Schede delle Aree di Trasformazione 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Schede delle Aree di Trasformazione 1"

Transcript

1 Schede delle Aree di Trasformazione 1

2 Schede delle Aree di Trasformazione 2

3 Indice Piani Attuativi riconfermati con modifiche normative...4 PIANI DI RECUPERO...4 PR1...5 PR2...7 Piani Attuativi riconfermati con modifiche normative...9 V AREE DI RIQUALIFICAZIONE URBANA...9 AR AR AR AR AR AREE DI TRASFORMAZIONE...20 TR TR TR TR TR TR Schede delle Aree di Trasformazione 3

4 Piani Attuativi riconfermati con modifiche normative PIANI DI RECUPERO Schede delle Aree di Trasformazione 4

5 PR1 Piano di Recupero scheda 1/2 Inquadramento territoriale via Porter-SP5 Obiettivi dell intervento Attuare un Piano di Recupero già previsto nel PRG previgente con riqualificazione del fronte urbano verso via Porter e realizzazione di un area a verde pubblico lungo la Roggia Grossa. Indici urbanistici e dati progettuali Superficie indicativa ambito St mq Indice It Volume esistente Parametri di edificabilità H max Esistente Slp Destinazioni d uso ammesse Area a standard Modalità di attuazione Slp esistente Residenza e attività compatibili Area da destinare a verde pubblico nella parte sud dell area (lungo la Roggia Grossa) fino alla concorrenza di 18 mq/ab Piano di Recupero di iniziativa privata Indicazioni progettuali L area è attualmente occupata dall attività di servizio di un azienda agricola di cui è auspicabile il trasferimento in coerenza con il contesto residenziale; fino al trasferimento dell attività presente, sono consentiti interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici esistenti, in relazione alle esigenze dell attuale destinazione d uso. All interno del Piano di Recupero, gli interventi edilizi finalizzati al riuso residenziale dei fabbricati esistenti, dovranno recepire le indicazioni contenute nella tavola C2 Modalità di intervento nel centro storico. Per gli interventi di ristrutturazione edilizia e per gli interventi di recupero degli edifici rurali, è consentito un ampliamento non superiore al 10% della volumetria esistente, per l adeguamento tecnologico e igienico-sanitario degli edifici; tali interventi dovranno avere come obiettivo la riqualificazione e Schede delle Aree di Trasformazione 5

6 PR1 Piano di Recupero scheda 2/2 ricomposizione del fronte verso via Porter. A questo fine anche le costruzioni minori presenti nell'area dovranno essere demolite. Nel caso di ampliamento e modifica della sagoma degli edifici, gli interventi saranno sottoposti al parere della Commissione per il Paesaggio. L intervento è inoltre finalizzato alla valorizzazione ambientale con la realizzazione di un area a verde pubblico lungo la Roggia Grossa e la creazione di un percorso pedonale in continuità con il comparto AR1. La classe di fattibilità geologica IIIa, entro la quale ricade una porzione di ambito, impone indagini suppletive da effettuarsi prima della progettazione degli interventi, come previsto dalla normativa dello studio geologico. Documentazione fotografica Vista dell area da via Porter Vista dalla SP5 Vista all interno dell isolato Schede delle Aree di Trasformazione 6

7 PR2 Piano di Recupero scheda 1/2 Inquadramento territoriale via Dante Obiettivi dell intervento Attuare un Piano di Recupero già previsto nel PRG previgente con riduzione del perimetro all'area con destinazione artigianale e riqualificazione dell'edificio esterno al centro storico. Indici urbanistici e dati progettuali Superficie indicativa ambito St mq Indice It Volume esistente Parametri di edificabilità Rc <= 40% H max <= 9 mt. 2 piani fuori terra + 1 p funzioni accessorie Slp Destinazioni d uso ammesse Area a standard Ulteriori prescrizioni per le aree a standard Modalità di attuazione Slp esistente Residenza e attività compatibili 18 mq./ab La quota di standard dovuto potrà essere monetizzata Piano di Recupero di iniziativa privata Indicazioni progettuali All interno del Piano di Recupero gli interventi edilizi dovranno recepire le indicazioni contenute nella tavola C2 Modalità di intervento nel centro storico ; per l'edificio esterno al perimetro del centro storico e individuato nella planimetria allegata con il n.1, é previsto un intervento di ristrutturazione edilizia con modifica planivolumetrica; la progettazione dell'edificio dovrà tenere conto della vicinanza con il Centro Storico e prevedere dunque tipologie e scelte architettoniche adeguate, nel rispetto delle caratteristiche storiche e architettoniche del contesto. Schede delle Aree di Trasformazione 7

8 PR2 Piano di Recupero scheda 2/2 A questo fine anche le costruzioni minori presenti nell'area devono essere demolite: é consentita la traslazione della superficie corrispondente nell'edificio 1, finalizzata ad un migliore inserimento ambientale dello stesso e alla riqualificazione degli spazi aperti. Per l'edificio 2, attualmente dimesso, gli interventi devono essere finalizzati alla tutela e conservazione dei caratteri storico architettonici; il riuso deve prevedere destinazioni tra quelle consentite per la zona A. Gli interventi sugli edifici 1 e 2 potranno avvenire in forma distinta; l intervento di ristrutturazione con ricomposizione planivolumetrica sarà sottoposto al parere della Commissione per il Paesaggio. La classe di fattibilità geologica IIIa, entro la quale ricade una porzione di ambito, impone indagini suppletive da effettuarsi prima della progettazione degli interventi, come previsto dalla normativa dello studio geologico. Indicazioni progettuali - planimetria 1. Edificio soggetto a intervento di ristrutturazione con ricomposizione planivolumetrica Edificio di interesse architettonico da tutelare - vedi Modalità di intervento di intervento nel centro storico 3. Costruzioni minori da ricollocare 4. Roggia Grossa 5. Perimetro centro storico Documentazione fotografica Vista da via Dante Vista del cortile di pertinenza Schede delle Aree di Trasformazione 8

9 Piani Attuativi riconfermati con modifiche normative AREE DI RIQUALIFICAZIONE URBANA Schede delle Aree di Trasformazione 9

10 AR2 Area di riqualificazione urbana scheda 1/2 Inquadramento territoriale via Cavour Obiettivi dell intervento Indici urbanistici e dati progettuali Realizzare un Piano Attuativo già previsto nel PRG previgente, con la riqualificazione di un area a margine del centro storico e la valorizzazione degli elementi presenti di interesse ambientale (Roggia Grossa) Superficie indicativa ambito St mq Indice It mc/mq 1 Parametri di edificabilità Rc <= 40% H max <= 9 mt 2 piani fuori terra + 1 piano funzioni accessorie Volume indicativo V mc Destinazioni d uso ammesse Area a standard Ulteriori indicazioni per le aree a standard Modalità di attuazione Residenza e attività compatibili 18 mq/ab In alternativa alla cessione dell area a standard, potranno essere realizzati interventi di riqualificazione ambientale nella parte sud del comparto lungo la Roggia Grossa Piano Attuativo di iniziativa privata Indicazioni progettuali L area è attualmente occupata da un attività produttiva di cui è auspicabile il trasferimento, in quanto collocata in prossimità del centro storico e all interno di una zona residenziale; fino al trasferimento dell attività presente sono consentiti interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici esistenti, in relazione alle esigenze dell attuale destinazione d uso. Schede delle Aree di Trasformazione 10

11 AR2 Area di Riqualificazione urbana scheda 2/2 L'intervento é finalizzato alla riqualificazione urbana, con ridisegno degli spazi aperti ed edificati all'interno dell'area al fine di garantire un migliore inserimento ambientale, anche in relazione alla presenza della Roggia sul perimetro sud. La progettazione degli edifici dovrà inoltre tenere conto della vicinanza con il centro storico e prevedere dunque tipologie e scelte architettoniche adeguate, nel rispetto delle caratteristiche del contesto. Documentazione fotografica Vista dell area da via Marconi La Roggia Grossa sul perimetro sud del'area Schede delle Aree di Trasformazione 11

12 AR3 Area di riqualificazione urbana scheda 1/2 Inquadramento territoriale via Dante Obiettivi dell intervento Realizzare un Piano Attuativo già previsto nel PRG previgente, con la ridestinazione e riqualificazione di un fabbricato di servizio all attività produttiva in coerenza con il contesto residenziale Indici urbanistici e dati progettuali Superficie indicativa ambito St mq Indice It mc/mq 1 (riferito a edificio 1) Parametri di edificabilità Rc <= 40% (riferito a edificio 1 ) H max <= 9 mt 2 piani fuori terra + 1 piano funzioni accessorie Volume indicativo V mc 645 (riferito a edificio 1 ) Destinazioni d uso ammesse Area a standard Modalità di attuazione Residenza e attività compatibli 18 mq./abitante Piano Attuativo di iniziativa privata Indicazioni progettuali L area è parzialmente occupata da un fabbricato di servizio all attività produttiva di cui è auspicabile il trasferimento, in quanto collocato in prossimità del centro storico e all interno di una zona residenziale; fino al trasferimento dell attività presente, sono consentiti interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria del fabbricato (individuato nello schema allegato alla presente scheda con il n.1), in relazione alle esigenze dell attuale destinazione d uso. Schede delle Aree di Trasformazione 12

13 AR3 Area di riqualificazione urbana scheda 2/2 L'intervento é finalizzato alla riqualificazione urbana, con il trasferimento del fabbricato produttivo e la realizzazione di un nuovo edificio a destinazione residenziale. E prevista la demolizione dei fabbricati accessori esistenti lungo via Grua (individuati nello schema allegato alla presente scheda con il n.3); il nuovo fabbricato residenziale (il cui volume viene calcolato sulla superficie fondiaria corrispondente all edificio 1), potrà essere prolungato su via Grua fino al confine sud dell area. La realizzazione del nuovo edificio dovrà consentire il miglioramento della viabilità con la sistemazione dello svincolo fra via Dante e via Mentana. E prevista la conservazione dell edificio esistente nella porzione sud dell area (edificio 2), dove gli interventi dovranno attenersi alle modalità indicate nelle Norme del Piano delle Regole relative alla Ristrutturazione parziale. Documentazione fotografica Vista dell area da via Dante Vista dell area da via Grua Indicazioni progettuali - planimetria 1. Edificio Edificio 2 3. Fabbricati accessori 4. Svincolo viabilistico da ampliare 5. Perimetro centro storico Schede delle Aree di Trasformazione 13

14 AR4 Area di riqualificazione urbana scheda 1/2 Inquadramento territoriale via Conti Crivelli Obiettivi dell intervento Indici urbanistici e dati progettuali Realizzare un Piano Attuativo già previsto nel PRG previgente, con la riqualificazione di un area dove è attualmente presente un'attività produttiva in dismissione, in coerenza con il contesto residenziale Superficie indicativa ambito St mq Indice It mc/mq 1 Parametri di edificabilità Rc <= 40% H max <= 9 mt 2 piani fuori terra + 1 piano funzioni accessorie Volume indicativo V mc Destinazioni d uso ammesse Area a standard Ulteriori prescrizioni per le aree a standard Modalità di attuazione Residenza e attività compatibili 18 mq./abitante La realizzazione degli interventi è subordinata alla cessione di un area sul lato nord del comparto e alla realizzazione di una nuova viabilità tale da consentire il collegamento tra via Crivelli e la strada parallela esistente ad est dell area Piano Attuativo di iniziativa privata Indicazioni progettuali L area è attualmente occupata da un attività produttiva in dismissione di cui è auspicabile il trasferimento; fino al trasferimento dell attività presente sono consentiti interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria del fabbricato esistente, in relazione alle esigenze dell attuale destinazione d uso. Schede delle Aree di Trasformazione 14

15 AR4 Area di riqualificazione urbana scheda 2/2 L'intervento é finalizzato alla riqualificazione urbana, con ridisegno degli spazi aperti ed edificati all'interno dell'area al fine di garantire un migliore inserimento ambientale nel tessuto residenziale. Documentazione fotografica Vista dell area da via Conti Crivelli Schede delle Aree di Trasformazione 15

16 AR5 Area di riqualificazione urbana scheda 1/2 Inquadramento territoriale via G. B. Nicola Obiettivi dell intervento Realizzare un Piano Attuativo già previsto nel PRG previgente, con la riqualificazione di un area al perimetro del centro storico dove è attualmente presente un'attività produttiva. Indici urbanistici e dati progettuali Superficie indicativa ambito St mq Indice It mc/mq 1 Parametri di edificabilità Rc <= 40% H max <= 9 mt Volume indicativo V mc piani fuori terra + 1 piano funzioni accessorie Destinazioni d uso ammesse Area a standard Modalità di attuazione Residenza e attività compatibili 18 mq/a Piano Attuativo di iniziativa privata Indicazioni progettuali L area è attualmente occupata da un attività produttiva di cui è auspicabile il trasferimento, in quanto collocata in prossimità del centro storico e all interno di una zona residenziale; fino al trasferimento dell attività presente, sono consentiti interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria del fabbricato esistente, in relazione alle esigenze dell attuale destinazione d uso. L'intervento é finalizzato alla riqualificazione urbana, con ridisegno degli spazi aperti ed edificati all'interno dell'area al fine di garantire un migliore inserimento ambientale nel tessuto residenziale. Schede delle Aree di Trasformazione 16

17 AR5 Area di riqualificazione urbana scheda 2/2 Documentazione fotografica Vista dell area da via Nicola Schede delle Aree di Trasformazione 17

18 AR6 Area di riqualificazione urbana scheda 1/2 Inquadramento territoriale Via Galliavola Obiettivi dell intervento Realizzare un Piano Attuativo già previsto nel PRG previgente, con la riqualificazione di un area all interno del tessuto urbano residenziale dove è attualmente presente un'azienda agricola. Indici urbanistici e dati progettuali Superficie indicativa ambito St mq Indice It Volume esistente Parametri di edificabilità Rc <= 35% H max Esistente Slp Destinazioni d uso ammesse Area a standard Modalità di attuazione Slp esistente Residenza e attività compatibili 18 mq/ab. Piano Attuativo di iniziativa privata Indicazioni progettuali L area è attualmente occupata da un azienda agricola di cui è auspicabile il trasferimento in coerenza con il contesto residenziale; fino al fino al trasferimento dell attività presente, sono consentiti interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici esistenti, in relazione alle esigenze dell attuale destinazione d uso. Nel caso di trasferimento dell attività in essere, l'intervento dovrà essere finalizzato alla riqualificazione urbana, con ridisegno degli spazi aperti ed edificati all'interno dell'area al fine di garantire un migliore inserimento ambientale nel tessuto residenziale. Il Piano Attuativo dovrà attenersi a quanto previsto dalla zonizzazione acustica del territorio al fine di considerare tutti gli aspetti critici connessi alla presenza della linea ferroviaria. Schede delle Aree di Trasformazione 18

19 AR6 Area di riqualificazione urbana scheda 2/2 Documentazione fotografica Viste dell area da via Galliavola Schede delle Aree di Trasformazione 19

20 Piani Attuativi riconfermati con modifiche normative e di superficie AREE DI TRASFORMAZIONE Schede delle Aree di Trasformazione 20

21 TR1 Area residenziale scheda 1/3 Inquadramento territoriale via XX Settembre Obiettivi dell intervento Realizzare un Piano Attuativo già previsto nel PRG previgente AREA TR1 a - Indici urbanistici e dati progettuali Superficie indicativa ambito St mq Indice It mq/mq 0,70 Parametri di edificabilità Qc mq/mq 0,60 H max <=10 mt Slp indicativa slp mq Destinazioni d uso ammesse Area a standard Ulteriori prescrizioni per le aree a standard Modalità di attuazione Attività industriali e artigianali 20% della SLP La realizzazione degli interventi é subordinata alla cessione dell'area Pa (pari a 500 mq) sebbene eccedente la quota dovuta come standard, come indicato nella parte 2 della presente scheda. Piano Attuativo di iniziativa privata Schede delle Aree di Trasformazione 21

22 TR1 Area residenziale scheda 1/3 AREA TR1 b - Indici urbanistici e dati progettuali Superficie indicativa ambito St mq Indice It mc/mq 0,80 Parametri di edificabilità Rc <= 30% H max <=9 mt 2 piani fuori terra + 1 piano per funzioni accessorie Volume indicativo V mc Destinazioni d uso ammesse Area a standard Modalità di attuazione Residenza 26,5 mq/ab Piano Attuativo di iniziativa privata Documentazione fotografica Vista dell area dalla SP5 Schede delle Aree di Trasformazione 22

23 TR1 Indicazioni progettuali Area residenziale scheda 2/3 All interno del comparto gli interventi possono essere realizzati in forma distinta nei due ambiti individuati nella presente scheda con le lettere a e b. L intervento nell area TR1a è subordinato alla cessione e realizzazione dell area a parcheggio Pa, come individuato nello schema allegato alla presente scheda; l attuazione dell intervento relativo all area TR1a, è inoltre subordinato alla realizzazione da parte dei soggetti attuatori della nuova viabilità prevista sul lato ovest del comparto fino alla roggia posta al confine Nord dell'ambito TR1a. All'interno dell'ambito TR1a le costruzioni andranno concentrate nella zona indicata con il numero 7 nella planimetria di comparto riportata di seguito. Al fine di garantire un corretto inserimento della zona artigianale/industriale nel contesto circostante andranno previste delle fasce boscate quali zone filtro verso le aree residenziali e agricole come indicato con il numero 6 nella planimetria di comparto riportata di seguito. La classe di fattibilità geologica 3, entro la quale ricade l area, impone indagini suppletive da effettuarsi prima della progettazione degli interventi, come previsto dalla normativa dello studio geologico. L intervento nell area TR1b è subordinato al completamento da parte dei soggetti attuatori della nuova viabilità prevista a nord della roggia. Indicazioni progettuali - planimetria LEGENDA: Aree ricomprese nel centro storico 2. Pa - Parcheggio con superficie pari a 500 mq da realizzare a carico dell area TR1a. 3. Aree con destinazione verde privato (Vp) 4. Viabilità di nuova previsione 5. Reticolo idrico 6. Area TR1 a. Zona da destinare a fascia alberata. 7. Area TR1 a. Zona di concentrazione delle costruzioni. Schede delle Aree di Trasformazione 23

24 TR2 Area residenziale scheda 1/2 Inquadramento territoriale Obiettivi dell intervento Indici urbanistici e dati progettuali Realizzare un Piano Attuativo già previsto nel PRG previgente con completamento del tessuto residenziale al margine ovest del centro abitato e cessione di area a standard per l ampliamento del centro sportivo Superficie indicativa ambito St mq Indice It mc/mq 0,8 Parametri di edificabilità Rc <= 30% H max <=9 mt. Volume indicativo V mc ,40 2 piani fuori terra + 1 piano per funzioni accessorie Destinazioni d uso ammesse Area a standard Residenza 26,5 mq/abitante Ulteriori prescrizioni per le aree a standard Modalità di attuazione La realizzazione degli interventi é subordinata alla cessione dell area inedificata compresa tra il comparto TR2 e il campo sportivo, sebbene eccedente la quota dovuta come standard Piano Attuativo di iniziativa privata Indicazioni progettuali Gli interventi potranno essere realizzati con la suddivisione del comparto in 3 lotti esecutivi, dando avvio all edificazione sul lato nord in continuità con il tessuto edificato esistente. Schede delle Aree di Trasformazione 24

25 TR2 Area residenziale scheda 2/2 Documentazione fotografica Vista dell area da sud Indicazioni progettuali - planimetria 1. Edifici residenziali esistenti Campo sportivo 3. Area a standard da cedere per il possibile ampliamento del campo sportivo 4. Viabilità di nuova previsione 5. Reticolo idrico 6. Aree agricole 4 Schede delle Aree di Trasformazione 25

26 TR3 Area residenziale scheda 1/2 Inquadramento territoriale via Grua Obiettivi dell intervento Indici urbanistici e dati progettuali Realizzare un Piano Attuativo già previsto nel PRG previgente con completamento del tessuto residenziale al margine sud del centro abitato e cessione di area a standard per la realizzazione di una residenza socio assistenziale Superficie indicativa ambito St mq Indice It mc/mq 0,8 Parametri di edificabilità Rc <= 30% H max <=9 mt. 2 piani fuori terra + 1 piano per funzioni accessorie; l altezza é incrementabile fino a mt. per l edificio da destinare a servizi Volume indicativo V mc Destinazioni d uso ammesse Area a standard Modalità di attuazione Residenza Servizio di interesse generale 50 % della St Piano Attuativo di iniziativa privata Indicazioni progettuali All interno di questo comparto l Amministrazione Comunale prevede l acquisizione di aree per la realizzazione di una residenza socio-assistenziale: tale destinazione sarà realizzata nella superficie a standard, pari a circa mq.4.814; la destinazione residenziale sarà concentrata nella superficie restante del comparto. E inoltre possibile prevedere la realizzazione diretta della RSA da parte dei soggetti attuatori, secondo le modalità che verranno definite in sede di convenzione con l Amministrazione Comunale. Schede delle Aree di Trasformazione 26

27 TR3 Area residenziale scheda 2/2 L intervento è subordinato alla sistemazione della viabilità in continuazione al tracciato esistente di via Grua. Documentazione fotografica Vista dell area da via Grua Indicazioni progettuali - planimetria 1. Edifici residenziali esistenti Area a standard da cedere per la realizzazione della Residenza Socio Assistenziale 3. Sistemazione viabilità esistente Reticolo idrico 5. Aree agricole 6. Viabilità di nuova previsione 6 5 Schede delle Aree di Trasformazione 27

28 TR4 Area residenziale scheda 1/2 Inquadramento territoriale via Grua Obiettivi dell intervento Indici urbanistici e dati progettuali Realizzare un Piano Attuativo già previsto nel PRG previgente con completamento del tessuto residenziale al margine sud del centro abitato Superficie indicativa ambito St mq Indice It mc/mq 0,8 Parametri di edificabilità Rc <= 30% H max <=9 mt. Volume indicativo V mc piani fuori terra + 1 piano funzioni accessorie Destinazioni d uso ammesse Area a standard Modalità di attuazione Residenza 26,5 mq/abitante Piano Attuativo di iniziativa privata Indicazioni progettuali Gli interventi potranno essere realizzati con la suddivisione del comparto in 2 lotti esecutivi, dando avvio all edificazione sul lato nord in continuità con il tessuto edificato esistente. La realizzazione degli interventi è subordinata all impegno dei soggetti attuatori a contribuire alla realizzazione della nuova viabilità prevista sul lato sud dell area. Schede delle Aree di Trasformazione 28

29 TR4 Area residenziale scheda 2/2 Documentazione fotografica Vista dell area da via Grua Indicazioni progettuali - planimetria Edifici residenziali esistenti 2. Attività produttiva per l agricoltura 3. Reticolo idrico 4. Aree agricole 3 5. Viabilità di nuova previsione Schede delle Aree di Trasformazione 29

30 TR5 Area residenziale scheda 1/2 Inquadramento territoriale via Fornace Obiettivi dell intervento Indici urbanistici e dati progettuali Realizzare un Piano Attuativo già previsto nel PRG previgente con completamento del tessuto residenziale al margine sud del centro abitato Superficie indicativa ambito St mq Indice It mc/mq 0,8 Parametri di edificabilità Rc <= 30% H max <=9 mt. 2 piani fuori terra + 1 piano per funzioni accessorie Volume indicativo V mc Destinazioni d uso ammesse Area a standard Modalità di attuazione Residenza 26,5 mq/abitante Piano Attuativo di iniziativa privata Indicazioni progettuali L attuazione degli interventi è subordinata alla realizzazione da parte dei soggetti attuatori della nuova viabilità prevista all interno del comparto. Schede delle Aree di Trasformazione 30

31 TR5 Area residenziale scheda 2/2 Documentazione fotografica Vista dell area da via Fornace Indicazioni progettuali - planimetria Edifici residenziali esistenti 2. Attività produttiva 3. Viabilità di nuova previsione 4. Reticolo idrico minore 3 5. Tracciato ferroviario Aree agricole Schede delle Aree di Trasformazione 31

32 TR6 Area residenziale scheda 1/2 Inquadramento territoriale via Cavour Obiettivi dell intervento Indici urbanistici e dati progettuali Realizzare un Piano Attuativo già previsto nel PRG previgente con completamento del tessuto residenziale al margine sud del centro abitato Superficie indicativa ambito St mq Indice It mc/mq 0,80 Parametri di edificabilità Rc <= 30% H max <=9 mt. 2 piani fuori terra + 1 piano per funzioni accessorie Volume indicativo V mc Destinazioni d uso ammesse Area a standard Modalità di attuazione Residenza 26,5 mq/ab Piano Attuativo di iniziativa privata Indicazioni progettuali Gli interventi potranno essere realizzati con la suddivisione del comparto in 2 lotti esecutivi, dando avvio all edificazione in continuità con il tessuto edificato esistente sul lato nord. L attuazione degli interventi è subordinata alla realizzazione da parte dei soggetti attuatori della nuova viabilità prevista all interno del comparto. Il Piano Attuativo dovrà attenersi a quanto previsto dalla zonizzazione acustica del territorio al fine di considerare tutti gli aspetti critici connessi alla presenza della linea ferroviaria. Schede delle Aree di Trasformazione 32

33 TR6 Area residenziale scheda 2/2 Documentazione fotografica Vista dell area da via Cavour Indicazioni progettuali - planimetria 1 TR5 2 TR Edifici residenziali esistenti 2. Viabilità di nuova previsione 3. Reticolo idrico minore 4. Tracciato ferroviario 5. Fascia di rispetto ferroviario 6. Aree agricole 6 Schede delle Aree di Trasformazione 33

