ANNO X - SUPPLEMENTO AL N. 36 DICEMBRE 2011 VITA. insieme. Fare Natale Insieme. DALLA STRADA ALLA vita

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANNO X - SUPPLEMENTO AL N. 36 DICEMBRE 2011 VITA. insieme. Fare Natale Insieme. DALLA STRADA ALLA vita"

Transcript

1 DALLA STRADA ANNO X - SUPPLEMENTO AL N. 36 DICEMBRE 2011 ALLA VITA insieme Fare Natale Insieme 1

2 Supplemento al N. 36 del notiziario DALLA STRADA ALLA VITA Editore: Associazione Casa do Menor Italia Onlus Ong Via Roracco Villanova Mondovì (Cn) Tel. e fax Iscritto al Registro del Tribunale di Mondovì al n. 4/2000 il 31/8/2000 Direttore responsabile: Aldo Ribero Italia: Brasile: Sito internet Italia: Sito internet Brasile: Antenna Missiomondo Mondovip Piccoli Passi Impaginato e fotocomposto da: CEM Mondovì Stampato da: Jollygraf Villanova Mondovì La presente copia del giornale è distribuita gratuitamente in virtù del sostegno fornito dal Centro di Servizi per il Volontariato Società Solidale di Cuneo. Le idee ivi espresse, i testi, le immagini qui pubblicati sono sotto l esclusiva responsabilità del direttore responsabile e dell editore del giornale. in QUESTO NUMERO Editoriale Natale: cerco Gesù pag. 3 Collaborazione L Antenna Missiomondo» 5 Piccoli Passi» 10 Mondovip» 13 L Aquilone» 14 CollOQUIO Padre Renato risponde» 15 News dal BRASILE 25 anni per crescere» 17 Riconoscimento per la Casa do Menor» 20 GMG: il Papa a Casa do Menor?» 20 ATTUALITà Favelas un mondo di poveri» 21 Contro i narcos» 22 news dall ITALIA Intervista a Padre Renato» 24 Calendario 2012: ogni mese una foto» 28 ProGETTI Servizio civile, apertura alla mondanità» 29 Progetto Esperienza» 30 Progetti di professionalizzazione» 30 SOS: Casa do Menor - La Fabbrica del sorriso» 31 Collaborare per dare vita Questo numero esce come supplemento al notiziario Dalla strada alla vita. Collaborare per dare vita è lo scopo dell apertura del nostro notiziario, grazie al sostegno del CSV (Centro Servizi al Volontariato - Società Solidale) di Cuneo, ad altre Associazioni che operano nel campo dell accoglienza e del recupero di bambini e ragazzi, nel primo e nel terzo mondo. Come avrete notato, in copertina appaiono accanto al logo di Casa do Menor quelli delle Associazioni L Antenna Missiomondo, Mondovip di Mondovì, Piccoli Passi di Savigliano, che porteranno ricchezza di esperienze nelle pagine interne, con articoli, fotografie e progetti, accanto alle attività che la Casa do Menor realizza in Brasile. 2

3 EDITORIALE Natale: cerco Gesù Natale ritorna, ma Natale vuole dire nascita. Nascita di chi? Nascita di che cosa? Mi guardo attorno sia in Europa che in Brasile e vedo luci, pupazzi di Babbo Natale, panettoni, supermercati affollati di gente affannata perché deve comprare qualcosa. Ma non trovo Gesù. Soffro e mi domando: Cosa facciamo del Natale? Cerco Gesù. Un Dio bambino che viene tra noi per dirci che siamo amati, ma non lo trovo in nessun negozio, solo in qualche chiesa dove c è il presepio. Questo evento meraviglioso di un Dio che 2000 anni fa ha assunto il volto umano e specificamente di un bambino per abitare tra di noi, mi ha sconvolto e ha cambiato la mia vita, ha dato una direzione nuova al mio impegno di uomo e di cristiano. Dio si è fatto uomo, si è fatto bambino e adesso lo incontro e lo amo in ogni uomo e in ogni bambino. L avete fatto a Me : questa scoperta ha scombussolato la mia vita e mi ha buttato a cercare Gesù nelle strade delle grandi periferie del Brasile; un Gesù, primo menino de rua, rigettato da tutti, povero e abbandonato. Non c era posto per Lui. Accanto a Lui solo la giovane Maria e il suo sposo Giuseppe con il bue e l asinello che lo scaldavano. perché non amato, abitante dei nuovi ghetti di morte delle periferie di Rio chiamati crackolandie (cimiteri di vivi) che aspettano la morte aiutandosi con le dosi di crack. Vi può sembrare strano, ma è proprio qui, in questi volti e in questi luoghi che incontro Gesù e il Natale vero. Lo incontro negli uomini, nelle donne, negli anziani, nei giovani che faticano a vivere, negli adolescenti e nei bambini che non sono voluti da nessuna parte. Sono tre mesi che ho scoperto l esistenza di questi terribili ghetti, cimiteri dei rifiuti della società dove tutti si rifugiano nella droga per riempire il vuoto della mancanza di amore e presenza. Mi sento sempre più attratto da queste realtà e continuo ad andare per le strade cercando chi nessuno vuole. Incarnazione: cerco Gesù e Lo trovo L incarnazione di Gesù (Dio che si fa carne) è il fatto più importante del cristianesimo e della storia degli uomini. Sono 33 anni che cerco questo Gesù nel volto di chi non è amato, di chi è rigettato da tutti e che ha il nome di meninos de rua, sniffa colla, drogato, prostituto o prostituta, adolescente violento 3

4 EDITORIALE I nuovi presepi viventi Improvvisamente questi posti di morte e di disperazione si trasformano per me in veri presepi viventi. Gesù è entrato nelle sacche di sofferenza e di dolore dell umanità di tutti i tempi per dirci: Io sono con voi e non mollo Io vi amo sempre, nonostante tutto Io mi sono fatto abbandono, solitudine, sofferenza, disperazione per trasformare tutto in vita. 25 anni con Gesù bambino nei figli del Brasile non amati E anche io e anche noi della grande famiglia Casa do menor in Brasile o in Europa, come Gesù entro e entriamo nelle piaghe dei più piccoli e più abbandonati per dire a tutti: Non sei solo, noi siamo con te, la tua sofferenza ha senso e si trasformerà in risurrezione. Per questo con gioia abbiamo celebrato il giubileo della Casa do menor il 12 di ottobre 2011 con tante persone venute dall Italia, Francia, Monaco, Germania, Svizzera e Brasile e abbiamo contemplato quello che Dio ha operato attraverso la nostra debolezza e piccolezza e come Maria abbiamo ripetuto: Ha fatto in me grandi cose guardando alla pochezza della sua serva. E la Chiesa ha riconosciuto la comunità Familia Vida,(Famiglia Vita) della Casa do Menor come opera di Dio, ispirata dalla Spirito per rispondere a sfide della Chiesa e della società. Questo è un dono,ma anche una responsabilità enorme che ci chiama ad essere fedeli allo Spirito che ci ha fatti nascere. Scelta di lavorare per riscattare i cracudos (dipendenti da crack) Volete aiutarci a fare Natale con loro? Terminiamo e iniziamo l anno con la voglia grande di lavorare sempre di più tra i bambini, gli adolescenti, i ragazzi e i giovani che nella droga e nel crack cercano di fare tacere la sofferenza ed il grido per amore. La Casa do Menor si dedicherà sempre di più a questa difficile clientela di cui tutti hanno paura. Per questo abbiamo aperto un nuovo centro nel municipio di Rio de Janeiro, a Guaratiba e vogliamo fortificare i centri di recupero che abbiamo già a Tinguà, a Pacatuba, a Aracaju (Sao Cristovao), Santana do Ipanema e Maceio dove stiamo ricevendo la donazione di un centro già esistente. So che questo Natale 2011 è difficile in Europa e in Italia per le varie crisi e scossoni finanziari e cambiamenti politici, ma ho ancora il coraggio di invitarvi a provare la gioia del vero Natale: Dio si fa dono per l umanità e ci chiede di essere dono per gli altri come fa Lui. Nessuno di noi è così povero da non avere la possibilità di dare qualcosa. Gesù Bambino con il volto di migliaia di ragazzi che la Casa do Menor raccoglie in tutto il Brasile chiede di aiutarlo a vivere. Se farai questo con un piccolo grande gesto, se aiuterai la tua famiglia a fare questo sarai e sarete felici e proverete la gioia di sentirvi amati e di poter amare e essere utili. E sarà Natale e non solo il giorno di Natale, ma ogni giorno del nuovo anno 2012 che bussa alla porta. Di cuore Buon Natale a tutti e un 2012 nuovo perché noi lo facciamo nuovo tutti i giorni, amando e donandoci di più. Grazie per tutto quello che ci aiutate e ci aiuterete a realizzare. Noi continuiamo a sognare e per questo non diventiamo vecchi. Padre Renato 4

