Legambiente - Ecosistema Urbano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Legambiente - Ecosistema Urbano"

Transcript

1 Comune di Palermo Ufficio Statistica Statistica flash (29/10/2013) Legambiente - Ecosistema Urbano Il Sole 24 Ore ha pubblicato i risultati del Rapporto di Legambiente Ecosistema Urbano, giunto quest anno alla ventesima edizione. La Città di Palermo, nella classifica finale del rapporto, è al 97 posto assoluto su 104 città capoluogo prese in esame, precedendo soltanto Caltanissetta, Agrigento, Crotone, Vibo Valentia, Trapani, Massa e Catania, e al 14 posto fra le 15 grandi città (davanti a Catania e dietro a Bari). Nella classifica generale, i primi tre posti sono occupati dalle Città di Belluno, Trento e Bolzano, mentre gli ultimi posti sono appannaggio quasi esclusivo delle Città siciliane e calabresi. Fra le grandi città, i primi posti sono occupati da Venezia, Bologna e Padova. Limitando il confronto alle 15 grandi città, fra gli indicatori sui quali si basa la costruzione dell indice finale, quelli nei quali la città di Palermo ha fatto registrare i migliori risultati (ovvero una posizione nella prima metà della classifica, dal 1 all 8 posto) sono: Posizione Indice Descrizione Valore 4 Qualità dell aria: Ozono Media del n giorni di superamento della media mobile sulle 8 ore di 120 μg/mc 9 registrati da tutte le centraline 4 Consumi idrici domestici Consumi giornalieri pro capite di acqua potabile per uso domestico (l/ab) 152,6 6 Aree verdi totali Superficie di tutte le tipologie di verde sul totale della superficie comunale (mq/ha) Eco Management indice composto da: utilizzo di carta riciclata negli uffici comunali; auto comunali 46 ecologiche; prodotti equo&solidali; certificazione ambientale del Comune; raccolta differenziata all interno del Comune; procedure di acquisto verdi per le forniture del Comune 7 Rifiuti: produzione di rifiuti Produzione annua pro capite di rifiuti urbani (kg/ab) 541,1 urbani 7 Politiche energetiche indice composto da: introduzione di incentivi economici e disposizioni sul 17 risparmio energetico e/o diffusione fonti energia rinnovabile; attuazione di attività di risparmio energetico; presenza di energy manager; acquisto di energia elettrica da fonte rinnovabile; realizzaz. banca dati edifici certificati; realizzaz. audit energetici 8 Qualita dell 'aria: Biossido di Media dei valori medi annuali registrati dalle centraline urbane presenti sul territorio 44,6 Azoto-NO2 (μg/mc) comunale 8 Energie rinnovabili e teleriscaldamento - Teleriscaldamento Volumi di teleriscaldamento pro capite (mc/ab) 0 Pag. 1

2 Gli indicatori nei quali invece la Città di Palermo ha fatto registrare i peggiori risultati (ovvero una posizione in classifica compresa fra il 9 e il 15 posto) sono: Posizione Indice Descrizione Valore 9 Qualità dell aria: PM10 (μg/mc) Media dei valori medi annuali registrati dalle centraline urbane presenti in territorio 33,6 comunale 10 Tasso di motorizzazione AUTO Auto circolanti ogni 100 abitante (auto/100ab.) Incidentalità stradale vittime/ abitanti 0,5 10 Energie rinnovabili e Metri quadrati installati su edifici comunali ogni abitanti (mq/1.000 ab) 0,2 teleriscaldamento - Solare Termico 10 Pianificazione e partecipazione indice composto da: progettazione partecipata, bilancio ambientale e sociale; 50 ambientale approvazione della Zonizzazione acustica, del Piano Urbano del Traffico (PUT), del Piano Energetico Comunale (PEC) e del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) 11 Tasso di motorizzazione MOTO Motocicli circolanti ogni 100 abitanti (motocicli/100 ab.) Consumi elettrici domestici Consumo elettrico annuale pro capite per uso domestico (kwh/ab) Energie rinnovabili e kilowatt installati su edifici comunali ogni abitanti (kw/1.000 ab) 0,14 teleriscaldamento - Solare Fotovoltaico 12 Indice mobilità alternativa indice che valuta con punteggio i seguenti indicatori: presenza di autobus a 32,7 chiamata, controlli varchi ZTL, presenza di mobility manager, car-sharing, Piano spostamenti casa-lavoro, pedibus/bicibus 12 Piste ciclabili Metri equivalenti di piste ciclabili ogni 100 abitanti (m_eq/100 ab) 0,62 12 Indice di ciclabilità indice che valuta con punteggio i seguenti indicatori: presenza biciplan, ufficio 8,82 biciclette, cicloparcheggi di interscambio, bicistazione, sensi unici eccetto biciclette, bike-sharing 13 Trasporto pubblico: offerta Percorrenza annua per abitante del trasporto pubblico (Km-vetture/ab) Certificazioni ambientali: ISO N certificazioni Iso 14001/1.000 imprese attive - valore provinciale 2, Dispersione della rete Diff. tra l acqua immessa e l acqua consumata per usi civili, industriali, agricoli (%) 52% 14 Capacità di depurazione Indice composto da: % abitanti allacciati agli impianti di depurazione, giorni di 44% funzionamento dell impianto di depurazione, capacità di abbattimento del COD (%) 14 Rifiuti: raccolta differenziata % di rifiuti differenziati (frazioni recuperabili) sul totale dei rifiuti prodotti 11,40% 14 Trasporto pubblico: passeggeri Passeggeri trasportati annualmente per abitante dal trasporto pubblico (passeggeri/ab) Zone a Traffico Limitato Estensione pro capite di area destinata a ZTL (mq/ab) 0,02 15 Isole pedonali Estensione pro capite della superficie stradale pedonalizzata (mq/ab) 0,09 15 Verde urbano fruibile (pubblico) Estensione pro capite di verde fruibile in area urbana (mq/ab) 3,4 Un ottimo piazzamento la Città di Palermo lo ottiene con riferimento all indicatore sulla capacità di risposta: con il 99% delle risposte fornite, si piazza al terzo posto, dietro le sole città di Padova e Torino Posizione Indice Descrizione Valore 3 Capacità di risposta delle Indice composto da: numero di schede inviate; risposte fornite su i parametri considerati 99% Amministrazioni comunali (%) Il rapporto completo è stato presentato a Bologna il 28 ottobre 2013, ed è consultabile on-line sul sito di Legambiente: Pag. 2

3 Nota metodologica Il rapporto Ecosistema Urbano di Legambiente è stato pubblicato dal Sole 24 Ore il 28 ottobre La ricerca, realizzata da Legambiente con il contributo scientifico di Ambiente Italia e quello editoriale de Il Sole 24 Ore, ormai da un ventennio confronta le prestazioni ambientali dei comuni italiani capoluogo di provincia. L indice sintetico dell edizione 2013, che determina la classifica finale, sintetizza gli indici tematici basati su una settantina di indicatori primari (e oltre 120 parametri), affiancati dall indicatore della capacità di risposta delle pubbliche amministrazioni locali. L'insieme degli indicatori selezionati per la graduatoria di Ecosistema Urbano copre tutte le principali componenti ambientali presenti in una città: aria, acque, rifiuti, trasporti e mobilità, spazio e verde urbano, energia, politiche ambientali (pubbliche e private). Tali indicatori consentono di valutare tanto i fattori di pressione e la qualità delle componenti ambientali, quanto la capacità di risposta e di gestione ambientale. Girolamo D Anneo Pag. 3

4 Grafici e tabelle CLASSIFICA FINALE ECOSISTEMA URBANO XX edizione 1 Venezia 64,85% 2 Bologna 56,12% 3 Padova 53,22% 4 Verona 51,64% 5 Genova 51,17% 6 Trieste 48,02% 7 Firenze 47,70% 8 Milano 46,52% 9 Torino 46,31% 10 Roma 42,81% 11 Napoli 40,01% 12 Messina 34,21% 13 Bari 31,83% 14 Palermo 26,25% 15 Catania 25,59% 1. Qualità dell aria: Biossido di Azoto- NO2 (μg/mc) - Media dei valori medi annuali registrati dalle centraline urbane presenti sul territorio comunale 1 Napoli 37,0 2 Catania 39,1 3 Padova 39,5 4 Venezia 41,0 5 Verona 42,0 6 Bologna 43,0 7 Messina 43,9 8 Palermo 44,6 9 Trieste 51,2 10 Roma 54,4 11 Milano 55,3 11 Torino 55,3 13 Genova 58,2 14 Firenze 59,7 Bari 2. Qualità dell aria: PM10 (μg/mc) - Media dei valori medi annuali registrati dalle centraline urbane presenti in territorio comunale 1 Messina 20,0 2 Genova 22,0 3 Catania 24,2 4 Trieste 26,2 5 Firenze 30,3 6 Bologna 31,5 7 Roma 31,6 8 Napoli 32,8 9 Palermo 33,6 10 Venezia 36,2 11 Padova 38,8 12 Verona 41,0 13 Milano 43,0 14 Torino 43,3 Bari Pag. 4

5 3. Qualità dell aria: Ozono Media del n giorni di superamento della media mobile sulle 8 ore di 120 μg/mc registrati da tutte le centraline. 1 Messina 1,0 1 Catania 1,0 3 Napoli 8,9 4 Palermo 9,0 5 Trieste 15,5 6 Roma 22,3 7 Venezia 40,0 8 Genova 41,5 9 Milano 43,3 10 Torino 45,0 11 Verona 47,3 12 Firenze 59,0 13 Bologna 64,0 14 Padova 67,7 Bari 4. Consumi idrici domestici - Consumi giornalieri pro capite di acqua potabile per uso domestico (l/ab) 1 Firenze 137,5 2 Padova 145,0 3 Bari 149,6 4 Palermo 152,6 5 Napoli 160,1 6 Bologna 160,4 7 Genova 163,0 8 Venezia 169,1 9 Verona 173,1 10 Trieste 180,6 11 Roma 200,8 12 Torino 211,4 13 Messina 211,7 14 Milano 227,6 15 Catania 230,3 5. Dispersione della rete - Diff. tra l acqua immessa e l acqua consumata per usi civili, industriali, agricoli (%) 1 Milano 14% 2 Torino 22% 3 Genova 26% 4 Bologna 27% 5 Firenze 30% 5 Verona 30% 7 Napoli 31% 8 Bari 33% 9 Padova 34% 10 Roma 37% 11 Venezia 38% 12 Messina 43% 13 Trieste 50% 14 Palermo 52% 15 Catania 53% Pag. 5

6 6. Capacità di depurazione Indice composto da: % ab. allacciati agli imp. di depuraz., giorni di funz. dell imp. di depuraz., capacità di abbattimento del COD (%). 1 Milano 100% 1 Torino 100% 3 Bologna 99% 3 Bari 99% 5 Genova 98% 6 Roma 97% 7 Venezia 94% 7 Messina 94% 7 Trieste 94% 10 Verona 92% 11 Padova 87% 12 Firenze 75% 13 Napoli 67% 14 Palermo 44% 15 Catania 22% 7. Rifiuti: produzione di rifiuti urbani - Produzione annua pro capite di rifiuti urbani (kg/ab) 1 Trieste 460,4 2 Messina 505,7 3 Verona 518,0 4 Torino 527,1 5 Bologna 531,6 6 Milano 533,6 7 Palermo 541,1 8 Genova 544,8 9 Napoli 546,4 10 Bari 584,4 11 Firenze 639,4 12 Venezia 642,2 13 Padova 657,5 14 Roma 659,9 15 Catania 714,3 8. Rifiuti: raccolta differenziata - % di rifiuti differenziati (fraz. recuperabili) sul tot. dei rifiuti prodotti 1 Verona 50,9 2 Padova 45,7 3 Torino 42,3 4 Firenze 40,0 5 Venezia 38,8 6 Milano 37,2 7 Bologna 33,7 8 Genova 31,8 9 Trieste 26,0 10 Roma 25,1 11 Napoli 21,0 12 Bari 19,7 13 Catania 11,7 14 Palermo 11,4 15 Messina 5,5 Pag. 6

7 9. Trasporto pubblico: passeggeri - Passeggeri trasportati annualmente per ab. dal trasporto pubblico (passeggeri/ab) 1 Venezia Milano Roma Trieste Genova Bologna Napoli Firenze Torino Verona Padova Catania Bari Palermo Messina Trasporto pubblico: offerta - Percorrenza annua per abitante del trasporto pubblico (Km-vetture/ab) 1 Milano 89 2 Roma 70 3 Venezia 66 4 Trieste 61 5 Torino 52 6 Genova 48 7 Bologna 44 8 Firenze 40 9 Catania Napoli Bari Padova Palermo Verona Messina Indice mobilità alternativa (indice 0-100): presenza bus a chiamata, controlli varchi ZTL, presenza mobility manager, car-sharing, Piano spost. casa-lavoro, pedibus/bicibus 1 Milano 92,8 2 Genova 86,3 3 Padova 84,2 4 Bologna 82,9 5 Venezia 80,0 6 Roma 78,8 7 Torino 69,9 8 Firenze 61,0 9 Verona 46,7 10 Bari 40,0 11 Catania 33,3 12 Palermo 32,7 13 Napoli 26,7 14 Trieste 6,7 15 Messina - Pag. 7

8 12. Tasso di motorizzazione AUTO - Auto circolanti ogni 100 abitante (auto/100ab.) 1 Venezia 41 2 Genova 46 3 Bologna 51 4 Firenze 52 4 Trieste 52 6 Milano 53 7 Bari 56 8 Padova 57 8 Napoli Verona Palermo Messina Torino Roma Catania Tasso di motorizzazione MOTO Motocicli circolanti ogni 100 abitanti (motocicli/100 ab.) 1 Venezia 7 2 Torino 8 3 Milano 11 3 Bari 11 5 Padova 13 5 Verona 13 7 Bologna 14 7 Napoli 14 9 Roma Messina Firenze Palermo Trieste Catania Genova Incidentalità stradale vittime/ abitanti 1 Trieste 0,19 2 Torino 0,32 3 Genova 0,35 4 Milano 0,39 5 Venezia 0,40 5 Bari 0,40 5 Firenze 0,40 8 Padova 0,42 9 Napoli 0,45 10 Palermo 0,50 11 Bologna 0,52 12 Verona 0,64 13 Messina 0,66 14 Roma 0,67 15 Catania 0,78 Pag. 8

