Dipartimento di Economia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dipartimento di Economia"

Transcript

1 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA AZIENDALE (LM-77) Articolo 1 Deomiazioe PARTE PRIMA Il Corso di laurea Magistrale i Ecoomia aziedale, attivato presso il Dipartimeto di Ecoomia dell Uiversità degli Studi di Foggia, appartiee alla classe LM-77 - Scieze ecoomico-aziedali. Articolo 2 - Obiettivi formativi specifici e descrizioe del percorso formativo Nel rispetto degli obiettivi formativi qualificati della classe di apparteeza, il Corso di laurea Magistrale i Ecoomia Aziedale si poe i segueti obiettivi formativi specifici: - forire ua solida metodologia di base su materie ecoomiche, quatitative, giuridiche; - forire ua solida e ampia coosceza delle disciplie aziedali, relativamete agli elemeti teorico-cocettuali e alle teciche a supporto del decisio-makig maageriale, sia elle diverse aree fuzioali (ammiistrazioe e cotrollo, fiaza, marketig, orgaizzazioe, produzioe e tecologia, ecc.) sia per tipologie di aziede di vari settori (maifatturiero, commerciale, dell'itermediazioe fiaziaria, dei servizi e della pubblica ammiistrazioe/o profit); - sviluppare capacità di aalisi e di iterpretazioe dei feomei e dei dati aziedali, di selezioe delle iformazioi rilevati e di loro lettura critica, ell'ottica di formulare e argometare giudizi autoomi, di utilizzo selettivo dei cocetti e delle teciche appresi per l'aalisi/soluzioe di problemi specifici i cotesti decisioali aziedali reali. I coereza co gli obiettivi formativi sopra delieati, il Corso di laurea Magistrale prevede la scelta, da parte dello studete, coeretemete co le sue attitudii e le sue prefereze scietifico-culturali, tra due percorsi (Ammiistrazioe delle aziede/maagemet e Ecoomia e professioi/cosuleza aziedale) orietati ad approfodire specifici aspetti della direzioe e gestioe aziedale o particolari tipologie di aziede. L'obiettivo è quello di orietare lo studete elle scelte future - accesso al modo del lavoro o a livelli successivi di formazioe - e di sviluppare u approccio professioale, i seso ampio (ell'accezioe assuta dai "descrittori europei" dell'appredimeto), alle problematiche aziedali ello specifico ambito di specializzazioe prescelto, attraverso elemeti di appredimeto avazato sugli strumeti cocettuali e di metodo che lo caratterizzao. Il laureato magistrale dovrà: - possedere u'approfodita coosceza i ambito ecoomico-aziedale, matematico-statistico e giuridico, otteuta attraverso la combiazioe di disciplie e di modalità di appredimeto e acquisizioe di capacità che permettoo loro di affrotare le problematiche aziedali ell'ottica itegrata propria delle direzioi aziedali e della programmazioe e della gestioe del cambiameto; - acquisire le approfodite coosceze sopra richiamate ache tramite l'uso delle logiche e delle teciche della formalizzazioe quatitativa e della prospettiva iterazioale, iterculturale e della differeza di geere; Pagia 1

2 - acquisire le metodologie, i saperi e le abilità ecessarie a ricoprire posizioi di resposabilità ell'ammiistrazioe e el govero delle aziede, oché a svolgere le libere professioi dell'area ecoomica; - essere i grado di utilizzare fluetemete, i forma scritta e orale, due ligue dell'uioe Europea oltre l'italiao, co riferimeto ache ai lessici discipliari. Il Corso di laurea Magistrale i Ecoomia Aziedale, attraverso u'articolata offerta formativa, persegue la formazioe di diversi profili professioali. I primo luogo, gli studeti potrao specializzarsi ello sviluppo di adeguate competeze professioali tali da poter, ua volta laureati, lavorare all'itero di sistemi maageriali complessi. I tal seso, soo ecessarie coosceze complesse relative ai caratteri strategici e gestioali delle imprese, all'itero di u quadro ecoomico che richiede per la sua compresioe ache coosceze ricoducili alle scieze ecoomiche, alle disciplie quatitative, ed ache alle scieze giuridiche commerciali. Ioltre, il Corso di laurea Magistrale i Ecoomia Aziedale cosete agli studeti di specializzare le proprie competeze professioali i maiera tale da poter essere i grado di sviluppare modelli di iovazioe di processo e di prodotto per aumetare la competitività dei sistemi aziedali e delle aree territoriali, elle quali, ua volta laureati, sarao chiamati ad operare. L'offerta formativa permette ache di acquisire adeguate competeze di atura specialistica per poter promuovere diamiche virtuose di apertura delle imprese a mercati e strategie iterazioali. Il corso forma, altresì, figure professioali i grado di svolgere la professioe di Dottore Commercialista. L'esercizio della professioe di dottore commercialista è subordiato al rispetto della ormativa vigete i tema di iscrizioe agli ordii professioali. I ultimo, i laureati durate il proprio percorso formativo hao la possibilità di specializzare le proprie competeze relativamete alle problematiche aziedali e gestioali ell'ampia sfera di attività ecoomiche (pubblica ammiistrazioe, società pubbliche, società miste) ricoducibili al sistema pubblico. Risultati di appredimeto attesi, espressi tramite i Descrittori europei del titolo di studio - Coosceza e capacità di compresioe (kowledge ad uderstadig) Il laureato magistrale i Ecoomia Aziedale avrà acquisito coosceze specialistiche ma ache competeze trasversali per aalizzare gli sceari competitivi, cotestualizzare i pricipali processi aziedali, iterpretare le problematiche direzioali e gestioali i termii sia tecici che comportametali. Il laureato magistrale deve: - cooscere i pricipi, le teciche e le criticità iereti alla redazioe del bilacio cosolidato; - cooscere i pricipi di costruzioe e i pricipi di revisioe del bilacio cosolidato; - cooscere i pricipi cotabili iterazioali; - cooscere la materia giuscommercialistica - co particolare riferimeto alle tematiche del diritto societario e della cotrattualistica d'impresa; - cooscere la materia fallimetare (arricchita da coosceze i diritto processuale, avete ad oggetto gli strumeti per la soluzioe delle crisi d'impresa); - cooscere la materia tributaria relativa a soggetti privati, imprese ed eti; - cooscere il percorso evolutivo della figura professioale; - cooscere le metodiche di supporto idispesabili per l'attività professioale; - cooscere i profili evolutivi dei sistemi iformativi aziedali (cotrollo della performace); - avere coosceze iereti alla redazioe di busiess pla e alla coduzioe di aalisi simulative; Pagia 2

3 - cooscere problematiche e metodologie cocereti le determiazioi ecoomico-quatitative codotte i sede di operazioi straordiarie. Le coosceze e capacità di compresioe sopra elecate soo coseguite tramite la partecipazioe alle lezioi frotali, alle esercitazioi, ai semiari ed ai laboratori professioali previsti dalle attività formative attivate. La verifica del raggiugimeto dei risultati di appredimeto avviee pricipalmete attraverso prove orali e scritte. - Capacità di applicare coosceza e compresioe (applyig kowledge ad uderstadig) Le attività formative, el loro complesso, soo cocepite per sviluppare la capacità di selezioare ed applicare gli strumeti metodologici e di aalisi più appropriati, di idividuare le soluzioi operative più appropriate, adattadole ai diversi cotesti di riferimeto. Il laureato magistrale deve: - saper redigere il bilacio cosolidato; - saper applicare le teciche statistiche - di base ed evolute - ecessarie ai processi di revisioe del bilacio cosolidato; - saper applicare i pricipi cotabili iterazioali; - essere capace di cotribuire alla progettazioe di sistemi iformativi aziedali, ache avazati; - saper redigere busiess pla e codurre aalisi simulative; - saper effettuare le determiazioi ecoomico-quatitative i sede di operazioi straordiarie; - saper verificare la compliace aziedale; - saper teere cotabilità aziedali, ache per coto di committeti privati; - saper svolgere fuzioi di cotrollo di cotabilità ed adameti aziedali richieste al membro del collegio sidacale; - saper prestare cosuleza fiaziaria globale all'impresa e all'impreditore (family busiess); - saper prestare cosuleza ecoomico-fiaziaria e tributaria relativamete ad operazioi di fusioe e cessioe di impresa e cotratti iterazioali; - saper effettuare il processo di cotrollo del bilacio cosolidato; - saper sviluppare le aalisi ecoomico-fiaziarie a supporto del trasfer pricig; - saper prestare cosuleza i materia giuscommercialistica; - saper prestare cosuleza i materia fallimetare; - saper esercitare le fuzioi di curatore fallimetare; - saper determiare il reddito impoibile e sa prestare cosuleza i materia tributaria relativa a soggetti privati, imprese ed eti. Il raggiugimeto delle sopra elecate capacità di applicare coosceza e compresioe avviee tramite la riflessioe critica, sollecitata dalle attività svolte i aula, sui testi suggeriti per lo studio idividuale, l'aalisi di casi proposti dai doceti e lo svolgimeto di esercitazioi pratiche, i particolare ell'ambito degli isegameti relativi ai settori scietifico-discipliari cotemplati dal percorso formativo. Avviee altresì tramite l'attività di tirociio o la partecipazioe ai laboratori professioali previsti dal percorso formativo, oché i occasioe della preparazioe della prova fiale. Le verifiche cosistoo i esami scritti, colloqui orali, esercitazioi ed attività di problem solvig, che prevedoo lo svolgimeto di specifici compiti i cui lo studete è chiamato a dimostrare la padroaza di strumeti, metodologie e autoomia critica. Nell'attività di tirociio la verifica avviee tramite la presetazioe di ua relazioe scritta da parte del tutor della struttura ospitate. Particolarmete sigificativa è ache la valutazioe della prova fiale. Pagia 3

4 - Autoomia di giudizio (makig judgemets) La padroaza di competeze teciche specialistiche, e al cotempo il carattere multidiscipliare del percorso formativo, permettoo al laureato magistrale i Ecoomia Aziedale di "predere posizioe" - avvaledosi di molteplici strumeti di aalisi - ei cofroti delle diverse problematiche di atura strategica, gestioale e/o ammiistrativa. Il laureato magistrale, i particolare, deve: - saper verificare la corretta applicazioe dei pricipi cotabili iterazioali; - avere capacità di giudizio ed è i grado di sviluppare autoome riflessioi su tematiche relative a specifici ambiti di approfodimeto. L'autoomia di giudizio viee sviluppata i particolare tramite esercitazioi pratiche, oché l'esame di casi affrotati i aula o proposti agli studeti per il lavoro idividuale o di gruppo, ell'ambito degli isegameti relativi ai settori scietifico-discipliari cotemplati dal percorso formativo. Avviee altresì i occasioe dell'attività di tirociio o dello svolgimeto dei laboratori professioali previsti dal percorso formativo. La verifica dell'acquisizioe dell'autoomia di giudizio avviee tramite la valutazioe sia della partecipazioe dello studete alle esercitazioi e all'aalisi dei casi svolte i aula, sia dei risultati del lavoro idividuale o di gruppo sui casi proposti dal docete, oché tramite il giudizio del tutor della struttura ospitate per l'attività di tirociio e la valutazioe della partecipazioe ai laboratori professioali. Sigificativa è ache la valutazioe della prova fiale. - Abilità comuicative (commuicatio skills) Le sigole attività che cocorroo a determiare il percorso formativo soo cocepite i modo da favorire ua partecipazioe attiva degli studeti e lo sviluppo di adeguate capacità comuicative. Il laureato magistrale deve: - avere capacità di aalisi dei problemi (attitudii al problem solvig); - avere capacità relazioali ed è i grado di esporre i forma scritta e orale i modo efficace e co u liguaggio adeguato a diversi iterlocutori le proprie coclusioi riguardo a studi e aalisi esplicitado i modo chiaro i propri ragioameti. L'acquisizioe delle abilità comuicative è realizzata tramite: la partecipazioe attiva dello studete ad esercitazioi, l attività di aalisi i aula e l esposizioe dei risultati del lavoro idividuale o di gruppo su argometi o casi proposti dal docete, le modalità di esame, oché l'attività di tirociio. La verifica dell'acquisizioe delle abilità comuicative i parola avviee ache i sede di svolgimeto della prova fiale. - Capacità di appredimeto (learig skills) Il processo formativo è cocepito i modo da cosetire lo sviluppo delle capacità di appredimeto "iterrogado" i modo itegrato le proprie coosceze-competeze a frote delle problematiche affrotate. Il laureato magistrale deve: - saper teersi aggiorato sull'evoluzioe della ormativa tributaria, giuscommercialistica, oché dei pricipi cotabili e di revisioe; Pagia 4

5 - avere coosceze utili allo sviluppo della professioe verso tematiche collegate al cotrollo della qualità. Le capacità di appredimeto soo coseguite el percorso di studio el suo complesso. I particolare il rigore metodologico degli isegameti offre allo studete strumeti di appredimeto e lo educa al ragioameto logico; l'attività di tirociio presso studi professioali o la partecipazioe a laboratori professioali lo abitua a misurarsi co problemi cocreti e ad ua costate attività di aggiorameto. La capacità di appredimeto viee valutata i particolare co riguardo all'attività di tirociio ed ai laboratori professioali, oché i occasioe della prova fiale. Sbocchi occupazioali e profili professioali di riferimeto I laureati magistrali possiedoo competeze adeguate sia per risolvere problemi operativi attieti all'ecoomia aziedale, sia per proporre e sosteere rigorose argometazioi di carattere pratico e teorico. Il laureato magistrale può svolgere i ruoli professioali e le relative fuzioi egli ambiti occupazioali idicati ella Baca Dati Miisteriale Offerta Formativa (http://offf.miur.it/pubblico.php/ricerca/show_form/p/miur). Articolo 3 Requisiti richiesti per l accesso al corso di studio (Ovvero requisiti per l ammissioe, modalità di verifica, programmazioe evetuale degli accessi) L accesso al Corso di laurea Magistrale è subordiato al possesso di ua laurea (o di diploma uiversitario di durata trieale) o di altro titolo di studio equipollete, coseguito all estero. Ai sesi dell art. 6, comma 2, del D.M. 270/04, per l accesso al corso di studio soo richiesti particolari requisiti curricolari oché il possesso di u adeguata preparazioe persoale. Co riferimeto ai requisiti curriculari, questi si ritegoo soddisfatti se lo studete è i possesso di ua laurea trieale, acquisita presso l Uiversità degli Studi di Foggia o presso altri Ateei, apparteete alle classi 17 e 28 (D.M. 509/1999) oppure L-18 ed L-33 (D.M. 270/2004), oppure se è i possesso della Laurea quadrieale i Ecoomia e commercio (ate D.M. 509/1999). Nel caso i cui il diploma di laurea sia stato coseguito i altre classi, il possesso dei requisiti curriculari viee accertato, sulla base della documetazioe prodotta dal cadidato, dalla Commissioe Didattica, che ha il compito di verificare che lo studete abbia appreso le coosceze di base i ordie alle disciplie aziedali, ecoomiche, giuridiche e matematicostatistiche. Tale requisito si cosidera soddisfatto el caso i cui il cadidato abbia acquisito el proprio curriculum uiversitario (compresi Master, Scuole di Specializzazioe, ecc.) almeo 28 crediti così ripartiti (secodo il D.M. Disciplia delle classi di laurea trieali ): Ambiti discipliari Settori scietifico-discipliari CFU Ecoomico Aziedale Statisticomatematico SECS P/01 Ecoomia politica SECS P/02 Politica ecoomica SECS P/12 Storia ecoomica SECS P/07 Ecoomia aziedale SECS P/08 Ecoomia e gestioe delle imprese SECS P/11 Ecoomia degli itermediari fiaziari SECS S/01 Statistica SECS S/03 Statistica ecoomica SECS S/06 Metodi matematici dell'ecoomia e delle scieze attuariali e fiaziarie almeo 8 cfu almeo 8 cfu almeo 6 cfu Giuridico IUS/01 Diritto privato almeo 6 cfu Pagia 5

6 IUS/04 Diritto commerciale IUS/09 Istituzioi di diritto pubblico Per i cadidati che o possiedoo i requisiti su idicati, l ammissioe al Corso di Laurea Magistrale è subordiata alla valutazioe di ua Commissioe, composta da almeo tre doceti, che verifica il possesso dei requisiti curriculari mediate u colloquio volto a colmare le evetuali lacue emerse dalla valutazioe del curriculum uiversitario dello studete. I caso di parere positivo, la Commissioe esprime u giudizio di idoeità che cosete l ammissioe alla prova di verifica dell adeguatezza della persoale preparazioe. Ivece, i caso di parere egativo, la Commissioe rivierà l iscrizioe all a.a. successivo, fichè o sia stato raggiuto il livello miimo richiesto. L accesso al corso di Laurea Magistrale è subordiato, ioltre, al possesso di u adeguata preparazioe persoale, da verificare mediate u colloquio (ai sesi dell art. 6, comma 1, del D.M. 270/2004). Tutti i cadidati, qualuque sia il titolo di laurea già coseguito, devoo partecipare al colloquio di verifica della preparazioe idividuale, che si svolgerà ei tempi e secodo le modalità pubblicate sul sito del Dipartimeto di Ecoomia. Fra i requisiti è icluso ache il possesso di ua adeguata preparazioe di base i almeo ua delle ligue straiere parlate ella Comuità Europea (iglese, fracese, spagolo e tedesco) e più diffuse ella pubblicistica e el dibattito aziedale e fiaziario; il ricooscimeto di questo requisito rede superfluo impartire isegameti di ligua co relativa erogazioe di crediti. Ioltre, è richiesta l idoeità dell isegameto di Iformatica, da accertare mediate la presetazioe di certificazioi stadard ricoosciute a livello europeo oppure mediate certificazioi che attestio l acquisizioe dell idoeità el proprio curriculum uiversitario. L immatricolazioe al Corso di Laurea Magistrale, fatti salvi i requisiti curriculari, è subordiata all esito della prova di verifica della preparazioe idividuale. I ogi caso o è cosetita l immatricolazioe i preseza di debiti formativi, sia per quato riguarda il possesso di requisiti curriculari sia per quato riguarda il possesso dell adeguata preparazioe iiziale. Articolo 4 Trasferimeti da altri corsi di studio, immatricolazioe di laureati i altro corso di studio, modalità per il ricooscimeto di attività formative pregresse Agli studeti che chiedoo di trasferirsi da altro corso di studio o provegoo da altro ordiameto e ai laureati i altra disciplia che itedao immatricolarsi al presete corso di studio soo ricoosciuti - i forma parziale o totale il maggior umero possibile di crediti didattici già maturati per attività formative che presetio tipologie di impego e obiettivi aaloghi a quelli previsti per il Corso di laurea Magistrale i Ecoomia aziedale. Alla richiesta di immatricolazioe o trasferimeto farà seguito ua proposta di ricooscimeto dei crediti formulata dalla Commissioe Didattica e tale proposta sarà successivamete ratificata dal Cosiglio del corso di studio o da altro Orgao preposto a tale compito. La medesima procedura viee applicata per il ricooscimeto di crediti formativi relativi ad attività ed abilità professioali certificate idividualmete, ai sesi della ormativa vigete, oché ad altre coosceze ed abilità maturate i attività formative di livello post-secodario alla cui progettazioe e realizzazioe abbia cocorso l Uiversità, i umero comuque o superiore a 60 cfu e secodo le modalità dell apposito Regolameto predisposto dall Uiversità degli Studi di Foggia. Articolo 5 Quadro geerale delle attività formative Il Corso di studio si articola i due ai, per u miimo di 120 crediti formativi uiversitari (cfu) e prevede due percorsi (Tabella 1_LM EA): - Ammiistrazioe delle Aziede/Maagemet (AAM); - Ecoomia e Professioi/Cosuleza Aziedale (EPCA). Ciascu percorso costa di 11 esami, secodo le idicazioi del DM 26/07/2007. Pagia 6

7 Le attività formative previste soo: 1) attività caratterizzati (60 cfu), fializzate all acquisizioe di coosceze, competeze e abilità riguardati il corso di studio; 2) attività affii e itegrative (24 cfu), fializzate, i primo luogo, all acquisizioe di coosceze specifiche, co particolare riferimeto alle tematiche del modo del lavoro. Vegoo, ioltre, forite alcue specifiche competeze che vao a itegrare e completare, piuttosto che caratterizzare, la formazioe del laureato magistrale i Ecoomia Aziedale e che, data la vastità dei coteuti culturali di alcui settori scietifico-discipliari, soo comprese i settori scietifici aoverati come caratterizzati dal decreto miisteriale che disciplia le classi dei corsi di laurea; 3) attività a scelta dello studete, el rispetto di quato stabilito dall art. 10 del DM 270/2004 (12 cfu); 4) attività di tirociio (6 cfu); 5) attività relative alla prova fiale (18 cfu). Gli isegameti sarao svolti i ligua italiaa e potrao essere sosteuti ache i altre ligue dell uioe europea. Articolazioe dello svolgimeto delle attività formative Nella Tabella 1_LM EA soo idicati, aaliticamete, e per ciascu percorso formativo, i crediti, i settori scietifico-discipliari, la sitesi degli obiettivi formativi e dei coteuti degli isegameti, il codice dell esame, le propedeuticità, le modalità della prova d esame, oché le tipologie d isegameto (di base, caratterizzati, affii o itegrative), quali l evetuale articolazioe i lezioi ex cathedra, esercitazioi (fuzioali i aula, di campo o di laboratorio), attività di gruppo assistita, testimoiaze estere. Possoo altresì essere idicate altre attività formative e di verifica evetualmete adottate, quali semiari, visite guidate, prove i itiere, etc.. Soo ioltre idicate le modalità di verifica dell attività di tirociio e della prova fiale. Le lezioi i aula sarao supportate ache co supporti audiovisivi, strumeti iformatici e telematici. Le esercitazioi di laboratorio sarao effettuate co u umero massimo di studeti, che svolgerao attività idividuale sotto la guida di uo o più tutores. Ogi matricola sarà affidata ad u tutor apparteete al corpo docete, al quale potrà rivolgersi per l orietameto di tipo orgaizzativo e culturale. È ioltre prevista attività di tutorato per lo studio idividuale, per la stesura di relazioi e tesie, per lo svolgimeto del tirociio e per la preparazioe dell elaborato fiale. Articolo 6 Attività a scelta libera Le attività formative autoomamete scelte dallo studete possoo compredere tutti gli isegameti apparteeti a Corsi di Laurea Magistrale attivati dall Ateeo, purché coereti co il percorso formativo, compresi quelli idicati come disciplie di base e caratterizzati i altri Corsi di Laurea Magistrale (DM 270/2004 e DM 26/07/2007). I sostituzioe di u isegameto a scelta, lo studete può optare per l ampliameto del tirociio formativo o l acquisizioe di ulteriori coosceze liguistiche, purchè diverse da quelle già acquisite elle Lauree trieali. Il ricooscimeto di crediti acquisiti mediate ulteriori attività a scelta dello studete sarà valutato dalla Commissioe didattica paritetica del Dipartimeto di Ecoomia, i seguito alla domada dello studete precedetemete presetata. Articolo 7 - Studio idividuale dello studete Il tempo riservato allo studio persoale o ad altre attività formative di tipo idividuale (almeo il 50% dell impego orario complessivo, ai sesi dell art. 5, comma 2, DM 16/03/2007) è pari almeo al 60% dell impego orario complessivo, co possibilità di percetuali miori per sigole attività formative ad elevato coteuto sperimetale o pratico. Pagia 7

8 I ottemperaza al DM 270/2004, per ciascua tipologia di forma didattica u credito formativo uiversitario (cfu) corrispode a 25 ore di attività per lo studete ed è così articolato: - 8 ore di lezioe ex cathedra + 17 ore di studio idividuale; - 8 ore di semiari ell ambito degli isegameti + 17 ore di studio idividuale; - 12 ore di esercitazioi i aula, i campo o i laboratorio + 13 ore di studio idividuale; - 16 ore di visite guidate + 9 ore di studio idividuale. Articolo 8 Norme geerali per la programmazioe del Corso di laurea e degli orari d isegameto Gli isegameti soo distribuiti i due ai, secodo quato previsto el piao di studio riportato ella Tabella 1_LM EA. L articolazioe della didattica i semestri sarà fatta i modo da cocetrare i corsi, lasciado più spazio per la preparazioe degli esami fiali di ogi corso di isegameto. Negli isegameti o moduli coordiati, le prove di esame dovrao essere itegrate e svolte i u uica data e co u uica commissioe. Sarao dispoibili tre appelli d esame ell itervallo tra il primo e il secodo semestre, tre appelli tra la fie del secodo semestre e la fie di luglio, u appello i settembre e uo i ottobre/ovembre. Gli orari dei corsi e l eleco degli isegameti opzioali cosigliati dal Dipartimeto, per ciascu semestre, sarao affissi i bacheca e pubblicati sul sito web del Dipartimeto. Articolo 9 Obblighi di frequeza e altre disposizioi relative agli studeti La frequeza o è obbligatoria, ma è fortemete raccomadata per tutte le attività formative, soprattutto per le attività pratiche svolte ell ambito delle esercitazioi. Articolo 10 Esami di profitto L esame di profitto cosiste i ua prova svolta secodo le modalità riportate ella Tabella 1_LM EA. La valutazioe della commissioe d esame sarà espressa i tretesimi e risulterà positiva se superiore a diciotto. Il superameto dell esame prevede l attestazioe della votazioe e dei crediti acquisiti. Ulteriori modalità di verifica soo rese ote agli studeti ei programmi dei corsi. Le prove di esame itegrate per più isegameti prevedoo ua valutazioe collegiale. Articolo 11 Tirociio pratico-applicativo Il tirociio pratico-applicativo cosete allo studete di verificare i u ambiete reale quato appreso el corso di studio ed apre gli spazi per possibili iserimeti lavorativi. Il tirociio ha ua durata di 150 ore (6 cfu) che devoo essere svolte ell arco di u semestre, salvo situazioi particolari; durate tale periodo lo studete è coperto da assicurazioe. Sedi del tirociio possoo essere la struttura Uiversitaria o altri eti pubblici o privati covezioati. I rapporti co le strutture extra-uiversitarie sarao regolati da covezioi, secodo quato disposto dall art. 27 del D.P.R ,. 382 e dalle orme vigeti i materia approvate da codesta Uiversità. La richiesta per il tirociio, opportuamete cocordata co il docete resposabile, può essere presetata agli uffici di presideza durate tutto l ao, ad esclusioe del mese di agosto. Per lo svolgimeto del tirociio formativo da parte degli studeti iscritti ad u Corso di laurea Magistrale o soo previsti, oltre all iscrizioe, particolari requisiti. Ulteriori specificazioi soo previste dal Regolameto del tirociio formativo pubblicato sul sito web del Dipartimeto. Pagia 8

9 Articolo 12 Esame di laurea La richiesta per sosteere l esame di laurea deve essere presetata alla Segreteria Studeti secodo le modalità e i termii stabiliti dal Seato Accademico. Alla prova fiale soo attribuiti 18 cfu e cosiste ella redazioe e discussioe di u elaborato scritto relativo a u argometo compreso elle materie di studio faceti parte del percorso formativo. La redazioe dell elaborato deve avveire sotto la guida di u docete relatore e deve, ifie, essere discusso diazi ad ua commissioe di laurea. La valutazioe della commissioe sarà espressa i cetodecimi. Per essere ammesso all esame di laurea lo studete deve: - aver superato gli esami di profitto per l acquisizioe di tutti i crediti previsti dal corso di studio; - aver effettuato il tirociio presso ua struttura uiversitaria o altri Eti pubblici o privati. Articolo 13 - Doceti del Corso di laurea Ai sesi dell art. 1, comma 9, del DM 16/03/2007, isegameti corrispodeti ad almeo 90 cfu sarao teuti da professori o ricercatori, di ruolo presso l Ateeo di Foggia, iquadrati ei settori scietifico-discipliari relativi agli isegameti stessi. I omiativi dei doceti di riferimeto (miimo 3) e dei tutor dispoibili per gli studeti (doceti, studeti lauree magistrali, iscritti alle Scuole di Specializzazioe delle professioi foresi, SISS, dottoradi di ricerca, soggetti previsti dal Regolameto di Ateeo) soo idicati i Tabella 2_ LM EA. I omiativi dei doceti del Corso di laurea (ai sesi del DM 16/03/2007) e i loro requisiti specifici rispetto alle disciplie isegate (Liee guida del MIUR) soo idicati ella Tabella 3_LM EA. Articolo 14 Certificato supplemetare Ad itegrazioe dell attestazioe della laurea Magistrale i Ecoomia Aziedale, viee rilasciato u certificato supplemetare detto diploma supplemet, redatto i italiao ed iglese, che riporta le pricipali idicazioi relative al curriculum specifico seguito dallo studete per coseguire il titolo. Evetuali crediti acquisiti dallo studete, oltre il limite di 120, i disciplie a scelta libera dello studete, sarao comuque riportati i questo certificato, co l idicazioe delle disciplie corrispodeti. Il rilascio del diploma supplemet è affidato alle strutture di Ateeo preposte alla certificazioe delle carriere studetesche. Articolo 15 Crediti acquisiti el presete corso di studio ricoosciuti per la prosecuzioe degli studi i altri corsi di studio attivati presso l Ateeo di Foggia I crediti acquisiti dallo studete per il coseguimeto della laurea Magistrale i Ecoomia aziedale sarao ricoosciuti, i relazioe alla tipologia di percorso formativo successivo e ai coteuti dei sigoli isegameti, ai fii dell ammissioe ai Master di secodo livello, ai corsi di perfezioameto e ai dottorati di ricerca. No soo previste forme di verifica periodica dei crediti acquisiti dallo studete, al fie di valutare la o obsolesceza dei coteuti cooscitivi eccetto che per le richieste di valutazioe di carriere pregresse da parte di studeti decaduti o riuciatari, che facevao parte dell ordiameto quadrieale. Per l iscrizioe al presete corso di studio è possibile richiedere il ricooscimeto di esperieze formative pregresse (casi di studeti decaduti, riuciatari, studeti proveieti da altri Dipartimeti dell Ateeo di Foggia, studeti proveieti da altri Ateei, oché studeti del Pagia 9

10 Dipartimeto di Ecoomia che itedao cambiare laurea o curriculum, od optare per il uovo ordiameto). La richiesta, opportuamete documetata, co idicazioe dell ao di studio al quale lo studete chiede di essere iscritto, verrà valutata dalla Commissioe didattica paritetica del Dipartimeto di Ecoomia. Articolo 16 Moitoraggio e valutazioe della qualità del servizio formativo; riesame periodico del corso di studio Nell ambito del Cosiglio di Corso di laurea, i sitoia co gli altri orgai e strutture del Dipartimeto e di Ateeo competeti i merito all attività formativa degli studeti, vegoo attivate procedure atte ad u sistematico e periodico moitoraggio della qualità del servizio formativo offerto e dei relativi risultati, al fie di garatire u migliorameto cotiuo. Soo quidi adottate procedure di autovalutazioe e idividuate azioi i grado di elevare la qualità del servizio formativo e cosetire il pieo coseguimeto dei requisiti riteuti ecessari, siao essi previsti da parte delle ormative miisteriali che autoomamete idicati i fase di progettazioe e riesame periodico del Corso di laurea. Co periodicità auale verrao quidi raccolti e criticamete valutati i dati relativi a: proveieza, caratteristiche degli studeti iscritti, evetuali abbadoi, progressioe i carriera, tasso di frequeza, efficacia del processo formativo percepita dagli studeti, adeguato svolgimeto delle attività formative verificadoe la corrispodeza co la piaificazioe del Corso di laurea; adeguatezza del sistema di accertameto della preparazioe iiziale per l accesso al Corso di laurea. Si accerterà ioltre che: le prove di verifica dell appredimeto siao basate su regole e procedure traspareti, applicato i modo coerete e uiforme; le strutture dispoibili per lo svolgimeto delle attività formative siao adeguate; i servizi di assisteza e di iformazioe diretti ad agevolare l appredimeto e la progressioe ella carriera degli studeti siao effettivamete dispoibili. Etro u ao dalla coclusioe del primo ciclo di studi e, successivamete, co periodicità almeo trieale e col coivolgimeto di tutte le parti iteressate, si procederà a ua verifica più geerale dell efficieza e dell efficacia del percorso formativo, dell articolazioe del piao di studi e della sua cogruità co gli obiettivi prefissati, al fie di ua costate rimodulazioe progettuale. Il Dipartimeto forisce tempestiva e pubblica evideza di tutte le iformazioi e le risultaze, oltre che dei criteri assuti a riferimeto per le procedure itere di moitoraggio e valutazioe, favoredo al meglio le possibilità di partecipazioe ed il cofroto co le parti iteressate. Articolo 17 Attività di ricerca Le attività di ricerca a supporto delle attività formative che caratterizzao il profilo del corso di studio soo reperibili sui siti web dei doceti e dei Dipartimeti. Articolo 18 Regime trasitorio e opzioe per gli ordiameti vigeti È garatita la facoltà per gli studeti già iscritti a u qualsiasi previgete Ordiameto di optare per l iscrizioe al presete Corso di studio, previa istaza alla Commissioe didattica che valuterà il ricooscimeto dei crediti e il debito formativo. Pagia 10

11 PARTE SECONDA Tabella 1_LM EA Corso di Laurea Magistrale i ECONOMIA AZIENDALE (LM-77) a.a Percorso Ammiistrazioe delle Aziede/Maagemet (AAM) MATERIA Cfu S.S.D. ao ECONOMIA AZIENDALE MANAGEMENT 7 SECS-P/07 DIRITTO PROCESSUALE E TRIBUTARIO DELL IMPRESA 6 IUS/12 INSEGNAMENTO A SCELTA TRA: (*) 7 SECS-P/11 ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI - CORSO AVANZATO STRATEGIE E ORGANIZZAZIONE DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI ECONOMIA MANAGERIALE 8 SECS-P/06 PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 8 SECS-P/07 CUSTOMER SATISFACTION 8 SECS-S/01 CORPORATE GOVERNANCE 8 SECS-P/08 1 a o TOTALE CFU I ANNO 52 1 INSEGNAMENTO A SCELTA TRA: 8 SECS-P/07 - MANAGEMENT PUBBLICO - CRISIS MANAGEMENT PRODUZIONE DELLE MERCI E INNOVAZIONE 8 SECS-P/13 ECONOMIA PUBBLICA 8 SECS-P/03 METODI E MODELLI MATEMATICI PER LE DECISIONI AZIENDALI 8 SECS-S/06 TOTALE CFU II ANNO 32 2 a o ATTIVITA A LIBERA SCELTA 12 TIROCINIO PROVA FINALE 6 18 TOTALE CFU 120 Pagia 11

12 (*) LA SCELTA SARA LIMITATA AGLI INSEGNAMENTI EFFETTIVAMENTE ATTIVATI DAL DIPARTIMENTO NELL ANNO DI RIFERIMENTO. Percorso Ecoomia e Professioi/Cosuleza Aziedale (EPCA) MATERIA Cfu S.S.D. ao ECONOMIA AZIENDALE CONSULENZA E PROFESSIONI 7 SECS-P/07 DIRITTO PROCESSUALE E TRIBUTARIO DELL IMPRESA 6 IUS/12 INSEGNAMENTO A SCELTA TRA: (*) 7 SECS-P/11 ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI CORSO AVANZATO STRATEGIE E ORGANIZZAZIONE DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI ECONOMIA MANAGERIALE 8 SECS-P/06 CONTROL GOVERNANCE E VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE 8 SECS-P/07 CUSTOMER SATISFACTION 8 SECS-S/01 CORPORATE GOVERNANCE 8 SECS-P/08 1 a o TOTALE CFU I ANNO 52 MANAGEMENT DELLA DISTRIBUZIONE 8 SECS-P/08 TEORIA DELLE SCELTE MONETARIE 8 SECS-P/01 MERCI E MERCATI 8 SECS-P/13 DIRITTO DEI CONTRATTI DEL CONSUMATORE 8 IUS/01 TOTALE CFU II ANNO 32 2 a o ATTIVITA A LIBERA SCELTA 12 TIROCINIO PROVA FINALE 6 18 TOTALE CFU 120 (*) LA SCELTA SARA LIMITATA AGLI INSEGNAMENTI EFFETTIVAMENTE ATTIVATI DAL DIPARTIMENTO NELL ANNO DI RIFERIMENTO. Pagia 12

Dipartimento di Economia

Dipartimento di Economia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE (L-18) Articolo 1 - Deomiazioe PARTE PRIMA Il Corso di laurea i Ecoomia aziedale, attivato presso il Dipartimeto di Ecoomia dell Uiversità

Dettagli

Dipartimento di Economia

Dipartimento di Economia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING MANAGEMENT (LM-77) Articolo 1 Deomiazioe PARTE PRIMA Il Corso di laurea Magistrale i Marketig Maagemet, attivato presso il Dipartimeto

Dettagli

Master in Management Pubblico per la Regione Calabria MMP-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a.

Master in Management Pubblico per la Regione Calabria MMP-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a. Master i Maagemet Pubblico per la Regioe Calabria MMP-RC MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizioe a.a. 2013-2014 2 Master i Maagemet Pubblico MMP-RC 2 a Edizioe MMP-RC asce dall'esperieza

Dettagli

Master in Management per le Aziende Sanitarie per la Regione Calabria MIMAS-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a.

Master in Management per le Aziende Sanitarie per la Regione Calabria MIMAS-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a. Master i Maagemet per le Aziede Saitarie per la Regioe Calabria MIMAS-RC MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizioe a.a. 2013-2014 2 Master Uiversitario i Maagemet per le Aziede Saitarie MIMAS-RC

Dettagli

Corsi di lingua inglese. 2 semestre a.a. 2011-2012

Corsi di lingua inglese. 2 semestre a.a. 2011-2012 Corsi di ligua iglese 2 semestre a.a. 2011-2012 Livello di coosceza della ligua iglese i igresso Per l accesso a tutti i corsi di laurea trieale e di laurea magistrale a ciclo uico è richiesta la coosceza

Dettagli

BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA. Delibera del C.d.A.

BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA. Delibera del C.d.A. BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA Distretto tecologico Sicilia Micro e Nao Sistemi società cosortile a r.l ZONA INDUSTRIALE

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E DI IRENE DUCHI INFORMAZIONI PERSONALI Telefoo 055/3241759. Fax 055/3241799 E-mail iree.duchi@artea.toscaa.it Data di ascita 13/09/1969 INCARICO ATTUALE IN ART A da Dal 01/01/2012

Dettagli

Medici Specialisti e Odontoiatri

Medici Specialisti e Odontoiatri ALLEGATO B BOLLO 16,00 P A R T E P R I M A DOMANDA DI INCLUSIONE NELLA GRADUATORIA art. 21 dell Accordo Collettivo Nazioale per la disciplia dei rapporti co i Medici specialisti ambulatoriali, Medici Veteriari

Dettagli

Informazioni e monitoring. Informazioni commerciali e di solvibilità su imprese e privati.

Informazioni e monitoring. Informazioni commerciali e di solvibilità su imprese e privati. Iformazioi e moitorig. Iformazioi commerciali e di solvibilità su imprese e privati. INSIEME CONTRO LE PERDITE. Iformazioi Creditreform. Per ua migliore traspareza. Chi coclude trasazioi commerciali va

Dettagli

I.I.S. BODONI-PARAVIA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE GRAFICA COMUNICAZIONE PRODUZIONE AUDIO-VIDEO MULTIMEDIALE. Grafica e Comunicazione

I.I.S. BODONI-PARAVIA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE GRAFICA COMUNICAZIONE PRODUZIONE AUDIO-VIDEO MULTIMEDIALE. Grafica e Comunicazione dalla foto-ciematografia... all impagiazioe grafica @ dalla stampa... al WEB I.I.S. BODONI-PARAVIA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE GRAFICA COMUNICAZIONE PRODUZIONE AUDIO-VIDEO MULTIMEDIALE Grafica e Comuicazioe

Dettagli

IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA. 17-19 giugno 2013. www.sdabocconi.it/pa

IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA. 17-19 giugno 2013. www.sdabocconi.it/pa Milao Italy IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA 17-19 giugo 2013 www.sdaboccoi.it/pa Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire solide prospettive

Dettagli

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa regioe puglia il lavoro e l iovazioe PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa Regioe Puglia cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi

Dettagli

SISTEMA D'IMPRESA GESTIONE GESTIONE SISTEMA DELLE OPERAZIONI SIMULTANEE E SUCCESSIVE SI DISPIEGANO DINAMICAMENTE

SISTEMA D'IMPRESA GESTIONE GESTIONE SISTEMA DELLE OPERAZIONI SIMULTANEE E SUCCESSIVE SI DISPIEGANO DINAMICAMENTE SISTEMA D'IMPRESA ORGAIZZAZIOE GESTIOE 1 GESTIOE SISTEMA DELLE OPERAZIOI SIMULTAEE E SUCCESSIVE SI DISPIEGAO DIAMICAMETE PER IL RAGGIUGIMETO DEI FII DELL IMPRESA 2 ORGAIZZAZIOE I SESO AMPIO LA RIUIOE DI

Dettagli

Quando lo studente è un lavoratore Gli obblighi e gli adempimen8 a carico della scuola

Quando lo studente è un lavoratore Gli obblighi e gli adempimen8 a carico della scuola Quado lo studete è u lavoratore Gli obblighi e gli adempime8 a carico della scuola A cura di Claudio Zai lombardia-prevezioe@iail.it 1 Articolo 2 - Defiizioi 1. Ai fii ed agli effetti delle disposizioi

Dettagli

Selezione avversa e razionamento del credito

Selezione avversa e razionamento del credito Selezioe avversa e razioameto del credito Massimo A. De Fracesco Dipartimeto di Ecoomia politica e statistica, Uiversità di Siea May 3, 013 1 Itroduzioe I questa lezioe presetiamo u semplice modello del

Dettagli

I Sistemi ERP e l innovazione aziendale: dalle Funzioni ai Processi, aspetti innovativi ed aspetti progettuali

I Sistemi ERP e l innovazione aziendale: dalle Funzioni ai Processi, aspetti innovativi ed aspetti progettuali I Sistemi ERP e l iovazioe aziedale: dalle Fuzioi ai Processi, aspetti iovativi ed aspetti progettuali Uiversità di L Aquila, 14 maggio 2004 Ig. Nicola Pace I Sistemi ERP e l iovazioe aziedale Uiversità

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi - Nuove Iiziative d Impresa della Regioe Puglia i

Dettagli

COMUNE DI SARDARA - SETTORE TECNICO

COMUNE DI SARDARA - SETTORE TECNICO Atti e documeti da allegare all'istaza e (per i procedimeti ad istaza di parte) Strutture itere ed evetuali soggetti esteri coivolti Termii di coclusioe del procedimeto Silezio asseso/coclusioe mediate

Dettagli

ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumento Tipologie di mutui Il mercato secondario e il ruolo svolto nella crisi finanziaria

ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumento Tipologie di mutui Il mercato secondario e il ruolo svolto nella crisi finanziaria MERCATO DEI MUTUI A.A. 2015/2016 Prof. Alberto Dreassi adreassi@uits.it DEAMS Uiversità di Trieste ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumeto Tipologie di mutui Il mercato secodario e il ruolo svolto

Dettagli

CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE. Di seguito verranno utilizzati i seguenti simboli:

CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE. Di seguito verranno utilizzati i seguenti simboli: PROPOSTA DI UN PROTOCOLLO DI PROVE PER IL CONTROLLO DELLE CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE FINALITÀ Nel campo edile l utilizzo di rivestimeti esteri da riportare sulle

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

ORIENTAMENTO. guida di ORIENTAMENTO2012. guida di. Anno Accademico 2011-2012

ORIENTAMENTO. guida di ORIENTAMENTO2012. guida di. Anno Accademico 2011-2012 guida di 2011 ORIENTAMENTO2012 guida di ORIENTAMENTO Ao Accademico 2011-2012 La versioe i pdf della Guida di orietameto 2011/12 è dispoibile sul sito di Ateeo www.uito.it» Servizi per gli Studeti» Orietameto»

Dettagli

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comune di

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comune di NON SERVE MARCA DA BOLLO ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comue di SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AFFITTACAMERE (1) l sottoscritto:

Dettagli

LE MISURE DI VARIABILITÀ DI CARATTERI QUANTITATIVI

LE MISURE DI VARIABILITÀ DI CARATTERI QUANTITATIVI Apputi di Statistica Sociale Uiversità ore di Ea LE MISURE DI VARIABILITÀ DI CARATTERI QUATITATIVI La variabilità di u isieme di osservazioi attiee all attitudie delle variabili studiate ad assumere modalità

Dettagli

Marketing della destinazione per meeting, congressi ed eventi

Marketing della destinazione per meeting, congressi ed eventi GENOVA 2-5 SETTEMBRE 2012 IV CORSO RESIDENZIALE FOCUS ON Marketig della destiazioe per meetig, cogressi ed eveti Associazioe azioale delle Imprese pubbliche, private e dei Professioisti della meetig idustry

Dettagli

Orientamento, Formazione, Lavoro IL NOSTRO PUNTO DI FORZA

Orientamento, Formazione, Lavoro IL NOSTRO PUNTO DI FORZA Orietameto, Formazioe, Lavoro IL NOSTRO valore aggiuto IL TUO PUNTO DI FORZA 2 3 Combiazioe di Valore Aggiuto L Associazioe LUISS Valore asce co lo scopo di forire u cotributo agli studeti dei corsi di

Dettagli

LISTE DI CONTROLLO VOLUME 1 ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

LISTE DI CONTROLLO VOLUME 1 ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO LISTE DI CONTROLLO VOLUME 1 ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO LISTE DI CONTROLLO VOLUME 1 ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO 1 2

Dettagli

ORIENTAMENTO. guida di ORIENTAMENTO 2014. guida di. Anno Accademico 2013/2014

ORIENTAMENTO. guida di ORIENTAMENTO 2014. guida di. Anno Accademico 2013/2014 guida di 2013 ORIENTAMENTO 2014 guida di ORIENTAMENTO Ao Accademico 2013/2014 La versioe i pdf della Guida di orietameto 2013/2014 è dispoibile sul sito di Ateeo www.uito.it AVVERTENZA GENERALE I Corsi

Dettagli

Ambito soggettivo Possono fruire dell agevolazione: le società e gli enti indicati nell articolo

Ambito soggettivo Possono fruire dell agevolazione: le società e gli enti indicati nell articolo Co l Ace dedotto dal reddito d impresa il redimeto figurativo del capitale proprio Similitudii co la Dit itrodotta el 1997: ach essa mirava al rafforzameto patrimoiale delle imprese ma il beeficio si esplicava

Dettagli

PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI

PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI COMUNE DI VIGGIANO Provicia di Poteza 0975 61142 Fax 0975 61137 Partita IVA 00182930768 C.C.P. 14378855 PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI Azioe A2 BANDO PER

Dettagli

Il valore della Fatturazione Elettronica: i risultati dell Osservatorio del Politecnico di Milano

Il valore della Fatturazione Elettronica: i risultati dell Osservatorio del Politecnico di Milano www.osservatori.et Il valore della Fatturazioe Elettroica: i risultati dell Osservatorio del Politecico di Milao CBI2, Fattura Elettroica e Fiacial Value Chai: dalla teoria alla pratica Roma 20 ovembre

Dettagli

Il project financing e la discrezionalità

Il project financing e la discrezionalità Project fiacig Il project fiacig e la discrezioalità Cosiglio di Stato, sez. V, 10 ovembre 2005,. 6287 - Pres. Elefate - Est. Millemaggi Cogliai Il modulo procedimetale delieato dagli artt. 37-bis e ss.

Dettagli

(per i cittadini stranieri) Il sottoscritto dichiara di essere titolare di carta di soggiorno ovvero di permesso di soggiorno

(per i cittadini stranieri) Il sottoscritto dichiara di essere titolare di carta di soggiorno ovvero di permesso di soggiorno Al Sidaco del Comue di OSTUNI ATTIVITA FUNEBRE SEGNALAZIONE PER SEDE PRINCIPALE L.R. 34/2008 e L.R. 4/2010 Il sottoscritto Codice fiscale Data di ascita Sesso M F Luogo di ascita: Stato Provicia Comue

Dettagli

contributo di maternità (quota fissa non frazionabile)

contributo di maternità (quota fissa non frazionabile) EPPI 03/2011 Comuicazioe obbligatoria ai sesi del Decreto Legislativo 103/96 da trasmettere all'ete etro e o oltre il 31.07.2012 Piazza della Croce Rossa 3-00161 ROMA Codice Iscritto COGNOME NOME CODICE

Dettagli

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy.

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy. Presetazioe Covezioe Corpo Volotari Garibaldii e Blu Eergy Srl per la promozioe delle Eergie Riovabili Le pricipali caratteristiche del progetto www.blu-eergy.it Diamo il ostro cotributo Blu Eergy e il

Dettagli

Soggetti della prevenzione

Soggetti della prevenzione Materiale didattico per la formazioe dei Rappresetati dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) Soggetti della prevezioe Cultura della sicurezza patrimoio comue del modo del lavoro: impresa, lavoratori e parti

Dettagli

Ravenna 2015 21 maggio Workshop U - «Seminario e tavola rotonda sull'attuazione del PNPR»

Ravenna 2015 21 maggio Workshop U - «Seminario e tavola rotonda sull'attuazione del PNPR» Ravea 2015 21 maggio Workshop U - «Semiario e tavola rotoda sull'attuazioe del PNPR» Esempi pratici di protocolli d'itesa co la GDO per la riduzioe dei rifiuti: è possibile u itesa azioale per proporre

Dettagli

Deutsche Bank. MiFID

Deutsche Bank. MiFID Deutsche Bak MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Deutsche Bak si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market i Fiacial Istrumets Directive).

Dettagli

Modifica del regolamento della Cassa pensione Novartis

Modifica del regolamento della Cassa pensione Novartis Modifica del regolameto della Cassa pesioe Novartis Agli assicurati della Cassa pesioe Novartis Il Cosiglio di fodazioe della Cassa pesioe Novartis ha emaato importati modifiche del cocetto e delle prestazioi

Dettagli

MiFID. A Passion to Perform.

MiFID. A Passion to Perform. MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Deutsche Bak si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market i Fiacial Istrumets Directive). Deutsche

Dettagli

RIDURRE I COSTI DELLA PA: RECUPERARE RISORSE ED EFFICIENZA, GOVERNANDO I TAGLI. 2-4 ottobre 2013. www.sdabocconi.it/pa

RIDURRE I COSTI DELLA PA: RECUPERARE RISORSE ED EFFICIENZA, GOVERNANDO I TAGLI. 2-4 ottobre 2013. www.sdabocconi.it/pa Milao Italy RIDURRE I COSTI DELLA PA: RECUPERARE RISORSE ED EFFICIENZA, GOVERNANDO I TAGLI 2-4 ottobre 2013 www.sdaboccoi.it/pa Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire solide

Dettagli

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende)

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende) Spazio per timbri DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (isege, targhe, affissi pubblicitari e tede) Al Servizio Edizia Privata del Comue di PAVIA DI UDINE La D.I.A. va presetata i bollo ( 14,62) quado costituisca

Dettagli

Strumenti di indagine per la valutazione psicologica

Strumenti di indagine per la valutazione psicologica Strumeti di idagie per la valutazioe psicologica 1.2 - Richiami di statistica descrittiva Davide Massidda davide.massidda@gmail.com Descrivere i dati Dovedo scegliere u esame opzioale, uo studete ha itezioe

Dettagli

Il Preposto. Soggetti della prevenzione. Materiale didattico per la formazione dei Preposti

Il Preposto. Soggetti della prevenzione. Materiale didattico per la formazione dei Preposti Materiale didattico per la formazioe dei Preposti Il Preposto Soggetti della prevezioe Cultura della sicurezza patrimoio comue del modo del lavoro: impresa, lavoratori e parti sociali. Il testo uico sulla

Dettagli

empower YoUR vision IS LEGAL Contratti e Sistema privacy dall Outsourcing al Cloud Computing 1 e 2 Ottobre 2014 www.sdabocconi.

empower YoUR vision IS LEGAL Contratti e Sistema privacy dall Outsourcing al Cloud Computing 1 e 2 Ottobre 2014 www.sdabocconi. Milao Italy empower YoUR visio IS LEGAL Cotratti e Sistema privacy dall Outsourcig al Cloud Computig 1 e 2 Ottobre 2014 www.sdaboccoi.it/si Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

MiFID. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro

MiFID. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro Gruppo Deutsche Bak Fiaza & Futuro MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Fiaza & Futuro Baca si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market

Dettagli

Snam e i mercati finanziari

Snam e i mercati finanziari NATURA FINANZIARIO INTELLETTUALE Sam e i mercati fiaziari 51 Nel corso del 2015 i mercati azioari europei si soo cofermati molto volatili. Ad u primo semestre i forte rialzo, supportato dalle attese e

Dettagli

Dipartimento di Economia

Dipartimento di Economia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA AZIENDALE Articolo 1 Denominazione PARTE PRIMA Il Corso di laurea Magistrale in Economia aziendale, attivato presso la Facoltà di Economia

Dettagli

Milano Italy. empower YoUR vision. NUMERI E NORME: REALTÀ A CONFRONTO. Ottobre - Novembre 2014. www.sdabocconi.it

Milano Italy. empower YoUR vision. NUMERI E NORME: REALTÀ A CONFRONTO. Ottobre - Novembre 2014. www.sdabocconi.it Milao Italy empower YoUR visio. NUMERI E NORME: REALTÀ A CONFRONTO Ottobre - Novembre 2014 www.sdaboccoi.it Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire solide prospettive per sviluppare

Dettagli

IS LEGAL. Contratti e Sistema privacy dall Outsourcing al Cloud Computing. 2-3 Luglio 2013. www.sdabocconi.it/si

IS LEGAL. Contratti e Sistema privacy dall Outsourcing al Cloud Computing. 2-3 Luglio 2013. www.sdabocconi.it/si Milao Italy Cotratti e Sistema privacy dall Outsourcig al Cloud Computig 2-3 Luglio 2013 www.sdaboccoi.it/si Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire solide prospettive per sviluppare

Dettagli

Guida pratica per la convalida, il controllo qualità e lo studio delle incertezze di un metodo di analisi enologico

Guida pratica per la convalida, il controllo qualità e lo studio delle incertezze di un metodo di analisi enologico ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DELLA VIGNA E DEL VINO Guida pratica per la covalida, il cotrollo qualità e lo studio delle icertezze di u metodo di aalisi eologico Risoluzioe OIV-OENO 418-013, adottata

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO 2015

BILANCIO PREVENTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2015 ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CAMERALE N. 12 DEL 18 DICEMBRE 2014 CCIAA FROSINONE PreCosutivo 2014 ALL. A - PREVENTIVO 2015 (previsto dall' articolo 6 - comma 1) PREVENTIVO

Dettagli

technical focus on ceramic tiles

technical focus on ceramic tiles techical focus o ceramic tiles Iteratioal traiig workshop di approfodimeto e aggiorameto sulla tecologia e tecica ceramica 22-23-24 settembre 2014 i collaborazioe co: focus o ceramic tiles INTERNATIONAL

Dettagli

n n Biologi, Chimici e Psicologi n-- E fotocopia del documento di identità in corso di validità (Prov_) CAP _ RIETI e PROVINCIA

n n Biologi, Chimici e Psicologi n-- E fotocopia del documento di identità in corso di validità (Prov_) CAP _ RIETI e PROVINCIA ALLEGATOB PARTE PRIMA DOMANDA DI INCLUSIONE NELI"A GRADUATORIA art. 21 dell'accordo Collettivo Nazioale per la disciplia dei rapporti co i Medici specialisti ambulatoriaìi, Medici Veteriari ed altre professioalità

Dettagli

empower YoUR vision SERVIZI PUBBLICI LOCALI Settembre Novembre 2014 Modelli di business, strumenti di management e sistemi di finanziamento

empower YoUR vision SERVIZI PUBBLICI LOCALI Settembre Novembre 2014 Modelli di business, strumenti di management e sistemi di finanziamento Milao Italy empower YoUR visio SERVIZI PUBBLICI LOCALI Modelli di busiess, strumeti di maagemet e sistemi di fiaziameto Settembre Novembre 2014 www.sdaboccoi.it/spl Empower your visio sigifica allargare

Dettagli

La gestione della Saes Getters S.p.A.

La gestione della Saes Getters S.p.A. La gestioe della Saes Getters S.p.A. Risultati della Capogruppo Il Bilacio della Capogruppo Saes Getters S.p.A. che viee sottoposto alla Vostra approvazioe si è chiuso co u utile etto di 14.087 migliaia

Dettagli

SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI

SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI di Massimo FANTINI e Roberto TONELLO MATERIE: ECONOMIA AZIENDALE (classe 5 IT Idirizzo AFM; Articolazioe SIA; Articolazioe RIM; 5 IP Servizi

Dettagli

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55 La Norma CEI 0-21, la uova regola tecica di coessioe BT Per quato riguarda gli impiati elettrici, oltre alle prescrizioi della Norma CEI 64-8 e successive variati, occorre teere i cosiderazioe u ulteriore

Dettagli

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R.

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R. 70 Capitolo Terzo i cui α i rappreseta la rata di ammortameto del debito di u capitale uitario. Si tratta di risolvere u equazioe lieare ell icogita R. SIANO NOTI IL MONTANTE IL TASSO E IL NUMERO DELLE

Dettagli

Università degli Studi La Sapienza. Facoltà di Economia. Anno accademico 2012-13. Matematica Finanziaria Canale D - K

Università degli Studi La Sapienza. Facoltà di Economia. Anno accademico 2012-13. Matematica Finanziaria Canale D - K 1 Matematica Fiaziaria Uiversità degli Studi La Sapieza Facoltà di Ecoomia Ao accademico 212-13 Matematica Fiaziaria Caale D - K Capitolo 3 Ammortameto di prestiti idivisi Atoio Aibali Atoio Aibali a.a.

Dettagli

Incrementare le performance e ridurre i costi, nuove sfide nella gestione degli asset per il settore Power & Utility

Incrementare le performance e ridurre i costi, nuove sfide nella gestione degli asset per il settore Power & Utility Icremetare le performace e ridurre i costi, uove sfide ella gestioe degli asset per il settore Power & Utility Doato Camporeale Executive Director Eergy Utilities & Miig Nel corso degli ultimi ai, co il

Dettagli

Capitolo 27. Elementi di calcolo finanziario EEE 2015-2016

Capitolo 27. Elementi di calcolo finanziario EEE 2015-2016 Capitolo 27 Elemeti di calcolo fiaziario EEE 205-206 27. Le diverse forme dell iteresse Si defiisce capitale (C) uo stock di moeta dispoibile i u determiato mometo. Si defiisce iteresse (I) il prezzo d

Dettagli

Indici COMIT Metodologia di calcolo

Indici COMIT Metodologia di calcolo Il presete documeto riassume le regole fodametali per il calcolo e la gestioe degli idici elaborati da Itesa Sapaolo per l itero Mercato Telematico Azioario italiao (MTA) ed il vecchio Nuovo Mercato. Gli

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Corso di laurea magistrale in Economia e Commercio Corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

empower YoUR vision MARKETING IMMOBILIARE Dal 7 al 10 ottobre 2014 www.sdabocconi.it/marketing

empower YoUR vision MARKETING IMMOBILIARE Dal 7 al 10 ottobre 2014 www.sdabocconi.it/marketing Milao Italy empower YoUR visio MARKETING IMMOBILIARE Dal 7 al 10 ottobre 2014 www.sdaboccoi.it/marketig Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire solide prospettive per sviluppare

Dettagli

Soluzione del tema di Informatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Mercurio 2011 Prova scritta di

Soluzione del tema di Informatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Mercurio 2011 Prova scritta di Soluzioe del tema di Iformatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Sessioe ordiaria Esame di Stato 2011 Tema di Iformatica - Progetto: Mercurio Soluzioe proposta da: Co il termie Web 2.0 si

Dettagli

C o r t e d e i C o n t i

C o r t e d e i C o n t i Deliberazioe.16/SEZAUT/2012/INPR C o r t e d e i C o t i Sezioe delle autoomie Aduaza del 13 dicembre 2012 Presieduta dal Presidete della Corte Presidete della Sezioe delle autoomie Composta dai magistrati:

Dettagli

Stima di un immobile a destinazione alberghiera APPROFONDIMENTI

Stima di un immobile a destinazione alberghiera APPROFONDIMENTI APPROFONDIMENTI www.shutterstock.com/vladitto Stima di u immobile a destiazioe alberghiera di Maria Ciua (Ricercatore di Estimo Facoltà di Igegeria dell Uiversità di Palermo) I geere ell expertise immobiliare

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE, ECONOMIA E FINANZA. (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione Il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell Informazione

Dettagli

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina)

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina) ITIS OMAR Dipartimeto di Meccaica APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE (tratti da A. MONTE Elemeti di Impiati Idustriali Cortia) Si defiisce iteresse il dearo pagato per l'uso di u capitale otteuto i prestito

Dettagli

Principi base di Ingegneria della Sicurezza

Principi base di Ingegneria della Sicurezza Pricipi base di Igegeria della Sicurezza L aalisi delle codizioi di Affidabilità del sistema si articola i: (i) idetificazioe degli sceari icidetali di riferimeto (Eveti critici Iiziatori - EI) per il

Dettagli

Rendita perpetua con rate crescenti in progressione aritmetica

Rendita perpetua con rate crescenti in progressione aritmetica edita perpetua co rate cresceti i progressioe aritmetica iprediamo l'esempio visto ella scorsa lezioe di redita perpetua co rate cresceti i progressioe arimetica: Questa redita può ache essere vista come

Dettagli

VAIO-Link Guida Cliente

VAIO-Link Guida Cliente VAIO-Lik Guida Cliete "Cosideriamo ogi sigola domada del cliete co la massima attezioe e il dovuto rispetto e facciamo del ostro meglio perché il cliete abbia u'ottima impressioe del cetro di assisteza

Dettagli

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Partnership pubblico-private per la riduzione dei rifiuti: l esperienza del LIFE+ «No Waste»

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Partnership pubblico-private per la riduzione dei rifiuti: l esperienza del LIFE+ «No Waste» Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA «No Waste» Partership pubblico-private per la riduzioe dei rifiuti: l esperieza del LIFE+ «No Waste» Ecomodo - Rimii, 07 Novembre 2013 1 Ifo geerali sul progetto NO.WA

Dettagli

Art. 1 - L.R. n. 23.12. 2008 - D.A. 22/2009 Allegato n. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN

Art. 1 - L.R. n. 23.12. 2008 - D.A. 22/2009 Allegato n. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN Art. - L.R.. 3.. 008 - D.A. /009 Allegato. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN A CORREDO DEL MODULO PER LA DOMANDA DI AGEVOLAZIONE AI SENSI DELL ART. DELLA LEGGE REGIONALE 6 DICEMBRE 008, N. 3 E DEL P.O.

Dettagli

Io domani. La tutela del minore e la genitorialità attraverso progetti integrati. Il congegno pensante

Io domani. La tutela del minore e la genitorialità attraverso progetti integrati. Il congegno pensante Io domai. La tutela del miore e la geitorialità attraverso progetti itegrati Il cogego pesate equipe: T. Toscai G. Fracii G. Mote Istituto Terapia Familiare di Bologa Alle Radici del Dao I bambii che restao

Dettagli

FONDO CRESCO. Elementi di sintesi. Milano 24 gennaio 2013. Riservato e confidenziale

FONDO CRESCO. Elementi di sintesi. Milano 24 gennaio 2013. Riservato e confidenziale FONDO CRESCO Elemeti di sitesi Milao 24 geaio 2013 Riservato e cofideziale Premessa ed obiettivi del documeto. L obiettivo del presete documeto è quello di presetare il Fodo CRESCO che affiacherà il Fodo

Dettagli

STIMA DEL FONDO RUSTCO

STIMA DEL FONDO RUSTCO STIMA DEL FONDO RUSTCO 1) Quali soo gli aspetti ecoomici che possoo essere presi i cosiderazioe ella stima dei fodi rustici? La stima di u fodo rustico può essere fatta applicado i segueti aspetti ecoomici:

Dettagli

Anno 5 Successioni numeriche

Anno 5 Successioni numeriche Ao 5 Successioi umeriche Itroduzioe I questa lezioe impareremo a descrivere e calcolare il limite di ua successioe. Ma cos è ua successioe? Come si calcola il suo limite? Al termie di questa lezioe sarai

Dettagli

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione Ecoomia Iterazioale - Soluzioi alla IV Esercitazioe 25/03/5 Esercizio a) Cosa soo le ecoomie di scala? Come cambia la curva di oerta i preseza di ecoomie di scala? Perchè queste oroo u icetivo al commercio

Dettagli

DISPENSE DI MATEMATICA FINANZIARIA

DISPENSE DI MATEMATICA FINANZIARIA SPENSE MATEMATA FNANZAA 3 Piai di ammortameto. 3. osiderazioi geerali. U piao di ammortameto cosiste ella restituzioe di u importo preso a prestito mediate il versameto d'importi distribuiti el tempo.

Dettagli

La stima per capitalizzazione dei redditi

La stima per capitalizzazione dei redditi La stima per capitalizzazioe dei redditi 24.X.2005 La stima per capitalizzazioe La capitalizzazioe dei redditi è l operazioe matematico-fiaziaria che determia l ammotare del capitale - il valore di mercato

Dettagli

Prova scritta di Statistica per Biotecnologie. 29 Aprile Programma Cristallo 1

Prova scritta di Statistica per Biotecnologie. 29 Aprile Programma Cristallo 1 Prova scritta di Statistica per Biotecologie 9 Aprile Programma Cristallo. Uo dei processi di purificazioe impiegati i ua certa sostaza chimica prevede di metterla i soluzioe e di filtrarla co ua resia

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROJECT WORK IMPARANDO A IMPARARE

RELAZIONE FINALE PROJECT WORK IMPARANDO A IMPARARE RELAZIONE FINALE PROJECT WORK IMPARANDO A IMPARARE Aalisi del cotesto L esperieza progettuale del plesso di Liedolo- Sa Zeoe degli Ezzelii TV si iserisce ella cosolidata didattica per progetti che dal

Dettagli

Navigazione tramite numeri e divertimento

Navigazione tramite numeri e divertimento 60 Chapter 6 Navigazioe tramite umeri e divertimeto Vladimir Georgiev Itroduzioe La ovità pricipale el ostro approccio e l avviciameto del lavoro dei ostri Lab ai problemi della vita reale tramite la parte

Dettagli

DISTRIBUZIONI DOPPIE

DISTRIBUZIONI DOPPIE DISTRIBUZIONI DOPPIE Fio ad ora abbiamo visto teciche di aalisi dei dati per il solo caso i cui ci si occupi di u solo carattere rilevato su u collettivo (distribuzioi semplici). I termii formali fio ad

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO CARMIGNAC PORTFOLIO. Società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese (SICAV)

PROSPETTO INFORMATIVO CARMIGNAC PORTFOLIO. Società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese (SICAV) PROSPETTO INFORMATIVO CARMIGNAC PORTFOLIO Società di ivestimeto a capitale variabile di diritto lussemburghese (SICAV) Coforme alla Direttiva europea sugli OICVM Le sottoscrizioi di azioi di CARMIGNAC

Dettagli

Le carte di controllo

Le carte di controllo Le carte di cotrollo Dott.ssa Bruella Caroleo 07 dicembre 007 Variabilità ei processi produttivi Le caratteristiche di qualsiasi processo produttivo soo caratterizzate da variabilità Le cause di variabilità

Dettagli

Appunti su rendite e ammortamenti

Appunti su rendite e ammortamenti Corso di Matematica I Facoltà di Ecoomia Dipartimeto di Matematica Applicata Uiversità Ca Foscari di Veezia Fuari Stefaia, fuari@uive.it Apputi su redite e ammortameti 1. Redite Per redita si itede u isieme

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l'organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività formative del

Dettagli

Elementi di matematica finanziaria

Elementi di matematica finanziaria Elemeti di matematica fiaziaria 18.X.2005 La matematica fiaziaria e l estimo Nell ambito di umerosi procedimeti di stima si rede ecessario operare co valori che presetao scadeze temporali differeziate

Dettagli

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico?

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico? STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si itede per dao ecoomico? Per dao ecoomico si itede la perdita o la dimiuzioe di valore che u bee subisce a seguito di u siistro ( eveto o prevedibile) o da u fatto doloso

Dettagli

Metodi statistici per l'analisi dei dati

Metodi statistici per l'analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due Motivazioi Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ) per cui soo stati codotti gli esperimeti. Metodi tatistici per l Aalisi dei Dati due Esempio

Dettagli

Equazioni e contrazioni: un punto fisso //

Equazioni e contrazioni: un punto fisso // * 010 Equazioi e cotrazioi: u puto fisso // Nicola Chiriao Docete al Liceo Scietifico L. Siciliai di Catazaro [Nicola Chiriao] Nicola Chiriao è docete di Matematica e Fisica al Liceo Scietifico Siciliai

Dettagli

Interesse e formule relative.

Interesse e formule relative. Elisa Battistoi, Adrea Frozetti Collado Iteresse e formule relative Esercizio Determiare quale somma sarà dispoibile fra 7 ai ivestedo oggi 0000 ad u tasso auale semplice del 5% Soluzioe Il diagramma del

Dettagli

empower YoUR vision PUBLIC ADMINISTRATION HUMAN RESOURCE COMMUNITY

empower YoUR vision PUBLIC ADMINISTRATION HUMAN RESOURCE COMMUNITY Milao Italy empower YoUR visio PUBLIC ADMINISTRATION HUMAN RESOURCE COMMUNITY La comuità di pratiche per il migliorameto della performace e la valorizzazioe del persoale La PA che vogliamo: protagoisti

Dettagli

Promozioni e merchandising nel punto vendita Le linee guida della Commissione Giuridica ECR per la gestione dei rischi

Promozioni e merchandising nel punto vendita Le linee guida della Commissione Giuridica ECR per la gestione dei rischi INDUSTRIA DI MARCA DISTRIBUZIONE MODERNA Promozioi e merchadisig el puto vedita Le liee guida della Commissioe Giuridica ECR per la gestioe dei rischi I N D U S T R I A D I M A R C A D I S T R I B U Z

Dettagli

PageScope Enterprise Suite. End to End Printing Administration. Solutions PageScope Enterprise Suite

PageScope Enterprise Suite. End to End Printing Administration. Solutions PageScope Enterprise Suite Eterprise Suite Ed to Ed Pritig Admiistratio Solutios Eterprise Suite Eterprise Suite Gestioe cetralizzata, flessibilità co efficieza assoluta. Nel modo degli affari di oggi, il tempo ha u ruolo esseziale.

Dettagli