DIPARTIMENTO LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI (LFPS). UOT - FUNZIONI TERRITORIALI.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIPARTIMENTO LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI (LFPS). UOT - FUNZIONI TERRITORIALI."

Transcript

1 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI (LFPS). UOT - FUNZIONI TERRITORIALI. Assunto il 11/05/2018 Numero Registro Dipartimento: 1234 DECRETO DIRIGENZIALE Registro dei decreti dei Dirigenti della Regione Calabria N del 22/05/2018 OGGETTO: AUTORIZZAZIONE ENTE DI FORMAZIONE IST E FORM SEDE LEGALE COSENZA VIA XXV MAGGIO, 49 ALLO SVOLGIMENTO DI UN CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER PERSONALE ADDETTO AI SERVIZI DI CONTROLLO DELLE ATTIVITÀ DI INTRATTENIMENTO E DI SPETTACOLO IN LUOGHI APERTI AL PUBBLICO E IN PUBBLICI SERVIZI AI SENSI DELL'ARTICOLO 41 DELLA LEGGE REGIONALE Dichiarazione di conformità della copia informatica Il presente documento, ai sensi dell art. 23-bis del CAD e successive modificazioni è copia conforme informatica del provvedimento originale in formato elettronico, firmato digitalmente, conservato in banca dati della Regione Calabria.

2 IL DIRIGENTE DI SETTORE VISTA la L.R. n. 7/96 recante Norme sull'ordinamento delle strutture organizzative della G.R. e sulla Dirigenza Regionale e successive modifiche ed integrazioni;visto il D.P.G.R. n. 354 del 24/06/'99,Separazione dell attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato con successivo D.P.G.R. n 206 del 15/12/2000 e ss.mm.; VISTA la D.G.R. n. 541 del 16/12/2015 e ss.mm. ed ii., avente ad oggetto Approvazione nuova Struttura organizzativa della G. R. e metodologia di graduazione delle funzioni dirigenziali - Revoca della Struttura Organizzativa della Giunta regionale approvata con D.G.R. n. 428 del 20 Novembre 2013; VISTA la D.G.R. n.468 del 19 /10/2017 avente ad oggetto Misure volte a garantire maggiore efficienza alla struttura organizzativa della Giunta Regionale Approvazione modifiche ed integrazioni del Regolamento Regionale n.16 del 23 Dicembre 2015 e s..m.i.; VISTO il Decreto del Dirigente Generale n del 03/11/2017 Incarico dirigenziale della U.O.T. Funzioni Territoriali istituita presso il Dipartimento Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione, Politiche Sociali alla D.ssa Edith Macrì; VISTO il D.P.G.R. n. 2 del 12/01/2018 di nomina del Dott. Fortunato Varone quale Dirigente Generale Reggente del Dipartimento Formazione Lavoro e Politiche Sociali e del Dipartimento Sviluppo Economico e Attività Produttive; VISTA la Legge Regionale n. 18/85 sull Ordinamento della Formazione Professionale e conseguente circolare attuativa, approvata con deliberazione G.R. n del 04/08/86 che disciplina il settore della F.P. in Calabria, ivi comprese le attività libere ex artt. 40 e 41; VISTO l articolo 3, commi da 7 a 13 della Legge n 94 del 15/7/2009 Requisiti del personale Addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici servizi ; VISTO l accordo Stato Regioni Rep. Atti n 29/CSR del 29/04/2010 Formazione del personale Addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici servizi; VISTA la proposta della Responsabile del procedimento sig.ra Francesca Vitola, che si formalizza con la sottoscrizione in calce alla presente, per come di seguito esposta: PREMESSO CHE : L Ente Ist e Form, con nota n 132/18 del 26/04/2018 acquisita al prot SIAR n del 27/04/2018, ha presentato alla Regione Calabria Ufficio di Cosenza, richiesta di autorizzazione di un corso di formazione professionale per Addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi ; L Ente Ist e Form, dispone di struttura ed attrezzature idonee allo svolgimento di attività formative e che è provvisto di accreditamento, come da decreto n del 11/07/2016; L Ente Ist e Form, si rende disponibile ad: a) accettare i controlli da parte degli incaricati della Regione Calabria; b) svolgere l attività formativa, senza richiedere il concorso finanziario diretto o indiretto, della Regione Calabria. VERIFICATA la regolarità e la completezza della documentazione presentata dall Ente Ist e Form,; Tanto premesso, si propone di : 1) approvare la proposta formativa dell Ente Ist e Form, per un corso di addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico e in pubblici servizi 2) autorizzare lo svolgimento di un corso di formazione professionale autofinanziato per Addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico e in pubblici servizi durata del corso: 90 ore totali; numero massimo di allievi per edizione: 15; onere a carico dei partecipanti: 630,00 onnicomprensivo; sede Formativa: Cosenza via XXV Maggio,49 requisiti allievi: Diploma scuola media inferiore, maggiore età; 3) prevedere, al termine del corso, per gli allievi che abbiano frequentato almeno l 90% delle ore di formazione complessiva, un esame finale, mediante effettuazione di una prova complessiva di 1

3 valutazione, atto a verificare l acquisizione delle conoscenze e delle competenze tecnicoprofessionali previste per Addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico e in pubblici servizi. Tale prova dovrà svolgersi secondo le disposizioni previste dalla Legge Regionale n.18/85 sull Ordinamento della Formazione Professionale e conseguente circolare attuativa, approvata con deliberazione G.R. n del 04/08/86 che disciplina il settore della F.P. in Calabria, ivi comprese le attività libere ex artt. 40 e 41. Al superamento dell esame verrà rilasciato l attestato di frequenza e profitto per Addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico e in pubblici servizi, ai sensi dell art. 41 della L.R. 18/85. La commissione d esame sarà composta da un funzionario della Regione Calabria in qualità di Presidente e da due docenti interni delle materie professionalizzanti. 4) dare atto che l'avvio del corso è subordinato al rilascio di Nulla Osta da parte della Regione Calabria Ufficio di Cosenza, e che l Ente attuatore a tal fine dovrà inviare a questo Ufficio, la seguente documentazione: registro di classe, conforme al modello autorizzato dalla Regione Calabria, che sarà restituito prima dell inizio delle attività formative firmato e vidimato in ogni sua pagina dalla stessa Regione; Elenco allievi e copia: delle domande di iscrizione e dei Contratti formativi, dei documenti di riconoscimento e del C.F. degli allievi medesimi; calendario didattico; dichiarazione sostitutiva, da parte del Legale Rappresentante, attestante l espletamento delle procedure connesse alla copertura assicurativa contro gli infortuni (denuncia INAIL) per gli assimilati, per come previsto dal D.Lgs 81/2008; relazione preventiva di idoneità fisica degli allievi alla frequenza del corso, sottoscritta dal medico competente, per come previsto dal D.Lgs 81/2008. ( e la nomina dello stesso 5) di dare atto che verrà fornita dichiarazione di rispetto di quanto disposto dal dl.gvo 81 per quanto dovuto; 6) fornire a questo Ufficio i dati di monitoraggio sui partecipanti del corso; 7) dare atto che la Regione Calabria Ufficio di Cosenza, si riserva di richiedere, prima dell'inizio dell'attività formativa, ulteriore documentazione; 8) di dare atto che, in relazione alla necessaria comunicazione antimafia, è stata effettuata richiesta PR_CSUTG_Ingresso_ _ tramite servizio banca dati nazionale, con espressa riserva di revoca dell autorizzazione in caso di esito positivo; 9) dare atto che la Regione Calabria Ufficio di Cosenza, ha facoltà di effettuare in qualsiasi momento ispezioni e controlli circa il regolare espletamento delle attività formative, rispetto a quanto previsto dal progetto autorizzato; 10) di dare atto che il presente provvedimento non comporta oneri a carico del bilancio annuale e /o pluriennale della Regione Calabria. 11) dare atto che l autorizzazione rilasciata potrà essere revocata in qualsiasi momento, ove si accerti il venir meno dei requisiti previsti dalla normativa citata in premessa o nel caso in cui vengano rilevate gravi irregolarità nella realizzazione degli interventi formativi approvati; Vista la proposta del Responsabile del Procedimento,su espressa dichiarazione di legittimità e regolarità resa alla stregua dell istruttoria compiuta, che qui si intende integralmente trascritta e parte sostanziale ed integrante del presente atto DECRETA per le motivazioni espresse in premessa, che qui si intendono integralmente riportate: 1) di autorizzare lo svolgimento di un corso di formazione professionale autofinanziato per Addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico e in pubblici servizi : durata del corso: 90 ore totali; numero massimo di allievi per edizione: 15; onere a carico dei partecipanti: 630,00 onnicomprensivo; sede Formativa: Cosenza via XXV Maggio,49 requisiti allievi: Diploma scuola media inferiore, maggiore età; 2

4 2) di prevedere che: al termine del corso, per i corsisti che abbiano frequentato almeno l 90% delle ore di formazione complessiva, è prevista un esame finale mediante effettuazione di una prova complessiva di valutazione, atta a verificare l acquisizione delle conoscenze e delle competenze tecnico-professionali previste per l Addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici servizi. Tale prova dovrà svolgersi secondo le disposizioni previste dalla Legge Regionale n. 18/85 sull Ordinamento della Formazione Professionale e conseguente circolare attuativa, approvata con deliberazione G.R. n del 04/08/86 che disciplina il settore della F.P. in Calabria, ivi comprese le attività libere ex artt. 40 e 41. Al superamento dell esame viene rilasciato l attestato di frequenza e profitto per Addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici servizi ai sensi dell art. 41 della L.R. 18/85. La commissione d esame è composta da un funzionario della Regione Calabria in qualità di Presidente, due docenti delle materie professionalizzanti. 3) di dare atto che l'avvio del corso è subordinato al rilascio di Nulla Osta da parte della Regione Calabria Ufficio di Cosenza, e che l Ente attuatore, a tal fine, dovrà inviare al suddetto Ufficio la seguente documentazione: registro di classe, conforme al modello autorizzato dalla Regione Calabria, che sarà restituito prima dell inizio delle attività formative firmato e vidimato in ogni sua pagina dalla stessa Regione; Elenco allievi e copia: a) dei Contratti formativi, b) dei documenti di riconoscimento e del C.F. degli allievi medesimi; calendario didattico; autocertificazione per ciascun docente e non docente, coinvolto nell attività formativa autorizzata, che è stato sottoscritto un contratto di lavoro ai sensi della normativa vigente in materia; dichiarazione sostitutiva, da parte del Legale Rappresentante, attestante l espletamento delle procedure connesse alla copertura assicurativa contro gli infortuni (denuncia INAIL) per gli assimilati, per come previsto dal D.Lgs 81/2008; relazione preventiva dei rischi connessi all attività svolta, sottoscritta dal medico competente, per come previsto dal D.Lgs 81/2008; 4) di dare atto che verrà fornita dichiarazione di rispetto di quanto disposto dal dl.gvo 81per quanto dovuto; 5) di fornire alla Regione Calabria, Ufficio di Cosenza, i dati di monitoraggio sui partecipanti del corso; 6) di dare atto che la Regione Calabria Ufficio di Cosenza, si riserva di richiedere, prima dell'inizio dell'attività formativa, ulteriore documentazione; 7) di dare atto che, dalla documentazione antimafia della Banca Dati Nazionale Unica, richiesta con PR_CSUTG_Ingresso_ _ , risulta che non esistono cause di decadenza, di sospensione o di divieto ai sensi dll' art.67 del Dlgs 159/2011 e ss.mm. e ii. ; 8) di dare atto che la Regione Calabria Ufficio di Cosenza, ha facoltà di effettuare in qualsiasi momento ispezioni e controlli,circa il regolare espletamento delle attività formative, rispetto a quanto previsto dal progetto autorizzato; 9) di dare atto che l autorizzazione rilasciata potrà essere revocata in qualsiasi momento, ove si accerti il venir meno dei requisiti previsti dalla normativa citata in premessa o nel caso in cui vengano rilevate gravi irregolarità nella realizzazione degli interventi formativi approvati; 10) di notificare copia del presente provvedimento all Ente Ist e Form, e di disporre la pubblicazione integrale del presente provvedimento sul Bollettino della Regione Calabria, ai sensi della L.R. n. 11/2011 e sul sito istituzionale a cura del responsabile dipartimentale per la pubblicazione; - avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale da proporsi entro il termine di 60 giorni, ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, da proporsi entro 120 giorni. Sottoscritta dal Responsabile del Procedimento VITOLA FRANCESCA (con firma digitale) Sottoscritta dal Dirigente MACRI' EDITH (con firma digitale) 3

5 4