SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag Soggetti esonerati dal versamento

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 330. Soggetti esonerati dal versamento"

Transcript

1 SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag novembre /GD/FS/om Imposte dirette - IR- PEF - IRES - IRAP - Cedolare secca Acconti 2014 Sintesi Si illustrano le modalità di determinazione e versamento della seconda o unica rata dell acconto IRPEF, IRAP ed IRES e della cedolare secca Con riferimento agli argomenti in oggetto, si ricorda alle Associazioni in indirizzo la scadenza del 1 dicembre 2014 (il 30 novembre cade di domenica), termine entro il quale i contribuenti devono procedere al versamento degli acconti delle imposte dirette (IR- PEF, IRES per i soggetti con periodo di imposta coincidente con l anno solare) e dell imposta regionale sulle attività produttive (I- RAP), della cedolare secca e dell imposta sostitutiva dovuta dai contribuenti minimi per l anno 2014; tali acconti sono commisurati ai dati risultanti dall ultima dichiarazione dei redditi presentata. PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE Acconto IRPEF Misura del versamento L imposta da versare a titolo di acconto è pari al 100% dell'importo del rigo RN33 "Differenza" del mod. Unico 2014 PF. I contribuenti sono obbligati ad effettuare in una o due rate o a non effettuare il versamento dell acconto, in relazione all ammontare del suddetto rigo RN33 del mod. UNICO 2014 PF, secondo lo schema qui di seguito illustrato: RN33 Mod. Unico2014PF Inferiore o uguale a 51,65 Superiore a 51,65 ma non a 257,52 Superiore a 257,52 Versamento Nessun acconto in unica soluzione pari al 100% di RN33 In due rate: - 40% di RN33-60% di RN33 Scadenza per il versamento - entro il 1 dicembre entro il 16 giugno entro il 7 luglio 2014 (con studio di settore) ovvero con la maggiorazione dello 0,40%: - entro il 16 luglio entro il 20 agosto 2014 (con - entro il 1 dicembre 2014

2 SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 330 Soggetti esonerati dal versamento Sono esonerati dal versamento: - i contribuenti che hanno indicato al rigo RN33 del proprio Mod. UNICO 2014 PF un importo non superiore a 51,65; - gli eredi dei contribuenti che sono deceduti nel 2013 o nel periodo 1 gennaio 30 novembre 2014; - i contribuenti che hanno cessato l attività nel 2013 e non hanno altri redditi per il 2014; - i contribuenti che, avendo iniziato l attività nel 2014, non hanno avuto redditi per il Esecuzione del versamento in misura ridotta Il versamento può essere eseguito in misura ridotta da quei contribuenti che prevedono con certezza di conseguire nell anno in corso un reddito complessivo inferiore a quello dell anno precedente. In tal caso è sufficiente che essi versino complessivamente come acconto per i redditi 2014 il 100% dell imposta che risulterà per l anno in corso, al netto delle detrazioni, ritenute d acconto e crediti d imposta. In particolare, dovranno prestare la massima attenzione nel ricalcolare il debito d imposta: - coloro che prevedono di cessare o ridurre l attività; - coloro che prevedono di sostenere o hanno già sostenuto nel corso dell anno rilevanti costi occasionali; - coloro che prevedono di avere maggiori oneri deducibili. Si rammenta che in caso di errata quantificazione, in sede di acconto, del reddito relativo al 2014, e, conseguentemente, di versamento dell acconto in misura inferiore a quella dovuta, si incorre nelle sanzioni previste per la fattispecie di omesso versamento dell acconto, con possibilità di ricorrere al ravvedimento operoso, come verrà illustrato successivamente nell ultimo paragrafo concernente le sanzioni. Per il periodo d imposta 2014 le persone fisiche e le società di persone determinano l acconto IRAP in misura pari al 100% di quanto risultante al rigo IR21 Totale imposta Mod. IRAP Per stabilire se l acconto è dovuto e se il versamento deve essere effettuato in un unica soluzione o in due rate, occorre considerare quanto esposto nella tabella sopra riportata riguardante l acconto IRPEF facendo riferimento al rigo IR21 del mod. IRAP 2014.

3 SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 331 ELENCO CODICI CONTRIBUENTI MINIMI Acconto IRPEF Misura del versamento Il versamento dell acconto dell imposta sostitutiva dovuta dai contribuenti minimi va effettuato con le stesse modalità previste per l IRPEF. Pertanto, per stabilire se l acconto è dovuto e se il versamento deve essere effettuato in un'unica soluzione o in due rate, occorre considerare quanto esposto nella tabella sopra riportata riguardante l acconto IRPEF, facendo riferimento al rigo LM14 del Mod. Unico PF2014. Contribuenti minimi nel 2014 I soggetti che dal 1 gennaio 2014 hanno adottato il regime dei minimi possono determinare l acconto per l anno 2014 sia con il metodo storico sia con il metodo previsionale. I contribuenti minimi non sono assoggettati ad IRAP e, pertanto, non sono tenuti a versare l acconto IRAP MODALITA DI VERSAMENTO Il versamento della seconda rata o il versamento in unica soluzione dell acconto sui redditi relativi all anno 2014 vanno effettuati entro il 1 dicembre 2014 utilizzando il mod. F24. IMPORTO DA VERSARE Acconto IRPEF Acconto imposta sostitutiva minimi Sezione Anno di riferimento Codice tributo Erario Regioni ed Enti Locali Erario Sanzioni Ravvedimento operoso Il contribuente può utilizzare, tramite il mod. F24, l istituto del rav-

