CHIMICA e CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CHIMICA e CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT"

Transcript

1 Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 CHIMICA e CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT Aggiornato il 7 luglio CARTA D IDENTITÀ CHE COSA FA DOVE LAVORA CONDIZIONI DI LAVORO COMPETENZE... 7 Quali competenze sono necessarie... 7 Conoscenze... 9 Abilità Comportamenti lavorativi Percorso professionale INFO Programma FIxO 1/22

2 1. CARTA D IDENTITÀ CHIMICA e CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT Altre denominazioni: Chimico Figure professionali di prossimità: Chimico Industriale, Chimico Ricercatore, Tecnologo dei Materiali Chi è? Il CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT effettua ricerche e analisi chimiche al fine di accertare la presenza, la natura e la composizione di sostanze chimiche (doping, farmaci, stupefacenti) assunte dalle persone o rilevate su oggetti. La sua attività è inoltre rivolta all individuazione di nuovi metodi, nuove tecniche e nuovi strumenti per le indagini chimiche e per la validazione dei risultati ottenuti. Quali norme regolano la professione? L abilitazione alla professione è disciplinata dal DPR 328/ Capo VII PROFESSIONE DI CHIMICO. Per esercitare la professione di Chimico è necessario superare l Esame di Stato e iscriversi all Albo Nazionale dei Chimici. Con la Laurea Triennale è possibile iscriversi alla sezione B e acquisire il titolo di Chimico Junior, mentre la Laurea Specialistica consente di iscriversi alla sezione A dell Albo e ottenere così il titolo di Chimico. L obbligo del conseguimento dell abilitazione all esercizio della professione di Chimico, con il superamento dell Esame di Stato, esiste solo per lo svolgimento della libera professione e per l inserimento in alcune attività pubbliche o private regolamentate da leggi specifiche. Il Consiglio Nazionale dei Chimici ha elaborato un codice deontologico per l esercizio della professione (http://www.chimici.it/cnc/fileadmin/figura/codice_deontologico.pdf). Livello EQF: VII livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al secondo ciclo dei titoli accademici Programma FIxO 2/22

3 2. CHE COSA FA Il CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT ATTIVITÀ Analizza obiettivi e costi Raccoglie campioni e informazioni di contesto Coordina la catena di custodia Effettua analisi Referta e Valuta i risultati dell analisi Sperimenta DESCRIZIONE Nell ambito dell attività di ricerca valuta costi-benefici prendendo in esame la documentazione scientifica a disposizione e gli specifici obiettivi da raggiungere acquisisce informazioni di contesto per una corretta valutazione dell ambito di analisi in oggetto e individua le tecniche e gli strumenti da impiegare per il campionamento e l analisi delle sostanze; acquisisce i campioni da analizzare da parte delle autorità competenti e, talvolta, si occupa anche del prelievo coordina le procedure per il trasporto del campione dal luogo dove è stato effettuato il campionamento al laboratorio di analisi; applica apposite procedure, strumenti (kit, sigilli, moduli, contenitori, etc.) e protocolli secondo gli standard internazionali di qualità procede con due step di analisi: - uno screening iniziale per eliminare i campioni risultati negativi ai test (alta sensibilità) - una fase di conferma dei risultati ottenuti da test più specifici (alta specificità) interpreta i risultati sulla base sia dei referti delle analisi chimiche effettuate, sia della documentazione scientifica a disposizione - effettua prove in laboratorio in cui utilizza metodiche differenti di analisi per confrontare i risultati ottenuti; - effettua approfondimenti statisticoprobabilistici per ipotizzare scenari applicativi e per misurare i risultati e determinare standard di riferimento ottimali; - crea, adatta e verifica nuove tecniche Programma FIxO 3/22

4 Redige rapporti di ricerca e documentazione tecnica Brevetta Assiste nel Trasferimento Tecnologico di prelievo e analisi capaci di massimizzare sensibilità e specificità dei test cura la pubblicazione scientifica degli studi sperimentali effettuati e la redazione di documenti tecnici, da fornire ad esempio in sede forense, contenente interpretazioni e argomentazioni a sostegno delle conclusioni espresse compila e inoltra l apposita modulistica da sottoporre all autorizzazione delle autorità competenti (a livello nazionale, europeo e internazionale) fornisce consulenza ai soggetti che impiegano (con o senza Brevetto) la sintesi della sperimentazione Programma FIxO 4/22

5 3. DOVE LAVORA Dove lavora? Ambienti e organizzazione Il CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT può lavorare in: - Enti Pubblici - Laboratori di analisi pubblici e privati Dogane, servizio di Polizia Scientifica della Polizia di Stato, servizio investigazioni scientifiche dell Arma dei Carabinieri Laboratori Antidoping, Laboratori specializzati in Tossicologia Forense, Laboratori di analisi ENTI PUBBLICI Servizi e sezioni delle Forze dell Ordine specializzate in investigazioni, in analisi di sostanze stupefacenti, in analisi balistiche, negli interventi sulla scena del crimine, e nel disinnesco di esplosivi. LABORATORI DI ANALISI PUBBLICI E PRIVATI Strutture fortemente specializzate nella tossicologia forense, erogano servizi a clienti esterni, sia privati cittadini che aziende pubbliche o private. Queste strutture realizzano progetti di ricerca applicata e analisi chimiche riguardanti doping sportivo e altri usi illeciti e/o illegali di farmaci e sostanze stupefacenti, che comportino rischi per la popolazione e conseguenti danni sanitari ed economici per il Sistema Sanitario Nazionale e per la collettività. A tal fine sviluppano le necessarie tecnologie chimico-analitiche di indagine laboratoristica (nuovi marker, nuovi metodi, etc.) e ne validano l'uso. Programma FIxO 5/22

6 4. CONDIZIONI DI LAVORO Quali sono le condizioni di lavoro? Contratti, relazioni, tempi Il CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT esercita la propria professione prevalentemente come lavoratore dipendente. L accesso al pubblico impiego avviene con il superamento di un concorso; mentre l accesso nelle società private può prevede inizialmente contratti di collaborazione e solo in un secondo tempo un contratto a tempo indeterminato. Il CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT opera prevalentemente in gruppi di lavoro caratterizzati da una grande eterogeneità professionale: deve saper scambiare informazioni e cooperare con Biologi, Biotecnologi, Biochimici, Genetisti, Farmacologi, etc. A seconda dell analisi da effettuare gli potrà, inoltre, essere richiesto di interagire efficacemente con Giudici, Pubblici Ministeri, Avvocati, Forze dell Ordine, etc., ricevendo e fornendo loro informazioni. L orario di lavoro è solitamente di ore/settimana e può richiedere una certa flessibilità. L attività del CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT si svolge prevalentemente in laboratori dove è possibile essere esposti a sostanze chimiche anche pericolose, pertanto deve conoscere e rispettare la normativa in materia di sicurezza, utilizzando correttamente gli appositi dispositivi di protezione individuale. Programma FIxO 6/22

7 5. COMPETENZE Quali competenze sono necessarie ATTIVITÀ COMPETENZE RISULTATO DELL ATTIVITÀ Analizza obiettivi e costi Raccoglie campioni e informazioni di contesto Coordina la catena di custodia Effettua analisi Referta e Valuta i risultati dell analisi - Raccogliere, Comprendere e Interpretare le indicazioni e le richieste relative al progetto innovativo - Elaborare proposte organizzative e di sperimentazione - Formulare preventivi di fattibilità economica e tecnologica dell intervento - Acquisire informazioni preliminari sul contesto e le sostanze da analizzare - Individuare tecniche e strumenti da impiegare - Acquisire e Prelevare campioni - Fornire indicazioni per il corretto stoccaggio dei campioni - Verificare che vengano rispettate le procedure e usati gli appositi strumenti (kit, sigilli, moduli, contenitori, etc.), procedure e protocolli di qualità - Effettuare test di screening preliminare - Effettuare test di conferma dei risultati ottenuti - Interpretare i risultati delle analisi chimiche - Effettuare analisi ed elaborazioni statistiche - Confrontare i risultati ottenuti con i saperi letterari Progetto di Ricerca e budget tempi e costi Campioni Campioni in laboratorio Risultati dei Test di conferma Referti ed elaborazioni (chimiche e statistiche); Protocollo di Sperimentazione Programma FIxO 7/22

8 Sperimenta Redige rapporti di ricerca e documentazione tecnica Brevetta Assiste nel Trasferimento Tecnologico - Progettare sintesi innovative di prodotto e di processo - Utilizzare strumentazione per l analisi chimica e fisica - Effettuare test chimici e/o fisici - Utilizzare standard di qualità e di sicurezza - Redigere documentazione tecnica (pubblicazioni scientifiche, rapporti di ricerca, etc.) - Redigere pubblicazioni scientifiche - Compilare e Inoltrare l apposita modulistica da sottoporre all autorizzazione delle autorità competenti (a livello nazionale, europeo e internazionale) - Erogare servizi di assistenza alle Aziende Sintesi sperimentale: relazioni tecniche, nuove procedure di analisi, nuovi standard di riferimento, tecniche di prelievo Documentazione tecnica e Conclusioni dei test; Pubblicazioni scientifiche Brevetto Introduzione dell innovazione Programma FIxO 8/22

9 Conoscenze Quali conoscenze è necessario avere? Conoscenze specialistiche principali - Chimica Analitica Clinica, Forense e del Doping Sportivo - Chimica Analitica Strumentale - Chimica delle Macromolecole e dei Processi Combustivi - Chimica Fisica - Chimica Analitica Strumentale e Applicata - Chimica Organica e Inorganica - Chimica Computazionale - Biologia - Criminalistica - Tossicologia e Tossicologia Forense - Farmacologia - Genetica Molecolare - Microscopia Elettronica nell'indagine Forense - Spettroscopia Molecolare nell'indagine Clinica e Forense - Spettroscopia Ottica e Magnetica - Metodologie Biochimiche - Tecniche di Campionamento - Chemiometria - Metodi di indagine chimica - Elementi di Balistica - Esame della Scena del Reato ed Indagini Medico-Legali - Controllo di Qualità nelle Analisi Biochimico-Cliniche - Norme di sicurezza e prevenzione dei rischi in laboratorio chimico - Meccanismi di reazioni organiche - Metodi avanzati di sintesi organica - Informatica per la Chimica - Elementi di Programmazione e Calcolo per Applicazioni Chimiche Conoscenze generali principali - Codice di Procedura Penale Programma FIxO 9/22

10 - Lingua Inglese (Livello Tecnico Scientifico) - Matematica - Statistica - Fisica - Normative UNI EN ISO - Elementi di Diritto dell Ambiente (Nazionale e Comunitario) - Normativa sulla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori in tutti i settori di attività pubblici e/o privati - Normativa ambientale regionale, nazionale e comunitaria, sulla gestione dei rifiuti e degli scarichi civili e produttivi - Elementi di Diritto Pubblico Programma FIxO 10/22

11 Abilità Che cosa deve saper fare? Abilità specialistiche principali - Applicare criteri di valutazione degli strumenti necessari per l esecuzione di un analisi di laboratorio - Applicare criteri di valutazione dei tempi di esecuzione di un analisi di laboratorio - Applicare criteri di valutazione delle metodologie necessarie per l esecuzione di un analisi di laboratorio - Applicare tecniche di Microscopia Elettronica nell'indagine Forense - Applicare tecniche di Spettroscopia Molecolare nell'indagine Clinica e Forense - Applicare tecniche di Spettroscopia Ottica e Magnetica - Applicare Metodologie Biochimiche - Applicare tecniche di Campionamento - Utilizzare componenti chimici - Utilizzare sostanze chimiche - Utilizzare strumenti di laboratorio per l analisi chimica - Utilizzare strumenti di prelievo campioni per l analisi chimica - Utilizzare strumenti informatici di analisi e organizzazione dei dati e di creazione di report tecnici - Applicare metodiche di analisi chimica - Applicare tecniche di analisi di laboratorio - Applicare tecniche di miscelazione sostanze chimiche - Applicare tecniche di test di prodotti chimici Abilità generali principali - Applicare tecniche di redazione di report di ricerca - Utilizzare dispositivi di protezione individuale Programma FIxO 11/22

12 Comportamenti lavorativi Quali comportamenti lavorativi deve sviluppare? Accuratezza, operare con precisione, minimizzando gli errori e ponendo una costante attenzione alla qualità e al controllo dei risultati del lavoro Flessibilità-Adattabilità, modificare comportamenti e schemi mentali in funzione delle esigenze del contesto lavorativo, sapersi adattare ai cambiamenti e alle emergenze, lavorare efficacemente in situazioni differenti e/o con diverse persone o gruppi Orientamento all innovazione e al cambiamento, essere aperti a idee e approcci nuovi, saper individuare e cogliere le opportunità, non temere l errore ma piuttosto viverlo come un occasione di apprendimento e miglioramento Logica-Pensiero analitico, comprendere le situazioni, scomponendole nei loro elementi costitutivi, individuando relazioni e sequenze cronologiche e valutare le conseguenze in una catena di cause ed effetti Pensiero concettuale, riconoscere modelli astratti o rapporti fra situazioni complesse, definendo problemi anche mediante l uso di metafore e analogie; ricomporre idee, questioni e osservazioni in concetti; identificare aspetti chiave di situazioni complesse Collaborazione-Cooperazione, lavorare in modo costruttivo e in sinergia per il raggiungimento degli obiettivi comuni, condividere progetti, informazioni e risorse Fidatezza, mostrare integrità ed essere responsabili di se stessi, agire eticamente, essere irreprensibili, costruire intorno a se un clima di fiducia, ammettere i propri errori, rispettare gli impegni assunti Programma FIxO 12/22

13 Percorso professionale C è un percorso formale? Per diventare CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT è necessario conseguire la Laurea Magistrale in Chimica Clinica Forense e dello Sport presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali. C è un percorso consigliato? Si consiglia l iscrizione all Albo dei Chimici previo superamento dell Esame di Stato, sebbene l obbligo del conseguimento dell abilitazione all esercizio della professione di Chimico esista solo per lo svolgimento della libera professione e per l inserimento in alcune attività pubbliche o private qualora queste siano regolamentate da leggi specifiche. Molti Atenei propongono anche master di specializzazione o perfezionamento che completano e approfondiscono la preparazione ottenuta con la Laurea Triennale (e/o Specialistica). È inoltre consigliabile frequentare corsi di specializzazione ed intraprendere esperienze di stage e/o lavorative nel settore al fine di sviluppare la propria professionalità. Come si sviluppa la carriera? Per chi ha ambizione, intraprendenza e capacità, lo sviluppo di questa professione può condurre al lavoro autonomo o alla libera professione. Programma FIxO 13/22

14 6. INFO Per saperne di più Siti - - Federazione Nazionale dell Industria Chimica - - Consiglio Nazionale dei Chimici - - Ordine dei chimici di Piemonte e Valle d Aosta Università degli Studi di Torino, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Corso di Laurea specialistica in Chimica Clinica, Forense e dello Sport Programma FIxO 14/22

BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE

BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE Aggiornato il 6 luglio 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA...

Dettagli

SCIENZIATA E SCIENZIATO DELL ARTE

SCIENZIATA E SCIENZIATO DELL ARTE Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 SCIENZIATA E SCIENZIATO DELL ARTE Aggiornato il 9 luglio 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA...

Dettagli

LA/IL AMMINISTRATIVO CONTABILE IN AZIENDE PUBBLICHE

LA/IL AMMINISTRATIVO CONTABILE IN AZIENDE PUBBLICHE LA/IL AMMINISTRATIVO CONTABILE IN AZIENDE PUBBLICHE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 7 Abilità...

Dettagli

ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE

ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE Aggiornato il 9 luglio 2009 ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono

Dettagli

NUTRIZIONISTA. Aggiornato il 20 marzo 2009

NUTRIZIONISTA. Aggiornato il 20 marzo 2009 NUTRIZIONISTA Aggiornato il 20 marzo 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze...

Dettagli

FUNZIONARIO GIUDIZIARIO

FUNZIONARIO GIUDIZIARIO FUNZIONARIO GIUDIZIARIO 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 3 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 4 5. COMPETENZE... 5 Quali competenze sono necessarie... 5 Conoscenze... 6 Abilità...

Dettagli

MATEMATICA e MATEMATICO FINANZIARIO

MATEMATICA e MATEMATICO FINANZIARIO Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 Aggiornato il 9 luglio 2009 MATEMATICA e MATEMATICO FINANZIARIO 1. CARTA D IDENTITA... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE

Dettagli

PROMOTRICE e PROMOTORE FINANZIARIO

PROMOTRICE e PROMOTORE FINANZIARIO Aggiornato il 9 luglio 2009 PROMOTRICE e PROMOTORE FINANZIARIO 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 6 5. COMPETENZE... 7 Quali competenze sono necessarie?...

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

CONDIZIONI DI LAVORO...

CONDIZIONI DI LAVORO... NOTAIO 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA... 5 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 6 5. COMPETENZE... 7 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti lavorativi... 10 Percorso professionale...

Dettagli

LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA

LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 Occorre sapere...7 Conoscenze...8

Dettagli

ESPERTO/A IN PRODUZIONI ANIMALI

ESPERTO/A IN PRODUZIONI ANIMALI Aggiornato il 9 luglio 2009 ESPERTO/A IN PRODUZIONI ANIMALI 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA... 5 5. COMPETENZE... 8 Quali competenze è necessario avere?... 8 Conoscenze... 10

Dettagli

CONSERVATRICE e VALORIZZATRICE di MUSEI NATURALISTICI e CONSERVATORE E VALORIZZATORE di MUSEI NATURALISTICI

CONSERVATRICE e VALORIZZATRICE di MUSEI NATURALISTICI e CONSERVATORE E VALORIZZATORE di MUSEI NATURALISTICI CONSERVATRICE e VALORIZZATRICE di MUSEI NATURALISTICI e CONSERVATORE E VALORIZZATORE di MUSEI NATURALISTICI 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...3 3. DOVE LAVORA...4 4. CONDIZIONI DI LAVORO...5 5.

Dettagli

ADDETTA E ADDETTO AL CONTROLLO DI GESTIONE

ADDETTA E ADDETTO AL CONTROLLO DI GESTIONE Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 ADDETTA E ADDETTO AL CONTROLLO DI GESTIONE Aggiornato il 6 marzo 2009 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...3 3. DOVE

Dettagli

REDATTRICE E REDATTORE EDITORIALE

REDATTRICE E REDATTORE EDITORIALE Aggiornato il 9 luglio 2009 REDATTRICE E REDATTORE EDITORIALE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie...

Dettagli

Esami Idoneità riconosciuti al CLM in Medicina e Chirurgia Istologia ed Embriologia

Esami Idoneità riconosciuti al CLM in Medicina e Chirurgia Istologia ed Embriologia Tabelle Esemplificative per la convalida di esami carriera pregressa (Si precisa che le tabelle sono a scopo esemplificativo, pertanto suscettibili di eventuale variazione da parte degli Organismi a ciò

Dettagli

CARTA D IDENTITÀ... 2 CHE COSA FA... 4 DOVE LAVORA... 5 CONDIZIONI DI LAVORO... 6 COMPETENZE...

CARTA D IDENTITÀ... 2 CHE COSA FA... 4 DOVE LAVORA... 5 CONDIZIONI DI LAVORO... 6 COMPETENZE... GIURISTA D IMPRESA 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA... 5 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 6 5. COMPETENZE... 7 Che cosa deve essere in grado di fare... 7 Conoscenze... 8 Abilità...

Dettagli

Corso di Laurea in BIOTECNOLOGIE

Corso di Laurea in BIOTECNOLOGIE Dipartimento di Scienze Biomolecolari Struttura Didattica di Biotecnologie Corso di Laurea in BIOTECNOLOGIE E-mail biotecnologie@uniurb.it Sito web www.uniurb.it/biotecnologie/ Attività Didattica Informazioni

Dettagli

Guida di orientamento. Preside Prof. Girolamo cirrincione

Guida di orientamento. Preside Prof. Girolamo cirrincione Guida di orientamento FAcoltA di FArmAciA Preside Prof. Girolamo cirrincione Roberto Lagalla Lettera del Rettore dell Università degli Studi di Palermo In questa prospettiva si sono incrementate le occasioni

Dettagli

INSEGNANTE DI SCUOLA DELL INFANZIA

INSEGNANTE DI SCUOLA DELL INFANZIA INSEGNANTE DI SCUOLA DELL INFANZIA 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 7 Quali competenze sono necessarie... 7 Conoscenze... 10

Dettagli

LA/IL TECNICO FAUNISTICO

LA/IL TECNICO FAUNISTICO LA/IL TECNICO FAUNISTICO 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 6 5. COMPETENZE... 7 Quali competenze sono necessarie?... 7 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti lavorativi...

Dettagli

FORMATRICE E FORMATORE

FORMATRICE E FORMATORE FORMATRICE E FORMATORE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 6 5. COMPETENZE... 8 Quali competenze sono necessarie... 8 Conoscenze... 11 Abilità...

Dettagli

ESPERTA ED ESPERTO DI COMUNICAZIONE IN LINGUE DELL ASIA E DELL AFRICA

ESPERTA ED ESPERTO DI COMUNICAZIONE IN LINGUE DELL ASIA E DELL AFRICA ESPERTA ED ESPERTO DI COMUNICAZIONE IN LINGUE DELL ASIA E DELL AFRICA 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 7 5. COMPETENZE... 9 Quali competenze sono

Dettagli

TECNICA E TECNICO DEGLI ACQUISTI

TECNICA E TECNICO DEGLI ACQUISTI TECNICA E TECNICO DEGLI ACQUISTI 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA... 5 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 7 5. COMPETENZE... 8 Quali competenze sono necessarie... 8 Conoscenze... 12

Dettagli

TRADUTTRICE E TRADUTTORE

TRADUTTRICE E TRADUTTORE Aggiornato il 9 luglio 2009 TRADUTTRICE E TRADUTTORE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 6 5. COMPETENZE... 8 Quali competenze sono necessarie?...

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea in Chimica

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea in Chimica Facoltà di Scienze e Tecnologie Consiglio di Classe Presidente: Prof. Zamponi Silvia Tel. 0737402210 silvia.zamponi@unicam.it Coordinatore Corso di Laurea: Prof. Fabio Marchetti Tel. 0737. 402217 fabio.marchetti@unicam.it

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 00-0. Per ulteriori informazioni si rimanda all Ufficio di Presidenza di Facoltà. Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

SUBAGENTE ASSICURATIVA e SUBAGENTE ASSICURATIVO

SUBAGENTE ASSICURATIVA e SUBAGENTE ASSICURATIVO SUBAGENTE ASSICURATIVA e SUBAGENTE ASSICURATIVO Aggiornato il 9 luglio 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze

Dettagli

Scheda professione Mediatore linguistico e culturale, Mediatrice linguistica e culturale

Scheda professione Mediatore linguistico e culturale, Mediatrice linguistica e culturale Scheda professione Mediatore linguistico e culturale, Mediatrice linguistica e culturale Chi è? L ESPERTO DI COMUNICAZIONE si occupa di favorire la comprensione e la comunicazione tra individui, gruppi,

Dettagli

AGENTE ASSICURATIVA e AGENTE ASSICURATIVO

AGENTE ASSICURATIVA e AGENTE ASSICURATIVO AGENTE ASSICURATIVA e AGENTE ASSICURATIVO Aggiornato il 10 marzo 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA... 5 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 6 5. COMPETENZE... 7 Quali competenze sono

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE (Appartenente alla classe di laurea L-2 Biotecnologie) Titolo di ammissione Diploma di maturità. Durata 3 anni Modalità di accesso Il numero massimo di studenti iscrivibili

Dettagli

PROMOTRICE E PROMOTORE TURISTICO

PROMOTRICE E PROMOTORE TURISTICO Aggiornato il 9 luglio PROMOTRICE E PROMOTORE TURISTICO 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie...

Dettagli

COME VIENE GESTITA LA SICUREZZA, DAL PUNTO DI VISTA CHIMICO, DI UNA PRODUZIONE INDUSTRIALE?

COME VIENE GESTITA LA SICUREZZA, DAL PUNTO DI VISTA CHIMICO, DI UNA PRODUZIONE INDUSTRIALE? COME VIENE GESTITA LA SICUREZZA, DAL PUNTO DI VISTA CHIMICO, DI UNA PRODUZIONE INDUSTRIALE? A Flusso di attività B - INPUT C Descrizione dell attività D RISULTATO E - SISTEMA PROFESSIONALE 0. FUNZIONAMENTO

Dettagli

MASTER DEGREE IN MOLECULAR AA 2015/16

MASTER DEGREE IN MOLECULAR AA 2015/16 MASTER DEGREE IN MOLECULAR AND MEDICAL BIOTECHNOLOGY AA 2015/16 Classe LM-9 - Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche Come iscriversi Il Corso di Studio è ad accesso non programmato Accesso

Dettagli

DEL LABORATORIO TOSSICOLOGICO DI RIFERIMENTO SERVIZIO DI DIAGNOSI CHIMICO TOSSICOLOGICA

DEL LABORATORIO TOSSICOLOGICO DI RIFERIMENTO SERVIZIO DI DIAGNOSI CHIMICO TOSSICOLOGICA CARTA DEI SERVIZI DEL LABORATORIO TOSSICOLOGICO DI RIFERIMENTO SERVIZIO DI DIAGNOSI CHIMICO TOSSICOLOGICA Rev.2 del 03/01/08 Pagina 1 di 11 Indice 1. Presentazione della Carta dei Servizi 2. Principi della

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 202-203. Per ulteriori informazioni si rimanda al numero telefonico : 032 660 63 Sig.ra Stefania Perasso. Corso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA All. F al bando di ammissione pubblicato in data 0//0 Art. - Tipologia L Università degli Studi di Pavia attiva, per il biennio accademico 0-0, presso il dipartimento di Biologia e Biotecnologie Lazzaro

Dettagli

Università Federico II, Napoli Facoltà di Scienze Corsi di Studio in Fisica

Università Federico II, Napoli Facoltà di Scienze Corsi di Studio in Fisica Università Federico II, Napoli Facoltà di Scienze Corsi di Studio in Fisica I Corsi di Studio in Fisica comprendono quattro percorsi didattici. Al termine di ciascun percorso si consegue uno dei seguenti

Dettagli

ADDETTA E ADDETTO ALLA COMUNICAZIONE INTERNA D IMPRESA

ADDETTA E ADDETTO ALLA COMUNICAZIONE INTERNA D IMPRESA ADDETTA E ADDETTO ALLA COMUNICAZIONE INTERNA D IMPRESA 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...3 3. DOVE LAVORA...4 4. CONDIZIONI DI LAVORO...5 5. COMPETENZE...6 Quali competenze sono necessarie...6 Conoscenze...8

Dettagli

FACOLTÀ di FAMACIA. Anno accademico 2011-12. Didattica e Ricerca nelle SCIENZE del FARMACO e dei Prodotti per la SALUTE per

FACOLTÀ di FAMACIA. Anno accademico 2011-12. Didattica e Ricerca nelle SCIENZE del FARMACO e dei Prodotti per la SALUTE per www.farmacia.uniba.it FACOLTÀ di FAMACIA Anno accademico 2011-12 Didattica e Ricerca nelle SCIENZE del FARMACO e dei Prodotti per la SALUTE per imparare a conoscere, progettare, preparare ed usare il farmaco

Dettagli

COMMESSA e COMMESSO LIBRAIO

COMMESSA e COMMESSO LIBRAIO Aggiornato il 5 agosto 2009 COMMESSA e COMMESSO LIBRAIO 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie...

Dettagli

Chimica, Materiali e Biotecnologie

Chimica, Materiali e Biotecnologie Nell indirizzo Chimica, Materiali e Biotecnologie sono attive per l anno scolastico in corso le articolazioni: Biotecnologie ambientali Biotecnologie sanitarie Chimica e materiali Il diplomato in Chimica,

Dettagli

Le Offerte Formative della Facoltà di Farmacia di Sassari

Le Offerte Formative della Facoltà di Farmacia di Sassari Le Offerte Formative della Facoltà di Farmacia di Sassari Sede Sede Laboratori Via Via Vienna Vienna 2 Sede Centrale Via Muroni 23/A La Facoltà di Farmacia conferisce Lauree Specialistiche in: Farmacia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA All. H al bando di ammissione pubblicato in data 0/0/0 Art. - Tipologia L Università degli Studi di Pavia attiva per il biennio accademico 0/0, presso la Facoltà di Scienze MM.FF.NN., Dipartimento di Biologia

Dettagli

12-Classe delle lauree in scienze biologiche Scienze biologiche Nome del corso

12-Classe delle lauree in scienze biologiche Scienze biologiche Nome del corso Università Università degli Studi di GENOVA Classe 12-Classe delle lauree in scienze biologiche Scienze biologiche Nome del corso Modifica di Scienze biologiche Curriculum in biologia cellulare e molecolare

Dettagli

Farmacia. Scuola di Scienze mediche e farmaceutiche. Laurea Magistrale a ciclo unico (5 anni) Laurea (3 anni) Laurea Magistrale (2 anni)

Farmacia. Scuola di Scienze mediche e farmaceutiche. Laurea Magistrale a ciclo unico (5 anni) Laurea (3 anni) Laurea Magistrale (2 anni) Scuola di Scienze mediche e farmaceutiche Farmacia Laurea Magistrale a ciclo unico (5 anni) } Chimica e tecnologia farmaceutiche (DIFAR) (n. programmato) - classe LM-13 pag 7 } Farmacia (DIFAR) (n. programmato)

Dettagli

Manifesto degli Studi Corso di Alta Formazione Biennale di. Investigazioni Tecnico-Scientifiche. propedeutico al terzo anno di Specializzazione di

Manifesto degli Studi Corso di Alta Formazione Biennale di. Investigazioni Tecnico-Scientifiche. propedeutico al terzo anno di Specializzazione di Manifesto degli Studi Corso di Alta Formazione Biennale di Investigazioni Tecnico-Scientifiche propedeutico al terzo anno di Specializzazione di Criminalista Direttore Scientifico Prof. Andreas Melinato

Dettagli

FACOLTÀ DI FARMACIA. presidenza Preside: Prof. Filippo Maria Pirisi

FACOLTÀ DI FARMACIA. presidenza Preside: Prof. Filippo Maria Pirisi FACOLTÀ DI FARMACIA sede via Ospedale, 72 09124 Cagliari Palazzo delle Scienze sito web: http://farmacia.unica.it e-mail: presfarm@unica.it Segreteria di Presidenza tel. 070 675 8601-8602 fax 070 675 8612

Dettagli

COME VIENE REALIZZATA UNA RICERCA SPERIMENTALE IN BIOLOGIA MOLECOLARE?

COME VIENE REALIZZATA UNA RICERCA SPERIMENTALE IN BIOLOGIA MOLECOLARE? COME VIENE REALIZZATA UNA RICERCA SPERIMENTALE IN BIOLOGIA MOLECOLARE? A Flusso di attività B - INPUT C Descrizione dell attività D RISULTATO E - SISTEMA PROFESSIONALE 0. RICHIESTA DI STUDIARE E/O INDIVIDUARE

Dettagli

Scegliere la chimica. ITIS Basilio Focaccia Orientamento all indirizzo Chimica e Materiali Anno scolastico 2011-2012

Scegliere la chimica. ITIS Basilio Focaccia Orientamento all indirizzo Chimica e Materiali Anno scolastico 2011-2012 Scegliere la chimica ITIS Basilio Focaccia Orientamento all indirizzo Chimica e Materiali Anno scolastico 2011-2012 COSA SAREBBE LA NOSTRA VITA SENZA LA CHIMICA E.. SENZA I CHIMICI E I LORO PRODOTTI? Effetti

Dettagli

Scienze Nutraceutiche

Scienze Nutraceutiche Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Farmacia Corso di Laurea in Scienze Nutraceutiche le ragioni di una scelta www.farmacia.unina.it Scienze Nutraceutiche : le ragioni di una scelta

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Criminalistica Forense

Corso di Alta Formazione in Criminalistica Forense Bracco Investigation Srl CORSO DI FORMAZIONE Corso di Alta Formazione in Criminalistica Forense La prevenzione del crimine è un percorso che si deve affrontare in chiave multidisciplinare per affrontare

Dettagli

Facoltà: Farmacia Corso di Laurea Magistrale in Farmacia

Facoltà: Farmacia Corso di Laurea Magistrale in Farmacia Facoltà: Farmacia Corso di Laurea Magistrale in Farmacia viale Macario Muzio tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail: farmacia@unicam.it Consiglio di Facoltà Preside Prof. Maurizio Massi Corso di Laurea

Dettagli

Università degli Studi dell'insubria Facoltà di Medicina e Chirurgia

Università degli Studi dell'insubria Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi dell'insubria Facoltà di Medicina e Chirurgia CORSO DI LAUREA IN TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO (Abilitante alla professione sanitaria di Tecnico di biomedico) Presidente Prof.

Dettagli

Scuola di Scienze e Tecnologie. corso di laurea (I livello) Matematica e applicazioni

Scuola di Scienze e Tecnologie. corso di laurea (I livello) Matematica e applicazioni Scuola di Scienze e Tecnologie corso di laurea (I livello) Matematica e applicazioni L-35 3 anni sede UNICAM: Camerino crediti complessivi da acquisire: 180 www.unicam.mat.it www.sst.unicam.it/sst/ Presentazione

Dettagli

Decreto rettorale n. 29 del 08/05/2015 Istituzione del corso di perfezionamento in Criminologia e Scienze Forensi IL RETTORE DECRETA

Decreto rettorale n. 29 del 08/05/2015 Istituzione del corso di perfezionamento in Criminologia e Scienze Forensi IL RETTORE DECRETA Decreto rettorale n. 29 del 08/05/2015 Istituzione del corso di perfezionamento in Criminologia e Scienze Forensi IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Enna Kore ; VISTO il Regolamento

Dettagli

MASTER DI 1 LIVELLO IN RADIOFARMACI: GESTIONE, PREPARAZIONE E ASSICURAZIONE DI QUALITA

MASTER DI 1 LIVELLO IN RADIOFARMACI: GESTIONE, PREPARAZIONE E ASSICURAZIONE DI QUALITA MASTER DI 1 LIVELLO IN RAD ASSIC Facoltà Univer Diretto F.U. Ed. XII (D.M. 30/03/2005) in vigore dal 1 luglio 2011 Sistema di Assicurazione della Qualità un RADIOFARMACO sicuro e conforme alle specifiche

Dettagli

Il corso di laurea in Ottica e Optometria. Dipartimento di Scienze Università Roma Tre

Il corso di laurea in Ottica e Optometria. Dipartimento di Scienze Università Roma Tre Il corso di laurea in Ottica e Optometria Dipartimento di Scienze Università Roma Tre Ottica: la scienza della visione Ogni azione visuale è costituita da: 1) una fase fisica 2) una fase fisiologica 3)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All. F al bando di ammissione pubblicato in data 15/09/2014 ART. 1 Tipologia L Università degli Studi di Pavia attiva per l a.a. 2014/2015, presso il Dipartimento di Sanità Pubblica, Medicina Sperimentale

Dettagli

ORGANIZZATRICE ED ORGANIZZATORE DI EVENTI

ORGANIZZATRICE ED ORGANIZZATORE DI EVENTI ORGANIZZATRICE ED ORGANIZZATORE DI EVENTI 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 5 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 7 5. COMPETENZE... 8 È necessario sapere... 8 Conoscenze... 11 Comportamenti

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITÀ

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITÀ LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITÀ CLASSE LM 51 SECONDO CICLO: LICENZA O LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA Il secondo ciclo di Licenza o Laurea Magistrale in Psicologia si propone di formare

Dettagli

SPASARI PROF. AVV. TOMMASO. tommaso.spasari@unicusano.it

SPASARI PROF. AVV. TOMMASO. tommaso.spasari@unicusano.it C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M D E L P R O F. A VV. T O M M A S O S P A S A R I INFORMAZIONI PERSONALI Nome SPASARI PROF. AVV. TOMMASO E-mail Nazionalità tommaso.spasari@unicusano.it

Dettagli

Scienze. Facoltà di. Via Brecce Bianche Monte Dago 60100 Ancona Tel. 071/2204512

Scienze. Facoltà di. Via Brecce Bianche Monte Dago 60100 Ancona Tel. 071/2204512 Via Brecce Bianche Monte Dago 60100 Ancona Tel. 071/2204512 Facoltà di Scienze Corsi di Laurea Triennale in: SCIENZE BIOLOGICHE SCIENZE DEL CONTROLLO AMBIENTALE E DELLA PROTEZIONE CIVILE Corsi di Laurea

Dettagli

Corso di laurea in ASSISTENZA SANITARIA (abilitante alla professione sanitaria di Assistente sanitario) (classe L/SNT4)

Corso di laurea in ASSISTENZA SANITARIA (abilitante alla professione sanitaria di Assistente sanitario) (classe L/SNT4) Corso di laurea in ASSISTENZA SANITARIA (abilitante alla professione di Assistente sanitario) (classe L/SNT4) 1 SCHEDA INFORMATIVA Sede didattica: Genova CLASSE DELLE LAUREE PROFESSIONI SANITARIE DELLA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All. F al bando di ammissione pubblicato in data 0/11/01 ART. 1 - TIPOLOGIA L Università degli Studi di Pavia attiva per l a.a. 01/0, il Master Universitario di II livello in Progettazione e Sviluppo dei

Dettagli

AREA FORMAZIONE, CULTURA E SERVIZIAGLI STUDENTI U.O.A. MASTER E IFTS. Il Rettore

AREA FORMAZIONE, CULTURA E SERVIZIAGLI STUDENTI U.O.A. MASTER E IFTS. Il Rettore Università degli Studi di Palermo Titolo III Classe 5 Fascicolo n 8424 Del 04.02.2014 AREA FORMAZIONE, CULTURA E SERVIZIAGLI STUDENTI U.O.A. MASTER E IFTS UOR U.O.A. Master e IFTS CC RPA L. Mortelliti

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie LAUREA IN CHIMICA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 È istituito presso l Università degli Studi di Perugia il Corso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI II LIVELLO IN POLITICHE E SISTEMI SOCIOSANITARI: ORGANIZZAZIONE, MANAGEMENT E COORDINAMENTO

Dettagli

Laboratorio di analisi LA FONTANA S.a.s.

Laboratorio di analisi LA FONTANA S.a.s. CHI SIAMO E COSA FACCIAMO SISTEMA DI QUALITÀ CERTIFICATO L ESPERIENZA COME BASE PER IL FUTURO SERVIZI A SUPPORTO DEI NOSTRI CLIENTI SERVIZI OFFERTI ORGANICO CON CHI LAVORIAMO CHI SIAMO E COSA FACCIAMO:

Dettagli

QCM. MASTER UNIVERSITARIO di II livello. in QUALITY CONTROL MANAGER. della filiera agroalimentare biologica e biotecnologica (60 CFU) A.A.

QCM. MASTER UNIVERSITARIO di II livello. in QUALITY CONTROL MANAGER. della filiera agroalimentare biologica e biotecnologica (60 CFU) A.A. MASTER UNIVERSITARIO di II livello in QUALITY CONTROL MANAGER della filiera agroalimentare biologica e biotecnologica (60 CFU) A.A. 2011/2012 QCM Direttore Scientifico del Master Prof. Gaetano Ragno Dipartimento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea magistrale in Biotecnologie Mediche

Regolamento didattico del Corso di Laurea magistrale in Biotecnologie Mediche Regolamento didattico del Corso di Laurea magistrale in Biotecnologie Mediche 1. Denominazione e durata del Corso di Laurea Il Corso di Laurea magistrale o specialistica in Biotecnologie Mediche appartiene

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA MOLECOLARE

CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA MOLECOLARE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI BIOSCIENZE CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA MOLECOLARE LAUREA MAGISTRALE CLASSE LM-6 BIOLOGIA ANNO ACCADEMICO 2015-2016 OBIETTIVI FORMATIVI Obiettivi formativi

Dettagli

INDICE. Presentazione

INDICE. Presentazione INDICE Autore Presentazione XI XIII Capitolo 1 LA FORMAZIONE INFERMIERISTICA 1 Cenni storici 1 La formazione universitaria 2 Il superamento del diploma universitario e l istituzione delle lauree 3 Le indicazioni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Medicina e Chirurgia LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Il Corso di Laurea Magistrale

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso di Laurea in Chimica,

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in INFORMATICA

Corso di Laurea Specialistica in INFORMATICA Corso di Laurea Specialistica in INFORMATICA Finalità Formare laureati specialistici in grado di effettuare la pianificazione, la progettazione, lo sviluppo, la direzione dei lavori, la stima, il collaudo

Dettagli

AA 2012-13. Corso di Laurea in Biologia

AA 2012-13. Corso di Laurea in Biologia AA 2012-13 13 Facoltà di Biologia e Farmacia Corso di Laurea in Biologia http://www2.unica.it/biologia/ Perché iscriversi in Biologia Perché hai curiosità, fantasia e capacità di osservazione, doti indispensabili

Dettagli

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Coordinamento Nazionale Giustizia Ministeri e Polizia Penitenziaria Reperibilità 3928836510-3206889937 Coordinamento Nazionale: c/o Ministero della

Dettagli

Regolamento Didattico del

Regolamento Didattico del Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in FARMACIA (Classe LM-13 Farmacia e Farmacia Industriale) Approvato nella seduta del Consiglio del Dipartimento di Farmacia del 30/06/2015 Art. 1 -

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL PIEMONTE LIGURIA E VALLE D'AOSTA Staff - Struttura Semplice Sezione di Imperia

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL PIEMONTE LIGURIA E VALLE D'AOSTA Staff - Struttura Semplice Sezione di Imperia INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 02/07/1961 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Beltrame Renato Nicolò Dirigente Biologo Staff - Struttura Semplice Sezione

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO

Corso di Laurea Specialistica in FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO Corso di Laurea Specialistica in FARMACIA (Classe 14/S Farmacia e Farmacia Industriale) REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Il Corso di Laurea Specialistica in Farmacia afferisce alla Facoltà di Farmacia. Art.

Dettagli

ADDETTA E ADDETTO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

ADDETTA E ADDETTO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE ADDETTA E ADDETTO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Aggiornato il 10 novembre 2009 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...3 3. DOVE LAVORA...4 4. CONDIZIONI DI LAVORO...5 5. COMPETENZE...6 Che cosa deve

Dettagli

INFERMIERISTICA LEGALE E FORENSE

INFERMIERISTICA LEGALE E FORENSE Master di I livello (1500 ore 60 CFU) Anno Accademico 2010/2011 INFERMIERISTICA LEGALE E FORENSE (MA-07) TITOLO INFERMIERISTICA LEGALE E FORENSE FINALITA Con la locuzione Infermieristica legale e forense,

Dettagli

Presa visione del Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di

Presa visione del Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI D INSEGNAMENTO DELLE DISCIPLINE DEI CORSI DI LAUREA PER L ANNO ACCADEMICO 2013-2014

Dettagli

MASTER di II Livello

MASTER di II Livello MASTER di II Livello RESPONSABILITA' PROFESSIONALE MEDICA PERIZIA E CONSULENZA TECNICA IN AMBITO CIVILE E PENALE (Medicina Forense, Etica e Deontologia) (Attivato ai sensi del D.M. n. 509 del 3 novembre

Dettagli

Bando del Corso di Alta Formazione Biennale di. Investigazioni Tecnico-Scientifiche propedeutico alla Specializzazione di.

Bando del Corso di Alta Formazione Biennale di. Investigazioni Tecnico-Scientifiche propedeutico alla Specializzazione di. Bando del Corso di Alta Formazione Biennale di Investigazioni Tecnico-Scientifiche propedeutico alla Specializzazione di Criminalista (Consulente Tecnico Forense) Direttore Scientifico Prof. Andreas Melinato

Dettagli

3 dicembre 2002 FACOLTA DI FARMACIA. Prof.ssa Maria Chiara Cassone

3 dicembre 2002 FACOLTA DI FARMACIA. Prof.ssa Maria Chiara Cassone 3 dicembre 2002 FACOLTA DI FARMACIA Prof.ssa Maria Chiara Cassone Questo incontro è parte di un ciclo di conferenze svolto in 12 momenti, iniziati ad ottobre e che termineranno ad aprile. Il titolo come

Dettagli

Manifesto degli Studi Corso di Alta Formazione Biennale di. Investigazioni Tecnico-Scientifiche. propedeutico al terzo anno di Specializzazione di

Manifesto degli Studi Corso di Alta Formazione Biennale di. Investigazioni Tecnico-Scientifiche. propedeutico al terzo anno di Specializzazione di Manifesto degli Studi Corso di Alta Formazione Biennale di Investigazioni Tecnico-Scientifiche propedeutico al terzo anno di Specializzazione di Criminalista Direttore Scientifico Prof. Andreas Melinato

Dettagli

LAB GENETIC. La nostra passione per l eccellenza GENETICA MEDICA - DIAGNOSI PRENATALE - BIOLOGIA MOLECOLARE - MEDICINA PERSONALIZZATA

LAB GENETIC. La nostra passione per l eccellenza GENETICA MEDICA - DIAGNOSI PRENATALE - BIOLOGIA MOLECOLARE - MEDICINA PERSONALIZZATA CENTRO DIAGNOSTICO E SERVICE DI LABORATORIO SPECIALIZZATO IN GENETIC LAB La nostra passione per l eccellenza GENETICA MEDICA - DIAGNOSI PRENATALE - BIOLOGIA MOLECOLARE - MEDICINA PERSONALIZZATA Geneticlab

Dettagli

MASTER DI SECONDO LIVELLO IN Tecnologie ed applicazioni per le investigazioni scientifiche (TAIS) Technological approaches to Scientific investigation

MASTER DI SECONDO LIVELLO IN Tecnologie ed applicazioni per le investigazioni scientifiche (TAIS) Technological approaches to Scientific investigation Il Dipartimento di Biologia in conformità all art. 29 del Regolamento Didattico di Ateneo ed al Regolamento per l istituzione ed il funzionamento dei corsi di master universitari, alle delibere adottate

Dettagli

DOSSIER. Laurea Magistrale in

DOSSIER. Laurea Magistrale in DOSSIER Laurea Magistrale in Biologia e Tecnologie Cellulari Siti attuali: http://elearning2.uniroma1.it/course/index.p hp?categoryid=640 http://corsidilaurea.uniroma1.it/biologia-etecnologie-cellulari/il-corso

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Maria Antonietta Gastone Residenza Trieste Via Fabio Severo 128 Telefono 3283378138 E-mail Mary.gastone@gmail.com

Dettagli

LA CATENA DI CUSTODIA

LA CATENA DI CUSTODIA All. E LA CATENA DI CUSTODIA Premesse Al momento, non sono ancora state emanate delle linee-guida ufficiali, approvate dagli Organismi Ministeriali competenti, che regolamentino le modalità di raccolta

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Regolamento didattico del corso di studio per il conseguimento della laurea in Fisica Art.1 - Norme generali...1 Art.2 - Obiettivi formativi...1 1. Obiettivi specifici del corso...1 2. Risultati di apprendimento

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Regolamento didattico del corso di studio per il conseguimento della laurea in Fisica dell Atmosfera e Meteorologia Art.1 - Norme generali...1 Art.2 - Obiettivi formativi...1 1. Obiettivi specifici del

Dettagli

II Facoltà di Ingegneria

II Facoltà di Ingegneria II Facoltà di Ingegneria La II Facoltà di Ingegneria è una Facoltà giovane come te, in continua evoluzione, dove le nuove idee sono di casa. Ti offre la possibilità di seguire, sin dal primo anno, un percorso

Dettagli

Indirizzo Grafica e Comunicazione

Indirizzo Grafica e Comunicazione Istituti tecnici Settore tecnologico Indirizzo Grafica e Comunicazione L indirizzo Grafica e Comunicazione ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale, le competenze

Dettagli

LA QUALITA NEGLI ATENEI: LE ESPERIENZE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO

LA QUALITA NEGLI ATENEI: LE ESPERIENZE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO LA QUALITA NEGLI ATENEI: LE ESPERIENZE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO L ATENEO IN CIFRE 45 40 35 30 69 Corsi di 1 Livello 25 20 15 10 5 61 Corsi di 2 Livello 40 Master 0 GUIRISPRUDENZA L ATENEO

Dettagli

IL RETTORE. VISTO il Regolamento Didattico di Ateneo (R.D.A.) emanato con D.R. n. 2440 del 16 luglio 2008 e s.m.i.;

IL RETTORE. VISTO il Regolamento Didattico di Ateneo (R.D.A.) emanato con D.R. n. 2440 del 16 luglio 2008 e s.m.i.; DR/2013/3422 del 28/10/2013 Firmatari: MANFREDI GAETANO U.S.R. IL RETTORE VISTO lo Statuto di Ateneo emanato con Decreto Rettorale n. 2897 del 04.09.2013; VISTO il Decreto Ministeriale 22 ottobre 2004

Dettagli