Renault Clio II V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Renault Clio II 1.2 16V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate."

Transcript

1 Renault Clio II V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate. Soluzione: sostituzione valvole. Note: La vettura di cui descriviamo la riparazione è una Renault Clio II V. Il propulsore col quale è equipaggiata è denominato D4F 712, sviluppa una potenza massima di 55 kw (75 CV) ed ha una cilindrata totale di 1149 cm 3 ottenuta da un alesaggio di 69 mm per una corsa di 76.8 mm. Le 16 valvole vengono azionate da un unico albero a camme posizionato sulla testata tramite un sistema di bilancieri a rulli e la distribuzione è mossa tramite cinghia dentata. La diagnosi segnalava due anomalie: mancate accensioni relative al secondo cilindro (ricordiamo che su questa vettura il primo cilindro è quello lato volano) e malfunzionamento circuito del sensore di pressione assoluta del collettore di aspirazione. Dopo un accurata lettura dei parametri si è potuto diagnosticare che il guasto molto probabilmente doveva riguardare una o più valvole appartenenti al secondo cilindro che non avevano più una corretta tenuta. Si è quindi proceduto allo smontaggio della testata per poter sostituire i componenti danneggiati. Prima dell inizio del lavoro ricordiamo di scollegare il cavo di terra della batteria e di svuotare il circuito di raffreddamento. Il tempo fornito da Renault per eseguire questa riparazione è di circa 10 ore escluso il lavoro di rettifica della testata e delle sedi valvole e della sostituzione delle valvole stesse. Alla fine dei lavori è necessario ripristinare tutti i livelli, sostituire l olio motore e il filtro che potrebbero essere stati contaminati durante lo stacco e riattacco della testata. Occorre inoltre eseguire lo spurgo del circuito di raffreddamento e lasciare il veicolo in moto fino all inserimento dell elettroventola per verificare il corretto funzionamento di tutto l impianto. Renault Clio II V Motore benzina D4F 712 1

2 Nell immagine si può vedere la lettura della memoria guasti della centralina dell iniezione tramite lo strumento di diagnosi Renault denominato Clip. La prima anomalia memorizzata indica mancate accensioni relative al secondo cilindro, mentre la seconda riguarda il sensore di pressione del collettore di aspirazione. La specifica relativa alla prima anomalia memorizzata indica che le emissioni sono superiori alle norme antinquinamento. Questo è dovuto alla valvola di scarico bruciata che non ha più una corretta tenuta sulla relativa sede. Ciò implica in primo luogo che il cilindro non raggiunge più la giusta compressione e quindi la miscela non si accende e non brucia correttamente producendo un forte innalzamento degli idrocarburi incombusti allo scarico. In secondo luogo, durante la fase di compressione, una parte della carica fresca viene espulsa dal cilindro dalla valvola di scarico danneggiata. Renault Clio II V Motore benzina D4F 712 2

3 Per quanto riguarda la seconda anomalia memorizzata, il calcolatore dell iniezione rileva un incoerenza tra il valore di pressione nominale che dovrebbe essere presente nel collettore di aspirazione e quello rilevato dal sensore di pressione assoluta. Questo sempre a causa della scarsa tenuta della valvola di scarico del secondo cilindro. Come si può vedere dalla lista dei parametri, il valore di pressione presente nel collettore di aspirazione al regime del minimo, risulta essere particolarmente alto. Questo è dovuto alla valvola di scarico bruciata che, durante la fase di aspirazione, non permette di raggiungere il giusto livello di depressione all interno del collettore a causa della sua scarsa tenuta. Renault Clio II V Motore benzina D4F 712 3

4 Dopo la fase di diagnosi, iniziamo a descrivere le operazioni necessarie per il distacco e riattacco della testa. Dopo aver posizionato la vettura su un ponte a due colonne è innanzitutto necessario smontare il filtro dell aria dalla relativa scatola. Scollegare anche il cavo negativo della batteria. Scollegare il raccordo rapido della tubazione del canister per l aspirazione dei vapori della benzina dal collettore di aspirazione stesso. Renault Clio II V Motore benzina D4F 712 4

5 Distaccare i cavi dell alta tensione da tutte le candele. Scollegare la connessione elettrica dal blocco bobine a scintilla persa. Renault Clio II V Motore benzina D4F 712 5

6 Dopo aver tolto le quattro viti di fissaggio è possibile smontare il blocco bobine. Smontare il sensore di pressione assoluta dal collettore di aspirazione. Renault Clio II V Motore benzina D4F 712 6

7 Distaccare tutto il cablaggio elettrico dal collettore di aspirazione. Distaccare il cavo di massa relativo al blocco bobine attaccato sul lato posteriore della testata. Renault Clio II V Motore benzina D4F 712 7

8 Scollegare le due connessioni elettriche della centralina dell iniezione, poste dietro alla testata. Distaccare il raccordo rapido della tubazione di collegamento al servofreno, dal collettore di aspirazione. Renault Clio II V Motore benzina D4F 712 8

9 Scollegare la connessione elettrica del sensore di pressione dell olio posto sopra al filtro dell olio stesso. Allentare progressivamente tutte le viti di fissaggio del collettore di aspirazione. Al rimontaggio le viti che fissano il collettore al coperchio valvole devono essere serrate alla coppia di 8 Nm tramite chiave dinamometrica, mentre quelle che fissano il collettore alla testa alla coppia di 10 Nm. Renault Clio II V Motore benzina D4F 712 9

10 Distaccare il raccordo rapido della tubazione di mandata della benzina dal flauto. Distaccare i cavi elettrici dal motorino di avviamento e spostarli accuratamente. Renault Clio II V Motore benzina D4F

11 A questo punto è possibile sollevare il collettore di aspirazione senza però smontarlo completamente. Prima di smontare completamente il collettore di aspirazione è necessario scollegare accuratamente tutte le connessioni elettriche degli iniettori. Renault Clio II V Motore benzina D4F

12 Scollegare la connessione (bianca a sinistra) del sensore di temperatura dell aria e quella (nera a destra) della farfalla motorizzata. Nell immagine si può vedere il collettore di aspirazione smontato. Questo componente è realizzato completamente in materiale plastico. La farfalla è di tipo motorizzato. Renault Clio II V Motore benzina D4F

13 E ora possibile togliere tutte le viti di fissaggio del coperchio valvole che integra anche la centralina dell iniezione e parte della scatola del filtro dell aria. Al rimontaggio tutte le viti vanno serrate alla coppia di 22 Nm. Per poter smontare completamente il coperchio valvole è necessario togliere il supporto destro dopo aver adeguatamente sostenuto il motore. Renault Clio II V Motore benzina D4F

14 A questo punto il gruppo del coperchio valvole può essere smontato. Come si può vedere nell immagine la centralina dell iniezione è alloggiata nella parte posteriore del coperchio valvole ed è fissata a quest ultimo tramite quattro viti. Renault Clio II V Motore benzina D4F

15 Visuale della testata con il coperchio valvole smontato. Questo propulsore ha un singolo albero a camme e le 16 valvole vengono azionate tramite un sistema di bilanceri doppi. Questo propulsore è dotato di due cinghie degli accessori: la prima dall albero motore trasmette il moto all alternatore, mentre le seconda muove il compressore del clima. Entrambe le cinghie devono essere smontate. Al rimontaggio il dado del tenditore della cinghia del clima va serrato alla coppia di 37 Nm. Renault Clio II V Motore benzina D4F

16 L alternatore ha anche la funzione di mantenere in tensione la relativa cinghia. Per poter smontare quest ultima è quindi innanzitutto necessario allentare la vite di fissaggio inferiore dell alternatore stesso (coppia di serraggio 50 Nm). La vite superiore dell alternatore, inserita all interno di un foro asolato, serve per regolare la tensione della cinghia. Allentare quindi la vite indicata per poter smontare la cinghia stessa (coppia di serraggio 21 Nm). Renault Clio II V Motore benzina D4F

17 Smontare la puleggia degli accessori dell albero motore. Durante la fase di rimontaggio la vite di questo componente va serrata alla coppia di 40 Nm Una volta tolta la puleggia degli accessori dell albero motore è possibile allentare le viti di fissaggio del carter inferiore della distribuzione (coppia di serraggio 10 Nm). Renault Clio II V Motore benzina D4F

18 Smontare il carter inferiore della distribuzione. Distaccare il tubo di scarico dal relativo collettore in modo da poter smontare la testata dal monoblocco. Renault Clio II V Motore benzina D4F

19 Smontare il carter superiore della distribuzione che ha anche la funzione di supporto motore. Le relative viti vanno serrate al rimontaggio alla coppia di 33 Nm. Smontare il carter centrale della distribuzione in plastica (coppia di serraggio all atto del rimontaggio 10 Nm). Renault Clio II V Motore benzina D4F

20 Ruotare l albero motore in senso orario fino alla posizione di PMS del primo cilindro, quindi verificare che i riferimenti di fase sul pignone dell albero motore stesso e sul semicarter della distribuzione in alluminio siano allineati. Il riferimento di fase sulla puleggia dentata dell albero a camme deve invece trovarsi nella posizione approssimativa delle ore 12 dell orologio, rispetto al piano del coperchio valvole della testa. Renault Clio II V Motore benzina D4F

21 A questo punto è possibile allentare il dado del tenditore per rilasciare la tensione della cinghia dentata. Smontare la cinghia della distribuzione. Renault Clio II V Motore benzina D4F

22 Scollegare la connessione elettrica del sensore per la temperatura dell acqua situato sulla testata in prossimità del termostato. Scaricare l impianto di raffreddamento e prima di smontare il termostato posizionare un pezzo di plastica sulla campana del cambio in modo da proteggere la frizione da un eventuale fuoriuscita di acqua. Renault Clio II V Motore benzina D4F

23 E ora possibile togliere tutte le viti di fissaggio della testata al monoblocco. Rimosse tutte le viti di fissaggio la testata può essere distaccata dal monoblocco. Renault Clio II V Motore benzina D4F

24 Nell immagine sono chiaramente visibili le valvole di scarico del secondo cilindro (dal lato del volano) che si sono bruciate e non avevano più una corretta tenuta sulle rispettive sedi. Come si può vedere la pessima combustione dovuta alla precaria tenuta delle valvole determina un elevato grado di depositi all interno del cilindro. Renault Clio II V Motore benzina D4F

25 In questa immagine è visibile una delle valvole di scarico bruciate. Come si può notare la superficie che va a contatto con la relativa sede è irregolare, per questo la tenuta di tale valvola non era più ottimale. La testata, dopo essere stata completamente disassemblata al banco, è stata portata in rettifica dove sono state inoltre sostituite le sedici valvole e rettificate le relative sedi. Renault Clio II V Motore benzina D4F

26 Nell immagine si può vedere il piano della testata dopo la rettifica. Si possono inoltre notare le sedici valvole sostituite. Due valvole nuove, una di aspirazione (quella più grande) e una di scarico (quella più piccola) prima della sostituzione. Renault Clio II V Motore benzina D4F

27 I bilancieri a rulli coi quali è equipaggiato questo propulsore, hanno conformazioni differenti ed è quindi consentita un unica posizione di montaggio. Nella parte superiore dell immagine sono visibili quelli relativi all aspirazione, mentre nella parte inferiore quelli di scarico. Prima di montare i due cappelli esterni dell albero a camme (il primo e l ultimo) stendere un sottile strato di mastice sulla loro superficie di appoggio in modo da garantirne la tenuta ed evitare perdite di olio. Renault Clio II V Motore benzina D4F

28 Posizionare tutti i cappelli dell albero a camme facendo attenzione a rispettare la corretta posizione di montaggio. E ora possibile installare i due alberini dei bilancieri. Renault Clio II V Motore benzina D4F

29 Una volta posizionati, serrare progressivamente le viti di fissaggio dei due alberi dei bilancieri alla coppia di 7 Nm Gli alberi dei bilancieri possono essere montati in un unica posizione. Quello relativo alle valvole di scarico deve essere posizionato con la tacca di riferimento rivolta verso il lato del volano. Renault Clio II V Motore benzina D4F

30 Il riferimento sull albero dei bilancieri relativo all aspirazione deve essere invece rivolto verso il lato della distribuzione. Una volta montati gli alberi dei bilancieri è necessario effettuare la registrazione del gioco valvole. Aspirazione 0.10 mm, scarico 0.20 mm. (i dati sono ovviamente relativi a motore freddo). A operazione ultimata il dado di regolazione del gioco va serrato alla coppia di 10 Nm. Renault Clio II V Motore benzina D4F

31 Il paraolio dell albero a camme lato volano deve essere sostituito. Stendere sul bordo del tappo in plastica un sottile strato di mastice anaerobico per garantirne la tenuta. Anche il paraolio lato distribuzione deve essere sostituito. Renault Clio II V Motore benzina D4F

32 Montare la puleggia dentata dell albero a camme e serrare la relativa vite alla coppia di 30 Nm tramite chiave dinamometrica. Montare il collettore di scarico dopo aver sostituito la relativa guarnizione. I dadi vanno serrati alla coppia di 25 Nm tramite chiave dinamometrica. Renault Clio II V Motore benzina D4F

33 Rimontare il sensore della temperatura dell acqua e serrarlo alla coppia di 22 Nm. Si consiglia di sostituire la pompa dell acqua in questa fase, infatti con la testa smontata è possibile operare più comodamente su questo componente. Allentare quindi tutte le viti di fissaggio della pompa. Renault Clio II V Motore benzina D4F

34 Per poter smontare completamente la pompa dell acqua è necessario distaccare il compressore del clima ed il relativo supporto. Al rimontaggio le viti del compressore devono essere serrate alla coppia di 50 Nm. Smontare il supporto del compressore del clima. Al rimontaggio le viti vanno serrate alla coppia di 50 Nm. Renault Clio II V Motore benzina D4F

35 A questo punto è possibile distaccare completamente il corpo della pompa dell acqua. Al rimontaggio le viti vanno serrate alla coppia di 9 Nm. Prima di installare il nuovo ricambio è necessario pulire accuratamente il piano d appoggio sul monoblocco in modo da garantire una perfetta tenuta del componente. Renault Clio II V Motore benzina D4F

36 Nell immagine si possono vedere la nuova pompa dell acqua ed il nuovo termostato. Quest ultimo componente è stato sostituito poiché essendo realizzato in plastica si era leggermente deformato e presentava delle perdite. Montare il nuovo termostato facendo attenzione al corretto posizionamento della relativa guarnizione in gomma. Renault Clio II V Motore benzina D4F

37 Prima del montaggio della testa è necessario pulire accuratamente il piano d appoggio sul monoblocco. Tutti i pistoni devono essere posizionati circa a metà della loro corsa in modo da non interferire con le valvole durante il serraggio della testa stessa. Posizionare la guarnizione della testata ponendo particolare attenzione al verso di montaggio. Il lato che deve essere rivolto verso l alto è contrassegnato dalla scritta HAUT. Verificare anche il corretto posizionamento delle boccole di centraggio. Renault Clio II V Motore benzina D4F

38 E ora possibile installare la testata. Essendo questa un operazione che deve essere svolta con la massima precisione è consigliato che venga effettuata da due operatori come visibile nell immagine. Posizionare le dieci viti di fissaggio della testata dopo averne accuratamente lubrificato i filetti. Tali viti devono essere nuove (non possono essere utilizzate quelle vecchie). Renault Clio II V Motore benzina D4F

39 Sequenza di serraggio delle viti della testata. Il primo serraggio delle viti della testata va eseguito nell ordine prescritto alla coppia di Nm. Renault Clio II V Motore benzina D4F

40 Eseguire un ulteriore serraggio angolare, sempre rispettando la sequenza sopra indicata, di 230 +/-6. Montare quindi il coperchio valvole sul quale è presente il riferimento di fase per la puleggia dentata dell albero a camme. Nell immagine si può vedere il nuovo tenditore. La tensione della cinghia è corretta quando l indicatore a destra si trova in corrispondenza del dente mancante della piastra a sinistra. Renault Clio II V Motore benzina D4F

41 Dopo aver accuratamente allineato tutti i riferimenti di fase, posizionare il tendicinghia della distribuzione facendo attenzione a collocare i due ganci di fermo sotto al rullo, a cavallo della nervatura presente sulla testata. Installare la cinghia della distribuzione facendo attenzione al senso di montaggio indicato dalle frecce. I riferimenti stampigliati sulla cinghia stessa devono essere posizionati in corrispondenza di quelli sui pignoni. Renault Clio II V Motore benzina D4F

42 Immobilizzare il tenditore agendo sul suo dado di fissaggio e ruotare l eccentrico in senso antiorario utilizzando una chiave a brugola fino a quando l indicatore mobile si trova all estremità sinistra della piastra. Dopo aver serrato il dado ruotare l albero motore di due giri fino ad allineare nuovamente tutti i riferimenti di fase. Svitare leggermente il dado del tenditore e ruotare il rullo in senso orario utilizzando la chiave a brugola fino a riportare l indicatore mobile al centro dello spazio vuoto di riferimento (vedi immagine sopra). Il dado di fissaggio deve essere serrato definitivamente alla coppia di 24 Nm. Dopo aver rimontato tutti i componenti in ordine inverso allo smontaggio è consigliato eseguire un ulteriore diagnosi per verificare che non siano più presenti errori all interno della memoria guasti e che il parametro riguardante la pressione all interno del collettore di aspirazione abbia un valore coerente con le condizioni di funzionamento del propulsore. Renault Clio II V Motore benzina D4F

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Sostituzione guarnizione della testa, rovinata a causa di una perdita dell acqua dal tubo inferiore del radiatore (la vettura ha circolato senza liquido

Dettagli

Sostituzione della testata (09)

Sostituzione della testata (09) Sostituzione della testata (09) Il motore prodotto dal gruppo PSA, oggetto della riparazione, è siglato WJY ed ha una cilindrata pari a 1868 cm 3. Oltre che sulla Fiat Scudo, è stato utilizzato anche su

Dettagli

GILERA RUNNER 125 200 4T

GILERA RUNNER 125 200 4T GILERA RUNNER 125 200 4T PREMESSA: Questo documento è riservato al sito gilera runner forum.it il quale si declina da ogni responsabilità derivante dal suo contenuto; ricordiamo essere una guida amatoriale

Dettagli

Know-how in pillole. Sostituzione della catena su una Volkswagen Polo

Know-how in pillole. Sostituzione della catena su una Volkswagen Polo Sostituzione della catena su una Volkswagen Polo Attenzione: Non girare il bullone dell albero a camme fino alla fine del processo di sostituzione e dopo aver controllato la fasatura. Solo dopo deve essere

Dettagli

CONTROLLO MOTORE BOSCH MOTRONIC ME 7.3H4

CONTROLLO MOTORE BOSCH MOTRONIC ME 7.3H4 CONTROLLO MOTORE BOSCH MOTRONIC ME 7.3H4 Schema elettrico TCM00085 1 TCM00085 2 TCM00085 3 Descrizione dei componenti A01 ELETTROPOMPA CARBURANTE Azionare la pompa del carburante per misurarne la portata

Dettagli

Codice dei motori. Dati tecnici. 1.2 8v 69 CV 169A4000. 1.4 16v 100CV 169A3000. 1.3 16v Multijet 169A1000

Codice dei motori. Dati tecnici. 1.2 8v 69 CV 169A4000. 1.4 16v 100CV 169A3000. 1.3 16v Multijet 169A1000 Codice dei motori Dati tecnici Versioni Codice motore 1.2 8v 69 CV 169A4000 1.4 16v 100CV 169A3000 1.3 16v Multijet 169A1000 1.2 bz 1.3 Multijet 1.4 bz Carburante benzina diesel benzina Livello ecologia

Dettagli

SIGLA E IDENTIFICAZIONE. Pag. 5 CARATTERISTICHE. CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO

SIGLA E IDENTIFICAZIONE. Pag. 5 CARATTERISTICHE. CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO SIGLA E IDENTIFICAZIONE CARATTERISTICHE CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO MANUTENZIONE - OLIO PRESCRITTO - RIFORNIMENTI ELIMINAZIONE INCONVENIENTI INGOMBRI COPPIE DI SERRAGGIO

Dettagli

GAT4960. Regolazione/bloccaggio albero a camme doppie motore a benzina e motore diesel Kit di strumenti. Applicazioni: 1/6 4960.01

GAT4960. Regolazione/bloccaggio albero a camme doppie motore a benzina e motore diesel Kit di strumenti. Applicazioni: 1/6 4960.01 GAT4960 Regolazione/bloccaggio albero a camme doppie motore a benzina e motore diesel Kit di strumenti GAT4960 Applicazioni: RENAULT 1.4, 1.6, 1.8, 2.0 16v. Motori a benzina a camme doppie e diesel 1.5dCi

Dettagli

BMW-Motorrad. Smontaggio della protezione motore

BMW-Motorrad. Smontaggio della protezione motore Smontaggio della protezione motore Smontare le viti (8) e (7) con la rondella (6). Togliere i dadi (9) e rimuovere la protezione del motore (1). Smontare il tampone (3). Smontare il dado (5). Estrarre

Dettagli

Istruzioni accurate per una lunga vita del motore

Istruzioni accurate per una lunga vita del motore VOLKSWAGEN VOLVO Numero 16 2013 VKMC 01270 VKMC 01258-1 VKMC 01258-2 Istruzioni accurate per una lunga vita del motore Molti autoriparatori corrono rischi non seguendo tutte le raccomandazioni delle case

Dettagli

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 D 5b. 1. Park -1993 5a. 2. Park -1993 6a. Park -1999 F G H 3. Park -1993 7. I I 4. Park -1993 8. 6b. Park 2000- J 9. 13. 10. 14. X Z Y W 11. V 15. Denna produkt, eller delar

Dettagli

Cinghia distribuzione

Cinghia distribuzione Cinghia distribuzione 1 CASA COSTRUTTRICE: AUDI MODELLO: A3 1.8 Turbo CODICE MOTORE: APP ANNO: 1999-03 Intervallo di sostituzione raccomandato Ogni 180.000 km - sostituire. Danni al motore ATTENZIONE:

Dettagli

Istruzioni montaggio e smontaggio Meccatronica VAG DSG6 02E

Istruzioni montaggio e smontaggio Meccatronica VAG DSG6 02E Istruzioni montaggio e smontaggio Meccatronica VAG DSG6 02E Marca Modello Prodotto VAG DQ250 Meccatronica Revisione 1.0 Codice documento P0051.03.01 1. Attrezzatura necessaria... 3 2. Smontaggio... 4 3.

Dettagli

OM 642. Motore. Motore OM 642

OM 642. Motore. Motore OM 642 Motore OM 642 Motore OM 642 I motori della serie OM 642 sostituiranno i motori diesel delle serie OM 612 e OM 628. Novità essenziali della serie OM 642: Disposizione a V a 72 dei 6 cilindri Iniezione diretta

Dettagli

www.cpautorip@virgilio.it il forum del meccanico FIAT Modelli vari

www.cpautorip@virgilio.it il forum del meccanico FIAT Modelli vari www.cpautorip@virgilio.it il forum del meccanico FIAT Modelli vari Versione: T.T. 1.9 JTD 8V (Punto Marea Multipla Stilo Doblò) DEBIMETRO Procedura di diagnosi delle anomalie INCONVENIENTE LAMENTATO Irregolarità

Dettagli

Manuale d installazione TARTARINI AUTO. ALFA ROMEO GIULIETTA 1.400cc 125 Kw Turbo MultiAir Gpl

Manuale d installazione TARTARINI AUTO. ALFA ROMEO GIULIETTA 1.400cc 125 Kw Turbo MultiAir Gpl Manuale d installazione TARTARINI AUTO ALFA ROMEO GIULIETTA 1.400cc 125 Kw Turbo MultiAir Gpl Tartarini Auto S.p.a Via Bonazzi 43 40013 Castel Maggiore (Bo) Italy Tel.:+39 051 632 24 11 Fax: 051 632 24

Dettagli

file://c:\elearn\web\tempcontent5.html

file://c:\elearn\web\tempcontent5.html Page 1 of 10 GRANDE PUNTO 1.3 Multijet GENERALITA'' - CONTROLLO ELETTRONICO POMPA DI PRESSIONE INIEZIONE DIESEL DESCRIZIONE COMPONENTI CENTRALINA DI INIEZIONE (COMMON RAIL MJD 6F3 MAGNETI MARELLI) E montata

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

ISTRUZIONI MONTAGGIO COREASSY

ISTRUZIONI MONTAGGIO COREASSY ISTRUZIONI MONTAGGIO COREASSY 0 1 PREMESSA Questo coreassy è stata prodotto e collaudato secondo gli schemi della norma UNI EN ISO 9001:2008 e risulta essere perfettamente intercambiabile all originale.

Dettagli

GRIDO TNT MOTOR. Acsud si riserva il diritto di modificare i suoi veicoli senza preavviso.

GRIDO TNT MOTOR. Acsud si riserva il diritto di modificare i suoi veicoli senza preavviso. GRIDO TNT MOTOR MANUBRIO 01 STRUMENTAZIONE 19 FORCELLA ANTERIORE 02 FARO ANTERIORE 20 RUOTA ANTERIORE 03 FARO POSTERIORE 21 FRENO ANTERIORE 04 PARTI ELETTRICHE 22 MARMITTA 05 PEDALINA AVVIAMENTO 23 FILTRO

Dettagli

http://www.advrider.com/forums/showthread.php?t=69360&page=1&pp=15

http://www.advrider.com/forums/showthread.php?t=69360&page=1&pp=15 SOSTITUZIONE DEL TENDITORE SINISTRO DELLA CATENA DISTRIBUZIONE BMW R1150RT 2001 http://www.advrider.com/forums/showthread.php?t=69360&page=1&pp=15 L'articolo originale di Poolside è stato liberamente tradotto

Dettagli

Descrizione del funzionamento

Descrizione del funzionamento Descrizione del funzionamento Laddomat 21 ha la funzione di......all accensione, fare raggiungere velocemente alla caldaia una temperatura di funzionamento elevata....durante il riempimento, preriscaldare

Dettagli

Funzionamento del motore 4 tempi I componenti fondamentali del motore 4 tempi I componenti ausiliari del motore 4 tempi La trasmissione del moto Le innovazioni motoristiche L influenza dell aerodinamica

Dettagli

Accesso e cancellazione

Accesso e cancellazione Accesso e cancellazione È possibile accedere e cancellare la memoria guasti della soltanto utilizzando l'attrezzatura diagnostica collegata al connettore di trasferimento dati. Identificazione codici guasto

Dettagli

GAT4830 Motore diesel Kit di strumenti di regolazione/ bloccaggio

GAT4830 Motore diesel Kit di strumenti di regolazione/ bloccaggio GAT4830 Motore diesel Kit di strumenti di regolazione/ bloccaggio Applicazioni: FORD 1.4TDCi, 1.6TDCi, 1.8Di/TDdi/TDCi, 2.0TDCi (cinghie). Applicazioni di sostituzione della cinghia di distribuzione nei

Dettagli

Smontaggio del motore. Informazioni generali. Attrezzi. Intervento. Operazioni preliminari

Smontaggio del motore. Informazioni generali. Attrezzi. Intervento. Operazioni preliminari Informazioni generali Informazioni generali Applicabile ai motori da 9 e 13 litri con XPI, PDE o GAS e monoblocco di 2ª generazione. Attrezzi Esempi di attrezzi idonei forniti da Scania: Codice componente

Dettagli

Manuale d installazione TARTARINI AUTO. PORSCHE CAYENNE DFI 3.600cc 24v Gpl

Manuale d installazione TARTARINI AUTO. PORSCHE CAYENNE DFI 3.600cc 24v Gpl Manuale d installazione TARTARINI AUTO PORSCHE CAYENNE DFI 3.600cc 24v Gpl Tartarini Auto S.p.a Via Bonazzi 43 40013 Castel Maggiore (Bo) Italy Tel.:+39 051 632 24 11 Fax: 051 632 24 00 E-mail: info@tartariniauto.it

Dettagli

Installazione Sistema Ibrido Beta Marine

Installazione Sistema Ibrido Beta Marine Installazione Sistema Ibrido Beta Marine Foto 1 L installazione di un sistema ibrido è ragionevolmente semplice. Seguendo le indicazioni date in questo manuale non si dovrebbero incontrare particolari

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA ST.01.01.00 GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA Art. 2170 Gruppo di rilancio completo di: - Valvola miscelatrice con servocomando a 3 punti - Circolatore a tre velocità - Valvole d intercettazione

Dettagli

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 Indice Pagina: Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 1. Parti componenti della fornitura.................... 3 2. Montaggio................................. 4 2.1 Trasporto..................................

Dettagli

Istruzioni per regolatore elettronico dell iniezione

Istruzioni per regolatore elettronico dell iniezione Grazie per la preferenza al nostro regolatore elettronico per l impianto d iniezione. Questa Unità è SOLAMENTE per i seguenti modelli Harley Davidson: SOFTAIL 06 TOURING 06 Per la complessità delle nuove

Dettagli

Istruzioni di Manutenzione

Istruzioni di Manutenzione Istruzioni di Manutenzione caldaia a condensazione COB COB-CS solo riscaldamento con bollitore a stratificazione Wolf GmbH Postfach 1380 84048 Mainburg Tel. 08751/74-0 Fax 08751/741600 Internet: www.wolf-heiztechnik.de

Dettagli

Cinghia distribuzione

Cinghia distribuzione Cinghia distribuzione 1 NI 002CD-D CASA COSTRUTTRICE: NISSAN MODELLO: Serena 2.0 / 2.3 D Vanette Cargo 2.3 D CODICE MOTORE: LD20-11 / LD23 ANNO: 1992-00 Intervallo di sostituzione raccomandato Ogni 90.000

Dettagli

GENERALITÁ. L impianto può essere diviso in 4 parti:

GENERALITÁ. L impianto può essere diviso in 4 parti: GENERALITÁ L impianto I.A.W. 59F, montato sui motori Fiat / Lancia 1.2 8V Fire, appartiene alla categoria di impianti di iniezione ed accensione integrati. L accensione statica, l iniezione intermittente

Dettagli

GUIDE RSP Assemblaggio motore cina aria

GUIDE RSP Assemblaggio motore cina aria GUIDE RSP Assemblaggio motore cina aria Dopo la prima guida Smontaggio motore cina aria, in questa vi mostriamo passo passo come assemblare il motore della vostra minimoto cinese ad aria. 1 - Dopo aver

Dettagli

KIT RIVELATORI DI GAS

KIT RIVELATORI DI GAS SEZIONE 4 KIT RIVELATORI DI GAS attivato guasto allarme sensore esaurito test Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. MT140-001_sez.4.pdf MT140-001 sez.4 1 INDICE SEZIONE 4 CONTROLLO

Dettagli

La propulsione Informazioni per il PD

La propulsione Informazioni per il PD Informazioni per il PD 1/10 Compito Come funziona un automobile? Gli alunni studiano i diversi tipi di propulsione (motore) dell auto e imparano qual è la differenza tra un motore diesel e uno a benzina.

Dettagli

Manuale di riparazione

Manuale di riparazione SS70- SN70 Manuale di riparazione INDICE 1.INTRODUZIONE 3 2. NORME DI RIPARAZIONE 3 2.1 RIPARAZIONE DELLA PARTE MECCANICA...3 2.1.1 SMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...4 2.1.2 RIMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...6

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

MANUALE TECNICO POWERJET GPR

MANUALE TECNICO POWERJET GPR BORN TO RUN MANUALE TECNICO POWERJET GPR MANUALE DI SERVIZIO PER CENTRALINE AGGIUNTIVE POWERJET GPR Manuale Tecnico POWERJET GPR Versione 2.5 Gennaio 2008 2 SOMMARIO 1. AVVERTENZE... 4 2. POWERJET GPR

Dettagli

STUDIO DI MASSIMA DI UN DIESEL AD ALTE PRESTAZIONI

STUDIO DI MASSIMA DI UN DIESEL AD ALTE PRESTAZIONI Università degli Studi di Bologna FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA Elaborato Finale di Laurea in Laboratorio di CAD STUDIO DI MASSIMA DI UN DIESEL AD ALTE PRESTAZIONI Candidato

Dettagli

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar.

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar. HQ3 Descrizione generale Pompa a palette a cilindrata fissa, idraulicamente bilanciata, con portata determinata dal tipo di cartuccia utilizzato e dalla velocità di rotazione. La pompa è disponibile in

Dettagli

POMPA per VUOTO MANUALE OPERATIVO

POMPA per VUOTO MANUALE OPERATIVO POMPA per VUOTO MANUALE OPERATIVO 1. Componenti 2. Manuale operativo Tutti i motori sono stati progettati per operate ad un voltaggio del 10% inferiore o superiore rispetto alla tensione standard. I motori

Dettagli

Istruzioni di manutenzione

Istruzioni di manutenzione Istruzioni di manutenzione CR, CRN 120 e 150 50/60 Hz 3~ 1. Identificazione del modello... 2 1.1 Targhetta identificativa... 2 1.2 Codice del modello... 2 2. Coppie di serraggio e lubrificanti... 3 3.

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053)

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053) DATA: 07.11.08 PAG: 1 DI: 12 Il Gruppo idraulico racchiude tutti gli elementi idraulici necessari al funzionamento del circuito solare (circolatore, valvola di sicurezza a 6 bar, misuratore e regolatore

Dettagli

Tensionamento sui motori Mitsubishi/Volvo 1.8 16V benzina. Fig. 1

Tensionamento sui motori Mitsubishi/Volvo 1.8 16V benzina. Fig. 1 Tensionamento sui motori Mitsubishi/Volvo 1.8 16V benzina Riferimento GATES: Marca : Modello : Motore : Codice motore: 5514XS/K015514XS MITSUBISHI / VOLVO Carisma, Pajero IQ, Pajero Pinin, Shogun Pinin,

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

Tutte le immagini sono state prese dal seguente link. tradotto da jiango70

Tutte le immagini sono state prese dal seguente link. tradotto da jiango70 Tutte le immagini sono state prese dal seguente link http://www.advrider.com/forums/showthread.php?t=69360&page=1&pp=15 tradotto da jiango70 i motori 850-1100-1150 sono afflitti da una serie di rumori

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A GPL SU CHEVROLET TACUMA 1.6i 16V (EURO 4)

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A GPL SU CHEVROLET TACUMA 1.6i 16V (EURO 4) MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A GPL SU CHEVROLET TACUMA 1.6i 16V (EURO 4) Anno: dal 2005 kw: 79 Sigla Motore: A16DMS Iniezione: elettronica multipoint Accensione: elettronica PRIMA

Dettagli

Volano bimassa GUIDA ALLA DIAGNOSI

Volano bimassa GUIDA ALLA DIAGNOSI Volano bimassa GUIDA ALLA DIAGNOSI Il volano bimassa è ormai montato su quasi tutte le diesel e su molte auto a benzina e a differenza di quello classico talvolta manifesta rumorosamente il suo cattivo

Dettagli

LEGGERE TUTTE LE INDICAZIONI PRIMA DI AVVIARSI ALL INSTALLAZIONE

LEGGERE TUTTE LE INDICAZIONI PRIMA DI AVVIARSI ALL INSTALLAZIONE 2006-2013 Yamaha Raptor 700 Istruzioni di Installazione Lista delle Parti 1 Power Commander 1 Cavo USB 1 CD-ROM 1 Guida Installazione 2 Adesivi Power Commander 2 Adesivi Dynojet 2 Striscia di Velcro 1

Dettagli

Impianti di propulsione navale

Impianti di propulsione navale Motori diesel 4T Sezione motore Wärtsilä L46 Componenti principali: 1. Incastellatura; 2. Sportelli di visita per manutenzioni; 3. Asse a camme; 4. Pompa iniezione combustibile; 5. Circuito combustibile;

Dettagli

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia La forcella è un componente molto importante della moto e ha una grande influenza sulla stabilità del veicolo. Leggere attentamente

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Unità di azionamento. Avvertenze sulla sicurezza. al personale specializzato. per Vitoligno 300-C

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Unità di azionamento. Avvertenze sulla sicurezza. al personale specializzato. per Vitoligno 300-C Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Unità di azionamento per Vitoligno 300-C Avvertenze sulla sicurezza Si prega di attenersi scrupolosamente alle avvertenze sulla sicurezza

Dettagli

SCHEMA SISTEMA AVVIAMENTO ELETTRICO INTERRUTTORE ACCENSIONE INTERRUTTORE FRIZIONE BATTERIA INTERRUTTORE RELÈ DI AVVIAMENTO INTERRUTTORE FOLLE

SCHEMA SISTEMA AVVIAMENTO ELETTRICO INTERRUTTORE ACCENSIONE INTERRUTTORE FRIZIONE BATTERIA INTERRUTTORE RELÈ DI AVVIAMENTO INTERRUTTORE FOLLE SCHEMA SISTEMA INTERRUTTORE ACCENSIONE INTERRUTTORE FRIZIONE BATTERIA INTERRUTTORE RELÈ DI AVVIAMENTO INTERRUTTORE FOLLE INTERRUTTORE CAVALLETTO LATERALE INTERRUTTORE ACCENSIONE FR/BI R BATTERIA ee INTERRUTTORE

Dettagli

Uscita liquido di raffreddamento per riscaldamento esterno

Uscita liquido di raffreddamento per riscaldamento esterno Il liquido di raffreddamento del motore può essere usato per riscaldare gli elementi esterni. Questi possono essere ad esempio cassoni, cabine gru e cassette portaoggetti. Il calore viene prelevato dal

Dettagli

Istruzioni per regolatore elettronico dell iniezione

Istruzioni per regolatore elettronico dell iniezione Grazie per la preferenza al nostro regolatore elettronico per l impianto d iniezione. Questa Unità è SOLAMENTE per i seguenti modelli Harley Davidson: DYNA 95-05 SOFTAIL 95-05 TOURING 95-05 Per la complessità

Dettagli

COLLETTORI CON FLUSSIMETRI

COLLETTORI CON FLUSSIMETRI ST.04.03.00 COLLETTORI CON FLUSSIMETRI 3972 3970 Art. 3970 Collettore componibile di mandata in ottone cromato. - Flussimetri e regolatori di portata - Attacchi intercambiabili per tubo rame, plastica

Dettagli

TSI. Turbocharger stratified injection 1.2 CC 105 CV

TSI. Turbocharger stratified injection 1.2 CC 105 CV TSI Turbocharger stratified injection 1.2 CC 105 CV DATI TECNICI: DESCRIZIONE DATI PREFISSO CODICE MOTORE CBZ DISPOSIZIONE E N CILINDRI 4 CILINDRI IN LINEA CILINDRATA 1197 centimetri cubi ALESAGGIO X CORSA

Dettagli

Parte 2. Manutenzione della motosega. Operazioni e tecniche

Parte 2. Manutenzione della motosega. Operazioni e tecniche Utilizzo in sicurezza e manutenzione delle motoseghe Parte 2 Manutenzione della motosega. Operazioni e tecniche Al termine di questo modulo sarai in grado di: descrivere la struttura e il funzionamento

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

ISTRUZIONI D USO 1/6 POMPE IDRAULICHE ELETTRICHE BAUDAT ARTICOLO SICUTOOL 760GV 8

ISTRUZIONI D USO 1/6 POMPE IDRAULICHE ELETTRICHE BAUDAT ARTICOLO SICUTOOL 760GV 8 ISTRUZIONI D USO 1/6 Istruzioni pubblicate sul sito www.sicutool.it POMPE IDRAULICHE ELETTRICHE BAUDAT ARTICOLO SICUTOOL 760GV 8 Costruttore: BAUDAT Gmbh & Co. KG Alte Poststr. 20 D 88525 Duermentingen

Dettagli

AEROVIT Int. Pat. Pend.

AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT DATI TECNICI E MANUALE D USO PER IL FUNZIONAMENTO E LA MANUTENZIONE DEL SOFFIATORE DI FULIGGINE AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT A/S Korden 15 ٠DK - 8751 Gedved Tel. +45 86 92 44 22 ٠Fax +45 86

Dettagli

Sostituzione della porta 9-11. Sostituzione delle molle compensatrici 11. Sostituzione del giunto inferiore 12

Sostituzione della porta 9-11. Sostituzione delle molle compensatrici 11. Sostituzione del giunto inferiore 12 S 21 maint. it 02-06 a partire dal numero di serie 0002042 manutenzione Sostituzione delle pulegge, del rullo di pressione superiore e dei cavi del contrappeso -4 Sostituzione del giunto porta, del vetro

Dettagli

STUDIO ED OTTIMIZZAZIONE DEL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO PER UN MOTORE FUORIBORDO

STUDIO ED OTTIMIZZAZIONE DEL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO PER UN MOTORE FUORIBORDO STUDIO ED OTTIMIZZAZIONE DEL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO PER UN MOTORE FUORIBORDO Tesi di laurea di: FEDERICO MORSELLI Relatore: Prof. Ing. LUCA PIANCASTELLI Università degli Studi di Bologna Facoltà di

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

ATTUATORI PNEUMATICI A DIAFRAMMA SERIE 1 X 210 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE

ATTUATORI PNEUMATICI A DIAFRAMMA SERIE 1 X 210 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE MAN0006I / rev.0 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE per LIMITAZIONI D'USO vedere documento PARCOL "NTG 76/555" (Rischi residui rispetto ai requisiti essenziali di sicurezza di cui all''allegato

Dettagli

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Manutenzione Sistema 11 17-19 idraulico Bassano Grimeca S.p.A. Via Remigia, 42 40068 S. Lazzaro di Savena (Bologna) Italy tel. +39-0516255195 fax. +39-0516256321 www.grimeca.it

Dettagli

codice descriz P0010 Circuito Attuatore posizione albero a camme A (Aspiraz.,sinistro o frontale), bancata 1 P0011 Posizione albero a camme A (Aspiraz.,sinistro o frontale), anticipato, bancata 1 P0012

Dettagli

ATTUATORI ELETTRICI SERIE MV istruzioni di installazione, uso e manutenzione

ATTUATORI ELETTRICI SERIE MV istruzioni di installazione, uso e manutenzione Prima dell installazione verificare la compatibilità dell attuatore con le caratteristiche ambientali. Leggere attentamente le istruzioni prima di effettuare qualsiasi operazione. L installazione e la

Dettagli

Manutenzione. maintenance it 03-05

Manutenzione. maintenance it 03-05 Manutenzione 21 Regolazione della pressione del giunto porta 2 Sostituzione delle pulegge e dei cavi del contrappeso Sostituzione del giunto porta, del vetro o delle guide della porta 4 Sostituzione della

Dettagli

ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE

ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE MAN0059I / Rev.0 LIMITAZIONI D'USO: NTG 76/556 ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 - 2 - MAN0059I / Rev.0

Dettagli

KIT 600 MANUALE ISTRUZIONI D USO SINCRO SINCRO. Rappresentato da:

KIT 600 MANUALE ISTRUZIONI D USO SINCRO SINCRO. Rappresentato da: MANUALE ISTRUZIONI D USO Rappresentato da: Via G.P. Sardi, 2(/A 43000 Alberi, Parma, ITALY Tel: +39-0521-648293 (713) Fax: +39-0521-648382 E-mail: info@sincro.com URL: www.sincro.com - 2 - - 31 - INDICE

Dettagli

LeGGere tutte Le indicazioni Prima di avviarsi all installazione

LeGGere tutte Le indicazioni Prima di avviarsi all installazione Lista delle Parti Honda CB1000r 2009 i struzioni di installazione 1 Power Commander 1 Cavo USB 1 CD-Rom 1 Guida Installazione 2 Adesivi Power Commander 2 Adesivi Dynojet 1 Striscia di Velcro 1 Salvietta

Dettagli

Rif. Ns. Blocco 15-08 bd del 20/02/2008 e Rif. Ns. precedente comunicazione 19-08 bd del 25/02/2008

Rif. Ns. Blocco 15-08 bd del 20/02/2008 e Rif. Ns. precedente comunicazione 19-08 bd del 25/02/2008 25-08 bd Volvera, 27 febbraio 2008 Spett.li CONCESSIONARI FIAT MIRAFIORI MOTOR VILLAGE OFFICINE AUTORIZZATE COMMESSA 5279 CAMPAGNA DI SERVIZIO Modelli Fiat Punto e Punto Van, G. Punto e G. Punto Van, Idea

Dettagli

file://c:\elearn\web\tempcontent4.html

file://c:\elearn\web\tempcontent4.html Page 1 of 5 GRANDE PUNTO 1.3 Multijet GENERALITA'' - ALIMENTAZIONE INIEZIONE DIESEL CARATTERISTICHE FUNZIONE Il Common Rail Magneti Marelli MJD 6F3 è un sistema di iniezione elettronica ad alta pressione

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Accessori Collegamento di tubi Logano G5 con Logalux LT300 Logano G5/GB5 con bruciatore e Logalux LT300 Per l installatore Leggere attentamente prima del montaggio. 6066600-0/00

Dettagli

TRAINING DI FORMAZIONE PER TECNICI

TRAINING DI FORMAZIONE PER TECNICI TRAINING DI FORMAZIONE PER TECNICI SPECIALIZZATI Solve problems chart supplementare per: dim ELETTRO ASPIRATO 22 ERRORI DI CABLAGGIO NEL DIM 22 ELETTRO ASPIRATO Cavo/i scollegato all interno dell interruttore

Dettagli

LEGGERE TUTTE LE INDICAZIONI PRIMA DI AVVIARSI ALL INSTALLAZIONE

LEGGERE TUTTE LE INDICAZIONI PRIMA DI AVVIARSI ALL INSTALLAZIONE LISTA DELLE PARTI Ducati 848 EVO 2011 Istruzioni di Installazione 1 Power Commander 1 Cavo USB 1 CD-ROM 1 Guida Installazione 2 Adesivi Power Commander 2 Adesivi Dynojet 2 Striscia di Velcro 1 Salvietta

Dettagli

Manuale di istruzioni Sega a muro EX

Manuale di istruzioni Sega a muro EX Manuale di istruzioni Sega a muro EX Indice 005 10989048 it / 10.05.2010 Congratulazioni! Con TYROLIT Hydrostress avete scelto un apparecchio di sperimentata efficacia costruito secondo standard tecnologici

Dettagli

Istruzioni per la manutenzione

Istruzioni per la manutenzione Istruzioni per la manutenzione Caldaie murali a condensazione CGB-75 CGB-100 Caldaia solo riscaldamento Caldaia solo riscaldamento Wolf Italia S.r.l. Via 25 Aprile, 17 20097 S. Donato Milanese (MI) Tel.

Dettagli

GUIDE RSP Smontaggio motore cina aria

GUIDE RSP Smontaggio motore cina aria GUIDE RSP Smontaggio motore cina aria In questa guida vi mostriamo passo passo come smontare completamente il motore della vostra minimoto cinese ad aria. Dopo aver tolto il carter frizione, il track accensione

Dettagli

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK FAR s.r.l. Elettronica - Elettrotecnica - Telecomunicazioni - Test Via Firenze n.2-8042 NAPOLI Tel 08-554405 - Fax 08-5543768 E mail: faritaly@tin.it web : www.farsrlitaly.com DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER

Dettagli

KIT DIDATTICO CON FUEL CELL

KIT DIDATTICO CON FUEL CELL KIT DIDATTICO CON FUEL CELL PRODURRE IDROGENO CON L ENERGIA DEL VENTO (cod. KNS12) Istruzioni di montaggio Modello No.: FCJJ-26 Attenzione Per evitare il rischio di danni materiali, lesioni gravi o morte:

Dettagli

PRESENTAZIONE COREASSY

PRESENTAZIONE COREASSY PRESENTAZIONE COREASSY ANALISI DI MERCATO Riteniamo il settore del turbocompressore tra i più floridi nel mondo dell Automotive; ampi sono i margini di crescita che si possono riassumere in tre punti fondamentali

Dettagli

CONTROLLO MOTORE MARELLI CR/EDC MULTIJET 6

CONTROLLO MOTORE MARELLI CR/EDC MULTIJET 6 CONTROLLO MOTORE MARELLI CR/EDC MULTIJET 6 Fiat Idea 1.3 JTD 16V Motore Diesel 188 A 9.000 (04-) Schema elettrico Fiat Idea 1.3 JTD 16V Motore Diesel 188 A 9.000 (04-) 1 Fiat Idea 1.3 JTD 16V Motore Diesel

Dettagli

19 Ispezione e Manutenzione del MOVI-SWITCH

19 Ispezione e Manutenzione del MOVI-SWITCH Intervalli di ispezione e di manutenzione Ispezione e Manutenzione del MOVISWITCH Utilizzare solo parti di ricambio originali secondo la lista delle parti di ricambio valida. Attenzione pericolo di ustioni:

Dettagli

MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI. MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136

MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI. MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136 MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136 AVVERTENZE TECNICHE DI SICUREZZA SULL' ASSISTENZA MANUTENTIVA Questo Manuale d'uso

Dettagli

29 Circuiti oleodinamici fondamentali

29 Circuiti oleodinamici fondamentali 29 Circuiti oleodinamici fondamentali Fig. 1. Circuito oleodinamico: (1) motore elettrico; (2) pompa; (3) serbatoio; (4) filtro; (5) tubazione di mandata; (6) distributore; (7) cilindro; (8) tubazione

Dettagli

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2.

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2. Manuale d istruzioni 1 Sommario 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2 3 Sicurezza 2 4 Trasporto e immagazzinamento 2 4.1 Sollevamento 2 4.2 Immagazzinamento

Dettagli

e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi

e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi Elenco dei più frequenti inconvenienti di funzionamento con le loro possibili cause. Attenzione!! Proponiamo anche alcuni possibili interventi:

Dettagli

ML94 EP / E2R. Riduttore di Pressione Elettronico GPL MANUALE DI REVISIONE. MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 1 / 21

ML94 EP / E2R. Riduttore di Pressione Elettronico GPL MANUALE DI REVISIONE. MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 1 / 21 ML94 EP / E2R Riduttore di Pressione Elettronico GPL IT MANUALE DI REVISIONE MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 1 / 21 NOTE MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 2 /

Dettagli

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Radiatore Scaldasalviette elettrico. Lo scaldasalviette elettrico deve essere installato da un elettricista professionale o tecnico qualificato

Dettagli

Descrizione. Caratteristiche tecniche

Descrizione. Caratteristiche tecniche brevettato Descrizione La CMO è un dispositivo atto a garantire la protezione di persone/cose da urti provocati da organi meccanici in movimento quali cancelli o porte a chiusura automatica. L ostacolo

Dettagli

CASSANI 40 CV - Anno 1927. Articolo del Dott.Ing. Giorgio BENVENUTO

CASSANI 40 CV - Anno 1927. Articolo del Dott.Ing. Giorgio BENVENUTO CASSANI 40 CV - Anno 1927 Articolo del Dott.Ing. Giorgio BENVENUTO Progettato, brevettato e costruito, nel 1927, dai F.lli CASSANI, Francesco ed Eugenio, nella propria officina di Treviglio che, già all

Dettagli

MANUALE UTENTE. Analyser v2 Banco flussaggio Turbocompressori

MANUALE UTENTE. Analyser v2 Banco flussaggio Turbocompressori MANUALE UTENTE Analyser v2 Banco flussaggio Turbocompressori VISIONE ARTIFICIALE PER LA REGOLAZIONE DELL ATTUATORE PNEUMATICO DESIGN ERGONOMICO E INNOVATIVO INTERFACCIA SEMPLICE E INTUITIVA SPURGO AUTOMATICO

Dettagli

Istruzioni di montaggio accensione a rotore interno Stage6 Piaggio & Minarelli

Istruzioni di montaggio accensione a rotore interno Stage6 Piaggio & Minarelli Istruzioni di montaggio accensione a rotore interno Stage6 Piaggio & Minarelli Le figure 1 e 1.1. mostrano i componenti contenuti nella confezione. Il piattello di appesantimento non è fornito in dotazione,

Dettagli

SERVICE MANUAL CYLINDRA

SERVICE MANUAL CYLINDRA SERVICE MANUAL CYLINDRA Tutte le parti incluse nel presente documento sono di proprietà della FABER S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questo documento e le informazioni in esso contenute, sono fornite

Dettagli

Via Generale Enrico Reginato 5, 31100 Treviso ( Italia ) - P. IVA: IT03157040241 info@prince-gpl.it - www.prince-gpl.it

Via Generale Enrico Reginato 5, 31100 Treviso ( Italia ) - P. IVA: IT03157040241 info@prince-gpl.it - www.prince-gpl.it LA DITTA PRINS AUTOGASSYSTEMEN B.V. VIENE RAPPRESENTATA IN ITALIA DALL IMPORTATORE ESCLUSIVO: GPL Doctor Italia srl Generale Il VSI della PRINS AUTOGASSYSTEMEN b.v. è un sistema ad iniezione gassosa sequenziale

Dettagli