Windows Internals Tour

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Windows Internals Tour"

Transcript

1 Windows Internals Tour Windows File System Andrea Dell Amico Microsoft Student Partner

2 21 Aprile 2012 Roma 3

3 Sommario File Systems supportati da Windows NTFS Design Goals Architettura del File System Driver Operazioni NTFS Windows File System On-Disk Structure Compressione NTFS BitLocker One more thing

4 Windows File System - Terminology Settori: Blocchi indirizzabili in hardware su un media di storage La dimensione tipica è di 512 bytes in un sistema x86 Formato File System: Definisce come i dati sono memorizzati nel media di storage Impatta sulle caratteristiche: permessi e sicurezza, limitazioni, supporto dischi grandi dimensioni Clusters: Blocchi indirizzabili che possono essere usati dal FS La dimensione è sempre multipla di quella dei settori Dimensione = tradeoff tra efficienza di spazio e tempo di accesso Metadata: Sono informazioni di supporto alla gestione del FS Contiene le informazioni per localizzare i file e directory in un volume Tipicamente non accessibili alle applicazioni

5 Formati supportati da Windows CD-ROM File System (CDFS) Universal Disk Format (UDF) File Allocation Table (FAT12, FAT16, FAT32, exfat) New Technology File System (NTFS)

6 NTFS NTFS è il file System Nativo di Windows NTFS usa indici a 64-bit per l identificazione dei cluster In teoria può indirizzare volumi fino a 16 exabytes (16 miliardi di GB) Da Windows 2000 il limite è stato settato a 128 TB utilizzando cluster da 64-KB indirizzabili a 32-bit Perché usare NTFS al posto del Fat? FAT è semplice, rende alcune operazioni più veloci, ma NTFS supporta: File e HD di grandi dimensioni Migliori prestazioni in HD grandi, con grandi cartelle e piccoli file Affidabilità Sicurezza

7 NTFS Design Goals Superare i limitazioni inerenti a FAT / HPFS FAT (File Allocation Table) non supporta dischi di grandi dimensione FAT16 (MS-DOS file system) supporta solo 2 16 clusters e dischi da 2 GB ( con clusters da 64 Kb) FAT / root directory rappresentano un singolo punto di fallimento Il numero di record nella root directory è limitato HPFS ha rimosso alcune limitazioni del FAT, ma non supporta sicurezza, tecnologie di ripristino, ridondanza dei dati e faulttolerance (versioni successive di HPFS supportano fino a dischi da 2TeraByte)

8 NTFS Recoverability Nel passato l ottimizzazione dell I/O dei PC era focalizzato sulla velocità NTFS ha cambiato questa visione l affidabilità è diventata la cosa più importante: Le operazioni di I/O che alterano la struttura di NTFS sono implementate con transazioni atomiche Cambio della struttura delle directory, Estendere file, allocare lo spazio per nuovi file Le transazioni devono essere completate o annullate NTFS memorizza in modo ridondante le informazioni vitali per l FS Al contrario in FAT e HPFS, c è un singolo settore che contiene tutte le informazioni critiche Un errore di lettura di questo settore causa la perdita del volume

9 NTFS Security and Recoverability La sicurezza di NTFS deriva dal modello a oggetti di Windows L apertura di un file è implementata come un oggetto, i descrittori di sicurezza sono memorizzanti come parte del file Il sistema di gestione della sicurezza di NT verifica i diritti di accesso quando un processo tenta di accedere ad un oggetto L amministratore e owner del file possono impostare le proprietà di sicurezza NTFS recoverability garantisce l integrità della struttura del FS Non può garantire il completo ripristino dei file degli utenti Modello stratificato + FTDISK driver Mirroring of data RAID level 1 Striping of data RAID level 5 (un disco con informazioni di parità)

10 Altre funzionalità di NTFS Multiple data streams Unicode-based names Hard links Junctions Compression and sparse files Change logging Per-user volume quotas Link tracking Encryption POSIX support Defragmentation

11 Dischi e File Grandi FAT16: Tabella a 16-bit memorizza la struttura del disco Fino a clusters per volume (#files!!); la dimensione dei cluster è modificabile FAT32: Introdotto con Windows kb clusters per volumi fino a 8 GB Può riallocalre la root directory / mantenere una copia di backup della FAT La Root directory è una lista di cluster, non ci sono limiti al numero di entry HPFS (supporto rimosso in NT 4.0): 32 bits per enumerare le unità di allocazione, 4 GB la dimensione massima dei file Alloca lo spazio in settori fisici da 512 bytes (alcuni dischi con geometria a 1024 bit per settore non sono supportati)

12 Dischi e File Grandi (cont.) NTFS indica i cluster con indici a 64-bit Fino a 2 64 clusters di 64 Kbytes di dimensione Dimensione massima dei file: 2 64 bytes Dimensione dei cluster modificabile 512 bytes per dischi piccoli Fino a 64Kb per dischi grandi

13 NTFS Cluster Size La dimensione dei cluster dipende dalla dimensione del disco 512 bytes per dischi piccoli (up to 512 MB) 1 KB per dischi fino a 1 GB 2 KB per dischi tra 1 e 2 GB 4 KB per dischi più grandi di 2 GB Tradeoff: frammentazione del disco e spazio sprecato

14 Multiple Data Streams In NTFS, ogni unità di informazione associata ad un file (il nome, il proprietario, i time stamp, il contenuto, etc) sono implementate come un file attribute (NTFS object attribute) Ogni attributo consiste in un singolo stream, che è una sequenza di bytes Questa generica implementazione permette di aggiungere nuovi attributi ad un file

15 Multiple Data Streams Un file NTFS ha uno stream di default che non ha nome Una applicazione può creare nuovi stream, fornendone un nome e riferendosi a questi con il nome scelto Al fine di non modificare le Microsoft Windows I/O API, che prendono come argomento un nome di file, i data stream aggiuntivi possono essere riferiti aggiungendo : al nome del file: es myfile:stream2

16 Unicode Names Il supporto Unicode è ereditato da Windows, è quindi possibile salvare file, directory e volumi con un set completo di caratteri

17 Hard Links Un Hard link consente di riferire path diversi allo stesso file o directory Se si crea un hard link a C:\Users\Documents\Spec.doc che si riferisce al file C:\My Documents\Spec.doc, I due percorsi puntano allo stesso file fisico, una modifica dell uno si riflette su entrambi

18 Junctions Le Junctions sono anche chiamati symbolic links, permettono di redirigere i file o le directory ad altre posizioni Se il path è C:\Drivers è una junction che redirige a C:\Winnt\System32\Drivers, una applicazione che legge C:\Drivers\Ntfs.sys, avrebbe accesso a C:\Winnt\System\Drivers\Ntfs.sys Può essere creata con il comando: mklink /J NomeJunction PercorsoDiDestinazione

19 Nei sistemi precedenti a Windows Vista, le junction possono essere create con il juction tool di Sysinternals o il tool linkd tool dal Resource Kits Junctions

20 Change Logging Molte applicazioni, come le utility di backup necessitano di monitorare i cambiamenti dei volumi su cui operano C è un quindi un modo per l applicazione di aspettare la disponibilità di una directory ed essere notificata in caso di modifica

21 Change Logging Con Windows 2000, NTFS include I change log, che tengono traccia degli eventi che avvengono nel FS, sono implementati come record metadata Se il file supera la dimensione imposta, NTFS elimina I dati più vecchi Le applicazioni devono usare le Win32 API per leggere gli eventi Il log è condiviso e in genere abbastanza grande per tenere traccia di tutte le modifiche anche in caso di operazione con grandi I/O

22 Per-User Volume Quotas Le NTFS Quota permettono di definire la quantità di spazio disco utilizzabile da ciascun utente. Può essere configurato per registrare nell Event Log il superamento della soglia di attenzione da parte di utente. Se un utente supera il limite imposto, l evento viene registrato e l operazione di scrittura interrotta con un avviso di disco pieno Lo spazio occupato viene calcolato in base alla somma della dimensione logica dei file e directory che hanno l utente come proprietario degli stessi.

23 Link Tracking Numerosi tipi di link simbolici sono usati dalle applicazioni: I collegamenti permettono agli utenti di collocare i file nel loro ambiente di lavoro (es desktop) indipendentemente dalla loro posizione nel file system Object linking and embedding (OLE) permettono ai documenti di un applicazione di essere nei documenti di un altra In passato erano difficili da gestire Se spostavi la sorgente il link si rompeva Ora Windows ha un servizio di link-tracking, TrkWks (gira dentro services.exe), che tagga le sorgenti con un unique object ID e le rialloca in caso di spostamenti

24 Encryption L implementazione della sicurezza di NTFS è applicabile a file e directory. Non è efficace in caso di violazione fisica della macchina: Installazione parallela di altra copia di Windows NTFSDOS Boot Disk / Live / etc. Encrypting File System (EFS) Come la compressione è trasparente all utente E implementata come attributo per file e directory I file crittografati con EFS possono essere letti solo dall account che possiede la chiave privata corrispondente. La chiave privata è rilasciata solo dopo l autenticazione dell utente stesso. EFS è integrato al livello più basso di NTFS anche se è implementato come un file system filter.

25 POSIX Support Il supporto POSIX richiede alcune caratteristiche specifiche implementate in NTFS: Un descrittore di protezione per i gruppi Nomi dei file case sensitive Indicazioni di accesso e informazioni dettagliate sull orario.

26 Filenames POSIX: Case-sensitive, trailing periods & spaces NTFS namespace equivalente al POSIX space Win32: File name lunghi, con unicode Punti multipli, spazi, punti iniziali MS-DOS: Nomi da 8.3 caratteri, non case sensitive NTFS genera i nomi MS-DOS per i file Win32 automaticamente Funzionano come alias NTFS Memorizzati nella stessa directory; dir /x Namespaces POSIX subsystem Win32 subsystem MS-DOS Win16 clients

27 Deframmentazione Frammentazione: un file si dice frammentato quando non è memorizzato in cluster contigui La frammentazione è significativa solo nei dischi a piatti rotanti, nei nuovi supporti SSD (Solid State Disk) invece non esiste.

28 Deframmentazione Anche se è comune opinione che NTFS non si frammenti, questo non è vero: Le API della deframmentazione sono incluse fin da NT 4 Windows 2000 ha introdotto un deframmentatore non schedulabile In Windows XP è stata aggiunta una implementazione da linea di comando In Windows 7 il defrag è automatico, disattivato di default se è presente un disco allo stato solido

29 NTFS File System Driver Flush the log file Log file service Write the cache Cache manager Access the mapped file or flush the cache Log the transaction Read/write the file Load data from disk into memory I/O manager NTFS driver Fault tolerant driver Disk driver Read/write a mirrored or striped volume Read/write the disk Virtual memory manager

30 Componenti di NTFS Cache Manager System wide caching Per NTFS e altri drivers di file systems Includendo i driver di network file system (server and redirectors) Cached files sono mappati nella memoria virtuale L interfaccia specializzata da Cache Manager NT manager della memoria virtuale Il Memory manager ordina a NTFS di accedere ai driver del disco ed ottenere i file Log File Service 2 copie dei transaction logs I Transaction log sono scritti su disco prima che la cache in scrittura sia inviata al disco stesso Cache manager esegue il flush dell operazione corrente

31 NTFS & File Objects Process Object manager data structures Handle table App accesses files as NT objects by handles. Object Manager and security subsystem verify access rights File object File object NTFS data structures (used to manage the on-disk structure) Stream control blocks Data attribute Userdefined attribute File control block NTFS database (on disk) Master file table

32 NTFS On-Disk Structure I volumi corrispondono alle partizioni logiche dei dischi fissi E possibile creare volumi fault tollerant distribuiti su più dischi Variano dalla SKU di Windows le modalità supportate I volumi consistono in una serie di file + lo spazio vuoto FAT volume: alcune aree sono formattate in modo specifico per l FS NTFS volume: tutti i dati sono memorizzati come normali file NTFS fa riferimento internamente ai cluster Cluster factor: #sectors/cluster; varia con la dimensione dl volume; (l intero numero dei settori fisici è sempre potenza di 2) Logical Cluster Numbers (LCNs): Si riferiscono alla locazione fisica dei cluster LCN sono l indice contiguo di tutti i cluster del volume

33 Master File Table Tutti i dati memorizzati in un volume sono contenuti in un file MFT: Il cuore della struttura dei volumi NTFS Implementata come un array di file records Una riga per ogni file del volume (inclusa una riga per la MFT stessa) Archivio dei Metadata con le informazioni sulla struttura del file system (file nascosti; $MFT; $Volume...) Più di un MFT record per i file molto frammentati NTFS metadata file MFT MFT copy (partial) Log file Volume file Attribute def. table Root directory Bitmap file Boot file Bad cluster file... User files and dirs.

34 Operazioni NTFS Montare un volume 1. NTFS controlla nei boot file per individuare l indirizzo fisico della MFT ($MFT) 2. Il secondo record della MFT punta ad una copia della MFT stessa ($MFTMirr) Necessaria per trovare i metadati se la MFT è corrotta 3. I record della MFT contengono la mappatura VCN a LCN 4. NTFS ottine dalla MFT l indirizzo dei metadati NTFS apre questi file 5. NTFS esegue le operazioni di ripristino 6. Il file system è ora pronto e accessibile all utente

35 NTFS metadata NTFS writes to log file ($LogFile) Memorizza tutti i comandi che cambiano la struttura del volume Root directory: Quando NFTS cerca di aprire un file, parte sempre dalla root directory Quando il file è trovato, ne memorizza il riferimento della MFT Nelle seguenti operazioni di I/O è possibile accedere al record MFT direttamente Bitmap file ($Bitmap): memorizza lo stato di allocazione del volume (1 bit, 1 cluster) Boot file ($Boot): Contine il codice del bootstrap E memorizzato in una specifica area del disco Rappresentato come file -> file ops. possible (!) (non è editabile)

36 NTFS metadata (contd.) Bad-cluster file ($BadClus) Memorizza la locazione dei Bad-Cluster Volume file ($Volume) Contiene: nome del volume, versione NTFS Bit, che indica se il volume è corrotto Attribute Definition Table ($AttrDef) Definisce quali sono gli attributi supportati dal volume Indica cosa può essere indicizzato, recuperato, etc.

37 LCN vs VCN NTFS si riferisce alle locazioni fisiche attraverso LCN Physical cluster = LCN * cluster-factor Virtual Cluster Numbers (VCNs): Memorizza i cluster che appartengono ad un file; mappato sul LCN LCNs non sono necessariamente fisicamente contigui

38 File Records & File Reference Numbers Sequence number File number 0 I file nei Volumi NFTS sono identificati dal file reference File number == index in MFT Sequence number usato per i controlli di consistenza; incrementato ogni volta che il file è riusato File Records: Un file è una collezione di coppie attributi/valori (uno di questi è il dato) Altri attributi: filename, time stamp, security descriptor,... Ogni attributo del file è memorizzato come uno stream di byte all interno del file

39 File Records (contd.) NTFS non legge e scrive file: Legge e scrive attributi Operazioni: create, delete, read (byte range), write (byte range) Read/write lavorano su attributi senza nome Master File Table Windows optimization: Security descriptors are stored in a central file and referenced by each file record (saves disk space) Standard information Filename Security descriptor Data MFT record for a small file

40 Attributi Standard dei file su NTFS Attribute Standard information Filename Security descriptor data Index root, index Attribute list Description File attributes: read-only, archive, etc; time stamps; creation/modification time; hard link count Name in Unicode characters; multiple filename attributes possible (POSIX links!!); short names for access by MS-DOS and 16-bin Win applications Specifies who owns the file and who can access it Contents of the file; a file has one default unnamed data attribute; directory has no default data attrib. Three attributes used to implement filename allocation, bitmap index for large directories (dirs. only) List of attributes that make up the file and first reference of the MFT record in which the attribute is located (for files which require multiple MFT file records)

41 Attributi (contd.) Tutti gli attributi in un file record hanno un nome e un valore NTFS identifica gli attributi con: Nomi maiuscoli che iniziano con $: $FILENAME, $DATA Attribute s value: Byte stream Il nome del file per $FILENAME I Bytes di dati per $DATA I nomi degli attributi corrispondo ad un typecode numerico Gli attributi dei file nel record MFT sono memorizzati nell ordine dei typecode Alcuni attributi possono comparire più di una volta (es. Nome del file)

42 MS-DOS filenames in NTFS Standard info NTFS filename MS-DOS filename Security desc. Data MFT file record with MS-DOS filename attribute Il nome NTFS e il nome MS-DOS sono memorizzati nello stesso record e puntano allo stesso file La rinominazione cambia entrambi i nomi Apertura, lettura, scrittura, cancellazione lavorano con entrambi i nomi allo stesso modo. POSIX hardlinks sono implementati allo stesso modo Cancellare un file con più nomi, decrementa solo il contatore dei link Generazione dei nomi MS-DOS: 1. Rimuove caratteri illegali, rimuove altri caratteri non alfanumerici ad eccezione dei punti, tronca a 6 caratteri. 2. Concatena ~1 al nome; tronca l estensione a 3 caratteri, tutti maiuscoli 3. Inscrementa ~1 se trova duplicati nella stessa cartella

43 Resident & Nonresident Attributes File Piccoli: Tutti gli attributi sono memorizzati nella MFT Gli attributi che risiedono nella MFT sono chiamati resident Tutti gli attributi iniziano con un header (sempre contenuto nella MFT) L Header include l offset to attr. value e lunghezza del value Standard info NTFS filename Security desc. Data header RESIDENT Offset: 8h Length: 14h MYFILE.DAT value

44 Attributes (contd.) Piccole Cartelle: Index root contiene i riferimenti ai file e subdirectory Standard info NTFS filename Security desc. MFT file record for a small directory Se l attributo non sta nella MFT: Index root Index of files file1, file2, file3,... Empty NTFS alloca un cluster separato (run, extent) per memorizzare il valore NFTS alloca altri run se l attributo cresce nel tempo Questi attributi sono chiamati non-resident L Header degli attributi non-resident contiene l informazione sulla loro locazione

45 Large files & directories Standard info NTFS filename Security desc. Data HPFS extended attr. MFT record for large file with 2 data runs Solo gli attributi che possono crescere devono essere non-resident Il nome del file e le informazioni standard devono essere sempre resident Gli indici dei file per le directory formano dei B+ tree Standard info NTFS filename Security desc. Index root file4, file8 MFT file record for a large directory with nonresident filename index file1, file2, file3 Index allocation Index of files VCN-to-LCN mappings file5, file6 Bitmap

46 Large files (contd.) NTFS keeps track of runs by means of VCN (Virtual Cluster Numbers) Logical Cluster Numbers rappresentano l intero volume Virtual Cluster Numbers rappresentano i cluster che fan parte di un file La lista degli attributi può estendersi tra più run (non solo i dati) Standard info NTFS filename Security desc. Data VCN-to-LCN mappings for a nonresident data attribute Startin g VCN Startin g LCN Number of clusters VCN Data LCN VCN Data LCN

47 Compressione NFTS supporta la compressione trasparente dei file Se una cartella è indicata come compressa, tutti i file contenuti e le sub directory sono compresse La compressione è a livello di cluster ed è applicata a 16 blocchi di ogni file La compressione è attivabile dalla GUI del sistema operativo.

48 Compression of sparse files NTFS azzera tutto il contenuto del file alla creazione Molti sparse files contengono una gran quantità di zeri Questi occupano spazio quelli inutili sono compressi. Standard info NTFS filename Security desc. Data VCN Data LCN VCN Data Startin g VCN Startin g LCN Number of clusters LCN Certain ranges of VCNs have no disk allocation (16-31, )

49 Compressing Nonsparse Data NTFS divide i file non processati in unità di compressione da 16 cluster l una. Alcune sequenze non possono essere molto compresse NTFS determina se è possibile comprimere di almeno un cluster ogni unità Se i dati non possono essere compressi, alloca lo spazio e li scrive su disco Se i dati possono essere compressi di almeno un cluster, NTFS alloca solo lo spazio necessario per la memorizzazione dell informazione compressa Quando sono scritti dati, NTFS si assicura che ogni run inizi sempre al limite del 16 cluster. In lettura/scrittura si accede sempre all intera unità di compressione Lettura anticipata + decompressione asincrona migliorano le performance

50 Data runs of a compressed file VCN 0 15 Compressed data LCN Compressed data Noncompressed data Startin g VCN Startin g LCN No. of cluster s Compressed data MFT record for a compressed file

51 VHD: Virtual Hard Disk E un file che riprende le caratteristiche di un HD fisico Le specifiche sono disponibili sotto Microsoft Open Specification Promise Supportato dalla maggior parte dei software di virtualizzazione Integrato in Windows 7 / 2008 R2

52 BitLocker e BitLocker to Go Introdotto in Windows Vista Sistema di crittografia per la protezione dell intero volume Utilizza AES 128 o AES 256 (con o senza diffusione) Integrato con TPM

53 BitLocker Drive Encryption Architecture PreOS Static OS All Boot Blobs unlocked Volume Blob of Target OS unlocked TPM Init BIOS MBR BootSector BootBlock BootManager OS Loader Start OS

54 Disk Layout And Key Storage OS Volume Encrypted OS Encrypted Page File Encrypted Temp Files Encrypted Data Encrypted Hibernation File Dove è l Encryption Key? 1. SRK (Storage Root Key) dentro il TPM 2. SRK encrypts FVEK (Full Volume Encryption Key) protetta da TPM/PIN/USB Storage Device 3. FVEK memorizzata (encrypted da SRK) nel HD dentro l OS Volume OS Volume 3 System 2 FVE K System Volume Contains: MBR, Boot manager, Boot Utilities (Unencrypted, small) 1 SRK

55 Come superare BitLocker? 1. Trovare la macchina Target 2. Controllare che sia accesa o in Standby 3. Raffreddare la ram con uno spray criogenico 4. Fare il dump della RAM con un USB boot disk 5. Trovare la chiave di BitLocker analizzando il dump 6. Facile no?

56 One more thing

57 ReFS: Resilient File System Disponibile in Windows Server 8 Solo per volumi dati (no boot) Integrità dei metadati con checksums

58 ReFS: B+ tree on-disk structure

59 DOMANDE, RICHIESTE, SUGGERIMENTI?

60 GRAZIE A TUTTI PER L ATTENZIONE!

61 Copyright Notice David A. Solomon and Mark Russinovich These materials are part of the Windows Operating System Internals Curriculum Development Kit, developed by David A. Solomon and Mark E. Russinovich with Andreas Polze Microsoft has licensed these materials from David Solomon Expert Seminars, Inc. for distribution to academic organizations solely for use in academic environments (and not for commercial use)

62 Microsoft, Windows Server 2003 R2, Windows Server 2008, Windows 7 and Window Vista are either registered trademarks or trademarks of Microsoft Corporation in the United States and/or other countries. The names of actual companies and products mentioned herein may be the trademarks of their respective owners. The information herein is for informational purposes only and represents the current view of Microsoft Corporation as of the date of this presentation. Because Microsoft must respond to changing market conditions, it should not be interpreted to be a commitment on the part of Microsoft, and Microsoft cannot guarantee the accuracy of any information provided after the date of this presentation. MICROSOFT MAKES NO WARRANTIES, EXPRESS, IMPLIED OR STATUTORY, AS TO THE INFORMATION IN THIS PRESENTATION.

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II)

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Implementazione del file system Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2011-12 Implementazione del File System Sommario Realizzazione del

Dettagli

Struttura del File-System! Implementazione del File System! Filesystem!

Struttura del File-System! Implementazione del File System! Filesystem! Struttura del File-System Implementazione del File System Struttura dei File Unità logica di memorizzazione Collezione di informazioni correlate File control block (inode) struttura dati per le informazioni

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Sistemi Operativi. Implementazione del File System

Sistemi Operativi. Implementazione del File System Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Implementazione del file system Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2008-09 Implementazione del File System Sommario Realizzazione del

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II)

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Implementazione del file system Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2009-10 Implementazione del File System Sommario Realizzazione del

Dettagli

Sistemi Operativi Il Sistema Operativo Windows (parte 3)

Sistemi Operativi Il Sistema Operativo Windows (parte 3) Sistemi Operativi Il Sistema Operativo Windows (parte 3) Docente: Claudio E. Palazzi cpalazzi@math.unipd.it Crediti per queste slides al Prof. Tullio Vardanega Architettura di NTFS 1 NTFS file system adottato

Dettagli

File system. Chiamate di sistema POSIX Esempi: Chiamate di sistema Windows Esempio: Esercizi. 4.3 BSD Linux NTFS. Sistemi Operativi mod B 12.

File system. Chiamate di sistema POSIX Esempi: Chiamate di sistema Windows Esempio: Esercizi. 4.3 BSD Linux NTFS. Sistemi Operativi mod B 12. File system Chiamate di sistema POSIX Esempi: 4.3 BSD Linux Chiamate di sistema Windows Esempio: NTFS Esercizi 12.1 Le chiamate di sistema di UNIX per file UNIX mette a disposizione sia chiamate di sistema

Dettagli

Indice. settembre 2008 Il File System 2

Indice. settembre 2008 Il File System 2 Il File System Indice 4. Il File System 5. Vantaggi del FS 6. Protezione 7. Condivisione 8. I file - 1 9. I file - 2 10. Attributi dei file 11. Directory 12. Livelli di astrazione - 1 13. Livelli di astrazione

Dettagli

Sistemi Operativi IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM. Implementazione del File System. Struttura del File System. Implementazione

Sistemi Operativi IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM. Implementazione del File System. Struttura del File System. Implementazione IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM 9.1 Implementazione del File System Struttura del File System Implementazione Implementazione delle Directory Metodi di Allocazione Gestione dello spazio libero Efficienza

Dettagli

Sistemi Operativi IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM. D. Talia - UNICAL. Sistemi Operativi 9.1

Sistemi Operativi IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM. D. Talia - UNICAL. Sistemi Operativi 9.1 IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM 9.1 Implementazione del File System Struttura del File System Implementazione Implementazione delle Directory Metodi di Allocazione Gestione dello spazio libero Efficienza

Dettagli

Sistemi Operativi. Organizzazione logica ed implementazione di un File System

Sistemi Operativi. Organizzazione logica ed implementazione di un File System Modulo di Sistemi Operativi per il corso di Master RISS: Ricerca e Innovazione nelle Scienze della Salute Unisa, 17-26 Luglio 2012 Sistemi Operativi Organizzazione logica ed implementazione di un File

Dettagli

11 Realizzazione del File System. 11.1.1 Struttura a livelli (fig. 11.1) 11.4 Allocazione dei file

11 Realizzazione del File System. 11.1.1 Struttura a livelli (fig. 11.1) 11.4 Allocazione dei file 11 Realizzazione del File System 1 Metodi di allocazione Allocazione contigua Allocazione concatenata e varianti Allocazione indicizzata e varianti Gestione dello spazio libero 11.1.1 Struttura a livelli

Dettagli

Sistemi Operativi. Lez. 16 File System: aspetti implementativi

Sistemi Operativi. Lez. 16 File System: aspetti implementativi Sistemi Operativi Lez. 16 File System: aspetti implementativi Layout disco Tutte le informazioni necessarie al file system per poter operare, sono memorizzate sul disco di boot MBR: settore 0 del disco,

Dettagli

Lezione 11. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

Lezione 11. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Lezione 11 system Sistemi operativi 12 maggio 2015 System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata SO 15 11.1 Di cosa parliamo in questa lezione? L interfaccia : system 1 Il

Dettagli

Gestione dell accesso alla rete con Network Access Protection

Gestione dell accesso alla rete con Network Access Protection Gestione dell accesso alla rete con Network Access Protection Piergiorgio Malusardi IT Pro Evangelist http://blogs.technet.com/pgmalusardi piergiorgio.malusardi@microsoft.com Le persone sono il problema

Dettagli

Sistemi Operativi File System (parte 2)

Sistemi Operativi File System (parte 2) Sistemi Operativi File System (parte 2) Docente: Claudio E. Palazzi cpalazzi@math.unipd.it Crediti per queste slides al Prof. Tullio Vardanega Realizzazione del file system 1 I file system (FS) sono memorizzati

Dettagli

Realizzazione del file system

Realizzazione del file system Realizzazione del file system Struttura del file system Metodi di allocazione: Contigua Concatenata Indicizzata Gestione dello spazio libero Realizzazione delle directory Efficienza e prestazioni Ripristino

Dettagli

Implementazione del File System

Implementazione del File System Implementazione del file system Implementazione del File System Struttura del file system. Realizzazione del file system. Implementazione delle directory. Metodi di allocazione. Gestione dello spazio libero.

Dettagli

Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia

Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia Contenimento dei costi di gestione Acquisizioni/ merge Rafforzare la relazione con

Dettagli

File system. Realizzazione del file system. Struttura del file system. Struttura del file system. Realizzazione del file system

File system. Realizzazione del file system. Struttura del file system. Struttura del file system. Realizzazione del file system Realizzazione del file system Struttura del file system Metodi di allocazione: Contigua Concatenata Indicizzata Gestione dello spazio libero Realizzazione delle directory Efficienza e prestazioni Ripristino

Dettagli

Capitolo 11 -- Silberschatz

Capitolo 11 -- Silberschatz Implementazione del File System Capitolo 11 -- Silberschatz Implementazione del File System File system: Definizione dell aspetto del sistema agli occhi dell utente Algoritmi e strutture dati che permettono

Dettagli

Filesystem e permessi NTFS

Filesystem e permessi NTFS Filesystem e permessi NTFS Bernardo Palazzi AAA Authentication, Authorization (access control), Accounting AAA Working Group, IETF logging, auditing Authentication Access Control Access log Accounting

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. Realizzazione del file system. Prof. Luca Gherardi Prof.ssa Patrizia Scandurra (anni precedenti) (MODULO DI INFORMATICA II)

SISTEMI OPERATIVI. Realizzazione del file system. Prof. Luca Gherardi Prof.ssa Patrizia Scandurra (anni precedenti) (MODULO DI INFORMATICA II) SISTEMI OPERATIVI (MODULO DI INFORMATICA II) Realizzazione del file system Prof. Luca Gherardi Prof.ssa Patrizia Scandurra (anni precedenti) Università degli Studi di Bergamo a.a. 2012-13 Sommario Realizzazione

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Sistemi Operativi a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella Il Sistema Operativo Sistema Operativo 2 Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo è uno strato

Dettagli

Controllo I/O Costituito dai driver dei dispositivi e dai gestori dei segnali d interruzione.

Controllo I/O Costituito dai driver dei dispositivi e dai gestori dei segnali d interruzione. C6. REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM Struttura del file system Un file è analizzabile da diversi punti di vista. Dal punto di vista del sistema è un contenitore di dati collegati tra di loro, mentre dal punto

Dettagli

Paragon NTFS per Mac OS X. Manuale Utente

Paragon NTFS per Mac OS X. Manuale Utente Paragon NTFS per Mac OS X 2 Introduzione... 3 Panoramica delle caratteristiche... 3 Caratteristiche chiave... 3 Media supportati... 3 Per iniziare... 4 Distribuzione... 4 Registrazione... 4 Registrazione

Dettagli

Cogliere le opportunità offerte dalla Mobility. Claudia Bonatti, Direttore Divisione Windows Microsoft Italia

Cogliere le opportunità offerte dalla Mobility. Claudia Bonatti, Direttore Divisione Windows Microsoft Italia Cogliere le opportunità offerte dalla Mobility Claudia Bonatti, Direttore Divisione Windows Microsoft Italia La Mobility ha cambiato il nostro modo di lavorare e può cambiare il modo in cui le aziende

Dettagli

Memorizzazione dei dati: Dischi e File

Memorizzazione dei dati: Dischi e File Memorizzazione dei dati: Dischi e File Query\update Query plan Execution Engine richieste di indici, record e file Index/file/record Manager comandi su pagine Query Compiler Buffer Manager Lettura/scrittura

Dettagli

Riccardo Sponza Technical Evangelism Manager Microsoft Italia

Riccardo Sponza Technical Evangelism Manager Microsoft Italia Riccardo Sponza Technical Evangelism Manager Microsoft Italia SOA/EDA Composite Apps Software + Services Esercizio EAI Integrazione Punto-a-Punto Web services Consolidamento dell Infrastruttira Razionalizzazione

Dettagli

Il file system. File system. Fornisce il meccanismo per la memorizzazione e l accesso di dati e programmi Consiste di due parti

Il file system. File system. Fornisce il meccanismo per la memorizzazione e l accesso di dati e programmi Consiste di due parti Il file system File system Fornisce il meccanismo per la memorizzazione e l accesso di dati e programmi Consiste di due parti Collezione di file Struttura di cartelle (directory) 1! Interfaccia Implementazione

Dettagli

Implementazione del File System

Implementazione del File System Università di Udine Facoltà di Scienze MM.FF.NN. A.A. 2009-2010 Copyright c 2000 04 Marino Miculan (miculan@dimi.uniud.it) La copia letterale e la distribuzione di questa presentazione nella sua integrità

Dettagli

Il file system permette all utente di creare file (collezioni di dati) che abbiano le proprieta :

Il file system permette all utente di creare file (collezioni di dati) che abbiano le proprieta : FILE MANAGEMENT OVERVIEW Il file system permette all utente di creare file (collezioni di dati) che abbiano le proprieta : Esistenza a lungo termine Condivisibilita tra processi Struttura. Il file system

Dettagli

Sistemi Operativi. ugoerr+so@dia.unisa.it 12 LEZIONE REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA. Sistemi Operativi 2007/08

Sistemi Operativi. ugoerr+so@dia.unisa.it 12 LEZIONE REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA. Sistemi Operativi 2007/08 Sistemi Operativi Docente: Ugo Erra ugoerr+so@dia.unisa.it 12 LEZIONE REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA Sommario della lezione

Dettagli

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso base GNU/Linux 2014 Latina Linux Group Sito web: www.llg.it Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso Base 2014 Lezione 3 15/04/2014 1 / 21 Obiettivi di questo incontro Conoscere cosa

Dettagli

Modulo 4: Gestore del File System (Memoria secondaria) Componenti

Modulo 4: Gestore del File System (Memoria secondaria) Componenti Parte 3 Modulo 4: Gestore del File System (Memoria secondaria) Componenti Interfaccia utente Gestore dell I/O Gestore del File System Gestore dei Processi Gestore della Memoria Centrale *KERNEL Informatica

Dettagli

INTRODUZIONE AI SISTEMI OPERATIVI

INTRODUZIONE AI SISTEMI OPERATIVI INTRODUZIONE AI SISTEMI OPERATIVI Il sistema operativo è il software che permette l esecuzione di programmi applicativi e lo sviluppo di nuovi programmi. CARATTERISTICHE Gestisce le risorse hardware e

Dettagli

Il Software. Il software del PC. Il BIOS

Il Software. Il software del PC. Il BIOS Il Software Il software del PC Il computer ha grandi potenzialità ma non può funzionare senza il software. Il software essenziale per fare funzionare il PC può essere diviso nelle seguenti componenti:

Dettagli

Sistema Operativo Compilatore

Sistema Operativo Compilatore MASTER Information Technology Excellence Road (I.T.E.R.) Sistema Operativo Compilatore Maurizio Palesi Salvatore Serrano Master ITER Informatica di Base Maurizio Palesi, Salvatore Serrano 1 Il Sistema

Dettagli

12. Implementazione di un File System. 12.1.1 Struttura a livelli. 12.2.1 Allocazione contigua

12. Implementazione di un File System. 12.1.1 Struttura a livelli. 12.2.1 Allocazione contigua 12. Implementazione di un File System 1 Struttura del file system Metodi di allocazione Gestione dello spazio libero Implementazione delle directory Prestazioni ed efficienza 2 Utente 12.1.1 Struttura

Dettagli

boot loader partizioni boot sector

boot loader partizioni boot sector IL SISTEMA OPERATIVO Il sistema operativo (S.O.) è un software che fa da interfaccia tra l uomo e l hardware, mettendo a disposizione un ambiente per eseguire i programmi applicativi. Grazie al S.O. un

Dettagli

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Software È un insieme di programmi che permettono di trasformare un insieme di circuiti elettronici (=

Dettagli

Domande e risposte. Sommario. Autodesk Revit Autodesk Revit Architecture Autodesk Revit MEP Autodesk Revit Structure Autodesk Revit LT

Domande e risposte. Sommario. Autodesk Revit Autodesk Revit Architecture Autodesk Revit MEP Autodesk Revit Structure Autodesk Revit LT Autodesk Revit Autodesk Revit Architecture Autodesk Revit MEP Autodesk Revit Structure Autodesk Revit LT Domande e risposte Il presente documento contiene domande e risposte relative all'utilizzo del software

Dettagli

Lezione 12. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Lezione 12. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata Lezione 12 Sistemi operativi 19 maggio 2015 System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata SO 15 12.1 Di cosa parliamo in questa lezione? Organizzazione e realizzazione dei

Dettagli

Esempi di File System

Esempi di File System Esempi di File System 1 CP/M Il sistema CP/M può essere considerato l antenato di MS-DOS CP/M era un sistema operativo per macchine con processori a 8 bit e 4KB di RAM e un singolo floppy disk di 8 pollici

Dettagli

10. Interfaccia del File System

10. Interfaccia del File System 10. Interfaccia del File System 10.1 Il concetto di File 10.2 Metodi di accesso 10.3 Struttura delle Directory 10.4 Protezione (Leggere) 10.5 Semantica della Consistenza (Leggere) Un File System consiste

Dettagli

Concetti fondamentali

Concetti fondamentali D I S C H I R I G I D I In questo documento vengono illustrati alcuni concetti fondamentali sul partizionamento di dischi rigidi. In alcune sezioni sono inclusi suggerimenti per l utilizzo di prodotti

Dettagli

Interfaccia del file system

Interfaccia del file system Interfaccia del file system Concetto di file Modalità di accesso Struttura delle directory Montaggio di un file system Condivisione di file Protezione 9.1 File E un insieme di informazioni correlate e

Dettagli

Installazione di un secondo sistema operativo

Installazione di un secondo sistema operativo Installazione di un secondo sistema operativo Fare clic su un collegamento riportati di seguito per visualizzare una delle seguenti sezioni: Panoramica Termini ed informazioni chiave Sistemi operativi

Dettagli

La memoria virtuale. La gerarchia di memorie. Indirizzo fisico. Memoria virtuale. Architetture Avanzate dei Calcolatori. Valeria Cardellini

La memoria virtuale. La gerarchia di memorie. Indirizzo fisico. Memoria virtuale. Architetture Avanzate dei Calcolatori. Valeria Cardellini La memoria Architetture Avanzate dei Calcolatori Valeria Cardellini Nelle lezioni precedenti { Memoria La gerarchia di memorie Registri Istruzioni, operandi L Cache Blocchi L2 Cache Blocchi Memoria Pagine

Dettagli

IL SISTEMA OPERATIVO. Lezione 1

IL SISTEMA OPERATIVO. Lezione 1 IL SISTEMA OPERATIVO Lezione 1 Schema di un Sistema di Calcolo Programmi Dati di Input Calcolatore Dati di output Il Modello di Von Neumann Bus di sistema CPU Memoria Centrale Memoria di Massa Interfaccia

Dettagli

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory FILE SYSTEM : INTERFACCIA 8.1 Interfaccia del File System Concetto di File Metodi di Accesso Struttura delle Directory Montaggio del File System Condivisione di File Protezione 8.2 Concetto di File File

Dettagli

Manuale per riparare e recuperare dati sul hard disk

Manuale per riparare e recuperare dati sul hard disk Manuale per riparare e recuperare dati sul hard disk Di Giuseppe Zingone Introduzione La maggior parte dei difetti che si verificano sui personal computer sono dovuti a guasti o a malfunzionamenti del

Dettagli

Parte V Il File System

Parte V Il File System Parte V Il File System Sistemi Operativi - prof. Silvio Salza - a.a. 2008-2009 V - 1 Il File System I/O Virtuale: l'accesso alla memoria di massa avviene tramite tramite il SO La memoria di massa è organizzata

Dettagli

Il File System. Architettura del File System (2) Architettura del File System. Parte V. Il File System

Il File System. Architettura del File System (2) Architettura del File System. Parte V. Il File System Il File System Parte V Il File System I/O Virtuale: l'accesso alla memoria di massa avviene tramite tramite il SO La memoria di massa è organizzata in unità virtuali denominate file (archivio) File System:

Dettagli

Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui. Grid File Systems. Requisiti, Funzionalità e Architettura. Grid File System: Requisiti

Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui. Grid File Systems. Requisiti, Funzionalità e Architettura. Grid File System: Requisiti Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui Grid File Systems Requisiti, Funzionalità e Architettura Griglie e Sistemi Ubiqui - D. Talia - UNICAL 1 Grid File System: Requisiti Name Space Gerarchico Logico

Dettagli

Forse la periferica più importante di un elaboratore File system:

Forse la periferica più importante di un elaboratore File system: Forse la periferica più importante di un elaboratore File system: Un insieme di funzionalità per astrarre i dati grezzi presenti in memoria di massa e interpretare questi ultimi in termini di files e cartelle

Dettagli

Reti e Domini Windows 2000. Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003

Reti e Domini Windows 2000. Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003 Reti e Domini Windows 2000 Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003 Materiale preparato utilizzando dove possibile materiale AIPA http://www.aipa.it/attivita[2/formazione[6/corsi[2/materiali/reti%20di%20calcolatori/welcome.htm

Dettagli

Small Business. Home. Business Business Corporate Enterprise. Essential Business Server. Windows. Windows Server, Exchange Server, SQL Server.

Small Business. Home. Business Business Corporate Enterprise. Essential Business Server. Windows. Windows Server, Exchange Server, SQL Server. Windows Home Server Small Business Server Essential Business Server Windows Server, Exchange Server, SQL Server Home Small Midsize Business Business Corporate Enterprise Multi-PC, Broadband Connected Homes

Dettagli

Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui. Grid File Systems. Requisiti, Funzionalità e Architettura. Griglie e Sistemi Ubiqui - D.

Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui. Grid File Systems. Requisiti, Funzionalità e Architettura. Griglie e Sistemi Ubiqui - D. Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui Grid File Systems Requisiti, Funzionalità e Architettura Griglie e Sistemi Ubiqui - D. Talia - UNICAL 1 Grid File System: Requisiti Name Space Gerarchico Logico

Dettagli

Modulo 3: Gestione delle Periferiche (Dispositivi di input/output)

Modulo 3: Gestione delle Periferiche (Dispositivi di input/output) Parte 3 Modulo 3: Gestione delle Periferiche (Dispositivi di input/output) Gestione Input/Output UTENTE SW APPLICAZIONI Sistema Operativo SCSI Keyboard Mouse Interfaccia utente Gestione file system Gestione

Dettagli

Filesystem. Il file system è organizzato in blocchi logici contigui

Filesystem. Il file system è organizzato in blocchi logici contigui Filesystem Il file system è organizzato in blocchi logici contigui dimensione fissa di 1024, 2048 o 4096 byte indipendente dalla dimensione del blocco fisico (generalmente 512 byte) Un blocco speciale,

Dettagli

Sistemi operativi Windows Contenuti

Sistemi operativi Windows Contenuti Sistemi operativi Windows Contenuti Corso di Informatica Forense - OIG Facoltà di Giurisprudenza Università degli studi di Bologna dr. Stefano Fratepietro Storia di Microsoft Windows Introduzione al File

Dettagli

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Commissione Informatica e Telecomunicazioni

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Commissione Informatica e Telecomunicazioni Maurizio La Porta Maurizio La Porta Paolo Reale Agenda Seminari sull Informatica Forense La Prova nel Computer La Porta/Reale 20.09.2010 2 Agenda Individuare le fonti di prova Preservazione / Custodia

Dettagli

Numero di PC. Ideale per aziende con circa 50 PC (limite a 75 utenti/device). Standard Edition = 1 Server Premium Edition = 2 Servers

Numero di PC. Ideale per aziende con circa 50 PC (limite a 75 utenti/device). Standard Edition = 1 Server Premium Edition = 2 Servers 25 50 100 250 Numero di PC Ideale per aziende con circa 50 PC (limite a 75 utenti/device). Standard Edition = 1 Server Premium Edition = 2 Servers Ideale per aziende con circa 250 PC (supporto max 300

Dettagli

Contenuti parte informatica. Introduzione ai sistemi Windows. Premessa. Contenuti

Contenuti parte informatica. Introduzione ai sistemi Windows. Premessa. Contenuti Introduzione ai sistemi Windows Dr. Stefano Fratepietro stefano@yourside.it Contenuti parte informatica Introduzione ai sistemi Windows Xp Cenni sui sistemi Windows Server Reti di computer e servizi di

Dettagli

Microsoft. Partner Program. Mariano Fiorito Direttore Gruppo Partner

Microsoft. Partner Program. Mariano Fiorito Direttore Gruppo Partner Microsoft Partner Program Mariano Fiorito Direttore Gruppo Partner 1 Marzo 2007 L importanza dei Partner Modello commerciale incentrato sui partner Win/ Win/Win : collaborazione a tre Servizi pensati tenendo

Dettagli

Fondamenti di Informatica: Sistemi Operativi 1. Introduzione

Fondamenti di Informatica: Sistemi Operativi 1. Introduzione Introduzione Fondamenti di Informatica: Sistemi Operativi 1 Elaboratori necessitano di SOFTWARE SOFTWARE DI SISTEMA (SISTEMI OPERATIVI): fanno funzionare le varie componenti del computer e permettono all

Dettagli

Matteo Mille Direttore della divisione Server & Tools Microsoft Italia

Matteo Mille Direttore della divisione Server & Tools Microsoft Italia Matteo Mille Direttore della divisione Server & Tools Microsoft Italia Posizionamento Virtualization 360 Considerato nei Top4 management Vendor ** Crescita 4x il mercato Xx % Others WS08 Share growth

Dettagli

La genealogia di Windows. Windows NT e Windows 95/98. Dimensioni del codice. Parte IX. Windows

La genealogia di Windows. Windows NT e Windows 95/98. Dimensioni del codice. Parte IX. Windows La genealogia di Windows Parte IX Windows Sistemi Operativi - prof. Silvio Salza - a.a. 2008-2009 IX - 1 DOS: sistema operativo monoutente Windows 3.1 interfaccia a finestre che gira su DOS Windows 95/98

Dettagli

Parte IX. Windows. Sistemi Operativi - prof. Silvio Salza - a.a. 2008-2009 IX - 1

Parte IX. Windows. Sistemi Operativi - prof. Silvio Salza - a.a. 2008-2009 IX - 1 Parte IX Windows Sistemi Operativi - prof. Silvio Salza - a.a. 2008-2009 IX - 1 La genealogia di Windows DOS: sistema operativo monoutente Windows 3.1 interfaccia a finestre che gira su DOS Windows 95/98

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA... 2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)... 2 2. Guida alla configurazione

Dettagli

File System Distribuiti

File System Distribuiti File System Distribuiti Introduzione Nominazione e Trasparenza Accesso ai File Remoti Servizio Con/Senza Informazione di Stato Replica dei File Un esempio di sistema 20.1 Introduzione File System Distribuito

Dettagli

Introduzione. File System Distribuiti. Nominazione e Trasparenza. Struttura dei DFS. Strutture di Nominazione

Introduzione. File System Distribuiti. Nominazione e Trasparenza. Struttura dei DFS. Strutture di Nominazione File System Distribuiti Introduzione Nominazione e Trasparenza Accesso ai File Remoti Servizio Con/Senza Informazione di Stato Replica dei File Un esempio di sistema Introduzione File System Distribuito

Dettagli

PROGETTAZIONE FISICA

PROGETTAZIONE FISICA PROGETTAZIONE FISICA Memorizzazione su disco, organizzazione di file e tecniche hash 2 Introduzione La collezione di dati che costituisce una BDD deve essere fisicamente organizzata su qualche supporto

Dettagli

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI Il CASE o CABINET è il contenitore in cui vengono montati la scheda scheda madre, uno o più dischi rigidi, la scheda video, la scheda audio e tutti gli altri dispositivi hardware necessari per il funzionamento.

Dettagli

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 20/10/2014

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 20/10/2014 Corso: Informatica+ Andrea Cremonini Lezione del 20/10/2014 1 Cosa è un computer? Un elaboratore di dati e immagini Uno smartphone Il decoder di Sky Una console di gioco siamo circondati! andrea.cremon

Dettagli

Gli Extended file system di Linux (Ext2/Ext3/Ext4)

Gli Extended file system di Linux (Ext2/Ext3/Ext4) Gli Extended file system di Linux (Ext2/Ext3/Ext4) Gli extended file systems sono i file system di default di Linux Ext3, Ext4 sono le versioni migliorate di Ext2 (dimensioni file, prestazioni...) e ne

Dettagli

Sistemi Operativi. Funzioni e strategie di progettazione: dai kernel monolitici alle macchine virtuali

Sistemi Operativi. Funzioni e strategie di progettazione: dai kernel monolitici alle macchine virtuali Modulo di Sistemi Operativi per il corso di Master RISS: Ricerca e Innovazione nelle Scienze della Salute Unisa, 17-26 Luglio 2012 Sistemi Operativi Funzioni e strategie di progettazione: dai kernel monolitici

Dettagli

Realizzazione del File System

Realizzazione del File System Realizzazione del File System Realizzazione del file system Struttura del file system Realizzazione del file system Realizzazione delle directory Metodi di allocazione Gestione dello spazio libero Efficienza

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

Informatica 1. 6 Sistemi operativi e software. ing. Luigi Puzone

Informatica 1. 6 Sistemi operativi e software. ing. Luigi Puzone Informatica 1 6 Sistemi operativi e software ing. Luigi Puzone Windows caratteristiche principali: Windows è un Sistema Operativo Con Interfaccia Grafica Multiutente Multitasking Multithreading Multiprocessing

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica CdLS in Odontoiatria e Protesi Dentarie Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo crescenzio.gallo@unifg.it Funzioni dei Sistemi Operativi!2 Le funzioni principali del SO Gestire le risorse dell elaboratore

Dettagli

Solitamente la capacità è minore di un disco magnetico, ma la velocità è molto più alta.

Solitamente la capacità è minore di un disco magnetico, ma la velocità è molto più alta. C4. MEMORIA SECONDARIA Nel seguito verranno analizzati, oltre alla struttura dei dispositivi di memorizzazione, anche gli algoritmi di scheduling delle unità a disco, la formattazione dei dischi, la gestione

Dettagli

1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system)

1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system) 1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system) Sistema Operativo: è un componente del software di base di un computer che gestisce le risorse hardware e software, fornendo al tempo stesso

Dettagli

Nuove funzionalità introdotte in Windows Server 8 (Beta)

Nuove funzionalità introdotte in Windows Server 8 (Beta) Nuove funzionalità introdotte in Windows Server 8 (Beta) Al momento della pubblicazione di questo articolo Windows Server 8 è ancora in versione beta quindi c è la possibilità che cambino ancora le carte

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Lezione 6 a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono: diversi

Dettagli

Introduzione ai sistemi Windows 2000

Introduzione ai sistemi Windows 2000 Introduzione ai sistemi Windows 2000 dott. Stefano D. Fratepietro steve@stevelab.net C I R S F I D Università degli studi di Bologna stevelab.net Creative Commons license Stefano Fratepietro - www.stevelab.net

Dettagli

DOS-Gestione delle Directory e comandi

DOS-Gestione delle Directory e comandi DOS-Gestione delle Directory e comandi In ambiente MS-DOS è doveroso saper gestire file e cartelle in modo rapido. Vediamo ora come sono organizzati i file. Un file è un qualsiasi insieme di informazioni

Dettagli

sdforexcontest2009 Tool

sdforexcontest2009 Tool sdforexcontest2009 Tool Guida all istallazione e rimozione. Per scaricare il tool del campionato occorre visitare il sito dell organizzatore http://www.sdstudiodainesi.com e selezionare il link ForexContest

Dettagli

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore Dispensa di Fondamenti di Informatica Architettura di un calcolatore Hardware e software La prima decomposizione di un calcolatore è relativa ai seguenti macro-componenti hardware la struttura fisica del

Dettagli

IL FILE SYSTEM Memorizzazione delle Informazioni Permanenza delle Informazioni Indipendenza delle Informazioni I File Nome.

IL FILE SYSTEM Memorizzazione delle Informazioni Permanenza delle Informazioni Indipendenza delle Informazioni I File Nome. IL FILE SYSTEM Memorizzazione delle Informazioni Le applicazioni su un calcolatore hanno bisogno di memorizzare e rintracciare informazioni. Un processo può utilizzare il suo spazio degli indirizzi per

Dettagli

Test del motore Zip. BackupAssist

Test del motore Zip. BackupAssist BackupAssist Test del motore Zip Introduzione...2 Configurazione...2 Dati utilizzati per il test...2 Metodi del test...3 WinZip...3 Motore Zip di BackupAssist...3 Risultati...4 Note conclusive...6 Introduzione

Dettagli

La Sicurezza oggi Cause, Trend, Tattiche e.. Soluzioni Carlo Mauceli Carlo.Mauceli@microsoft.com Chief technology Officer Microsoft Italia

La Sicurezza oggi Cause, Trend, Tattiche e.. Soluzioni Carlo Mauceli Carlo.Mauceli@microsoft.com Chief technology Officer Microsoft Italia La Sicurezza oggi Cause, Trend, Tattiche e.. Soluzioni Carlo Mauceli Carlo.Mauceli@microsoft.com Chief technology Officer Microsoft Italia Microsoft Security Briefing 2015 La mail pirata attacca i Comuni

Dettagli

1. I dispositivi periferici

1. I dispositivi periferici La gestione dell I/O 1. I dispositivi periferici Un ulteriore aspetto fondamentale del SO è la gestione dei dispositivi periferici (periferiche) Dal punto di vista del sistema operativo per periferiche

Dettagli

Il contesto! Gestione della Memoria! Reg. di Base e reg. Limite! Associazione tra dati/istruzioni e memoria!

Il contesto! Gestione della Memoria! Reg. di Base e reg. Limite! Associazione tra dati/istruzioni e memoria! Il contesto Gestione della Memoria Per essere eseguiti, i programmi devono essere trasferiti (dal disco) in memoria e tradotti in processi. Obiettivi: accesso rapido e protezione. Accesso rapido La CPU

Dettagli

Il file system. meccanismi di accesso e memorizzazione delle informazioni (programmi e dati) allocate. in memoria di massa

Il file system. meccanismi di accesso e memorizzazione delle informazioni (programmi e dati) allocate. in memoria di massa Il File System 1 Il file system E quella componente del SO che fornisce i meccanismi di accesso e memorizzazione delle informazioni (programmi e dati) allocate in memoria di massa Realizza i concetti astratti

Dettagli

Capitolo 2 -- Silberschatz

Capitolo 2 -- Silberschatz Struttura dei Sistemi Operativi Capitolo 2 -- Silberschatz Struttura di un sistema operativo Servizi di un sistema operativo Interfaccia Utente Chiamate di sistema Tipi di chiamate Programma di sistema

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Sistemi Operativi Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono:

Dettagli

Struttura del Micro Filesystem (µfs)

Struttura del Micro Filesystem (µfs) Struttura del Micro Filesystem (µfs) Il Micro Filesystem deve essere organizzato all'interno di un unico file regolare Linux (dev_ufs) ed può basato sul filesystem FAT-32 con la gestione dei permessi in

Dettagli