9 15. Isole pedonali - Estensione pro capite della superficie stradale pedonalizzata (mq/ab) 1 Venezia 5,10 2 Firenze 1,08 3 Padova 0,82 4 Torino 0,48 5 Trieste 0,46 6 Bari 0,44 7 Milano 0,33 8 Bologna 0,29 9 Napoli 0,28 10 Genova 0,19 11 Messina 0,18 11 Roma 0,18 11 Catania 0,18 14 Verona 0,16 15 Palermo 0, Zone a Traffico Limitato - Estensione pro capite di area destinata a ZTL (mq/ab) 1 Firenze 11,64 2 Bologna 8,41 3 Padova 6,27 4 Verona 3,43 5 Roma 2,19 6 Venezia 1,13 6 Bari 1,13 8 Napoli 0,93 9 Genova 0,88 10 Catania 0,43 11 Torino 0,28 12 Milano 0,12 13 Trieste 0,08 14 Palermo 0,02 15 Messina Piste ciclabili Metri equivalenti di piste ciclabili ogni 100 abitanti (m_eq/100 ab) 1 Padova 15,19 2 Venezia 12,50 3 Verona 10,22 4 Bologna 8,61 5 Torino 4,13 6 Firenze 3,89 7 Trieste 2,43 8 Milano 2,09 9 Bari 1,13 10 Roma 1,08 11 Catania 0,73 12 Palermo 0,62 13 Messina 0,46 14 Napoli 0,29 15 Genova 0,07 Pag. 9

10 18. Indice di ciclabilità (indice 0-100): presenza biciplan, ufficio biciclette, cicloparcheggi di interscambio, bicistazione, sensi unici eccetto biciclette, bike-sharing 1 Venezia 77,46 2 Bologna 69,63 3 Milano 67,65 3 Padova 67,65 5 Bari 55,66 6 Roma 53,61 7 Verona 52,78 8 Torino 44,12 9 Firenze 35,29 10 Genova 17,69 11 Catania 15,14 12 Palermo 8,82 13 Trieste - Napoli Messina 19. Verde urbano fruibile (pubblico) - Estensione pro capite di verde fruibile in area urbana (mq/ab) 1 Verona 25,27 2 Bologna 22,54 3 Venezia 22,36 4 Firenze 19,81 5 Padova 19,54 6 Trieste 17,38 7 Torino 16,73 8 Genova 16,22 9 Roma 14,37 10 Milano 12,34 11 Catania 7,48 12 Messina 5,86 13 Bari 5,26 14 Napoli 4,40 15 Palermo 3, Aree verdi totali - Superficie di tutte le tipologie di verde sul totale della superficie comunale (mq/ha) 1 Messina Venezia Trieste Roma Genova Palermo Torino Napoli Catania Bologna Milano Firenze Verona Padova Bari 403 Pag. 10

11 21. Consumi elettrici domestici - Consumo elettrico annuale pro capite per uso domestico (kwh/ab) 1 Verona Napoli Genova Milano Trieste Torino Messina Venezia Firenze Bari Palermo Bologna Padova Catania Roma a. Energie rinnovabili e teleriscaldamento - Solare Termico Mq installati su edifici comunali ogni abitanti (mq/1.000 ab) 1 Catania 4,80 2 Verona 2,93 3 Genova 1,58 4 Milano 1,11 5 Venezia 1,01 6 Bologna 0,84 7 Padova 0,42 8 Roma 0,28 9 Torino 0,26 10 Palermo 0,20 11 Firenze 0,14 12 Bari 0,05 13 Trieste - 13 Napoli - Messina 22b. Energie rinnovabili e teleriscaldamento - Solare Fotovoltaico kw installati su edifici comunali ogni abitanti (kw/1.000 ab) 1 Padova 29,19 2 Verona 23,47 3 Bologna 5,28 4 Milano 1,41 5 Genova 0,66 6 Venezia 0,42 7 Trieste 0,40 7 Napoli 0,40 9 Torino 0,39 10 Firenze 0,30 11 Palermo 0,14 11 Catania 0,14 13 Roma 0,09 14 Bari - 14 Messina - Pag. 11

12 22c. Energie rinnovabili e teleriscaldamento - Teleriscaldamento Volumi di teleriscaldamento pro capite (mc/ab) 1 Torino 63,07 2 Verona 45,39 3 Bologna 22,62 4 Milano 16,37 5 Genova 5,90 6 Padova 0,78 7 Venezia 0,10 8 Trieste - 8 Bari - 8 Firenze - 8 Napoli - 8 Palermo - 8 Messina - 8 Catania - Roma 23. Politiche energetiche: introd. inc. econ. e disposiz. su risp. energ. e/o diffus. fonti en. rinnov.; attuaz. attività di risp. energ.; energy manager; acquisto en. elettr. da fonte rinnov.; realizz. banca dati edifici certif.; realizzaz. audit energ. 1 Torino 92 2 Genova 67 2 Milano 67 4 Venezia 58 5 Bologna 50 6 Verona 33 7 Bari 17 7 Padova 17 7 Palermo 17 7 Messina Firenze 8 11 Napoli 8 13 Trieste 0 Roma Catania 24. Certificazioni ambientali: ISO N certificazioni Iso 14001/1.000 imprese attive - valore provinciale 1 Trieste 4,92 2 Venezia 4,44 3 Bologna 4,31 4 Torino 4,29 5 Genova 4,22 6 Milano 3,63 7 Firenze 3,30 8 Padova 3,26 9 Napoli 2,84 10 Verona 2,74 11 Bari 2,64 12 Roma 2,27 13 Palermo 2,20 14 Messina 1,94 15 Catania 1,48 Pag. 12

13 25. Pianificazione e partecipazione ambientale: progett. partecipata, bil. ambientale e sociale; approv. Zonizzaz. acustica, Piano Urbano del Traffico, del Piano Energ. Comunale e del Piano d Azione per l Energia Sost. 1 Firenze Padova Bologna Roma Torino 88 6 Genova 75 6 Venezia 75 6 Bari 75 6 Napoli Palermo Trieste Milano Verona Messina Catania Eco Management: utilizzo carta riciclata; auto comunali ecologiche; prodotti equo&solidali; certif. ambientale; raccolta diff.; procedure acquisto verdi 1 Padova 57 2 Venezia 54 3 Bologna 51 4 Verona 48 5 Firenze 47 6 Palermo 46 7 Torino 45 8 Genova 44 9 Milano Trieste Catania Bari Napoli Messina 9 15 Roma Capacità di risposta delle Amministrazioni comunali (%): numero di schede inviate; risposte fornite su i parametri considerati 1 Torino 100% 1 Padova 100% 3 Palermo 99% 3 Trieste 99% 3 Venezia 99% 3 Verona 99% 7 Milano 95% 8 Genova 94% 9 Firenze 92% 9 Bologna 92% 11 Messina 90% 12 Roma 84% 13 Catania 76% 14 Napoli 69% 15 Bari 55% Pag. 13

14 Sindaco: Segretario Generale: Capo Area della Direzione Generale, Sviluppo e Pianificazione Strategica: Vice Capo di Gabinetto -Dirigente Ufficio Pianificazione Strategica Ufficio Statistica Responsabile Ufficio Statistica: Leoluca Orlando Fabrizio Dall Acqua Sergio Pollicita Margherita Amato Girolamo D Anneo Supplemento a PANORMUS Annuario di Statistica del Comune di Palermo Autorizzazione del Tribunale di Palermo n 19 del 19 agosto 1954 Direttore Responsabile: Testo, tavole statistiche e grafici: Editore: Direzione e Redazione: Girolamo D Anneo Girolamo D Anneo Comune di Palermo Ufficio Statistica Sistema Statistico Nazionale Via del quattro aprile, Palermo Tel Fax PEC: La riproduzione e la diffusione dei dati contenuti nella presente pubblicazione sono consentite a condizione di citare la fonte

Legambiente - Ecosistema Urbano

Legambiente - Ecosistema Urbano Comune di Palermo Ufficio Statistica Statistica flash (29/10/2012) Legambiente - Ecosistema Urbano Il Sole 24 Ore ha pubblicato i risultati del 19 Rapporto di Legambiente Ecosistema Urbano. La di Palermo,

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA. Quanto si recupera. Percentuale di rifiuti differenziati sul totale dei rifiuti prodotti

RACCOLTA DIFFERENZIATA. Quanto si recupera. Percentuale di rifiuti differenziati sul totale dei rifiuti prodotti Pubblicati oggi i risultati della ricerca Ecosistema Urbano, promossa da Legambiente e Ambiente Italia, che ha indagato sulle diverse situazioni ambientali nelle città: trasporto pubblico, verde, riciclo,

Dettagli

Unità di Staff Statistica. Sistema Statistico Nazionale. StatNews 9/11/2015. Legambiente Ecosistema Urbano

Unità di Staff Statistica. Sistema Statistico Nazionale. StatNews 9/11/2015. Legambiente Ecosistema Urbano StatNews 9/11/2015 Legambiente Ecosistema Urbano Il Sole 24 Ore ha pubblicato il 26 ottobre scorso i risultati del Rapporto di Legambiente Ecosistema Urbano, giunto quest anno alla ventiduesima edizione.

Dettagli

Po Città. Fonte: Legambiente, Ecosistema Urbano (Comuni, dati 2013) Elaborazione: Ambiente Italia

Po Città. Fonte: Legambiente, Ecosistema Urbano (Comuni, dati 2013) Elaborazione: Ambiente Italia CLASSIFICA CAPOLUOGHI ECOSISTEMA URBANO XXI edizione Dei 26 parametri Ecosistema da quest anno ne prende in considerazione 18. Il set di indicatori è composto ora da tre indici sulla qualità dell aria

Dettagli

realizzato da Legambiente con la collaborazione scientifica dell Istituto di ricerche Ambiente Italia e con la collaborazione editoriale del Il Sole

realizzato da Legambiente con la collaborazione scientifica dell Istituto di ricerche Ambiente Italia e con la collaborazione editoriale del Il Sole Ecosistema urbano : la vivibilità dei capoluoghi di provincia italiani realizzato da Legambiente con la collaborazione scientifica dell Istituto di ricerche Ambiente Italia e con la collaborazione editoriale

Dettagli

LEGAMBIENTE Comitato Regionale Pugliese

LEGAMBIENTE Comitato Regionale Pugliese Dallo stallo alla débâcle Venezia, Trento e Belluno in cima alla classifica ma solo 11 città italiane raggiungono la sufficienza Presentata la XX edizione di Ecosistema Urbano 2013 il rapporto di Legambiente,

Dettagli

Informazioni Statistiche N 2/2013

Informazioni Statistiche N 2/2013 Città di Palermo Ufficio Statistica Osservatorio Ambientale Istat sulle città: i risultati di Palermo e delle grandi città Anno 2012 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 2/2013 SETTEMBRE 2013 Sindaco:

Dettagli

Gli indicatori di Ecosistema Urbano

Gli indicatori di Ecosistema Urbano Gli indicatori di Ecosistema Urbano La XVIII edizione del rapporto Ecosistema Urbano impiega 25 indici tematici basati su una settantina di indicatori primari (ed oltre 120 parametri) per confrontare tra

Dettagli

Ecosistema Urbano: Rovigo, crollo verticale

Ecosistema Urbano: Rovigo, crollo verticale Rovigo, 26 Ottobre 2015 Comunicato Stampa Ecosistema Urbano: Rovigo, crollo verticale Il rapporto annuale di Legambiente palesa tutte le criticità del capoluogo polesano Businaro: Prestazione pessima.

Dettagli

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione La classifica finale classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione 1 Verbania 85,61% 36 Aosta 54,42% 71 Grosseto 45,88% 2 Belluno 74,49% 37 Bergamo 54,07% 72 Prato 45,51% 3 Bolzano 70,65% 38 Modena

Dettagli

XX Rapporto sull Ecosistema Urbano. Note sulla città di Pisa 1

XX Rapporto sull Ecosistema Urbano. Note sulla città di Pisa 1 XX Rapporto sull Ecosistema Urbano Note sulla città di Pisa 1 1 - Chi redige il Rapporto sull Ecosistema Urbano Il Rapporto sull Ecosistema Urbano è prodotto dalla associazione Legambiente e dall istituto

Dettagli

Gli indicatori di Ecosistema Urbano

Gli indicatori di Ecosistema Urbano Gli indicatori di Ecosistema Urbano Ecosistema Urbano, giunto quest anno alla sua XVII edizione, impiega 25 indici tematici (due meno dello scorso anno) basati su una settantina di indicatori primari.

Dettagli

Informazioni Statistiche N 3/2013

Informazioni Statistiche N 3/2013 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2012 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 3/2013 NOVEMBRE 2013 Sindaco: Segretario Generale: Capo Area della

Dettagli

Informazioni Statistiche N 8/2014

Informazioni Statistiche N 8/2014 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2013 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 8/2014 SETTEMBRE 2014 Sindaco: Segretario Generale: Capo Area della

Dettagli

Informazioni Statistiche N 3/2012

Informazioni Statistiche N 3/2012 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2011 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 3/2012 NOVEMBRE 2012 Sindaco: Assessore alla Statistica: Segretario

Dettagli

Ecosistema Urbano. I Risultati del Rapporto. Premessa

Ecosistema Urbano. I Risultati del Rapporto. Premessa Ecosistema Urbano. I Risultati del Rapporto Premessa Prendiamo Milano: c è emergenza smog da sempre e la raccolta differenziata dei rifiuti s è stabilizzata sotto quota 40%, distante più di 25 punti percentuali

Dettagli

ROVIGO PADOVA (64) 46,0 (67) 64,3 (58) 34,0 (36) 66,0 (58) (60) 47,5 41,8 (70) 149,4 (83) 159,8 (32) (27) 29% 28% (44) (46) 5,0 (39) 80%

ROVIGO PADOVA (64) 46,0 (67) 64,3 (58) 34,0 (36) 66,0 (58) (60) 47,5 41,8 (70) 149,4 (83) 159,8 (32) (27) 29% 28% (44) (46) 5,0 (39) 80% ECOSISTEMA URBANO, L ANNUALE RAPPORTO DI LEGAMBIENTE E SOLE 24 ORE SULLA QUALITA AMBIENTALE DEI COMUNI CAPOLUOGO PADOVA SORPASSA TREVISO, VERONA E VICENZA NO POLITICHE ENERGETICHE E GESTIONALI, AUMENTANO

Dettagli

Lorenzo Bertuccio LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: INDAGINE SULLE PRINCIPALI 50 CITTA. Edizione 2012. Con il patrocinio di. Con il contributo di

Lorenzo Bertuccio LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: INDAGINE SULLE PRINCIPALI 50 CITTA. Edizione 2012. Con il patrocinio di. Con il contributo di LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Marianna Rossetti L indagine

Dettagli

Mobilità, qualità dell aria e cambiamenti climatici Michele Giugliano, Stefano Caserini (DIIAR, Politecnico di Milano) Roberta Pignatelli (ISPRA,

Mobilità, qualità dell aria e cambiamenti climatici Michele Giugliano, Stefano Caserini (DIIAR, Politecnico di Milano) Roberta Pignatelli (ISPRA, Mobilità, qualità dell aria e cambiamenti climatici Michele Giugliano, Stefano Caserini (DIIAR, Politecnico di Milano) Roberta Pignatelli (ISPRA, Roma) Sommario 1.Milano e il suo intorno: l evoluzione

Dettagli

Comune di Padova Settore Programmazione Controllo e Statistica

Comune di Padova Settore Programmazione Controllo e Statistica Comune di Padova Settore Programmazione Controllo e Statistica Indicatori ambientali urbani 2007 La posizione di Padova rispetto alla media nazionale L'Istat ha presentato i risultati dell'indagine ambientale

Dettagli

le centraline fisse per il monitoraggio della qualità dell'aria (a) di tipo industriale nei comuni capoluogo di provincia - Anni 2013-2014

le centraline fisse per il monitoraggio della qualità dell'aria (a) di tipo industriale nei comuni capoluogo di provincia - Anni 2013-2014 POPOLAZIONE E SUPERFICIE Tavola 1.1 - Popolazione media dei comuni capoluogo di provincia - Anni 2008-2014 (valori assoluti) Superficie media dei comuni capoluogo di provincia - Anni 2008-2014 (km 2 )

Dettagli

Rapporto Ecosistema Urbano Europa sullo sviluppo sostenibile in 32 principali città europee. Criticità e buone pratiche

Rapporto Ecosistema Urbano Europa sullo sviluppo sostenibile in 32 principali città europee. Criticità e buone pratiche Rapporto Ecosistema Urbano Europa sullo sviluppo sostenibile in 32 principali città europee. Criticità e buone pratiche Il 1 febbraio 2008, Dexia e l istituto di ricerche Ambiente Italia hanno presentato

Dettagli

Lorenzo Bertuccio. Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Marianna Rossetti

Lorenzo Bertuccio. Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Marianna Rossetti LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Marianna Rossetti L indagine

Dettagli

Indagine sulle principali 50 città

Indagine sulle principali 50 città Indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Marianna Rossetti L indagine prende in considerazione 50 Comuni: - tutti i capoluoghi

Dettagli

5. GLI INDICATORI AMBIENTALI DI ECOSISTEMA URBANO Il PS ha poi attivato specifica valutazione utilizzando i parametri del Rapporto di EcoSistema Urbano di Lega Ambiente (rapporto sulle Città 2001). La

Dettagli

Dimensione economica. Certificazioni ambientali: ISO 14001 (N di certificazioni ISO 14001 ogni 1.000 imprese attive) Imprese responsabili

Dimensione economica. Certificazioni ambientali: ISO 14001 (N di certificazioni ISO 14001 ogni 1.000 imprese attive) Imprese responsabili Dimensione economica Imprese responsabili Imprese certificate Certificazioni ambientali: ISO 14001 (N di certificazioni ISO 14001 ogni 1.000 imprese attive) Assolvimento funzione creditizia Rapporto impieghi/depositi

Dettagli

ECOSISTEMA URBANO EUROPA

ECOSISTEMA URBANO EUROPA ECOSISTEMA URBANO EUROPA Sintesi del Rapporto 2007 Le grandi città italiane a confronto con quelle europee Dicembre 2007 A cura di: Maria Berrini e Lorenzo Bono L intero rapporto è scaricabile dal sito:

Dettagli

Lorenzo Bertuccio. Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Federica Parmagnani

Lorenzo Bertuccio. Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Federica Parmagnani 28 dicembre 2010 LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Federica

Dettagli

CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE

CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE D.SANTONICO APAT Dipartimento Stato dell Ambiente e Metrologia

Dettagli

Dati ambientali nelle città

Dati ambientali nelle città Dati ambientali nelle città A.Ferruzza I numeri che non ti aspetti. La funzione statistica dei comuni tra riforma e qualità dei servizi, Messina 26-27 settembre 2013 Dati ambientali nelle città: fabbisogni

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE E OPPORTUNITÀ PER I COMUNI

RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE E OPPORTUNITÀ PER I COMUNI RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE E OPPORTUNITÀ PER I COMUNI Forlì, 15 giugno 2009 Premessa Nel 1800 meno del 3% della popolazione mondiale viveva nelle città. Nel 1900 erano 150 milioni le persone

Dettagli

Ambiente e territorio

Ambiente e territorio Ambiente e territorio Acqua Nel 2012 nel complesso dei comuni capoluoghi di provincia il consumo di acqua per uso civile domestico è pari a 172,1 litri per abitante al giorno, in costante diminuzione nell'ultimo

Dettagli

Ecosistema Urbano Europa

Ecosistema Urbano Europa Ecosistema Urbano Europa Rapporto Ecosistema Urbano Europa Milano, Italia - Giugno 2006 Realizzato da: Ambiente Italia - Istituto di Ricerche - Lorenzo Bono (responsabile di progetto) - Roberta Castri

Dettagli

Metano e trasporti per il governo della mobilità

Metano e trasporti per il governo della mobilità Parma, 16 marzo 2010 Metano e trasporti per il governo della mobilità Lo stato dell arte delle più recenti azioni di mobilità sostenibile promosse dal Ministero dell ambiente Arch. Giovanna Rossi Ministero

Dettagli

Conferenza Stampa Lunedì 21 dicembre 2009

Conferenza Stampa Lunedì 21 dicembre 2009 Conferenza Stampa Lunedì 21 dicembre 2009 LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli

Dettagli

Trasporti. Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014

Trasporti. Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Trasporti Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Incidenti stradali Nel 2012, come comunicato dall'istat, si sono registrati in Italia 186.726

Dettagli

Informazioni Statistiche N 3/2010

Informazioni Statistiche N 3/2010 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2009 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 3/2010 NOVEMBRE 2010 Sindaco: Assessore ai Tributi e alla Statistica:

Dettagli

Rapporto Osservasalute Aree metropolitane 2010

Rapporto Osservasalute Aree metropolitane 2010 Rapporto Osservasalute Aree metropolitane 2010 Atlante della salute nelle province metropolitane Migliore e peggiore performance provincia per provincia Torino: la provincia con i tassi di dimissione ospedaliera

Dettagli

O sservatorio M obilità S ostenibile

O sservatorio M obilità S ostenibile O sservatorio M obilità S ostenibile in I talia Indagine sulle principali 5 città edizione edizione 214 214 Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Roberto Maldacea Presidente Euromobility

Dettagli

ECOSISTEMA URBANO. XX Rapporto sulla qualità ambientale. dei comuni capoluogo di provincia

ECOSISTEMA URBANO. XX Rapporto sulla qualità ambientale. dei comuni capoluogo di provincia ECOSISTEMA URBANO XX Rapporto sulla qualità ambientale dei comuni capoluogo di provincia ECOSISTEMA URBANO DI LEGAMBIENTE collaborazione scientifica di Ambiente Italia s.r.l. collaborazione editoriale

Dettagli

FIGURA 1. INDICATORI DI DOMANDA DI TRASPORTO PRIVATO. COMPLESSO DEI COMUNI CAPOLUOGO DI PROVINCIA Variazione percentuale 2009/2008 16,3

FIGURA 1. INDICATORI DI DOMANDA DI TRASPORTO PRIVATO. COMPLESSO DEI COMUNI CAPOLUOGO DI PROVINCIA Variazione percentuale 2009/2008 16,3 5 aprile 2011 Anno 2009 TRASPORTI URBANI Nel 2009 gli incentivi statali all acquisto di veicoli nuovi hanno esercitato effetti positivi sull ambiente, che ha risentito positivamente anche del miglioramento

Dettagli

Informazioni Statistiche N 3/2009

Informazioni Statistiche N 3/2009 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2008 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 3/2009 AGOSTO 2009 Sindaco: Assessore alle Società ed Enti controllati

Dettagli

Ecosistema Urbano 2003 di LEGAMBIENTE

Ecosistema Urbano 2003 di LEGAMBIENTE Ecosistema Urbano 2003 di LEGAMBIENTE Nono Rapporto sulla Qualità Ambientale dei Comuni Capoluogo Lo studio è stato realizzato da Legambiente e dall'istituto di Ricerche Ambiente Italia 1 PRESENTAZIONE

Dettagli

8. Mercato immobiliare

8. Mercato immobiliare 8. Mercato immobiliare Indice delle tabelle 8.1 Andamento dei prezzi medi di vendita del mercato residenziale a Roma e Milano. Serie storica dal 1986 al 2002. 8.2 Andamento dei prezzi medi di vendita del

Dettagli

O sservatorio M obilità S ostenibile

O sservatorio M obilità S ostenibile O sservatorio M obilità S ostenibile in I talia Indagine sulle principali 5 città edizione edizione 214 Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Roberto Maldacea Presidente A Euromobility cura

Dettagli

21ª edizione di ECOSISTEMA URBANO CITTA ITALIANE A «TRE VELOCITA»: LENTE, LENTISSIME E STATICHE VERONA 55ª LA PEGGIORE IN VENETO

21ª edizione di ECOSISTEMA URBANO CITTA ITALIANE A «TRE VELOCITA»: LENTE, LENTISSIME E STATICHE VERONA 55ª LA PEGGIORE IN VENETO LEGAMBIENTE VERONA Verona 27 ottobre 2014 Comunicato stampa 21ª edizione di ECOSISTEMA URBANO CITTA ITALIANE A «TRE VELOCITA»: LENTE, LENTISSIME E STATICHE VERONA 55ª LA PEGGIORE IN VENETO I 104 CAPOLUOGHI

Dettagli

UN SISTEMA INTEGRATO DI INDICATORI PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE NELLE AREE URBANE ITALIANE

UN SISTEMA INTEGRATO DI INDICATORI PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE NELLE AREE URBANE ITALIANE UN SISTEMA INTEGRATO DI INDICATORI PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE NELLE AREE URBANE ITALIANE Silvia Brini Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) silvia.brini@isprambiente.it

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2014

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2014 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.214 Settembre 215 Capo Area Programmazione Controlli e Statistica: Gianluigi Bovini Dirigente U.I. Ufficio Comunale di Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura

Dettagli

Oltre la ciclabile. Bolzano e Pisa città leader della mobilità nuova Pesaro, Mestre e Ferrara le più pedalabili Roma e Torino in coda

Oltre la ciclabile. Bolzano e Pisa città leader della mobilità nuova Pesaro, Mestre e Ferrara le più pedalabili Roma e Torino in coda Milano, 28 Marzo 2014 Comunicato Stampa Oltre la ciclabile Ecco i primi risultati dell A-bici della ciclabilità, ricerca Legambiente, Rete Mobilità Nuova, bikeitalia.it presentata in anteprima a Fa la

Dettagli

Pianificazione ed innovazione dei servizi per la mobilità sostenibile in Campania

Pianificazione ed innovazione dei servizi per la mobilità sostenibile in Campania Pianificazione ed innovazione dei servizi per la mobilità sostenibile in Campania ANNA DONATI Direttore Generale EnergyMed - 26 marzo 2009 - NAPOLI Peso del settore trasporti sulle emissioni e sui consumi

Dettagli

Sessione: CONTI FISICI, INDICATORI E REPORTING PER LA SOSTENIBILITA LOCALE Introduzione e conclusioni di Maria Berrini (Ambiente Italia)

Sessione: CONTI FISICI, INDICATORI E REPORTING PER LA SOSTENIBILITA LOCALE Introduzione e conclusioni di Maria Berrini (Ambiente Italia) Sessione: CONTI FISICI, INDICATORI E REPORTING PER LA SOSTENIBILITA LOCALE Introduzione e conclusioni di Maria Berrini (Ambiente Italia) Introduzione: Quali indicatori per l attuazione della Strategia

Dettagli

IL MOBILITY MANAGEMENT

IL MOBILITY MANAGEMENT IL MOBILITY MANAGEMENT L. BERTUCCIO, E. CAFARELLI Euromobility Associazione Mobility Manager Dei 24 capoluoghi di provincia con un numero di abitanti superiore a 150.000 unità non tutti hanno fornito l

Dettagli

ECOSISTEMA URBANO XVII EDIZIONE

ECOSISTEMA URBANO XVII EDIZIONE ECOSISTEMA URBANO XVII EDIZIONE E di nuovo allarme ambientale nelle grandi città italiane. Con l unica eccezione di Torino, infatti, tutti i nostri centri urbani con più di mezzo milione di abitanti vedono

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2013

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2013 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.213 Ottobre 214 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Marisa Corazza 1 Nel 213 parco

Dettagli

4. FATTORI DI RISPOSTA AMBIENTALE

4. FATTORI DI RISPOSTA AMBIENTALE 4. FATTORI DI RISPOSTA AMBIENTALE La gravità delle condizioni ambientali ha sollecitato il territorio milanese ad approntare misure di tutela, di mitigazione degli impatti, di ripristino della qualità

Dettagli

Gli incidenti stradali a Palermo nel 2014

Gli incidenti stradali a Palermo nel 2014 Unità di Staff Statistica Statistica flash (18/11/2015) Gli incidenti stradali a Palermo nel 2014 GLI INCIDENTI STRADALI A Palermo, nel 2014, si sono verificati 2.227 incidenti stradali con lesioni a persone,

Dettagli

Laboratorio di Informatica per il Corso di laurea triennale in Chimica Prova pratica di HTML. L?ambiente in città

Laboratorio di Informatica per il Corso di laurea triennale in Chimica Prova pratica di HTML. L?ambiente in città Laboratorio di Informatica per il Corso di laurea triennale in Chimica Prova pratica di HTML Data:Thu Jun 13 14:02:01 GMT+0200 (ora legale Europa occ.) 2002 L?ambiente in città Statistiche in breve - 10

Dettagli

Il Benessere equo e sostenibile in ambito urbano e metropolitano

Il Benessere equo e sostenibile in ambito urbano e metropolitano Primo Rapporto UrBes 2013 Il Benessere equo e sostenibile in ambito urbano e metropolitano Adolfo Morrone, Istat responsabile Progetto Misure del benessere Marco Ricci, Istat responsabile Ufficio territoriale

Dettagli

Attività economiche e grado di pressione ambientale in provincia di Frosinone

Attività economiche e grado di pressione ambientale in provincia di Frosinone ISTITUTO GUGLIELMO TAGLIACARNE per la promozione della cultura economica Attività economiche e grado di pressione ambientale in provincia di Frosinone Gennaio 2008 Gruppo di lavoro Istituto G. Tagliacarne

Dettagli

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015)

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015) A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E ) NEL IL COSTO MEDIO DELLA TARI E DI 296 EURO, CON UN AUMENTO DI 10 EURO

Dettagli

ECOSISTEMA URBANO 2004

ECOSISTEMA URBANO 2004 ECOSISTEMA URBANO 2004 PRESENTAZIONE DELLA METODOLOGIA E DEI RISULTATI A cura di Duccio Bianchi e Lorenzo Bono (Istituto di Ricerche Ambiente Italia), Milena Dominici, Alberto Fiorillo, Mirko Laurenti

Dettagli

Strumenti dell Osservatorio per valutare il livello di Innovazione e Sostenibilità delle città italiane. Francesco Profumo 11 Gennaio, 2016

Strumenti dell Osservatorio per valutare il livello di Innovazione e Sostenibilità delle città italiane. Francesco Profumo 11 Gennaio, 2016 Strumenti dell Osservatorio per valutare il livello di Innovazione e Sostenibilità delle città italiane Francesco Profumo 11 Gennaio, 2016 Il presente - 2 - Gli obiettivi Nasce nell aprile 2012 sulla base

Dettagli

Mobilità sostenibile - Contabilità energetica - Coinvolgimento della cittadinanza

Mobilità sostenibile - Contabilità energetica - Coinvolgimento della cittadinanza Mobilità sostenibile - Contabilità energetica - Coinvolgimento della cittadinanza Fonte: Comune di Nova Ponente Abitanti: 3.923 (2011) Superficie / di cui insediativa: 112 km² / 19 km 2 Altitudine: 1357

Dettagli

PROGETTO SOVRAGENDA 21

PROGETTO SOVRAGENDA 21 PROGETTO SOVRAGENDA 21 I DATI AMBIENTALI QUALI STRUMENTO DI CONOSCENZA DELTERRITORIO comune di Legambiente Circolo Udine associazione ambientale che è presente sul territorio udinese dal 1986 con innumerevoli

Dettagli

Dati ambientali nelle città Indicatori sui trasporti urbani Anno 2007

Dati ambientali nelle città Indicatori sui trasporti urbani Anno 2007 25 marzo 2009 Dati ambientali nelle città Indicatori sui trasporti urbani Anno 2007 L Istat presenta un approfondimento sui trasporti urbani desunti dalla rilevazione Dati ambientali nelle città (i cui

Dettagli

SCHEDA G2- QUESTIONARIO DA COMPILARSI A CURA DELL'ENTE COMPETENTE

SCHEDA G2- QUESTIONARIO DA COMPILARSI A CURA DELL'ENTE COMPETENTE E C O U R B XVIII - G2 - ECO SCHEDA G2- QUESTIONARIO DA COMPILARSI A CURA DELL'ENTE COMPETENTE GREEN PURCHASING/ECO MANAGEMENT Comune di FORLI' Nome e qualifica del funzionario che ha compilato il questionario:

Dettagli

Franciacorta sostenibile/2 IL MONITORAGGIO NEL PERCORSO DELLA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA DEL PGT

Franciacorta sostenibile/2 IL MONITORAGGIO NEL PERCORSO DELLA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA DEL PGT Franciacorta sostenibile/2 Un progetto condiviso di monitoraggio IL MONITORAGGIO NEL PERCORSO DELLA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA DEL PGT Iseo, venerdì 12 dicembre 2008 Maurizio Tira, ordinario di

Dettagli

Ecosistema Cascina. Fabio Mariotti. Servizio Ambiente. Giuliana Marini Sabina Testi Sara Fantozzi Franco Pitti

Ecosistema Cascina. Fabio Mariotti. Servizio Ambiente. Giuliana Marini Sabina Testi Sara Fantozzi Franco Pitti Ecosistema Cascina Assessorato Politiche di Tutela, Difesa Ambientale e Sviluppo Sostenibile Fabio Mariotti Servizio Ambiente Giuliana Marini Sabina Testi Sara Fantozzi Franco Pitti Impostazione e redazione

Dettagli

Un analisi della sostenibilità della mobilità urbana dei passeggeri nei comuni capoluogo di provincia italiani

Un analisi della sostenibilità della mobilità urbana dei passeggeri nei comuni capoluogo di provincia italiani Un analisi della sostenibilità della mobilità urbana dei passeggeri nei comuni capoluogo di provincia italiani ROMEO DANIELIS, ADRIANA MONTE DEAMS, Università di Trieste 1. Introduzione Lo scopo di questo

Dettagli

Ambiente e sviluppo urbano una prospettiva da arricchire

Ambiente e sviluppo urbano una prospettiva da arricchire Smart City Exhibition, Bologna 16 18 ottobre 2013 Quando il Bes approda sul territorio diventa urbes Ambiente e sviluppo urbano una prospettiva da arricchire Alessandra Ferrara, Istat Alberto Fiorillo,

Dettagli

Progetto MO.S.T. - MObilità Sostenibile a Tirana -

Progetto MO.S.T. - MObilità Sostenibile a Tirana - Progetto MO.S.T. - MObilità Sostenibile a Tirana - SICUREZZA STRADALE Politiche ed esperienze europee a confronto Bari, 11 luglio 2008 www.progettomost.org SINTESI DEL PROGETTO MO.S.T. www.progettomost.org

Dettagli

Pendolari in Lombardia

Pendolari in Lombardia NOTIZIESTATISTICHE Statistica e Osservatori Anno 8 Numero 7 Aprile 2004 Pendolari in Lombardia Censimento 2001 In occasione del 14 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni, oltre alle informazioni

Dettagli

COMUNE DI NIBIONNO. VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA Sistema di monitoraggio. Provincia di Lecco PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

COMUNE DI NIBIONNO. VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA Sistema di monitoraggio. Provincia di Lecco PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO COMUNE DI NIBION PIA DI GOVER DEL TERRITORIO Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12 Elaborati riportanti in rosso le integrazioni e le modifiche apportate a seguito delle proposte di controdeduzione VALUTAZIONE

Dettagli

Ecosistema Urbano 2010 Roma e i capoluoghi del Lazio soffrono di mal d'ambiente.

Ecosistema Urbano 2010 Roma e i capoluoghi del Lazio soffrono di mal d'ambiente. Legambiente Lazio Comunicato stampa Roma, 18 ottobre 2010 RAPPORTO ANNUALE DI LEGAMBIENTE, AMBIENTE ITALIA E SOLE 24 ORE Ecosistema Urbano 2010 Roma e i capoluoghi del Lazio soffrono di mal d'ambiente.

Dettagli

PROGETTO SOVRAGENDA 21

PROGETTO SOVRAGENDA 21 PROGETTO SOVRAGENDA 21 I DATI AMBIENTALI QUALI STRUMENTO DI CONOSCENZA DELTERRITORIO comune di CAMPOFORMIDO Legambiente circolo Udine Legambiente Circolo Udine associazione ambientale che è presente sul

Dettagli

ECOSISTEMA URBANO 2008. XIV Rapporto sulla qualità ambientale dei comuni capoluogo di provincia

ECOSISTEMA URBANO 2008. XIV Rapporto sulla qualità ambientale dei comuni capoluogo di provincia ECOSISTEMA URBANO 2008 XIV Rapporto sulla qualità ambientale dei comuni capoluogo di provincia 1 ECOSISTEMA URBANO 2008 DI LEGAMBIENTE collaborazione scientifica dell Istituto di ricerche Ambiente Italia

Dettagli

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare Nello scenario peggiore tutti i prodotti immobiliari fruttano il doppio dei Btp a 10 anni (2%) In Italia l investimento in immobili è sempre più

Dettagli

La qualità della vita a Bologna

La qualità della vita a Bologna La qualità della vita a Bologna Confronti con le altre grandi province italiane nel periodo 1998-2012 Elaborazione dei dati sulla qualità della vita nelle province italiane pubblicati dal Sole 24 Ore dal

Dettagli

ECO MANAGEMENT E SERVIZI AMBIENTALI NELLE CITTÀ: RIFIUTI, ACQUA, ENERGIA

ECO MANAGEMENT E SERVIZI AMBIENTALI NELLE CITTÀ: RIFIUTI, ACQUA, ENERGIA 26 novembre 2013 Anno 2012 ECO MANAGEMENT E SERVIZI AMBIENTALI NELLE CITTÀ: RIFIUTI, ACQUA, ENERGIA Nel 2012, la raccolta dei rifiuti urbani nei comuni capoluogo di provincia diminuisce del 3,9%, passando

Dettagli

Piano di Gestione della Qualità dell Aria della Provincia di Forlì-Cesena: lo scenario attuale, al 2010 e al 2010 con azioni.

Piano di Gestione della Qualità dell Aria della Provincia di Forlì-Cesena: lo scenario attuale, al 2010 e al 2010 con azioni. Piano di Gestione della Qualità dell Aria della Provincia di Forlì-Cesena: lo scenario attuale, al 2010 e al 2010 con azioni. L aria delle nostre città: quali strategie per la pianificazione 22-12-2005

Dettagli

Lo stato dell arte del Mobility Management in Italia e gli sviluppi della rete europea EPOMM

Lo stato dell arte del Mobility Management in Italia e gli sviluppi della rete europea EPOMM Mobilità Elettrica a Firenze Oggi e Domani Lo stato dell arte del Mobility Management in Italia e gli sviluppi della rete europea EPOMM Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Managing mobility

Dettagli

Indicatori ambientali urbani Anno 2008

Indicatori ambientali urbani Anno 2008 11 agosto 2009 Indicatori ambientali urbani Anno 2008 L'Istat presenta i risultati della rilevazione Dati ambientali nelle città che, oltre agli Uffici di statistica comunali, ha coinvolto altri organismi

Dettagli

La gestione dei rifiuti urbani nel comune di Milano Sonia Cantoni Presidente AMSA

La gestione dei rifiuti urbani nel comune di Milano Sonia Cantoni Presidente AMSA La gestione dei rifiuti urbani nel comune di Milano Sonia Cantoni Presidente AMSA Convegno «La raccolta differenziata della frazione organica dei rifiuti a Milano» Gruppo RICICLA Dip Scienze Agrarie e

Dettagli

La produzione di rifiuti urbani in Italia

La produzione di rifiuti urbani in Italia La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER 1 RIFIUTI OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE APRILE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la terza annualità un indagine

Dettagli

Dagli anni 50 parte il boom dell automobile in Italia (e non solo) Ma negli anni 60 partono i primi provvedimenti di limitazione delle auto nei

Dagli anni 50 parte il boom dell automobile in Italia (e non solo) Ma negli anni 60 partono i primi provvedimenti di limitazione delle auto nei Muoversi in città. Esperienze ed idee per la mobilità nuova in Italia. Anna Donati, Gruppo mobilità sostenibile Kyoto Club. A SCUOLA E A LAVORO IN TPL. Messina, 23 marzo 2016 ATM - Comune di Messina Dipartimento

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2011. Ottobre 2012

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2011. Ottobre 2012 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2011 Ottobre 2012 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di Marisa Corazza Nel 2011 parco

Dettagli

A cura di: Giovanni Azzone, Politecnico di Milano Tommaso Palermo, Politecnico di Milano. Focus: area ambiente. Luglio 2010

A cura di: Giovanni Azzone, Politecnico di Milano Tommaso Palermo, Politecnico di Milano. Focus: area ambiente. Luglio 2010 A cura di: Giovanni Azzone, Politecnico di Milano Tommaso Palermo, Politecnico di Milano Focus: area ambiente Luglio 2010 Indice Introduzione pag. 3 Gli indicatori pag. 7 Policy Estensione Qualità Fonti

Dettagli

Comune di Piacenza Settore Territorio Servizio Ambiente e Viabilità

Comune di Piacenza Settore Territorio Servizio Ambiente e Viabilità Comune di Piacenza Settore Territorio Servizio Ambiente e Viabilità RAPPORTO SULLA QUALITA DELL ARIA DELLA CITTA DI PIACENZA 23-24 Con il Rapporto sulla qualità dell aria della città di Piacenza 23-24

Dettagli

Bologna e Firenze: due città a confronto. Luglio 2005

Bologna e Firenze: due città a confronto. Luglio 2005 Luglio 2005 Il territorio, l'ambiente e il clima e : Indice Il territorio L'ambiente e la climatologia Il profilo demografico della popolazione La popolazione residente e le famiglie Il movimento naturale

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quarta annualità un indagine

Dettagli

Oltre il Pil 2013: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane

Oltre il Pil 2013: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane Venezia, 13 dicembre 2013 Oltre il Pil 2013: la geografia del benessere nelle regioni italiane e nelle città metropolitane Presentazione Rapporto Oltre il Pil 2013 Serafino Pitingaro Responsabile Area

Dettagli

RELAZIONE DI ATTUAZIONE CAMMINARE PER CRESCERE PIANO D'AZIONE PER L'ENERGIA SOSTENIBILE 0-2 2-10 10-20 20+

RELAZIONE DI ATTUAZIONE CAMMINARE PER CRESCERE PIANO D'AZIONE PER L'ENERGIA SOSTENIBILE 0-2 2-10 10-20 20+ CAMMINARE PER CRESCERE 0-2 2-10 10-20 20+ PIANO D'AZIONE PER L'ENERGIA SOSTENIBILE UN MODO PER FARE DELL ENERGIA UN CONCETTO SOSTENIBILE PER FAMIGLIA E AMBIENTE ADESIONE PAES MEI 2013 RELAZIONE DI ATTUAZIONE

Dettagli

European Mobility Week. Palermo 16/22 settembre. Mobilità sostenibile a Palermo

European Mobility Week. Palermo 16/22 settembre. Mobilità sostenibile a Palermo European Mobility Week Palermo 16/22 settembre Mobilità sostenibile a Palermo A A sampler (of benzene level) in a central street: Via Roma Zone a traffico limitato ZTL A = auto Euro 3 and Euro 4 e mezzi

Dettagli

SFM 2012 ultima chiamata, Bologna ragionevole, Associazione Rinnovamento della Sinistra, il Mosaico

SFM 2012 ultima chiamata, Bologna ragionevole, Associazione Rinnovamento della Sinistra, il Mosaico SFM 2012 ultima chiamata, Bologna ragionevole, Associazione Rinnovamento della Sinistra, il Mosaico Ottimizzare o disperdere risorse? La mobilità e il trasporto pubblico della città metropolitana Venerdì

Dettagli

La raccolta differenziata nelle aree metropolitane

La raccolta differenziata nelle aree metropolitane La raccolta differenziata nelle aree metropolitane Roma, 10 luglio 2013 PIETRO D ALEMA Amministratore Delegato Amiu Genova SpA I risultati della raccolta differenziata viaggiano a velocità diverse, sia

Dettagli

Progetto Good Practice 2013

Progetto Good Practice 2013 Progetto Good Practice 2013 Laboratorio Sostenibilità Università del Salento 1 Obiettivo e ambito d indagine Obiettivo Individuare buone pratiche legate alla gestione sostenibile delle università Framework

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quinta annualità un indagine

Dettagli

Criticità ambientale. Opportunità di finanziamento. Risultato atteso. Obiettivo. Azioni Scadenze Stakeholders coinvolti

Criticità ambientale. Opportunità di finanziamento. Risultato atteso. Obiettivo. Azioni Scadenze Stakeholders coinvolti Criticità Obiettivo Risultato atteso Azioni Scadenze Stakeholders coinvolti Opportunità di finanziamento Mancanza di (Emas, Ecolabel, ISO14001) presso le strutture turistiche. Aumentare il numero di certificazioni

Dettagli

Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES)

Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Dati preliminari e principali linee d azione Giugno 2012 Prof. Massimo Dentice d Accadia DETEC Università degli studi di Napoli Federico II COS E IL PATTO

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009. Settembre 2010

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009. Settembre 2010 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009 Settembre 2010 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di Marisa Corazza e Tiziana

Dettagli