LE MISSIONI DELL'ISTITUTO delle Suore di Carità delle sante Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa (dette di Maria Bambina):

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE MISSIONI DELL'ISTITUTO delle Suore di Carità delle sante Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa (dette di Maria Bambina):"

Transcript

1 LE MISSIONI DELL'ISTITUTO delle Suore di Carità delle sante Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa (dette di Maria Bambina): 1. Il carisma apostolico «Il nostro Istituto tutto fondato sulla carità collabora al disegno e all opera di salvezza del Padre e del Figlio, partecipando alla missione della Chiesa secondo il carisma che lo Spirito ha suscitato nel cuore della fondatrice Bartolomea Capitanio. Per questa grazia siamo chiamate a esprimere agli uomini l amore di Dio nell esercizio delle opere di misericordia; con esse prolunghiamo nel tempo la carità dell amabilissimo Redentore, disposte a fare ogni possibile, a soffrire tutto, a dare anche il sangue per il bene del prossimo» (dalla Regola di vita Cs 2). Secondo le scelte apostoliche delle origini, il servizio di carità è rivolto in particolare «ai giovani di qualunque condizione, preferendo tra essi i più poveri, gli abbandonati, i disorientati; ai malati, agli anziani, agli emarginati; a coloro che ancora non conoscono il Vangelo» (Cs 5). Per raggiungere questi scopi le suore di carità vivono «alla sequela di Cristo Redentore, scegliendo la sua forma di vita casta, povera, obbediente, riconoscendolo modello di azione apostolica» (Cs 3); sono costituite in comunità, segno della comunione ecclesiale, e trovano la via alla santità nel compimento della missione (cf (Cs 6.7). Bartolomea Capitanio concludeva le Carte di fondazione con questa preghiera: «Faccia il Redentore amabilissimo che noi siamo sue vere seguaci» (CF 14). 2. L'origine dell Istituto e della sua espansione missionaria Il mattino del 21 novembre 1832 Bartolomea Capitanio (nata a Lovere BG il 13 gennaio 1807) e Caterina Gerosa (nata il 29 ottobre 1784) si ritrovano nella chiesa parrocchiale di San Giorgio con il parroco don Rusticiano Barboglio e don Angelo Bosio per l Eucaristia celebrata per loro e poi al Conventino per l atto di consacrazione a Dio nel servizio dei prossimi. Vivono insieme solo otto mesi perché Bartolomea si ammala e muore il 26 luglio 1833 e a Caterina, che prende il nome di suor Vincenza, rimane il compito di compiere l opera appena avviata, valendosi del consiglio e del sostegno di don Angelo Bosio. Alla sua morte, il 29 giugno 1847, suor Vincenza lascia una famiglia religiosa ben consolidata con 156 suore distribuite in 25 comunità. Fu provvidenziale agli inizi la presenza di don Bosio (12 marzo dicembre 1863), che con mente illuminata accompagnò i primi trent anni di cammino dell Istituto, promovendo le pratiche per il suo riconoscimento giuridico, sostenendone l espansione fuori Lovere, formando le suore alla loro missione, secondo lo spirito della fondatrice. L Istituto ottenne il riconoscimento canonico dal papa Gregorio XVI con la Bolla Multa inter pia del 5 giugno 1840 e il 14 settembre 1841 il vescovo di Brescia, mons. Domenico Ferrari, presiedette alla cerimonia della sua erezione formale. L urgenza della carità, che si faceva sentire ovunque in quei primi decenni dell Ottocento segnati da epidemie, da guerre, dal bisogno di assistenza, di istruzione..., sospinse ben presto l Istituto oltre i confini di Lovere. A immetterlo decisamente sulla via dell espansione territoriale fu l emergenza del colera nel 1836, che fece dire alla Gerosa: II Signore ci si presenta in vari modi; ora viene a trovarci sotto forma di coleroso, se alcuna si sente di assisterli vada. E tutte accorsero dietro a lei. Cessato il morbo, giunsero da Bergamo e da Treviglio le prime insistenti richieste di suore, a cui affidare i bambini rimasti orfani e le ragazze abbandonate a se stesse. Poi fu la volta degli ospedali che occorreva riorganizzare per provvedere ai malati in modo più adeguato. Data la configurazione politica dell Italia e i limiti imposti dalla Bolla di approvazione, le presenze si concentrarono dapprima nel Lombardo-Veneto e nel Tirolo. Solo verso la fine del secolo XIX 1

2 cominciarono a sorgere comunità nelle regioni del Centro e del Sud Italia. Contemporaneamente l Istituto rispondeva alle richieste che giungevano da altri Paesi. Nel 1860 i missionari di San Calocero (PIME), che operavano nel Bengala (India) chiesero la collaborazione delle suore per l assistenza e l educazione delle ragazze. Era un passo coraggioso per quel tempo e la superiora generale, suor Teresa Bosio, ne era consapevole; tuttavia, dopo essersi molto consigliata, aderì ritenendo una benedizione di Dio la chiamata a cooperare all opera missionaria. Le prime quattro suore si stabilirono a Krishnagar e da lì l Istituto si diffuse poi in altre parti dell India fino a costituire otto province religiose. Il ramo asiatico si sviluppò pure in Bangladesh nel 1864, in Myanmar nel 1916, in Giappone nel 1961, in Thailandia nel 1966, in Israele nel 1984, in Nepal nel Mentre l Istituto fioriva in Asia, un nuovo ramo si estendeva in Argentina, a Buenos Aires, nel 1909, dove la presenza delle suore era richiesta per l assistenza agli orfani degli emigrati italiani. Di qui si propagò in Uruguay nel 1937, in Brasile nel 1947, in California nel 1959, in Perù nel Aderendo all invito del card. Giovanni Battista Montini di Milano, l Istituto si rese presente in Africa, a Kariba nello Zimbabwe, nel 1959, per l'assistenza alle famiglie degli italiani e degli indigeni occupati nella costruzione della diga sul fiume Zambesi; da qui si diffuse in Zambia nel 1967; dal 2000 è in Egitto e dal 2007 in Etiopia. In Israele c è una comunità a Nazareth dal 19.. e nell ottobre 2017 verrà eretta una comunità a Gerusalemme. Si costituirono comunità anche in altre nazioni europee: in Spagna nel 1950, in Inghilterra nel 1959 con una casa a Londra per la pratica linguistica delle studenti e delle missionarie, in Romania nel Le missioni dell'istituto (ordine cronologico di apertura): India Pakistan (attuale Bangladesh) Svizzera Argentina Birmania (attuale Myanmar) Transgiordania (chiusura 1939) Israele Uruguay Brasile Spagna California Inghilterra Zimbabwe Giappone Thailandia Zambia 2

3 Perù Israele Romania Nepal Egitto Etiopia 4. Di ciascuna nazione compilare i seguenti dati: Premessa: per le nazioni in cui si è avuto il maggior sviluppo, si forniscono dati sintetici, non potendo elencare tutte le comunità aperte e chiuse e tutti i servizi prestati, comunità per comunità. È chiaro, inoltre, che i servizi si sono evoluti con il passar del tempo. L Istituto, comunque, ha cercato sempre di rimanere fedele all intuizione di santa Bartolomea Capitanio, codificata nella Cs 5 della nostra Regola di vita (vedi paragrafo 1). Alcune comunità, di breve durata, sono state aperte in risposta a qualche emergenza cessata la quale la comunità è stata chiusa. Inoltre, molto spesso, da una comunità il servizio si è esteso a paesi vicini o a villaggi più lontani raggiunti periodicamente. India - luogo e data di inizio: Krishnagar, marzo chiamate da: mons. Giuseppe Marinoni, superiore dell Istituto Missioni Estere di Milano, portavoce dei suoi missionari in Bengala al 1899: dal 1900 al 1950: 4 comunità aperte 34 comunità e chiuse 4 comunità Servizi prestati: scuole di ogni ordine e grado, opere di riabilitazione sociale, servizio negli ospedali, orfanotrofi, lebbrosari, sanatori, scuole per infermiere, noviziato, dispensari, attività socio-pastorale, centro di riabilitazione, opere di missione, casa di riposo al comunità suddivise in 6 province religiose al comunità suddivise in 8 province religiose totale comunità chiuse: 33 Pakistan poi Bangladesh - luogo e data di inizio: Jessore, maggio chiamate da: mons. Marietti (PIME); le suore si trasferiscono da Krishnagar al 1899: 3 comunità dal 1900 al 1950: aperte altre 3 comunità Servizi prestati: scuole, servizio negli ospedali, dispensari, attività socio-pastorale, catecumenato, lebbrosario, noviziato Eretta a provincia religiosa nel 1961 al comunità al comunità totale comunità chiuse: 3 3

4 Svizzera - luogo e data di inizio: Immensee, luglio chiamate da: p. Pierre Barral, fondatore delle Suore Missionarie di Betlemme Immensee Scuola apostolica Faido Casa soggiorno Argentina - luogo e data di inizio: Buenos Aires, aprile chiamate da: mons. Achille Locatelli, internunzio apostolico Eretta a provincia religiosa nel 1919 fino al 1950: aperte 21 comunità e chiuse 3 Servizi prestati: orfanotrofi, scuole di ogni ordine e grado, collegi, scuole di lavoro, ospedali, dispensari, sanatori, case di riposo, attività socio-pastorali, scuola apostolica, noviziato, seminari al comunità al comunità totale comunità chiuse: 41 Birmania poi Myanmar - luogo e data di inizio: Kengtung, febbraio chiamate da: mons. Emanuele Sagrada, vicario apostolico della Birmania Orientale Eretta a provincia religiosa nel 1935 fino al 1950: aperte 11 comunità Servizi prestati: scuole, orfanotrofi, dispensario, attività socio-pastorale, catecumenato, lebbrosario, noviziato, ospedale, centri per disabili al comunità al comunità totale comunità chiuse: 15 Transgiordania - luogo e data di inizio: Amman, agosto chiamate da: prof. Ernesto Schiapparelli, senatore, fondatore dell ospedale Amman Ospedale italiano 4

5 Uruguay - luogo e data di inizio: Sarandi del Yi, aprile chiamate da: mons. Michele Paternain, vescovo di Florida e Melo Sarandi del Yi Scuole elementare, commerciale, liceo classico, scuola cucito, collegio, pastorale parrocchiale Montevideo 1938 Scuole, pastorale parrocchiale Montevideo collegio Sauce del Yi Collegio, scuola cucito, scuola elementare, pastorale parrocchiale Montevideo Scuola elementare, pastorale parrocchiale Brasile - luogo e data di inizio: Rio Claro, luglio chiamate da: Padri Stimmatini di Rio Claro Eretta a provincia religiosa nel 1961 Servizi prestati:scuola apostolica, scuole di ogni ordine e grado, scuole di cucito, servizio socio-pastorale, ospedale, noviziato, pensionato universitario, istituto educativo-assistenziale, brefotrofio, centri di promozione al comunità al comunità totale comunità chiuse: 26 Spagna - luogo e data di inizio: Minãno Mayor, dicembre chiamate da: iniziativa dell Istituto con madre Angiolina Reali Minãno Mayor Noviziato, scuola apostolica Amurrio 1954 Scuole, pastorale parrocchiale Vitoria Scuole, pensionato universitario, pastorale parrocchiale Montornes del Valles Scuola materna, pastorale parrocchiale, servizio infermieristico California - luogo e data di inizio: Citrus Heights, giugno chiamate da: p. Vito Mistrella, parrocchia Sacra Famiglia Citrus Heights Scuola elementare Santa Cruz Seminario minore, assistenza infermieristica domiciliare Soledad Collaborazione ministero pastorale 5

6 Salinas 1971 Collaborazione ministero pastorale Susanville Collaborazione ministero pastorale Gonzales 1980 Collaborazione ministero pastorale Rhodesia poi Zimbabwe - luogo e data di inizio: Kariba, agosto chiamate da: card. Giovanni Battista Montini, arcivescovo di Milano Kariba 1959 Scuola dell infanzia, elementare, di economia domestica, pastorale parrocchiale Chinhoyi 1975 Servizio educativo e pastorale, casa di preghiera Magondi Servizio infermieristico in ambulatorio e in ospedale, attività sociale, scuola di cucito, insegnamento religione Harare 1990 Servizio arcivescovado, cura e promozione della donna Inghilterra - luogo e data di inizio: Londra, dicembre chiamate da: iniziativa dell Istituto con madre Costantina Baldinucci Londra 1959 Pensionato universitario, servizio accoglienza suore studenti e gruppi studenti, pastorale parrocchiale, nido Giappone - luogo e data di inizio: Seto, settembre chiamate da: p. Ilario Castellan, carmelitano Seto 1961 Scuola superiore, collaborazione ministero pastorale, servizio istituti penali Toyama 1972 Servizio nido e scuola dell infanzia, collaborazione ministero pastorale, servizio sociale Thailandia - luogo e data di inizio: Wiang Papao, maggio chiamate da: trasferimento di alcune suore italiane in seguito all espulsione dalla Birmania Wiang Papao 1966 Pensionato, scuola dell infanzia e primaria, servizio sociale Sri Vicien 2004 Pensionato, servizio sanitario, collaborazione ministero pastorale Mae Hong Son 2015 Servizio sociale, evangelizzazione e collaborazione ministero pastorale 6

7 Zambia - luogo e data di inizio: Chirundu, dicembre chiamate da: dallo Zimbabwe, l Istituto estende la sua presenza in Zambia Chirundu Servizio ambulatorio,convitto per bambini poveri, scuola elementare, scuola cucito e attività sociale Chirundu 1967 Ospedale, servizio educativo e pastorale Lusaka Servizi domestici nunziatura, servizio infermieristico Siavonga 1973 Servizio educativo e pastorale Kafue 1974 Servizio educativo e socio-pastorale, Lusitu 1983 Servizio sanitario, educativo e pastorale Lusaka 1988 Servizio educativo e pastorale Lusaka 1997 Casa di delegazione, noviziato, servizio educativo e pastorale Kabwe 2002 Casa di formazione, servizio educativo e pastorale Monze 2003 Servizio socio-pastorale ed educativo Fumbo Servizio sociale, pastorale parrocchiale Perù - luogo e data di inizio: Pomabamba, dicembre chiamate da: p. Tullio Brida, superiore provinciale degli Oblati di San Josè Pomabamba 1969 Servizio educativo, collaborazione ministero pastorale Lima 1974 Collaborazione ministero pastorale, servizio sanitario San Marcos 1985 Servizio sanitario-educativo, collaborazione ministero pastorale Lima Servizio socio-sanitario, collaborazione ministero pastorale Callao Noviziato, collaborazione ministero pastorale Israele - luogo e data di inizio: Nazareth, settembre chiamate da: p. Eligio De Marchi, priore dei Fatebenefratelli, ospedale Sacra Famiglia - Nazareth El Kerak Ospedale italiano Nazareth 1984 Servizio ospedale Gerusalemme 2017 Avvio di collaborazione con i Padri Francescani Romania - luogo e data di inizio: Bucarest, novembre chiamate da: a seguito della sollecitazione dell USMI a favore dell Europa dell Est Bucarest 1990 Servizio educativo e infermieristico, collaborazione ministero pastorale 7

8 Faraoani 1993 Servizio educativo, servizio socio-pastorale Bucarest Scuola materna, servizio infermieristico, collaborazione ministero pastorale Bacău 2003 Collaborazione ministero pastorale, servizio educativo Iaşi 2006 Servizio educativo, infermieristico, seminario, collaborazione ministero pastorale Nepal - luogo e data di inizio: Tansen, febbraio chiamate da: mons. Antony Sharma, prefetto apostolico della missione nel Nepal Tansen 2000 Scuole, servizio socio-pastorale, promozione della donna Kathmandu 2000 Scuole, servizio socio-pastorale, pensionato per ragazze Baniyatar 2003 Scuole, dispensario, servizio socio-pastorale, ambulatorio mobile, convitto Gorbandha 2003 Scuole, dispensario, servizio socio-pastorale, ambulatorio mobile, istituto per l infanzia Narayangarh 2009 Servizio educativo e socio-pastorale, centro vocazionale, pensionato Kohalpur 2015 Servizio educativo e socio-pastorale Turchia - luogo e data di inizio: Iskenderun, settembre chiamate da: mons. Ruggero Franceschini, vicario apostolico dell Anatolia Iskenderun Servizio pastorale Egitto - luogo e data di inizio: Porto Said, giugno chiamate da: mons. Egidio Sampieri, vicario apostolico d Alessandria Porto Said 2002 Servizio educativo, servizio ospedale Suez 2007 Dispensario, pastorale parrocchiale Kom Ombo 2016 Dispensario, servizio educativo e pastorale Cairo 2016 Servizio disabili Etiopia - luogo e data di inizio: Fullasa, novembre chiamate da: mons. Lorenzo Ceresoli, vicario apostolico di Awassa Fullasa 2007 Servizio sanitario, educativo e pastorale Modjo 2009 Servizio sanitario, educativo e pastorale Dhadim Servizio pastorale, sanitario ed educativo Addis Abeba 2014 Servizio educativo e pastorale 8

9 9