Schede delle aree di trasformazione A13. Schede delle Aree di Trasformazione 1

Schede delle aree di trasformazione A13. Schede delle Aree di Trasformazione 1 Schede delle aree di trasformazione A13 Schede delle Aree di Trasformazione 1 marzo 2013 Indice Aree di trasformazione di iniziativa pubblica...3 TRP 1...4 Piani Attuativi riconfermati con modifiche normative...5

Dettagli

Documento di Piano - Schede aree di trasformazione 1

Documento di Piano - Schede aree di trasformazione 1 Documento di Piano - Schede aree di trasformazione Indice Nuove aree di trasformazione... 3 Area Produttiva - TR...4 Area di trasformazione di interesse pubblico - TR A...7 Area di trasformazione di interesse

Dettagli

Aree di riorganizzazione del tessuto urbano: già conformate con modifiche normative rispetto al previgente P.R.G... 12

Aree di riorganizzazione del tessuto urbano: già conformate con modifiche normative rispetto al previgente P.R.G... 12 Indice Nuove aree di trasformazione... 2 Area Produttiva TR...3 Area di trasformazione di interesse pubblico -TRA...6 Area di trasformazione di interesse pubblico -TRB...9 Aree di riorganizzazione del

Dettagli

SCHEDE AREE DI TRASFORMAZIONE. Marzo, Documento di Piano - Schede aree di trasformazione 1

SCHEDE AREE DI TRASFORMAZIONE. Marzo, Documento di Piano - Schede aree di trasformazione 1 SCHEDE AREE DI TRASFORMAZIONE Marzo, 20 Documento di Piano - Schede aree di trasformazione Indice Nuove aree di trasformazione...3 Area Produttiva - TR...4 Area di trasformazione di interesse pubblico

Dettagli

Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano 1

Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano 1 Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano Indice Aree di trasformazione di interesse pubblico...3 TRP Area per la localizzazione di servizi per l istruzione...4 TRP - Nuova area a servizi tecnologici

Dettagli

TR 11. Parte Prima LOCALIZZAZIONE INTERV ENTO. Individuazione area ELEMENTI NOTEVOLI. 1. Scuole medie in trasferimento. 2.

TR 11. Parte Prima LOCALIZZAZIONE INTERV ENTO. Individuazione area ELEMENTI NOTEVOLI. 1. Scuole medie in trasferimento. 2. TR Parte Prima ANALISI URBANA LOCALIZZAZIONE INTERV ENTO TR Individuazione area ANALISI DELL AREA INDIRIZZI PROGETTUALI Superficie Territoriale mq 5.543,3 Proprietà PRIVATA ELEMENTI NOTEVOLI. Scuole medie

Dettagli

Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano 1

Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano 1 Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano Indice Aree di trasformazione di interesse pubblico...3 TRP Area per la localizzazione di servizi per l istruzione...4 TRP - Nuova area a servizi tecnologici

Dettagli

Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano 1

Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano 1 Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano Indice Aree di trasformazione di interesse pubblico... 3 TRP Area per la localizzazione di servizi per l istruzione... 4 TRP 4 Possibile ampliamento

Dettagli

- Comparto D2.7 A - Comparto D2.7 B - Piano Particolareggiato 4

- Comparto D2.7 A - Comparto D2.7 B - Piano Particolareggiato 4 La VARIANTE interessa i seguenti Comparti: - Comparto D2.7 A - Comparto D2.7 B - Piano Particolareggiato 4 Per questi comparti è prevista la modifica sia della parte di testo che della parte grafica. Si

Dettagli

Schede normative degli ambiti 12 Scotti G Via della Torretta 10S Torretta 1 11S Torretta 2

Schede normative degli ambiti 12 Scotti G Via della Torretta 10S Torretta 1 11S Torretta 2 Schede normative degli ambiti 12 Scotti G Via della Torretta 10S Torretta 1 11S Torretta 2 Denominazione area di trasformazione Scotti 12 Descrizione Area su cui insistono impianti produttivi (riseria)

Dettagli

ART. 9 NORME GENERALI PER GLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI E TERZIARI

ART. 9 NORME GENERALI PER GLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI E TERZIARI funzioni attinenti la produzione di beni e di servizi, sia pubblici sia privati, purché le attività svolte o previste non siano tali da costituire fonte di inquinamento atmosferico, del suolo o sonoro,

Dettagli

Indice. Allegato B - Schede urbanistiche degli ambiti di trasformazione urbana. ATU_1 - Ambito viale delle Industrie - lato sud_basiano/masate

Indice. Allegato B - Schede urbanistiche degli ambiti di trasformazione urbana. ATU_1 - Ambito viale delle Industrie - lato sud_basiano/masate Indice ATU_1 - Ambito viale delle Industrie - lato sud_basiano/masate ATU_2 - Ambito via Confalonieri_Masate Allegato B - Schede urbanistiche degli ambiti di trasformazione urbana Descrizione dell area

Dettagli

Aree di trasformazione strategiche

Aree di trasformazione strategiche Aree di trasformazione strategiche Piano di Gov erno del Territorio - Documento di Piano 38 ATS Parte Prima ANALISI URBANA LOCALIZZAZIONE INTERV ENTO ATS Individuazione area ANALISI DELL AREA INDIRIZZI

Dettagli

P. di R. -Treponti centro

P. di R. -Treponti centro P. di R. -Treponti centro Unità minima di intervento: da definire dal C.C. Obiettivi del progetto: riqualificazione di un area centrale con l eliminazione delle attività incompatibili con il carattere

Dettagli

Schede delle Aree di Trasformazione 1

Schede delle Aree di Trasformazione 1 Schede delle Aree di Trasformazione 1 Schede delle Aree di Trasformazione 2 Indice PARTE I...5 Aree di trasformazione di iniziativa pubblica...5 TRP 1...6 TRP 1...7 Piani Attuativi riconfermati con modifiche

Dettagli

1 Studio tecnico arch. Marielena Sgroi

1 Studio tecnico arch. Marielena Sgroi DOCUMENTO DI PIANO 1 P. d. C n 10 VIA ALLA PISCINA c a b 144 a b c 145 P. d. C n 10 VIA ALLA PISCINA Descrizione dell area L ambito interessa un comparto ubicato tra la piscina di interesse sovraccomunale

Dettagli

Aree di trasformazione strategiche

Aree di trasformazione strategiche Aree di trasformazione strategiche Piano di Gov erno del Territorio - Documento di Piano 37 ATS Parte Prima ANALISI URBANA LOCALIZZAZIONE INTERV ENTO ATS Individuazione area ANALISI DELL AREA INDIRIZZI

Dettagli

Ambito TR7 (via Domenico Savio, via Pontida, via, Cavour, piazza San Giacomo)

Ambito TR7 (via Domenico Savio, via Pontida, via, Cavour, piazza San Giacomo) Ambito TR7 (via Domenico Savio, via Pontida, via, Cavour, piazza San Giacomo) INQUADRAMENTO TERRITORIALE Superficie territoriale = 21.800mq Proprietà - PUBBLICA/PRIVATA Riferimenti catastali - Foglio 8,

Dettagli

ATU01 Localizzazione ecografica:

ATU01 Localizzazione ecografica: 285 N. Ambito ATU01 Localizzazione ecografica: via Mazzini Localizzazione catastale: Foglio 13, mappali 5360, 5359, 780, 781 p. (da verificare e confermare, a cura dei soggetti attuatori, a seguito di

Dettagli

PGT del Comune di Verrua Po AMBITI DEL TESSUTO URBANO CONSOLIDATO RESIDENZIALE E PARTE I. RIEPILOGO SCHEDE DEL TESSUTO URBANO CONSOLIDATO:...

PGT del Comune di Verrua Po AMBITI DEL TESSUTO URBANO CONSOLIDATO RESIDENZIALE E PARTE I. RIEPILOGO SCHEDE DEL TESSUTO URBANO CONSOLIDATO:... 1 SCHEDA AU_03_18175.pdf COMUNE DI VERRUA PO PROVINCIA DI PAVIA PGT TESSUTO URBANO CONSOLIDATO AMBITI DEL TESSUTO URBANO CONSOLIDATO RESIDENZIALE INDICE PARTE I. RIEPILOGO SCHEDE DEL TESSUTO URBANO CONSOLIDATO:...

Dettagli

RELAZIONE PIANO ATTUATIVO INDUSTRIALE ARU.P04 VIA PUECHER SUD

RELAZIONE PIANO ATTUATIVO INDUSTRIALE ARU.P04 VIA PUECHER SUD RELAZIONE PIANO ATTUATIVO INDUSTRIALE ARU.P04 VIA PUECHER SUD Il professionista Arch. Matteo M. Magnaghi Il Responsabile di procedura Il Dirigente dell U.T. Arch. Francesca Dicorato Data: 20 febbraio 2014

Dettagli

INDICE. Premessa Dati urbanistici Superfici di progetto Luoghi Viste Progetto Indicazioni materiali di massima Elenco elaborati grafici

INDICE. Premessa Dati urbanistici Superfici di progetto Luoghi Viste Progetto Indicazioni materiali di massima Elenco elaborati grafici INDICE Premessa Dati urbanistici Superfici di progetto Luoghi Viste Progetto Indicazioni materiali di massima Elenco elaborati grafici PREMESSA Il P.R.G. vigente, approvato con Delibera n. 120 del 5.12.2005

Dettagli

COMUNE DI CASALSERUGO

COMUNE DI CASALSERUGO Aggiornato con Variante al PI n. 1, 2 e 3 PI 2015 Piano degli Interventi (PI) - Variante n. 4 (Legge Regionale n. 11/2004 e s.m.i.) COMUNE DI CASALSERUGO Book C - Progetto Zone di Trasformazione SCHEDE

Dettagli

ALLEGATO 1b) analisi del PGT vigente e descrizione della struttura generale della variante anche in merito alle Norme di Attuazione.

ALLEGATO 1b) analisi del PGT vigente e descrizione della struttura generale della variante anche in merito alle Norme di Attuazione. 1 ALLEGATO 1b) analisi del PGT vigente e descrizione della struttura generale della variante anche in merito alle Norme di Attuazione. Il Comune di Uboldo è dotato di Piano di Governo del Territorio ai

Dettagli

Piano delle Regole. Norme Tecniche di Attuazione. ALLEGATO A Interventi convenzionati del centro antico

Piano delle Regole. Norme Tecniche di Attuazione. ALLEGATO A Interventi convenzionati del centro antico Comune di Ghedi Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio Piano delle Regole Norme Tecniche di Attuazione ALLEGATO A Interventi convenzionati del centro antico NOVEMBRE 2015 w:\doc\lavori\ghedi\comune\variante

Dettagli

BANDO PER L ALIENAZIONE DI UN AREA A DESTINAZIONE INDUSTRIALE DI PROPRIETA COMUNALE A MEZZO DI ASTA PUBBLICA (AREA VIA CASTELLAZZO CASCINA OROMBELLA)

BANDO PER L ALIENAZIONE DI UN AREA A DESTINAZIONE INDUSTRIALE DI PROPRIETA COMUNALE A MEZZO DI ASTA PUBBLICA (AREA VIA CASTELLAZZO CASCINA OROMBELLA) Individuazione dell area Contornata in rosso l area di proprietà comunale oggetto di alienazione Estratto PGT RP 01 1 Estratto mappa catastale Estratto Norme tecniche di attuazione Piano delle Regole Art.

Dettagli

ALLEGATO Ambiti a progettazione unitaria con volumetria definita. Modificato a seguito delle controdeduzioni alle osservazioni

ALLEGATO Ambiti a progettazione unitaria con volumetria definita. Modificato a seguito delle controdeduzioni alle osservazioni ALLEGATO Ambiti a progettazione unitaria con volumetria definita Modificato a seguito delle controdeduzioni alle osservazioni SA SP63-La Baitella Terziario - Ricettivo - residenza temporanea St indicativa

Dettagli

PII 01 AFIM. Comune di Nave

PII 01 AFIM. Comune di Nave PII 01 AFIM Obiettivi della trasformazione Vocazioni funzionali Indici urbanistici edilizi Criteri di negoziazione - Riqualificazione di struttura produttiva dismessa già fatta oggetto di demolizione e

Dettagli

Generalità. Ogni Scheda d Area risulta composta nel seguente modo:

Generalità. Ogni Scheda d Area risulta composta nel seguente modo: Generalità Il presente elaborato costituisce specificazione e integrazione alle norme tecniche d'attuazione delle zone CR.III, DM, TT, TR dove il PRGC ha ritenuto necessario guidare con maggiore approfondimento

Dettagli

RICOGNIZIONE IMMOBILI COMUNALI E PIANO ALIENAZIONI 2016 SCHEDA DI VARIANTE URBANISTICA. (Art. 58, Legge 133/2008)

RICOGNIZIONE IMMOBILI COMUNALI E PIANO ALIENAZIONI 2016 SCHEDA DI VARIANTE URBANISTICA. (Art. 58, Legge 133/2008) RICOGNIZIONE IMMOBILI COMUNALI E PIANO ALIENAZIONI 2016 SCHEDA DI VARIANTE URBANISTICA (Art. 58, Legge 133/2008) Proposta di variante al piano delle regole e al piano dei servizi per l alienazione di aree

Dettagli

- - - - - 1 - 2 - - - - 3 - - 4 - 5 - - 6 - - 7 - 8 PROGETTO SPECIALE n.6 - Caionvico Inquadramento dell area Localizzazione: Quadrante est della città Via S. Orsola Stato di fatto: L ambito interessa

Dettagli

P.R.G COMUNE DI FELTRE SCHEDE UNITÁ DI RIFERIMENTO SUR LOCALITÁ FARRA VARIANTE PARZIALE DEL PIANO REGOLATORE GENERALE STATO DI VARIANTE

P.R.G COMUNE DI FELTRE SCHEDE UNITÁ DI RIFERIMENTO SUR LOCALITÁ FARRA VARIANTE PARZIALE DEL PIANO REGOLATORE GENERALE STATO DI VARIANTE COMUNE DI FELTRE P.R.G VARIANTE PARZIALE DEL PIANO REGOLATORE GENERALE SUR 4-6-7-8 LOCALITÁ FARRA 6 STATO DI VARIANTE SCHEDE UNITÁ DI RIFERIMENTO LEGENDA abcd testo aggiunto con la presente variante Maggio

Dettagli

Ambito 12.2 F.S. SAN PAOLO

Ambito 12.2 F.S. SAN PAOLO Ambito 12.2 F.S. SAN PAOLO Indice Territoriale massimo (mq SLP/mq ST): 0,5 B. Attività di servizio alle persone e alle imprese (di cui max 20% per attività commerciali) max 20% H. Eurotorino: di cui almeno

Dettagli

P.d.R. PIANO DELLE REGOLE

P.d.R. PIANO DELLE REGOLE INDICE SCHEDE PIANO DI RECUPERO n. 1 Area ex-biarmato S.P. n. 1 (Loc. Cna Durona) PIANO DI RECUPERO n. 2 Area ex-scania Ambito commerciale Montebello PIANO DI RECUPERO n. 3 Area ex-distributore carburanti

Dettagli

Planimetria generale dell'area da P.R.G. - scala 1:2000

Planimetria generale dell'area da P.R.G. - scala 1:2000 Universita degli studi G. d Annunzio CHIETI PESCARA ESAMI DI STATO PER L ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI PIANIFICATORE TERRITORIALE Commissione n. 1 Traccia 1 - Prova pratica (8 ore) II SESSIONE 2013

Dettagli

PGT BODIO L. DdP - Norme di Attuazione Allegato: Schede AT 2

PGT BODIO L. DdP - Norme di Attuazione Allegato: Schede AT 2 PGT BODIO L. DdP - Norme di Attuazione Allegato: Schede AT 2 INDICE GENERALE AC 1 - AC 2 - AC 3 - Riqualificazione struttura ricettiva Rogorella...4 Area di completamento via Matteotti...6 Area di completamento

Dettagli

Generalità. Ogni Scheda d Area risulta composta nel seguente modo:

Generalità. Ogni Scheda d Area risulta composta nel seguente modo: Generalità Per ogni area urbanistica delle zone CR.III, TP, TR viene redatta una "Scheda d'area", nella quale risultano contenute le grandezze urbanistiche, le specifiche procedurali, l'azzonamento del

Dettagli

versione definitiva marzo 2003 a seguito approvazione

versione definitiva marzo 2003 a seguito approvazione 349 350 8.3.6. SS.106: COMPLETAMENTO RESIDENZIALE L intervento si localizza sul bordo meridionale del tessuto edilizio residenziale localizzato lungo il fronte meridionale della SS. 106 declassata, verso

Dettagli

NTA - STATO DI FATTO NTA - STATO DI PROGETTO

NTA - STATO DI FATTO NTA - STATO DI PROGETTO NTA - STATO DI FATTO NTA - STATO DI PROGETTO Art. 1.03 DEROGHE ALLE PRESENTI NORME Deroghe alle presenti norme sono ammissibili nei limiti e nella forma stabiliti dall art. 41 quater, L. 17/8/1942 n. 1150,

Dettagli

- PROGETTO ZONE DI TRASFORM SCHEDE NORM

- PROGETTO ZONE DI TRASFORM SCHEDE NORM Elaborato 07 COMUNE DI CASALSERUGO SCHEDE NORMATIVE Book C - PROGETTO ZONE DI TRASFORMAZIONE Piano Regolatore Comunale LR 11/2004 Piano degli Interventi PI 2012 SCHEDA PROGETTO 8R LOTTIZZAZIONE VIA

Dettagli

INDICE. Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano 2

INDICE. Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano 2 INDICE Nuove aree di trasformazione...3 Area ATI 1 - Area commerciale e direzionale...4 Area TR 1 - Area di trasformazione...5 Area TR 2 - Area a servizi di iniziativa pubblica e privata per l edilizia

Dettagli

Piano di Governo del Territorio Piano delle Regole Allegato B Ambiti di Riqualificazione

Piano di Governo del Territorio Piano delle Regole Allegato B Ambiti di Riqualificazione Comune di Izano Provincia di Cremona Piano di Governo del Territorio Piano delle Regole Allegato B Ambiti di Riqualificazione 09 luca menci responsabile del progetto gianluca vicini analisi ambientali

Dettagli

Pcc 1 Permesso di Costruire Convenzionato 1 pag. 2. Pcc 2 Permesso di Costruire Convenzionato 2 pag. 4

Pcc 1 Permesso di Costruire Convenzionato 1 pag. 2. Pcc 2 Permesso di Costruire Convenzionato 2 pag. 4 Indice delle schede Pcc 1 Permesso di Costruire Convenzionato 1 pag. 2 Pcc 2 Permesso di Costruire Convenzionato 2 pag. 4 Pcc 3A-3B Permesso di Costruire Convenzionato 3A -3B pag. 5 Pcc 4 Permesso di Costruire

Dettagli

Corso integrativo di preparazione all Esame di Stato per l abilitazione della libera professione di Geometra anno 2016

Corso integrativo di preparazione all Esame di Stato per l abilitazione della libera professione di Geometra anno 2016 Collegio Provinciale Geometri e Geometri Laureati di Genova Corso integrativo di preparazione all Esame di Stato per l abilitazione della libera professione di Geometra anno 2016 Paolo De Lorenzi - 2016

Dettagli

P.G.T. di Daverio VA MODALITA DI TRASFORMAZIONE

P.G.T. di Daverio VA MODALITA DI TRASFORMAZIONE B1-b Area strategica per la creazione di punti di attestamento veicolare a supporto del comparto residenziale edificato. Cessione o asservimento all uso pubblico delle aree per servizi, in misura non inferiore

Dettagli

COMUNE DI PONSACCO Provincia di Pisa. VARIANTE AL REGOLAMENTO URBANISTICO VARIANTE n. 20 UTOE 5 VAL DI CAVA

COMUNE DI PONSACCO Provincia di Pisa. VARIANTE AL REGOLAMENTO URBANISTICO VARIANTE n. 20 UTOE 5 VAL DI CAVA COMUNE DI PONSACCO Provincia di Pisa VARIANTE AL REGOLAMENTO URBANISTICO VARIANTE n. 20 UTOE 5 VAL DI CAVA R.U.P. Arch. Nicola Gagliardi Arch. Marco Felicioli U.T.O.E. 5 Val di Cava SCHEDA NORMA dell area

Dettagli

PIANO REGOLATORE GENERALE

PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNE DI SEDRIANO Provincia di Milano PIANO REGOLATORE GENERALE NORME TECNICHE D ATTUAZIONE LUGLIO 2006 Studio di architettura ed urbanistica prof. arch. Piero Puddu e collaboratori - viale dei Mille,

Dettagli

AMBITI DI RIQUALIFICAZIONE (AR) SCHEDE DI ATTUAZIONE. AR-01: via della Vittoria via Montello. AR-02: via Cà Secca via Matteotti

AMBITI DI RIQUALIFICAZIONE (AR) SCHEDE DI ATTUAZIONE. AR-01: via della Vittoria via Montello. AR-02: via Cà Secca via Matteotti AMBITI DI RIQUALIFICAZIONE (AR) SCHEDE DI ATTUAZIONE AR-01: via della Vittoria via Montello AR-02: via Cà Secca via Matteotti AR-03: via Italia via Manin AR-04: via Cazzaniga via Santa Clotilde AR-05:

Dettagli

COMUNE DI MASI P.I REPERTORIO NORMATIVO INTERVENTI CODIFICATI Elaborato conforme DGR 1438/06 e parere Dir. Reg /57/09 del

COMUNE DI MASI P.I REPERTORIO NORMATIVO INTERVENTI CODIFICATI Elaborato conforme DGR 1438/06 e parere Dir. Reg /57/09 del COMUNE DI MASI PROVINCIA DI PADOVA SECONDO PIANO DEGLI INTERVENTI ELABORATO: AMBITI INTERVENTO CODIFICATO schede progetto 2019 IL SINDACO: Cosimo GALASSINI RESPONSABILE U.T.C.: IL PROGETTISTA: Mauro COSTANTINI

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - ILLUSTRATIVA e DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

RELAZIONE TECNICO - ILLUSTRATIVA e DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TERZOLAS OGGETTO: PIANO ATTUATIVO RELATIVO ALLE P.F. 96/3, 96/4, 96/8, 96/10, 96/11 NEL COMUNE CATASTALE E AMMINISTRATIVO DI TERZOLAS. COMMITTENTE: Amministrazione

Dettagli

Ambito di Trasformazione Urbana. Se + Ve. Scva (verde pubblico, parcheggi) Scers. Nuova viabilità interna. Permeabilità e/o connessioni ciclo-pedonali

Ambito di Trasformazione Urbana. Se + Ve. Scva (verde pubblico, parcheggi) Scers. Nuova viabilità interna. Permeabilità e/o connessioni ciclo-pedonali Ambito di Trasformazione Urbana Se + Ve Scva (verde pubblico, parcheggi) Scers Nuova viabilità interna Permeabilità e/o connessioni ciclo-pedonali Connessioni verdi e percorsi ciclo-pedonali Verde esistente

Dettagli

PROGETTO DI PIANO DI LOTTIZZAZIONE RESIDENZIALE

PROGETTO DI PIANO DI LOTTIZZAZIONE RESIDENZIALE Studio Tecnico Percivalle Dr. Ing. Carlo Percivalle 27045 Casteggio (PV) Via A. Manzoni, 35 tel. e fax 0383 890586 e-mail: c.percivalle@tin.it PROGETTO DI PIANO DI LOTTIZZAZIONE RESIDENZIALE P.L. VECCHIO

Dettagli

COMPENSAZIONI & MITIGAZIONI. Adozione di soluzioni tecnlogiche a basse emissioni e a basso consumo energetico

COMPENSAZIONI & MITIGAZIONI. Adozione di soluzioni tecnlogiche a basse emissioni e a basso consumo energetico AMBITO DI TRASFORMAZIONE PRODUTTIVO DERIVATO DAL PGT 2007 A.T.I. 1 - via Abruzzi Generalità Area a seminativo semplice ai margini della zona industriale lungo la S.P. 179 7.138 Sup. Lorda di Pavimentazione

Dettagli

Settore Governo del Territorio

Settore Governo del Territorio Settore Governo del Territorio RELAZIONE TECNICA allegato A (nuova costruzione, ampliamento, sopralzo, autorimesse, incremento di Snr, corpi accessori, opere di urbanizzazione (art. 3 c. 1.e D.P.R. 380/2001))

Dettagli

- I N D I C E - - DISPOSIZIONI GENERALI

- I N D I C E - - DISPOSIZIONI GENERALI - I N D I C E - TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Art. 2 Art. 3 - Elementi costitutivi del Piano Regolatore Generale - Campo di applicazione, validità ed efficacia del PRG - Trasformazione urbanistica

Dettagli

TORINO Via Bistagno, 10. Palazzo uffici

TORINO Via Bistagno, 10. Palazzo uffici TORINO Via Bistagno, 10 Palazzo uffici Aprile 2013 Localizzazione 2 Descrizione Il complesso immobiliare occupa un intero isolato, di forma romboidale, delimitato a nord-est da Via Monbasiglio, a est da

Dettagli

STRALCI N.T.A. stato attuale

STRALCI N.T.A. stato attuale COMUNE DI LORETO Provincia di Ancona IV SETTORE Urbanistica, Edilizia Privata, Ambiente Ecologia L.R. n.34/1992 e ss.mm.ii. VARIANTE AL PRG PER ZONIZZAZIONE AREE PRODUTTIVE / COMMERCIALI - ADOZIONE - STRALCI

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA SCHEDA URBANISTICA C10

RELAZIONE TECNICA PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA SCHEDA URBANISTICA C10 Piano Attuativo di iniziativa Privata Comparto C10 Cecina (LI) COMUNE DI CECINA Provincia di Livorno RELAZIONE TECNICA PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA SCHEDA URBANISTICA C10 Progetto: CERRI STUDIO

Dettagli

Tipologia strumento attuativo. Soggetto attuatore

Tipologia strumento attuativo. Soggetto attuatore AMBITO DI TRASFORMAZIONE ATR 1 Tipologia strumento attuativo Ubicazione Soggetto attuatore PL Via Umberto I Privato Destinazione prevalente Residenziale Superficie territoriale St (1) Mq. 13.975 Indice

Dettagli

n. 98 Localizzazione GRAGNOLA Dati catastali Foglio 4 map. 1082

n. 98 Localizzazione GRAGNOLA Dati catastali Foglio 4 map. 1082 n. 98 Localizzazione GRAGNOLA Dati catastali Foglio 4 map. 1082 A) STATO VIGENTE Destinazione Urbanistica Sezione: C Foglio: 4 Mappale: 1082 - Disciplina dei Sistemi Territoriali: Area interna all UTOE

Dettagli

Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 41 del Approvazione Definitiva P.L. Commerciale Area 33 - TR16

Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 41 del Approvazione Definitiva P.L. Commerciale Area 33 - TR16 Comune di Casorate Primo Schede Aree di trasformazione Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 41 del 31.07.018 - Approvazione Definitiva P.L. Commerciale Area 33 - TR16 Modificato con Deliberazione

Dettagli

Comune di Olgiate Olona Provincia di Varese

Comune di Olgiate Olona Provincia di Varese Comune di Olgiate Olona Provincia di Varese OGGETTO : APA 6 di via San Giovanni RELAZIONE SUI CARATTERI E L ENTITA DELL INTERVENTO OFFICINA DI ARCHITETTURA Via Foscolo, 33 20025 Legnano (MI) tel./fax 0331/440178

Dettagli

riccardo albertini architetto COMUNE DI PADOVA - PROVINCIA DI PADOVA - via corsica / via mandelli - NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

riccardo albertini architetto COMUNE DI PADOVA - PROVINCIA DI PADOVA - via corsica / via mandelli - NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE COMUNE DI PADOVA - PROVINCIA DI PADOVA - via corsica / via mandelli - PROGETTO: RICHIESTA DI MODIFICA NON SOSTANZIALE AL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO - P.U.A. "LETIZIA" Convenzione del 03/02/2010 rep. 65797

Dettagli

ESTRATTO R.U.E. 25.2

ESTRATTO R.U.E. 25.2 ESTRATTO R.U.E. 25.2 - ZONA D2: ZONA PER INSEDIAMENTI COMMERCIALI E DIREZIONALI La sub-zona D2 comprende le aree destinate o da destinare ad attività commerciali e/o direzionali. Sono ammessi tutti gli

Dettagli

REGOLAMENTO URBANISTICO VARIANTE 1 - CP18 QUARTIERE CAMPI ALTI RELAZIONE

REGOLAMENTO URBANISTICO VARIANTE 1 - CP18 QUARTIERE CAMPI ALTI RELAZIONE REGOLAMENTO URBANISTICO VARIANTE - CP8 RELAZIONE. Inquadramento generale. L area oggetto della presente variante è localizzata nel Quartiere Campi Alti, compresa tra la Via dei Pioppi, a monte, la sede

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA - PROVINCIA DI CREMONA. Comune di Romanengo PRIMA VARIANTE PARZIALE AL VIGENTE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

REGIONE LOMBARDIA - PROVINCIA DI CREMONA. Comune di Romanengo PRIMA VARIANTE PARZIALE AL VIGENTE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO REGIONE LOMBARDIA - PROVINCIA DI CREMONA Comune di Romanengo PRIMA VARIANTE PARZIALE AL VIGENTE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (PIANO DEI SERVIZI E PIANO DELLE REGOLE) ELENCO E SINTESI DEI CONTRIBUTI

Dettagli

Schema delle unità minime di intervento

Schema delle unità minime di intervento Schema delle unità minime di intervento Art. 119 - Progetto Norma PN 21: Parco Ovest (Modificato con varianti pubblicate sul B.U.R.L. il 05/08/2002, il 14/02/2007 e il 21/11/2007) Fattibilità geologica:

Dettagli

COMUNE DI PINEROLO PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO AREA URBANISTICA D. 6.8 VARIANTE N. 2

COMUNE DI PINEROLO PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO AREA URBANISTICA D. 6.8 VARIANTE N. 2 REGIONE PIEMONTE CITTA METROPOLITANA DI TORINO COMUNE DI PINEROLO PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO AREA URBANISTICA D. 6.8 VARIANTE N. 2 Proprietà: La Primula s.a.s di Depetris Elda & C. con sede in Via Roma

Dettagli

Pgt Castelveccana Allegato NdA PdR: Indirizzi e prescrizioni Ambiti di completamento A.C. pag. 2

Pgt Castelveccana Allegato NdA PdR: Indirizzi e prescrizioni Ambiti di completamento A.C. pag. 2 Pgt Castelveccana Allegato NdA PdR: Indirizzi e prescrizioni Ambiti di completamento A.C. pag. 2 INDICE GENERALE AMBITI DI COMPLETAMENTO AC 1: Completamento del tessuto residenziale di via dei Campi via

Dettagli

PROGETTO DI AREA ARTIGIANALE IN COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI (PV)

PROGETTO DI AREA ARTIGIANALE IN COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI (PV) Variante di PRG Redatta ai sensi del DPR 447/98 S.U.A.P. Sportello Unico Attività Produttive PROGETTO DI AREA ARTIGIANALE IN COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI (PV) Luglio 2009 VIA SCOPOLI, 12 27100 PAVIA

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Programmazione e Pianificazione del Territorio U.O. Programmazione degli Interventi di Trasformazione Urbana MUNICIPIO VIII

Dettagli

Articolo 2.12 Schede di progetto degli ambiti di trasformazione

Articolo 2.12 Schede di progetto degli ambiti di trasformazione Articolo 2.12 Schede di progetto degli ambiti di trasformazione Ambito di trasformazione n. 1 32 33 Localizzazione A nord dell abitato di Terzago, sul confine con il territorio comunale di Gavardo. Inquadramento

Dettagli

Privata mq. 0,5 mq/mq. 0,2 mq/mq. 0,1 mq/mq. 40% ur 60% ut

Privata mq. 0,5 mq/mq. 0,2 mq/mq. 0,1 mq/mq. 40% ur 60% ut Schede aree di trasformazione AREA B6 Ex Area SNIA- Viscosa Proprietà Superficie Indice (mq/mq) Indice premiale (mq/mq) Indice perequativo (mq/mq) Destinazioni d uso Privata 447.450 mq 0,5 mq/mq 0,2 mq/mq

Dettagli

COMUNE DI ROVETTA Provincia di Bergamo. PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO Legge Regionale n.12 del 11/03/2005

COMUNE DI ROVETTA Provincia di Bergamo. PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO Legge Regionale n.12 del 11/03/2005 COMUNE DI ROVETTA Provincia di Bergamo PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO Legge Regionale n.12 del 11/03/2005 DOCUMENTO DI PIANO Ambiti di Trasformazione - Schede normative Luglio 2012 - agg.luglio 2013 Progettisti:

Dettagli

AU.01 - Relazione Urbanistica

AU.01 - Relazione Urbanistica AU.01 - Relazione Urbanistica Riqualificazione sociale e culturale dell area urbana di via Lanciano nei pressi dell ex serbatoio idrico, denominato Una torre per la città Sommario PREMESSA... 2 DESCRIZIONE

Dettagli

COMUNE DI ACQUI TERME Provincia di Alessandria AREA CON DESTINAZIONE RESIDENZIALE EX CASEIFICIO MERLO

COMUNE DI ACQUI TERME Provincia di Alessandria AREA CON DESTINAZIONE RESIDENZIALE EX CASEIFICIO MERLO AREA CON DESTINAZIONE RESIDENZIALE EX CASEIFICIO MERLO GENNAIO 2009 AREA CON DESTINAZIONE RESIDENZIALE EX CASEIFICIO MERLO LOCALIZZAZIONE AREA STRADARIO DI ACQUI TERME Area con destinazione residenziale

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO. Piano delle Regole. Comune di Torre de Busi Provincia di Lecco

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO. Piano delle Regole. Comune di Torre de Busi Provincia di Lecco PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO Comune di Torre de Busi Provincia di Lecco Piano delle Regole ZONA B allegato alla tav. R6 (PdR) ( Le indicazioni contenute nel Piano delle Regole hanno carattere vincolante

Dettagli

Azzonamento del PRG CALCOLO DELLA CAPACITA INSEDIATIVA DEL PRG

Azzonamento del PRG CALCOLO DELLA CAPACITA INSEDIATIVA DEL PRG PTCP: Calcolo della superficie urbanizzabile Ciò si traduce in una facoltà massima di prevedere 6,09 HA di nuove aree di espansione (Superficie Ammissibile delle Espansioni). Azzonamento del PRG CALCOLO

Dettagli

Proprietà. Superficie. Diritto volumetrico (mq/mq) Diritto volumetrico ad incentivo tempo (mq/mq) Destinazioni d uso

Proprietà. Superficie. Diritto volumetrico (mq/mq) Diritto volumetrico ad incentivo tempo (mq/mq) Destinazioni d uso Schede aree di trasformazione AREA B3 - Centro Sportivo di via Vittorio Emanuele Orlando Proprietà Superficie Diritto volumetrico Diritto volumetrico ad incentivo tempo Destinazioni d uso Privata 46.344

Dettagli

planimetria del progetto complessivo (scala 1:1000) con indicazione delle aree pubbliche e private;

planimetria del progetto complessivo (scala 1:1000) con indicazione delle aree pubbliche e private; Politecnico di Torino Esami di Stato per l abilitazione all esercizio della professione di Pianificatore Territoriale Prima sessione 2017 15 giugno Sezione A SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PROVA PRATICA

Dettagli

COMUNE DI PONSACCO Provincia di Pisa VARIANTE AL REGOLAMENTO URBANISTICO UTOE 3 ZONA INDUSTRIALE

COMUNE DI PONSACCO Provincia di Pisa VARIANTE AL REGOLAMENTO URBANISTICO UTOE 3 ZONA INDUSTRIALE COMUNE DI PONSACCO Provincia di Pisa VARIANTE AL REGOLAMENTO URBANISTICO UTOE 3 ZONA INDUSTRIALE R.U.P. Arch. Nicola Gagliardi Arch. Marco Felicioli U.T.O.E. 3 Zona industriale SCHEDA NORMA dell area 1

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO - PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO ai sensi della Legge Regionale per il Governo del Territorio del 11/03/2005 n. 12 e s.m.i. PIANO DELLE REGOLE Oggetto: SCHEDE AMBITI DI INTERVENTO COMUNE DI VEDANO OLONA

Dettagli

VARIANTE prg PEEP 6 Torre del Lago via Aurelia ADOZIONE GIUGNO 2009 RELAZIONE TECNICA NORME TECNICHE ATTUAZIONE

VARIANTE prg PEEP 6 Torre del Lago via Aurelia ADOZIONE GIUGNO 2009 RELAZIONE TECNICA NORME TECNICHE ATTUAZIONE COMUNE DI VIAREGGIO Ufficio progettazione urbanistica VARIANTE prg PEEP 6 Torre del Lago via Aurelia ADOZIONE GIUGNO 2009 RELAZIONE TECNICA NORME TECNICHE ATTUAZIONE Cap.1 Premesse e Valutazioni Generali

Dettagli

ESTRATTO NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

ESTRATTO NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE COMUNE DI FOSSANO Dipartimento Tecnico LL.PP. Urbanistica e Ambiente Servizio Gestione del Territorio ESTRATTO NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE Fossano, 22 Settembre 2014 VARIANTE n. 11 Variante Parziale 11

Dettagli

Schede Ambiti di completamento Pagina 2

Schede Ambiti di completamento Pagina 2 AMBITI DI COMPLETAMENTO ACR 1 Completamento residenziale Via E.Ferrario pag. 4 ACR 2 Completamento residenziale Via Zara pag. 8 ACR 3 Completamento residenziale Via San Giovanni Bosco pag. 11 ACR 4 Completamento

Dettagli

DISTRETTO URBANISTICO 1. download.aspx?idc=784&type=inline&id=2080 1

DISTRETTO URBANISTICO 1. download.aspx?idc=784&type=inline&id=2080 1 1 download.aspx?idc=784&type=inline&id=2080 1 SUPERFICIE TERRITORIALE SUPERFICIE DESTINATA A a b c d Tot DENSITA FOND. PROG. (TERR*) MC./ VOLUME IN PROGETTO MC. RAPPORTO DI COPERTURA / % PROCEDURE DI INTERVENTO

Dettagli

COMUNE DI BARZANA STUDIO DI INGEGNERIA E DI ARCHITETTURA

COMUNE DI BARZANA STUDIO DI INGEGNERIA E DI ARCHITETTURA Regione Lombardia Comune di Barzana Provincia di Bergamo COMUNE DI BARZANA Piano di G T overno del erritorio Palazzago Mapello Barzana Almenno San Bartolomeo Brembate Brembate di di Sopra Sopra STUDIO

Dettagli

SOTTOZONA B1 AREE DI RISTRUTTURAZIONE URBANISTICA. a.1.) Destinazione:nella sottozona B1 sono ammessi: abitazioni,

SOTTOZONA B1 AREE DI RISTRUTTURAZIONE URBANISTICA. a.1.) Destinazione:nella sottozona B1 sono ammessi: abitazioni, SOTTOZONA B1 AREE DI RISTRUTTURAZIONE URBANISTICA a.1.) Destinazione:nella sottozona B1 sono ammessi: abitazioni, uffici, negozi, botteghe, locali ed esercizi pubblici, autorimesse. b.1.) Tipo di intervento:

Dettagli

INTERVENTO UNITARIO CONVENZIONATO (IUC 8) VILLA ACQUA BONA

INTERVENTO UNITARIO CONVENZIONATO (IUC 8) VILLA ACQUA BONA Comune di San Lazzaro di Savena Bologna INTERVENTO UNITARIO CONVENZIONATO (IUC 8) VILLA ACQUA BONA NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ELABORATO SOSTITUTIVO 06/02/2014 Art. 1 ELEMENTI COSTITUTIVI Il presente

Dettagli

PGT del Comune di Barbianello TESSUTO URBANO CONSOLIDATO AMBITI DEL TESSUTO PRODUTTIVO ESISTENTE

PGT del Comune di Barbianello TESSUTO URBANO CONSOLIDATO AMBITI DEL TESSUTO PRODUTTIVO ESISTENTE 1 SCHEDA AU_05_18008.PDF COMUNE DI BARBIANELLO PROVINCIA DI PAVIA PGT TESSUTO URBANO CONSOLIDATO AMBITI DEL TESSUTO PRODUTTIVO ESISTENTE INDICE PARTE I. RIEPILOGO SCHEDE DEL TESSUTO URBANO CONSOLIDATO:...

Dettagli

COMUNE DI RIMINI CF/P.IVA

COMUNE DI RIMINI CF/P.IVA COMUNE DI RIMINI CF/P.IVA 00304260409 DIREZIONE PIANIFICAZIONE E GESTIONE TERRITORIALE Settore Pianificazione Attuativa ed Edilizia Residenziale Pubblica U.O. Piani Attuativi Privati NORME TECNICHE DI

Dettagli

Piano Attuativo di Iniziativa Privata

Piano Attuativo di Iniziativa Privata Comune di Pisa Piano Attuativo di Iniziativa Privata Variante al Regolamento Urbanistico- Scheda Norma n. 06.1 Cisanello - area filtro verde - area agricola S. Michele - comparto 3 N o r m e T e c n i

Dettagli

Rettificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n.3 del Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano 1

Rettificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n.3 del Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano 1 Rettificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n.3 del 6.01.015 Piano di Governo del Territorio - Documento di Piano 1 Indice Piani Integrati di Intervento Approvati e in corso di realizzazione...3

Dettagli

Ambito di trasformazione 5a - Quadrilatero industriale

Ambito di trasformazione 5a - Quadrilatero industriale doc C/1 Ambito di trasformazione 5a - Quadrilatero industriale aree per insediamenti industriali esistenti e di completamento aree pavimentate e alberate nuove edificazioni a due piani per servizi all'industria,

Dettagli

Piano di Governo del Territorio

Piano di Governo del Territorio Lunedì Piano di Governo del Territorio ADOZIONE Massimo Giuliani Gli strumenti che costituiscono il io Obiettivi Analisi del contesto Valutazione Ambientale Strategica DOCUMENTO DI PIANO Prescrizioni Direttive

Dettagli

INSERIMENTO TERRITORIALE DELL AREA OGGETTO DI INTERVENTO SCHEMA DELL ORGANIZZAZIONE ORIGINARIA DELLE INFRASTRUTTURE DELL AREA

INSERIMENTO TERRITORIALE DELL AREA OGGETTO DI INTERVENTO SCHEMA DELL ORGANIZZAZIONE ORIGINARIA DELLE INFRASTRUTTURE DELL AREA Politecnico di Torino Esami di Stato di abilitazione professionale Seconda sessione 2014 (19 novembre 2014) Sezione A, Laurea Specialistica Settore Pianificazione Prova pratica Tema 1 - Fabbricati del

Dettagli