ProvinciaInforma. Agenzia settimanale della Provincia di Cuneo IN EVIDENZA. Anno V - Numero 8 del 21 febbraio 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ProvinciaInforma. Agenzia settimanale della Provincia di Cuneo IN EVIDENZA. Anno V - Numero 8 del 21 febbraio 2008"

Transcript

1 8 Agenzia settimanale della Provincia di Cuneo IN EVIDENZA Consiglio provinciale aperto lunedì 25 febbraio sulla sicurezza sul lavoro Cinquantatre contratti a tempo indeterminato con il contributo della Provincia Anno V - Numero 8 del 21 febbraio 2008 A cura dell Ufficio Stampa della Provincia di Cuneo Direttore responsabile: Carla Vallauri - Autorizzazione Tribunale Cuneo n.558 del C.so Nizza CUNEO - Tel / / Fax Sito: Poste Italiane S.p.A Spedizione in abbonamento postale 70% - DCB/CN ProvinciaInforma

2 2 ProvinciaInforma8 SOMMARIO SICUREZZA LAVORO... PAG. 3 Consiglio provinciale aperto lunedì 25 febbraio, alle 10 TENDA BIS... PAG. 3 Il Disegno di Legge forse in Commissione la settimana prossima LAVORO... PAG. 5 Cinquantatre contratti a tempo indeterminato con il contributo della Provincia CONSUMI... PAG. 7 Contatori, Costa: Occorre collaborazione fra i controllori CACCIA... PAG. 7 Calendario d'esami per l abilitazione venatoria nella zona Alpi LAVORI PUBBLICI... PAG. 8 Prezzario delle opere edili e impiantistiche 2008 ISTITUZIONI... PAG. 9 Comuni della provincia di Cuneo : presentazione del volume GARA D'APPALTO... PAG. 9 Lavori di adeguamento tracciato della provinciale 429 Alba-piana di Crixia GARA D'APPALTO... PAG. 10 Lavori di messa in sicurezza della sede dell Istituto tecnico Baruffi di Mondovì INTERROGAZIONE... PAG. 10 Utilità dell'allargamento della provinciale nel concentrico di Margarita CULTURA... PAG. 11 Mostra di Maria Grazia Aleotti La città in-visibile CULTURA... PAG. 11 Stagione di musica classica cameristica febbraio 2008 Anno V - n. 8

3 ProvinciaInforma8 3 SICUREZZA LAVORO Consiglio provinciale aperto lunedì 25 febbraio, alle 10 Sarà presente il ministro del Lavoro Cesare Damiano Cuneo Consiglio provinciale aperto sulla sicurezza nei posti di lavoro, lunedì 25 febbraio, alle 10. All'incontro parteciperà il ministro del Lavoro, Cesare Damiano. Sono previsti gli interventi di rappresentati di Regione, Inail, Direzione provinciale del lavoro, Asl-Spresal, associazioni di categoria, sindacati, magistratura, Amnil, vigili del fuoco. Intanto, la Provincia ha costituito il Comitato di coordinamento provinciale per la sicurezza sul lavoro. Il Coordinamento ha spiegato il presidente Raffaele Costa -, esaminerà le criticità e potrà studiare iniziative per la diffusione tra i giovani della cultura della prevenzione e sicurezza, nonché corsi di formazione professionale tra gli occupati. Alla seduta parteciperà anche una classe della scuola media Rosa Bianca di Manta.(8-102kc08) TENDA BIS Il Disegno di Legge forse in Commissione la settimana prossima Il presidente Costa: Ma i ritardi italiani sono sintomo di crisi più generale del sistema Cuneo - Il Disegno di Legge di ratifica del Trattato internazionale per il Tenda bis potrebbe essere calendarizzato in Commissione Esteri al Senato mercoledì prossimo: lo si può dedurre da una dichiarazione del presidente della Commissione, il senatore Lamberto Dini, a verbale dell ultima seduta. In particolare, il DDL Tenda bis potrebbe rientrare in poche eccezioni, più precisamente cinque, che potrebbero ancora essere sottoposti alla valutazione dell Assemblea nei prossimi giorni. Questa, comunque, parrebbe essere la situazione, così come emerge direttamente dai verbali della III Commissione permanente del Senato: Il presidente Dini rende noto che, posto che dopo lo scioglimento delle Camere Anno V - n febbraio 2008

4 4 ProvinciaInforma8 possono essere esaminati solo decreti-legge e atti del Governo, tenuto conto dei precedenti secondo i quali in passato sono stati esaminati anche atti correlati ad urgenti adempimenti internazionali, la Conferenza dei Presidenti dei Gruppi parlamentari, riunitasi ieri, ha verificato se vi sia adeguato consenso per l'esame di alcune ratifiche. Al riguardo, premesso che sono ancora in corso i relativi contatti e che sembra siano emerse delle riserve sull'opportunità di esaminare il Trattato di Lisbona che modifica il Trattato dell Unione europea (Atto Senato n. 1956), è risultato emergere un più ampio consenso da parte dei Gruppi per la calendarizzazione in Assemblea di due disegni di legge già licenziati dalla Commissione (l'atto Senato n. 1792, recante l'accordo Italia-Bahrain sulla promozione e la protezione degli investimenti e l'atto Senato n. 1793, relativo alla Convenzione OMS per la lotta al tabagismo, entrambi già approvati dalla Camera dei deputati), nonché di altri tre disegni di legge in ordine ai quali la Commissione potrebbe essere chiamata a concluderne l'esame. Si tratta, in particolare, degli Atti Senato n (Accordo Italia-Cipro per la collaborazione culturale scientifica e tecnologica, già approvato dalla Camera dei Deputati), n (Accordo Italia-Francia per la gestione del tunnel di Tenda) e n (Protocollo alla Convenzione dell Unione europea relativa alla tutela degli interessi finanziari). Allo stesso Lamberto Dini si era alcune settimane fa rivolto direttamente il presidente della Provincia di Cuneo Raffaele Costa, che ancora ieri ha indirizzato una specifica richiesta di sollecito al presidente del Senato Franco Marini. Oggetto del contendere sempre la trattazione del Disegno di Legge in Italia, posto che la Francia è sostanzialmente pronta per l appalto dell opera, avendo approvato la legge quattro mesi or sono. Nel frattempo, si è tenuta oggi a Roma una riunione della Conferenza Intergovernativa delle Alpi del Sud che, per quanto riguarda il Tenda, ha provveduto a deliberare aspetti tecnici riguardanti la gestione binazionale della sicurezza del tunnel. Con il Direttore generale del Ministero delle Infrastrutture Gaetano Fontana, capo della delegazione italiana della Cig, il Presidente Costa aveva preso contatto ancora nella giornata di ieri. Continuo davvero ha dichiarato il Presidente Costa a non capacitarmi di quanto tempo le diverse burocrazie di governo e parlamento abbiano impiegato. Quattro mesi ormai sono trascorsi da quando il Trattato è stato ratificato dalla Francia. Lo stesso Trattato è stato siglato undici mesi fa a Parigi. Il progetto definitivo, curato dall Anas di Roma, è stato approvato nell autunno del 2006, 21 febbraio 2008 Anno V - n. 8

5 ProvinciaInforma8 5 sempre a Parigi. Due terzi della copertura finanziaria furono assicurati da un emendamento di Guido Crosetto a fine 2004 in finanziaria. Non voglio enfatizzare problemi che, per quanto molto sentiti sul nostro territorio, non sono tra i più importanti del Paese. Ma anche in questi ritardi sul Tenda bis, che sarebbe riduttivo sminuire come dettagli, si annidano i sintomi di inefficienza di un sistema, quello burocratico-legislativo, che ormai da anni ha segnato il passo. LAVORO Cinquantatre contratti a tempo indeterminato con il contributo della Provincia Sono stati assegnati i primi contributi alle aziende per assunzioni stabili Cuneo Sono 53 i primi contratti di lavoro a tempo indeterminato realizzati con la norma che prevede incentivi alle imprese che assumono a tempo indeterminato, oppure per una durata non inferiore ai 12 mesi e che trasformano contratti a termine in contratti a tempo indeterminato. Si tratta di 53 lavoratori che dal tempo determinato sono passati a contratti a tempo indeterminato e corrispondono alle domande presentate dai datori di lavoro a novembre e dicembre 2007, per un totale di contributi di euro. Un servizio alle imprese per facilitare le assunzioni stabili di determinate categorie di lavoratori e combattere, in tal modo, il fenomeno del lavoro precario che colpisce soprattutto i giovani. La Provincia sta ora esaminando altre 239 domande presentate nei mesi di gennaio e febbraio. Se l'esperimento continuerà a dimostrarsi efficace, si cercheranno ulteriori finanziamenti per ampliare l'offerta. L'iniziativa - spiega il presidente della Provincia Raffaele Costa - vuole essere un incentivo a creare sicurezza per il posto di lavoro, in una realtà provinciale come quella della Granda caratterizzata da una particolare vivacità economica e imprenditoriale, fatta più di luci che di ombre. Cionondimeno non vanno dimenticate le criticità che anche nella Granda riguardano l'inserimento dei giovani, il lavoro femminile, nonché le fasce più deboli. Il sostegno della Provincia aggiunge l'assessore al Lavoro, Angelo Rosso può rappresentare uno stimolo alle aziende contribuendo a dare maggior stabilità ai posti di lavoro Del piano di attività sui fondi dell'unione Europea, tramite Ministero del Anno V - n febbraio 2008

6 6 ProvinciaInforma8 Lavoro e Regione Piemonte, possono beneficiare le imprese che provvedono ad effettuare l'assunzione dei soggetti coinvolti dai Centri per l'impiego appartenenti ai target indicati dal programma Fondo sociale europeo obiettivo 3 (giovani ed adulti disoccupati immediatamente disponibili all'attività lavorativa; donne in reinserimento lavorativo; invalidi civili e del lavoro, portatori di handicap in cerca di lavoro; lavoratori invalidi civili e del lavoro, portatori di handicap a rischio di disoccupazione; adolescenti e giovani, in cerca di lavoro o occupati a rischio di disoccupazione, in condizioni di emarginazione sociale; altri soggetti svantaggiati in cerca di lavoro o occupati a rischio, in condizioni di particolare difficoltà in carico ai servizi, come immigrati extracomunitari, detenuti ed ex detenuti,tossicodipendenti ed alcolisti). Il contributo ammonta a: euro per assunzioni a tempo indeterminato; euro per assunzioni a tempo determinato di durata non inferiore a 12 mesi; euro per le trasformazioni da contratto a tempo determinato in contratto a tempo indeterminato. Per usufruire degli incentivi le imprese interessate devono fare pervenire le domande al Settore Politiche del Lavoro della Provincia di Cuneo, anche tramite i Centri per l'impiego. Il contributo viene riconosciuto alle imprese cuneesi che, nel periodo dal 1 novembre 2007 al 31 marzo 2008, abbiano: assunto con contratto a tempo indeterminato (full time o part time non inferiore alle 20 ore settimanali) persone inserite nei percorsi di avvicinamento al lavoro, predisposti dai Centri per l Impiego provinciali; assunto con contratto a tempo determinato di durata non inferiore a 12 mesi full time, persone inserite nei percorsi di avvicinamento al lavoro, predisposti dai Centri per l Impiego provinciali; assunto a tempo indeterminato soggetti impiegati presso la stessa impresa, in qualità di utilizzatrice, con contratto di somministrazione; trasformato a tempo indeterminato un contratto a tempo determinato o un co.co.pro, o un altro contratto a termine. Gli incentivi verranno erogati in base all ordine di presentazione dell istanza, fino ad esaurimento delle risorse disponibili e le ulteriori domande pervenute saranno inserite con il medesimo criterio in un elenco di riserva. Ecco l'elenco delle ditte che finora hanno usufruito dei contributi: Alba Pulizie di Alba; Anfossi di Guarene; Arc di Alba; Ats di Diano d'alba; Autotrasporti Cavallo, Giordano e Vallauri di Boves (4 assunzioni); geometra Massimo Biglione di Centallo; Bi Esse di Genola (3 assunzioni); falegnameria Cobola di Sanfront (3 assunzioni); Costruire di Sommariva Perno; Cuneo Sider di 21 febbraio 2008 Anno V - n. 8

7 ProvinciaInforma8 7 Bernezzo; Egea Ente Gestione Energia Ambiente di Alba (2 assunzioni); Gec Gestione esazioni convenzionate di Cuneo (5 assunzioni); Hexion speciality chemicals di Sant'Albano Stura (3 assunzioni); Idrocentro spa di Torre San Giorgio (2 assunzioni); Iled srl di Caramagna Piemonte; Inagec srl di Alba (2 assunzioni); Inalpi di Moretta; Intesa di Alba; Itaca di Marene; Lannutti di Cuneo; Negro Escavazioni di Fossano; Ofai di Alba; Officine meccaniche bovesane di Boves; parrocchia Madonna della Neve di Monforte d'alba; Peano e De Filippi di Boves; Rever di Revello; Saint Gobain Sicurglass di San Defendente di Cervasca; salumificio Marchisio di Pianfei; studio di ingegneria Avagnina di Mondovì; studio Rossotti di Alba; Tecnoedil spa di Alba (2 assunzioni); Tector srl di Lequio Tanaro (2 assunzioni);vecchio Salvatore di Castagnito (2 assunzioni). (8-93xy08) CONSUMI Contatori, Costa: Occorre collaborazione fra i controllori Dopo i problemi sulle bollette del gas, ora quelle del telefono Cuneo Dichiarazione del presidente della Provincia di Cuneo, Raffaele Costa: Le notizie relative ai possibili difetti delle bollette Telecom fanno seguito alle altre relative alle bollette del gas. L'argomento può riguardare anche altre erogazioni e forniture di altri prodotti. E' molto importante che questo tema venga affrontato in sede politica e anche tecnica. Occorre una più forte collaborazione fra Authority, Enti statali di controllo, Camera di Commercio, Uffici Metrici, Prefetture, enti locali (Comuni, Province) a tutela dell'interesse dei cittadini più rilevante rispetto all'oggi. (9-98rpi08) CACCIA Calendario d'esami per l abilitazione venatoria nella zona Alpi La prima sezione prenderà il via il 10 marzo; la seconda il 14 maggio; la terza il 21 luglio; la quarta il 2 ottobre Cuneo Pubblicato il calendario d'esami per l abilitazione venatoria ed integrativi per l esercizio della caccia nella zona Alpi. La prima sezione prenderà il via il 10 marzo; la seconda il 14 maggio; la terza il 21 luglio; la quarta il 2 ottobre. Le sessioni si terranno presso la sede della Provincia, in Anno V - n febbraio 2008

8 8 ProvinciaInforma8 corso Dante a Cuneo. I candidati che intendono sostenere la prova d esame in una delle predette sessioni dovranno presentare domanda al Settore Tutela Flora e fauna, corso Nizza Cuneo, non oltre il ventesimo giorno che precede la data di inizio delle sezioni. I candidati giudicati non idonei per l esame di abilitazione venatoria, sono ammessi a ripetere la prova non prima che siano trascorsi centoventi giorni dalla data del precedente esame. Presso il Settore Tutela Flora e fauna è installata un esposizione permanente di selvaggina imbalsamata, il cui riconoscimento potrà costituire oggetto di prova d esame; gli aspiranti cacciatori potranno accedervi esclusivamente il martedì dalle 10 alle 12 (dopo appuntamento telefonico allo ) escluse le giornate delle sessioni.(8-97kc08) LAVORI PUBBLICI Prezzario delle opere edili e impiantistiche 2008 Presentato in Provincia lunedì 18 febbraio Cuneo E' stato presentato in Provincia lunedì 18 febbraio il nuovo Prezzario delle opere edili ed impiantistiche 2008, giunto alla sesta edizione. Il volume contiene 11 mila voci, espressione delle numerose articolazioni del mondo del lavoro edile. La presentazione congiunta, da parte della Camera di Commercio e della Provincia, del Prezzario è indicativa di scelte che vanno al di là dei limiti circoscritti di utilizzo dell'opera a cui ha lavorato per mesi una apposita commissione composta, oltreché dai rappresentanti di Camera dio Commercio, Regione e Provincia, anche dalle associazioni artigiane, industriali e commerciali e dagli ordini degli ingegneri, geometri, periti industriali ed architetti. L obiettivo è quello di essere un punto di riferimento e base di contrattazione per i confronti riguardanti la concessione di appalti e gli accordi che investono sia la sfera pubblica che quella privata. Il fine della omogeneità dei prezzi su tutta l area provinciale si fonda sulla divulgazione di dati acquisiti in base a regole precise che hanno tenuto conto dell impiego di materiali di qualità e del loro utilizzo a norma di legge. L'assessore provinciale ai Lavori pubblici, Giovanni Negro ha dichiarato: Esprimo grande soddisfazione per questo risultato. Il nuovo prezzario provinciale è frutto dell'accordo tra Provincia, Camera di Commercio, categorie produttive, ordini professionali della Granda e rappresenta un importante strumento di lavoro in grado di agevolare le imprese riducendo i contenziosi tra le ditte e migliorare il livello qualitativo dell'offerta. Inoltre, esso rappresenta una garanzia anche per tutti i 21 febbraio 2008 Anno V - n. 8

9 ProvinciaInforma8 9 cittadini e un mezzo per assicurare chiarezza e trasparenza ai costi delle opere pubbliche. Per favorirne la diffusione sarà distribuito a titolo gratuito, sia per quanto concerne la forma cartacea con cd allegato, sia per la possibilità di accesso al sito Internet della Camera di Commercio.(9-99xy08) ISTITUZIONI Comuni della provincia di Cuneo : presentazione del volume Venerdì 22 febbraio alle 12 nel palazzo della Provincia Cuneo Comuni della provincia di Cuneo è il titolo del volume realizzato dal Consiglio regionale del Piemonte che sarà presentato nel palazzo della Provincia venerdì 22 febbraio alle 12. Saranno presenti il presidente del Consiglio regionale, Davide Gariglio e il presidente della Provincia di Cuneo, Raffaele Costa. Il volume, 542 pagine, edizioni Nerosubianco, presenta una breve scheda per ciascuno dei 250 Comuni della provincia Granda con stemma, storia, personaggi e edifici significativi. E' il quarto libro della collana denominata Comuni del Piemonte che intende valorizzare le bellezze, il patrimonio artistico e culturale, la storia delle otto province piemontesi. (8-101xy08) GARA D'APPALTO Lavori di adeguamento tracciato della provinciale 429 Alba-piana di Crixia La seduta di apertura delle offerte è prevista per il 18 marzo Cuneo - Con una lettera a firma del presidente della Provincia Raffaele Costa e dell assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Negro, la Provincia ha comunicato al sindaco di Castino, Enrico Paroldo, l avvenuta pubblicazione del bando di gara per l appalto dei lavori di adeguamento del tracciato della strada provinciale 429 Alba-piana Crixia. La seduta pubblica per l apertura delle offerte è prevista per il 18 marzo Il bando di gara, oltre ad essere pubblicato all albo pretorio del Comune, è disponibile sul sito Internet all indirizzo (sezione bandi di gara), dove è anche possibile consultare gli esiti della gara a partire dal giorno successivo a quello di apertura delle offerte. (8-96kc08) Anno V - n febbraio 2008

10 10 ProvinciaInforma8 GARA D'APPALTO Lavori di messa in sicurezza della sede dell Istituto tecnico Baruffi di Mondovì La seduta pubblica per l apertura delle offerte è prevista per il 1 aprile 2008 Cuneo - Con una lettera a firma del presidente della Provincia Raffaele Costa e dell assessore all'edilizia, Giuseppe Roscaino, la Provincia ha comunicato al sindaco di Mondovì, Stefano Viglione l avvenuta pubblicazione del bando di gara per lavori di messa in sicurezza ed adeguamento a norme in materia di agibilità, igiene ed eliminazione barriere della sede dell Istituto tecnico commerciale e per geometri Baruffi di Mondovì. La seduta pubblica per l apertura delle offerte è prevista per il 1 aprile Il bando di gara, oltre ad essere pubblicato all albo pretorio del Comune, è disponibile sul sito Internet all indirizzo (sezione bandi di gara), dove è anche possibile consultare gli esiti della gara a partire dal giorno successivo a quello di apertura delle offerte. (8-103kc08) INTERROGAZIONE Utilità dell'allargamento della provinciale nel concentrico di Margarita Interrogazione del consigliere di Rifondazione Comunista, Ivan Di Giambattista Cuneo Utilità dell'allargamento della provinciale nel concentrico di Margarita : è l'oggetto della interrogazione, con richiesta di risposta scritta, presentata al presidente della Provincia, Raffaele Costa, dal consigliere di Rifondazione Comunista, Ivan Di Giambattista. L'allargamento ipotizzato scrive Di Giambattista -, non risolverebbe la problematica della viabilità e della sicurezza, in quanto, a lavoro eseguito, i veicoli lambirebbero o comunque percorrerebbero la strada invadendo l'area di rispetto di alcuni fabbricati di proprietà privata. Di Giambattista chiede anche di sapere se vengono interessate dal cantiere proprietà private e, in tal senso, se sono stati interpellanti i proprietari. (8-4kc08) 21 febbraio 2008 Anno V - n. 8

11 ProvinciaInforma8 11 CULTURA Mostra di Maria Grazia Aleotti La città in-visibile Dal 6 al 16 marzo nel Centro incontri della Provincia Cuneo - La città in-visibile è il titolo della mostra di Maria Grazia Aleotti che sarà inaugurata giovedì 6 marzo, alle 17,30, nel Centro incontri della Provincia, Sala Meinero. La rassegna resterà aperta fino al 16 marzo, dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12, dalle 16 alle 19. (8-10kc08) CULTURA Stagione di musica classica cameristica 2008 Concerti a Cuneo in collaborazione con la Provincia Cuneo Prosegue la stagione di musica classica cameristica 2008, organizzata dall'associazione Arcadia in collaborazione con la Provincia. Prossimo appuntamento domenica 24 febbraio, alle 16, nel Centro Incontri della Provincia a Cuneo, con esibizione del duo Carmine Gaudieri, violino; Alessandro Di Gregorio, chitarra. Domenica 9 marzo, alle 16, nel Centro Incontri della Provincia, concerto Ensemble Barocco Arcadia: Cristina Boaglio, flauto; Rosanna Bagnis e Alessia Musso, arpe; Alessandra Rosso, clavicembalo. Balletto, costumi e coreografie di Simona Rivotti, La Maison de la Danse Cuneo. Domenica 30 marzo, alle 16, nel Centro Incontri della Provincia a Cuneo, esibizione del trio Ensemble Festa Rustica : Giorgio Matteoli, faluti dolci; Alessandro Andriani, violoncello; Walter Mammarella Giordano, clavicembalo. Domenica 13 aprile, alle 16, nel Centro Incontri della Provincia, recital lirico di Elena Bakanova, soprano e Raffaele Mascolo, pianoforte. Sabato 26 aprile, alle 21,15, nella chiesa di San Sebastiano, in Contrada Mondovì a Cuneo, esibizione di Athena Trio : Marco Sardellini e Angelo Sopranzi, clarinetti; Rosanna Bagnis, arpa. (8-104kc08) Anno V - n febbraio 2008

12 ProvinciaInforma Agenzia settimanale della Provincia di Cuneo numero 8, 21 febbraio Anno V - Stampato presso il Centro Stampa della Provincia di Cuneo. Non contiene pubblicità. I dati raccolti nella mailing list di Provincia Informa sono utilizzati per l invio della pubblicazione ProvinciaInforma e per l invio delle informazioni inerenti ad altre iniziative della Provincia di Cuneo. Ai sensi dell art. 13 della Legge 675 del , i dati potranno essere distrutti su richiesta da inviare alla Redazione di Provincia Informa: Provincia di Cuneo, corso Nizza 21, Cuneo fax

AVVISO 411/E. L incentivo di cui sopra è concesso nel rispetto della regola comunitaria in regime di de minimis.

AVVISO 411/E. L incentivo di cui sopra è concesso nel rispetto della regola comunitaria in regime di de minimis. AVVISO 411/E Allegato A) INCENTIVI ALLE IMPRESE PER L ASSUNZIONE DEGLI EX DETENUTI E DEI DETENUTI CON PERMESSO AI SENSI DELL ART. 21 LEGGE N.354/75 E DEL DECRETO-LEGGE N. 78/2013 1. Obiettivi e principi

Dettagli

COMUNE DI POLISTENA. Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO

COMUNE DI POLISTENA. Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLA SOLIDARIETA E VOLONTARIATO Approvato con delibera C.C. n. 36 del 29-07-2005 Modifiche: delibera C.C. n. 10 del 09-05-2008 P a g i n a 2 Sommario

Dettagli

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO. N. 292 Reg. Generale Det. Foggia, 24.01.2007

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO. N. 292 Reg. Generale Det. Foggia, 24.01.2007 PROVINCIA DI FOGGIA Piazz a XX Set t embr e, 20-71100 FOGGIA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO E FORMAZIONE PROFESSIONALE Via Paolo Telesforo, 25 - _ 0881/7911 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO N. 292

Dettagli

DOTE LAVORO SOSTEGNO ALL OCCUPAZIONE DI DISABILI PSICHICI IN COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B AVVISO PUBBLICO

DOTE LAVORO SOSTEGNO ALL OCCUPAZIONE DI DISABILI PSICHICI IN COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B AVVISO PUBBLICO Settore Lavoro, Istruzione, Politiche Sociali PIANO PROVINCIALE PER IL SOSTEGNO E L INSERIMENTO LAVORATIVO DELLE PERSONE DISABILI ANNUALITA 2011-2012 DOTE LAVORO SOSTEGNO ALL OCCUPAZIONE DI DISABILI PSICHICI

Dettagli

RIUNIONE COMITATO REGIONALE ANPI LOMBARDIA 19 NOVEMBRE 2009

RIUNIONE COMITATO REGIONALE ANPI LOMBARDIA 19 NOVEMBRE 2009 RIUNIONE COMITATO REGIONALE ANPI LOMBARDIA 19 NOVEMBRE 2009 Antonio PIZZINATO scaletta Relazione -Teniamo questa riunione del Comitato regionale ANPI Lombardia, per compiere una riflessione sull attuale

Dettagli

COMUNE DI CARAMANICO TERME. (Provincia di Pescara) -------------------------------------------------------------- REGOLAMENTO

COMUNE DI CARAMANICO TERME. (Provincia di Pescara) -------------------------------------------------------------- REGOLAMENTO Comune di Caramanico Terme (PE) Corso Gaetano Bernardi, 30 - CAP 65023 - tel. (085) 92.90.131 - fax (085) 92.90.202 COMUNE DI CARAMANICO TERME (Provincia di Pescara) --------------------------------------------------------------

Dettagli

Ministero delle Attività Produttive

Ministero delle Attività Produttive Ministero delle Attività Produttive Decreto ministeriale 2 luglio 2003 n.183 : Regolamento concernente modifiche al decreto Ministeriale 17 luglio 1998, N 256, recante l attuazione dell articolo 1, comma

Dettagli

Regolamento per la concessione di contributi in conto interesse alle imprese dei settori artigianato, commercio e turismo

Regolamento per la concessione di contributi in conto interesse alle imprese dei settori artigianato, commercio e turismo Regolamento per la concessione di contributi in conto interesse alle imprese dei settori artigianato, commercio e turismo Approvato con delibera consiliare n. 49 del 23 aprile 2004 Modificato con delibera

Dettagli

SERVIZI PER IL CITTADINO Bando per disoccupati/e per l'accesso a n. 5 inserimenti lavorativi con borsa lavoro.

SERVIZI PER IL CITTADINO Bando per disoccupati/e per l'accesso a n. 5 inserimenti lavorativi con borsa lavoro. 17015 - CELLE LIGURE SERVIZI PER IL CITTADINO Bando per disoccupati/e per l'accesso a n. 5 inserimenti lavorativi con borsa lavoro. Si comunica che è pubblicato sul sito del Comune di Celle Ligure il disoccupati/e

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA IX

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA IX PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA IX Direzione Infrastrutture Territoriali e Datore di Lavoro Ufficio Area Metropolitana, Infrastrutture,Trasporti e Servizi di distribuzione BANDO PER L AMMISSIONE ALL ESAME

Dettagli

Per partecipare alla selezione è prescritto il possesso dei seguenti requisiti generali d ammissione:

Per partecipare alla selezione è prescritto il possesso dei seguenti requisiti generali d ammissione: Comune di Nuoro Settore Servizi Sociali e Culturali Scuola Civica di Musica A. Chironi SELEZIONE 01 BANDO PUBBLICO PER TITOLI PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIE PER L INSEGNAMENTO NEI CORSI ORDINARI DELLA

Dettagli

COMUNE DI TREMESTIERI ETNEO PROVINCIA DI CATANIA

COMUNE DI TREMESTIERI ETNEO PROVINCIA DI CATANIA Testo definitivo del Regolamento approvato con delibera di C.C. n. 7 del 13/02/09 con le modifiche ed integrazioni apportate con gli emendamenti approvati. COMUNE DI TREMESTIERI ETNEO PROVINCIA DI CATANIA

Dettagli

CALENDARIO ELETTORALE

CALENDARIO ELETTORALE ELEZIONI DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA E DEL CONSIGLIO REGIONALE di domenica 31 maggio 2015 CALENDARIO ELETTORALE Questa pubblicazione contiene il calendario delle operazioni relative all elezione del Presidente

Dettagli

Articolo 1 Definizioni

Articolo 1 Definizioni Selezione per il finanziamento di Progetti per la realizzazione di iniziative di informazione territoriale delle Associazioni dei consumatori iscritte al CNCU (PDT2) Visti: la legge 14 novembre 1995, n.

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER ASSUNZIONE DI LAVORATORI CON DISABILITÁ CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO (L. 68/99, art. 13 lettere a) o b) vigente)

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER ASSUNZIONE DI LAVORATORI CON DISABILITÁ CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO (L. 68/99, art. 13 lettere a) o b) vigente) Modello Richiesta incentivi Legge 68/99 Istanza 1 Riservato agli uffici Provinciali Protocollo n. del: fasc. 12.07/000009 Direzione Servizi ai cittadini e imprese Settore lavoro e Cultura Apporre marca

Dettagli

COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI INDICE

COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI INDICE COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI 38/2009 AGLI ENTI ASSOCIATI INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI INDICE Determinazione del costo globale annuo massimo per le operazioni

Dettagli

PROGETTO G.I.A. (Giovani Impresa Alpignano)

PROGETTO G.I.A. (Giovani Impresa Alpignano) PROGETTO G.I.A. (Giovani Impresa Alpignano) Premessa: Il presente progetto è un'opportunità di sostegno all'imprenditorialità giovanile, rivolta a tutti coloro che hanno tra i 18 e i 30. L'iniziativa è

Dettagli

OGGETTO: Interpello ai sensi dell art. 11 della legge n. 212 del 2000 conservazione elettronica dei titoli di acquisto di beni agevolati

OGGETTO: Interpello ai sensi dell art. 11 della legge n. 212 del 2000 conservazione elettronica dei titoli di acquisto di beni agevolati RISOLUZIONE N. 52/E Roma, 17 giugno 2010 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Interpello ai sensi dell art. 11 della legge n. 212 del 2000 conservazione elettronica dei titoli di acquisto di beni agevolati

Dettagli

OGGETTO: Contributi dovuti dalle aziende agricole per gli operai a tempo determinato e a tempo indeterminato per l anno 2007.

OGGETTO: Contributi dovuti dalle aziende agricole per gli operai a tempo determinato e a tempo indeterminato per l anno 2007. Presidio Unificato Previdenza Agricola Roma, 6 Marzo 2007 Circolare n. 52 Allegati 1 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami

Dettagli

PREMESSA AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE. Circolare n. 61/2013 AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE

PREMESSA AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE. Circolare n. 61/2013 AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE Circolare n. 61/2013 AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE A tutte le pubbliche amministrazioni di cui all articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 Oggetto:

Dettagli

IL PICCOLO 12 OTTOBRE 2012

IL PICCOLO 12 OTTOBRE 2012 IL PICCOLO 12 OTTOBRE 2012 LA STAMPA 12 OTTOBRE 2012 OCCHIELLO. SIGLATO L ACCORDO CON LA PROVINCIA La Michelin crea un fondo speciale per favorire il lavoro nelle imprese [G. LO.] Sarà offerto un contributo

Dettagli

Spett.le COMUNE DI CAGLIARI SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE Ufficio Incentivi alle Imprese Palazzo Comunale Via Sonnino 09125 Cagliari

Spett.le COMUNE DI CAGLIARI SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE Ufficio Incentivi alle Imprese Palazzo Comunale Via Sonnino 09125 Cagliari ALLEGATO A Spett.le COMUNE DI CAGLIARI SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE Ufficio Incentivi alle Imprese Palazzo Comunale Via Sonnino 0925 Cagliari DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI PER PROGETTI IMPRENDITORIALI

Dettagli

IDEEazioneImpres@ SERVIZI ALLE IMPRESE E AGLI ENTI LOCALI

IDEEazioneImpres@ SERVIZI ALLE IMPRESE E AGLI ENTI LOCALI IDEEazioneImpres@ SERVIZI ALLE IMPRESE E AGLI ENTI LOCALI REGIONE CAMPANIA SCHEMA DI CONVENZIONE PER L ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI IN REGIONE CAMPANIA Regolamento Regionale 2 Aprile 2010, N. 9 modificato

Dettagli

Direzione Centrale delle Prestazioni. Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito. Direzione Centrale delle Entrate Contributive

Direzione Centrale delle Prestazioni. Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito. Direzione Centrale delle Entrate Contributive Direzione Centrale delle Prestazioni Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale delle Entrate Contributive Roma, 15 Gennaio 2007 Circolare n. 14 Allegati 2 Ai Dirigenti centrali

Dettagli

5 per mille al volontariato 2007

5 per mille al volontariato 2007 Indice COORDINAMENTO REGIONALE DEI CENTRI DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO DELLA LOMBARDIA 5 per mille al volontariato 2007 Inquadramento Come funziona Beneficiari Come le OdV possono accedere 1. Iscrizione

Dettagli

Il presente bando si divide in due sezioni

Il presente bando si divide in due sezioni BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI FINALIZZATI ALLA PREVENZIONE DELL'OBESITA' E PATOLOGIE CORRELATE ALLA CATTIVA ALIMENTAZIONE, ALLA PROMOZIONE DELLA SICUREZZA STRADALE, ALLA

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 619 Prot. n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Legge provinciale 13 dicembre 1999, n. 6 e ss.mm., articolo 5: aiuti per la promozione

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 6 novembre 2003, n. 0402/Pres.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 6 novembre 2003, n. 0402/Pres. L.R. 1/1998, art. 2 ter, c. 1, lett. c) B.U.R. 3/12/2003, n. 49 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 6 novembre 2003, n. 0402/Pres. Regolamento in materia di albo professionale dei centralinisti telefonici

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 3299 Seduta del 16/03/2015

DELIBERAZIONE N X / 3299 Seduta del 16/03/2015 DELIBERAZIONE N X / 3299 Seduta del 16/03/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

l Accordo in sede di Conferenza unificata del 2 marzo 2000 per la riorganizzazione e il potenziamento dell educazione degli adulti;

l Accordo in sede di Conferenza unificata del 2 marzo 2000 per la riorganizzazione e il potenziamento dell educazione degli adulti; REGIONE PIEMONTE BU13 28/03/2013 Deliberazione della Giunta Regionale 4 marzo 2013, n. 17-5463 Presa d'atto a ratifica del Protocollo d'intesa sottoscritto tra il Ministero dell'istruzione, Universita'

Dettagli

CONCORSO DI IDEE. Ai sensi dell art. 108 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163 (art. 57, D.P.R. n. 554/1999)

CONCORSO DI IDEE. Ai sensi dell art. 108 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163 (art. 57, D.P.R. n. 554/1999) CONCORSO DI IDEE Ai sensi dell art. 108 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163 (art. 57, D.P.R. n. 554/1999) RIQUALIFICAZIONE IGIENICA ED URBANISTICA DEL RIONE SCACCERA 1. ENTE APPALTANTE Denominazione:

Dettagli

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Determinazione dei criteri e delle modalità per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE Conservatorio Statale di Lorenzo Perosi Campobasso Viale Principe di Piemonte, 2/A Tel. 0874 90041-0874 90042

Dettagli

PROGRAMMA P.A.R.I. INVITO A MANIFESTARE INTERESSE DIRETTO AI DATORI DI LAVORO

PROGRAMMA P.A.R.I. INVITO A MANIFESTARE INTERESSE DIRETTO AI DATORI DI LAVORO ALLEGATO A PROGRAMMA P.A.R.I. INVITO A MANIFESTARE INTERESSE DIRETTO AI DATORI DI LAVORO 1. FINALITA La Provincia del Medio Campidano, d intesa con l Assessorato Regionale al Lavoro, Formazione Professionale,

Dettagli

Il Jobs Act e il collocamento mirato: Le novità introdotte dal D.Lgs.151/15. Employers Day

Il Jobs Act e il collocamento mirato: Le novità introdotte dal D.Lgs.151/15. Employers Day Il Jobs Act e il collocamento mirato: Le novità introdotte dal D.Lgs.151/15 Federico CONTI Genova 07 Aprile 2016 Employers Day Azioni di sostegno per l attuazione sul territorio delle politiche del lavoro

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico. il Ministro dell Economia e delle Finanze. di concerto con

Il Ministro dello Sviluppo Economico. il Ministro dell Economia e delle Finanze. di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze MISURA E MODALITÀ DI VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO DOVUTO DAI SOGGETTI OPERANTI NEL SETTORE POSTALE ALL AUTORITÀ

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione N. 347 CARNEVALE NOVARESE EDIZIONE 2015. OGGETTO: L anno duemilaquattordici, il mese di DICEMBRE, il giorno

Dettagli

Deliberazione n. 325

Deliberazione n. 325 Protocollo RC n. 29015/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 13 OTTOBRE 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di martedì tredici del mese di ottobre, alle ore

Dettagli

LINNE GUIDA PROGETTO Aci Bonaccorsi Sei Tu Il Bilancio Partecipato Del Comune di Aci Bonaccorsi

LINNE GUIDA PROGETTO Aci Bonaccorsi Sei Tu Il Bilancio Partecipato Del Comune di Aci Bonaccorsi LINNE GUIDA PROGETTO Aci Bonaccorsi Sei Tu Il Bilancio Partecipato Del Comune di Aci Bonaccorsi PREMESSA DALL INFORMAZIONE ALLA PARTECIPAZIONE: UN PERCORSO PER LA DEMOCRAZIA AD ACI BONACCORSI Il Comune

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/04/2015 Circolare n. 75 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Provincia di Caserta

Provincia di Caserta 1 Provincia di Caserta REGOLAMENTO INTERNO DI FUNZIONAMENTO DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento ha come oggetto l organizzazione

Dettagli

Schema di decreto legislativo recante:

Schema di decreto legislativo recante: Schema di decreto legislativo recante: Incentivi all autoimprenditorialità e all autoimpiego, in attuazione della delega conferita dall articolo 45, comma 1, della legge 17 maggio 1999, n. 144. Visti gli

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 28/10/2013 Circolare n. 154 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 28/10/2013 Circolare n. 154 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER IL REINSERIMENTO LAVORATIVO DEGLI INVALIDI DEL LAVORO TRA L I.N.A.I.L. SEDE DI ROVIGO E LA PROVINCIA DI ROVIGO

PROTOCOLLO D INTESA PER IL REINSERIMENTO LAVORATIVO DEGLI INVALIDI DEL LAVORO TRA L I.N.A.I.L. SEDE DI ROVIGO E LA PROVINCIA DI ROVIGO PROTOCOLLO D INTESA PER IL REINSERIMENTO LAVORATIVO DEGLI INVALIDI DEL LAVORO TRA L I.N.A.I.L. SEDE DI ROVIGO E LA PROVINCIA DI ROVIGO L I.N.A.I.L. sede di ROVIGO nella persona della Dottoressa Patrizia

Dettagli

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani Siciliana ia Regionale di Trapani REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SPORTIVI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 02 febbraio

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali.

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Roma, 05/11/2014 Circolare n. 137 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA ISTITUZIONE DELL 'OSSERVATORIO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO E DELLA CONFERENZA ANNUALE DEL TERZO SETTORE

REGOLAMENTO PER LA ISTITUZIONE DELL 'OSSERVATORIO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO E DELLA CONFERENZA ANNUALE DEL TERZO SETTORE REGOLAMENTO PER LA ISTITUZIONE DELL 'OSSERVATORIO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO E DELLA CONFERENZA ANNUALE DEL TERZO SETTORE Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale no 209 del 22 Novembre

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI COSTI SOSTENUTI PER ASSUNZIONE DI LAVORATORI CON DISABILITÁ (L. 68/99, art. 13 lettere a) o b) vigente)

DICHIARAZIONE DEI COSTI SOSTENUTI PER ASSUNZIONE DI LAVORATORI CON DISABILITÁ (L. 68/99, art. 13 lettere a) o b) vigente) Modello Richiesta incentivi Legge 68/99 Istanza 2 Riservato agli uffici Provinciali Protocollo n. del: fasc. 12.07/000009 Direzione Servizi ai cittadini e imprese Settore lavoro e Cultura Spett.le PROVINCIA

Dettagli

Lavoratori disabili: inclusività e contrasto agli abusi

Lavoratori disabili: inclusività e contrasto agli abusi SEZIONE B DISABILI E STRANIERI Articolo 4, comma 27 Efficace attuazione del diritto al lavoro dei disabili Lavoratori disabili: inclusività e contrasto agli abusi di Maria Giovannone, Rossana Lonero, Valentina

Dettagli

Olivia Postorino: Regione Lombardia-D.G. Infrastrutture e Mobilità

Olivia Postorino: Regione Lombardia-D.G. Infrastrutture e Mobilità Olivia Postorino: Regione Lombardia-D.G. Infrastrutture e Mobilità Intervento Convegno ANAV del 17 /2/2004. (Noleggio autobus ai sensi della l. 218/2003) Con la legge quadro n. 218/2003, entrata in vigore

Dettagli

CITTÀ DI CANOSA DI PUGLIA Provincia di Barletta-Andria

CITTÀ DI CANOSA DI PUGLIA Provincia di Barletta-Andria CITTÀ DI CANOSA DI PUGLIA Provincia di Barletta-Andria Andria-Trani REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI E LA VERBALIZZAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO Approvato con deliberazione

Dettagli

EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015

EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015 EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015 1 CALL INTERNAZIONALE DI IDEE PER LO SVILUPPO DEL PROGRAMMA CULTURALE DEL SPAZIO ESPOSITIVO DELLA SOCIETA CIVILE IN EXPO MILANO 2015 1. PREMESSA L'assegnazione

Dettagli

PROGRAMMA DI INTERVENTI FINALIZZATI ALL'OCCUPAZIONE STABILE E AL SUPERAMENTO DELLA PRECARIETÀ DEL LAVORO

PROGRAMMA DI INTERVENTI FINALIZZATI ALL'OCCUPAZIONE STABILE E AL SUPERAMENTO DELLA PRECARIETÀ DEL LAVORO Allegato alla deliberazione n. 43/1 del 25.10.2007 PROGRAMMA DI INTERVENTI FINALIZZATI ALL'OCCUPAZIONE STABILE E AL SUPERAMENTO DELLA PRECARIETÀ DEL LAVORO LEGGE REGIONALE 29 MAGGIO 2007, N. 2 - (LEGGE

Dettagli

COMUNE DI MONTICELLO D ALBA - Provincia di Cuneo- REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI MONTICELLO D ALBA - Provincia di Cuneo- REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA COMUNE DI MONTICELLO D ALBA - Provincia di Cuneo- REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 41 DEL 22/12/2010 MODIFICATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO

Dettagli

Decreto Legislativo 21 aprile 2000, n. 185

Decreto Legislativo 21 aprile 2000, n. 185 1 di 8 26/02/2008 17.12 Decreto Legislativo 21 aprile 2000, n. 185 "Incentivi all'autoimprenditorialita' e all'autoimpiego, in attuazione dell'articolo 45, comma 1, della legge 17 maggio 1999, n. 144"

Dettagli

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO Anno Accademico 2014/2015 - BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE: A) ATTIVITA CULTURALI E SOCIALI B) ATTIVITA DELLE ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE UNIVERSITARIE PREMESSA Il presente bando - finanziato dall UniMoRe

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2162 Seduta del 18/07/2014

DELIBERAZIONE N X / 2162 Seduta del 18/07/2014 DELIBERAZIONE N X / 2162 Seduta del 18/07/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Provincia di Imperia. Settore Centri per l Impiego, Programmazione e Progetti Comunitari UFFICIO COLLOCAMENTO MIRATO PROVINCIALE

Provincia di Imperia. Settore Centri per l Impiego, Programmazione e Progetti Comunitari UFFICIO COLLOCAMENTO MIRATO PROVINCIALE Provincia di Imperia Provincia di Imperia Settore Centri per l Impiego, Programmazione e Progetti Comunitari UFFICIO COLLOCAMENTO MIRATO PROVINCIALE AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE

Dettagli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali. Il Ministro dell economia e delle finanze. di concerto con

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali. Il Ministro dell economia e delle finanze. di concerto con DECRETO 18 aprile 2016, n.4293 Ripartizione delle risorse del fondo per gli investimenti nel settore lattiero caseario ai sensi dell articolo 1, commi 214-217, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (legge

Dettagli

Decreto ministeriale n. 21

Decreto ministeriale n. 21 Decreto ministeriale n. 21 Il Ministro della Pubblica Istruzione Roma, 1 marzo 2007 VISTA la legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante: Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello

Dettagli

Il contributo economico dello Stato per il restauro e la conservazione di beni culturali

Il contributo economico dello Stato per il restauro e la conservazione di beni culturali 139 Il contributo economico dello Stato per il restauro e la conservazione di beni culturali Stefano Cesarini Contesto legislativo e normativo Il nuovo Codice dei beni culturali e del paesaggio (D.Lgs.

Dettagli

Determina a contrarre del Direttore del COeSO n. 206 del 05.05.2009 Pubblicazione Albo Pretorio Azienda in data 5 maggio 2009

Determina a contrarre del Direttore del COeSO n. 206 del 05.05.2009 Pubblicazione Albo Pretorio Azienda in data 5 maggio 2009 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIVITA LUDICO RICREATIVE PER MINORI RESIDENTI NEI COMUNI DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA (GR) E DI ROCCASTRADA (GR) - ESTATE 2009 Determina a

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOVANI IMPRENDITORI EDILI DELL ANCE

REGOLAMENTO DEI GIOVANI IMPRENDITORI EDILI DELL ANCE REGOLAMENTO DEI GIOVANI IMPRENDITORI EDILI DELL ANCE - Approvato dal Consiglio Direttivo dell ANCE il 28 aprile 1992 - Modificato dal Consiglio Direttivo dell ANCE il 29 aprile 1993 - Modificato dal Comitato

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano Regolamento comunale per la disciplina del mercato per la vendita diretta dei prodotti agricoli. Approvato con delibera C.C. n 06 del 28.01.2011 (allegato

Dettagli

A Tutti i Dipendenti R.A.S. Amministrazione CFVA Enti Agenzie - Aziende Loro Sedi

A Tutti i Dipendenti R.A.S. Amministrazione CFVA Enti Agenzie - Aziende Loro Sedi Prot. 222/2011 Cagliari 18 aprile 2011 A Tutti i Dipendenti R.A.S. Amministrazione CFVA Enti Agenzie - Aziende Loro Sedi Come preannunciato nel nostro comunicato dell 8 aprile u.s., il 15 aprile 2011 è

Dettagli

Fondazione Venezia Servizi alla Persona - ONLUS

Fondazione Venezia Servizi alla Persona - ONLUS AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI PERSONALE CON MANSIONE DI OPERATORE SOCIO SANITARIO La Fondazione Venezia Servizi alla Persona ONLUS (di seguito denominata Fondazione), riconosciuta la personalità

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita istituto d'istruzione superiore liceo classico e scientifico v. julia ACRI (CS) PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita Anni 2014-2016 Deliberato dal Consiglio d Istituto in data 04/06/2014

Dettagli

PROVINCIA DI MATERA AREA 1^ AMMINISTARTIVA

PROVINCIA DI MATERA AREA 1^ AMMINISTARTIVA UFFICIO TURISMO VIA RIDOLA, 60-75100 MATERA PROVINCIA DI MATERA AREA 1^ AMMINISTARTIVA BANDO DI ESAME Pubblicato sul BUR di Basilicata n. 37 del 16.10.2012 per il conseguimento dell abilitazione all esercizio

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 13.09.2005 COM(2005) 426 definitivo Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO concernente la firma, a nome della Comunità europea, della convenzione n. 198 del Consiglio

Dettagli

A relazione dell'assessore Porchietto: Premesso che:

A relazione dell'assessore Porchietto: Premesso che: REGIONE PIEMONTE BU31 02/08/2012 Deliberazione della Giunta Regionale 12 luglio 2012, n. 33-4150 Nuova disciplina dei corsi di formazione professionale per Agente e Rappresentante di Commercio. Revoca

Dettagli

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico La Direttiva 2003/54/CE prevede che gli Stati membri mettano

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA PUGLIA 1 LEGGE REGIONALE. Disciplina in materia di apprendistato professionalizzante

CONSIGLIO REGIONALE DELLA PUGLIA 1 LEGGE REGIONALE. Disciplina in materia di apprendistato professionalizzante DELLA PUGLIA 1 LEGGE REGIONALE Disciplina in materia di apprendistato professionalizzante DELLA PUGLIA 2 LEGGE REGIONALE Disciplina in materia di apprendistato professionalizzante Il Consiglio regionale

Dettagli

COMUNE DI SOMMARIVA PERNO PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 81

COMUNE DI SOMMARIVA PERNO PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 81 COPIA COMUNE DI SOMMARIVA PERNO PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 81 OGGETTO: CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI SOMMARIVA PERNO, LA ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI-SEZIONE

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE PER LA SICUREZZA. organizzati da ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO

CORSI DI FORMAZIONE PER LA SICUREZZA. organizzati da ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO CORSI DI FORMAZIONE PER LA SICUREZZA organizzati da ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO ANNO 2010-2011 Sommario CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI

Dettagli

Provincia di Bergamo

Provincia di Bergamo PROGRAMMA P.A.R.I. Programma d Azione per il Re-Impiego di lavoratori svantaggiati Provincia di Bergamo AVVISO PUBBLICO RIVOLTO ALLE IMPRESE (Invito a manifestare interesse) Domanda di accesso ai contributi

Dettagli

Oggetto Regolamento della consulta permanente nel settore dei problemi sociali e diversamente abili. Art. 1 ISTITUZIONE

Oggetto Regolamento della consulta permanente nel settore dei problemi sociali e diversamente abili. Art. 1 ISTITUZIONE COMUNE DI TRABIA REGOLAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE PERMANENTE DEI PROBLEMI SOCIALI E DIVERSAMENTE ABILI Approvato con deliberazione di Consiglio n. 64 del 15/09/2011 Oggetto Regolamento della consulta

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013.

Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA SOSTITUZIONE DI GENERATORI DI CALORE Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013. 1. FINALITÀ DELL INIZIATIVA La Provincia di

Dettagli

SCADENZA ore 12 del giorno 14 gennaio 2016

SCADENZA ore 12 del giorno 14 gennaio 2016 SCADENZA ore 12 del giorno 14 gennaio 2016 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA COMPARTIMENTALE E INTERCOMPARTIMENTALE EX ART. 30 D.LGS. 165/2001 RISERVATA ESCLUSIVAMENTE ALLE PERSONE DISABILI DI CUI ALL ART.

Dettagli

IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI DECRETO 27 ottobre 2011 Modifica ed abrogazione del decreto 4 febbraio 2010 concernente i criteri e le modalita' di ripartizione delle disponibilita' del

Dettagli

Delega al Governo in materia di riordino degli enti di ricerca - - Art. 1. Art. 1.

Delega al Governo in materia di riordino degli enti di ricerca - - Art. 1. Art. 1. DISEGNO DI LEGGE presentato dal Ministro dell università e della ricerca (MUSSI) di concerto col Ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione (NICOLAIS) e col Ministro dell economia

Dettagli

ALLEGATO A REGOLAMENTO DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

ALLEGATO A REGOLAMENTO DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE ALLEGATO A REGOLAMENTO DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Approvato con Delibera di Consiglio n. 29 del 19 maggio 2011 INDICE REGOLAMENTO...1 Art. 1 Oggetto...1 Art. 2

Dettagli

Comune di Avellino. Art. 1. Art. 2

Comune di Avellino. Art. 1. Art. 2 Comune di Avellino REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E PATROCINI PER ATTIVITÀ CULTURALI ORGANIZZATE DA ASSOCIAZIONI, ENTI PUBBLICI ED ISTITUZIONI Art. 1 I criteri e le modalità per la concessione

Dettagli

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE 1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 1 2- INTRODUZIONE... 1 3- ACCESSO ALLA PROCEDURA... 2 4- COMPILAZIONE ON-LINE... 4 5- SCELTA DELLA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA... 5 6- DATI ANAGRAFICI... 6 7- DATI ANAGRAFICI

Dettagli

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE CAPP Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE Iniziativa co-finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento

Dettagli

PROTOCOLLO D INDIRIZZO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE

PROTOCOLLO D INDIRIZZO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE PROTOCOLLO D INDIRIZZO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE PREMESSA Il presente bando disciplina l erogazione di buoni sociali finanziati attraverso Fondo Non Autosufficienze (FNA). Il Buono Sociale si

Dettagli

TITOLO I ISTITUZIONE ALBO COMUNALE E ISCRIZIONI

TITOLO I ISTITUZIONE ALBO COMUNALE E ISCRIZIONI REGOLAMENTO ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI TITOLO I ISTITUZIONE ALBO COMUNALE E ISCRIZIONI Art. 1 Finalità 1. Il Comune di Badia Polesine riconosce e promuove il pluralismo associativo per la tutela

Dettagli

3.5.c - STABILIZZAZIONE DEGLI INSERIMENTI LAVORATIVI ex. art. 11 co. 1 e 4 L.68/99

3.5.c - STABILIZZAZIONE DEGLI INSERIMENTI LAVORATIVI ex. art. 11 co. 1 e 4 L.68/99 Provincia di Bergamo 3.5.c - STABILIZZAZIONE DEGLI INSERIMENTI LAVORATIVI ex. art. 11 co. 1 e 4 L.68/99 1. Descrizione dell azione L azione eroga contributi finalizzati alla stabilizzazione dei rapporti

Dettagli

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento consulta comunale delle associazioni di volontariato di protezione civile

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento consulta comunale delle associazioni di volontariato di protezione civile CITTÀ DI FOLIGNO Regolamento consulta comunale delle associazioni di volontariato di protezione civile Approvato con D.C.C. n. 32 del 24/04/2008 Modificato con D.C.C. n. 9 del 14/04/2011 Art. 1 - Istituzione

Dettagli

LEGGE BIAGI: SINTESI DELLA DISCIPLINA

LEGGE BIAGI: SINTESI DELLA DISCIPLINA Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 24/08/2009. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

Incentivi a sostegno dei contratti di solidarietà

Incentivi a sostegno dei contratti di solidarietà Nota informativa marzo 2014 Direzione Sindacale Welfare Sicurezza sul lavoro Incentivi a sostegno dei contratti di solidarietà Provincia di Milano, Unione Confcommercio Milano, Associazioni imprenditoriali

Dettagli

PROCEDURA PER LA GESTIONE DELL ATTIVITA DI PROMOZIONE E SOSTEGNO DELLA RICERCA PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2004

PROCEDURA PER LA GESTIONE DELL ATTIVITA DI PROMOZIONE E SOSTEGNO DELLA RICERCA PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2004 CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE PROCEDURA PER LA GESTIONE DELL ATTIVITA DI PROMOZIONE E SOSTEGNO DELLA RICERCA PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2004 Sezione A) - Tipologie di intervento previste - Presentazione

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n.

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n. Protocollo RC n. 31149/07 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE L anno duemilaotto, il giorno di lunedì dieci del mese di marzo,

Dettagli

P R O T O C O L LO D I N T E S A

P R O T O C O L LO D I N T E S A Piano strategico della Provincia di Treviso P R O T O C O L LO D I N T E S A tra Provincia di treviso ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO C.o.n.i. comitato di treviso per la Concessione di mutui agevolati

Dettagli

1) il riconoscimento delle associazioni dei produttori agricoli e delle relative unioni regionali;

1) il riconoscimento delle associazioni dei produttori agricoli e delle relative unioni regionali; L.R. 29 maggio 1980, n. 77 Norme concernenti l associazione dei produttori agricoli nella Regione e le relative unioni in attuazione della L. 20 ottobre 1978, n. 674 sull associazionismo dei produttori

Dettagli

Servizio Edilizia Pubblica

Servizio Edilizia Pubblica Servizio Edilizia Pubblica SCHEMA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CUI ALL ARTICOLO 1, COMMA 1 LETT. B) ED E) DEL PIANO NAZIONALE DI EDILIZIA ABITATIVA ALLEGATO AL D.P.C.M.

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE SOCIALE DI CASARANO COMUNE DI CASARANO (Comune Capofila) PROVINCIA DI LECCE

AMBITO TERRITORIALE SOCIALE DI CASARANO COMUNE DI CASARANO (Comune Capofila) PROVINCIA DI LECCE CASARANO COLLEPASSO MATINO PARABITA RUFFANO SUPERSANO TAURISANO AMBITO TERRITORIALE SOCIALE DI CASARANO COMUNE DI CASARANO (Comune Capofila) PROVINCIA DI LECCE (Convenzione ex art. 30 del D.Lgs n. 267/2000)

Dettagli

DELIBERAZIONE DI GIUNTA N. 39 DEL 12/03/2013

DELIBERAZIONE DI GIUNTA N. 39 DEL 12/03/2013 DELIBERAZIONE DI GIUNTA N. 39 DEL 12/03/2013 OGGETTO: COMUNE DI LECCE. INIZIATIVA DENOMINATA: "INTERNATIONAL WORKSHOP EUROPEAN OPPORTUNITIES LOOKING AT OUR TERRITORY: LECCE SMART COMMUNITY- RICHIESTA DI

Dettagli