4 SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 332 vedimento operoso, ottenendo, in tal modo, una riduzione della sanzione, come qui di seguito indicato: - 0,2% dell importo versato per ogni giorno di ritardo fino al 14 giorno successivo alla scadenza; - 3% (1/10 del 30%) se il pagamento è eseguito tra 15 e 30 giorni dalla scadenza; - 3,75% (1/8 del 30%) se il pagamento è eseguito oltre 30 giorni ed entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all anno di violazione. Oltre alla sanzione ridotta, occorre versare anche gli interessi legali pari al 1% su base annua decorrente dal giorno successivo a quello di scadenza e fino alla data del pagamento da esporre separatamente con specifici codici tributo. SOCIETA DI CAPITALI E ALTRI SOGGETTI IRES Acconto IRES Le società di capitali, gli enti commerciali, gli altri enti ed organizzazioni con o senza personalità giuridica soggetti ad IRES sono tenuti ad operare il versamento della seconda o unica rata dell acconto dell IRES, dovuta per il 2014, entro il 1 dicembre 2014, nel caso in cui il loro esercizio sociale o periodo di gestione coincida con l anno solare. Per i soggetti con periodo d'imposta non coincidente con l'anno solare, il versamento della seconda o unica rata d acconto va effettuata entro l undicesimo mese dell'esercizio. L acconto IRES per il 2014 dovuto da società di capitali, enti commerciali ed equiparati, enti non commerciali è pari al 101,50%. Ai fini della determinazione dello stesso i righi di riferimento sono i seguenti: rigo RN17 "IRES dovuta o differenza a favore del contribuente" del mod. UNICO 2014 SC; rigo RN28 "IRES dovuta o differenza a favore del contribuente" del mod. UNICO 2014 ENC. L acconto può non essere dovuto o, se dovuto, va versato in unica soluzione o in due rate a seconda dell importo indicato al rigo di riferimento. Per maggior chiarezza, si riporta il seguente schema:

5 SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 333 RN17/RN28 UNICO 2014 Versamento Scadenza versamento Non superiore a 20,66 Non dovuto Superiore a 20,66 ma non a 253,70 Superiore a 253,70 Va versato il 101,50% di RN17/RN28 in unica soluzione Va versato in due rate: - il 40.6% di RN17/RN28 - il 60,9% di RN17/RN28 - entro il 1 dicembre 2014 (o entro l 11 mese dell esercizio per i soggetti con periodo d imposta non coincidente con l anno solare) - entro il 16 giugno entro il 7 luglio 2014 (con ovvero con la maggiorazione dello 0,40%: - entro il16 luglio entro il 20 agosto 2014 (o entro il termine per il saldo per i soggetti con periodo d imposta non coincidente con l anno solare)(con - entro il 1 dicembre 2014 se l esercizio è coincidente con l anno solare (o entro l 11 mese dell esercizio per i soggetti con periodo d imposta non coincidente con l anno solare) Per il periodo d imposta 2014 le società di capitali, gli enti commerciali ed equiparati e gli altri soggetti IRES determinano l acconto IRAP in misura pari al 101,50% di quanto risultante al rigo IR21 Totale imposta del Mod. IRAP Per stabilire se l acconto è dovuto e se il versamento deve essere effettuato in un unica soluzione o in due rate occorre considerare quanto esposto nella tabella sopra riportata riguardante l acconto IRES facendo riferimento al rigo IR21 del mod. IRAP ELENCO CODICI Seconda o unica rata d acconto relativa a: Acconto IRES Sezione Anno di riferimento Codice tributo Erario Regioni ed Enti Locali Sanzioni Chi non esegue, in tutto o in parte, alle prescritte scadenze, i versamenti in acconto, è soggetto alla sanzione amministrativa pari al trenta per cento dell importo non versato.

6 SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 334 Ravvedimento operoso Il contribuente può utilizzare, tramite il mod. F24, l istituto del ravvedimento operoso, ottenendo, in tal modo, una riduzione della sanzione, come qui di seguito indicato: - 0,2% dell importo versato per ogni giorno di ritardo fino al 14 giorno successivo alla scadenza; - 3% (1/10) del 30%) se il pagamento è eseguito tra 15 e 30 giorni di scadenza; - 3,75% (1/8 del 30%) se il pagamento è eseguito oltre 30 giorni ed entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all anno di violazione. Oltre alla sanzione ridotta, occorre versare anche gli interessi legali pari all 1% su base annua decorrente dal giorno successivo a quello di scadenza e fino alla data del pagamento. ACCONTO CEDOLARE SECCA Le persone fisiche che a decorrere dal 2014 si sono avvalse della c.d. cedolare secca, ossia l applicazione dell imposta sostitutiva sui redditi derivanti dalla locazione di immobili ad uso abitativo, devono procedere al versamento dell acconto di detta imposta sostituiva. Per l anno 2014 l acconto della cedolare secca è pari all 95% dell importo del rigo RB11 colonna 3 del Mod. UNICO 2014PF. I contribuenti sono obbligati ad effettuare in una o due rate o a non effettuare il versamento dell acconto, in relazione all ammontare del suddetto rigo RB11 del mod. UNICO 2014PF, secondo lo schema qui di seguito illustrato. RB11- colonna 3 Mod. Unico2014PF Inferiore o uguale a 51,65 Superiore a 51,65 ma non a 271,07 Superiore a 271,07 Versamento Nessun acconto in unica soluzione pari al 95% di RB11 c.3 In due rate: - 38% di RB11 c.3-57% di RB11 c.3 Scadenza per il versamento - entro il 1 dicembre entro il 16 giugno entro il 16 luglio 2014 con la maggiorazione dello 0,40% (con ovvero con la maggiorazione dello 0,40%: - entro il 7 luglio entro il 20 agosto (con studio di settore) - entro il 1 dicembre 2014

7 SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2014 pag. 335 ELENCO CODICI Acconto cedolare secca Sezione Anno di riferimento Codice tributo Erario

imposte sui redditi e irap

imposte sui redditi e irap Imposte sui redditi e Irap ACCONTI d IMPOSTA di NOVEMBRE DOVUTI per l ANNO 2012 di Mario Jannaccone QUADRO NORMATIVO L art. 1, L. 23.3.1977, n. 97 [CFF ➋ 7316], ha introdotto nel nostro sistema tributario

Dettagli

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 19 novembre 2013 108/GD/om Imposte dirette - IR- PEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Contenuto in sintesi Si illustrano le modalità di determinazione e versamento

Dettagli

F.N.A.A.R.C. L imposta da versare a titolo di acconto è pari al 100% dell'importo del rigo RN61 "Differenza" del mod. Unico 2015 PF.

F.N.A.A.R.C. L imposta da versare a titolo di acconto è pari al 100% dell'importo del rigo RN61 Differenza del mod. Unico 2015 PF. Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare secca Acconti 2015 Si illustrano le modalità di determinazione e versamento della seconda o unica rata dell acconto IRPEF, IRAP ed IRES e della cedolare

Dettagli

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2016 pag. 450

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2016 pag. 450 SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2016 pag. 450 11 novembre 2016 167/ER/om Imposte dirette - IR- PEF - IRES - IRAP - Cedolare secca - Acconti 2016 RN61 Mod. Unico2016PF Inferiore o uguale a 51,65 Superiore a 51,65

Dettagli

F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio

F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio 2 DICEMBRE 2013 - IMPOSTE DIRETTE - IRPEF - IRES - IRAP - CEDOLARE SECCA - ACCONTI Si ricorda la scadenza del 2 dicembre

Dettagli

IMPOSTE DIRETTE IRPEF IRES IRAP Cedolare secca Acconti 2016

IMPOSTE DIRETTE IRPEF IRES IRAP Cedolare secca Acconti 2016 IMPOSTE DIRETTE IRPEF IRES IRAP Cedolare secca Acconti 2016 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE Misura del versamento L imposta da versare a titolo di acconto è pari al 100% dell'importo del rigo RN61

Dettagli

Contenuto in sintesi

Contenuto in sintesi DIREZIONE SERVIZI TRIBUTARI Anno 2012 Circ. n. 105 09.11.2012-105/GD/om TITOLO: Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca Acconti. Contenuto in sintesi Con la presente comunicazione si illustrano

Dettagli

Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti

Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Prot. 298/2012 Milano, 12-11-2012 Circolare n. 110/2012 AREA: Circolari, Fiscale Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Con l avvicinarsi della scadenza del 30 novembre, termine

Dettagli

Circolare N. 147 del 7 Novembre 2014

Circolare N. 147 del 7 Novembre 2014 Circolare N. 147 del 7 Novembre 2014 Seconda o unica rata di acconto delle imposte 2014 alla cassa entro il 1 dicembre Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che entro il prossimo 1.12.2014

Dettagli

IN SCADENZA AL PRIMO DICEMBRE 2014 SECONDO ACCONTO IN MATERIA DI IMPOSTE E DI CONTRIBUTI IVS /GESTIONE SEPARATA

IN SCADENZA AL PRIMO DICEMBRE 2014 SECONDO ACCONTO IN MATERIA DI IMPOSTE E DI CONTRIBUTI IVS /GESTIONE SEPARATA a cura di Celeste Vivenzi IN SCADENZA AL PRIMO DICEMBRE 2014 SECONDO ACCONTO IN MATERIA DI IMPOSTE E DI CONTRIBUTI IVS /GESTIONE SEPARATA IL Premessa generale Entro il prossimo 01 Dicembre 2014 ( il 30

Dettagli

GUIDA ALL'ACCONTO DELLE IMPOSTE DI NOVEMBRE 2013 : ANALISI ED APPROFONDIMENTI

GUIDA ALL'ACCONTO DELLE IMPOSTE DI NOVEMBRE 2013 : ANALISI ED APPROFONDIMENTI GUIDA ALL'ACCONTO DELLE IMPOSTE DI NOVEMBRE 2013 : ANALISI ED APPROFONDIMENTI a cura di Celeste Vivenzi Entro il prossimo 02/12/2013 (il 30/11 cade di sabato) va versata la 2 o unica rata degli acconti

Dettagli

B R U Z Z O D O T T. A D O L F O D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A - R E V I S O R E C O N T A B I L E

B R U Z Z O D O T T. A D O L F O D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A - R E V I S O R E C O N T A B I L E B R U Z Z O D O T T. A D O L F O D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A - R E V I S O R E C O N T A B I L E Padova, 8/11/2010 Circolare n. 12 Ai gentili Clienti Loro sedi 1. VERSAMENTO DEGLI ACCONTI

Dettagli

IL SALDO 2014 E L ACCONTO 2015 DELLE IMPOSTE ALLA LUCE DELLA PROROGA

IL SALDO 2014 E L ACCONTO 2015 DELLE IMPOSTE ALLA LUCE DELLA PROROGA INFORMATIVA N. 177 16 GIUGNO 2015 DICHIARAZIONI IL SALDO 2014 E L ACCONTO 2015 DELLE IMPOSTE ALLA LUCE DELLA PROROGA DPCM 9.6.2015 Istruzioni mod. UNICO 2015 Istruzioni mod. IRAP 2015 Informativa SEAC

Dettagli

Studio Associato Renata SELLA & Fausto GALLO

Studio Associato Renata SELLA & Fausto GALLO Belluno, 13 Novembre 2012 Quaderni Bellunesi OGGETTO: acconti scadenti il 30 novembre 2012 dovuti dai contribuenti persone fisiche per IRPEF e cedolare secca anno d'imposta 2012. Termini di versamento

Dettagli

SALDO 2013 E ACCONTO IMPOSTE 2014: DETERMINAZIONE, MODALITA E TERMINI DI PAGAMENTO, PROROGHE DEI VERSAMENTI

SALDO 2013 E ACCONTO IMPOSTE 2014: DETERMINAZIONE, MODALITA E TERMINI DI PAGAMENTO, PROROGHE DEI VERSAMENTI Via Battuti Rossi, 6/A 47121 Forlì Via dell Arrigoni, 308 47522 Cesena SALDO 2013 E ACCONTO IMPOSTE 2014: DETERMINAZIONE, MODALITA E TERMINI DI PAGAMENTO, PROROGHE DEI VERSAMENTI 1. TERMINI DI VERSAMENTO

Dettagli

Tomassetti & Partners

Tomassetti & Partners CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 12 DEL 5.11.2013 ARGOMENTO: ACCONTI DI NOVEMBRE 2013 Entro il 2.12.2013 i contribuenti sono tenuti al versamento degli acconti Irpef, Ires, Irap, Ivie e Ivafe, Ivs (per artigiani

Dettagli

IL CALCOLO DEL SECONDO ACCONTO : SCADENZA AL 30 NOVEMBRE 2015

IL CALCOLO DEL SECONDO ACCONTO : SCADENZA AL 30 NOVEMBRE 2015 IL CALCOLO DEL SECONDO ACCONTO : SCADENZA AL 30 NOVEMBRE 2015 Entro il prossimo 30 novembre 2015 scade la 2 o unica rata degli acconti 2015 relativi alle imposte IRPEF, IRES, IRAP, alla cedolare secca

Dettagli

SALDI d'imposta 2013 e ACCONTI 2014

SALDI d'imposta 2013 e ACCONTI 2014 Circolare informativa per la clientela n. 15/2014 dell'8 maggio 2014 SALDI d'imposta 2013 e ACCONTI 2014 SOMMARIO 1. TERMINI di VERSAMENTO... 2 2. MODALITÀ di VERSAMENTO... 3 3. RATEAZIONE... 6 4. DETERMINAZIONE

Dettagli

SALDI d'imposta 2013 e ACCONTI 2014

SALDI d'imposta 2013 e ACCONTI 2014 Circolare informativa per la clientela Maggio 2014 SALDI d'imposta 2013 e ACCONTI 2014 In questa Circolare 1. Termini di versamento 2. Modalità di versamento 3. Rateazione 4. Determinazione degli acconti

Dettagli

Circolare 15. del 12 giugno 2015. Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2015 INDICE

Circolare 15. del 12 giugno 2015. Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2015 INDICE Circolare 15 del 12 giugno 2015 Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2015 INDICE 1 Premessa... 3 2 Proroga dei versamenti collegati alle dichiarazioni... 3 2.1 Contribuenti interessati...

Dettagli

Fiscal News N. 13. Conversione del credito in Unico entro il 28.01. La circolare di aggiornamento professionale 15.01.2014.

Fiscal News N. 13. Conversione del credito in Unico entro il 28.01. La circolare di aggiornamento professionale 15.01.2014. Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 13 15.01.2014 Conversione del credito in Unico entro il 28.01 Categoria: Unico Sottocategoria: Dichiarazione I contribuenti che hanno presentato

Dettagli

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013 Principali scadenze 1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 SETTEMBRE 2013 AL 15 OTTOBRE 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 ottobre 2013, con il commento dei termini di prossima

Dettagli

Circolare n. 14/2014 VERSAMENTO SALDI IMPOSTE 2013 E ACCONTI 2014. In questa Circolare

Circolare n. 14/2014 VERSAMENTO SALDI IMPOSTE 2013 E ACCONTI 2014. In questa Circolare Ai gentili Clienti Loro Sedi Circolare n. 14/2014 VERSAMENTO SALDI IMPOSTE 2013 E ACCONTI 2014 In questa Circolare 1. Termini di versamento 2. Modalità di versamento 3. Rateazione 4. Determinazione degli

Dettagli

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le principali novità di quest anno Cedolare secca sulle locazioni Immobili di interesse storico-artistico

Dettagli

TUTTE LE DATE DI RIFERIMENTO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI 2005 E PER I VERSAMENTI DELLE RELATIVE IMPOSTE

TUTTE LE DATE DI RIFERIMENTO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI 2005 E PER I VERSAMENTI DELLE RELATIVE IMPOSTE Dott. Stefano Sarubbi Dottore Commercialista Revisore Contabile TUTTE LE DATE DI RIFERIMENTO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI 2005 E PER I VERSAMENTI DELLE RELATIVE IMPOSTE E' oramai tempo di dichiarazioni

Dettagli

Vigevano, 15 giugno 2014 INDICE. Proroga dei termini di versamento - differimento delle scadenze di agosto 2014

Vigevano, 15 giugno 2014 INDICE. Proroga dei termini di versamento - differimento delle scadenze di agosto 2014 Vigevano, 15 giugno 2014 Proroga dei termini di versamento - differimento delle scadenze di agosto 2014 INDICE 1 Premessa... 2 2 Proroga dei versamenti collegati alle dichiarazioni... 2 2.1 Contribuenti

Dettagli

Circolare n. 4/2014 IL VERSAMENTO DEL SALDO IVA 2013

Circolare n. 4/2014 IL VERSAMENTO DEL SALDO IVA 2013 Ai gentili Clienti Loro Sedi Circolare n. 4/2014 IL VERSAMENTO DEL SALDO IVA 2013 Gentile cliente, La informo che entro il 17 marzo prossimo scade il versamento del saldo iva per il 2013 calcolato sulla

Dettagli

L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu

L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 1 L agenda dei pagamenti di Unico, Irap, Iva e della prima rata Imu a cura di Salvina Morina E Tonino Morina Persone fisiche, società di persone,

Dettagli

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014

1. PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014 Principali scadenze 1. PRINCIPALI SCADENZE DAL SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal al 15 ottobre 2014, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Dettagli

SCADENZIARIO DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014

SCADENZIARIO DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014 SCADENZIARIO DAL 16 SETTEMBRE 2014 AL 15 OTTOBRE 2014 Modena, 08 2014 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 al 15 ottobre 2014, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala

Dettagli

LA DEDUCIBILITÀ DELL IRAP PER IL 2012

LA DEDUCIBILITÀ DELL IRAP PER IL 2012 INFORMATIVA N. 082 26 MARZO 2013 IMPOSTE DIRETTE LA DEDUCIBILITÀ DELL IRAP PER IL Art. 6, DL n. 185/2008 Art. 2, comma 1, DL n. 201/2011 Istruzioni mod. UNICO 2013 Nel mod. UNICO 2013 le imprese / lavoratori

Dettagli

Imposte Dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti

Imposte Dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Prot. 107B/2011/AC/lm Milano, 17-11-2011 Circolare n. 107B/2011 AREA: Circolari, Fiscale Imposte Dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Con la presente comunicazione si illustrano le

Dettagli

La rilevazione delle imposte sul reddito (Aggiornata al 10/10/2010)

La rilevazione delle imposte sul reddito (Aggiornata al 10/10/2010) CONTABILITA La rilevazione delle imposte sul reddito (Aggiornata al 10/10/2010) Quadro di sintesi Relativamente alle imposte dirette, l art. 15-bis del D.L. 81/2007 intervenendo sull art. 164 del L utile

Dettagli

VERSAMENTO delle IMPOSTE SALDO 2009 e PRIMO ACCONTO 2010

VERSAMENTO delle IMPOSTE SALDO 2009 e PRIMO ACCONTO 2010 VERSAMENTO delle IMPOSTE SALDO 2009 e PRIMO ACCONTO 2010 IN QUESTA CIRCOLARE: 1. Riferimento normativo: art. 17, D.P.R. 435/2001; 2. Versamento delle imposte per le persone fisiche; 3. Versamento delle

Dettagli

LA SCHEDA CONTABILE di Roberto Gabrielli

LA SCHEDA CONTABILE di Roberto Gabrielli LA SCHEDA CONTABILE di Roberto La rilevazione delle imposte sul reddito (Aggiornata al 23.05.2009) Scopo della scheda La scheda si propone di illustrare in modo semplice e sintetico alcune delle più comuni

Dettagli

Versamenti Iva mensili Scade oggi il termine di versamento dell'iva a debito eventualmente dovuta per il mese di giugno (codice tributo 6006).

Versamenti Iva mensili Scade oggi il termine di versamento dell'iva a debito eventualmente dovuta per il mese di giugno (codice tributo 6006). PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 LUGLIO 2013 AL 15 AGOSTO 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 agosto 2013, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala che

Dettagli

Oggetto: Informativa n. 4 novità legislative e tributarie di immediato interesse ed applicazione;

Oggetto: Informativa n. 4 novità legislative e tributarie di immediato interesse ed applicazione; Alle ditte Clienti Loro sedi Parma, 21 febbraio 2014 Oggetto: Informativa n. 4 novità legislative e tributarie di immediato interesse ed applicazione; Contrasto indebiti rimborsi modello 730 Deducibilità

Dettagli

AUMENTATE LE SANZIONI RIDOTTE E IL TASSO D INTERESSE PER IL RAVVEDIMENTO

AUMENTATE LE SANZIONI RIDOTTE E IL TASSO D INTERESSE PER IL RAVVEDIMENTO Circolare informativa n. 6 del 12 Gennaio 2011 AUMENTATE LE SANZIONI RIDOTTE E IL TASSO D INTERESSE PER IL RAVVEDIMENTO L art. 1, comma 20, Finanziaria 2011, c.d. Legge di stabilità 2011, ha modificato,

Dettagli

STUDIO ASSOCIATO LEGALE TRIBUTARIO PERNI & DORENTI

STUDIO ASSOCIATO LEGALE TRIBUTARIO PERNI & DORENTI PERNI & DORENTI PARTNERS AVV. OLIVIERO PERNI DOTT. LUCA DORENTI OF COUNSEL DOTT. MARCO GASPARI DOTT.SSA BARBARA BONSIGNORI Milano, 11 Giugno 2015 A tutti i Clienti, Loro sedi Circolare n. 17/2015: Proroghe

Dettagli

DETRAZIONE PER ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI

DETRAZIONE PER ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI IMPOSTE E TASSE IMPOSTE DIRETTE SOMMARIO schema di sintesi approfondimenti video FISCO del 23.10.2013 n. 0376-775130 www.ratiofad.it DETRAZIONE PER ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI D.L. 4.06.2013,

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011 Occhio alle scadenze Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2011 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 al 15 dicembre 2011, con il commento

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DATI IDENTIFICATIVI Sono riportati il codice fiscale, il cognome e il nome o la denominazione del sostituto d'imposta o del CAF o del professionista abilitato

Dettagli

Documento di studio e approfondimento.

Documento di studio e approfondimento. Documento di studio e approfondimento. Insufficiente versamento del saldo dovuto con riferimento alla dichiarazione dei redditi; ravvedimento parziale, conseguenze 1. La fattispecie 1.1 Premessa Le disposizioni

Dettagli

Circolare per il professionista

Circolare per il professionista Circolare per il professionista Circolare n. 8 del 12 novembre 2014 Acconti IRPEF, IRES, IRAP, imposte sostitutive, addizionali, IVIE, IVAFE e contributo INPS ex L. 8.8.95 n. 335 - Riepilogo modalità di

Dettagli

Circolare N.30 del 27 Febbraio 2014

Circolare N.30 del 27 Febbraio 2014 Circolare N.30 del 27 Febbraio 2014 Saldo IVA 2013. Per chi presenta la dichiarazione IVA in forma autonoma l appuntamento è al 17.03.2014 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, entro

Dettagli

CIRCOLARE n. 27 del 18/12/2014 IL VERSAMENTO DELL ACCONTO IVA 2014

CIRCOLARE n. 27 del 18/12/2014 IL VERSAMENTO DELL ACCONTO IVA 2014 CIRCOLARE n. 27 del 18/12/2014 IL VERSAMENTO DELL ACCONTO IVA 2014 INDICE 1. PREMESSA 2. METODO STORICO 3. METODO PREVISIONALE 4. METODO DELLE OPERAZIONI EFFETTUATE 5. SOGGETTI ESONERATI DAL VERSAMENTO

Dettagli

Informativa - ONB INDICE. ORDINE NAZIONALE dei BIOLOGI. Pag. 1

Informativa - ONB INDICE. ORDINE NAZIONALE dei BIOLOGI. Pag. 1 Informativa - ONB Acconti IRPEF, IRES, IRAP, imposte sostitutive, addizionali, IVIE, IVAFE e contributo INPS ex L. 8.8.95 n. 335 - Riepilogo modalità di calcolo, versamento e sanzioni INDICE 1 Premessa...

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO UNICO 2015 GEOMETRI

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO UNICO 2015 GEOMETRI ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO UNICO 2015 GEOMETRI Aggiornato al 11/06/2015 MODELLO UNICO 2015 - SEZIONE III DEL QUADRO RR Sommario SOMMARIO 1 Presentazione... 1 2 Modello Unico 2015 PF - Quadro

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 GIUGNO AL 15 LUGLIO 2015

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 GIUGNO AL 15 LUGLIO 2015 Principali scadenze PRINCIPALI SCADENZE DAL GIUGNO AL 15 LUGLIO 2015 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal al 15 luglio 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala

Dettagli

Milano, 6 luglio 2010. A tutti i Clienti, Loro sedi

Milano, 6 luglio 2010. A tutti i Clienti, Loro sedi !!" " # " " # # # Milano, 6 luglio 2010 A tutti i Clienti, Loro sedi Circolare n. 19/2010: Bonifici relativi alle spese per interventi di recupero edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici

Dettagli

La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 49 16.12.2013 Unico: ravvedimento entro il 30.12 Categoria: Intermediari Sottocategoria: Adempimenti A cura di Devis

Dettagli

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI 21.1 Generalità Il quadro RZ deve essere compilato dai soggetti che hanno corrisposto

Dettagli

LA SCHEDA AMMINISTRATIVA di Roberto Gabrielli

LA SCHEDA AMMINISTRATIVA di Roberto Gabrielli LA SCHEDA AMMINISTRATIVA di Roberto LE NUOVE INIZIATIVE PRODUTTIVE (Aggiornata al 24.02.2009) Riferimenti normativi Regime contabile introdotto, a partire dal periodo di imposta 2001, con l art. 13 della

Dettagli

CIRCOLARE N. 30 2011/2012 DEL 10 GENNAIO 2012

CIRCOLARE N. 30 2011/2012 DEL 10 GENNAIO 2012 CIRCOLARE N. 30 2011/2012 DEL 10 GENNAIO 2012 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 1 2012 dell Ufficio

Dettagli

Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014

Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014 STUDIO INTERPROFESSIONALE 20121 Milano, Via Pozzone 1 21047 Saronno (VA), Vicolo del Caldo 30 * 6902 Lugano Paradiso - CH, V. San Salvatore 10 P.O. Box 461 Tel. 02.967.043.82 - Fax 02.967.026.50 www.interprofessionale.net

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Comunicazione. Roma, 17-07-2012. Messaggio n.

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Comunicazione. Roma, 17-07-2012. Messaggio n. Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Comunicazione Roma, 17-07-2012 Messaggio n. 12007 OGGETTO: Sisma Abruzzo del 6 aprile 2009 - ripresa degli adempimenti

Dettagli

I CONTRIBUTI CIPAG E IL MOD. UNICO 2015 PF

I CONTRIBUTI CIPAG E IL MOD. UNICO 2015 PF INFORMATIVA N. 180 18 GIUGNO 2015 DICHIARAZIONI I CONTRIBUTI CIPAG E IL MOD. UNICO 2015 PF DPCM 9.6.2015 Istruzioni mod. UNICO 2015 PF Documento esplicativo CIPAG 28.5.2015 Come noto i soggetti esercenti

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO UNICO 2014 GEOMETRI

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO UNICO 2014 GEOMETRI MODELLO UNICO 2014 GEOMETRI Aggiornato al 7/05/2013 MODELLO UNICO 2014 - SEZIONE III DEL QUADRO DEL QUADRO RR Sommario SOMMARIO 1 Presentazione...... 1 2 Modello Unico 2014 PF - Quadro RR Sezione III...

Dettagli

Deducibilità forfetaria IRAP ai fini reddituali art. 6 D.L. n. 185 del 29/11/2008 convertito con Legge n. 2 del 28/01/2009 (Decreto anti crisi) Circ.

Deducibilità forfetaria IRAP ai fini reddituali art. 6 D.L. n. 185 del 29/11/2008 convertito con Legge n. 2 del 28/01/2009 (Decreto anti crisi) Circ. Deducibilità forfetaria IRAP ai fini reddituali art. 6 D.L. n. 185 del 29/11/2008 convertito con Legge n. 2 del 28/01/2009 (Decreto anti crisi) Circ. Min. n. 16/E del 14/04/2009 Deduzione a regime (periodo

Dettagli

STUDIO SALVETTA DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI Agosto 2011

STUDIO SALVETTA DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI Agosto 2011 DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI DOTT. COMM. FRANCESCO SALVETTA DOTT. COMM. MARA DAVI COLLABORATORI DOTT. COMM. EMANUELE FRANZOIA DOTT. LUCA VALLE RAG. ERICA CALIARI OP. GEST. BARBARA RAFFONE

Dettagli

AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE DEL MOD. F24

AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE DEL MOD. F24 AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE DEL MOD. F24 Sono riportate le istruzioni complete riguardanti tale modello. A pagina 4 sono riportate le istruzioni specifiche relative alla SEZIONE IMU E ALTRI TRIBUTI

Dettagli

OGGETTO: Acconto IVA per il 2015

OGGETTO: Acconto IVA per il 2015 OGGETTO: Acconto IVA per il 2015 Gentile Cliente, le ricordiamo che il versamento dell acconto IVA dovuto per l anno 2015 deve essere effettuato entro il 28.12.2015 (in quanto il 27.12.2015, scadenza naturale

Dettagli

LA CEDOLARE SECCA: soggetti interessati, ambito oggettivo e base imponibile

LA CEDOLARE SECCA: soggetti interessati, ambito oggettivo e base imponibile LA CEDOLARE SECCA: soggetti interessati, ambito oggettivo e base imponibile Art. 3 D.LGS. 14.3.2011, n. 23 Stefano Spina O.D.C.E.C. Torino Torino 14 giugno 2012 LA CEDOLARE SECCA ASPETTI GENERALI Obiettivo

Dettagli

I lavoratori dipendenti e i pensionati (in possesso di determinati redditi), possono presentare la dichiarazione con il modello 730.

I lavoratori dipendenti e i pensionati (in possesso di determinati redditi), possono presentare la dichiarazione con il modello 730. 03 giugno 2013 Più tempo per consegnare il modello 730 ai Caf o ai professionisti abilitati. Un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, firmato il 29 maggio scorso, ha fatto slittare dal 31

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2016 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2016 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2016 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento DISPONE N. 2010/ 151122 Ripresa degli adempimenti tributari non eseguiti per effetto della sospensione disposta in seguito agli eventi sismici del 6 aprile 2009 che hanno colpito il territorio della regione Abruzzo

Dettagli

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Credito annuale IVA 2014 al via la compensazione fino ad 5.000,00 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che dal 1 gennaio 2015, è possibile procedere

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

OGGETTO: UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2013

OGGETTO: UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2013 Ai gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 4 del 14/1/2014 OGGETTO: UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2013 Con la presente vogliamo rammentare ai contribuenti le modalità di utilizzo del credito onde evitare errate,

Dettagli

SCADENZIARIO DAL 16 GIUGNO 2014 AL 15 LUGLIO 2014

SCADENZIARIO DAL 16 GIUGNO 2014 AL 15 LUGLIO 2014 Modena, 12 2014 SCADENZIARIO DAL 16 GIUGNO 2014 AL 15 LUGLIO 2014 Si segnala ai Signori clienti che tutti gli adempimenti sono stati inseriti, prudenzialmente, con le loro scadenze naturali, nonostante

Dettagli

Capitolo III RAVVEDIMENTO OPEROSO, SPESOMETRO E RIENTRO DEI CAPITALI DALL ESTERO: LE NOVITÀ PER IL 2015

Capitolo III RAVVEDIMENTO OPEROSO, SPESOMETRO E RIENTRO DEI CAPITALI DALL ESTERO: LE NOVITÀ PER IL 2015 69 Capitolo III RAVVEDIMENTO OPEROSO, SPESOMETRO E RIENTRO DEI CAPITALI DALL ESTERO: LE NOVITÀ PER IL 2015 Sommario: 1. Premessa. Il ravvedimento operoso ex D.Lgs. 472/1997-1.1. L omesso versamento della

Dettagli

Più tempo per i versamenti di UNICO 2012: ufficializzata la proroga

Più tempo per i versamenti di UNICO 2012: ufficializzata la proroga Più tempo per i versamenti di UNICO 2012: ufficializzata la proroga Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che è stato firmato il Decreto che prevede lo spostamento dei termini, dal 18

Dettagli

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015 Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Soggetti interessati Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi (Mod. Unico PF 2015) i contribuenti

Dettagli

Contribuenti obbligati alla presentazione di Unico Enc

Contribuenti obbligati alla presentazione di Unico Enc E TEMPO DI DICHIARAZIONE DEI REDDITI ANCHE PER GLI ENTI NON COMMERCIALI (Enc) Unico Enti non commerciali ed equiparati (Unico Enc) è un modello unificato che permette di presentare la dichiarazione dei

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE 2014 AL 15 DICEMBRE

PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE 2014 AL 15 DICEMBRE Principali scadenze PRINCIPALI SCADENZE DAL 16 NOVEMBRE 2014 AL 15 DICEMBRE 2014 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 al 15 2014, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si

Dettagli

CIRCOLARE N. 25 2012/2013 DEL 17 GENNAIO 2013

CIRCOLARE N. 25 2012/2013 DEL 17 GENNAIO 2013 CIRCOLARE N. 25 2012/2013 DEL 17 GENNAIO 2013 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 1 2013 dell Ufficio

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI E VERSAMENTI UNIFICATI: COME SI APPLICA IL RAVVEDIMENTO OPEROSO

DICHIARAZIONE DEI REDDITI E VERSAMENTI UNIFICATI: COME SI APPLICA IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DICHIARAZIONE DEI REDDITI E VERSAMENTI UNIFICATI: COME SI APPLICA IL RAVVEDIMENTO OPEROSO A cura di Sabrina Arcangeli Ufficio Controlli Fiscali e Tiziana Sabattini Area di Staff Relazioni Esterne. Riff.

Dettagli

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca è una novità di quest anno. Osserviamola più da vicino e scopriamo in cosa consiste. Partiamo dal principio Le regole generali E per

Dettagli

Circolare n. 11/2014: Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014

Circolare n. 11/2014: Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014 PERNI & DORENTI PARTNERS AVV. OLIVIERO PERNI DOTT. LUCA DORENTI OF COUNSEL AVV. ROBERTO GRUTTADAURIA DOTT. MARCO GASPARI DOTT.SSA BARBARA BONSIGNORI AVV. VALERIA PAGANI DOTT. PIETRO COLUZZI DOTT. LUCA

Dettagli

MODELLO 730/2011 NOVITÀ

MODELLO 730/2011 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 11/2011 del 24 marzo 2011 MODELLO 730/2011 NOVITÀ In questa Circolare 1. Quadri del Modello 730/2011 2. Contribuenti che possono utilizzare il Modello 730/2011

Dettagli

INDICE LE FINALITA E GLI ASPETTI GENERALI IL RAVVEDIMENTO OPEROSO NELLE IMPOSTE DIRETTE:LE TIPOLOGIE DI VIOLAZIONI

INDICE LE FINALITA E GLI ASPETTI GENERALI IL RAVVEDIMENTO OPEROSO NELLE IMPOSTE DIRETTE:LE TIPOLOGIE DI VIOLAZIONI INDICE LE FINALITA E GLI ASPETTI GENERALI IL RAVVEDIMENTO OPEROSO NELLE IMPOSTE DIRETTE:LE TIPOLOGIE DI VIOLAZIONI IL RAVVEDIMENTO OPEROSO E IL MODELLO 770 IL MODELLO F24 E CODICI TRIBUTO MAGGIORMENTE

Dettagli

COME RIMEDIARE A ERRORI E DIMENTICANZE: IL RAVVEDIMENTO

COME RIMEDIARE A ERRORI E DIMENTICANZE: IL RAVVEDIMENTO COME RIMEDIARE A ERRORI E DIMENTICANZE: IL RAVVEDIMENTO Gli aggiornamenti più recenti ravvedimento con versamenti insufficienti versamento con il modello F24 Elide aggiornamento agosto 2014 DICHIARAZIONE

Dettagli

SALDO IVA 2014 VERSAMENTO ENTRO IL 16 MARZO 2015. In questa Circolare

SALDO IVA 2014 VERSAMENTO ENTRO IL 16 MARZO 2015. In questa Circolare SALDO IVA 2014 VERSAMENTO ENTRO IL 16 MARZO 2015 In questa Circolare 1. Premessa 2. Calcolo dell Iva dovuta 3. Come e quando si versa 4. Sanzioni amministrative 5. Sanzioni penali I contribuenti soggetti

Dettagli

Il modello Unico 2013 Rapporti tra Imu e Irpef

Il modello Unico 2013 Rapporti tra Imu e Irpef Il modello Unico 2013 Rapporti tra Imu e Irpef Novità ed esempi di compilazione Giorgio Gavelli Maggio 2013 Premessa Dal 2012 l Imu sostituisce l Ici per la componente immobiliare, l Irpef e le addizionali

Dettagli

SOMMARIO. Premessa...3

SOMMARIO. Premessa...3 CIRCOLARE N. 47/E Roma, 20 dicembre 2012 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Questioni interpretative in merito all applicazione dell articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, (c.d. cedolare

Dettagli

Circolare N.94 del 21 Giugno 2012

Circolare N.94 del 21 Giugno 2012 Circolare N.94 del 21 Giugno 2012 Cedolare secca: per i contratti già in corso al 07.04.2011 la comunicazione agli inquilini è possibile fino al 01.10.2012 Cedolare secca: per i contratti già in corso

Dettagli

Modello 770/2013 e ravvedimento ritenute 2012: il 31 luglio 2013 è il termine per l invio ed il versamento salvo proroga dell ultimo momento

Modello 770/2013 e ravvedimento ritenute 2012: il 31 luglio 2013 è il termine per l invio ed il versamento salvo proroga dell ultimo momento CIRCOLARE A.F. N. 123 del 25 Luglio 2013 Ai gentili clienti Loro sedi Modello 770/2013 e ravvedimento ritenute 2012: il 31 luglio 2013 è il termine per l invio ed il versamento salvo proroga dell ultimo

Dettagli

RIEPILOGO SULLA COSI DETTA CEDOLARE SECCA LEGISLAZIONE DOTTRINA - RISPOSTE A QUESITI FAC SIMILI.

RIEPILOGO SULLA COSI DETTA CEDOLARE SECCA LEGISLAZIONE DOTTRINA - RISPOSTE A QUESITI FAC SIMILI. RIEPILOGO SULLA COSI DETTA CEDOLARE SECCA LEGISLAZIONE DOTTRINA - RISPOSTE A QUESITI FAC SIMILI. La cedolare secca sugli affitti consiste in una alternativa fiscale al regime ordinario applicabile per

Dettagli

Circolare N.123 del 25 Luglio 2013

Circolare N.123 del 25 Luglio 2013 Circolare N.123 del 25 Luglio 2013 Modello 770-2013 e ravvedimento ritenute 2012. Il 31 luglio 2013 è il termine per l invio ed il versamento salvo proroga dell ultimo momento Gentile cliente con la presente

Dettagli

CIRCOLARE N.39/E. Roma, 19 ottobre 2005. Roma, 15 aprile 2008

CIRCOLARE N.39/E. Roma, 19 ottobre 2005. Roma, 15 aprile 2008 Roma, 19 ottobre 2005 CIRCOLARE N.39/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 15 aprile 2008 OGGETTO: Estromissione degli immobili strumentali dall impresa individuale articolo 1, comma 37, della

Dettagli

Le nuove scadenze per la presentazione del modello Unico 2001;

Le nuove scadenze per la presentazione del modello Unico 2001; ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 13/2001 Le nuove scadenze per la presentazione del modello Unico 2001; Copyright 2001 Acerbi

Dettagli

Sanzioni per indebite compensazioni

Sanzioni per indebite compensazioni Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 68 05.03.2014 Sanzioni per indebite compensazioni Categoria: Versamenti Sottocategoria: In compensazione Come noto, in caso di effettuazione di

Dettagli

SCADENZARIO PER LE ASD APRILE

SCADENZARIO PER LE ASD APRILE SCADENZARIO PER LE ASD Si segnala che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così come stabilito dall art.7

Dettagli

IMU ed imposte sui redditi

IMU ed imposte sui redditi I Dossier Fiscali IMU ed imposte sui redditi I chiarimenti dell Agenzia delle Entrate (C.M. 5/E/2013) SOMMARIO IMU ed imposte sui redditi... 3 IMU in sostituzione dell IRPEF Effetti sui singoli redditi...

Dettagli

LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CM UNICO/2012. Premessa Normativa

LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CM UNICO/2012. Premessa Normativa LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CM UNICO/2012 Premessa Normativa Questo regime è disciplinato dalla legge 244-2007 e vi possono accedere i Contribuenti persone fisiche in possesso dei seguenti requisiti:-hanno

Dettagli

Focus di pratica professionale di Fabio Colombo. Il quadro RX della dichiarazione dei redditi

Focus di pratica professionale di Fabio Colombo. Il quadro RX della dichiarazione dei redditi Focus di pratica professionale di Fabio Colombo Il quadro RX della dichiarazione dei redditi Il quadro RX della dichiarazione dei redditi espone i crediti relativi alla liquidazione delle imposte in essa

Dettagli

Quadro RN CALCOLO DELL IRPEF

Quadro RN CALCOLO DELL IRPEF Quadro RN CALCOLO DELL IRPEF ADEMPIMENTO NOVITÀ 2015 CATEGORIE DI REDDITO DETERMINAZIONE DEL REDDITO SCADENZA COME SI COMPILA CASI PRATICI CASI PARTICOLARI Il Quadro RN è utilizzato ai fini del calcolo

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 novembre al 15 dicembre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 novembre al 15 dicembre 2015, con il commento dei termini di prossima scadenza. FABIO BETTONI LAURA LOCATELLI RACHELE DENEGRI Circolare n. 23 del 11 Novembre 2015 PRINCIPALI SCADENZE DAL NOVEMBRE AL 15 DICEMBRE 2015 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal al 15 dicembre

Dettagli