SISTEMA DEI TRASPORTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SISTEMA DEI TRASPORTI"

Transcript

1 SISTEMA DEI TRASPORTI SISTEMA DEI TRASPORTI INSIEME DELLE MODALITA CON CUI SI REALIZZA IL TRASFERIMENTO DELLE PERSONE E DELLE COSE DA UN LUOGO AD UN ALTRO 1

2 IL TRASPORTO Lo svolgimento di qualsiasi attività produttiva deve poter contare su un efficiente sistema dei trasporti Un bene immesso sul mercato è tanto più competitivo quanto più è disponibile: - al momento giusto - al posto giusto - nella quantità giusta LA GESTIONE DEI TRASPORTI COMPLESSO DI OPERAZIONI E FASI NECESSARIE PER IL TRASFERIMENTO DI: - MATERIALI - SEMILAVORATI - PRODOTTI - MERCI 2

3 FUNZIONE DEI TRASPORTI CONSENTIRE IL COLLEGAMENTO COSTANTE TRA LE FONTI DI APPROVVIGIONAMENTO GLI STABILIMENTI I MAGAZZINI I PUNTI VENDITA I MERCATI DI SBOCCO LA FUNZIONE DEI TRASPORTI RETE DI CONGIUNZIONE TRA I VARI OPERATORI COMMERCIALI 3

4 OBIETTIVO DEI TRASPORTI ATTUARE UN EFFICACE E ED EFFICIENTE SISTEMA DI COLLEGAMENTI CHE GARANTISCA RIFORNIMENTI CONTINUI E RAPIDI AI SOGGETTI COINVOLTI NEL PROCESSO PRODUTTIVO Rapidità delle consegne LE RETI DEI TRASPORTI - AUTOMOBILISTICA - FERROVIARIA - MARITTIMA - AEREA 4

5 SISTEMA DI TRASPORTI INTEGRATO - E caratterizzato dagli interscambi tra le varie reti - Garantisce i requisiti di efficienza e rapidità Importanza della corretta gestione dei trasporti - Costi aziendali - Servizio logistico 5

6 Importanza della corretta gestione dei trasporti Servizio logistico: insieme dei benefici logistici abbinati alla cessione della merce o prodotto Tempestività e puntualità Affidabilità Flessibilità Customer Satisfaction Importanza della corretta gestione dei trasporti Servizio logistico: capacità dell azienda di adattare le proprie modalità logistiche di consegna alle esigenze del cliente 6

7 Importanza della corretta gestione dei trasporti Come migliorare il Servizio logistico? Importanza della corretta gestione dei trasporti Come migliorare il Servizio logistico PORRE IL CLIENTE AL CENTRO DELL ATTENZIONE! 7

8 Importanza della corretta gestione dei trasporti Come migliorare il Servizio logistico Individuare i bisogni del cliente Anticipare le richieste del cliente Non standardizzare le clausole di consegna e di evasione degli ordini Importanza della corretta gestione dei trasporti Cattiva gestione 8

9 TEMPESTIVITA DELLA CONSEGNA DISPONIBILITA IMMEDIATA DEL PRODOTTO IN MAGAZZINO RAPIDITA CON CUI IL PRODOTTO VIENE TRASFERITO ALLA SEDE DEL CLIENTE EFFICIENZA GLOBALE CONTENERE I COSTI FORNENDO UN SERVIZO LOGISTICO EFFICACE ED EFFICIENTE ATTRAVERSO SCELTE GESTIONALI : - GESTIRE INTERNAMENTE O ESTERNALIZZARE IL SERVIZIO DEI TRASPORTI - FREQUENZA ED ENTITA DELLE SPEDIZIONI - SCELTA DELLA TIPOLOGIA DI MEZZO E MODALITA DI TRASPORTO PIU OPPORTUNO 9

10 TIPI DI TRASPORTO MEZZI DI TRASPORTO: Su Gomma, Su Rotaia, Su Mare, Aereo MEZZI AUSILIARI AL TRASPORTO imballaggi pallet container igloo TIPI DI TRASPORTO AUTOMOBILISTICO VANTAGGI: - COLLEGAMENTO DIRETTO TRA MITTENTE E DESTINATARIO - ELEVATA VELOCITA NELLE CONSEGNE A BREVE RAGGIO - ELEVATA DISPONIBILITA DI MEZZI - TEMPI DI PROGRAMMAZIONE RIDOTTI SVANTAGGI: - ELEVATI COSTI DI ESERCIZIO - RIDOTTA CAPACITA DI CARICO - ELEVATI DANNI ECOLOGICI - PREZZI VARIABILI - SCARSA INNOVAZIONE TECNOLOGICA 10

11 TIPI DI TRASPORTO AUTOMOBILISTICO TRASPORTO CONTO PROPRIO TRASPORTO CONTO TERZI - A CARICO COMPLETO - A COLLETTAME TIPI DI TRASPORTO AUTOMOBILISTICO TRASPORTO CONTO PROPRIO VANTAGGI: - Organizzare la distribuzione in relazione alle necessità aziendali - Maggior controllo sul servizio di distribuzione - Flessibilità in relazione alle necessità del cliente SVANTAGGI: - Costi superiori rispetto a conto terzi - Carenza dei mezzi necessari 11

12 TIPI DI TRASPORTO AUTOMOBILISTICO TRASPORTO CONTO TERZI VANTAGGI: - Disponibilità dei mezzi assicurata - Maggiore operatività - Eliminazione costi fissi dei mezzi propri SVANTAGGI: - Mancato contatto con il destinatario - Onere di definizione e verifica di contratti di trasporto TIPI DI TRASPORTO FERROVIARIO VANTAGGI: - BASSO COSTO DI ESERCIZIO - ELEVATA CAPACITA DI CARICO SVANTAGGI: - LUNGHI TEMPI DI PERCORRENZA 12

13 TIPI DI TRASPORTO FERROVIARIO Trasporti interni: effettuati nel territorio nazionale diretti: unico vettore indiretti: più vettori Trasporti internazionali: trasferimento attraverso più Stati Trasporti cumulativi: vettori operanti con un unico contratto Trasporti di corrispondenza: vettori operanti con contratti distinti TIPI DI TRASPORTO MARITTIMO VANTAGGI: - BASSO COSTO DI ESERCIZIO - ELEVATA CAPACITA DI CARICO SVANTAGGI: - LUNGHI TEMPI DI PERCORRENZA - BASSA FLESSIBILITA 13

14 TIPI DI TRASPORTO MARITTIMO I PORTI ESTERI OFFRONO CONDIZIONI PIU VANTAGGIOSE RISPETTO A QUELLI NAZIONALI - MINORI TEMPI DI SOSTA PER OPERAZIONI DI IMBARCO E SBARCO - MINORI COSTI DI MANODOPERA PORTUALE - STRUTTURE PORTUALI ADEGUATE A TRAFFICO SOSTENUTO TIPI DI TRASPORTO AEREO VANTAGGI: - BREVI TEMPI DI COLLEGAMENTO - COPERTURA DI AMPIE DISTANZE SVANTAGGI: - ELEVATI COSTI DI ESERCIZIO 14

15 TIPI DI TRASPORTO AEREO VANTAGGI indiretti - Riduzione tempi di immobilizzo dei capitali investiti sulle scorte - Minori costi di gestione del magazzino - Più rapido turnover delle scorte - Pronta risposta alle esigenze del mercato VARIABILI DEL TRASPORTO Tipologia del mezzo del trasporto Tipologia del carico Lunghezza del percorso Tempistica di consegna Costi 15

16 ANALISI COSTI/BENIFICI In base ai costi Trasporto più caro: Trasporto più economici: ferroviario marittimo aereo In base alla capacità di carico Trasporto a maggiore capienza : marittimo, ferroviario Trasporto a minore capienza: automobilistico ANALISI COSTI/BENIFICI In base ai tempi di percorrenza Trasporto più veloce: Trasporto più lento: aereo ferroviario marittimo In base alla flessibilità nei collegamenti Trasporto più flessibile : automobilistico Trasporto meno flessibile: marittimo e aereo 32 16

17 TRASPORTO INTERMODALE Automobilistico Ferroviario Marittimo Aereo TRASPORTO INTERMODALE TRASFERIMENTO DI MERCE DA ORIGINE A DESTINAZIONE UTILIZZANDO DUE O PIU MODI DI TRASPORTO FINALITA : PROGETTARE ITINERARI DI DIVERSIFICATI IN GRADO DI - ABBATTERE I COSTI - DIMINUIRE I TEMPI DI CONSEGNA - MIGLIORARE L IMPATTO AMBIENTALE VIAGGIO 17

18 TRASPORTO INTERMODALE COMBINAZIONI DI TRASPORTO INTERMODALE GOMMA ROTAIA GOMMA GOMMA NAVE GOMMA GOMMA AEREO GOMMA GOMMA ROTAIA NAVE GOMMA GOMMA NAVE ROTAIA - GOMMA TRASPORTO INTERMODALE PER GESTIRE UN SISTEMA DI TRASPORTO INTERMODALE E NECESSARIO DISPORRE DI: UNITA DI TRASPORTO INTERMODALI (UTI) STANDARD MEZZI E ATTREZZATURE TECNICAMENTE ADEGUATI RETE INFRASTRUTTURALE ORGANIZZATA SISTEMA INFORMATIVO A SUPPORTO DELLE ATTIVITA 18

19 TRASPORTO INTERMODALE UNITA DI TRASPORTO INTERMODALE: UNITA DI CARICO SEMIRIMORCHI CASSE MOBILI CONTAINERS con adeguate caratteristiche: Struttura permanente e resistente ( impiego ripetuto ) Facilità di carico, scarico e trasbordo TRASPORTO INTERMODALE UNITA DI CARICO SEMIRIMORCHI Sono fatti per essere trainati sulle strade da un automotrice. Ad un estremità hanno le ruote, su due o tre assi, dall altra parte hanno l aggancio alla motrice e due zampe retrattili per quando vengono parcheggiati. Può raggiungere una superficie interna utile di 13,60 x 2,55 m (con la possibilità teorica di poter stivare sul piano di carico 34 pallet del tipo più generico, l'europallet da 120 x 80 cm di base) Altezza interna circa 2,70 m; Altezza esterna da terra circa 4 metri. 19

20 TRASPORTO INTERMODALE UNITA DI CARICO CASSE MOBILI sono semirimorchi senza le ruote possono contenere le stesse merci pesano 2 o 3 tonnellate di meno sono alte da 2,60 a 3 metri. TRASPORTO INTERMODALE CASSE MOBILI 20

21 TRASPORTO INTERMODALE UNITA DI CARICO CONTAINER Sono simili alle casse mobili a volte arrivano a m.2,90 di altezza, sono più robusti ed hanno misure standard in modo da poterli impilare uno sull altro sulle navi. TRASPORTO INTERMODALE CONTAINER 21

22 MODALITA DI TRASPORTO I DUE PRINCIPI DEL TRASPORTO RIDURRE AL MINIMO LE SOSTE E I TEMPI PER IL CARICO E LO SCARICO. I TEMPI DI ATTESA SONO COSTI IL MEZZO DEVE VIAGGIARE CON UN CARICO PAGANTE PER COPRIRE I COSTI FISSI RIDURRE AL MINIMO I PERCORSI A VUOTO TRA UN CICLO DI TRASPORTO E L ALTRO SFRUTTARE AL MASSIMO LA PORTATA DEL MEZZO IN PESO E/O VOLUME. I COSTI FISSI INCIDONO PER L 80% SULLA TRATTA DI ANDATA PREVALE LA DOMANDA. BUONE TARIFFE. IL MEZZO DEVE SFRUTTARE SIA LA TRATTA DI ANDATA SIA LA TRATTA DI RITORNO SULLA TRATTA DI RITORNO PREVALE LA OFFERTA. SCONTI DEVIAZIONI DI TRATTA RITORNO A VUOTO PER ALTRO CARICO MODALITA DI TRASPORTO IN CONTO PROPRIO - VA RIDUCENDOSI PER LE AZIONI DI OUTSOURCING E PERCHE LE NORMATIVE VIETANO CARICHI DI RITORNO CON MERCI CHE NON SIANO DI PROPRIETA DELL AZIENDA. - RIMANE VALIDO 1. SU PICCOLE DISTANZE (CICLO URBANO) 2. ALL AUTISTA VENGONO AFFIDATI ALTRI COMPITI COLLATERALI (INSTALLATORI) 3. IL TRASPORTO E COMPLEMENTARE ALL ATTIVITA PRINCIPALE (EDILIZIA) 22

23 MODALITA DI TRASPORTO IN CONTO TERZI IL TRASPORTO IN CONTO TERZI SI STA SVILUPPANDO A SEGUITO DEL CONCENTRARSI DELLE IMPRESE SUL PROPRIO CORE BUSINESS E, CONSEGUENTEMENTE, SULLE SUE CORE COMPETENCE, LASCIANDO A TERZI IL COMPITO DELLA CONSEGNA MODALITA DI TRASPORTO A CARICO COMPLETO Modalità in cui uno o più mezzi appositi per il trasporto sono destinati a una sola partita di merce Il trasporto avviene in autocarri, vagoni e container Il tipico trasporto completo ha inizio nel punto di partenza e termina nel luogo di destinazione finale, senza manipolazioni intermedie della merce, che arriva così come è stata caricata 23

24 MODALITA DI TRASPORTO A CARICO COMPLETO VIENE USATO DA CHI MOVIMENTA PRODOTTI DI MASSA E I CUI LOTTI DI SPEDIZIONE CORRISPONDONO A UN MEZZO COMPLETO E IL SISTEMA DI TRASPORTO DOVE SI REALIZZA IL MASSIMO DI COINCIDENZA DI INTERESSI TRA UTENTE E AUTISTA CHE VUOLE CONSEGNARE AL PIU PRESTO IL CARICO PER INIZIARE UN ALTRO CICLO MODALITA DI TRASPORTO VIA STRADA A CARICO COMPLETO ORGANIZZAZIONE MOLTO SEMPLICE ( PADRONCINI MA ANCHE IMPRESE CON MOLTI MEZZI) TRASPORTO PORTA A PORTA CON LO STESSO MEZZO, PRESA E CONSEGNA DIRETTA MASSIMA VELOCITA DI CONSEGNA COSTI UNITARI MINIMI, VARIABILI A SECONDA DELLA DISTANZA 24

25 MODALITA DI TRASPORTO A COLLETTAME Merce di più clienti ed appartenente a diverse spedizioni trasportata con un unico mezzo o unità di carico. Se viene poi trattata come un'unica spedizione aerea o marittima diventa una consolidata. Ad es. è collettame tutto quello che si trova sui mezzi di un corriere nazionale (sia in presa che in consegna che durante la trazione). MODALITA DI TRASPORTO A COLLETTAME La circolare interministeriale del 17/07/2009 definisce il trasporto a collettame come il trasporto effettuato da un vettore con un solo mezzo, nel quale sono caricate partite di merci, ciascuna di peso inferiore alle 5 tonn., anche della stessa tipologia merceologica, purché siano commissionate da più mittenti e sussista idonea documentazione che comprovi tale fattispecie di trasporto. 25

26 MODALITA DI TRASPORTO - COLLETTAMISTI - CORRIERI - GROUPAGISTI A COLLETTAME VIENE USATO DA CHI NON MOVIMENTA PRODOTTI DI MASSA MA PICCOLE-MEDIE PARTITE. MODALITA DI TRASPORTO A COLLETTAME LE CARATTERISTICHE DELL IMPRESA SONO DIVERSE ORGANIZZAZIONE COMPLESSA ALLUNGAMENTO DEI TEMPI DI CONSEGNA COSTI UNITARI MAGGIORI RISPETTO A QUELLI DEL TRASPORTO SU STRADA A CARICO COMPLETO, CRESCENTI A SECONDA DELLE DISTANZE E MAGGIORI PER I LOTTI DI MODESTA DIMENSIONE IN ALCUNI CASI IL TRASPORTATORE VIENE INDOTTO A OTTIMIZZARE PER SE QUALCHE FASE DEL TRASPORTO PERCHE NON SEMPRE ESISTE QUELLA COINCIDENZA DI INTERESSI SULLA RAPIDA CONSEGNA. 26

27 MODALITA DI TRASPORTO FASI DEL TRASPORTO A COLLETTAME 1. RITIRO DELLE PARTITE DA SPEDIRE PRESSO I COMMITTENTI, EFFETTUATO DA MEZZI DI MINORE PORTATA, E TRASPORTO AL TERMINALE LOCALE DEL CORRIERE 2. SMISTAMENTO DELLE PARTITE PER AREA DI DESTINO FINALE MODALITA DI TRASPORTO FASI DEL TRASPORTO A COLLETTAME 3. TRASPORTO PRINCIPALE DALLA LOCALITA DI PARTENZA A QUELLA DI DESTINO, A CARICO COMPLETO E SPESSO SUBAPPALTATO AI TRASPORTATORI SU STRADA DI PICCOLE DIMENSIONI 4. NELLA LOCALITA DI DESTINO, SMISTAMENTO DELLE PARTITE PER DESTINO FINALE, PRESSO IL TERMINALE LOCALE DEL TRASPORTATORE 5. TRASPORTO E CONSEGNA DELLE PARTITE AI DESTINATARI FINALI, EFFETTUATI DA MEZZI DI MINORE PORTATA 27

28 MODALITA DI TRASPORTO FASI DEL TRASPORTO A COLLETTAME RITIRO DAL COMMITTENTE TERMINALE LOCALE DI SMISTAMENTO TERMINALE LOCALE DI DESTINO DESTINATARIO FINALE MODALITA DI TRASPORTO PER DISTANZE MOLTO LUNGHE SI POSSONO UTILIZZARE SISTEMI DI TRASPORTO COMBINATO CON L AUSILIO DI SISTEMI DI CONTROLLO SATELLITARI E SISTEMI GESTIONALI EVOLUTI PER LE AZIENDE PIU GRANDI 28

29 MODALITA DI TRASPORTO SPEDIZIONE CONSOLIDATA O CONSOLIDAMENTO Spedizione unica (per il vettore) consegnata da uno spedizioniere ad un vettore ma composta da più partite che hanno la stessa destinazione o almeno un tratto di percorso in comune. È descritta da un unico documento (B/L o AWB detta Master AWB), che di solito porta in allegato i documenti delle singole spedizioni (detti House AWB). MODALITA DI TRASPORTO SPEDIZIONE CONSOLIDATA O CONSOLIDAMENTO L'uso della consolidata è vantaggioso per il vettore, che deve gestire meno documenti, fatture, ecc. e per lo spedizioniere, che ottiene prezzi migliori perché la quantità spedita è più elevata. I maggiori vantaggi si hanno consolidando spedizioni di merce pesante con altre di merce leggera, in modo da raggiungere esattamente il rapporto peso/volume tassato dal vettore. Spesso una consolidata è costituita da un intero contenitore marittimo o aereo. 29

30 MODALITA DI TRASPORTO GROUPAGE: Tecnica che consiste nel metter insieme in un'unica operazione di trasporto - o almeno per un ampio tratto del percorso - due o più spedizioni che hanno origine e destinazione uguali o vicine, in modo da formare una unità di carico più gestibile (semirimorchio, container marittimo, container aereo, ecc.). All'arrivo le partite sono separate con l'operazione opposta (degroupage). L'attività è svolta tipicamente da spedizionieri specializzati nel terrestre e marittimo; da tutti nel trasporto aereo. MODALITA DI TRASPORTO IL GROUPAGE Nel trasporto terrestre a carichi completi è usata soprattutto per le lunghe distanze (es. Italia-Spagna, Italia-Russia, ecc.). Nell'attività dei corrieri, ogni loro filiale è in realtà un centro di groupage e degroupage, anche per il traffico nazionale. Nel trasporto marittimo è relativamente poco frequente, anche se in forte aumento per la riduzione della dimensione media della partita nel traffico internazionale. Nel trasporto aereo è di norma (vediconsolidamento) perché sono rare le partite che occupano esattamente un contenitore aereo. 30

31 MODALITA DI TRASPORTO GLI SPEDIZIONIERI SONO SOGGETTI IMPRENDITORIALI DELLA CATENA LOGISTICO-TRASPORTISTICA IN GRADO DI ORGANIZZARE I TRAFFICI PIU COMPLESSI, SU LUNGHE DISTANZE, COMBINANDO DIVERSE MODALITA (STRADA, AEREO, FERROVIA, MARE). IL LAVORO E MOLTO COMPLESSO E VEDE COINVOLTI MOLTI SOGGETTI LUNGO LA TRATTA. GLI SPEDIZIONIERI POSSONO ESSERE ANCHE SPECIALIZZATI SU MODALITA SPECIFICHE (AD ES. AEREO) IL TRASPORTO ESPRESSO PER LOTTI CHE NON SUPERANO I 20 KG. E DI ALTO VALORE INTRINSECO TEMPI DI CONSEGNA RIDOTTISSIMI ALTISSIMA GARANZIA DI SERVIZIO MONITORAGGIO CONTINUO DELE VARIE FASI COSTI UNITARI ALTISSIMI ORGANIZZAZIONI SOFISTICATE MODALITA DI TRASPORTO ALLA RICERCA DI UNA MAGGIORE EFFICIENZA LE PIATTAFORME DI TRANSITO O CROSS-DOCKING O TRANSIT-POINT VENGONO USATE DA CHI SPEDISCE GRANDI VOLUMI DI MERCI MA COMPOSTI DA LOTTI DI PICCOLE DIMENSIONI SI HA IL VANTAGGIO DEL CARICO COMPLETO NELLA PRIMA FASE DA IMPRESA A ARE DI DESTINO DOVE UN TRASPORTATORE LOCALE CONSEGNA AI DESTINATARI FINALI IL PROBLEMA E COSTITUITO DALL APPRONTAMENTO DELLE SINGOLE PARTITE (SORTING). SI PUO FARE 1. ALLA PRIMA PARTENZA SICUREZZA DEL SERVIZIO 2. AL TERMINALE DELL AREA DI DESTINO SEMPLIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI MAGAZZINO 31

32 MODALITA DI TRASPORTO ALLA RICERCA DI UNA MAGGIORE EFFICIENZA LE CONSEGNE MULTIPLE O MULTIDROP VENGONO USATE DA CHI SPEDISCE LOTTI DI MEDIE DIMENSIONI DA CONSEGNARE A CLIENTI NELLA STESSA AREA. RAGGRUPPANDO DIVERSE PARTITE FINO A RAGGIUNGERE IL CARICO COMPLETO, SI PUO PERMETTERE AL TRASPORTATORE DI FARE UN VIAGGIO A DESTINO CON UNA CONSEGNA A UN TERMINALE E ALTRE CONSEGNE A CKIENTI FINALI PIU GRANDI, CON TARIFFE AGGIUNTIVE. I CLIENTI MINORI VENGONO RIFORNITI DAI TERMINALI REGIONALI I RITIRI MULTIPLI O MULTIPICK I RITIRI MULTIPLI AVVENGONO QUANDO LA MERCE SIA DA RITIRARE PRESSO PIU FORNITORI UBICATI NELLA STESSA AREA IN LOTTI GRANDI MA NON DELLA DIMENSIONE DEL CARICO COMPLETO. MODALITA DI TRASPORTO LE POLITICHE DI TRASPORTO AZIENDALI TEMPI RAPIDI DI RISPOSTA ALLA CHIAMATA DEL MEZZO O ALL AVVISO DI RITIRO MERCE TEMPI DI VIAGGIO RAPIDI E AFFIDABILI CONSEGNA PUNTUALE MERCI IN OTTIME CONDIZIONI ALL AARIVO COMUNICAZIONI AL CLIENTE PER REGOLARE MEGLIO IL MOMENTO DELLA CONSEGNA DOCUMENTAZIONE CORRETTA FLESSIBILITA NELL ACCOGLIERE RICHIESTE DI VARIAZIONI DEL SERVIZIO CAPACITA DI GESTIRE I DISSERVIZI AFFIDABILITA COMPLESSIVA 32

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL Il trasporto: normativa e caratteristiche mezzi Logistica esterna - intermodalità PREMESSA SISTEMA DEI TRASPORTI Costituisce un organizzazione tecnico

Dettagli

TRASPORTO INTERMODALE MERCI

TRASPORTO INTERMODALE MERCI TRASPORTO INTERMODALE MERCI Cos èl intermodalità È un SERVIZIO reso attraverso l integrazione fra diverse modalità che induce a considerare il trasporto medesimo non più come somma di attività distinte

Dettagli

Progetto Riduzione Costi D Acquisto: Categoria di Spesa Trasporti - Logistica

Progetto Riduzione Costi D Acquisto: Categoria di Spesa Trasporti - Logistica Progetto Riduzione Costi D Acquisto: Categoria di Spesa Trasporti - Logistica www.lewitt.it /info@lewitt.it Modena, 28 marzo 2012 L IMPATTO DI UN PROGETTO DI RIDUZIONE COSTI (1) Perché è importante un

Dettagli

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r NEST Network Europeo Servizi e Trasporto NEST, logistica a 360 gradi NEST (acronimo di: Network Europeo Servizi e Trasporto) si fonda sulla sottoscrizione di un Contratto di Rete d Imprese e si propone

Dettagli

Smyb: l operatore logistico sicuro e affidabile.

Smyb: l operatore logistico sicuro e affidabile. Smyb: l operatore logistico sicuro e affidabile. Business Logistics Salerno Moving Your Business Smyb SMYB Srl Salerno Moving Your Business è un courier specializzato nel trasporto delle merci a groupage

Dettagli

Consorzio Elettra s.r.l. info@consorzioelettra.it www.consorzioelettra.it. 203/C - 59100 Prato (PO). 59100 Prato (PO)

Consorzio Elettra s.r.l. info@consorzioelettra.it www.consorzioelettra.it. 203/C - 59100 Prato (PO). 59100 Prato (PO) Consorzio Elettra s.r.l. info@consorzioelettra.it www.consorzioelettra.it Sede legale: Sede Amministrativa: Via Francesco Ferrucci Via di Gonfienti 4 Interporto Edificio A 203/C - 59100 Prato (PO). 59100

Dettagli

Dipartimento di Economia dell Università degli Studi di Parma Il magazzino

Dipartimento di Economia dell Università degli Studi di Parma Il magazzino dell Università degli Studi di Parma Il magazzino Gestione del magazzino La gestione operativa di un magazzino è strettamente legata al tipo di impianto ed alla sua organizzazione. Le principali attività

Dettagli

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL Il trasporto: normativa e caratteristiche mezzi Introduzione 1 IL PUNTO DI PARTENZA MICROLOGISTICA: tutto ciò che concettualmente è (o avviene o viene

Dettagli

Classificazione dei nodi di trasporto merci

Classificazione dei nodi di trasporto merci Corso di LOGISTICA TERRITORIALE www.uniroma2.it/didattica/lt DOCENTE prof. ing. Agostino Nuzzolo Classificazione dei nodi di trasporto merci Strutture, caratteristiche, funzioni Struttura del trasporto

Dettagli

Trasporti nazionali ed internazionali. Logistica e distribuzione.

Trasporti nazionali ed internazionali. Logistica e distribuzione. Trasporti nazionali ed internazionali. Logistica e distribuzione. 1985 nasce Angelucci Trasporti 50.000 metri quadri sede 10.000 metri quadri magazzini 28.500 spedizioni annue 118.000 118.000 tonnellate

Dettagli

ready Italian Van Lines

ready Italian Van Lines ready Italian Van Lines è la nuova rete intermodale di traslocatori internazionali. Il nostro Gruppo è nato dalla fusione di diverse aziende che insieme sviluppano un fatturato annuale di circa 8 mln di

Dettagli

Pre Mitel. Metodi di programmazione logistica 01/12/2010 1

Pre Mitel. Metodi di programmazione logistica 01/12/2010 1 Pre Mitel Metodi di programmazione logistica Giulio Gencarelli 01/12/2010 1 Programmazione Definizione delle azioni da realizzare sulla base delle risorse effettivamente disponibili; Quadro di sviluppo

Dettagli

Classificazione dei nodi di trasporto merci

Classificazione dei nodi di trasporto merci Corso di LOGISTICA TERRITORIALE www.uniroma2.it/didattica/lt_2008 DOCENTE prof. ing. Agostino Nuzzolo Classificazione dei nodi di trasporto merci Strutture, caratteristiche, funzioni Struttura del trasporto

Dettagli

La vostra merce sempre in buone mani.

La vostra merce sempre in buone mani. La vostra merce sempre in buone mani. LOGISTICA TRASPORTI CORRIERE ESPRESSO WWW.MECTRANS.IT CAPILLARITÀ SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE Specializzati nel trasporto di merci su pallet. Affidabilità, esperienza,

Dettagli

PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO

PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO Scalo Smistamento Retroporto Casello Alessandria sud A27 Genova - Gravellona Toce Strada di collegamento con la tangenziale 1 PRA STRADA DI COLLEGAMENTO CON LA TANGENZIALE

Dettagli

Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti. Corso di Gestione dei Flussi di informazione

Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti. Corso di Gestione dei Flussi di informazione Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti Corso di Gestione dei Flussi di informazione Programmazione operativa della produzione Processo di approvigionamento Programmazione operativa

Dettagli

Il gestionale per le aziende in movimento

Il gestionale per le aziende in movimento 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 2 4 6 8 10 12 14 16 18 20 3 6 9 12 15 18 21 24 27 30 4 8 12 16 20 24 28 32 36 40 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 6 12 18 24 30 36 42 48 54 60 7 14 21 28 35 42 49 56 63 70 8 16 24 32 40

Dettagli

I rischi del trasporto multimodale: il carico e l impresa "groupage" i

I rischi del trasporto multimodale: il carico e l impresa groupage i I rischi del trasporto multimodale: il carico e l impresa "groupage" i 1 Il termine "groupage" nel commercio internazionale indica un particolare tipo di spedizione che consiste nel riunire e raggruppare

Dettagli

PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua

PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua CONTENUTO Conosciamo CONOSCIAMO IL VOSTRO SETTORE Conosciamo Nell ultimo decennio il settore dell energia solare ha registrato una crescita senza

Dettagli

«Da un mezzo all'altro»

«Da un mezzo all'altro» «Da un mezzo all'altro» Meeting informativo «Ferrovia & Trasbordo» Francesco Meroni, Cadenazzo 25 settembre 2013 1 SBB Cargo punta su una strategia a 3 pilastri. Transito (SBB Cargo International) Affermare

Dettagli

Corriere Espresso Colli. Corriere Espresso Pallet. Distribuzione. Fashion Service. Logistica Integrata. Trasporto Combinato

Corriere Espresso Colli. Corriere Espresso Pallet. Distribuzione. Fashion Service. Logistica Integrata. Trasporto Combinato Corriere Espresso Colli Smyb effettua ritiro e consegna di colli senza limite di peso, in 24/48h, su tutto il territorio nazionale con controllo spedizioni via Track & Trace. Corriere Espresso Pallet Il

Dettagli

Francesco Milano Gruppo Casillo ECO-SOSTENIBILITÀ: LA NUOVA FRONTIERA DELLA LOGISTICA

Francesco Milano Gruppo Casillo ECO-SOSTENIBILITÀ: LA NUOVA FRONTIERA DELLA LOGISTICA Francesco Milano Gruppo Casillo ECO-SOSTENIBILITÀ: LA NUOVA FRONTIERA DELLA LOGISTICA 2 Il Gruppo Casillo Sede: Settore: Stabilimenti: Corato (Bari) Trading di cereali e produzione sfarinati per panificazione

Dettagli

Gli attori del trasporto merci

Gli attori del trasporto merci Corso di LOGISTICA TERRITORIALE www.uniroma2.it/didattica/lt2010 DOCENTE prof. ing. Agostino Nuzzolo Gli attori del trasporto merci Struttura del trasporto merci Il trasporto delle merci e la logistica

Dettagli

Dipartimento di Economia dell Università degli Studi di Parma I prestatori di servizi logistici

Dipartimento di Economia dell Università degli Studi di Parma I prestatori di servizi logistici dell Università degli Studi di Parma I prestatori di servizi logistici I prestatori di servizi logistici Origine dei prestatori di servizi logistici: dal settore dei trasporti dalla divisionalizzazione

Dettagli

IL NUOVO CENTRO DISTRIBUTIVO DEL GRUPPO CAMST

IL NUOVO CENTRO DISTRIBUTIVO DEL GRUPPO CAMST Bologna 27/10/2010 IL NUOVO CENTRO DISTRIBUTIVO DEL GRUPPO CAMST Ventitremila mq la struttura, venticinque milioni di euro l investimento, trecento i fornitori accreditati, quattromila referenze di cui

Dettagli

ALLEGATO 3 SETTORE: LOGISTICA E TRASPORTI AREE PROFESSIONALI: LOGISTICA INDUSTRIALE E DI SERVIZIO, DEL TRASPORTO E SPEDIZIONE

ALLEGATO 3 SETTORE: LOGISTICA E TRASPORTI AREE PROFESSIONALI: LOGISTICA INDUSTRIALE E DI SERVIZIO, DEL TRASPORTO E SPEDIZIONE ALLEGATO 3 SETTORE: LOGISTICA E TRASPORTI AREE PROFESSIONALI: LOGISTICA INDUSTRIALE E DI SERVIZIO, DEL TRASPORTO E SPEDIZIONE 1 AREA PROFESSIONALE LOGISTICA INDUSTRIALE E DI SERVIZIO, DEL TRASPORTO E SPEDIZIONE

Dettagli

Sintesi. 1. Introduzione. 2. Problemi principali delle consegne delle merci. 3. Politiche e strutture. i. Metodi di consegna

Sintesi. 1. Introduzione. 2. Problemi principali delle consegne delle merci. 3. Politiche e strutture. i. Metodi di consegna Overview on facilities, policies and strategies for better freight delivery in urban areas Elvezia M. Cepolina Alessandro Farina Marino Lupi Università di Pisa Cenni sulla logistica urbana 1. Introduzione

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERPORTI IN ITALIA. Intervento dell Ing. Pietroantonio Isola. Roma, Gennaio 2007

LA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERPORTI IN ITALIA. Intervento dell Ing. Pietroantonio Isola. Roma, Gennaio 2007 LA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERPORTI IN ITALIA Intervento dell Ing. Pietroantonio Isola Roma, Gennaio 2007 1 Indice Definizioni La logistica La logistica integrata Il trasporto intermodale L interporto La

Dettagli

Il sistema logistico integrato

Il sistema logistico integrato Il sistema logistico integrato Che cos è la logistica? Il concetto di logistica è spesso poco chiaro Per logistica, spesso, s intendono soltanto le attività di distribuzione fisica dei prodotti (trasporto

Dettagli

LA LOGISTICA INTEGRATA

LA LOGISTICA INTEGRATA dell Università degli Studi di Parma LA LOGISTICA INTEGRATA Obiettivo: rispondere ad alcuni interrogativi di fondo Come si è sviluppata la logistica in questi ultimi anni? Quali ulteriori sviluppi sono

Dettagli

COMODO di Sitema Engineering Il primo magazzino 100% flessibile

COMODO di Sitema Engineering Il primo magazzino 100% flessibile L essenza del prodotto. Cos è, cosa fa, cosa lo distingue COMODO di Sitema Engineering Il primo magazzino 100% flessibile Caratteristica distintiva: stiva in verticale secondo logica random. Vantaggio:

Dettagli

RISPARMIATE PIU DEL 50% NEI COSTI DI LOGISTICA FERROVIARIA

RISPARMIATE PIU DEL 50% NEI COSTI DI LOGISTICA FERROVIARIA 40 ANNI SUL MERCATO! RISPARMIATE PIU DEL 50% NEI COSTI DI LOGISTICA FERROVIARIA LOCOTRATTORI STRADA-ROTAIA ZEPHIR, MODERNI ED EFFICIENTI PER OPERARE NEI PIAZZALI DI MOVIMENTAZIONE FERROVIARIA TECNOLOGIA

Dettagli

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 481 D I S E G N O D I L E G G E d iniziativa del senatore CASTELLI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 22 MAGGIO 1996 Norme a favore

Dettagli

SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE SETTORE MARITTIMO

SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE SETTORE MARITTIMO SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE SETTORE MARITTIMO MODULO : CINQUE UNITA : UNO STRUTTURE PORTUALI Generalità Nomenclatura: I Porti sono spazi acquei, protetti naturalmente o artificialmente dal vento e dalle

Dettagli

Piano Regionale Integrato dei Trasporti Strategie e Programmi

Piano Regionale Integrato dei Trasporti Strategie e Programmi Piano Regionale Integrato dei Trasporti Strategie e Programmi La logistica delle merci e l intermodalità Proger SpA: Ing. Roberto D orazio Mobilità delle merci Intermodalità Merci Logistica Merci Logistica

Dettagli

MISSIONE IN ROMANIA SETTORE LOGISTICA

MISSIONE IN ROMANIA SETTORE LOGISTICA MISSIONE IN ROMANIA SETTORE LOGISTICA OPPORTUNITÀ: Dato che il settore logistico in senso stretto (considerando cioè gli operatori di piattaforme o snodi di traffici merci dove vengono compiute operazioni

Dettagli

Questionario per l analisi della logistica di distretto (District Logistics Analysis DLA)

Questionario per l analisi della logistica di distretto (District Logistics Analysis DLA) Questionario per l analisi della logistica di distretto (District Logistics Analysis DLA) Aprile Maggio 2003 Il presente questionario è rivolto ad un gruppo di aziende del Casentino. Le domande riguardano

Dettagli

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE Verona,22 Novembre 2013 Traffico merci in Europa La ripartizione modale 76% 7% Road Railways Inland waterways

Dettagli

ISTITUTO PRIMO LEVI SEREGNO

ISTITUTO PRIMO LEVI SEREGNO ISTITUTO PRIMO LEVI SEREGNO TRASPORTI E LOGISTICA Articolazione LOGISTICA Cos è la logistica Insieme delle attività organizzative, gestionali e strategiche che governano i flussi di materiali e delle relative

Dettagli

Capitolo XIV. La gestione della produzione

Capitolo XIV. La gestione della produzione Capitolo XIV La gestione della produzione La funzione di produzione Approvvigionamenti La funzione di produzione riguarda il processo di trasformazione dei beni, ossia l insieme l di operazioni mediante

Dettagli

La gestione delle scorte tramite il punto di riordino ed il lotto economico

La gestione delle scorte tramite il punto di riordino ed il lotto economico La gestione delle scorte tramite il punto di riordino ed il lotto economico 1. Introduzione Le Scorte sono costituite in prevalenza da materie prime, da accessori/componenti, da materiali di consumo. Rappresentano

Dettagli

Azienda sicurezza e ferramenta oltre 100 anni

Azienda sicurezza e ferramenta oltre 100 anni Azienda M&T, specialista nella sicurezza e ferramenta da oltre 100 anni, vuole essere partner indispensabile per l industria, la distribuzione tradizionale e moderna nello sviluppo del mercato della sicurezza

Dettagli

La gestione operativa di magazzino e le nuove tecnologie che ne ottimizzano i risultati.

La gestione operativa di magazzino e le nuove tecnologie che ne ottimizzano i risultati. Milano, 10 novembre 2010 L efficienza della Supply Chain sanitaria. La gestione operativa di magazzino e le nuove tecnologie che ne ottimizzano i risultati. Relatore: Roberto Mariani Dir. Customer Service

Dettagli

La logistica nella gestione d impresa

La logistica nella gestione d impresa La logistica nella gestione d impresa Introduzione alla logistica Definizioni e obiettivi Sistema logistico e suoi sottosistemi Costi logistici Livello di servizio Evoluzione della logistica Prof. Luigi

Dettagli

Logistica. Giovanni Righini. Anno accademico 2010-11. Dipartimento di Tecnologie dell Informazione - Università degli Studi di Milano (Crema)

Logistica. Giovanni Righini. Anno accademico 2010-11. Dipartimento di Tecnologie dell Informazione - Università degli Studi di Milano (Crema) Logistica Giovanni Righini Dipartimento di Tecnologie dell Informazione - Università degli Studi di Milano (Crema) Anno accademico 2010-11 Definizione La logistica è la disciplina che studia come organizzare

Dettagli

5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI

5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI 5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI Master Budget: insieme coordinato e coerente dei budget operativi, finanziari e degli investimenti è rappresentato

Dettagli

I processi aziendali e l industria della cornice di legno.

I processi aziendali e l industria della cornice di legno. I processi aziendali e l industria della cornice di legno. Productio Flow può essere classificato come un sistema software progettato ad hoc sulle esigenze gestionali dell industria della cornice di legno

Dettagli

Just-In-Time (JIT) eliminate tutte le motivazioni che costringono un sistema produttivo alla costituzione di scorte di materiali

Just-In-Time (JIT) eliminate tutte le motivazioni che costringono un sistema produttivo alla costituzione di scorte di materiali Just-In-Time (JIT) Filosofia produttiva nata presso l azienda giapponese Toyota negli anni 70. Ha l obiettivo di soddisfare la domanda del cliente in termini di cosa e quanto produrre, configurando l intero

Dettagli

TERMINAL CONTAINER A VOLTRI

TERMINAL CONTAINER A VOLTRI TERMINAL CONTAINER A VOLTRI Il terminal Voltri Terminal Europa di Genova-Voltri, entrato recentemente nel pieno della sua operatività, rappresenta il classico esempio di terminale marittimo creato ex novo,

Dettagli

Struttura del trasporto merci

Struttura del trasporto merci Corso di LOGISTICA TERRITORIALE www.uniroma2.it/didattica/lt DOCENTE prof. ing. Agostino Nuzzolo Struttura del trasporto merci Struttura del trasporto merci Il trasporto delle merci e la logistica MERCI

Dettagli

L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo, se effettuato in Provincia.

L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo, se effettuato in Provincia. Capitolo V USI NEI TRASPORTI TERRESTRI TRASPORTI A MEZZO AUTOCARRI 1050. Ordinazione. L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo,

Dettagli

Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci

Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci Alptransit sarà all altezza delle esigenze di mercato? Nel 2008, circa 900.000 spedizioni stradali hanno attraversato le Alpi svizzere

Dettagli

ECCELLERE NELLA LOGISTICA. Generare opportunità con la logistica

ECCELLERE NELLA LOGISTICA. Generare opportunità con la logistica ECCELLERE NELLA LOGISTICA Generare opportunità con la logistica INTRODUZIONE Il settore della logistica rappresenta una risorsa strategica per la competitività delle imprese e del territorio ed è attualmente

Dettagli

PROGRAMMA INDUSTRIA 2015

PROGRAMMA INDUSTRIA 2015 Piattaforma Tecnologica Nazionale Marittima PROGRAMMA INDUSTRIA 2015 PROPOSTA DI Azioni Connesse sulle Tecnologie Marine {1} 4/09 L Italia e il Mare L Italia ha oltre 8.000 chilometri di coste ed una innata

Dettagli

Italia - Europa. LOGISTICA del Mobile. Sede Logistica Friuli-Veneto

Italia - Europa. LOGISTICA del Mobile. Sede Logistica Friuli-Veneto LOGISTICA del Mobile Italia - Europa Sede Logistica Friuli-Veneto Zona Artigianale Candelu di Maserada (TV) Via San Marco, 13 tel. +39 0422 686194 fax +39 0422 988074 dove siamo La struttura logistica

Dettagli

Progetto Formazione di esperti in telematica applicata

Progetto Formazione di esperti in telematica applicata Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Comitato Centrale per l Albo degli Autotrasportatori Progetto Formazione di esperti in telematica applicata Metodi di valutazione della offerta di trasporto

Dettagli

UNITÀ DI MOVIMENTAZIONE

UNITÀ DI MOVIMENTAZIONE corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica UNITÀ DI MOVIMENTAZIONE prof. ing. Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Introduzione Le (UM) che garantiscono lo spostamento delle Unità di Carico

Dettagli

Outlook finanziario dell agricoltura europea

Outlook finanziario dell agricoltura europea Gian Luca Bagnara Outlook finanziario dell agricoltura europea I prezzi agricoli hanno colpito i titoli dei giornali negli ultimi cinque anni a causa della loro volatilità. Tuttavia, questa volatilità

Dettagli

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Porti e La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Riccardo Fuochi Presidente Propeller Port Club di Milano Genova 19 settembre 2013 Il Propeller Port

Dettagli

I processi di approvvigionamento

I processi di approvvigionamento azienda/fornitori I processi di acquisto/utilizzazione dei fattori produttivi correnti circuiti sempre aperti: flussi fisico tecnici ed economici (in entrata) flussi monetari-finanziari (in uscita) settore

Dettagli

TNT SWISS POST AG HEALTHCARE: CLINICAL EXPRESS. Affidabile Internazionale Efficace THE PEOPLE NETWORK. tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2015-06-01

TNT SWISS POST AG HEALTHCARE: CLINICAL EXPRESS. Affidabile Internazionale Efficace THE PEOPLE NETWORK. tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2015-06-01 tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2015-06-01 TNT SWISS POST AG HEALTHCARE: CLINICAL EXPRESS Affidabile Internazionale Efficace THE PEOPLE NETWORK 1/12 TNT SWISS POST AG HEALTHCARE I CLINICAL EXPRESS CLINICAL

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela Carta della qualità dei servizi postali Art. 12.1 D. Lgs 261/99 CARTA DELLA QUALITA dei servizi postali Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela Il presente documento è compilato nel rispetto

Dettagli

IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020:

IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CONSULTA GENERALE PER L AUTOTRASPORTO E PER LA LOGISTICA IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO ROCCO GIORDANO Verona,

Dettagli

Capitolo quindici. Produzione globale, outsourcing e logistica. Caso di apertura

Capitolo quindici. Produzione globale, outsourcing e logistica. Caso di apertura EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Capitolo quindici Produzione globale, outsourcing e logistica Caso di apertura 15-3 Quando ha introdotto la console video-ludica X-Box, Microsoft dovette decidere se produrre

Dettagli

tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2016-01-25 TNT SWISS POST AG SERVIZI Su misura per le vostre esigenze THE PEOPLE NETWORK 1/12

tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2016-01-25 TNT SWISS POST AG SERVIZI Su misura per le vostre esigenze THE PEOPLE NETWORK 1/12 tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2016-01-25 TNT SWISS POST AG Su misura per le vostre esigenze THE PEOPLE NETWORK 1/12 TNT SWISS POST AG AFFIDABILITÀ DEI Tra il 2014 e il 2017, in quanto a puntualità,

Dettagli

TRAFFICO MERCI COMBINATO: TRAFFICO DI CONTENITORI E DI UNITA DI TRASPORTO STRADALI PER FERROVIA

TRAFFICO MERCI COMBINATO: TRAFFICO DI CONTENITORI E DI UNITA DI TRASPORTO STRADALI PER FERROVIA TRAFFICO MERCI COMBINATO: TRAFFICO DI CONTENITORI E DI UNITA DI TRASPORTO STRADALI PER FERROVIA TRASPORTO COMBINATO CODIFICATO DELLE CASSE MOBILI E DEI SEMIRIMORCHI Il trasporto per ferrovia delle casse

Dettagli

Caratteristiche Applicabilità. Piattaforma Logistica

Caratteristiche Applicabilità. Piattaforma Logistica Caratteristiche Applicabilità Piattaforma Logistica Versione 2.0-2011 Azioni semplici o strutturate Risorse umane e materiali Tempi e Luoghi La Piattaforma WOLT è una soluzione progettata per rispondere

Dettagli

L azienda e le funzioni aziendali

L azienda e le funzioni aziendali UDA 5 TEMA 3 L operatore impresa L azienda e le funzioni aziendali a cura di Lidia Sorrentino Il concetto di azienda. Per soddisfare i propri bisogni, fin dall antichità l uomo si è associato con altre

Dettagli

Iscrizione C.C.I.A.A. 1471721 Iscrizione Albo MI T 0867404 A Capitale Sociale interamente versato 50.000,00 Partita IVA e Codice Fiscale 02500100967

Iscrizione C.C.I.A.A. 1471721 Iscrizione Albo MI T 0867404 A Capitale Sociale interamente versato 50.000,00 Partita IVA e Codice Fiscale 02500100967 In movimento, dal 1986 Via delle Industrie, 24 20060 Basiano (MI) Tel. 02 95760195 r.a. Fax 02 95764090 www.scagliatrasporti.it info@scagliatrasporti.it Trasporto rifiuti speciali Aut. n. MI 00501/OS Iscrizione

Dettagli

GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI

GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI Divulgazione Implementazione/Modifica Software SW0003784 Creazione 23/01/2014 Revisione del 27/06/2014 Numero 1 Una gestione avanzata dei materiali strategici e delle materie

Dettagli

Chi siamo. vettori energetici (elettrico, termico ed energia prodotta da fonti tradizionali e rinnovabili) presenti nelle aziende pubbliche e private.

Chi siamo. vettori energetici (elettrico, termico ed energia prodotta da fonti tradizionali e rinnovabili) presenti nelle aziende pubbliche e private. Chi siamo Nata nel 1999, Energy Consulting si è affermata sul territorio nazionale fra i protagonisti della consulenza strategica integrata nel settore delle energie con servizi di Strategic Energy Management

Dettagli

AREA PROFESSIONALE TECNICO DELLA LOGISTICA INDUSTRIALE TECNICO DI SPEDIZIONE, TRASPORTO E LOGISTICA. pag. 1

AREA PROFESSIONALE TECNICO DELLA LOGISTICA INDUSTRIALE TECNICO DI SPEDIZIONE, TRASPORTO E LOGISTICA. pag. 1 Regione Siciliana Assessorato regionale al Lavoro Previdenza Sociale, Formazione Professionale ed Emigrazione REPERTORIO REGIONALE DEI PROFILI PROFESSIONALI E FORMATIVI AREA PROFESSIONALE LOGISTICA INDUSTRIALE,

Dettagli

FOCUS ON BORSA TRASPORTI INTERVISTA AL GENERAL MANAGER Dott. Angelo Coletta

FOCUS ON BORSA TRASPORTI INTERVISTA AL GENERAL MANAGER Dott. Angelo Coletta 1. CHE COS E, COME NASCE L IDEA DI CREARE UNA BORSA MERCI E DA QUALI ESIGENZE? Borsa Trasporti è l ultima nata tra le borse merci telematiche ed è un portale interamente dedicato al mondo del trasporto

Dettagli

DeliveRING: la nuova opportunità per smaterializzare il documento di trasporto

DeliveRING: la nuova opportunità per smaterializzare il documento di trasporto Piergiorgio Licciardello DeliveRING: la nuova opportunità per smaterializzare il documento di trasporto Anzola, 20 novembre 2013 INDICE Oltre l EDI Quali processi e quali opportunità Le consegne digitali:

Dettagli

Corso di Logistica dei Trasporti e della Distribuzione

Corso di Logistica dei Trasporti e della Distribuzione Corso di Logistica dei Trasporti e della Distribuzione La logistica e la sua evoluzione Modulo II Lezione 1 Data 05/06/2013 Cosa vedremo? 1. Dal trasporto alla Supply Chain 1. Trasporto 2. Distribuzione

Dettagli

Kuehne + Nagel. The Global Logistics Network. Marco Candiani Direttore Operativo Divisione Retail/Consumer

Kuehne + Nagel. The Global Logistics Network. Marco Candiani Direttore Operativo Divisione Retail/Consumer Kuehne + Nagel Marco Candiani Direttore Operativo Divisione Retail/Consumer The Global Logistics Network Network Mondiale - 900 siti in più di 100 Paesi Servizi Logistici Integrati più di 55,000 dipendenti

Dettagli

Lezione 1 Impresa e scelte strategiche

Lezione 1 Impresa e scelte strategiche Lezione 1 Impresa e scelte strategiche Economia e Organizzazione Aziendale Modulo 3 - La strategia aziendale Unità didattica 1 - Strategia: contenuti, oggetti, finalità Antonio Dallara Caratteristiche

Dettagli

Le tre aree strategiche d affari Pag. 3. La storia imprenditoriale Pag. 6. La struttura del Gruppo e gli azionisti Pag. 7. Scheda di sintesi Pag.

Le tre aree strategiche d affari Pag. 3. La storia imprenditoriale Pag. 6. La struttura del Gruppo e gli azionisti Pag. 7. Scheda di sintesi Pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Le tre aree strategiche d affari Pag. 3 La storia imprenditoriale Pag. 6 La struttura del Gruppo e gli azionisti Pag. 7 Scheda di sintesi Pag. 8 Milano, marzo 2006

Dettagli

Business Plan II. Agenda. La catena del valore. Il Business Model. Definizione. La struttura. Attività generatrici di valore.

Business Plan II. Agenda. La catena del valore. Il Business Model. Definizione. La struttura. Attività generatrici di valore. Business Plan II La catena del valore ed il Business Model Lezione 05 Prof. Paolo Di Marco Agenda La catena del valore Definizione La struttura Attività generatrici di valore Attività primarie Attività

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TRASPORTO MERCI E LA LOGISTICA

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TRASPORTO MERCI E LA LOGISTICA OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TRASPORTO MERCI E LA LOGISTICA (primo anno) Rapporto finale Roma, luglio 2003 INDICE Introduzione Pag. 1 Capitolo 1 La costruzione di una Banca Dati sulla mobilità e la logistica

Dettagli

L'ARTICOLAZIONE MODELLO DI BOLOGNA

L'ARTICOLAZIONE MODELLO DI BOLOGNA PROGETTI BOLOGNA L'ARTICOLAZIONE MODELLO DI BOLOGNA L'interporto di Bologna, oltre ad essere uno dei maggiori in Italia per traffico merci, si presenta come caso emblematico di infrastruttura interportuale,

Dettagli

LA LOGISTICA DELLE AUTO

LA LOGISTICA DELLE AUTO CORRIERI ZÜST AMBROSETTI LA LOGISTICA DELLE AUTO Il trasporto degli autoveicoli, analizzato attraverso il caso della Züst Ambrosetti, rappresenta uno dei primi esempi di specializzazione, nei mezzi e nelle

Dettagli

www.sirio-is.it sidis materiale edile

www.sirio-is.it sidis materiale edile www.sirio-is.it sidis materiale edile WWW.SIRIO-IS.IT SIRIO INFORMATICA E SISTEMI Oltre trenta anni d esperienza consolidata grazie a criteri produttivi all avanguardia e a know-how specialistico, applicati

Dettagli

Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia

Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia Milano, 24 giugno 2014 Trenitalia Trenitalia, società del Gruppo Ferrovie

Dettagli

Stoccaggio e gestione dei depositi per conto terzi (outsourcing): ricevimento, stoccaggio e preparazione delle merci a temperatura controllata;

Stoccaggio e gestione dei depositi per conto terzi (outsourcing): ricevimento, stoccaggio e preparazione delle merci a temperatura controllata; AZIENDA Blu Pegaso è il partner logistico che ti offre una costellazione di servizi su misura delle tue esigenze: progetta e realizza soluzioni di logistica integrata su misura per il cliente. L obiettivo

Dettagli

determinazione della quantità fisica di prodotti da realizzare nel periodo considerato BUDGET DI PRODUZIONE BUDGET della PRODUZIONE

determinazione della quantità fisica di prodotti da realizzare nel periodo considerato BUDGET DI PRODUZIONE BUDGET della PRODUZIONE Budget delle vendite L articolazione per Centri di Costo determinazione della quantità fisica di prodotti da realizzare nel periodo considerato 1 I criteri per individuare i centri di costo sono: Rilevanza

Dettagli

Asservimenti laser. Carico e scarico lamiere. Trasloelevatori lamiere. Trasloelevatori cassoni

Asservimenti laser. Carico e scarico lamiere. Trasloelevatori lamiere. Trasloelevatori cassoni Monofronte pag.6 Bifronte pag.8 Profili lunghi pag.10 Asservimenti laser pag.12 Carico e scarico lamiere pag.16 Trasloelevatori lamiere pag.18 Trasloelevatori cassoni pag.20 3 MOVIMENTARE IN SICUREZZA,

Dettagli

Page 1. GESTIONE DEI CANALI DI MARKETING, SUPPLY CHAIN MANAGEMENT E DISTRIBUZIONE AL DETTAGLIO (CAP. 16, 17, 18) Unit 11 Slide 11.2.

Page 1. GESTIONE DEI CANALI DI MARKETING, SUPPLY CHAIN MANAGEMENT E DISTRIBUZIONE AL DETTAGLIO (CAP. 16, 17, 18) Unit 11 Slide 11.2. COMUNICAZIONE D IMPRESA Anno Accademico 2014/2015 GESTIONE DEI CANALI DI MARKETING, SUPPLY CHAIN MANAGEMENT E DISTRIBUZIONE AL DETTAGLIO (CAP. 16, 17, 18) Unit 11 Slide 11.2.1 SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ

Dettagli

Magazzini industriali

Magazzini industriali Magazzini industriali Magazzini industriali 1 Funzioni Proteggere le merci a scorta Si devono conservare i materiali e componenti impiegati in produzione, quelli realizzati durante i cicli di produzione

Dettagli

La pianificazione dell equilibrio finanziario

La pianificazione dell equilibrio finanziario La pianificazione dell equilibrio finanziario Sebastiano Di Diego - Fabrizio Micozzi 1 L ottimizzazione della gestione delle fonti di finanziamento richiede l analisi di una metodologia di calcolo del

Dettagli

Credemfactor spa. Luciano Braglia Amministratore Delegato. Reggio Emilia 29 aprile 2016

Credemfactor spa. Luciano Braglia Amministratore Delegato. Reggio Emilia 29 aprile 2016 Credemfactor spa Luciano Braglia Amministratore Delegato Reggio Emilia 29 aprile 2016 Nuovo servizio on line che permette alle imprese di cedere i propri crediti in modo comodo, veloce, sicuro Il processo

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto. per il trasporto delle merci per ferrovia PRODOTTI

Condizioni Generali di Contratto. per il trasporto delle merci per ferrovia PRODOTTI Condizioni Generali di Contratto per il trasporto delle merci per ferrovia PRODOTTI Divisione Cargo EDIZIONE IN VIGORE DAL ORDINE DI SERVIZIO REGISTRAZIONE 1 01/03/2010 n. 3 del 28/01/2010 Serie 3 n.4633

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DELLE INFRASTRUTTURE LOGISTICHE

TECNICO SUPERIORE DELLE INFRASTRUTTURE LOGISTICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DELLE INFRASTRUTTURE LOGISTICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DELLE INFRASTRUTTURE

Dettagli

Nastri trasportatori per aeroporti. Il vostro business è il nostro business! Ci prendiamo cura dei bagagli dal banco del check-in fino al ritiro!

Nastri trasportatori per aeroporti. Il vostro business è il nostro business! Ci prendiamo cura dei bagagli dal banco del check-in fino al ritiro! IT Il vostro business è il nostro business! Nastri trasportatori per aeroporti Ci prendiamo cura dei bagagli dal banco del check-in fino al ritiro! Vi aiutiamo a raggiungere gli obiettivi di Tempo Minimo

Dettagli

PER LE AZIENDE DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE SIMAG. Soluzioni Informatiche di Qualità

PER LE AZIENDE DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE SIMAG. Soluzioni Informatiche di Qualità Q SISTEMA INFORMATIVO PER LE AZIENDE DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE SIMAG Soluzioni Informatiche di Qualità SIMAG I Moduli di SIMAG Dati tecnici e costi Distinta base La distinta base è lo strumento più

Dettagli

IL MONDO NON È MAI STATO COSÌ PICCOLO

IL MONDO NON È MAI STATO COSÌ PICCOLO IL MONDO NON È MAI STATO COSÌ PICCOLO I NOSTRI SERVIZI ESPRESSO AEREO La formula door to door, garantisce il ritiro della merce direttamente presso il domicilio del cliente e il recapito in Europa e nel

Dettagli

Soluzioni IT per la gestione dei Terminali Intermodali

Soluzioni IT per la gestione dei Terminali Intermodali Soluzioni IT per la gestione dei Terminali Intermodali AlmavivA TSF S.p.A. 00137 Roma Via Casal Boccone 188-190 Tel. +39 06 43621 ww.tsf.it Fausto Legnini L Azienda I I pendenti pendenti & gli gli skill

Dettagli

Ministero dei Trasporti. Direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati per l anno 2008

Ministero dei Trasporti. Direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati per l anno 2008 Ministero dei Trasporti Direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati per l anno 2008 IL MINISTRO DEI TRASPORTI VISTO l art. 6, comma 1, del nuovo codice

Dettagli

SCS LOGISTICA TRASPORTI SPEDIZIONI

SCS LOGISTICA TRASPORTI SPEDIZIONI SCS LOGISTICA TRASPORTI SPEDIZIONI Sistema Informatico per la Gestione della Società di, Logistica Trasporti Spedizioni Pagina 1 di 20 INDICE 1 SCOPO E FINALITÀ DEL DOCUMENTO... 4 2 DESCRIZIONE GENERALE...

Dettagli

Gestione Servizi Doganali

Gestione Servizi Doganali Gestione Servizi Doganali GESTIONE SERVIZI DOGANALI Background La gestione delle attività dogali di import/export o transito richiede da sempre figure specializzate all interno delle aziende in grado di

Dettagli