5 Sei anni di attività al servizio della Diocesi di Mondovì collaborazione L Antenna Missiomondo - Onlus Laboratorio missionario di pace e di giustizia fra i popoli L Antenna Missiomondo nasce il 10/11/2005. Secondo le indicazioni del vescovo vuole, in sintonia con la Caritas diocesana, Migrantes e con la Cittadella della carità, essere uno strumento a disposizione delle parrocchie, delle scuole, dei gruppi vari, delle famiglie e delle persone singole che in qualche modo vogliono aprirsi al mondo e tentare delle risposte ai problemi che toccano tutti, seguendo il messaggio del Vangelo e promuovere ideali di giustizia e di pace. Gli obiettivi perseguiti possono essere sintetizzati nei seguenti punti: - Trasmettere informazioni, documenti, notizie, immagini ricevute direttamente da testimoni oculari (missionari, volontari, organismi di cooperazione internazionale), relative alle tematiche della povertà nel mondo, della giustizia fra i popoli, della pace, delle missioni, della mondialità che molto spesso i mezzi di comunicazione ignorano e non trasmettono. - Formare un movimento di persone desiderose di ricercare nuovi stili di vita, non fondati sul ben-avere, ma su un reale ben-essere della persona e della collettività, secondo criteri di eticità, sobrietà, equità, solidarietà. - Suscitare vocazioni alla vita Missionaria. - Sostenere le opere realizzate dai missionari diocesani e/o organizzazioni che si adoperano per la giustizia e la pace. - Collaborare con la Caritas diocesana per sostenere eventuali richieste di servizio e/o emergenze locali, nazionali ed internazionali. Nel 2011 è stato proposto un percorso formativo e informativo sulla missione/ mondialità Dalla Parola ai fatti che si è articolato su di una serie di incontri con l obiettivo di offrire l opportunità di conoscere la realtà della missione e la sua trasformazione, ma anche fare in modo che tutti si sentano maggiormente coinvolti ad afferrare la portata delle proprie responsabilità e all assunzione di un atteggiamento critico di lettura delle realtà mondiali, vicine e lontane, oltre lo sguardo dei mezzi di comunicazione di massa. Gli incontri si sono svolti presso la sede dell associazione, con cadenza mensile e sono stati guidati da Testimoni: Testimonianza dalla Bolivia - Suor Antonietta Potente (Missionaria in Bolvia) La Tenda degli Stili di vita - Don Flavio Luciano - (Pastorale Sociale e Lavoro - Cuneo) Globalizzazione e povertà - Renzo Dutto (Comunità di Mambre) Economia del Gratuito - Agostino Migliorini (Associazione Papa Giovanni XXIII) Il fenomeno immigrazione - Dott. Franco Chittolina - del Centro Studi della Fondazione CR C Presenza educare alle frontiere dell Esclusione Don Renato Chiera, Missionario, Casa do Menor In collaborazione con la Pastorale Giovanile, il Centro Missionario e la Caritas Diocesana, l Antenna Missiomondo ha organizzato tre iniziative di attività concrete ( raccolta alimenti e indumenti ) rivolte ai giovani della Diocesi e realizzate nelle Parrochie di Dogliani, Ceva e Carrù. Altre iniziative riguardano il progetto Riciclandia che si prefigge di raccogliere oggetti e materiali in disuso per riciclarli e rivenderli per sostenere progetti di solidarietà locali e nel mondo. In particolare l operazione Raccattatappi iniziata nel 2010, finanziata in parte dalle Fondazioni CRC e CRT e dal CSV Società Solidale, prevede la raccolta di tappi di plastica finalizzata a sensibilizzare, alla raccolta separata dei rifiuti e raccogliere fondi per sostenere il progetto Educare ed essere presenza. Quest ultimo si propone di contribuire a realizzare e sostenere una casa di accoglienza che rappresenti una presenza di amore e famiglia tra i piccoli non amati e prevenire situazioni di rischio sociale tra bambini ed adolescenti candidati a diventare bambini in strada nella regione del Sertao in Alagoas e precisamente a Santana do Ipanema dove opera come volontaria laica la Monregalese Veronica Paolucci per conto della Casa do Menor fondata da Padre Renato Chiera L Antenna Missiomondo, secondo le indicazioni del nostro Vescovo, vuole continuare, in sintonia con la Caritas Diocesana, Migrantes e con Cittadella della Carità di Mondovì ad essere a disposizione delle parrocchie, delle scuole, dei gruppi vari, delle famiglie delle persone singole che in qualche modo vogliono aprirsi al mondo e tentare delle risposte ai problemi che ci toccano tutti, seguendo il messaggio del Vangelo. Intende porsi come strumento a servizio di una sensibilizzazione e formazione, che pur guardando alla crescita della singola persona mira a risvegliare le nostre comunità e i nostri ambienti perché maturino atteggiamenti di apertura per accogliere e donare in vista di un mondo più umano e fraterno. E con questo intento che l Antenna Missiomondo ha deciso di collaborare con la Casa do Menor Italia Onlus ONG, l Associazione Mondo-Vip Onlus e l Associazione Piccoli Passi Onlus per la realizzazione di questa rivista. L Associazione ha la sede operativa a Mondovì in corso Statuto 22/i - tel. 0174/ ed è aperta al mercoledì e giovedì dalle ore alle e al sabato dalle 9.00 alle sito web: 5

6 COLLABORAZIONE Progetto Adozioni a distanza Brasile L Antenna Missiomondo, da qualche anno, collabora con il Centro Missionario Diocesano di Mondovì per sostenere le attività dei missionari diocesani impegnati in Brasile attraverso le ADOZIONI A DISTANZA. Attraverso questa iniziativa, i nostri missionari riescono a fare grandissime cose, come sfamare, istruire e curare migliaia di bambini e adolescenti che quasi certamente sarebbero destinati alla strada e, in molti casi, alla morte. Le offerte sono assolutamente libere (minimo consigliato 10 euro mensili) e si possono effettuare versamenti mensili, bimensili, trimestrali, quadrimestrali, semestrali, annuali. Don Renato Chiera Don Meo Bergese Don Gianni Malacrida Don Matteo Vivalda Don Arnaldo Rossi Carissimi amici, desidero farmi portavoce di tanta gente, soprattutto dei responsabili e collaboratori delle case di accoglienza per bambini, ragazzi e adolescenti, gestiti dai nostri preti con le loro comunità, tra cui la più conosciuta è la Casa do Menor di don Renato Chiera, per ringraziare con voi Dio per l aiuto costante che da anni portate avanti e che permette a molti ragazzi di essere aiutati con cibo, scuola, professione, educazione, etc ad affrontare la vita. Grazie alle adozioni il Centro Missionario Diocesano cerca di aiutare le numerose case di don Renato, la grande casa di accoglienza (CECACAM) nella parrocchia di don Matteo Vivalda (Queimados), di cui sono ospiti diurni 250 ragazzi in situazione di povertà dove ricevono cibo e istruzione, sotto la direzione di una donna brasiliana consacrata, minuta ma forte, che porta avanti quest opera con l aiuto della Provvidenza e la Crèche ( asilo ) con un numero di bambini più ridotto, della Parrocchia di santa Rita dove lavora don Arnaldo Rossi. Per queste strutture i contributi che ricevono dalle istituzioni locali sono insufficienti e in ritardo pertanto è bene non lasciare mancare il nostro appoggio. Nel Nord-Est a Pesqueira, dove lavora don Meo Bergese, che ha fondato assieme ad alcuni collaboratori il PODE (centro di riabilitazione per ragazzi disabili) e la casa di accoglienza diurna (ASEVI) per ragazzi in difficoltà. Donazioni pervenute a sostegno dei progetti dei nostri missionari Anno 2009: euro Anno 2010: euro Anno 2011: euro (primo semestre) Totale: euro (Versati all Ufficio Missionario Diocesano che ha provveduto a redistribuire equamente ai missionari diocesani). A Petrolandia (Diocesi di Floresta), lavora don Gianni Malacrida, impegnato in una grande ed estesa parrocchia, con una iniziativa chiamata Pastoral da Criança (Pastorale dei Bambini), dove le mamme sono seguite per dare una degna e giusta assistenza sanitaria, alimentare ed educativa ai loro figli. Ringraziamo il Signore per ciò che opera fra noi affinché il nostro impegno di carità, non sia inteso come elemosina, ma come impostazione di vita sull amore vero che richiede dono di sé, condivisione, giustizia. Spero che questa iniziativa Adozioni continui non per metter la coscienza a posto o come gesto saltuario ( per non pensarci più ), ma come frutto di una Scelta di Vita, che ci porti ad andare alla radice dei problemi, coinvolga il nostro vissuto quotidiano, formandoci una mentalità nuova che ci porti a lottare e ad impegnarci a fianco delle famiglie brasiliane, africane, etc Tutto questo perché loro possano avere i mezzi per educare i loro figli, come i nostri. Allora forse cesseranno l e adozioni a distanza per lasciare spazio al mutuo scambio e ci sentiremo davvero fratelli in uguaglianza: e questa è la carità, l agape. Un caro e fraterno saluto. Don Gianni Direttore del Centro Missionario Diocesano COME SOSTENERE IL PROGETTO? Questo progetto può essere sostenuto versando la quota tramite: Bonifico bancario: IBAN IT49Z CC Cassa di Risparmio di Saluzzo, sede di Mondovì. Versamento sul C.C. Postale nº intestato a Associazione di volontariato L Antenna Missiomondo - Onlus ; CAUSALE: Progetto Adozioni Brasile. I versamenti effettuati attraverso questi conti sono detraibili dalle tasse. 6

7 collaborazione PROGETTI REALIZZATI IN CONGO Kavueta La città di Kavueta conta 10 mila abitanti di cui circa bambini, costretti a seguire le lezioni all aperto per mancanza di un edificio scolastico ed essere curati in maniera approssimativa in una struttura con scarse risorse sanitarie. Lunghi anni di guerre e dittature hanno portato alla distruzione di villaggi e strade e ridotto la popolazione in condizione di miseria. OBIETTIVI PRINCIPALI DEL PROGetto 1. Costruzione di una scuola elementare 2. Acquistare n. 5 pannelli solari per dare corrente alla scuola, al centro medico e alla chiesa 3. Migliorare il centro medico esistente e acquisto di materiale medico 4. Costruzione di un pozzo d acqua e acquisto di un motore per il pompaggio dell acqua 5. Costruire una piccola chiesa 6. Sviluppo delle attività agricole: reperimento di attrezzature (motoseghe e trattori) e materiali per l agricoltura. REFERENTE DEL PROGETTO IN ITALIA Don Jean Marie Mabongo, sacerdote originario di Kavueta e in servizio presso le comunità parrocchiali di Garessio e responsabile pastorale dell ufficio Migrantes della Diocesi di Mondovì. L Antenna Missiomondo, nell anno 2011, ha collaborato alla realizzazione del progetto con un contributo di euro. Ema-Noel Una chiesa per Mukedi Dal 2008, su richiesta di Padre Roland, di origine Congolese, l associazione si è impegnata a sostenere la costruzione della Chiesa a Mukedi, città di 30 mila abitanti a sud del Congo. Grazie alle donazioni, offerte, raccolte fondi raccolti in questi anni e nel 2011 (circa euro) la Chiesa verrà terminata e la popolazione di Mukedi avrà finalmente un luogo per le celebrazioni e le assemblee. L Associazione L Antenna Missiomondo si è impegnata, a sostenere una mamma, VIRGINE, che vive a Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo) che è stata abbandonata dal marito in quanto, secondo lui, la donna era capace di partorire solo bambini malati. Attualmente, Virgine deve occuparsi da sola dei suoi 6 bambini che si chiamano: Merveille (14 anni), Ennoch (11 anni), Dorgas (8 anni), Benie (6 anni), Emmauel e Noel (5 anni). Ennoch, Emmauel e Noel sono affetti da anemia mediterranea. Il progetto prevede un aiuto concreto a questa mamma per le spese scolastiche e sanitarie pari a circa 425 euro mensili. Grazie alle donazioni pervenute l associazione ha potuto sostenere il progetto 7

8 COLLABORAZIONE Progetto Talita Kum 2011 Miglioramento della condizione socio-sanitaria della popolazione disabile del Distretto di Laï, CIAD Obiettivo generale: Miglioramento della condizione socio-sanitaria della popolazione disabile del Distretto di Laï, Ciad. Periodo: febbraio 2011 gennaio 2012 Settore di intervento: socio-sanitario Beneficiari diretti: 10 operatori socio-sanitari e circa 500 pazienti disabili. Beneficiari indiretti: persone, l intera comunità del Distretto di Lai. Controparte locale: Ministero dell Azione Sociale, della Solidarietà Nazionale e della Famiglia Delegazione Regionale della Tanjilè (MASSNF-BELACD). Associazione proponente: REABILITY - ONLUS Costo del progetto: euro ,00 L Antenna Missiomondo ha sostenuto il progetto con euro, grazie alle donazioni pervenute e una quota del 5x1000. Nelle foto sopra, il villaggio di Lai e la volontaria della Diocesi di Mondovì, Rosanna Cavarero. OPERAZIONE RACCATTATAPPI Carissimi Amici Raccoglitori di Tappi e sostenitori, a conclusione del secondo anno dell operazione Raccattatappi, a nome di tutta l associazione L Antenna Missiomondo, ritengo doveroso ringraziare il Centro Servizi per il Volontariato di Cuneo, le fondazioni CRC e CRT che in parte hanno finanziato il progetto e tutti coloro che hanno raccolto e consegnato i tappi permettendo di raggiungere questo ottimo risultato. Infatti sono in tanti che hanno aderito alla proposta : oltre 50 Scuole (dall Asilo nido alle Superiori), molte Parrocchie, diverse Associazioni, Circoli, Istituti assistenziali, Aziende e alcuni Comuni, per un totale di oltre persone. Nel 2010 si sono raccolti circa kg di tappi, ovvero 10 tonnellate, una vera e propria montagna composta da circa 5 milioni di tappi, poi riciclati e trasformati in cassette da frutta. Il ricavato della vendita ha fruttato circa euro che sono stati consegnati a Veronica Paolucci, responsabile della nuova Casa do Menor, aperta a Santana do Ipanema in Brasile, durante l incontro del 16 gennaio 2011 presso la nostra sede di Mondovì. Per il 8

9 collaborazione PROGETTO ADOZIONI INDIA Nel 2001 iniziano le prime adozioni nella nostra diocesi. Padre George Jeremias, sacerdote indiano della diocesi di Kottar fu mandato dal suo vescovo a laurearsi in teologia pastorale presso l università Lateranense di Roma. Qui conosce Luciano Pacomio, l attuale vescovo di Mondovì, che è il suo professore di riferimento e con lui prepara la sua tesi di laurea: La mia gente: pescatori che nascono e muoiono sulle barche. Finiti gli studi, a causa di una grave malattia al cuore che lo obbliga ad un grosso intervento, Jeremias deve venire ogni anno in Germania per controlli medici e coglie l occasione di visitare il suo ex professore che ora è vescovo di Mondovì. Durante queste visite Jeremias parla della sua gente: vuole poter costruire per loro una casetta in terra ferma, permettere di mandare a scuola i figli, insegnare alle vedove del mare (moltissime) come svolgere una attività che permetta loro di sopravvivere e di mantenere i propri figli e pensa di realizzare questo progetto attraverso le adozioni a distanza per motivi di studio. Padre Jeremias è stato parroco per molto anni mentre ha iniziato a seguire il progetto. Si adopera per trovare sostenitori sia in Italia che in Germania che negli Stati Uniti e la sua opera ottiene così buoni frutti che il suo vescovo di Kottar gli chiede di lasciare l impegno della parrocchia per diventare il coordinatore diocesano responsabile della pastorale dei poveri attraverso le adozioni per studio, la nascita di centri scolastici, la costruzione di case per i senzatetto, il reperimento dei mezzi per la pesca, la nascita di piccole attività lavorative per le donne. Oggi padre Jeremias è aiutato nella sua opera da altri quattro parroci e da tre assistenti che lo aiutano nelle molteplici iniziative. Grazie anche all Antenna Missiomondo - ONLUS, il progetto prende piede nella Diocesi di Mondovì e a oggi sono state raggiunte più di 250 adozioni per studio e tante altre iniziative! Donazioni pervenute a sostegno del progetto ADOZIONI IN INDIA Anno 2009: euro Anno 2010: euro Anno 2011: euro (primo semestre) Totale: euro (Versati alla Caritas Diocesana che ha provveduto ad inviarli a Padre Jeremias). COME SOSTENERci? Bonifico bancario: IBAN IT49Z CC Cassa di Risparmio di Saluzzo, sede di Mondovì. Versamento sul C.C. Postale nº intestato a Associazione di volontariato L Antenna Missiomondo - Onlus ; CAUSALE: Progetto Adozioni India - Padre Jeremias. I versamenti effettuati attraverso questi conti sono detraibili dalle tasse. Grazie ai suoi amici tedeschi Jeremias decide di avviare un associazione senza scopo di lucro per aiutare i poveri, in primis i bambini. Nasce così la PARTNERSHAFT KOTTAR (FEAST) che da poco più di un anno ha la sede a Chunkankadai, a pochi kilometri da Nagercoil Per ulteriori informazioni visita il sito: si era ipotizzato di raddoppiare il raccolto e raggiungere quindi la quota di kg ( 20 tonnellate cioè 10 milioni di tappi! ) e grazie al contributo di tutti nel mese di questo obiettivo è stato pienamente realizzato. Pertanto quest anno l associazione sarà in grado di inviare alla Casa di Accoglienza di Santana do Ipanema circa Visto il risultato, l entusiasmo riscontrato, la grande partecipazione e le richieste di adesione al progetto si è deciso di continuare anche nel Oltre che dalla diocesi di Mondovì, abbiamo nuove richieste da scuole, parrocchie, aziende, associazioni, enti, ecc. situate sui territori delle Province di Cuneo, Torino e delle province confinanti della Liguria. Ci sono anche persone che telefonano da varie località italiane ed addirittura da alcuni paesi confinanti con l Italia. Incredibile!!!! Per ulteriori informazioni visita il sito oppure tel. al n. 0174/ ( mercoledì e giovedì pomeriggio e sabato mattina 9 12 ) o invia una a Grazie a tutti i Raccoglitori di tappi e ai soci dell associazione che settimanalmente si recano presso i punti di raccolta a ritirare i sacchi e a trasferirli alla ditta specializzata per il riciclo. Con l occasione, porgo a tutti i più sentiti auguri di Buon Natale. Il Presidente (Franco Mammola) 9

10 COLLABORAZIONE PICCOLI PASSI L Africa, l arte e la solidarieta verso l infanzia abbandonata... A passi piccoli ma molto concreti! Meru è una delle tante città del Kenya dove ogni giorno donne uomini e bambini ripetono un rito tanto antico quanto essenziale, da mattino a sera ai bordi delle strade, curvi sotto il peso di contenitori di plastica, ora pieni ora vuoti, di quell acqua troppo scura che noi occidentali non oseremmo nemmeno avvicinare alle labbra acqua raccolta nelle rare pozze sorgive aperte a forza nella terra rossastra o attinta con pazienza dagli scarsi ruscelli; loro, armati di taniche e carretti scorrono via quasi inconsapevoli di ripetere una preghiera rivolta al cielo ed alla terra, essenziale come essenziale e inderogabile è il bisogno che li spinge a strappare poche gocce di acqua e di vita, quella Vita che in questa metà dell universo sembra avere un valore diverso che nell Occidente ricco e garantista; qui diresti quasi, arbitrario Meru è il capoluogo del Distretto di Meru Centro nella Provincia Orientale del Kenya, lì vi scorre il fiume Kathita, alle pendici nordorientali del Monte Kenya. A nord dell equatore, su un altipiano di circa metri di quota, immersa in una natura allo stesso tempo arida e verdeggiante, un punto strategico per chi desidera raggiungere le vicine riserve naturali di Samburu, Buffalo Spring, Lewa Downs e il Parco Nazionale di Meru. Nel distretto si coltiva il caffè e ci sono allevamenti di bestiame e imprese che raccolgono e lavorano il legname. Sembrerebbe una terra ricca e generosa, ma fra le pieghe delle sue strade cittadine o negli altipiani, si nasconde una triste e drammatica realtà, segnata da malattia e miseria quotidiana, con centinaia di orfani abbandonati a sé stessi, genitori morti di HIV o altro, e orfani di un economia di sussistenza che non riesce a sfamare tutte le nuove bocche che l istinto primordiale alla sopravvivenza mette al mondo. Per queste piccole creature c è poca speranza di una vita dignitosa se non per casi fortunati o grazie alle istituzioni e associazioni occidentali che se ne prendono cura per concreta solidarietà a distanza. Il dolore di sapere che molti bimbi orfani, abbandonati, ogni giorno in qualche parte del mondo soffrono la fame e la sete, o la disperazione di non vedere un futuro, mi aveva già spinta diversi anni fa, dopo un breve soggiorno nelle case di accoglienza Madre Teresa di Calcutta in Argentina, a cercare di fare qualcosa di concreto in aiuto a questi piccoli figli; così con un gruppo di colleghe e amici, collegandoci alle realtà missionarie in diverse parti del mondo (Argentina, India, Romania e soprattutto Africa), avevamo fatto nascere l associazione Piccoli Passi onlus che oggi ha sede a Savigliano e conta 50 soci. Uno dei principi che ci muove è quello di impegnarci a raccogliere offerte da destinare a progetti di aiuto alle missioni, sempre attenti e selezionati e andare a verificare di persona l effettivo utilizzo delle offerte. Così a dicembre ho deciso di andare a Meru in Kenya dove da circa tre anni sosteniamo il Villaggio dei Bambini, sezioni St. Francis (ex bambini di strada) e St. Clare (ex bambine di strada), seguiti dal Padre diocesano Francis Limo Riwa. L impatto con l Africa è amabile. Il clima sempre mite, l assenza del grande freddo come del grande caldo, accolgono il viaggiatore con semplicità rallentandone i ritmi, il tempo infatti sembra dilatarsi, l appuntamento per un ora può sempre essere per l ora dopo o quella dopo ancora e come dicono qui in Africa Akuna matata, Non c è problema, e questo è anche il motto dell inno nazionale del Kenya. La semplicità di vita e la bontà della gente di Meru colpiscono insieme alla grande dignità con cui si avvicinano allo straniero, mai un atteggiamento di mendicità, nonostante l evidente stato di povertà che traspare dalle abitazioni e dalla vita quotidiana. Con un compagno di viaggio altrettanto attento a conoscere la realtà africana e portare un concreto sostanzioso aiuto: Giuseppe Asselle, titolare dell omonimo mobilificio di Cervere (CN), ci immergiamo nella realtà del Villaggio dei Bambini di Meru. Padre Francis Limo Riwa ci accoglie con fraterna gratitudine per gli aiuti che con l associazione Piccoli Passi abbiamo già portato finora e nella speranza di continuare in questa amicizia solidale. Visitiamo le due strutture, il St. Francis accoglie i bambini di strada ed è seguita più in particolare da un associazione di volontariato di Lecco; 370 bambini sono stati strappati dalle strade e ora hanno la possibilità di studiare, mangiare e pensare ad un futuro. La sezione St. Clare ospita le bambine di strada, solo più di 300, tutte con storie drammatiche di povertà e desolazione alle spalle, orfane e qualcuna di loro purtroppo anche gravemente malata. Anche qui si studia, l educazione è importante, una preziosa speranza per venire fuori dalla miseria che ha segnato la prima parte della loro vita. Prima di partire per questo viaggio di missione, con la Galleria d Arte Senesi e l associazione culturale L Onda di Savigliano avevamo abbozzato l idea di far partecipare il Villaggio dei Bambini, sezione femminile St. Clare, al Concorso di pittura Leonardo che si terrà a Savigliano nel mese di giugno La famiglia Senesi ha infatti pensato di dedicare un premio speciale ad un iniziativa di beneficienza e con Piccoli Passi è stato possibile collegare Savigliano con l Africa, Meru. Piero e Claudia, titolari della galleria, con la figlia Petra e il marito Cesare, hanno vissuto il dramma senza misura della malattia e morte precoce del loro piccolo Leonardo a cui è dedicato il premio di pittura, e lo slancio verso questi bimbi 10

11 collaborazione africani è stato subito totale e coinvolgente. Piero, prima del viaggio, grazie anche al contributo del Colorificio Taricco di Savigliano, ha preparato due valigette piene zeppe di colori, tempera e oli, e tanti fogli e tele. Ho portato con me il prezioso carico e il progetto che ho realizzato con questo prezioso materiale è andato al di là di ogni aspettativa. Le bambine del St. Clare hanno sofferto tanto nella loro breve vita, e questo ha maturato in loro una grande ricchezza interiore oltre che una sorprendente dolcezza. Su conferma delle insegnanti ci siamo resi conto che queste bambine hanno uno spiccato talento artistico ancora inespresso. Ecco allora la base ottimale per iniziare una nuova attività all interno del Villaggio: l Arte. E bastato accennare a questa ipotesi di nuova scuola professionale in memoria del piccolo Leonardo che ha lottato disperatamente per la vita finchè ha potuto, e immediatamente Padre Francis ha messo a nostra disposizione un aula con dei banchi e delle insegnanti pronte con noi ad iniziare l avventura. Abbiamo acquistato altro materiale da disegno e pittura e, in men che non si dica, ecco nascere la Leonardo Art Academy! Sì, una nuova accademia di arte è nata a Meru per iniziativa di Piccoli Passi e con il sostegno della Galleria Senesi e L Onda di Savigliano e sarà un progetto di aiuto e auto-aiuto per queste bambine, possibilità autentica di espressione creativa e in futuro anche professionale ed economica, perché no. Con i materiali da pittura omaggiati dalla Galleria Senesi e dal Colorificio Taricco ed altri acquistati da Giuseppe Asselle che adesso è anche socio di Piccoli Passi, abbiamo allestito una vera accademia d arte coinvolgendo le insegnanti e due suore americane che nei mesi scorsi sono approdate a Meru nel St. Clare per dare un aiuto a Padre Francis nell educazione delle bambine. Le due suore sono insegnanti, una è stata anche insegnante d arte e non le sembrava vero che con noi di Piccoli Passi si realizzasse il suo sogno di insegnare l arte in Africa! Con le insegnanti messe a disposizione dal Padre e le prime diciannove allieve in rappresentanza delle altrettante classi di studio del St. Clare, sotto la supervisione della direttrice Edna, è nato il primo corso di disegno e pittura. Abbiamo percorso tutte le tecniche che avevamo a disposizione: pittura con le mani, disegno dal vero, matite colorate, pennarelli, acquerelli, tempera, colori ad olio, con un entusiasmo e una partecipazione eccezionale da parte delle bambine e delle insegnanti! Seguivamo gli stessi orari delle altre lezioni, ma negli intervalli succedeva qualcosa di strano. La prima volta, al suono della campanella, ho invitato le allieve a uscire ma nessuna si muoveva, tutte intente a disegnare e colorare. Nel timore di non essermi espressa correttamente in inglese, ripetevo l invito ad interrompere il lavoro e uscire all aria aperta, ma loro niente, continuavano come se nulla avessi detto Sorpresa da questo atteggiamento ho domandato spiegazioni alle insegnanti: ho appreso che l intervallo non è obbligatorio, pertanto le allieve sono libere di decidere se rimanere in aula a continuare i propri lavori o uscire per la pausa non poteva esserci conferma più evidente di quanto l arte fosse entrata dritta e forte nel cuore di queste bambine! La Leonardo Art Academy è nata e continuerà la sua programmazione all interno del programma scolastico del St. Clare. A giugno i lavori di queste bambine saranno esposti a Savigliano nel contesto del premio di pittura Leonardo, un premio speciale sarà loro offerto e sarà possibile anche acquistarli a offerta libera. Il ricavato tornerà a Meru per sostenere la loro formazione artistica e per le necessità del St. Clare. A Meru la povertà si vede, si sente, si tocca con mano. Fra le iniziative concrete di Piccoli Passi, in collaborazione con Giuseppe Asselle, abbiamo acquistato 250 coperte per il St. Clare e acquistato del semolino (farina composta da mais, soya e zucchero) per una ventina di famiglie di pastori nomadi e abbiamo portato personalmente questi aiuti a uno dei tanti villaggi che ancora vivono di un po di pastorizia, lottando ogni giorno per un pugno di farina e un po di acqua. La generosità di Giuseppe si è spinta anche ad offrire un sostanzioso ulteriore contributo per l acquisto di 3 mucche da latte che avranno la loro stalla al St. Francis e daranno il latte per le bambine del St. Clare che in questo momento necessitano di maggiori aiuti. Per vedere con i nostri occhi la realtà dei bambini di strada 11

12 COLLABORAZIONE da cui provengono gli orfani del Villaggio dei Bambini, un giorno per le strade di Meru abbiamo avvicinato due o tre ragazzini senza dimora e dato appuntamento per la sera, avremmo portato latte e pane. La gioia che sprizzava dai loro occhi a questa notizia non si può descrivere. Come delle frecce sono partiti per le strade di Meru. Il passaparola è la loro linea telefonica e funziona senza guasti tecnici! All ora dell appuntamento arriviamo con la furgonetta carica di latte e pane. Ci accolgono con un vociare e una gioia incontenibili; centinaia di bambini sporchi ma felici ci stanno aspettando da ore e invocano Padre Francis Limo Riwa che è loro amico: Father Riwa! Father Riwa! Father Riwa! l entusiasmo è alle stelle! E un emozione struggente che ti strappa il cuore e tante lacrime. Padre Francis li fa sedere tutto dove possibile, sono centinaia. Quasi tutti hanno per le mani dei dannatissimi botticini di colla, sniffano tutto il giorno per attenuare il morso della fame, quell odore li stordisce e li rovina irreversibilmente, e purtroppo il recupero non è facile. Molti di questi vorrebbero essere accolti al Villaggio del Bambini, ma là ce ne sono già più di settecento e il Padre mi confida che al momento non può prenderne altri perché non sarebbe in grado di mantenerli, servono soldi. Per questi orfani di strada, con il tempo e con gli aiuti in denaro che arriveranno da tutti noi, ci potrà ancora essere una speranza. Dopo un saluto del Padre, inizia la distribuzione del latte e del pane. C è pure il tempo per una preghiera. Uno di questi ragazzi si alza e recita le prime strofe insegnate da Padre Francis, dopodiché gli altri seguono con un coro sommesso che nel buio della notte ha una densità emotiva palpabile, autentica. E poi la gioia incontenibile di questo cibo benedetto! Un sorriso speciale è vivido sui loro volti, il sorriso di chi ha nulla e ha tutto, basta essere vivo e avere quel po di cibo con cui saziare i morsi della fame. Il superfluo che ingolfa i nostri figli in Occidente, nemmeno ci si immagina che esista, qui fra questa gente semplice. Chissà se sono più felici loro non avendo niente, che tanti dei nostri a cui invece non manca proprio niente! C è da meditare ed imparare. A Meru e nei dintorni abbiamo visitato altre missioni che si prendono cura in modo esemplare di questi orfani, come la missione Amici di Ndugu Zangu con l infaticabile fondatore Nonno Luigi (Luigi Panzeri di Cassago Brianza, Lecco) missionario laico da vent anni in Africa, e anche l associazione A.I.N.A. (Italian Association Nomad of Love) con una struttura che accoglie gli orfani malati di AIDS. Nelle vicinanze c è anche Chaaria, l ospedale seguito dal Cottolengo di Torino dove ho avuto l occasione di conoscere Giancarlo, uno dei medici torinesi che stanno svolgendo la loro opera di volontariato attivo in Kenya. Prima di partire per l Africa, guardando su internet avevo ascoltato il blog di un medico di Torino che raccontava quotidianamente la sua esperienza di volontariato a Chaaria nel Meru, e la sorpresa di trovarlo casualmente durante un escursione, è stata una gioia grande. Questo tipo di volontariato è prezioso, i medici e gli infermieri possono fare molto per le missioni e soprattutto per la gente del posto! Tornando ai villaggi, c è da dire che le medicine per i malati di AIDS arrivano dall America e non mancano, occorre però che qualcuno segua gli orfani facendo loro prendere queste medicine per guadagnare la speranza di qualche anno di vita in più. Sono creature innocenti a cui i genitori malati e morti hanno lasciato una tremenda eredità. Per loro, come per i bambini di strada, possiamo, anzi dobbiamo, fare qualcosa. I missionari che spendono la propria vita in favore di questa infanzia abbandonata sono le mani che arrivano là dove il nostro aiuto concreto può giungere a salvare delle vite umane. Per fortuna che ci sono! Padre Francis Limo Riwa durante il nostro soggiorno a Meru ha evidenziato il problema dei bambini con HIV. Questi necessitano di cure quotidiane e il rischio di contagio per i bambini sani c è, basta un graffio e il contatto con una cicatrice, e il male si trasmette. E allora necessario pensare a una struttura altrettanto accogliente e con tutto il necessario per le cure mediche e l istruzione scolastica anche per questi bimbi sieropositivi. Il progetto a cui pensa Padre Francis è una nuova struttura da far nascere all interno della comunità dei pastori nomadi (perché da lì provengono molti di questi orfani) e coinvolgere le vedove del villaggio affinchè prestino le loro cure ai bambini malati, in modo stabile e gradito alla comunità. Siamo andati con lui a vedere il terreno dove potrà sorgere, vicino al parco Samburu, ci sarà un edificio per i bambini e uno per le bambine, l infermeria, e anche qui, dopo che l Arte è approdata al Villaggio di Meru, ci sarà un laboratorio di arte dove i bambini potranno mettere all opera il proprio talento e i volontari artisti venire a fare un esperienza di missione insegnando qualche tecnica artistica, la scultura, la pittura, il disegno dal vero, e altre espressioni creative. Trovandosi nelle vicinanze del Samburu, meta di safari, sarà anche luogo di passaggio di viaggiatori e turisti che potranno visitare gli edifici e lasciare gli aiuti, sia offerte in denaro, sia acquisto dei manufatti artistici. Padre Francis Limo Riwa ha affidato alla nostra associazione Piccoli Passi il sostegno del nuovo progetto. L aiuto arriverà anche da parte di altre associazioni che il Padre riuscirà a coinvolgere, ma intanto il nostro impegno è preso. Nell arco di un anno la casa di accoglienza sarà realizzata. Non rimane che attivarci concretamente. Al rientro in Italia, nei giorni scorsi, mi accorgevo che una parte del mio cuore è rimasta in Africa. Se mi guardo dentro vedo lo sguardo dolce e la preghiera di quei bambini che chiedono di non essere dimenticati, di non essere abbandonati una seconda volta. Questo è il loro desiderio e questo sarà l impegno di Piccoli Passi insieme a quanti insieme a noi vorranno essere sensibili verso i poveri dell altra parte del mondo, oggi più che mai figli e fratelli oltre confine. Maria Bossolasco Piccoli Passi onlus - Via Talice, 20 - Savigliano - Cell

13 collaborazione Il sorriso è una curva che raddrizza molte cose Questo è uno dei nostri slogan, anzi forse il nostro slogan, ed è questo che cerchiamo di vivere e portare in giro. GIÀ MA NOI CHI SIAMO???? Un tempo c erano i PAGLIACCI, ma è decisamente fuori moda anzi forse anche un po offensivo. Adesso qualcuno ci chiama clowns, ma si sa che i nomi stranieri sono un po difficili. Per altri siamo i Nasi Rossi, altri i dottori del sorriso per qualcuno siamo nostalgici del carnevale in qualsiasi stagione insomma gente strana, vestita strana che si aggira per l ospedale o per qualche piazza. MA CHI SIAMO???? La nostra Associazione MondoVIP Onlus fa parte della federazione VIP ITALIA nasce alla fine del 2005, per poter portare il sorriso all ospedale di Mondovì. Già perché proprio la nostra missione è quella di cercare di portare un sorriso dove c è gente che soffre, dove ci sono situazioni di disagio. Ed è con questo spirito che dall inizio una ventina di persone con un pezzo di plastica rossa legato sul naso, un camice colorato, un po di trucco sul volto e tanta voglia di ridere si sono messi a girare per i corridoi e le stanze dell ospedale vecchio. Ormai dopo cinque anni il numero di queste persone è giunto a oltre quaranta, l ospedale ora è nuovissimo, ma tutti i sabati queste persone un po strane sempre con un pezzo di plastica rossa sul naso, con un camice tutto colorato col viso truccato e con tanta voglia di ridere continuano a girare per i corridoi e le stanze. Ed è così che la clownterapia è arrivata anche a Mondovì, ragazzi, ragazze, nonni, genitori, ricchi, poveri, laureati, operai armati di un naso rosso e di un camice colorato irrompono nell ospedale, in case di riposo e in piazze cercando di far nascere sul volto di chi si trovano davanti un sorriso. Un sorriso, sembra una cosa semplice e naturale, ma quando la situazione è di dolore di disagio o di malattia farlo nascere non è per niente facile, ma quando nasce Sostienici! Bonifico bancario Beneficiario: Associazione MONDO-VIP Cod. IBAN: IT15 E Istituto bancario: Banca Alpi Marittime Filiale di Villanova Mondovì Causale bonifico: Erogazione liberale in favore dell Associazione MONDO-VIP Onlus Donazioni 5x1000 A partire dalla legge Finanziaria del 2006, i contribuenti (persone fisiche) hanno la facoltà di destinare il 5x1000 del loro reddito ad associazioni che operino nel campo del volontariato o della ricerca scientifica. Nella tua dichiarazione dei redditi, apponi la tua firma nella casella dedicata alle associazioni di volontariato ed indica il nostro codice fiscale, Il valore di un sorriso P. Faber Donare un sorriso Rende felice il cuore. Arricchisce chi lo riceve Senza impoverire chi lo dona. Non dura che un istante, Ma il suo ricordo rimane a lungo. Nessuno è così ricco Da poterne fare a meno Né così povero da non poterlo donare. Il sorriso crea gioia in famiglia, Da sostegno nel lavoro Ed segno tangibile di amicizia. Un sorriso dona sollievo a chi è stanco, Rinnova il coraggio nelle prove, E nella tristezza è medicina. E poi se incontri chi non te lo offre, Sii generoso e porgigli il tuo: Nessuno ha tanto bisogno di un sorriso Come colui che non sa darlo. 13

14 COLLABORAZIONE Presepi dal mondo a Farigliano Lo spirito natalizio già aleggia e freme nell Associazione l Aquilone di Farigliano, in via Torino 4, dove i volontari, con sempre rinnovato entusiasmo e costante impegno ormai decennale, si prodigano con le loro idee e il loro lavoro nella raccolta fondi per il sostegno delle Case do Menor. Mancano pochi giorni all inaugurazione della Mostra Mercato di Presepi dal Mondo che, giunta alla sua 6^ edizione, si amplia e si arricchisce per confermare, anche quest anno, il grande consenso di visitatori delle scorse edizioni. Da domenica 20 novembre sarà possibile ammirare e acquistare, dietro contributo minimo, natività provenienti da ogni parte del mondo, presepi della tradizione locale, opere d autore e sacre rappresentazioni artigianali di ogni dimensione e realizzate con i materiali più disparati. La Mostra-Mercato si potrà visitare tutti i sabati, domeniche e festivi fino all Epifania dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 19, a partire dall 8 dicembre tutti i giorni feriali con orario Accanto alla mostra anche il negozio di artigianato è pronto ad offrire oggetti originali provenienti dal Brasile e idee regalo realizzate con la tecnica del decoupage su legno, carta e latta. Oggetti che si possono anche trovare sui coloratissimi banchetti nelle più importanti fiere e feste paesane del Piemonte e della Liguria. Non può mancare la Menina di Natale, fiore all occhiello delle volontarie, per la pazienza e la dedizione che occorre nell assemblare questa bambola, mix meraviglioso di bellezza e utilità, nata dall originale idea di utilizzare due candidi asciugamani ospiti a formane il corpo, un canovaccio da cucina ricamato per volto e vestito e un utile presina per il cappellino conico. Si confezionano, inoltre, su ordinazione, cestini regalo di ogni dimensione ricolmi di prodotti alimentari biologici e del commercio equo-solidale: una scelta alternativa per lo scopo benefico a cui è destinata ma in grado di soddisfare per qualità e originalità ogni desiderio. E non è tutto... per condividere i momenti di gioia con i più bisognosi è disponibile una vasta scelta di bomboniere realizzate e dipinte a mano perfette per ogni ricorrenza e deliziosamente confezionate. Gli ordini possono essere consegnati a domicilio con pacco postale in tutta Italia. Gli oggetti sono disponibili nei quantitativi desiderati dietro previa ordinazione purché compatibile, nei tempi, con la realizzazione artigianale del prodotto e sono perfetti come cadeaux natalizi per aziende, ditte e associazioni. Per informazioni visitate il nostro sito, 14

15 padre renato risponde colloquio Perché dobbiamo ancora aiutare la Casa do Menor? Caro Padre Renato, il Brasile è diventato la 6ª potenza del mondo, con una realtà economica in forte espansione, 190 milioni di abitanti e 28 volte l estensione del territorio italiano, è annoverato fra i paesi più ricchi. Perché destinare ancora risorse e denaro alla Casa do Menor? È ancora necessario l impegno per il riscatto dei meninos? Non dovrebbe forse il governo di un paese così ricco preoccuparsi dei suoi figli più poveri? Maria di Bra promuove il protagonismo e l autonomia, così non raggiunge a fondo le cause strutturali della povertà. Cresce la classe media, che oggi dà impulso al consumo. I ricchi diventano sempre più ricchi e la distanza fra ricchi e poveri non è affatto diminuita. La crescita economica non significa crescita della qualità di vita per tutti. Esiste una fascia, di milioni di persone, che vivono nella miseria totale, senza identità, senza casa e senza lavoro e futuro: sono le masse emarginate da qualunque diritto. 2. La Casa do Menor lavora tra questa fascia di miserabili, emarginati e non ancora considerati dai programmi di governo. Il Governo Dilma ha programmato un attenzione speciale ai miserabili, ma finora sono rimaste solo buone intenzioni e Ringrazio per la provocazione che mi è stata fatta da questa lettera intelligente, che mi permette di spiegare ciò che i media non fanno o non vogliono fare, soprattutto i media brasiliani. 1. Il Brasile è una grande potenza economica che con i Governi Lula e Dilma ha avuto una forte spinta per la crescita economica e sociale. Oggi il Brasile è fra le dieci grandi potenze economiche del mondo. Il Governo Lula ha invitato e aiutato il popolo a consumare per favorire la crescita, con prestiti, per l acquisto di automobili o per realizzare il sogno di una casa propria. Inoltre il Governo Lula ha lanciato un programma, chiamato Bolsa Familia che ha tolto dalla miseria e povertà 12 milioni di famiglie, che corrispondono a circa 40 milioni di persone. Questo programma, che porta molti voti, è tuttavia una proposta molto assistenzialista: dona aiuti mensili, ma non 15

16 colloquio parole. Il governo non sa lavorare con i miserabili, come mi confessava un giorno il Ministro dell Azione e Sviluppo Sociale, Patrus Ananias. Chi lavora in queste fasce è la società civile, le varie Chiese, le associazioni e le ONG presenti in Brasile. Molte associazioni stanno chiudendo perché senza aiuti dall Europa e dal governo brasiliano. È in atto una statalizzazione delle azioni sociali, il Governo ne vuole essere l attore, ma non ne ha le capacità, né la vocazione. Chi invece ha l esperienza e la vocazione non riesce ad avere aiuti stabili da parte del governo. 3. I beneficiari della Casa do Menor sono bambini, adolescenti e giovanissimi che vivono nel più completo abbandono ed emarginazione, privati di tutti i diritti e molte volte anche di certificato di nascita o carta d identità. Sono i miserabili invisibili, che non sono neppure conteggiabili e non rientrano nelle statistiche ufficiali. La Casa do Menor lavora con bambini e adolescenti da 0 a 18 anni: neonati e bambini abbandonati per vari motivi, ragazzi e adolescenti che vivono in strada e adesso sono cacciati dai centri per pulire l immagine delle grandi metropoli, soprattutto di Rio de Janeiro, città meravigliosa, futuro teatro della visita del Papa nel 2013, della Coppa del mondo nel 2014 e delle Olimpiadi nel Questi ragazzi si stanno rifugiando nelle favelas e nelle Crackolandie, che crescono esponenzialmente nelle periferie, e lì usano sempre più droghe anche pesanti, come il Crack e l Oxi, che danno effetti devastanti e dipendenza immediata. Per procurarsi il denaro, questi ragazzi e ragazze rigettati da tutti, si prostituiscono, fanno piccoli o grandi furti e assalti, entrano nel traffico della droga, uccidono e restano uccisi senza pietà. Sono temuti da tutti. I figli del Brasile non sono più un dono, ma un pericolo. Sovente, mamme disperate consegnano i figli alla polizia perché ne faccia quello che vuole e persino i giornali danno spesso notizia di mamme che ringraziano la polizia per aver ucciso il proprio figlio. Oggi, il Crack è considerato in Brasile la grande epidemia e disgrazia, che raggiunge tutti i ceti sociali. 4. La Casa do Menor quest anno è entrata decisamente a lavorare tra i più disperati che nessuno vuole. Anche Gesù è venuto soprattutto per quelli che sono perduti. Il Brasile ha uno Statuto molto bello sui diritti dei bambini e dei ragazzi ma, come questo, molte altre leggi sono rimaste sulla carta. Il governo a parole vorrebbe aiutare di più e in realtà l aiuto che arriva è sempre minore e viene dato con il contagocce. Abbiamo convenzioni con il Comune ma da oltre 14 mesi non riceviamo assolutamente niente. Molte associazioni che lavorano nel nostro campo stanno chiudendo perché non hanno più aiuti. Noi continuiamo a denti stretti perché crediamo che abbia valore salvare vite, soprattutto di bambini e adolescenti. Subiamo molte ispezioni e controlli da parte di tanti organismi pubblici, che minacciano di farci chiudere con continue nuove pretese, ma nessuno ci chiede come facciamo ad andare avanti e nutrire, vestire, dare una scuola e una professione a questi nostri figli. Avete ragione a dire che il Brasile oggi potrebbe aiutare di più, ma è un processo lento. I ricchi sono ancora chiusi nel loro gretto egoismo e non contribuiscono, il governo proclama aiuti che però non si concretizzano o a cui non possiamo ricorrere per via di intralci burocratici o delle condizioni che impone. Noi stiamo facendo campagne di sensibilizzazione presso la società brasiliana, che dovrebbe farsi carico dei figli del Brasile, e facciamo continue pressioni sul governo a livello municipale, statale e federale perché aiuti di più, con maggiore stabilità e con meno intoppi formali. I risultati sono ancora modesti e noi abbiamo bisogno di persone più qualificate per lavorare, ma questo ha un costo alto. Annualmente abbiamo una spesa sui 3 milioni di euro e viviamo quasi esclusivamente di donazioni. La Casa do Menor si occupa di oltre 3 mila bambini e ragazzi, adolescenti e giovanissimi: abbiamo ancora bisogno del tuo aiuto e vale la pena continuare ad aiutare a salvare vite. Scrivete a: Casa do Menor Italia, 16

17 news dal brasile 25 anni della Casa do Menor a Miguel Couto Il 12 ottobre 2011 la Casa do menor ha celebrato con gioia e riconoscenza i suoi 25 anni di esistenza ufficiale. In questo giorno ricorre la festa di Nossa Senhora Aparecida, patrona del Brasile e amata da tutti soprattutto dai neri perché la statua, ritrovata nel fiume da alcuni pescatori, è di colore nero; è la festa nazionale dei bambini. Ed è proprio il 12 ottobre del 1986 che è iniziata la Casa do Menor. La festa è stata preparata con molto amore e accuratezza. Abbiamo cercato di contemplare e mostrare ad altri quello che Dio ha fatto attraverso persone fragili e escluse e abbiamo ringraziato tanta gente conosciuta e sconosciuta del Brasile e dell Europa che in questi 25 anni ci ha accompagnato e ha aiutato a concretizzare, con piccoli e grandi gesti, questo sogno di Dio che è Padre e vuole mostrare che ama tanti bambini e adolescenti non amati da nessuno. 17

18 news dal brasile Le delegazioni Abbiamo avuto la gioia di accogliere delegazioni venute dalla Germania, dalla Svizzera, dalla Francia, da Monaco e dall Italia. I Tedeschi sono arrivati numerosi dalla Parrocchia di Dieburg con la presenza stimolante del nuovo parroco padre Alexander. A questa comunità viva e missionaria, che da 25 anni ci accompagna con aiuti economici mensili, va il nostro grazie VIELEN DANK. Dalla Svizzera è arrivata Malù Sulzer, rappresentante della Fondazione Pro Anima che da anni sostiene in forma delicata e fedele i nostri progetti. Anche il Map (Monaco Aide Presence) ha voluto essere presente con Catherine e Pilar che ci hanno portato la lettera personale del Principe Alberto di Monaco. Casa do Menor France si è fatta presente attraverso la presidente Salette e suo marito Michel. Casa do Menor Italia non poteva mancare: c erano il Presidente Andrea Battaglia e la segretaria Donatella e, una nota molto speciale per Padre Renato, le sorelle Adriana e Marilena, il fratello Roberto con la moglie e un gruppo di volontari. La Messa concelebrata Un momento forte è stata la celebrazione eucaristica nella chiesa parrocchiale di San Pietro e San Michele Arcangelo di Miguel Couto dove Padre Renato è stato parroco per molti anni e ha costruito quasi tutte le attuali 19 chiese e comunità. Erano presenti il vescovo di Nova Iguaçu Dom Luciano Bergamin, Dom Mario Sivieri, vescovo di Proprià, Dom Lessa, arcivescovo di Aracaju e molti sacerdoti amici, oltre ad una rappresentanza della Fazenda da Esperança; la grande chiesa era gremita da una folla attenta e gioiosa, tra cui il nuovo console italiano a Rio, Mario Panaro. 18

19 news dal BRASILE Il pranzo e lo spettacolo Nel CIDAH (Centro Integrato Dom Adriano Hippolito) è stato organizzato un grande pranzo comunitario, seguito da uno spettacolo che è durato fino a tarda sera. Si sono alternati gruppi di danza, musica, teatro e circo che hanno suscitato ammirazione e applausi per la bravura e la professionalità dimostrate dai ragazzi delle varie regioni del Brasile dove si è insediata la Casa do Menor. Ricordando Pirata Il giorno 13 ottobre è stata posta la targa a ricordo di Pirata (Carlos Martins), primo ragazzo accolto da Padre Renato in casa sua, assassinato sul muretto davanti alla chiesa di Santa Rita a Cruzeiro do Sul, dove Don Renato è stato parroco. È stato un momento di forte emozione e di intensi ricordi. Pirata è morto, ma il suo sangue ha fatto nascere la Casa do Menor. Un grazie a tutti coloro che in questi 25 anni hanno collaborato a costruire con noi una storia di salvezza per migliaia di bambini e ragazzi. 19

20 news dal brasile RICONOSCIMENTO IMPORTANTE PER LA CASA DO MENOR In occasione dei 25 anni della Casa do Menor durante la messa concelebrata da Vescovi e Sacerdoti venuti da varie parti, il vescovo di Nova Iguaçu dom Luciano Bergamin ha letto il decreto emesso dalla Diocesi in cui si riconosce la comunità Familia-Vida della Casa do Menor come opera di Dio, carisma ispirato dallo Spirito Santo per rispondere a sfide e problemi della Chiesa e della società. Dichiara inoltre che la comunità è associazione di laici secondo il diritto canonico. Questo è un dono che riceviamo, ma anche una grande responsabilità che abbiamo nell essere fedeli alla voce dello Spirito che ci ha ispirati. Dom Luciano Bergamin Vescovo Diocesano Decreto /11 Attraverso il presente decreto avendo ricevuto il parere favorevole dei membri del consiglio presbiteriale io Dom Luciano Bergamin Vescovo della Diocesi di Nova Iguaçu Rio de Janeiro, ricconosco la comunità della Casa do Menor Sao Miguel Arcanjio Miguel Couto Nova Iguaòu Rio de Janeiro come una Associazione Privata di Fedeli, secondo il codice di diritto canonico (can ) e secondo gli statuti propri della stessa. Questa approvazione è ad experimentum avendo validità di 5 anni, dopo una verifica tra la diocesi e la comunità. Prego Dio per la perseveranza di questa comunità dedicata al lavoro evangelizzatore e alla pastorale con la gioventù, per la costruzione del Regno di Dio. Questo decreto è promulgato nella festa di Nostra Signora Aparecida, in occasione del giubileo d argento di fondazione della Casa do Menor. Nova Iguaçu, 12 ottobre 2011 Dom Luciano Bergamin - Vescovo Diocesano Padre Ivanildo di Holanda Cunha - Cancelliere Il Papa a Rio nel 2013 Per la Giornata Mondiale della Gioventù SI ASPETTANO 4 MILIONI DI GIOVANI LA GIORNATA ATTRARRà PIù CHE LA COPPA!!! PERCHè NON INVITARE IL PAPA NELLA BAIXADA E ALLA CASA DO MENOR PER VISiTARE I NON AMATI? FACCIAMO UNA CATENA DI PREGHIERE PER QUESTO!!! TUTTO É POSSIBILE A più di vent anni dall appuntamento di Buenos Aires, nel 1987, la Gmg torna dunque in America Latina. L agenzia MissiOnline in un articolo di Bernardelli racconta la gioia dei vescovi brasiliani e come la Chiesa si sta preparando all evento che torna alla cadenza biennale per evitare la concomitanza con i Mondiali di calcio del Nella prima conferenza stampa sul tema l arcivescovo di Rio de Janeiro, dom Orani João Tempesta, e il presidente della Conferenza episcopale brasi- liana, il cardinale Raymundo Damasceno Assis, hanno espresso gratitudine della Chiesa carioca per questa scelta e hanno spiegato come i cattolici del Paese si prepareranno a questo evento. E di fatto iniziato l itinerario della Croce dei giovani, che in meno di due anni attraverserà tutte le 274 diocesi del Brasile. L intero 2013 per la Chiesa brasiliana sarà l anno dei giovani e a questo tema sarà dedicata anche l annuale Campagna di fraternità. Per l evento anche le autorità brasiliane hanno già dato la disponibilità all utilizzo delle infrastrutture che sono in costruzione in vista dei Mondiali 2014 e delle Olimpiadi

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità ٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità Dallo statuto leggiamo: Art. 1 L AMI è composta da laici, diaconi, presbiteri che docili all azione dello Spirito Santo intendono vivere una medesima vocazione

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

PROGETTI INTERNAZIONALI PER COSTRUIRE SOLIDARIETÀ

PROGETTI INTERNAZIONALI PER COSTRUIRE SOLIDARIETÀ CARITAS DIOCESANA RIMINI PROGETTI INTERNAZIONALI PER COSTRUIRE SOLIDARIETÀ Ogni progetto deve diventare un percorso di solidarietà. La realizzazione dei progetti è una strada lungo la quale promuovere

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte:

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte: Sant Allucio 2015 «Beato l uomo che trova grande gioia nei tuoi comandamenti» perché i comandamenti del Signore sono gioia, perché il comando del Signore è amare e la gioia più grande di ogni cuore è proprio

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 Buona estate!! INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO UN RIGRAZIAMENTO PER LE DONAZIONI RICEVUTE ALISOLIDALI AUGURA A TUTTI UNA BUONA ESTATE

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

con il tuo sostegno costruisco il mio futuro ADOZIONI A DISTANZA

con il tuo sostegno costruisco il mio futuro ADOZIONI A DISTANZA sostegno con il tuo costruisco il mio futuro ADOZIONI A DISTANZA Seguendo le orme di Don Bosco, i missionari salesiani dedicano la loro vita alle persone in difficoltà in terre lontane, in luoghi in cui

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Le buone idee per i tuoi giorni di festa

Le buone idee per i tuoi giorni di festa Le buone idee per i tuoi giorni di festa Una bomboniera non C è sempre una buona occasione per scegliere le Scegli le bomboniere solidali Intervita, rendi indimenticabili i tuoi giorni di festa. Matrimonio,

Dettagli

Opere di misericordia 1

Opere di misericordia 1 Percorso di riscoperta delle Opere di misericordia 1 DAR DA MANGIARE AGLI AFFAMATI INSEGNARE AGLI IGNORANTI Spunti di riflessione per un dibattito sull Opera di misericordia corporale Dar da mangiare agli

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella.

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella. Non è mai troppo tardi per formare un gruppo di Cantori della Stella. Se desiderate formare un gruppo e volete una mano non esitate a chiamarci. Abbiamo fatto tesoro dei consigli e dell esperienza dei

Dettagli

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE Dalle lunghe meditazioni solitarie di fratel Carlo de Foucauld, ora beatificato dalla Chiesa, era nata l idea della Fraternità. Gesù si era fatto chiamare

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

Aiutataci a sostenere il progetto PAOLO RAFIKI CENTER Casa di accoglienza per bambini disabili e sala fisioterapia

Aiutataci a sostenere il progetto PAOLO RAFIKI CENTER Casa di accoglienza per bambini disabili e sala fisioterapia Aiutataci a sostenere il progetto PAOLO RAFIKI CENTER Casa di accoglienza per bambini disabili e sala fisioterapia La missione Ndithini è un villaggio situato in Kenya, nel distretto di Machakos. Fa parte

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Relazione al bilancio 2012

Relazione al bilancio 2012 Relazione al bilancio 2012 L assemblea di oggi rappresenta una tappa importante sul cammino della nostra associazione in quanto segna un passaggio importante sulla sua esistenza e più ogni altro elemento

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

L ADOZIONE A DISTANZA UNA SCELTA FATTA CON IL CUORE

L ADOZIONE A DISTANZA UNA SCELTA FATTA CON IL CUORE L ADOZIONE A DISTANZA UNA SCELTA FATTA CON IL CUORE ANCHE TU AVRAI UNA NUOVA FAMIGLIA. Se c è qualcosa di cui un bambino abbandonato o rimasto senza i genitori ha bisogno, questa è la famiglia. Non solo

Dettagli

ASSOCIAZIONE DE MAOS DADAS Onlus RELAZIONE MORALE ANNO 2013. ASSOCIAZIONE DE MAOS DADAS Onlus Via Veneto 11 24035 CURNO (BG) - Cod.fisc.

ASSOCIAZIONE DE MAOS DADAS Onlus RELAZIONE MORALE ANNO 2013. ASSOCIAZIONE DE MAOS DADAS Onlus Via Veneto 11 24035 CURNO (BG) - Cod.fisc. ASSOCIAZIONE DE MAOS DADAS Onlus RELAZIONE MORALE ANNO 2013 La presente relazione, predisposta ai sensi dell art. 8 dello Statuto ha lo scopo di informare gli aderenti delle attività poste in essere dall

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

CAMBIARE È POSSIBILE. SD children-onlus SOSTENIAMO I FIGLI DELLA GUERRA. www.childrenonlus.it

CAMBIARE È POSSIBILE. SD children-onlus SOSTENIAMO I FIGLI DELLA GUERRA. www.childrenonlus.it CAMBIARE È POSSIBILE CON IL NOSTRO E IL VOSTRO IMPEGNO, CAMBIARE LA VITA DI UN BAMBINO È POSSIBILE. children-onlus SOSTENIAMO I FIGLI DELLA GUERRA. PROGETTO DI SOSTEGNO A DISTANZA PER I BAMBINI DEL CONGO.

Dettagli

SANTO NATALE 2015 (Omelia all ospedale

SANTO NATALE 2015 (Omelia all ospedale SANTO NATALE 2015 (Omelia all ospedale) E nato per noi un bambino, un figlio ci è stato donato (antifona). Pochi giorni dopo l'apertura della porta Santa che ci ha visti accorrere numerosi per vivere la

Dettagli

20091 BRESSO Viale Don Minzoni n 38 tel. 02 610 75 59 -www.donaunsorriso.org

20091 BRESSO Viale Don Minzoni n 38 tel. 02 610 75 59 -www.donaunsorriso.org 20091 BRESSO Viale Don Minzoni n 38 tel. 02 610 75 59 -www.donaunsorriso.org Cari Amici e Benefattori, incominciamo con qualche bella notizia. Layupampa, in BOLIVIA, è un paesino di 500 persone con 150

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore Lettera ai Sacerdoti, ai Membri dei Consigli pastorali parrocchiali, ai Membri dei Consigli per gli Affari economici, ai Membri del Consiglio pastorale decanale del Decanato di Monza Carissimi, è ancora

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 Formazione montuosa Sierra peruviana Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 In questo numero: Seconda domenica di maggio: Festa della Mamma Volontari in azione! Alcune poesie dedicate alla

Dettagli

I.R. Centro Missionario Diocesano - Trento

I.R. Centro Missionario Diocesano - Trento I.R. Centro Missionario Diocesano - Trento 2 ECCO LA MIA STORIA... Ho due fratelli e tre sorelle. Mio padre non aveva un lavoro fìsso e la mia mamma era semplicemente una casalinga. Oltre ad un pezzo di

Dettagli

Pienezza della solidarietà in un certo tipo di adozione a distanza

Pienezza della solidarietà in un certo tipo di adozione a distanza Pienezza della solidarietà in un certo tipo di adozione a distanza 1) Innanzi all immane tragedia dei 30.000 bambini che ogni giorno nel sud del mondo muoiono di fame 9, dei milioni di persone che vivono

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Il Bollettino del Villaggio dell Arca

Il Bollettino del Villaggio dell Arca Cari amici con un po di malinconia ci lasciamo alle spalle l estate, ricca di bei momenti e di incontri interessanti, e ci immergiamo nel nuovo anno scolastico. Come accade ogni anno, lo spirito legato

Dettagli

CENTRO DI ASCOLTO CARITAS

CENTRO DI ASCOLTO CARITAS CENTRO DI ASCOLTO CARITAS PROGETTO OPERATIVO Parrocchia SS Pietro e Paolo TURATE Oggi le persone hanno più bisogno di ascolto che di parole. Soltanto quando diamo ascolto all altro con attenzione e non

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande

Dagli Appennini alle Ande In questo numero: Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 9 Febbraio 2008 Storia di un istituto di Lima : Casa hogar Juan Pablo II Se il Supremo Creatore ti da un figlio... Conosciamo la nostra equipe Ai.Bi.

Dettagli

A Natale regala vita

A Natale regala vita A Natale regala vita A Natale regala acqua, salute e vita! Il futuro della Tanzania, uno dei Paesi più poveri del Mondo, dipende dai bambini sì, il futuro di un intero Paese dipende da loro, dai più piccoli,

Dettagli

Programma di adozioni a distanza

Programma di adozioni a distanza Programma di adozioni a distanza Tutti noi siamo stati bambini, certamente più fortunati di molti altri perchè abbiamo avuto chi ci ha seguito e ci ha consentito di diventare adulti. Ma in tutto il mondo

Dettagli

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Signore Gesù, come vuoi che sia la tua Chiesa? Chiesa intesa come una famiglia, dove ognuno deve sentirsi partecipe e vivo, ricordandosi che ognuno di noi è

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

La Santa Sede FESTA DELLE FAMIGLIE E VEGLIA DI PREGHIERA DISCORSO DEL SANTO PADRE. B. Franklin Parkway, Philadelphia Sabato, 26 settembre 2015

La Santa Sede FESTA DELLE FAMIGLIE E VEGLIA DI PREGHIERA DISCORSO DEL SANTO PADRE. B. Franklin Parkway, Philadelphia Sabato, 26 settembre 2015 La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO A CUBA, NEGLI STATI UNITI D'AMERICA E VISITA ALLA SEDE DELL'ORGANIZZAZIONE DELLE NAZIONI UNITE (19-28 SETTEMBRE 2015) FESTA DELLE FAMIGLIE E VEGLIA

Dettagli

Grazie per l attenzione che riserverai alla lettura di questi messaggi, al di là di quello che potrai poi fare.

Grazie per l attenzione che riserverai alla lettura di questi messaggi, al di là di quello che potrai poi fare. FONDAZIONE GEDAMA onlus organizzazione non lucrativa di utilità sociale - Iscritta nel Registro Prefettizio delle Persone Giuridiche della Prefettura di Bergamo al n. 17 della parte 1^ ( parte generale)

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

AMA Onlus in Tanzania

AMA Onlus in Tanzania AMA Onlus in Tanzania Novembre 2014 Giuliano Galbiati, il presidente di AMA Onlus e del Gruppo Missionario, è partito per la Tanzania il 9 novembre. Io l ho raggiunto il 15. Insieme siamo andati a Kipengere

Dettagli

Animazione alla testimonianza. comunitaria della Carità CORSO DI FORMAZONE DI BASE PER OPERATORI CARITAS 2012-2013

Animazione alla testimonianza. comunitaria della Carità CORSO DI FORMAZONE DI BASE PER OPERATORI CARITAS 2012-2013 CORSO DI FORMAZONE DI BASE PER OPERATORI CARITAS 2012-2013 Animazione alla testimonianza comunitaria della Carità Mimmo Iannascoli Resp. Formazione Caritas Diocesi di Caserta Cosa: ciò di cui andremo ad

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

DIÖZESANSYNODE SINODO DIOCESANO SINODA DIOZEJANA

DIÖZESANSYNODE SINODO DIOCESANO SINODA DIOZEJANA DIÖZESANSYNODE SINODO DIOCESANO SINODA DIOZEJANA Preparazione biblica al Sinodo Diocesano Elaborata da Michele Tomasi Il sinodo diocesano è un percorso comune di tutta la comunità cristiana della diocesi.

Dettagli

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE VENITE ALLA FESTA Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE DOPO LA SETTIMANA DELLA CHIESA MANTOVANA Alle comunità parrocchiali, alle associazioni, ai movimenti e gruppi, ai presbiteri e diaconi,

Dettagli

Oltre il sesto giorno. I Incontro, 24 Novembre 2012

Oltre il sesto giorno. I Incontro, 24 Novembre 2012 GRUPPO FAMIGLIA L essere umano è stato creato ad immagine e somiglianza di Dio per amare e si realizza pienamente in se stesso solo quando fa dono sincero di sé agli altri. La famiglia è l ambito privilegiato

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

Tutti possiamo diventare santi

Tutti possiamo diventare santi ENTIC NQUE IMO 1986 2011 Tutti possiamo diventare santi di Lisetta Fanigliulo, Volontaria VIS Da quando ho conosciuto Don Bosco e mi sono innamorata del suo carisma, del suo progetto, ho preso l impegno

Dettagli

DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014

DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014 CENTRO PARROCCHIALE OSNAGO PROGRAMMA DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014 È Natale È Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano. È Natale ogni volta che rimani in silenzio per ascoltare

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

Bambini di strada. (Matteo Ticani)

Bambini di strada. (Matteo Ticani) Il progetto Con gli occhi di chi? Campagna di educazione allo Sviluppo contro lo sfruttamento del lavoro minorile a Nord e al Sud del mondo ha visto fra le sue attività principali, la realizzazione di

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 Anche quest anno ormai sta volgendo al termine. Con tanta gioia nel cuore posso

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri

Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri sforzi?...abbiamo il coraggio di verificare quello che stiamo facendo

Dettagli

DELEGATE DIOCESANE USMI

DELEGATE DIOCESANE USMI DELEGATE DIOCESANE USMI 24-25 GENNAIO 2015 Lo Statuto USMI definisce con la parola animatrice l identità, la fisionomia e il cuore del compito della delegata diocesana. Così recita: la delegata diocesana

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

CATALOGO BOMBONIERE SOLIDALI

CATALOGO BOMBONIERE SOLIDALI CATALOGO BOMBONIERE SOLIDALI Un modo speciale per festeggiare le vostre ricorrenze (battesimi, comunioni, cresime, nozze, lauree, compleanni, ecc.) con bomboniere, pergamene, liste regali, liste nozze

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

ssociazione Cattolica internazionale al servizio della giovane casa di accoglienza

ssociazione Cattolica internazionale al servizio della giovane casa di accoglienza ssociazione Cattolica internazionale al servizio della giovane (PROTEZIONE DELLA GIOVANE) COMITATO DI PARMA casa di accoglienza L accoglienza è un modo di amare: solo chi ama sa accogliere 2 L Associazione

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI 1 Ti ringraziamo, Signore, perché ci permetti di entrare in questo itinerario di formazione e di comunione con tutti i fratelli. Guidaci

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

CATALOGO BOMBONIERE SOLIDALI

CATALOGO BOMBONIERE SOLIDALI CATALOGO BOMBONIERE SOLIDALI Un modo speciale per festeggiare le vostre ricorrenze (battesimi, comunioni, cresime, nozze, lauree, compleanni, anniversari, ecc.) con bomboniere, cartoncini, pergamene, liste

Dettagli

La Cerva di Sant'Egidio

La Cerva di Sant'Egidio 1ª LETTURA SIRACIDE (24,1-2.8-12) 2ª LETTURA EBREI (1,3-6.15-18) VANGELO di Giovanni (1,1-18) La Cerva di Sant'Egidio Anno XIX N 6 5 DICEMBRE 2015 II DOMENICA DOPO NATALE ANNO B BOLLETTINO PARROCCHIALE

Dettagli

Progetto AZIONI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA di Marilena Zanella

Progetto AZIONI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA di Marilena Zanella Progetto AZIONI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA di Marilena Zanella Da vari anni nel territorio della città di Roma e provincia stiamo cercando di realizzare un progetto, cominciato quasi 10 anni fa da alcuni

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero:

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero: in Kosovo Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini Numero 01, Gennaio 2009 In questo numero: Benvenuto caro sostenitore! Un regalo per me! I bambini dimostrano quello che sanno sull

Dettagli

a favore Un testamento dei poveri

a favore Un testamento dei poveri a favore Un testamento dei poveri Un segno concreto per tutti i poveri Un testamento, perché? Un testamento sono le ultime parole, quelle decisive di una vita, quelle che fanno la differenza, quelle che

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

L'Amore vince tutto! - Intervista a Claudia Koll di Mauro Harsch

L'Amore vince tutto! - Intervista a Claudia Koll di Mauro Harsch L'Amore vince tutto! - Intervista a Claudia Koll di Mauro Harsch Una delle persone più straordinarie che ho conosciuto in questi ultimi anni è sicuramente Claudia Koll. Attrice di successo, affianca attualmente

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo.

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. Preghiere a Maria - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. - Santa Maria intercedi per noi, tu sai grazie! Cuore immacolato di Maria rifugio delle anime. - Cara Mamma aiutami

Dettagli

Quaresima di fraternità Pasqua 2014

Quaresima di fraternità Pasqua 2014 Diocesi di Chiavari Caritas Diocesana Quaresima di fraternità Pasqua 2014 Guardare alla vita con la gioia del Risorto E restituiamo al Signore Dio altissimo e sommo tutti beni e riconosciamo che tutti

Dettagli

SECONDA TAPPA verso il CoMiGi 12

SECONDA TAPPA verso il CoMiGi 12 SECONDA TAPPA verso il CoMiGi 12 Da discepoli a testimoni. La Parabola di Pietro. Il tema vuole mettere in luce quel discernimento che ha visto divenire Pietro da un semplice discepolo ad un testimone

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Cammino 3-6 anni 13 gennaio 2015 Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Premessa Prima di condividere con voi le idee che come equipe abbiamo pensato di

Dettagli

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015 Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia Festa del Perdono CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE 21 novembre 2015 Parrocchia di Madonna in campagna e Santi Nazaro e Celso di Arnate in Gallarate (VA)

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

MK ONLUS per i bambini del Burkina Faso

MK ONLUS per i bambini del Burkina Faso I lions italiani contro le malattie killer dei bambini - onlus MISSION Creare e promuovere tra tutti i popoli uno spirito di comprensione per i bisogni umanitari attraverso volontari servizi coinvolgenti

Dettagli

Associazione per la Tutela del Bambino La Fionda di Davide ODV

Associazione per la Tutela del Bambino La Fionda di Davide ODV FIONDA/NEWS Pubblicazione non periodica dell Associazione per la Tutela del Bambino La Fionda di Davide ODV Tutti i diritti riservati. Marchio registrato 01/ 2012 EDITORIALE/ I CINQUE SASSI La terra dove

Dettagli