Milano, 6 aprile Prot. Gen. n CD/ALC. Spettabili Società

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Milano, 6 aprile 2012. Prot. Gen. n. 2317 CD/ALC. Spettabili Società"

Transcript

1 Milano, 6 aprile 2012 Prot. Gen. n CD/ALC vm Spettabili Società Oggetto: Chiarimenti 2^ tranche. Gara 1/2012/LI - Procedura aperta ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006 per la selezione di un unico operatore a livello regionale per l erogazione dei servizi di rete del SISS. Domanda n. 1 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo 4.2 pag 23. "È viceversa possibile che venga generato traffico verso Internet da componenti della extranet (p.e. dalle porte applicative per la verifica delle Certificate Revocation List CRL delle carte cittadino).". Si chiede di confermare che il flusso di traffico verso internet permesso attraverso al rete del NP per i profili Business è limitato al dialogo attraverso alla porta Extra Dominio del profilo Business. Risposta n. 1 Il flusso di traffico generato dal Dominio Business verso Internet, e viceversa, dovrà transitare tutto attraverso la porta di rete extra Dominio, così come definito al paragrafo Domanda n. 2 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo pag 24. "Nell ambito della Community Network SPC il solo nodo costituito da LI sarà interconnesso alla QXN.". Si chiede di confermare che per nodo costituito da LI si intendono i data center di via Taramelli e di via Don Minzoni. Risposta n. 2 Si conferma. 1

2 Domanda n. 3 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo pag 25. "Per il servizio SOHO di Profilo 1, il fornitore deve farsi carico di rendere fruibile l'accesso dove richiesto dal / dagli utenti finali anche tramite l'impiego di tecnologie wireless.". Si chiede di confermare che la richiesta di utilizzo di tecnologie wireless definita nella presente sezione sia relativa al collegamento di dispositivi all'interno della LAN della sede dell'utente (WiFi IEEE ). Risposta n. 3 Si conferma Domanda n. 4 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo pag 25. "Il fornitore deve collegare LI e i suoi data center (sia il primario, sia il secondario). In dettaglio i due data center di LI sono collocati entrambi in Milano: l'uno in via Don Minzoni 24, l'altro in via Taramelli 26. ". Al fine di dimensionare correttamente i link di accesso ai data center, si chiede di indicare se le applicazioni si basano su un'architettura di data center di tipo active-active oppure active-stand by. Risposta n. 4 La capacità dei link richiesti al NP è definito da LI ed è pari a 1000 Mbps per entrambi i datacenter. Non è richiesta alcun dimensionamento da parte del NP. Domanda n. 5 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo pag 30. "Per quanto riguarda la rete SOHO fornita agli utenti, il fornitore dovrà fornire loro propri indirizzi. Questi indirizzi IP dovranno essere fissi (ovvero essere associati univocamente ad ogni singolo TdR).". Dal momento che i TdR per i profili SOHO dovranno essere dotati di almeno 4 interfacce LAN dovrà essere fornita una subnet di 8 indirizzi IP per TdR? Risposta n. 5 A ciascun TdR dovrà essere fornito un solo indirizzo IP fisso associato all'interfaccia WAN. Il TdR dovrà provvedere alle funzionalità di NAT richieste dalla rete LAN connessa. Domanda n. 6 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo pag 30. E' possibile per gli aderenti al Profilo SOHO fornire un piano di indirizzamento privato associato 2

3 univocamente al singolo TdR? Risposta n. 6 E' ammissibile, nell'ambito del Dominio SOHO, utilizzare indirizzi privati, purché la loro associazione con i singoli TdR sia fissa ed univoca. Domanda n. 7 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo pag 35. "Disposizione, nei punti di ingresso alle proprie infrastrutture utilizzate per l erogazione dei servizi Business, di sistemi di controllo e filtraggio del traffico (firewall e liste di controllo di accesso a protezione degli apparati router) e di verifica dell assenza di codice malevolo nei messaggi di posta elettronica (antivirus)". Si chiede di confermare che per punti di ingresso si intendono esclusivamente le porte di rete: Porta di rete intra Dominio (comunicazione tra Dominio Business e Dominio SOHO), Porta di rete extra Dominio (internet SOHO) e Porta di rete extra Dominio (Internet Business) Risposta n. 7 Per quanto riguarda il Dominio Business, le porte interessate sono solamente la Porta di rete intra Dominio (comunicazione tra Dominio Business e Dominio SOHO) e la Porta di rete extra Dominio (Internet Business). Viceversa si ribadisce che i punti di applicazione dei servizi di sicurezza richiesti nel CT sono quelli descritto al paragrafo Domanda n. 8 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo 4.6 pag 45. Si chiede di indicare per i profili maggiori di 4 Mbps la distribuzione dei punti di erogazione richiesti specificandone almeno la località e possibilmente anche l'indirizzo. Risposta n. 8 LI ha fornito, con la prima tranche di risposte, l'elenco delle connettività Business realizzate al momento della pubblicazione della gara con indirizzo e tipologia di connettività. L'elenco dettagliato delle connettività inizialmente richieste verrà fornito alla firma del contratto. Come indicato al paragrafo 4.6, LI si riserva di aumentare il numero e la tipologia delle connettività nel corso della fornitura. Domanda n. 9 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo 6.2.2, pag In caso di sostituzione delle linee ISDN con tecnologie differenti: wireless, UMTS, etc, perché non presenti la tecnologia x-dsl, la sede può essere definita in DD con conseguente rilassamento dei livelli di servizio come specificato al capitolo 6. 3

4 Risposta n. 9 Si conferma. Come indicato al paragrafo 4.5.3, gli accessi realizzati dal NP per sostituire le connettività ad oggi realizzate tramite ISDN, avranno rilassati alcuni livelli di servizio. Domanda n. 10 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo pag 43. Si faccia riferimento alla figura 12 "Raggiungibilità dei servizi da Internet" che schematizza l'accesso da parte degli utenti (MMG,PDF,Cittadini) che usufruiscono dei servizi pubblicati nelle sedi degli aderenti al dominio business, tramite internet non fornito tramite la presente gara. Si chiede di confermare che la raggiungibilità dei servizi pubblicati sarà gestita secondo quanto specificato dal documento CRS-ISAU-SIAU_07, tramite l'infrastruttura descritta (Figura 3 Consolidamento a pag. 12). In caso di risposta negativa si chiede di indicare la modalità di raggiungibilità di tali servizi. Risposta n. 10 I servizi esposti dagli Aderenti sono raggiungibili tramite le PA (rif. Figura 3, pag 12 CRS-ISAU- SIAU#07) a loro volta connesse al Dominio Business. L'accesso al Dominio Business da Internet è reso raggiungibile dal NP tramite la Porta di Rete extra Dominio (paragrafo 4.2). Domanda n. 11 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo pag 61. "Tali parametri sono misurati tra il singolo PES SOHO oggetto della verifica e il TdR di LI sul dominio Business." Si chiede di confermare che per TdR di LI sul dominio Business si intende il Server-BDV schematizzato in Figura 15: Ambiente di verifica a pag. 71 del Capitolato Tecnico. Si chiede inoltre di confermare che il server sarà posizionato in una delle sedi di Lombardia Informatica (presso Data Center LI Taramelli oppure Don Minzoni). Risposta n. 11 La misura del parametro BDV, come indicato nel riferimento al paragrafo presente nel pagrafo citato, coinvolge il Server BDV debitamente esposto da LI sul Dominio Business. Domanda n. 12 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo pag 40. "Analizzare e correlare le informazioni raccolte e presentarle, a valle di una normalizzazione, tramite un interfaccia grafica e mediante generazione di un report di sintesi secondo dei template definibili sulla base delle specifiche esigenze dipendenti dalle tecnologie degli elementi gestiti". Si chiede di confermare che la parte di correlazione verrà fatta sui log degli eventi relativa al traffico non permesso e ad eventi del traffico NIDS. 4

5 Risposta n. 12 Si conferma. Domanda n. 13 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo pag 50. "LI provvederà inoltre a comunicare nell elenco complessivo dei punti di erogazione la numerosità (percentuale X) di linee ISDN attive e la numerosità (percentuale Y) di PES in Digital Divide. Ogni rilascio di blocco di PES dovrà essere tale che la percentuale di linee ISDN rimanenti sia minore a X e di PES in Digital Divide rimanenti sia minore a Y". Si chiede di specificare quale sia il numero finale di linee ISDN e di PES in Digital Divide rimanenti che il Network Provider potrà prevedere al termine del piano di attivazione. Risposta n. 13 Sia il numero di ISDN a regime, sia il numero di punti di erogazione non serviti dovrà essere pari a zero. Nel nuovo assetto sono da considerare in DD le connettività realizzate dal NP aggiudicatario con tecnologie diverse dalla xdsl in sostituzione di quelle comprese ai punti 2 e 3 dell'allegato 5.1 al Bando di Gara. Si confronti la risposta alla domanda n. 9. Domanda n. 14 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo pag 28. "Il fornitore deve garantire ad LI l accesso in lettura alla Management Information Base (MIB) delle TdR." Si chiede di confermare la possibilità di rendere disponibile l'accesso in lettura tramite altro protocollo standard (ad esempio TR-069 CPE WAN Management Protocol). Risposta n. 14 Si deve intendere che è richiesta la possibilità di accesso in lettura alla MIB del singolo TdR via SNMP. Domanda n. 15 Riferimento: Disciplinare di Gara, capitolo 2.3 pag 5. In riferimento al possesso del requisito di fatturato specifico, è specificato che il riferimento temporale è relativo agli ultimi tre esercizi sociali chiusi al momento della presentazione dell offerta, non è necessario che il bilancio d esercizio sia necessariamente approvato e/o depositato a norma di legge. Si chiede di confermare che ai fini della dichiarazione e comprova del requisito di fatturato specifico, di cui al Bando di Gara, III.2.2, possano prendersi a riferimento gli ultimi tre esercizi sociali approvati, al fine di evitare la dichiarazione di dati provvisori non ancora approvati. 5

6 Risposta n. 15 Si conferma. Domanda n. 16 Riferimento: Disciplinare di Gara, capitolo 5.3 pag 35. Sul disciplinare di gara è scritto: ai fini della detta comprova, si procederà a richiedere ai soggetti sorteggiati, la presentazione, entro il termine di 10 (dieci) giorni dalla relativa richiesta, della seguente documentazione: - per il requisito di cui al punto III.2.2, lett. b), del Bando di Gara (fatturato specifico) Sul Bando di gara non è presente il requisito III.2.2 lettera b); si chiede di confermare che si tratti di un refuso. Risposta n. 16 Per mero refuso è stato indicato il punto III.2.2, lett. b. Si faccia riferimento al punto III.2.2. Domanda n. 17 Riferimento: Allegato 4 "Schema di Contratto", articolo 10 comma 3, pag 10. "Il Fornitore è tenuto a trasmettere a LI, per approvazione, un prospetto riepilogativo delle attività e delle competenze maturate". Si chiede di specificare il livello di dettaglio e i campi da inserire nel prospetto riepilogativo. Si chiede inoltre conferma che il "prospetto riepilogativo" debba essere allegato alla fattura per approvazione da parte di LI oppure se debba essere prima approvato da LI e poi seguito da emissione di fattura da parte del Provider. In questo secondo caso si chiede di specificare modalità e tempi della procedura di approvazione e fatturazione. Risposta n. 17 Il prospetto dovrà essere approvato preliminarmente all'emissione della relativa fattura. Il livello di dettaglio del prospetto riepilogativo sarà concordato contestualmente allo svolgimento delle attività propedeutiche. LI si impegna a convalidare il riepilogativo entro 7 giorni solari dalla sua ricezione. Domanda n. 18 Riferimento: Allegato 4 "Schema di Contratto", articolo 10 comma 4, pag 10. "Ciascuna fattura dovrà contenere il riferimento al presente Contratto e dovrà contenere la descrizione di ciascuno dei servizi e/o forniture cui si riferisce". Si chiede di esplicitare il dettaglio di descrizione richiesto in fattura. Risposta n. 18 La fattura dovrà contenere il riferimento al relativo prospetto riepilogativo approvato da LI e la valorizzazione aggregata per tipologia di accesso fornito. 6

7 Domanda n. 19 Riferimento: Allegato 5 "Capitolato Tecnico", capitolo pag 54. Nel paragrafo viene descritta la procedura di collaudo da svolgersi in un solo intervento. Si domanda se il solo intervento include anche l'intervento per l'installazione della linea. In pratica se è ammissibile che l'installazione avvenga con i seguenti step: 1) installazione della linea 2) installazione apparato, connessioni PDL, test; con il punto 2) effettuato qualche giorno dopo il punto 1). Risposta n. 19 Si richiede che le operazioni di collaudo, per come definite al paragrafo del Capitolato Tecnico, siano realizzate con un unico intervento. La soluzione indicata è pertanto ammissibile. Sono da considerare preferenziali soluzioni che minimizzino il numero di interventi presso il cliente, ovvero, minimizzino la loro intrusività. Domanda n. 20 Riferimento: Bando di Gara: punto III.2.3, lett. c), pag. 2 Disciplinare di Gara: 5.3. Controllo del possesso dei requisiti, pag. 35. Con riferimento alle modalità di comprova del Requisito Tecnico di cui al punto III.2.3, lett. c) del Bando Gara ( titolarità di 1 o piu link nazionali con capacità non inferiore a 100 Mb/s e 1 o piu link internazionali non inferiori a 10 Mb/s verso la Big Internet ), così come esplicitate al punto 5.3 del Disciplinare di Gara, si richiede di voler chiarire se per comprovare la capacità tecnica relativa alla titolarità di un link internazionale sia sufficiente dare evidenza di una sola, a scelta del concorrente, tra le modalità di cui al punto 2) ( connessione agli Exchange internazionali ) e 3) ( presenza di accordi con Provider di transito ), o sia invece necessario dare evidenza di entrambe le modalità. Risposta n. 20 Per la comprova della capacità di cui al punto III.2.3, lett. c), del Bando - relativamente alla titolarità di un link internazionale - le modalità di cui al punto 2 ( connessione agli Exchange internazionali ) e al punto 3 ( presenza di accordi con Provider di transito ), sono alternative tra loro. Domanda n. 21 Riferimento: Bando di Gara: punto II.2.1, pag. 1 Disciplinare di Gara: Offerta economica (Fase C o busta C), pag Punteggio Economico (PE), pag. 34. La Base d'asta calcolata utilizzando le quantità, il listino e le regole di riduzione annuale dei canoni indicati dal disciplinare, non coincide con la Base d'asta dichiarata nel Bando di Gara. La differenza si annulla se il canone complessivo 2012 per i servizi SOHO-profilo 2 viene calcolato su 12 mensilità anzichè su 5. Qual è il valore di Base D'Asta da considerare per il calcolo del punteggio economico? 7

8 Risposta n. 21 La base d asta indicata nel Bando di gara al punto II.2.1) rappresenta il quantitativo o entità totale dell appalto e non è rilevante per la formulazione dell Offerta economica. Ai fini della formulazione dell Offerta economica, il concorrente dovrà offrire due percentuali di sconto ( Sc B e Sc S ) sui prezzi unitari espressi nelle due tabelle del paragr del Disciplinare, che costituiscono le basi d asta sulle quali applicare il ribasso rispettivamente per i Servizi Business e per i Servizi SOHO. Domanda n. 22 Riferimento: Disciplinare di Gara: Punteggio Economico (PE), pag. 34. Si chiede di specificare esplicitamente il significato del parametro Rmax che appare nelle formule di calcolo del coefficiente Ci. Risposta n. 22 Il parametro Rmax è il ribasso percentuale dell Offerta più conveniente. Domanda n. 23 Riferimento: Disciplinare di Gara: 5.3 Controllo possesso dei requisiti, pag. 35. Nel Bando di Gara non si trova riscontro in merito al punto III.2.2 lett. b) invece citato nel disciplinare. Si chiede chiarimento in merito. Risposta n. 23 Si veda la risposta n. 16 Domanda n. 24 Riferimento: Capitolato Tecnico: Network Operating Center (NOC), pag. 32. Citazione: Il fornitore deve mettere a disposizione un servizio che sia accessibile mediante Web Browser previa autenticazione. Il servizio deve consentire ad LI e ai singoli EE le seguenti funzionalità Si chiede di specificare se gli EE citati siano la totalità degli enti attestati al dominio Business. In caso contrario si chiede di specificarne la quantità. Risposta n. 24 Il servizio dovrà essere disponibile per tutti gli EE collegati. 8

9 Domanda n. 25 Riferimento: Capitolato Tecnico: Servizi di Help Desk, pag. 34. Considerato che la gestione delle risorse mediante NOC è richiesta limitatamente al dominio Business (pag. 32), si chiede di confermare che anche l apertura proattiva di un ticket sul TTS di LI sia richiesta per tutto ed il solo servizio Business. Risposta n. 25 La possibilità di apertura proattiva dei ticket non è limitata al solo dominio Business. Il NP è chiamato a tale mansione in tutti i casi in cui possa verificare eventuali malfunzionamenti della propria infrastruttura trasmissiva, ovvero dell'infrastruttura di cui si avvale, e che abbia impatti sui servizi forniti. Domanda n. 26 Riferimento: Capitolato Tecnico: 6.1 Definizioni, pag. 58 Data una coppia PES origine e PES destinazione si chiede di confermare che la misura Packet Loss debba essere condotta in modo distinto nelle due direzioni trasmissive. Risposta n. 26 Si conferma. Domanda n. 27 Riferimento: Capitolato Tecnico: 6.1 Definizioni, pag Servizi di tipo Business, pag Servizio di tipo SOHO, pag. 61 Con riferimento alle richieste del paragrafo 6.2.1, si chiede di confermare che, analogamente a quanto specificato per il dominio SOHO al paragrafo 6.2.2, i parametri specificati sono misurati tra il singolo PES Business oggetto della verifica e il TdR di LI sul dominio Business. Si chiede inoltre di specificare la dimensione del campione significativo di PES Business da includere nelle misure. Risposta n. 27 Si veda la risposta n. 4.5 della prima tranche di chiarimenti. Domanda n. 28 Riferimento: Capitolato Tecnico: Interoperabilità tra domino Business e dominio SOHO, pag. 62. Con riferimento alle richieste del paragrafo 6.2.3, si chiede di specificare la dimensione del campione significativo di PES Business da includere nelle misure. 9

10 Risposta n. 28 Non è richiesta tale misura al NP in quanto la misura, e la preventiva determinazione del campione, compete ad LI. Domanda n. 29 Riferimento: Capitolato Tecnico: Dati Prestazionali, pag. 68. Si chiede di confermare che i dati richiesti al paragrafo sono riferiti ai PES del dominio Business, come deducibile confrontando il paragrafo 6.5. Risposta n. 29 Si precisa che i dati forniti giornalmente ad LI devono contenere, tra le altre, la misura della banda utilizzata per tutti i PES (sia Business, sia SOHO. Confronta paragrafo ). Il paragrafo 6.5 riferisce viceversa alla reportistica richiesta al NP. Domanda n. 30 Riferimento: Capitolato Tecnico: Dati di Affidabilità, pag. 68. Considerato che i parametri di affidabilità devono essere valutati (come da richiesta) in relazione a specifici periodi di osservazione (4 mesi, 6 mesi ), si chiede di confermare che i relativi flussi dati possano essere inviati a Lombardia Informatica con la medesima cadenza. Risposta n. 30 I Dati di affidabilità, di cui al paragrafo , dovranno essere inviati ad LI con cadenza giornaliera. L'elaborazione per la valutazione degli SLA utilizzerà tali dati. Domanda n. 31 Si richiede ogni informazione utile a garantire la copertura delle PdL in digital divide anche avvalendosi dei servizi all ingrosso che è tenuto ad offrire l aggiudicatario della gara indetta dalla Regione Lombardia 1, per la copertura di 707 Comuni, rivolta ad operatori nel settore delle comunicazioni, per l erogazione di un contributo pubblico (pari ad Euro ,00 ed inferiore o uguale al 70% del costo totale del progetto) finalizzato alla diffusione di servizi a banda larga nelle aree in digital divide ed in fallimento di mercato in Lombardia. Vista l importanza che la stazione appaltante pone relativamente alle soluzioni tecniche da proporre per il collegamento delle PdL in Digital Divide, si chiede alla stazione appaltante di fornire il piano di copertura per la diffusione dei servizi a banda larga nelle aree in digital divide ed in fallimento di mercato in regione Lombardia. Nello specifico si chiede alla stazione appaltante di fornire le seguenti informazioni relativamente a: il piano di copertura e la relativa progressione temporale presentato alla Regione Lombardia dall aggiudicatario della gara di cui alla richiesta di informazioni; 1 Telecom Italia, beneficiaria del contributo di 41 Milioni di Euro come indicato nel decreto Regionale n del 12 dicembre 2010, è infatti soggetta a specifici obblighi di regolamentazione consistenti, tra l altro, nella fornitura all ingrosso dell accesso ad infrastrutture di rete e ai servizi all ingrosso di connettività di accesso definiti bistream. 10

11 La tecnologia impiegata nel rispetto di requisiti minimi definiti nelle specifiche tecniche allegate al bando. Si evidenzia che le informazioni richieste sono necessarie per la più adeguata formulazione dell offerta tecnica e di quella economica e si sottolinea che le informazioni richieste sono già in possesso di uno solo dei possibili partecipanti alla Gara 1/2012/LI. Risposta n. 31 Si comunica che la pubblicazione delle 918 sedi di commutazione (centrali telefoniche ed armadi stradali) oggetto dei lavori di infrastrutturazione a banda larga avviati da Telecom Italia, aggiudicatario del bando regionale, è stata effettuata al link seguente: Domanda n. 32 Riferimento: Sedi DD e miglioramenti SLA Con riferimento al par. 3.3 del Modello di dichiarazione di offerta tecnica si chiede di precisare se i miglioramenti che il concorrente indicherà dovranno essere garantiti in egual misura anche alle sedi in Digital Divide. Risposta n. 32 Si conferma. Si veda la risposta 3.2 della prima tranche di Chiarimenti. Domanda n. 33 Riferimento: Degrado BDV per sedi DD. Con riferimento al par del Capitolato Tecnico in cui, relativamente al Livello di Servizio BDV, è previsto che Per i punti di erogazione in DD, viene accettato un degrado pari al 40%, si chiede di precisare se il degrado del 40% sarà riferito al valore di BDV che il concorrente garantirà per il 70% oppure per il 30% delle connettività. Risposta n. 33 Verrà accettato un degrado del 40% per entrambi i valori di BDV dichiarati. Domanda n. 34 Riferimento: elenco centrali ULL quale allegato all'offerta Tecnica. Con riferimento al par del Capitolato Tecnico in cui si legge: Nel caso in cui il fornitore sia un Other Licensed Operators (OLO), questo dovrà obbligatoriamente riportare nell Offerta Tecnica i programmi di attuazione per l utilizzo dell accesso disaggregato (ULL) della rete di Telecom Italia, specificando il numero totale di siti, entro il territorio regionale, presso i quali, alla data di presentazione dell offerta, è stata ottenuta la collocazione. Dovrà inoltre produrre un documento contenente l'elenco delle centrali aperte all ULL alla data di presentazione dell offerta. si chiede di precisare se l elenco delle centrali aperte all ULL, che si compone di diverse pagine, potrà essere prodotto in un documento separato e pertanto in deroga a quanto previsto nella Premessa del Modello di dichiarazione di offerta tecnica in cui si dice che La proposta tecnica non dovrà rimandare a documenti allegati.. 11

12 Risposta n. 34 Si conferma. Domanda n. 35 Riferimento: apparati presso NAP Rozzano. Con riferimento a quanto indicato nel par , punto (2) del Capitolato Tecnico, si chiede di precisare se è richiesto al fornitore di installare apparati di rete, oltre che presso la sede LI di via Don Minzoni 24, anche presso il NAP SISS (situato a Rozzano). Risposta n. 35 Si conferma. Presso il NAP di Rozzano il NP aggiudicatario dovrà installare propri apparati tramite i quali effettuerà il peering BGP con i NP attuali. Domanda n. 36 Riferimento: mobilità MMG/PDF. Relativamente all accesso in mobilità eventualmente proposto per i MMG/PDF, di cui al par del Capitolato Tecnico, si chiede conferma che queste connessioni dovranno rispettare le medesime regole in tema di indirizzamento e sicurezza delle connessioni previste per le connessioni Soho Profilo 1. Risposta n. 36 Si conferma. Domanda n. 37 Si richiede di specificare se esistano impedimenti di natura organizzativa e/o tecnica che impediscono o limitano la possibilità di realizzare le linee ADSL SOHO Profilo 1 su Linea Attiva installando c/o il medico opportuno filtro o splitter. Si richiedere di conoscere la percentuale delle linee ADSL attuali realizzate su doppino utilizzato anche per la telefonia fissa. Si richiede di conoscere una stima della percentuale di medici/pediatri dotati di linea telefonica fissa. Risposta n. 37 Non esistono impedimenti all'utilizzo, da parte del NP, di linee Attive. Alla data del 31/12/2007 le linee naked (o non attive ) erano 5327 su 8419 (circa 63%). A fine 2012 il numero di linee SOHO, come definito al del Disciplinare di Gara (tabella pag. 23), sarà di circa unità. Si stima che la percentuale di linee naked, rispetto a tali valori, potrà essere leggermente superiore al 63% sopra indicato. Tale dato è da considerarsi indicativo e non impegnativo. Domanda n. 38 Il Par Componente di accesso dei servizi di trasporto del Capitolato Tecnico riporta quanto segue: Per parte degli accessi della rete Business è richiesto un servizio di alta affidabilità (disponibilità unitaria >= 99,99%) e si richiede la fornitura di linee di backup tramite la fornitura di 12

13 accesso secondario con BMA pari almeno alla metà di quella principale attestata su un TdR dedicato. Per gli accessi forniti entro il territorio dei comuni capoluogo di provincia, è richiesto l'instradamento su doppio percorso (da due POP differenti). Si richiede conferma che nel caso di sede Business raggiunta da rame su un multi coppia non diversificato la richiesta di doppio percorso su due PoP differenti nei capoluoghi di provincia si traduca nella richiesta di differenziazione della tecnologia d?accesso, ad esempio rame+fibra ottica oppure rame+ponte radio. Risposta n. 38 Si conferma. Domanda n. 39 Con riferimento a quanto descritto a pag.30 nel paragrafo del Capitolato Tecnico, laddove si afferma che "Il fornitore deve fornire un servizio DNS allo scopo di risolvere gli indirizzi di Internet e degli altri Aderenti, per richieste provenienti dagli Aderenti.", si chiede di confermare che gli indirizzi menzionati (Internet e degli Aderenti) di cui si richiede la risoluzione (diretta o mediante DNS ricorsivi) sono indirizzi pubblici. In caso contrario, si chiede di indicare se nella fornitura prevista debba essere inclusa anche l'attività di registrazione di nuovi nomi a dominio pubblici e la registrazione di nomi a dominio privato, nonché una stima dei volumi previsti in termini di richieste di registrazione da parte degli Aderenti. Inoltre si chiede di indicare se ci sia un'attività di trasferimento iniziale dei file di zona relativi a domini esistenti da altri DNS (indicando quanti sono). Infine si chiede di chiarire se la richiesta di registrazione di nuovi nomi a dominio potrà provenire solo dai referenti tecnici di Lombardia Informatica o anche di referenti tecnici di tutti gli Aderenti (Business e Soho) e quale sia lo SLA eventuale con cui si richiede che tali richieste siano evase. Risposta n. 39 Il DNS richiesto dovrà risolvere esclusivamente indirizzi pubblici. Non è richiesta un'attività di zone transfer da peesistenti DNS né l registrazione di nuovi nomi di dominio. Domanda n. 40 Si richiede se il valore di BMA richiesto al par dell allegato 2- modello di dichiarazione di offerta tecnica, debba riguardare il 100% degli accessi SOHO Profilo 1, o se è ammesso dichiarare un incremento di BMA solo per una porzione delle utenze. Risposta n. 40 L'incremento dichiarato in risposta al par dell'allegato 2 dovrà riguardare il 100% degli accessi SOHO Profilo 1. Domanda n. 41 In relazione alla Figura 12, pag 43 dell Allegato 5 Capitolato Tecnico, si chiede conferma che la nuvola Internet indicata vicino a LI, indicata con la dicitura Internet (NP), sia il servizio Internet fornito dal Network Provider, e che di conseguenza, i cittadini accedono ai servizi esposti dagli Enti Erogatori attraverso questo accesso. 13

14 Risposta n. 41 I cittadini sono collegati ad Internet tramite un proprio ISP. L'ISP è interconnesso alla rete Internet del NP tramite meccanismi standard di Internet. A sua volta il NP garantisce l'accesso ai servizi esposti dagli Enti Erogatori attraverso alla Porta di Rete extra Dominio resa da lui disponibile che collega il Dominio Business a Internet (confronta anche la risposta 10). Domanda n. 42 Domanda 1 Allegato 5 Capitolato Tecnico Soluzione tecnica al Digital Divide (DD) Si chiede di rendere noto il programma temporale di copertura previsto dal progetto Digital Divide di Regione Lombardia. Risposta n. 42 Si veda la risposta al precedente quesito 31. Distinti saluti. Lombardia Informatica S.p.A. Il Responsabile della Funzione Affari Legali e Contrattuali Dott. Sandro Sisler 14

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - Visto l articolo 17

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è?

SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è? SPC: un internet TCP/IP. Ma l innovazione dov è? Mario Terranova Responsabile Ufficio Servizi sicurezza, certificazione e integrazione VoIP e immagini Area Infrastrutture Nazionali Condivise Centro nazionale

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA

LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA INDICE 1. CARTA DEI SERVIZI...2 2. L OPERATORE...2 3. I PRINCIPI FONDAMENTALI...2 3.1 EGUAGLIANZA ED IMPARZIALITÀ DI TRATTAMENTO...3 3.2 CONTINUITÀ...3 3.3 PARTECIPAZIONE,

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

Imola Prontuario di configurazioni di base

Imola Prontuario di configurazioni di base Imola Prontuario di configurazioni di base vers. 1.3 1.0 24/01/2011 MDG: Primo rilascio 1.1. 31/01/2011 VLL: Fix su peso rotte 1.2 07/02/2011 VLL: snmp, radius, banner 1.3 20/04/2011 VLL: Autenticazione

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE AI SENSI DELL ART. 26 LEGGE N. 488/1999 E DELL ART. 58 LEGGE N.

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE AI SENSI DELL ART. 26 LEGGE N. 488/1999 E DELL ART. 58 LEGGE N. ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE AI SENSI DELL ART. 26 LEGGE N. 488/1999 E DELL ART. 58 LEGGE N. 388/2000 LOTTO 1 Allegato 6 Capitolato Tecnico Lotto 1 pag. 1 di 100 INDICE 1 PREMESSA...

Dettagli

E4A s.r.l. - Soluzioni e Tecnologie Informatiche

E4A s.r.l. - Soluzioni e Tecnologie Informatiche LISTINO FIBRA OTTICA E4A Al fine di rendere accessibili i benefici della connettività in fibra ottica al maggior numero di utenti possibili, e al tempo stesso rendere il servizio tecnicamente realizzabile,

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

OGGETTO: Richiesta di migrazione ad Alice Business

OGGETTO: Richiesta di migrazione ad Alice Business (Copia per Telecom Italia S.p.A.) DATI DEL RICHIEDENTE OGGETTO: Richiesta di migrazione ad Alice Business ADSL BUS_Del.274/07/CONS_07_08_v1 La/il sottoscritta/o (Ragione sociale/nome e cognome)..... partita

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Informazioni sul documento Redatto da Ruben Pandolfi Responsabile del Manuale Operativo Approvato da Claudio Corbetta Amministratore Delegato

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

REGOLAMENTO RIGUARDANTE LA PORTABILITA DEI NUMERI PER I SERVIZI DI COMUNICAZIONI MOBILI E PERSONALI

REGOLAMENTO RIGUARDANTE LA PORTABILITA DEI NUMERI PER I SERVIZI DI COMUNICAZIONI MOBILI E PERSONALI REGOLAMENTO RIGUARDANTE LA PORTABILITA DEI NUMERI PER I SERVIZI DI COMUNICAZIONI MOBILI E PERSONALI Articolo 1 (Definizioni)... 2 Articolo 2 (Disposizioni Generali)... 3 Articolo 3 (Soluzioni tecniche

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA Pagina 1 di 5 COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA AREA DISCIPLINARE : Indirizzo Informatica e Telecomunicazioni, articolazione Informatica.

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it Il nuovo incentivo per la progettazione Aggiornamento e tavolo aperto di discussione Lino BELLAGAMBA Prima stesura 4 ottobre 2014 Cfr. D.L. 24 giugno 2014, n. 90, art. 13, comma 1, nella formulazione anteriore

Dettagli

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Art. 1 Oggetto Il presente modulo di assunzione di responsabilità (di seguito

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Dizionario delle Forniture ICT

Dizionario delle Forniture ICT Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione Manuale operativo Dizionario delle Forniture ICT Classe di Fornitura Gestione

Dettagli

Modello elettronico di cui all'art. 3, comma 1, lett. b) della Delibera n. 154/12/CONS

Modello elettronico di cui all'art. 3, comma 1, lett. b) della Delibera n. 154/12/CONS cui si Tempo di rinnovo del credito percentile 95 del tempo di ricarica minuti 1,2 (Allegato 1 delibera Tempo di risposta dei di consultazione elenchi (Allegato 2 delibera (1) di consultazione elenchi

Dettagli

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Prof. Franco Sirovich Dipartimento di Informatica Università di Torino www.di.unito.it franco.sirovich@di.unito.it 1 Definizioni

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Bari, LORO SEDI

REGIONE PUGLIA. Bari, LORO SEDI Prot. n. Area Politiche per la promozione della salute, delle persone e delle pari opportunità Servizio Politiche Benessere sociale e pari opportunità Bari, Ai Soggetti beneficiari dei finanziamenti di

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli