UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA Facoltà di Lettere e Filosofia Facoltà di Scienze, Matematiche, Fisiche e Naturali CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA UMANISTICA TESI DI LAUREA Comparazione e analisi dei sistemi per la gestione di basi di dati relazionali Firebird SQL, MySQL, PostgreSQL, IBM DB2, Microsoft SQL Server, Oracle Database Relatore: Dott. Dino PEDRESCHI Candidato: Adriano POIDOMANI ANNO ACCADEMICO

2

3 A mio padre Ninu, mia madre Mariah e mia sorella Adaggìsa. Il loro sostegno è stato ed è tutto. Ai miei amici che mi hanno sopportato e supportato: Steano, Pezzo, Miaghi, Gecko, C, Nais, e alla vecchia guardia tutta Vitino, Negro, Pig, Lallabimba, Frankie, Santico, Rossi, Epifano, Denise, Ila, Wilson, Omerdoro. A tutti gli amici, amiche, compagni d avventura e alla mia ragazza. A me, vuolsi così colà dove si puote.

4 Indice Prefazione iv Introduzione Parte Prima - Comparazione e analisi dei sistemi per la gestione di basi di dati relazionali 1 Generalità e comparazione RDBMS Generalità sulle basi di dati relazionali Comparazione delle basi di dati relazionali Analisi RDBMS Analisi di Firebird SQL Analisi di MySQL Analisi di PostgreSQL Analisi di IBM DB Analisi di Microsoft SQL Server Analisi di Oracle Database.. 18 Parte Seconda - Scegliere il sistema per la gestione dei basi di dati relazionale 3 Opportunità e limiti RDBMS Relazione sull applicazione in forma di quiz denominata: Trova il tuo RDBMS Conclusioni e sviluppi futuri Glossario Bibliografia..28

5 Prefazione iv Questo testo nasce dall esigenza di realizzare la tesi di laurea triennale in Informatica Umanistica presso l Università di Pisa e allo stesso tempo vuole rappresentare un valido strumento di introduzione alle più conosciute e discusse basi di dati nel panorama odierno delle Scienze dell Informazione. Contenuti Il testo si articola in due parti: Comparazione e analisi dei sistemi per la gestione di basi di dati relazionali Firebird SQL, MySQL, PostgreSQL, IBM DB2, Microsoft SQL Server, Oracle Database. Viene presentato uno scenario generale sui più diffusi sistemi per la gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) e presentate le caratteristiche fondamentali. In particolare, si illustrano i parametri di utilizzo, le funzionalità SQL e dati sensibili al fine di indirizzare il lettore alla scelta del più opportuno database, nel caso ipotetico volesse realizzare una basi di dati relativa allo sviluppo di un prodotto finale. Scegliere il sistema per la gestione dei basi di dati relazionali. Opportunità e limiti dei RDBMS, descrizione dell applicazione realizzata in forma di quiz indicativa per la scelta degli RDBMS. Materiale aggiuntivo Disponibile su internet l applicazione Trova il tuo RDBMS all indirizzo:

6 Introduzione 1 L attuale panorama delle basi di dati sfrutta il modello relazionale e utilizza il linguaggio Structured Query Language (SQL). Esso è documentato attraverso specifiche tecniche dall International Organization for Standardization (ISO) e il suo ultimo rilascio è identificato nella ISO/IEC :2011 (SQL:2011) [1]. Attraverso tale standard nascono i sistemi per la gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) e i più comuni ed utilizzati sono Firebird SQL, MySQL, PostgreSQL, IBM DB2, Microsoft SQL Server, Oracle Database [2]. Tuttavia, oltre a RDBMS trattati in questo testo ne esistono alcuni che si sono distinti nel corso dell evoluzione dei database e si sono fatti strada come concorrenti o antagonisti delle basi di dati trattate nella suddetta analisi. Quindi è opportuno citare le seguenti basi di dati: MariaDB [3] creata da una comunità di sviluppo open source staccatasi da MySQL; FileMaker Pro [4] realizzata dalla FileMaker Incorporation nonché azienda produttrice per conto della Apple Incorporation; Sybase [5] produttrice di Adaptive Server Enterprise; SQLite [6] utilizzata dal browser Mozilla Firefox e dalle applicazioni Seamonkey. Tra l altro esse non hanno un ruolo secondario rispetto a quelle prese in esame, anzi il rilascio di aggiornamenti nell ultimo anno indica che la comunità o l azienda non ha abbandonato il progetto attestandosi al passo coi tempi. Oltre alle basi di dati relazionali indicate in questo testo, esistono un moltitudine di case produttrici e comunità di software che sviluppano propri Database Management System (DBMS). Questi non necessariamente vengono sviluppati seguendo il modello Entity Relationship (E-R), tuttavia utilizzano SQL o varianti di linguaggi proprietari con risorse e caratteristiche di vario genere. Nonostante la concorrenza Firebird SQL, MySQL, PostgreSQL, IBM DB2, Microsoft SQL Server, Oracle Database sono attualmente i database più discussi, più sviluppati e conosciuti nel mondo delle basi di dati [2].

7 Introduzione 2 Intuitivamente, le varie basi di dati prodotte dalle tante realtà di sviluppo, presentano caratteristiche spesso differenti e funzioni eterogenee, tali da causare disorientamento e problemi di diverso genere come la portabilità fra una piattaforma e l altra, benchmark poco soddisfacenti o costi di gestione elevati. Pertanto la diversità fra un database rispetto a un altro costituisce un elemento evidente ed imprescindibile. Dal presupposto che ogni base di dati è differente, si è reso necessario procedere lo studio seguendo una logica inversa. Ovvero, anziché localizzare ed identificare le eterogeneità delle base di dati si è arbitrariamente intrapreso un approccio di ricerca delle similarità e l analisi di funzionalità in comune, senza mai tralasciare la verifica della compatibilità con gli standard SQL, identificandone eventuali limiti e punti di forza. È opportuno precisare che i temi in oggetto del suddetto studio sono in continua evoluzione e spesso fonte di dibattito nelle comunità di sviluppo inerenti, per cui occorre fare una precisazione cautelativa: i dati rappresentati possono variare e la scelta di un RDBMS è arbitraria alla realizzazione di un prodotto finale. In sintesi, la caratteristica comune in ognuna delle basi di dati indicate è fornire diverse edizioni che si riferiscono ad un ben definito segmento di mercato. Tuttavia, fra le varie soluzioni delle basi di dati, siano esse distribuite con licenza commerciale, licenza General Public License (GPL) o licenza libera, si distinguono delle versioni free (libera) o trial (prova) che offrono la possibilità di conoscere e approfondire le loro potenzialità. Ne deriva che lo scopo di questa analisi è fornire una visione panoramica sui prodotti più conosciuti e maturi offrendo l opportunità di effettuare scelte consapevoli derivate da informazioni ufficiali e facilitare la scelta finale di un RDBMS. Inoltre, al fine di migliorare la qualità dei contenuti sono stati inseriti riferimenti bibliografici, note esplicative e un glossario.

8 Parte Prima - Comparazione e analisi dei sistemi per la gestione di basi di dati relazionali Capitolo 1 Generalità e comparazione RDBMS Nel presente capitolo si presentano le caratteristiche principali dei sistemi per la gestione di database relazionali: generalità e scenario sulle basi di dati relazionali odierne comparazione sulle basi di dati relazionali Firebird SQL, MySQL, PostgreSQL, IBM DB2, Microsoft SQL Server, Oracle Database funzionalità fondamentali dimensioni di scala di utilizzo funzionalità evolute supporto e comunità installazione e configurazione

9 1 Generalità e comparazione RDBMS 4 Le basi dati sono una collezione di dati o un insieme di collezioni di dati utilizzati per rappresentare informazioni. Esse vengono organizzate tramite modelli dei dati. Un modello dei dati è un insieme di concetti utilizzati per organizzare i dati d interesse e renderne la struttura comprensibile ad un elaboratore. I modelli dei dati per la gestione, strutturazione e interrogazione dei database possono essere di tipo gerarchico, reticolare, ad oggetti, XML (Extendible Markup Language) ma il più diffuso è il modello relazionale. In breve, esso definisce tipi per mezzo del costruttore relazione e di organizzare i dati in insiemi di record. La relazione spesso viene rappresentata per mezzo di una tabella, le cui righe rappresentano specifici record e le cui colonne identificano i campi del record [7]. 1.1 Generalità sulle basi di dati relazionali In generale, un database indica un archivio a livello fisico o logico e spesso impropriamente è sostituito dall acronimo DBMS per indicare i sistemi di gestione di basi dati. Nell ambito del popolamento e della gestione di un qualunque DBMS, ogni operazione avviene attraverso un interfaccia grafica o un interfaccia a riga di comando. In generale, ogni istruzione può appartenere a varie tipologie di linguaggi ed ambiti. In questo contesto, si distinguono il Data Definition Language (DDL), il Data Manipulation Language (DML), il Data Control Language (DCL) e il Query Language (QL). Le basi di dati utilizzano per lo più il modello relazionale proposto da E. F. Codd e s ispirano alle tredici regole da lui indicate [8]. Tuttavia, tali regole non rappresentano uno standard e sono esclusivamente delle indicazioni a cui ambire. Quindi, l assenza di uno standard che fissasse i requisiti di un sistema per la gestione di basi di dati per essere considerato relazionale ha fatto sì che si creasse l attuale panorama di RDBMS con caratteristiche e funzionalità differenti.

10 1 Generalità e comparazione RDBMS Comparazione delle basi di dati relazionali La tabella comparativa dei sistemi per la gestione di basi di dati relazionali open source evidenzia similarità e differenze dei sistemi: Caratteristiche RDBMS * Firebird SQL MySQL PostgreSQL Google s results [9] 325* * *10 6 Software License IDPL or IPL [10] GPL or proprietary [11] PostgreSQL [12] Stable Release Version Version Version Nov 2012 [13] 21 Dec 2012 [14] 6 Dec 2012 [15] Software Requirements Windows, Mac OS Windows, Mac Linux, X, Linux, Unix, OS X, Linux, Windows, BSD, HP-UX, Unix, BSD [17] FreeBSD, AIX, Solaris [16] OpenBSD, NetBSD, Mac OS X, AIX, HP/UX, IRIX, Solaris, Tru64 Unix, and UnixWare [18] Hardware Requirements 32 bit or 64 bit, 32 bit or 64 bit, 32 bit or 64 bit, CPU 66 MHz, CPU 3 GHz on others features 16 MB RAM [19] Single Core or 2 are variables [21] GHZ on Dual Core, 4 GB RAM [20]

11 1 Generalità e comparazione RDBMS 6 Interface GUI (as tool) GUI (as tool) GUI and SQL and SQL [22] and SQL [23] [24] ACID Yes [25] Yes (with InnoDB) [26] Referential Integrity Yes [28] Yes (with InnoDB) [29] Transactions Yes [31] Yes (with InnoDB) except for DDL [32] Yes Yes [27] [30] Yes [33] Unicode Yes [34] Yes [35] Yes [36] Max DB size Unlimited [37] Unlimited (depending OS) [38] Unlimited [39] Max Table size 32 TB [40] 2 GB until 16 TB (depending OS) [41] 32 TB [42] Max Row size 65,536 Bytes 65,535 Bytes 1.6 TB [45] (64 KB) [43] (64 KB) [44] Max Columns per Rows [47] Depends on data 4096 types used [46] 250 until 1600 depends on column types [48] Max BLOB/CLOB size (Large Object) <32 GB [49] 4 GB [50] Unsupported, 1 GB until 2 GB with L.O [51]

12 1 Generalità e comparazione RDBMS 7 Max CHAR size 32,767 Bytes [52] 64 KB [53] 1 GB [54] Max NUMBER size 64 bits [55] 64 bits [56] 64 bits [57] Tables and Views No Materialized No Materialized No Materialized Views [58] Views but can be Views but can emulated [59] be emulated [60] Capabilities No Intersect and No Except and Yes [63] Except [61] Intersect [62] Data Domain Yes [64] No [65] Yes [66] Cursor Partial [67] Yes [68] Yes [69] Trigger Partial [70] Yes [71] Yes [72] Function Partial [73] Yes [74] Yes [75] Procedure Partial [76] Yes [77] Yes [78] External routine No [79] Yes [80] Yes [81] Backup Yes [82] Yes (Enterprise Edition) [83] Yes [84] Support and more Mailing List, FAQ, Mailing List, Mailing List, Tutorial FAQ, Tutorial, Tutorial, Wiki, Wiki FAQ, IRC * Tabella 1 di Firebird SQL, MySQL, PostgreSQL

13 1 Generalità e comparazione RDBMS 8 La tabella comparativa dei sistemi per la gestione di basi di dati relazionali proprietari evidenzia similarità e differenze dei sistemi: Caratteristiche RDBMS ** IBM DB2 Microsoft SQL Server Oracle Database Google s result [9] 5.5* * *10 6 Software License Proprietary Proprietary Proprietary Stable Release Version Apr 2012 [85] Version Mar 2012 [86] Version Oct 2011 [87] Software Requirements Windows, Mac OS Windows [89] Windows, Mac X, Linux, Unix, OS X, Linux, Solaris [88] Unix [90] Hardware Requirements 32 bit or 64 bit, 32 bit or 64 bit, 32 bit or 64 bit, >2 Cores, 512 MB > 2GHZ, 2 GB > 500 Mhz, RAM [91] RAM [92] 1 GB RAM [93] Interface GUI and SQL [94] GUI and SQL [95] GUI and SQL [96] ACID Yes [97] Yes [98] Yes [99] Referential Integrity Yes [100] Yes [101] Yes [102] Transactions Yes [103] Yes [104] Yes [105] Unicode Yes [106] Yes [107] Yes [108]

14 1 Generalità e comparazione RDBMS 9 Max DB size Unlimited [109] 524,272 TB (10 GB with Express Edition) [110] Unlimited (11 GB with Express Edition) [111] Max Table size 512 TB [112] 524,272 TB [113] Unlimited (4 GB with Express Edition) [114] Max Row size 32,677 Bytes [115] Unlimited (using SQL 2005 and later) [116] 8 KB [117] Max Columns on Rows 1012 [118] [119] 1000 [120] Max BLOB/CLOB size (Large Object) 2 GB [121] 2 GB [122] Unlimited [123] Max CHAR size 32 KiB [124] 2 GB [125] 4000 B [126] Max NUMBER size 64 bits [127] 126 bits [128] 126 bits [129] Tables and Views Yes [130] Yes [131] Yes [132] Capabilities Yes [133] Yes [134] Yes [135] Data Domain Yes [136] Yes [137] Yes [138] Cursor Yes [139] Yes [140] Yes [141]

15 1 Generalità e comparazione RDBMS 10 Trigger Yes [142] Yes [143] Yes [144] Function Yes [145] Yes [146] Yes [147] Procedure Yes [148] Yes [149] Yes [150] External routine Yes [151] Yes [152] Yes [153] Backup Yes [154] Yes [155] Yes [156] Support and more Support Portal, Wiki, FAQ, Mailing List, Wiki, FAQ, Tutorial, Forum, FAQ, Tutorial, Tutorial Blogs Wiki Osservando le tabelle comparative si delineano alcuni insiemi di caratteristiche principali che caratterizzano diversamente ogni sistema di gestione di basi di dati relazionali: Funzionalità fondamentali Fra le caratteristiche fondamentali che contraddistinguono gli RDBMS sono indicative l Interface (Interfaccia), la conformità ACID (Atomicità, Coerenza, Isolamento e Durabilità), la Referential Integrity (Integrità Referenziale), le operazioni denominate Transaction (Transazione) e il sistema di codifica Unicode. In questo contesto, tutti i vari sistemi di gestione di basi di dati relazionali trattati nel testo sono evoluti sullo stesso piano ma a presentare una particolarità è il database MySQL. Infatti, l utilizzo di InnoDB è indicato e suggeribile come motore di salvataggio dei dati, in alternativa al motore MyISAM ed ai vari disponibili che esplicitamente vengono dichiarati non conformi alle regole ACID nelle specifiche tecniche ufficiali [157]. * Tabella 2 di IBM DB2, Microsoft SQL Server, Oracle Database

16 1 Generalità e comparazione RDBMS 11 Dimensioni di scala di utilizzo I parametri che si riferiscono alle dimensioni massime, il supporto di funzioni di clustering, riportate nelle tabelle 1 e 2, sono indicative per un livello Enterprise. Fra gli RDBMS open source PostgreSQL appare il più avanzato, mentre fra gli RDBMS proprietari è Oracle Database a evidenziare le caratteristiche più evolute. Funzionalità evolute In riferimento alle tabelle 1 e 2, dalla caratteristica Tables and Views alle successive caratteristiche rappresentate, vengono coinvolte quelle che possono essere definite le funzionalità evolute. Infatti il supporto di Database Capabalities (capacità dei database), Data Domain sino al Backup mostrano che gli RDBMS proprietari sono notevolmente avanzati e completi rispetto agli open source, i quali presentano limiti di vario genere che tuttavia possono essere trascurati a seconda delle esigenze dell eventuale progettista. Installazione e configurazione La regola empirica, secondo cui i sistemi più sofisticati sono anche i più complessi come gestione, sembra verificarsi. Infatti, al fine di poter osservare da vicino gli RDBMS presi in esame, sono stati installati su una macchina generica (Notebook con Windows 7 Professional 64 bit Service Pack 1, Intel Core 2 Duo P8600 2,40 GHz, 4 GB RAM DDR2, ATI Radeon HD MB). Dall esperienza realizzata fra gli open source il RDBMS denominato PostgreSQL è quello che richiede più tempo d installazione. Invece fra i sistemi di gestione di basi di dati proprietari è Microsoft SQL Server a richiedere diverse tempo per l installazione e configurazione.

17 1 Generalità e comparazione RDBMS 12 Supporto e comunità Oltre alle caratteristiche tecniche, non è possibile prescindere da aspetti quali: la possibilità di ottenere supporto dal fornitore, la dimensione della comunità degli utenti (misurata empiricamente attraverso Google), la licenza e il modello di sviluppo. Pertanto il database relazionale MySQL risulta il più diffuso ed utilizzato.

18 Capitolo 2 Analisi RDBMS Nel presente capitolo, si analizzano dalle caratteristiche fondamentali sino alle caratteristiche evolute dei sistemi per la gestione di database relazionali: analisi sul sistema di gestione di basi di dati relazionale Firebird SQL analisi sul sistema di gestione di basi di dati relazionale MySQL analisi sul sistema di gestione di basi di dati relazionale PostgreSQL analisi sul sistema di gestione di basi di dati relazionale IBM DB2 analisi sul sistema di gestione di basi di dati relazionale Microsoft SQL Server analisi sul sistema di gestione di basi di dati relazionale Oracle Database

19 2 Analisi RDBMS Analisi di Firebird SQL La versione di Firebird SQL, rilasciata il 06 Novembre 2012 e disponibile con licenza IPL o IDPL, dal punto di vista software supporta molteplici sistemi operativi e può essere considerata multipiattaforma. Inoltre, dal punto di vista hardware è il sistema di gestione di basi di dati relazionali che richiede meno risorse in assoluto rispetto agli altri RDBMS oggetto di studio. I principali aspetti di Firebird SQL che appaiono in parte dalle caratteristiche tecniche e dall esperienza d installazione e configurazione sono: un elevato livello di conformità con gli standard SQL, un avanzata integrazione con molti linguaggi di programmazione, l installazione facile e rapida, nessun crash del software durante l esperienza di prova, buona velocità d esecuzione dei comandi SQL. Sulla base dei dati riprodotti in tabella 1 dalle fonti ufficiali e dall esperienza di prova del RDBMS in questione è possibile affermare che: le caratteristiche fondamentali sono pienamente sviluppate ed evolute, i parametri di scala di utilizzo sono avanzati e adatti a soddisfare anche le esigenze più complesse ma nelle caratteristiche evolute presenta punti di forza e qualche limite. Infatti, nelle caratteristiche evolute e alcune funzionalità sono assenti, parzialmente supportate o non conformi allo standard SQL. Il supporto e le risorse messe a disposizione dell utente, sia esso agli inizi o sviluppatore, sono di vario genere, aggiornate e disponibili anche in lingua italiana. 2.2 Analisi di MySQL La versione di MySQL Community Edition, rilasciata il 21 Dicembre 2012 è disponibile gratuitamente. Oltre ad essa è opportuno evidenziare che esistono anche altre versioni proprietarie e sviluppate dalla Oracle Inc. proiettate per un segmento di mercato a livello Enterprise. Tuttavia, MySQL nelle varie versioni è certamente il database più utilizzato. [9]

20 2 Analisi RDBMS 15 I requisiti hardware richiesti sono nella norma, considerando che sono disponibili nel mercato dal 2001 computer con processori da 2Ghz siano essi di casa Intel [158] o AMD [159]. Il supporto dei più comuni sistemi operativi fanno sì che MySQL sia un RDBMS multipiattaforma. Le caratteristiche fondamentali sono pienamente sviluppate ed evolute esclusivamente utilizzando il motore di archiviazione di dati InnoDB. Gli alternativi sistemi di memorizzazione non supportano varie proprietà o comunque spesso non soddisfano i requisiti fondamentali di un RDBMS. I valori massimi di scala di utilizzo sono ben sviluppati e gli unici limiti si presentano a seconda del File System del sistema operativo utilizzato. Le funzionalità evolute nella versione MySQL Community Edition sono avanzante ma è nella versione MySQL Enterprise che il sistema di gestione di basi dati relazionali raggiunge capacità e potenzialità estremamente all avanguardia. L installazione e la configurazione è rapida ed intuitiva. Tuttavia, per utilizzare a pieno MySQL è consigliabile installare l applicazione con interfaccia grafica phpmyadmin, la quale risulta essere la più utilizzata da una rapida ricerca nel web. Grazie ad essa MySQL mostra un alto livello di conformità con gli standard SQL, un avanzata integrazione con vari linguaggi di programmazione e velocità d esecuzione dei comandi SQL. Il supporto, la manualistica cartacea e le risorse disponibili in rete sono continuamente aggiornate e rispondono a ogni tipo di esigenza per tutti i livelli d utenza. Oltretutto è attivo un servizio di assistenza e consulenza specialistica per ogni tipo di azienda. 2.3 Analisi di PostgreSQL La versione di PostgreSQL è stata rilasciata il 06 Dicembre 2012 ed è disponibile gratuitamente sotto licenza PostgreSQL. Esso appare il più avanzato RDBMS [160], i requisiti hardware richiesti sono nella media, supporta ufficialmente molteplici sistemi operativi ed è da considerarsi multipiattaforma per eccellenza.

21 2 Analisi RDBMS 16 Sommariamente le caratteristiche fondamentali sono evolute sotto tutti i punti di vista. La programmabilità è il suo principale punto di forza rendendo più semplice la realizzazione di eventuali applicazioni. Supporta svariati linguaggi ed implementa SQL con diverse estensioni. I parametri di scala di utilizzo raggiungono e supportano valori più che avanzati e nessun altro RDBMS sia esso proprietario o open source mostra tali proprietà tecniche. Nelle funzionalità evolute del sistema di gestione di basi dati relazionale le potenzialità sono estremamente all avanguardia e gli unici a competere sono gli RDBMS con licenza proprietaria. Installazione e configurazione sono rapide ed intuitive. L applicazione con interfaccia grafica che permette la realizzazione e gestione di un database è denominata pgadmin. Essa è da subito disponibile e non è necessario scaricare ed installare eventuali strumenti (tools) come invece spesso avviene per gli altri RDBMS. Durante la configurazione e l esperienza di prova, PostgreSQL appare conforme con gli standard SQL, veloce nell esecuzione dei comandi SQL e il supporto di vari linguaggi di programmazione mostra le sue avanzate potenzialità. Oltre ai numerosi tutorial disponibili sul web, mailing list, il supporto è disponibile per tutti i livelli d utenza ma si differenzia rispetto a tutti gli RDBMS per un servizio IRC ufficiale. 2.4 Analisi di IBM DB2 Fra le varie edizioni di RDBMS prodotte dalla IBM si differenzia una versione gratuita denominata DB2 Express-C, rilasciata dal 10 Dicembre Tale versione non richiede particolari requisiti hardware, tuttavia ha dei limiti di 2 GB di RAM qualunque siano le doti tecniche della macchina e da un minimo di 2 fino a 4 Core. Il supporto di svariati sistemi operativi rende IBM DB2 un database multipiattaforma. Le caratteristiche fondamentali sono pienamente supportate ed evolute.

22 2 Analisi RDBMS 17 I parametri di scala di utilizzo appaiono performanti e adatte anche a soddisfare esigenze particolari. Tuttavia è nelle caratteristiche evolute che i vari sistemi di gestione di basi di dati relazionali esprimono le loro potenzialità. Dal canto suo DB2 nelle varie versioni riesce a soddisfare qualunque esigenza e anche con la versione DB2 Express-C mostra caratteristiche avanzate. L installazione e la configurazione sono semplici e rapide. Naturalmente, la creazione e gestione di un database avviene sia da riga di comando che da applicazione ad interfaccia grafica, la quale è disponibile sin da subito dopo l installazione del DBMS. Integrazione con vari linguaggi di programmazione, conformità con lo standard SQL e buona rapidità d esecuzione dei comandi SQL rendono merito a uno dei DBMS più usati nel mercato. Il supporto è disponibile in numerose lingue compreso l italiano, ha un proprio portale web dedicato ed è possibile mettersi in contatto anche telefonicamente. 2.5 Analisi di Microsoft SQL Server Microsoft SQL Server è ben presente nel panorama dei RDBMS e fra la moltitudine di edizioni messe a disposizione dalla casa produttrice ne esiste una disponibile per il libero uso denominata Microsoft SQL Server 2012 Express, rilasciata dal 06 Marzo Tale versione è esclusivamente installabile su sistemi Windows e i requisiti hardware richiesti sono accettabili. Tuttavia, prima di poter installare il server è necessario abilitare Microsoft.Net Framework 3.5 SP1 e successivamente installare Microsoft.Net Framework 4.0. Operazioni non particolarmente complesse ma che richiedono un tempo non indifferente. Solo dopo avere eseguito tali operazioni sarà possibile installare Microsoft SQL Server. Nella versione libera il database può avere una dimensione massima di 10 GB e il sistema di gestione di basi di dati non è multipiattaforma. Microsoft SQL Server supporta pienamente le caratteristiche fondamentali e si presenta evoluto e funzionale.

23 2 Analisi RDBMS 18 I parametri di scala di utilizzo sono notevoli e adatti a qualunque esigenza. Tuttavia è nelle caratteristiche evolute che si ha la sensazione di dover acquisire notevole esperienza prima di poter padroneggiare le varie risorse. La versione Express supporta tutte le caratteristiche avanzate. Il supporto è disponibile in una moltitudine di lingue compreso l italiano e nel web è possibile trovare guide, forum per ogni perplessità. 2.6 Analisi di Oracle Database La Oracle da sempre è leader nel settore dei RDBMS e fra le varie edizioni rese disponibili si differenzia una versione gratuita denominata Oracle Database Express Edition 11g. La versione è stata rilasciata dal 11 Ottobre 2011 e sia i requisiti hardware che software sono alla portata di ogni utente. Tuttavia, la natura proprietaria limita la grandezza del database a 11 GB, all utilizzo massimo di 1 GB di memoria RAM e ad una singola CPU. Il supporto dei più comuni sistemi operativi e non solo, rende Oracle un database multipiattaforma. Le caratteristiche fondamentali sono evolute in ogni sua parte. I parametri di scala di utilizzo non presentano limiti particolari e mostrano potenzialità avanzatissime. Le caratteristiche evolute Oracle Database Express Edition 11g sono sviluppate, evolute e talvolta superano non solo le esigenze ma anche le aspettative.

24 2 Analisi RDBMS 18 L installazione e la configurazione non richiedono particolari conoscenze specifiche. Durante l uso di Oracle Database la conformità con lo standard SQL e la rapidità d esecuzione dei comandi SQL mostrano la qualità del RDBMS più utilizzato nel [161] mercato. Inoltre, l integrazione con numerosi linguaggi di programmazione evidenziano le capacità di uno strumento avanzato e potente per ogni esigenza. I più comuni mezzi di supporto sono disponibili in diverse lingue compresa l italiano e a livello Enterprise gode di ottima reputazione anche se i costi sono elevati.

25 Parte Seconda - Scegliere il sistema per la gestione di basi di dati relazionale Capitolo 3 Opportunità e limiti RDBMS Nel presente capitolo si descrive la realizzazione di una piccola applicazione in forma di quiz che offre l opportunità di scegliere, sulla base delle risposte fornite, uno o più RDBMS: relazione sull applicazione realizzata in forma di quiz denominata Trova il tuo RDBMS

26 3 Opportunità e limiti RDBMS Relazione sull applicazione in forma di quiz denominata: Trova il tuo RDBMS Dalla ricerca dei dati sensibili per la scelta di un RDBMS ed inseriti nelle tabelle di comparazione nei capitoli precedenti è nata l idea di realizzare un applicazione che possa suggerire una scelta di un RDBMS sulla base dei dati forniti e ricercati. L applicazione in forma di quiz denominata Trova il tuo RDBMS è composta da diciotto domande di genere tecnico basate sui dati delle tabelle comparative dei capitoli precedenti e sul bagaglio di conoscenza di un ipotetico utente alla ricerca del RDBMS adatto alle proprie esigenze. Una volta compilato tale quiz è possibile ottenere tre risultati differenti che corrispondono a tre differenti segmenti di gruppi di database. Infatti, in base alle caratteristiche tecniche, alla complessità d uso ed installazione degli RDBMS è possibile che si verificano diverse situazioni di utenti di livello principiante, medio ed esperto. Quindi, una volta terminato il quiz sarà restituito un risultato con gli RDBMS suggeriti sulla base delle risposte effettuate. Una alternativa possibile nella realizzazione del quiz sarebbe potuta essere quella di restituire come risultato finale un solo RDBMS ma si è arbitrariamente intrapresa una strategia differente poiché alcuni RDBMS hanno caratteristiche molto simili ed individuare un unico RDBMS è certamente un approccio non risolutivo. Tale scelta è avvalorata dal fatto che ogni sistema di gestione di basi di dati preso in esame è competitivo sul mercato ed appartiene alla categoria dei DBMS più usati nel panorama delle Scienze dell Informazione.

27 Capitolo 4 Conclusioni e sviluppi futuri Nel presente capitolo si presentano i possibili sviluppi e approfondimenti relativi alla comparazione e analisi effettuata in questo testo: conclusioni sviluppi futuri

28 4 Conclusioni e sviluppi futuri Conclusioni Nel seguente testo è stata realizzata una comparazione e un analisi degli RDBMS più diffusi, denominati: Firebird SQL, MySQL, PostgreSQL, IBM DB2, Microsoft SQL Server, Oracle Database. La comparazione è stata effettuata ricercando i dati ufficiali rappresentati nelle tabelle 1 e 2 forniti dalle comunità di sviluppo e dalle case produttrici dei DBMS. Sulla base della ricerca dei dati è nata progressivamente l analisi degli RDBMS. Da tale contesto, una volta installati i sistemi di gestioni di basi di dati in questione, si è effettuata una configurazione e un esperienza d utilizzo. Durante l esperienza si è verificata la veridicità nei limiti della macchina disponibile (Notebook con Windows 7 Professional 64 bit Service Pack 1, Intel Core 2 Duo P8600 2,40 GHz, 4 GB RAM DDR2, ATI Radeon HD MB), la conformità con lo standard SQL e le potenzialità espresse durante l inserimento dei comandi SQL. Sin dall inizio, ci si poteva aspettare che ogni RDBMS avesse un suo segmento di mercato, potesse adattarsi alle esigenze di un eventuale prodotto finale, differenziarsi nei requisiti e nelle caratteristiche ma tale lavoro ha permesso di soddisfare a pieno quello che ci si è presupposto sin dall inizio, ovvero, approfondire e dare una panoramica valutativa definendo così possibili vantaggi e svantaggi di ogni RDBMS. 4.2 Sviluppi futuri Dal seguente testo e lavoro svolto i possibili sviluppi futuri possono essere molteplici. In primis, uno dei possibili sviluppi potrebbe essere estendere la suddetta comparazione ed analisi sviluppando l applicazione in forma di quiz Trova il tuo RDBMS inserendo altri RDBMS comuni ed utilizzati come Sybase, SQLite, FileMaker Pro. Un alternativo sviluppo di sicuro interesse partendo dalla strutturazione logica del seguente testo e dal lavoro di ricerca realizzato, potrebbe essere quello di effettuare una comparazione e un analisi degli RDBMS mirata a uno specifico settore delle Scienze dell Informazione, ovvero, il settore della comunicazione mobile.

Basi di dati. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Canale di Ingegneria delle Reti e dei Sistemi Informatici - Polo di Rieti

Basi di dati. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Canale di Ingegneria delle Reti e dei Sistemi Informatici - Polo di Rieti Basi di dati Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Canale di Ingegneria delle Reti e dei Sistemi Informatici - Polo di Rieti Anno Accademico 2008/2009 Introduzione alle basi di dati Docente Pierangelo

Dettagli

Informatica B. Contenuti. Introduzione alle Basi di Dati e ai DBMS. Introduzione a dati e basi dati DBMS Modello dei dati

Informatica B. Contenuti. Introduzione alle Basi di Dati e ai DBMS. Introduzione a dati e basi dati DBMS Modello dei dati Informatica B Introduzione alle Basi di Dati e ai DBMS Contenuti Introduzione a dati e basi dati DBMS Modello dei dati Informazioni e dati Dato: elemento semanticamente significativo (data, codice, ecc.),

Dettagli

Corso di Informatica Generale 1 IN1. Linguaggio SQL

Corso di Informatica Generale 1 IN1. Linguaggio SQL Università Roma Tre Facoltà di Scienze M.F.N. di Laurea in Matematica di Informatica Generale 1 Linguaggio SQL Marco (liverani@mat.uniroma3.it) Sommario Prima parte: le basi dati relazionali Basi di dati:

Dettagli

Informatica (Basi di Dati)

Informatica (Basi di Dati) Corso di Laurea in Biotecnologie Informatica (Basi di Dati) Introduzione alle Basi di Dati Anno Accademico 2009/2010 Da: Atzeni, Ceri, Paraboschi, Torlone - Basi di Dati Lucidi del Corso di Basi di Dati

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: Eduard Roccatello eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 A2 Introduzione ai database 1 Prerequisiti Concetto di sistema File system Archivi File e record 2 1 Introduzione Nella gestione di una attività, ad esempio un azienda, la

Dettagli

Facoltà di Pianificazione del Territorio A.A. 2011/2012. Informatica

Facoltà di Pianificazione del Territorio A.A. 2011/2012. Informatica Facoltà di Pianificazione del Territorio A.A. 2011/2012 Informatica Le basi di dati 2 Dati e Informazioni Un dato in sé non costituisce un informazione in quanto consiste semplicemente di un insieme di

Dettagli

Corso di Informatica (Basi di Dati)

Corso di Informatica (Basi di Dati) Corso di Informatica (Basi di Dati) Lezione 1 (12 dicembre 2008) Introduzione alle Basi di Dati Da: Atzeni, Ceri, Paraboschi, Torlone - Basi di Dati Lucidi del Corso di Basi di Dati 1, Prof. Carlo Batini,

Dettagli

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School Area Web Autore: Davide Revisione: 1.2 Data: 23/5/2013 Titolo: Innopedia File: Documentazione_tecnica Sito: http://inno-school.netsons.org/ Indice: 1. Presentazione

Dettagli

MySQL: il database open source che ha sfidato i giganti

MySQL: il database open source che ha sfidato i giganti MySQL: il database open source che ha sfidato i giganti Emilio Scalise - Senior Systems Engineer, Babel S.r.l. 14 Giugno 2011 Le origini di 1996 MySQL AB rilascia la prima versione I primi pezzi di codice

Dettagli

Associazione Italiana PostgreSQL Users Group www.itpug.org. ConfSL 2009 Bologna, 13 Giugno 2009. Gabriele Bartolini gabriele.bartolini@2ndquadrant.

Associazione Italiana PostgreSQL Users Group www.itpug.org. ConfSL 2009 Bologna, 13 Giugno 2009. Gabriele Bartolini gabriele.bartolini@2ndquadrant. Studenti e Open-Source: il caso di PostgreSQL Gabriele Bartolini gabriele.bartolini@2ndquadrant.it Associazione Italiana PostgreSQL Users Group www.itpug.org ConfSL 2009 Bologna, 13 Giugno 2009 1 Licenza

Dettagli

LABORATORIO. 2 Lezioni su Basi di Dati Contatti:

LABORATORIO. 2 Lezioni su Basi di Dati Contatti: PRINCIPI DI INFORMATICA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE Gennaro Cordasco e Rosario De Chiara {cordasco,dechiara}@dia.unisa.it Dipartimento di Informatica ed Applicazioni R.M. Capocelli Laboratorio

Dettagli

Lezione V. Aula Multimediale - sabato 29/03/2008

Lezione V. Aula Multimediale - sabato 29/03/2008 Lezione V Aula Multimediale - sabato 29/03/2008 LAB utilizzo di MS Access Definire gli archivi utilizzando le regole di derivazione e descrivere le caratteristiche di ciascun archivio ASSOCIAZIONE (1:1)

Dettagli

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari Gubiani & Montanari Il DBMS Oracle 1 Il DBMS Oracle Express Edition Donatella Gubiani e Angelo Montanari Il DBMS Oracle Il DBMS Oracle Oracle 10g Express Edition Il DBMS Oracle (nelle sue versioni più

Dettagli

INTRODUZIONE. Data Base Management Systems evoluzione tecniche gestione dati

INTRODUZIONE. Data Base Management Systems evoluzione tecniche gestione dati INTRODUZIONE Accesso ai dati tramite DBMS Livelli di astrazione Modello dei dati: schema / istanza / metadati Alcuni modelli dei dati Linguaggi per DBMS Architettura di base di un DBMS cesarini - BDSI

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Algoritmi e basi di dati Modulo Basi di dati a.a. 2010-2011

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Algoritmi e basi di dati Modulo Basi di dati a.a. 2010-2011 Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Algoritmi e basi di dati Modulo Basi di dati a.a. 2010-2011 2011 Docente: Gigliola Vaglini Docente laboratorio: Alessandro Lori 1 Obiettivi del corso Imparare

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

DEFINIZIONI FONDAMENTALI

DEFINIZIONI FONDAMENTALI Consorzio per la formazione e la ricerca in Ingegneria dell'informazione DEFINIZIONI FONDAMENTALI Per vincere ci vuole una buona partenza... Docente: Cesare Colombo CEFRIEL colombo@cefriel.it http://www.cefriel.it

Dettagli

Informatica Documentale

Informatica Documentale Informatica Documentale Ivan Scagnetto (scagnett@dimi.uniud.it) Stanza 3, Nodo Sud Dipartimento di Matematica e Informatica Via delle Scienze, n. 206 33100 Udine Tel. 0432 558451 Ricevimento: giovedì,

Dettagli

Un database libero per la Pubblica Amministrazione Italiana

Un database libero per la Pubblica Amministrazione Italiana Un database libero per la Pubblica Amministrazione Italiana Gabriele Bartolini Presidente ITPUG Italian PostgreSQL Users Group Vice Presidente PostgreSQL Europe gabriele.bartolini@2ndquadrant.it www.itpug.org

Dettagli

Introduzione alle basi di dati. Gestione delle informazioni. Gestione delle informazioni. Sistema informatico

Introduzione alle basi di dati. Gestione delle informazioni. Gestione delle informazioni. Sistema informatico Introduzione alle basi di dati Introduzione alle basi di dati Gestione delle informazioni Base di dati Modello dei dati Indipendenza dei dati Accesso ai dati Vantaggi e svantaggi dei DBMS Gestione delle

Dettagli

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE.

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. INFORMATICA Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. APPLICAZIONI WEB L architettura di riferimento è quella ampiamente diffusa ed

Dettagli

Informatica I per la. Fisica

Informatica I per la. Fisica Corso di Laurea in Fisica Informatica I per la Fisica Lezione: Software applicativo II Fogli elettronici e Data Base Software: software di sistema (BIOS) sistema operativo software applicativo ROM Dischi

Dettagli

Navigare verso il cambiamento. La St r a d a. p i ù semplice verso il ca m b i a m e n t o

Navigare verso il cambiamento. La St r a d a. p i ù semplice verso il ca m b i a m e n t o Navigare verso il cambiamento La St r a d a p i ù semplice verso il ca m b i a m e n t o Le caratteristiche tecniche del software La Tecnologia utilizzata EASY è una applicazione Open Source basata sul

Dettagli

BASE DI DATI: introduzione. Informatica 5BSA Febbraio 2015

BASE DI DATI: introduzione. Informatica 5BSA Febbraio 2015 BASE DI DATI: introduzione Informatica 5BSA Febbraio 2015 Di cosa parleremo? Base di dati relazionali, modelli e linguaggi: verranno presentate le caratteristiche fondamentali della basi di dati. In particolare

Dettagli

DATABASE. www.andreavai.it

DATABASE. www.andreavai.it Cos'è un database? Quando si usa? Differenze con i fogli elettronici Le tabelle: record, campi, tipi di dati Chiavi e indici Database relazionali (R-DBMS) Relazioni uno-a-uno Relazioni uno-a-molti Relazioni

Dettagli

Introduzione ai sistemi di basi di dati

Introduzione ai sistemi di basi di dati Introduzione ai sistemi di basi di dati Basi di dati 1 Introduzione ai sistemi di basi di dati Angelo Montanari Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine Introduzione ai sistemi di basi

Dettagli

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC FileMaker 12 Guida ODBC e JDBC 2004 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker, Inc.

Dettagli

Basi di dati. Basi di dati = database. Basi di dati

Basi di dati. Basi di dati = database. Basi di dati Basi di dati Da leggere: Cap. 6 Sawyer, Williams (testo A) Basi di dati = database Sono una delle applicazioni informatiche che hanno avuto il maggiore utilizzo in uffici, aziende, servizi -> oggi anche

Dettagli

UN PROGRAMMA APPLICATIVO: ACCESS Access è un programma del pacchetto Office che permette di realizzare database

UN PROGRAMMA APPLICATIVO: ACCESS Access è un programma del pacchetto Office che permette di realizzare database UN PROGRAMMA APPLICATIVO: ACCESS Access è un programma del pacchetto Office che permette di realizzare database Per comprendere al meglio cosa sia un database, dobbiamo prima introdurre il concetto di

Dettagli

PostgreSQL 8.4. Associazione Italiana PostgreSQL Users Group www.itpug.org. ConfSL 2009 Speaker's Corner Bologna, 13 Giugno 2009

PostgreSQL 8.4. Associazione Italiana PostgreSQL Users Group www.itpug.org. ConfSL 2009 Speaker's Corner Bologna, 13 Giugno 2009 PostgreSQL 8.4 ITPUG - ConfSL 2009 - PostgreSQL 8.4-13 giugno 2009 Gabriele Bartolini gabriele.bartolini@2ndquadrant.it Associazione Italiana PostgreSQL Users Group www.itpug.org ConfSL 2009 Speaker's

Dettagli

PostgreSQL, un database libero per la Pubblica Amministrazione Italiana

PostgreSQL, un database libero per la Pubblica Amministrazione Italiana PostgreSQL, un database libero per la Pubblica Amministrazione Italiana Gabriele Bartolini Comune di Prato Sistema Informativo Servizi di E-government e Open-Source Presidente ITPUG Italian PostgreSQL

Dettagli

Basi di Dati e Conoscenza

Basi di Dati e Conoscenza Basi di Dati e Conoscenza II anno Loredana Vigliano Stanza O103 TEL. 0672594645 vigliano@mat.uniroma2.it Obiettivi del corso I parte Conoscere l' algebra su cui si basa la teoria dei Database Relazionali

Dettagli

Le Basi di dati: generalità. Unità di Apprendimento A1 1

Le Basi di dati: generalità. Unità di Apprendimento A1 1 Le Basi di dati: generalità Unità di Apprendimento A1 1 1 Cosa è una base di dati In ogni modello di organizzazione della vita dell uomo vengono trattate informazioni Una volta individuate e raccolte devono

Dettagli

Corso di Laboratorio di Basi di Dati

Corso di Laboratorio di Basi di Dati Corso di Laboratorio di Basi di Dati F1I072 - INF/01 a.a 2009/2010 Pierluigi Pierini Technolabs S.p.a. Pierluigi.Pierini@technolabs.it Università degli Studi di L Aquila Dipartimento di Informatica Technolabs

Dettagli

Uso delle basi di dati DBMS. Cos è un database. DataBase. Esempi di database

Uso delle basi di dati DBMS. Cos è un database. DataBase. Esempi di database Uso delle basi di dati Uso delle Basi di Dati Il modulo richiede che il candidato comprenda il concetto di base dati (database) e dimostri di possedere competenza nel suo utilizzo. Cosa è un database,

Dettagli

Database. Francesco Tapparo Informatica e Bioinformatica 2013-14 1/16

Database. Francesco Tapparo Informatica e Bioinformatica 2013-14 1/16 Database Francesco Tapparo Informatica e Bioinformatica 2013-14 1/16 Trend attuali CPU sempre più potenti Memorie di massa di dimensioni sempre maggiori Eniac: 180m 2 Memoria: 20 numeri di 10 cifre, meno

Dettagli

Informatica Introduzione alle basi di dati

Informatica Introduzione alle basi di dati Informatica Introduzione alle basi di dati Prof. Giovanni Giuffrida e-mail: giovanni.giuffrida@dmi.unict.it 27 November 2014 Basi di Dati - Introd. - Prof. G. Giuffrida 1 Materiale didattico Atzeni,Ceri,Paraboschi,Torlone,

Dettagli

PostgreSQL, un database libero per la Pubblica Amministrazione Italiana

PostgreSQL, un database libero per la Pubblica Amministrazione Italiana PostgreSQL, un database libero per la Pubblica Amministrazione Italiana Gabriele Bartolini Comune di Prato Sistema Informativo Servizi di E-government e Open-Source Presidente ITPUG Italian PostgreSQL

Dettagli

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015 Indirizzo: INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI Disciplina: Informatica Docente:Maria Teresa Niro Classe: Quinta B Ore settimanali previste: 6 (3 ore Teoria - 3 ore Laboratorio) ITI M. FARADAY Programmazione

Dettagli

Corso sul linguaggio SQL

Corso sul linguaggio SQL Corso sul linguaggio SQL Modulo L2B (SQL) 2.1 Comandi sui database 1 Prerequisiti Introduzione ai DB Linguaggi per database Tipi fondamentali di dati 2 1 Introduzione In questa Unità introduciamo il linguaggio

Dettagli

Modulo Gestione Interventi Tecnici. Il prezioso assistente che mancava alla tua impresa. www.sit-web.it

Modulo Gestione Interventi Tecnici. Il prezioso assistente che mancava alla tua impresa. www.sit-web.it Modulo Gestione Interventi Tecnici Il prezioso assistente che mancava alla tua impresa via Supporta i seguenti browser: Internet Explorer 6 e seguenti Opera 8 e seguenti Mozilla Firefox 0.8x Mozilla Firefox

Dettagli

Informatica 2 Basi di dati

Informatica 2 Basi di dati Informatica 2 Basi di dati Prof. Giovanni Giuffrida e-mail: giovanni.giuffrida@dmi.unict.it DB - Introduzione 1 Recapiti Prof. Giuffrida Giovanni Email: giovanni.giuffrida@dmi.unict.it Info sul corso:

Dettagli

Proposta UNIF Progetto: Portale delle fonti di energia rinnovabile. Obiettivi

Proposta UNIF Progetto: Portale delle fonti di energia rinnovabile. Obiettivi Proposta UNIF Progetto: Portale delle fonti di energia rinnovabile Pag.1 Obiettivi Il progetto, Portale delle fonti di energia rinnovabile, ha l obiettivo di facilitare lo scambio di informazioni e notizie

Dettagli

Che cos è un DBMS? Capitolo 1. Perché usare un DBMS? DBMS. Descrizioni dei dati nei DBMS. Modelli di dati

Che cos è un DBMS? Capitolo 1. Perché usare un DBMS? DBMS. Descrizioni dei dati nei DBMS. Modelli di dati Che cos è un DBMS? Capitolo 1 Introduzione ai sistemi di basi di dati Una collezione integrata molto grande di dati Modella organizzazioni del mondo reale Entità (ad esempio studenti, corsi) Relazioni

Dettagli

Basi di Dati. Introduzione ai sistemi di basi di dati. K.Donno - Introduzione ai sistemi di basi di dati

Basi di Dati. Introduzione ai sistemi di basi di dati. K.Donno - Introduzione ai sistemi di basi di dati Basi di Dati Introduzione ai sistemi di basi di dati Introduzione ai sistemi di basi di dati Gestione dei Dati Una prospettiva storica File system verso DBSM Vantaggi di un DBMS Modelli dei dati Utenti

Dettagli

Gestite il vostro business, non una server farm, un unico server per tutte le applicazioni

Gestite il vostro business, non una server farm, un unico server per tutte le applicazioni Gestite il vostro business, non una server farm, un unico server per tutte le applicazioni IBM i5 520 Express Edition Ora più che mai, avete bisogno di un server che vi aiuti a diventare più reattivi nei

Dettagli

TEORIA sulle BASI DI DATI

TEORIA sulle BASI DI DATI TEORIA sulle BASI DI DATI A cura del Prof. Enea Ferri Cos è un DATA BASE E un insieme di archivi legati tra loro da relazioni. Vengono memorizzati su memorie di massa come un unico insieme, e possono essere

Dettagli

Introduzione ai sistemi di basi di dati

Introduzione ai sistemi di basi di dati Basi di Dati Introduzione ai sistemi di basi di dati Alessandro.bardine@gmail.com alessandro.bardine@iet.unipi.it Introduzione ai sistemi di basi di dati Gestione dei Dati Una prospettiva storica File

Dettagli

REQUISITI TECNICI HR INFINITY ZUCCHETTI

REQUISITI TECNICI HR INFINITY ZUCCHETTI REQUISITI TECNICI HR INFINITY ZUCCHETTI Documento aggiornato al 21 Novembre 2014 (Valido fino al 30/06/2015) Le versioni di sistemi operativi di seguito indicati rappresentano quelle utilizzate nei nostri

Dettagli

Basi di dati. Docente: Andrea Bulgarelli. Università di Modena e Reggio Emilia. andrea.bulgarelli@gmail.com Argomento: presentazione corso (1.

Basi di dati. Docente: Andrea Bulgarelli. Università di Modena e Reggio Emilia. andrea.bulgarelli@gmail.com Argomento: presentazione corso (1. Università di Modena e Reggio Emilia Basi di dati Docente: andrea.bulgarelli@gmail.com Argomento: presentazione corso (1.0) - Basi di Dati 1 Materiale didattico Web site: www.andrea.bulgarelli.name/corso

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

IBM System i5 520 Express

IBM System i5 520 Express Un unico sistema adatto a qualsiasi applicazione, con eccezionale rapporto prezzo/prestazioni IBM System i5 520 Express Caratteristiche principali Sistema operativo, database e Funzioni integrate di tool

Dettagli

Introduzione Ai Data Bases. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San giovanni

Introduzione Ai Data Bases. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San giovanni Introduzione Ai Data Bases Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San giovanni I Limiti Degli Archivi E Il Loro Superamento Le tecniche di gestione delle basi di dati nascono

Dettagli

1. BASI DI DATI: GENERALITÀ

1. BASI DI DATI: GENERALITÀ 1. BASI DI DATI: GENERALITÀ BASE DI DATI (DATABASE, DB) Raccolta di informazioni o dati strutturati, correlati tra loro in modo da risultare fruibili in maniera ottimale. Una base di dati è usualmente

Dettagli

ALLEGATO TECNICO. SimulwareProfessional 3 Requisiti tecnici

ALLEGATO TECNICO. SimulwareProfessional 3 Requisiti tecnici ALLEGATO TECNICO SimulwareProfessional 3 Requisiti tecnici Obiettivo del documento Elencare i Requisiti Minimi richiesti a livello Client per l accesso e la corretta fruizione dei contenuti all interno

Dettagli

Sistemi Informativi e Basi di Dati

Sistemi Informativi e Basi di Dati Sistemi Informativi e Basi di Dati Laurea Specialistica in Tecnologie di Analisi degli Impatti Ecotossicologici Docente: Francesco Geri Dipartimento di Scienze Ambientali G. Sarfatti Via P.A. Mattioli

Dettagli

Il sistema IBM DB2. Sistemi Informativi T. Versione elettronica: L01.1.IntroduzioneDB2.pdf

Il sistema IBM DB2. Sistemi Informativi T. Versione elettronica: L01.1.IntroduzioneDB2.pdf Il sistema IBM DB2 Sistemi Informativi T Versione elettronica: L01.1.IntroduzioneDB2.pdf IBM DB2 Il DBMS relazionale IBM DB2 è il prodotto di punta dell IBM per la gestione di basi di dati relazionali

Dettagli

IBM iseries Modelli 800 e 810 per piccole e medie imprese

IBM iseries Modelli 800 e 810 per piccole e medie imprese Gestione multipiattaforma, eccezionale rapporto prezzo-prestazioni IBM iseries Modelli 800 e 810 per piccole e medie imprese Principali caratteristiche La gestione semplice e Integrazione facile di Windows

Dettagli

DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB)

DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB) Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: DB2Presentazione2009.pdf Sistemi Informativi L-A DB2 Universal

Dettagli

Structured Query Language parte 1

Structured Query Language parte 1 Consorzio per la formazione e la ricerca in Ingegneria dell'informazione Structured Query Language parte 1 Come interrogare una base di dati relazionale ed avere la risposta esatta Docente: Gennaro Pepe

Dettagli

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools )

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) SCOPO : Ambiente per lo sviluppo di applicazioni WEB multimediali basate su Data Base Relazionale e strutturate secondo il modello a tre livelli: Presentazione

Dettagli

SQL. Laboratorio di Progettazione di Basi di Dati (CdS in Informatica e TPS)

SQL. Laboratorio di Progettazione di Basi di Dati (CdS in Informatica e TPS) 1 SQL Laboratorio di Progettazione di Basi di Dati (CdS in Informatica e TPS) a.a. 2014/2015 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/basi-dati/bd2014-15.htm dott.ssa Francesca A. Lisi francesca.lisi@uniba.it

Dettagli

Introduzione ai database I concetti fondamentali Database e DBMS Per comprendere appieno cos'è un Database e quali sono i vantaggi legati al suo impiego, soprattutto nel settore gestionale, è necessario

Dettagli

PBI Passepartout Business Intelligence

PBI Passepartout Business Intelligence PBI Passepartout Business Intelligence TARGET DEL MODULO Il prodotto, disponibile come modulo aggiuntivo per il software gestionale Passepartout Mexal, è rivolto alle Medie imprese che vogliono ottenere,

Dettagli

Approfondimento: i sistemi di gestione delle basi di dati (DBMS)

Approfondimento: i sistemi di gestione delle basi di dati (DBMS) Approfondimento: i sistemi di gestione delle basi di dati (DBMS) Prerequisito essenziale della funzionalità delle basi di dati è il controllo e la fruibilità dell informazione in esse contenuta: a tale

Dettagli

Suite OpenOffice. Introduzione a

Suite OpenOffice. Introduzione a Suite OpenOffice Introduzione a Cosa è OpenOffice.org? OpenOffice.org è una suite per ufficio composta da: elaboratore di testi foglio di calcolo creatore di presentazioni gestore di basi di dati Writer

Dettagli

OFFERTE EURES NELL INFORMATICA

OFFERTE EURES NELL INFORMATICA OFFERTE EURES NELL INFORMATICA DIT_saj_Wb ANALISTA FUNZIONALE JUNIOR Il candidato ideale, che avrà maturato almeno un anno di esperienza, sarà inserito all interno di un progetto ambizioso, dinamico e

Dettagli

DBMS. Esempi di database. DataBase. Alcuni esempi di DBMS DBMS. (DataBase Management System)

DBMS. Esempi di database. DataBase. Alcuni esempi di DBMS DBMS. (DataBase Management System) (DataBase Management System) Sistemi di ges3one di basi di da3 Un Database Management System è un sistema software progettato per consentire la creazione e manipolazione efficiente di database (collezioni

Dettagli

Docente. Sistemi Informativi. Programma. Programma. Ing. Fabrizio Riguzzi

Docente. Sistemi Informativi. Programma. Programma. Ing. Fabrizio Riguzzi Docente Sistemi Informativi Ing. Fabrizio Riguzzi Fabrizio Riguzzi http://www.ing.unife.it/docenti/fabrizioriguzzi Orario di ricevimento: mercoledì 15-17 studio docente, terzo piano, corridoio di destra,

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013-2014 Nessuna parte di questo manuale può essere riprodotta

Dettagli

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries

IBM iseries Soluzioni integrate per xseries Soluzioni innovative per l integrazione dei server Intel IBM iseries Soluzioni integrate per xseries La famiglia iseries, il cui modello più recente è l _` i5, offre due soluzioni che forniscono alternative

Dettagli

Software Libero e RDBMS DB2 Express-C 9 e MySQL Community Server a confronto. Alessandro Benati

Software Libero e RDBMS DB2 Express-C 9 e MySQL Community Server a confronto. Alessandro Benati Software Libero e RDBMS DB2 Express-C 9 e MySQL Community Server a confronto Alessandro Benati RDBMS Il termine Relational DataBase Management System (RDBMS), RDBMS sistema relazionale per la gestione

Dettagli

Basi di dati Il linguaggio SQL

Basi di dati Il linguaggio SQL Basi di dati Il linguaggio SQL teoria e pratica con Microsoft Access Riepilogando Nelle basi di dati esiste 1. una parte invariante nel tempo, lo schema, costituita dalle caratteristiche dei dati (nomi

Dettagli

Basi di dati Il linguaggio SQL

Basi di dati Il linguaggio SQL Riepilogando Basi di dati Il linguaggio SQL Nelle basi di dati esiste 1. una parte invariante nel tempo, lo schema, costituita dalle caratteristiche dei dati (nomi degli attributi, domini, 2. una parte

Dettagli

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10 Soluzioni software di EDM "Electronic Document Management" Gestione dell archiviazione, indicizzazione, consultazione e modifica dei documenti elettronici. Un approccio innovativo basato su tecnologie

Dettagli

LABORATORIO di INFORMATICA

LABORATORIO di INFORMATICA Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente ed il Territorio LABORATORIO di INFORMATICA A.A. 2010/2011 Prof. Giorgio Giacinto INTRODUZIONE AI SISTEMI DI BASI

Dettagli

Cablaggio Sistemi Hardware

Cablaggio Sistemi Hardware Cablaggio Sistemi Hardware Supponiamo di eseguire un cablaggio in una nuova infrastruttura di rete da zero. Dobbiamo installare nuovi pc e server, di conseguenza bisogna conoscere alcune nuove specifiche

Dettagli

Università degli Studi "Roma Tre" Dipartimento di Informatica ed automazione. Facoltà di Ingegneria. Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica

Università degli Studi Roma Tre Dipartimento di Informatica ed automazione. Facoltà di Ingegneria. Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Università degli Studi "Roma Tre" Dipartimento di Informatica ed automazione Facoltà di Ingegneria Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Tesi di Laurea Sistema informativo per la gestione dei processi

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. IBM and Business

Dettagli

Basi di dati. Introduzione a PostgreSQL. K.Donno - Introduzione a PostgreSQL

Basi di dati. Introduzione a PostgreSQL. K.Donno - Introduzione a PostgreSQL Basi di dati Introduzione a PostgreSQL Introduzione a PostgreSQL PostgreSQL è un software relazionale e ad oggetti per la gestione di basi di dati PostgreSQL è Open-Source ed il suo sviluppo procede da

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Pag. 1/1 Sessione ordinaria 2010 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: INFORMATICA

Dettagli

Visualizzazione, interrogazione e modifica dei database topografici.

Visualizzazione, interrogazione e modifica dei database topografici. Visualizzazione, interrogazione e modifica dei database topografici. La soluzione WebGIS su misura per visualizzazione, interrogazione e gestione operativa, comprensiva di editing, di cartografia e database

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Introduzione al data base

Introduzione al data base Introduzione al data base L Informatica è quella disciplina che si occupa del trattamento automatico dei dati con l ausilio del computer. Trattare i dati significa: raccoglierli, elaborarli e conservarli

Dettagli

- SIAU - Specifiche di Interfaccia Applicativi Utente

- SIAU - Specifiche di Interfaccia Applicativi Utente SISS - Sistema Informativo Socio Sanitario - SIAU - Specifiche di Interfaccia Applicativi Utente Configurazione del PdL Operatore Codice documento: CRS-ISAU-SIAU#05 Versione: 09 PVCS: 14 Data di emissione:

Dettagli

Database e reti. Piero Gallo Pasquale Sirsi

Database e reti. Piero Gallo Pasquale Sirsi Database e reti Piero Gallo Pasquale Sirsi Approcci per l interfacciamento Il nostro obiettivo è, ora, quello di individuare i possibili approcci per integrare una base di dati gestita da un in un ambiente

Dettagli

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Roccatello Ing. Eduard L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Agenda Presentazione docente Definizione calendario Questionario pre corso

Dettagli

13. IL MONDO DELLE BASI DI DATI

13. IL MONDO DELLE BASI DI DATI 13. IL MONDO DELLE BASI DI DATI Definizione: Una base di dati (in inglese database) può essere considerata come una raccolta di dati progettati per essere fruiti in maniera ottimizzata da differenti applicazioni

Dettagli

Introduzione all Architettura del DBMS

Introduzione all Architettura del DBMS Introduzione all Architettura del DBMS Data Base Management System (DBMS) Un DBMS è uno strumento per la creazione e la gestione efficiente di grandi quantità di dati che consente di conservarli in modo

Dettagli

Il database management system Access

Il database management system Access Il database management system Access Corso di autoistruzione http://www.manualipc.it/manuali/ corso/manuali.php? idcap=00&idman=17&size=12&sid= INTRODUZIONE Il concetto di base di dati, database o archivio

Dettagli

Ambienti di programmazione.net Lezione n. 1

Ambienti di programmazione.net Lezione n. 1 Il Framework Redistribuitable Package e il Framework Sdk (Software Development Kit) 1.1 Italian Presentazione del corso Con l avvento della piattaforma applicativa.net Microsoft è riuscita a portare un

Dettagli

Tool. Basi di Dati e Sistemi Informativi Prof. Marco Di Felice Dott.sa Sara Zuppiroli A.A. 2012-2013

Tool. Basi di Dati e Sistemi Informativi Prof. Marco Di Felice Dott.sa Sara Zuppiroli A.A. 2012-2013 Tool Basi di Dati e Sistemi Informativi Prof. Marco Di Felice Dott.sa Sara Zuppiroli A.A. 2012-2013 Basi di Dati e Sistemi Informativi () PostgreSQL A.A. 2012-2013 1 / 26 Gli strumenti che vedremo Basi

Dettagli

MailStore Server 7 Specifiche tecniche

MailStore Server 7 Specifiche tecniche MailStore Server 7 Specifiche tecniche MailStore Server Lo standard nell archiviazione delle email Le aziende di ogni dimensione possono trarre vantaggi legali, tecnici ed economici dall archiviazione

Dettagli

INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione. Scienze della Comunicazione Università di Salerno. INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione

INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione. Scienze della Comunicazione Università di Salerno. INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione Scienze della Comunicazione Università degli Studi di Salerno : (1) Interrogazioni semplici INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione Scienze della Comunicazione

Dettagli

Gestione di un magazzino: sviluppo di un applicazione web-database

Gestione di un magazzino: sviluppo di un applicazione web-database Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria - Sede di Modena Corso di Diploma Universitario in Ingegneria Informatica Gestione di un magazzino: sviluppo di un applicazione web-database

Dettagli

Base Dati Introduzione

Base Dati Introduzione Università di Cassino Facoltà di Ingegneria Modulo di Alfabetizzazione Informatica Base Dati Introduzione Si ringrazia l ing. Francesco Colace dell Università di Salerno Gli archivi costituiscono una memoria

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica II Modulo Basi di dati a.a. 2013-2014

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica II Modulo Basi di dati a.a. 2013-2014 Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica II Modulo Basi di dati a.a. 2013-2014 Docente: Gigliola Vaglini Docente laboratorio: Francesco Pistolesi 1 Obiettivi del corso Imparare

Dettagli

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. S.

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. S. UFFICIO S. I. R. S. MANUALE DI INSTALLAZIONE Fornitore: Cooperativa EDP LA TRACCIA Prodotto: SIC Sistema Informativo Contabile C.I.G./C.U.P.: - APPROVAZIONI Data Autore Redatto : 30.03.2011 Lobefaro Angelo

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE MYSQL BASIC E ADVANCED

CORSI DI FORMAZIONE MYSQL BASIC E ADVANCED CORSI DI FORMAZIONE MYSQL BASIC E ADVANCED REGOLAMENTO Luglio 2009 1 1. INTRODUZIONE Sardegna Ricerche, nell ambito delle attività previste dal pacchetto localizzativo offerto alle imprese del parco e

Dettagli