LA PSICOLOGIA NELLA RETE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA PSICOLOGIA NELLA RETE"

Transcript

1 Parte V LA PSICOLOGIA NELLA RETE UNO SGUARDO AL PRESENTE E ALCUNI SQUARCI DI FUTURO Giovambattista Presti, Paolo Moderato L evoluzione che ha subìto il mondo occidentale nell ultimo scorcio di secolo è stata in parte guidata dal ruolo di primo piano rivestito dall informazione e dalla comunicazione. La domanda e l offerta di informazione sono cresciute esponenzialmente con le necessità dell individuo che lavora, che studia, che vive nel suo ambiente domestico, e con la nascita e la diversificazione di strumenti di comunicazione sempre più sofisticati, ma di facile utilizzo. Fino a un decennio fa, la velocità di diffusione delle notizie, per lo meno quelle di carattere scientifico, attraverso la stampa (libri o riviste) era accettabile per il ritmo che caratterizzava l evoluzione della nostra società. La scala mondiale che ha assunto la ricerca e le mutate esigenze di acquisizione degli obiettivi in tempi sempre più ristretti richiedono l accesso in tempo reale a risorse più ampie e diffuse. Tali risorse devono essere caratterizzate da accesso facilitato e distribuito e, idealmente, dovrebbero essere collegate ad altre fonti di informazione. La tecnologia alla base di Internet è in grado di soddisfare questa esigenza e potrebbe rivelarsi la più adatta a sostenere ulteriori sviluppi futuri, per il momento soltanto intuibili. Internet, qualunque sia lo scenario che ci attende, apocalittico o paradisiaco a seconda dell animo del profeta di turno, rappresenta un nuovo canale di comunicazione con cui fare prima o poi i conti. A questo sistema di trasmissione dell informazione gli psicologi non possono rimanere estranei per diversi motivi. Cerchiamo di scoprirne alcuni. CHE COS È INTERNET Internet è una rete di computer. La definizione è semplice ma ambigua, per non dire priva di alcun significato. Se volessimo saperne di più, scopriremmo che è, in realtà, una rete che collega fra loro migliaia di altre reti (da cui il nome interconnected-networks, reti interconnesse) che hanno adottato le medesime modalità di trasmissione di dati, il protocollo TCP/IP. Internet mette a disposizione degli utenti corsie autostradali (la metafora delle autostrade dell informazione è ormai d uso comune) che, tramite svincoli (i nodi), si connettono ad altre autostrade o a stra-

2 2 de nazionali, provinciali, comunali. Le autostrade prendono, in gergo tecnico, il nome di backbone (dorsale) e collegano tra di loro reti locali, regionali, nazionali. Per collegare le varie reti, Internet utilizza i mezzi più eterogenei per la trasmissione dei dati: cavi telefonici, fibre ottiche, satelliti, ripetitori a microonde. Dalle reti locali i dati vengono trasmessi tramite connessioni ad alta velocità su linee internazionali e transoceaniche. Internet rappresenta l insieme di questi collegamenti e non ha, pertanto, una struttura centralizzata. Questi milioni di interconnessioni e i computer da esse collegati formano un entità astratta che a molti piace chiamare cyberspazio, un luogo che in realtà non esiste (per questo definito virtuale), che è formato dall insieme di informazioni e risorse accessibili tramite Rete, altro termine per indicare Internet. Internet veicola informazione in vari formati (testo, suono, immagini) e ne consente la trasmissione bidirezionale fra individui, aziende, centri di ricerca sparsi in tutto il mondo. Le sue modalità operative rendono possibile la condivisione di risorse e l offerta di servizi con caratteristiche diverse da quelli forniti attraverso i tradizionali mezzi di comunicazione. L utilizzo di programmi browser di facile impiego, soprattutto per un utente neofita, ha consentito di accedere in maniera semplificata alle risorse della Rete, facendo uscire il sistema dai circoli accademici e aprendolo di fatto all utenza generale. Anche in Italia, a ruota di ciò che sta avvenendo negli altri Paesi più industrializzati, si sta assistendo a una fase di evoluzione della Rete: dall uso accademico, transitando da quello per diletto di una vasta fascia d utenza, si sta passando a un uso che potremmo definire professionale. La diffusione dell uso di Internet nel nostro Paese è stata stimolata anche da campagne pubblicitarie curate dalla Presidenza del Consiglio, non esenti da uno strascico consistente di polemiche 1. Alla diffusione della rete Internet in Italia hanno contribuito in questi ultimi anni anche diverse iniziative editoriali, fra cui inserti dedicati nei principali quotidiani, i progetti del Ministero dell Istruzione per la diffusione dell informatizzazione nelle scuole e, non ultimi e forse decisivi, i provider nazionali che offrono abbonamenti gratuiti alla rete. Inoltre, quasi tutti i computer che oggi vengono venduti hanno già il modem in dotazione e un abbonamento Internet pre-installato. Le cifre della diffusione della connettività in Italia sono le più disparate, e il numero stimato di utenti agli inizi del 2000 variava dai 2 ai 9 milioni, in funzione delle statistiche e degli scopi di chi ha condotto le ricerche, ma il fattore di penetrazione rimane comunque fra i livelli più bassi in Europa e il più basso in assoluto fra i paesi del G Nell ottobre del 1999 e nel gennaio 2000, lo slogan della campagna lanciata dal Governo invitava gli italiani, senza mezzi termini, a non fare la parte dello scemo nel villaggio globale delle telecomunicazioni. 2 Chi fosse interessato alle statistiche di utilizzo di Internet può consultare i seguenti siti: Matrix Information and Directory Services, Inc. (MIDS): Network Wizards Internet Domain Survey: RIPE NCC (Regional Internet Registry for Europe): Informazioni sulla Registration Authority italiana: Per i dati italiani si possono consultare le rilevazioni della società Between (http://www.quadrante.net/between/), dell Osservatorio Internet dell Università Bocconi (http://www.sda.unibocconi.it/oii/) o la e-zine Il mercante in rete curata da Giancarlo Livraghi (http://www.gandalf.it/mercante/home.htm).

3 La psicologia nella Rete: uno sguardo al presente e alcuni squarci di futuro 3 Stimolati dall esempio che proviene da oltreoceano e da alcune realtà europee, le aziende italiane ma anche i privati progettano di utilizzare Internet per scambiare e reperire informazioni, attivare nuovi canali di comunicazione verso la società, utilizzare la tecnologia sviluppata per i propri sistemi informativi interni. Internet offre queste possibilità poiché ingloba, in un unico sistema, servizi di comunicazione, elaborazione e fruizione di dati. Internet sta promuovendo un integrazione della conoscenza che potrebbe influenzare lo sviluppo della scienza stessa. Per esempio, il Medical Matrix Index 3, indirizzario curato dall American Medical Association, ha decuplicato i suoi contenuti nel primo anno di vita fornendo elenchi di banche dati di fisiologia, patologia, farmacologia, dei journals più autorevoli in ambito biomedico e delle newsietters, delle facoltà di medicina e delle istituzioni sanitarie internazionali e nazionali. Inoltre, tramite Rete è possibile accedere a software per la pratica clinica (dalla gestione del paziente, alla diagnosi guidata da sistemi esperti, a corsi di aggiornamento su vari argomenti), ai gruppi di discussione (newsgroup), alle mailing-list, a informazioni su patologie o su farmaci. Lo stesso è avvenuto per la Psicologia. Sulla Rete esistono risorse gestite da università, istituzioni pubbliche o private e singoli professionisti, orientate a fornire servizi di informazione o di tipo professionale. Tipi di risorse Riassumere i tipi di risorse e il loro funzionamento richiede uno spazio maggiore che va oltre gli scopi di questo capitolo; rimandiamo quindi il lettore che volesse approfondire gli aspetti più tecnici della Rete, alle pubblicazioni che trova oggi in gran numero in libreria 4. Descriveremo pertanto brevemente quelle principali, in modo da fornire alcuni elementi essenziali per orientarsi in questo nuovo sistema di comunicazione e per familiarizzare con il gergo tecnico. Il primo passo per navigare nel cyberspazio e comprendere le opportunità che esso offre allo psicologo è quello di collegarsi a Internet con il proprio computer, tramite un modem connesso alla linea telefonica, dopo aver contratto un abbonamento con un fornitore di servizi di connessione (altrimenti detto provider). Si tratta di società che consentono di entrare in Internet tramite i computer che mettono a disposizione dell utenza: all altro capo del filo telefonico vi è un computer che fa da ponte tra quello dell utente e la Rete e, alla ricezione della chiamata, connette l utente a Internet. Con l abbonamento si paga questo servizio Si rimanda il lettore ai manuali di riferimento dei rispettivi programmi o ad alcune pubblicazioni divulgative tra le quali si possono citare: Viscardi (2000), Comi (2000) e Palla (2000). 5 Per un elenco degli Internet provider che in Italia offrono abbonamenti gratuiti si può consultare Il termine gratuito non deve trarre in inganno. In realtà, l abbonamento si paga attraverso la connessione telefonica, poiché il provider condivide i ricavi della compagnia telefonica attraverso cui ci si connette. La rivista Internos ha pubblicato alcuni articoli sugli aspetti legali e le implicazioni delle connessioni gratuite consultabili all indirizzo

4 4 La posta elettronica è, senza alcun dubbio, la risorsa più importante di Internet e permette agli utenti della Rete di comunicare fra di loro. Con la posta elettronica è possibile contattare ogni utente su Internet e sulle reti private a essa collegate, a patto che egli abbia un account, sia cioè identificato da un indirizzo. È possibile spedire e ricevere documenti, immagini, suoni, programmi in maniera rapida (un messaggio dall Italia agli Stati Uniti può impiegare meno di un minuto) ed economica. Un messaggio può essere trasmesso a un singolo utente o a un gruppo e si trova già in formato elettronico adatto a essere manipolato con l ausilio del computer. Mailing-list La posta elettronica permette a gruppi di persone di mantenersi in contatto, scambiare opinioni e ricevere informazioni nello stesso momento, pur essendo distanti varie centinaia o migliaia di chilometri fra di loro. Uno degli strumenti che Internet mette a disposizione di gruppi di persone con i medesimi interessi è la mailing-list. Il sistema funziona in maniera molto semplice. Su un server (che prende il nome di listserver) della rete viene installato un programma che ha in memoria una lista di distribuzione in cui sono riportati gli indirizzi di posta elettronica degli abbonati e spedisce loro i messaggi che vengono indirizzati alla lista. I tre programmi server più noti per per la gestione delle liste sono LISTSERV, Listproc e Majordomo. Le mailing-list sono molto diffuse su Internet, perché consentono di mantenere i contatti con interi gruppi di persone, senza necessariamente dover indirizzare il messaggio a ciascuno di essi. Vi sono oltre decine di migliaia di liste su Internet, alcune esclusivamente italiane, altre internazionali e molte mailing-list per psicologi. Oggi, esistono strumenti che permettono a ogni utente di Internet che non ha accesso a un server di organizzare gruppi di discussione. Molte aziende offrono questo servizio 6 apparentemente in modo gratuito ma, in realtà, sfruttano i messaggi della lista per inviare pubblicità in calce al testo o la pongono sulle pagine web di accesso agli archivi. Se non si è contrari a questa pratica, l uso di questi strumenti è semplice e alcuni di essi offrono diverse e utili opzioni per la gestione della lista e del gruppo di abbonati. CoolList 7 è stato uno dei primi siti web a offrire servizi gratuiti. Dal momento che si tratta di uno strumento pubblico, i gestori di CoolList hanno posto particolare attenzione a frenare le pratiche di coloro che avrebbero potuto servirsi delle loro liste per attività di spamming, con la presenza di particolari filtri installati sul server e un servizio basato sulla segnalazione degli utenti. Altri siti sono ListBot 8, che appartiene al circuito dei siti web della Microsoft (e non offre servizio antispamming), ONEList 9, azienda che nonostante la fusione con egroups continua a mante- 6 Per un elenco dei servizi disponibili vedi

5 nere la propria identità, e Topica 10, che incorpora il data base di Listz 11 per la ricerca delle mailing-list attive. Chi, invece, non volesse contaminare la propria lista con messaggi pubblicitari può utilizzare i servizi via web a pagamento 12, come quelli di BigList 13, di th inglist.net 14 e di TalkList 15. Newsgroup e IRC La psicologia nella Rete: uno sguardo al presente e alcuni squarci di futuro 5 Su Internet vi è un altro sistema per organizzare un gruppo di discussione: il newsgroup, una sorta di bacheca elettronica dove è possibile affiggere e leggere messaggi, porre domande e fornire o ottenere risposte. Come nel caso delle mailing-list, esistono migliaia di gruppi di discussione su Internet, in pratica uno per ogni possibile argomento che possa interessare i milioni di utenti della Rete. Attraverso le mailinglist, la posta elettronica e i newsgroup, Internet consente di scambiare informazioni, idee, opinioni: in una parola, offre la possibilità di comunicare. Questo tipo di interazione risente di alcuni limiti legati ai tempi di lettura e di invio dei messaggi e non permette il dialogo in tempo reale. Questo è invece possibile con l lnternet Relay Chat (IRC), che consente a gruppi di persone di conversare contemporaneamente, come se si stesse partecipando a una tavola rotonda. Non si potrà sentire la voce dei partecipanti, ma i loro messaggi appariranno in forma di testo sullo schermo del computer, che mostrerà all utente ciò che i partecipanti alla conversazione stanno dicendo in quel momento. Per superare i limiti video-audio, sono oggi disponibili programmi che consentono, a basso costo, di interconnettersi con uno o più utenti attraverso microfoni e webcam. La qualità non è elevata, ma il compromesso è decisamente accettabile se paragonato ai costi affrontati. La creazione di un newsgroup è un processo piuttosto complesso 16. In alternativa ai newsgroup, diversi provider di servizi offrono l opportunità di gestire gruppi di interesse attraverso il web. Ne prendiamo in considerazione tre: Yahoo!Clubs 17, ecircles 18 ed egroups 19, ma ne esistono decine di altri, perché sembrano essere i più List-business.com (http://list-business.com/index.shtml) riporta un elenco e le tariffe delle aziende Il processo inizia con un invito al dibattito per la creazione di un nuovo newsgroup, con la scelta di un comitato e degli eventuali futuri moderatori del gruppo. Per un periodo di 30 giorni il dibattito verte sulle modalità di organizzazione e sulle finalità del nuovo newsgroup. Se viene raggiunto un accordo unanime, la creazione del nuovo gruppo viene messa ai voti con un invito su news.announce.newgroups e su ogni altro gruppo coinvolto nella discussione, che renda note anche le formalità per la votazione. La votazione dura circa un mese. Alla fine, se il numero dei si è superiore a quello dei no di almeno 100 voti e i si sono almeno i 2/3 della somma totale dei voti, il gruppo viene creato. In genere, questa procedura non garantisce la formazione di un gruppo di discussione e molte gerarchie hanno regole ben precise per la formazione dei sottogruppi. Questo è il motivo per cui molti gruppi di discussione in ambito scientifico si trovano anche sotto la gerarchia alt. dove la creazione di un gruppo risulta meno difficoltosa

6 6 completi come offerta di strumenti per la gestione del gruppo e rispettano una rigida politica antispamming. Yahoo!Clubs è frutto della perenne ricerca di innovazione ed espansione dei servizi offerti dal più vecchio e importante motore di ricerca. Dati il respiro internazionale e la visibilità assicurata dalla presenza su Yahoo!, risulta particolarmente adatto a chi volesse creare un gruppo di discussione aperto anche al contributo di residenti in paesi diversi dall Italia. ecircles ha una interfaccia e uno spirito che lo rende più adatto all ambiente familiare o al gruppo di amici. egroups è un servizio dalle caratteristiche professionali, adatto anche a sviluppare schemi di collaborazione a distanza e che si presenta anche in versione italiana 20, particolare da non trascurare. Telnet Uno dei primi servizi messi a disposizione degli utenti della Rete è stato quello che consente di collegarsi a un computer remoto in emulazione di terminale, e che viene chiamato Telnet. Una volta stabilito il collegamento, il nostro computer diventa locale, quello a cui ci si è collegati viene definito remoto. Un computer in Internet, tramite Telnet, può diventare terminale di un qualunque computer della rete. Benché alcuni servizi di Internet, soprattutto il World Wide Web, abbiano soppiantato Telnet per popolarità, facilità d uso e numero di risorse disponibili, vi sono tuttavia archivi che sono accessibili solo tramite questa modalità di collegamento: un tipico esempio è rappresentato dalle biblioteche. In Italia, sono presenti decine di biblioteche a cui ci si collega attraverso questo sistema. Una di queste è quella dell Accademia della Crusca 21. Tramite Telnet ci si può collegare e giocare ai Multi User Dungeon (MUD) e ai MUD Object Oriented (MOO), giochi di ruolo in ambiente fantastico in cui si interagisce con altri utenti-personaggi sparsi per il mondo. Rispetto ai MUD, i MOO sono giochi meno competitivi, in genere senza combattimento, in cui le principali attività sono dirette all esplorazione del mondo fantastico e all interazione con le strutture e con gli altri giocatori. Per gli psicologi, i MUD rappresentano una delle espressioni di interazione sociale sulla Rete degne di particolare attenzione. L interesse deriva non tanto dal gioco in se stesso (tranne che per gli appassionati del gioco di ruolo), quanto dalla spinta all evoluzione grafica e a quella delle capacità di interazione che programmi come i MUD e i MOO stanno generando fra gli sviluppatori di software per Internet e che porteranno, in un futuro ormai molto prossimo, a trasformarli in un vero e proprio ambiente interattivo multifunzione. Gopher Il Gopher è la risorsa che ha aperto, almeno concettualmente se non anche praticamente, la strada alla navigazione nello spazio di Internet verso la rivoluzione del protocollo http e del WWW, e che ha offerto la possibilità di accedere alle risorse telnet://

7 della Rete in modo semplice e intuitivo. Questo servizio si presenta con una struttura a menu, che permette di scegliere l informazione desiderata. Ogni volta che effettuiamo la selezione, il Gopher si incarica di eseguire la nostra richiesta. Per esempio, se abbiamo selezionato un testo dal nostro menu, il client Gopher si incarica di localizzare il file, dovunque esso si trovi sulla Rete, e di mostrarcelo a video. Alcune voci danno accesso ad altri menu, in una sorta di struttura gerarchica che ci permette di localizzare la risorsa che desideriamo con un semplice click del mouse. La potenza di questo sistema risiede nel fatto che ciò che viene presentato sullo schermo, come voci del menu, può essere localizzato in qualsiasi punto della Rete ed è il sistema Gopher che si incarica delle operazioni necessarie ad assolvere al compito che avete richiesto. Il sistema gerarchico dei menu Gopher è organizzato sul modello di tanti sistemi operativi per personal computer, cosicché l utente si ritrova in un ambiente familiare che gli facilita la navigazione fra le risorse. Infatti, basta fare un doppio click sulla voce desiderata per accedere al file o alla voce successiva dell indice. Non è necessario che la voce dell indice o il documento a cui si accede sia visualizzato sul server a cui si è collegati; il servizio è costruito in maniera tale che è possibile accedere ai suoi contenuti partendo da un punto qualsiasi dell universo Gopher. Per iniziare la navigazione nello spazio Gopher è perciò sufficiente indirizzare il nostro client verso un server Gopher. Lo sviluppo di strumenti alternativi al PC per accedere a Internet, come cellulari e agende elettroniche (Personal Digital Assistant o PDA) che, almeno per il momento, non sono adatti alla navigazione basata su interfaccia grafica, come quella del WWW ha fatto tornare di moda alcuni sistemi di distribuzione delle informazioni che erano stati travolti dall ondata del successo della ragnatela ipertestuale mondiale del World Wide Web. World Wide Web La psicologia nella Rete: uno sguardo al presente e alcuni squarci di futuro 7 Non c è comunque alcun dubbio che la diffusione dell uso di Internet, al di fuori dei canali accademici e di ricerca fino a quelli professionale e domestico, sia dovuta allo sviluppo del World Wide Web (più comunemente noto con i suoi acronimi WWW o W3). La facilità d uso dei programmi client per questo servizio, la possibilità di accedere a informazioni con il semplice click del mouse navigando nel loro oceano, la capacità di presentazione multimediale (immagini fisse e in movimento, testo, suoni) e le recenti estensioni con linguaggi di programmazione le cui potenzialità non sono state completamente sviluppate, rendono la tecnologia su cui si basa il WWW molto interessante e appetibile sia per Internet sia per le nascenti Intranet, le reti interne r aziendali basate sul protocollo di comunicazione TCP/IP. Il WWW è basato sull idea di ipertesto. Con questo termine si indica un testo in cui l informazione è organizzata in modo che i contenuti e gli argomenti siano collegati da puntatori che rimandano ad altre parti del testo per associazione, contrasto, definizioni, esempi; in realtà, qualsiasi tipo di relazione può essere utilizzato per collegare due parti di un testo. Nel WWW i collegamenti non rimandano semplicemente ad altri testi, ma possono rimandare a immagini, risorse, suoni, servizi, file e quant altro possa essere reperito su Internet, formando un immensa ragnatela (il Web, appunto).

8 8 Browser Il programma utilizzato dall utente per accedere al www prende il nome generico di browser 22 (visualizzatore), che costituisce la finestra attraverso cui egli usufruisce di contenuti del Web (la ragnatela). I più noti e duttili sono Netscape Communicator e Internet Explorer, ma ne esistono molti altri. Dal punto di vista del sistema, ogni elemento che compone il suo universo può essere distinto in pagine o collegamenti (link). La funzione del browser è quella di leggere le pagine e di collegarvi a qualsiasi risorsa sia stata scelta su quella pagina. Il browser mantiene la memoria della pagina cui ci si è collegati e i collegamenti che a esse si riferiscono appaiono in colore; in tal modo, l utente ha un punto di riferimento ed evita di brancolare nella Rete, rischiando di entrare in un circolo vizioso ALCUNE FONTI 23 È un compito che oltrepassa gli obiettivi di questo lavoro fornire un elenco esaustivo delle risorse in Psicologia presenti su Internet. Quello che segue ha lo scopo di stimolare la curiosità del lettore e offrire allo psicologo che ha accesso alla Rete punti di partenza per approfondire alcuni argomenti trattati in questo volume e illustrare implicitamente, con una veloce carrellata, la tipologia di risorse presenti su Internet. Per un elenco più approfondito, il lettore può fare riferimento al volume Lo psicologo nella Rete (Presti, 2001). Indici generali delle risorse Navigare sul Web è abbastanza facile, se si conosce dove approdare. Tuttavia, il decentramento e la distribuzione dell informazione sui milioni di server che formano la ragnatela del WWW diventano aspetti negativi per l utente che ha bisogno di un informazione e non sa dove reperirla. Non esiste un ordine per le pagine pubblicate sul WWW: quando ci troviamo davanti allo schermo del nostro browser aperto sulla connessione Internet siamo nelle stesse condizioni di un grande mercato all aperto, in cui gli articoli sono messi alla rinfusa sulle bancarelle e sta alla pazienza dell acquirente e al suo fiuto trovare quello che gli interessa. Nonostante la cura che mettiamo nel tenere traccia delle nostre navigazioni e nel recuperare gli indirizzi di siti e risorse varie, il Web è così vasto che ciò che cerchiamo potrebbe rimanere eluso. Per ovviare a questo limite siamo aiutati dai motori di ricerca e dagli archivi indicizzati per parole chiave. Esiste una sottile differenza fra motori di ricer- 22 Il verbo to browse significa letteralmente: sfogliare, curiosare, ricercare tra le pagine di un libro. La metafora utilizzata da chi ha progettato il sistema è appunto quella del libro ipertestuale le cui pagine vengono sfogliate e i cui contenuti vengono visualizzati servendosi di un browser. 23 Benché sia stata posta la massima cura nel riportare gli indirizzi (URL), dato il carattere estremamente dinamico della Rete, alcuni di essi potrebbero non essere più attivi o essere stati nel frattempo modificati. È buona norma di netiquette mantenere per un certo periodo di tempo collegamenti e rimandi ai nuovi siti o indirizzi ai quali, eventualmente, il lettore potrebbe fare riferimento.

9 La psicologia nella Rete: uno sguardo al presente e alcuni squarci di futuro 9 ca e indici: nel primo caso si tratta di archivi che contengono, in parte o integralmente, le pagine di un sito. Inoltre, i motori di ricerca si servono di un software (il cosiddetto spider) 24 che raccoglie e archivia, per ogni pagina del WWW che legge, il testo, i collegamenti cui fa riferimento e informazioni sulle immagini che la pagina contiene. Gli indici, come Yahoo! o Netscape Open Directory, sono elenchi di siti classificati manualmente, suddivisi per argomento e che schedano solo i siti a essi segnalati. I risultati, alla richiesta dell utente, sono presentati come un elenco di collegamenti riportati su una o più pagine per ordine di rilevanza (valore attribuito all importanza che il termine utilizzato per la ricerca assume all interno del documento suggerito). La ricerca sui motori avviene con modalità free-text, cioè vengono portate all attenzione dell utente tutte quelle pagine (attenzione, non i siti!) che contengono la parola, e non concetti (come sono invece le parole chiave ) o l espressione ricercate; come conseguenza dell automazione nell archiviazione delle pagine, i siti vengono giudicati con parametri che possono essere diversi da quelli dell utente e, pertanto, i risultati ottenuti non sono sempre rilevanti ai fini della ricerca effettuata. Così, per esempio, se stiamo cercando siti che trattino di memoria, utilizzando questo termine verranno mostrati a video gli indirizzi di quelle pagine che hanno nel proprio testo la parola memoria, ma non quelli che hanno solo i termini memorizzare, processazione dell informazione o apprendimento. Sugli indici, i siti (non le pagine!) sono suddivisi sulla base della loro tipologia, per cui l utente è facilitato nell individuare quelli più attinenti all argomento cui è interessato. Non esiste il motore di ricerca che sia, in assoluto, il migliore. La struttura stessa della Internet, i suoi diversi servizi, rendono al momento impossibile l impresa che punti a un motore esaustivo, di facile utilizzo e che ci faccia rintracciare proprio quella informazione che si stava cercando. Per avere successo nella ricerca di un informazione occorre combinare strategia e fiuto, magari dipanando pazientemente il filo della matassa, seguendo una traccia che, da sito a sito, vi faccia raggiungere ciò che cercate 25. Fra quelli maggiormente articolati e funzionali vi segnaliamo: 24 Ciascun motore di ricerca ha, generalmente, due tipi di spider: gli instant spider, programmi che compiono la prima visita al momento dell indicizzazione, e il regular spider, software che rilegge con periodicità la pagina web per registrare eventuali modifiche o eliminare dall archivio pagine non più esistenti. Ognuno di questi software funziona come un vero e proprio robot, tanto che si è soliti personificarlo battezzandolo con un nome. Quelli dei principali motori di ricerca sono: Altavista - Scooter, Mercator Excite - ArchitextSpider Hotbot - Slurp Infoseek - Infoseek Sidewinder, Mozilla, Ultraseek Lycos - T-Rex 25 Per perfezionare il vostro stile di ricerca potrete trovare utili consigli, in italiano, nei siti: Motoridiricerca.it (http://www.motoridiricerca.it/suggeri.htm) oppure leggere la guida How to Search the World Wide Web:A Tutorial for Beginners and Non-Experts (http:// /midlib/tutor.htm).

10 10 Yahoo! 26 Altavista 27 Google 28 Lycos 29 Northern light 30 e gli italiani Virgilio 31 Arianna 32 Katalogo 33 Indici delle risorse in psicologia Alcune risorse su Internet sono state create per fornire assistenza a chi voglia concentrare i suoi interessi solo nell area della psicologia e che indicizzano in Rete ciò che è possibile reperire in questo ambito. Esistono perciò siti che indicizzano tutto ciò (o quasi) che può essere reperito attraverso la rete come: APA PsychCrawler Search Engine 34 (motore di ricerca creato dall American Psychological Association [APA]). Online Dictionary of Mental Health 35 (curato dal Centre for Psychotherapeutic Studies della Medical School of the University of Sheffield, in cui vengono presentate informazioni su argomenti, teorie, autori, disturbi in psicologia clinica. Inoltre, vi sono collegamenti a testi, articoli di ricerca e clinici, archivi e fonti di informazione su psicofarmaci). Neuroscience on the Internet 36 (motore di ricerca dedicato esclusivamente alle risorse relative all area delle neuroscienze, è membro del Medical Education Ring e offre due modalità di ricerca: per argomento e per testo libero). Psychological Science on the Net 37 (con oltre 9000 siti elencati, si autoproclama il sito di psicologia più completo della Rete. A disposizione dell utente vi è anche software che consente di interrogare, contemporaneamente o singolarmente, molti altri siti dedicati alla psicologia per ricercare documenti in essi contenuti). Psychology Web Resources 38 (curato dal Dipartimento di Psicologia della Northeastern University, contiene migliaia di indirizzi suddivisi per argomento)

11 La psicologia nella Rete: uno sguardo al presente e alcuni squarci di futuro 11 Psycref 39 (ospitato dal server del LeMoyne College s Psychology Department, è uno degli indici più completi e premiati in psicologia. È suddiviso in tre sezioni: Risorse in psicologia generale, Risorse per l insegnamento, Risorse per gli studenti). Psycsite 40 (mantenuto da Ken Stange della Nipissing University, costituisce un buon trampolino di lancio per le risorse in psicologia della Rete). Associazioni scientifiche on-line Diverse sono le associazioni scientifiche, nazionali e internazionali, che hanno istituito una presenza on-line e attraverso Internet offrono servizi non solo ai propri iscritti ma anche a tutti gli utenti di Internet. Alcuni siti sono riservati solo a chi ha preventivamente richiesto l iscrizione producendo un attestato di formazione professionale. Elenchi di link a questi siti sono a disposizione presso l Università di Waterloo (Resource list of Scholarly Societies in Psychology) 41 l Università di Stanford (Cognitive and Psychological Societies & Conferences) 42 e la Carnegie-Mellon University (Neuroscience Societies) 43. Come è accaduto per le associazioni internazionali, anche alcune associazioni scientifiche italiane hanno aperto un sito Internet attraverso cui offrono servizi a soci e non soci: AIAMC Associazione Italiana Analisi e Modificazione del Comportamento 44 ; A.I.P. Associazione Italiana di Psicologia 45 ; Associazione Unitaria Psicologi Italiani 46 ; A.I.P. e F. Associazione Italiana Psicanalisi e Famiglia 47 ; Associazione Internazionale di Ontopsicologia 48 ; Società Psicoanalitica Italiana 49. L Ordine Nazionale degli Psicologi 50 ha un proprio sito attraverso cui offre informazioni sulla professione a tutti gli iscritti. Presso lo stesso sito vi sono due risorse che il professionista troverà certamente utili nell esercizio della professione: la psicologia in Europa 51 e Ordine Nazionale Psicologi leggi e normative 52. Gli aspetti legislativi della professione, assieme a bandi di concorso, vengono esaminati anche in Psicologia in Italia Legislazione, Bandi, Concorsi 53 e presso la pagina dedicata alla legislazione per lo psicologo della SIPSOT

12 12 Istituti e Dipartimenti di Psicologia In virtù della storia di Internet, non c è da stupirsi se la maggior parte delle risorse si trova localizzata sul suolo americano, nei server dei campus universitari. Ciò vale anche per le risorse in psicologia, che si presentano particolarmente ricche di informazioni e di approfondimenti nelle varie branche di questa disciplina. Le Università statunitensi forniscono informazioni su corsi di laurea e borse di studio, e offrono continui aggiornamenti sulle ricerche in corso. Fra i diversi elenchi, i più esaustivi sono quelli pubblicati presso il sito Web del Dipartimento di Psicologia dell Università di Hanover, suddivisi per ordine alfabetico 55 e per localizzazione geografica 56, non limitati peraltro solo alle università statunitensi, presso quello del Social Psychology Network 57, che riporta i dipartimenti sulla base di criteri di qualità definiti da una ricerca dell American Psychological Society e, infine, quello internazionale del Psych Web 58 che raccoglie un migliaio di indirizzi. Anche le Università italiane, al pari di quelle estere, forniscono, con gradi variabili di approfondimento, informazioni su corsi di laurea in psicologia, sulle ricerche in corso presso i vari Istituti e Dipartimenti e sulle risorse nazionali ed estere. Con la diffusione degli abbonamenti alla Internet, soprattutto fra i giovani studenti, le Università italiane hanno ampliato l offerta di servizi attraverso la grande Rete e molti siti Web sono stati realizzati e curati dalle Facoltà, dai Corsi di Laurea, dai diversi Dipartimenti e Istituti. Un elenco continuamente aggiornato di siti universitari italiani si può reperire presso il Web del Dipartimento di Psicologia dell Università di Bologna 59. Riviste II panorama attuale dell editoria scientifica su Rete pubblica è tipico di un sistema in divenire al quale i mondi accademico (almeno in discipline come la psicologia) ed editoriale cominciano a interessarsi solo adesso e le cui regole, come è stato sottolineato, devono ancora essere concordate. Ciononostante sono stati realizzati, da vari editori, siti dedicati a tutte le principali riviste scientifiche in psicologia. Come c è da attendersi, il tipo di informazione che l utente può trovare in ciascun sito dipende dagli investimenti che ciascun editore ha voluto fare in questo settore. Perciò, esistono siti che riportano semplicemente gli indici delle riviste e altri, più organizzati, che offrono opzioni avanzate di ricerca nel database della rivista, con creazione di elenchi bibliografici cui vengono collegati gli abstract dei singoli articoli. Altri siti ancora offrono la possibilità di leggere alcuni articoli in versione integrale, dopo averli memorizzati sul proprio computer per una comoda lettura off-line. Alcuni editori cercano di differenziare la rivista on-line da quella in formato cartaceo, sfruttando le diverse opzioni offerte dai due diversi media. Altri, infine, hanno intrapreso iniziative esclusivamente on-line. 55 hanover.edu/krantz/othera-z.html

13 La psicologia nella Rete: uno sguardo al presente e alcuni squarci di futuro 13 Alcuni siti mantengono elenchi aggiornati delle riviste scientifiche in psicologia e scienze correlate, che hanno un indirizzo Web, e possono costituire punti di partenza alternativi e maggiormente efficaci rispetto ai motori di ricerca generalisti. È il caso, per esempio, di Electronic Journals and Periodicals in Psychology and Related Fields 60, Electronic Journal Access (Colorado Alliance of Research Libraries) 61, Electronic journals Psychology (St. Andrews University Library) 62, World Wide Web Virtual Library (University of Florida 63, Cog&Psy Sci Journals and Magazine 64 e The Journal Locator in Psychology and the Social Sciences 65, il sito più completo per opzioni di ricerca e ampiezza dell archivio (pluripremiato e curato da Armin Günther) che conta circa 1600 testate. Mailing-list e newsgroup La posta elettronica, come abbiamo detto, permette a gruppi di persone di mantenersi in contatto per scambiare opinioni e ricevere informazioni nello stesso momento, pur essendo distanti di varie centinaia a migliaia di chilometri fra loro. Uno degli strumenti che Internet mette a disposizione di gruppi di persone (studenti, professionisti, ricercatori) con medesimi interessi, per entrare in contatto e mantenere rapporti con colleghi di tutto il mondo, è la mailing-list. Le mailing-list sono formate da elenchi di utenti collegati da un sistema automatizzato di distribuzione dei messaggi. Il sistema funziona in maniera molto semplice e, benché il software di gestione delle varie liste possa essere differente, quasi tutte hanno degli elementi in comune, soprattutto nell ambito dei comandi. Su un server (che prende il nome di listserver) collegato alla rete viene installato un programma che, avendo in memoria una lista di distribuzione in cui sono riportati gli indirizzi di posta elettronica degli abbonati, è in grado di spedire a questi ultimi tutti i messaggi che vengono indirizzati alla lista. I tre programmi server più noti, capaci di gestire le mailing list, sono LISTSERV, Listproc e Majordomo. Nonostante possano sembrare, a confronto con altri servizi disponibili, un mezzo arcaico per scambiare od ottenere informazioni, bisogna riconoscere che le mailing-list sono risorse molto utili e spesso insostituibili. Il loro successo come strumento di comunicazione dipende dalla facilità con cui è possibile mantenere i contatti con interi gruppi di persone, senza necessariamente dover indirizzare il messaggio a ognuna di esse; questa è la ragione per cui se ne contano decine di migliaia che discutono dei temi più disparati. Trovare l indirizzo e il comando per abbonarsi a una mailing list non è eccessivamente complicato. Su diversi siti Web è possibile trovare elenchi di mailing-list cui fare riferimento. Questi elenchi non sono onnicomprensivi: alcuni riportano solo i server di tipo LISTSERV, altri anche Listproc e Majordomo. Con un po di pazienza, incrociando i dati, possiamo trovare ciò che cerchia

14 14 mo. Un buon punto di partenza viene offerto dagli Indici e dai Motori di ricerca 66. Ci si può anche servire di banche dati continuamente aggiornate, anche se ovviamente non esaustive, come Liszt 67, l archivio mantenuto da Vivian Neou 68 o, per le mailing-list italiane, l archivio curato presso il Cilea da Cesare Feroldi de Rosa 69. Software Tramite Internet è possibile reperire software per PC o Mac da utilizzare nella pratica professionale o per la ricerca scientifica. I programmi spaziano dalle template per i più comuni word processor, formattate con i parametric di stampa per redigere gli articoli secondo i criteri dell American Psychological Association, ai programmi per i rating di vari strumenti psicometrici o diagnostici, ai programmi di statistica e di ausilio per le diagnosi, ai programmi di simulazione dell interazione terapista-cliente. Alcuni indici di risorse da cui partire per la ricerca di software in rete sono: Yahoo! 70, le pagine del Dipartimento di Psicologia dell Università di Stanford 71 e dell Università di Bologna 72. Chi fosse interessato a software di tipo clinico può indirizzare il proprio browser anche ai seguenti indirizzi: Computer Programs in Mental Health 73, Shrinktank 74, e Psychological Software Services 75. PER APPROFONDIRE ALCUNI DEGLI ARGOMENTI TRATTATI IN QUESTO VOLUME Molte risorse su Internet consentono di ampliare gli argomenti sviluppati nei vari capitoli di questo volume. Vi proponiamo, di seguito, un elenco ragionato di alcune fra le tante risorse disponibili su Internet, seguendo lo schema con cui sono stati sviluppati gli argomenti in questo volume. Esse possono servire da punto di partenza per ulteriori approfondimenti. Psicologia, psicologie e psicologi Il tema psicologia e scienza è fra i più spinosi. Come avrete appreso durante il corso di studi vi è chi nega la possibilità di fondare una psicologia scientifica legata alla 66 Per esempio, AltaVista (http://dir.altavista.com/computers/internet/mailing_lists.shtml) e Yahoo! (http://dir.yahoo.com/computers_and_internet/internet/mailing_lists/)

15 La psicologia nella Rete: uno sguardo al presente e alcuni squarci di futuro 15 metodologia delle scienze naturali e chi, invece, questo punto lo afferma con vigore e forza. Vi sono poi, all interno della stessa Psicologia (anche in linea con il dibattito epistemologico), posizioni diverse su quel che si deve intendere come approccio scientifico. Le risorse Internet, essendo d altra parte uno specchio del mondo esterno, non fanno che riflettere la molteplicità e contraddittorietà di queste posizioni. Il rischio, per chi volesse approfondire questi temi in vista dell esame di abilitazione all esercizio della professione, è come al solito quello di perdersi inseguendo i mille rivoli (peraltro intersecantisi) in cui si suddivide questa fiumana d informazione. A nostro giudizio però esistono alcuni buoni punti di partenza, ben costruiti, che consentono a chi volesse approfondire i temi trattati nella prima parte di questo volume, di seguire fili logici ben precisi, evitando il rischio di naufragi. Il primo di questi è Psic Site 76, dedicato esclusivamente a chi ha un interesse professionale alla psicologia, e che presenta gli argomenti in modo ben strutturato, con utili consigli per indirizzare correttamente la ricerca del link giusto. Il secondo è Psychological Sciente on the Net 77 con una sezione di tutorial 78 con link ai principali manuali on-line sulle principali tematiche affrontate dalla psicologia scientifica. Un terzo punto di partenza, anche questo strutturato secondo il metodo classico della raccolta dei link, è Methods in Behavioral Research 79, un sito di aggiornamento e approfondimento correlato all omonimo volume di Paul C. Cozby. Da questo sito è possibile navigare le risorse che trattano dei metodi della psicologia sperimentale. Spesso, capita di imbatterci in citazioni di classici volumi che hanno fatto la storia della psicologia o abbiamo la necessità di approfondire un autore, ma ci è materialmente impossibile recuperare il titolo in questione. Classics in the History of Psychology 80 ci viene in soccorso. Il sito contiene diverse centinaia di documenti e link ad altri documenti che ripercorrono le tappe fondamentali della storia della psicologia. Il primo documento pubblicato fu Psychology as the behaviorist views it (1913) di John B. Watson, seguito da Perception: An introduction to Gestalt-theorie (1935) di Kurt Koffka e dai volumi The origin and Development of Psychoanalysis (1911) di Freud e New methods for the diagnosis of the intellectual level of subnormals (1916) di Alfred Binet. Il limite del sito, come avrete capito dalla citazione dei titoli, è legato alla lingua inglese. Infine, l American Psychological Association mette pubblicamente a disposizione due interessanti sezioni del proprio portale; una è relativa alla rivista APA Monitor 81, in cui vengono trattati temi relativi alle radici scientifiche della psicologia, e una è rivolta agli studenti che vogliano intraprendere la carriera di ricercatore 82. Anche se quest ultima è fortemente orientata al mercato statunitense, come è logico aspettarsi da un associazione nazionale, rimanda a una serie di risorse interessanti che possono comunque orientare chi intenda intraprendere questa carriera o, quantomeno, voglia interessarsi a capire un po di più sulla ricerca di base e applicata

16 16 Metodologia e procedure operative in psicologia Non si può non riconoscere il contributo che la psicologia sperimentale ha da sempre dato, non solo alla comprensione dei processi di base, ma anche all avanzamento della scienza applicata, anche se fra i ricercatori di questi due settori sono spesso nate più incomprensioni che consensi. Clay Helberg ha compilato un elenco ragionato delle risorse di interesse statistico in psicologia 83. L indice comprende collegamenti a organizzazioni scientifiche, istituzioni pubbliche e gruppi di consulenza, corsi di statistica via Internet, testi di statistica, pubblicazioni, software, mailing list e newsgroup. Altri indici possono essere consultati presso The Probability Web 84, STATLinks 85 e 86. Indubbiamente, e non ce ne vogliano gli esperti delle altre discipline in psicologia, la branca clinica, assieme a quella sperimentale, è fra le più sviluppate e quella che attrae il maggior numero di studenti e professionisti. L elenco di siti dedicati alla psicologia clinica, di conseguenza, occuperebbe da solo uno spazio pari, se non superiore, a questo intero volume. Non mancano elenchi di risorse cliniche e, come per gli altri argomenti, nessuno di essi è esaustivo, per cui conviene sempre consultarne più di uno. Fra i più completi vi sono: Internet Mental Health 87, Mental Health Links and Info 88, Mental Health Net 89, Psychiatry & Psychotherapy by Corelli 90. Il Centre for Psychotherapeutic Studies della facoltà di Medicina dell Università di Sheffield 91 offre un interessante dizionario on-line di psicoterapia. Processi di base La psicologia cognitiva ha dato un enorme contributo all implementazione su una macchina di processi logici che emulino, almeno in parte, alcuni di quelli tipicamente umani. I confini fra l informatica, l elettronica, la neurologia, la biologia e la microbiologia molecolare si sono fatti oggi molto evanescenti, tanto che è difficile determinare quale disciplina influenzi maggiormente le altre. Per tentare, comunque, di mantenere l orientamento è sempre consigliabile iniziare da alcuni indici di risorse in psicologia cognitiva consultabili ai siti: Cognitive Psychology Resources on the Web via Haverford College 92, Mind/Brain Resources 93 e Cognitive Science Resources on the Internet

17 La psicologia nella Rete: uno sguardo al presente e alcuni squarci di futuro 17 Il progetto Cognitive and Psychological Sciences on the Internet dell Università di Stanford 95 offre rimandi a programmi accademici, associazioni scientifiche, conferenze e congressi, riviste, newsgroup, mailing list, editori e software. La comprensione del linguaggio naturale è una delle aree dove maggiore è stata l integrazione dei contributi di varie discipline, fra cui la psicologia, l informatica e la linguistica. Pur essendo un problema che è ancora lontano dall essere risolto, tuttavia grandi passi sono stati compiuti, specialmente nel campo del riconoscimento della voce. Fra le risorse più interessanti segnaliamo: The Computat ion and Language E-Print Archive 96, German Research Center for AI Computational Linguistics Department 97 e Unit for Computer Research on the English Language at Lancaster University 98. Data la natura multidisciplinare dello studio del linguaggio, è ovvio che le risorse della rete siano uno specchio fedele di questo complesso quadro e che risulti particolarmente difficile decidere quali risorse includere in un elenco rappresentativo di ciò che si può trovare. Ci limiteremo a segnalare alcuni indici generali: The Linguist List 99, Psycholinguistics 100, Yahoo! 101 e Open Directory 102. Il ciclo di vita I vari approcci teorici alla psicologia dello sviluppo sono ben rappresentati da diversi siti che ne illustrano gli aspetti più rilevanti, compresi quelli applicativi. In molti di essi è possibile attingere informazioni su progetti di ricerca o trovare soluzioni a problemi che quotidianamente vengono affrontati nell esercizio della professione. Classic Theories of Child Development 103 offre una panoramica delle teorie dello sviluppo infantile di Margaret Mahler, Sigmund Freud ed Erik Erikson, oltre a riportare indirizzi e informazioni su risorse presenti sul Web inerenti alla psicologia dello sviluppo in generale. Presso il sito della fondazione Archivi Jean Piaget 104 si trovano informazioni sugli archivi e sulla bibliografia di Piaget e sulle sue opere, tradotte in italiano. Diverse e numerose sono le associazioni scientifiche che si occupano di psicologia dello sviluppo e del ciclo di vita, che offrono informazioni e servizi attraverso Internet e che riportano esaustivi elenchi di link, fra cui: APA Division 7 (Developmental Psychology) 105, APA Division 20 (Adult Development and Aging) 106, American Academy

18 18 of Child and Adolescent Psychiatry 107, European Society for Developmental Psychology 108 e Society for Research in Child Development 109. All altro capo del ciclo di vita, si assiste oggi all aumento del numero di anziani che contribuiscono ad allargare le aree di intervento dello psicologo sia in ambito fisiologico sia in quello più specificamente clinico. La psicologia dell anziano sarà certamente una delle branche che potrà contribuire al miglioramento generale della qualità della vita, in virtù del progressivo aumento dell età media della popolazione occidentale. Per chi intendesse orientarsi verso questa carriera e avesse interesse ad approfondire la psicologia dell anziano, segnaliamo cinque siti che costituiscono ottimi trampolini di partenza: Geroweb 110, curato dall Istituto di Gerontologia dell Università statale del Wayne, che contiene la GeroWeb Virtual Library, i siti delle società scientifiche americane American Geriatric Society 111 e American Society on Aging 112, che indicano fonti scientifiche molto interessanti, la rivista Age and Ageing 113, i cui archivi sono pubblicamente consultabili, e infine il sito del Progetto Finalizzato Invecchiamento 114 del CNR, che contiene la produzione scientifica del progetto e i dati sulla popolazione italiana. La psicologia in azione ERIC 115 è uno dei progetti più interessanti per l uso di Internet in campo pedagogico e della psicologia dell educazione, coordinato dal Dipartimento per l Educazione statunitense. È ripartito in 16 sottoprogetti, ciascuno dedicato alla raccolta di materiale educativo in uno specifico settore e, su Internet, sono presenti i relativi archivi. Il materiale è composto da curricula e programmi didattici, bibliografie, articoli di riviste scientifiche e dati di ricerche. Il mondo del lavoro si evolve alla stessa velocità delle esigenze che la società impone e richiede continuamente progressi in ambito decisionale e organizzativo. Oggi, non si chiede semplicemente al lavoratore l esecuzione acritica di un compito, ma una partecipazione fattiva al ciclo produttivo, che si rende sempre più necessaria man mano che si assumono responsabilità di coordinamento e programmazione. Infatti, ci si aspetta che chi risiede in posizioni organizzative chiave debba essere in grado di giudicare i suoi collaboratori, le loro esigenze di training e di agire sulle corrette chiavi di motivazione. Per chi volesse iniziare a esplorare la ragnatela che collega i siti Internet dedicati alla psicologia industriale, un eccellente punto di partenza è la Industrial Psychology Resource Page 116. La conoscenza all interno di un organizzazione aziendale, il modo come preservarla e come sfruttarla, sono nodi cruciali di

19 La psicologia nella Rete: uno sguardo al presente e alcuni squarci di futuro 19 una corretta gestione manageriale. La pagina sul Design Organizational Memory 117 è un approfondito documento ipertestuale sull argomento. Il sito è collegato a una società di servizi che produce, fra l altro, software per il supporto alla pianificazione e al decision making. In un mondo sempre più orientato all uso dei computer per le applicazioni più diverse, sia in campo lavorativo sia in campo domestico e nella vita di tutti i giorni, era logico aspettarsi una vasta presenza di siti dedicati al tema dell ergonomia. La HCI Bibliography 118 è un buon punto di partenza per una ricerca sulle risorse inerenti all ergonomia e alla Human Computer Interaction presenti sul Web. Per espandere le notizie che qui possono essere consultate, ci si può rivolgere a Human Factors & Ergonomics list 119. Scott Plous, della Wesleyan University, ha fondato e dirige l archivio più vasto di risorse presenti in rete per quel che riguarda la psicologia sociale: Social Psychology Links 120. La pagina curata dal Dipartimento di Sociologia della University of Southern Indiana 121 si presenta come il classico elenco di collegamenti con risorse presenti sulla rete ma, contrariamente al sito precedentemente citato, la sua organizzazione ricalca quella di un manuale di psicologia sociale. I collegamenti ipertestuali sono suddivisi in: prospettive teoriche, aspetti sociali della costruzione dell identità personale, genesi dell identità sociale, comportamento sociale e influenze di gruppo. Molti link conducono a volumi, articoli o altre pubblicazioni reperibili on-line. È invece organizzato come un campus universitario, il Community Psychology Network 122, un sito pieno di informazioni e collegamenti ipertestuali utili a ricercatori, studenti, gruppi di ricerca per letture e approfondimenti, mailing list, associazioni, fondi di ricerca e annunci di lavoro. Metapsicologia, ovvero l arte di superare gli esami Ogni esame dovrebbe essere affrontato con rigore, serietà e metodo. Chi ha studiato psicologia conosce bene le regole naturali dell apprendimento e dovrebbe essere in grado di volgere a proprio favore ogni condizione, anche ardua, come l esame che ci si accinge a sostenere. Ma reperita iuvant, anche per il futuro professionista, ex studente. Ecco una serie di siti che possono servire per ripassare (o per apprendere) alcune tecniche di memorizzazione e alcuni trucchi per affrontare esami e situazioni potenzialmente ansiogene, provenienti per la maggior parte dal web delle università statunitensi: Learning Modalities, Styles and Strategies 123, Leraning to Learn 124, Learning to Learn Resources 125, ERIC Clearinghouse on Assessment and Evaluation 126 e Mind Tools

20 20 IL MONDO DEL LAVORO E LO PSICOLOGO NELL ERA DI INTERNET Non passa giorno che su riviste e giornali non vengano osannati i vantaggi che la diffusione capillare di una rete di interconnessioni globale può offrire a ogni persona in tutti gli angoli del globo. Per chi si accinge a entrare oggi nel mondo del lavoro, Internet è uno strumento da utilizzare e un paradigma da studiare. In quanto strumento è contemporaneamente biblioteca, telefono, lettera, laboratorio, sala convegni, ambulatorio. Come paradigma rappresenta un occasione per comprendere meglio il mondo reale e le relazioni in cui normalmente viviamo. Interessarsi a internet significa, in entrambi i casi, essere in grado di allargare i propri orizzonti professionali e la propria visione del mondo che ci circonda. La Rete è semplicemente un estensione, sia pure virtuale, del mondo, che è il punto di partenza della psicologia, come ci ricordano le parole di Köhler (Köhler, 1947, pag. 3): There seems to be a single starting point for psychology, exactly as for all the other sciences: the world as we find it, naively and uncritically. LETTURE CONSIGLIATE PER L APPPROFONDIMENTO COMI, L. (2000). Dire, fare, chattare con Internet visto da vicino. Milano: McGraw-Hill. KÖHLER, W. (1947). Gestalt Psychology. New York: Liveright. PALLA, S. (2000). Internet senza fatica. Milano: McGraw-Hill, II ed. PRESTI, G. (2001). Lo psicologo nella Rete. Internet da strumento a paradigma. Milano: McGraw-Hill. VISCARDI, R. (2000). Internet e il Web No problem. Milano: McGraw-Hill. BIBLIOGRAFIA Per la bibliografia del capitolo consulta la Bibliografia web.

Introduzione a Internet e al World Wide Web

Introduzione a Internet e al World Wide Web Introduzione a Internet e al World Wide Web Una rete è costituita da due o più computer, o altri dispositivi, collegati tra loro per comunicare l uno con l altro. La più grande rete esistente al mondo,

Dettagli

INTERNET: DEFINIZIONI Internet: E l insieme mondiale di tutte le reti di computer interconnesse mediante il protocollo TCP/IP. WWW (World Wide Web): Sinonimo di Internet, è l insieme dei server e delle

Dettagli

Obiettivi. Unità C2. Connessioni. Internet. Topologia. Tipi di collegamento

Obiettivi. Unità C2. Connessioni. Internet. Topologia. Tipi di collegamento Obiettivi Unità C2 Internet: la rete delle reti Conoscere le principali caratteristiche di Internet Conoscere le caratteristiche dei protocolli di comunicazione Saper analizzare la struttura di un URL

Dettagli

Sistemi Informativi di relazione - Internet

Sistemi Informativi di relazione - Internet Sistemi Informativi di relazione - Internet Obiettivi. Presentare i concetti base di Internet. Illustrare l evoluzione storica di Internet. Familiarizzare con gli elementi fondamentali di Internet: Il

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica CdLS in Odontoiatria e Protesi Dentarie Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo crescenzio.gallo@unifg.it Internet!2 Introduzione Internet è una rete di calcolatori che collega elaboratori situati

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

SI PUÒ USARE QUALSIASI COMPUTER?

SI PUÒ USARE QUALSIASI COMPUTER? INTERNÈTTARE 2000 il WEB, l'ipertesto globale prof. Gianfranco Rosati INTRODUZIONE. Per quasi 30 anni Internet è stata usata dall esercito e dalle università USA per scambiare velocemente dati, nonché

Dettagli

Concetti di base delle tecnologie ICT

Concetti di base delle tecnologie ICT Concetti di base delle tecnologie ICT Parte 2 Reti Informatiche Servono a collegare in modo remoto, i terminali ai sistemi di elaborazione e alle banche dati Per dialogare fra loro (terminali e sistemi)

Dettagli

Capitolo 3. Il funzionamento delle reti

Capitolo 3. Il funzionamento delle reti Capitolo 3 Il funzionamento delle reti La rete ci cambia la vita L Età dell Informazione ha prodotto profondi cambiamenti nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali stanno

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Introduzione alle reti informatiche Internet e Web

CORSO EDA Informatica di base. Introduzione alle reti informatiche Internet e Web CORSO EDA Informatica di base Introduzione alle reti informatiche Internet e Web Rete di computer Una rete informatica è un insieme di computer e dispositivi periferici collegati tra di loro. Il collegamento

Dettagli

Applicazioni delle reti. Dalla posta elettronica al telelavoro

Applicazioni delle reti. Dalla posta elettronica al telelavoro Applicazioni delle reti Dalla posta elettronica al telelavoro Servizi su Internet La presenza di una infrastruttura tecnologica che permette la comunicazione tra computer a distanze geografiche, ha fatto

Dettagli

INTERNET PER INIZIARE PRIMA PARTE

INTERNET PER INIZIARE PRIMA PARTE Università del Tempo Libero Caravaggio INTERNET PER INIZIARE PRIMA PARTE Prof. Roberto Foglia roberto.fogl@tiscali.it 21 gennaio 2016 COS È INTERNET È una rete di composta da migliaia di reti di computer

Dettagli

INTERNET. Un percorso per le classi prime Prof. Angela Morselli

INTERNET. Un percorso per le classi prime Prof. Angela Morselli INTERNET Un percorso per le classi prime Prof. Angela Morselli PARTE 1 INTERNET: LA RETE DELLE RETI 2 È ALQUANTO DIFFICILE RIUSCIRE A DARE UNA DEFINIZIONE ESAUSTIVA E CHIARA DI INTERNET IN POCHE PAROLE

Dettagli

Informatica di Base http://www.di.uniba.it/~laura/infbase/

Informatica di Base http://www.di.uniba.it/~laura/infbase/ Informatica di Base http://www.di.uniba.it/~laura/infbase/ Dip di Informatica Università degli studi di Bari Argomenti Reti di calcolatori Software applicativo Indirizzi URL Browser Motore di ricerca Internet

Dettagli

I MOTORI DI RICERCA motori di ricerca. motori di ricerca per termini motori di ricerca sistematici

I MOTORI DI RICERCA motori di ricerca. motori di ricerca per termini motori di ricerca sistematici I MOTORI DI RICERCA Il numero di siti Internet è infinito e ormai ha raggiunto una crescita esponenziale; inoltre, ogni sito è costituito da diverse pagine, alcune volte centinaia, e individuare un informazione

Dettagli

offerti da Internet Calendario incontri

offerti da Internet Calendario incontri Introduzione ai principali servizi Come funziona Internet (9/6/ 97 - ore 16-19) offerti da Internet Calendario incontri Navigazione e motori di ricerca (11/6/ 97 - ore 16-19) Comunicazione con gli altri

Dettagli

Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano. Internet e il Web

Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano. Internet e il Web Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano Internet e il Web 1 Internet Internet è un insieme di reti informatiche collegate tra loro in tutto il mondo. Tramite una

Dettagli

Reti informatiche 08/03/2005

Reti informatiche 08/03/2005 Reti informatiche LAN, WAN Le reti per la trasmissione dei dati RETI LOCALI LAN - LOCAL AREA NETWORK RETI GEOGRAFICHE WAN - WIDE AREA NETWORK MAN (Metropolitan Area Network) Le reti per la trasmissione

Dettagli

Materiali per il Modulo 1 E.C.D.L.

Materiali per il Modulo 1 E.C.D.L. Materiali per il Modulo 1 E.C.D.L. Queste due sigle indicano LAN Local Area Network Si tratta di un certo numero di Computer (decine centinaia) o periferici connessi fra loro mediante cavi UTP, coassiali

Dettagli

Reti e Internet: introduzione

Reti e Internet: introduzione Facoltà di Medicina UNIFG Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo Reti e Internet: introduzione c.gallo@unifg.it Reti e Internet: argomenti Tipologie di reti Rete INTERNET: Cenni storici e architettura

Dettagli

Internet. La rete di computer che copre l intero pianeta. FASE 1 (1969-1982)

Internet. La rete di computer che copre l intero pianeta. FASE 1 (1969-1982) Internet La rete di computer che copre l intero pianeta. FASE 1 (1969-1982) ARPAnet: Advanced Research Project Agency Network Creata per i militari ma usata dai ricercatori. Fase 1 300 250 200 150 100

Dettagli

5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web

5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web 5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web EIPASS Junior SCUOLA PRIMARIA Pagina 43 di 47 In questo modulo sono trattati gli argomenti principali dell universo di Internet, con particolare

Dettagli

Il funzionamento delle reti

Il funzionamento delle reti Il funzionamento delle reti La rete ci cambia la vita L Età dell Informazione ha prodotto profondi cambiamenti nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali stanno mutando l

Dettagli

INTERNET EXPLORER. Saro Alioto 1

INTERNET EXPLORER. Saro Alioto 1 INTERNET EXPLORER Saro Alioto 1 INTERNET 1960 Nasce con il nome ARPANET per volontà del Dipartimento della Difesa Statunitense, collegando quattro computer, tre in California ed uno in Utah. 1970 Altri

Dettagli

I browser più comuni sono Explorer, Mozilla Firefox, Chrome, Safari

I browser più comuni sono Explorer, Mozilla Firefox, Chrome, Safari INTERNET Internet, cioè la rete di interconnessione tra calcolatori, è uno dei pochi prodotti positivi della guerra fredda. A metà degli anni sessanta il Dipartimento della difesa USA finanziò lo studio

Dettagli

Internet Terminologia essenziale

Internet Terminologia essenziale Internet Terminologia essenziale Che cos è Internet? Internet = grande insieme di reti di computer collegate tra loro. Rete di calcolatori = insieme di computer collegati tra loro, tramite cavo UTP cavo

Dettagli

La rete ci cambia la vita. Le persone sono interconnesse. Nessun luogo è remoto. Reti di computer ed Internet

La rete ci cambia la vita. Le persone sono interconnesse. Nessun luogo è remoto. Reti di computer ed Internet La rete ci cambia la vita Lo sviluppo delle comunicazioni in rete ha prodotto profondi cambiamenti: Reti di computer ed Internet nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali

Dettagli

Reti di computer ed Internet

Reti di computer ed Internet Reti di computer ed Internet La rete ci cambia la vita Lo sviluppo delle comunicazioni in rete ha prodotto profondi cambiamenti: nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali

Dettagli

CONCETTI DI NAVIGAZIONE IN RETE

CONCETTI DI NAVIGAZIONE IN RETE CONCETTI DI NAVIGAZIONE IN RETE Internet (La rete delle reti) è l insieme dei canali (linee in rame, fibre ottiche, canali radio, reti satellitari, ecc.) attraverso cui passano le informazioni quando vengono

Dettagli

Reti di calcolatori. Prof. Giovanni Giuffrida

Reti di calcolatori. Prof. Giovanni Giuffrida Reti di calcolatori Prof. Giovanni Giuffrida Rete di calcolatori É un insieme di calcolatori, collegati tra loro da una rete di comunicazione, che possono condividere informazioni e risorse Rete di comunicazione:

Dettagli

Capitolo 10. Ulteriori sviluppi di Internet. 10.1 Intranet ed Extranet

Capitolo 10. Ulteriori sviluppi di Internet. 10.1 Intranet ed Extranet Capitolo 10 Ulteriori sviluppi di Internet Lo sviluppo di Internet e del World Wide Web ha costituito quello che può essere chiamato il più grande libro virtuale del mondo e ha reso il cyberspazio una

Dettagli

browser Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero

browser Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero 7. Ricerca delle informazioni in rete, browsers, portali, motori di ricerca browser Un browser è un programma

Dettagli

Le Reti (gli approfondimenti a lezione)

Le Reti (gli approfondimenti a lezione) Le Reti (gli approfondimenti a lezione) Per migliorare la produttività gli utenti collegano i computer tra di loro formando delle reti al fine di condividere risorse hardware e software. 1 Una rete di

Dettagli

Diverse immagini e alcuni contenuti di questo modulo sono stati tratti e tradotti dal bellissimo sito: http://www.learnthenet.com

Diverse immagini e alcuni contenuti di questo modulo sono stati tratti e tradotti dal bellissimo sito: http://www.learnthenet.com 1 MODULO 7 : Le Reti You don t have to know how the computer works, just how to work the computer! INTERNET TUTORIAL Il Web offre un ricco e interessante insieme di contenuti e servizi. Guidare un browser

Dettagli

Modulo 7: RETI INFORMATICHE

Modulo 7: RETI INFORMATICHE Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione Modulo 7: RETI INFORMATICHE Il modulo 7 della Patente europea del computer si divide in due parti:

Dettagli

Il traffico sul Web si moltiplica in maniera impressionante a un tasso annuale superiore al 300%.

Il traffico sul Web si moltiplica in maniera impressionante a un tasso annuale superiore al 300%. Il traffico sul Web si moltiplica in maniera impressionante a un tasso annuale superiore al 300%. La capacità di una rete, ovvero il volume di traffico che è in grado di trasmettere, dipende dalla larghezza

Dettagli

Iniziare con Internet Explorer. dott. Andrea Mazzini

Iniziare con Internet Explorer. dott. Andrea Mazzini Iniziare con Internet Explorer dott. Andrea Mazzini Cos'è Internet Internet è una rete mondiale di computer interconnessi alla quale si può accedere e trovare informazioni, fare acquisti, parlare con altri

Dettagli

Internet: architettura e servizi

Internet: architettura e servizi Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Corso di Informatica - II anno Prof. Crescenzio Gallo Internet: architettura e servizi c.gallo@unifg.it Internet: argomenti n Modalità di collegamento

Dettagli

Lavorare in Rete Esercitazione

Lavorare in Rete Esercitazione Alfonso Miola Lavorare in Rete Esercitazione Dispensa C-01-02-E Settembre 2005 1 2 Contenuti Reti di calcolatori I vantaggi della comunicazione lavorare in rete con Windows Internet indirizzi IP client/server

Dettagli

Internet: architettura e servizi

Internet: architettura e servizi Facoltà di Medicina Corso di Laurea in Logopedia Corso di Informatica - III anno Prof. Crescenzio Gallo Internet: architettura e servizi c.gallo@unifg.it Internet: argomenti Modalità di collegamento alla

Dettagli

GLOSSARIO INTERNET. Barra degli indirizzi (address bar) barra del browser nella quale va digitato l'indirizzo Web o URL.

GLOSSARIO INTERNET. Barra degli indirizzi (address bar) barra del browser nella quale va digitato l'indirizzo Web o URL. GLOSSARIO INTERNET A Ambiente di apprendimento Sistema di apprendimento centrato sullo sviluppo continuo delle conoscenze e delle competenze e basato sul metodo dell imparare facendo. Gli utenti possono

Dettagli

Introduzione a Wordpress. Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6)

Introduzione a Wordpress. Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6) Introduzione a Wordpress Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6) Indice Rilevazione aspettative e competenze in ingresso Patto formativo Presentazione di WP Premesse

Dettagli

Internet WWW ISP Protocolli di Rete

Internet WWW ISP Protocolli di Rete Internet Internet è un sistema di reti di computer interconnessi tra loro che facilita l'utilizzo di servizi di comunicazione dati come la posta elettronica, il Word Wide Web (WWW), il trasferimento dati

Dettagli

Che cos'è e come funziona un motore di ricerca

Che cos'è e come funziona un motore di ricerca Che cos'è e come funziona un motore di ricerca Un motore di ricerca è un sistema automatico che analizza un insieme di dati raccolti e restituisce un indice dei contenuti disponibili, classificandoli in

Dettagli

Lezione del 27 febbraio 2006

Lezione del 27 febbraio 2006 Lezione del 27 febbraio 2006 Docente: Volpato Roberta Responsabile di segreteria: Carla Croveri Temi trattati: Evoluzioni della fad Tipologie di materiali presenti in rete per la creazione di contenuti

Dettagli

Internet e Tecnologia Web

Internet e Tecnologia Web INTERNET E TECNOLOGIA WEB Corso WebGis per Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006 ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.it Internet e Tecnologia Web...1 TCP/IP...2 Architettura Client-Server...6

Dettagli

STRUMENTI DIGITALI PER LA COMUNICAZIONE- RETI ED INTERNET. Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Paola Vocca

STRUMENTI DIGITALI PER LA COMUNICAZIONE- RETI ED INTERNET. Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Paola Vocca STRUMENTI DIGITALI PER LA COMUNICAZIONE- RETI ED INTERNET Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Paola Vocca PERCHÉ IMPLEMENTARE UNA RETE? Per permettere lo scambio di informazioni tra i calcolatori

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Navigare in Internet

Navigare in Internet Navigare in Internet ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva Introduzione Word Wide Web = WWW = Ragnatela estesa a tutto il mondo In questo argomento del nostro

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Corso ECDL Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Modulo 1 Le reti informatiche 1 Le parole della rete I termini legati all utilizzo delle reti sono molti: diventa sempre più importante comprenderne

Dettagli

Internet e World Wide Web

Internet e World Wide Web Alfonso Miola Internet e World Wide Web Dispensa C-02 Settembre 2005 1 Nota bene Il presente materiale didattico è derivato dalla dispensa prodotta da Luca Cabibbo Dip. Informatica e Automazione Università

Dettagli

Cercare è per metà trovare

Cercare è per metà trovare Introduzione Cercare è per metà trovare Cercare su Internet Un Web nella Rete Struttura del libro I n t r o d u z i o n e La prima edizione del libro che avete tra le mani nasceva nel 2005. Si trattava

Dettagli

CAPITOLO VI. Internet Termini più usati Apparecchiature necessarie Software necessari Avviare Internet explorer Avviare Outlook Express

CAPITOLO VI. Internet Termini più usati Apparecchiature necessarie Software necessari Avviare Internet explorer Avviare Outlook Express CAPITOLO VI Internet Termini più usati Apparecchiature necessarie Software necessari Avviare Internet explorer Avviare Outlook Express 45 46 INTERNET INTERNET è un collegamento in tempo reale tra i computer

Dettagli

I punti preliminari da trattare

I punti preliminari da trattare Alma Mater Studiorum Università di Bologna Facoltà di Economia - Bologna CLEA, CLED, CLEF,CLEM Prof. Jacopo Di Cocco Idoneità informatica e Sistemi informatici Parte prima Il word wide web e l informazione

Dettagli

Internet. Navigare per cercare.

Internet. Navigare per cercare. Internet Navigare per cercare. Internet La parola internet deriva dalla fusione delle parole INTERCONNETTED NETWORKS e vuol dire un enorme rete di computer sparsi in tutto il mondo, collegati fra di loro

Dettagli

Il World Wide Web. Il Web. La nascita del Web. Le idee di base del Web

Il World Wide Web. Il Web. La nascita del Web. Le idee di base del Web Il World Wide Web Il Web Claudio Fornaro ver. 1.3 1 Il World Wide Web (ragnatela di estensione mondiale) o WWW o Web è un sistema di documenti ipertestuali collegati tra loro attraverso Internet Attraverso

Dettagli

INTERNET. Storia. Indirizzi

INTERNET. Storia. Indirizzi INTERNET Storia La nascita di INTERNET può essere fatta risalire al 1969, quando il governo degli Stati Uniti fece progettare una rete militare finalizzata allo scambio di informazioni veloce e sicuro,

Dettagli

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09 Piattaforma e-learning Moodle Manuale ad uso dello studente Vers. 1 Luglio 09 Sommario 1. Introduzione...2 1.1 L ambiente...2 1.2 Requisiti di sistema...4 2. Come accedere alla piattaforma...4 2.1 Cosa

Dettagli

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa Sommario Indice 1 Internet 1 1.1 Reti di computer........................... 1 1.2 Mezzo di comunicazione di massa - Mass media.......... 2 1.3 Servizi presenti su Internet - Word Wide Web........... 3

Dettagli

Come funziona il WWW. Architettura client-server. Web: client-server. Il protocollo

Come funziona il WWW. Architettura client-server. Web: client-server. Il protocollo Come funziona il WWW Il funzionamento del World Wide Web non differisce molto da quello delle altre applicazioni Internet Anche in questo caso il sistema si basa su una interazione tra un computer client

Dettagli

Internet Architettura del www

Internet Architettura del www Internet Architettura del www Internet è una rete di computer. Il World Wide Web è l insieme di servizi che si basa sull architettura di internet. In una rete, ogni nodo (detto host) è connesso a tutti

Dettagli

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA Obiettivo Richiamare quello che non si può non sapere Fare alcune precisazioni terminologiche IL COMPUTER La struttura, i componenti

Dettagli

Internet WWW - HTML. Tecnologie informatiche e della comunicazione

Internet WWW - HTML. Tecnologie informatiche e della comunicazione Internet WWW - HTML Cristina Gena cgena@di.unito.it http://www.di.unito.it/ cgena/ cristina gena - [internet web html] 1 Tecnologie informatiche e della comunicazione Cosa intendiamo? Tecnologia dei computer

Dettagli

ESERCITAZIONE. La Rete come risorsa per l educazione interculturale PREMESSA

ESERCITAZIONE. La Rete come risorsa per l educazione interculturale PREMESSA ESERCITAZIONE La Rete come risorsa per l educazione interculturale PREMESSA Il World Wide Web, come abbiamo visto, costituisce sicuramente un ambiente che offre importanti opportunità e risorse per lo

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

Università Magna Graecia di Catanzaro Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche Polo Didattico di Reggio Calabria

Università Magna Graecia di Catanzaro Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche Polo Didattico di Reggio Calabria Università Magna Graecia di Catanzaro Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche Polo Didattico di Reggio Calabria Corso Integrato di Scienze Fisiche, Informatiche e Statistiche

Dettagli

ACRL Association of College and Research Libraries

ACRL Association of College and Research Libraries ACRL Association of College and Research Libraries Standard delle competenze per il possesso dell informazione (information literacy) nell educazione superiore Standard, indicatori di performance, obiettivi

Dettagli

Introduzione all uso di Internet. Ing. Alfredo Garro garro@si.deis.unical.it

Introduzione all uso di Internet. Ing. Alfredo Garro garro@si.deis.unical.it Introduzione all uso di Internet Ing. Alfredo Garro garro@si.deis.unical.it TIPI DI RETI ( dal punto di vista della loro estensione) Rete locale (LAN - Local Area Network): collega due o piu computer in

Dettagli

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

Ipertesti e Internet. Ipertesto. Ipertesto. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012

Ipertesti e Internet. Ipertesto. Ipertesto. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Informazione Editoriale, Pubblica e Sociale Ipertesti e Internet Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Ipertesto Qualsiasi forma di testualità parole, immagini,

Dettagli

1.2 - Un archivio per il software didattico

1.2 - Un archivio per il software didattico 1.2 - Un archivio per il software didattico Valerio Mezzogori Il quadro di riferimento E difficile prescindere dall utilizzo degli ausili tecnologici nel trattamento delle situazioni di handicap. Pur con

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: Per iniziare 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard

Dettagli

Uso del browser, posta elettronica e motori di ricerca Gmail e Google

Uso del browser, posta elettronica e motori di ricerca Gmail e Google Facoltà di Lettere e Filosofia Cdl in Scienze dell Educazione A.A. 2010/2011 Informatica (Laboratorio) Uso del browser, posta elettronica e motori di ricerca Gmail e Google Author Kristian Reale Rev. 2011

Dettagli

Internet. Evoluzione della rete Come configurare una connessione. Internet: Storia e leggenda

Internet. Evoluzione della rete Come configurare una connessione. Internet: Storia e leggenda Internet Evoluzione della rete Come configurare una connessione Internet: Storia e leggenda La leggenda Un progetto finanziato dal Ministero della Difesa USA con lo scopo di realizzare una rete in grado

Dettagli

Video Comunicazione su Rete Internet

Video Comunicazione su Rete Internet Video Comunicazione su Rete Internet 1 Introduzione alla comunicazione video su rete Internet. La rapida evoluzione dell Information Technology negli ultimi anni ha contribuito in maniera preponderante

Dettagli

Le reti In informatica, la rete è un sistema di connessione tra più computer, che consente la condivisione di informazioni e servizi.

Le reti In informatica, la rete è un sistema di connessione tra più computer, che consente la condivisione di informazioni e servizi. Le reti In informatica, la rete è un sistema di connessione tra più computer, che consente la condivisione di informazioni e servizi. TIPI DI RETE telematica (per dimensione) LAN Local Area Network MAN

Dettagli

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.4)

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.4) Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.4) Prof. Valerio Vaglio Gallipoli Rielaborazione e integrazione: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio Rete di computer E un insieme

Dettagli

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo VIRTUAL MAIL Guida rapida di utilizzo Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SERVIZIO... 4 Requisiti di sistema... 4 3. PROFILO... 5 Menu Principale... 5 Pagina Iniziale... 5 Dati Personali... 6 4.

Dettagli

Luglio 2001. Internet.doc

Luglio 2001. Internet.doc Luglio 2001 I diritti di riproduzione, di memorizzazione elettronica e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo, compresi i microfilm e le copie fotostatiche sono riservati. La Gep Informatica

Dettagli

Contenuti. Tipi di reti La rete delle reti: Internet. 1 Introduzione. 2 Rappresentazione dell informazione. 3 Architettura del calcolatore

Contenuti. Tipi di reti La rete delle reti: Internet. 1 Introduzione. 2 Rappresentazione dell informazione. 3 Architettura del calcolatore Contenuti 1 2 3 4 5 89/146 Cos è una rete? Definizione Una rete di calcolatori è un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software) tra diversi calcolatori. I

Dettagli

Corso di formazione CerTIC Tablet

Corso di formazione CerTIC Tablet Redattore prof. Corso di formazione CerTIC Tablet Dodicesima Dispensa Comitato Tecnico Scientifico: Gruppo Operativo di Progetto CerticAcademy Learning Center, patrocinato dall assessorato al lavoro e

Dettagli

Syllabus versione 1.0 NUOVA ECDL MODULO 1-1. Computer Essentials (concetti di base del computer)sez.5 CONCETTO DI RETE. Perchè utilizzare una rete???

Syllabus versione 1.0 NUOVA ECDL MODULO 1-1. Computer Essentials (concetti di base del computer)sez.5 CONCETTO DI RETE. Perchè utilizzare una rete??? Syllabus versione 1.0 NUOVA ECDL MODULO 1-1 Computer Essentials (concetti di base del computer)sez.5 Proff. Luca Basteris-Cristina Daperno Sezioni del Syllabus: 1.Computer e dispositivi 2.Desktop, icone

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 10 -

Informatica per la comunicazione - lezione 10 - Informatica per la comunicazione" - lezione 10 - Pagine dinamiche L accesso a una pagina web può innescare l esecuzione di programmi, ad esempio per eseguire la prenotazione di un biglie8o aereo Ques:

Dettagli

@Giusi Castagnetta tutti i diritti riservati. Seo e contenuti video

@Giusi Castagnetta tutti i diritti riservati. Seo e contenuti video @Giusi Castagnetta tutti i diritti riservati Seo e contenuti video SEO facile Quando cerchiamo qualcosa sui motori di ricerca, ci aspettiamo di trovare per primi i risultati migliori, cioè quelli più pertinenti

Dettagli

1) La rete INTERNET pag. 106-110 Origini della rete INTERNET RETE ARPANET geograficamente distanti esigenze MILITARI

1) La rete INTERNET pag. 106-110 Origini della rete INTERNET RETE ARPANET geograficamente distanti esigenze MILITARI 1) La rete INTERNET pag. 106-110 Origini della rete INTERNET: RETE ARPANET:collegava computer geograficamente distanti per esigenze MILITARI, poi l uso venne esteso alle UNIVERSITA ed in seguitoatuttiglialtri.

Dettagli

1.5 Reti informatiche

1.5 Reti informatiche 1.5 Reti informatiche Una rete informatica è un insieme di computer collegati fra loro da una rete di comunicazione in modo che ogni computer possa comunicare e scambiare dati con ogni altro computer della

Dettagli

Le reti di calcolatori

Le reti di calcolatori Le reti di calcolatori 1 La storia Computer grandi e costosi Gli utenti potevano accerdervi tramite telescriventi per i telex o i telegrammi usando le normali linee telefoniche Successivamente le macchine

Dettagli

Che cos'è Internet. Capitolo. Storia e struttura di Internet L. Introduzione alla rete Internet con una breve storia

Che cos'è Internet. Capitolo. Storia e struttura di Internet L. Introduzione alla rete Internet con una breve storia TECNOLOGIE WEB Che cos é Internet Capitolo 1 Che cos'è Internet Introduzione alla rete Internet con una breve storia Storia e struttura di Internet L idea di Internet nasce all inizio degli anni 60. L

Dettagli

Nozioni di base sulle reti di Calcolatori e La Rete INTERNET

Nozioni di base sulle reti di Calcolatori e La Rete INTERNET Modulo 1 - Concetti di base della IT 3 parte Nozioni di base sulle reti di Calcolatori e La Rete INTERNET Modulo 1 - Concetti di base della IT 3 parte Tipologie di reti Argomenti Trattati Rete INTERNET:

Dettagli

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Classe V sez. E ITC Pacioli Catanzaro lido 1 Stack TCP/IP Modello TCP/IP e modello OSI Il livello internet corrisponde al livello rete del modello OSI, il suo

Dettagli

INTERNET a cura di Maria Rita Tritonj

INTERNET a cura di Maria Rita Tritonj INTERNET a cura di Maria Rita Tritonj Che cos è il BROWSER WEB? Il termine deriva dall inglese to browse = scartabellare, curiosare, sfogliare; esso indica il programma che permette di accedere e di navigare

Dettagli

Internet e Storia. Internet. INTERNET, uno strumento per la didattica della storia

Internet e Storia. Internet. INTERNET, uno strumento per la didattica della storia INTERNET, uno strumento per la didattica della storia Internet e Storia Internet Internet è come la più grande rete mondiale ed anche detta rete delle reti che collega centinaia di milioni di computer.

Dettagli

Manuale Piattaforma Didattica

Manuale Piattaforma Didattica Manuale Piattaforma Didattica Ver. 1.2 Sommario Introduzione... 1 Accesso alla piattaforma... 1 Il profilo personale... 3 Struttura dei singoli insegnamenti... 4 I Forum... 5 I Messaggi... 7 I contenuti

Dettagli

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola?

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola? PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Quando si compila il modulo di registrazione, selezionare l opzione scuola.una volta effettuata la registrazione, si può accedere a un ambiente molto

Dettagli

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1.

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1. Parte sesta: I siti web Ingegneria del Software Interattivo - I siti web - Docente: Daniela Fogli 1. I siti web Nel Contesto Riferimenti: Brajnik, Umano G., Toppano, E. Creare siti web multimediali, Pearson,

Dettagli

STRUMENTI. 1. Navigare in Internet. Introduzione sui termini

STRUMENTI. 1. Navigare in Internet. Introduzione sui termini STRUMENTI 1. Navigare in Internet Figura 1. Un esempio di pagine web collegate tra loro che costituiscono un sito web Introduzione sui termini Internet è la rete globale, ovvero la più grande rete di connessioni

Dettagli

STANDARD A AFFRONTA GLI STRUMENTI INFORMATICI E DI COMUNICAZIONE NEL LORO USO

STANDARD A AFFRONTA GLI STRUMENTI INFORMATICI E DI COMUNICAZIONE NEL LORO USO 3.5 Area Tecnologica STANDARD A AFFRONTA GLI STRUMENTI INFORMATICI E DI COMUNICAZIONE NEL LORO USO E NELLA LORO FUNZIONE. Livello 1 1.1 Esplicita i propri bisogni di comunicazione e di organizzazione di

Dettagli

Ipertesto, navigazione e cenni HTML. Lezione Informatica I CLAWEB

Ipertesto, navigazione e cenni HTML. Lezione Informatica I CLAWEB Ipertesto, navigazione e cenni HTML Lezione Informatica I CLAWEB 1 Il concetto di Ipertesto (1/2) Definizione: Modello testuale in cui le diverse unità di contenuti non sono articolate secondo un ordine

Dettagli

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 1. Introduzione a Internet e al WWW Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica

Dettagli