A cura di Lorenzo Cioni

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A cura di Lorenzo Cioni"

Transcript

1 A cura di Lorenzo Cioni Cari amici eccoci alla seconda puntata del Bollettino del GFS da me redatto. Come forse qualcuno avrà notato, la prima puntata è disponibile anche in rete accedendo al sito web del GFS (vedi qui di seguito) e seguendo il link Il bollettino del GFS --> Primo numero Tale prima puntata contiene informazioni relative alle VIII Giornate di Studio del GFS, l'annuncio delle IX Giornate, informazioni sulla mailing list del GFS e notizie su prodotti software di tipo shareware. Va da sè che anche questa seconda puntata comparirà sia come allegato alla RIA sia sotto il link Il bollettino del GFS --> Secondo numero Tale duplice forma di pubblicazione pu dare luogo a qualche forma di schizofrenia, spero veniale. In questa seconda puntata, fra le altre cose, verrà presentata la struttura del "Sito Web del GFS", verranno richiamate alcune caratteristiche delle Mailing List e verranno date alcune brevi indicazioni su alcuni Newsgropup di argomento linguistico e/o "softwaristico". Non verrà riportata la lista degli iscritti alla Mailing List dato che questa compare nel primo numero del Bollettino ed è ottenibile da ciascuno degli iscritti mediante l'uso di semplici comandi di interrogazione, per i quali si rimanda al paragrafo "La mailing list del GFS". Le IX Giornate di Studio del GFS Le IX Giornate di Studio del Gruppo di Fonetica Sperimentale dell'aia dal tema "Aspetti computazionali in fonetica, linguistica e didattica delle lingue: modelli e algoritmi" si sono svolte nei giorni 17, 18 e 19 Dicembre 1998 nella stupenda cornice dell'aula Magna Ca' Dolfin presso l'università Ca' Foscari a Venezia. Nel corso delle giornate sono stati presentati i seguenti lavori, i cui riassunti sono attualmente disponibili presso il sito web predisposto da Rodolfo Del Monte (http://byron.cgm.unive.it/events/collect-abs.html): Fabrizio Balducci, Loredana Cerrato & Domenico D'Alterio: Valutazione delle prestazioni di un segmentatore per l'italiano; Emanuela Magno Caldognetto & Claudio Zmarich: Implicazioni linguistiche e psicolinguistiche delle ricerche fonetiche sulle "facce parlanti"; Anna Zanfei, Cesare Gagliardi & Luca Stefanutti: Algoritmi di assessment per un percorso di apprendimento personalizzato: il self-access per L2; Dario Bianchi, Enrico Baricchi & Giovanni Adorni: Automated Learning of Acoustic Indexes from Data in a Text-to-Speech System for Italian; Emanuela Cresti, Philippe Martin & Massimo Moneglia: Intonazione delle modalità naturali rappresentative: analisi e sintesi; Antonella Giannini & Massimo Pettorino: I cambiamenti dell'italiano radiofonico negli ultimi 50 anni; Piero Cosi: OGI Toolkit.: Il riconoscimento automatico del linguaggio naturale alla portata di tutti; Antonio Romano & Stefania Roullet: Brevi osservazioni in merito ad alcune differenze tra gli schemi intonativi adottati da uno stesso locutore per comunicare in codici linguistici diversi; Carlo Schirru: Verso un dimensionamento consonantico-temporale dell'italiano sardo-campidanese; Claudio Zmarich: Dinamiche articolatorie nella produzione verbale fluente di normoparlanti e balbuzienti; Francesco Cutugno: Il tempo della voce; Reiko Endo & Pier Marco Bertinetto: Caratteristiche prosodiche delle cos dette consonanti "rafforzate" dell'italiano. La sessione poster ha visto la presentazione dei seguenti lavori: Bacalu & Delmonte: Prosodic Modeling for Syllable Structures from the VESD - Venice English Syllable Database; Bistrot & Delmonte:Il MUSEIKA in giapponese: desonorizzazione, devocalizzazione o elisione vocalica?; Delogu, Aiello, Di Carlo, Nisi & Tummeacciu: Valutazione di corpora generati a partire da scenari testuale e visivi; Zanfei & Gagliardi: Progetto per la sperimentazione di un tutor computerizzato per l'apprendimento della prosodia dell'inglese per italofoni: il modulo prosodico dello SLIM di Venezia. Durante la seconda giornata si è svolta la Tavola Rotonda dal tema "Aspetti Quantitativi vs. Aspetti Qualitativi dell'analisi Fonetico-Acustica" moderata dal Prof. John Trumper. Partendo dalla considerazione che il riconoscimento e la sintesi del parlato costituiscono tecnologie importanti basate

2 sulla raccolta e sull'analisi di enormi quantità di dati linguistici e che, sebbene sia il riconoscimento sia la sintesi sono ben lungi dal costituire dei prodotti finiti, attualmente vengono commercializzati, lo scopo della Tavola Rotonda era quello di cercare una risposta al seguente interrogativo: "Sino a che punto lo studio della variabilità linguistica interindividuale e intraindividuale può contribuire a perfezionare le tecniche di messa a punto dei modelli, considerato che le lingue naturali contengono indubbie regolarità sistematiche a vari livelli di rappresentazione astratta, in particolare di tipo sovrasegmentale e superiore al livello di parola??" Nel corso della Tavola Rotonda, caratterizzata da un vivace e proficuo dibattito, si sono avute le seguenti presentazioni: FUB - L.Cerrato: La modellizzazione della variazione di pronuncia riesce a migliorare le prestazioni dei riconoscitori automatici?; Scuola Normale - B.Gili: Modelli di predizione prosodica; CSELT - G.Micca: Riconoscimento multilingue con modellamento delle transizioni; IRST - E.Trentin: Gli HMMs nel riconoscimento all'irst; CIRASS - F. Albano Leoni: Variabilità nella realizzazione individuale; CSRF - E. Magno Caldognetto: La realizzazione delle emozioni; CGM - R. Delmonte: Variabilità Prosodica e Modelli Multilinguistici. I riassunti delle presentazioni sono attualmente disponibili presso il sito web predisposto da Rodolfo Del Monte (http://byron.cgm.unive.it/events/collect-abs.html). Si sono infine svolte le consuete assemblee annuali del GFS e del Centro InterUniversitario di Fonetica (CIUF) oltre all'ottima (ma un po' "faticosa") Cena Sociale..:-). Gli atti delle Giornate Pisane Sono disponibili gli Atti delle VIII Giornate di Studio del GFS dal tema "Unità Fonetiche e Fonologiche: produzione e percezione" che si sono tenute a Pisa nei giorni 18 e 19 Dicembre Il volume è stato "autoprodotto", in uno stile il più possibile conforme ai precedenti volumi della stessa collana editi dalla ESAGRAFICA, presso il Laboratorio di Linguistica e la stamperia della Scuola al fine di contenere al massimo i costi. Coloro che fossero interessati ad averne una copia sono pertanto pregati di contattare lo scrivente sia via sia per snail-mail al seguente indirizzo: Laboratorio di Linguistica, Scuola Normale Superiore, piazza dei Cavalieri 7, Pisa. Struttura del sito web del GFS Da qualche tempo è attivo il sito web del GFS. Il sito è stato concepito in modo da avere un numero limitato di pagine html sul server del laboratorio di Linguistica (URL: pagine da cui è possibile raggiungere i server httpd (a me noti) delle strutture afferenti al GFS stesso dove, secondo la filosofia che stà alla base del progetto, dovrebbe risiedere il grosso delle informazioni accessibili attraverso la home page del sito web del GFS. E' convinzione di chi scrive, infatti, che le informazioni debbano risiedere il più possibile dove sono prodotte e possono essere facilmente verificate ed aggiornate. In tale schema concettuale il web rappresenta solo la colla che permette di collegare le informazioni presenti in rete in un ipertesto possibilmente multimediale mantenendo centralizzato solo un insieme ristretto di "metainformazioni". La home page del sito è stata da me registrata, sotto la categoria Università, sul server web della società Tecniche Nuove, quella che pubblica il manuale Intenet Yellow Pages (URL <<<LA FIGURA GROSSO MODO QUI >>>> Come è illustrato dalla figura che precede, a parte la home page, le pagine presenti sul server sono le seguenti: Il GFS ovvero Presentazione: contiene una breve presentazione del Gruppo e delle sue finalità; Il Bolettino del GFS : permette di accedere sia all'indice dei Bollettini sia ai singoli Bollettini, a partire dal 1998; Laboratori & Centri di Ricerca: contiene le URL dei Laboratori e dei Centri di Ricerca afferenti al GFS oppure in qualche modo ad esso collegati; Pubblicazioni: contiene un insieme di link a pagine da cui è possibile scaricare le pubblicazioni rese disponibili in rete dai vari centri afferenti al gruppo e un link alla Rivista Italiana di Acustica; Eventi: contiene annunci di eventi di interesse generale per il GFS;

3 Servizi: permette di accedere all'insieme di servizi descritti qui di seguito; Links: contiene alcuni link a pagine web di interesse "linguistico". Dalla pagina Servizi sono accessibili i servizi di mailing list e file server oltre alle pagine Strumenti, Risorse e Software. La pagina Strumenti contiene link ad alcuni strumenti utili per la navigazione e la ricerca quali: motori di ricerca, strumenti per la ricerca nei Newsgroup e per la ricerca di persone sulla rete. La pagina Risorse contiene link ad alcune risorse quali: cataloghi, case editrici e biblioteche elettroniche. La pagina Software contiene, infine, link ad alcuni strumenti per la ricerca di software di tipo freeware e shareware.

4 La mailing list del GFS Come già comunicato con il numero precedente del Bollettino, il GFS ha da tempo una mailing list con associato file server. Tale mailing list funge da forum di discussione e diffusione di notizie di interesse generale ed è moderata in modo indiretto nel senso che, essendo io iscritto alla lista ed analizzandola periodicamente, posso controllare gli accessi ed eventualmente porre "censura". La lista ha due indirizzi: uno al quale vanno inviati i messaggi che si vuole siano distribuiti a tutti gli iscritti e uno che deve essere usato per ottenere informazioni sulla lista sia di tipo generico sia relative a sè stessi. Il primo è il seguente Per poterlo usare il mittente deve essere iscritto alla lista. Chi volesse essere iscritto è pregato di rivolgersi al sottoscritto al seguente indirizzo: Non è strettamente necessario procedere in questo modo (vedi oltre) ma è fortemente consigliato nonchè gradito dal gestore della lista (che sarei io). Il secondo, detto indirizzo amministrativo, è il seguente Inviando un messaggio all'indirizzo amministrativo è possibile, ad esempio, ottenere la lista degli iscritti (comando query nel corpo del messaggio) e la lista dei comandi utilizzabili (comando help). Alcuni dei comandi che possono essere inviati nel corpo di un mail sono i seguenti: SUBSCRIBE iscrive il mittente alla mailing-list; SIGNOFF consente ad un iscritto di rimuoversi dalla mailing list; REVIEW permette di avere una lista degli iscritti alla mailing list; QUERY permette di conoscere lo status della propria entry nella mailing list SET NOMAIL consente di rimanere nella lista senza ricevere posta; SET MAIL è il duale del precedente; SET NOREPRO permette di non ricevere i propri mail postati alla lista; SET REPRO è il duale del precedente; LIST permette di conoscere quali sono le mailing list disponibili sul server; QUIT chiude la lista dei comandi e consente l'uso di segnature e similia. La lista ha associato inoltre un file server per la gestione della posta arretrata che viene archiviata su base mensile. Esiste pertanto un ulteriore indirizzo cui uno degli iscritti può inviare un messaggio con il quale chiede che gli sia spedita parte della posta arretrata. Ad esempio nel corpo del mail è possibile scrivere sendme gfs per avere tutta la posta inviata alla lista nel mese di Febbraio del 98 e archiviata dal file server. Per conoscere l'elenco dei comandi utilizzabili esiste anche in questo caso il comando help. Sul server è presente la posta archiviata nei seguenti mesi: anno 97: Marzo, Aprile, Giugno, Agosto, Ottobre, Novembre e Dicembre; anno 98: tutti i mesi; anno 99: solo Gennaio, of course Newsgroups & Software Molti dei lettori di questo Bollettino sono iscritti a distribution list quali Linguist e sicuramente ad altre liste moderate e no. Vorrei segnalare, senza pretese di originalità assoluta, la possibilità di accedere ad alcuni newsgroup di argomento linguistico distribuiti tramite alcuni newwsserver (ad esempio tramite l'host newsserver.unipi.it). L'accesso pu avvenire sia tramite i browser quali Netscape, configurati in modo opportuno, sia attraverso programmi ad hoc, detti appunto news reader e disponibili per tutte le piattaforme, da MacOS a Windows3.1x, 9x e NT a Unix. A parer mio i vantaggi dei newsgroup sulle distribution list (quale pu essere Linguist) sono di due tipi. Primo: i newsgroup, ai quali un utente si deve iscrivere esplictamente semplicemente selezionandoli e usando il comando subscribe sul news reader, si limitano a raccogliere articoli che un utente pu limitarsi a leggere con l'opzione di scaricarli sul suo computer ergo essi non invadono le mailbox con messaggi che possono risultare inutili se non fastidiosi. Secondo: i newsgroup sono interattivi nel senso che un utente non si limita ad accedervi in lettura ma pu intervenire postando messaggi e richieste di aiuto nei newsgroup che lui/lei ritiene tematicamente più affini alla natura del suo problema. Quest'ultima caratteristica è in genere molto utile, per esperienza personale posso garantire che postando quesiti ben posti nei newsgroup adatti è garantito che si ottengono aiuti anche sostanziali. Come assaggio consiglierei di provare gruppi quali comp.dsp, comp.speech, comp.multimedia, comp.speech.users, comp.speech.research. Un altro argomento su cui vorrei richiamare la vostra attenzione è quello della distribuzione di e dell'accesso a software di tipo general e special purpose. L'argomento è molto ampio (ed io non ho certo la pretesa di esaurirlo nè tantomeno di trattarlo da esperto) e copre, fra le altre cose, gli ambiti del

5 software di tipo freeware e shareware (oltre al charityware al quale, per quanto ne so io, è ricorso solo Piero Cosi, purtroppo) e la distribuzione dei sorgenti di applicativi. Per quanto riguarda il software di tipo freeware vorrei segnalare sia il progetto GNU della Free Software Foundation (URL: sia la Open Software Foundation (OSF, URL: oltre ai link al software Digital sia per Unix sia per OpenVMS raggiungibili tramite la pagina Servizi=>Software del sito web del GFS. La quantità di link è pressochž infinita e molti produttori distribuiscono versioni demo oppure ridotte di loro prodotti e danno accesso a ftp-server da cui è possibile scaricare versioni dei propri programmi. Ad esempio la Adobe permette il download del programma Acrobat Reader (http://www.adobe.com) indispensabile per la lettura di file in formato PDF (portable data format, quasi un ossimoro) e sia Netscape (http://www.netscape.com) sia Microsoft (ftp://ftp.microsoft.com o sono abbastanza liberali nella distribuzione di alcuni loro prodotti, solo per fare alcuni esempi. discorsi analoghi valgono per Sun a proposito di Java (http://www.sun.com oppure Per quanto riguarda il software di tipo shareware segnalo un newsgroup (it.comp.shareware) nonchè le URL e due ottimi punti di partenza per la ricerca di software, in genere shareware ma anche freware oppure in versioni demo o con potenzialità ridotte, per i più diffusi Sistemi Operativi, dalla famiglia MacOS alla famiglia Windows ad alcune versioni di Unix. Associata alla URL è una mailing list che distribuisce agli iscrtti un newsletter settimanale di software share/free-ware per PC e MAC. L'iscrizione alla mailing list avviene tramite la pagina avente URL cercando su di questa un piccolo form in cui inserire l'indirizzo di posta elettronica al quale si vuole ricevere il newsletter e clickando sul pulsante "Subscribe". Un discorso a parte va fatto per l'accesso ai sorgenti di programmi applicativi, nello specifico quelli orientati all'analisi dello speech. Lavorando per Enti no-profit, quali Università e Istituti CNR, l'accesso ai sorgenti di programmi sviluppati da Ricercatori, in genere stranieri, oppure di prodotti in genere commerciali ma che sono ceduti a costo zero (o molto ridotto) a Enti no-profit non presenta problemi. Quanto precede rappresenta solo un suggerimento per cui non dar indirizzi nè far nomi perchè, semplicemente, non sono autorizzato a farlo. Mi limiter a comunicare che programmi come Slam, Hades, Snack e Praat, solo per citarne alcuni, sono accessibli anche a livello di codice sorgente, facendone richiesta agli sviluppatori. La disponibilità dei sorgenti consente il porting (al costo, in genere, di un minimo sforzo programmativo) del relativo programma su piattaforme per le quali lo sviluppatore non ha interesse, per i motivi più vari, a costruire un eseguibile "chiavi in mano". That's all folks... Suggerimenti e segnalazioni sempre graditi a: Lorenzo Cioni Laboratorio di Linguistica Scuola Normale Superiore piazza dei Cavalieri PISA tel.: fax: web: lorenzo

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d'uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE...3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE...

Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE... Direzione Formazione Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE... 3 4. LA STRUTTURA DELL AREA DI LAVORO

Dettagli

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE... 3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Facendo clic su parole, immagini e icone si può passare da un sito all'altro.

Facendo clic su parole, immagini e icone si può passare da un sito all'altro. I browser Introduzione Facendo clic su parole, immagini e icone si può passare da un sito all'altro. Ogni pagina web è un documento ipertestuale, caratterizzato da un proprio indirizzo denominato URL (Uniform

Dettagli

LA PIATTAFORMA DEL PROGETTO ORIENTAMENTO. Guida per Studente

LA PIATTAFORMA DEL PROGETTO ORIENTAMENTO. Guida per Studente Progetto Orientamento Edizione 2007 LA PIATTAFORMA DEL PROGETTO ORIENTAMENTO Guida per Studente http://www.elearning.unibo.it/orientamento assistenzaorientamento.cela@unibo.it Sommario 1 L accesso alla

Dettagli

La piattaforma MOODLE. Le risorse e le attività di un corso

La piattaforma MOODLE. Le risorse e le attività di un corso La piattaforma MOODLE Le risorse e le attività di un corso Università di Brescia 9/10 aprile 2013 Per iniziare Le sezioni Formato Settimanale vs. per Argomenti Numero di sezioni di un corso, visibilità

Dettagli

Comunità virtuale IRDAT fvg Guida utente

Comunità virtuale IRDAT fvg Guida utente Comunità virtuale IRDAT fvg Guida utente Community_IRDATfvg_ManualeUtente_Vers._1.1 1 INDICE 2. La Comunità virtuale IRDAT fvg...3 3. I servizi della Comunità...3 4. La struttura della Comunità...4 5.

Dettagli

VADEMECUM PROCEDURE RAGAZZI DSA MAJORANA

VADEMECUM PROCEDURE RAGAZZI DSA MAJORANA VADEMECUM PROCEDURE RAGAZZI DSA MAJORANA - DIAGNOSI E PROFILO DI FUNZIONALITA - All atto dell iscrizione portare in segreteria la diagnosi DSA dell alunno e farla protocollare, accompagnata possibilmente

Dettagli

STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti

STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti Studium.UniCT Tutorial Studenti v. 6 06/03/2014 Pagina 1 Sommario 1. COS È STUDIUM.UniCT... 3 2. COME ACCEDERE A STUDIUM.UniCT... 3 3. COME PERSONALIZZARE IL PROFILO...

Dettagli

L unica linguaggi, consueti. domande e ambiti imprevisti o, comunque, diversi, in generale, da quelli più

L unica linguaggi, consueti. domande e ambiti imprevisti o, comunque, diversi, in generale, da quelli più GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO PER 2009 SCUOLA - 2010 PRIMARIA Il di Centro Gruppo Matematica di ricerca F. Enriques sulla didattica dell'università della matematica degli Studi nella scuola di Milano,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE Curriculum: Esperto di formazione a distanza DISSERTAZIONE FINALE Raccontami :

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA Via Mezzopreti 9, 64026 ROSETO DEGLI ABRUZZI

CORSO DI INFORMATICA Via Mezzopreti 9, 64026 ROSETO DEGLI ABRUZZI CORSO Sezione 1 - informazioni generali sul corso ODF PROPONENTE DEL CORSO SEDE DI SVOLGIMENTO DELLE CONOSCENZE E COMPETENZE MINIME IN INGRESSO AL CORSO CONOSCENZE E COMPETENZE IN USCITA DAL CORSO EFOR

Dettagli

Manuale per la compilazione del modulo di rendicontazione delle Spese Elettorali 2014

Manuale per la compilazione del modulo di rendicontazione delle Spese Elettorali 2014 Manuale per la compilazione del modulo di rendicontazione delle Spese Elettorali 2014 Premessa...2 Rendiconto dei comuni...2 Informazioni utili preliminari...2 Modalità di utilizzo e presentazione del

Dettagli

Progettare un sito web

Progettare un sito web Progettare un sito web Fasi della progettazione La progettazione di un sito web dovrebbe passare attraverso 4 fasi differenti: 1. Raccolta e realizzazione dei contenuti e delle informazioni da pubblicare

Dettagli

GLI STRUMENTI COMPENSATIVI

GLI STRUMENTI COMPENSATIVI GLI STRUMENTI COMPENSATIVI La Sintesi Vocale Le mappe concettuali e mentali I programmi di Video Scrittura I Software delle Cooperativa Anastasis LA SINTESI VOCALE Un sintetizzatore vocale è un software

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Pag. 1 di 8 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Disciplina Tecnologie informatiche a.s. 2015/2016 Classe: 1 a Sez. Q,R,S Docente : Prof. Emanuele Ghironi / Prof.Davide Colella Pag. 2 di 8 PERCORSI MULTIDISCIPLINARI/INTERDISCIPLINARI

Dettagli

Introduzione. Pagina: 1 di 8. Data creazione 22/12/2010 12.17.00

Introduzione. Pagina: 1 di 8. Data creazione 22/12/2010 12.17.00 Introduzione Il nuovo Codice del Processo Amministrativo prevede che i difensori costituiti forniscano copia in via informatica di tutti gli atti di parte depositati e, ove possibile, dei documenti prodotti

Dettagli

Alfa Layer S.r.l. Via Caboto, 53 10129 Torino ALFA PORTAL

Alfa Layer S.r.l. Via Caboto, 53 10129 Torino ALFA PORTAL ALFA PORTAL La struttura e le potenzialità della piattaforma Alfa Portal permette di creare, gestire e personalizzare un Portale di informazione in modo completamente automatizzato e user friendly. Tramite

Dettagli

QUESTIONARIO RILEVAZIONE RAPPORTO DOCENTE DIGITALE

QUESTIONARIO RILEVAZIONE RAPPORTO DOCENTE DIGITALE QUESTIONARIO RILEVAZIONE RAPPORTO DOCENTE DIGITALE Caro collega, grazie per la tua disponibilità. Compilando questo questionario, che richiederà solo 5 10 minuti, ci aiuterai a calibrare meglio la scelta

Dettagli

WINDOWS: Istruzioni per l uso

WINDOWS: Istruzioni per l uso WINDOWS: Istruzioni per l uso Sommario 1. Prerequisiti e Installazione 1 2. Primo accesso 1 3. Utilizzo dell'applicazione 3 3.2 Documenti 4 3.2.1 Anteprima del documento a tutto schermo 6 3.3 Primo Piano,

Dettagli

IlohaMail. Manuale Utente. a cura di andrea sommaruga Progetto di Documentazione IlohaMail

IlohaMail. Manuale Utente. a cura di andrea sommaruga Progetto di Documentazione IlohaMail IlohaMail Manuale Utente a cura di andrea sommaruga Progetto di Documentazione IlohaMail Versione 1 Indice 1 Per cominciare... 2 1.1 Introduzione... 2 1.2 La Login...2 1.3 La personalizzazione...3 1.4

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST.

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST. INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) ISTRUZIONI DI BASE... 2 3) CONFIGURAZIONE... 7 4) STORICO... 9 5) EDITOR HTML... 10 6) GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI... 11 7) GESTIONE MAILING LIST... 12 8) E-MAIL MARKETING...

Dettagli

Quaderni di formazione Nuova Informatica

Quaderni di formazione Nuova Informatica Quaderni di formazione Nuova Informatica Airone versione 6 - Funzioni di Utilità e di Impostazione Copyright 1995,2001 Nuova Informatica S.r.l. - Corso del Popolo 411 - Rovigo Introduzione Airone Versione

Dettagli

Farmacie su internet. CONVEGNO U.F.I. 22 Novembre 2004. Mister Web S.r.l. 2004 1

Farmacie su internet. CONVEGNO U.F.I. 22 Novembre 2004. Mister Web S.r.l. 2004 1 Farmacie su internet CONVEGNO U.F.I. 22 Novembre 2004 Mister Web S.r.l. 2004 1 Benvenuti nella Web Agency di Mister Web Seguiamo l azienda in ogni fase, dalla progettazione alla segnalazione sui principali

Dettagli

Statistica 4038 (ver. 1.2)

Statistica 4038 (ver. 1.2) Statistica 4038 (ver. 1.2) Software didattico per l insegnamento della Statistica SERGIO VENTURINI, MAURIZIO POLI i Il presente software è utilizzato come supporto alla didattica nel corso di Statistica

Dettagli

Procedure per l aggiornamento automatico di liste di distribuzione IAT-B41999001. Laura Abba, Marina Buzzi, Francesco Gennai

Procedure per l aggiornamento automatico di liste di distribuzione IAT-B41999001. Laura Abba, Marina Buzzi, Francesco Gennai C Consiglio Nazionale delle Ricerche Procedure per l aggiornamento automatico di liste di distribuzione IAT-B41999001 Laura Abba, Marina Buzzi, Francesco Gennai e-mail: Laura.Abba@iat.cnr.it Marina.Buzzi@iat.cnr.it

Dettagli

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 1 - Il funzionamento di Web Magazine Web Magazine è un applicativo pensato appositamente per la pubblicazione online di un giornale, una rivista o un periodico. E'

Dettagli

IPv6 dalla teoria alla pratica per gli amministratori di rete

IPv6 dalla teoria alla pratica per gli amministratori di rete IPv6 dalla teoria alla pratica per gli amministratori di rete Inizio corso: 22 Febbraio 2011 Fine corso: 30 Aprile 2011 - Data orientativa Descrizione del corso Il protocollo IP è alla base del funzionamento

Dettagli

CONTROLLATA. CEO. Programma ECDL. P. Schgör

CONTROLLATA. CEO. Programma ECDL. P. Schgör Pag. 1 di 9 REVISIONI 1 08/10/2009 Prima emissione REVISIONE DATA MOTIVO DELLA REVISIONE REDATTA CONTROLLATA APPROVATA Funzione Responsabile della Funzione Qualità CEO. Programma ECDL Direttore Nome P.

Dettagli

E-learning Guida pratica all utilizzo

E-learning Guida pratica all utilizzo E-learning Guida pratica all utilizzo Riccardo Picen 2014-2015 Sommario Cos è MOODLE?... 2 Come collegarsi alla pagina dei servizi... 2 PIATTAFORMA E-LEARNING... 3 1. Effettuare la registrazione (valida

Dettagli

Come leggere ed interpretare la letteratura scientifica e fornire al pubblico informazioni appropriate sui farmaci

Come leggere ed interpretare la letteratura scientifica e fornire al pubblico informazioni appropriate sui farmaci Come leggere ed interpretare la letteratura scientifica e fornire al pubblico informazioni appropriate sui farmaci I motori di ricerca in internet: cosa sono e come funzionano Roberto Ricci, Servizio Sistema

Dettagli

DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità»

DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità» DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità» PROGRAMMA Obiettivi dell incontro: Conoscenza reciproca e condivisione di obiettivi e strategie Aspetti normativi ed implicazioni

Dettagli

Realizzazione siti web. Protocolli Internet

Realizzazione siti web. Protocolli Internet Realizzazione siti web Protocolli Internet Argomenti del primo incontro Il concetto di I protocolli di Internet (in particolare ftp e http) Spazio pubblico e privato nel sito dell ITIS Memorizzazione di

Dettagli

Manuale d uso per il Cliente Buffetti. Pagina 1 di 20

Manuale d uso per il Cliente Buffetti. Pagina 1 di 20 Manuale d uso per il Cliente Buffetti Pagina 1 di 20 Pagina 2 di 20 INDICE Software Distribution...3 Primo accesso...4 Accesso successivo al primo...6 Non riesco ad accedere...7 Area riservata Home Page...9

Dettagli

Piattaforma di e-learning I.R.Fo.M

Piattaforma di e-learning I.R.Fo.M Piattaforma di e-learning I.R.Fo.M Manuale d'uso per l'utente Ver. 1.0 Maggio 2014 I.R.Fo.M. - Istituto di Ricerca e Formazione per il Mezzogiorno 1 Sommario 1. Introduzione...3 1.1 L'ambiente...3 1.2

Dettagli

L interfaccia di Mo-Net Rete Civica di Modena

L interfaccia di Mo-Net Rete Civica di Modena L interfaccia di Mo-Net Rete Civica di Modena L interfaccia di Mo-Net nasce dal recepimento degli stimoli e delle indicazioni prodotte a livello nazionale, europeo e internazionale in tema di accessibilità

Dettagli

BREVE GUIDA PER I TUTOR - CORSI DI FORMAZIONE D.M. 821/13 Login

BREVE GUIDA PER I TUTOR - CORSI DI FORMAZIONE D.M. 821/13 Login BREVE GUIDA PER I TUTOR - CORSI DI FORMAZIONE D.M. 821/13 Login 1. accedere alla piattaforma : http://www.istitutoleonori.it/moodle/ 2. cliccare sul link "Login" (in alto a destra) 3. inserire le credenziali

Dettagli

http://www.tutto.unito.it/

http://www.tutto.unito.it/ 1 CERCARE ATTRAVERSO TUTTO, IL DISCOVERY TOOL DI ATENEO TUTTO offre un punto d'accesso unificato alle risorse bibliografiche presenti in Ateneo, come ad esempio libri, articoli di riviste, oggetti digitali

Dettagli

Esplorate le possibilità di Adobe Acrobat 3.0

Esplorate le possibilità di Adobe Acrobat 3.0 Esplorate le possibilità di Adobe Acrobat 3.0 In questo momento state usando Adobe Acrobat Reader, fornito gratuitamente con Adobe, per visualizzare ed esplorare i file PDF (Portable Document Format).

Dettagli

Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione. Modulo 5: COLLABORARE E APPRENDERE IN RETE

Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione. Modulo 5: COLLABORARE E APPRENDERE IN RETE Istituto Comprensivo "Anna Frank 20099 Sesto San Giovanni (MI) Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione 5.3. Didattica in rete Modulo 5: COLLABORARE

Dettagli

Manuale Piattaforma Didattica

Manuale Piattaforma Didattica Manuale Piattaforma Didattica Ver. 1.2 Sommario Introduzione... 1 Accesso alla piattaforma... 1 Il profilo personale... 3 Struttura dei singoli insegnamenti... 4 I Forum... 5 I Messaggi... 7 I contenuti

Dettagli

Moodle Guida rapida per docenti

Moodle Guida rapida per docenti Moodle Guida rapida per docenti Questa vuole essere una guida rapida per semplificare la realizzazione di corsi on line tramite Moodle. Quindi descriverò solo le principali funzioni del software. Ma chi

Dettagli

La piattaforma e-learning ------------------------- Informazioni e strumenti principali

La piattaforma e-learning ------------------------- Informazioni e strumenti principali La piattaforma e-learning ------------------------- Informazioni e strumenti principali Tipologia di corsi attivabili Pubblico Protetto Privato Disponibile per tutti gli utenti: non è richiesta la registrazione,

Dettagli

STAMPA DI UNA PAGINA SEMPLICE

STAMPA DI UNA PAGINA SEMPLICE Pagina 11 copiati nel proprio sistema (disco fisso o floppy). Questa operazione è detta download o scaricamento. Il modo più semplice per effettuare un download di un file (a meno che non sia specificato

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

A T I C _W E B G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O. Rev. 2.1

A T I C _W E B G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O. Rev. 2.1 G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O A T I C _W E B Rev. 2.1 1 1. ISCRIZIONE Le modalità di iscrizione sono due: Iscrizione volontaria Iscrizione su invito del Moderatore

Dettagli

GUIDA RAPIDA all'uso

GUIDA RAPIDA all'uso GUIDA RAPIDA all'uso versione del 07.11.2010 Indice: 1. CHE COS'E' MediaLibraryOnLine? 2. GUIDA ALL'USO 2.1 Come si accede a MediaLibraryOnLine 2.2 Come navigare 2.3 Il check "Media consultabili da questa

Dettagli

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail Reti Informatiche: Internet e posta elettronica Tina Fasulo 2012 Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail 1 Parte prima: navigazione del Web Il browser è un programma che consente

Dettagli

Disciplina: TECNOLOGIE INFORMATICHE. Classi: IC IE - IF

Disciplina: TECNOLOGIE INFORMATICHE. Classi: IC IE - IF Programmazione modulare Indirizzo: BIENNIO Disciplina: TECNOLOGIE INFORMATICHE Classi: IC IE - IF Ore settimanali previste: 3 (1 ora Teoria - 2 ore Laboratorio) Prerequisiti per l'accesso al 1: conoscenza

Dettagli

Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation. Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili

Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation. Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili Il passo successivo: Museo & Web CMS Piattaforma opensource

Dettagli

E-Mail La Posta Elettronica

E-Mail La Posta Elettronica E-Mail La Posta Elettronica E-Mail (1) La E-Mail (abbreviazione di Electronic Mail, in italiano: posta elettronica) è un servizio internet grazie al quale ogni utente può inviare o ricevere dei messaggi.

Dettagli

1_ http://www.anconanord.it Evitare la semplice autoreferenzialità. Provare a documentare i processi piuttosto che i semplici prodotti. Trova il tempo per aggiornarlo costantemente 02_http://www.assisi2circolo.it

Dettagli

Condizioni di partecipazione

Condizioni di partecipazione Condizioni di partecipazione La piattaforma e-learning Olympus (https://elearning.olympus-europa.com) è un ambiente didattico basato sul web ideato appositamente per i dipendenti Olympus Europa Holding

Dettagli

Accedere all'area riservata

Accedere all'area riservata Accedere all'area riservata Collegarsi all indirizzo: http://www.provincia.bologna.it/ambiente Fare click sul pulsante Rete Natura 2000 Misura 323 Accedere all'area riservata Fare click alla voce Area

Dettagli

Client - Server. Client Web: il BROWSER

Client - Server. Client Web: il BROWSER Client - Server Client Web: il BROWSER Il client Web è un applicazione software che svolge il ruolo di interfaccia fra l utente ed il WWW, mascherando la complessità di Internet. Funzioni principali Inviare

Dettagli

Guida dello studente all'uso di Moodle

Guida dello studente all'uso di Moodle Guida dello studente all'uso di Moodle Indice generale Introduzione...3 Registrazione...3 Iscrizione ad un corso...10 Navigazione nel corso...11 Blocchi...12 Risorse...13 Attività...13 Il tuo profilo...14

Dettagli

La Guida Utente Luglio 2008

La Guida Utente Luglio 2008 La Guida Utente Luglio 2008 Indice 1. Il portale di e-learning e le modalità di accesso 3 2. Le principali funzioni 4 3. Il progetto formativo e i corsi 4 4. La comunicazione 7 2 1. Il portale di e-learning

Dettagli

Internet Architettura del www

Internet Architettura del www Internet Architettura del www Internet è una rete di computer. Il World Wide Web è l insieme di servizi che si basa sull architettura di internet. In una rete, ogni nodo (detto host) è connesso a tutti

Dettagli

Manuale d uso per l Affiliato Buffetti. Pagina 1 di 25

Manuale d uso per l Affiliato Buffetti. Pagina 1 di 25 Manuale d uso per l Affiliato Buffetti Pagina 1 di 25 Pagina 2 di 25 INDICE Accesso successivo al primo...6 Non riesco ad accedere...7 Area riservata Home Page...9 Informazioni Utente... 11 Dati Anagrafici...

Dettagli

Fase1 Fase2 Fase3 Fase4

Fase1 Fase2 Fase3 Fase4 Istruzioni per l'utilizzo del sito https://indata.istat.it/pdc Requisiti tecnologici per la compilazione telematica Per utilizzare la procedura telematica per la fornitura dei dati, il rispondente dovrà

Dettagli

Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti

Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti 1 Premessa La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la gestione di corsi online. Dal punto di vista dello studente, si

Dettagli

Guida alla Webmail. L'accesso

Guida alla Webmail. L'accesso Guida alla Webmail L'accesso Il servizio webmail consente a coloro ai quali è stata assegnata una casella postale dei domini ospedale.caserta.it ospedalecaserta.it di accedere ad essa da un qualsiasi computer

Dettagli

Applicazione Mobile GPL4i

Applicazione Mobile GPL4i Applicazione Mobile GPL4i Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Copyright 2014 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati GPL4i è un marchio di JetLab S.r.l. Microsoft, Windows,

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Dexma Newsletter System

Dexma Newsletter System Dexma Newsletter System Quick Reference Indice Indice... 2 1 Introduzione a Postletter... 3 2 Richiesta di un account Demo... 3 3 Liste di invio... 5 3.1 Creazione di una lista... 5 3.2 Andare alla lista

Dettagli

Conoscere Dittaweb per:

Conoscere Dittaweb per: IL GESTIONALE DI OGGI E DEL FUTURO Conoscere Dittaweb per: migliorare la gestione della tua azienda ottimizzare le risorse risparmiare denaro vivere meglio il proprio tempo IL MERCATO TRA OGGI E DOMANI

Dettagli

sistemapiemonte Sistema Informativo regionale Sportello Unico per le Attività Produttive Pubblicazione pratiche Manuale d'uso sistemapiemonte.

sistemapiemonte Sistema Informativo regionale Sportello Unico per le Attività Produttive Pubblicazione pratiche Manuale d'uso sistemapiemonte. sistemapiemonte Sistema Informativo regionale Sportello Unico per le Attività Produttive Pubblicazione pratiche Manuale d'uso sistemapiemonte.it 2 INDICE 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO...3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO...3

Dettagli

Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione

Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione Data la crescente necessità di sicurezza e tutela dei propri dati durante la navigazione in rete, anche gli stessi browser si sono aggiornati,

Dettagli

GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2008-2009

GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2008-2009 GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2008-2009 Il Gruppo di ricerca sulla didattica della matematica nella scuola elementare del Dipartimento di Matematica F. Enriques dell'università

Dettagli

Il corso di italiano on-line: presentazione

Il corso di italiano on-line: presentazione Il corso di italiano on-line: presentazione Indice Perché un corso di lingua on-line 1. I corsi di lingua italiana ICoNLingua 2. Come è organizzato il corso 2.1. Struttura generale del corso 2.2. Tempistica

Dettagli

GESTIRE UN LIONS CLUB

GESTIRE UN LIONS CLUB GESTIRE UN LIONS CLUB Il Segretario può avere un grande aiuto dalla tecnologia PRIMO ASSUNTO DEL SEGRETARIO Inserire i dati che riguardano il mio Club sempre e solo una volta Questo è fondamentale per

Dettagli

Test 1. Test 2. Test ECDL Modulo 7 Le Monnier

Test 1. Test 2. Test ECDL Modulo 7 Le Monnier Test 1 1. Che cos'è un indirizzo di posta elettronica e come è strutturato. 2. Il concetto di "mailbox (casella di posta elettronica)" 3. La differenza tra "rispondi al mittente (reply)" e "inoltra a (forward)".

Dettagli

Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti

Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti Introduzione La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la gestione di corsi on-line. Per chi accede come studente, essa

Dettagli

Guida per la registrazione alla piattaforma di Gestione dei Corsi per il Consulente Tecnico Telematico

Guida per la registrazione alla piattaforma di Gestione dei Corsi per il Consulente Tecnico Telematico Guida per la registrazione alla piattaforma di Gestione dei Corsi per il Consulente Tecnico Telematico Maribel Maini Indi ndice ce: Procedura di registrazione alla piattaforma e di creazione del proprio

Dettagli

AREA COMUNICAZIONE CSI ABRUZZO

AREA COMUNICAZIONE CSI ABRUZZO 1 AREA COMUNICAZIONE CSI ABRUZZO 2 PRIMA PARTE QUALI CONTENUTI? 3 IL SITO, LA VOCE UFFICIALE L organizzazione che vuole dotarsi di un sito Internet deve entrare progressivamente nell ottica di utilizzare

Dettagli

Progetto LearnIT PL/08/LLP-LdV/TOI/140001

Progetto LearnIT PL/08/LLP-LdV/TOI/140001 Progetto LearnIT PL/08/LLP-LdV/TOI/140001 Caro Lettore, Siamo lieti di presentare il secondo numero della newsletter LearnIT. In questo numero vorremmo spiegare di più su Learning Management Systems (LMS)

Dettagli

Corso di Perfezionamento Comunicare e insegnare con la lavagna multimediale interattiva (LIM) www.csl.unifi.it/lavagnadigitale Facoltà di Scienze

Corso di Perfezionamento Comunicare e insegnare con la lavagna multimediale interattiva (LIM) www.csl.unifi.it/lavagnadigitale Facoltà di Scienze Il CORSO L uso delle nuove tecnologie a scuola ha trasformato la relazione comunicativa tra studenti ed insegnanti, modificando gli stili di apprendimento, le strategie formative e le metodologie educative.

Dettagli

POLITICA SULLA PRIVACY RACCOLTA E UTILIZZO DEI DATI PERSONALI

POLITICA SULLA PRIVACY RACCOLTA E UTILIZZO DEI DATI PERSONALI POLITICA SULLA PRIVACY RACCOLTA E UTILIZZO DEI DATI PERSONALI I Dati Personali sono informazioni che ti identificano, come per esempio il tuo nome, l'indirizzo di mail o di posta. Il sito non raccoglie

Dettagli

Configurare un client di posta per gestire la propria casella di posta elettronica certificata su Aruba

Configurare un client di posta per gestire la propria casella di posta elettronica certificata su Aruba Configurare un client di posta per gestire la propria casella di posta elettronica certificata su Aruba Se non sai di cosa parlo, leggi la premessa, altrimenti vai alla pagina successiva. Premessa. 1.

Dettagli

Gestione della Firma Digitale FORTE su documento PDF

Gestione della Firma Digitale FORTE su documento PDF Gestione della Firma Digitale FORTE su documento PDF Considerazioni Introduttive La normativa consente varie tipologie di firma digitale. 1 - tipo p7m (Es. Documento.pdf.p7m), generata da prodotti quali:

Dettagli

Classificazione del software

Classificazione del software Classificazione del software Classificazione dei software Sulla base del loro utilizzo, i programmi si distinguono in: SOFTWARE Sistema operativo Software applicativo Sistema operativo: una definizione

Dettagli

CORSO PDF E FOTOGRAFIA DIGITALE. 1 INCONTRO 5 Febbraio 2009 15 Ottobre 2009

CORSO PDF E FOTOGRAFIA DIGITALE. 1 INCONTRO 5 Febbraio 2009 15 Ottobre 2009 CORSO PDF E FOTOGRAFIA DIGITALE 1 INCONTRO 5 Febbraio 2009 15 Ottobre 2009 I formati ? Che stiate scrivendo un articolo, modificando un'immagine, costruendo una pagina web, ascoltando un brano musicale

Dettagli

Questa guida al forum AISPEP, è indirizzata ai soci di tale associazione che si avvicino per la prima volta all uso di un forum in phpbb.

Questa guida al forum AISPEP, è indirizzata ai soci di tale associazione che si avvicino per la prima volta all uso di un forum in phpbb. Questa guida al forum AISPEP, è indirizzata ai soci di tale associazione che si avvicino per la prima volta all uso di un forum in phpbb. Il forum può apparire di difficile utilizzo. Questo perchè le possibilità

Dettagli

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl Piattaforma FaD Formazione a distanza Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di formazione a distanza di EFA srl 1 Indice generale 1. Scopo del documento 2. Definizioni e abbreviazioni

Dettagli

G&F NOTIZIE NUOVO SITO G&F RICHIESTE DI ASSI- STENZA VIA WEB. G&F s.r.l. G&F s.r.l. Via Santuario, 3 12084 Mondovì (CN) Notizie di rilievo: Buon Anno

G&F NOTIZIE NUOVO SITO G&F RICHIESTE DI ASSI- STENZA VIA WEB. G&F s.r.l. G&F s.r.l. Via Santuario, 3 12084 Mondovì (CN) Notizie di rilievo: Buon Anno Data 13/01/2014 N 1/2014 G&F s.r.l. Via Santuario, 3 12084 Mondovì (CN) Notizie di rilievo: NUOVO SITO G&F G&F NOTIZIE RICHIESTE DI ASSI- STENZA VIA WEB Buon Anno Buon Anno a tutti i nostri Clienti, con

Dettagli

developed by Emanuele De Carlo

developed by Emanuele De Carlo developed by Emanuele De Carlo WorkGym è un Software sviluppato in JAVA pensato per migliorare la gestione di piccole e grandi palestre. Il suo principale scopo è quello di mantenere un DataBase contenente

Dettagli

Il social learning con edmodo

Il social learning con edmodo Il social learning con edmodo gestire ed utilizzare una classe virtuale Cos'è edmodo cos è edmodo È un social network adatto per la creazione di comunità di apprendimento; permette di lavorare e mantenere

Dettagli

Corso Public Speaking Viterbo

Corso Public Speaking Viterbo Corso Public Speaking Viterbo Ogni giornata del corso: avrá una durata di 2h per un totale di 20h Prezzo del corso: possibilità si partecipare ai primi 5 progetti (250,00 ) o ai 10 progetti (450,00 ) Posti

Dettagli

Istruzioni compilazione MUD SISTRI 2011

Istruzioni compilazione MUD SISTRI 2011 1 of 10 Premessa: Come annunciato col circolare 2 marzo u.s del Ministero dell ambiente, i produttori di rifiuti possono presentare la dichiarazione inerente il 2010 in 2 modalità: compilazione e invio

Dettagli

i n t e r n e t s i t i e c om pl e t o p e r g e st ire portali i l e f a c t r u m e n t o L o InfoTecna QuickWeb

i n t e r n e t s i t i e c om pl e t o p e r g e st ire portali i l e f a c t r u m e n t o L o InfoTecna QuickWeb i n t e r n e t s t r u m e n t o f a c i l e e c om pl e t o p e r g e st ire portali e s i t i L o InfoTecna QuickWeb QuickWeb è un' applicazione in grado di dare forma a siti web dinamici, avvalendosi

Dettagli

Istruzioni d uso. innovaphone Fax. Versione 10. La soluzione fax innovaphone consente l invio e la ricezione di fax via e-mail.

Istruzioni d uso. innovaphone Fax. Versione 10. La soluzione fax innovaphone consente l invio e la ricezione di fax via e-mail. Istruzioni d uso innovaphone Fax Versione 10 Introduzione La soluzione fax innovaphone consente l invio e la ricezione di fax via e-mail. I documenti da inviare via fax sono trasmessi sempre come allegato

Dettagli

anthericamail Il sistema professionale di Newsletter e Online Marketing Versione 2.0

anthericamail Il sistema professionale di Newsletter e Online Marketing Versione 2.0 anthericamail Il sistema professionale di Newsletter e Online Marketing Versione 2.0 Email: info@antherica.com Web: www.antherica.com Tel: +39 0522 436912 Fax: +39 0522 445638 Indice 1. Introduzione 3

Dettagli

CAMPUSNET MANUALE STUDENTE

CAMPUSNET MANUALE STUDENTE CAMPUSNET MANUALE STUDENTE AUTORE: DATA ULTIMO AGGIORNAMENTO 29 gennaio 2013 VERSIONE: 1.6 2 di 32 AVVERTIMENTI DI ORDINE GENERALE...3 PERCORSO GUIDATO...4 FAQ e consigli utili...6 COME VISUALIZZARE I

Dettagli

Una piattaforma LMS open-source: Claroline a cura di G.Cagni (Irre Piemonte) http://www.claroline.net

Una piattaforma LMS open-source: Claroline a cura di G.Cagni (Irre Piemonte) http://www.claroline.net Una piattaforma LMS open-source: a cura di G.Cagni (Irre Piemonte) http://www.claroline.net I modelli di formazione in modalità e-learning richiedono necessariamente l utilizzo di una tecnologia per la

Dettagli

9) si ritorna alla maschera di fig. 6, nella quale si clicca su "Salva modifiche" per completare l operazione.

9) si ritorna alla maschera di fig. 6, nella quale si clicca su Salva modifiche per completare l operazione. Fig. 8 La finestra Gestione file con il file appena caricato 9) si ritorna alla maschera di fig. 6, nella quale si clicca su "Salva modifiche" per completare l operazione. Fig. 9 Il corso con la nuova

Dettagli

Università degli studi di Messina

Università degli studi di Messina Università degli studi di Messina Facoltà di Ingegneria Corso di laurea in Ingegneria Elettronica Tesina di Sistemi di Telecomunicazione Prenotazione Esami con CSLU Speech - toolkit Docente: Prof. Salvatore

Dettagli

Modulo 8. Sviluppo di pagine e siti Creare pagine Web

Modulo 8. Sviluppo di pagine e siti Creare pagine Web Pagina 1 di 6 Sviluppo di pagine e siti Creare pagine Web HTML è l'acronimo di HyperText Markup Language; si tratta di un linguaggio utilizzato per la marcatura ipertestuale. A differenza dei comuni linguaggi

Dettagli