SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE"

Transcript

1 REGIONE SARDEGNA AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI VIA M. COPPINO, SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE ALLEGATO C: CAPITOLATO TECNICO PEGASO S.r.l Via D.A. Azuni n. 15/A ROMA Tel. 06/ Fax 06/ Unità locale: Via C. Marilli, ISERNIA Tel. 0865/ Fax. 0865/ Rev 7.0 I Direttori Tecnici: Ing. Gian Carlo PICCOLI Ing. Paolo PINELLI

2 INDICE 1. OGGETTO DELL APPALTO MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO AREE ED AMBIENTI OGGETTO DEGLI INTERVENTI TIPOLOGIA DELLE AREE MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO INDIRIZZO SULLE ATTIVITÀ DI PULIZIA MODALITÀ DI EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI ATTIVITÀ A PASSAGGIO OPERAZIONI PERIODICHE PROGRAMMATE PECULIARITÀ DEL SERVIZIO BONIFICA GLOBALE E RIPRISTINO DEL DECORO PERSONALE PRESTAZIONI ACCESSORIE INCLUSE NEL RATEO MENSILE LOCALI DEPOSITO E SPOGLIATOIO ARREDI, ATTREZZATURE E MATERIALE DI CONSUMO SISTEMA INFORMATIVO DI GESTIONE INTRODUZIONE AL SISTEMA INFORMATIVO Sicurezza dei dati e profili utenti Modalità di ricerca dei dati Strumenti di configurazione e creazioni query e report Completa Gestione Web GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI PULIZIA Attività Di Pulizia Pianificate (Scadenziario) Emissione richiesta di pulizia Attività su Ordine di Lavoro (OdL) Approvazione degli Interventi Consuntivazione degli Interventi HARDWARE A SUPPORTO DELLA FORNITURA REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO DELLE ATTIVITÀ Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 2

3 1. OGGETTO DELL APPALTO L Azienda Ospedaliero-Universitaria di Sassari intende appaltare il Servizi di Pulizia e Sanificazione. L Appaltatore dovrà provvedere, per tutta la durata dell Appalto, all esecuzione di tutte le attività connesse ai servizi di Pulizia e Sanificazione dei locali, degli arredi e delle suppellettili presso tutti gli ambienti dei siti dell A.O.U. L appalto, in particolare, prevede l insieme delle seguenti attività: I. Pulizia e sanificazione periodica degli immobili; II. Pulizia periodica delle Aree esterne e a Verde; III. Fornitura e gestione di arredi, di attrezzature e del materiale di consumo per tutti i servizi igienici; IV. Interventi iniziali di Bonifica Globale e Ripristino del Decoro di tutti i siti oggetto dell appalto; V. Pronto Intervento presso le strutture di degenza o di diagnosi, su richiesta del personale autorizzato (dirigenti medici, personale infermieristico, personale tecnico); VI. Fornitura di un sistema informativo di gestione; VII. Controllo e monitoraggio del servizio di pulizia e sanificazione erogato. Le attività sopra elencate costituiscono un servizio unico, pertanto non saranno prese in esame offerte parziali. Con il termine Appaltatore si intende esprimere per brevità nel presente Capitolato Tecnico il soggetto aggiudicatario della gara (la singola Ditta, il raggruppamento temporaneo di imprese, il consorzio, etc<), con il quale è stato stipulato apposito contratto di appalto. Le ditte concorrenti in sede di offerta dovranno prevedere la fornitura di tutti i servizi richiesti nel presente capitolato proponendo soluzioni migliorative rispetto alle specifiche imposte. Per la corretta ed efficiente gestione del servizio l Appaltatore dovrà garantire presso l A.O.U. la presenza o la reperibilità di un Responsabile dell appalto, referente delegato dell Appaltatore che abbia la facoltà ed i mezzi occorrenti per tutte le provvidenze che riguardano adempimenti ed oneri contrattuali per tutti i servizi appaltati. Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 3

4 Per far fronte alle situazioni di emergenza l Appaltatore dovrà garantire un Servizio di Pronto Intervento di una unità lavorativa, entro 30 minuti dalla chiamata dell A.O.U. di Sassari. Il servizio di Reperibilità dovrà essere attivo 24/24 ore in modo da assicurare in qualsiasi momento quei tempestivi interventi di urgenza che si rendessero necessari in situazioni di emergenza. Tutte le eventuali contestazioni riguardanti l esecuzione dei servizi ed ogni altra incombenza prevista dal presente capitolato, verranno effettuate in contraddittorio con il suddetto Responsabile dell appalto, e si intenderanno fatte direttamente con l Appaltatore. La corretta gestione dell appalto sarà verificata dall Amministrazione dell A.O.U. attraverso un Supervisore dell appalto che verrà appositamente nominato per le attività di monitoraggio, indirizzo e controllo. Tale figura potrà essere anche esterna all Amministrazione (Professionista, Società di servizi, Società di Ingegneria ecc.) con la quale verrà stipulato apposito contratto con specifiche deleghe di rappresentanza. L Appaltatore dovrà fornire un apposito software per la gestione puntuale di tutti i servizi oggetto dell appalto, tale software sarà identificato con la dizione Sistema Informativo di Gestione - SIG. L Appaltatore, a sue spese, entro i primi tre mesi di gestione dovrà effettuare tutti gli interventi di Bonifica Globale e di Ripristino del Decoro delle Aree oggetto dell appalto; equipaggiare, ove necessario, tutti i bagni di idonei arredi ed attrezzature in modo da assicurare un elevato standard qualitativo: specchiera, erogatore di sapone liquido, porta asciugamani, spazzolone, ecc.., installare dispositivi elettrici per l asciugatura delle mani ad aria calda in ogni bagno ad uso pubblico; installare dispositivi nebulizzatori temporizzati di deodorante ambiente (con almeno una frequenza di 30 minuti primi) presso tutti i bagni ad uso pubblico; Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 4

5 installare iniettori automatici di sanificante profumato a fine ciclo di scarico acqua su ogni tazza WC di tutti i servizi igienici (ad uso comune e non). L Appaltatore, a sue spese, durante le operazioni di pulizia e disinfezione dei Servizi Igienici dovrà provvedere anche: o alla gestione, fornitura di materiale di consumo compreso, degli iniettori automatici di sanificante profumato a fine ciclo di scarico acqua installati su ogni tazza WC di tutti i servizi igienici (ad uso comune e non); o alla gestione, fornitura di materiale di consumo compreso, dei nebulizzatori temporizzati di deodorante ambiente (con almeno una frequenza di 30 minuti primi) installati presso tutti i bagni ad uso pubblico; o alla manutenzione dei dispositivi elettrici per l asciugatura delle mani ad aria calda in ogni bagno ad uso pubblico; o alla fornitura, installazione e gestione, in ogni servizio igienico, di tutto il materiale di consumo tale da assicurare un elevato standard qualitativo: carta igienica doppio velo, sapone anallergico, tovagliette asciugamani monouso di carta, ecc.. o alla fornitura e gestione, in ogni servizio igienico interno alle camere di degenza a secondo delle dotazioni interne, di tutto il materiale di consumo tale da assicurare un elevato standard qualitativo: carta igienica doppio velo, copri water monouso in carta, tovagliette asciugamani monouso di carta, ecc.. Il servizio sarà contabilizzato sulla base dei metri quadri oggetto delle attività di pulizia ed alla frequenza dei passaggi. Il servizio dovrà essere svolto con le modalità indicate nell ALLEGATO D Classificazione dei luoghi nel quale sono riportate le classificazioni dei luoghi in forma tabellare in base alle destinazioni d uso dei locali, della frequenza richiesta delle operazioni di pulizia. L Appaltatore dovrà garantire, con l impiego di un numero adeguato di unità lavorative, una rapida e corretta esecuzione del servizio secondo la regola d arte per tutti i siti dell A.O.U. di Sassari. Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 5

6 Il servizio dovrà essere effettuato su una superficie di circa (ottantottomilanovecentotrenta) mq annuali distinti come segue: MQ 4'318 di Aree Interne ad ALTO RISCHIO, MQ 25'151 di Aree Interne a MEDIO RISCHIO MQ 39'620 di Aree Interne a BASSO RISCHIO MQ 19'841 di Aree Esterne e a Verde. Le ditte concorrenti dovranno garantire con la propria offerta la fornitura di tutti i servizi richiesti nel presente capitolato proponendo soluzioni migliorative rispetto alle specifiche imposte. Ai fini della elaborazione e formulazione dell offerta, ciascun concorrente è tenuto a rilevare preventivamente (mediante sopralluoghi, accertamenti e visione di elaborati tecnici) i dati relativi alle singole strutture nonché lo stato di fatto degli stabili e le destinazioni d uso degli ambienti. In fase di avvio provvisorio del servizio l Appaltatore dovrà presentare un Piano Dettagliato di Lavoro, che dovrà essere approvato dal Responsabile dell Amministrazione e dalla Direzione Sanitaria dell A.O.U. di Sassari. Qualsiasi modifica o variazione del Piano dovrà essere concordata in contraddittorio fra le parti. Resta inteso che: L Appaltatore verrà remunerato con il solo rateo mensile relativo al servizio (Offerta Economica allegato A1), e pertanto fornirà quanto esposto nell offerta tecnica migliorativa prodotta in fase di gara, senza pretendere alcun ulteriore specifico compenso; L Appaltatore non potrà pretendere alcun ulteriore compenso oltre al rateo mensile che si intende già remunerativo del materiale di consumo fornito (sapone, carta igienica, asciugamani monouso ecc.); le superfici/classificazioni e le frequenze potranno variare durante la gestione dell appalto rispetto a quelle poste a base di gara, per mutate esigenze igienico sanitarie ed organizzative, in tal caso verrà rideterminato il canone mensile; Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 6

7 l offerta tecnica prodotta dall Appaltatore dovrà essere pienamente rispondente all offerta economica, pena esclusione dalla gara; per lievi e non significative discordanze tra quanto dichiarato dall Appaltatore in fase di offerta tecnica e quanto dichiarato in fase di offerta economica, cautelativamente saranno considerate valide le dichiarazioni più vantaggiose per l Amministrazione dell A.O.U. di Sassari. Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 7

8 2. MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO L Appaltatore dovrà garantire il servizio di pulizia e sanificazione per tutta la durata del contratto per i seguenti siti: Nr. sito 1 Edificio Internistica 2 Istituto di Clinica Neuro-Radiologica 3 Edificio Materno - Infantile 4 Palazzo Clemente 5 Istituto di Igiene 6 Istituto di Medicina Legale e Anatomia Patologica 7 Complesso Biologico 8 Le Stecche 9 Malattie Infettive 10 Direzione Aziendale 2.1. AREE ED AMBIENTI OGGETTO DEGLI INTERVENTI Indicativamente le superfici, le aree e gli ambienti da sottoporre ad intervento di pulizie possono essere raggruppate come riportato nelle seguenti tabelle. Si rimanda per un maggior dettaglio allo specifico allegato denominato Classificazione Superfici nel quale sono riportate le classificazioni dei luoghi in forma tabellare in base alle destinazioni d uso dei locali, della frequenza richiesta delle operazioni di pulizia. AREE ESTERNE CORTILI E MACIAPIEDI ESTERNI Mq EDIFICIO INTERNISTICA marciapiedi parcheggi TOTALE ISTITUTO DI CLINICA NEURO-RADIOLOGICA marciapiedi parcheggi TOTALE Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 8

9 CORTILI E MACIAPIEDI ESTERNI EDIFICIO MATERNO-INFANTILE marciapiedi parcheggi PALAZZO CLEMENTE Mq TOTALE marciapiedi parcheggi ISTITUTO DI IGIENE TOTALE marciapiedi parcheggi 0.00 ISTITUTO DI MEDICINA LEGALE E ANATOMIA PATOLOGICA TOTALE marciapiedi parcheggi LE STECCHE TOTALE marciapiedi parcheggi Totale Marciapiedi Totale Parcheggi RIEPILOGO TOTALE ' ' TOTALE 19' EDIFICIO INTERNISTICA PIANO A) MQ. ALTO RISCHIO B) MQ. MEDIO RISCHIO C) MQ. BASSO RISCHIO TERRA PRIMO SECONDO TERZO QUARTO SOTTOTETTO SOTTOTETTO - SOPPALCO TOTALI ' ISTITUTO DI CLINICA NEURO-RADIOLOGICA PIANO A) MQ. ALTO RISCHIO B) MQ. MEDIO RISCHIO C) MQ. BASSO RISCHIO TERRA PRIMO SECONDO TERZO TOTALI Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 9

10 EDIFICIO MATERNO-INFANTILE PIANO A) MQ. ALTO RISCHIO B) MQ. MEDIO RISCHIO C) MQ. BASSO RISCHIO TERRA ' PRIMO SECONDO TERZO QUARTO QUINTO SESTO PIANO COPERTURE TOTALI 1' ' ' PALAZZO CLEMENTE PIANO A) MQ. ALTO RISCHIO B) MQ. MEDIO RISCHIO C) MQ. BASSO RISCHIO SEMINTERRATO ' TERRA ' PRIMO 1' SECONDO TERZO ' QUARTO QUINTO SESTO TOTALI 1' ' ' ISTITUTO DI IGIENE PIANO A) MQ. ALTO RISCHIO B) MQ. MEDIO RISCHIO C) MQ. BASSO RISCHIO SEMINTERRATO TERRA PRIMO SECONDO TOTALI ' ISTITUTO DI MEDICINA LEGALE E ANATOMIA PATOLOGICA PIANO A) MQ. ALTO RISCHIO B) MQ. MEDIO RISCHIO C) MQ. BASSO RISCHIO SEMINTERRATO RIALZATO PRIMO SECONDO TOTALI Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 10

11 COMPLESSO BIOLOGICO PIANO A) MQ. ALTO RISCHIO B) MQ. MEDIO RISCHIO C) MQ. BASSO RISCHIO SEMINTERRATO TERRA 2' PRIMO ' SECONDO ' TERZO TOTALI ' ' LE STECCHE PIANO A) MQ. ALTO RISCHIO B) MQ. MEDIO RISCHIO C) MQ. BASSO RISCHIO SEMINTERRATO ' TERRA SEMINTERRATO -1 1' ' RIALZATO 1' ' PRIMO 3' SECONDO 3' TERZO ' COPERTURE 1' TOTALI 1' ' ' MALATTIE INFETTIVE PIANO A) MQ. ALTO RISCHIO B) MQ. MEDIO RISCHIO C) MQ. BASSO RISCHIO INTERRATO SEMINTERRATO TERRA PRIMO SECONDO TERZO TOTALI ' ' DIREZIONE AZIENDALE PIANO C) MQ. BASSO RISCHIO SECONDO TERZO QUARTO TOTALI Si evidenzia che sono in fase di realizzazione e ristrutturazione aree escluse dalle suddette tabelle, sebbene le stesse sono evidenziate nell allegato D Classificazione Superfici come Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 11

12 Ampliamenti possibili. Tali aree in futuro potrebbero essere oggetto di ampliamenti del servizio. Si riportano di seguito, per ogni sito, le superfici indicative. SUPERFICIE SITO SOGGETTA A POSSIBILE AMPLIAMENTO EDIFICIO INTERNISTICA ISTITUTO DI CLINICA NEURO-RADIOLOGICA EDIFICIO MATERNO-INFANTILE PALAZZO CLEMENTE 1' ISTITUTO DI IGIENE COMPLESSO BIOLOGICO MALATTIE INFETTIVE TOTALI 2' Le indicazioni riportate nelle tabelle sopra citate, in termini di superfici e tipologie, sono sufficientemente aderenti alla realtà. Le Ditte concorrenti dovranno utilizzare i dati riportati in tali tabelle per produrre le proprie offerte economiche. Considerato che l Appaltatore verrà remunerata in base alle reali attività, in caso di variazione delle superfici, delle tipologie o delle frequenze riportate nelle tabelle, saranno eseguiti dei correttivi ai ratei mensili in base alle indicazioni riportate nell articolo Variazioni al Servizio del Disciplinare di Gara. Le variazioni potranno essere dovute a nuove esigenze in generale, nuove acquisizioni, dismissioni, ristrutturazioni di aree, etc< Resta inteso, così come già sopra espresso, che le tabelle hanno carattere puramente indicativo, pertanto nella fase precontrattuale del servizio sarà verificato insieme alla Ditta Aggiudicataria l esatta definizione delle tabelle che formeranno oggetto del contratto. Il servizio dovrà essere eseguito a perfetta regola d arte. L Appaltatore dovrà provvedere anche alla disinfezione, disinfestazione, deblattizzazione e derattizzazione ambientale di tutti gli ambienti (zanzare, roditori, ecc.). La pulizia e sanificazione degli ambienti (vetrate, infissi, arredi e suppellettili compresi) dovrà essere differenziata in funzione della classificazione delle zone (Alto rischio, Medio rischi ecc.) effettuata dall A.O.U. di Sassari utilizzando il metodo del codice colore: o BLU - aree scoperte, aree esterne e aree a verde; Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 12

13 o VERDE - aree a basso rischio infettivologico; o GIALLA - aree a medio rischio infettivologico; o ROSSA - aree a alto rischio infettivologico; Le ditte concorrenti dovranno formulare offerta prevedendo l utilizzo di mezzi, apparecchi e prodotti che garantiscano il più elevato standard qualitativo, in modo da assicurare il miglior servizio possibile sia in termini di pulizia ed igienicità che di ridotto intralcio alle attività sanitarie e amministrative. Per l espletamento del servizio le ditte concorrenti dovranno prevedere in organico del personale opportunamente formato ed abilitato e quindi ricorrere solo per particolari professionalità al servizio esterno. Gli attrezzi occorrenti (lucidatrici, aspirapolvere, aspiraliquidi, muletti elettrici, lavatrici, ecc.) nonché i materiali di pulizia come anche i materiali di consumo (frange con garza TNT da usare umide elettrostatiche monouso, piumini di vario tipo, detergenti e disinfettanti, sacchi di ogni tipo per raccogliere rifiuti, e quant altro occorrente per eseguire il servizio di pulizia) dovranno essere forniti dall Appaltatore con oneri compresi nel prezzo pattuito. Tutte le macchine ed attrezzature dovranno avere il marchio CE, essere conformi alle prescrizioni antinfortunistiche vigenti e dovranno essere efficienti e silenziose. I carrelli utilizzati dovranno avere ruote gommate molto silenziose per limitare il disturbo all ambiente. L A.O.U., in regime di concessione e per tutto il periodo contrattuale, metterà a disposizione dell Appaltatore in ogni struttura: o locali spogliatoio del personale; o locali ripostiglio e deposito materiali ed attrezzature; o acqua e energia elettrica per le attività oggetto del servizio. I suddetti locali o spazi assegnati dovranno essere mantenuti ordinati e puliti. L Appaltatore sarà l unico responsabile e custode di tutto quanto in essi contenuto. L A.O.U. sarà comunque esonerato per danni diretti o indiretti che potranno derivare da fatti dolosi o colposi di terzi, compresi i dipendenti dell Azienda, in conseguenza anche di furti. Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 13

14 L Appaltatore avrà l obbligo di effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti, ai sensi del D.Lgs 22/97 e s.m.i. e ai sensi delle procedure attualmente in atto nei P.O. In particolare, dovrà effettuare la raccolta idonea a raggruppare i rifiuti urbani in frazioni merceologiche omogenee destinate al riutilizzo, al riciclaggio ed al recupero di materia prima. Il personale addetto alla raccolta avrà il compito di conferire nelle varie isole ecologiche la frazione di rifiuti precedentemente raccolta all interno dell Amministrazione in modo differenziato. Detto personale dovrà tassativamente evitare di mischiare i rifiuti differenziati e avrà la totale responsabilità del loro conferimento nelle isole, inserendo i rifiuti stessi in contenitori appropriati (ciascun contenitore dovrà riportare l indicazione della tipologia di rifiuto). L Appaltatore dovrà, a sua totale cura e rischio, curare tutti gli aspetti riguardanti lo smaltimento dei rifiuti assimilati ad urbani: fornitura di scatole, cassonetti, buste, ecc., sostituzione e pulitura degli stessi con cadenze opportune, trasporto dei rifiuti fino agli idonei siti di smaltimento. Eventuali danneggiamenti agli arredi e alle apparecchiature presenti in tutti gli ambienti e nei servizi igienici di uso comune e non, dovranno essere segnalati tempestivamente all Amministrazione entro il giorno successivo all accaduto, mediante apposita comunicazione scritta, specificando le modalità dei fatti causativi nonché se individuati gli autori dei medesimi. Eventuali danni non segnalati saranno addebitati all Appaltatore secondo le quotazioni di analoghi prodotti riscontrabili sul mercato all atto della constatazione dell evento. Di seguito vengono fornite alcune indicazioni non esaustive sulle attività di pulizia, piano guida che l Appaltatore dovrà assumere come riferimento nella predisposizione delle Relazioni Tecniche che dovranno essere prodotte in fase di gara, come indicato nel Disciplinare di gara. Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 14

15 2.2. TIPOLOGIA DELLE AREE Tutti i locali e i beni da pulire nelle strutture sanitarie e negli uffici relativi alle strutture oggetto del presente appalto, in generale, sono stati individuati e suddivisi nelle seguenti Macro Aree: o BLU - area superfici scoperte, aree esterne e a verde: cortili, parcheggi, rampe di accesso, aree verdi piazzali, porticati, marciapiedi, scantinati, vialetti del cortile interno, giardini, terrazze, balconi, officine, scale esterne principali e secondarie, etc<. o VERDE - aree a basso rischio infettivologico ed aree tecniche: uffici, aree di transito, portinerie, atri di ingresso, androni, hall, attese, corridoi di collegamento, disimpegni, pianerottoli, corridoi,, scale interne, ascensori, montacarichi, depositi, locali archivi, magazzini, locali impianti tecnici, spogliatoi del personale, studi medici, ambulatori, astanterie, servizi di Diagnostica per Immagini (Radiologia e TAC), etc..; o GIALLA - aree a Medio Rischio infettivologico: reparti di degenza,, Laboratori Analisi e Centri Prelievo, Medicina Nucleare, servizi igienici di reparto, servizi igienici pubblici, etc< o ROSSA - aree a Alto Rischio infettivologico: Sale Operatorie e locali annessi, Sale parto, Rianimazione, Terapia Intensiva Neonatale, Terapia Intensiva, Reparti infettivi, semintensivi, isolamento, ecc. Nell ALLEGATO D Classificazione superfici sono riportate le indicazioni per ogni locale in base alla classificazione e al numero di passaggi richiesti per la corretta erogazione del servizio. Ogni area dovrà avere il trattamento di pulizia adeguato rispetto alla destinazione d uso. Le ditte concorrenti dovranno presentare nell apposita relazione le modalità di esecuzione del servizio di pulizia, distinto per le diverse tipologie di Aree sopra menzionate, e comunque in accordo con le specifiche imposte di seguito nel presente capitolato tecnico. Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 15

16 Resta inteso che le ditte concorrenti dovranno esprimere l offerta di gara utilizzando il parametro dei metri quadri (mq) suddiviso per tipologia di destinazione d uso e per numero di passaggi richiesti MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO L Appaltatore, per espletare il servizio a perfetta regola d arte, dovrà garantire presso le strutture la presenza di personale qualificato assicurando il servizio nei giorni della settimana di seguito indicati. Il servizio dovrà essere svolto con i seguenti orari: o servizio di pulizia di tutte le aree interne dei siti Ospedalieri (reparti, settori, ambulatori, astanterie, servizi igienici, aree di transito, etc <) ad eccezione del Blocco Operatorio, con le seguenti modalità: primo passaggio dalle ore 6:00 alle ore 7:00 secondo passaggio dalle ore 11:00 alle ore 12:00 terzo passaggio dalle ore 14:00 alle ore 15:00 quarto passaggio dalle ore 19:00 alle ore 20:00 o servizio di pulizia di tutte le aree del Blocco Operatorio, con le seguenti modalità: primo passaggio dalle ore 6:00 alle ore 7:00 secondo passaggio dalle ore 16:00 alle ore 21:00 o servizio di pulizia di tutte le aree esterne dalle 7:00 alle 8:00; o servizio di pulizia degli Uffici Amministrativi dalle ore 14:00 alle ore 15:00. Fermo restando che il servizio dovrà essere svolto dall Appaltatore in completa autonomia gestionale, l Amministrazione dell A.O.U. potrà esprimere proprie esigenze che, compatibilmente con i piani di lavoro impostati, dovranno essere accolti. In particolare l amministrazione dell A.O.U. potrà richiedere di modificare le fasce orarie di intervento al fine di ridurre l intralcio alle normali attività cliniche. Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 16

17 2.4. INDIRIZZO SULLE ATTIVITÀ DI PULIZIA L Appaltatore dovrà usare la metodica del codice colore per le operazioni di pulizia. Tale metodica prevede l utilizzo di attrezzature colorate in modo da identificare il loro utilizzo nella classe del rischio infettivologico. L Appaltatore prima di iniziare l esecuzione dell appalto, dovrà comunicare all Amministrazione dell A.O.U. il codice colore delle attrezzature riferito all uso (esempio: per lavare e pulire la tazza wc e il bidet spugne e panni di colore rosso; per lavare e pulire gli altri elementi dei servizi igienici lavabi, rubinetti, docce, piastrelle, specchi, etc spugne e panni di colore azzurro; per lavare e pulire gli arredi tavoli, scrivanie, mobili, telefoni, etc spugne e panni di colore blu; etc.). Tutte le operazioni ad umido devono essere eseguite utilizzando prodotti che siano anche profumati in modo da lasciare evidente traccia della pulizia appena effettuata. Si riporta di seguito le specifiche minime (specifiche non esaustive) sui trattamenti di pulizia da effettuare nelle tipologie di aree previste dal presente Capitolato. SPOLVERATURA Operazione accurata di rimozione della polvere e delle ragnatele dagli arredi di qualsiasi genere (tavoli, sedie, suppellettili, apparecchi telefonici, computer, attrezzature informatiche, etc. ). La rimozione della polvere e dello sporco dovrà essere eseguita con strofinacci antipolvere trattati con appositi prodotti, ad umido con panno TNT inumidito di soluzione a base di acqua e detergente. La rimozione delle ragnatele va eseguita con appositi attrezzi che consentano di arrivare a diverse altezze. La spolveratura dai caloriferi e dagli infissi va eseguita con attrezzi tali da raggiungere facilmente qualsiasi angolo o anfratto. Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 17

18 SPAZZATURA O SCOPATURA Raccolta di polvere o rifiuti in genere depositati sui pavimenti, dovrà essere effettuata a secco mediante (uffici, androni, sale di attesa e ove possibile) attrezzature tecnologiche (aspiratori industriali o spazzatrici meccaniche conformi alle norme antinfortunistiche) oppure ad umido, con cambio del panno o del foglio TNT dopo ogni locale o nel caso di corridoi o grandi ambienti non oltre i 40 mq. LAVAGGIO PAVIMENTI Operazione di pulizia con cui viene asportato lo sporco non rimosso tramite la semplice scopatura. Il lavaggio dei pavimenti dovrà essere eseguito con apposita attrezzatura, con soluzioni di acqua e detergente idoneo e non tossico possibilmente alle dosi indicate dalla schede tecniche delle ditte fornitrici. Per il Blocco Operatorio dovrà essere prevista la disinfezione dopo aver provveduto alla detersione di tutte le superfici verticali ed orizzontali. INCERATURA PAVIMENTI L inceratura dei pavimenti dovrà essere eseguita velocemente per non ostacolare il passaggio degli utenti, utilizzando prodotti con tempi di lavorazione non superiore alla mezz ora e che siano rigorosamente antisdrucciolo; la posa della cera è subordinata ai corridoi. LAVAGGIO E DISINFEZIONE SERVIZI IGIENICI Il lavaggio e la disinfezione dei sanitari va eseguita con soluzione detergente (disinfettante deodorante) e/o polvere abrasiva. Il materiale necessario alle operazioni di pulizia dei servizi igienici (pagliette, panni-spugna, stracci del pavimento, ecc.) dovrà essere distinto per singolo accessorio con identificazione codice colore. Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 18

19 RISCIACQUO L operazione va eseguita ad umido con apposita attrezzatura, con acqua ed eventuale aggiunta di prodotti disinfettanti/deodoranti e va eseguita su tutte le superfici precedentemente lavate. PULIZIA VETRI L operazione va effettuata su entrambe le facce del vetro, utilizzando spugne o panni adatti, non utilizzati per altri scopi, impregnati con soluzione detergente debitamente alcalina a base di sostanze tensioattive, da rimuovere con spatole tergivetro. SVUOTATURA E DETERSIONE CESTINI I sacchi nei cestini portarifiuti devono essere asportati e sostituiti con nuovi, mentre i cestini per la carta devono essere svuotati in sacchi a perdere. Per tale attività dovranno essere utilizzati appositi carrelli mobili porta-sacco appositamente attrezzati, muniti di ruote pivottanti e gommate, e muniti di protezioni per non recare danni alle porte e pareti MODALITÀ DI EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI Oltre ai trattamenti da effettuare con cadenza quotidiana, settimanale, mensile, etc.. di seguito elencati, l Appaltatore dovrà effettuare anche un servizio di pulizia straordinaria. Tali interventi sono riportati in dettaglio nel paragrafo 5 Prestazioni Accessorie. A differenza delle attività ordinarie, che vengono pianificate ed erogate con continuità durante la gestione dell appalto, le pulizie straordinarie sono attivate da eventi improvvisi o non ricorrenti. Per queste attività l Appaltatore verrà remunerato a misura ( / mq per singolo passaggio) secondo le tariffe utilizzate per la composizione dell offerta. L elenco delle attività e delle operazioni di pulizia da eseguire in base alla cadenza indicata è puramente indicativo e non esaustivo. Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 19

20 In fase di avvio provvisorio del servizio l Appaltatore dovrà presentare un Piano Dettagliato di Lavoro, che dovrà essere approvato dall Amministrazione dell A.O.U. e dalla Direzione Sanitaria dell A.O.U.. Qualsiasi modifica o variazione del Piano dovrà essere concordata in contraddittorio fra le parti. Nel Piano Dettagliato di Lavoro dovrà essere indicata: l organizzazione, il coordinamento di tutte le attività e la pianificazione temporale delle attività programmate con i relativi luoghi di intervento presso i singoli immobili; in particolare, tale documento potrà essere utilizzato dagli Organi di Controllo dell A.O.U. per verificare le specifiche di intervento e la relativa frequenza. Le attività che l Appaltatore dovrà effettuare sono suddivise in due tipologie: a passaggio e periodiche programmate. Quelle a passaggio si riferiscono a tutte quelle operazioni di pulizia che vengono effettuate ad ogni singolo passaggio la cui frequenza è indicata nell allegato D Classificazione superfici. La tipologia di attività denominate periodiche programmate, invece, si riferiscono a tutte quelle operazioni di pulizia che hanno frequenze varie in relazione alla singola operazione (bisettimanali, settimanali, ecc.) ossia non legate alla frequenza di pulizia del singolo ambiente ATTIVITÀ A PASSAGGIO Le attività di seguito elencate dovranno essere eseguite in base alla periodicità e per il numero di passaggi così come previsto nell allegato D Classificazione superfici al fine di garantire le migliori condizioni igieniche. o Aree ad Alto Rischio: svuotamento dei cestini portarifiuti e dei contenitori con ripristino dei sacchi; scopatura ad umido dei pavimenti e dei relativi battiscopa con panno TNT imbevuto di soluzione detergente, con cambio di panno TNT dopo ogni locale od ogni 40 mq; Servizio di Pulizia e Sanificazione Allegato C - Capitolato Tecnico rev. 7.0 Pag 20

Allegato 3 - ELENCO PRESTAZIONI DI PULIZIA E RELATIVE FREQUENZE DI INTERVENTO

Allegato 3 - ELENCO PRESTAZIONI DI PULIZIA E RELATIVE FREQUENZE DI INTERVENTO Allegato 3 - ELENCO PRESTAZIONI DI PULIZIA E RELATIVE FREQUENZE DI INTERVENTO LEGENDA: il numero indicato prima della indica la frequenza nel periodo considerato; la colonna gg/sett. indica i giorni lavorativi

Dettagli

COMUNE DI LECCO. Settore finanziario, società partecipate gare e contratti Servizio economato e provveditorato

COMUNE DI LECCO. Settore finanziario, società partecipate gare e contratti Servizio economato e provveditorato COUNE DI LECCO ettore finanziario, società partecipate gare e contratti ervizio economato e provveditorato ALLEATO C CHEDE DI PULIZIA ED IIENE ABIENTALE LEENDA. = Tutti i giorni (da lunedì a venerdì più

Dettagli

Comune di Amalfi Relazione tecnica servizio di pulizia immobili comunali U F F I C I O I G I E N E E S A N I T À

Comune di Amalfi Relazione tecnica servizio di pulizia immobili comunali U F F I C I O I G I E N E E S A N I T À Comune di Amalfi Relazione tecnica servizio di pulizia immobili comunali C O M U N E di AMALFI U F F I C I O I G I E N E E S A N I T À R E L A Z I O N E T E C N I C A P E R I L S E R V I Z I O D I P U

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Ministero per i Beni e le Attività Culturali BIBLIOTECA NAZIONALE CENTRALE 00185 ROMA - Viale Castro Pretorio, 105 - Tel. 06/49891 Fax 06/4457635 e-mail: bnc-rm@beniculturali.it CAPITOLATO TECNICO GARA

Dettagli

Pulizia e Sanificazione Ambienti

Pulizia e Sanificazione Ambienti P-E03 Rev. 2 Pag. 1 di 8 SCOPO E APPLICABILITA DEL DOCUMENTO Il presente documento descrive le modalità con le quali viene erogato il servizio di pulizia e sanificazione degli ambienti presso Fondazione

Dettagli

SEDE MUNICIPALE PIAZZA UMBERTO I (Servizio a canone)

SEDE MUNICIPALE PIAZZA UMBERTO I (Servizio a canone) SEDE MUNICIPALE PIAZZA UMBERTO I (Servizio a canone) N. ORARIO D UFFICIO LUNEDÌ, MERCOLEDI, VENERDI 8:00 14:00 MARTEDI: 8:00 13:00 14:00 18:30 GIOVEDÌ: 8.00-13.00; 14.00-17.30 SABATO: 8.00-13.00 SUPERFICI

Dettagli

ART. 1 - MACCHINARI, ATTREZZATURE E MATERIALI DI CONSUMO

ART. 1 - MACCHINARI, ATTREZZATURE E MATERIALI DI CONSUMO SPECIFICHE TECNICHE E LAVORAZIONI PREVISTE PER L ESECUZIONE DELSERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO SITI NEL NUOVO COMPRENSORIO DI COMPETENZA DELLA STU

Dettagli

Allegato 5 - Procedure per la pulizia per tipologia di rischio

Allegato 5 - Procedure per la pulizia per tipologia di rischio Allegato 5 - Procedure per la pulizia per tipologia di rischio Il presente documento descrive le procedure per la pulizia e sanificazione ambientale dell Azienda Ospedaliera. Le imprese concorrenti potranno

Dettagli

1. Oggetto dell affidamento

1. Oggetto dell affidamento CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA RISTRETTA PER L ACQUISIZIONE IN ECONOMIA DEI SERVIZI DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI UTILIZZATI DA TURIMO TORINO E PROVINCIA: LOTTO 2 1. Oggetto dell affidamento Il presente Capitolato

Dettagli

ALLEGATO N 2 Procedure di igienizzazione

ALLEGATO N 2 Procedure di igienizzazione REGIONE CALABRIA Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrino Morelli ALLEGATO N 2 Procedure di igienizzazione Servizio pulizie - ALLEGATO N 2 Pagina 1 di 6 PULIZIA GIORNALIERA AREE AD ALTO RISCHIO 1 Servizi

Dettagli

PULIZIE ORDINARIE PULIZIE PERIODICHE

PULIZIE ORDINARIE PULIZIE PERIODICHE Allegato 1a PULIZIE ORDINARIE PULIZIE PERIODICHE PULIZIE ORDINARIE AREE ESTERNE (AREA 01) (carta, foglie, mozziconi di sigaretta, lattine, ecc.) Svuotatura dei contenitori per rifiuti e sostituzione sacco

Dettagli

Pulizia, Sanificazione ambientale, Derattizzazione e Disinfestazione

Pulizia, Sanificazione ambientale, Derattizzazione e Disinfestazione Allegato 4 Pulizia, Sanificazione ambientale, Derattizzazione e Disinfestazione La metodologia utilizzata dovrà garantire la pulizia e la disinfezione degli ambienti utilizzando attrezzi e materiali per

Dettagli

DIST Università degli Studi di Genova Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Telematica

DIST Università degli Studi di Genova Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Telematica DIST Università degli Studi di Genova Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Telematica CAPITOLATO TECNICO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA nei Locali siti in Viale Causa 13 e Via Opera Pia 13 16145 GENOVA

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER SERVIZIO DI PULIZIA DI STRUTTURE COMUNALI

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER SERVIZIO DI PULIZIA DI STRUTTURE COMUNALI COMUNE DI GIOVINAZZO PROV. DI BARI SETTORE SERVIZI ALLA CITTA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER SERVIZIO DI PULIZIA DI STRUTTURE COMUNALI 1 ART. 1 DISCIPLINA PER IL SERVIZIO Il presente Capitolato disciplina

Dettagli

1) Area uffici /laboratorio per complessivi mq 3962 così suddivisi:

1) Area uffici /laboratorio per complessivi mq 3962 così suddivisi: CAPITOLATO D APPALTO C.I.G. [04292471D4] SERVIZI DI PULIZIA LOCALI DEL CNR Istituto di Scienze dell Alimentazione Via Roma, 64 Avellino Si definiscono, nell ambito della superficie totale dell ISA, 3 aree

Dettagli

(ESEMPIO DI DATI E INFORMAZIONI UTILI ALLA DEFINIZIONE DELL OGGETTO DELL APPALTO DELLE PULIZIE DI IMMOBILI A PREVALENTE USO UFFICI)

(ESEMPIO DI DATI E INFORMAZIONI UTILI ALLA DEFINIZIONE DELL OGGETTO DELL APPALTO DELLE PULIZIE DI IMMOBILI A PREVALENTE USO UFFICI) (ESEMPIO DI DATI E INFORMAZIONI UTILI ALLA DEFINIZIONE DELL OGGETTO DELL APPALTO DELLE PULIZIE DI IMMOBILI A PREVALENTE USO UFFICI) Tabella A - Quantificazione aree su cui effettuare il servizio Tipologia

Dettagli

COMUNE DI DOLO Provincia di Venezia Settore II Finanziario - Servizio Patrimonio CAPITOLATO TECNICO CAPITOLATO TECNICO

COMUNE DI DOLO Provincia di Venezia Settore II Finanziario - Servizio Patrimonio CAPITOLATO TECNICO CAPITOLATO TECNICO GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE Codice CIG: 34069808D4 Pagina 1 di 16 SOMMARIO PREMESSE Art. 1 OGGETTO DELLA PROCEDURA Art. 2

Dettagli

ALLEGATO C DISCIPLINARE TECNICO RELATIVO ALLE OPERAZIONI E FREQUENZA DI PULIZIA.

ALLEGATO C DISCIPLINARE TECNICO RELATIVO ALLE OPERAZIONI E FREQUENZA DI PULIZIA. Procedura Aperta per l affidamento del servizio di pulizia, sanificazione e sanitizzazione dei presidi ospedalieri e strutture territoriali dell Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro. ALLEGATO C DISCIPLINARE

Dettagli

ALLEGATO P8 NORME E MODALITA DI ESECUZIONE DELLE PULIZIE

ALLEGATO P8 NORME E MODALITA DI ESECUZIONE DELLE PULIZIE ALLEGATO P8 NORME E MODALITA DI ESECUZIONE DELLE PULIZIE L esecuzione delle pulizie dovrà avvenire con il supporto di mezzi, tecniche e personale, in grado di garantire un elevato standard di igiene. Le

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE, ORGANIZZAZIONE E BILANCIO UFFICIO VIII ex DGPOB GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA - MINISTERO DELLA SALUTE. LOTTO 2 COMANDO CARABINIERI

Dettagli

ALLEGATO J1) Frequenze A B C D E F G giorn sett. mens. bim. sem. ann. 2. Ambienti destinazioni Ambienti destinazioni Interventi previsti

ALLEGATO J1) Frequenze A B C D E F G giorn sett. mens. bim. sem. ann. 2. Ambienti destinazioni Ambienti destinazioni Interventi previsti ALLEGATO J) Ambienti destinazioni Ambienti destinazioni Interventi previsti Pavimenti piastrelle, linoleum, di tutti gli ambienti materiale versato sul pavimento. Lavaggio manuale con prodotti detergenti

Dettagli

R.S.A. per anziani L. ACCORSI

R.S.A. per anziani L. ACCORSI 1 ALLEGATO 3 R.S.A. per anziani L. ACCORSI STABILE via Colombes MQ. calpestabili MQ. superf. vetrate seminterrato 1000 piano terra 1060 primo piano 1060 secondo piano 950 3 piano non utilizzato quarto

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Istituto Nazionale Previdenza Sociale ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Allegato 2-bis al Disciplinare di Gara ALLEGATO AL CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI PULIZIA DA SVOLGERE PRESSO LA CASA ALBERGO

Dettagli

INTERVENTO DI TIPO 1 (PER COMPLESSIVI METRI QUADRI 5.730 CIRCA)

INTERVENTO DI TIPO 1 (PER COMPLESSIVI METRI QUADRI 5.730 CIRCA) ALLEGATO E1 INTERVENTO DI TIPO 1 (PER COMPLESSIVI METRI QUADRI 5.730 CIRCA) PRESTAZIONI DA EFFETTUARSI CON CADENZA GIORNALIERA: - pulizia/lavaggio di pavimenti, scale e vani elevatori (con esclusione delle

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali C.d.G. 591 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLE SEDI DEL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Via Flavia n. 6 - Via Fornovo n. 8 - Via C. De Lollis

Dettagli

ANNESSO 1.B (APPLICABILI PER GLI EDR INSERITI NEL LOTTO 19)

ANNESSO 1.B (APPLICABILI PER GLI EDR INSERITI NEL LOTTO 19) ANNESSO 1.B SCHEDE CONTENENTI, PER CIASCUNA TIPOLGIA DI LOCALI, LE PRESTAZIONI CHE DEVONO ESSERE SVOLTE, LE RELATIVE PERIODICITA ED I GIORNI IN CUI I SERVIZI DEVONO ESSERE SVOLTI. (APPLICABILI PER GLI

Dettagli

UFFICIO TECNICO COMUNALE

UFFICIO TECNICO COMUNALE UFFICIO TECNICO COMUNALE COMUNE DI TRIGGIANO P.IVA: 00865250724 - Tel. 0804628.206 - Fax: 0804628.203 e-mail: llpp@comune.triggiano.bari.it SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI COMUNALI, CUSTODIA E MANUTENZIONE

Dettagli

ALLEGATO 1A DESCRIZIONI DELLE PRESTAZIONI

ALLEGATO 1A DESCRIZIONI DELLE PRESTAZIONI ALLEGATO 1A DESCRIZIONI DELLE PRESTAZIONI A1 - UFFICI SALE RIUNIONI AULE INFORMATIZZATE ARCHIVI CORRENTI DI PIANO BIBLIOTECHE UFFICIO CASSA SALA MEDICA* UFFICIO INFORMAZIONE E PASSI BOX VIGILANZA - SPOGLIATOI

Dettagli

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO AGRICOLTURA E FORESTE AZIENDA REGIONALE FORESTE DEMANIALI UFFICIO PROVINCIALE DI CATANIA

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO AGRICOLTURA E FORESTE AZIENDA REGIONALE FORESTE DEMANIALI UFFICIO PROVINCIALE DI CATANIA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO AGRICOLTURA E FORESTE AZIENDA REGIONALE FORESTE DEMANIALI UFFICIO PROVINCIALE DI CATANIA CAPITOLATO D ONERI Art. 1 (Locali oggetto di pulizia) Il servizio di pulizia riguarda

Dettagli

La pulizia dei suddetti locali effettuata in occasione di cerimonie o celebrazioni in giorni feriali è ricompresa nella pulizia giornaliera.

La pulizia dei suddetti locali effettuata in occasione di cerimonie o celebrazioni in giorni feriali è ricompresa nella pulizia giornaliera. - (allegato varie strutture comunali) SCHEDA TECNICA PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIE PER VARIE STRUTTURE COMUNALI (Palazzo Nuovo III Palazzi Locali Vigili Urbani Campo Scuola /Stadio) CONDIZIONI

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI Istituto Nazionale Previdenza Sociale ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI Allegato 2-bis al Disciplinare di Gara ALLEGATO AL CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

Comune di Castelfidardo

Comune di Castelfidardo Allegato A1 LOCALI POLIZIA MUNICIPALE Piazza Leopardi (mq. 333,50) (pulizie dal lunedì al sabato per n. 300 giorni annui) PERIODICITA PULIZIA: Pulizie giornaliere di tutti i locali: a) aspirazione/battitura

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA CAPITOLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA LOCALI ADIBITI A SEDE DEGLI UFFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Art. 1 ( OGGETTO DELL APPALTO E ARTICOLAZIONI DEL SERVIZIO)

Dettagli

ANALISI PREZZO N A1 A) PULIZIA GIORNALIERA

ANALISI PREZZO N A1 A) PULIZIA GIORNALIERA A) PULIZIA GIORNALIERA ANALISI PREZZO N A1 - Spazzatura dei pavimenti di tutti gli ambienti, comprese le scale, i servizi igienici con esclusione dei pavimenti dei locali cantinati e archivi. Costo mano

Dettagli

TIPOLOGIA LOCALI, PRESTAZIONI DI PULIZIA, SPECIFICHE TECNICHE E FORNITURA ACCESSORI E MATERIALE.

TIPOLOGIA LOCALI, PRESTAZIONI DI PULIZIA, SPECIFICHE TECNICHE E FORNITURA ACCESSORI E MATERIALE. TIPOLOGIA LOCALI, PRESTAZIONI DI PULIZIA, SPECIFICHE TECNICHE E FORNITURA ACCESSORI E MATERIALE. Indice: 1 TIPOLOGIA LOCALI E OPERAZIONI DI PULIZIA... 3 1.1 SERVIZI IGIENICI/SPOGLIATOI:...3 1.1.1 FORNITURE

Dettagli

LOCALI POLIZIA MUNICIPALE Piazza Leopardi (mq. 333,50) (pulizie dal lunedì al sabato per n. 300 giorni annui)

LOCALI POLIZIA MUNICIPALE Piazza Leopardi (mq. 333,50) (pulizie dal lunedì al sabato per n. 300 giorni annui) Allegato A1 LOCALI POLIZIA MUNICIPALE Piazza Leopardi (mq. 333,50) (pulizie dal lunedì al sabato per n. 300 giorni annui) PERIODICITA PULIZIA: Pulizie giornaliere di tutti i locali: a) aspirazione/battitura

Dettagli

DATI E INFORMAZIONI UTILI ALLA DEFINIZIONE DELL OGGETTO DELL APPALTO

DATI E INFORMAZIONI UTILI ALLA DEFINIZIONE DELL OGGETTO DELL APPALTO ALLEATO 2 lotto 1 Modugno (BA) DATI E INFORMAZIONI UTILI ALLA DEFINIZIONE DELL OETTO DELL APPALTO Tabella A - Quantificazione aree su cui effettuare il servizio PIANO TERRA Tipologia di aree Descrizione

Dettagli

GARA D APPALTO CON PROCEDURA APERTA CAPITOLATO TECNICO PER I SERVIZI DI PULIZIA FORESTERIA, CAMERE E PORTIERATO

GARA D APPALTO CON PROCEDURA APERTA CAPITOLATO TECNICO PER I SERVIZI DI PULIZIA FORESTERIA, CAMERE E PORTIERATO GARA D APPALTO CON PROCEDURA APERTA CAPITOLATO TECNICO PER I SERVIZI DI PULIZIA FORESTERIA, CAMERE E PORTIERATO CIG 4230168D0D Capitolato servizi foresteria Pagina 1 di 8 Timbro e firma del partecipante

Dettagli

Piano Interrato. Piano terra: Piano primo: Piano secondo: Di seguito si descrivono le operazioni e le frequenze delle stesse: Operazioni giornaliere

Piano Interrato. Piano terra: Piano primo: Piano secondo: Di seguito si descrivono le operazioni e le frequenze delle stesse: Operazioni giornaliere ALLEGATO A al Capitolato Speciale di Gara Servizio di pulizia e disinfezione giornaliera integrato da lavori periodici di pulizia a fondo. I centri servizio oggetto del presente appalto sono: Residenza

Dettagli

Capitolato Tecnico per il servizio di pulizie di immobili comunali

Capitolato Tecnico per il servizio di pulizie di immobili comunali COMUNE di BUCCINASCO Provincia di Milano Capitolato Tecnico per il servizio di pulizie di immobili comunali Periodo 01.01.2008/31.12.2011 SOMMARIO Art. 1 - RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI E SMALTIMENTO

Dettagli

ALLEGATO 1 A ELENCO DELLE PRESTAZIONI DA ESEGUIRE

ALLEGATO 1 A ELENCO DELLE PRESTAZIONI DA ESEGUIRE ALLEATO 1 A ELENCO DELLE PRETAZIONI DA EEUIRE 1 ERVIZIO DI PULIZIA A RIDOTTO IPATTO ABIENTALE PER LE EDI DELI UFFICI DI ÆUA ROA.P.A. Il servizio di pulizia proposto si riferisce ad unità tipologiche differenziate

Dettagli

ASSEGNAZIONE INCARICO PER LA GESTIONE DELL'ATTIVITA' DI PULIZIA DEI LOCALI DELLA SCUOLA ALBERGHIERA CITTA' DI LAVAGNA

ASSEGNAZIONE INCARICO PER LA GESTIONE DELL'ATTIVITA' DI PULIZIA DEI LOCALI DELLA SCUOLA ALBERGHIERA CITTA' DI LAVAGNA ASSEGNAZIONE INCARICO PER LA GESTIONE DELL'ATTIVITA' DI PULIZIA DEI LOCALI DELLA SCUOLA ALBERGHIERA CITTA' DI LAVAGNA Lavagna Sviluppo s.c.r.l. intende assegnare incarico, concludendo apposito contratto,

Dettagli

SUB - ALLEGATO 2. Schede tecniche prestazionali per aree e categoria di locale

SUB - ALLEGATO 2. Schede tecniche prestazionali per aree e categoria di locale PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALL ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE A RIDOTTO IMPATTO AMBIENTALE, DISINFESTAZIONE E DERATIZZAZIONE E SERVIZI COMPLEMENTARI PER GLI IMMOBILI DELLA REGIONE

Dettagli

ALLEGATO B5 LOTTO 5 - MQ. 11.688 CIRCA

ALLEGATO B5 LOTTO 5 - MQ. 11.688 CIRCA ALLEGATO B5 LOTTO 5 - MQ. 11.688 CIRCA ITER DIREZIONE VIA REVELLO 18 CENTRO PER L IMMAGINE E IL CINEMA D ANIMAZIONE 1 PIANO VIA MILLELIRE, 40 LUDOTECA ALIOSSI VIA MILLELIRE, 40 CENTRO PER LA CULTURA LUDICA

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO MULTISERVICE (PULIZIA, PORTIERATO FACCHINAGGIO) PER UFFICI COMUNALI

PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO MULTISERVICE (PULIZIA, PORTIERATO FACCHINAGGIO) PER UFFICI COMUNALI PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO MULTISERVICE (PULIZIA, PORTIERATO FACCHINAGGIO) PER UFFICI COMUNALI PROGETTO TECNICO e INSERIMENTO SOCIO - LAVORATIVO LOTTO 2 SOGGETTO PARTECIPANTE. Progetto Tecnico -

Dettagli

COMUNE DI LIVORNO U.O.VA ATTIVITA EDUCATIVE Uff. Ristorazione, Arredi e Logistica servizi ausiliari esterni

COMUNE DI LIVORNO U.O.VA ATTIVITA EDUCATIVE Uff. Ristorazione, Arredi e Logistica servizi ausiliari esterni COMUNE DI LIVORNO U.O.VA ATTIVITA EDUCATIVE Uff. Ristorazione, Arredi e Logistica servizi ausiliari esterni Allegato n. 4 SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE OPERAZIONI DI PULIZIA ORDINARIA E STRAORDINARIA

Dettagli

LINEE GUIDA PULIZIE E SANIFICAZIONE AMBIENTI SANITARI

LINEE GUIDA PULIZIE E SANIFICAZIONE AMBIENTI SANITARI Casa di Cura Villa delle Querce LINEE GUIDA PULIZIE E SANIFICAZIONE AMBIENTI SANITARI PREMESSA Le pulizie e la sanificazione degli ambienti sanitari rivestono un ruolo importante non solo per il significato

Dettagli

COMUNE DI CAPANNORI SCHEDA TECNICA PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIE PER VARIE STRUTTURE COMUNALI CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI

COMUNE DI CAPANNORI SCHEDA TECNICA PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIE PER VARIE STRUTTURE COMUNALI CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI ALLEGATO A2 COMUNE DI CAPANNORI SCHEDA TECNICA PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIE PER VARIE STRUTTURE COMUNALI CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI Le operazioni di pulizia riportate dal presente Capitolato

Dettagli

Schede di intervento pulizie

Schede di intervento pulizie CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO per l esecuzione del servizio di pulizie civili, facchinaggio, disinfestazione e derattizzazione presso il Gruppo IREN Lotto 2 - ALLEGATO 2 Schede di intervento pulizie Torino,

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRERA MANSIONARIO

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRERA MANSIONARIO annuali trimestrali giornalieri MANSIONARIO GARA D APPALTO RELATIVA AD UN CONTRATTO ANNUALE PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO LE SEDI DELL CIG n. 707405BC. Le sedi indicate saranno oggetto delle attività

Dettagli

Comune di VANZAGO. Provincia di Milano SERVIZI0 SCUOLA SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE OPERAZIONI DI PULIZIA ORDINARIA

Comune di VANZAGO. Provincia di Milano SERVIZI0 SCUOLA SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE OPERAZIONI DI PULIZIA ORDINARIA Comune di VANZAGO Provincia di Milano SERVIZI0 SCUOLA SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE OPERAZIONI DI PULIZIA ORDINARIA Allegato n. 4 AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Marzo

Dettagli

Aree ad uso ufficio differenti dal livello dirigenziale generale

Aree ad uso ufficio differenti dal livello dirigenziale generale ALLEGATO A APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA ORDINARIA DELLE SEDI DEL MIPAAF - CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO - ELENCO SEDI E RELATIVE SUPERFICI (IN MQ) DISTINTE PER TIPOLOGIA DESCRIZIONE

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA CAPITOLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA LOCALI ADIBITI A SEDE DEGLI UFFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Art. 1 ( OGGETTO DELL APPALTO E ARTICOLAZIONI DEL SERVIZIO)

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI PULIZIA PER I LOCALI DELLA SEDE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI PULIZIA PER I LOCALI DELLA SEDE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMPRENSORIO DI CIVITAVECCHIA CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI PULIZIA PER I LOCALI DELLA SEDE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

Progetto dell appalto - art. 279 D.P.R. 207/2010

Progetto dell appalto - art. 279 D.P.R. 207/2010 Procedura aperta per l'affidamento del servizio di Pulizia del Museo Nazionale dell Automobile Avv. Giovanni Agnelli, Corso Unità d Italia 40, 10126 Torino Entità complessiva dell appalto 390.000,00 oltre

Dettagli

Università per Stranieri di Siena APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE AMBIENTALE, COMPRESO LA FORNITURA DI

Università per Stranieri di Siena APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE AMBIENTALE, COMPRESO LA FORNITURA DI Università per Stranieri di Siena APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE AMBIENTALE, COMPRESO LA FORNITURA DI SPECIFICI MATERIALI DI CONSUMO CODICE CIG: 017074680C ALLEGATI AL

Dettagli

Pagina 1. UFFICI Aspirazione / battitura pavimenti tessili, stuoie, zerbini giornaliera

Pagina 1. UFFICI Aspirazione / battitura pavimenti tessili, stuoie, zerbini giornaliera Pagina 1 SCHEDA TECNICA INTERVENTI elaborata per la gara di pulizia dei nuovi locali della sezione distaccata di Gragnano del Tribunale di Torre Annunziata (NA), predisposta per consentire la prestazione

Dettagli

Allegato B al Capitolato

Allegato B al Capitolato Allegato B al Capitolato ROSSO ARANCIONE 1 ARANCIONE 2 GIALLO Aree trapianto, alto isolamento, sale operatorie, presale, sala lavaggio antisettico mani e sale induzione risveglio, percorso pulito, corridoi

Dettagli

Gara a procedura aperta per l affidamento del SERVIZIO DI PULIZIA dell Area della Ricerca di Padova del C.N.R.

Gara a procedura aperta per l affidamento del SERVIZIO DI PULIZIA dell Area della Ricerca di Padova del C.N.R. Area della Ricerca di Padova Codice CIG: 0361528656 Gara a procedura aperta per l affidamento del SERVIZIO DI PULIZIA dell Area della Ricerca di Padova del C.N.R. CAPITOLATO D'APPALTO ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

VIA GHEDINI 6 Div. Servizi Sociali Casa di Ospitalità. LOCALI CASA DI OSPITALITA MODALITA E FREQUENZA DEGLI INTERVENTI (da lunedì a domenica)

VIA GHEDINI 6 Div. Servizi Sociali Casa di Ospitalità. LOCALI CASA DI OSPITALITA MODALITA E FREQUENZA DEGLI INTERVENTI (da lunedì a domenica) LOTTO II ALLEGATO A VIA GHEDINI 6 Div. Servizi Sociali Casa di Ospitalità LOCALI CASA DI OSPITALITA MODALITA E FREQUENZA DEGLI INTERVENTI (da lunedì a domenica) Spazzatura e lavatura con idonei detergenti

Dettagli

Comunità Montana dell Esino Frasassi Prescrizioni Tecniche. Allegato 2) PRESCRIZIONI TECNICHE

Comunità Montana dell Esino Frasassi Prescrizioni Tecniche. Allegato 2) PRESCRIZIONI TECNICHE Allegato 2) PRESCRIZIONI TECNICHE L appalto ha per oggetto l esecuzione dei lavori di pulizia e sanificazione da effettuarsi mediante prestazione d opera, di materiali, di mezzi ed attrezzature per la

Dettagli

Operazioni di Pulizia Ordinaria Relative alle Diverse Zone e alle Attrezzature

Operazioni di Pulizia Ordinaria Relative alle Diverse Zone e alle Attrezzature COMUNE DI CASTELNUOVO SCRIVIA Provincia di Alessandria SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Allegato N. 5 Operazioni di Pulizia Ordinaria Relative alle Diverse Zone e alle Attrezzature 1 1 DEFINIZIONE DELLE

Dettagli

Titolo I Descrizione dell appalto

Titolo I Descrizione dell appalto Titolo I Descrizione dell appalto Art. 1 Oggetto del Capitolato 1. Costituisce oggetto del presente Capitolato l esecuzione del servizio di pulizia giornaliera, integrato da lavori periodici di pulizia

Dettagli

CIG 05805561F7 CAPITOLATO TECNICO. Titolo I Descrizione dell appalto. Art. 6 Oneri ulteriori dell impresa aggiudicataria del servizio

CIG 05805561F7 CAPITOLATO TECNICO. Titolo I Descrizione dell appalto. Art. 6 Oneri ulteriori dell impresa aggiudicataria del servizio ALLEGATO B PROCEDURA DI AFFIDAMENTO MEDIANTE GARA A COTTIMO FIDUCIARIO DEL SERVIZIO DI PULIZIA INTERNA E DEGLI SPAZI ESTERNI DELLA FACOLTÀ DI ARCHITETTURA DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA STRADONE

Dettagli

COMUNE DI BRUSAPORTO Provincia di Bergamo

COMUNE DI BRUSAPORTO Provincia di Bergamo COMUNE DI BRUSAPORTO Provincia di Bergamo Allegato A1 PALAZZO RESIDENZA MUNICIPALE Piazza V. Veneto n 1 Pulizie giornaliere di tutti i locali (tutti i giorni dal lunedì al venerdì compreso): a) pulizia,

Dettagli

SCHEDA A ALLEGATA AL CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DI LOCALI DI PROPRIETÀ COMUNALE

SCHEDA A ALLEGATA AL CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DI LOCALI DI PROPRIETÀ COMUNALE SCHEDA A ALLEGATA AL CAPITOLATO DI APPALTO PER IL PALAZZO COMUNALE sito in Piazza Cons. T. Manlio, 7 ORARIO DI ENTRATA PER LE PULIZIE: dal lunedì al venerdì dalle ore 6.00 alle ore 8.00 e dalle ore 19.30

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. Allegato 2-bis al Disciplinare di Gara

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. Allegato 2-bis al Disciplinare di Gara Istituto Nazionale Previdenza Sociale ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI Allegato 2-bis al Disciplinare di Gara ALLEGATO AL CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

FACOLTÀ DI ARCHITETTURA CENTRO DI SERVIZI

FACOLTÀ DI ARCHITETTURA CENTRO DI SERVIZI UNIVERSITÀ DI GENOVA FACOLTÀ DI ARCHITETTURA CENTRO DI SERVIZI ALLEGATO B PROCEDURA DI AFFIDAMENTO IN ECONOMIA DEL SERVIZIO DI PULIZIA INTERNA E DEGLI SPAZI ESTERNI DELLA FACOLTÀ DI ARCHITETTURA DELL UNIVERSITÀ

Dettagli

CAV S.p.A. Concessioni Autostradali Venete

CAV S.p.A. Concessioni Autostradali Venete CAV S.p.A. Sede Legale: Dorsoduro 3901-30123 Venezia Uffici Amministrativi: Santa Croce 729-30135 Venezia - Tel. 0415242314- Fax. 0415242531 R.I./C.F./P.IVA 03829590276 Iscr. R.E.A. VE 0341881 Cap. Sociale

Dettagli

VIA LEONCAVALLO 17 CIRCOSCRIZIONE VI SERVIZI SOCIALI - ANAGRAFE. MODALITA E FREQUENZA DEGLI INTERVENTI (da Lunedì a venerdì)

VIA LEONCAVALLO 17 CIRCOSCRIZIONE VI SERVIZI SOCIALI - ANAGRAFE. MODALITA E FREQUENZA DEGLI INTERVENTI (da Lunedì a venerdì) LOTTO VI ALLEGATO A VIA LEONCAVALLO 17 CIRCOSCRIZIONE VI SERVIZI SOCIALI - ANAGRAFE MODALITA E FREQUENZA DEGLI INTERVENTI (da Lunedì a venerdì) LOCALI SEDE DEI SERVIZI SOCIALI - TERZO PIANO 2 PASSAGGI

Dettagli

ARTICOLO 1 ARTICOLO 2. 1 UFFICI DIREZIONE Pavimenti mq. 436,5 Servizi igienici mq. 48 Superfici vetrate mq. 164

ARTICOLO 1 ARTICOLO 2. 1 UFFICI DIREZIONE Pavimenti mq. 436,5 Servizi igienici mq. 48 Superfici vetrate mq. 164 DISCIPLINARE TECNICO PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI, STRADE E CORTILI DELLO STABILIMENTO MILITARE DEL MUNIZIONAMENTO TERRESTRE, BAIANO DI SPOLETO. ARTICOLO 1 Il servizio sarà atto

Dettagli

SERVIZIO AMBIENTALE INTEGRATO DEI COMPLESSI IMMOBILIARI DELLE GRANDI STAZIONI CAPITOLATO TECNICO LOTTO 1

SERVIZIO AMBIENTALE INTEGRATO DEI COMPLESSI IMMOBILIARI DELLE GRANDI STAZIONI CAPITOLATO TECNICO LOTTO 1 SERVIZIO AMBIENTALE INTEGRATO DEI COMPLESSI IMMOBILIARI DELLE GRANDI STAZIONI CAPITOLATO TECNICO LOTTO 1 1 INDICE PREMESSA GENERALE 6 A) SERVIZIO DI PULIZIA. 7 A) 1 DEFINIZIONE DI AREA E AMBITO OMOGENEO

Dettagli

MODALITA DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI E DEGLI ARREDI SCOLASTICI

MODALITA DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI E DEGLI ARREDI SCOLASTICI Data 30-11-2009 Rev. N. 01 Pagina 1 di 5 MODALITA DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI E DEGLI ARREDI SCOLASTICI Ddl RSPP RLS INDICE ISTITUTO MAGISTRALE STATALE LEONARDO DA VINCI Data 30-11-2009 Rev.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL CONSIGLIO REGIONALE LOTTO N.1 ART. 1 Oggetto dell appalto

CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL CONSIGLIO REGIONALE LOTTO N.1 ART. 1 Oggetto dell appalto CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL CONSIGLIO REGIONALE LOTTO N.1 ART. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto l esecuzione dei lavori di pulizia dei seguenti

Dettagli

Per i suddetti locali la pulizia dovrà essere effettuata durante l orario di ufficio (07:30 19:30) e come segue:

Per i suddetti locali la pulizia dovrà essere effettuata durante l orario di ufficio (07:30 19:30) e come segue: ALLEGATO A1 DISCIPLINARE TECNICO DEL SERVIZIO DI PULIZIA LUOGO DI ESECUZIONE: I.N.A.F. Osservatorio Astronomico di Roma, Via Frascati n. 33 Monte Porzio Catone (RM) e Stazione Osservativa di Campo Imperatore,

Dettagli

Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico GAETANO MARTINO Messina SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE OPERAZIONI DI PULIZIA ORDINARIA. Allegato n.

Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico GAETANO MARTINO Messina SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE OPERAZIONI DI PULIZIA ORDINARIA. Allegato n. Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico GAETANO MARTINO Messina SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE OPERAZIONI DI PULIZIA ORDINARIA Allegato n. 4 AL CAPITOLATO SPECIALE D ONERI INDICE - 1 Definizione

Dettagli

liceo B. Russell VIA IV NOVEMBRE 35, 38023 CLES (TRENTO) REGOLAMENTO IN MERITO AD OPERAZIONI DI PULIZIA E DI MANUTENZIONE DEGLI AMBIENTI SCOLASTICI

liceo B. Russell VIA IV NOVEMBRE 35, 38023 CLES (TRENTO) REGOLAMENTO IN MERITO AD OPERAZIONI DI PULIZIA E DI MANUTENZIONE DEGLI AMBIENTI SCOLASTICI liceo B. Russell VIA IV NOVEMBRE 35, 38023 CLES (TRENTO) Prot. 1165/C5 Cles, 20/02/2012 Al personale Ata Collaboratori scolastici Al Fas Al RLS Pubblicato sito www.liceorussell.eu/ Area riservata docenti/sicurezza

Dettagli

- SETTORE 3 - - LAVORI PUBBLICI -

- SETTORE 3 - - LAVORI PUBBLICI - COMUNE DI CROTONE - SETTORE 3 - - LAVORI PUBBLICI - SERVIZIO DI PULIZIA PALAZZO DI GIUSTIZIA, UFFICI GIUDICE DI PACE E UFFICI UNEP E NISA. OGGETTO TAVOLA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DATA: IL TECNICO

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA GIORNALIERA, PERIODICA E SANIFICAZIONE DELLE STRUTTURE ASL AVELLINO CIG: 5508909F81

SERVIZIO DI PULIZIA GIORNALIERA, PERIODICA E SANIFICAZIONE DELLE STRUTTURE ASL AVELLINO CIG: 5508909F81 REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO Via degli Imbimbo 10/12 83100 Avellino www.aslavellino.it Dr.ssa Emilia Vozzella Dr.ssa Sabatina D Andrea ALLEGATO A) al Capitolato Speciale d Appalto

Dettagli

Pagina 1 SCHEDA TECNICA AREE UFFICI INTERVENTI PULIZIA TRIBUNALE

Pagina 1 SCHEDA TECNICA AREE UFFICI INTERVENTI PULIZIA TRIBUNALE Pagina 1 SCHEDA TECNICA AREE UFFICI INTERVENTI PULIZIA TRIBUNALE AREE ZONE ATTIVITA' ESPLETATA FREQUENZA ALTA MEDIA BASSA Aspirazione / battitura pavimenti tessili, stuoie, zerbini Detersione pavimenti

Dettagli

CAPITOLATO PER I LAVORI DI PULIZIA PRESSO GLI EDIFICI COMUNALI ARTICOLO 1 OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO PER I LAVORI DI PULIZIA PRESSO GLI EDIFICI COMUNALI ARTICOLO 1 OGGETTO DELL APPALTO ALLEGATO B Comune di Verdellino (Provincia di Bergamo) Piazza don Martinelli, 1-24040 Verdellino cod.fisc./p.iva 00321950164 - tel. 0354182811 fax. 0354182899 E-Mail: info@comune.verdellino.bg.it PEC:

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Servizio di Pulizia e Sanificazione Ambienti degli Istituti Riuniti di Assistenza S. Giovanni Battista di Chieti CIG 52983798A9

CAPITOLATO TECNICO. Servizio di Pulizia e Sanificazione Ambienti degli Istituti Riuniti di Assistenza S. Giovanni Battista di Chieti CIG 52983798A9 CIG 529898A9 AREE AD ALTO GRADO DI DETERIORAMENTO RIEPILOGO PRESTAZIONI E FREQUENZE SUGGERITE PRELIMINARI svuotatura cestini e posacenere raccolta rifiuti PAVIMENTI scopatura ad umido aspirazione zerbini

Dettagli

Città di Manfredonia

Città di Manfredonia Città di anfredonia (Provincia di Foggia) SETTORE 6 OO.PP. E ANUTENZIONE ALLEGATO 2 Appalto servizi di pulizia ed igiene ambientale immobili comunali ed aree urbane nonché: gestione bagni pubblici, Lavori

Dettagli

Pulizie Locali Punto di Prelievo REDAZIONE, VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE STATO DELLE REVISIONI

Pulizie Locali Punto di Prelievo REDAZIONE, VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE STATO DELLE REVISIONI REDAZIONE, VERIFICA, APPROVAZIONE, AUTORIZZAZIONE, EMISSIONE Redazione Verifica Approvazione Autorizzazione Emissione Rosselli Federico Responsabile Qualità UdR Rosselli Federico Responsabile Qualità UdR

Dettagli

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO B GARA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA DELLA VALLE D AOSTA, PER IL PERIODO 1 GENNAIO 2009-31 DICEMBRE 2010. CIG 0236208CFE CAPITOLATO

Dettagli

ALLEGATO 1A - Scheda delle Prestazioni

ALLEGATO 1A - Scheda delle Prestazioni LLETO 1 - cheda delle Prestazioni UFFICI*, LE RIUNIONI, ULE INFORTIZZTE, BIBLIOTECHE, UFFICIO C, L EDIC, BOX VIILNZ, POLITOI genzia pazzatura dei pavimenti ad umido = giornaliera polveratura ad umido punti

Dettagli

Allegato n. 4 SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE OPERAZIONI DI PULIZIA ORDINARIA

Allegato n. 4 SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE OPERAZIONI DI PULIZIA ORDINARIA Allegato n. 4 SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE OPERAZIONI DI PULIZIA ORDINARIA Aprile 2014 1 Sommario DEFINIZIONE DELLE AREE (NOTE)... 4 DEFINIZIONE DEI TRATTAMENTI (NOTE)... 5 SEZIONE 1 - OPERAZIONI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE DELL IMMOBILE EX SANTORIO SEDE DELLA SISSA

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE DELL IMMOBILE EX SANTORIO SEDE DELLA SISSA CPITOLTO PECILE D PPLTO PER L FFIDENTO DEL ERVIZIO DI PULIZI ED IIENE BIENTLE DELL IOBILE EX NTORIO EDE DELL I LLETO 1 PERIODICIT DELI INTERVENTI Pagina 1 di 8 cheda pulizie giornaliere e periodiche REE

Dettagli

Allegato A al Capitolato d Appalto. 1) Palazzo Comunale P.zza Visconti 23 intervento: dal lunedì al venerdì

Allegato A al Capitolato d Appalto. 1) Palazzo Comunale P.zza Visconti 23 intervento: dal lunedì al venerdì Allegato A al Capitolato d Appalto 1) Palazzo Comunale P.zza Visconti 23 intervento: dal lunedì al venerdì - svuotatura, pulizia e sostituzione sacchetto cestini carta, contenitori per rifiuti differenziati,

Dettagli

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO Pulitura, lavatura e disinfezione dei servizi igienici, dei lavabi, delle pareti, dei pavimenti, dei gabinetti di decenza e di ogni altro sanitario avendo cura che i condotti

Dettagli

LOTTO III ALLEGATO A. VIA ARSENALE 33 Circ. I Uffici e Servizi Circoscrizionali. VIA PALAZZO DI CITTÀ 24 Settore Gioventù - Area Giovani

LOTTO III ALLEGATO A. VIA ARSENALE 33 Circ. I Uffici e Servizi Circoscrizionali. VIA PALAZZO DI CITTÀ 24 Settore Gioventù - Area Giovani LOTTO III ALLEGATO A VIA ARSENALE 33 Circ. I Uffici e Servizi Circoscrizionali VIA PALAZZO DI CITTÀ 24 Settore Gioventù - Area Giovani VIA PALAZZO DI CITTÀ 21 Divisione Servizi Civici - Settore Tempi e

Dettagli

ALLEGATO 1 - SPECIFICHE TECNICHE

ALLEGATO 1 - SPECIFICHE TECNICHE TABELLA 1 - SPECIFICHE TECNICHE DEI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO LE SEDI ATAP DEPOSITI DI ALICE CASTELLO - PRAY BIELLESE E VERCELLI: Uffici - disimpegni - corridoi - mense - spogliatoi - magazzini - servizi

Dettagli

ALLEGATO 1/A AL CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ANNO 2007 SERVIZI DI PULIZIA ORDINARIA PRESSO LE SEDI DELL ACCADEMIA DI BRERA

ALLEGATO 1/A AL CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ANNO 2007 SERVIZI DI PULIZIA ORDINARIA PRESSO LE SEDI DELL ACCADEMIA DI BRERA ALLEGATO 1/A AL CAPTOLATO SPECALE D'APPALTO ANNO 2007 SERVZ D PULZA ORDNARA PRESSO LE SED SPAZ AMMNSTRATV 1 Asportazione delle ragnatele. NTERVENT QUOTDAN 2 3 4 5 aperte). Particolare attenzione deve essere

Dettagli

COMUNE DI BUDOIA Dettaglio delle possibili prestazioni

COMUNE DI BUDOIA Dettaglio delle possibili prestazioni Allegato A COMUNE DI BUDOIA Dettaglio delle possibili prestazioni SEDE MUNICIPALE Uffici n. int. Giornaliero generale; 5 Servizi igienici n. intervento settimanale di pulizia e Atri lavaggio davanzali,

Dettagli

PIANO DELLE ATTIVITA. Servizio pulizie. UNITA OPERATIVA : turno 1 o A (1 piano) ORARIO 7.30-12.30 (per il turno 1) Orario 8.30 12.30 (per il turno A)

PIANO DELLE ATTIVITA. Servizio pulizie. UNITA OPERATIVA : turno 1 o A (1 piano) ORARIO 7.30-12.30 (per il turno 1) Orario 8.30 12.30 (per il turno A) PIANO DELLE ATTIVITA Servizio pulizie UNITA OPERATIVA : turno 1 o A (1 piano) ORARIO 7.30-12.30 (per il turno 1) Orario 8.30 12.30 (per il turno A) ore 8.30 alle ore 11.45 ore 11.45 alle ore 12.30 Pulizia

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA PER GESTIONE SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DI ALCUNE STRUTTURE AZIENDALI E DI LAVAGGIO DELLE STOVIGLIE * * * * *

GARA A PROCEDURA APERTA PER GESTIONE SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DI ALCUNE STRUTTURE AZIENDALI E DI LAVAGGIO DELLE STOVIGLIE * * * * * GARA A PROCEDURA APERTA PER GESTIONE SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DI ALCUNE STRUTTURE AZIENDALI E DI LAVAGGIO DELLE STOVIGLIE * * * * * CAPITOLATO TECNICO-PRESTAZIONALE Art. 1 OPERAZIONI E FREQUENZE

Dettagli

x x x o PRESIDIO OSPEDALIERO LEVANTE

x x x o PRESIDIO OSPEDALIERO LEVANTE PRESIDI SPEDALIER LEVANTE AREE AD ALTISSIM RISCHI SETTRI DEGENZIALI CRITICI X: SETTRI DEGENZIALI CRITICI (TUTTE LE TERAPIE INTENSIVE, UNITÀ CRNARICA, NENATLGIA, NEFRLGIA, SALE VISITA E LCALI DIAGNSTICA

Dettagli

Protocollo Pulizia Ambientale Gruppo Operatorio

Protocollo Pulizia Ambientale Gruppo Operatorio Gruppo Operativo per la Lotta alle Infezioni Ospedaliere Protocollo Pulizia Ambientale Gruppo Operatorio Data 1^ stesura: 02:07.98 Edizione: 1 PROTOCOLLO PULIZIA AMBIENTALE GRUPPO OPERATORIO AUTORI: Gruppo

Dettagli

Gara per la fornitura del Servizio Mensa per i minori ospiti dell Istituto Penale Minorenni e del Centro Prima Accoglienza di Milano

Gara per la fornitura del Servizio Mensa per i minori ospiti dell Istituto Penale Minorenni e del Centro Prima Accoglienza di Milano Gara per la fornitura del Servizio Mensa per i minori ospiti dell Istituto Penale Minorenni e del Centro Prima Accoglienza di Milano ALLEGATO 5 AL CAPITOLATO SPECIFICHE TECNICHE DELLE OPERAZIONI DI PULIZIA

Dettagli