e maggiore semplificazione legislativa»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "e maggiore semplificazione legislativa»"

Transcript

1 GIOVEDì 17 GIUGNO 2Òl O I Venturi: «Meno vincoli alle imprese e maggiore semplificazione legislativa» GIOVANNI CIANCIMINO PALERMO. «La Regione deve awiare in tempi brevisostiene l'assessore regionale alle Attività produtti" ve. Marco Venturi - una riforma amministrativa per il riordino, la semplificazione legislativa. l'aggiornamento periodico delle nonnativa regionale attraverso l'abrogazione espressa di atti nonnativi tacitamente abrogati o privi di efficacia. E per l'ap,!si avvieranno confronti con enti locali, categorie produttive e ordini professionali sullo sportello UnicOl) \, provazione di testi unici, nell'ambito delle materie di sua competenza». Come dice Venturi, <si awieranno confronti con gli enti locali, le categorie produttive e gli ordini professionali sullo Sportello Unico per le imprese, in particolare sulle esigenze di semplificazione nella fase successiva». Quali vantaggi avranno le imprese? «L'obiettivo è arrivare a conoscere dal sistema delle imprese quali sono i procedimenti che più "disturbano" gli utenti e sui quali si può intervenire. Nel corso degli incontri coi rappresentanti delle categorie produttive sono emersiaicuni problemi che richiedono un immediato intervento». Quali?. «La scarsa conoscenza dello sportello unico; il rallentamento delle procedure quando, per l'emanazione del prowedimento finale, occorre acquisire un'autorizzazione da enti terzi (Asp, Arpa, vigili del fuoco, ecc.); l'inutilizzo dell'istituto dell'autocertificazione; la contrarietà degli imprenditori alla differenziazione amministrativa e interpretativa tra enti; le difficoltà di coordinamento tra enti quando il prowedimento finale implica una variante al piano regolatore;!'incompleta formazione di aicuni fun- L'ASSESSORE REGIONAlE MARCO VENTURI zionariamministrativi addetti.allo sportello unico». Perché le imprese possano operare rapidamente nel rispetto delle regole, quali saranno i punti chiavi della sua proposta? «Maggiore spazio all'autonomia regolamentare dei soggetti privati liberalizzando strutture e servizi nel rispetto delle norme vigenti; riqualificazione e organizzazione degli uffici e formazione del personale; accelerazione del processo di semplificazione amministrativa e legislativa; operatività piena degli sportelli unici per le attività produttive, quale. strumento di estrema importanza per le imprese; rendere operanti gli strumenti del silenzio assenso e dell'autocertificazione; formazione del personale della pubblica amministrazione sulla base di quanto proposto nel decalogo sulla semplificazione amministrativa delle categorie produttive; operatività delle nonne garantendone qualità. chiarezza e livelli decisionali sempre meno onerosi e sempre più efficienti per il sistema delle imprese; task farce per la semplificazione e la better regulation che realizzi a livello politico forme di consultazione col mondo delle imprese e delle categorie produttive,!àvorisca il dialogo con le autonomie locali e costituisca punto di riferimento del contributo siciliano alla pollcy di semplificazione europee; attuazione piena alla finna elettronica digitale e la posta certificata». Inoltre, saranno previsti tempi certi per i pa'gamenti alle imprese a seguito di servizi/beni fomiti alla pubblica amministrazione. /

2 ~. 610RIIIAlE DI SICIUA GIOVEDi 17 GIUGNO Z010 INTERROGAZIONE DI POGLiESE. /I deputato Pdl: a Catania previsti 200 milioni di investimento, la Sicilia faccia la sua parte «Èa rischio l'apertura di una maxi-azienda» Venturi: «Risolveremo» PALERMO Duecento milioni di investimento e decine di potenziali poslidilavoro a rischio. Èl'aliarme lanciato da un'interrogazione parlamentare di Salvo Pogliese (vicepresidente del PdI ali'ars) in merito alla nascita a Catania di uno stabilimento della «Ge Transportation Systems», che fa parte della nota multinazionale americana (GeneraI Electrio>. Prevista da tempo, a tal punto -che sono stati s'elezionati23 ingegneri siciliani, l'instaliazione della fabbrica ora potrebbe saltare, come -sottolinea Pogliese con i collegi di partito Caputo, Falcone evmciullo sollecitando «l'immediato intervento del governo regionale per scongiurare il verificarsi di un ennesimo ep.ìsodio paradossale che provocherebbe un 'ulteriore fuga di cervelli» Re~ plicamarco Venturi, assessore alle Attività produttive: «Siamo pronti a cofinanziare quel progetto aderendo a un accordo di programma». Il motivo del paventato «stop» alianascita dello stabilimento secondo Pogliese sarebbe daricercare in pressioni da parte della Regione Toscana, preoccupata di un eventuale competitor e forte a Firenze del «Pignone», cen. tro legato ali'estrazione e alia distribuzione di petrolio e gas, e Salvo Pogliese L'ASSESSORE: NELLA PROSSIMA GIUNTA APPROVEREMO IL COFINANZIAMENTO Man:o Venturi dal fatto che la Regione Siciliana finora_non ha siglato l'intesa. La «Ge Transportation Systems» conta in Italia due filiali con circa 180 dipendenti tra Genova ed, appwlto, Firenze. «L'apertura a Catania di una sede della GeneraiElectric - affermano i parlamentari siciliani del PdI - porterebbe una ventata di innovazione altamente tecnologica e specialistica con la creazione di nuove connection con il mondo accademico ed industriale, per non parlare dell'indotto, contribuendo cosìainterromperela continua e irrefrenabile emigrazione delle nostre migliore risorse». Da qui l'interrogazione al governo Lomoardo per sapere «quali iniziative stiano intrapren- dendo per far sì cbe la Ge Transportation Systems possa impiantarsi a Catania, se cisoj?o già delle trattative in corso e se si sta facendo tutto il possibile per non lasciarsi sfuggire l'ennesima opportunità dilavoro«. Come detto, da Venturi arrivano rassicurazioni: «Porterò all' esame della prossima giunta un cofinanziamento- di tre milioni da parte della Regione, cosi come previsto da unaccordo di programma con il Ministero déllo Sviluppo economico. La nascita in Sicilia di 000 sta'bilimento che fa capo alla GeneraIElectric èun' opportunità che non ci lasceremo sfuggire». rf1pn) FIUPPOPACf

3 La commissione Bilancio approva il testo. Ora serve la convenzione con l'agenzia delle Entrate..._... Sconti fiscali ad aziende che investono All' Ars c'è il via libera al decreto GiORNALE 01 SICILIA GIOVEDì 17 GIUGNO 2010 ll{(sì»)all'ars con un voto bipartisan. La Regione trasferirà ail' Agenzia delle Entrate i 120 milioni stanziati. Iter al capollneain autmmo. Giacinto Pipitone PALERMO c' >". Un altro passo avanti per il credito di imposta. La commissione Bilancio dell'ars, presieduta dariccardo Savona, ha dato parere favorevole al decreto attuativo messo a -punto dall' assessore all'econornfa Michele Cimino. Governo e Parlamento hanno chiuso cosi l'iter procedurale ma ora serve una convenzione conl'agenzia delle Entrate. Lalegge cheintroduce gli sconti fiscali per le imprese che fanno investimenti - diversa dalla più recente che introduce sgravi per chi assume - è stata approvata il4 novembre Le prossime tappe La convenzione servirà a stabilire i meccanismi di erogazione del credito di imposta.' All'Agenzia delle Entrate la Regione trasferirà entro due mesi i 120 milioni stanziati che serviranno alle compensazionifiscali e contributive a vantaggio degli imprenditori. Dopo, la Sogei creerà il software che gestiràinfonnaticamente le domande e gli sconti fiscali. Perquesfulti ma fase occorrernattendere alme- \, no fino al prossimo autunno. E, Michele Cimino, assessore regionale. 2 Giuseppe Lupo, Pd.3 Nino D'Asero, Pdl non a caso Gìuseppe Lupo, segretario del Pd, ha chiesto che «arrivi prestolaconvenzioneconl'agenzia delle Entrate)}. Mentre per Nino D'Asero, Pdl ufficiale, «occorre definire'una procedura che renda chiaro ogni momento del percorso, a cominciare dalla datra dì scadenza entro la quale presentare le domande)}. il voto bipartisan In commissione è arrivato un voto bipartisan per varare il decreto attuativo scritto dal dirigente del dipartimento Finanze, Salvo Taormina. E Infatti Lupo e i deputati GiovanlÙPanepinto ed Elio Galvagno sottolineano <di decisivo apporto del Pd per sbloccare queste risorse». n decreto indica le risarse assegnate dal governo -prelevate dai fondifas - e laloro distribuzione: «Si tratta - come ricorda Vincenzo Vinciullo del Pdi ufficiale - di 120 milioni. Di questi, 60 an- c dranno alle imprese manifatturie_ re, 24 alle imprese ubicate in zone agricole svantaggiate ed i 'rimanenti 36 milioni (30% della dotazione)andranno a tutte le altre imprese inserite in. graduatoria)). Il provvedimento Il credito di imposta permette di usufruire di sgravi fiscali (soprattutto Ires, Irpefe Irap) e conttibutivi, sia assistenziali che previdenziali. Beneficiari sono gli imprenditori che faranno investimenti per migliorare l'azienda. In particolare le imprese di trasformazione nel settore della pesca, le aziende agricole di trasformazione e commercializzazione dei prodotti equelle dei settori turistico e manufatturiero. Possono chiedere il credito di imposta anche le aziendedelsettore estrattivo e dei servizi n credito di imposta va da un minimo del 24% dell'investimento per grandi iinprese a un massimo del 50% per le piccole e medie imprese che decidono anche di associarsi. Per le singole pmi mediamente lo sconto è del 40%. Gli investimenti che consentono di accedere alle agevolazioni sono - per citare solo alcuni esempi -l'acquisto di beni strumentali, materiail e immateriail.

4 Rimpasto,no dell'ex Margherita E anche Lombardo ora rinuncia Genovese e Papania: avanti con questa giunta. Frena pure Mieciehè. Ma si tratta con rude Critiche da Cascio alombardo:. (lèun capo partito non unleadel' della maggioranza}). E per la pri~ ma volta ammette: <ilo alla presidenza della Regione~ Possibile». Giacii1to Pipitone PALERMO t)1'-;""~'.(ne parlerò con gli alleati)) aveva detto Lombardo martedì commentando le ipotesi di rimpasto in giunta. Eneiprimi colloqui ieri aromail governatore ha ricevuto solo no pesanti. È stato l'asse exmarghelitino'a tirare il freno a mano: «Per noi non è il momento di cambiare laghmtaha detto Francantomo Genovese al governatore - a meno che qualcuno non vada via>j, E a fine giomataanchelombardohafatto un passo indietro: «Tutte queste ipotesi- queste formule non mi appassionano. Credo che per OIa,sia il caso di pensare alle emergenze da affrontare in Sicilia». Quasi un'ora di faccia a faccia alla Camerafra Genovese e Loin~. bardo. E il no del primo segreta~ no siciliano del Pd ha un peso specifico notevoleperchè Geno~ vese è il presidente di quella corrente, Innovazioni, a cui si iscrive anche rotò Cardinale, l'unico fino a ora in pressingsu Lombcir ~ do peril cambio degli asse:ssori. La :frenata di Innovazioni - che conta unadecinadi deputati all'interno del gruppo Pd ~ è completata dal senatore Nino Papa Dia, vice presidente della corren~ te: ((Credo sia giusto sospendere le discussioni su unanuova giun~ 1 Raffaele Lombardo.2 Francesco Cascio.) Francantonio Genovese ta e permettere a quellain carica dilavorare alle emergenze che ri~ guardano i precari e la formazio~ ne professionale». L'asse Genavese-Papaniaha un punto diriferimento in giunta, l'assessore alla Formazione Mario Centonino. Lo stesso Centorrino nei giorni scorsi ha avuto un momento di frizione. col governatore, nato da una riunione con i sindacati che Lombardo ha portato avanti malgrado l'annunciata assenza dell'assessore. Ma ieri Papania ha prontamente smentito ipotesi di dimissioni o sostituzioni in giunta. Cosìcomel'Mpahafattosapere che non sarebbe all' ordine del giorno la staffetta framichele Cimino e Massimo Russo nel ruolo di vice presidente della Regione. Francesco Musotto ha dovuto precisario perchèin casapdl Sicilia l'ipotesi non è stata presa affatto bene. Lombardo nella tardissi..jmlserata di ietihaincontrato Dare Misuraca, co-fondatore del gruppo autonomo all'ars insiemeamiccichèe aifiniani. Nel- le ultime ore anche Miccimè avrebbe mostrato qualche per,. plessità sull'idea di portare avanti unrtmpasto acuiluistesso aveva lavorato la scorsa settimana trattando con CaraiIÌale. Micci- Sviluppo Italia Sicilia, al vertice arriva Belluardo i[i~"j:;:, Raffaele Lombardo ha nominato i nuovi vertici di una delle più importanti società regionali, Sviluppo Italia Sicilia. Alla guida della società che gestisce il prestito d'onore e gli altri finanziamenti per chi avvia un'attività d'impresa è arrivato un uomo dell'mpa: si tratta di Marco Belluardo, ex assessore comunale di Catania uscito dal Ia giunta nelle scorse settimane dopo il rimpasto operato dal sindaco Stancanelli. Belluardo è anche presidente provinciale etneo del Movimento cristiano lavoratori. Nel consiglio di amministrazione entrano anche Gianluca Galati e Renato Marino. Il primo è if: giovane capo di gabinetto di Raffaele Lòmbardo a Palazzo d'orleans, il secondo un esponente del movimenti di Francesco RuteUi, Api. In attesa della riduzione delle società partecipate, prevista dalla Finanziaria ma da attuare con decreto, Palazzo d'orleans ha però assegnato gli incarichi applicando quella riduzione dei! compensi approvata sempre nella manovra varata il primo maggio. AI presidente andrann050 mila euro lrirdi all'anno ai membri del Cda 25 mila. GIA.PI. chè ha chiesto anzi dilavorare soprattutto alla legge çli sempliìì~tione amministrativa, cavallo di battaglia del sottosegretario che.~. GiORNALE DI SICILIA però ieri all'ars ha fatto registra~ GIOVEDì 17 GIUGNO 2010 re il secondo scivolone consecutivo per assenza del governo. In questo scenario!'ipotesi più probabile in caso di rimpasto è quella che vede il solo ingresso dell'udc, con cmi contat-. ti sono serrati in qùesti giorni. Perchè Lombardo aumenterebbe i deputati che lo sostengono all'arso llpd nel frattempo prenderebbetempoinattesadeipassaggi giudiziari che coinvolgono Lombardo: questa Una dellemotivazioni delno dì Genovese e Papania. J\.1iccichè. terrebbe le posizioni chiave ìn giunta. Lombardo ha dovuto ancora.registrare le critiche del presidente dell'arsfrancesco Cascio, che lo ha 4efinito un capo partito piuttosto che un leader della maggioranza Cascio ha anche perla prima volta ammesso apertamente di guardare in prospettivaapalazzo d'orleans: (ilio fatto l'assessore, 11 vicepresidente, 11 capogruppo e il presidente dell' Ars quindi la presidenza della Regiohe ci può anche stare, ma per me Don è un problema esistenziale)}. Nella maratona di Lombardo aroma - con una tappa anche al Quirinale - c'è stato spazìo anche per un incontro col ministro dell'ambiente, Stefania Prestigiacomo: c'era anche il numero l dellil Protezione civile Guido Bertolaso. SuI tavolo l'ipotesi ormai scontata di un commissariamento della Regione per l' emergenzarifiuti Mossa che la stessa Regioneha chiesto per ave{"epoteri ampi che scavalchino lè procedure burocratiche che irrigidiscono l'azione. Ma l'eventuale ordinanza che il governo nazionale firmerebbe Don prevederà probabilmente fondi agghmtivi. E su questo Lombardo ha storto il naso: ((Ci diano almeno i fondi Fas. Ce lihanno promessi esattamente un anno fa..)).

5 Tappa nella Capitale del presidente. Tra gli obiettivi lanominaa commissario per i rifiuti Precari, Lombardo bussa aroma Tremonti non concede la deroga n ministro: spese aggiuntive a carico della Sicilia \ DAL tanto atteso incontro tra il governatore Raffaele Lombardo e il ministro dell'economia Giulio Tremanti non è arrivata alcuna soluzione definitiva al problema dei precari siciliani. Il superministro non hadatoaicun via libera a qualsiasi tipo di deroga al patto di stabilità degli enti locali, che consentirebbe di rinnovare almeno i contratti in scadenza. Lombardo ieri avrebbe invece in incassataunsìdimassimadaparte del ministro dell' AmbienteStefaniaPrestigiacomoperlasuanomina a commissario straordinario per l'emergenza rifiuti in Sicilia. La ~~ii",, dài'as_oaha d.eie'!lla~nega rel!;'o'!j!adimtw di f~~_~ Ma il nodo principale, non risolto ieri a Roma, riguarda comunque il futuro dei precari siciliani. A dfre il vero Tremanti non ha chiuso del tutto la porta, ma al momento una solu:' zione non c'è ancora: ieri il presi- Raffaele Lombardo con il ministro Giulio Tremonti dente della Regione, insieme all'assessore al Bilancio Michele Cimino, ha incontrato a lungo aroma il ministro dell'economia. Al quale ha sottolineato come il rinnovo dei contratti dei precari non preveda costi aggiuntivi per Comume Regione. Da Tremontinon è arrivata una chiusura netta, ma sono stati posti diversi paletti. II primo, che i saldi della manovra non si toccano e quindi la deroga non ci sarà. Il secondo è che comunque per i precari occorre che SullaTarsu il Pdl si compatta IN CONSIGLIO comunale torna la delibera per l'aumento della Tarsu: ieri sera l'aula si è riunita per riprendere ladiscussionesull'atto. Già venerdì scorso era stato votato l'emendamento che conferma l'aumento del 75 per cento e dà il via libera a nuova stangata dell'8 per cento. Il presidente di Sala delle Lapidi Alberto Campagna punta ad approvare la delibera entro lasettimana: «Poi dobqiamo passare al bilancio». Il Pdllealista, per il voto potrà contare sui ribelli, i consiglieri vicini a Gianfranco Miccichè. Ma l'opposizione insiste: «Delibera illegittima». Contrario anche l'mpa. lia~ GIOVEDì 17 GIUGNO 201 O la Regione garantisca eventuali sforamenti del patto da parte dei Comuni Insomma, nessuna soluzione al momento. TAnto che l'assessore lino elanza continua a lavorare alla soluzione parlamentare, con un emendamento condiviso da Pdl, Pd, Udc e Mpa già presentato in commissione Bilancio al Senato. Lombardo pare nori si aspettasse nulla di diversodatremonti,tantochemartedì dal suo blog esprimeva già il suo scetticismo: (.Auspico che tutti si uniscanoaisicilianienonsoloper fateinsiemequestabattaglia. Perché dall'altra parte avremo il Nord, la grande stampa, il governo e tantissimi parlamentaru>, Più fiducioso, dopo l'incontro di ieri, l'assessore Cimino: «Tremonti ha apprezzato il lavoro che stiamofacendoperrisanarelanostra finanza regionale e abbiamo stretto un patto di sincera collaborazione». Diverso il pensiero delsegretarid delpd, Lupo: «Il ministrotremontihasbattutoancoraunavoltalaportainfacciaalgoverno regionale, a questo punto chiediamo ai sindaci della Sicilia di farsi promotori di una grande manifestazione nazionale». Preoccupato è anche il sottosegretario Gianfranco Miccichè, che nel commentare in generale la~anovratremonti,haperòsot_ tolii1eato come «il governo nazionale,d~ve,cercare di venire il più possibile mcontro alle esigenze delle RegioIlli). Ma da Tremanti sarebbe arrivata un'altra cattiva notizia, que~ sta volta per l'assessore Cimino: i fondifasarriverannoinsiciliaso_ lo dopo il voto alsenato della manovra correttiva. «Tremonti sui Fas continua a wniliare la Sicil.iID))), attaccasergiod'antoni, deputato Pd. Dopo l'incontro con Tremanti, Lombardo è andato poi al ministero dell'ambiente. II governatore sarebbe riuscito a strappare al ministro Stefania Prestigiacomo l'assenso alla sua nomina a commissario straordinario per l' emergenza rifiuti in Sicilia.Maanchequiavrebbeincas_ sato un no netto all~ erogazione di fondistraordinaridaromanella sua intensa giornata romana, Lombardohapoicontinuatoain_ contrareesponenti politici per affrontare il tema della nuova giunta, smentendò, anche per bocca del suo capogruppo all'ars Musotto, quelli avuti nei gionti scorsi, in particolare con Salvatore Cardinale. Incontro, questo, che aveva creato molte fibrillazioni nel Pd siciliano. Non a caso mentre Lombardo passeggiava per i co~do~ della Camera, l'ex segretario del democratici FrancantonioGenoveseglihachiestolumi.I (tue si sono intrattenuti a lungo e Lombardo gli ha assicurato che «(non è in arrivo alcun nuovo go-.. verno regionale». Lombardo ha trovatoiltempoanchedinomina_ re il nuovo presidente di Sviluppo ItaliaSicilia: Marco Belluardo, ass~ssore uscente a Catania dopo il nmpasto voluto dastancanelli. a.fras.

6 -----~ -- Corriere deuasera Giovedì 17 Giugno 201.0,/ Mediazione L'ex ministro notato dal preiilier: non c'è avallo a una nuova giunta La,tela di Totò Cardinale \ 'che spaccailpd siciliano «Sì al governo con Lombardo».. Gli oppositori: parli Bersani ROMA - «Ci vorrebbe un governo del buonsenso». L'au Spicioè di Totò Cardinale, già ministro nel governo D'A!ema, attualmente senza incarichi nel :Pd, ma attivissimo nelle trattative per varare la quarta giunta di Raffaele Lombardo in due anni. «Governo del buonsenso?" Sarebbe un inciucio dei peggiori, quella di Cardinale è una provocazioiie - ribatte Enzo Bianco -. Se. Bersaoi Enzo lbiam"lc! «L'appoggio tartufesco del Pd locale a Lombardo è 'un'ambiguità intollerabile".., r non interviene e non dice una parola chiara, sono pronto ad azioni eclatanti: anche ad auto sospeuderroì». Acque agitate nel Pd sièiliano, cbe si è imbarcato in quello che alcuni definiscono un appoggio esterno non dichiarato a Lombardo e ora si trova a un bivio. Perché il governatore ha i suoi guai con la giustizia - è indagato per concorso esterno in associazione mafiosa -, ed è alleprese con l'enne-. sima possibile crisi, dovuta alla spaccatiira delpdllocale, diviso tra ilealisti Ca Berlusconi). e gli scissiol)ìsti capeggiati da Gianfranco Micciché; Proprio per evitare, il ritorno alle urne, sono in corso inco.ntrlfebbrili tra Palermo éroma ~ Negli ultimi giorrrl è spuntato "jj nome di CardiÌlale, che si è assunto il molo di mediatore. tralombardo e Micciché. Dinamismo sgradito a diversi esponenti del Pd. Lni ribattetranquillo: <<Sono abituato alle critiche, _ non mi preoccupano. lo non hocariche nel Pd, al quale sqno vicino, ma -che' non rappresento».. Vicino ma critico: <<Sento molto il disagio dell'aoima popoiare, oggettivameute trascurata. Con la mia associazione;' Innovazioni, cerchiamo di alzare il livello del dibattito>>:. C'è chi dice che Innovazioni sia il nucleo fondante di un futuro Pd scissionista, sul modello di quelio di Micciché. Del resto già oggi buona parte del Pd nell' Assembl~ regionaie. vota i provvedimenti delia giunta Lombardo: <<il fauno bene - èhiè, Classe 1948, Salvatore Cardinale (nella foto eòn~ la figlia Daniela) iniziirla sua carriera nella De. Tra i fondatori dél Ced, aderì poi al Ppi e infine al Pd. to staio ministro nei due governi D'Alema sostiene Cardinale -. Oggi il Pd supporta unprogramii:ta riformista: dalla riforma dei rifiuli, a quelia della casa, dall'acqua pubblica alla finanziari",>. Appoggio' che a Roma vivono con disagio, avvistando scenari foschi' sùl futiiro del Go" vernatore. Nei giorni scorsi si è avanzata l'ipotesi di un governo di soli tecnici C che però provocherebbe la fuga di Micciché)e di un governo di <<competentì», originale formulapolitica che consiste nella commistione di politici e di tecnici. Cardlnale è stato avvistato anche da Berlusconi: «lo posso vedere chiunque, per Caso o per cortesia, ina non impegno "

7 GIOVEDÌJ7 GIUGNO 2010 LA SICILIA «Bisogna tagliare tutte le spese improduttive)) PALERMO. Il sottosegretario alla Presidenza con delega alcipe, Gianfranco Miccichè, leader in Sicilia dei,ribell;" del Pdl, si schiera dal.la pàrte del premier Silv,io Berlusconi e del ministro dell'economia, Giulio. Tremanti, difendendo la manovra finanziaria di 24 miliardi di euro in due anni, cosi come imposto dalla grave crisi finanziaria europea. Manovra che è stata aspramente criticata dalla Conferenza dei ".. presidenti delle Regioni,senza distinzione di appartenenza al centrodestra _o al centrosinistra.,l'europa -'ha dichiarato Miccichè ~ ci chiede un sacrificio enorme e noi lo stiamo facendo perché abbiamo a cuore il futuro delle nuove generazioni. Il governo ha messo a punto una manovra necessari~ che non mette le -mani in tasca ai lavoratori e alle imprese, ma interviene sugli sprechi e "evasione». ((le regioni w ha aggiunto il sottosegretario allà, Presidenza - sono chiamate a fare uno sforzo supplementare, da loro ci attendiamo un atto di coraggio: bisogna saper tagliare le spese improduttive. rendere il sistema più competitivo sem;a eliminare o ridurre i servizi peri cittamni. Chi. riuscirà in questo avrà dimostrato ai pròpri elettori di saper bene. amministrare, avendo come untco interesse quello del territorio. Ma il governo deve fare anc~e I~ s~,a parte. cercando di ventr~ ti plu possibile_incontro alle estgenze delle regioni, agevolando, ad esempio quei processi virtuosi, come è certamente la sburoi:i:atizzazione. capaci - ha concluso - di creare sviluppq e. incidere molto piùin profondità e con maggiore efficacia di qualsiasi altra 'niisura)). Quellodella semplificazione amministrativa, dello' snelli mento delle procedure, è un problema che Miccichè pone con forza da oltré due anni: quando era ancora presidente dell' Ars, nel 2008, prima delle dimissioni da presidente della Regione di Totò Cuffaro, av~va. predisposto un. articolato disegno di legge per ridurre il ~eso.della., burocrazia che con I SUOI lacci e lacduoli è uno dei principali ostacoli. agli Investimenti ed allo sviluppo. Un disegno di legge per la semplificazione amministrativa, è già all'esamedell' Ars, ma. non e. quello che vorrebbe Miccichè che ha annunciato emendamenti da parte del gruppo pdl Sicilia. Più volte, pubblicamente, Micclchè,.ha detto:,se non si approva subito Il disegno di legge sulla semplificazione amministrativa, sono pronto a ritirare la mia. delegazione dal governo regionale». Un prowedimento da tempo sollecitato anche da Confindustria Sicilia che ha definito la ((bùrocrazia peggiore della mafia». L.M

8 I Or. Gl0ved'ì 17 Giugno 2010 N.165 Con la crisi in Cigs aziende N e12010 soffre r artigianato: quasi 20mila i lavoratori interessati dalla cassa in deroga Carmine Fatina ROMA f:if1.!j C'è un'immaginaria città, delle dimensioni di Padova o Trieste, interessata dalla cassa integrazione straordinaria, sospesa alle esili possibilità di ristrutturazione e riiancio di migliaia di aziende in crisi. Duecentodiecimila lavoratori, stando ai dati aggiornati al 2010, sperano in una ripresa improvvisa: sono dipendenti di aziende medie e grandi dell'industria manifatturiera che in numerosi casi sono alle prese con i tavoli' tecnici del ministero dello Sviluppo economico e del Lavoro. Inrapporto al numero diaddetti, i settori più colpiti sono i macchinari, il tessìle, l'automotive,la metallurgia; settanta le crisi considerate gravi per dimensioni aziendali e piani da implementare: dalla' Vinlys in Veneto e Sardegna alla Antonio Merloni in Umbria e nelle Marche. Casi ai quali si aggiunge un vasto arcipelago di aziende in amministrazione straordinaria: calcolando quelle ancora in esercizio, sono ciica i zomila lavoratori legati a mo doppio alle procedure della leggi Marzano e Prodi bis. A colpire ancora di più però, in quest' affresco di economia reale che cerca nuovo ossigeno, èil dato della cassa integrazione straordinaria in deroga introdotta un anno fa, più o meno di questi tem.l2ì, e diventata LO 5\fIW.I'I'0 ~td,,,,oillwj Dovranno essere definite le aree in cui operare con accordi di programma Si attende il nuovo ministro Saglia: ma non siamo fermi in poco tempo una ciambella di salvataggio per migliaia di aziende con meno di 15 dipendenti: Per l'esattezza, i decreti firmati fmo allo scorso febbraio segnalano casi di Cigs in deroga per un totale di lavoratori (il "tiraggio" risulta comunque in calo). Spesso sono microimprese a conduzione familiare che si sonòscopertevulnerabilidifronte al credito che scarseggia, alle commesse che latitano e ai pagamenti che incombono., È un atlante dell'italia che arranca: artigiani di distretti industriali, in Toscana come in Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna; piccoliimprendi' tori del tessile, ditte di trasporto e trasloco, centri estetici, agenzie turistiche al Sud. Eppure, conle crisi che si diffondono come un virus inarrestabile, al ministero dello Sviluppo economico.mancaancora il titolare e prosegue l'interim del premier Silvio Berlusconi. Voci, adesso, ritengono possibile che il successore di Scajola non venga nominato prima di settembre «ma tutto questo - tiene a precisare Stefano Saglia, sottosegretario con delega ai tavoli di crisi - 'non sta bloccando la nostra attività, si continua a lavorare a pieno ritmo». Per ora è stato pubblicato snlla Gazzetta ufficiale il decreto ininisteriale che fissa i criteri per la nuova individuazione delle aree di crisi industriale, quelle che beneficiano delle agevolazioni della legge 181 e. quelle «complesse» per le quali dovranno essere attivati accordi di programma. La direzione generale del ministero per la politica industriale. guidata da Andrea Bianchi, continua intanto ad aggiornare i database che confluiranno nel portale "Statindustria" e serviranno per censire le situazioni più critiche. Di dati ce ne sono in abbondanza,il problema è semrnaiindìviduare gli strumenti e, a maggiorragione,lerisorse.llprosciugamento del tesoretto F as non harisparmiato nemmeno le aree di crisi: circa 2.5 miliardi destinati alle bonifiche di ex aree industrialisisonovolatilizzati,inbuona parte per far fronte all'emergenza dell'abruzzo, e non c'è in vista un nuovo finanziamento. «Per le grandi imprese - spiega AndreaBianchi-sipuntaagliaccordi di programma per i quali 'contiamo di utilizzare circa 300 milioni di una vecchia delibera Cipe del giugno 2009». Una dote che però ha disponibilità di cassa soprattutto nelzo12 e che dovrà, accontèitare un bel po' di "pretendenti": la Vìnlys, la Natuzziéilpolodelmobileimbòttito, il tessile di Prato. Termini Imerese e l"indotto di Pomigliano d'arco, il polo tessile-abbig1iamento-calzature del Salento. ID RIPROOUZIONE RISERVATA Le crisi per regione Dati 2010* ~ A~iende in Cigs neu'industria manifatturiera!jb Aziende con Cigs in deroga

9 I Il SuinI< Or. Giovedì 17 Giugno2010 N.165 Opere. Bloccati 36 miliardi Allarme dell'ance sui fondi per il Sud Alessandro Arona della Campania, il6-7% di Cala NAPOLI bria, Sicilia, Abruzzo, Puglia, *"" Una quota consistente del Molise, e ih6-17%di Basilicata le risorse perlo sviluppo delle e Sardegna. «Serve maggiore aree svantaggiate nel periodo.responsabilità- ha chiesto An- 2007'2013, 36 miliardi su 90 gelo De Cesare, presidente Co (40%), è destit]ata nei pro,.mitato Mez2ogiorno dell'angraromistatali e regionali ain- ce - capacitàeimpegno da par vestiroenti in infrastrutture e te delle istituzioni del Sud». costruzioni. Un "tesoretto" <dn una fase - ha aggiunto il che potrebbe svolgere un imo presidenteancenazionalepa portante ruolo anti-crisi. Ma 010 Buzzetti - in cui sarebbe gran parte di queste risorse 80- necessario immettere liquidino ancora ferme, non spese o tà, assistiamo, invece, da anni, addirittura non prograjnmate. alsistematico ritardo nei paga- Idatieilgridod'aliarmearri-. menti. Occorre alleggerire il vano dall'ance, che nella terza Patto di stabilità - ha proposto tappa "territoriale" delle Assi Buzzetii - coinvolgendo la se delle costruzioni, ieri a N a- Cassa depositi e prestiti e CODpoli, ha incalzato sia il Gover- sentendo alle imprese di comno chele Regioni. L'Ance sotto- pensare crediti e debiti verso linea che i 12,3 miliardi del Fas la Pa». Il presidente della Reinfrastrutture nazionale, pro gione Puglia, Nichi Vendola, giaoomati nel giugno 2009, si presentealconvegnodinaposono tradotti in cantieri solo li, ha trovato piena intesa con per 1'8% circa delle risorse. La l'ancenelladenunciadelblocparte regionale, po~ i Par/Fas co dei fondi Fas da parte del (n miliardi perle infrastruttu- Governo, spiegando anche, re delsud),sonocome,notofer- d'accordo con il governatore mi da oltre un anno alle soglie della Campania Stefano Caldo del Cipe. Ma l'ance ha messo ro, che il ritardo nella spesa nel mirino anche le Regioni,ri- dei fondi europei dipende in portando i dati del livello di buona parte dai vincoli d,el Pat spesa dei piani regionali Fesr, to di stabilità. oscillanti al 30 aprile tra il 40/0

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

17 ottobre 2012 LA SICILIA Pagina 1 di 1

17 ottobre 2012 LA SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 LA SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 GIORNALE DI SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 MF SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 IL MODERATORE Pagina 1 di 1 Ance Sicilia: Dopo le Regionali

Dettagli

17 ottobre 2012 LA SICILIA Pagina 1 di 1

17 ottobre 2012 LA SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 LA SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 GIORNALE DI SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 MF SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 QUOTIDIANO DI SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 IL

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO 2 RAPPORTO UIL SUI COSTI DELLA POLITICA (LUGLIO 2012) COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO OLTRE 1,1 MILIONI DI PERSONE VIVONO DI POLITICA, IL 4,9% DEL TOTALE

Dettagli

24 aprile 2013 GAZZETTA DEL SUD Pagina 1 di 1

24 aprile 2013 GAZZETTA DEL SUD Pagina 1 di 1 24 aprile 2013 GAZZETTA DEL SUD Pagina 1 di 1 24 aprile 2013 GIORNALE DI SICILIA Pagina 1 di 1 24 aprile 2013 MF SICILIA Pagina 1 di 1 24 aprile 2013 LIBERO 24 X 7 Pagina 1 di 1 UN BALZELLO CHE AGGRAVERÀ

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI CENTRALI E TERRITORIALI DELLA REPUBBLICA COSTA 6,4 MILIARDI DI EURO (209

Dettagli

CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI

CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI Secondo le nostre stime, sono oltre 1,3 milioni le persone che vivono direttamente, o indirettamente, di politica.

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7 1/7 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECIRE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE MARTEDÌ 14 LUGLIO 2009 PRESIDENZA

Dettagli

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola MILENA GABANELLI IN STUDIO Buonasera, l inchiesta di oggi è dedicata al centro unico di spesa di tutti gli uffici pubblici: se invece di comprare una sedia ne compro mille

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta, 44 Tel.: 091/333114/324724 Fax: 091/6112913 C.F. 80029280825 - info@ancesicilia.it www.ancesicilia.it La Rassegna Stampa

Dettagli

l'unione delle province siciliane 18 gennaio 2010 pag. 0 ANNO XXVIII - N 1 Palermo, 18 Gennaio 2010

l'unione delle province siciliane 18 gennaio 2010 pag. 0 ANNO XXVIII - N 1 Palermo, 18 Gennaio 2010 l'unione delle province siciliane 18 gennaio 2010 pag. 0 ANNO XXVIII - N 1 Palermo, 18 Gennaio 2010 IN QUESTO NUMERO Nota dell Urps all Assessore alle AA.LL. / ERRATA APPLICAZIONE NEL D.A. DELL ASSEGNAZIONE

Dettagli

GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia Milano Finanze LA SICILIA Agenzia ITALIA RASSEGNA STAMPA 9-5-2014

GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia Milano Finanze LA SICILIA Agenzia ITALIA RASSEGNA STAMPA 9-5-2014 GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia Milano Finanze LA SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Italia Oggi Agenzia ITALPRESS Agenzia ADNKRONOS RASSEGNA STAMPA 9-5-2014 II Giornale CENTQNO VE

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

INDICE RASSEGNA STAMPA AMBIENTE PROTEZIONE CIVILE. Pagina I. Indice Rassegna Stampa

INDICE RASSEGNA STAMPA AMBIENTE PROTEZIONE CIVILE. Pagina I. Indice Rassegna Stampa INDICE RASSEGNA STAMPA AMBIENTE Gazzettino 18/11/14 P. 6 A rischio 6.600 comuni, in Friuli il 92% 1 PROTEZIONE CIVILE Gazzettino 18/11/14 P. 6 L'Italia è fragile, sono 6.600 i comuni a rischio 2 Gazzettino

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA Scuola, si chiudono con successo le iscrizioni on line: 1,557.601 milioni di domande registrate, il 99,3% Quasi

Dettagli

IL MERCATO DEL CREDITO NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI

IL MERCATO DEL CREDITO NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e centro studi IL MERCATO DEL CREDITO NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI I dati della Banca d Italia sul mercato del credito mostrano un diverso andamento per quanto riguarda i mutui

Dettagli

Chi manovra? La calura di questa seconda metà d'agosto non ferma l'attività del SAP che sta seguendo e monitorando. La vera battaglia si combatte

Chi manovra? La calura di questa seconda metà d'agosto non ferma l'attività del SAP che sta seguendo e monitorando. La vera battaglia si combatte 34 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una vera Europa sociale ed un altra politica industriale Roma Camera dei Deputati 14 Gennaio 2015 Maurizio LANDINI segretario generale

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL Simulazioni elettorali sulla base del più recente sondaggio sulle intenzioni di voto - A cura di Piercamillo Falasca, 9 dicembre 2010 SINTESI Le elezioni anticipate

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

COMMISSIONE SPECIALE PER L'ESAME DI ATTI DEL GOVERNO AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE DR. ATTUO BEFERA

COMMISSIONE SPECIALE PER L'ESAME DI ATTI DEL GOVERNO AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE DR. ATTUO BEFERA COMMISSIONE SPECIALE PER L'ESAME DI ATTI DEL GOVERNO AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE DR. ATTUO BEFERA 17 APRILE 2013 Signor Presidente, Signori Senatori e Signori Deputati. Vi ringrazio

Dettagli

Stella (Confprofessioni): bene incentivi Mise ma partita su fondi Ue

Stella (Confprofessioni): bene incentivi Mise ma partita su fondi Ue 16 aprile 2015 Stella (Confprofessioni): bene incentivi Mise ma partita su fondi Ue Articolo pubblicato il: 16/04/2015 "Benissimo gli incentivi e gli strumenti per la crescita, ma lo strumento principe

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Rinnovo Convenzione CNA Confartigianato e Banche

RASSEGNA STAMPA Rinnovo Convenzione CNA Confartigianato e Banche RASSEGNA STAMPA Rinnovo Convenzione CNA Confartigianato e Banche Bologna, 23 settembre 2009 (ER) BANCHE. CNA RINNOVA CONVENZIONE PER RIDURRE COSTO DEL DENARO GLI IMPRENDITORI SONO PREOCCUPATI: I PRESTITI

Dettagli

COMMISSIONI RIUNITE. I (Affari costituzionali, della Presidenza del Consiglio e interni) e XII (Affari sociali)

COMMISSIONI RIUNITE. I (Affari costituzionali, della Presidenza del Consiglio e interni) e XII (Affari sociali) Martedì 15 febbraio 2011 3 Commissioni riunite I e XII COMMISSIONI RIUNITE I (Affari costituzionali, della Presidenza del Consiglio e interni) e XII (Affari sociali) S O M M A R I O SEDE REFERENTE: Istituzione

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e 2013 Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e CGIL, CISL, UIL Siamo il Fondo della formazione delle

Dettagli

Sindacato Padano - SIN. PA.

Sindacato Padano - SIN. PA. Illustrazione ddl iniziativa popolare "Garanzia delle pensioni di anzianità con quaranta anni di contributi e delle pensioni di vecchiaia" Marzo 2012 Voglio illustrare il disegno di legge di iniziativa

Dettagli

Rassegna Stampa. Venerdì 11 Aprile 2014

Rassegna Stampa. Venerdì 11 Aprile 2014 Rassegna Stampa 11 Aprile 2014 Sommario Testata Data Pag. Titolo p. 1. Previdenza Sole 24 Ore (Il) 11 Relazioni industriali - Welfare di distretto a Prato (Pieraccini Silvia) Sole 24 Ore (Il) 26 Il fisco

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it 8 APRILE 2014 ASSEMBLEA DEL SISTEMA ANCE SICILIANO NOTIZIE La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta,

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011 CONSIGLIO COMUNALE DEL 12/01/2011

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011 CONSIGLIO COMUNALE DEL 12/01/2011 RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011 CONSIGLIO COMUNALE DEL 12/01/2011 L allarme che qualche mese fa avevamo lanciato sui tagli ai comuni oggi è diventato certezza, e non è stata cosa semplice, per

Dettagli

ESTRATTO VERBALE SEDUTA DEL 4 Giugno 01 Presidenza della Giunta Regionale - Sala della Giunta Ore 11,00

ESTRATTO VERBALE SEDUTA DEL 4 Giugno 01 Presidenza della Giunta Regionale - Sala della Giunta Ore 11,00 ESTRATTO VERBALE SEDUTA DEL 4 Giugno 01 Presidenza della Giunta Regionale - Sala della Giunta Ore 11,00 Presiede Claudio Martini, Presidente della Regione: rivolge un indirizzo di saluto e comunica che

Dettagli

- RADIO RADICALE 7 milioni nel 2012 per l emittente per la trasmissione delle sedute del Parlamento.

- RADIO RADICALE 7 milioni nel 2012 per l emittente per la trasmissione delle sedute del Parlamento. Via libera al Milleproroghe Ecco le misure del decreto Roma Il governo ottiene alla Camera la fiducia sul decreto Milleproroghe, conservando sostanzialmente i numeri incassati dalla manovra di dicembre.

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

SEDUTA DI MERCOLEDÌ 3 DICEMBRE 2008

SEDUTA DI MERCOLEDÌ 3 DICEMBRE 2008 Atti Parlamentari 1 Camera Deputati Senato Repubblica COMITATO PARLAMENTARE DI CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELL ACCORDO DI SCHENGEN, DI VIGILANZA SULL ATTIVITÀ DI EUROPOL, DI CON- TROLLO E VIGILANZA IN MATERIA

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta, 44 Tel.: 091/333114/324724 Fax: 091/6193528 C.F. 80029280825 - info@ancesicilia.it www.ancesicilia.it La Rassegna Stampa

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta, 44 Tel.: 091/333114/324724 Fax: 091/6193528 C.F. 80029280825 - info@ancesicilia.it www.ancesicilia.it La Rassegna Stampa

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

I primi 100 giorni della Giunta Maroni

I primi 100 giorni della Giunta Maroni I primi 100 giorni della Giunta Maroni Il bilancio dei primi cento giorni della giunta Maroni non è positivo: la svolta promessa non c è stata, il nuovo corso è la continuazione di quello formigoniano.

Dettagli

PA: I PEGGIORI PAGATORI SONO I COMUNI

PA: I PEGGIORI PAGATORI SONO I COMUNI PA: I PEGGIORI PAGATORI SONO I COMUNI Record negativo in quello di Catanzaro (144 giorni di ritardo). Male anche l Asl del Molise (126 giorni oltre la scadenza) e il Ministero dell Economia (82 giorni

Dettagli

A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi. 8 novembre 2013

A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi. 8 novembre 2013 INVESTIMENTI DEGLI ENTI TERRITORIALI E PATTO DI STABILITA INTERNO - L incompatibilità dei vincoli di finanza pubblica con una politica di sviluppo del territorio A cura della Direzione Affari Economici

Dettagli

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Alfredo Bertelli Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Il convegno organizzato oggi dalla Prefettura di Bologna rappresenta un occasione importante di confronto. Proprio per

Dettagli

Data: 26 Ottobre 2012 Snag

Data: 26 Ottobre 2012 Snag Data: 26 Ottobre 2012 Snag EDITORIA: GIORNALAI,NIENTE ACCORDO SU ABBONAMENTO IN EDICOLA SNAG, SINAGI, UILTUCS E USIAGI ABBANDONANO TAVOLO CON FIEG (ANSA) - ROMA, 26 OTT - Niente accordo tra i sindacati

Dettagli

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE.

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE. Comune di Rometta Provincia di Messina DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE N.37 del 15/11/2010 OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE

Dettagli

Gruppo consiliare Verdi per i valori

Gruppo consiliare Verdi per i valori Presidente, colleghi, il sistema educativo di istruzione e formazione è materia tra le più importanti per qualunque Paese, e come tale dovrebbe essere trattato, in quanto asse portante di ogni possibile

Dettagli

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e 2014 Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e CGIL, CISL, UIL Siamo il Fondo della formazione delle

Dettagli

IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING

IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING EDILIZIA PRIVATA SOCIALE, LA SFIDA DEI FONDI IMMOBILIARI (AGI) - Palermo, 8 mar. - Si e' svolto oggi presso la Fondazione

Dettagli

LA LEGGE DI STABILITA 2014-2016: IL MAXIEMENDAMENTO DEL GOVERNO

LA LEGGE DI STABILITA 2014-2016: IL MAXIEMENDAMENTO DEL GOVERNO 478 LA LEGGE DI STABILITA 2014-2016: IL MAXIEMENDAMENTO DEL GOVERNO 29 novembre 2013 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

Emergenza credito anche per le libere professioni

Emergenza credito anche per le libere professioni Lunedì 18 marzo 2013 Emergenza credito anche per le libere professioni È allarmante il quadro economico delle professioni che è emerso nel corso del consiglio di amministrazione di Fidiprof Nord e di Fidiprof

Dettagli

SICUREZZA: SINDACATI INCONTRANO ALFANO E CESA, DA GOVERNO SILENZIO ASSORDANTE

SICUREZZA: SINDACATI INCONTRANO ALFANO E CESA, DA GOVERNO SILENZIO ASSORDANTE PENSIONI: SINDACATI COMPARTO SICUREZZA VEDONO ALFANO E CESA PENSIONI: SINDACATI COMPARTO SICUREZZA VEDONO ALFANO E CESA DOMANI BERSANI, PREOCCUPAZIONE SU SCELTE GOVERNO (ANSA) - ROMA, 18 APR - ''Molto

Dettagli

La rivolta di regioni ed enti locali contro il ritorno alla tesoreria unica

La rivolta di regioni ed enti locali contro il ritorno alla tesoreria unica 1 di 6 04/03/2012 21:47 Quotidiano di Informazione Giuridica Diretto da Avv. Carmelo Giurdanella 2 marzo 2012, 16:30 La rivolta di regioni ed enti locali contro il ritorno alla tesoreria unica Le iniziative

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle regioni per implementare il progetto nel territorio

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle regioni per implementare il progetto nel territorio COMUNICATO STAMPA Garanzia Giovani: sono 119.092 i giovani che si sono registrati, 13.770 sono stati già convocati dai servizi per il lavoro e 5.860 hanno già ricevuto il primo colloquio di orientamento;

Dettagli

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese FORUM RIVISTA DELLA CNA DI EMILIA ROMAGNA MARCHE TOSCANA UMBRIA Le politiche femminili nelle regioni del centro nord Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese a cura di Paola Morini Responsabile

Dettagli

... e i pagamenti delle imprese ... G e n n a i o 2 0 1 413

... e i pagamenti delle imprese ... G e n n a i o 2 0 1 413 ...... Osservatorio sui protesti...... G e n n a i o 2 0 1 4 Osservatorio sui protesti In calo i mancati pagamenti e i gravi ritardi delle imprese... Sintesi dei risultati Nel terzo trimestre del i dati

Dettagli

Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte

Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte BERGAMO / L Oriocenter, centro commerciale a Bergamo, prolungherà grazie agli effetti della manovra Monti il suo orario di apertura fino a mezzanotte

Dettagli

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A X I I I L E G I S L A T U R A 8 a COMMISSIONE PERMANENTE (Lavori pubblici, comunicazioni) 4 o R e s o c o n t o s t e n o g r a f i c o SEDUTA DI MARTEDÌ 5 NOVEMBRE

Dettagli

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA SI PUBBLICA DI REGOLA IL VENERDI PARTE PRIMA Palermo - Venerdì, 28 marzo 2011

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA SI PUBBLICA DI REGOLA IL VENERDI PARTE PRIMA Palermo - Venerdì, 28 marzo 2011 Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 13 del 28 marzo 2014 (n. 12) REPUBBLICA ITALIANA Anno 68 - Numero 13 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA SI PUBBLICA

Dettagli

RASSEGNA STAMPA TAGLI AL SOCIALE DEL COMUNE DI ROMA. 17 LUGLIO 2014 e giorni seguenti

RASSEGNA STAMPA TAGLI AL SOCIALE DEL COMUNE DI ROMA. 17 LUGLIO 2014 e giorni seguenti RASSEGNA STAMPA TAGLI AL SOCIALE DEL COMUNE DI ROMA 17 LUGLIO 2014 e giorni seguenti TELEVISIONI Trasmissione 56 Live : in studio: Francesca Danese e Claudio Cippitelli Conferenza stampa Social Pride,

Dettagli

Capitolo 10. Elezioni

Capitolo 10. Elezioni Capitolo 10 Elezioni 10. Elezioni I dati presentati si riferiscono alle principali consultazioni che si sono tenute in Italia nel corso del 2013. Nei mesi tra febbraio e giugno, i cittadini italiani sono

Dettagli

SPECIALE 2X1000. APPELLO AL CETO MEDIO Destinate il vostro due per mille a Forza Italia entro il 30 settembre!

SPECIALE 2X1000. APPELLO AL CETO MEDIO Destinate il vostro due per mille a Forza Italia entro il 30 settembre! SPECIALE 2X1000 APPELLO AL CETO MEDIO Destinate il vostro due per mille a Forza Italia entro il 30 settembre! PASSAPAROLA! Ti ricordiamo di indicare la quota del 2x1000 Irpef in favore di Forza Italia

Dettagli

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI 1057 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: Editoriale de Il Giornale, 1 novembre 2015 1 novembre 2015 a cura di Renato Brunetta 2 Era fine agosto e la confusione

Dettagli

26/8/2014 www.uffstampa.provincia.tn.it/csw/c_stampa.nsf/comunicatiperstampa/74a75c0d6e3f2040c1257d3c0024d6a9?opendocument

26/8/2014 www.uffstampa.provincia.tn.it/csw/c_stampa.nsf/comunicatiperstampa/74a75c0d6e3f2040c1257d3c0024d6a9?opendocument 26/8/2014 www.uffstampa.provincia.tn.it/csw/c_stampa.nsf/comunicatiperstampa/74a75c0d6e3f2040c1257d3c0024d6a9?opendocument Approvati i criteri per i beneficiari e la durata REDDITO DI ATTIVAZIONE: 28 MILIONI

Dettagli

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 Contributi di licenziamento, nuova Aspi, «decantierizzazione». La macchina

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE NIMBY FORUM - terza edizione ANDARE OLTRE IL GIARDINO INFRASTRUTTURE E CONSENSO PER UNO SVILUPPO DURATURO

CONVEGNO NAZIONALE NIMBY FORUM - terza edizione ANDARE OLTRE IL GIARDINO INFRASTRUTTURE E CONSENSO PER UNO SVILUPPO DURATURO CONVEGNO NAZIONALE NIMBY FORUM - terza edizione ANDARE OLTRE IL GIARDINO INFRASTRUTTURE E CONSENSO PER UNO SVILUPPO DURATURO SINTESI OSSERVATORIO MEDIA NIMBY FORUM - III EDIZIONE Dall analisi dell Osservatorio

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI GIOVEDÌ 16 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI GIOVEDÌ 16 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI CAMERA DEI DEPUTATI 1/8 SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle Regioni per implementare il progetto nel territorio

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle Regioni per implementare il progetto nel territorio COMUNICATO STAMPA Garanzia Giovani, i nuovi dati: sono 169.076 i giovani che si sono registrati, 36.566 sono stati già convocati dai servizi per il lavoro e 23.469 hanno già ricevuto il primo colloquio

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 12

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 12 XVII LEGISLATURA Giunte e Commissioni RESOCONTO STENOGRAFICO n. 12 11ª COMMISSIONE PERMANENTE (Lavoro, previdenza sociale) INTERROGAZIONI 43ª seduta: giovedì 12 dicembre 2013 Presidenza della vice presidente

Dettagli

COMUNE DI COLOGNO MONZESE. Rassegna Stampa del 21/10/2011

COMUNE DI COLOGNO MONZESE. Rassegna Stampa del 21/10/2011 COMUNE DI COLOGNO MONZESE Rassegna Stampa del 21/10/2011 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MARIO PEPE (PD)

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MARIO PEPE (PD) Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5318 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MARIO PEPE (PD) Disposizioni concernenti l erogazione di prestiti d onore e agevolazioni

Dettagli

Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Tariffazione, regolazione, ruolo di pubblico e privato

Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Tariffazione, regolazione, ruolo di pubblico e privato Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Marisa Abbondanzieri, Presidente A.N.E.A. Pagina 1 di 4 Il compito che mi è stato assegnato è quello di fare una riflessione sul futuro degli ATO nel nuovo contesto

Dettagli

OLTRE LA CRISI? NON ANCORA

OLTRE LA CRISI? NON ANCORA OLTRE LA CRISI? NON ANCORA Le PMI dell Emilia Romagna nella doppia morsa della stretta creditizia e del ritardo dei pagamenti Allarme occupazione: a rischio la sua tenuta Bologna, 17 Novembre 2009 Ricerche

Dettagli

Analisi del mercato delle auto

Analisi del mercato delle auto Analisi del mercato delle auto Le immatricolazioni ripartono grazie alla necessità di sostituire il vecchio parco di auto non catalizzate. La scomparsa imminente della benzina super fa crescere le vendite,

Dettagli

Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva

Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva Un giorno in SENATO Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva Presentazione L iter di una legge inizia con la presentazione, al Senato o alla Camera, di un progetto di legge;

Dettagli

SCUOLA il provvedimento in sintesi

SCUOLA il provvedimento in sintesi la buona SCUOLA il provvedimento in sintesi Un offerta formativa più ricca e flessibile per gli studenti. Un piano straordinario di assunzioni per oltre 100.000 insegnanti. risorse stabili per la formazione

Dettagli

SUL REFERENDUM DI BOLOGNA CHE CHIEDE DI ELIMINARE I CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PARITARIE

SUL REFERENDUM DI BOLOGNA CHE CHIEDE DI ELIMINARE I CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PARITARIE COMUNICATO STAMPA SUL REFERENDUM DI BOLOGNA CHE CHIEDE DI ELIMINARE I CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PARITARIE Roma, 11 gennaio Il 26 maggio prossimo i cittadini bolognesi saranno chiamati al voto per un referendum

Dettagli

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Signor Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, Signor Presidente

Dettagli

Banca Popolare Etica. Roberto Guerra direttore filiale di Bari Banca popolare Etica. L interesse più alto è quello di tutti. Venerdì 1 giugno 2012

Banca Popolare Etica. Roberto Guerra direttore filiale di Bari Banca popolare Etica. L interesse più alto è quello di tutti. Venerdì 1 giugno 2012 Banca Popolare Etica L interesse più alto è quello di tutti Roberto Guerra direttore filiale di Bari Banca popolare Etica Venerdì 1 giugno 2012 Banca popolare Etica È punto di incontro tra: risparmiatori

Dettagli

L utilizzo dell Analisi Impatto della Regolazione AIR nelle regioni italiane

L utilizzo dell Analisi Impatto della Regolazione AIR nelle regioni italiane NUVV Regione Lazio L utilizzo dell Analisi Impatto della Regolazione AIR nelle regioni italiane Premessa Il presente rapporto fa parte di un filone di attività in seno al Nucleo di valutazione degli investimenti

Dettagli

Settesoli e Selinunte: Quando lo stato rifiuta l'aiuto del privato

Settesoli e Selinunte: Quando lo stato rifiuta l'aiuto del privato Settesoli e Selinunte: Quando lo stato rifiuta l'aiuto del privato Cronologia dei fatti del progetto Settesoli Sostiene Selinunte Agosto 2014 Novembre 2015 Il presente dossier vuole riassumere gli impegni

Dettagli

Quirinale, grazia al Cav? 'Segno di analfabetismo'

Quirinale, grazia al Cav? 'Segno di analfabetismo' http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/daassociare/2013/03/19/pd-verso-speranza-zanda-capigruppo-camera-senato_8425205.html Pagina 1 di 5 Il sito Internet dell'agenzia ANSA Speciali Quirinale, grazia

Dettagli

Zone omogenee e governance territoriale

Zone omogenee e governance territoriale Zone omogenee e governance territoriale Laboratorio Formez-ANCI-UPL 9 novembre 2015 Martino Mazzoleni professore associato di Scienza Politica Università Cattolica del Sacro Cuore INDICE 1. L attuazione

Dettagli

BREVE GUIDA ALLE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO a cura dei Cobas Scuola

BREVE GUIDA ALLE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO a cura dei Cobas Scuola BREVE GUIDA ALLE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO a cura dei Cobas Scuola Il corretto funzionamento degli Organi Collegiali, nonostante limiti e difetti, è oggi un importante presupposto per una partecipazione

Dettagli

Come va la nostra Sanità?

Come va la nostra Sanità? Come va la nostra Sanità? Dopo un lungo periodo di commissariamento imposto dai governi centrali per correggere gli sprechi di molte regioni,quasi sempre meridionali, la Campania, per bocca del suo governatore,

Dettagli

1 di 2 10/07/2009 17.19

1 di 2 10/07/2009 17.19 1 di 2 10/07/2009 17.19 Lunedì 13 dibatti alla Camera sui crisi e pari opportunità Venezia, domani seminario Cgil su federalismo fiscale Banche: Falcri-Confsal, valorizzare dipendenti per rapporto virtuoso

Dettagli

Reagire alla crisi: Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE

Reagire alla crisi: Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE Reagire alla crisi: 610 Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE 10 Reagire alla crisi Se sei un imprenditore e hai bisogno di nuovi finanziamenti o

Dettagli

IL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE CORSO BASE DI FORMAZIONE

IL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE CORSO BASE DI FORMAZIONE IL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE CORSO BASE DI FORMAZIONE «IL VOLONTARIATO E UN TEMPO LIBERATO DA ALTRE CURE» Madre Teresa CHI HA INVENTATO IL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE IN ITALIA? FIRENZE

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA Dati: 2012, 2013, 2014, 1 Semestre 2015 A cura di LINK LAB

OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA Dati: 2012, 2013, 2014, 1 Semestre 2015 A cura di LINK LAB Sezione SUICIDI PER CRISI ECONOMICA OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA Dati: 2012, 201, 2014, 1 Semestre 2015 A cura di LINK LAB (Laboratorio di Ricerca Socio Economica dell'università degli Studi

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 Politica locale 23/01/2015 La Repubblica (ed. Bologna) Pagina 7 SILVIA BIGNAMI Riforme, i renziani ai dissidenti Pd:

Dettagli

Relazione al bilancio 2012

Relazione al bilancio 2012 Relazione al bilancio 2012 L assemblea di oggi rappresenta una tappa importante sul cammino della nostra associazione in quanto segna un passaggio importante sulla sua esistenza e più ogni altro elemento

Dettagli

AGENZIE Rassegna Stampa IKON Comunicazione

AGENZIE Rassegna Stampa IKON Comunicazione AGENZIE Adnkronos lunedì 14 aprile 2014 Adnkronos lunedì 14 aprile 2014 Adnkronos lunedì 14 aprile 2014 Adnkronos lunedì 14 aprile 2014 Adnkronos lunedì 14 aprile 2014 Adnkronos lunedì 14 aprile 2014 Ansa

Dettagli