizio mirato ed efficace. Bisogni e processo Indicatori di processo D1. Il progetto è stato elaborato da: dirigente scolastico [ x ] singolo docente [ x ] più docenti [ ] collegio docenti [ ] consiglio di classe/interclasse [ ] commissione per la progettazione Offerta Formativa [ ] genitori [ ] altri (specificare). Con il coinvolgimento di: altre istituzioni scolastiche [ ] 2

4 genitori [X ] istituzioni del territorio [ x ] esperti esterni [ ] altri (personale Ata) [x ] D2. Obiettivi prioritari del progetto: a. favorire l inclusione scolastica degli alunni maggiormente a rischio di abbandono e dispersione scolastica b. rispondere alle esigenze di alunni bisognosi di accompagnamenti personalizzati c recuperare lacune di carattere educativo, linguistico e didattico d. supportare gli alunni nel superare difficoltà scolastiche che possono condizionare anche l aspetto relazionale e l'integrazione sociale. Il progetto è parte integrante del POF? Sì [ x ] No [ ] Totale ore progetto: 22 Il progetto si sviluppa: in ambito Curricolare [ x ] ore: 15 e /o extracurricolare [ x ] ore: 7 Modalità Per classi di intere delle attività: [ ] Per gruppi di allievi [x ] Indicatori di risultato Strategie e strumenti d intervento con gli alunni: (barrare, ove necessario, anche più voci) Didattica laboratoriale su compiti di realtà [ x ] Interventi individualizzati e personalizzati [ x ] Attività integrative interne ed esterne alla scuola [ x ] Lavoro di gruppo [ x ] Cooperative learning [ x ] Utilizzo delle tecnologie [x ] Altro (specificare) [ ] Modalità di coinvolgimento delle famiglie: - nell elaborazione del progetto [ ] - nella realizzazione [ ] - nella verifica/valutazione degli esiti del progetto [x ] - o solo destinatari di informazioni [ x ] Iniziative messe in atto per migliorare il rapporto genitori/figli [ x ] Destinatari indiretti sono le famiglie di provenienza degli studenti perché, attraverso le attività previste dalla proposta di progetto in oggetto, considerino la scuola positivamente come partner educativo e non come mero spazio contenitivo per i loro figli. La scuola nel dialogo con i genitori sarà particolarmente attenta a creare le migliori condizioni di virtuosa collaborazione elemento indispensabile per il raggiungimento di positivi risultati a livello individuale. 3

5 Strumenti di verifica degli interventi Griglie/schede Questionari Autovalutazione Narrazione Compilazione portfolio Sì Sì Sì Sì Sì Altro (specificare) No Risultati attesi - diminuzione significativa del tasso di dispersione scolastica; -miglioramento delle competenze didattiche e relazionali degli studenti destinatari delle attività nei piccoli gruppi, rilevato dai docenti attraverso i normali sistemi di valutazione; -miglioramento delle competenze specifiche oggetto di approfondimento; Punti di forza del progetto da inserire nel curricolo: Il progetto si propone di creare le condizioni in cui sia possibile promuovere il coinvolgimento attivo degli alunni, sviluppare la loro capacità di collaborare, auto-organizzarsi, assumersi delle responsabilità, verificare i risultati raggiunti. Le attività proposte si propongono di sviluppare competenze disciplinari specifiche che favoriscano il successo scolastico incrementando così, in un circolo virtuoso, la motivazione allo studio. 4

6

7

8 SCHEDA C SCUOLA Progetti per le scuole collocate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica - a.s. 214/215 ATTENZIONE - E' possibile compilare la SCHEDA B, sia per i Progetti di TIPOLOGIA A che B, direttamente on line. Per fornire le informazioni richieste relativamente ai Progetti della TIPOLOGIA A si chiede la cortesia di cliccare sul link sottostante https://docs.google.com/forms/d/13_ffjm4w-ra5cbosyieldba6sel5adfke4bjczpu4g/viewform Per fornire le informazioni richieste relativamente ai Progetti della TIPOLOGIA B si chiede la cortesia di cliccare sul link sottostante https://docs.google.com/forms/d/1habvzwaecyj7u66gvsyl2ipukrejmygd4ksh35ryoi/viewform Vista lavarietà delle informazioni richieste, qualora si decidesse di compilare la scheda B (TIPOLOGIA A e B) on line, sarà importante leggere con attenzione la presente SCHEDA in formato excel in modo tale da avere la certezza di avere a disposizione tutti i dati necessari prima della compilazione su internet. Informazioni generali Ufficio Scolastico Regionale (USR) UMBRIA Denominazione completa dell'istituzione Scolastica ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE MARCO POLO RUGGERO BONGHI DI ASSISI Dirigente Scolastico CARLO MENICHINI Recapito telefonico del Dirigente Scolastico Indirizzo del Dirigente Nome e cognome del compilatore CARLO MENICHINI Recapito telefonico del compilatore Indirizzo del compilatore TIPOLOGIA B Dati generali relativi alla scuola coinvolta Indicare il numero degli ALUNNI ISCRITTI alla scuola in base alla tipologia richiesta N.ro totale ALUNNI ISCRITTI Di cui MASCHI 63 N.ro totale ALUNNI ISCRITTI 461 Di cui MASCHI 169 N.ro totale ALUNNI con DISABILITA' CERTIFICATA, IN ISTRUZIONE DOMICILIARE E A SCUOLA IN OSPEDALE Di cui MASCHI N.ro totale ALUNNI con 28 DISABILITA' CERTIFICATA, IN ISTRUZIONE DOMICILIARE E A SCUOLA IN OSPEDALE 19 Di cui MASCHI 9

9 N.ro totale ALUNNI NOMADI (Rom/Sinti) N.ro totale ALUNNI NOMADI (Rom/Sinti) Di cui MASCHI Di cui MASCHI N.ro totale ALUNNI in RITARDO SCOLASTICO rispetto all'età anagrafica Di cui MASCHI 283 N.ro totale ALUNNI in RITARDO SCOLASTICO rispetto all'età anagrafica 214 Di cui MASCHI 69 N.ro totale ALUNNI iscritti presso CTP N.ro totale ALUNNI iscritti presso CTP Di cui MASCHI Di cui MASCHI Dati generali relativi alla scuola coinvolta Indicare il numero dei DOCENTI e del PERSONALE ATA della scuola N.ro totale dei DOCENTI della scuola 75 N.ro totale del PERSONALE ATA 35 Di cui DOCENTI DI RUOLO o A TEMPO INDETERMINATO () 6 Di cui DSGA+personale di SEGRETERIA () 7 Di cui DOCENTI A TEMPO DETERMINATO () 15 Di cui BIDELLI () 14 Tipologia di altri progetti in corso nella scuola oltre a quello relativo all'art. 9 Indicare il NUMERO TOTALE dei Progetti approvati e finanziati (oltre a quello relativo all'art. 9) 5 Indicare il TITOLO e la TIPOLOGIA (eventuale riferimento normativo) degli altri Progetti in corso nella scuola (oltre a quello relativo all'art. 9): Alternanza scuola-lavoro; Incontrarti (prevenzione dispersione scolastica); Peer education; Recupero e sostegno; Impariamo facendo (applicazioni tecnologiche) Indicare il NUMERO TOTALE dei Progetti svolti in ORARIO CURRICOLARE (oltre a quello relativo all'art. 9) 3 Indicare il TITOLO e la TIPOLOGIA (eventuale riferimento normativo) degli altri Progetti svolti in ORARIO CURRICOLARE (oltre a quello relativo all'art. 9): : Alternanza scuola-lavoro; Incontrarti (prevenzione dispersione scolastica); Peer education Indicare il NUMERO TOTALE dei Progetti svolti in ORARIO EXTRA-CURRICOLARE (oltre a quello relativo all'art. 9) 2

10 Indicare il TITOLO e la TIPOLOGIA (eventuale riferimento normativo) degli altri Progetti svolti in ORARIO EXTRA- CURRICOLARE (oltre a quello relativo all'art. 9): Recupero e sostegno; Impariamo facendo (applicazioni tecnologiche) Tipologia A Indicare se il Progetto (Art. 9 - TIPOLOGIA A) viene realizzato dalla SINGOLA SCUOLA Progetto Art. 9 - A.S Tipologia B Indicare se il Progetto (Art. 9 - TIPOLOGIA A) viene realizzato dalla SINGOLA SCUOLA SI NO XSI NO Indicare se il Progetto (Art. 9 - TIPOLOGIA A) viene realizzato da SCUOLE COLLEGATE IN RETE Indicare se il Progetto (Art. 9 - TIPOLOGIA A) viene realizzato da SCUOLE COLLEGATE IN RETE SI NO SI XNO Se si, indicare le SCUOLE COLLEGATE IN RETE: Se si, indicare le SCUOLE COLLEGATE IN RETE: Indicare se il Progetto (Art. 9 - TIPOLOGIA A) viene realizzato da SCUOLE COLLEGATE IN RETE CON ALTRI SOGGETTI DEL TERRITORIO Indicare se il Progetto (Art. 9 - TIPOLOGIA A) viene realizzato da SCUOLE COLLEGATE IN RETE CON ALTRI SOGGETTI DEL TERRITORIO SI NO SI XNO Se si, indicare gli ALTRI SOGGETTI DEL TERRITORIO: Se si, indicare gli ALTRI SOGGETTI DEL TERRITORIO: Numero docenti coinvolti nel Progetto Art. 9 Tipologia A Tipologia B N.ro totale dei docenti di SOSTEGNO coinvolti nel Progetto Art. 9 N.ro totale dei docenti di SOSTEGNO coinvolti nel Progetto Art. 9 2 N.ro totale DOCENTI COINVOLTI nel Progetto Art. 9 N.ro totale DOCENTI COINVOLTI nel Progetto Art. 9 7 DISCIPLINE coinvolte nel Progetto Art. 9: Italiano-Storia-Diritto ed Economia-Lingue straniere Di cui docenti presso ISTRUZIONE PRIMARIA Di cui docenti presso ISTRUZIONE PRIMARIA Di cui docenti presso gli ISTITUTI COMPRENSIVI Di cui docenti presso gli ISTITUTI COMPRENSIVI

11 Di cui docenti presso le SCUOLE SECONDARIE DI 1 GRADO Di cui docenti presso le SCUOLE SECONDARIE DI 1 GRADO Di cui docenti i presso le SCUOLE SECONDARIE DI 2 GRADO Di cui docenti i presso le SCUOLE SECONDARIE DI 2 GRADO 7 Di cui docenti presso i CENTRI TERRITORIALI PER L'EDUCAZIONE DEGLI ADULTI Di cui docenti presso i CENTRI TERRITORIALI PER L'EDUCAZIONE DEGLI ADULTI Numero e tipologia di alunni coinvolti nel Progetto Art. 9 Tipologia A Tipologia B N.ro totale ALUNNI DROUP OUT o N.ro totale ALUNNI DROUP OUT o DISPERSI coinvolti nel Progetto DISPERSI coinvolti nel Progetto Art. 9 Art. 9 Di cui MASCHI Di cui MASCHI N.ro totale ALUNNI RIPETENTI coinvolti N.ro totale ALUNNI RIPETENTI nel Progetto Art. 9 coinvolti nel Progetto Art. 9 4 Di cui MASCHI Di cui MASCHI N.ro totale ALUNNI CON FREQUENZA N.ro totale ALUNNI CON 1 IRREGOLARE coinvolti nel Progetto Art. 9 FREQUENZA IRREGOLARE coinvolti nel Progetto Art. 9 Di cui MASCHI () Di cui MASCHI () 9 () () 1 N.ro totale ALUNNI CON CITTADINANZA N.ro totale ALUNNI CON NON ITALIANA coinvolti nel Progetto Art. CITTADINANZA NON ITALIANA 75 9 coinvolti nel Progetto Art. 9 Di cui MASCHI Di cui MASCHI 5 25 N.ro totale ALUNNI NOMADI N.ro totale ALUNNI NOMADI (ROM/SINTI) (ROM/SINTI) coinvolti nel Progetto coinvolti nel Progetto Art. 9 Art. 9 Di cui MASCHI Di cui MASCHI N.ro totale ALUNNI con DSA coinvolti nel N.ro totale ALUNNI con DSA Progetto Art. 9 coinvolti nel Progetto Art. 9 Di cui MASCHI Di cui MASCHI N.ro totale ALUNNI con DISABILITA' N.ro totale ALUNNI con 4 coinvolti nel Progetto Art. 9 DISABILITA' coinvolti nel Progetto Art. 9 Di cui MASCHI Di cui MASCHI 1 3

12 N.ro totale ALUNNI a RISCHIO N.ro totale ALUNNI a RISCHIO EDUCATIVO (per difficioltà individuali, EDUCATIVO (per difficioltà 1 familiari, sociali) coinvolti nel Progetto individuali, familiari, sociali) Art 9 coinvolti nel Progetto Art 9 Di cui MASCHI Di cui MASCHI 9 1 N.ro TOTALE ALUNNI COINVOLTI nel Progetto Art. 9 Di cui MASCHI Altro (specificare): N.ro TOTALE ALUNNI COINVOLTI nel Progetto Art. 9 Di cui MASCHI 5 25 Altro (specificare): 75 Eventuale altro personale coinvolto nel Progetto Art. 9 Tipologia A Tipologia B N.ro totale del PERSONALE ATA eventualmente coinvolto: N.ro totale del PERSONALE ATA eventualmente coinvolto: 5 Specificare il RUOLO e la FUNZIONE del PERSONALE ATA coinvolto nel Progetto Art. 9: Specificare il RUOLO e la FUNZIONE del PERSONALE ATA coinvolto nel Progetto Art. 9: DSGA: Coord.- A.A. gest.did.e amm.va - C.S. vigilanza e apertura e pulizia locali locali Elementi di innovazione rispetto alla didattica tradizionale Tipologia A Tipologia B Metodologie didattiche utilizzate: Metodologie didattiche utilizzate: E' possibile più di una risposta E' possibile più di una risposta Strategie di valorizzazione delle differenze cognitive e di apprendimento individuali Peer education Peer guidance Cooperative learning Interventi personalizzati Raccordi interdisciplinari Attività laboratoriali Nuove tecnologie Ulteriori elementi innovativi (specificare): x x x Strategie di valorizzazione delle differenze cognitive e di apprendimento individuali Peer education Peer guidance Cooperative learning Interventi personalizzati Raccordi interdisciplinari Attività laboratoriali Nuove tecnologie Ulteriori elementi innovativi (specificare): Elementi di innovazione rispetto all'organizzazione tradizionale Tipologia A Tipologia B

13 Nel Progetto Art. 9 sono previste/i: E' possibile più di una risposta Nel Progetto Art. 9 sono previste/i: E' possibile più di una risposta Progetti collocati in orario extrascolastico x Progetti collocati in orario extrascolastico Coinvolgimento degli Enti territoriali (es. Comuni, AUSL, Università, ecc..) Coinvolgimento degli Enti territoriali (es. Comuni, AUSL, Università, ecc..) Coinvolgimento attivo delle famiglie Coinvolgimento attivo delle famiglie Altro (specificare): Altro (specificare): Commissione interna per il monitoraggio del Progetto Art. 9 Tipologia A E' stata costituita la Commissione interna per il monitoraggio del progetto Art. 9? Tipologia B E' stata costituita la Commissione interna per il monitoraggio del progetto Art. 9? SI NO XSI NO Se SI, la Commissione si occupa solo del monitoraggio del progetto Art. 9? Se SI, la Commissione si occupa solo del monitoraggio del progetto Art. 9? SI NO SI xno Indicare il NUMERO TOTALE dei Indicare il NUMERO TOTALE dei componenti della Commissione per il componenti della Commissione per monitoraggio del Progetto Art. 9 il monitoraggio del Progetto Art. 9 2 I componenti della Commissione sono gli stessi che realizzano il Progetto Art. 9? I componenti della Commissione sono gli stessi che realizzano il Progetto Art. 9? SI NO xsi NO Note: / Il Dirigente scolastico (Prof. Carlo Menichini)

14 Progetto Art. 9 a.s. 214/215 Il progetto è inserito nel POF? (si o no) SI' Spese Ore aggiuntive insegnamento pers. Docente N. ore Costo orario* Totale 15 35, 5.25, Ore aggiuntive non di insegnamento pers. Docente N. ore Costo orario* Totale 2 17,5 35, Ore aggiuntive personale ATA D.S.G.A N. ore Costo orario* Totale 2 18,5 37, Ass. ti Amministrativi N. ore Costo orario* Totale 15 14,5 217,5 Ausiliari N. ore Costo orario* Totale 15 12,5 187,5 TOTALE SPESE 6.375, * = Lordo dipendente

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria SCHEDA PROGETTO (ex art. 9 CCNL 2006-2009) Dati identificativi dell'istituto Nome scuola/tipologia Scuola

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania SCHEDA DI RILEVAZIONE DEI PROGETTI REGIONALI FINANZIATI SEZIONE A) DATI IDENTIFICATIVI DELL'ISTITUTO

Dettagli

Direzione Didattica Statale G. MAZZINI

Direzione Didattica Statale G. MAZZINI Direzione Didattica Statale G. MAZZINI Progetto A.M.I.C.O. Azioni Metodologiche ed Iniziative per la Cooperazione aa.ss. 2014/2015 Sede/i di realizzazione del progetto: Plessi di scuola primaria della

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ALLEGATO N. 3 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio SCHEDA DI PRESENTAZIONE PROGETTO Area a rischio e lotta contro l emarginazione scolastica

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria SCHEDA PROGETTO (ex art. 9 CCNL 2006-2009) Dati identificativi dell'istituto Nome scuola/tipologia Scuola

Dettagli

QUESTIONARIO DOCENTI Riepilogo (48 questionari compilati)

QUESTIONARIO DOCENTI Riepilogo (48 questionari compilati) QUESTIONARIO DOCENTI Riepilogo (48 questionari compilati) 1) Pensi alla sua istituzione scolastica, comprensiva delle diverse sedi e dei diversi gradi di scuola. Quanto è d accordo con le seguenti affermazioni?

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 8590 Milano, 12 maggio 2014

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 8590 Milano, 12 maggio 2014 Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 890 Milano, 1 maggio 014 CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA PER LA REGIONE LOMBARDIA IN ORDINE ALLA RIPARTIZIONE DEI FONDI AREE A RISCHIO E A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO a.s. 01/014

Dettagli

Scuola I.C. UBALDO FERRARI CASTELVERDE a. s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione

Scuola I.C. UBALDO FERRARI CASTELVERDE a. s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione Scuola I.C. UBALDO FERRARI CASTELVERDE a. s. 2014-2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore Marco Polo Ruggero Bonghi di Assisi. anno scolastico 2015/2016

Istituto di Istruzione Superiore Marco Polo Ruggero Bonghi di Assisi. anno scolastico 2015/2016 Istituto di Istruzione Superiore Marco Polo Ruggero Bonghi di Assisi anno scolastico 2015/2016 Al Collegio dei Docenti Al Consiglio di Istituto Al personale ATA Al Direttore Generale dell USR per l'umbria

Dettagli

[ISTITUZIONE SCOLASTICA] [TITOLO PROGETTO] N.B. OGNI ISTITUTO POTRÀ PRESENTARE, DOCUMENTANDO, AL MASSIMO UN PROGETTO SINGOLO ED UNO IN RETE.

[ISTITUZIONE SCOLASTICA] [TITOLO PROGETTO] N.B. OGNI ISTITUTO POTRÀ PRESENTARE, DOCUMENTANDO, AL MASSIMO UN PROGETTO SINGOLO ED UNO IN RETE. ACCORDO DI PROGRAMMA PER L INTEGRAZIONE, L INCLUSIONE SOCIALE E IL SUCCESSO FORMATIVO 2009-2012 DL.SVO 112/98 ART. 139 PUNTO C IL PROGETTO RIGUARDA IL FINANZIAMENTO A.S.2011/2012 PER: Il supporto agli

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione

Piano Annuale per l Inclusione Scuola _I.C. NOLE CAN.SE (TO) a.s._2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge 104/92

Dettagli

Scuola: IIS Majorana di Moncalieri (Liceo e sezione associata Tecnico Economica ex Marro) a.s. 2015/2016. Piano Annuale per l Inclusività.

Scuola: IIS Majorana di Moncalieri (Liceo e sezione associata Tecnico Economica ex Marro) a.s. 2015/2016. Piano Annuale per l Inclusività. Sezione Liceale E.Majorana Scientifico Linguistico - Classico Via Ada Negri, 14 10024 MONCALIERI tel. 011/6471271-2 fa 011/6471273 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE MAJORANA Via Ada Negri, 14 10024 MONCALIERI

Dettagli

IISS BALDESSANO ROCCATI CARMAGNOLA. Piano Annuale per l Inclusione

IISS BALDESSANO ROCCATI CARMAGNOLA. Piano Annuale per l Inclusione Prot.n. 5937/A17b del 27/10/2015 IISS BALDESSANO ROCCATI CARMAGNOLA a.s.2015/2016 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: N. ALUNNI

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia C.P.I.A. RAGUSA

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia C.P.I.A. RAGUSA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia C.P.I.A. RAGUSA Centro Provinciale per l Istruzione degli Adulti Via Giordano Bruno sn 97100 RAGUSA

Dettagli

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi Area di Riferimento 1 Gestione POF Riscrittura del POF alla luce delle innovazioni normative e dei bisogni formativi attuali, sia interni che del territorio Monitoraggio in itinere dell attuazione del

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale ADELAIDE RISTORI Via L. D Alagno, 16-80138 Napoli

Istituto Comprensivo Statale ADELAIDE RISTORI Via L. D Alagno, 16-80138 Napoli Prot.2429/O Napoli 28.09.2015 Al Collegio Docenti Alla DSGA All Albo AL SITO WEB IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTI il D.P.R. n.297/94 ; il D.P.R. n. 275/99; il D.P.R. 20 MARZO 2009, N.89, recante Revisione

Dettagli

via Regina Elena, 5-62012- Civitanova Marche (MC) Tel. 0733/812992 Fax 0733/779436 www.icviareginaelena.gov.it IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

via Regina Elena, 5-62012- Civitanova Marche (MC) Tel. 0733/812992 Fax 0733/779436 www.icviareginaelena.gov.it IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 1 via Regina Elena, 5-62012- Civitanova Marche (MC) Tel. 0733/812992 Fax 0733/779436 www.icviareginaelena.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA CHE COS E IL

Dettagli

PROGETTO "Diversità e inclusione"

PROGETTO Diversità e inclusione MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO CERVARO Corso della Repubblica, 23 (Fr) Tel. 0776/367013 - Fax 0776366759 - e-mail:fric843003@istruzione.it

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE FINALITA Il presente documento denominato Protocollo di Accoglienza è un documento che nasce da una più dettagliata esigenza d informazione relativamente all

Dettagli

ORIENTAMENTO e DISPERSIONE SCOLASTICA in LOMBARDIA

ORIENTAMENTO e DISPERSIONE SCOLASTICA in LOMBARDIA ORIENTAMENTO e DISPERSIONE SCOLASTICA in LOMBARDIA Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia 2015 a cura di Marcella Fusco dati a cura Giuseppina Lo Piccolo 1. Premesse Nelle politiche europee e nazionali

Dettagli

PIANO DI FORMAZIONE Gennaio 2016

PIANO DI FORMAZIONE Gennaio 2016 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE GALLARATE LICEO SCIENTIFICO STATALE Leonardo da Vinci LICEO CLASSICO "Giovanni Pascoli" LICEO delle SCIENZE UMANE opz. ECONOMICO-SOCIALE PIANO DI FORMAZIONE Gennaio 2016

Dettagli

I.S.I.S.S. LUIGI SCARAMBONE. a.s. 2010-2011 PIANO DI LAVORO F.S. AREA 3 ORIENTAMENTO. Prof. Paola Perrone

I.S.I.S.S. LUIGI SCARAMBONE. a.s. 2010-2011 PIANO DI LAVORO F.S. AREA 3 ORIENTAMENTO. Prof. Paola Perrone I.S.I.S.S. LUIGI SCARAMBONE a.s. 2010-2011 PIANO DI LAVORO F.S. AREA 3 ORIENTAMENTO Prof. Paola Perrone PREMESSA Nell attuale contesto storico, che ha acquisito la tematica europea dell orientamento lungo

Dettagli

Il RUOLO DELLA SECONDARIA II

Il RUOLO DELLA SECONDARIA II Orientamento per il successo scolastico e formativo Il RUOLO DELLA SECONDARIA II seconda parte 2011/2012 ruolo orientativo della secondaria II una scuola che ha un RUOLO DI REGIA Sostiene i propri studenti

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2009/2010. Progetto presentato da scuole in rete. Progetto presentato da scuola singola

ANNO SCOLASTICO 2009/2010. Progetto presentato da scuole in rete. Progetto presentato da scuola singola MODELLO DA COMPILARE PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DI ASSISTENZA SPECIALISTICA IN FAVORE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI ISCRITTI NEGLI ISTITUTI SECONDARI SUPERIORI DELLA PROVINCIA DI ROMA ANNO SCOLASTICO

Dettagli

A più voci contro la dispersione scolastica

A più voci contro la dispersione scolastica A più voci contro la dispersione scolastica 1. Contesto dell intervento Abbandoni, interruzioni formalizzate, frequenze irregolari, ripetenze, ritardi : hanno nomi diversi le disfunzioni che caratterizzano

Dettagli

SEZIONE 1 ANAGRAFICA ISTITUZIONE SCOLASTICA e INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO. Denominazione dell istituzione scolastica (per esteso):

SEZIONE 1 ANAGRAFICA ISTITUZIONE SCOLASTICA e INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO. Denominazione dell istituzione scolastica (per esteso): SCHEDA di RILEVAZIONE per le ISTITUZIONI SCOLASTICHE Progetti finanziati dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Direzione centrale istruzione, cultura, sport e pace Coordinamento degli interventi

Dettagli

P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività)

P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività) P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività) I dati si riferiscono all anno scolastico 2014/2015 Approvato nel Collegio dei Docenti del 12 giugno 2015 Gli alunni certificati in base alla Legge 104/1992 Tabella

Dettagli

FAC SIMILE FORMULARIO COMPILAZIONE E CONSEGNA SOLO ON LINE http://www.indire.it/indicazioni/monitoraggio/ Monitoraggio dei documenti programmatici

FAC SIMILE FORMULARIO COMPILAZIONE E CONSEGNA SOLO ON LINE http://www.indire.it/indicazioni/monitoraggio/ Monitoraggio dei documenti programmatici A che punto siamo... indicazioni per il curricolo e indicazioni nazionali Monitoraggio dei documenti programmatici Formulario A PARTE GENERALE Formulario A - PARTE GENERALE - Pagina n 1 /11 Il piano dell

Dettagli

Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 NAPOLI Telefono 081 415084 Fax 081 7944596

Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 NAPOLI Telefono 081 415084 Fax 081 7944596 Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 NAPOLI Telefono 081 415084 Fax 081 7944596 Piano Annuale per l Inclusione 2015/16 1. FINALITA GENERALE E NORMATIVA DI RIFERIMENTO Legge 104/92 Legge

Dettagli

Con la presente, il/la sottoscritto prof./prof.ssa

Con la presente, il/la sottoscritto prof./prof.ssa PRESENTAZIONE DI PROGETTO DIDATTICO da inserire nel P.O.F. per l a.s. _2014/15 Alla c.a della F.S. PER LA GESTIONE DEL P.O.F. per il tramite del DIRIGENTE SCOLASTICO e p.c. al Direttore S.G.A. Con la presente,

Dettagli

ESITI DEGLI STUDENTI

ESITI DEGLI STUDENTI ALLEGATO Priorità e Traguardi evidenziati nel Rapporto Autovalutazione Periodo di Riferimento - 2014/15 RAV Scuola NAIC812007 "CAMPO DEL MORICINO" ESITI DEGLI STUDENTI 1. Risultati scolastici Studenti

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "EMANUELE MORSELLI INDIRIZZI: CHIMICO - ELETTROTECNICA - MECCANICA E MECCATRONICA- AGRARIA,AGROALIMENTARE E AGROINDUSTRIA ELETTRONICA- INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca E U I.I.S. MARCELLO MALPIGHI Sede Centrale: Crevalcore 40014 Via Persicetana, 45-0516801711 fa 051980954 e-mail istituto@malpighi-crevalcore.it

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione A.S. 2012/13 - PARTE I - ANALISI DEI PUNTI DI FORZA E DI CRITICITÀ

Piano Annuale per l Inclusione A.S. 2012/13 - PARTE I - ANALISI DEI PUNTI DI FORZA E DI CRITICITÀ Prot. n 5090 C/23 del 22.06.2013 Piano Annuale per l Inclusione A.S. 2012/13 - PARTE I - ANALI DEI PUNTI DI FORZA E DI CRITICITÀ A. Rilevazione dei BES presenti: N 1. disabilità certificate (Legge 104/92

Dettagli

Progetto A Scuola di dislessia Strategie didattiche, metodologiche e valutative per gli studenti con DSA

Progetto A Scuola di dislessia Strategie didattiche, metodologiche e valutative per gli studenti con DSA ALLEGATO A Progetto A Scuola di dislessia Strategie didattiche, metodologiche e valutative per gli studenti con DSA 1. Titolo del progetto NON DIMENTICHIAMO! 2. Dati della scuola Denominazione: ISTITUTO

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO 1 ISTITUTO COMPRENSIVO - CASSINO (FR)

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO 1 ISTITUTO COMPRENSIVO - CASSINO (FR) Prot. n. 4723/A01 Cassino 19 settembre2015 Ai docenti dell istituto comprensivo Loro sedi Atti Oggetto: indicazioni e chiarimenti in merito al POF 2015/16 IL DIRIGENTE SCOLASTICO Vista la L. n.107/2015

Dettagli

Scuola: I.P.S.S.S. E. DE AMICIS ROMA a.s. 2013/2014. Piano Annuale per l Inclusione

Scuola: I.P.S.S.S. E. DE AMICIS ROMA a.s. 2013/2014. Piano Annuale per l Inclusione Scuola: I.P.S.S.S. E. DE AMICIS ROMA a.s. 2013/2014 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge

Dettagli

Parte I analisi dei punti di forza e di criticità

Parte I analisi dei punti di forza e di criticità Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DUCA DEGLI ABRUZZI Via Garibaldi, 90 26812 Borghetto Lodigiano (LO) - C.M. LOIC80400A C.F. 92517390156 Tel. 0371/80389

Dettagli

I.S.I.S.S. «Marco Polo»

I.S.I.S.S. «Marco Polo» Certificazione di qualità Committed to ecellence in Europe I.S.I.S.S. «Marco Polo» E sezioni associate ITC e ITA Cattaneo Piano Annuale per l Inclusione A.S. 2013-14 Parte I analisi dei punti di forza

Dettagli

Torino, 10 novembre 2015 Prot. n.1906/a22. Al Collegio dei Docenti. E p.c. Al Consiglio di Istituto All Albo Al Personale ATA

Torino, 10 novembre 2015 Prot. n.1906/a22. Al Collegio dei Docenti. E p.c. Al Consiglio di Istituto All Albo Al Personale ATA Torino, 10 novembre 2015 Prot. n.1906/a22 Al Collegio dei Docenti E p.c. Al Consiglio di Istituto All Albo Al Personale ATA Oggetto : Pubblicazione Atto di Indirizzo del Dirigente Scolastico per la predisposizione

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE P.CANDIANI -BUSTO ARSIZIO-a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione

LICEO ARTISTICO STATALE P.CANDIANI -BUSTO ARSIZIO-a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione LICEO ARTISTICO STATALE P.CANDIANI -BUSTO ARZIO-a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità (nell anno scolastico 2013/2014) A. Rilevazione dei BES presenti:

Dettagli

INDICATORI PER LA STESURA DEL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE

INDICATORI PER LA STESURA DEL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE INDICATORI PER LA STESURA DEL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE 1. CONTESTO 1.1 Popolazione scolastica Status socio economico e culturale delle famiglie Livello medio dell'indice ESCS 1.1.a degli studenti Prove

Dettagli

ATTO D INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO PER LA PREDISPOSIZIONE DEL PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA

ATTO D INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO PER LA PREDISPOSIZIONE DEL PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA ATTO D INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO PER LA PREDISPOSIZIONE DEL PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA VISTO l art. 3 comma 4 del D.P.R. 275/1999 come modificato dall art. 1, comma 14, della Legge

Dettagli

Prot. 10557/A22g Perugia 23 ottobre 2015

Prot. 10557/A22g Perugia 23 ottobre 2015 Chimica, Materiali e Biotecnologie Grafica e Comunicazione Trasporti e Logistica Istituto Tecnico Tecnologico Statale Alessandro Volta Scuol@2.0 Via Assisana, 40/E - loc. Piscille - 06135 Perugia Centralino

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità

Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Ginnasio Statale Dante Alighieri V.le Mazzini, snc 04100 Latina 0773/690921-474523/Fax 484616 ltpc01000t

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MARIO GRECCHI PERUGIA DIVENTARE CITTADINI 2

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MARIO GRECCHI PERUGIA DIVENTARE CITTADINI 2 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MARIO GRECCHI PERUGIA DIVENTARE CITTADINI 2 PROGETTO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI E ATTIVITA DI SUPPORTO CONTRO L EMARGINAZIONE SCOLASTICA (ART. 9 CCNL) A.S. 2011 / 2012

Dettagli

AMBITO: Promozione dell apprendimento. DESTINATARI: Istituzioni Scolastiche di qualsiasi ordine e grado della Regione.

AMBITO: Promozione dell apprendimento. DESTINATARI: Istituzioni Scolastiche di qualsiasi ordine e grado della Regione. Allegato 2 alla D.G.R. n. 201 del 1 febbraio 2008 PROGETTO SPECIALE Promozione del successo scolastico interventi finalizzati al recupero delle difficoltà di apprendimento e/o al potenziamento dei saperi

Dettagli

Parte 1 : Analisi dei punti di forza e di criticità a.s. 2014-15

Parte 1 : Analisi dei punti di forza e di criticità a.s. 2014-15 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA D M 27/12/2012 e CM n. 8 del 6/3/2013 per l anno scolastico 2015-16 Proposta dal GLI d istituto in data 26-05-2015 Deliberato dal collegio dei docenti in data 04-06-2015

Dettagli

PIANO DEL SISTEMA GESTIONE QUALITA

PIANO DEL SISTEMA GESTIONE QUALITA PIANO DEL SISTEMA GESTIONE QUALITA Piano della performance a.s. 2012/2013 Per dare senso al fare della scuola, per rilevare la coerenza tra le dichiarazioni strategiche e politiche, la progettazione dell

Dettagli

Dall analisi del monitoraggio d Istituto effettuato nel maggio 2015 attraverso questionari somministrati agli alunni e ai genitori è emerso che sia

Dall analisi del monitoraggio d Istituto effettuato nel maggio 2015 attraverso questionari somministrati agli alunni e ai genitori è emerso che sia Dall analisi del monitoraggio d Istituto effettuato nel maggio 2015 attraverso questionari somministrati agli alunni e ai genitori è emerso che sia gli alunni che i genitori apprezzano: - competenze e

Dettagli

Area POTENZIAMENTO Scientifico

Area POTENZIAMENTO Scientifico Area POTENZIAMENTO Scientifico ALLEGATO 5c Necessità di miglioramento Il potenziamento delle competenze matematico-logiche e scientifiche, teso sia all individuazione di percorsi funzionali alla premialità

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO

PIANO DI MIGLIORAMENTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Scuola dell infanzia-scuola primaria-scuola secondaria di 1 a indirizzo musicale BOER-VERONA TRENTO Via XXIV Maggio,

Dettagli

FORMULARIO. Anno scolastico 2013/2014 TITOLO DEL PROGETTO. dei nostri luoghi

FORMULARIO. Anno scolastico 2013/2014 TITOLO DEL PROGETTO. dei nostri luoghi Ministero dell Istruzione, dell Università e Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Direzione Generale Piazza delle Regioni - 85100 Potenza Prot. AOODRBA 1482 Potenza, 13 marzo 2014 FORMULARIO

Dettagli

Scuola ISTITUTO COMPRENSIVO TARRA DI BUSTO GAROLFO (MILANO) a.s 2013/2014. Piano Annuale per l Inclusione

Scuola ISTITUTO COMPRENSIVO TARRA DI BUSTO GAROLFO (MILANO) a.s 2013/2014. Piano Annuale per l Inclusione Scuola ISTITUTO COMPRENVO TARRA DI BUSTO GAROLFO (MILA) a.s 2013/2014 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate

Dettagli

Tirocinio per l integrazione degli allievi con disabilità

Tirocinio per l integrazione degli allievi con disabilità Tirocinio per l integrazione degli allievi con disabilità PARTE A: DATI INFORMATIVI 1) Dati del tirocinante: Si veda la tabella PROGETTO DI TIROCINIO 2) Dati della scuola accogliente: (da compilare solo

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE ISTITUTO SALESIANO - «Beata Vergine di San Luca» Scuole secondarie di primo e di secondo grado - Paritarie Scuola secondaria di primo grado ( D. USR n. 148 del 27-08-2001) Istituto Professionale settore

Dettagli

I.I.S. Astolfo Lunardi

I.I.S. Astolfo Lunardi Piano dell offerta formativa IL Dirigente Scolastico Funzione Strumentale Pagina 1 di 1 POF - vers 02 - Copertina, 11/10/2010 Delibera CD n. 09 del 29/09/2010 Data stampa: 06/12/12 Delibera Cdi n. 17 del

Dettagli

P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività)

P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività) P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività) I dati si riferiscono all anno scolastico 2013/2014 Approvato nel Collegio dei Docenti del 13 giugno 2014 1 Gli alunni certificati in base alla Legge 104/1992 Tabella

Dettagli

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE ATTIVITÀ PER L INCLUSIONE

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE ATTIVITÀ PER L INCLUSIONE Pagina 1 di 6 INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITÀ 4. PROCEDURA 4.1 Programmazione (disabilità riconducibili alla tutela L.104) 4.2 Organizzazione del lavoro 4.3 Valutazione approfondita

Dettagli

Aula Digitale per Tutti

Aula Digitale per Tutti Premessa Progetto Aula digitale per tutti Il progetto si inserisce nella fase attuale di introduzione delle Lavagne Interattive Multimediali nelle scuole. Con la sua attuazione intende promuovere interventi

Dettagli

Protocollo per l accoglienza degli alunni stranieri

Protocollo per l accoglienza degli alunni stranieri LICEO G. MARCONI San Miniato Pisa Protocollo per l accoglienza degli alunni stranieri Questo documento intende presentare una modalità corretta e pianificata con la quale affrontare e facilitare l inserimento

Dettagli

LA STRUTTURA DEL RAV

LA STRUTTURA DEL RAV GUIDA PRATICA ALLA ELABORAZIONE DEL RAV IN FUNZIONE DEL MIGLIORAMENTO Dino Cristanini Vico Equense 30 Gennaio 2015 LA STRUTTURA DEL RAV 1 CONTESTO E RISORSE Quali vincoli presentano? Quali leve positive

Dettagli

REGOLAMENTO del Centro Territoriale di Supporto Istituto Comprensivo Calcedonia

REGOLAMENTO del Centro Territoriale di Supporto Istituto Comprensivo Calcedonia Centro Territoriale di Supporto Calcedonia Istituto Comprensivo Calcedonia Via A. Guglielmini, 23 - Salerno Tel: 089792310-089792000/Fax: 089799631 htpp//www.icscuolacalcedoniasalerno.gov.it REGOLAMENTO

Dettagli

Scuola I. I. S P. Artusi FORLIMPOPOLI a.s. 2014/2015. Piano Annuale per l Inclusione

Scuola I. I. S P. Artusi FORLIMPOPOLI a.s. 2014/2015. Piano Annuale per l Inclusione Scuola I. I. S P. Artusi FORLIMPOPOLI a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge

Dettagli

P.A.I. Piano Annuale per l Inclusione Direttiva M. 27/12/2012 e CM n 8 del 6/3/2013 A.S. 2016-17 Parte I analisi dei punti di forza e di criticità

P.A.I. Piano Annuale per l Inclusione Direttiva M. 27/12/2012 e CM n 8 del 6/3/2013 A.S. 2016-17 Parte I analisi dei punti di forza e di criticità Prot.n. 3695/C6 Casamicciola Terme, 20/06/2016 P.A.I. Piano Annuale per l Inclusione Direttiva M. 27/12/2012 e CM n 8 del 6/3/2013 A.S. 2016-17 Parte I analisi dei punti di forza e di criticità 1. Situazione

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale "Duca degli Abruzzi" di Borghetto Lodigiano. a.s. 2014/2015. Piano Annuale per l Inclusione

Istituto Comprensivo Statale Duca degli Abruzzi di Borghetto Lodigiano. a.s. 2014/2015. Piano Annuale per l Inclusione Istituto Comprensivo Statale "Duca degli Abruzzi" di Borghetto Lodigiano a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti:

Dettagli

Analisi dei progetti contro la dispersione cosa e come valutare dei/nei progetti

Analisi dei progetti contro la dispersione cosa e come valutare dei/nei progetti Analisi dei progetti contro la dispersione cosa e come valutare dei/nei progetti Guido Benvenuto Docente associato di Pedagogia Sociale Università la Sapienza di Roma La ricerca valutativa e i progetti

Dettagli

Scuola : LICEO CLASSICO STATALE "C. BECCARIA" - MILANO - a.s.2015-16 Piano Annuale per l Inclusione

Scuola : LICEO CLASSICO STATALE C. BECCARIA - MILANO - a.s.2015-16 Piano Annuale per l Inclusione Scuola : LICEO CLASSICO STATALE "C. BECCARIA" - MILANO - a.s.2015-16 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DISABILIdell'I.C.di Belgioioso

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DISABILIdell'I.C.di Belgioioso PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DISABILIdell'I.C.di Belgioioso FINALITA Il presente documento contiene criteri, principi e indicazioni riguardanti le procedure e le pratiche per un ottimale inserimento

Dettagli

Schema del PON Competenze per lo Sviluppo

Schema del PON Competenze per lo Sviluppo UNIONE EUROPEA Direzione Generale Occupazione e Affari Sociali MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Dipartimento dell Istruzione Direzione Generale per gli Affari Internazionali Uff. V PROGRAMMA OPERATIVO

Dettagli

CATALOGO 2014-2015. Indice dei corsi di formazione individuali. Modalità online

CATALOGO 2014-2015. Indice dei corsi di formazione individuali. Modalità online CATALOGO 2014-2015 Indice dei corsi di formazione individuali Modalità online 1. Progettare il curricolo per competenze 2. Valutare gli apprendimenti. Dalla valutazione alla certificazione delle competenze:

Dettagli

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO ALFREDO FIORINI S c u o l a d e l l I n f a n z i a, S c u o l a P r i m a r i a e S c u o

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO CUNEO a.s. 2015-16. Piano Annuale per l Inclusione

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO CUNEO a.s. 2015-16. Piano Annuale per l Inclusione DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO CUNEO a.s. 2015-16 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge 104/92

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE POLO TECNICO DI ADRIA

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE POLO TECNICO DI ADRIA Comma 1 (finalità della legge): affermare il ruolo centrale della scuola nella societa della conoscenza innalzare i livelli di istruzione e le competenze delle studentesse e degli studenti, rispettandone

Dettagli

Riepilogo questionario DOCENTI

Riepilogo questionario DOCENTI Riepilogo questionario DOCENTI (51 risposte su 77 docenti) Competenze chiave e di cittadinanza 1. Nella sua/e classe/i si valutano le competenze di cittadinanza degli studenti (es. il rispetto delle regole,

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA D ISTITUTO A.S. 2015-16. Approvato dal C.d.D. del 24/09/2015

FUNZIONIGRAMMA D ISTITUTO A.S. 2015-16. Approvato dal C.d.D. del 24/09/2015 FUNZIONIGRAMMA D ISTITUTO A.S. 2015-16 Approvato dal C.d.D. del 24/09/2015 Staff del Dirigente e Funzioni strumentali al POF 2 FS1 - Qualità e valutazione di sistema Gestisce la documentazione relativa

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO REGIONALE. sulle misure incentivanti per Progetti relativi alle aree a rischio e a forte processo immigratorio

CONTRATTO INTEGRATIVO REGIONALE. sulle misure incentivanti per Progetti relativi alle aree a rischio e a forte processo immigratorio CONTRATTO INTEGRATIVO REGIONALE sulle misure incentivanti per Progetti relativi alle aree a rischio e a forte processo immigratorio tra la Direzione generale del Lazio e le Organizzazioni Sindacali regionali

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 5 BOLOGNA a.s. 2015/2016. Piano Annuale per l Inclusione

ISTITUTO COMPRENSIVO N 5 BOLOGNA a.s. 2015/2016. Piano Annuale per l Inclusione ISTITUTO COMPRENVO N 5 BOLOGNA a.s. 2015/2016 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità Rilevazione dei BES presenti 1. disabilità certificate (Legge 104/92 art.

Dettagli

Importante, nella legge, è anche l attenzione alla valutazione degli esiti delle attività professionali dei dirigenti e dei docenti: la

Importante, nella legge, è anche l attenzione alla valutazione degli esiti delle attività professionali dei dirigenti e dei docenti: la VERBALE N. Il giorno 1 settembre dell anno 2015 (duemilaquindici), alle ore 8.30, presso la sala riunioni della sede di viale Italia 409, Sesto S.Giovanni (Mi), sotto la Presidenza del Dirigente Scolastico,

Dettagli

Prot n.4230/a22 Brembate, 23/09/2015. e p.c. Al Consiglio d Istituto Ai genitori al DSGA al personale ATA Atti Sito web

Prot n.4230/a22 Brembate, 23/09/2015. e p.c. Al Consiglio d Istituto Ai genitori al DSGA al personale ATA Atti Sito web Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo di Brembate Sotto Via Oratorio n. 14 24041 BREMBATE (BG) Tel: 035 801047 035 801447 - Fax: 035 4874731 info@icbrembate.it

Dettagli

P i a n A n n u a l e

P i a n A n n u a l e ISTITUTO COMPRENSIVO VADO - MONZUNO P i a n o A n n u a l e dell Inclusività ANNO SCOLASTICO 2015-2016 Quadro di sintesi delle risorse a disposizione della scuola : Risorse di personale : Dirigente Scolastico,

Dettagli

(*) Ore dedicate alla rielaborazione dell'esperienza anche su piattaforma on-line.

(*) Ore dedicate alla rielaborazione dell'esperienza anche su piattaforma on-line. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Alessandro Manzoni Via delle Rimembranze, 34/36 20088 Rosate (Mi) Tel.0290848867 fax 0290870732 e-mail: miic87600l@istruzione.it

Dettagli

C1-LINGUE STRANIERE (Questionario per il tuto del modulo)

C1-LINGUE STRANIERE (Questionario per il tuto del modulo) C-LINGUE STRANIERE (Questionario per il tuto del modulo) Sezione A - Il contesto. Quale, fra le seguenti alternative, descrive meglio la zona in cui è situata la sua scuola? (Massimo risposta) Un paese,

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO I.C. ALBERTO MANZI

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO I.C. ALBERTO MANZI Modello per la proposta di progetti d Istituto Titolo progetto Anno scolastico di realizzazione Scuola: sede o plesso Responsabile del progetto: solo un nominativo Destinatari: classi o gruppi (non meno

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. Sperimentare un nuovo metodo d insegnamento per un apprendimento integrato di contenuto e lingua.

SCUOLA PRIMARIA. Sperimentare un nuovo metodo d insegnamento per un apprendimento integrato di contenuto e lingua. SCUOLA PRIMARIA Denominazione progetto Priorità cui si riferisce (L.107/2015)e Traguardi di risultato Obiettivo di processo CLIL SCIENCE Sviluppare e potenziare le competenze chiave di cittadinanza. Rispondere

Dettagli

Prot. n. 3501 Bari, 27 marzo 2014 IL DIRETTORE GENERALE

Prot. n. 3501 Bari, 27 marzo 2014 IL DIRETTORE GENERALE Il Dirigente: dott.ssa Anna Cammalleri anna.cammalleri@istruzione.it Prot. n. 3501 Bari, 27 marzo 2014 IL DIRETTORE GENERALE Visto il C.C.N.L. del Comparto Scuola, sottoscritto il 29/11/2008, valido per

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO GRAMSCI + RODARI SESTU

ISTITUTO COMPRENSIVO GRAMSCI + RODARI SESTU ISTITUTO COMPRENSIVO GRAMSCI + RODARI SESTU Via Dante, 1- Cap. 09028 SESTU Tel.070/260144 - Fax. 070/262518 - C.F. 92200240924 - C.M. CAIC89400B - Email:caic89400b@istruzione.it PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE

Dettagli

Scuola I.I.S. DON MILANI MONTICHIARI a.s. 2015 2016. Piano Annuale per l Inclusione

Scuola I.I.S. DON MILANI MONTICHIARI a.s. 2015 2016. Piano Annuale per l Inclusione Scuola I.I.S. DON MILANI MONTICHIARI a.s. 2015 2016 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge

Dettagli

PIANO ANNUALE FORMAZIONE DOCENTI ED ATA A.S. 2015/2016

PIANO ANNUALE FORMAZIONE DOCENTI ED ATA A.S. 2015/2016 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE O. BERNACCHIA M. BRIGIDA INDIRIZZO MUSICALE Sede Centrale -Via Garibaldi - Tel. 0875/712882 Fax 0875/712889 Plesso Brigida Via Cina, snc Tel. 0875/712860 Fax 0875/

Dettagli

Casella di posta elettronica (PEC): apic83600e@pec.istruzione.it. Istituto Comprensivo Statale n. 1 PORTO SANT ELPIDIO (FM) a.s.

Casella di posta elettronica (PEC): apic83600e@pec.istruzione.it. Istituto Comprensivo Statale n. 1 PORTO SANT ELPIDIO (FM) a.s. ' ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE N. 1 DI PORTO SANT ELPIDIO Via Fontanella, 2 PORTO SANT ELPIDIO (FM) Tel. 0734/992287 - C.F. 90055060447 e-mail:apic83600e@istruzione.it Fax : 0734/801181 URL:www. primocircolopse.it/isc1pse

Dettagli

PRESENTAZIONE RACCORDO RAV/POF

PRESENTAZIONE RACCORDO RAV/POF PRESENTAZIONE RACCORDO RAV/POF La compilazione del RAV mira a: MAPPA RAV 2015 a) individuare, analizzare e capire i punti di forza e i punti di debolezza; b) confrontarsi con i dati nazionali/regionali/provinciali

Dettagli

Piano annuale inclusività

Piano annuale inclusività Piano annuale inclusività Finalità Il Piano intende raccogliere in un quadro organico gli interventi atti ad affrontare le problematiche relative all inclusività degli alunni con diverse abilità, quali

Dettagli

Breve excursus sulle leggi relative all integrazione scolastica degli alunni disabili

Breve excursus sulle leggi relative all integrazione scolastica degli alunni disabili INCLUSIVITÀ a Integrazione del disagio Breve excursus sulle leggi relative all integrazione scolastica degli alunni disabili Il POF d istituto riconosce pienamente il modello d istruzione italiano in termini

Dettagli

PROGETTO DI SINGOLA SCUOLA PROGETTO DI RETI DI SCUOLE PROGETTO IN RETE CON ALTRI SOGGETTI SCUOLA CAPOFILA DI RETE

PROGETTO DI SINGOLA SCUOLA PROGETTO DI RETI DI SCUOLE PROGETTO IN RETE CON ALTRI SOGGETTI SCUOLA CAPOFILA DI RETE PROGETTO n. 1: RETE CON LO SPORTELLO SCUOLA PER L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI DI VERDELLINO E CON GLI ENTI LOCALI DEL TERRITORIO (PIANO DI ZONA L.328/2000) A- PROGETTUALITÀ DELL ISTITUTO PROGETTO

Dettagli

P. D. M.19 ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELNUOVO D. B., COCCONATO, MONTIGLIO MO.TO 2015/19

P. D. M.19 ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELNUOVO D. B., COCCONATO, MONTIGLIO MO.TO 2015/19 P. D. M.19 ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELNUOVO D. B., COCCONATO, MONTIGLIO MO.TO 2015/19 Sommario 1. PREMESSA... 3 DESCRIZIONE DELL AZIONE DI MIGLIORAMENTO... 3 2. PIANIFICAZIONE DEL MIGLIORAMENTO... 4 2.1

Dettagli

a. TUTTE LE CLASSI: individuazione dei bisogni educativi speciali della classe e compilazione

a. TUTTE LE CLASSI: individuazione dei bisogni educativi speciali della classe e compilazione LICEO SCIENTIFICO STATALE MICHELANGELO Via Dei Donoratico 09131 CAGLIARI c.f. 80010550921 Tel. 070/41917-Fax 070/42482 e-mail: caps04000l@istruzione.it - caps04000l@pec.istruzione.it - sito web: www.liceomichelangelo.it

Dettagli

Il PNSD. Cosa è stato attuato nel nostro Istituto ad oggi per quanto riguarda il digitale:

Il PNSD. Cosa è stato attuato nel nostro Istituto ad oggi per quanto riguarda il digitale: Il PNSD Il Piano Nazionale per la Scuola Digitale (PNSD) è un documento pensato per guidare le scuole in un percorso di innovazione e digitalizzazione, come previsto nella riforma della Scuola (legge 107/

Dettagli

I.C.S. QUASIMODO - LOCATELLI. Progetto didattico per accesso ai fondi

I.C.S. QUASIMODO - LOCATELLI. Progetto didattico per accesso ai fondi Progetto didattico per accesso ai fondi!1 TITOLO Laboratori mobili per l apprendimento. DESCRIZIONE Grazie a questo progetto sarà possibile trasformare l ambiente di apprendimento e potenziare, grazie

Dettagli

RAV rapporto di autovalutazione Luglio 2015

RAV rapporto di autovalutazione Luglio 2015 RAV rapporto di autovalutazione Luglio 2015 Dati oggettivi ricavati da Intranet dal SIDI, Segreteria della scuola ecc Dati oggettivi ricavati dal POF, contrattazione Istituto ecc Dati sull ambiente di

Dettagli

INTEGRAZIONE AL P.O.F. A.S. 2015/2016

INTEGRAZIONE AL P.O.F. A.S. 2015/2016 MINISTERO DELL ISTRUZIONE,DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo D. A. Azuni Via Comm.Fumu 07020 Buddusò Cod.Fis.81000450908 Cod. Mec.SSIC80600X Codice Univoco dell Ufficio: UFXWJZ Telefono

Dettagli