Integrazione dei sistemi locali. Regione Lombardia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Integrazione dei sistemi locali. Regione Lombardia"

Transcript

1 Integrazione dei sistemi locali Regione Lombardia

2 Descrizione Popolazione servita Ospedali pubblici/medici specialisti Visione sanità integrata Obiettivo chiave dell iniziativa Architettura Finanziamento Sistema sanitario regionale (70% pubblico) 10 milioni 15 aziende sanitarie locali; 29 aziende ospedaliere; 5 istituti di cura e ricerca scientifica; 7900 medici specialisti Migliorare la qualità dell assistenza e dei servizi sanitari ai cittadini Sistemi EMR locali connessi tramite la rete SISS Modello federato che integra i sistemi esistenti Finanziamento pubblico, 2% del budget di 17 miliardi di euro spesi per i sistemi informatici

3 Nel 1999 la regione Lombardia ha avviato uno sforzo mirante a sviluppare una robusta infrastruttura per i servizi informatici nel settore sanitario e lo scambio di informazioni sanitarie. Con le riforme intraprese in Lombardia si intende creare un nuovo modello di servizi su misura per il cittadino, improntati sulla centralità del paziente e orientati ad una migliore integrazione con un forte accento sulla promozione della salute. La strategia incentrata sull introduzione e l impiego di una Carta Regionale dei Servizi della Lombardia (CRS), una smart card che garantisce l accesso alle informazioni dei pazienti e sullo sviluppo del Sistema Informativo Socio Sanitario (SISS) che connette tutti gli operatori all interno di un unico sistema informativo. I due sistemi combinati insieme vengono chiamati CRS SISS. L approccio della Lombardia per un sistema sanitario integrato L obiettivo generale della Regione Lombardia è quello di promuovere la condivisione di informazioni e lo scambio tra i vari operatori socio-sanitari al fine di migliorare sia la qualità delle cure sia i servizi ai cittadini. Condividendo dati clinici tra gli operatori del settore sanitario si intende semplificare le procedure, riducendo i tempi di attesa e migliorando la qualità. Ciò implica anche in un miglioramento dei processi interni degli operatori socio-sanitari attraverso l uso di servizi informatici dedicati. Grazie al sistema CRS SISS è possibile rendere disponibili informazioni a livello analitico, in modo da monitorare la qualità dei servizi sanitari e delle relative spese oltre che i processi amministrativi, consentendo pertanto una migliore pianificazione a livello regionale. Il SISS è un sistema modulare che permette l integrazione graduale in rete di tutti i sistemi locali e di tutte le tecnologie esistenti. Questo approccio non invasivo tiene conto dell indipendenza dei sistemi informativi ospedalieri e intende integrarli piuttosto che sostituirli. Da ciò ne risulta un modello federato per la condivisione e lo scambio di informazioni. La responsabilità della qualità dei dati condivisi nella rete continua ad essere di pertinenza degli erogatori dei servizi sanitari. La rete informativa del SISS è basata su una rete virtuale privata(vpn) che funziona a tre livelli di architettura: il data warehouse regionale centrale, i database dei sistemi informativi sanitari locali dove vengono memorizzate le informazioni sanitarie ed un middleware d integrazione che li connette. Utilizzando le informazioni contenute nel Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE), il data warehouse consente inoltre di eseguire l analisi dei dati per scopi epidemiologici ed amministrativi come, ad esempio, la pianificazione sanitaria e l esigenza di risorse correlata. I principi essenziali sui quali si fonda il progetto comprendono l utilizzo di tecnologie di Internet, l integrazione (piuttosto che la sostituzione) delle applicazioni esistenti, l osservazione rigorosa della tutela della sicurezza e della segretezza dei dati, la fruibilità, l impatto minimo sulle attività giornaliere ed una diffusione su larga scala della firma digitale. La Lombardia ha messo in atto diverse strategie per incoraggiare l adozione del SISS, anche con incentivi finanziari ed apposite disposizioni. Dal 2003 al 2004, i medici di base ed i farmacisti hanno ricevuto incentivi finanziari per utilizzare attivamente il sistema alimentandolo con dati e promuovendolo tra i loro pazienti. Inoltre, una legge regionale del 2007 ha reso obbligatoria (con qualche eccezione) la partecipazione al SISS per tutto il settore pubblico. Infrastruttura del sistema di scambio di informazioni sanitarie

4 Iniziative chiave del sistema sanitario integrato La Regione Lombardia definisce la strategia di e-health, supervisiona le organizzazioni incaricate dell attuazione e stabilisce l assegnazione dei fondi. Il disegno e l esecuzione del sistema CRS SISS oltre alla manutenzione dei sistemi esistenti sono stati assegnati al Lombardia Informatica, una società di servizi informatici a capitale interamente regionale. Fondata nel 1981, l unico cliente di Lombardia Informatica è la Regione Lombardia, che nomina il top management dell azienda e ne definisce la mission in conformità alla propria strategia e-health. Negli ultimi anni, l attenzione di Lombardia Informatica si è spostata sempre più dalla fornitura diretta di servizi all attività di program management di progetti e servizi appaltati ad altresocietà con procedure ad evidenza pubblica. Il progetto CRS SISS è stato il motore principale dello scambio di informazioni sanitarie nell ultimo decennio. In seguito ad un analisi di fattibilità condotta nel 1999, il progetto è stato avviato in fase pilota nella provincia di Lecco. Una valutazione positiva ha portato al lancio della rete SISS nel resto della Lombardia tra il 2003 e il Nel 2005 la maggioranza delle Province era connessa in rete e ha cominciato a farsi strada l espansione verso ilsettore privato. Nell ambito del progetto CRS-SISS è stato impiegato anche un sistema di identificazione elettronico (CRS) utilizzando smart card che consentono ai cittadini ed agli operatori socio-sanitari di accedere alla rete. Esistono due tipi di smart card: una per i cittadini che serve a scopi di identificazione ed autenticazione, consente di accedere ai servizi della amministrazione pubblica e certifica la presenza del cittadino presso le strutture dove vengono erogati i servizi sanitari, mentre la carta per gli operatori socio-sanitari autorizza gli enti erogatori ad accedere alla rete SISS e funge da firma elettronica, che deve essere utilizzata su tutti i documenti resi disponibili al SISS. Gli operatori socio-sanitari connessi al SISS possono accedere a una serie di referti che complementano leinformazioni presenti nel loro patient record locale, accedendo quindi ai dati prodotti da altri operatori quali le farmacie e le strutture ospedaliere. I documenti come i referti ambulatoriali, le lettere di dimissione da Day Hospital e da ricovero, i referti di laboratorio, le richieste di visite specialistiche e le prescrizioni elettroniche vengono pubblicate all interno della rete SISS e l originale rimane all interno del sistema elettronico di archiviazione dei dati del paziente. I servizi di memorizzazione e catalogazione del SISS consentono di mantenere aggiornata la storia clinica completa di ogni cittadino residente in Lombardia e di renderla disponibile a tutte le strutture ospedaliere ed agli operatori socio-sanitari regionali. Le prescrizioni sono il veicolo attraverso il quale i cittadini sono in grado di accedere ai servizi di richiesta di visite specialistiche, laboratori, esami diagnostici ed altri servizi socio-sanitari non erogati dal loro medico di base. Tutte le prescrizioni di farmaci e servizi in Lombardia sono create, inviate e firmate elettronicamente attraverso il SISS (sebbene la legislazione a livello nazionale necessiti anche di una prescrizione cartacea da consegnare al paziente). Inoltre, il SISS comprende un sistema di prenotazione elettronica al quale i cittadini possono accedere online o telefonicamente per prenotare esami diagnostici o visite specialistiche. Tale sistema automatizzato riduce notevolmente il numero delle doppie prenotazioni e il tasso di no-show Inizialmente, i cittadini devono esprimere il loro consenso per tutte le informazioni personali che vengono rese disponibili attraverso il SISS. Una volta fornito tale consenso, viene creato il loro FSE al quale possono accedere sia gli operatori sociosanitari che i pazienti stessi, anche se questi ultimi hanno un accesso limitato. I medici di base possono accedere in ogni momento ai dati contenuti nel FSE dei loro pazienti. Gli operatori socio-sanitari autorizzati presso gli ospedali, invece, hanno generalmente bisogno della carta del paziente ogni volta che vogliono accedere ai documenti disponibili in altri sistemi della rete SISS. I cittadini hanno il potere di autorizzare o negare l accesso ad alcuni o a tutti gli operatori sociosanitari a tutte o solo ad una parte delle informazioni contenute nel loro fascicolo. La Regione Lombardia ha inoltre sviluppato delle Reti di Patologia per la messa a disposizione e lo scambio di dati, supportate dalla rete SISS. Queste reti raccolgono i dati in modo da consentire studi approfonditi su determinate patologie, per definire percorsi sanitari migliori e confrontare i diversi tipi di trattamento. Gli erogatori sanitari che partecipano alle reti si scambiano dati e referti di laboratorio al fine di creare la loro base di evidenze. Sono impegnati nello sviluppo di protocolli edeterminano quali dati che devono essere contenuti nel SISS per continuare a raccogliere le necessarie evidenze.

5 Impatto e benefici Il SISS influenza tutti i servizi sanitari pubblici in Lombardia, dall assistenza sanitaria di primo livello presso gli studi dei medici di famiglia a quella di secondo livello specialistico per i pazienti ambulatoriali e/o ricoverati in ospedale. Inoltread agosto 2010 circa l 80% delle 350 strutture socio-sanitarie private della regione e 2500 farmacie erano connessi al SISS. Attualmente, il sistema contiene le richieste di visite specialistiche in ospedale redatte dai medici della medicina di primo livello, gli esami di laboratorio, le prescrizioni e somministrazioni di farmaci, oltre all accesso alle informazioni del paziente in situazioni di emergenza. Per i pazienti il SISS facilita l accesso ai servizi e le prenotazioni degli appuntamenti. Negli ultimi anni, l utilizzo del SISS è aumentato progressivamente ed il numero di prescrizioni inserite elettronicamente è quintuplicato dal 2004 al 2007, mentre le transazioni all interno del SISS sono passate da un qualche milione all anno ad oltre 100 milioni nel Finora i vantaggi principali hanno riguardato la condivisione dei dati ed il sistema elettronico di prenotazione. La condivisione dei dati rende più sicura la fornitura di servizi di assistenza sanitaria, soprattutto in quei casi in cui i pazienti non hanno con sé la loro richiesta di visita specialistica o la lettera di dimissioni. In questo modo, gli operatori socio-sanitari possono validare i dati, controllare i risultati degli esami, preparare consulti e collaborare all uso di nuovi modelli di assistenza sanitaria risparmiando tempo ed aumentando la produttività. Le prenotazioni elettroniche invece migliorano la pianificazione e l assegnazione di risorse degli enti erogatori, aiutano a risparmiare tempo e spese di viaggio rendendo molto più comoda la procedura di prenotazione per i pazienti. Le Reti di Patologia forniscono vantaggi aggiuntivi mettendo a disposizione un forum per la condivisione e lo sviluppo di best practice cliniche a livello professionale. Esiste un grande potenziale di miglioramento della qualità del sistema sanitario in tutta la regione mediante un utilizzo diffuso delle linee guida di assistenza sanitaria sviluppate da queste reti. Se un numero consistente di operatori socio-sanitari utilizzerà queste linee guida ciò si tradurrà in un aumento della coerenza nell assistenza sanitaria e nella medicina basata sulle evidenze. Si stima che l investimento totale nel SISS in 10 anni sia stato compreso tra 800 milioni e 1 miliardo di euro. Da uno studio di impatto del FSE condotto nel 2010 da Empirica Communication and Technology Research e da TanJent Consultancy emerge che la piattaforma per lo scambio di informazioni sanitarie SISS ha avuto un impatto socio-economico complessivamente positivo in 10 anni. Nel 2007, cioè cinque anni dopo l avvio del SISS, il programma ha cominciato a mostrare i primi benefici netti. Dopo una temporanea crescita accelerata nel 2007 e nel 2008, i benefici netti anni hanno raggiunto un livello sostenibile e stabile. Nel 2010 i benefici netti accumulati ammontavano a circa 143 milioni di euro. Un altro studio condotto nel 2009 dal Politecnico di Milano in collaborazione con l Università Bocconi ha rivelato un risparmio del 2% all anno sulle spese sanitarie regionali. Per gli anni successivi si prevedono risparmi ulteriori. Questi vengono calcolati come risparmio diretto e indiretto sulla catena del valore della salute dalla regione alle aziende sanitarie locali ed ai medici di base e si prevede che in questo modo sia possibile controllare meglio le spese, migliorando la produttività, l efficienza dei processi e l ottimizzazione delle risorse.

6 Le sfide L implementazione dell infrastruttura per il sistema CRS SISS non è stata priva di difficoltà. L esperienza di oltre 12 anni di implementazione, manutenzione e sviluppo continuo ha anche consentito di meglio comprendere tematiche come lo scambio di informazioni sanitarie e l uso avanzato dei dati clinici. Alcuni aspetti che contraddistinguono le norme italiane sulla privacy sono così stringenti che si ha la sensazione che ciò possa ostacolare l avanzamento del sistema. I pazienti devono optare per il sistema (opt-in) oltre ad autorizzare ogni accesso ai loro dati da parte di soggetti diversi dal proprio medico di base. Inoltre le norme nazionali sulla privacy limitano la possibilità del governo di utilizzare i dati presenti all interno del SISS per scopi di ricerca. Per consentire ad ogni struttura ospedaliera e ad ogni medico di base di mantenere i propri sistemi informatici si è reso necessario scegliere un approccio che rendesse assolutamente integrabili e interoperabili i sistemi. Ciò ha richiesto un impegno consistente in termini di assistenza tecnica e di tempo da parte del personale di Lombardia Informatica. C erano approssimativamente 30 diversi sistemi in uso presso gli ambulatori dei medici di base, alcuni dei quali erano usati solo da due o tre ambulatori. In particolare, i medici di base hanno spesso trovato difficile tenere il passo con il progresso tecnologico. Dal 2004 l amministrazione regionale ha richiesto ai medici di base di usare sistemi che siano certificati e conformi al sistema SISS ed ora sta operando per estendere questo requisito ai laboratori, alle cliniche ed agli ospedali. Sebbene quasi tutti gli operatori sociosanitari siano ora integrati nella rete SISS, molti di loro non usano il sistema al massimo delle capacità possibili. Alcuni lo usano solo per vedere i referti di laboratorio dei pazienti. Si stima inoltre che solo il 50-60% dei cittadini abbia dato il proprio assenso iniziale per rendere accessibili i propri dati. Molti non sanno nemmeno che cosa sia la loro smart card o quali servizi siano disponibili attraverso il SISS. La Regione Lombardia e gli erogatori sanitari pubblici sul territorio hanno potuto analizzare i dati amministrativi per migliorare e modificare i servizi resi. Purtroppo, lo stesso tipo di analisi non sono disponibili per i dati clinici, in gran parte perché i dati non sono strutturati (in genere all interno di documenti statici in formato PDF). Tuttavia, le Reti di Patologia scambiano già documenti basati su dati strutturati e cinque tra i maggiori laboratori ospedalieri della regione stanno conducendo un progetto pilota che prevede lo scambio di dati strutturati. I dati strutturati richiedono standard di codifica. La Regione Lombardia avrebbe voluto attuare inizialmente una propria strategia per la codifica ma ha incontrato

7 molti ostacoli quali le strategie sub regionali per la codifica, la necessità di conformarsi agli standard ufficiali validi a livello nazionale (il listino prezzi nazionale ),le procedure di codifica usate dai diversi sistemi ospedalieri ed in ultimo anche gli standards europei. La smart card che inizialmente ha agevolato notevolmente il successo del SISS, ora sembra sia diventata un fattore limitante. Attualmente la Carta deve essere usata in combinazione con un lettore e la maggior parte dei cittadini non ne possiede uno. È possibile accedere ai propri dati personali solo laddove vi sia un lettore,come ad esempio nelle farmacie. Mentre da una parte vi è il desiderio di aumentare l accesso dei pazienti ai propri dati sanitari affinché possano essere aiutati nella gestione della propria salute e del proprio benessere, dall altra è proprio il fatto di dipendere da questa tecnologia a creare problemi. Lombardia Informatica sta attualmente studiando con i suoi partners altre opzioni come l autenticazione tramite password o l utilizzo di telefoni cellulari per l autenticazione. Lombardia: ecco i prossimi passi della sanità integrata Per molti anni, la strategia regionale dell e-health è rimasta concentrata quasi esclusivamente sull infrastruttura del SISS, ma si sta sempre più espandendo al fine di inglobare obiettivi più ampi in tale materia. Per il prossimo futuro, l obiettivo è quello di portare a termine l introduzione del sistema e di integrarlo nel settore privato. Inoltre, sono in fase di sviluppo piani concreti volti a migliorare l entità dei dati sanitari e dei Fascicoli Sanitari Elettronici (FSE) e a usare formati strutturati in modo tale da rendere possibile un utilizzo e un analisi più avanzanti dei dati. Il passaggio a dati strutturati e l uso di standard unificati sono importanti priorità. La sfida consisterà nell usare la grande quantità di dati disponibili attraverso il SISS per migliorare la qualità clinica e i costi dei servizi sanitari. La Lombardia è ancora agli inizi per quanto concerne l uso dei dati clinici nel SISS nella ricerca e nel supporto alle decisioni in ambito clinico, per i quali il passaggio a dati strutturati è fondamentale. L introduzione delle funzioni di supporto alle decisioni in ambito clinico è particolarmente importante perché la maggior parte dei singoli sistemi dei medici di base è molto semplice e non fornisce loro le funzioni di registrazione, di sollecito e di supporto. Lombardia Informatica sta studiando un alternativa all attuale smart card per consentire di creare nuove opportunità che permettano ai cittadini di occuparsi maggiormente della propria assistenza sanitaria. Affrontando questo problema sarà possibile semplificare lo sviluppo di una personal zone (zona personale) che consentirà ai cittadini di prendere visione delle informazioni nel FSE e di aggiungervi informazioni personali qualora lo desiderino.

8 Cosa possiamo imparare dalla Lombardia? Il modello del sistema sanitario integrato attuato dalla Lombardia fornisce ai professionisti del settore sanitario e ai policy maker alcuni insegnamenti fondamentali in materia. Una leadership sistematica e una stabilità organizzativa sono fattori vitali. Questi due fattori sono necessari al fine di mantenere una visione, una linea di condotta e obiettivi sistematici che sono alla base di efficienti programmi di sanità integrata. Lombardia Informatica sembra essere un istituzione forte e stabile in grado di rimanere concentrata sugli obiettivi prefissati, sui valori fondamentali e sul proprio impegno a favore di miglioramenti a lungo termine. Una leadership politica stabile consente anche di favorire prospettive a lungo termine e investimenti sistematici. Dallo scambio di dati clinici non strutturati si possono trarre benefici. Nonostante la Lombardia non sia ancora in condizioni di poter fare un buon uso dei dati strutturati, il suo focus sulle conoscenze, sull accesso e sullo scambio efficiente di dati ampiamente non strutturati le ha consentito di trarre benefici di prim ordine derivanti dallo scambio di informazioni senza dover affrontare problemi più complessi legati alla standardizzazione e alla codifica dei dati. Alcuni requisiti relativi alla privacy e alla sicurezza possono essere gravosi. Leggi complesse e a volte in conflitto tra loro che regolamentano la privacy e la sicurezza dei dati sanitari hanno notevolmente intralciato l efficienza dello scambio di dati in Lombardia. Modelli federati di scambio hanno sia costi che benefici. Poiché la Lombardia ha deciso di avvicinarsi allo scambio di dati consentendo agli operatori socio-sanitari di mantenere i loro sistemi informatici si è reso necessario fornire notevole assistenza tecnica in modo da aiutare a creare e mantenere le connessioni di dati. È stato costoso sviluppare complessi motori dotati di interfaccia in grado di trovare e scambiare dati tra diversi prodotti e data store. Tuttavia, questo approccio riduce l interruzione di diffuse sostituzioni di sistemi e promuove la manutenzione centralizzata dei dati. Valutazione se le soluzioni saranno in grado di soddisfare le esigenze future. Fare previsioni sull estensibilità delle architetture è una cosa alquanto complessa ed è raro trovarne una che continui ad essere efficiente dopo dieci anni. La smart card ha fornito una risposta chiara alle questioni legate all identificazione e al consenso del paziente ed ha pertanto consentito molto del progresso fatto nella regione nell ultimo decennio. Ora, tuttavia, si sta dimostrando essere un ostacolo al futuro del programma e occorre sostituirlo con un meccanismo aggiornato. Accenture: Insight Driven Health Accenture è un azienda globale di Insight driven health (ovvero un sistema sanitario basato sulle informazioni acquisite digitalmente) rappresenta la base su cui fondare una sanità più efficace, più efficiente ed economicamente più accessibile. Questo è il motivo per cui gli enti fornitori di servizi sanitari e i programmi sulla sanità scelgono Accenture per migliorare e creare un ampia gamma di servizi sanitari basati sulle informazioni sanitarie. I nostri professionisti sono in grado di combinare l esperienza e le informazioni aziendali e cliniche con tecnologie innovative al fine di sfruttare a pieno il potenziale della sanità basata sulle informazioni sanitarie digitalizzate. Per maggiori dettagli visitare: Chi Siamo Accenture è un azienda globale di consulenza direzionale, servizi tecnologici e outsourcing che conta oltre 244 mila professionisti in oltre 120 paesi del mondo. Combinando un esperienza unica, competenze in tutti i settori di mercato e nelle funzioni di business e grazie a un ampia attività di ricerca sulle aziende di maggior successo al mondo, Accenture collabora con i suoi clienti per aiutarli a divenire aziende e governi ad alta performance. A livello globale, i ricavi netti per l anno fiscale 2011 (settembre 2010 agosto 2011) ammontano a 25,5 miliardi di dollari. La sua pagina Web è For more information please contact: Daniela Novvelli Copyright 2012 Accenture Tutti i diritti riservati. Accenture, la sua firma e High Performance Delivered sono marchi di Accenture.

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Direzione generale degli affari generali e riforma La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Dematerializzazione dei document i dell Amministrazione Regionale Conferenza stampa dell Assessore Massimo

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Milano, 8 Maggio 2014 Sala Pirelli Palazzo Pirelli Esperienze di telemedicina in Regione Lombardia e sanità elettronica

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

EESSI. Electronic Exchange of Social Security Information PROGETTO EESSI. Direzione centrale Pensioni Convenzioni Internazionali

EESSI. Electronic Exchange of Social Security Information PROGETTO EESSI. Direzione centrale Pensioni Convenzioni Internazionali Electronic Exchange of Social Security Information PROGETTO 1 Il passato appena trascorso 2006 Studio di fattibilità 2007 Accordo sull Architettura di Alto Livello di Il presente Basi Legali Articolo 78

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Next MMG Semplicità per il mondo della medicina

Next MMG Semplicità per il mondo della medicina 2014 Next MMG Semplicità per il mondo della medicina Documento che illustra le principali caratteristiche di Next MMG EvoluS Srl Corso Unione Sovietica 612/15B 10135 Torino tel: 011.1966 5793/4 info@evolu-s.it

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Migl g i l or o am a e m n e t n o co c n o t n inu n o

Migl g i l or o am a e m n e t n o co c n o t n inu n o Gli Indicatori di Processo Come orientare un azienda al miglioramento continuo Formazione 18 Novembre 2008 UN CIRCOLO VIRTUOSO Miglioramento continuo del sistema di gestione per la qualità Clienti Gestione

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

3. POLITICA, OBIETTIVI E ATTIVITA

3. POLITICA, OBIETTIVI E ATTIVITA Regione Siciliana Azienda Ospedaliera 17 3. POLITICA, OBIETTIVI E ATTIVITA 3.3 18 Le attività da svolgere per soddisfare i requisiti relativi alla politica, obiettivi ed attività consistono nella definizione:

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Metadati e Modellazione. standard P_META

Metadati e Modellazione. standard P_META Metadati e Modellazione Lo standard Parte I ing. Laurent Boch, ing. Roberto Del Pero Rai Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica Torino 1. Introduzione 1.1 Scopo dell articolo Questo articolo prosegue

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE ACCREDITAMENTO IL RESPONSABILE PIERLUIGI LA PORTA Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post D.Lgs. 229/99 I principi introdotti dal DLgs 502/92 art. 8

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l.

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l. PROVVEDIMENTO 20 luglio 2000. Istituzione dell'elenco delle specialità medicinali erogabili a totale carico del Servizio sanitario nazionale ai sensi della legge 648/96. LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Gli Standard hanno lo scopo di:

Gli Standard hanno lo scopo di: STANDARD INTERNAZIONALI PER LA PRATICA PROFESSIONALE DELL INTERNAL AUDITING (STANDARD) Introduzione agli Standard L attività di Internal audit è svolta in contesti giuridici e culturali diversi, all interno

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli