Investimento fattoriale attraverso gli ETF

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Investimento fattoriale attraverso gli ETF"

Transcript

1 Investimento fattoriale attraverso gli ETF Enrico Camerini - ishares Head of Institutional Clients in Italy Milano, 25 Maggio 2015 For professional clients / qualified investors only

2 Introduzione allo Smart Beta investing in BlackRock

3 La definizione di Smart Beta data da BlackRock Lo Smart Beta offre in termini di rendimento alcuni dei vantaggi propri delle strategie attive, preservando allo stesso tempo molti dei noti benefici delle strategie passive Cos è lo Smart Beta? La costruzione del portafoglio è rules-based, trasparente ed in genere non cap-weighted Si propone di migliorare il rendimento risk-adjusted attraverso l esposizione a persistenti e desiderabili risk premia e anomalie di mercato Lo Smart Beta in BlackRock può operare nell ambito di gestioni di portafogli azionari, obbligazionari o multi-asset Cosa può fare lo Smart Beta per il portafoglio? Un potente strumento che può migliorare i risultati dell investimento: Sfrutta le note debolezze dei benchmark tradizionali Cattura molti dei temi presenti nei portafogli attivi ad una frazione del loro costo Offre una visione del mondo basata sui fattori, contribuendo così a migliorare la comprensione dei portafogli e a risolvere i problemi dell investitore in modo creativo Le strategie Smart Beta si collocano in un continuum tra gestioni attive e passive β Passive Funds Smart Beta Active Funds α Allocazioni diverse da quelle di mercato (market cap weight) Capacità Commissioni e costi di negoziazione Basso Alto 3

4 Lo Smart Beta è già parte della gestione attiva tradizionale. Investment Return Cap-weighted Index Return Active Return Return from Average Exposures to Smart Betas Pure Alpha Return Security Selection Macro, industry, country Smart Beta Timing Lo Smart Beta è già parte sia dei portafogli indicizzati, sia delle gestioni attive tradizionali Le esposizioni Smart Beta hanno un rendimento atteso positivo, ma che può essere catturato tramite un processo di investimento passivo Il puro alfa rappresenta l intuizione che va oltre il beta e lo smart beta, e che pertanto richiede capacità di gestione La conoscenza dello Smart Beta ci fornisce un metodo che ci consente di comprendere meglio le fonti del rendimento e del rischio del portafoglio For Professional Clients / Qualified Investors Only 4

5 ed è spesso una quota significativa del rischio attivo Lo Smart Beta rappresenta una porzione significativa degli active risk budgets 1 In media il 35% del rischio attivo dei fondi azionari globali è spiegato dallo Smart Beta. Per circa 1/3 dei fondi studiati, lo Smart Beta rappresenta il 50% o più del rischio attivo Il combinare più gestori di portafoglio come molti investitori fanno porta ad un ulteriore aumento dell esposizione media allo Smart Beta, riducendosi con la diversificazione il contributo del rischio specifico Per portafogli casuali composti da 10 fondi, il 43% del rischio attivo è spiegato dalle esposizioni Smart Beta. Per più della metà di questi portafogli multi-manager, lo Smart Beta contribuisce per il 50% o più del rischio attivo L importanza delle esposizioni Smart Beta è ancora più evidente nei fondi fixed income, dove in media il 67% del rischio attivo dei portafogli US Core Plus è spiegato dallo Smart Beta Per portafogli casuali composti da 10 fondi fixed income, l 88% del rischio attivo è spiegato dallo Smart Beta % of Active Risk Explained by Smart Beta Study of 138 Global Equity Funds 1 Single Fund Analysis Ten-Fund Portfolio Analysis Gli investitori possono ricercare i rendimenti da tutte le fonti disponibili Gli investitori possono beneficiare del puro alfa dei manager attivi Le strategie Smart Beta assemblano i fattori remunerativi in una strategia sistematica e rule based ad un costo inferiore 1 Fonte: BlackRock, evestment 4/11 to 3/14. I dati sui fondi Global Equity includono tutte le 138 strategie attive globali incluse nel database evestment. I dati sui fondi Fixed income includono tutte le 121 strategie US Core Plus Fixed Income presenti nel database evestment. For Professional Clients / Qualified Investors Only

6 Ridefinizione dell universo investibile: Collocazione dello Smart Beta all interno del portafoglio Le soluzioni Smart Beta possono aiutare gli investitori a risolvere una molteplicità di problematiche Sostituire e completare strategie attive Ottenere di più dal Beta Completamento Contenimento del Rischio Rappresentano un modo trasparente, ben diversificato ed a basso costo per la sostituzione di strategie attive a basso rischio S Migliorare il rendimento risk-adjusted atteso preservando la trasparenza e l efficienza propria del Beta Complementare le esposizioni fattoriali dei manager esistenti ed implementare le view tattiche in ottica fattoriale Introdurre una protezione esplicita al rischio di downside o diversificare i rischi non desiderati Rendimenti maggiori al netto dei costi Rendimenti maggiori Riduzione dei rischi non desiderati e ricerca dei rendimenti incrementali Riduzione dei rischi non desiderati 6

7 Introduzione agli ishares Factor ETFs

8 Cosa sono i fattori? Definizione di Fattore I fattori sono caratteristiche relative ai singoli titoli aventi un elevato potere esplicativo del loro profilo rischio/rendimento Uno dei modi attraverso i quali gli investitori si espongono al mercato è quello di esprimere le loro view di investimento attraverso fattori globali, regionali, di paese o settoriali. Un altro modo di vedere il mercato è quello di investire utilizzando fattori specifici alla singola società, selezionando ad esempio azioni sottovalutate (Value) o di bassa capitalizzazione (Size) Forte radicamento nella ricerca accademica Sono stati condotti diversi studi accademici per migliorare la comprensione delle determinanti del rischio e del rendimento del portafoglio. Il famoso modello a tre fattori di Fama e French 1 ha evidenziato l importanza dei fattori value e size. Il loro lavoro è stato ulteriormente sviluppato da Carhart 2, che ha spiegato il momentum in ottica fattoriale. Il lavoro di Sloan 3 ha validato il fattore quality. I contributi di Dechow, Ge and Schrand 4 hanno riguardato anch essi le diverse misure del fattore quality. 1 - Fama, E., & French, K. (1993). Common risk factors in the returns on stocks and bonds. Journal of Financial Economics, 33(1), Carhart, M. (1997), On Persistence in Mutual Fund Performance, the Journal of Finance 52(1), Sloan, R. (1996), Do stock prices fully reflect information in accruals and cash flows about future earnings? The Accounting Review 71: Dechow, Patricia, Weili Ge, and Catherine Schrand (2010), Understanding earnings quality: A review of the proxies, their determinants and their consequences, Journal of Accounting and Economics. Vol. 50, Issue 2-3, pp

9 Cosa determina la performance dell investimento? La ricerca e l innovazione pluridecennale sui fattori ha avuto in BlackRock uno dei principali contributori 1934 Graham, Dodd Value investing 1971 Wells Fargo crea il primo 1952 index fund Markowitz Diversification, risk 1976 Ross Multiple drivers of expected returns 1979 Barclays Global Investors (ora BlackRock) crea il primo programma per computer di cui si ha notizia per identificare le azioni con il più alto dividend yield 1985 Rosenberg, Reid, Lanstein Book/price and specific-returnreversal strategies 1994 Grinold, Kahn Applying factors and science with systematic investment process 2000s BlackRock è il primo AM ad aggiungere la earnings quality nel 2000 (prima di Enron,Tyco, Worldcom, Imclone etc.) 2012 Kozlov, Petajisto Earnings quality enhances value, size strategies 1964 Sharpe Market or beta 1974 Barr Rosenberg Style & industry characteristics, founds Barra 1984 Nasce l indice Russell 2000 per misurare la performance delle small cap stock 1992 Fama, French Value and size factors 1980s BlackRock offre prodotti con semplici variazioni in favore di valori fondamentali (P/B, P/E etc.) ed altre generiche determinanti dei rendimenti azionari 1996 Sloan Accruals vs. cash flow in earnings 2011 Beckers, Thomas Style overlays enhance returns Fonte: BlackRock, dati al is FOR INSTITUTIONAL USE ONLY - NOT FOR PUBLIC DISTRIBUTION 9

10 ishares Factor ETFs Value Quality Momentum Size Min Vol ishares MSCI World Value Factor UCITS ETF ishares MSCI World Quality Factor UCITS ETF ishares MSCI World Momentum Factor UCITS ETF ishares MSCI World Size Factor UCITS ETF ishares MSCI World Minimum Volatility UCITS ETF ishares S&P 500 Minimum Volatility UCITS ETF IWVL 30bps IWQU 30bps IWMO 30bps IWSZ 30bps MVOL 30bps SPMV 20bps ishares MSCI Europe Value Factor UCITS ETF IEFV 25bps ishares MSCI Europe Quality Factor UCITS ETF IEFQ 25bps ishares MSCI Europe Momentum Factor UCITS ETF IEFM 25bps ishares MSCI Europe Size Factor UCITS ETF IEFS 25bps ishares MSCI Europe Minimum Volatility UCITS ETF MVEU 25bps ishares Emerging Markets Minimum Volatility UCITS ETF EMMV 40bps Perché investire negli ishares factor (Momentum, Quality, Size, Value, Volatility) ETFs? Prodotti best in class da ishares ed MSCI Affinare l allocazione azionaria attraverso l esposizione a ben documentate fonti di overperformance nel lungo periodo Beneficiare di una molteplicità di strategie che utilizzano i Factor ETFs 10

11 Catturare l esposizione fattoriale attraverso gli ETFs Fino a poco tempo fa la possibilità sfruttare i fattori era unicamente riservata ai gestori attivi di portafoglio Negli ultimi 10 anni tuttavia gli index providers sono stati in grado di catturare queste esposizioni fattoriali in modo oggettivo (rule-based) e trasparente Gli ishares Factor ETF consentono l accesso agli indici del leader di mercato MSCI, concepiti per offrire un alta esposizione al fattore desiderato tenendo conto della liquidità, dei costi di transazione e dell investibilità della strategia Le allocazioni fattoriali passive combinano gli elementi di interesse delle gestioni passive tradizionali e di quelle attive Passive investing Factor investing Active Management Market return Rules based & Transparent Active return Discretionary implementation Source: MSCI, Foundations of Factor Investing, December 2013, page 15 11

12 Quali sono gli obiettivi che i fattori si propongono di raggiungere? Value Con quale finalità la strategia è stata concepita? Offrire esposizione alle azioni sottovalutate sulla base dei loro fondamentali Ragioni per investire in questa strategia In previsione che nel lungo periodo un portafoglio di azioni sottovalutate conseguirà una migliore performance rispetto al mercato Quality Offrire esposizione alle società con solidi bilanci e utili stabili In previsione che le azioni di società con solidi bilanci avranno un rischio inferiore e rendimenti superiori rispetto al mercato nel lungo periodo Momentum Offrire esposizione alle azioni che hanno recentemente conseguito buone performance relative In previsione che la tendenza dei prezzi di queste azioni persisterà, generando rendimenti relativi superiori a quello del mercato Size Minimum Volatility Offrire esposizione alle azioni di più bassa capitalizzazione Offrire esposizione alle azioni che in aggregato mostrano una minore volatilità rispetto all indice da cui derivano In previsione che nel lungo periodo un portafoglio composto da azioni di bassa capitalizzazione verrà remunerato per il maggiore rischio assunto rispetto al mercato Beneficiare di una ridotta volatilità rispetto a quella dell indice originario 12

13 Visione d insieme delle metodologie alla base degli indici Metodologia di costruzione del fattore Ragioni sottostanti la metodologia scelta Value Il fattore è costruito sulla base di tre indicatori value: Price to forward earnings Price to book value Enterprise Value (EV) to operating cash flow* Le azioni sono confrontate all interno del loro settore d appartenenza e viene introdotto il vincolo di uguale ponderazione settoriale rispetto all indice di provenienza L utilizzo di tre rapporti su utili, valore contabile e cash flow rappresenta un modo diversificato di catturare le azioni value EV prende in considerazione la leva finanziaria ed evita così un eccessiva esposizione alle società con alto leverage Il confronto tra le azioni all interno del rispettivo settore può portare a differenze nei livelli di valutazione settoriali Il fattore è costruito sulla base di tre indicatori di quality: Il rischio di cadere nella value trap è inferiore con l utilizzo dei forward earnings rispetto agli storici Quality Return on equity (ROE) Leverage (misurato dal rapporto Debt to Equity) Earnings variability (deviazione standard della crescita y-o-y degli EPS negli ultimi 5 anni) Le azioni sono confrontate all interno del loro rispettivo settore e viene introdotto il vincolo di uguale ponderazione settoriale rispetto all indice di provenienza Più ratios sono utilizzati per catturare le azioni di buona qualità Il confronto tra le azioni all interno del rispettivo settore può portare a differenze tra fondamentali di settori diversi Momentum Il punteggio assgnato al fattore Momentum si basa: Sulla performace di prezzo in valuta locale a 6 e 12 mesi, corretta per il tasso risk free locale Utilizzo dei rendimenti a 6 e 12 mesi per la determinazione del momentum Penalizza il punteggio delle società più volatili Size Quanto sopra è ulteriormente corretto per la volatilità L esposizione al fattore è ottenuta attraverso la selezione e l equiponderazione delle componenti Mid-Cap (azioni con la più bassa capitalizzazione) dell indice di provenienza Metodologia semplice ed intuitiva L equiponderazione porta a vendere le società che hanno conseguito un aumento di capitalizzazione e a comprare quelle dalla capitalizzazione inferiore Minimum Volatility L indice seleziona un portafoglio azionario la cui volatilità attesa è in aggregato inferiore a quella dell indice di provenienza *Per I titioli del settore Financial vengono utilizzati solo price to forward earnings e price to book ratios poichè l alta leva finanziaria può fortemente influenzare il segnale value del rapporto EV to operating cash flow Considera sia le correlazioni che le volatilità. Vengono imposti vincoli per contenere gli scostamenti rispetto all indice originario 13

14 L allocazione negli Indici Fattoriali Il caso d investimento e le sue implementazioni

15 Esposizione fattoriale evoluzione dei metodi di costruzione degli indici Style indices Fundamental indices Factor indices Style indices: Essenzialmente strategie Value e Growth; approccio rules based; ponderazione marketcapitalisation. Fundamental indices: Principalmente strategie Value, Core, Growth; approccio rules based; ponderazione fundamentally-weighted. Factor indices: Value, Momentum, Quality, Size, Volatility; approccio rules based; ponderazione factor-weighted. Value Stocks Stocks with similar Growth/Value characteristics Growth stocks Stocks with Value features Value factor Azioni con caratteristiche value (totale del 50% MC) vengono selezionate dall indice originario e ponderate per la loro MC. Azioni con caratteristiche growth (totale del 50% MC) vengono selezionate dall indice originario e ponderate per la loro MC.. Tutte le azioni con caratteristiche value presenti nell indice originario sono ponderate per la loro esposizione value. ~400 azioni con il più alto punteggio fattoriale sono selezionate dall indice originario e ponderate in base al loro fattore Value Index Value-weighted Index Enhanced Value Index Indice originario: Indice originario: Indice originario: Criteri: Book value to Price, 12m Forward Earnings to Price, Dividend Yield. Criteri: Sales, Book value, Earnings, Cash earning. Criteri: Price to 12m Forward Earnings, Price to book, EV to operating cash. Target Market Capitalisation: 50% of the parent index. Target Market Capitalisation: not applicable. Target Market Capitalisation: 10-30% of the parent index. Numero di component: 819 Numero di component: 1,612 Numero di component: ~400. Ponderazione: Market capitalisation Ponderazione: Value-weighted Ponderazione: Factor-weighted Fonte: BlackRock, MSCI, a fine settembre Index è compost da 1,615 titoli. Con finalità puramente illustrativa. 15

16 Un modo diverso di vedere i fattori Molecola del DNA : Esposizioni fattoriali Novartis HSBC Roche Holdings Verizon Communications Procter & Gamble Jpmorgan Chase Nestle Chevron Corp General Electric Wells Fargo & Co Johnson & Johnson Microsoft Exxon Mobil Apple Inc Growth Volatility Momentum Value Come la molecola del DNA codifica le istruzioni genetiche di un organismo, i fattori azionari rappresentano le caratteristiche intrinseche del titolo che ne determinano il comportamento e la fisionomia. Se osserviamo i principali titoli dell indice, notiamo che azioni appartenenti allo stesso settore industriale (ad esempio Apple e Microsoft) presentano DNA fattoriali diversi. Fonte: MSCI, al 29 agosto

17 I diversi modi di rappresentare l analisi fattoriale e la sua interpretazione Opzione 1: Web chart Opzione 2: Bar chart Opzione 3: Table Value Volatility Size Nonlinearity 0,048 Growth -0,0400,008-0,068-0,092 0,321 Size -0,031 0,020 Financial Leverage Liquidity Momentum 0,500 0,400 0,048 0,300 0,200 0,321 0,100 0,020 0,000-0,040 0,008-0,100-0,031-0,092-0,200-0,068-0,300 Growth Financial Leverage Liquidity Momentum Barra GEM2 Factor exposure 31 July 2014 Growth Financial Leverage Liquidity Momentum Size Size Nonlinearity Value Volatility Size Value Size Nonlinearity Volatility I grafici e la tabella mostrano un esempio di analisi di attribuzione del rischio del portafoglio relativamente ad un benchmark globale. La scomposizione del rischio ottenuta con GEM2 mostra che: Il singolo fattore che contribuisce di più al rischio attivo è Size (maggiore esposizione alle azioni Large Cap) Il secondo maggiore driver del rendimento è il fattore Value Il portafoglio ha una considerevole esposizione negativa al fattore Volatility (minore esposizione alle azioni con alta volatilità) Fonte: MSCI. Solo con finalità illustrative. Le esposizioni fattoriali sono indicate in termini di deviazioni standard dalla media. Per le single azioni I valori variano approssimativamente da -3 a +3 deviazioni standard. Per I portafogli i valori tendono ad assumere valori più bassi in termini assoluti. Tipicamente esposizioni inferiori a -0.2 e superiori a +0.2 possono essere considerate significative a livello di portafoglio. 17

18 Caso 1: Esprimere le vostre views macro Caso 1 La gamma composta dai 12 ETF fattoriali consente di seguire il ciclo e di beneficiare al meglio del contesto di mercato. La liquidità degli ETF fattoriali e la loro facile accessibilità rende la rotazione fattoriale prontamente implementabile al primo segnale di mutamento del ciclo. Early cycle: recovery Mid cycle: slowdown Late cycle: pickup Contraction - recession Quality Momentum Min. Volatility Quality Size Value Momentum Value Source: BlackRock, for illustrative purposes only. 18

19 Caso 2: aggiustamento fattoriale Caso 2 L incremento della performance del portafoglio può provocare un aumento della volatilità dei suoi rendimenti. Gli investitori possono introdurre tilts fattoriali per conseguire simultaneamente molteplici obiettivi d investimento come ad esempio migliorare la performance, ridurre la volatilità o migliorare i rendimenti risk-adjusted. Portafoglio 1: Introdurre il 10% di size tilt per migliorare la performance Portafoglio 2: Introdurre il 10% di min volatility tilt per limitare il downside Portafoglio 3: Introdurre il 10% di size e il 10% di min volatility tilts per raggiungere entrambi gli obiettivi 10% 10% 10% 10% 90% 90% 80% World Factor exposure 0,6 0,4 0,2 World Size Factor Size tilt: diminuzione dell esposizione alle azioni Large Cap World Factor exposure 0,6 0,4 0,2 World Volatility Factor Volatility tilt: aumento dell esposizione in azioni Low Vol Factor exposure 0,6 0,4 0,2 World World Size Factor World Vol Factor Size e Vol: simultanea diminuzione alle LC ed aumento alle esposizioni Low Vol 0,0 0,0 0,0-0,2-0,2-0,2-0,4 Portfolio 1-0,4 Portfolio 2-0,4 Portfolio 3 Growth Momentum Size Value Volatility Growth Momentum Size Value Volatility Growth Momentum Size Value Volatility Fonte: MSCI, BlackRock. L analisi utilizza i rispettivi Indici MSCI. Le esposizioni fattoriali sono espresso in deviazioni standard dalla media. I loro valori sono approssimativamente compresi per le single azioni nell intervallo da -3 a +3 deviazioni standard. Per I portafogli questo numero tende ad essere inferiore in termini assoluti ed esposizioni inferiori a -0.2 e superiori a +0.2 possono essere considerate significative. 19

20 Performance storica del portafoglio Caso 2 I portafogli 3 (size e volatility tilts) ed 1 (size tilt) hanno conseguito le migliori performance mentre il portafoglio 2 (low volatility tilt) ha conseguito il minor rischio. Cumulative Performance Growth of $100 Cumulative Returns /12/98 29/12/00 31/12/02 31/12/04 29/12/06 31/12/08 31/12/10 31/12/12 30/09/14 Portfolio 3: Size and Vol tilt Portfolio 1: Size tilt Portfolio 2: Min Vol tilt Benchmark w ith a Min Vol Tilt w ith a Small Size Tilt w ith Min Vol & Small Size Tilts NR USD Source: BlackRock, MPI, Morningstar, Bloomberg. 01/12/98-30/09/14. Frequency: month. USD. Source: MSCI, BlackRock, Bloomberg, Morningstar, MPI. Respective MSCI indices have been used in the analysis. Period analysed: 01/12/ /09/2014. Frequency: Monthly. Currency: USD. 20

21 Profili rischio-rendimento storici Caso 2 Osservando i rispettivi profili rischio-rendimento, tutti e tre i portafogli hanno conseguito negli ultimi 15 anni una migliore performance ed in due casi una minore volatilità rispetto all indice Risk-Return Risk/Return profile 01/01/99-30/09/14 5 Total Annualized Return, % 4 Portfolio 3: Size and Vol tilt Portfolio 2: Min Vol tilt Benchmark Portfolio 1: Size tilt Total Annualized StdDev, % with a Min Vol Tilt with a Small Size Tilt with Min Vol & Small Size Tilts NR USD Source: BlackRock, MPI, Morningstar, Bloomberg. 01/12/98-30/09/14. Frequency: month. USD. Source: MSCI, BlackRock, Bloomberg, Morningstar, MPI. Respective MSCI indices have been used in the analysis. Period analysed: 01/12/ /09/2014. Frequency: Monthly. Currency: USD. 21

22 Diversificazione settoriale e regionale di portafoglio Caso 2 Ciascuno dei tre portafogli è rimasto ben diversificati ed ha mantenuto un profilo molto simile a quello dell indice MSCI World in termini di allocazione regionale e settoriale Regional exposure Sector exposure North America Consumer Discretionary Consumer Staples Europe Energy Financials Pacific ex Japan Health Care Industrials Japan Information Technology Materials Israel Telecommunicatio n Services Utilities 0% 20% 40% 60% 80% - Size Tilt - Min Vol Tilt - Size & Min Vol Tilts 0% 5% 10% 15% 20% 25% - Size Tilt - Min Vol Tilt - Size & Min Vol Tilts Source: MSCI, BlackRock as at 31 October

23 Caso 3: Costruzione di portafogli fattoriali Caso 3 In base a diverse ricerche effettuate esiste una lista di fattori che hanno persistentemente generato e continuano a generare equity risk premium (ERP). Per un portafoglio investito in modo tradizionale, la selezione diversificata di quei fattori può essere utilizzata per aggiungere al portafoglio una fonte di ERP nel lungo termine Costruire portafogli basati su varie combinazioni di quei fattori permette di produrre una varietà di allocazioni che riflettono specifici obiettivi di investimento Portfolio 1: Defensive Factor portfolio Portfolio 2: Balanced Factor portfolio Portfolio 3: Dynamic Factor portfolio Volatility Growth Financial Leverage Volatility Growth Financial Leverage Volatility Growth Financial Leverage Value Liquidity Value Liquidity Value Liquidity Size Nonlinearity Size Momentum Size Nonlinearity Size Momentum Size Nonlinearity Size Momentum Defensive Factor Portfolio Balanced Factor Portfolio Dynamic Factor Portfolio Factor exposure Weight World Low Volatility Factor 33% World Value Factor 33% World Quality Factor 33% Source: MSCI, BlackRock. Respective MSCI indices have been used in the analysis. Factor exposure Weight World Size Factor 20% World Low Volatility Factor 20% World Momentum Factor 20% World Value Factor 20% World Quality Factor 20% Factor exposure Weight World Size Factor 33% World Momentum Factor 33% World Value Factor 33% 23

24 Performance storiche e analisi della volatilità Caso 3 Cumulative Performance Cumulative Performance Portfolio 3: Dynamic Portfolio 2: Balanced Growth of $ /12/98 29/12/00 31/12/02 31/12/04 29/12/06 31/12/08 31/12/10 31/12/12 30/09/14 Portfolio 1: Defensive Benchmark Balanced Factor Portfolio Dynamic Factor Portfolio Defensive Factor Portfolio Source: BlackRock, MPI, Morningstar, Bloomberg. 01/12/98-30/09/14. Frequency: month. USD. 12 months Rolling Volatility 12 Month Rolling Risk 40 Total Annualized StdDev, % /11/99 31/12/02 31/12/04 29/12/06 31/12/08 31/12/10 31/12/12 30/09/14 Portfolio 3: Dynamic Portfolio 2: Balanced Portfolio 1: Defensive Benchmark Balanced Factor Portfolio Dynamic Factor Portfolio Defensive Factor Portfolio Source: BlackRock, MPI, Morningstar, Bloomberg. 01/12/98-30/09/14. Frequency: month. USD. 24

25 Performance storica e analisi della volatilità Caso 3 Annualised Performance Annualized Performance Total Annualized Return, % Yr 3 Yrs 5 Yrs 10 Yrs 15 Yrs 4.13 Balanced Factor Portfolio Dynamic Factor Portfolio Defensive Factor Portfolio Source: BlackRock, MPI, Morningstar, Bloomberg. 01/12/98-30/09/14. Frequency: month. USD. Annualised Sharpe Ratio Annualized Sharpe Ratio 2.0 Sharpe Ratio Yr 3 Yrs 5 Yrs 10 Yrs 15 Yrs Balanced Factor Portfolio Dynamic Factor Portfolio Defensive Factor Portfolio Source: BlackRock, MPI, Morningstar, Bloomberg. 01/12/98-30/09/14. Frequency: month. USD. 25

26 Diversificazione regionale e settoriale Caso 3 Ciascuno dei tre portafogli è rimasto ben diversificato in termini di allocazione geografica e settoriale Regional exposure Sector exposure North America Consumer Discretionary Consumer Staples Europe Energy Financials Pacific ex Japan Health Care Industrials Japan Information Technology Materials Israel Telecommunicatio n Services Utilities 0% 20% 40% 60% 80% 0% 5% 10% 15% 20% 25% Dynamic Factor Portfolio Balanced Factor Portfolio Defensive Factor Portfolio Dynamic Factor Portfolio Balanced Factor Portfolio Defensive Factor Portfolio Source: MSCI, BlackRock as at 31 October

27 Caso 4: Costruzione di un portafoglio multi-fattoriale basato sul modello di Fama-French Caso 4 Il caso riguarda la costruzione di più portafogli basati sul modello Fama-French, esposti in diversa misura ai fattori Size e Value La performance dei tre portafogli viene poi confrontata con l indice. Dalla teoria (modello Fama-French) Nell asset pricing e nella gestione del portafoglio il modello a tre fattori di Fama-French è usato per descrivere i rendimenti azionari sulla base dei seguenti indicatori: market, size e value (1992, 1993): alla pratica (custom factor portfolios) 120% 100% 80% 50% 25% 60% 75% 40% 75% 20% 25% 50% 0% Portfolio 1 Portfolio 2 Portfolio 3 World Size Factor World Value Factor Source: BlackRock. For illustrative purposes only. 27

28 Analisi della performance Andamento del portafoglio di periodo ed annuale Caso 4 Cumulative performance Cumulative Performance Growth of $ /12/98 29/12/00 31/12/02 31/12/04 29/12/06 31/12/08 31/12/10 31/12/12 30/09/14 Value & Size Portfolio 1 Value & Size Portfolio 2 Value & Size Portfolio 3 Source: BlackRock, MPI, Morningstar, Bloomberg. 01/12/98-30/09/14. Frequency: month. USD. Annual Performance Annualized Performance Total Annualized Return, % Yr 3 Yrs 5 Yrs 10 Yrs 15 Yrs 4.13 Value & Size Portfolio 1 Value & Size Portfolio 2 Value & Size Portfolio 3 Source: BlackRock, MPI, Morningstar, Bloomberg. 01/12/98-30/09/14. Frequency: month. USD. 28

29 Analisi della performance Rendimenti in eccesso annualizzati Caso 4 12 Month Rolling Excess Returns to 12 Month Rolling Excess Returns to Excess Annualized Return, % /01/99 29/12/00 31/12/02 31/12/04 29/12/06 31/12/08 31/12/10 31/12/12 30/09/14 Value & Size Portfolio 1 Value & Size Portfolio 2 Value & Size Portfolio 3 Source: BlackRock, MPI, Morningstar, Bloomberg. 01/12/98-30/09/14. Frequency: month. USD. 12 months rolling Tracking Error to 12 Month Rolling Tracking Error to Annualized Tracking Error /12/99 31/12/02 31/12/04 29/12/06 31/12/08 31/12/10 31/12/12 30/09/14 Value & Size Portfolio 1 Value & Size Portfolio 2 Value & Size Portfolio 3 Source: BlackRock, MPI, Morningstar, Bloomberg. 01/12/98-30/09/14. Frequency: month. USD. 29

30 Caso 5: Correggere esposizioni fattoriali non desiderate nell attuale allocazione / Completamento di portafoglio Caso 5 Nei portafogli globali assemblati con la logica bottom-up, il basket risultante può talvolta presentare esposizioni fattoriali non volute Il portafoglio target (portfolio 1) è esposto ad una molteplicità di società quotate nei paesi sviluppati con un sovrappeso geografico verso il Giappone Dopo aver svolto l analisi fattoriale è emerso uno scostamento indesiderato in favore delle azioni ad alta volatilità ed una esposizione negativa al fattore momentum L utilizzo degli ETF fattoriali ha consentito di neutralizzare lo scostamento indesiderato mantenendo l esposizione in linea con l indice Portfolio 1: Global equity portfolio with 20% Japan overweight vs Portfolio 2: Global equity portfolio with 20% Japan overweight Volatility and Momentum bias corrected 28% 21% 15% 5% 17% 4% 3% 43% 23% 3% 3% 34% Europe Canada Japan USA Pac ex Japan Europe Canada Japan Momentum USA Pac ex Japan Volatility Source: MSCI, BlackRock. Respective MSCI indices have been used in the analysis. 30

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Pagina di Riferimento Bloomberg Notes con scadenza 2018. Ammontare Nominale in circolazione

COMUNICATO STAMPA. Pagina di Riferimento Bloomberg Notes con scadenza 2018. Ammontare Nominale in circolazione COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA S.p.A. LANCIA UN OFFERTA DI RIACQUISTO SULLA TOTALITÀ DI ALCUNE OBBLIGAZIONI IN DOLLARI EMESSE DA TELECOM ITALIA CAPITAL S.A. Milano, 7 luglio 2015 Telecom Italia S.p.A.

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. TELECOM ITALIA S.p.A. LANCIA DELLE OFFERTE DI RIACQUISTO SU PROPRIE OBBLIGAZIONI IN EURO

COMUNICATO STAMPA. TELECOM ITALIA S.p.A. LANCIA DELLE OFFERTE DI RIACQUISTO SU PROPRIE OBBLIGAZIONI IN EURO Il presente comunicato non può essere distribuito negli Stati Uniti, né ad alcuna persona che si trovi o sia residente o domiciliata negli Stati U niti, nei suoi territori o possedimenti, in qualsiasi

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic

Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic XVI Convention IBAN Dall Entrepreneurship al Capitale di Rischio dei Business Angels Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic Guido Ferrarini

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

Il nostro processo d investimento

Il nostro processo d investimento Il nostro processo d investimento www.moneyfarm.com Sommario Le convinzioni alla base della nostra strategia d investimento 2 Asset Allocation 3 La scelta di strumenti a basso costo gestionale 3 L approccio

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

( ) ( ) 0. Entrata e uscita dal mercato. Entrata e uscita dal mercato. Libertà d entrata ed efficienza. Libertà d entrata e benessere sociale

( ) ( ) 0. Entrata e uscita dal mercato. Entrata e uscita dal mercato. Libertà d entrata ed efficienza. Libertà d entrata e benessere sociale Entrata e uscita dal mercato In assenza di comportamento strategico, le imprese decidono di entrare/uscire dal mercato confrontando i guadagni attesi con i costi di entrata. In assenza di barriere strategiche

Dettagli

Considering that: Considerato che:

Considering that: Considerato che: PROGETTO COMUNE DI FUSIONE TRANSFRONTALIERA PREDISPOSTO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI: (1) FIAT INVESTMENTS N.V., una società per azioni (naamloze vennootschap) costituita ai sensi del diritto olandese,

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Doti di leadership con forti capacità di coordinamento e motivazione dei team gestiti.

Doti di leadership con forti capacità di coordinamento e motivazione dei team gestiti. Sintesi Professionale Consolidata esperienza nella gestione di progetti complessi volti all introduzione di nuove attività e simmetricamente alla razionalizzazione ed efficientamento di strutture e reti

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale Sheet nr.1 for the Italian tax authorities DOMANDA DI RIMBORSO PARZIALE-APPLICATION FOR PARTIAL REFUND * applicata sui canoni pagati da residenti dell'italia

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE Moderatore: Giuliano Bidoli Head of Tax, Experta Corporate and Trust Services S.A. Relatori: Massimo Contini Senior Relationship

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

VARIAZIONI DELLA GAMMA ishares Conferma di fusioni e altre modifiche dei fondi ishares 27 maggio 2015

VARIAZIONI DELLA GAMMA ishares Conferma di fusioni e altre modifiche dei fondi ishares 27 maggio 2015 AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI SVIZZERI VARIAZIONI DELLA GAMMA ishares Conferma di fusioni e altre modifiche dei fondi ishares 27 maggio 2015 1. Premesse Il 1 luglio 2013, BlackRock ha completato l'acquisizione

Dettagli

Quello che devi sapere sulle opzioni binarie

Quello che devi sapere sulle opzioni binarie Quello che devi sapere sulle opzioni binarie L ebook dà particolare risalto ai contenuti più interessanti del sito www.binaryoptionitalia.com ed in particolar modo a quelli presenti nell area membri: cosa

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 2 Agenda 17.00 17.15 Introduzione Matteo Carcano Orc Software 17.15 17.30 Le opportunità di

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Misurazione dei rendimenti: una rassegna delle tecniche più diffuse

Misurazione dei rendimenti: una rassegna delle tecniche più diffuse Misurazione dei rendimenti: una rassegna delle tecniche più diffuse L interesse principale di chi ha sottoscritto un fondo d investimento è quello di conoscere di quanto sia cresciuta la propria ricchezza,

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Investire nelle Insurance Linked Securities: UNA NUOVA ASSET CLASS. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Novembre 2011

Investire nelle Insurance Linked Securities: UNA NUOVA ASSET CLASS. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Novembre 2011 Investire nelle Insurance Linked Securities: UNA NUOVA ASSET CLASS Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Novembre 2011 1 INDICE 1 CONOSCERE LASSETL CLASS E IL MERCATO 2 I VANTAGGI AD INVESTIRE

Dettagli

Ignis Asset Management

Ignis Asset Management Ignis Asset Management Indice 2 Storia di Ignis 3 Ignis oggi 4 Eredità 5 Punti di forza 6 Capacità: innovazione, competenza ed esperienza 7 Panoramica sui prodotti 8 Assistenza clienti: il potere delle

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Finanza Aziendale Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 1 Argomenti Decisioni di finanziamento e VAN Informazioni e

Dettagli

SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione

SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione Structured Products Italia 1/11 Ottobre 26 SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione Alberto Castelli - Direttore Commerciale, Marketing e Prodotti Gianluigi Fusar Poli - Responsabile Gestioni

Dettagli

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation 20 Dicembre 2002 1 L ABI ha esaminato con uno specifico

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Le strategie di trading basate sull effetto momentum

Le strategie di trading basate sull effetto momentum Tesi di Dottorato in BANCA E FINANZA CICLO XIX Le strategie di trading basate sull effetto momentum RELATORE Chiar.mo Prof. Alessandro Carretta CANDIDATO D.ssa Francesca Battaglia COORDINATORE CHIAR.MO

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 COMUNICATO STAMPA Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 Il Consiglio di Amministrazione di IVS Group S.A.

Dettagli

Consulenza Finanziaria Indipendente

Consulenza Finanziaria Indipendente Consulenza Finanziaria Indipendente Investire per il lungo periodo GROUP Via Traversa Pistoiese 83-59100 Prato Tel: +39 0574 613447 email: info@kcapitalgroup.com www.kcapitalgroup.com L industria del risparmio

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI

IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI Testo di riferimento: Analisi finanziaria (a cura di E. Pavarani) McGraw-Hill 2001 cap. 11 (dottor Alberto Lanzavecchia) Indice

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

Strategie basate su indicatori fondamentali e di volatilità: un applicazione al mercato europeo degli ETF settoriali

Strategie basate su indicatori fondamentali e di volatilità: un applicazione al mercato europeo degli ETF settoriali UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Facoltà di Economia Marco Biagi Corso di laurea specialistica in Analisi, Consulenza e Gestione Finanziaria Curriculum Analisi Finanziaria Strategie basate

Dettagli

Stop press Disposizioni di vigilanza sulle partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari

Stop press Disposizioni di vigilanza sulle partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari Gennaio 2010 Stop press Disposizioni di vigilanza sulle partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari Introduzione In data 10 dicembre 2009, la Banca d'italia ha pubblicato un documento per

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli