Curriculum vitae Prof. dr. Piergiorgio DELLA VENTURA, consigliere della Corte dei conti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Curriculum vitae Prof. dr. Piergiorgio DELLA VENTURA, consigliere della Corte dei conti"

Transcript

1 Curriculum vitae Prof. dr. Piergiorgio DELLA VENTURA, consigliere della Corte dei conti E' nato a Roma il 4 settembre 1958; ivi risiede in via Francesco Carlini, n. 10 (C.A.P ), tel (abitazione) (ufficio). Ha conseguito il diploma di laurea in giurisprudenza il 6 dicembre 1982 presso I'Universita degli studi di Roma "La Sapienza", con la votazione di 110/110; tesi di laurea in lstituzioni di diritto privato su "La decadenza dei genifori dalla pofesfa sui figli minorl'. Ha conseguito I'abilitazione all'insegnamento nelle discipline giuridiche ed economiche presso gli istituti superiori, avendo vinto il relativo concorso pubblico ordinario a cattedre nelle scuole e istituti statali di istruzione secondaria di second0 grado. E' esperto di pubblica amministrazione e contabilita; in particolare, ha al suo attivo numerose pubblicazioni in materia di diritto degli enti locali, impiego pubblico, riforme costituzionali, controlli, responsabilita amministrativa, lavori pubblici. Ha un'ottima conoscenza della lingua inglese, parlata e scritta, attestata dal diploma conseguito al termine del relativo corso, livello advanced tenutosi presso la Scuola Superiore della pubblica amministrazione e successivamente maturata con la frequentazione di ulteriori corsi di perfezionamento e stages. 1. Servizi svolti prima dell'ingresso in magistratura Ha vinto il concorso pubblico, per esami, per I'ammissione al quinto corso di reclutamento di funzionari della ex carriera direttiva presso la Scuola superiore della pubblica amministrazione. Al termine del suddetto corso e entrato nei ruoli del Ministero del tesoro (ora Ministero dell'economia e delle finanze), con la qualifica di consigliere, dal lo gennaio 1985 al 10 gennaio Ha successivamente vinto il concorso pubblico, per esami, per il ruolo di vice consigliere di Prefettura presso il Ministero dell'interno. Dopo il prescritto corso di formazione ha assunto servizio presso la Prefettura di Roma - ufficio di Gabinetto, ove e rimasto fino al 10 gennaio 1993, data d'inizio del servizio nella magistratura della Corte dei conti. Ha fruito in tale periodo (estate 1990) di una borsa di studio del Consiglio dveuropa, svoltasi in Finlandia, sul tema "L'utilizzo del volontariato nei servizi sociali di assistenza". 2. Servizio in magistratura Dopo aver vinto il concorso pubblico per titoli ed esami a dieci posti di referendario nella carriera di magistratura della Corte dei conti, ha assunto servizio in data 11 gennaio 1993, assegnato alla Delegazione regionale per la Lombardia. In tale periodo, e stato componente supplente della Commissione di controllo sull'amministrazione regionale della Lombardia (di cui all'abrogato art. 125, comma 1, Cost.). E' stato componente delle Sezioni Riunite in sede referente per la relazione sulle amministrazioni regionali per I'anno Dal 1" gennaio 1995 e stato assegnato a prestare servizio presso la Sezione giurisdizionale per la Lombardia. Dal lo novembre 1995 a1 31 gennaio 2000 e stato trasferito alla Sezione giurisdizionale per la Toscana.

2 Dal luglio 1994 al 2007 ha collaborate, sempre in via aggiuntiva alle normali attribuzioni, con I'Ufficio massimario e rivista della Corte dei conti. E' stato inoltre assegnato aggiuntivamente alle Sezioni Riunite in sede referente - collegio speciale per il referto sul costo del lavoro pubblico, dal giugno 1993 al dicembre In tale ambito, ha redatto dal 1993 al 1998 il capitol0 del referto annuale riguardante il sistema sanitario nazionale, oltre a varie deliberazioni sulla certificazione dei contratti collettivi del comparto del Servizio sanitario nazionale. E' stato promosso alla qualifica di consigliere con decorrenza dal gennaio 1997 Dal 1" febbraio 2000 al 14 settembre 2007 ha prestato servizio presso la Sezione giurisdizionale Lazio. E' stato anche assegnato in via aggiuntiva, su sua domanda, alla Sezione giurisdizionale per la Lombardia dal gennaio al luglio 2002 nonche, per due ulteriori periodi, sempre su sua domanda, dal marzo 2003 al gennaio 2004 e dall'aprile 2008 all'aprile A decorrere dal 15 settembre 2007, e stato assegnato alla I Sezione giurisdizionale centrale di appello, ove presta servizio tuttora. E' stato assegnato aggiuntivamente alle Sezioni Riunite in sede giurisdizionale, dal marzo 2000 al dicembre 2001 e dal 2004 a tutt'oggi. Sempre in via aggiuntiva, e stato assegnato anche alle Sezioni Riunite in sede deliberante e consultiva, dal 2006 al 2009 e dal 2010 ad oggi. Nell'ottobre 2003 e stato nominato, ai sensi dell'art, 12 della legge n , magistrato delegato al controllo (sostituto) sull'unire - Unione nazionale increment0 razze equine; dal giugno 2005 e sostituto delegato al controllo presso EUR S.p.A.. Dall'aprile e magistrato delegato al controllo (titolare) di lstituto Poligrafico e Zecca S.p,A., ai sensi dell'art. 12 della legge n Nel gennaio 1998 e stato eletto componente togato del Consiglio di presidenza, organo di autogoverno della magistratura cantabile, del quale ha fatto parte peril triennio E' stato rieletto per il quadriennio Nel biennio e stato componente del Consiglio di amministrazione della Corte dei conti. conti. Da dicembre 2012 a aprile 2013 e stato Capo di gabinetto del Presidente della Corte dei E' stato componente del Consiglio direttivo dell'associazione magistrati della Corte dei conti dal 1995 al 1998; rieletto per tutte le successive consiliature, dal 2001 al 2013, allorche si e dimesso per partecipare alle elezioni per il Consiglio di Presidenza. Dal 2007 al 2009 e dal 2012 al 2013 e stato anche componente della Giunta esecutiva della stessa Associazione magistrati. 3. lncarichi istituzionali Nel settembre 1993 e stato nominato componente della Commissione di studio per la riforma del Minister0 dell'lnterno, su incarico del Ministro per la funzione pubblica. Dal maggio al dicembre 1996 e stato nominato consigliere giuridico presso I'ufficio di Gabinetto del Ministro dei lavori pubblici. Dal gennaio 1997 e stato nominato consigliere giuridico presso il Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi (DAGL) della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Come rappresentante del DAGL e stato componente della Commissione di studio per la redazione di un testo unico in materia di intermediari e mercati mobiliari finanziari (c.d. Commissione Draghi); T.U. poi approvato con il

3 decreto Legislative 24 febbraio 1998, n. 58. Dal febbraio 1999 al febbraio 2001 e stato consigliere giuridico presso I'Ufficio legislativo del Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato. Nel 1999 ha collaborato alla redazione del regolamento per I'organizzazione e la contabilita dell'ufficio del Garante per la protezione dei dati personali. Nel 2001 e stato componente, in qualita di esperto, del Nucleo per la semplificazione delle norme e procedure istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ai sensi della legge 8 marzo 1999, n. 50. Ha fatto parte in due occasioni (anni 2006 e 2008) della Commissione per la valutazione istruttoria delle candidature all'ufficio di Difensore Civico del comune di Roma. Dal gennaio 2003 al dicembre 2009 e stato componente dell'organo di revisione dell'ufficio del Garante per la protezione dei dati personali; dal gennaio 2010 e presidente del predetto organo. Dal gennaio 2005 al dicembre 2008 e stato componente supplente del Collegio d'appello competente a decidere sui ricorsi presentati dai dipendenti del Segretariato generale della Presidenza della Repubblica. Dal gennaio 2009 al dicembre 2012 e stato componente effettivo del medesimo Collegio d'appello ed estensore di numerose decisioni. Dal luglio 2007 al settembre 2012 e stato consigliere giuridico presso I'ARPA (Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente) della regione Lazio. 4. Docenze e convegni Dall'anno accademico fino a1l'a.a , ha collaborato con la cattedra di contabilita di Stato presso la facolta di economia e commercio dell'universita "La Sapienza", prof. Giulio Correale. Dall'anno accademico collabora con la cattedra di diritto amministrativo, prof. Vincenzo Cerulli Irelli, presso la facolta di giurisprudenza della stessa Universita "La Sapienza". Ha svolto varia attivitzi di docenza, presso diversi istituti ed enti pubblici e privati: Universita degli studi di Roma "La Sapienza", Facolta di giurisprudenza; e Universita degli studi di Roma "La Sapienza", Facolta di economia e commercio; Universita degli studi di Roma "La Sapienza" e Universita L.U.I.S.S. di Roma - Master di II livello in Organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione; Universita degli studi di Torino - Master di I1 livello in Diritto della pubblica amministrazione; * Universita L.U.I.S.S. di Roma, Facolta di scienze politiche; e Universita L.U.M.S.A. di Roma, Facolta di giurisprudenza; e Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione - Scuola Centrale Tributaria "Ezio Vanoni"; Scuola Superiore dell'amministrazione dell'lnterno (S.S.A.I.); Scuola Superiore dell'economia e delle finanze (S.S.E.F.); Seminario permanente per i controlli presso la Corte dei conti; lstituto regionale di Studi giuridici del Lazio "Arturo Carlo Jemolo"; e lstituto "Guglielmo Tagliacarne" per la promozione della cultura economica; Fondazione CASSAMARCA di Treviso; Ministero della pubblica istruzione; lstituto Superiore di Polizia; Scuola di polizia tributaria della Guardia di finanza; FORMSTAT (consorzio per la formazione statistica promosso dall'lstat); CESD (Centro europeo per la cooperazione statistica); CEIDA;

4 * Universita Telematica TEL.M.A., Facolta di giurisprudenza; FORMEL (Scuola di formazione per gli enti locali); CESEL (Centro studi enti locali); Fondazione "Logos P.A." Corsi di formazione per i magistrati di nuova nomina presso la Corte dei conti Ha preso parte, come relatore, a diversi convegni di studio: +:* Convegno organizzato dall'associazione nazionale consulenti del lavoro su "Corrispettivit6 e retribuzione nell'attivita d'impresa" (Reggio Calabria, novembre 1994); *:+ convegno organizzato dal FORMSTAT su "Quale formazione per la nuova organizzazione della sanita in ltalia?' presso la facolta di medicina dell'universita "La Sapienza" di Roma (marzo 1997); *:* convegno organizzato dalla soc. PARADIGMA sulla nuova normativa in tema di fondi pensione (Milano, marzo 1997); *:+ conferenza presso il Centro studi e ricerche sulle autonomie locali di Savona, sui temi "I1 subappalto" e "La normativa antimafia" nell'ambito di un master in tema di appalti (giugno 1999);.:. seminario di studio organizzato dal Centro studi e ricerche sulle autonomie locali di Savona e dal comune di San Remo (IM) su "I1 nuovo ordinamento dei comuni e delle province dopo la riforma Napolitano-Vignerl' (San Remo, ottobre 1999); +:* convegno organizzato dal Centro studi e ricerche sulle autonomie locali (SV), dall'universita di Genova e dall'anci - sez. Liguria su "La disciplina attuativa della legge-quadro sui lavoripubblicl' (Savona, giugno 2000); +:+ tavola rotonda organizzata dalla Provincia di Verona sul nuovo regolamento di attuazione della legge-quadro sui lavori pubblici (luglio 2000); 0:. convegno organizzato dal Centro studi e ricerche sulle autonomie locali di Savona, dalla regione Puglia e dai comuni di Otranto, Gallipoli, Maglie e Nardo su "Riforme costituzionali e ordinamento degli enti: effetti sulla normativa vigente" (Otranto, 14 dicembre 2001); *:+ seminario di studi organizzato dal Consiglio di presidenza, organo di autogoverno della Corte dei conti su "I1 giudice unico delle pensioni. Esatiie delle question; suscitate dal nuovo rito introdotto con la legge n. 205 del2000 (Roma, 21, 22 e 23 ottobre 2002); *:* convegno organizzato dall'amministrazione provinciale di Verona, su "Spazi e vincoli per le autonomie locali dopo la riforma del titolo V della Costituzione" (Verona, 24 novembre 2003). *:+ incontro di studi organizzato dalla Corte dei conti, Seminario permanente sui controlli e svoltosi il 14 marzo 2006 su "Corretta gestione dei rapporfi esterni nello svolgimento delle attivita di controllo della Code dei conti. Contemperamento dei principi di pubblicita e trasparenza con le esigenze di riservatezza delle informazioni, di rispetto della privacy e tutela dei dati sensibill'; +:* incontro di studi organizzato dal Seminario permanente sui controlli e svoltosi il 20 marzo 2006 su "Corretta gestione delle attivita istituzionali della Corte dei conti. Contemperamento dei prin- cipi di pubblicita e trasparenza con le esigenze di risewatezza delle informazioni, di rispetto della privacy e tutela dei dati sensibili; il documento program~iiatico sulla sicurezza previsto dal d.lgs. 196/2003; *:. incontro di studi organizzato dal Consiglio di presidenza della Corte dei conti e svoltosi a Roma i giorni 29 e 30 marzo 2007 su "Gli agent; contabili ed il giudizio di conto. Ambito ed attualita della funzione in rapport0 anche a1 vigente sistema dei controlli sui risultati delle gesfioni pubbliche"; +:* convegno di studi organizzato dal Centro studi e ricerche sulle autonomie locali di Savona su "Enti locali e Code dei conti: controlli, adempimenti e responsabilita (Savona, 19 ottobre 2007); *:. convegno conclusivo nell'ambito del corso di formazione per revisori di enti locali organizzato dalla fondazione "Logos P.A."; relazione su "Problematiche recent; in tema di responsabilita amministrativa: giurisdizione sui privati gestori di fondi pubblici; violazione del divieto di illecito indebitamento; regolamentazione delle spese processuali; definizione agevolata del giudizio" (Reggio Calabria, 27 novembre 2007); *:+ convegno di studi organizzato dalla fondazione "Logos P.A." e svoltosi il 9 giugno 2008 presso il comune di Guidonia Montecelio (RM), in tema di "normativa sugli incarichi conferiti dalle pubbli- che amministrazioni e giurisprudenza della Corfe dei contl'; +:+ convegno organizzato dal Centro studi e ricerche sulle autonomie locali di Savona sulla riforma dei servizi pubblici locali, di cui alla L, n (Savona, 8 settembre 2008); +:* convegno-seminario sul codice dei contratti pubblici, organizzato dalla Provincia di Verona (Ve-

5 rona, 15 settembre 2008); +:+ incontro di studi organizzato dal Consiglio di presidenza della Corte dei conti e svoltosi a Roma i giorni 29, 30 e 31 ottobre 2008 su "Le misure cautelari e le problematiche piu'recenti in materia di responsabilita' amministrativo-cantabile"; *:* convegno-seminario organizzato dal Centro studi e ricerche sulle autonomie locali (SV) su "Le novita in materia di personale nella legge Brunetta e nei collegati alla Finanziaria 2009 (Savona, 2 aprile 2009); *:+ corso di formazione e aggiornamento organizzato dal Consiglio di presidenza della Corte dei conti e svoltosi a Roma 1'8 luglio 2010 su "Spese giudiziali e spese legali nel giudizio contabile". 5. Pubblicazioni e attivita culturali A) Volumi: a! "Formulario del contenzioso amministrativo", casa editrice Giuffre, Milano 1998; coautore assieme a C. Malinconico, R. Carboni e A. Botto. In particolare, e autore della parte sul processo contabile (pagg ); I "L'evoluzione della responsabilita amministrativa. Amministratori e dipendenti di region; ed enti locall'; Giuffre, Milano, 2002; coautore assieme a F. Pasqualucci, E. Schlitzer, G. Capone, A. Lupi e M. di Stefano; E: Coautore del volume a scopo benefic0 (raccolta di fondi a favore dell'associazione italiana sclerosi multipla): "Fiabe scritte da giuristl', AA.W., Giuffre, Milano, 2003; ml Ha collaborate alla stesura della X edizione del manuale "Diritto degli enti locall' di F. Staderini; Cedam, Padova, 2003; "La nuova Code dei contl' (a cura di V. Tenore), Giuffre, Milano Coautore assieme a V. Tenore, A. Attanasio, L. Caso, C. Chiarenza, A. Corsetti, P. Evangelista, L. Venturini; Seconda edizione, completamente rivista, del "Formulario del contenzioso amministrativo", Giuffre, Milano 2005 (assieme a C. Malinconico, R. Carboni e A. Botto); autore della parte sul processo contabile (pagg ); "I giudizi innanzi alla Corte dei conti: responsabilita, conti, pension? (a cura di F. Garri), IV ed., Giuffre, Milano, Coautore assieme a F. Garri, G. Dammicco, A, Lupi e L. Venturini; "Codice ipertestuale della giustizia amministrativa" (a cura di S. Battini, B.G. Mattarella, A. Sandulli e G. Vesperini), UTET, Milano, 2007 (coautore); El Seconda edizione, rivista e aggiornata, del volume "La nuova Code dei contl', a cura di V. Tenore, Giuffre, Milano 2008 (coautore); a! "L'invalidita degli atti amministrativl', a cura di V. Cerulli lrelli e L. de Lucia, Giappichelli, Torino, 2009 (coautore); E, Voce "Code dei contl' per "La Garzantina - diritto", terza ed., Garzanti, Milano 2009; "La Code dei conti. Controllo e giurisdizione; contabilita pubblica" (a cura di F. Garri), Giuffre, Milano (coautore); IQI "Formulario delprocesso contabile", Giuffre, Milano 2012; Terza edizione, rivista e aggiornata, del volume "La nuova Code dei contl', a cura di V. Tenore, Giuffre, Milano 2013 (coautore). B) Articoli di dotfrina: B Commento al d.lgs, n , pubblicato nel numero speciale (n ) del settimanale "Gazzetta Giuridica", ed. Giuffre; coautore assieme a E. F. Schlitzer e E. Laterza; B Commento alla legge n (cd. "Merloni-tern), numero speciale (n ) del settimanale "Guida agli entilocal?', ed. II sole 24 ore; autore della parte riguardante il subappalto; B Commento al d.lgs. n , pubblicato nel numero speciale (n ) del settimanale "Gazzetta Giuridica", ed. Giuffre; coautore assieme a E. F. Schlitzer, G. D'Auria, M. Pieroni e G. De Giorgi Cezzi; B "La riforma delle autonomie locali e lo status degli amministratori - Commento alla legge 3 agosto 1999, n. 265", pubblicato nel numero speciale (n ) del settimanale "Gazzetta Giuridica", ed. Giuffre; coautore assieme a E. F. Schlitzer ed altri; B Atti del convegno su "La disciplina attuativa della legge-quadro sui lavori pubblicl' (Savona, giugno 2000); ha redatto la parte riguardante "I1 sistema delle garanzie". Numero speciale (n

6 del dicembre 2000) della rivista Nuova rassegna di dottrina, legislazione e giurisprudenza, ed. Noccioli (Firenze); B Dispensa su "Lo svolgimento dell'attivita amministrativa e la sua compatibilita con iprincipi e le disposizioni della legge n. 675/1996 per conto del Seminario permanente per i controlli, struttura di formazione della Corte dei conti (Roma, ottobre 2000); B Atti del seminario di studi su "I1 giudice unico delle pensioni. Esame delle question; suscitate dal nuovo rito introdofto con la legge n. 205 del 2000 (Roma, 21, 22 e 23 ottobre 2002), in: w.amcorteconti,itlserninariocdp 04 O2.htm ; B Atti del convegno su "Spazi e vincoli per le autonomie locali dopo la riforma del titolo V della Cosfituzione" (Verona, novembre 2003); autore della parte riguardante "I1 nuovo controllo colla- borativo della code dei conti sulla gestione degli entilocal?. ~umero speciale (n. 2 del 16 gennaio 2004) della rivista Nuova rassegna di dottrina, legislazione e giurisprudenza, ed. Noccioli (Firenze). B "L'art. 105 del r.d. 13 agosto 1933, n e if rinvio da parte della sezione d'appello a1 giudice di primo grado nel processo contabile", in I1 Foro amministrativo - C.d.S., n , pag. 239 e segg. B Dispensa su "Le attivjta e le professionalita di informazione e comunicazione istituzionale sulla base della legge n. 150/2000 per conto del Seminario permanente per i controlli (Roma, ottobre 2005) -..- I. B "I principi dettati dai decreti legislativi n. 165/2001 e n. 196/2003 applicabili alle attivita istituzionali della Corie. Codice etico e codice di comportamento; i regolamenfi per adeguare le strutture organizzative e le procedure per I'attuazione delle disposizioni normative. Tutela dei dati e delle informazioni utilizzate nello svolgimento dei controlli anche in relazione agli strumenti di comunicazione prescelt? - Atti dell'incontro di studi svoltosi a Roma il 14 marzo 2006 su "Corretta gestione delle attivita di controllo della Corie dei conti, in: B "La privacy nell'attivita giurisdizionale" - Atti dell'incontro di studi svoltosi a Roma il 20 marzo 2006 su "Corretta gestione dell'attivita giurisdizionale della Code dei cont?', in: w.corteconti.it; B "L'oggetto del giudizio di conto e le questioni in esso proponibili L'isfruttoria, la fase decisoria, l'udienza. La decisione ed il suo contenuto" - Atti dell'incontro di studi svoltosi a Roma il 29 e 30 marzo 2007 su "Gli agent; contabili ed il giudizio di conto. Ambito e attualita della funzione in rapport0 anche a1 vlqente - sistema dei controlli sui risultati delle gestioni. pubbliche", in: y&k.corteconti.ij ; B "L'esecuzione e I'attuazione delle misure cautelari nel processo contabile" - Atti dell'incontro di studi svoltosi a Roma i aiorni 29, 30 e 31 ottobre 2008 su "Le misure cautelari e le ~roblematiche pic recenti in materia di re~~onsabilita' amministrativo-contabile", in: ; B "I1 sistema dei controlli sugli enti territorial?, in: (2009):, B "La regolazione delle spese nel giudizio pensionisticon - Atti del corso di formazione e aggiornamento svoltosi a Roma il giorno 8 luglio 2010 su "Spese giudiziali e spese legal; nel giudizio contabile", in: C) Web: Cura e dirige la sezione relativa all'attivita della Corte dei conti sul sit0 giuridico del Centro studi e ricerche sulle autonomie locali di Savona ( ), pubblicando massime di sentenze, deliberazioni e pareri, cornmenti, articoli di dottrina.

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario.

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario. REGIO DECRETO 30 gennaio 1941 n. 12 ( indice ) (modificato e aggiornato dalle seguenti leggi: R.D.L. n. 734/43, L. n. 72/46, L. n. 478/46, R.D.Lgs. n. 511/46, L. n. 1370/47, L. n. 1794/52, L. n. 1441/56,L.

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa

Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa di Sandro de Gotzen (in corso di pubblicazione in le Regioni,

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Sergio dal Maso Viale C.Colombo, 165 Foggia Telefono 328/2775122 Fax 0881/720007 E-mail Nazionalità

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGOLAMENTO PER L AUTORIZZAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI ESTERNI OCCASIONALi, NON COMPRESI NEI COMPITI E DOVERI D UFFICIO, CONFERITI AL

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) INDICE Articolo 1 - Finalità e natura dell Ente 2 Articolo 2 - Attività dell INAF 3 Articolo 3 - Principi di organizzazione 5 Articolo 4 - Organi 6

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio.

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. 1. I passaporti diplomatici e di servizio, di cui all'articolo

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO Norme attuative del Regolamento per la Formazione Continua della professione di Consulente del Lavoro. Premessa 1. Le presenti norme attuative

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale)

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) 1. I princìpi e i contenuti del presente codice costituiscono specificazioni esemplificative

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI S e z i o n e R e g i o n a l e d i C o n t r o l l o p e r l a L i g u r i a

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI S e z i o n e R e g i o n a l e d i C o n t r o l l o p e r l a L i g u r i a Deliberazione n. 52 /2014 REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI S e z i o n e R e g i o n a l e d i C o n t r o l l o p e r l a L i g u r i a composta dai seguenti magistrati: Ennio COLASANTI Angela PRIA

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 20/03/2015

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 20/03/2015 Direzione Centrale Pensioni Roma, 20/03/2015 Circolare n. 63 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

Disposizioni in materia di giurisdizione e controllo della Corte dei conti.

Disposizioni in materia di giurisdizione e controllo della Corte dei conti. L. 14 gennaio 1994, n. 20 (1). (commento di giurisprudenza) Disposizioni in materia di giurisdizione e controllo della Corte dei conti. (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 14 gennaio 1994, n. 10. 1. Azione

Dettagli

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Guida all uso www.accessogiustizia.it Altri Servizi SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche,

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 Regolamento concernente il riconoscimento dei titoli di studio accademici, a norma dell'articolo 5 della legge 11 luglio 2002, n. 148. (09G0197)

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Prot. 26329/2015 Selezione pubblica per l assunzione a tempo indeterminato di 892 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva

Dettagli

La Corte dei Conti. Uno strumento di difesa insostituibile per i cittadini.

La Corte dei Conti. Uno strumento di difesa insostituibile per i cittadini. La Corte dei Conti. Uno strumento di difesa insostituibile per i cittadini. Corte dei conti Via Antonio Baiamonti, 25 00195 Roma Tel. +39 0638761 Fax +39 0638763477 www.corteconti.it C C Corte dei conti

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 02866/2015REG.PROV.COLL. N. 10557/2014 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente SENTENZA sul

Dettagli

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO Firenze, 21 aprile, 12 e 26 maggio 2015 (15,00-18,30) Auditorium Adone Zoli dell Ordine degli Avvocati di Firenze c/o Nuovo Palazzo di Giustizia Viale

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA INDICE Art. 1 (Oggetto) Art. 2 (Definizioni) Art. 3 (Ambito di applicazione) Art. 4 (Istituzione dello Sportello Unico

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

La sanzione prevista per chi ha commesso un reato è LA PENA. Essa può essere pecuniaria (tipo multa, denaro) o detentiva (reclusione in carcere).

La sanzione prevista per chi ha commesso un reato è LA PENA. Essa può essere pecuniaria (tipo multa, denaro) o detentiva (reclusione in carcere). Breve percorso sulla Magistratura La Magistratura La funzione giurisdizionale è la funzione dello stato diretta all applicazione delle norme giuridiche per la risoluzione delle controverse tra cittadini

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO-LEGGE 20 giugno 2012, n. 79 Misure urgenti per garantire la sicurezza dei cittadini, per assicurare la funzionalita' del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e di altre strutture dell'amministrazione

Dettagli

COMUNE DI VILLACHIARA. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI

COMUNE DI VILLACHIARA. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI COMUNE DI VILLACHIARA Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI (Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 174 del 22/10/1997,

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Art. 1. Art. 2. Art. 3.

Art. 1. Art. 2. Art. 3. L. 20-3-1865 n. 2248. Legge sul contenzioso amministrativo (All. E) (2) (3). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 27 aprile 1865. (2) Vedi, anche, la L. 6 dicembre 1971, n. 1034. (3) Con riferimento al presente

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria Legge n. 111 del 15 luglio 2011 - Conversione in legge, con modificazioni, del DL 98/11 recante disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria. (GU n. 164 del 16-07-2011) Decreto Legge 6/7/2011

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR Nell'ambito degli interventi sul prelievo fiscale, la finanziaria 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244),

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

Costituzione della Repubblica Italiana

Costituzione della Repubblica Italiana Artt. 123, 127, 134, 135, 136, 137 della Costituzione Costituzione della Repubblica Italiana (Gazzetta Ufficiale 27 dicembre 1947, n. 298) [ ] TITOLO V LE REGIONI, LE PROVINCIE, I COMUNI Art. 123 Ciascuna

Dettagli

DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII)

DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII) DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII) CORTE DI CASSAZIONE; sezioni unite civili; sentenza, 22-02-2007, n. 4109

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia Anno CXXXVI - Numero 1 Roma, 15 gennaio 2015 Pubblicato il 15 gennaio 2015 BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia PUBBLICAZIONE QUINDICINALE SOMMARIO PARTE PRIMA CONCORSI E COMMISSIONI DIPARTIMENTO

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 244 IN DATA 28 OTTOBRE 1997. MODIFICATO CON DELIBERAZIONI

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale.

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale. PROCEDUM VALUTATIVA DI CHIAMATA RISERVATA PER I.A COPERTUM DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ORDINARIO AI SENSI DELL',ART. 24 CO. 6 DEL -A LEGGE N.240l2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/G1, SETTORE SCIENTIFICO

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

La proroga dei termini processuali scadenti il sabato e il ricorso straordinario al Presidente della Regione siciliana

La proroga dei termini processuali scadenti il sabato e il ricorso straordinario al Presidente della Regione siciliana La proroga dei termini processuali scadenti il sabato e il ricorso straordinario al Presidente della Regione siciliana Francesco Castaldi Avvocato Sommario: 1. L art. 155 c.p.c. - 2. Il ricorso straordinario

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3, con il quale è stato approvato il testo unico delle disposizioni concernenti lo Statuto degli impiegati civili

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI Approvato con D.G. N.40 DEL 10.04.2000 Modificato con D.G. N.79 DEL 04.11.2002 Modificato con D.G. N.70 DEL 13.11.2006

Dettagli