La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana"

Transcript

1 Progetto Carta Sanitaria Elettronica La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana 1 dal medico specialista Consente di non doversi immaginare quali informazioni saranno necessarie al medico specialista, perché il cittadino potrà accedere in tempo reale a tutti i dati degli esami effettuati e della sua storia sanitaria 2

2 dal medico di medicina generale o dal pediatra PATIENT SUMMARY La carta sanitaria elettronica è uno strumento del cittadino per accedere a tutte le informazioni relative alla propria storia sanitaria, dal momento dell attivazione. 3 in situazione di emergenza urgenza La nuova tessera sanitaria, se il cittadino avrà creato il suo fascicolo sanitario elettronico, consentirà a ruoli ben definiti e specifici nelle situazioni di emergenza urgenza, della sola Regione Toscana, di accedere in lettura ai propri dati sanitari. E l unico caso di accesso che può essere non guidato dal cittadino stesso. 4

3 in farmacia Come oggi, la nuova tessera sanitaria permetterà la lettura e l attribuzione del proprio codice fiscale al momento di ogni acquisto. In più, consentirà la lettura al cittadino degli acquisti di farmaci precedentemente utilizzati, limitando gli errori e le perdite di tempo. 5 I luoghi di utilizzo 6

4 Le possibili evoluzioni future del FSE Alcuni sviluppi i sono già visibili ibili ma ancora non sono oggetto di progettualità vera e propria: Estensione ad altre Regioni: lettura dei propri dati da altre Regioni (emergenza urgenza); raccolta dati su prestazioni fruite in altre Regioni Estensione all estero: accesso in lettura dall estero (progetto EPSOS) Farmacia: controllo automatico sulla non compatibilità dei farmaci in fase di acquisto con quelli in fasedi assunzione. 7 Le possibili evoluzioni future del FSE Ricovero Controllo glicemia Farmaco Analisi idi laboratorio Visita specialistica Controllo glicemia Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Gen Feb Mar oggi Sistemi di alert : sms - e.mail tempo Avere una specifica patologia oppure appartenere a certe fasce di età, potranno essere informazioni utilizzate perché il medico curante possa programmare prestazioni sanitarie future (test, screening, visite, ecc), attraverso messaggi al cittadino a partire dal suo FSE, nella logica della medicina preventiva. 8

5 Unpo di terminologia TS: nuova Tessera Sanitaria FSE: Fascicolo SanitarioElettronico personale del cittadino CSE: Carta Sanitaria i Elettronica: progetto della Regione Toscana per la creazione del FSE CNS: Carta Nazionale dei Servizi: certificato digitale di riconoscimento informatico contenuto nella nuova TS (microchip) 9 La nuova TS La nuova TS ha 4 funzioni: 1. Tessera Sanitaria 2. Codice Fiscale Funzioni già presenti sulla tessera sanitaria attuale 3. Team (Tessera Europea Assicurazione Malattia) att a) 4. CNS (Carta Nazionale Servizi) Certificato digitale di identificazione 10

6 Diversi utilizzi 1. Come Tessera Sanitaria: consente, come l attuale, l immediata ltt lettura di alcuni idti dati anagrafici i del dl possessore (nome, luogo e data dt di nascita e codice fiscale) e può essere utilizzata al momento dell accettazione nelle strutture sanitarie, in farmacia per l emissione dello scontrino fiscalmente detraibile, ecc. Fino alla scadenza, è valida anche la TS attualmente nelle nostre mani, che scadrà nella maggioranza dei casi a fine Come Codice Fiscale: è il documento ufficiale di attribuzione del Codice fiscale e sostituisce l attuale tesserino distribuito dall Agenzia delle Entrate. 3. Come TEAM: havalidità come assicurazione sanitaria, quandoci rechiamo nei paesi della Unione Europea e consente l accesso alle relative strutture sanitarie; sostituisce, dal 2005, il modello E Come CNS: consente l identificazione e certa del suo possessore e e quindi consente l accesso potenzialmente a molti servizi; in RT l utilizzo attualmente previsto è l accesso al proprio Fascicolo Sanitario, facoltà non obbligatoria ma scelta e realizzata solo dopo un azione specifica del cittadino ( attivazione ). i 11 E un documento ufficiale Non è un documento di riconoscimento a vista (servirebbe la foto) Se viene smarrita, si può chiederne un duplicato all Azienda di appartenenza o all Agenzia delle Entrate, secondo la procedura attualmente in essere per la TS 12

7 Nellasua funzione di CNS In RT, la nuova TS attivata ata è la chiave edi accesso al Fascicolo co o Sanitario Elettronico personale, cioè all insieme di dati, volontariamente raccolti, relativi a: dati anagrafici e scelta/revoca medico curante, prestazioni sanitarie fruite (ricoveri, 118, assistenza domiciliare, prestazioni residenziali e semiresidenziali), accessi al pronto soccorso, farmaci acquistati, referti di esami clinici (Laboratorio Analisi e Radiologia), eventuali esenzioni attive per il cittadino. La creazione del FSE è volontaria da parte del cittadino, è un opportunità soprattutto per il futuro; in nessun modo la volontà di non creare il proprio FSE ha effetti sul grado di accesso alle prestazioni o sulla loro qualità. In prospettiva, il suo utilizzo potrà essere ampliato anche a contenere tutte le prestazioni erogate dal SSR (es. visite specialistiche, dati inerenti le attività di sala operatoria, ecc). 13 A chi viene inviata la nuova TS Chi ha diritto (sono valide le normative attive attualmente per la TS): Cittadini residenti in Regione Toscana assistiti dal Servizio Socio Sanitario Regionale toscano; Cittadini domiciliati in Toscana assistiti dal Servizio Socio Sanitario i Regionale toscano; Cittadini iscritti al SSR a termine; Extracomunitari i con permesso di soggiorno (>=180 gg.) Chi non ha diritto Tutti gli altri 14

8 Con quali informazioni Ogni cittadino riceverà àdall Agenzia delle dll Entrate una lettera contenente la nuova tessera sanitaria personale, più: Lettera delle Agenzia delle Entrate Lettera di RT: contiene informazioni sul progetto CSE di RT tra cui l indicazione del numero verde regionale da chiamare per informazioni e del sito web sul Progetto Carta Sanitaria Data di avvio della possibilità di attivazione della CNS Informativa sul FSE di RT La CNS non è attiva; prima dell attivazione può essere utilizzata solo come TS, CF e TEAM. In questo caso, i dati anagrafici sono leggibili sia a vista che con un lettore di bar code o di banda magnetica. 15 Prossime milestonesdelprogetto ~1 Feb Apr 2010 Spedizione nuova tessera al domicilio dei cittadini Attivazione CNS e creazione FSE 16

9 Definizione FSE: Fascicolo Sanitario Elettronico Garante per la protezione dei dati personali Linee guida in tema di fascicolo sanitario elettronico e di dossier sanitario 16 luglio 2009 (G.U. n.178 del 3 agosto 2009) estratto:. alla luce di quanto emerso a livello nazionale ed, in particolare, dalle osservazioni del gruppo di lavoro costituito presso il Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali, per l'istituzione di un sistema nazionale di fascicolo sanitario elettronico, nelle presenti Linee guida il suddetto insieme di dati sanitari risulta diversamente denominato in funzione del suo ambito di operatività. In particolare, si parla di dossier sanitario qualora tale strumento sia costituito presso un organismo sanitario in qualità di unico titolare del trattamento (es., ospedale o clinica privata) al cui interno operino più professionisti. Si intende invece per fascicolo sanitario elettronico il fascicolo formato con riferimento a dati sanitari originati da diversi titolari del trattamento operanti più frequentemente, ma non esclusivamente, in un medesimo ambito territoriale (es., azienda sanitaria, laboratorio clinico privato operanti nella medesima regione o area vasta). I dossier sanitari possono anche costituire, ad esempio, l'insieme di informazioni sanitarie detenute dai singoli titolari coinvolti in una iniziativa di Fse regionale. 17 Volontà regionale: Carta Sanitaria Elettronica Toscana Il progetto Carta Sanitaria Elettronica (CSE) rappresenta uno dei 6 principali progetti del Piano Sanitario Regionale , approvato con deliberazione del Consiglio regionale n. 53 del 16 luglio 2008; Il progetto CSE è stato approvato con Delibera n. 125 del 2009 della Giunta Regionale (punto approvazione progetto Carta Sanitaria Elettronica ); Legge regionale 65 del 09/11/2009: Istituzione FSE (integra la legge 40/2005, con l'introduzione dell'art. 76 bis che istituisce il FSE). 18

10 Il progetto: Carta Sanitaria Elettronica Il progetto CSE si propone di realizzare un sistema per l acquisizione, l aggiornamento e la consultazione dei dati sanitariche risponda in primo luogo all esigenza dei cittadini di semplificare l esercizio lesercizio del diritto alla salute, in ogni momento del loro percorso sanitario. il progetto Carta Sanitaria Elettronica : gli atti della Regione Ulteriore normativa a supporto del progetto CSE: Decreto dirigenziale n.2314 del 15 maggio 2009 Approvazione schema di convenzione tra Regione Toscana e Agenzia delle Entrate per la personalizzazione i delle dll Tessere Sanitarie regionali ex DGR 125/2009 Accordo regionale con MMG nell ambito della sanità d iniziativa (alimentazione Patient Summary, accesso al fascicolo) DGR n. 716 dl03/08/2009 del avente per oggetto PSR , punto Progetto per l`attuazione della sanità d`iniziativa a livello territoriale 20

11 Delibera n. 773 del 07/09/2009 Oggetto: Integrazione modalità di comunicazione informazioni in ambito socio sanitario dalla modalità a flussi alla modalità ad eventi; istituzione comunicazione eventi relativi ltiia Pronto soccorso, 118, Assistenza domiciliare, Prestazioni residenziali e semiresidenziali, Laboratorio Analisi, Radiologia gli atti della Regione DGR 773/ Specificitàdelmodellotoscano toscano CSE Il cittadino è l unico attore. L accesso al proprio FSE è consentito soltanto al cittadino, unica eccezione quando si verificano gli estremi per dichiarare il regime di Emergenza Urgenza. Possibilità per il cittadino odi oscurare prestazioni, pesa dati, informazioni che non vuole siano presenti. La CNS viene distribuita per finalità di cura e finalizzata al progetto Carta Sanitaria Elettronica. 22

12 I contenuti del FSE Dati da Aziende sanitarie (dati prodotti con periodicità definita) Scheda Dimissione Ospedaliera Interventi Chirurgici Farmaci Esenzioni Prestazioni Specialistica.. Dati da Aziende sanitarie (dati prodotti a evento) Anagrafe Sanitaria Scelta / Revoca MMG/PLS Pronto Soccorso Referti laboratorio Referti radiologia Ricoveri ospedalieri Assistenza Domiciliare. Dati da MMG e PLS: Patient summary FSE Dati da Assistito: Diario del Cittadino 23 Tempi peri contenuti del FSE DISPONIBILI ALL AVVIO SUCCESSIVAMENTE PRONTO SOCCORSO REFERTI DI LABORATORIO AD RSA DIARIO DEL CITTADINO RADIOLOGIA ANAGRAFICA SDO FARMACI ESENZIONI (Referti) EVENTI 118 PATIENT SUMMARY (dal MMG) (1) Avvio graduale, incremento progressivo dei contenuti (presenti sempre e solo a partire dal momento dell attivazione i no storia pregressa) (1): avvio sperimentazione in ASL 11 dal 31/12/

13 I contenuti del Fascicolo Sanitario Elettronico Stato dell arte Già disponibili: Anagrafica Ricoveri (SDO) Farmaci Esenzioni Pronto Soccorso: Attivato da tutte le aziende sanitarie Referto di laboratorio: attivo entro 31/12/2009 Referto di radiologia, eventi 118: attivi entro 31/12/2009 (possibile slittamento di 2 3 mesi) AD, RSA: attivati entrofebbraio2010 Patient Summary: sperimentazione in avvio su ASL11 entro 31/12/2009 Diario del cittadino: in elaborazione 25 I contenuti del FSE: Esenzioni Dalla sezione Esenzioni si visualizzano l elenco delle esenzioni fruite che si è deciso di inserire nel Fascicolo, cliccando su Dettaglio compaiono di seguito tutti i dati relativi all esenzione selezionata

14 Dopo il primo accesso Tutti i nuovi eventi entrano direttamente nel FSE, ovviamente solo dopo che è stato dato il consenso alla sua creazione; La presenza di nuovi eventi è comunicata esplicitamente al cittadino (come una nuova ). Il cittadino può decidere se oscurarli e anche cambiare idea successivamente. Nella prima sezione il cittadino viene informato che sono stati inseriti dei nuovi eventi; cliccando sulla relativa icona può decidere se rimuoverli dal fascicolo. Nella seconda sezione, il citadino può inserire nel fascicolo gli eventi che ha precedentemente rimosso. Dalla terza sezione è possibile tornare alla pagina del consenso precedentemente inserito e modificarlo 27 Cosa è il Patient Summary I contenuti del FSE: Patient Summary Il patient summary è un documento informatico sanitario che riassume la storia clinica del paziente. Viene redatto dal MMG/PLS sintetizzando le informazioni in suo possesso. Contiene un set predefinito di dati clinici significativi anche per l emergenza. E aggiornato dal MMG/PLS ogni qualvolta intervengono cambiamenti da lui/lei ritenuti rilevanti ai fini della definizione del quadro clinicodel paziente. In automatico entrerà nel FSE del cittadino, se attivato. 28

15 MMG edil Chronic Care Model Il Chronic Care Model (CCM) è un modello di assistenza medica dei/delle pazienti affetti da malattie croniche Il modello propone una serie di cambiamenti a livello dei sistemi sanitari utili a favorire il miglioramento della condizione dei/delle malati/e cronici/croniche e suggerisce un approccio proattivo tra il personale sanitario e le/i pazienti stessi, con queste/i ultime/i che diventano parte integrante del processo assistenziale. 29 PLS e i Bilanci di Salute L attività del pediatra di famiglia nell ambito della prevenzione si esplica prevalentemente nell attuazione del Progetto Salute Infanzia (nuovo Accordo Regionale). Sono dieci i Bilanci di Salute da effettuare in tutta l età pediatrica ed a tutti i bambini residenti in Toscana, con l aggiunta di due screening. 30

16 I contenuti del FSE: Diario del cittadino E una pagina in formato libero e darà la possibilità al cittadino di scrivere notizie e informazioni che riterrà importanti per completare le informazioni presenti nel FSE (es. prestazioni sanitarie ottenute in altre Regioni, notizie personali, ecc.) Non è possibile inserire allegati 31 I livelli del consenso L espressione del consenso da parte del cittadino avviene su 3 livelli diversi: 1. Attivazione della carta: Il cittadino deve recarsi ad uno sportello abilitato per attivare la propria carta (CNS); l attivazione i è preliminare i alla creazione del dlfse; se non si attiva la carta, la stessa può essere usata come CF, Tessera Sanitaria e come Tessera TEAM. 2. Costituzione i del dlfascicolo: il cittadino deve inizialmente i i esprimere un consenso affinché i suoi dati possano essere raccolti per gli scopi del progetto CSE. Finché il cittadino non esprime il consenso, non viene creato il suo Fascicolo Sanitario. Analogamente, il Fascicolo Sanitario non viene creato se il consenso viene negato; 3. Alimentazione del Fascicolo: nel caso in cui sia stato espresso un consenso positivo allaraccolta dei dati e quindi allacreazione del Fascicolo Sanitario, tutte le sue prestazioni entrano nel FSE da quel momento in poi. Il cittadino potrà comunque escludere dalla visualizzazione eventi non desiderati o revocare il proprio consenso. Il cittadino può eventualmente richiedere che il suo FSE non venga automaticamente alimentato ad ogni nuovo evento, ma che lui decida di volta in volta se visualizzare od oscurare ogni nuovo evento, creando un area transitoria in cui gli eventi rimangono sospesi fino alla decisione. Ogni scelta può essere cambiata dal cittadino in qualsiasi momento, sia globalmente, sia in modo selettivo sulle singole prestazioni. 32

17 Possibile configurazione Unavolta attivato, confluiscono nel FSE tutti gli eventi sanitari che riguardano il cittadino. Ilcittadino puòdecidere decidere, accedendo al proprio FSE, di rimuovere un evento (tale scelta è reversibile). Successivamente all attivazione, il cittadino collegandosi alproprio fascicolo potrà gestire autonomamente gli eventi da inserire sul fascicolo. (scelta reversibile). In futuro, il cittadino potrà chiedere, contestualmente al momento di ricevere una prestazione sanitaria, che la stessa non confluisca nel suo FSE. In merito a ciò, e in corso la fase di analisi delle specifiche funzionali, tecniche ed organizzative e realisticamente questa opzione non sarà disponibile prima della fine del Andranno definiti a cura del Gruppo privacy i casi d uso relativi. 33 La gestione delconsenso Quindi: 1. Al momento dell attivazione, o anche successivamente (e via web), il cittadino può, se vuole, esprimere il consenso ad attivare il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico. Finché un cittadino non ha espresso il proprio consenso, il fascicolo non viene creato. 2. Il Fascicolo Sanitario di ogni cittadino è inizialmente vuoto (conterrà solo i dati anagrafici) e si popolerà con le prestazioni che le Aziende erogheranno al cittadino a partire dal momento in cui è stato espresso il consenso, non con prestazioni pregresse. I dati non possono essere nemmeno immessi retroattivamente: saranno presenti i dati relativi a prestazioni solo dal momento della creazione del fascicolo in poi. 3. Successivamente alla creazione del dlfascicolo, per ogni prestazione, il cittadino può negare il consenso alla sua visualizzazione all interno del Fascicolo stesso e rimuoverla

18 Modifiche al consenso In aggiunta a quanto descritto: Il cittadino può in ogni momento modificare le scelte effettuate rispetto ad ogni singola prestazione. E comunque possibile, in un secondo tempo, concedere nuovamente il consenso alla visualizzazione della prestazione. Il cittadino può, in ogni momento, revocare il consenso iniziale rispetto all intero fascicolo sanitario elettronico. In questo caso viene arrestata l archiviazione delle prestazioni riferite al cittadino. Se, a seguito diuna revoca, il cittadino attiva nuovamente il proprio fascicolo, saranno mostrate solo le prestazioni erogate negli intervalli di attivazione del fascicolo. Ogni operazione di modifica del consenso viene tracciata dal sistema Accesso sicuro Come CNS (Carta Nazionale Servizi) Nll Nella carta NON sono contenuti i dati sanitari: i essa dà facoltà, unita al PIN, di accedere ai dati fisicamente collocati in diversi DB accessibili via web. 36

19 Privacy L accesso ai dati avviene esclusivamente attraverso la nuova TS, che viene letta dal lettore di smart card, unitamente al PIN individuale. Il PIN individuale id viene associato alla CNS e consegnato al cittadino in busta chiusa al momento dell attivazione e non inviato per posta (come la tessera); In caso di smarrimento del PIN il cittadino si può rivolgere al numero verde per informazioni o reperirle sul sito web; Qualsiasi accesso al fascicolo nel caso di emergenza urgenza, è schermato da una conferma da parte del medico che il cittadino si trova in pericolo di vita e solo dopo la conferma può accedere. Tale accesso è tracciato sul log eventi e un eventuale accesso sarà pubblicato sul fascicolo stesso con nome dl del medico e ora dell accesso. 37 Creazione FSE via web Al primo accesso, qualora non sia già stato creato il FSE allo sportello, viene chiesto all utente di dare il proprio Consenso alla creazione del Fascicolo Sanitario Elettronico E sempre possibile in qualsiasi momento revocarlo. Fintanto che il Consenso non viene espresso il pulsante Accedi al Fascicolo è disabilitato. 38

20 Attivazione CNS e creazione FSE: minorenne o sottoposto a tutela Per esprimere il consenso nel caso di persona minorenne o sottoposta a tutela, un genitore o il tutore dovrà recarsi allo sportello con la propria carta, la nuova tessera sanitaria i dl del minorenne o tutelato, un valido documento di identità proprio: per attestare la qualità di esercente la potestà genitoriale o di legale rappresentante è sufficiente un autocertificazione. i 39 Elenco sportelli aziendali per attivazione 40

21 1 Gen 10 1 Feb Apr 10 Milestones del progetto e impatti Spedizione CSE a domicilio Avvio attivazione CNS e creazione FSE Avvio inserimento eventi sanitari nel FSE Avvio operatività HD1 livello Avvio attivazione CSE e FSE Avvio possibilità di prenotazione attivazione Avvio operatività HD2 livello (AZIENDALE) 41 Sono stati creati i seguenti ruoli progettuali: A livello aziendale Referente Progetto CSE: responsabile del Progetto, con nomina del DG Referente Formazione CSE: talvolta coincidente con il Responsabile Ufficio Formazione aziendale Sportelli Attivazione CNS: creati in diverse sedi aziendali con operatori dedicati e hw e sw specifico Referente Anagrafe aziendale e, se costituito, l Ufficio Anagrafe: investito del lavoro preliminare di verifica e correzione dei dati di anagrafe sanitaria Operatori Servizio Civile dedicati al progetto CSE 42

22 HD1 e 2:Struttura del Contact Center Help Desk secondo Help livello Desk secondo Help livello Desk secondo Help Desk livello di Ai Aziende secondo livello ll Sanitarie Aziende Locali Sanitarie Aziende Aziende Locali Sanitarie Sanitarie Locali Locali STRUTTURA LOGICA DEL CONTACT CENTER Help Desk tecnico di secondo livello TIX Help Desk contenuti HELP DESK DI PRIMO LIVELLO Help Desk tecnico Help Desk generico Help Desk informativo Help Desk tecnico Gestione dati Sanitari Smart Card (ricezione fax, , richiesta web) Progetto CSET Software e Hardware IVR (Interactive Voice Response) Cittadinanza Invia fax, , richiesta web Operatore SSR URP Anche l URP potrà avvalersi del Contact Center 43 Organizzazione Help Desk 2 Livello L Help desk di 2 Livello (HD2) è un sistema reticolare interfacciato con HD1 di Regione Toscana; l Ufficio Flussi Informativi è punto centrale di raccolta delle istanze regionali. Ha un numero telefonico dedicato per comunicare esclusivamente con l HD1 regionale; L HD2 verifica il buon funzionamento dei percorsi informatici laddove i flussi non sono ancora convogliati nel sistema ad eventi. 44

23 Organizzazione Help Desk 2 Livello L Ufficio Anagrafe è l interfaccia operativa per l HD2 esclusivamente per problematiche inerenti la corretta identificazione degli assistiti. Cinque persone di direzione medica di presidio (una per ciascun ospedale) dl) costituiscono i i riferimenti i per l HD2 per le informazioni sanitarie ospedaliere. Tre persone di direzione zona distretto [due in Zona della Apuane (una per Massa/Montignoso e una per Carrara/Fosdinovo) e una in Lunigiana] costituiscono i riferimenti per l HD2 per le informazioni sanitarie territoriali. 45 Organizzazione Ufficio Anagrafe 46

24 Numeri verdi Numero verde regionale cittadini Risponde il contact center che tramite un IVR indirizza il cittadino verso le informazioni o l operatore richiesto. Numero verde aziendale Linea dedicata aicittadiniper laprenotazione degli appuntamenti per attivare le carte e ricevere informazioni in merito. 47 Sito web 48

La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana

La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana 19 Marzo 2015 La CSE è un sistema per l acquisizione, l aggiornamento e la consultazione dei dati sanitari per semplificare l esercizio del diritto

Dettagli

La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana PRESENTAZIONE Ordine dei Medici della Provincia di Arezzo

La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana PRESENTAZIONE Ordine dei Medici della Provincia di Arezzo Progetto Carta Sanitaria Elettronica La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana PRESENTAZIONE Ordine dei Medici della Provincia di Arezzo 1 Accesso sicuro Come CNS (Carta Nazionale Servizi) Nella

Dettagli

Alberto Zanobini. Direzione Generale Diritto alla Salute e Politiche di Solidarietà

Alberto Zanobini. Direzione Generale Diritto alla Salute e Politiche di Solidarietà Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana Il ruolo della FAD in un progetto a valenza regionale Alberto Zanobini 1 Il progetto Carta Sanitaria Elettronica della RT Il progetto CSE si propone di

Dettagli

Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR : Toscana

Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR : Toscana Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR : Toscana Alessandra Morelli Regione Toscana Trento, 21 marzo 2014 AGENDA Il Sistema Sanitario della Toscana (SST) Obiettivi e strumenti Sistema ICT Il progetto

Dettagli

Carta Sanitaria Elettronica IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO IN REGIONE TOSCANA

Carta Sanitaria Elettronica IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO IN REGIONE TOSCANA Carta Sanitaria Elettronica IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO IN REGIONE TOSCANA 1 INDICE ARCHITETTURA CONTENUTI ORGANIZZAZIONE SOGGETTI COINVOLTI RIFERIMENTI NORMATIVI RIFERIMENTI TECNOLOGICI 2 ARCHITETTURA

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA Modena, 05 agosto 2014 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA Le informazioni sul tuo stato di salute in forma protetta e riservata Fascicolo sanitario elettronico (FSE): Informazioni generali Che

Dettagli

MANUALE UTENTE FSE - Fascicolo Sanitario Elettronico

MANUALE UTENTE FSE - Fascicolo Sanitario Elettronico MANUALE UTENTE FSE - Fascicolo Sanitario Elettronico Luglio 2015 Versione1.0 SOMMARIO 1. IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO 1.1 I CONTENUTI DEL FASCICOLO SANITARIO 2. FSE 3. GESTIONE DEL CONSENSO ALLA

Dettagli

La tua guida per accedere al Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE)

La tua guida per accedere al Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) La tua guida per accedere al Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) GESTIONE ACCESSO SEMPLIFICATO AI SERVIZI (GASS) Di cosa si tratta? È una nuova modalità di accesso online ai servizi socio-sanitari, tramite

Dettagli

INFORMATIVA SUL SERVIZIO CONTO CORRENTE SALUTE (ai sensi dell Art. 13 Dgls 196/2003, Codice in materia di protezione di dati personali)

INFORMATIVA SUL SERVIZIO CONTO CORRENTE SALUTE (ai sensi dell Art. 13 Dgls 196/2003, Codice in materia di protezione di dati personali) INFORMATIVA SUL SERVIZIO CONTO CORRENTE SALUTE (ai sensi dell Art. 13 Dgls 196/2003, Codice in materia di protezione di dati personali) Gentile Signora / Gentile Signore, desideriamo informarla sulle finalità

Dettagli

UN DOCUMENTO INTELLIGENTE. SCOPRIAMO COS È

UN DOCUMENTO INTELLIGENTE. SCOPRIAMO COS È II Carta Regionale dei Servizi III alcuni dati amministrativi socio-sanitari: codice assistito, Asl di appartenenza, data di scadenza del diritto all assistenza sanitaria per i cittadini iscritti a termine,

Dettagli

Il Sistema Informativo Sanitario Territoriale della Puglia

Il Sistema Informativo Sanitario Territoriale della Puglia Il Sistema Informativo Sanitario Territoriale della Puglia Assessorato al Welfare e alle Politiche della Salute Bari, 16 luglio 2014 Il Fascicolo Sanitario Elettronico L'art. 12 del D.L. 179 del 18 ottobre

Dettagli

Quali azioni per l implementazione del FSE: l esperienza della Regione Puglia

Quali azioni per l implementazione del FSE: l esperienza della Regione Puglia Quali azioni per l implementazione del FSE: l esperienza della Regione Puglia ing. Vito Bavaro email: v.bavaro@regione.puglia.it Ufficio Sistemi Informativi e Flussi Informativi Servizio Accreditamento

Dettagli

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO (FSE)

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO (FSE) Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO

Dettagli

Tessera Sanitaria - Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS ) 1. CHE COS È LA TS-CNS?... 3

Tessera Sanitaria - Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS ) 1. CHE COS È LA TS-CNS?... 3 FAQ Tessera Sanitaria - Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS ) (aggiornate al 13 agosto 2015) Sommario 1. CHE COS È LA TS-CNS?... 3 2. LA TESSERA SANITARIA O LA TS-CNS SOSTITUISCE IL TESSERINO DI CODICE

Dettagli

SISS IL SISTEMA AL SERVIZIO DELLA SANITÀ AO DESENZANO DEL GARDA

SISS IL SISTEMA AL SERVIZIO DELLA SANITÀ AO DESENZANO DEL GARDA SISS IL SISTEMA AL SERVIZIO DELLA SANITÀ AO DESENZANO DEL GARDA Sommario Introduzione Le finalità del progetto CRS-SISS e il ruolo di Regione Lombardia Aspetti tecnico-organizzativi del Progetto Servizi

Dettagli

L informatizzazione in ambiente sanitario: prospettive attuali e future

L informatizzazione in ambiente sanitario: prospettive attuali e future L informatizzazione in ambiente sanitario: prospettive attuali e future Dott. Pietro Paolo Faronato Direttore Generale Azienda ULSS 1 Belluno Padova, 27 settembre 2013 1 Verso la Sanità Digitale Sanità

Dettagli

Manuale Operatore Punto Assistito Salute. FSE (Fascicolo Sanitario Elettronico)

Manuale Operatore Punto Assistito Salute. FSE (Fascicolo Sanitario Elettronico) Manuale Operatore Punto Assistito Salute FSE (Fascicolo Sanitario Elettronico) Versione 3.0.0 1 Sommario Introduzione 3 Autenticazione e accesso 3 Scelta ruolo 6 Ricerca del cittadino 6 Homepage del FSE

Dettagli

Migliorare l informazione e l accesso ai servizi per il cittadino: il ruolo dell Azienda e del Medico di Famiglia

Migliorare l informazione e l accesso ai servizi per il cittadino: il ruolo dell Azienda e del Medico di Famiglia Migliorare l informazione e l accesso ai servizi per il cittadino: il ruolo dell Azienda e del Medico di Famiglia Dr. Alberto Carrera Responsabile Sistema Informativo Aziendale ASL1 Imperiese Dr. Roberto

Dettagli

Carta regionale dei servizi

Carta regionale dei servizi Carta regionale dei servizi La Carta Regionale dei Servizi (CRS) è una smart card, ovvero una tessera delle dimensioni di una carta di credito che contiene: dati a vista (Anagrafica Codice Fiscale, Codice

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Regione Autonoma della Sardegna (MEDIR): la fase di avviamento del sistema

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Regione Autonoma della Sardegna (MEDIR): la fase di avviamento del sistema Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna (MEDIR): la fase di avviamento del sistema Gara Medir Pubblicazione del bando: Agosto Settembre

Dettagli

CONFERENZA SULLA SANITA ELETTRONICA

CONFERENZA SULLA SANITA ELETTRONICA CONFERENZA SULLA SANITA ELETTRONICA CONFERENZA SULLA SANITA ELETTRONICA Il percorso di adozione del Fascicolo Sanitario Elettronico in Italia Lidia Di Minco Direttore Ufficio Nuovo Sistema Informativo

Dettagli

L esperienza ligure del FSE: il Conto Corrente Salute

L esperienza ligure del FSE: il Conto Corrente Salute Regione Liguria L esperienza ligure del FSE: il Conto Corrente Salute Roma, 24 febbraio 2010 Maria Franca Tomassi La strategia Il Sistema Informativo Regionale Integrato per lo sviluppo della società dell

Dettagli

CUP WEB è il nuovo sistema di prenotazione online della ASL 4 Chiavarese.

CUP WEB è il nuovo sistema di prenotazione online della ASL 4 Chiavarese. CUP WEB è il nuovo sistema di prenotazione online della ASL 4 Chiavarese. Nell ottica di favorire ulteriormente l accesso alle prestazioni da parte degli utenti e facilitare le modalità di prenotazione,

Dettagli

Dalla carta al bit: Analisi del rischio nelle fasi di sperimentazione del Patient Summary

Dalla carta al bit: Analisi del rischio nelle fasi di sperimentazione del Patient Summary Convegno Nazionale PERCORSI DI INNOVAZIONE Parma 21-22 22 ottobre 2011 Dalla carta al bit: Analisi del rischio nelle fasi di sperimentazione del Patient Summary Nicoletta Bonora*, Aldina Gardellini**,

Dettagli

Il progetto PIC (Portabilità Individuale Clinica) Abstract del progetto. Obiettivi

Il progetto PIC (Portabilità Individuale Clinica) Abstract del progetto. Obiettivi Il progetto PIC (Portabilità Individuale Clinica) Titolo prodotto: Portabilità Individuale Clinica (P.I.C.) Categoria: e-health Tipologia di prodotto Broadband/Online/WEB (channel): Abstract del progetto

Dettagli

Comunicare per Costruire Salute Roma, 29 maggio 2013. Anna Darchini Resp. Innovazione e Sviluppo ICT - Regione Emilia Romagna

Comunicare per Costruire Salute Roma, 29 maggio 2013. Anna Darchini Resp. Innovazione e Sviluppo ICT - Regione Emilia Romagna La comunicazione nella riorganizzazione del Servizio Sanitario Regionale. Strumenti per l accessibilità e l integrazione dei servizi sociosanitari Regione Emilia Romagna Anna Darchini Resp. Innovazione

Dettagli

La centralità del paziente tra MMG Distretto e Ospedale: il Fascicolo Sanitario Elettronico. Daniele Donato Azienda ULSS 16 - Padova

La centralità del paziente tra MMG Distretto e Ospedale: il Fascicolo Sanitario Elettronico. Daniele Donato Azienda ULSS 16 - Padova La centralità del paziente tra MMG Distretto e Ospedale: il Fascicolo Sanitario Elettronico Daniele Donato Azienda ULSS 16 - Padova Premesse 2010 Centralità del paziente Continuità delle cure Appropriatezza

Dettagli

1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte

1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte 1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte IL SISTEMA INFORMATIVO VISTO DALLA REGIONE PIEMONTE Dott. Domenico Nigro - Direzione regionale Sanità 24 Maggio 2008

Dettagli

Esperienze di utilizzo dello standard HL7 Regione Emilia Romagna

Esperienze di utilizzo dello standard HL7 Regione Emilia Romagna Esperienze di utilizzo dello standard HL7 Regione Emilia Romagna Il Progetto SOLE - Sanità On LinE e gli standard Stefano Micocci e Marco Devanna CUP 2000 15 settembre 2010 SOLE-100206 Di cosa parleremo

Dettagli

Direzione Programmazione Sanitaria. Scarico Dati Sanità. Manuale Utente. Versione 1.0.0

Direzione Programmazione Sanitaria. Scarico Dati Sanità. Manuale Utente. Versione 1.0.0 SDS Scarico Dati Sanità Manuale Utente Versione 1.0.0 Torino, Novembre 2011 1 di 21 INDICE 1 APPLICATIVO SDS...3 1.1 GENERALITÀ...3 1.2 AUTENTICAZIONE...5 1.2.1 Primo caso Utente con ruolo PUBBLICO e PRIVATO...9

Dettagli

4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica

4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica 4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica Telemedicina: una sfida per la sostenibilità del sistema sanitario Integrazione dei servizi di Telemedicina con il Fascicolo Sanitario

Dettagli

ARCHIVIO UNICO REGIONALE DEGLI ASSISTITI organizzazione e modalità di gestione

ARCHIVIO UNICO REGIONALE DEGLI ASSISTITI organizzazione e modalità di gestione ARCHIVIO UNICO REGIONALE DEGLI ASSISTITI organizzazione e modalità di gestione Pagina 1 di 55 SOMMARIO Sezione 1 - Gestione dei dati anagrafici dei cittadini a fini sanitari...3 Premessa...4 Scheda n.1:

Dettagli

La sicurezza nel Progetto CRS-SISS Fulvio Barbarito Milano, 20 ottobre 2005

La sicurezza nel Progetto CRS-SISS Fulvio Barbarito Milano, 20 ottobre 2005 Carta Regionale dei Servizi Sistema Informativo Socio Sanitario La sicurezza nel Progetto CRS-SISS Fulvio Barbarito Milano, 20 ottobre 2005 2 Agenda Le finalità del Progetto CRS-SISS I numeri del Progetto

Dettagli

Fascicolo Sanitario Elettronico

Fascicolo Sanitario Elettronico Consiglio Nazionale delle Ricerche Fascicolo Sanitario Elettronico «La roadmap e l accelerazione in atto» Ing. Stefano van der Byl Ing. Mario Ciampi Fascicolo Sanitario Elettronico 1/2 «Il FSE è l insieme

Dettagli

TECNOLOGIA SEMPLICITÀ E LIBERTÀ PER I PAZIENTI. MoMED. health cloud

TECNOLOGIA SEMPLICITÀ E LIBERTÀ PER I PAZIENTI. MoMED. health cloud TECNOLOGIA SEMPLICITÀ E LIBERTÀ PER I PAZIENTI MoMED health cloud Finalmente ogni paziente può avere libero accesso ai propri dati clinici! Videopress s.r.l., leader nel settore dell informatica dal 1991,

Dettagli

Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale Via della Vecchia Ceramica, 1 33170 Pordenone

Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale Via della Vecchia Ceramica, 1 33170 Pordenone Gentile utente, Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale Via della Vecchia Ceramica, 1 33170 Pordenone Informativa per il trattamento dei dati personali comuni e sensibili (artt. 13,

Dettagli

I flussi ed i sistemi informativi come strumento di valorizzazione e di monitoraggio del sistema di assistenza territoriale a garanzia dei LEA

I flussi ed i sistemi informativi come strumento di valorizzazione e di monitoraggio del sistema di assistenza territoriale a garanzia dei LEA I flussi ed i sistemi informativi come strumento di valorizzazione e di monitoraggio del sistema di assistenza territoriale a garanzia dei LEA Vito Bavaro Ufficio Sistemi Informativi e Flussi Informativi

Dettagli

GUIDA OPERATIVA CGM CSE CGM CSE. 1 of 22

GUIDA OPERATIVA CGM CSE CGM CSE. 1 of 22 GUIDA OPERATIVA 1 of 22 2 of 22 INDICE 1 INSTALLAZIONE 4 1.1 Verifiche preliminari 4 Requisiti minimi di sistema 5 1.1.1 Requisiti hardware e di connettività 5 1.2 Installazione postazione medico 6 1.3

Dettagli

PAG. 1 DI 21 MAGGIO 2012 CARD MANAGEMENT SYSTEM GUIDA OPERATORE CMS

PAG. 1 DI 21 MAGGIO 2012 CARD MANAGEMENT SYSTEM GUIDA OPERATORE CMS PAG. 1 DI 21 MAGGIO 2012 CARD MANAGEMENT SYSTEM GUIDA OPERATORE CMS CARD MANAGEMENT SYSTEM GUIDA OPERATORE CMS PAG. 2 DI 21 Indice 1. PREMESSA... 3 2. MODALITÀ OPERATIVE... 4 2.1 AUTENTICAZIONE... 4 2.2

Dettagli

Dal taccuino al Personal Health Record Trento, 21 marzo 2014. Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR: Lombardia

Dal taccuino al Personal Health Record Trento, 21 marzo 2014. Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR: Lombardia Dal taccuino al Personal Health Record Trento, 21 marzo 2014 Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR: Lombardia Chiara Penello Direzione Generale Salute Il SISS Sistema Informativo Socio sanitario

Dettagli

Agenda Digitale: questione tecnologica o solo culturale e organizzativa?

Agenda Digitale: questione tecnologica o solo culturale e organizzativa? Agenda Digitale: questione tecnologica o solo culturale e organizzativa? Paolo Donzelli DG Progetti strategici per l innovazione digitale Dipartimento per la Digitalizzazione della P.A. e l innovazione

Dettagli

ADOZIONE DEL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO

ADOZIONE DEL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO REGIONE BASILICATA ADOZIONE DEL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO DIPARTIMENTO POLITICHE DELLA PERSONA Genesi: progetto RMMG Il progetto LUMIR prende vita dal Programma generale Rete dei Medici di Medicina

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 1753 del 03 ottobre 2013 pag. 1

ALLEGATOA alla Dgr n. 1753 del 03 ottobre 2013 pag. 1 ALLEGATOA alla Dgr n. 1753 del 03 ottobre 2013 pag. 1 IL MODELLO Al fine di implementare quanto previsto dal presente provvedimento, per ogni MMG/PLS si rende necessario agire su i seguenti ambiti: 1.

Dettagli

MANUALE d USO PER UTILIZZO PIATTAFORMA PAGOCRS

MANUALE d USO PER UTILIZZO PIATTAFORMA PAGOCRS MANUALE d USO PER UTILIZZO PIATTAFORMA PAGOCRS Sommario 1. Descrizione generale del servizio... 2 2. Come accedere al servizio PagoCRS... 2 3. Come attivare il servizio PagoCRS... 3 4. Come attivare e

Dettagli

CGM MEDIR Pagina 1 di 29

CGM MEDIR Pagina 1 di 29 GUIDA OPERATIVA CGM MEDIR Pagina 1 di 29 INDICE 1 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti Minimi... 4 1.3 Procedure di Installazione e Configurazione... 5 1.3.1

Dettagli

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA IL CLIENTE Regione Lombardia, attraverso la società Lombardia Informatica. IL PROGETTO Fin dal 1998 la Regione Lombardia

Dettagli

Passaggio da TS/CRS a TS/CNS

Passaggio da TS/CRS a TS/CNS Passaggio da TS/CRS a TS/CNS Il perché del passaggio alla TS/CNS, piano di sostituzione. La Carta Regionale dei Servizi (CRS) è uno degli elementi più innovativi sviluppati e promossi da Regione Lombardia

Dettagli

Il Fascicolo Sanitario Elettronico. in TRENTINO

Il Fascicolo Sanitario Elettronico. in TRENTINO Trieste, 20 giugno 2014 Il Fascicolo Sanitario Elettronico in TRENTINO luciano.flor@apss.tn.it 1 e-health in P.A. di Trento anno 2014 al 3 giugno SIO APSS e ACCREDITATE Fascicolo sanitario elettronico

Dettagli

Il Portale Continuità della Cura è un applicativo web già in uso da vari anni da parte dei MMG/PLS FVG che accorpa funzioni di:

Il Portale Continuità della Cura è un applicativo web già in uso da vari anni da parte dei MMG/PLS FVG che accorpa funzioni di: Affidamento servizi IT di progettazione e realizzazione sw per l estensione funzionale del portale web regionale Continuità della Cura () : Patient Summary/FSE, estensione della cartella clinica del paziente,

Dettagli

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. APQ in materia di e-government e Società dell Informazione nella Regione Puglia. Rete dei Medici di Medicina Generale

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. APQ in materia di e-government e Società dell Informazione nella Regione Puglia. Rete dei Medici di Medicina Generale BANDO ACQUISIZIONI Servizi Informatici ALLEGATO 6 Capitolato Tecnico Allegato 6: Capitolato Tecnico Pag. 1 1 INTRODUZIONE... 5 2 DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO...6 3 OGGETTO DELLA FORNITURA... 7 4 LOTTO

Dettagli

APERTURA DEL CONTO CORRENTE SALUTE

APERTURA DEL CONTO CORRENTE SALUTE REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE n. 4 CHIAVARESE Via G.B. Ghio, 9-16043 Chiavari CONTO CORRENTE SALUTE Progetto sperimentale INFORMATIVA PER CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI per APERTURA

Dettagli

Portale Continuità della Cura. Gestione vaccinazioni antinfluenzali e antipneumococciche

Portale Continuità della Cura. Gestione vaccinazioni antinfluenzali e antipneumococciche Linee guida Portale Continuità della Cura Gestione vaccinazioni antinfluenzali e antipneumococciche 1 Insiel SpA Indice Indice Premessa... 3 Operatori abilitati al servizio... 3 Prerequisiti... 3 Formalismi

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A2

Università per Stranieri di Siena Livello A2 Unità 14 La Carta sanitaria elettronica CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sulla Carta sanitaria elettronica e sul Fascicolo sanitario elettronico parole relative

Dettagli

VENERE MEDIR (GUIDA OPERATIVA)

VENERE MEDIR (GUIDA OPERATIVA) VENERE MEDIR (GUIDA OPERATIVA) INDICE 1 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti Minimi... 4 1.3 Procedure di Installazione e Configurazione... 5 1.3.1 Installazione

Dettagli

SIST Sistema Informativo Sanitario Territoriale. Manuale utente. Medici Continuità Assistenziale

SIST Sistema Informativo Sanitario Territoriale. Manuale utente. Medici Continuità Assistenziale SIST Sistema Informativo Sanitario Territoriale Manuale utente Medici Continuità Assistenziale Versione 1.0 28 Aprile 2014 Indice dei Contenuti INDICE DEI CONTENUTI... 2 1. INTRODUZIONE... 3 2. IL SISTEMA

Dettagli

SIST Sistema Informativo Sanitario Territoriale. Manuale utente. Medici Specialisti

SIST Sistema Informativo Sanitario Territoriale. Manuale utente. Medici Specialisti SIST Sistema Informativo Sanitario Territoriale Manuale utente Medici Specialisti Versione 1.1 21 Novembre 2014 Indice dei Contenuti INDICE DEI CONTENUTI... 2 1. INTRODUZIONE... 3 2. IL SISTEMA INFORMATIVO

Dettagli

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Allegato A) MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Attività di ospedalizzazione presso il domicilio Si definisce attività di ospedalizzazione

Dettagli

la legge sulla privacy e il trattamento dei dati sanitari

la legge sulla privacy e il trattamento dei dati sanitari l azienda a informa la legge sulla privacy e il trattamento assistenza domiciliare prestazioni farmaceutiche visita specialistica assistenza residenziale pronto soccorso ricovero in ospedale FASCICOLO

Dettagli

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre 5 gg lavorativi 5 gg lavorativi successivi all'invio

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre 5 gg lavorativi 5 gg lavorativi successivi all'invio flussi invio mensile SCADENZE FLUSSI INFORMATIVI CORRELATI AL MONITORAGGIO MENSILE DI CUI AL'ART. 50 (COMMA 11) E AGLI ADEMPIMENTI DA DECRETI MINISTERO SALUTE Flusso Scadenza prevista nell'annualità per

Dettagli

Carta Regionale dei Servizi. Scheda descrittiva

Carta Regionale dei Servizi. Scheda descrittiva Carta Regionale dei Servizi Scheda descrittiva CHE COSA È LA CRS La Carta Regionale dei Servizi è lo strumento innovativo che la Regione Lombardia offre ad ogni suo cittadino per migliorarne la qualità

Dettagli

FSE Fascicolo Sanitario Elettronico

FSE Fascicolo Sanitario Elettronico FSE Fascicolo Sanitario Elettronico Pagina 1 di 19 STATO DELLE VARIAZIONI VERSIONE PARAGRAFO O DESCRIZIONE DELLA VARIAZIONE PAGINA 1 Tutto il documento Versione iniziale del documento Pagina 2 di 19 Sommario

Dettagli

Comune di Torino Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie BANDO

Comune di Torino Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie BANDO Gabinetto della Presidenza della Giunta regionale Settore Affari Internazionali Direzione Sanità Settore Assistenza Sanitaria Territoriale Direzione Politiche Sociali e Politiche per la Famiglia A.O. Ospedale

Dettagli

Portale Continuità della Cura Invio telematico Certificati di Malattia

Portale Continuità della Cura Invio telematico Certificati di Malattia Linee Guida Portale Continuità della Cura Invio telematico Certificati di Malattia Aggiornato al 10/09/2010 versione1.0 1 Linee Guida Indice Premessa 4 Operatori abilitati al servizio. 4 Prerequisiti......................

Dettagli

SOMMARIO. Il presente documento è ad uso dei MMG. 1. Introduzione

SOMMARIO. Il presente documento è ad uso dei MMG. 1. Introduzione SOMMARIO 1. Introduzione... 2. Accesso al Sistema... 3. Arruolamento alla gestione integrata dei pazienti 4. Dismissione dalla gestione integrata dei pazienti 5. Rinnovo-Proroga Piani Terapeutici... 6.

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 29 settembre 2015, n. 178. Regolamento in materia di fascicolo sanitario elettronico. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Dettagli

TESSERA SANITARIA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI. Comune di Santa Teresa Gallura GUIDA ALL UTILIZZO DELLA

TESSERA SANITARIA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI. Comune di Santa Teresa Gallura GUIDA ALL UTILIZZO DELLA Comune di Santa Teresa Gallura GUIDA ALL UTILIZZO DELLA TESSERA SANITARIA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI breve descrizione dell'utilità della TS CNS attivazione ed installazione del programma sul computer

Dettagli

La HomePage del portale http://cartaservizi.regione.fvg.it/ si presenta con tutte le informazioni per iniziare ad utilizzare la propria Carta

La HomePage del portale http://cartaservizi.regione.fvg.it/ si presenta con tutte le informazioni per iniziare ad utilizzare la propria Carta Indice Benvenuti sul portale Carta Regionale dei Servizi... 2 1. Accesso al portale... 3 2. Accesso ai servizi...4 2.1 Avere una casa... 4 2.2 Essere cittadino... 5 2.3 Essere informato...5 2.5 Studiare...

Dettagli

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA IL CLIENTE Regione Lombardia, attraverso la società Lombardia Informatica. IL PROGETTO Fin dal 1998 la Regione Lombardia

Dettagli

IL PROGETTO AMPERSA. Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento APSS: ORGANIZZAZIONE E OBIETTIVI

IL PROGETTO AMPERSA. Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento APSS: ORGANIZZAZIONE E OBIETTIVI IL PROGETTO AMPERSA Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento Cristiana Armaroli,Andrea Vielmetti, Ettore Turra APSS - Trento Nell ambito delle Aziende Sanitarie Locali il progetto AMPERSA relativo

Dettagli

Benvenuti sul portale Carta Regionale dei Servizi

Benvenuti sul portale Carta Regionale dei Servizi Benvenuti sul portale Carta Regionale dei Servizi La HomePage del portale http://cartaservizi.regione.fvg.it/ si presenta con tutte le informazioni per iniziare ad utilizzare la propria Carta Regionale

Dettagli

WINDIAG. Sistema di gestione per Centri Radiodiagnostici, Fisioterapici e Poliambulatori. Semplice Veloce Sicuro Convenzione

WINDIAG. Sistema di gestione per Centri Radiodiagnostici, Fisioterapici e Poliambulatori. Semplice Veloce Sicuro Convenzione WINDIAG Sistema di gestione per Centri Radiodiagnostici, Fisioterapici e Poliambulatori Semplice Veloce Sicuro Convenzione Da usare S.S.R. Integrazione Firma Archiviazione Gestione delle Elettronica Code

Dettagli

Vi trasmettiamo le Linee guida nazionali sul fascicolo sanitario elettronico, approvate il 17 febbraio 2011, in Conferenza Stato-Regioni.

Vi trasmettiamo le Linee guida nazionali sul fascicolo sanitario elettronico, approvate il 17 febbraio 2011, in Conferenza Stato-Regioni. UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA Segreteria Confederale 00187 ROMA VIA LUCULLO, 6 R. DU GOUVERNEMENT PROVISOIRE, 34 TELEFONO 47531 1000 BRUXELLES TELEX 622425 TELEFONO 00322 / 2178838

Dettagli

Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana

Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana Giornata di lavoro Il percorso dell assistito con patologia cronica ad alta prevalenza Milano, 13 novembre 2013 francesco.profili@ars.toscana.it paolo.francesconi@ars.toscana.it

Dettagli

PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA

PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA ALL.1 PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA Questo protocollo nasce dall esigenza di rivedere ed uniformare sul territorio dell intera Regione

Dettagli

Agenda digitale italiana Sanità digitale

Agenda digitale italiana Sanità digitale Agenda digitale italiana Sanità digitale Paolo Donzelli Ufficio Progetti strategici per l innovazione digitale Dipartimento per la Digitalizzazione della P.A. e l innovazione tecnologica Presidenza del

Dettagli

GUIDA OPERATIVA CGM SIST CGM SIST. 1 of 32. CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it

GUIDA OPERATIVA CGM SIST CGM SIST. 1 of 32. CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it GUIDA OPERATIVA 1 of 32 1 INSTALLAZIONE... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti minimi di sistema... 4 1.2.1 Requisiti hardware e di connettività... 4 1.2.2 Attivazione postazione di lavoro e

Dettagli

Integrazione del progetto CART regione Toscana nel software di CCE K2

Integrazione del progetto CART regione Toscana nel software di CCE K2 Integrazione del progetto CART regione Toscana nel software di CCE K2 Data Creazione 04/12/2012 Versione 1.0 Autore Alberto Bruno Stato documento Revisioni 1 Sommario 1 - Introduzione... 3 2 - Attivazione

Dettagli

ASSESSORATO IGIENE, SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE. La sperimentazione del Numero di Pubblica Utilità 1533 per il CUP della Regione Sardegna

ASSESSORATO IGIENE, SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE. La sperimentazione del Numero di Pubblica Utilità 1533 per il CUP della Regione Sardegna ASSESSORATO IGIENE, SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE La sperimentazione del Numero di Pubblica Utilità 1533 per il CUP della Regione Sardegna Dott.ssa Rosanna Porcu Ing. Mauro Cubeddu Premessa: il CRESSAN La

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. aggiornata al 22/11/2013 (ver. 1.7.0.1) CGM SIST CGM SIST. 1 of 32. CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it

GUIDA OPERATIVA. aggiornata al 22/11/2013 (ver. 1.7.0.1) CGM SIST CGM SIST. 1 of 32. CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it GUIDA OPERATIVA aggiornata al 22/11/2013 (ver. 1.7.0.1) 1 of 32 1 Installazione Componente SIST... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.1.1 Verifica dati utente... 3 1.1.2 Requisiti minimi di sistema...

Dettagli

A relazione dell'assessore Cavallera:

A relazione dell'assessore Cavallera: REGIONE PIEMONTE BU5 30/01/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 23 dicembre 2013, n. 28-6947 D.G.R. n. 37-6240 del 2.8.2013. Servizi "on-line" assicurati dal Servizio Sanitario Regionale a favore

Dettagli

Comunicare per «costruire salute» FORUM PA Roma, 29 maggio 2013. L uso dell ICT per lo sviluppo del «Sistema Informativo Sociosanitario»

Comunicare per «costruire salute» FORUM PA Roma, 29 maggio 2013. L uso dell ICT per lo sviluppo del «Sistema Informativo Sociosanitario» Comunicare per «costruire salute» FORUM PA Roma, 29 maggio 2013 L uso dell ICT per lo sviluppo del «Sistema Informativo Sociosanitario» Chiara Penello Decreto Crescita 2.0 (DL 179/2012 conv. in Legge n.

Dettagli

Carta Regionale dei Servizi/ Carta Nazionale dei Servizi della Regione Lombardia

Carta Regionale dei Servizi/ Carta Nazionale dei Servizi della Regione Lombardia Carta Regionale dei Servizi/ Carta Nazionale dei Servizi della Regione Lombardia Relatore: Ing. Fulvio Barbarito Vice Direttore Generale Lombardia Informatica Forum PA 11 maggio 2006 2 CRS/CNS La Diffusione

Dettagli

- MES - Manuale Esterno

- MES - Manuale Esterno LI LI Sistema Informativo Socio Sanitario - MES - Manuale Esterno Gestione Accesso semplificato ai servizi On-line del SISS da parte del Cittadino (GASS) Codice documento: CRS-FORM-MES#484 Versione: 02

Dettagli

La CARTA dei SERVIZI. del Medico di Medicina Generale

La CARTA dei SERVIZI. del Medico di Medicina Generale La CARTA dei SERVIZI del Medico di Medicina Generale Caro Cittadino, questa breve Carta dei Servizi è stata preparata per fornirti tutte le informazioni utili a garantire, tra te assistito e il tuo medico,

Dettagli

5) Descrizione del contesto socio economico del paese dove si realizza il progetto:

5) Descrizione del contesto socio economico del paese dove si realizza il progetto: SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA ENTE 1) Ente proponente il progetto: Azienda Asl 3 Pistoia 2) Codice regionale: RT 1S0048 CARATTERISTICHE PROGETTO 3) Titolo

Dettagli

ORCHESTRA UN PRODOTTO ORIOR TECNOLOGIE MARIO.ALIBERTI@ORIORTECNOLOGIE.IT

ORCHESTRA UN PRODOTTO ORIOR TECNOLOGIE MARIO.ALIBERTI@ORIORTECNOLOGIE.IT 2014 ORCHESTRA UN PRODOTTO ORIOR TECNOLOGIE MARIO.ALIBERTI@ORIORTECNOLOGIE.IT Orchestra è una suite di prodotti pensata per l oculistica che permette di acquisire immagini da tutti i principali dispositivi

Dettagli

TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI MANUALE OPERATIVO TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (TS-CNS ) MANUALE OPERATIVO

TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI MANUALE OPERATIVO TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (TS-CNS ) MANUALE OPERATIVO TESSERA SANITARIA - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (TS-CNS ) Documento: Ente Emettitore Pag. 1 di 16 Questa pagina è lasciata intenzionalmente bianca Documento: Ente Emettitore Pag. 2 di 16 INDICE 1. Riferimenti

Dettagli

Progetto DONAZIONE DEGLI ORGANI: DICHIARAZIONE DI VOLONTA E RINNOVO CARTA DI IDENTITA

Progetto DONAZIONE DEGLI ORGANI: DICHIARAZIONE DI VOLONTA E RINNOVO CARTA DI IDENTITA Progetto DONAZIONE DEGLI ORGANI: DICHIARAZIONE DI VOLONTA E RINNOVO CARTA DI IDENTITA 1.Breve descrizione del progetto A fronte di un alta professionalità nel trapianto di organi, l Italia fatica a far

Dettagli

Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed evoluzione

Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed evoluzione Verso la cartella clinica elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in informatica sanitaria Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed

Dettagli

5) Descrizione del contesto socio economico del paese dove si realizza il progetto:

5) Descrizione del contesto socio economico del paese dove si realizza il progetto: SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA ENTE 1) Ente proponente il progetto: Azienda Asl 3 Pistoia 2) Codice regionale: RT 1S0048 CARATTERISTICHE PROGETTO 3) Titolo

Dettagli

RELATORI ED ORGANIZZAZIONE

RELATORI ED ORGANIZZAZIONE PROBLEMI E RESPONSABILITÀ PER LA TENUTA DELLA CARTELLA CLINICA -Terza parte - Fidenza, 16 giugno 2015 RELATORI ED ORGANIZZAZIONE Relatori: avv. Marina Ronchini, avvocato in Parma avv. Donata Giorgia Cappelluto,

Dettagli

PROTOCOLLO PER LA SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI E LA GESTIONE DI INTERVENTI CONNESSI A PATOLOGIE CRONICHE A SCUOLA. Sottoscritto da

PROTOCOLLO PER LA SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI E LA GESTIONE DI INTERVENTI CONNESSI A PATOLOGIE CRONICHE A SCUOLA. Sottoscritto da PROTOCOLLO PER LA SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI E LA GESTIONE DI INTERVENTI CONNESSI A PATOLOGIE CRONICHE A SCUOLA Sottoscritto da AZIENDA SANITARIA LOCALE DI BRESCIA e UFFICIO SCOLASTICO PER LA LOMBARDIA

Dettagli

MANUALE TECNICO PER LA REGISTRAZIONI DELLE INFORMAZIONI RELATIVE SANITARIE ASSISTENZIALI (S.I.R.A) ISTRUZIONI PER GLI OPERATORI DEI CAD

MANUALE TECNICO PER LA REGISTRAZIONI DELLE INFORMAZIONI RELATIVE SANITARIE ASSISTENZIALI (S.I.R.A) ISTRUZIONI PER GLI OPERATORI DEI CAD MANUALE TECNICO PER LA REGISTRAZIONI DELLE INFORMAZIONI RELATIVE ALL ATTIVITÀ DEL SISTEMA INFORMATIVO DELLE RESIDENZE SANITARIE ASSISTENZIALI (S.I.R.A) ISTRUZIONI PER GLI OPERATORI DEI CAD SETTEMBRE 2011

Dettagli

SCENARIO DI RIFERIMENTO... 5 REALIZZAZIONE DEL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO... 7 CONTENUTI DEL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO...

SCENARIO DI RIFERIMENTO... 5 REALIZZAZIONE DEL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO... 7 CONTENUTI DEL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO... INDICE SCENARIO DI RIFERIMENTO... 5 REALIZZAZIONE DEL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO... 7 DEFINIZIONE... 7 FINALITÀ... 7 AMBITI DI APPLICAZIONE... 7 VALORE LEGALE DEL FASCICOLO E RESPONSABILITÀ DEGLI

Dettagli

La Sicurezza delle Informazioni in Sanità. A cura di Fulvio Barbarito Direttore Direzione Sanità

La Sicurezza delle Informazioni in Sanità. A cura di Fulvio Barbarito Direttore Direzione Sanità La Sicurezza delle Informazioni in Sanità A cura di Fulvio Barbarito Direttore Direzione Sanità Milano, 13 marzo 2013 SECURITY SUMMIT 2013 Agenda Il Sistema Informativo Socio Sanitario (SISS) I numeri

Dettagli

WINFISIO. Sistema di gestione per Centri di Fisioterapia. Semplice Veloce Sicuro Da usare. Convenzione Integrazione Archiviazione S.S.R.

WINFISIO. Sistema di gestione per Centri di Fisioterapia. Semplice Veloce Sicuro Da usare. Convenzione Integrazione Archiviazione S.S.R. WINFISIO Sistema di gestione per Centri di Fisioterapia Semplice Veloce Sicuro Da usare Convenzione Integrazione Archiviazione S.S.R. Facilità d uso WinFisio ha interfacce intuitive e orientate all utente.

Dettagli

Il Sistema informativo a supporto dell integrated care. A cura di Fulvio Barbarito Direzione Salute e Socio Sanità (Welfare)

Il Sistema informativo a supporto dell integrated care. A cura di Fulvio Barbarito Direzione Salute e Socio Sanità (Welfare) Il Sistema informativo a supporto dell integrated care A cura di Fulvio Barbarito Direzione Salute e Socio Sanità (Welfare) Milano, 28 gennaio 2016 : che cos'è Il SISS può essere definito come l insieme

Dettagli

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI Modalità da seguire da parte dei Medici Specialisti per il corretto uso del ricettario SSR definite fra ASL Città di Milano e le seguenti strutture di ricovero e cura pubbliche e private accreditate: (versione

Dettagli

Protocollo POD. Nuove Reti Sanitarie Ospedalizzazione Domiciliare Riabilitativa Postcardiochirurgica. Modifiche del documento

Protocollo POD. Nuove Reti Sanitarie Ospedalizzazione Domiciliare Riabilitativa Postcardiochirurgica. Modifiche del documento Protocollo del percorso di Ospedalizzazione Domiciliare riabilitativa postcardiochirurgica Versione aggiornata al 16/01/2012 Modifiche del documento Le modifiche rispetto alla versione pubblicata nell

Dettagli

Fascicolo sanitario elettronico. in provincia di Trento

Fascicolo sanitario elettronico. in provincia di Trento Informatica Trentina S.p.A. Fascicolo sanitario elettronico Strategia e iniziative in provincia di Trento Bologna, 12 ottobre 2010 Agenda il modello provinciale dei servizi ICT le azioni ICT per le politiche

Dettagli