simpatizzanti. provenienti Francia,

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "simpatizzanti. provenienti Francia,"

Transcript

1 RALLYE CHARLEMAGNE TRENTO & DOLOMITII SETTEMBRE 2013 Nello spirito nnerino dell amicizia, condivisione e conoscenza si è tenuto a Trento il Rallye Charlemagne, evento che ogni tre anni viene organizzato da uno dei Paesi che facevano parte del Sacro Romano Impero, a cui possono partecipare socie s dell Inner Wheel e simpatizzanti. Questa edizione è stata organizzata Castello che ha accolto in Trentino più dal Club Trento di quattrocento ospiti provenienti da: Belgio, Danimarca, Francia,

2 Germania, Italia, Liechtenstein, Nigeria, Norvegia, Olanda, Svizzera e Sri Lanka. I partecipanti al Rallye sono stati accolti con un emozionante concerto della Banda storica del Corpo musicale della città, presso la Sala della Filarmonica di d Trento, prestigioso edificio neo rinascimentale realizzato agli inizi del 900. Presenti la Presidente Internazionale Gabriella Adami, la Presidente Nazionalee Mirella Ceni, le Presidenti Nazionali belga, francese, olandese, la Governatrice dell nostro Distretto Alessandra Carraro, altre autorità dell Inner Wheel italiane ed estere, autorità civili e militari. La cerimonia d apertura ha avuto inizio con la presentazione del Comitato Organizzatore, a seguire la Presidente del Club Trento Castello ha dato il benvenutoo agli ospiti. Il Sindaco di Trento, Alessandro Andreatta si è soffermato sull importanza storica del passaggio di Carlo Magno in terra t Trentina e sull eredità che l unione europea ha raccolto r nel tempo per la sua formazione, soffermandosi sulla figura del noto n statista trentino Alcide De Gasperi, che oltre ad essere stato il primo Presidente del Consiglio Italiano è considerato uno dei Padri della Repubblica nonché uno dei fondatore dell Unione Europea. Ha preso poi la parola perr un saluto ai presenti la Internazionale Gabriella Adami.

3 Sei targhe commemorative offerte dallaa città di Trento sono state consegnate dal Sindacoo alla Governatrice Distretto 206 Alessandra Cacace, a Mirella Ceni Presidente Nazionale, alla Nazionale Francese, Belga e Olandesee ed infine alla Presidente Internazionalee Gabriella Adami. Il termine della cerimonia è stato siglato dalla Banda cittadina che ha suonato cinque Inni tra cui quello dedicato al Rallye Charlemagne ed appositamente composto per l occasione.

4 La cena della prima giornata prevedeva, con facoltà di scelta da partee delle partecipanti, di due siti: il primo nella storica birreria Pedavena, fondata a fine 800 da tre fratelli birrai e che conserva, nella parte più antica, il tipico stile austroungarico, il secondo al Gran Hotell Trento. Il giorno successivo gli ospiti hanno avuto un ampio ventaglio di scelte turistiche mirate alla conoscenza del territorio ospitante: oltre alla città di Trento, seguendo l itinerarioo classico che percorrevano i Principi Vescovi all epoca del Concilio tra strade e palazzi finemente affrescati a fino al castello del Buonconsiglio, sede vescovile, che per statoo di conservazione e stile si può annoverare tra t i più bei castelli d Italia; escursioni sulle Dolomiti di Brenta, con sorvolo in elicottero (patrimonio( o dell Unesco);

5 al lago di Dolomiti; visita alle Garda, situato ai piedi dellee percorsi enogastronomici, con migliori cantine del territorioo vanto regionale per l eccezionalee varietà di vini prodotti e degustazione dii specialità locali ; mostre d arte e visite ai castelli. La significativa partecipazione di un foltoo gruppo di donne Nigeriane (circa trenta) e dello Sri Lanka ha sottolineato maggiormente lo spirito di comunione e amicizia che è scopo precipuo dell Inner Wheel International e ha conferitoo all Evento maggiore risalto internazionale. Come anticamente Carlo Magno unì popoli di cultura e religione diversa, così anche il Trentino nella sua breve esperienza del Rallye, si è sentito più che mai vicino ed unito al resto del mondo. Una elegante Cena di Gala ha concluso la seconda giornataa del Rallye presso il Palalevico in Levico Terme, sapientementee addobbato edd allestito,, dove i partecipanti hanno potuto conoscere, gustare e assaporare i tipici prodotti del territorio trentino e della sua tradizionale cucina. Gli interventi di rito della del Trento Castello e successivamente dalla Governatrice del Distretto 206, della Nazionale Mirella Ceni ed infine della Presidente Internazionale hanno scandito la piacevole serata. Al termine la Presidente Lucia Dalsasso e la Presidente del Comitato Organizzatore dell evento Maria Chiara Torzi Gerosa hanno ricevuto la prestigiosa onorificenza Paul Harris

6 Fellow consegnata rispettivamente dalla Governatrice Alessandra Carraro e dalla Nazionale Mirella Ceni. Il Club Trento Castello con questa prestigiosa Onorificenza ha voluto ringraziare e dimostrare la propria stima alle due Socie che per molti anni hanno donato laa loro disponibilità con amicizia, serietà e competenza. Le persone presenti, provenienti da undici Paesi diversi, hanno potuto rilassarsi sotto le note dell orchestra e della cantante che hanno animato la serata. E stato poi presentato ai presenti la città di Ghent in Belgio, luogo dove dal nove all undicii settembre 2016 si s svolgerà il prossimoo Rallye e sono state distribuite delle brochure illustrative. Alcune parole sono state e dedicate anche per illustrare il programma p della Convention n Internazionale di Copenaghen, che avrà luogo il nove piacevole filmato di presentazione della cittàà danese. maggio del 2015, accompagnate da un

7 Sul finire della serata alcune amiche dell Inner Wheel della Nigeria, che per l occasione indossavano i loro coloratissimi costumi tradizionali, hanno dedicato a tutti i presenti una specialee canzone eseguita con il trasporto ed il caloree che l Africa sa trasmettere. I tre giorni del Rallye sono terminatii con un brunch nelle sale s del Grand Hotel Trento, dove la Presidente del Club Trento Castello ha ringraziato e salutato calorosamenc nte tutti gli ospiti nella speranza di rivederci al prossimoo incontro internazionale. A cura di Giuliana Vallerini-Editor Nazionale Grazie ad Aurora, Janet e Maria Chiara per la collaborazioc one