Software e spazi virtuali per l educazione linguistica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Software e spazi virtuali per l educazione linguistica"

Transcript

1 Software e spazi virtuali per l educazione linguistica Paolo Torresan Gli strumenti presentati possono essere utilizzati dall insegnante di lingua ai fini di un potenziamento delle abilità ricettive, di uno stimolo alla produzione, di un raffinamento delle competenze fonologiche e morfosintattiche e della realizzazione di modalità di apprendimento cooperativo. Si tratta di applicazioni economiche (in gran parte gratuite) e di spazi virtuali di facile visione e configurazione. Consentono la realizzazione di task significativi, calibrati sulla base degli interessi degli allievi e raccordabili con la programmazione curricolare. 1. Caratteristiche degli strumenti 1.1. Authoring I sistemi autore sono programmi che permettono di creare esercizi interattivi, in taluni casi fruibili anche su carta. A differenza dei corsi di lingua su CD-Rom, che consistono in percorsi didattici prestabiliti, i sistemi autore richiedono una partecipazione attiva dell insegnante. La società produttrice del software si limita infatti a predisporre il format, vale a dire la struttura degli esercizi, mentre all insegnante spetta il compito di decidere l input da somministrare (Che tipo di testo? Quanto deve essere lungo? ecc.). Il processo di realizzazione di un esercizio interattivo può essere rappresentato attraverso lo schema che segue 1 : 1 Lo schema riprende e rielabora quello presente in Olimpo 1995,

2 Fig. 1 Il processo di sviluppo di un esercizio interattivo Alla base del processo si colloca l analisi del contesto: considerati i mezzi di cui la scuola può disporre, sia a livello tecnologico che finanziario, e la motivazione ad apprendere da parte degli studenti attraverso le tecnologie, nonché la loro competenza linguistica, il docente può essere orientato alla scelta di un software didattico piuttosto di un altro, e arrivare infine ad una decisione attraverso la consulenza di un esperto, il parere di un collega o informazioni che ha attinto dalla rete. In seconda istanza, affinché l attività si raccordi con la pianificazione del corso e non costituisca una semplice parentesi, per quanto piacevole e curiosa, è necessario ragionare contestualmente al percorso didattico in atto. Ciò significa che gli esercizi che si vanno a ideare dovrebbero valere come introduzione/ampliamento/rinforzo di aspetti morfosintattici o lessicali relativi ad un testo o a una serie di testi da comprendere o già compresi. Esercizi decontestualizzati e/o input poveri ingenererebbero negli studenti l impressione di una didattica estemporanea, priva di interesse e di utilità a lungo termine. Si arriva dunque alla fase centrale e più impegnativa del processo: la progettazione. Se l esercizio interattivo (in formato.html, quindi una pagina web) è il risultato cui 2

3 giungere, il piano di lavoro dell insegnante è costituito dal cosiddetto file sorgente, struttura invisibile agli studenti, che può essere continuamente richiamata in memoria dall insegnante, in modo che i dati immessi possano essere rielaborati. Giocano un ruolo fondamentale nella fase di progettazione alcune caratteristiche intrinseche al software: o o o o o o o o la configurazione (la possibilità di agire sulla grafica dell esercizio, fattore di rilievo per la motivazione); il feedback (la possibilità di inserire suggerimenti e commenti alle risposte); i limiti di inserimento testi e del numero di risposte e di domande; la modularità (la disponibilità interna all applicazione di un comando che permette di collegare un esercizio ad un altro); il grado di multimedialità (la possibilità di allegare file multimediali); l interattività (la possibilità di comprendere intuitivamente il funzionamento del programma); la flessibilità (la possibilità di interrompere l esecuzione di un esercizio); la verifica (fattore controverso, visto che tutt oggi sono pochi i programmi che permettono un controllo immediato, e non differito, delle risposte degli studenti da parte dell insegnante). La progettazione è una fase assai delicata, che è necessario ripetere e ridefinire se la sperimentazione in classe dell esercizio, o la revisione dello stesso da parte dell insegnante a distanza di tempo, inducono ad apportare modifiche e integrazioni. In pratica si tratta di vedere se l esercizio funziona per la classe cui è destinato e, più in generale, se il programma è vantaggioso se cioè, considerati il tempo speso, le risorse investite e le dinamiche di apprendimento innescate (che dovrebbero essere qualitativamente diverse da quelle prodotte dal materiale grigio della didattica tradizionale), l intera operazione risulta proficua. Nella tabella che segue vengono anticipate le caratteristiche dei sistemi autore illustrati in questo saggio. 3

4 MODALITÀ DI COSTO SOMMINISTRAZIONE FASI TIPO DI ESERCIZIO ABILITà E APPLICAZIONE ESERCIZIO DELL UNITÀ DI ESERCIZIO FREEWARE SHAREW STAMPABIL COMPETENZE INTERATTIV APPRENDIMENTO 2 ARE E SU O CARTA Eclipse Crossword Cruciverba JCross Motivazione; (Hotpotatoes) Rinforzo Crossword Lessico Compiler Crucipuzzle Puzzlemaker Motivazione; Rinforzo Lessico Ricostruzione WebSequitur Comprensione; di testo (Textoys) Verifica Morfosintassi Quesito a JQuiz scelta (Hotpotatoes) Comprensione; Lettura; Ascolto; multipla/ Verifica Morfosintassi Domanda QuizFaber aperta Abbinamento JMatch Comprensione; Lettura; Ascolto; (Hotpotatoes) Verifica Morfosintassi QuizFaber Cloze JCloze Comprensione; Lettura; 2 Tutti i programmi sono installabili su PC e MAC. Puzzlemaker permette la creazione online del crucipuzzle; se si desidera creare l esercizio offline occorre acquistare il prodotto. Gli applicativi di Hotpotatoes sono gratuiti se destinati ad un uso privato e non commerciale. 4

5 Supercloze Ricostruzione di frase QuizFaber Rinforzo; Verifica Morfosintassi WebRhubharb Comprensione; (Textoys) Rinforzo; Verifica Morfosintassi JMix Comprensione; (Hotpotatoes) Verifica Morfosintassi Tab. 1 Tabella sinottica delle caratteristiche dei sistemi autore presentati 5

6 1.2. Mapping La tecnica della costellazione, generalmente adottata per il rinforzo lessicale o, specificamente nella didattica della lingua materna, per la pianificazione dello scritto (Balboni, 1999), è realizzabile attraverso software per il mind mapping:, a partire da un lemma principale, si fanno derivare, per gradi successivi di deduzione, una serie di libere associazioni. Diversamente, la conceptual map, anziché essere governata da una logica associazionista, procede per connessioni e richiede un elaborazione complessa e raffinata. L autore, in questo caso, è tenuto a esplicitare le relazioni di inclusione e le relazioni trasversali che intercorrono tra i concetti. In ambito glottodidattico, una mappa concettuale può essere impiegata per promuovere conoscenze dichiarative, che si realizzano mediante una serie di proposizioni. È il caso, per esempio, dell insegnamento della letteratura (cf. Anzalone 2004), delle microlingue scientificoprofessionali e dell uso veicolare della lingua (quando cioè la lingua straniera è il mezzo per insegnare altre materie curricolari: la geografia, la geometria, le scienze naturali, cf. Coonan, 2002) Mailing list, forum e chat La lista di discussione, il forum e la chat rappresentano strumenti di comunicazione virtuale tra due o più utenti. Nelle liste e nei forum lo scambio dei messaggi è asincrono mentre nella chat avviene in tempo reale.. In genere gli insegnanti preferiscono presentare le attività asincrone per prime, come il forum o lo scambio di mail, per arrivare quindi, dopo un periodo di addestramento alla condivisione, ad introdurre la chat.. La ragione è presto detta: nella comunicazione sincrona il tempo per pensare al contenuto e alla forma è ridotto, è dunque necessario che gli studenti possiedano una discreta competenza pragmatica e solide strategie comunicative per poter interagire efficacemente (Caburlotto, 2001a) Blogging Il blog è una pagina web, con la possibilità di inserire immagini e link, e come genere testuale può essere ritenuto come una via di mezzo tra il diario e la rassegna stampa. 6

7 Probabilmente, se fossero vivi, Ugo Foscolo e Alessandro Manzoni avrebbero un loro blog o forse anche più di uno; per allestire e mantenere vivo un blog ci vuole infatti una certa passione per la scrittura. Beninteso, non occorre essere dei fini letterati, ma sono necessarie alcune doti, come spontaneità e freschezza nell esprimere le idee, nonché il fatto di avere effettivamente qualcosa da comunicare. Il blog rappresenta una struttura flessibile, particolarmente facile da integrare con altri strumenti multimediali, come la chat o il forum, al fine di stimolare/potenziare, nonché estendere oltre le ore di classe, l interazione in lingua (Oravec 2002) Video & Audio Editing Ritagliare, ricopiare, incollare sono operazioni di bricolage a cui gli insegnanti sono abituati. Gli strumenti richiesti sono alla portata di ogni scuola: un paio di forbici, un tubetto di colla, una fotocopiatrice e tutt al più un PC su cui è installato un programma di videoscrittura. Meno noti, benché in genere non siano dispendiosi, sono invece gli strumenti per la manipolazione di file audio e video. Attraverso alcuni programmi è possibile, una volta registrata la propria voce o la voce di altri oppure una volta acquisita una registrazione effettuata tramite strumenti analogici o digitali, manipolare la traccia. Lo stesso dicasi per i fotogrammi di un filmato. Le finalità didattiche sono le medesime: spezzare e dividere un testo affinché lo studente mediante una serie di inferenze che applica su più livelli: temporale, causale, di inclusione, di esclusione, ecc. lo riordini, e nel farlo migliori i suoi processi di comprensione Karaoke Alcuni software permettono l ascolto di basi musicali, reperibili gratuitamente sul web, e la comparsa del testo a scorrere. Rendono possibili attività di karaoke, utili per lavorare sulla prosodia, a completamento di attività di comprensione e analisi del testo Ambienti di apprendimento 7

8 L ambiente di apprendimento ha la forma della classe virtuale in cui si possono caricare e condividere file di ogni tipo: di testo, immagini statiche, file musicali, pagine interattive, spezzoni video. La prerogativa riconosciuta al gestore è la possibilità di definire i ruoli dei membri, assegnando a ciascuno una serie di permessi ben definiti, che vanno dalla possibilità di prendere visione dei contribuiti inviati dagli altri, al grado minimo (membro anonimo), fino alla facoltà di alterare l assetto della classe e le caratteristiche dei documenti archiviati, al grado massimo (manager). 2. L impiego di software e spazi virtuali nell Unità Didattica 3.1. Precomprensione Il cruciverba In alcuni testi di italiano per stranieri (Guastalla, 2002; Mattei et al. 2003), anziché essere utilizzate ai fini del ripasso lessicale, come solitamente accade, le parole crociate costituiscono una attività di warming-up, di avvicinamento al testo da comprendere. I termini che lo studente deve inserire nella griglia, sulla base della definizione data, sono parole che già conosce. Il fatto che, attraverso l esercizio, tali parole vengano richiamate alla memoria, potenzia la grammatica dell anticipazione (Expectancy Grammar; Oller, 1975) 3, ovvero quel processo spontaneo che si genera durante la lettura o l ascolto, per cui il soggetto, sulla base delle informazioni disponibili, formula una serie di ipotesi 4. Tra i numerosi programmi utili per la realizzazione di cruciverba, citiamo ECLIPSE CROSSWORD, gratuito e facile da usare, e CROSSWORD COMPILER, shareware. Il primo è scaricabile dal sito <www.eclipsecrossword.com>. Una guida in italiano al programma, nonché una serie di indicazioni operative su come proporre il cruciverba a classi numerose, è presente in Torresan, Balboni traduce il termine con l espressione capacità di prevedere, ovvero di estrapolare dal contesto quello che può trovarsi nel testo. E scrive: Essere forti in questa «grammatica» significa saper sfruttare sia la ridondanza situazionale e linguistica, sia gli schemi e i copioni in cui abbiamo organizzato la nostra conoscenza del mondo, e su questa base saper trasformare il compito terribile di «comprendere una lingua sconosciuta» in quello ben più semplice di «verificare le ipotesi che ho fatto su quello che può essere detto in questa situazione e in questo testo» (Balboni, 2002, 45). 4 Per esempio, se in un cruciverba somministrato prima della lettura/ascolto di un testo in spagnolo LS, compaiono le parole: ladrón, coche, policía, banco [ladro, macchina, polizia, banca], lo studente è portato spontaneamente a pensare che il testo riguarderà un furto; se però gli viene presentato un quinto termine, película [film], le sue ipotesi vengono inconsciamente corrette, e troverà più plausibile immaginare si tratti di un soggetto cinematografico. 8

9 Il secondo è un programma professionale, pensato più per l editoria che per la didattica. Estremamente ampie le opzioni di configurazione: dall ampiezza della griglia al tipo di cruciverba, dalla forma dell esercizio (a cuore, ad albero di Natale, a nave, ecc.) alla possibilità di inserimento di feedback (il costo si aggira attorno ai cinquanta Euro; non si dispone di una guida in italiano). In alternativa ai programmi citati, un cruciverba può essere costruito anche con JCROSS, un applicazione compresa nel software didattico HOTPOTATOES. L intero pacchetto è costituito da sei applicazioni ed è scaricabile gratuitamente da Internet, all indirizzo <http://web.uvic.ca/hrd/halfbaked/>. Per avere libero accesso alle funzioni è necessario registrarsi e il codice va richiesto all URL <http://web.uvic.ca/hrd/hotpot/register.htm> 5, mentre al sito <http://digilander.libero.it/cyberteacher> si può scaricare la guida in italiano. Tra i motivi del successo e della diffusione di Hotpotatoes vanno menzionati: la facilità d uso, la possibilità di configurare il menu nella lingua desiderata, di stabilire i tempi massimi per la realizzazione degli esercizi, di allegare file, di prevedere feedback e di creare rimandi ipertestuali tra gli esercizi o a file esterni. Al sito è possibile creare e gestire (a pagamento) una classe virtuale: la performance degli studenti viene registrata automaticamente e l insegnante può controllare i progressi di ciascuno (Colabianchi, 2001). ORIZZONTALI 2. Cappuccetto Rosso attraversa questo luogo 6. Lo usa Cappuccetto Rosso per portare un dolce 7. Li indossa una persona che non vede bene 5 Occorre acquistare, ripetiamo, una licenza se gli esercizi vengono utilizzati per scopi commerciali. 9

10 VERTICALI 1. L animale che Cappuccetto Rosso incontra 3. Il personaggio che salva Cappuccetto Rosso 4. Si usa per dormire 5. Chi va a trovare Cappuccetto Rosso? Fig. 2 Cruciverba (Eclipse Crossword) Il crucipuzzle <www.puzzlemaker.com> è un portale di giochi enigmistici realizzabili gratuitamente online 6. Non si tratta, a rigor del vero, di un sistema autore, visto che gli esercizi si possono solo stampare su carta. La caratteristica che però accomuna PUZZLEMAKER ai sistemi autore, sta nel fatto che all insegnante è consentito inserire e gestire l input. L applicazione più interessante per la didattica è il crucipuzzle (con o senza messaggio nascosto, Word Search oppure Word Search with Hidden Message ). Come per il cruciverba, si tratta di un attività generalmente utilizzata dagli insegnanti ai fini di un ripasso lessicale, ma che può rivelarsi altrettanto efficace se fatta valere come introduzione al testo. ll compito dell allievo consiste nell individuare parole di senso compiuto all interno di una griglia di grafemi (nella fig. 3 a ricerca delle parole viene eseguita a partire dalle definizioni scritte in calce 7 ). Il crucipuzzle è un ottima risorsa per la gestione di classi ad abilità miste, visto che all insegnante è permesso confezionare esercizi adatti a diversi livelli di competenza. Nell ottica di promuovere negli allievi un senso di responsabilità nei confronti del proprio apprendere, può essere loro concessa la facoltà di scegliere liberamente l attività da svolgere 8. 6 In alternativa si può richiedere la spedizione del CD-Rom al prezzo di cinquanta Dollari circa. 7 L attività è riferita al seguente articolo: <http://www.corriere.it/primo_piano/cronache/2005/01_gennaio/25/parita.shtml>. 8 In altre parole, anziché calare dall alto le diverse attività graduate (crucipuzzle semplice per Guillermo, Xavier e Gisela; crucipuzzle di media difficoltà per Santiago, Betzy e Alejandro; crucipuzzle difficile per Asuncíon, Jolanda e Nemesio), l insegnante può presentare agli studenti gli esercizi da svolgere e affidare loro la scelta. Così agendo, essi imparano a regolarsi in base alla percezione che hanno del proprio livello. Bowler e Parmenter chiariscono (1999): All inizio gli studenti possono sopravvalutare la loro competenza e scegliere la consegna più difficile, oppure possono andare sul sicuro e scegliere quella più facile. In ogni caso, quando abbiamo offerto più volte alla classe una varietà di consegne, gli studenti cominciano ad optare magari sulla base di qualche suggerimento per un compito realistico, un compito cioè che presenta un certo grado di sfida, [che è adatto al loro livello] e che non è noioso. 10

11 Cerca le parole che corrispondono alle definizioni riportate più sotto, come nell esempio D X R B X V K L F T N G H V O I D C M W T Y T T I E J R I X M M V R T I B V R D T F W K U E I E B R A M O Z C W K L S F M H G S U L T S K H O M K H B B F H X T A J A Z V R Y L N A T Z J S C I E N Z A K G E P V D U D R K E C T I X P X X F R Z B E Z F B W H T L D N G V I D C O M P R O M E T T E R E D I M I N F O R M A Z I O N I R C E R V E L L O W H Z N R O V J L R I N X R S P E N A I O E D S E T N E I Z O U Q W G E J T I C I F E D X D S E K K V 1. Familiarità, anche nel senso di abilità 2. È l organo in cui hanno origine i pensieri e il ragionamento 3. Parola inglese che sta per: rete, sistema 4. Parola latina che sta per: calo, diminuzione 5. Danneggiare, causare dei problemi al funzionamento e all equilibro di processi e/o funzioni 6. Coloro che si occupano, in genere all interno di una istituzione universitaria, di svolgere ricerche e studi approfonditi 7. Dati, messaggi, concetti 8. È una parte del sapere che si basa sulla formulazione di regole e leggi, a partire da una serie di osservazioni; si distingue dalle arti e dalla letteratura 11

12 9. Indice, risultato utile per la comparazione Fig. 3 Il crucipuzzle Jigsaw progressivo Il jigsaw (o incastro) è una tecnica impiegata per potenziare/verificare la comprensione; il programma WEBSEQUITUR, compreso nel pacchetto TEXTOYS, ne costituisce un eccellente versione interattiva. L insegnante digita, all interno dello spazio apposito del file sorgente, la serie di sintagmi con cui ha diviso a piacimento il testo, il programma provvede a mescolarli e a presentarli in disordine allo studente. È chiaro che, se riferita ad una porzione iniziale di testo, l attività si presta a suscitare la voglia di leggere l intero brano, e può essere proficuamente integrata con altre attività interattive di comprensione. L intero pacchetto TexToys è scaricabile dal sito <http://www.cict.co.uk/software/textoys/index.htm> 9. Per la guida in italiano rimandiamo alla traduzione di Paolo Cutini: <http://digilander.libero.it/cyberteacher> Mind mapping Esistono vari programmi che consentono di realizzare un mind map, tra i quali citiamo FREE MIND, THINK GRAPH, freeware, e MIND MANAGER, shareware (costo: cinquanta Euro circa) 10. In ambito didattico, una mappa mentale può essere utilizzata ai fini di una condivisione rapida delle idee, ovvero di un brainstorming, facendo leva sulle conoscenze pregresse degli allievi e rendendo loro più agevole, di conseguenza, la comprensione o la stesura di un brano. Per raccogliere le associazioni riferite ad un qualsiasi argomento, agli studenti può essere chiesto di realizzare una mappa ex novo (dovranno quindi decidere il numero di ramificazioni che partono dal lemma centrale) oppure di completarne una di già strutturata (fig. 4). 9 Si tratta di una versione ridotta, che permette di inserire testi relativamente brevi; per poter accedere alla versione completa occorre corrispondere alla società di gestione una somma di cinquanta Euro circa. 10 Per un prospetto generale circa gli applicativi che permettono il mind mapping, si veda Guastavigna,

13 Mediterraneo /01/ v Fig. 4 La mappa mentale vuota presentata prima della visione di una sequenza del film Mediterraneo (Mind Manager) Al fine di contare su uno scambio di ipotesi e quindi sulla messa in comune delle preconoscenze, una volta che la singola coppia o il gruppetto hanno creato una mappa o completato uno schema vuoto, può essere chiesto loro di condividere le proprie associazioni con un altra coppia o un altro gruppo, in modo da arrivare ad una sintesi finale (fig. 5). Tetti a terrazzo Vegetazione bassa Scarsita' d'acqua Clima secco Sole Allegria Vacanze Mare Mediterraneo Buona cucina Pesce Olio Bruschetta Vela Sport 21/02/ v13 Tante culture Fusione di stili Colonie Grecia Antica La Serenissima Dominio commerciale Fig. 5 Completamento di una mappa mentale (Mind Manager) Durante la prima raccolta di associazioni il docente è tenuto a dare libero spazio alla creatività. Ogni ipotesi va accolta e rispettata, per quanto alcuni (incluso lo stesso insegnante) possano giudicarla impropria o bizzarra; eventuali punti di divergenza potranno casomai essere dibattuti e negoziati durante fasi successive Lo scopo fondamentale del brainstorming è la generazione di idee, in modo individuale o collettivo, evitando di esprimere subito un giudizio di valore: la ricerca scientifica ha dimostrato che questo principio è altamente produttivo, sia nello sforzo individuale che nel lavoro di gruppo : Forte, 2000,

14 Nella didattica delle lingue la mappa mentale può valere pure come guida al prendere appunti (Fletcher, 2000) e, grazie al raggruppamento delle idee e alla personalizzazione del loro aspetto, come attività propedeutica alla sintesi di un brano (Forte, 2000) Attività per la stimolare e verificare la comprensione Le domande interattive HOTPOTATOES e QUIZFABER sono due pacchetti gratuiti che permettono di realizzare esercizi di comprensione con una certa rapidità, ricchi nelle modalità di configurazione, facili da caricare in rete (locale o internet), accessibili per ogni nuova modifica. JQUIZ è un applicazione compresa in HOTPOTATOES. La fig. 6 ci offre un immagine del file sorgente. Negli spazi indicati l insegnante digita lo stem del quesito (nell esempio, un affermazione da completare) e gli item (nell esempio, tre possibili conclusioni), dei quali spunta l unico corretto. 12 C è da aggiungere che nell atto di tradurre graficamente le associazioni mentali, oltre a espandere il proprio vocabolario, l allievo impara una strategia di organizzazione delle informazioni che può rivelarsi utile anche in ambiti non scolastici (Cardona, 2001). 14

15 Fig. 6 Il file sorgente di un quesito interattivo a scelta multipla (JQuiz) Con un comando apposito è possibile allegare il testo al quale sono riferite le domande (file > immetti un testo di lettura) e assegnare un tempo massimo alla lettura 13. Si possono inoltre inserire immagini ed effettuare link a siti internet; infine, l insegnante può registrare se stesso o altri durante la lettura del testo e creare un link al file sonoro. Oltre alla scelta multipla, JQuiz permette di creare domande aperte (con la soluzione decisa dall insegnante) e quiz misti (fig. 7). 13 Un semplice consiglio tecnico: si eviti di allegare un testo scritto attraverso un collegamento ipertestuale a un file Word, visto che la formattazione del testo viene alterata. La soluzione più semplice consiste nel salvare il documento come file di testo.txt, e quindi di copia-incollarlo all interno dello spazio apposito. 15

16 Fig. 7 Un esercizio di comprensione misto: quesito a scelta multipla e domanda aperta (JQuiz) L applicazione analoga a JQUIZ, inclusa nel pacchetto QUIZFABER (download gratuito al sito <www.lucagalli.net>), permette di realizzare scelte multiple, domande aperte, esercizi di vero/falso. Il pregio di questo programma sta nell agile gestione dei risultati: l insegnante può decidere che i punteggi vengano direttamente recapitati al suo indirizzo di posta elettronica. Di contro, va rilevato però che QUIZFABER non contempla la funzione di inserimento testi, inclusa invece in HOTPOTATOES L abbinamento La tecnica dell abbinamento consente di associare parole o frasi. Le modalità interattive possono consistere in un semplice allineamento, attraverso dei menu a tendina, come in QUIZFABER (fig. 8) 14, oppure in un operazione di drag-anddrop (trascinamento), come nell applicazione JMATCH di Hotpotatoes. 14 L attività è riferita al seguente articolo: <http://www.corriere.it/primo_piano/cronache/2005/01_gennaio/25/parita.shtml>. 16

17 Fig. 8 Un esercizio di abbinamento per allineamento (QuizFaber) Il cloze Cloze interattivi possono essere prodotti con JCLOZE di HOTPOTATOES e l applicazione corrispondente in QUIZFABER 15. Una menzione a parte va riservata per il programma WEBRHUBHARB, compreso nel pacchetto TEXTOYS, che produce una sorta di supercloze: poche sono le parole note, molte quelle da indovinare, nascoste dietro gli asterischi (un asterisco per ogni lettera mancante). Si tratta di un attività accattivante, che stimola la competizione, se presentata come sfida tra squadre (fig. 9). 15 QuizFaber permette di realizzare il cloze a scelta multipla, utile se si vuole far riflettere su varianti stilistiche o, più in generale, sociolinguistiche (Marzano, 1996). 17

18 Fig. 9 Il supercloze (WebSequitur) Audio editing MAGIX AUDIO STUDIO 2004, L EDIZIONE 2005 e MAGIX AUDIOCLEANIC (<www.magix.com>, costo: 90 euro circa), nelle loro funzioni di base, permettono di registrare, caricare e trasformare qualsiasi tipo di file audio, e quindi di masterizzare l elaborato. In ambito didattico, tramite queste applicazioni è possibile realizzare esercizi di incastro e esercizi di taglio di tracce sonore, ai fini di un potenziamento della comprensione e della produzione orale. La versione è completamente in lingua italiana; le modalità di funzionamento sono intuitive: lo studente può apportare le necessarie modifiche al materiale fornito dall insegnante e successivamente presentare il risultato su supporti di basso costo (CD-Rom), alla stregua di una tesina in formato Word. 18

19 La più semplice delle operazioni è l incastro di tracce sonore: l insegnante spezzare un file audio in più parti, le mescola e le presenta in disordine agli studenti, a cui spetta appunto il compito di ricostruire l originale. Più complesso è il taglio di tracce sonore (o cloze di tracce sonore): l insegnante cancella alcune parti (parole o frasi di senso compiuto) e gli studenti devono ipotizzare il contenuto espunto. Possono esprimere le loro congetture per iscritto oppure in audio, ovvero registrando la propria voce e inserendo nuove tracce negli spazi vuoti del file originario 16. La fig. 10 illustra le fasi dei due processi: INCASTRO Testo diviso in più tracce che sono state mescolate Testo ricomposto dallo studente File audio originario TAGLIO Testo a cui sono state espunte alcune tracce Testo completato dalle registrazioni degli studenti Fig. 10 Processi di audio editing Consideriamo in dettaglio le operazioni di base: a) una volta avviato il programma e aperto il nuovo progetto (> nuovo progetto), si decide il numero di tracce su cui lavorare (> scegli numero di tracce) 17, per esempio, due: una relativa al file originale e l altra al piano di lavoro. 16 Un operazione ulteriore potrebbe essere quella del doppiaggio di una sequenza video. Gli orizzonti, in questo modo, si aprono ulteriormente: più l insegnante è padrone del programma, più i risultati e le idee si moltiplicano. 17 Va detto per inciso che il numero delle tracce è potenzialmente infinito: l insegnante oltre a stabilirne la durata, ne decide la quantità complessiva in base al numero di frammenti di file che vuole utilizzare o scartare. 19

20 b) Per default, il comando di registrazione della traccia, evidenziato dal tasto rec rosso, sceglie l ingresso della scheda audio; si modificherà la selezione in base al tipo di input (microfono esterno, modem, ecc.). Se l importazione dell audio viene effettuata da CD, si aprirà il CD e si selezionerà la traccia specifica ( > importa audio > carica tracce CD); operazione analoga, se si importa il file dal disco fisso. Lanciato il comando, dopo un certo tempo di caricamento, appare a video la forma d onda dell audio. c) Si procede quindi a spezzettare la traccia originaria (> edita oggetti > suddividi oggetti; oppure direttamente dal menu contestuale > suddividi oggetti). Ad ogni posizionamento del puntatore del mouse sull oggetto, il programma indica il comando disponibile e i tasti funzione. La traccia 2 (quella inferiore) costituisce il piano provvisorio di lavoro: in essa si potranno trascinare i frammenti di file da eliminare (taglio) o da mescolare (incastro), come appare nella fig. 11. Fig. 11 La suddivisione di una traccia sonora (Magix Audio Studio 2004) d) Da ultimo, si salva il progetto assegnandogli un nome di riferimento. Ai fini della masterizzazione (che lo stesso programma consente, anche in formato 20

21 Mp3) è necessario procedere a fissare le tracce (attraverso il marker traccia ) e a creare un mix di un unico file (mediante l operazione di bouncing tracce ) Video editing Nel video jigsaw gli studenti sono chiamati a ricomporre l ordine delle unità in cui l insegnante ha spezzato la sequenza di un filmato 18. Il video editing permette tra l altro di inserire nelle microsequenze catturate titoli, sottotitoli, effetti di transizione e musiche: operazioni funzionali all elaborazione di trailer. Si possono realizzare anche attività di doppiaggio (a partire da sequenze in cui gli scambi tra i personaggi sono contenuti, in modo da permettere agli studenti di registrare agevolmente le battute in corrispondenza alle varie inquadrature). Infine, per motivare la classe alla visione di un film, si possono catturare i fotogrammi e quindi attivare strategie di elicitazione e previsione 19, così come è possibile estrarre l audio da un DVD (mediante un software apposito, gratuito, DVD Decrypter) e gestire processi di editing parallelo: audio e video. Il processo di montaggio può riferirsi a video prodotti dall insegnante oppure a sequenze estratte da DVD. Quest ultimo è il caso più complesso, poiché, se si vuole lavorare con prodotti freeware, si è costretti a ricorrere a più applicativi per catturare (ripping) e decrittare la sequenza di un filmato (per indicazioni tecniche, cf. Torresan, Barbicinti 2007). Ad ogni modo, una volta acquisita, la sequenza è manipolabile con vari software. Quanti hanno già installato nel PC il sistema operativo XP, dispongono di un applicativo, WINDOWS MOVIE MAKER (Start > Programmi > Accessori), le cui funzionalità 18 Rostagno (1999) suggerisce di suddividere una sequenza in cinque microsequenze (della lunghezza di dieci-venti secondi ciascuna): la prima è trasmessa con l audio (affinché gli studenti abbiano un contesto che orienti la comprensione), le altre quattro vengono presentate invece senza audio e in un ordine che non rispetta l originale. Dopo che ogni studente si è consultato con un compagno circa l ordine ipotetico delle microsequenze, l insegnante consegna il testo dei dialoghi, e da ultimo, proietta l intera sequenza, dimodoché ciascuno possa verificare l esattezza delle proprie previsioni. 19 Jobst (1999), per esempio, propone un intrigante attività per una classe di livello medio-progredito. Una volta catturati venti fotogrammi da una sequenza, metà dei quali si riferiscono ad oggetti, la restante metà a personaggi (il numero dei fotogrammi può essere ridotto, naturalmente, se la competenza linguistica degli allievi lo impone, o se la sequenza non è ricca di dettagli), l insegnante divide la classe a coppie. Gli studenti A vengono esposti alla visione dei fotogrammi relativi agli oggetti, mentre gli studenti B assistono alla proiezione dei fotogrammi relativi ai personaggi. La visione viene ripetuta almeno una seconda volta, in modo che ciascuno, su un foglio, possa registrare con calma gli elementi presentati. Le coppie di partenza vengono quindi ricomposte: lo studente A e lo studente B devono inventare un racconto, in cui sono presenti oggetti e personaggi, rispettando l ordine in cui appaiono (personaggio 1 + oggetto 1 + personaggio 2 + oggetto 2, ecc.). Da ultimo, A e B confrontano la storia prodotta con la sequenza originale. 21

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI 6.1 ISTRUZIONI PER IL VALUTATORE Il processo di valutazione si articola in quattro fasi. Il Valutatore deve: 1 leggere il questionario;

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Didattiche con la LIM

Didattiche con la LIM Didattiche con la LIM Modelli e prospettive Luca Ferrari Dipartimento di Scienze dell Educazione, Università di Bologna Index 1. Scenario 2. Definizione e caratteristiche 3. Un modello didattico problematico

Dettagli

Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa

Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa L insegnamento della lingua materna nella scuola secondaria superiore si dimostra particolarmente importante

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

STRUMENTI E ATTIVITÀ PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA COMUNICATIVA IN UN CORSO DI LINGUA ONLINE SU MOODLE

STRUMENTI E ATTIVITÀ PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA COMUNICATIVA IN UN CORSO DI LINGUA ONLINE SU MOODLE STRUMENTI E ATTIVITÀ PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA COMUNICATIVA IN UN CORSO DI LINGUA ONLINE SU MOODLE Arianna Danelon 1 1 Università degli Studi di Torino, Scuola di Dottorato in Scienze del Linguaggio

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Progetto FEI Rete e Cittadinanza 2014-2015 Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Luana Cosenza, Università per Stranieri di Siena Marzo 2015 Piano di lavoro Principi della verifica e della valutazione

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni ADOBE PREMIERE ELEMENTS Guida ed esercitazioni Novità Novità di Adobe Premiere Elements 13 Adobe Premiere Elements 13 offre nuove funzioni e miglioramenti che facilitano la creazione di filmati d impatto.

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Dalle scatole alle figure piane. Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015

Dalle scatole alle figure piane. Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015 Dalle scatole alle figure piane Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015 Dalle Indicazioni nazionali per il curricolo Le conoscenze matematiche contribuiscono alla formazione

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri MPI - USP di Padova Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Centro D.A.R.I. Una scuola per tutti Percorso di formazione per docenti Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri I parte a cura

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione La natura del linguaggio e il processo di acquisizione Il bambino nasce con un patrimonio genetico e con una predisposizione innata per il linguaggio. Affinché ciò avvenga normalmente è necessario che

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu Studiare in una L2 È un'attività cognitivamente complessa: apprendere (comprendere, elaborare, inquadrare,

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 -

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - L esposizione universale è, per eccellenza, il luogo delle visioni del futuro. Nutrire il pianeta, Energia per la vita è l invito

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi ENDNOTE WEB EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi EndNote Web consente di: importare informazioni

Dettagli

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI INGRESSO Si mostra sereno Ricerca gli altri bambini Porta gli oggetti a scuola SERVIZI IGIENICI Ha il controllo sfinterico

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Metodologie di comunicazione con persone disabili

Metodologie di comunicazione con persone disabili Metodologie di comunicazione con persone disabili Eleonora Castagna Terapista della Neuropsicomotricità dell Età Evolutiva Antonia Castelnuovo Psicomotricista Villa Santa Maria, Tavernerio Polo Territoriale

Dettagli

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Il buon nome - Chiavi di risposta e classificazione degli item Item Risposta corretta Ambito di valutazione Processi

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli