24x7. Prima pagina. Prima pagina. Milano. 24/06 - Si riunisce Federchimica. Bruxelles. 27/06 - Al via il Consiglio europeo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "24x7. Prima pagina. Prima pagina. Milano. 24/06 - Si riunisce Federchimica. Bruxelles. 27/06 - Al via il Consiglio europeo"

Transcript

1 C a l e n d a r i o r a g i o n a t o d i e c o n o m i a e f i n a n z a Anno XIX n giugno 2013 Periodico a cura di Il Sole 24 Ore Radiocor 24x7 Prima pagina Prima pagina Milano Bruxelles 24/06 - Si riunisce Federchimica 27/06 - Al via il Consiglio europeo

2 In evidenza... Focus congiuntura lunedì 24 giugno - - Italia: l Istat rende noti i dati sull andamento della stima preliminare del commercio estero extra-ue relativi a maggio. Ore 11,00. Germania: indice Ifo, giugno. Ore 10,00. martedì 25 giugno - Stati Uniti: ordinativi, beni durevoli, maggio. Ore 14,30. - Stati Uniti: fiducia consumatori, giugno. Ore 16,00. - Stati Uniti: vendite di nuove case, maggio. Ore 16,00. mercoledì 26 giugno - Francia: pil, primo trimestre. Ore 8,45. - Stati Uniti: pil, primo trimestre. Ore 14,30. A pagina 21 l elenco completo degli eventi macroeconomici giovedì 27 giugno - Eurozona: M3 dest., maggio. Ore 10,00. - Eurozona: indice di fiducia economica, giugno. Ore 11,00. - Germania: tasso di disoccupazione, giugno. Ore 9,55. - Stati Uniti: spesa per consumi, maggio. Ore 14,30. venerdì 28 giugno - Italia: l Istat rende noti i dati sull andamento dei prezzi al consumo (stima provvisoria) relativi al mese di giugno. Ore 11,00 - Italia: l Istat rende noti i dati sulla fiducia delle imprese relativi al mese di giugno. Ore 10,00. - Italia: l Istat rende noti i dati sui prezzi alla produzione dell industria relativi al mese di maggio. Ore 12,00. - Germania: vendite al dettaglio, maggio. Ore 8,00. - Germania: inflazione, giugno. Ore 14,00. - Giappone: indice pmi manifatturiero, giugno. Ore 1,15. - Giappone: inflazione, maggio. Ore 1,30. - Giappone: produzione industriale, maggio. Ore 1,50. - Stati Uniti: fiducia famiglie, giugno. Ore 15,55. Temi caldi Governo - Fisco - Crisi 2 Personaggi Luigi Binelli Mantelli, capo di Stato maggiore della difesa (giovedì 27 giugno); Guido Bortoni, presidente dell Autorità per l energia elettrica e il gas (giovedì 27 giugno); Carlo Calenda, vice ministro per lo Sviluppo economico (mercoledì 26 giugno); Fabrizio Cicchitto, presidente commissione Esteri (giovedì 27 giugno); Marta Dassù, viceministro degli Affari esteri (giovedì 27 giugno); John Elkann, Ceo Exor e presidente Fiat (giovedì 27 giugno); Enrico Giovannini, ministro del Lavoro (mercoledì 26 giugno); Nicola Latorre, presidente Commissione Difesa del Senato della Repubblica (giovedì 27 giugno); Ivan Malavasi, presidente Cna (giovedì 27 giugno); Emma Marcegaglia, (martedì 25 giugno); Stefano Micossi, Assonime (martedì 25 giugno); Riccardo Monti, presidente dell Agenzia Ice (mercoledì 26 giugno); Massimo Mucchetti, presidente Commissione Industria Senato della Repubblica (giovedì 27 giugno); Alberto Nagel, a.d. Mediobanca (lunedì 24 giugno); Luigi Paganetto, fondazione economia Tor Vergata (martedì 25 giugno, giovedì 27 giugno); Fabio Panetta, Banca d Italia (mercoledì 26 giugno); Roberta Pinotti, sottosegretario di Stato alla difesa (giovedì 27 giugno); Ermete Realacci, presidente della VIII Commissione Camera dei Deputati (lunedì 24 giugno); Aurelio Regina, vice presidente Confindustria (giovedì 27 giugno); Marcello Sala, vice presidente cdg Intesa Sanpaolo (lunedì 24 giugno); Marco Sala, Ceo Gtech Spa (martedì 25 giugno); Giorgio Squinzi, presidente Confindustria (lunedì 24 giugno); Antonio Tajani, vice presidente Commissione europea (lunedì 24 giugno); Chicco Testa, presidente Assoelettrica (giovedì 27 giugno).

3 Iniziate bene. The Van Quando cercate informazioni finanziarie per prima cosa andate su

4 Scenario congiunturale 4 Principali avvenimenti della settimana giugno La Fed comincia a stringere, i mercati arretrano Nella sua riunione di giugno, il Fomc ha colto l occasione per fornire la chiarezza tanto necessaria per le condizioni di assottigliamento dei suoi acquisti di bond e titoli di Stato sulla base del Quantitative Easing. Le parole di Bernanke sono andate però oltre le aspettative, come è stato evidente nella reazione dei mercati. Ci sono stati un paio di messaggi sorprendenti nella dichiarazione del presidente della banca centrale Usa, a conferma che la funzione di reazione della politica della Fed è più aggressiva di quanto molti credevano. Il messaggio è stato chiaro e come tale è stato recepito: sulla base delle sue previsioni di crescita abbastanza ottimistiche, la Fed inizierà a ridimensionare il QE entro la fine dell anno, per arrivare a una possibile conclusione degli acquisti entro fine estate prossima. Che cosa ha reso la Fed così sorprendentemente aggressiva? Il recente calo dell inflazione e le aspettative relative e praticamente nessuna preoccupazione per la recente volatilità dei mercati finanziari. Alla conferenza stampa, il presidente della Fed Ben Bernanke ha tenuto a sottolineare la condizione ormai ben nota che il ritmo di rallentamento degli acquisti è fortemente dipendente dai dati ed ha insistito che questo non significa un inasprimento della politica monetaria, solo un ritmo più lento di accomodamento. Anche se questa dichiarazione era rivolta a frenare le paure di raffreddamento monetario degli Usa, non è stata sufficiente per il mercato che l ha interpretata nell unico modo possibile, ossia che la Fed è ormai abbastanza fiduciosa nei progressi dell economia da fornire meno stimoli di politica monetaria. Quindi, cosa succederà? Che siamo agli sgoccioli della politica dei riacquisti su una prospettiva di crescita notevolmente più debole. Con la Fed che continua a insistere sul fatto che rallentare gli acquisti non significa praticare una stretta sul credito e il mercato che chiede invece di differire i provvedimenti, portandoci verso un estate di estrema volatilità La rivalutazione dei premi al rischio può essere insensibile al flusso dei dati della prossima settimana, che saranno abbastanza limitati negli Stati Uniti. Un peggioramento della volatilità dei mercati finanziari globali e alcuni ritracciamenti sullo sfondo dell annuncio della Fed vengono a cadere in mezzo agli sviluppi poco incoraggianti registrati altrove, per esempio, nella zona euro e in Cina. Con i rendimenti dei titoli sovrani dell area euro in crescita e lo spread con le obbligazioni dei Paesi periferici che si è nuovamente allargato dopo la dichiarazione della Fed, il vertice Ue della prossima settimana è diventato un evento ancora più importante. Questo non aiuterà dissipare le recenti tensioni di mercato, dato che i problemi della periferia della zona euro continuano a ribollire sotto la superficie. Uno dei principali argomenti del vertice saranno le nuove proposte della Commissione europea in materia di unione bancaria. Qualsiasi decisione su questo fronte, tuttavia, è improbabile che sia rapida, a causa di problemi legali e politici. Dal vertice del giugno scorso c è già stata una parziale retromarcia sull obiettivo di rompere il ciclo di feedback negativo tra debiti sovrani e banche. In effetti, la stampa sta già segnalando che qualsiasi ricapitalizzazione bancaria diretta sarà considerata solo come opzione una volta che tutte le altre opzioni di risoluzione siano esaurite. Questo suggerisce che la risoluzione delle crisi avverrà sulla base di processi nazionali armonizzati, mentre la Germania vuole, piuttosto un meccanismo comune. Con le condizioni economiche globali che restano deboli, l economica cinese in frenata e gli Usa che rallentano il Qe, il Pil dell Eurozona rischia di segnare solo progressi marginali nella seconda metà dell anno, spingendo la Bce a mettere ancora mano alla politica monetaria, con misure anticonvenzionali, per sostenere la crescita. In Cina il rallentamento del Pmi si accompagna a una crisi di liquidità che potrebbe aggravarsi settimana prossima, quando le banche e le società presenteranno i propri conti di metà anno e la richiesta di liquidità potrà solo aumentare. Il Giappone, dal canto suo, ha reagito negativamente al cambio di politica della Fed e la divaricazione tra le politiche delle due banche centrali sarà probabilmente un tema per i prossimi tempi. Il rallentamento cinese, principale partner economico del Giappone, pesa sull export di Tokyo, che risulta anemico anche verso l Europa. Tra i dati congiunturali della settimana, occhi sull Ifo tedesca (martedì), il mercato del lavoro in Germania (giovedì) e il clima della fiducia nell Eurozona (giovedì). Dagli Usa arrivano i dati del Pil. Dal Giappone sono attesi i dati macro di fine mese.

5 Europa: l Ecofin alla ricerca dell accordo bancario. Escono Ifo e fiducia Ue L Unione Europea è attesa alla dura prova delle banche. A Lussemburgo i ministri delle finanze Ue hanno cercato di trovare un accordo. L obiettivo resta quello di spezzare il ciclo vizioso tra aumento dei debiti sovrani e peggioramento dei bilanci bancari. Per ora, almeno fino alle elezioni tedesche, avremo invece un unione bancaria zoppa, che procede a passo da lumaca. Punti caldi restano il grado di discrezionalità delle autorità nazionali, l uso dei fondi di risoluzione per il sostegno diretto alla solvibilità, perfino l entrata in vigore delle norme (2015 o 2018?). La `risoluzione delle banche è un elemento fondamentale dell unione bancaria: le proposte sul tavolo precorrono la proposta che presenterà entro l estate la Commissione europea sul meccanismo unico di risoluzione. Quelle sulle quali l Ecofin sta cercando un accordo sono i meccanismi nazionali di risoluzione che saranno costituiti sulla base di norme comuni. Cinque i punti caldi: il grado di discrezionalità delle autorità nazionali di risoluzione per escludere alcune passività dal `bail-in (cioè dal costo delle operazioni); l uso del fondo di risoluzione per il sostegno diretto alla solvibilità; la dimensione del fondo e la base di calcolo; il requisito di fondi proprio e di passività per ciascuna istituzione (Mrel) fissato dalle autorità nazionali; l entrata in vigore. Per il resto, la settimana europea ha visto le borse in preda alla tormenta che ha investito le piazze internazionali, dopo l annuncio di Bernanke del graduale ritiro della Fed dal piano di riacquisto asset. A fronte di questa situazione ritornano in primo piano gli scricchiolii della Grecia. Secondo quanto scrive il sito del Financial Times, il Fondo Monetario Internazionale avrebbe minacciato di sospendere da luglio la sua partecipazione al salvataggio di Atene se i governi europei non si impegnano a coprire un nuovo «buco» di 3-4 miliardi di euro che è emerso nel piano di finanziamenti per complessivi 172 miliardi. Il nuovo ammanco sarebbe dovuto da una parte ai ritardi nel programma di privatizzazioni concordato dal governo di Atene, e dall altra dal rifiuto di alcune banche centrali di rinnovare l acquisto di bond greci in scadenza e di versare alla Grecia le plusvalenze realizzate sul primo prestito concesso al Paese. A questo punto il Fmi, che già nelle settimane scorse aveva criticato duramente la gestione della crisi greca da parte dei governi dell eurozona, minaccia di Scenario congiunturale 5

6 Scenario congiunturale sospendere la propria partecipazione al salvataggio di Atene fino a che il «buco» non verrà coperto dai governi europei. Ma anche Cipro riprende a preoccupare la Ue con la richiesta del governo cipriota di ridiscutere il programma di salvataggio dell isola varato solo pochi mesi fa in seguito alla crisi delle banche cipriote. In Grecia l esecutivo vacilla sotto i colpi della crisi, anche in relazione alla brusca chiusura della tv di Stato ellenica, contestata dai principali partner di governo. Il presidente della Bce Draghi è tornato a parlare di misure di sostegno anticonvenzionali, con il possibile ricorso a tassi di deposito negativi. Il numero uno della Bce ha ribadito che la Banca centrale guarda con mente aperta a ulteriori strumenti non convenzionali di politica monetaria e li dispiegherà se necessario: La Bce è pronta a fare qualsiasi cosa per proteggere l euro. E, credetemi, sarà abbastanza, ha detto Draghi. Ma questo non è servito a frenare il declino del giovedì nero. Sul fronte dei dati macro, la settimana inizia con l indice Ifo tedesco, martedì. Il barometro Ifo sta ostinatamente segnalando un periodo di crescita ed è improbabile che questo slancio cambi. Dopo diversi mesi di sopra del livello coerente con i driver tipici Ifo, gli indici suggeriscono un piccolo cambiamento nel mese di giugno. L indice delle condizioni attuali potrebbe scivolare un po, mentre quello delle aspettative dovrebbe migliorare, per cui l indice generale dovrebbe rimanere invariato. Giovedì escono i dati del mercato del lavoro tedesco. L indice ha un po perso velocità; anche se l occupazione ha continuato a crescere, lo ha fatto a un ritmo molto più lento (0,7% ad aprile, circa la metà di quanto registrato un anno fa). La disoccupazione è aumentata di nuovo a partire da metà 2012, ma è ancora vicina ai minimi storici e il mercato rimane molto stretto. Giovedì escono anche i dati sulla fiducia nell Eurozona che potrebbe migliorare di altri 1,5 punti nel mese di giugno, anche se quasi la metà di questo miglioramento è guidato da un forte miglioramento nella stima della fiducia dei consumatori, che è già stata rilasciata. Il presidente dell Ifo, Hans-Werner Sinn 6

7 Stati Uniti: Bernanke verso l addio alla Fed, ma prima frena il Qe Aveva il dovere di essere chiaro e lo è stato fino in fondo. I mercati non amano l incertezza. Ma non amano neanche le certezze troppo negative. Così la fine in arrivo del programma di Quantitative easing degli Stati Uniti, per quanto attesa, si è ripercossa su tutti i mercati con esiti fortemente negativi. «Una decisione in merito a un rialzo dei tassi di interesse è ancora lontana», ha detto il presidente della Federal Reserve Ben Bernanke, durante la conferenza stampa a conclusione della riunione del Fomc, il braccio di politica monetaria della banca centrale americana. Bernanke ha aggiunto che passerà un tempo considerevole tra la fine del piano di acquisto di bond e il primo aumento dei tassi di interesse. Inoltre, ha spiegato, che non è automatico che i governatori decidano di alzare il costo del denaro quando il tasso di disoccupazione scenderà fino al target prefissato del 6,5%. Riguardo all economia, Bernanke ha spiegato che «ora i fondamentali ci appaiono migliori», e dunque il ritmo di acquisti di bond potrebbe iniziare a rallentare già nel corso di quest anno anche se ovviamente bisognerà continuare a monitorare con la massima attenzione l andamento dei dati. «I tassi di interesse, peraltro, non possono scendere più di così». I tassi americani sono ai minimi storici dalla fine del Il governatore ha spiegato che i rischi di una battuta d arresto della congiuntura americana «sono diminuiti rispetto all autunno» e l economia «sta crescendo nonostante i problemi fiscali». Quanto all exit strategy, il banchiere ha aggiunto che «dettagli arriveranno più in là», ribadendo che «non c è alcun cambiamento nella politica di acquisto di bond» per il momento. Tutto dipende dall andamento dei dati macroeconomici: la Fed, è il succo della conferenza stampa di Bernanke, potrebbe «iniziare a tagliare il piano di acquisto di bond alla fine dell anno se le previsioni su inflazione e disoccupazione sono corrette». Il governatore della Federal Reserve non ha poi voluto rispondere a chi chiedeva chiarimenti sul suo futuro, visto che il suo mandato terminerà alla fine del prossimo gennaio. Scenario congiunturale Ben Bernanke 7

8 In Scenario evidenza... congiunturale «Dopo due giorni trascorsi a parlare di politica monetaria - ha risposto durante la conferenza stampa - vorrei che si continuasse a parlare di quello. Non ho nulla da dire sul mio personale futuro». Nella corsa alla successione di Ben Bernanke, quando il prossimo gennaio scadrà il suo secondo mandato, la super favorita è Janet Yellen, 66 anni, economista, democratica, oggi vice presidente della Fed. Bernanke, 59 anni, economista e repubblicano, è stato nominato da George W. Bush nel febbraio 2006: è rimasto «molto più a lungo di quanto volesse o avrebbe dovuto», ha detto esplicitamente qualche giorno fa il presidente Usa, Barack Obama per segnalare il prossimo cambio della guardia. La Yellen, ex consigliere economico di Bill Clinton, sarebbe la prima donna ad occupare il vertice di una banca centrale. «Le nostre politiche ha detto ancora Bernanke in conferenza stampa - sono legate all andamento dell economia. Se sarà necessario, forniremo sostegno aggiuntivo». Secondo un sondaggio condotto da Bloomberg presso gli economisti nel meeting dei prossimi 18 e 19 settembre, la Federal Reserve potrebbe optare per una riduzione a 65 miliardi di dollari dagli attuali 85 miliardi del valore complessivo di Treasury e bond ipotecari che acquista mensilmente per sostenere l economia. È questo il parere del 44% degli economisti intervistati all indomani della riunione con cui il governatore Ben Bernanke ha aperto la porta a una riduzione del programma di allentamento monetario entro la fine di quest anno, ma solo se l economia darà segni di miglioramento. I dati macroeconomici di settimana prossima non daranno però responsi validi sullo stato dell economia americana: la settimana si preannuncia abbastanza sgonfia di eventi, con solo due appuntamenti di rilievo. Martedì escono i dati sui beni durevoli, mercoledì i dati del Pil finali per il primo trimestre e venerdì l indice della fiducia dell Università del Michigan. Janet Yellen, economista, democratica, e la superfavorita 8

9 Estremo Oriente: in Cina crisi di liquidità, il Giappone pubblica i dati economici Dopo le notizie negative sul rallentamento delle esportazioni, degli investimenti e della produzione industriale cinesi, anche l indicatore anticipatore del ciclo economico più accreditato, il Pmi dei manager degli acquisti di Markit è sceso sotto a quella soglia di 50 che segnala la prevalenza di tendenze recessive. Il rallentamento della locomotiva cinese potrebbe avere un effetto domino sul resto dell Asia emergente e sul Giappone. La Cina si trova poi a fronteggiare una crisi di liquidità notevole, aggravata dalle scadenze di fine semestre. La stessa banca centrale, la People s Bank of China (Pboc) ha smentito una notizia diffusa da bloggers poche ore prima, e cioè che si sarebbe trovata a un passo dal default o in un default momentaneo per circa mezz ora per mancanza di liquidità. L istituto ha ampie riserve, però, intanto deve anche spenderle. Nel frattempo scendono di oltre il 4% i tassi overnight in Cina, dopo le forti tensioni di giovedì, grazie alle indiscrezioni che danno la banca centrale cinese disponibile a fornire liquidità alle banche. La Cina ha registrato a giugno la maggiore contrazione della produzione manifatturiera da nove mesi a questa parte, nuova spia di un rallentamento della crescita nella decima economia mondiale e i suoi problemi si riverberano sul Giappone che, non a caso, nell ultimo dato sulla bilancia commerciale, denuncia esportazioni piatte sia verso la Cina, suo principale partner commerciale, che verso l Europa. Il Giappone si trova ora isolato sul piano di una politica ultraccomodante, appoggiata dalla banca centrale, dopo il parziale disimpegno della Fed e dovrà ora dimostrare di essere in grado, anche da solo, a perseguirla. Intanto escono i dati congiunturali di fine mese. Venerdì sono attesi il Pmi, i consumi delle famiglie, l inflazione nazionale e per l area di Tokyo, la disoccupazione, la produzione industriale e le vendite al dettaglio. L inflazione core, dopo la contrazione dello 0,4% di aprile, dovrebbe essere in fase di stabilizzazione a maggio, con un valore pari allo 0,0%. L allentamento improvviso della deflazione riflette gli aumenti dei tassi di elettricità guidati dal maggiore costo del carburante a causa dello yen più debole, il venir meno degli effetti base negativi e una svolta verso il basso dei prezzi delle Tv, a fianco del taglio delle rimanenze per i vecchi modelli. L inflazione nazionale core, misurata dai prezzi al consumo, è molto probabile che si trasformi in positiva da giugno, quando gli effetti base negativi saranno diminuiti ulteriormente. La produzione industriale dovrebbe essere aumentata di un modesto 0,2% in maggio, dopo un aumento dello 0,9% dal mese precedente. L attività produttiva ha toccato il fondo in autunno dello scorso anno, ma la ripresa da allora è stata piuttosto moderata, riflettendo la ripresa globale anemica. Le spedizioni sono scese in marzo e aprile, e l indagine dei piani di produzione nel rapporto di aprile ha mostrato che i produttori sono rimasti cauti nel breve termine sulle prospettive della domanda. Dato il contesto esterno, il recupero della produzione del Giappone probabilmente rimarrà modesto, nonostante la debolezza dello yen e l espansione fiscale nazionale. Scenario congiunturale 9

10 Lunedì 24 giugno 2013 Milano, si riunisce Federchimica finanza Parigi - Banca Ifis partecipa all European Midcap Event Spring. Presso Pavillon Haussman, 22 rue de la Michodiere. I lavori terminano domani. Hong Kong - Italian Equity Roadshow di Borsa Italiana. Presso Nomura International, Two International Finance Centre, 8 Finance Street. assemblee Milano - conferenza stampa Compass Pay. Ore 11,00. Partecipa, tra gli altri, Alberto Nagel, a.d. Mediobanca. Presso Mediobanca, via Filodrammatici, 3. - XI edizione Osservatorio Acimit Sostenibilità: fattore di competitività per le aziende meccanotessili. Ore 15,30. Presso Museo della Scienza e della Tecnica, via San Vittore, XIV Convention Iban Angel Investing e nuovo Governo. ore 16,00. Presso Palazzo Turati, via Meravigli 9/b. Varese - convegno Come sta cambiando il pianeta Cina, organizzato dall Unione degli Industriali della Provincia di Varese. Ore 16,30. Partecipa, tra gli altri, Marcello Sala, vice presidente cdg Intesa Sanpaolo. Presso Centro Congressi Ville Ponti. - assemblea ordinaria e straordinaria Investimenti e Sviluppo. Ore 9,00. Parte ordinaria: bilancio al 31/12/12, nomina cda e collegio sindacale. Parte straordinaria: riduzione numero azioni, operazioni sul capitale. Via Vittorio Locchi, 3. Santa Teresa di Gallura (Ot) - assemblea Sintesi società di investimenti e partecipazioni. Ore 11,00. Per bilancio al 31/12/12, relazioni del Cda, nomine, varie. Presso l hotel La Coluccia, località Conca Verde. Biella - Assemblea Unione Industriale Biellese Aiutare a fare impresa è la nostra impresa. Ore 16,30. Partecipa, tra gli altri, Vincenzo Boccia, vice presidente Confindustria e presidente P.I. di Confindustria. Presso Città degli Studi spa, Corso G. Pella 2/B. Giorgio Squinzi economia Milano - Assemblea annuale Federchimica. Ore 11,00. Partecipa, tra gli altri, Ermete Realacci, presidente della VIII Commissione Camera dei Deputati; Antonio Tajani, vice presidente Commissione europea; Giorgio Squinzi, presidente Confindustria. Presso Auditorium Assolombarda. - convegno Over the Wall. FDI in China and Europe, and the path towards economic growth. Ore 12,30. Partecipa, tra gli altri, Roberto Nicastro. Presso Uni- Credit, via T. Grossi, convegno Federazione Anima Strategia Energetica Nazionale, strumenti per l efficienza energetica e lo sviluppo delle rinnovabili In Italia: quali obiettivi riusciremo a raggiungere?. Ore 10,00. Presso Via Scarsellini, 13.

11 Cona (Fe) - Assemblea Generale di Uniondustria Ferrara. Ore 17,00. Partecipa, tra gli altri, Antonio Patuelli, presidente Abi. Presso Popolo Didattico Azienda Ospedaliera Universitaria, via Aldo Moro, 8. Roma - quinta edizione del convegno Retribuzioni manageriali e governo societario, organizzato dalla Luiss Guido Carli. Ore 9,30. Partecipano, tra gli altri, Maria Cannata, ministero dell Economia; Franco Fontana, direttore Luiss Business School. Viale Pola, tavola rotonda Il contrasto al fenomeno della corruzione nelle amministrazioni pubbliche, organizzata da: Provincia di Roma, Fondazione Link Campus e Eurolink Edizioni. Ore 15,30. Partecipa, tra gli altri, Ivanhoe Lo Bello, vice presidente per l Education di Confindustria. Palazzo Valentini, via IV Novembre, 119/a. San Francisco - giornata conclusiva di Making in Italy - Making in Usa con l incontro From Made in Italy to Make in Italy. Lunedì 24 giugno

12 Lunedì 24 giugno 2013 LANCETTE DEll economia - Tornano le tensioni: nel radar Grecia, spread e commodities Le parole pronunciate da Ben Bernanke al termine della riunione del Federal Open Market Committee mercoledì scorso hanno avuto un effetto tsunami su tutte le borse mondiali riscatenando tensioni che parevano sopite da tempo. L effetto più immediato, oltre che sui mercati finanziari, è stato sul mercato delle commodities dove l oro in particolare ha perso il 6% in una sola seduta tornando sotto quota 1300 dollari l oncia, un livello che non si vedeva da due anni e mezzo. Di fronte allo scenario di una Fed che cesserà di tenere artificialmente bassi i tassi di interesse sui Treasury a lungo termine mediante il programma di quantitative easing, gli investitori hanno dunque preferito ridurre l esposizione all oro, bene rifugio per eccellenza e dunque dai rendimenti ridottissimi, e hanno aumentato la componente cash del loro portafoglio in attesa che il quadro si chiarisca e si possa dare il via alla nuova strategia di investimenti. Il crollo dell oro ha impattato in diversa anche le altre commodities, dall argento al petrolio che peraltro risente anche del continuo aumento delle scorte e della tendenza alla riduzione delle scorte. Sul versante europeo, lo tsunami Fed si è tradotto in nuove fiammate degli spread dei paesi periferici, con quello italiano che torna a inquadrare quota 300 punti rispetto ai bund tedeschi. Sullo scacchiere europeo torna inoltre a traballare una pedina già in difficoltà da tempo come la Grecia, dove uno dei tre partiti di coalizione, la piccola formazione di sinistra Dimar, ha lasciato il governo in forma di protesta per come è stata gestita la vicenda della tv pubblica, chiusa dall esecutivo prima che il consiglio di stato ne ordinasse la riapertura. Questi tre fattori promettono dunque di dominare l attenzione collettiva anche nei prossimi giorni nei quali peraltro sono in calendario anche importanti dati macro-economici, soprattutto negli Stati Uniti. Da segnalare in particolare martedì la fiducia dei consumatori di giugno, i prezzi delle abitazioni misurati dall indice Case Shiller e relativo ad aprile e le vendite di nuove case di maggio. Mercoledì invece di scena le consuete richieste di mutui nell ultima settimana e soprattutto la seconda e ultima revisione della crescita del prodotto interno lordo nel primo trimestre dell anno. Giovedì sarà invece il turno delle richieste iniziali di sussidi di disoccupazione e dei dati di maggio sui redditi e sulle spese per i consumi personali. Sempre nella stessa giornata verrà pubblicato l indice sugli accordi di compromesso siglati in maggio per l acquisto di una casa mentre venerdì si concluderà con la fiducia dei consumatori misurata dall università del Michigan. Sul fronte europeo, da segnalare invece le riunione di giovedì e venerdì del consiglio europeo. Corrado Poggi 12

13 Fiat presenta la 500GQ finanza Roma - sconferenza stampa di presentazione del bilancio di sostenibilità e iniziative di gioco responsabile 2013 promossa da Gtech. Ore 11,00. Partecipa, tra gli altri, Marco Sala, Ceo Gtech Spa. Presso Auditorium dell Ara Pacis, via di Ripetta, 190. Parigi - Banca Ifis partecipa all European Midcap Event Spring. Presso Pavillon Haussman, 22 rue de la Michodiere. assemblee Milano - assemblea ordinaria e straordinaria Cape Live. Ore 10,00. Parte ordinaria: bilancio al 31/12/12, autorizzazione acquisto/disponibilità azioni, nomina collegio sindacale. Parte straordinaria: proposta introduzione della Convocazione unica. Corso Magenta, assemblea ordinaria e straordinaria Nova Re. Ore 11,00. Parte ordinaria: bilancio al 31/12/12. Parte straordinaria: modifiche statutarie. Presso Bastioni Porta Nuova, 21. economia Milano - incontro organizzato da Ice e Prometeia Evoluzione del commercio con l estero per aree e settori. Ore 9,30. Presso Ice Milano, Corso Magenta, Assemblea Federazione Gomma Plastica. Ore 11,00. Partecipa, tra gli altri, Giorgio Squinzi, presidente Confindustria. Presso Circolo della Stampa, Sala Montanelli Lanfranchi, Corso Venezia, seminario Scenari e opportunità per le Imprese Italiane in Cina. Organizzato da MilanoUnica e Dhl Express. Ore 14,30. Viale Sarca, GQ. Ore 12,30. Presso Fiat Open Lounge, via A. di Toqueville, 3. La Fiat 500 GQ al salone di Ginevra Martedì 25 giugno

14 Martedì 25 aprile 2013 Savigliano (Cn) - incontro stampa Trenitalia-Alstom per la visita alle linee di produzione del nuovo treno regionale. Presso Fabbrica Alstom. Bologna - Forum GAA, organizzato da Anapa - Associazione Nazionale Agenti Professionisti di Assicurazione. Ore 14,00. Presso Royal Hotel Carlton, via Montebello, 8. Siena - tavola rotonda Contrattazione. Lavoro come dimensione collettiva, promossa da Cgil Siena. Ore 14,30. Partecipa, tra gli altri, Susanna Camusso, segretario generale Cgil. Hotel Garden, via Custoza, 2. Roma - tavola rotonda Dal trasporto aereo al comparto aerospaziale, promossa in occasione del settennato del Centro studi Demetra. Ore 10,00. Partecipano, tra gli altri, Massimo Garbini, amministratore unico Enav; Enrico Saggese, presidente Asi e Cira; Vito Riggio, Commissario straordinario Enac; Enrico Marchi, presidente Save; Alessandro Pansa, a.d. Finmeccanica; Claudio Debertolis, segretario generale della Difesa; Maurizio Lupi, ministro delle Infrastrutture e Trasporti. Presso la sede dell Avvocatura dello Stato, sala Vanvitelli, via dei Portoghesi, 12. presentazione dello studio Censis La società impersonale. Ore 10,30. Piazza di Novella, 2. - presentazione dello studio Censis La società impersonale. Ore 10,30. Piazza di Novella, 2. - tavola rotonda Il Piano acciaio Ue. Quali opportunità per il sistema industriale italiano, promossa da Fim, Fiom e Uilm. Ore 14,00. Partecipano, tra gli altri, Andrea Orlando, ministro dell Ambiente; Claudio De Vincenti, sottosegretario allo Sviluppo economico. Auditorium di via Rieti, Investor Day Le start-up Luiss EnLabs si presentano ai grandi investitori internazionali. Ore 17,00. Presso, Via Giolitti, 34. LE NOTIZIE ARRIVANO SPEDITE vangogh NUOVO SERVIZIO BREAKING NEWS 24: IL SOLE 24 ORE RADIOCOR TI SPEDISCE LE NEWS IN TEMPO REALE, DIRETTAMENTE AL TUO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA SU PC E PALMARE. PER GLI UTENTI PREMIUM 24 IL SERVIZIO BREAKING NEWS 24 È INCLUSO AGENDA RASSEGNA STAMPA MERCATI TOP NEWS IL COMMENTO Per conoscere info, costi, modalità di sottoscrizione e configurazione per utenze singole o fino ad un massimo di 10, visita Per acquistare pacchetti d utenza superiori a 10 contatta l assistenza clienti all indirizzo: 14

15 Monteporzio Catone - si aprono i lavori della XXV edizione del Villa Mondragone International Economic seminar, organizzata dalla Fondazione Economica Tor Vergata. Ore 9,15. Alle 12,30 Assonime lecture Bank Capital rules in perspective: How the best of intentions led to a disfunctional outcome. Partecipa, tra gli altri, Stefano Micossi, Assonime. Alle 17,30 Economics Foundation University of Rome Tor Vergata Lecture. Partecipa, tra gli altri, Luigi Paganetto. Via Frascati, 51. Bruxelles - conferenza stampa Businesseurope. Partecipa, tra gli altri, Emma Marcegaglia. Ore 11,00. Avenue de Cortenbergh, 168. Infofrequenze Infoline Parigi - Ocse pubblica l annual Education at a Glance Ore 11,00. - incontro organizzato dall IIF (Institute of International Finance) Spring Membership Meeting. Presso Westing Paris-Vendome Hotel.Termina domani Zurigo - incontro organizzato da Swisscom in occasione della presentazione di un nuovo prodotto destinato a semplificare la comunicazione mobile. Ore 10,30. Presso Swisscom Shop, Fusslistrasse, 6. Martedì 25 giugno 2013 Radio 24. La passione si sente. On air e online. Chi ha detto che la passione si può solo sentire? Radio24.it, il nuovo sito di Radio 24 che accende il web con l attualità, la politica, le curiosità e le notizie in tempo reale. Per un informazione che va oltre la radio. Radio24.it 15

16 Mercoledì 26 giugno 2013 All Università Cattolica la European Peace Science Conference cda - Meridiana Fly. assemblee Milano - assemblea Falck Renewables. Ore 11,30. Per bilancio al 31/12/12. Presso Mediobanca, via Filodrammatici, 3. economia Milano - Osservatorio Cloud & Ict as a Service Cloud Journey: un cambiamento possibile!. Ore 9,00. Presso Aula Carlo de Carli, Politecnico di Milano, via Durando, incontro Assocom, Associazione Aziende di Comunicazione, sul mercato degli investimenti pubblicitari. Ore 10,00. Presso Triennale, viale Alemagna, 6. Index, what can we learn from measuring peace?. Ore 15,00. Partecipa, tra gli altri, Enrico Giovannini, ministro del Lavoro. Largo Gemelli, 1. Bergamo - conferenza internazionale per l editoria e la stampa Wan-Ifra Italia Esperienze di successo per sconfiggere la crisi. Ore 14,00. Presso Centro Congressi Giovanni XXIII. I lavori terminano domani. Reggio Emilia - Assemblea Unindustria Reggio Emilia Cambiare l Italia con le idee. Ore 17,30. Partecipa, tra gli altri, Vincenzo Boccia, vice presidente Confindustria e presidente P.I. di Confindustria. Presso Teatro Valli, Piazza Martiri del VII Luglio. Firenze - dibattito Legalità e lavoro tra crisi ed ecllenza, promosso da Cgil Toscana. Ore 9,30. Partecipa, tra gli altri, Susanna Camusso, segretario generale Cgil. Camera del Lavoro di Firenze, Borgo dè Greci, 3. - presentazione dei dati del Global Peace Index (Gpi) 2013 nell ambito del dibattito Global Peace Il chiostro dell Università Cattolica 16

17 Roma - Giornate Lateranensi Verso Rio 2013: la sfida educativa per le giovani generazioni, organizzata dalla Pontificia Università Lateranense. Ore 9,30. Partecipa, tra gli altri, Giovanni Sabatini, d.g. Abi. Piazza San Giovanni in Laterano, 4. - presentazione del World Investment Report 2013, realizzato dall Unctad. Ore 10,00. Partecipano, tra gli altri, Riccardo Monti, presidente dell Agenzia Ice; Carlo Calenda, vice ministro per lo Sviluppo economico. Via Liszt, presentazione della Relazione sull attività dell Istituto per la Vigilanza sulle assicurazioni. Ore 10,30. Presso la banca d Italia, via Nazionale, presentazione della Relazione annuale dell Autorità per l energia elettrica e il gas. Ore 11,00. Palazzo Montecitorio, Sala della Regina. - presentazione del libro Dannata burocrazia! Da macigno sopra cittadini e imprese a motore di sviluppo di Mario Ciaccia e Felice Serino. Ore 18,00. Partecipa, tra gli altri, Aurelio Regina, vice presidente per lo Sviluppo economico di Confindustria. Terrazza Civita, piazza Venezia, 11. Monteporzio Catone - proseguono i lavori della XXV edizione del Villa Mondragone International Economic seminar, organizzata dalla Fondazione Economica Tor Vergata. Ore 9,30. Alle 16,00 Giancarlo Marini Memorial Lecture Social Security, Financial Markets and the international economy. Partecipa, tra gli altri, Fabio Panetta, Banca d Italia. Via Frascati, 51. Bruxelles - presentazione della ricerca Ocse sulla spesa pubblica per sanità e assistenza a lungo termine. Ore 12,00. Presso Bruegel, rue de la Charitè, celebrazione 90 anni CNR. Ore 19,30. Partecipa, tra gli altri, Giorgio Squinzi, presidente Confindustria. Presso Residenza Ambasciatore d Italia. Parigi - si conclude l incontro organizzato dall IIF (Institute of International Finance) Spring Membership Meeting. Presso Westin Paris-Vendome Hotel. Mercoledì 26 giugno 2013 L Ambasciata italiana a Bruxelles 17

18 NEL PRIMO SEMESTRE MALE LE COMPRAVENDITE DI CASE IN CALO ROMA E NAPOLI; SOLO MILANO SI SALVA n questo numero l Agenzia del Territorio presenta le Note territo- che analizzano l andamento Iriali del mercato residenziale nelle principali città italiane e nelle rispettive province, nel primo semestre Oltre alla dinamica delle compravendite, no state , in discesa del 3,5% su anno, in un panorama laziale generalmente negativo, tranne che per Latina (+19,2%); i prezzi della case della Capitale, però, risultano ancora in aumento, dello 0,8% a euro medi per metro quadro, un valore oltre due volte il Agenziadel Territorio fatta per Latina che mostra un aumento del 4,8% e prezzi stabili. ANapoli le compravendite di case, nel primo semestre, sono state 3.402, in diminuzione del 4,7% su anno, e anche i prezzi sono scesi dell 1,5% a euro per metro quadro. Il mercato dei capoluoghi campani non è andato bene nel periodo osservato, solo Avellino e Benevento mostrano risultati positivi sia delle vendite che delle quotazioni. Guardando alla provincia napoletana, le transazioni sono state 8.696, in calo dell 8,2%, e i prezzi sono scesi dello 0,8% a duemila euro al metro; il mercato delle periferie risul- Giovedì 27 giugno 2013 Bruxelles, al via il Consiglio europeo cda - I Grandi Viaggi. assemblee Milano - assemblea ordinaria e straordinaria Brioschi. Ore 9,30. Parte ordinaria: bilancio al 31/12/12. Parte straordinaria: modifiche statutarie. Via G.B.Piranesi, assemblea Aedes. Ore 10,30. Per bilancio al 31/12/12. Bastioni di Porta Nuova, assemblea ordinaria e straordinaria Bastogi. Ore 14,30. Parte ordinaria: bilancio al 31/12/12. Parte straordinaria: modifiche statutarie. Via G.B.Piranesi, 10. economia Milano - convegno di Agenzia del Demanio SIIQ: nuovo strumento, nuove opportunità. Ore 9,30. Presso palazzo Clerici, via Clerici, 5. - incontro AIdAF The Resilience of Family Capitalism to Sustain Long-Term Growth. The Centenary Experience of the Agnelli Family. Ore 10,30. Partecipa, tra gli altri, John Elkann, Ceo Exor e presidente Fiat. Via Sarfatti, conferenza stampa di WM Capital Business format franchising: linee di sviluppo strategico del Gruppo WM Capital. Ore 13,00. Presso Hotel Principe di Savoia, Piazza della Repubblica, 17 - convegno Odcec L efficacia della legislazione sulla Crisi d Impresa. La prospettiva della procedure d alertè. Ore 14,30. Partecipa, tra gli altri, Massimo Mucchetti, presidente Commissione Industria Senato della Repubblica. Presso Unione Commercianti, corso Venezia, 47/49. I PRODOTTI E I SERVIZI DELL AGENZIA RADIOCOR Notiziario Economico-Finanziario RCO Notiziari specialistici Progetti editoriali Newsletter Tg Economia Videocomunicazione Contenuti multimediali Soluzioni Web Seminari e Roadshow ANUMEROQUATTRO ANNOQUATTRO L informazione in tempo reale del Gruppo 24 ORE 38 giornalisti altamente qualificati 3 redazioni a Milano, Roma e Bruxelles Collaboratori esteri dagli Stati Uniti, dal Est Europa e del Sud-Est Asiatico 550 notizie al giorno nel Notiziario RCO Oltre 100 media nazionali collegati all Agenzia Oltre 500 riprese stampa mensili in Italia Contenuti audio, video e multimediali Italiano, inglese e altre lingue su richiesta A T N E W S 18

19 Monza (MB) - Assemblea Confindustria Monza e Brianza Fare impresa per riaccendere il motore della crescita. Ore 17,00. Partecipa, tra gli altri, Giorgio Squinzi, presidente Confindustria. Presso Autodromo Nazionale, via Vedano, 5. Bergamo - termina la conferenza internazionale per l editoria e la stampa Wan-Ifra Italia Esperienze di successo per sconfiggere la crisi. Ore 9,00. Presso Centro Congressi Giovanni XXIII. Torre di Palme (Fm) - assemblea Confindustria Fermo Scenari competitivi per l industria. Ore 16,30. Partecipa, tra gli altri, Antonella Mansi, vice presidente per l organizzazione di Confindustria. Villa Lattanzi, Contrada Cugnolo, 19. Roma - evento annuale Abi sulle regolamentazioni di Basilea 3. Ore 9,15. Partecipa, tra gli altri, Giovanni Sabatini, d.g. Abi. Palazzo dei Congressi. - convegno sul tema I costi della non-europa della difesa, organizzato dallo Iai e dal Centro studi sul federalismo. Ore 9,00. Partecipano, tra gli altri, Luigi Binelli Mantelli, capo di Stato maggiore della difesa; Roberta Pinotti, sottosegretario di Stato alla difesa; Fabrizio Cicchitto, presidente commissione Esteri, Camera dei deputati; Nicola Latorre, presidente Commissione Difesa del Senato della Repubblica; Marta Dassù, viceministro degli Affari esteri. Presso il Centro studi per la difesa, sala Montezemolo, piazza della Rovere, convegno Cna Un nuovo modo di abitare. Ore 10,30. Partecipano, tra gli altri, Ivan Malavasi, presidente Cna; Flavio Zanonato, ministro dello Sviluppo economico. Nuova sede Cna, piazza Armellini, 9/a. - le sezioni riunite della Corte dei Conti, presiedute dal presidente della Corte dei Conti,Luigi Giampaolino, pronunceranno la decisione nel giudizio sul Rendiconto generale dello Stato per l esercizio finanziario Ore 11,00. Viale Mazzini, assemblea annuale di Assoelettrica. Ore 15,30. Alle 16,40 tavola rotonda. Partecipano, tra gli altri, Flavio Zanonato, ministro dello Sviluppo economico; Aurelio Regina, vice presidente Confindustria; Guido Bortoni, presidente dell Autorità per l energia elettrica e il gas; Chicco Testa, presidente Assoelettrica. Presso la Residenza di Ripetta, via di Ripetta, 231. presentazione del libro di Augusto Preta Televisione e mercati rilevanti, convergenza e concorrenza nell era di internet nell ambito del Master di II Livello in Diritto della concorrenza e dell innovazione della Luiss Guido Carli. Ore 16,30. Partecipano, tra gli altri, Antonio Catricalà, vice ministro dello Sviluppo economico; Giovanni Pitruzzella, presidente dell Autorità garante della concorrenza e del mercato. Viale Pola, 12. Bruxelles - si riunisce il consiglio d Europa. Giovedì 27 giugno si concludono i lavori della XXV edizione del Villa Mondragone International Economic seminar, organizzata dalla Fondazione Economica Tor Vergata. Ore 9,30. Partecipa, tra gli altri, Luigi Paganetto, fondazione economia Tor Vergata. È prevista la partecipazione di Emma Bonino, ministro degli Affari Esteri; Fabrizio Saccomanni, ministro dell Economia; Claudio De Vincenti, sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico. Presso il ministero degli Affari esteri, piazzale della Farnesina, 1. - seminario Centro studi Confindustria Scenari economici Ripresa in vista ma a passo lento. Mercati esteri volano della crescita. Ore 10,00. Partecipano, tra gli altri, Giorgio Squinzi, presidente Confindustria; Fulvio Conti, vice presidente per il Centro studi Confindustria. Viale dell Astronomia,

20 Venerdì 28 giugno 2013 A Roma Art & Museum Exhibition Exchange assemblee Milano - assemblea ordinaria DMail Group. Ore 9,30. Parte ordinaria: bilancio al 31/12/12. Via Vincenzo Monti, 8. - assemblea Mediacontech. Ore 11,00. Per bilancio al 31/12/12. Presso studio Zabban-Notari-Rampolla & Associati, via Metastasio, 5. - assemblea ordinaria e straordinaria Gabetti Property Solutions. Ore 11,30. Parte ordinaria: bilancio al 31/12/12, operazioni sul capitale. Via Bernardo Quaranta, 40. Rescaldina (Mi) - assemblea ordinaria e straordinaria Zucchi. Ore 11,00. Parte ordinaria: bilancio al 31/12/12. Parte straordinaria: operazioni sul capitale. Via Legnano, 24. Coccaglio (Bs) - assemblea Bialetti Industrie. Ore 11,00. Per bilancio al 31/12/12. nomina cda e collegio sindacale. Via Fogliano, 1. Cavriago (Re) Bologna - in ocasione della presentazione del Master in Alto Apprendistato in Gestione dell energia, incontro Rapporti virtuosi tra imprese ed università in tempo di crisi, organizzato da Alma Master Studiorum, CBEG Scrl e Automobili Lamborghini. Ore 9,30. Partecipa, tra gli altri, Gaetano Maccaferri, vice presidente per le Politiche regionali e semplificazione di Confindustria. Ancona - assemblea Confindustria Ancona. Ore 16,00. Partecipa, tra gli altri, Giorgio Squinzi, presidente Confindustria. Università Politecnica delle Marche, via Brecce Bianche, 1. Roma - presentazione di Art & Museum Exhibition Exchange. Ore 10,30. Partecipano, tra gli altri, Alessandro Laterza, vice presidente per il Mezzogiorno di Confindustria e Ivanhoe Lo Bello, vice presidente per l Education di Confindustria. Viale dell Astronomia, 30. Bruxelles - si riunisce il Consiglio d Europa. - assemblea Antichi Pellettieri. Ore 12,00. Per bilancio al 31/12/12. Via Govi, 25. economia Milano - incontro L Antifascismo a Milano. Dalla Resistenza ai giorni nostri. Organizzato da Federazione Milano Anppia. Ore 21,00. Presso Circolo di Via De Amicis, 17, Mantova - 68ma Assemblea Confindustria Mantova Il valore dell impresa. Ore 10,30. Partecipa, tra gli altri, Giorgio Squinzi, presidente Confindustria. Presso Confindustria, Sala Andrea Pininfarina, Viale dell Astronomia, 30. Sabato 29 giugno assemblee Milano - assemblea Sopaf. Ore 10,30. Per bilancio al 31/12/12. Via Mercato, 5. Bologna - assemblea ordinaria e straordinaria UniLand. Ore 15,00. Parte ordinaria: bilancio al 31/12/12. Parte straordinaria: modifiche statutarie. Presso Relais Bellaria Hotel, via Altura,

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

Consob - Auditorium Presentazione del Risk Outlook

Consob - Auditorium Presentazione del Risk Outlook Consob - Auditorium Presentazione del Risk Outlook Gregorio De Felice Chief Economist Intesa Sanpaolo Roma, 24 febbraio 2014 Agenda 1 Le prospettive macro nel 2014-15 2 Credito ed economia reale nell area

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5 5 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Nello scenario globale si accentua la divaricazione tra le grandi aree. Gli USA conservano un moderato incremento

Dettagli

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED)

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 609 i dossier www.freefoundation.com L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 23 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nella giornata del 18 settembre la Federal Reserve, andando contro

Dettagli

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Ottobre 2014 Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Eurozona Previsioni "La ripresa nella zona euro sta perdendo impulso, la crescita del PIL si è fermata nel secondo trimestre, le informazioni

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 1. EVOLUZIONE DELLA CRISI ECONOMICA INTERNAZIONALE Nel secondo trimestre del 2012 le incertezze sull evoluzione della crisi greca e le difficoltà del

Dettagli

Il Bollettino economico-finanziario

Il Bollettino economico-finanziario Il Bollettino economico-finanziario Settimana 27-31 gennaio 2013 Numero 39 Il punto in breve Nella settimana si è manifestato un po di nervosismo sui mercati finanziari, che si è tradotto in un calo sensibile

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio Newsletter mercati e valute 22 febbraio 2013 Le minute dell ultima riunione della Federal Reserve mostrano divergenze all interno della Banca Centrale Usa sul piano di stimoli monetari a sostegno dell

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH APRILE 2014

CONGIUNTURA FLASH APRILE 2014 5 APRILE 2014 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Le economie avanzate accelerano, le emergenti frenano ancora. Per la crescita globale la somma è positiva,

Dettagli

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5 5 NOVEMBRE 2015 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Lo scenario economico globale non è più contrassegnato solo da fattori favorevoli. La frenata degli

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 Mathema Advisors: Market Report Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 CONTENUTI Pag.3 - Analisi Macro: Quadro Globale Pag.6 - Analisi del Rischio Pag.9 - Disclaimer 2 Analisi Macro Quadro

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 13 gennaio 2015 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/03/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T STATI UNITI REALE Pil 1,8% t/t 0,4% t/t 1,6% a/a 1,7% a/a Consumi privati 2,6% t/t 1,8% t/t 1,9% a/a 1,8% a/a 3% t/t 14% t/t 5,5% a/a 7,2% a/a 0,4% t/t 13,2% t/t non residenziali 3,7% a/a 5,5% a/a 14%

Dettagli

MAGGIO 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-6 Pagine 5

MAGGIO 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-6 Pagine 5 5 MAGGIO 2015 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 L economia italiana va meglio dell atteso. È indispensabile cogliere l opportunità di innalzare il potenziale

Dettagli

Aprile 2014. Nota congiunturale sintetica

Aprile 2014. Nota congiunturale sintetica Aprile 2014 Nota congiunturale sintetica Eurozona La dinamica degli indicatori di fiducia basati sulle indagini congiunturali fino a marzo è coerente con il perdurare di una crescita moderata anche nel

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre Morning Call 30 OTTOBRE 2015 I temi della settimana Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. la Fed, possibile il rialzo a dicembre Pil Usa del terzo trimestre in calo all 1,5%

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 9 settembre 2012 A cura dell Ufficio Ricerca

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Il contesto attuale e le prospettive dei mercati

Il contesto attuale e le prospettive dei mercati Il contesto attuale e le prospettive dei mercati Petrolio, progressivo rialzo... Brent dal 2010 Fonte: Bloomberg 2 Tassi, in aumento l interbancario... Euribor 3 mesi e tasso Bce a confronto Fonte: Bloomberg

Dettagli

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso Moda e lusso nell attuale contesto macroeconomico Intervento di Gregorio De Felice Chief Economist, Intesa Sanpaolo 8 Novembre 2013 (Sintesi)

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 8 agosto 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Mercati e Valute, 10 aprile 2015 Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Nel primo trimestre dell anno, il forte calo dell Euro nei confronti del Dollaro USA ha reso più attraenti

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015 12 ottobre 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Confermiamo di non aver apportato revisioni significative

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Aprile 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. Abbandonato l impegno ad essere pazienti, nell attendere i tempi e le condizioni

Dettagli

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio Newsletter Valute 25 marzo 2013 Gli eventi di maggior interesse della scorsa settimana, che dovrebbero influenzare i mercati anche nella settimana entrante sono: Crisi Cipriota, in questo momento il principale

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

Book Rassegna stampa

Book Rassegna stampa Imprese, Sindacati e Consumatori chiedono un Buono Pasto Act che tuteli meglio il settore e gare più eque sul modello europeo Book Rassegna stampa ARTICOLI 1. Youmark.it 2. Borsaitaliana.it 3. Italia Oggi

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 2 febbraio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e

Dettagli

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007)

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) CRS PO-MDL 1 GLI SCENARI ECONOMICI Prima di affrontare una qualsiasi analisi del mercato del lavoro giovanile, è opportuno soffermarsi sulle caratteristiche

Dettagli

lo scenario internazionale lorena vincenzi Ozzano dell Emila 22 aprile 2013

lo scenario internazionale lorena vincenzi Ozzano dell Emila 22 aprile 2013 lo scenario Ozzano dell Emila 22 aprile 2013 internazionale lorena vincenzi riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività e può

Dettagli

MICROMACRO. DASHBOARD n 11. NOVEMBRE 2015 (Documento aggiornato con dati disponibili al 23.11.2015) Novembre 2015 1

MICROMACRO. DASHBOARD n 11. NOVEMBRE 2015 (Documento aggiornato con dati disponibili al 23.11.2015) Novembre 2015 1 DASHBOARD n 11 NOVEMBRE 2015 (Documento aggiornato con dati disponibili al 23.11.2015) Novembre 2015 1 INDICE 1. SOMMARIO DEL TRIMESTRE pag. 3 2. QUADRO MACROECONOMICO TRIMESTRALE pag. 6 3. SCENARIO PREVISIONALE

Dettagli

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Fondo comune di investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE INDICE Considerazioni Generali - Commento Macroeconomico...

Dettagli

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014

pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014 pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014 Quadro macro globale 60 ISM manif atturiero Usa PMI manif atturiero Germania PMI manif atturiero Cina 55 50 45 Fonte:

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 14 GENNAIO 2016 Sotto i riflettori Indice S&P500: andamento I temi del giorno Macro Area euro: calo marcato per la produzione industriale dell Area, a dicembre -0,7% su base mensile Banche

Dettagli

Presentazione del Rapporto L economia del Molise

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Presentazione del Rapporto L economia del Molise Francesco Zollino Servizio di Congiuntura e politica monetaria Banca d Italia Università degli Sudi del Molise, Campobasso 18 giugno 215 Il contesto internazionale

Dettagli

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE (febbraio 2015) Il ciclo internazionale, l area euro ed i riflessi sul mercato interno Il ciclo economico internazionale presenta segnali favorevoli che si accompagnano

Dettagli

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice FtseMib: andamento I temi del giorno Macro: Pmi dei servizi (Area euro) in miglioramento, Ism non manifatturiero (Usa) in calo sotto i 60 punti Bce:

Dettagli

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 L analisi dei mercati

Dettagli

GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI. 06 Maggio 2016

GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI. 06 Maggio 2016 GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI 06 Maggio 2016 PANORAMICA MACRO Principali Lunedì +/- Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì indici / currency 02/05/2016 03/05/2016-04/05/2016-05/05/2016-06/05/2016

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti - Responsabile Strategia Eurizon Capital SGR; Luca Mezzomo - Responsabile

Dettagli

Scenari macroeconomici e prospettive di crescita

Scenari macroeconomici e prospettive di crescita Scenari macroeconomici e prospettive di crescita Luca Paolazzi Direttore Centro Studi Confindustria Lo scenario economico globale presenta condizioni favorevoli. Ma l incertezza è il maggior ostacolo a

Dettagli

RAPPORTO BANCHE 1/2 0 1 5

RAPPORTO BANCHE 1/2 0 1 5 RAPPORTO BANCHE 1/2015 N. 1-2015 Il Rapporto Cer-Banche è frutto della ricerca in campo bancario svolta in questi anni dall'istituto. Il programma di attività ha condotto alla costruzione di un modello

Dettagli

Dopo il crollo nella crisi, gli investimenti ripartono. Cruciale sostenerli per avere una crescita più robusta

Dopo il crollo nella crisi, gli investimenti ripartono. Cruciale sostenerli per avere una crescita più robusta 1-08-2015 Numero 15-11 NOTA DAL CSC Dopo il crollo nella crisi, gli investimenti ripartono. Cruciale sostenerli per avere una crescita più robusta Tra il e il gli investimenti fissi lordi si sono contratti

Dettagli

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Periodico trimestrale 1/2013 L economia mondiale L ultima pubblicazione del Fondo Monetario Internazionale - FMI (gennaio 2013), contenente le previsioni relative ai principali indicatori

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 2 LUGLIO 2015 Il momento del commercio mondiale segna un miglioramento ad aprile 2015, ma i volumi delle importazioni e delle esportazioni sembrano muoversi in direzioni

Dettagli

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali)

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali) NUMERO 98 GIUGNO 21 ATTIVITA' ECONOMICA E OCCUPAZIONE GLI SCAMBI CON L'ESTERO E LA COMPETITIVITA' L'INFLAZIONE IL CREDITO LA FINANZA PUBBLICA LE PREVISIONI MACROECONOMICHE 1 7 8 11 12 Dipartimento di economia

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 2 Aprile 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico La politica monetaria nelle economie avanzate sta

Dettagli

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Morning Call 18 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva a scadenza dei Treasury: oggi e al 30 settembre 2015 I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Mercati

Dettagli

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 CASSA DI PREVIDENZA - FONDO PENSIONE PER I DIPENDENTI DELLA RAI E DELLE ALTRE SOCIETÀ DEL GRUPPO RAI - CRAIPI Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 SETTEMBRE 2012 Studio Olivieri

Dettagli

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: inflazione in ripresa in Italia, +0,2% a/a l indice nazionale e +0,5% a/a quello

Dettagli

ANALISI MACROECONOMICA E DEI MERCATI FINANZIARI

ANALISI MACROECONOMICA E DEI MERCATI FINANZIARI ANALISI MACROECONOMICA E DEI MERCATI FINANZIARI Luglio 2015 ECONOMIC RESEARCH AND MARKETS STRATEGY Salvo diversa specificazione, Thomson Reuters è la fonte per i dati ed i grafici riportati. CONGIUNTURA

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 Marzo 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Maggio 2014. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Maggio 2014. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Maggio 2014 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari FED. Il temuto rialzo dei tassi di interesse negli Stati Uniti potrebbe essere più lontano di quanto

Dettagli

Ripresa in vista ma a passo lento: previsioni CSC per l Italia nel biennio 2013-2014

Ripresa in vista ma a passo lento: previsioni CSC per l Italia nel biennio 2013-2014 Ripresa in vista ma a passo lento: previsioni CSC per l Italia nel biennio 2013-2014 Indagine Confindustria sul mercato del lavoro nel 2012 Francesca Mazzolari In Italia segnali di fine caduta e ripresa

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

Le imprese in questo nuovo scenario.

Le imprese in questo nuovo scenario. Banche credito tassi - imprese: un nuovo scenario Le imprese in questo nuovo scenario. 1 Mercoledì 26 ottobre 2011, ore 16.00 Palazzo Bonin - Corso Palladio 13 Vicenza Aspetti fondamentali del nuovo scenario:

Dettagli

2.3. LA CONGIUNTURA E IL CONTESTO ECONOMICO DI RIFERIMENTO 4

2.3. LA CONGIUNTURA E IL CONTESTO ECONOMICO DI RIFERIMENTO 4 2.3. LA CONGIUNTURA E IL CONTESTO ECONOMICO DI RIFERIMENTO 4 2.3.1. IL CONTESTO INTERNAZIONALE Fin dalla primavera la ripresa dell economia mondiale ha perso vigore. Le turbolenze finanziarie e il peggioramento

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

Economia italiana e settori industriali

Economia italiana e settori industriali OPEN DAY ATTIVITÀ INTERNAZIONALI ANIE Economia italiana e settori industriali Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche Milano, 16 dicembre 2015 Italia: il gap con l Eurozona si sta riducendo Su base

Dettagli

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo.

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo. ARCA FOCUS Outlook dei mercati IV Trimestre 2015 1 Indice Outlook di lungo periodo Mercati Azionari 3 Outlook di lungo periodo Mercati Obbligazionari 4 Outlook di medio periodo Opportunità e rischi 5 Outlook

Dettagli

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI 60 Victoria Embankment London EC4Y 0JP ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI Economie divergenti

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Gennaio/Febbraio 2015 Si preferiscono gli USA L inizio dell anno è cautamente positivo se parliamo dei

Dettagli

Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello

Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello Chi siamo Wings Partners è una società attiva nell'analisi finanziaria dei rischi di cambio delle valute e delle oscillazioni dei prezzi

Dettagli

1. Il quadro congiunturale internazionale

1. Il quadro congiunturale internazionale 1. Il quadro congiunturale internazionale di Cesare Benzi 1. Premessa Quello che ci siamo lasciati alle spalle è stato un anno contraddistinto da un quadro di grande incertezza, nel corso del quale, come

Dettagli

BANCHE CENTRALI: LA RISPOSTA ALLA CRISI. BCE E FED A CONFRONTO

BANCHE CENTRALI: LA RISPOSTA ALLA CRISI. BCE E FED A CONFRONTO 866 BANCHE CENTRALI: LA RISPOSTA ALLA CRISI. BCE E FED A CONFRONTO a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente Forza Italia EXECUTIVE SUMMARY

Dettagli

Il Bollettino economico-finanziario

Il Bollettino economico-finanziario Il Bollettino economico-finanziario Settimana 18-22 novembre 2013 Numero 2013 Il punto in breve I mercati finanziari non si sono fatti intimidire dai deboli dati sul PIL del terzo trimestre. Al contrario,

Dettagli

Global Asset Allocation

Global Asset Allocation Global Asset Allocation L impatto dell incremento dei rendimenti obbligazionari sul ciclo economico e sulla nostra view Aprile 0 Punti chiave PROSPETTIVE Giordano Lombardo Group CIO, Pioneer Investments

Dettagli

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Morning Call 18 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento I temi del giorno Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Il Fomc riduce di 25bp le proiezioni

Dettagli

La congiuntura. italiana. La stima trimestrale del Pil

La congiuntura. italiana. La stima trimestrale del Pil La congiuntura italiana N. 6 LUGLIO 2015 Secondo i dati congiunturali più recenti la lieve ripresa dell attività economica nel primo trimestre sta proseguendo. Tuttavia le indicazioni degli indicatori

Dettagli

Il Sole 24 Ore Radiocor, 2 febbraio 2015

Il Sole 24 Ore Radiocor, 2 febbraio 2015 Il Sole 24 Ore Radiocor, 2 febbraio 2015 (ECO) ###Crisi: Cfa, a febbraio piu' ottimismo, +39,4 pt Italy Sentiment Index (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 02 feb - Cresce l'ottimismo per il futuro dell'economia

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 13 Gennaio 2014 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog Asset allocation: settembre 2015 /blog Come sono andati i mercati? Il rallentamento della Cina, la crisi in Grecia, il crollo delle materie prime e la moderata crescita dell economia americana hanno sollevato

Dettagli

Nielsen Economic and Media Outlook

Nielsen Economic and Media Outlook GIUGNO 2012 Nielsen Economic and Media Outlook NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK BROCHURE Maggio 2012 GIUGNO 2012 Scenario macro economico Tendenze nel mondo media Andamento dell advertising in Italia

Dettagli

SETTE DOMANDE A MATTEO RENZI. ATTENDIAMO RISPOSTE PUNTUALI, MAGARI SEGUITE DA FATTI

SETTE DOMANDE A MATTEO RENZI. ATTENDIAMO RISPOSTE PUNTUALI, MAGARI SEGUITE DA FATTI a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 856 SETTE DOMANDE A MATTEO RENZI. ATTENDIAMO RISPOSTE PUNTUALI, MAGARI SEGUITE DA

Dettagli

La congiuntura. italiana. Confronto delle previsioni

La congiuntura. italiana. Confronto delle previsioni La congiuntura italiana N. 3 FEBBRAIO 2014 Il Pil torna positivo nel quarto trimestre ma il dato è sotto le attese. La crescita si prospetta debole, penalizzata della mancanza di credito e per ora sostenuta

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 30/04/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

Nota congiunturale I trimestre 2002

Nota congiunturale I trimestre 2002 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA NOVARA Nota congiunturale I trimestre 2002 a cura dell Ufficio studi 81 80 79 78 77 76 75 74 73 72 6 4 2 0-2 -4-6 -8 71-10 I/98 II/98 III/98 IV/98

Dettagli

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 19/ del 9// Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca. Italia:

Dettagli

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori.

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori. Morning Call 25 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Quotazione del Brent: andamento dal 2008 I temi del giorno Lunedì nero per le borse; oggi Shanghai perde ancora oltre il 7,0% ma i listini europei tentano

Dettagli

Obiettivi, percorso organizzativo e modalità di partecipazione. Roma, 6 settembre 2012

Obiettivi, percorso organizzativo e modalità di partecipazione. Roma, 6 settembre 2012 Obiettivi, percorso organizzativo e modalità di partecipazione Roma, 6 settembre 2012 Cosa sono Gli Stati Generali della Green Economy si terranno il 7-8 Novembre a Rimini, presso la Fiera di Rimini durante

Dettagli

Analisi, Ricerche e Testi Luglio 2015 Anno II N. 6 A cura dell Ufficio Studi AVM. Gianluigi Montagner

Analisi, Ricerche e Testi Luglio 2015 Anno II N. 6 A cura dell Ufficio Studi AVM. Gianluigi Montagner Analisi, Ricerche e Testi Luglio 2015 Anno II N. 6 A cura dell Editoriale La parola al Direttore Generale Italia Cosa aspettarsi dai mercati da qui alla fine dell anno? Ci sono tanti temi caldi che tratteremo

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 4 OTTOBRE 2015 Il commercio mondiale risente del rallentamento dei paesi emergenti, ma allo stesso tempo evidenzia una sostanziale tenuta delle sue dinamiche di fondo.

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 febbraio 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Il programma di Quantitative Easing finalmente

Dettagli

Italia: ultima chiamata per la crescita

Italia: ultima chiamata per la crescita Gregorio De Felice Chief Economist Intesa Sanpaolo Italia: ultima chiamata per la crescita Agenda 1 Economia mondiale in moderata ripresa 2 Italia in lento recupero, ma solo dal 2015 1 Le previsioni per

Dettagli

Fondo Invest Real Security. Assemblea dei Partecipanti 11 dicembre 2014

Fondo Invest Real Security. Assemblea dei Partecipanti 11 dicembre 2014 Fondo Invest Real Security Assemblea dei Partecipanti 11 dicembre 2014 Considerazioni generali del mercato Il mercato immobiliare italiano nel corso degli ultimi mesi ha assistito ad una attenuazione della

Dettagli

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta 357 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Usa: il «sequestro» Cosa è successo negli

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Marzo 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. L'appuntamento con il rialzo dei tassi si avvicina. Lo ha detto la presidente della

Dettagli

I CONTI DEL MINISTRO SACCOMANNI CONTINUANO A NON QUADRARE

I CONTI DEL MINISTRO SACCOMANNI CONTINUANO A NON QUADRARE 730 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com I CONTI DEL MINISTRO SACCOMANNI CONTINUANO A NON QUADRARE OCSE Economic Outlook 21 novembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2

Dettagli

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo.

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo. Morning Call 21 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di volatilità sul Dax: andamento I temi del giorno Mercati nervosi: nuove elezioni in Grecia, economia cinese in rallentamento, valute dei Paesi emergenti

Dettagli