RIFIUTI. III Convegno Nazionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RIFIUTI. III Convegno Nazionale"

Transcript

1 L evento specifico per i Referenti della gestione rifiuti delle Strutture Sanitarie e Socio-Sanitarie 16 Crediti ECM per Medici, Infermieri, Biologi, Chimici, Tecnici della Prevenzione Milano, 25 e 26 ottobre 2011 Atahotel Executive III Convegno Nazionale RIFIUTI sui SANITARI Aggiornamento sul SISTRI e presentazione dei modelli gestionali e organizzativi di eccellenza in Italia e in Europa: 22 testimonianze in programma Le 10 BEST PRACTICE ITALIANE in agenda K. P. Biermann, Direzione di Presidio, Azienda Ospedaliero-Universitaria Anna Meyer M. Di Mattia, Tecnico senior, Regione Toscana - Agenzia Regionale Recupero Risorse P. Errico, Direttore Sanitario, Pia Fondazione di Culto e di Religione Card. G. Panico C. Ghetti, Dirigente Fisico, Azienda Ospedaliero - Universitaria di Parma L. Grasso, Direttore Amministrativo, Ospedali Galliera di Genova P. Lanfranco, Direzione Sanitaria, Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza R. Lodi, Responsabile Igiene Ambientale, Policlinico San Matteo di Pavia M. Malescio/M. Bernazzani, Servizio Prevenzione e I. O., Ospedale Maggiore Policlinico di Milano V. Molese, Direttore Sanitario, Fondazione CNR Regione Toscana Gabriele Monasterio A. Venturi Casadei, Direzione Medica di Presidio, AUSL di Cesena P. Tassoni, U. O. di Sicurezza e Igiene Ospedaliera, Nuovo Ospedale Sant Agostino Estense di Modena SCONTO di 300 iscrivendosi entro il 26 agosto 2011 Le 4 Esclusive Testimonianze dalla Sanità Europea! SVEZIA J. O. Sundqvist, Swedish Environmental Research Institute BELGIO C. Woiche, Erasmus Hospital GERMANIA T. Voigt, Charité - Universitätsmedizin Berlin PORTOGALLO F. Retamero, SRCL Portugal, Stericycle Portugal Si ringrazia Il convegno si rivolge in particolare a: Responsabile/Referente della gestione rifiuti Capo Sala/Infermiere addetto alla gestione rifiuti Resp. Ufficio Igiene Ambientale / Igiene Ospedaliera Direttore Sanitario/Medico Resp. Economato/Provveditora I Partecipanti alla TAVOLA ROTONDA sul SISTRI G. M. Aiazzi, Responsabile Eco-Management e Valutazione Ambientale, Ospedale Careggi di Firenze S. D Angiulli, Avvocato Esperto in Legislazione Ambientale, Studio Legale Lo Conte - Porpora - D Angiulli M. Desperati, Direttore del Presidio Ospedaliero, ASO SS Antonio e Biagio e C. Arrigo di Alessandria P. Pipere, Responsabile Ambiente e Innovazione Organizzativa, Camera di Commercio di Milano D. Sgarzi, Direzione Sanità e Politiche sociali, Servizio Sanità pubblica, Regione Emilia Romagna A. Venturi Casadei, Direzione Medica di Presidio, AUSL di Cesena Invitato a partecipare il Ministero dell Ambiente Per iscriversi: Tel Fax Sito:

2 Martedì 25 Ottobre Registrazione dei Partecipanti Tavola Rotonda di approfondimento sui riflessi operativi in previsione dell entrata in vigore del nuovo Sistema di Controllo della Tracciabilità dei Rifiuti (SISTRI) nelle Strutture Sanitarie e Socio-Sanitarie Italiane Dalle ore 9.30 alle ore (coffee break alle ore 11.00) Fondamenti Giuridici del Sistri Perché e come è nato A chi è rivolto Interpretazione e utilizzo del manuale d uso Sistri Conoscenza dei dispostivi elettronici dei produttori dei rifiuti Consapevolezza del cos è la black-box Cosa ha cambiato il Sistri Modifiche e revisione delle attività per la gestione dei rifiuti Riorganizzazione delle responsabilità Con la partecipazione di: Applicazione del Sistri Accesso al sistema Il corretto utilizzo dei dispositivi elettronici Soluzione di eventuali problematiche legate all uso del dispositivo Quali sonno i dati importanti da riportare La corretta gestione dei rifiuti Attribuzione elettronica dei codici CER Conferimento dei rifiuti a ditta autorizzata Controllo e valutazione sul peso finale dei rifiuti Sanzioni amministrative Quali sono A chi vengono comminate DIBATTITO APERTO tra RELATORI e PARTECIPANTI Annalisa Venturi Casadei, Direzione Medica di Presidio AUSL di Cesena Laurea in Scienze Ambientali, tecnico ambientale presso la Direzione Medica di Presidio dell AUSL di Cesena nell ambito della gestione dei rifiuti e degli scarichi idrici. In particolare i suoi compiti riguardano: analisi dei processi aziendali ed elaborazione delle procedure, progetti di riduzione della produzione dei rifiuti pericolosi, redazione dei capitolati tecnici di gara, tenuta delle scritture ambientali, informazione, formazione e addestramento del personale. Partecipa al programma Il Sistema sanitario per uno Sviluppo Sostenibile all interno del Gruppo Gestione Ambientale (linee guida e gara regionale per i rifiuti sanitari, acquisti verdi, campagne di sensibilizzazione per il risparmio energetico e la tutela ambientale). Svolge attività di docenza in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, con le Aziende sanitarie e con Enti di formazione, in materia di sviluppo sostenibile, cambiamenti climatici, gestione dei rifiuti. Massimo Desperati, Direttore del Presidio Ospedaliero ASO SS Antonio e Biagio e C. Arrigo di Alessandria Laureato in Medicina e Chirurgia con lode nel 1979 a Pavia, è specialista in cardiologia ed igiene e tecnica ospedaliera. Dopo un iniziale attività come cardiologo in una struttura ospedaliera, dal 1989 lavora presso l Azienda ospedaliera di Alessandria prima come vice direttore sanitario e dal 1999 come direttore medico dei presidi aziendali. Nel 1995 ha anche ricoperto la carica di Direttore Sanitario dell Azienda istituti Clinici di Perfezionamento di Milano. Responsabile progetto SIROH sugli incidenti a rischio biologico per l Ospedale di Alessandria del 1990 al Dal 1996 al 2000 è stato inoltre Coordinatore del Gruppo Interospedaliero Piemontese per lo studio dei Rifiuti ospedalieri (GIPRO) che ha collaborato con l IPLA e l Assessorato all Ambiente della Regione Piemonte nel campo della vasta problematica dei rifiuti ospedalieri, attività che è sfociata nella pubblicazione di un Libro sull argomento. Dal 1990 svolge un intensa attività didattica, in particolar modo nel campo dell igiene e medicina preventiva e della verifica di qualità in Sanità, di cui è stato relatore di numerose comunicazioni e lezioni presso varie Aziende sanitarie piemontesi e a congressi nazionali della rete HPH. Davide Sgarzi, Assessorato Politiche per la Salute - Direzione Sanità e Politiche sociali, Servizio Sanità pubblica Regione Emilia Romagna Laurea in Chimica Industriale, funzionario, dal 2001 coordina il gruppo regionale per la gestione dei rifiuti e degli scarichi idrici originati dalle Aziende sanitarie. I settori di cui si occupa in Regione sono: attività di prevenzione legate alla realizzazione di grandi opere infrastrutturali, coordinamento e indirizzo per i Dipartimenti di sanità Pubblica delle Az. Usl in materia di tutela della popolazione e dei lavoratori dai rischi legati a stabilimenti a rischio di incidente rilevante (DLgs 334/99), partecipazione ai gruppi di lavoro attivati nell ambito del Programma Il Servizio Sanitario Regionale per lo sviluppo sostenibile : energia, mobilità, gestione ambientale, linee guida e gara regionale per i rifiuti sanitari acquisti verdi, campagne di sensibilizzazione per il risparmio energetico e la tutela ambientale. È inoltre referente del Servizio Sanità pubblica per le istruttorie riguardanti: la pianificazione territoriale (PTCP, PPGR), la valutazione di impatto ambientale, gli stabilimenti a rischio di incidente rilevante, l applicazione dell accordo di programma sulla qualità dell aria. Svolge attività di docenza per le Università di Bologna e Ferrara, Aziende sanitarie e imprese private, nell ambito dello sviluppo sostenibile, dei cambiamenti climatici, della gestione dei rifiuti delle aziende a rischio di incidente rilevante e dei sistemi di gestione per la qualità. Paolo Pipere, Responsabile del Servizio Ambiente e Innovazione Organizzativa Camera di Commercio di Milano Da vent anni svolge un intensa attività di ricerca, di formazione e di consulenza alle imprese in materia ambientale. Esperto di Diritto dell Ambiente e di Gestione ambientale d impresa, è membro di comitati scientifici e editoriali, di gruppi di ricerca nazionali e internazionali e socio onorario di organizzazioni professionali operanti nel settore della Qualità e dell Ambiente. È autore di numerose pubblicazioni, tra le quali oltre venti volumi, e cura rubriche su quotidiani economici e riviste specializzate. Sonia D Angiulli, Avvocato Esperto in Legislazione Ambientale Studio Legale Lo Conte - Porpora - D Angiulli Avvocato in Roma, esperta in legislazione ambientale. Presta la propria attività professionale in favore di Enti ed imprese su tutto il territorio nazionale. È autrice di numerosi articoli su riviste specializzate del settore ambientale e contributi in monografie. Docente e relatrice in numerosi corsi di formazione, tra gli altri, in materia di rifiuti, bonifiche, danno ambientale, tutela delle acque. Docente, in materia di gestione dei rifiuti sanitari, al Master Governo Clinico ed economico delle Strutture Sanitarie organizzato dall Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Facoltà di Medicina e Chirurgia e Facoltà di Economia, nel biennio Membro della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile (SUSDEF), in qualità di esperto per la legislazione ambientale. Membro del Comitato scientifico di Edizioni Ambiente. Moderatore: Gian Maria Aiazzi, Responsabile Eco-Management e Valutazione Ambientale Ospedale Careggi di Firenze Esperienza pluriennale in gestione delle ditte di appalto per servizi. Dal 2000 è responsabile del servizio Eco-management e valutazione ambientale, con specificità della gestione dei rifiuti pericolosi, non pericolosi e urbani prodotti in azienda. Collabora in consulenze e progettazioni con enti regionali e comunali come ARR (Agenzia Regionale Recupero e Risorse) e Quadrifoglio (servizi ambientali Area Fiorentina Spa). Ha esperienza come docente dei corsi di formazione per il personale interno e dei corsi di laurea breve in scienze infermieristiche per la parte relativa alla gestione dei rifiuti sanitari e come relatore a seminari e convegni in materia. È persona riconosciuta come riferimento per il controllo dei tre lotti di gara ESTAV Centro (Ente per i Servizi Amministrativi di Area Vasta) per i presidi ospedalieri ed extraospedalieri affiliati in gara per i rifiuti sanitari.

3 14.00 Green Public Procurement e gestione dei rifiuti: base normativa e modalità applicative Il Piano d azione per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione (PAN GPP) Modalità di applicazione del GPP al servizio di gestione dei rifiuti Omar Sozzi, Responsabile Tecnico Team Ambiente Laureato in Scienze Ambientali, dal 1997 è impegnato nella gestione tecnica di aziende di trasporto e smaltimento di rifiuti sanitari. Ricopre il ruolo di Consulente per la sicurezza per il trasporto di merci pericolose ai sensi del DM 40/2000 per la Team Ambiente e per svariate Aziende Sanitarie e Ospedaliere Gestione rifiuti, sviluppo sostenibile e green procurement presso l Ospedale di Cesena Annalisa Venturi Casadei, Direzione Medica di Presidio AUSL di Cesena Le Best Practice Europee nella gestione dei rifiuti sanitari Gli interventi dei Relatori stranieri saranno tenuti in lingua inglese. È previsto il servizio di traduzione simultanea Managing health care waste: The Erasmus Hospital way Presentation of the Erasmus Hospital Significant figures in the management of healthcare waste Legislation The Erasmus system in Practice and Problems encountered Other types of waste: - chemical waste - radioactive waste Sorting and recycling Some recommendations for a more efficient management Christian Woiche, General Adviser, Joint Preventive Health and Safety at Work Service, ULB, Safety Adviser - Head of Department Erasmus Hospital - Belgium Healthcare waste management in South Europe Stericycle presentation: - countries present, customers around the world, treatment units and technologies Evolution of treatment technologies across the world: - from incineration to alternative technologies Spanish and Portuguese legislation: - brief introduction of the actual legislation and main aspects Total waste management: the future Fermin Retamero, General Manager SRCL Portugal, Stericycle Portugal Tea break Medical Waste Management in Sweden and other Scandinavian Countries Waste generation in hospitals in Sweden Management of hazardous wastes from hospitals Management of other hospital wastes Medical waste in the municipal waste system Incineration of medical wastes Medical waste management in other Scandinavian countries Jan-Olov Sundqvist, Senior Researcher Swedish Environmental Research Institute Waste management in Germany: practice at the Charité Universitästmedizin Berlin Tide Voigt, Environmental Protection Representative Charité - Universitätsmedizin Berlin Chiusura dei lavori della prima giornata Mercoledì 26 ottobre 2011 Chairperson: Valentina Molese Direttore Sanitario Fondazione Toscana Gabriele Monasterio per la Ricerca Medica e di Sanità Pubblica 9.15 Apertura dei lavori della seconda giornata a cura del moderatore 9.30 Gestione dei rifiuti sanitari pericolosi ospedalieri: un progetto di monitoraggio giornaliero della produzione e dello smaltimento Organizzazione del ritiro Software SISTRI Verifiche ispettive Gestione dei dati/rapporto con le U.O. e Controllo di gestione Mario Malescio, Responsabile Infermieristico Servizio Prevenzione e Igiene Ospedaliera Fondazione IRCCS Ca Granda O.M.P. Diploma di Infermiere e di Assistente Sanitario Certificato di Abilitazione a Funzioni Direttive nell Assistenza Infermieristica è Responsabile delegato per lo smaltimento di tutti i rifiuti ospedalieri (dal 1997) e Referente tecnico per la gestione, stesura del capitolato sullo smaltimento dei rifiuti. Responsabile della stesura, revisione e gestione della procedura sullo smaltimento dei rifiuti ospedalieri. Mara Bernazzani, Responsabile Infermieristico Servizio Prevenzione e Igiene Ospedaliera Fondazione IRCCS Ca Granda O.M.P. Diploma di Infermiere e Certificato di Abilitazione a Funzioni Direttive nell Assistenza Infermieristica Responsabile del Servizio Controllo Infezioni Ospedaliere, Referente Servizio Prevenzione e Controllo Infezioni. Referente tecnico per la gestione, stesura del Capitolato Speciale Servizio di Pulizie. Responsabile della stesura, revisione e gestione della procedura sullo smaltimento dei rifiuti ospedalieri La gestione dei rifiuti sanitari in un ottica di contenimento dei costi all interno di un grande ospedale Strategie di sensibilizzazione Informazione del personale Formazione del personale Videoproiezione il servizio smaltimento rifiuti nell IRCCS Fondazione S. Matteo di Pavia Rodolfo Lodi, Responsabile Igiene Ambientale Policlinico San Matteo di Pavia Da quindici anni svolge la propria attività in Direzione Medica di Presidio in qualità di responsabile del settore igiene ambientale con particolare interesse per gli aspetti che riguardano la gestione dei rifiuti sanitari, il controllo sul servizio di pulizia, le attività di sterilizzazione. Nell ambito dei processi descritti svolge attività di docenza per corsi di formazione/aggiornamento sia interni che esterni la Fondazione. Collabora con la struttura Qualità e con il Servizio Prevenzione e Protezione rispettivamente nell elaborazione di procedure / istruzioni operative e nella realizzazione di misure di prevenzione e sicurezza rivolte sia agli operatori che all utenza. Collabora con i componenti del C.I.O. e con il Servizio Assistenti Sanitarie per la realizzazione di tutte le strategie necessarie per la sorveglianza delle I.O Controllo di qualità e indicatori di performance del servizio Come implementare i controlli di qualità Scelta di indicatori strategici ed utili a monitorare un cambiamento Condivisione degli indicatori con il personale e formazione del personale stesso Monitoraggio degli indicatori: l esperienza del San Gerardo Patrizia Lanfranco, Direzione Sanitaria Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza Dirigente medico, specializzata in Igiene e Medicina Preventiva, si occupa in Direzione medica di Presidio delle problematiche inerenti l organizzazione e l appropriatezza dello smaltimento dei rifiuti e il controllo delle infezioni correlate all assistenza, con particolare attenzione ai progetti migliorativi e alla formazione del personale Coffee break

4 11.50 La gestione dei rifiuti radioattivi di origine ospedaliera Quadro normativo di riferimento Tipologia e modalità di produzione dei rifiuti radioattivi di origine ospedaliera Gestione del rifiuto radioattivo ospedaliero secondo le linee guida della regione Emilia-Romagna Indicazioni e suggerimenti operativi Caterina Ghetti, Dirigente Fisico Azienda Ospedaliero - Universitaria di Parma Laurea in Fisica e specializzazione in Fisica Medica presso l Università degli Studi di Bologna, dal 2001 Dirigente Fisico presso il Servizio di Fisica Sanitaria dell Azienda Ospedaliera-Universitaria di Parma, Esperto Qualificato di III grado, ha partecipato alla stesura delle Linee Guida sulla Gestione dei Rifiuti Sanitari della Regione Emilia-Romagna, dal 2007 è membro della Commissione Provinciale di Radioprotezione di Parma Sterilizzazione dei rifiuti pericolosi a rischio infettivo: la situazione italiana ed europea Riferimenti normativi italiani sulla sterilizzazione dei rifiuti sanitari pericolosi a rischio infettivo Riferimenti a norme tecniche italiane ed europee per la scelta delle tecniche di sterilizzazione dei rifiuti sanitari pericolosi a rischio infettivo Soluzioni alternative agli inceneritori per la distruzione dei rifiuti sanitari: scenario europeo e mondiale Il ricorso alla sterilizzazione dei rifiuti in Italia I siti di possibile smaltimento per rifiuti sterilizzati in Italia Valentina Molese, Direttore Sanitario Fondazione Toscana Gabriele Monasterio per la Ricerca Medica e di Sanità Pubblica Medico specialista in Igiene, dal 2000 Dirigente Medico di Direzione Medica di Presidio ha maturato la propria esperienza in realtà ospedaliere diverse per complessità e missione aziendale, occupandosi con incarichi di riferimento di tutti i settori di pertinenza del profilo professionale: Presidio di Livorno AUSL6, PO SS Annunziata dell ASL Napoli 1, IRCCS Istituto Nazionale Tumori Fondazione G. Pascale di Napoli. Dal 2008 è Direttore Sanitario di Presidio della Fondazione Gabriele Monasterio, Ente regionale con due stabilimenti, a Pisa e a Massa, dedicati all assistenza e ricerca in particolare in campo cardiovascolare. Massimiliano Di Mattia, Tecnico senior Regione Toscana - Agenzia Regionale Recupero Risorse Laureato in chimica, specializzato in gestione integrata dell ambiente presso l Istituto Superiore di Studi Universitari di Pavia, ha maturato un esperienza più che decennale in materia di gestione del ciclo dei rifiuti urbani e speciali, in particolare come tecnico senior dell Agenzia Regionale Recupero Risorse SpA (ARRR SpA), agenzia di proprietà della Regione Toscana dedicata al supporto tecnico e giuridico delle politiche pubbliche in materia di gestione dei rifiuti urbani e speciali. Dal 2004, su mandato regionale, collabora in qualità di referente per ARRR con il Sistema Sanitario Toscano nell analisi delle forme di gestione dei rifiuti prodotti dal SSR, punti di forza, criticità e costi di gestione, con l obiettivo di garantire la diffusione delle migliori pratiche in essere ed affrontare al contempo a livello istituzionale le criticità strutturali e congiunturali Colazione di lavoro Un progetto innovativo di sterilizzazione dei rifiuti pericolosi a rischio infettivo: l esperienza della Pia Fondazione Panico La lievitazione dei costi di conferimento e il ritorno economico della revisione organizzativa Gli strumenti del cambiamento La scelta degli approvvigionamenti Il rapporto con gli Enti locali e lo smaltimento I critical control points Videoproiezione La sterilizzazione dei rifiuti pericolosi a rischio infettivo nell Azienda Ospedaliera Card. G. Panico di Tricase (LE) Pierangelo Errico, Direttore Sanitario Pia Fondazione di Culto e di Religione Card. G. Panico Laureato e specializzato presso l Università Cattolica del S. Cuore di Roma - Policlinico Gemelli, da quindici anni svolge la propria attività presso l Azienda Ospedaliera Card. G. Panico di Tricase (LE) dove è Direttore Sanitario dal È referente per la gestione dei rifiuti sanitari, nell ambito delle attività di igiene ospedaliera e sicurezza del lavoro. È docente per corsi di formazione/aggiornamento sia interni che esterni sui temi dell Organizzazione e gestione dei servizi sanitari e dei Sistemi di Qualità e Accreditamento La gestione dei rifiuti ospedalieri nel passaggio dal vecchio al nuovo ospedale: l esperienza degli Ospedali Galliera di Genova La gestione dei rifiuti nell arco della storia dell ospedale, dalla Decauville alle attuali classificazioni e differenziazioni igienico sanitarie L attuale gestione dell Ospedale Galliera: - i rifiuti speciali - le isole ecologiche - i contratti esternalizzati La gestione nel passaggio dal vecchio al nuovo ospedale: - il flusso dei rifiuti sanitari e il cantiere del nuovo ospedale - strategie per ridurre i rischi Come sarà nel futuro: - il nuovo lay-out dell isola ecologica centralizzata - il green hospital e la riduzione dei rifiuti Luciano Grasso, Direttore Amministrativo Ospedali Galliera di Genova Laurea in Giurisprudenza Università di Genova nel Dal luglio 2005 Direttore Amministrativo E.O. Ospedali Galliera. Ha partecipato a numerosi corsi di formazione e aggiornamento. Membro del comitato d indirizzo del Corso di Laurea in Scienze Politiche. È membro dell Associazione Nazionale Direttori del Personale e di Federsanità. Autore di pubblicazioni in tema sanitario e membro di commissioni di studio del ministero della salute in diverse materie. Funzione della Direzione amministrativa dell E.O. Ospedali Galliera di Genova, è quella di dirigere i servizi gestionali a essa afferenti, assicurando adeguato supporto alle attività assistenziali dell Ente e garantendo il buon adeguamento dell azione amministrativa Progetti per la gestione del rifiuto ospedaliero presso l Ospedale pediatrico Meyer - il nostro obiettivo: ottimizzare la gestione dei rifiuti speciali sanitari Cenni sulla struttura sanitaria e sul modello organizzativo adottato per la gestione del rifiuto I rifiuti e l ambiente Figure responsabili della gestione dei rifiuti Interventi mirati a ridurre le quantità di rifiuti sanitari: - procedure - piani formativi - separazione, conferimento, recupero - raccolta differenziata - rifiuti da imballaggio - isola ecologica - attività di controllo - gestione rifiuti appalti correlati Klaus Peter Biermann, Direzione di Presidio Azienda Ospedaliero-Universitaria Anna Meyer Posizione Organizzativa nella Direzione di Presidio dell Azienda Ospedaliero- Universitaria Meyer di Firenze. Insieme ai collaboratori in staff si occupa della gestione e del controllo dei servizi appaltati, della sorveglianza sanitaria, dell igiene delle strutture e del controllo delle infezioni ospedaliere e partecipa alla costruzione dei flussi informativi La gestione dei rifiuti sanitari a rischio infettivo presso il Nuovo Ospedale Sant Agostino Estense di Modena Il progetto: - definizione procedura interna - implementazione - verifica e controllo sul grado di applicazione della procedura Indicazioni operative per la gestione delle fasi: - identificazione rifiuti - assemblaggio contenitori rifiuti - confezionamento rifiuti - conferimento automatizzato dei rifiuti presso il deposito temporaneo - gestione deposito temporaneo - prelievo dei rifiuti per l avvio allo smaltimento finale Patrizia Tassoni, U.O. di Sicurezza e Igiene Ospedaliera Nuovo Ospedale Sant Agostino Estense di Modena Posizione organizzativa nell Azienda USL di Modena, lavora presso l Unità Operativa di Sicurezza e Igiene Ospedaliera, in Staff con la Direzione di Presidio. Unitamente ai collaboratori, si occupa della Prevenzione e Controllo delle Infezioni Associate alle Cure, attraverso predisposizione e implementazione di procedure e protocolli. Coordina l applicazione del SISTRI presso l Azienda USL, è componente del CIO Aziendale e Regionale, ha partecipato alla stesura delle due Linee Guida sulla Gestione dei Rifiuti Sanitari con l Agenzia Socio Sanitaria della Regione Emilia Romagna Chiusura dei lavori e compilazione della documentazione per ottenimento crediti ECM

5 Gentile Dottoressa / Egregio Dottore, siamo lieti di annunciare la 3ª edizione del convegno dedicato all analisi dei modelli organizzativi più innovativi nella gestione dei rifiuti sanitari! L edizione 2011 si terrà a Milano il 25 e 26 ottobre 2011 e avrà i connotati di un grande evento Internazionale: infatti in aggiunta alle numerose case history Italiane avrà la possibilità di assistere alla presentazione di ben 4 testimonianze dalla Sanità Europea: Jan-Olav Sundqvist Swedish Environmental Research Institute Christian Woiche Erasmus Hospital Tide Voigt Charité - Universitätsmedizin Berlin Fermin Retamero SRCL Portugal, Stericycle Portugal La mattinata di martedì 25 ottobre sarà dedicata all approfondimento del SISTRI e in particolare ai riflessi operativi in previsione dell entrata in vigore del nuovo sistema di tracciabilità. Ampio spazio sarà riservato al dibattito tra Relatori e Partecipanti con l obiettivo di condividere e risolvere dubbi e perplessità. I Relatori che interverranno alla TAVOLA ROTONDA sul SISTRI: G. M. Aiazzi, Responsabile Eco-Management e Valutazione Ambientale Ospedale Careggi di Firenze A. Venturi Casadei, Direzione Medica di Presidio AUSL di Cesena M. Desperati, Direttore del Presidio Ospedaliero ASO SS Antonio e Biagio e C. Arrigo P. Pipere, Responsabile Ambiente e Innovazione Organizzativa Camera di Commercio di Milano D. Sgarzi, Direzione Sanità e Politiche sociali, Servizio Sanità pubblica Regione Emilia Romagna S. D Angiulli, Avv.to Esperto in Legislazione Ambientale Studio Legale Lo Conte-Porpora-D Angiulli Invitato a partecipare il Ministero dell Ambiente Le altre sessioni di lavoro saranno contraddistinte da interventi estremamente tecnici, pratici e attuali che illustreranno le novità nella gestione dei rifiuti sanitari. Avrà modo di confrontarsi in esclusiva con strutture sanitarie e socio-sanitarie che si distinguono nel panorama sanitario Nazionale e Internazionale per l innovativa gestione e organizzazione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti sanitari: Gestione dei rifiuti pericolosi ospedalieri: un progetto di monitoraggio giornaliero della produzione e dello smaltimento presso l Ospedale Maggiore Policlinico di Milano La gestione dei rifiuti sanitari in un ottica di contenimento dei costi all interno del Policlinico San Matteo di Pavia Controllo Qualità e indicatori di performance del servizio presso l AO San Gerardo di Monza La gestione dei rifiuti radioattivi di origine ospedaliera presso l AOU di Parma Sterilizzazione dei rifiuti pericolosi a rischio infettivo: la situazione Italiana ed Europea Un progetto innovativo di sterilizzazione dei rifiuti pericolosi a rischio infettivo: l esperienza della Pia Fondazione Panico La gestione dei rifiuti ospedalieri nel passaggio dal vecchio al nuovo ospedale: l esperienza degli Ospedali Galliera di Genova Progetti per la gestione del rifiuto ospedaliero presso l Ospedale pediatrico Meyer - ottimizzare la gestione dei rifiuti speciali sanitari Gestione rifiuti, sviluppo sostenibile e green procurement nell esperienza dell AUSL di Cesena La partecipazione alle due giornate di convegno darà diritto a Medici, Infermieri, Biologi, Chimici e Tecnici della Prevenzione nell Ambiente e nei Luoghi di Lavoro di ottenere 16 Crediti ECM. La lascio ora alla lettura del programma che, sono certo, non deluderà le Sue aspettative. Rimango a disposizione per maggiori informazioni e, in attesa di incontrarla personalmente, porgo cordiali saluti Dottor Simone Ceretti Istituto Internazionale di Ricerca FORMAZIONE FINANZIATA! La partecipazione a questa iniziativa è possibile anche utilizzando i voucher formativi che i Fondi Interprofessionali mettono a disposizione per finanziare la formazione aziendale. A tale proposito Istituto Internazionale di Ricerca, con i suoi Consulenti, è in grado di supportare le Aziende nell individuare le fonti di finanziamento e gli aspetti gestionali e amministrativi legati all utilizzo dei fondi, sia per i corsi e i convegni a catalogo che per i progetti formativi interni all Azienda. Per informazioni contattare il nr oppure scrivere all indirizzo Perché partecipare? Positiva, senz altro da ripetere Chimico Dirigente, ASL Sassari Ottima iniziativa che dovrà prevedere, vista la complessità della materia, altri incontri futuri Infermiere, Aeronautica Militare Italiana Necessaria, utile, efficace Assistente Sanitario, AUSL di Piacenza Ottima organizzazione sia tecnica che pratica. Esposizioni molto pertinenti e ottima interazione con l aula Dirigente Chimico, ASL 3 Genovese Tema trattato in modo esaustivo. Interventi appropriati e soddisfacenti. Ottima organizzazione generale Coordinatore Infermieristico - A.O. San Paolo di Milano Molto interessante per contenuti ed esposizioni. È riuscita a completare le mie conoscenze in materia Coordinatore Tutor Clinico, A.O. Ospedale di Circolo di Melegnano Ben organizzata, relatori preparati Tecnico prevenzione U.O. SPP, AUSL 3 di Pistoia Interessante, utile per confrontare con relatori e partecipanti le proprie esperienze e metodologie di lavoro Referente Gestione Rifiuti Sanitari, A.O.U. Integrata di Verona Iniziativa apprezzabile in particolare per la possibilità di confronto con altre realtà rispetto a una materia che si presta a diverse interpretazioni applicative Medico di Direzione Sanitaria, AUSL di Modena Utile e operativa ha fornito chiarimenti e spunti interessanti a chi si occupa di gestione dei rifiuti Dirigente Medico, ASL di Milano Interessante sotto il profilo culturale. Utile sotto l aspetto tecnico. Vantaggioso in veste di futuro formatore Referente aziendale Sistri, ASP di Siracusa Molto interessante. Rinnovo continuo dei temi Coordinatore Infermieristico, AOU Pisana DIVENTA SPONSOR L evento è un occasione unica e fondamentale per i maggiori operatori del settore a livello italiano e internazionale. Il convegno è infatti un importante vetrina e offre un ampia visibilità! La manifestazione non è una fiera bensì un punto di incontro raccolto ed esclusivo dove incontrare, conoscere ed entrare in contatto con clienti ad alto potenziale e decision maker. Il connubio perfetto tra la visibilità di una fiera e la professionalità di una conferenza riservata agli addetti ai lavori. Richiedete i dettagli per organizzare insieme: un intervento nell agenda della conferenza uno spazio espositivo in un area di massimo passaggio la distribuzione di materiale pubblicitario durante il convegno la sponsorizzazione di coffee break e colazioni di lavoro Volete conoscere meglio le speciali opportunità di marketing? Lorenzo Sommacampagna Tel

6 Step 1 Sì, desidero partecipare a: CONVEGNO: ottobre 2011 D4838 Step 2 Iscrizione Quota di iscrizione per partecipante + 20% IVA Per Operatori ASL, Ospedali/Strutture Socio-Sanitarie Iscrizioni PREZZO Entro il 26/08/ SAVE 300 Entro il 23/09/ SAVE 150 Dopo il 23/09/ Per tutte le altre Aziende Iscrizioni PREZZO Entro il 26/08/ SAVE 300 Entro il 23/09/ SAVE 150 Dopo il 23/09/ Le offerte sono valide esclusivamente per i pagamenti pervenuti entro la data di scadenza della promozione SPECIALE ISCRIZIONI MULTIPLE per Operatori ASL, Ospedali/Strutture Socio-Sanitarie 2 persone % IVA SCONTO persone % IVA SCONTO È necessario l invio di una scheda per ciascun partecipante. Offerta non cumulabile con altre promozioni in corso. III Convegno Nazionale sui RIFIUTI SANITARI Se rimuove l etichetta, per favore inserisca qui sotto il codice riportato in etichetta. Grazie PRIORITY CODE:...Drop9 La quota di iscrizione comprende la documentazione, la colazione e i coffee break. Per circostanze imprevedibili, IIR si riserva il diritto di modificare senza preavviso il programma e le modalità didattiche, e/o cambiare i relatori e i docenti IIR si riserva la facoltà di operare eventuali cambiamenti di sede dell evento IIR si riserva altresì il diritto di cancellare l evento nel caso di non raggiungimento del numero minimo di partecipanti, comunicando l avvenuta cancellazione alla persona segnalata come contatto per l iscrizione via o via fax entro 5 giorni lavorativi dalla data di inizio dell evento. In questo caso la responsabilità di IIR si intende limitata al solo rimborso delle quote di iscrizione pervenute. Fax: Web: Step 3 Dati del Partecipante (è necessario l invio di una scheda per ogni partecipante) Posta: Via Forcella, Milano Telefono: NOME: COGNOME: FUNZIONE: TEL.: FAX: CELL.: SÌ, DESIDERO ESSERE AGGIORNATO SU FUTURE INIZIATIVE VIA SMS Step 4 Dati dell Azienda RAGIONE SOCIALE: SETTORE MERCEOLOGICO: INDIRIZZO: CITTÀ: CAP: PROV.: CONSENSO ALLA PARTECIPAZIONE DATO DA: FUNZIONE: PARTITA IVA: TEL.: FAX: INDIRIZZO DI FATTURAZIONE (SE DIVERSO): CITTÀ: CAP: PROV.: FATTURATO IN EURO: Mil Mil Mil Mil Mil Mil N DIPENDENTI: G 1-10 F E D C B A MODALITA DI PAGAMENTO Il pagamento è richiesto a ricevimento fattura e in ogni caso prima della data di inizio dell evento. Copia della fattura/contratto di adesione verrà spedita a stretto giro di posta. versamento sul ns. c/c postale n assegno bancario - assegno circolare bonifico bancario (Banca Popolare di Sondrio Ag. 10 Milano) c/c x07 ABI CAB CIN Z intestato a Istituto Internazionale di Ricerca; IBAN: IT29 Z X07; Swift POSOIT22 indicando il codice prescelto carta di credito: EuroCard/MasterCard CartaSi Visa N Codice di sicurezza CVV*... Scadenza / Titolare:... Firma del Titolare:... * Per la maggior parte delle carte di credito, il codice CVV è costituito dagli ultimi tre numeri riportati sul retro della carta sopra la striscia della firma DOVE ATAHOTEL EXECUTIVE Via Don Luigi Sturzo, 45 - (MM2-Garibaldi) MILANO - Tel Ai partecipanti saranno riservate particolari tariffe per il pernottamento TUTELA DATI PERSONALI - INFORMATIVA Si informa il Partecipante ai sensi del D. Lgs. 196/03; (1) che i propri dati personali riportati sulla scheda di iscrizione ( Dati ) saranno trattati in forma automatizzata dall Istituto Internazionale di Ricerca (I.I.R.) per l adempimento di ogni onere relativo alla Sua partecipazione alla conferenza, per finalità statistiche e per l invio di materiale promozionale di I.I.R. I dati raccolti potranno essere comunicati ai partner di I.I.R. e a società del medesimo Gruppo, nell ambito delle loro attività di comunicazione promozionale; (2) il conferimento dei Dati è facoltativo: in mancanza, tuttavia, non sarà possibile dar corso al servizio. In relazione ai Dati, il Partecipante ha diritto di opporsi al trattamento sopra previsto. Titolare e Responsabile del Trattamento è l Istituto Internazionale di Ricerca, via Forcella 3, Milano nei cui confronti il Partecipante potrà esercitare i diritti di cui al D. Lgs. 196/03 (accesso, correzione, cancellazione, opposizione al trattamento, indicazione delle finalità del trattamento). Potrà trovare ulteriori informazioni su modalità e finalità del trattamento sul sito: La comunicazione potrà pervenire via: - fax: telefono: MODALITA DI DISDETTA L eventuale disdetta di partecipazione (o richiesta di trasferimento) al convegno dovrà essere comunicata in forma scritta all Istituto Internazionale di Ricerca entro e non oltre il 6 giorno lavorativo (compreso il sabato) precedente la data d inizio dell evento. Trascorso tale termine, sarà inevitabile l addebito dell intera quota d iscrizione. Saremo comunque lieti di accettare un Suo collega in sostituzione purché il nominativo venga comunicato via fax almeno un giorno prima della data dell evento. TIMBRO E FIRMA Stampa n. xxx

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Parc Hotel Villa Immacolata

Parc Hotel Villa Immacolata SEMINARIO di presentazione del corso: USO EFFICIENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE: L AZIENDA E L ENERGY MANAGEMENT Pescara, 13 Marzo 2009 Segreteria organizzativa Centro Congressi Strada Comunale San Silvestro,

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Il 6 e 7 novembre 2014 INFFU organizza a Roma il I corso nazionale di Igiene Urbana: STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Accreditato ECM dall Istituto Zooprofilattico

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Master in Hospital Risk Management

Master in Hospital Risk Management Master in Hospital Risk Management XII Edizione (2014-2015) in memoria di Leonardo la Pietra con il patrocinio di* SIC SIOT * i patrocini sono in fase di aggiornamento. Master Destinatari Il master è rivolto

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

gli Insights dai Big Data

gli Insights dai Big Data Iscriviti ora! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM Come cogliere gli Insights dai Big Data per anticipare i bisogni Le 11 Best Practice del 2014: Credem* Feltrinelli Groupon International Hyundai Motor Company

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli