Grandi... questi piccoli!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Grandi... questi piccoli!"

Transcript

1 Grandi... questi piccoli! Cari cittadini il primo giorno di scuola ho salutato i bambini di prima, schierati nei piccoli banchi colorati, con tutti i genitori là in fondo alla classe, molto più emozionati di loro. Ho ritrovato qualche giorno dopo gli alunni, in mensa, pranzando a sorpresa seduto con loro. E un momento in cui, nonostante siano seduti a tavola, si scatenano con voci in crescendo che solo le insegnanti (non so davvero come...) riescono a gestire. Accanto a coloro che svuotano subito il piatto di pasta e non disdegnano un altro mestolo c è la bimba che non arriva al fondo. Chiedo se non le piace la pasta. Teneramente mi dice, con diplomazia, che è buona ma la mamma mi fa un sugo diverso. Già, come non darle ragione. Dopo fettine di arrosto con spinaci si chiude con una coppetta di gelato. Nemmeno uno indugia su quest ultima portata. Io e l assessore salutiamo bambini e insegnanti e ci congediamo soddisfatti della prova. In auto poi pensavo che noi, intendo gli Amministratori comunali, dobbiamo sempre aver presente loro, questi bambini, nelle nostre decisioni. Pensare che devono crescere e fare in modo che lo possano fare il più serenamente possibile. E un po la stessa cosa, credo, che ha mosso tante persone a impegnarsi nel festoso Palio tra i rioni. Certo, tutti si sono divertiti, ma lo scopo era quello di offrire ai più piccoli dei momenti piacevoli, animati semplicemente dal poter giocare e divertirsi stando assieme con amici e genitori. Al Centro sportivo ho visto nei giorni scorsi diversi ragazzi allenarsi per il calcio e tante adolescenti, con ginocchiere imbottite e spirito combattivo, impegnate nella pallavolo. Mi è venuto spontaneo calcolare per quante ore in una settimana sono state sottratte in questo modo ai videogiochi, al cellulare o alla TV. Un responsabile barzaghese mi dice che lo sport, se fatto con serietà (e così dovrebbe essere dico io - per servire a formarsi un carattere oltre che a tenere in forma il fisico) impegna queste ragazze per un paio d ore, tre o quattro giorni la settimana. Ma noi allenatori stiamo attenti che non trascurino la scuola, certamente preminente su tutto. Ecco allora che gli ambiti dove i nostri figli vengono educati, la scuola, sia essa dell infanzia o primaria, il centro sportivo, l oratorio, la biblioteca, devono essere considerati da tutti come importanti per la crescita di futuri cittadini. Una comunità attenta a queste cose è una comunità che pensa al suo futuro e che impiega bene le sue risorse. Credo che lo sia. Capita che a volte mi senta un po pressato da mille problemi e da numerose richieste difficili da soddisfare. Ma questi ragazzi che mi salutano per strada o in bicicletta ciao sindaco e questi bambini con le loro candide risposte, spesso sorprendenti e i loro sorrisi così genuini, risollevano davvero il morale...e si va avanti. Il Sindaco Periodico edito dall Amministrazione Comunale Anno XIX - n. 2 - ottobre Si inaugura la nuova struttura polivalente a Realizzazione di una struttura fissa per manifestazioni e feste popolari era contenuta nel programma elettorale presentato nel 2009 dal gruppo Il Paese. Un programma che l Amministrazione ha cercato di rispettare fino a quando i tagli governativi delle risorse e i vincoli del Patto di Stabilità ne hanno di fatto interrotto la realizzazione. Inizia così la risposta che il Sindaco ha fornito, nel Consiglio Comunale del 26 luglio, a seguito di una interrogazione dei due consiglieri di per la Libertà, che volevano conoscere a che punto erano i lavori, e che alla fine si sono dichiarati soddisfatti della spiegazione. Il progetto della struttura polivalente presso il Centro Sportivo ha proseguito il Sindaco - per un costo complessivo di euro, finanziato con mutuo, Due immagini del nuovo centro polivalente inaugurato il 28 settembre. è stato approvato in data 4 aprile 2011 dal Consiglio Comunale con voto favorevole della maggioranza e del capogruppo di per la Libertà, astenuto il consigliere Donghi e contrario il consigliere Rocca. Nel maggio 2012 l Ufficio Tecnico ha aggiudicato i lavori alla ditta F.lli Biacchi srl che aveva vinto la gara con uno sconto pari al 17,17%. I lavori sono iniziati nel luglio Dopo alcuni ritardi da parte dell impresa Biacchi e conseguenti incontri con i tecnici e il Sindaco è emersa una evidente difficoltà finanziaria da parte dell impresa costruttrice, probabilmente dovuta a mancati pagamenti di altri lavori, fino al punto di non poter più proseguire e chiedere al tribunale il concordato. Il Comune ha preso atto della situazione e nel maggio 2013 veniva decisa la risoluzione del contratto con la ditta Biacchi per gravi inadempienze, trattenendo oltretutto la fideiussione di circa euro. A quel punto la situazione era la seguente: erano già stati consegnati i locali del magazzino per la palestra, i cui lavori erano terminati mancavano opere di completamento quali porte e finiture di pannelli in legno, pavimentazione esterna in calcestruzzo, posa del forno a legna, per un totale di circa euro. Il tecnico comunale ha provveduto allora all affidamento diretto dei lavori ad aziende conosciute della zona. Ciò ha consentito di procedere al completamento dell opera in modo da non renderla soggetta a intrusioni e danni, non lasciare che le nuove strutture potessero deteriorarsi e soprattutto renderla fruibile per cittadini, gruppi e associazioni. Siamo così arrivati, con qualche corsa e problemi vari da risolvere, ma grazie all impegno del tecnico comunale e alla collaborazione di alcuni volontari, ad avere una struttura in grado di essere inaugurata, con la partecipazione di gruppi ed associazioni del paese. Il termine polivalente non è secondario. Nelle intenzioni dell Amministrazione c è l obiettivo di poterla utilizzare a tutto campo. Le feste di paese certamente avranno un ruolo importante e saranno agevolate dal fatto di non dover più sostenere sforzi notevoli per montare delle strutture, certificarne la messa a norma sostenendo costi non trascurabili e alla fine smontare il tutto. Noi vediamo però la possibilità di sfruttare quei 400 mq. coperti anche per iniziative scolastiche, culturali, sportive, musicali, e altro ancora. Nel prosieguo cercheremo di dotare la struttura di quelle attrezzature minime (tavoli, lavandini, cucina a gas, ecc.) che possono consentirne un facile utilizzo anche dal punto di vista gastronomico. Siamo convinti che questa struttura potrà offrire alla popolazione di e del circondario momenti aggiuntivi di svago e di occasioni per stare insieme. Mentre scriviamo, è in corso la definizione di un programma per una festa d inaugurazione, per i giorni 28 e 29 settembre, festa che vede l impegno e il coinvolgimento di molti gruppi del paese. Ne daremo conto senz altro nel prossimo numero del giornale. 1

2 Vita Amministrativa Palio 2013 UNA STRAORDINARIA FESTA Una carrellata fotografica della sfilata con le autorità, la banda, i rioni Carrellata di immagini del Palio 2013 (foto di Valerio Salvador) È raro vedere un intero paese che si muove in maniera così corale attorno ad una festa. È accaduto ancora una volta per lo svolgimento del Palio Anche l edizione di quest anno ha pienamente centrato l obiettivo di dar vita ad un avvenimento che avesse nello stare insieme il suo intento principale. In tempi nei quali è sempre più faticoso vivere con gioia, con solidarietà, vivere in maniera partecipata, il Palio 2013 ha dimostrato che simili valori sono ancora possibili. Dopo una lunga preparazione sotterranea che faceva capo ai responsabili dei quattro rioni, la sorpresa è scattata già in fase di addobbo del paese, con i colori rosso, giallo, verde e azzurro a pitturare piazze, strade, case, giardini in una gara divertente e amichevole, nella consapevolezza che si collaborava a far nascere un bellissimo evento. La sfilata iniziale di sabato 31 agosto è stata all insegna della fantasia: una bella banda annunciava a tutti il sopraggiungere del corteo; parroco e sindaco rigorosamente neutrali ad impersonare le istituzioni e poi soprattutto le contrade in una sarabanda di figuranti: vecchi contadini, finti ciclisti, sidecar, carrozze ed auto d epoca, perfino l intera fontana di Verdegò e tante colorate persone, adulti e bambini. Il palio vive di giochi, di confronti sportivi e non. L intera settimana dal 31 agosto al 7 settembre ha visto in oratorio una frenesia partecipativa perché bisognava mettere in campo le squadre migliori, conquistare punti. Calcio e pallavolo come competizioni prettamente sportive; ma poi briscolone, il vecchio calciobalilla, carriole, bandiera, la novità del ballo, la caccia agli oggetti per il paese, il quizzone finale e altro ancora. Ognuno ha interpretato in maniera personale questi giochi: se gara doveva essere è giusto che ci fosse anche un po di animosità e di rivalità. A dirigere e coordinare la complessa macchina organizzativa, a controllare il rispetto delle regole sportive e non, stava il gruppo dei promotori del Palio, i Fabrizio s boys: là dove c era una necessità compariva una maglia arancione a risolvere il problema. A loro e all Oratorio intero va il merito di aver saputo riproporre con coraggio e abnegazione questa festa che è ormai un patrimonio significativo dell intero paese. Qualcuno ancora non è al corrente di come sia finita? L edizione 2013 del Palio è stata vinta dal rione dei Rossi, ul Priel, che nella varie gare ha totalizzato 1925 punti; al secondo posto i Verdi, la Baragia, con 1700 punti; al terzo i Gialli, il rione di Usterei, e al quarto posto gli Azzurri, i Funtan. Prima della consegna del Palio alla squadra vincitrice il Sindaco ha rilevato: Non c è solo un rione ad aver vinto, ma ci sono altri vincitori, a partire dall Oratorio, e poi gli organizzatori che hanno lavorato intensamente per tutte queste serate e vanno ringraziati da parte di tutti. E ha vinto anche. Mi piace sempre di più questo paese, mi piace sempre di più la sua gente. 2

3 L acqua è e sarà pubblica Così hanno deciso i Sindaci N ei mesi scorsi sono apparse, su alcuni organi di stampa locale, notizie tendenti a far credere che i Sindaci pensano a privatizzare l acqua. Niente di più falso e voglio tranquillizzare i cittadini in tal senso. Il nostro Comune si è sempre battuto per una gestione dell acqua totalmente pubblica. Ha appoggiato il referendum che ha sancito questa scelta popolare. Ha approvato ordini del giorno per ribadire questo obiettivo. Nelle varie sedi provinciali ho sempre sostenuto e votato con chiarezza per evitare che i privati possano entrare per fare affari con l acqua. Il problema è che ora esistono due società pubbliche che gestiscono il ciclo dell acqua (erogazione, fognatura e depurazione). Una (Idroservice) che fa i lavori di gestione, sta funzionando e fa utili. L altra (Idrolario) che possiede il patrimonio delle reti ma accumula deficit milionari perché paga un IVA maggiorata e non ha adeguato le tariffe dell acqua rimaste inferiori ai costi sostenuti. L esistenza di due società, una patrimoniale e una gestionale, deriva da una legge della Regione Lombardia, alla quale i Comuni lecchesi si sono attenuti, ma che è poi stata annullata dalla Corte Costituzionale. Recentemente i Sindaci, a stragrande maggioranza, hanno perciò deciso di far confluire entro un anno le due società in una sola, riducendo i problemi finanziari. Hanno anche deciso di recuperare nei prossimi anni il mancato aumento delle tariffe per il 2012, che hanno causato ad Idrolario una perdita di oltre 2 milioni di euro. Insomma, l assestamento della gestione dell acqua non è un iter semplice e prevede operazioni societarie e finanziarie piuttosto complesse che andranno seguite con rigore. Una cosa però è certa. Noi Sindaci vogliamo che l acqua resti pubblica. Il Sindaco NIENTE IMU SU PRIMA CASA? ALLEGRIA... Intanto i Comuni devono aumentare le imposte per garantire i servizi uando si fanno scelte in base ad interessi politici e non in base al buon senso è certo che si decidono cose insensate. Il Governo ha stabilito di abolire la prima rata IMU su tutte le prime case. Bene. Il costo di questa operazione è di 2 miliardi e mezzo di euro, che dovranno essere trasferiti ai Comuni. Altrettanti dovranno essere recuperati entro ottobre per abolire anche il saldo. C è chi esulta per questa... conquista. Noi invece pensiamo che sia, come si dice, una vittoria di Pirro. Intanto il Governo per recuperare questi miliardi ha aumentato altri tributi o tagliato qualche agevolazione (ad esempio le detrazioni sulle polizze vita) e quindi saranno ancora i cittadini a pagare questa scelta. In secondo luogo il Governo, oltre a tagliare pesantemente i trasferimenti ai Comuni come deciso da Monti un paio di anni fa, è certo che non riuscirà a dare ai Comuni l equivalente del mancato introito dell IMU. Elementare Watson: i Comuni, per garantire i servizi ai cittadini, aumenteranno tasse e tributi per pareggiare i bilanci. Alla fine, fatti due conti, uno risparmia 100 euro di IMU e ne spende 150 in più per l Addizionale o i rifiuti. Bel guadagno. Non era meglio destinare solo 1 miliardo e mezzo all IMU, aumentando la detrazione ad esempio da 200 euro a 500 (esentando così oltre la metà delle famiglie) e utilizzare l altro miliardo, che so, per non aumentare l IVA (che interessa proprio tutti) o per abolire il Patto di Stabilità per i Comuni sotto i abitanti? Avrebbero pagato l IMU soltanto i cittadini con immobili di un certo valore e i Comuni avrebbero potuto attivare lavori pubblici per svariati miliardi di euro, con un reale rilancio del lavoro e dell economia. A l IMU resterà quella che era, ossia il 7,9 per mille, nonostante tutto l incasso dei capannoni industriali (circa euro) andrà allo Stato, ma saremo costretti ad aumentare l Addizionale Irpef. Nulla quindi di che gioire... Morire adempiendo il proprio dovere Laura Prati, 49 anni, Sindaco di Cardano al Campo, sposata e madre di due figli, impegnata da anni in politica, la mattina del 2 luglio viene colpita a morte nel suo ufficio in Municipio da un vigile sospeso dall incarico qualche anno fa per problemi legati alla falsificazione dell orario di lavoro. Il giorno dei funerali, il 26 luglio, tutti i Comuni italiani hanno disposto a lutto le bandiere in segno di dolore per la tragica morte del Sindaco Laura Prati. Quello stesso giorno, in serata, era in programma una riunione del Consiglio Comunale: in apertura il sindaco Tentori ha ricordato come sia aberrante che la causa della morte di Laura Prati sia stato l adempimento del proprio dovere e il rispetto delle leggi; ha quindi invitato l intero Consiglio ad un minuto di silenzio in suo onore. Vita Amministrativa Via Carducci deve essere riaperta Il Sindaco emette l ordinanza per demolire un fabbricato pericolante Dopo diversi mesi dalla chiusura di via Carducci dovuta ad un fabbricato pericolante e dopo vari contatti con la proprietà al fine di procedere al recupero dell immobile, il Sindaco ha preso la decisione di ordinarne la demolizione in modo da eliminare i pericoli e poter ripristinare la viabilità. Le piogge avevano determinato consistenti crolli interni di parti dell immobile (di proprietà della Società INIZIATIVE INDUSTRIALI) e il Sindaco aveva già emesso in passato un ordinanza urgente per la messa in sicurezza del fabbricato. Inoltre era stata chiesta alla proprietà una perizia statica del fabbricato che ha confermato la pericolosità dell edificio e la sostanziale impossibilità ad effettuare un qualsiasi recupero. A questo punto il Sindaco ha emanato l ordinanza che, pur conservando la possibilità di ricostruzione del fabbricato con la volumetria attuale, impone alla proprietà di demolire il fabbricato entro 60 giorni dalla notifica, ossia entro la prima settimana di ottobre. 100 anni per Assunta Bonfanti, la postina Il 19 agosto ha festeggiato il secolo di vita Assunta Bonfanti. Fino alla metà degli anni 60 era la postina di e girava di casa in casa a consegnare lettere e cartoline. Per questo era molto conosciuta, pur abitando da molti anni a Merone con la figlia. Nel giorno del compleanno ha visto intorno a lei la presenza, oltre che dei parenti, anche di alcuni cittadini, del Parroco Don Fabrizio e del Sindaco Mario Tentori. Tanti auguri, Assunta! Festa di Verdegò. Anche quest anno la Festa di Verdegò ha visto una straordinaria partecipazione di gente, soprattutto il lunedì conclusivo, quando i fuochi d artificio hanno colorato il cielo notturno della frazione. La postina Assunta Bonfanti circondata dai figli Mariagnese, Teresa, Carla, Gino e Fortunato. 3

4 Vita Amministrativa TARES: CAMBIA LA TASSA rifiuti amiglie e imprese hanno ricevuto nelle scorse settimane la bolletta con la quale pagare la prima rata della tassa rifiuti. Anche se la tassa è cambiata (ora si chiama Tares) quello che si è pagato a settembre è praticamente la metà di quanto pagato lo scorso anno poiché il Comune ha calcolato l acconto usando le stesse tariffe della Tarsu (la tassa in vigore fino allo scorso anno). Il saldo andrà però calcolato con i criteri della nuova Tares, che sono differenti da quelli della tassa precedente. Intanto la legge prescrive che dal 2013 il Comune deve recuperare obbligatoriamente il 100% dei costi dovuti alla gestione comunale dei rifiuti. Fino allo scorso anno l entrata della tassa rifiuti ( euro) a copriva circa l 80% dei costi. Quest anno i costi stimati sono pari a euro e quindi dobbiamo incassare euro in più. La Tares prevede una iniziale suddivisione tra i metri quadri delle utenze domestiche (famiglie) e di quelle non domestiche (imprese). Per vuol dire che i euro saranno pagati per il 48,80% dalle utenze domestiche e il 51,20% da quelle non domestiche. La tariffa domestica, che viene sempre applicata ai metri quadrati, è variabile in base al numero dei componenti il nucleo familiare. Più numeroso è il nucleo e più alta è la tariffa. Ad esempio per un solo componente il valore minimo al mq. è di 0,675 euro (nel 2012 era 0,500) mentre per un nucleo di 4 componenti è 1,165 euro (nel 2012 era 0,720). Il Comune può decidere di modificare questi valori, ma deve Una variante per... ritoccare il PGT stare tra un minimo e un massimo imposto dalla legge. Per le case non abitate il Comune deve applicare un nucleo virtuale (ad esempio assimila queste case a quelle con un nucleo di 2 componenti). Per i rifiuti non domestici (aziende, negozi, uffici, ecc.) il criterio per la tariffa è un po diverso. Infatti varia, e anche di molto, a seconda della tipologia di attività (la norma ne individua 21). Ad esempio il valore minimo al mq. è di 1,124 euro per un capannone industriale (nel 2012 era 1,740, quindi meno), quello di un bar è di 9,479 euro (nel 2012 era 6,630) e quello di un negozio 2,280 euro (nel 2012 era 1,740). Anche questi minimi e massimi sono stabiliti dalla legge e il Comune può effettuare variazioni all interno di questi valori. L obiettivo della nuova la legge può essere condivisibile poiché intende stabilire tariffe più alte per le attività che mediamente producono più rifiuti, ma l applicazione rigida di questa norma rischia di penalizzare oltremodo alcune attività, in particolare ristoranti, bar, negozi di alimentari, fiori e piante. A questo proposito abbiamo effettuato diverse simulazioni per cercare di applicare per quanto possibile in modo più equo le tariffe, sapendo che in ogni caso per le categorie sopra citate l aumento non sarà indifferente. Le nuove tariffe verranno pubblicate sul sito del Comune non appena deliberate assieme al bilancio Un ulteriore aggravio della nuova tassa rifiuti, sia per le famiglie che per le aziende, è poi la norma che impone di pagare 0,30 euro al d aprile è stato pubblicato un avviso per una variante al PGT. Il motivo è dovuto alla necessità di apportare alcune modifiche, di modesta entità, per esigenze sopravvenute in questi tre anni di applicazione delle nuove norme urbanistiche. Non si tratta quindi di rivedere le scelte del PGT o di identificare nuove aree edificabili. Le variazioni riguarderanno alcune norme, che vanno meglio precisate, e la correzione di alcune previsioni che, così come formulate, non consentono ad alcuni cittadini di operare al meglio, magari per misure di pochi decimetri. L Amministrazione approfitterà della variante anche per eliminare alcuni contenziosi in atto mediante accordi con i privati che a suo tempo fecero ricorsi al TAR. Accordi che ovviamente non mettono in discussione le scelte e la sostanza del Piano di Governo del Territorio. Per ora sono stati vagliati alcuni problemi già rilevati in sede tecnica e sono state valutate richieste specifiche di alcuni privati. Il tecnico urbanista incaricato sta elaborando le possibili soluzioni prima di sottoporle all Amministrazione. Poi ci sarà l iter per la presentazione, la valutazione ambientale e l adozione della variante da parte del Consiglio Comunale. Infine, una volta formulate le risposte ad eventuali osservazioni, si potrà approvare la variante in via definitiva. I tempi tecnici e burocratici impongono qualche mese. metro quadro che dovrà essere versato allo Stato. Questo ha fatto infuriare tutti i Sindaci, perché si sono visti trasformati forzosamente in esattori per conto dello Stato. Al momento, nonostante le proteste, la norma non è stata modificata e quindi questo balzello aggiuntivo (stabilito dal Governo Monti) a dicembre andrà versato. In parte il maggior esborso sarà però compensato dalla riduzione dell addizionale sulla tassa rifiuti. A complicare le cose è poi intervenuta la norma che ha abolito la prima rata dell IMU sulla prima casa. Essa, oltre a rimandare ad ottobre l eventuale eliminazione anche della seconda rata, introduce non meglio precisate possibilità per i Comuni di intervenire sulla Tares, pur mantenendo fermo l impianto delle tariffe come prima indicato. Vedremo. E vero che nella nostra Provincia la tassa per lo smaltimento dei rifiuti è più bassa che in gran parte del resto dell Italia, ma questa Tares di certo non sarà gradita. Dovrebbe però non durare molto perché la legge prevede che per il 2014 sia l IMU che la Tares vengano sostituite da un nuovo tributo interamente comunale: la Service Tax, ossia la tassa sui servizi. Speriamo in bene. Adunata nazionale Alpini di Piacenza svoltasi il 12 maggio Il Gruppo Alpini, presente il sindaco alpino Tentori, sfila reggendo lo striscione dell ANA di Lecco. Amianto a 500 tonnellate attendono di essere smaltite L anno scorso il Comune fece sostituire il tetto della scuola piccola poiché da un analisi sul materiale era stata riscontrata la presenza dell 8% di amianto. Dopo questo intervento non risultano altri edifici pubblici con coperture contenenti amianto. Ci troviamo però a parlare nuovamente di questo tema perché una legge regionale ha imposto mesi orsono a tutti i cittadini e le aziende di denunciare la presenza di manufatti in amianto sulle proprie abitazioni, fabbricati industriali, box, strutture varie. Il modulo di denuncia è stato presentato in primo luogo all ASL di Lecco con copia al Comune. Abbiamo esaminato le segnalazioni pervenute e ve ne rendiamo conto in quanto ci pare giusto conoscere lo stato attuale della presenza di coperture in amianto nel nostro Comune. Sono pervenute 74 segnalazioni. Quelle che riguardano fabbricati produttivi sono 42 mentre 32 riguardano abitazioni, box, cassotti, ecc. Il dato che fa riflettere è però il quantitativo di eternit ancora presente. Analizzando i dati scopriamo infatti che a esistono ancora oltre metri quadrati di tetti contenenti amianto, dei quali su capannoni e su abitazioni. Ma si ritiene possano essere ancora di più se consideriamo eventuali omesse denunce e qualche struttura interna tipo canne fumarie e altri manufatti che un tempo venivano prodotti con l amianto. Stiamo parlando di quasi 500 tonnellate di materiale da sostituire e smaltire Le particelle di amianto liberate nell aria possono diventare pericolose per la salute se inspirate nei nostri polmoni. Questo succede quando la lastra di eternit inizia a rovinarsi e a diventare friabile. Tutte le segnalazioni pervenute indicano le coperture ancora in buono stato ma naturalmente occorrerà in qualche modo pensare ad un intervento già da ora, prima che il materiali degradi e diventi quindi pericoloso per la salute. Ci sono anche alcuni incentivi per chi elimina l amianto ma essendo i costi di un certo rilievo ci si trova, come spesso accade, a dover scegliere tra i costi da sostenere e la salute da salvaguardare. Sempre che qualche ulteriore norma di legge non imponga di accelerare i tempi in modo forzoso. 4

5 Vita Amministrativa Piano di Emergenza Comunale I possibili rischi e le modalità di intervento i l nostro Comune è ora dotato di un Piano di Emergenza aggiornato (il precedente risaliva a parecchi anni fa). Il Consiglio Comunale del 26 luglio lo ha approvato adempiendo ad un preciso obbligo di legge. Nel Piano è descritto un modello di intervento, cioè l elenco delle procedure che si devono attivare se dovesse verificarsi un emergenza. Apposite schede descrivono in modo dettagliato chi deve fare che cosa, quali soccorsi chiamare (vigili del fuoco, protezione civile, ambulanze, ecc.), quali Enti coinvolgere con quali mezzi, ecc. Nelle schede si trovano numeri di telefono e riferimenti per poter operare in modo organizzato così da non dover perdere tempo o prendere decisioni errate dettate dal panico dell emergenza. Il Piano di Emergenza è in sostanza uno strumento di lavoro che ci si augura di non utilizzare ma che è opportuno avere a portata di mano e che deve essere conosciuto da parte dei responsabili dell ordine e della salute pubblica. Sulla base di uno studio di e delle zone limitrofe l estensore del Piano (Ing. De Maron) ha individuato i possibili scenari di rischio, l analisi delle infrastrutture che sarebbero coinvolte da un evento di emergenza, quali strade, impianti, risorse disponibili, luoghi di raccolta della popolazione e degli animali, e prevede gli interventi di assistenza tenendo conto della presenza di persone anziane, disabili, bambini. Viene individuata una struttura denominata Unità di Crisi Locale composta da figure presenti di norma in ogni comune. Nel nostro Comune è composta da: il Sindaco, Mario Tentori il Tecnico comunale, Diego Colosimo l Assessore ai lavori pubblici, Cesare Valsecchi l Agente di Polizia Locale, Stefano Panzeri il Responsabile del Gruppo Comunale di Protezione Civile Paolo Achilli, della Croce Verde di Bosisio Parini con cui siamo convenzionati Ma quali rischi sono stati ritenuti possibili per il nostro paese? La nostra zona non appartiene a fasce con rischio sismico, non ha zone impervie soggette a rischio di frane e nemmeno bacini d acqua con rischio di alluvione. Restano dunque i seguenti rischi, individuati da specifiche tavole colorate con l indicazione delle fasce di territorio coinvolto: - l esondazione del Torrente Bevera in località Prato Bevera, con alcuni rischi di allagamento di stalle - l esondazione della Roggia Lambro di Molinello (o del Belèn) con rischio di allagamenti di scantinati e blocco delle case - l emissione accidentale di sostanze nocive dalla Teva di Bulciago che a seconda della direzione del vento potrebbero arrivare più o meno fino a via Kennedy - lo scoppio di un autocisterna di gas o di benzina sulla Statale, che interesserebbe una fascia della Statale stessa Naturalmente gli ultimi due casi, soprattutto la Teva, sono pressoché teorici poiché l azienda è tenuta per legge ad avere sistemi di controllo e protezione molto rigorosi. Ma in ogni caso il Piano di Emergenza prevede come intervenire anche per quella infinitesima percentuale di possibilità che qualcosa possa accadere. Il Piano di Emergenza verrà a breve collocato sul sito internet del Comune in modo che possa essere conosciuto dai singoli cittadini. BILANCIO DI... CONSUNSIONE Questo termine, consunsione, è inesistente nel vocabolario italiano; è la fusione di consuntivo e previsione. Infatti per la prima volta ci troviamo ad elaborare un bilancio preventivo oramai a fine anno, quando teoricamente si dovrebbe stilare quello consuntivo della gestione. Il motivo di questo slittamento previsto dalla legge (come del resto è avvenuto in quasi tutti i Comuni)? Sapevamo già dallo scorso anno del taglio di 2 miliardi e 250 milioni di euro ai Comuni dovuto alla spending review del Governo Monti, ma nel 2013 c è stata (e in verità c è ancora) l incertezza dell IMU sulla prima casa con conseguenti ignoti trasferimenti dello Stato per coprire il mancato introito. Mentre scriviamo non è che tutto sia stato chiarito. L importo di quei trasferimenti è ancora sconosciuto e si può solo desumere da calcoli tanto incerti quanto complicati. Ma il bilancio va approvato entro novembre (quello preventivo 2013!) e allora bisogna affidarci a previsioni di buon senso per non finire a spendere più di quanto entrerà e nemmeno ad incassare con aumenti di imposte più di quanto serva effettivamente per il pareggio. Il bilancio 2013 copre dunque in pratica i costi di tutto ciò che abbiamo fatto fin qui da gennaio. Come nuovi investimenti praticamente nulla mentre, invece si è provveduto con le manutenzioni del patrimonio esistente, che comunque non sono poca cosa. Una volta approvato il bilancio a novembre avremo forse qualche altra risorsa da poter impegnare per spese di investimento, ma stiamo parlando di una ventina di migliaia di euro, anche perché gli oneri di urbanizzazione che incamereremo sono pochissimi. In aggiunta a questa situazione precaria e di incertezza ecco il famoso Patto di Stabilità che non ci consente per ora di utilizzare l avanzo del 2012 (oltre euro) poiché impone che tutte le spese di un Comune siano sostanzialmente coperte dalle entrate correnti. Quindi il bilancio 2013 consentirà sì di chiudere l anno avendo mantenuto tutti i servizi in atto per i cittadini, ma prevederà anche l aumento dell Addizionale Irpef ( euro), oltre alla Tares per i rifiuti ( ). Questi aumenti basteranno perché prevediamo di recuperare circa euro per i controlli sulla tassa rifiuti e sull ICI pregressa. La verifica sui tributi è quindi positiva poiché non solo crea una correttezza fiscale, ma anche aiuta a contenere il fabbisogno di maggiori imposte. I REDDITI DEI BARZAGHESI NEL 2011 Le sorelle Leontina e Giuseppina Colzani con il fratello Vittorio. Siamo a Bevera, agli inizi degli anni Venti del Novecento. Le espressioni stupite e forse un po preoccupate dicono che in quel tempo non si aveva troppa familiarità con la fotografia, perciò uno scatto fotografico era un avvenimento da celebrare con il vestito della festa e magari anche presentando il giocattolo più prezioso, come poteva essere un tamburo. Visto che in altre parti del giornale si parla di redditi e di tasse, pensiamo sia interessante fornire un quadro del reddito lordo dichiarato dai cittadini di (Reddito persone fisiche). I dati derivano da fonte ufficiale IFEL (Istituto per la Finanza e l Economia Locale) e il 2011 è l anno più recente tra quelli disponibili. Classi di reddito nr. contribuenti Ammontare Media minore o uguale zero da 0 a da 5000 a da a da a da a da a da a da a da a oltre Totale Come si vede la fascia prevalente di reddito annuo dei contribuenti di è quella che va da a euro lordi. Quasi 300 cittadini dichiarano da a euro e 41 oltre In quest ultima fascia ve ne sono 16 che dichiarano fino a euro annui mentre sono 6 che dichiarano da a euro. Uno solo dichiara da a euro. Complessivamente i barzaghesi, solo come Irpef (quindi senza contare i redditi di impresa, Iva, ecc.) hanno dichiarato redditi nel 2011 per oltre 40 milioni di euro. L imposta netta pagata (quindi tolte tutte le detrazioni) è stata di euro. Ma dallo Stato ce ne ritornano a mala pena circa (il 3%). E il federalismo fiscale? 5

6 Ecologia CASETTA DELL ACQUA: PICCOLA MA MOLTO USATA Sabato 25 maggio. Si inaugura la Casetta dell acqua. Gli alunni della Scuola Primaria, dopo aver realizzato un vero e proprio spettacolo con canti, poesie e musiche per ricordare che l acqua è bene prezioso e vitale, affiancano Sindaco e Assessore nel taglio del nastro. Ha riscosso un immediato apprezzamento da parte dei barzaghesi, e non solo, il distributore di acqua alla spina collocato a fine maggio nel piazzale del mercato. Anche a tarda sera è un continuo avanti e indietro di persone che riempiono le loro bottiglie; complice la panchina e la discreta illuminazione, la casetta è diventata anche un punto di ritrovo per giovani e famiglie. Dopo circa 4 mesi di utilizzo e di rodaggio, la casetta ha erogato ben litri d acqua ( gassata e naturale). Oltre ai vantaggi economici per le famiglie, l ambiente ringrazia perché sono stati risparmiati 966 Kilogrammi di plastica utili per produrre circa 12 Kilometri di bottiglie impilate una all altra. È stata altresì evitata l emissione di 2539 Kilogrammi di anidride carbonica CO2 perché non si è dovuti ricorrere all uso di 2208 Kilogrammi di petrolio per produrre bottiglie. L acqua è venduta a 5 centesimi al Litro; per comodità è possibile acquistare una tessera ricaricabile al costo di 2,50 presso il panificio Da Vittorio. La ditta IMSA di Garlate provvede alla totale gestione e manutenzione della casetta, quindi senza costi per il comune; attraverso il sito si fornisce un semplice suggerimento per non dimenticare la tessera nel lettore: non appena hai premuto il tasto per riempire l ultima bottiglia, non attendere il completo riempimento ma estrai subito la tessera; ma meglio scrivere il nome con pennarello indelebile. È capitato che alcune persone abbiano consegnato agli uffici comunali tessere smarrite e rinvenute a terra se è il vostro caso, provate a passare dal comune. Non sempre la beneficenza è regolare Un avvertimento sulla raccolta degli indumenti usati La Cooperativa Sociale Padre Badiali si occupa da anni dello svuotamento dei cassonetti gialli Caritas adibiti alla raccolta degli abiti usati posti anche a. Come si sa, i cittadini donano i propri indumenti dismessi in buono stato per scopi sociali. Tramite la vendita di questi indumenti la Caritas promuove e finanzia diversi progetti benefici. Ci viene però segnalato che ci sono diverse società di dubbia natura e intenzione che stanno effettuando una raccolta porta a porta di indumenti e materiale accessorio pubblicizzata da volantini posti all esterno degli ingressi delle abitazioni. Una di queste ad esempio si presenta come Partito dei Poveri. L indumento usato, posto nel cassonetto, fuori dalla porta o sulla strada viene considerato dalla legge un rifiuto e pertanto per svolgere la raccolta di tale materiale è necessario essere in possesso di tutte le autorizzazioni e i permessi previsti. Ma dubitiamo fortemente che le società, da noi non conosciute, che chiedono vestiti porta a porta ne siano in possesso. E opportuno quindi che gli abiti usati vengano messi esclusivamente nei cassonetti gialli autorizzati dal Comune, in modo da non penalizzare le attività benefiche della Caritas e nel contempo contribuire a contrastare l illegalità sommersa. CAMMINATA NEL PARCO: da VERDEGO al MAGRITTO BARZAGO: COMUNE RICICLONE 2013 BARZAGO 12 giugno 2013 Il gruppo della terza età in gita a Soncino e Cremona con tappa a Vescovato per il pranzo. Sullo sfondo il castello medioevale. ha ottenuto anche per il 2013 il riconoscimento nazionale di comune riciclone in virtù del 67,54% di rifiuti riciclati con il sacco viola. A livello provinciale su 90 comuni, si colloca al 17 posto. Ogni anno Legambiente analizza la tipologia di rifiuti prodotti in tutti i comuni d Italia e stila la classifica: al primo posto, tra i comuni della Provincia di Lecco, sotto i 10 mila abitanti, si colloca Verderio Inferiore per via del 70,57% di rifiuti riciclati. Insomma: si può sempre migliorare, con l impegno diretto di ogni cittadino. I partecipanti alla camminata davanti alla chiesetta di Verdegò. Domenica 12 maggio si è svolta la sesta edizione della camminata gastronomica e naturalistica tra i sentieri e i boschi del Parco Agricolo La Valletta : oltre 200 i partecipanti, tra famiglie con passeggini, coppie e singoli podisti che si sono dati appuntamento per una ricca e gustosa colazione a Verdegò, dove era prevista la partenza. La comitiva prima di lasciare il caratteristico nucleo della frazione, ha chiesto di entrare nell Oratorio dei Santi Pietro e Paolo: la pronta disponibilità della famiglia che custodisce le chiavi, ha potuto esaudire la richiesta. Terminata la visita guidata a Verdegò, il lungo corteo ha potuto raggiungere, dopo circa 10 kilometri, località Magritto, a Monticello Brianza. Lì si è svolto il pranzo all aperto, con un saporito spezzatino e polenta preparato dai ragazzi del Mato Grosso. Si ringraziano ancora i residenti di Verdegò che hanno reso possibile l iniziativa. L appuntamento è per la prossima primavera, con un nuovo itinerario, tra a nord e Besana Brianza a sud. 6

7 C Cammin facendo l A tu per tu con lo specialista ontinuano gli incontri con i medici dell Unità Operativa di Medicina Generale dell Ospedale Fatebenefratelli di Erba guidata dal Dr Massimo Pozzi. Dopo aver parlato delle malattie del fegato, dell ipertensione arteriosa e del diabete, martedì 29 ottobre, si parlerà di asma e bronchite cronica ostruttiva, di come prevenirla e di come curarla. Martedì 26 novembre, asciato alle spalle il caldo estivo, a partire da martedì 1 ottobre 2013 gli orari dei gruppi di cammino torneranno ad essere i seguenti: MARTEDI dalle alle VENERDI dalle 9.30 alle MERCOLEDI dalle alle Per chi non avesse mai partecipato, i Gruppi di cammino sono gruppi di persone che si ritrovano regolarmente in un luogo definito per camminare insieme al fine di promuovere concretamente l attività fisica, migliorare la salute e socializzare. Tutti fattori che portano benefici a livello psicofisico. Ogni gruppo è guidato da un capogruppo. Il ritrovo è al centro sportivo 5 o 10 minuti prima della partenza e la camminata dura un ora. La partecipazione è libera e gratuita ed è rivolta a tutte le fasce di età. C è chi va più veloce e chi va più lento, ma questo non deve essere un problema, perché c è sempre qualcuno che si impegna a chiudere il gruppo e poi perché ognuno deve tenere il ritmo che si sente anche se gli esperti dell ASL sostengono che bisogna camminare in modo tale che lo sforzo produca una modesta accelerazione del battito cardiaco Si raccomanda di portare una invece, l appuntamento è con i tumori e le nuove terapie per curarli. Gli incontri hanno lo scopo di far conoscere e comprendere gli argomenti con un linguaggio semplice ed accessibile. Dopo la presentazione i medici specialisti rispondono con piacere alle vostre domande. Non avere dubbi, ti aspettiamo in aula civica alle ore centro ANZIANI Un momento di svago all esterno del Centro Anziani in occasione della pizzata del 31 luglio. bottiglietta di acqua, abbigliamento comodo e adatto alla stagione, scarpe adeguate per camminare, evitare borse e tracolle, meglio usare un marsupio o uno zainetto. Camminare regolarmente contribuisce fortemente a migliorare o a prevenire numerose patologie tra cui le malattie cardiovascolari, il diabete, l ipertensione, le cadute e fratture femore, i tumori del colon e altri tumori maligni. Prenditi cura della tua salute mettiti in cammino anche tu. Ginnastica dolce Il Comune, in collaborazione con l ASB, organizza un corso di Ginnastica dolce per donne e uomini a partire da 60 anni. Si svolgerà in palestra due volte alla settimana, al lunedì e al giovedì, dalle ore 8.30 alle ore oppure 9.30 alle ore L inizio del corso è previsto per il 3 ottobre 2013 e durerà fino a maggio La quota di partecipazione è di euro 130,00. La prima rata di euro 65,00 si verserà alla prima lezione, la seconda rata si verserà nel mese di Gennaio E necessario consegnare il certificato medico di buona salute rilasciato dal proprio medico di base. Le iscrizioni si ricevono presso gli uffici comunali. Servizi Sociali Bambini e TV i compiti, la merenda e il pomeriggio trascorre davanti alla TV. Siamo sicuri che ai bambini faccia bene il piccolo schermo? Sempre più spesso leggiamo studi che dicono il contrario. I bambini dovrebbero guardare la TV per un tempo limitato, e fino ai tre anni non dovrebbero guardarla affatto. Prima di tutto perché i bambini molto piccoli non comprendono il susseguirsi di immagini sullo schermo e guardare la TV per loro significa rimanere ipnotizzati dalle immagini senza però imparare nulla della realtà che li circonda. Per quanto riguarda i più grandi, invece, dedicare molto tempo alla TV significa sottrarlo ad altre attività come il gioco all aria aperta o la lettura... Gli studi hanno poi smentito anche la presunta utilità delle televisione nel favorire lo sviluppo del linguaggio e della comprensione. Anzi, i bambini che fanno i compiti o giocano con il sottofondo dei programmi hanno più difficoltà a concentrarsi, hanno meno capacità di socializzazione e sviluppano più facilmente comportamenti aggressivi. La TV va vissuta come un accessorio qualsiasi della casa, da accendere quando serve, senza però demonizzarlo. Ecco alcuni semplici consigli per un uso sereno della TV: 1. Spegnerla durante i pasti e durante i compiti. 2. Non metterla nella camera da letto dei bambini. 3. Stabilite un tempo limitato nel corso del quale i bambini possono guardarla, l ideale è un ora. 4. Scegliete insieme i programmi o i DVD da guardare: cartoni animati, documentari, film adatti a loro. Controllate sempre quello che i bambini stanno guardando. 5. Guardate insieme un programma che ritenete interessante e poi parlatene con i bambini. 6. Non offrite la possibilità di guardarla come un premio, finireste per renderla più importante. 7. Insegnate ai bimbi a vivere la TV come una delle cose che si possono fare, non come l unica. 8. Fate attenzione ai programmi che voi guardate in loro presenza. Anche se non sembrano attenti o interessati, suoni e immagini li influenzano comunque. Oratorio feriale 2013 Come ogni anno, l Amministrazione Comunale ha stanziato un contributo economico di euro 3.000,00 per sostenere parte delle spese per l organizzazione dell oratorio feriale. Anche durante l estate, l oratorio è frequentato da numerosi bambini e ragazzi che si ritrovano con gli organizzatori, gli educatori e con Don Fabrizio per trascorrere insieme un mese di divertimento, giochi, preghiere e compiti. Con questo gesto si alleviano in parte i costi sostenuti dalle famiglie e si aiuta la crescita sana dei nostri figli. Una cosa è certa, sono sicuramente soldi spesi bene. POLIZIA LOCALE Numeri telefonici Come è noto il servizio di polizia locale dal 1 gennaio 2013 è stato unificato tra i Comuni di, Barzanò, Cremella, Sirtori e Viganò. Il Comando si trova in Viale Manara, 8 a Barzanò e riceve il giovedì e il sabato dalle alle N. di tel. Ufficio 039/ Cellulare Pattuglia 320/ Telefax 039/ PEC: Pegognaga Uniti per ricostruire Al 31 luglio, a seguito di iniziative organizzate da altri comuni, la cifra raggiunta è arrivata a euro ,07. Segnaliamo che sono stati versati euro 356,00 dall associazione La Piazza per la seconda vendita del formaggio e euro 100,00 dalla Scuola Primaria di a seguito dello spettacolo per la fine dell anno scolastico. 7

8 Cultura Questa domanda così a bruciapelo è già di per sé insolita. Certo, non siamo abituati a parlare della morte. Perfino nel linguaggio si fa di tutto per non nominarla: si scompare, si viene a mancare, si conclude la vita, si torna a Dio. La nostra è una società che ha fatto di tutto per allontanare la morte dal nostro vivere quotidiano. Per arrivare a ciò ha cominciato a censurare la vita stessa, cancellando le tracce della fragilità umana, della malattia e della vecchiaia, esaltando di contro un eterna giovinezza, il giovanilismo degli anziani. Siamo ormai convinti che il morire sia solo un incidente di percorso che presto la medicina rigenerativa saprà affrontare. Le tecniche biomediche spingeranno sempre in avanti la durata della vita umana. Si vive così senza memoria del limite, insofferenti di fronte all idea di avere un limite, in un delirio di onnipotenza che non giova alla vita stessa e quindi alla società che ci ospita. Due iniziative culturali distinte chiamano a riflettere su questo tema. Si può parlare della morte? Federico Wilhelm, lecchese, si occupa di fotografia da un decennio. Ha esposto in numerose città italiane. Vincitore in vari concorsi fotografici nazionali e internazionali. Recentemente ha proposto alla Torre Viscontea di Lecco una ricerca fotografica sul mondo del lavoro lecchese. Seconda Morte è una mostra fotografica in bianco e nero che documenta l oblio a cui sono soggette le tombe e quindi la memoria degli uomini all interno del Monumentale di Milano. Luciano Manicardi è il vice priore della Comunità di Bose, l importante centro di spiritualità nel Biellese sul quale convergono religiosi e laici da tutta Europa. All interno della comunità è il responsabile della formazione culturale dei novizi. È autore di numerosi testi di spiritualità, di studio della Bibbia, di riflessione sulla società contemporanea. Il libro che presenta, Memoria del limite, sospinge proprio ad una valutazione su come si sviluppi la vita umana all interno di una società postmortale, una società che pensa di aver ucciso la morte. COMUNE DI BARZAGO Provincia di Lecco Si può parlare della morte? Due iniziative culturali per riflettere sulla rimozione della morte operata dalla società contemporanea Seconda morte Mostra fotografi ca di Federico Wilhelm dal 19 ottobre al 27 ottobre 2013 Inaugurazione sabato 19 ottobre ore Orari d apertura: sabato e domenica / giovedì Memoria del limite. La condizione umana nella società postmortale di Luciano Manicardi, vice priore del Monastero di Bose (Biella) Presentazione del libro giovedì 24 ottobre ore In collaborazione con la Parrocchia di San Bartolomeo,, Aula Civica di via Cesare Cantù, 4 Giancarlo Vitali, Processione in nita Archivio comunale UNA RICCA RACCOLTA FOTOGRAFICA L archivio comunale non è soltanto il deposito di tanti faldoni con gli atti amministrativi. In un armadio sono anche custoditi in bell ordine numerosi album fotografici che costituiscono ormai un tesoretto, un archivio fotografico della vita del Novecento dell intero paese. Questo è il prezioso risultato di un lavoro di circa un ventennio, è il frutto dell interesse mostrato da più soggetti che insieme hanno collaborato: amministratori, biblioteca, singoli cittadini. Il risultato è che il Comune possiede circa un migliaio di foto in bianco e nero e a colori, formato 20x30 che raccontano E ormai giunta al quarto anno la rassegna cinematografica mensile denominata Un posto in prima fila che consiste nella proiezione di un bel film in aula civica, una volta al mese. E un appuntamento significativo sul piano culturale che si è conquistato un suo pubblico di affezionati cultori, attenti e ben coinvolti. Rispetto all uscita di questo giornale è già stato proiettato il primo film: - lunedì 16 settembre: Amour, tante vicende del paese, presentano persone e famiglie, illustrano le trasformazioni edilizie che nei decenni ha subito. Una simile raccolta è già oggi preziosa e lo sarà ancora di più domani. Ma non è finita. Sempre con l intento di incrementare questo archivio fotografico, l Amministrazione Comunale in collaborazione con Agostino Fumagalli, darà vita in dicembre ad una mostra fotografica sulla degli anni Cinquanta/Sessanta, basata proprio sulle fotografie che Agostino ha scattato in gioventù, quando la passione per la foto- Un posto in prima fila di Michael Haneke. Film vincitore dell Oscar 2013 come miglior film straniero. Il dramma di una coppia di ottantenni che vedono la loro vita sconvolta dalla malattia. A seguire: - lunedì 7 ottobre: La migliore offerta di Giuseppe Tornatore. Un thriller dai ripetuti colpi di scena. Un antiquario si lascia trascinare da una ragazza in una enigmatica partita di vendita di opere d arte. Ne nasce una passione insana che determinerà un sorprendente finale. Libri in scena 2013 BERENICE SI TAGLIA I CAPELLI Lettura recitata in Aula Civica Eccoci di nuovo alla rassegna Libri in scena promossa in collaborazione con Scarlattine Teatro. Questa volta abbiamo voluto proporre non uno spettacolo teatrale, ma una lettura recitata sottolineata da un buon accompagnamento musicale - lunedì 11 novembre: Il sospetto di Thomas Vinterberg. Che cosa accade quando la vita è sconvolta da una bugia? E se a raccontarla è una bambina dallo sguardo angelico? Il sospetto non lascia scampo. - lunedì 9 dicembre: La bicicletta verde di Haifaa Al Mansour. Una bambina vispa e intelligente ha messo gli occhi su di una nuova bicicletta verde. Non può averla per i divieti imposti dalla sua cultura. Ma lei non si arrende. Come sempre in aula civica, con inizio alle ore grafia era per lo meno singolare. Sono garantite ottime inquadrature, soggetti sorprendenti, paesaggi inaspettati. di un racconto fresco e accattivante dell americano Francis Scott Fitzgerald: Berenice si taglia i capelli. Berenice, bella e ricca, ma anche noiosa e impacciata, per avere successo in società chiede aiuto e consiglio alla corteggiatissima cugina Marjorie che le suggerisce il taglio dei capelli alla maschietta, un taglio vietatissimo. Ne seguono vicende che rivelano quanto i rapporti umani a volte siano improntati ad una fredda durezza anche fra adolescenti. Questa formula della lettura-recitazione è uno degli spettacoli più accattivanti: lo spettatore legge attraverso la lettura degli attori e ne scaturisce un ottimo coinvolgimento. Il compito della musica è quello di introdurre e accompagnare i momenti salienti del testo. Lettori, musicisti e pubblico finiscono per essere un tutt uno. Appuntamento in Aula Civica, giovedì 3 ottobre, ore

9 I numeri della Scuola Primaria L avvio di un nuovo anno scolastico porta sempre novità ed emozioni. L ingresso nelle aule il primo giorno di scuola, giovedì 12 settembre, è stato salutato da tutti con larghi sorrisi e espressioni di volontà di ricominciare. Poi, si sa, la scuola è impegno, quindi qualcuno avrebbe prolungato volentieri le vacanze. I dati numerici dicono che gli iscritti nel presente anno scolastico sono 94: classe I 23; classe II 20; classe III 23; classe IV 15 e classe V 13. Balza in evidenza come in questi ultimi tre anni le iscrizioni al plesso di si siano irrobustite e appunto da tre anni si formano classi prime di buona consistenza numerica. L impegno di Elena ed Emanuele in Bolivia Un primo piano di Elena con un anziano boliviano. Elena ed Emanuele hanno salutato parenti e amici martedì 10 settembre con una cena all oratorio di e venerdì 13 con una S. Messa in chiesa. Con i loro due bambini, Luigi e Pietro, sono tornati in Bolivia, per conto dell associazione Mato Grosso. Nella loro missione, ad Escoma, vicino al lago Titicaca, un paese a 4000 m di altitudine, ogni giorno aiutano i poveri, in particolare anziani, che bussano alle porte della missione per avere da mangiare oppure anche per avere qualcuno che parla un po con loro o per un semplice sorriso. Elena ed Emanuele si occupano di una scuola che insegna a diventare falegnami, contribuiscono al funzionamento di un asilo e seguono l oratorio, che è frequentato da moltissimi ragazzi. Sono in una zona molto povera, la terra è arida e le coltivazioni sono molto difficili. Le case di queste persone sono molto misere ma dire così non rende a sufficienza l idea di come sono. Per fare degli esempi, dormono per terra, non hanno mobili, non hanno sedie, si nutrono quasi sempre di patate, un mondo completamente diverso dal nostro. Ascoltando i racconti di Elena e di Emanuele e guardando le immagini che hanno proiettato quasi non ci si crede che esistano posti nel mondo in cui ci sono persone così povere, ma purtroppo è così. La cena all oratorio prevedeva un offerta libera per contribuire ai bisogni di questa gente. Ad ogni partecipante è stato consegnato un portachiavi con un biglietto che riassume nelle poche parole di Madre Teresa di Calcutta il significato di questa scelta: Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all oceano mancherebbe. Mail e sms dal Comune Il Comune ha messo a disposizione, già da un po di tempo, due sistemi di comunicazione che permettono di ricevere in tempo reale informazioni su iniziative, avvisi relativi ai servizi comunali, convocazioni di consigli comunali, comunicazioni varie come per esempio l interruzione dell erogazione dell acqua, la chiusura di una strada, il cambio dei giorni per la raccolta dei rifiuti in occasione delle festività, emergenze, scadenze ed eventi particolari. A questo pensiamo abbia contribuito anche l istituzione del nuovo servizio mensa che continua a riscuotere un ottima adesione. Quest anno in totale frequentano la mensa sia il lunedì sia il mercoledì n. 74 alunni. Del resto il gradimento complessivo della mensa (qualità del cibo, servizio, pulizia) è alto. La presenza scolastica al giovedì, quando sono in atto due ore di attività di libera iscrizione si abbassa a n 40 alunni. Di conseguenza, anche la presenza in mensa al giovedì scende a n. 42 alunni. E un bella realtà, e rilevare che i genitori apprezzano la nostra scuola è per noi un evidente motivo di soddisfazione. Brindisi per Pierangelo Ripamonti che ha ricevuto la decorazione al Orden de los Libertadores con medaglia Francisco García Calderón, come cittadino illustre della città di Pueblo Libre, in Perù. Con lui Padre Ugo (il terzo da sinistra). Ricevono il pubblico Giovedì 12 settembre: primo giorno di scuola. Sotto l occhio vigile dei genitori, gli alunni entrano nelle loro classi. In mensa. La tavolata dei bambini di classe Prima. Scuola Nuova lavagna multimediale alle elementari Con l avvio del nuovo anno scolastico, è stata consegnata e installata una nuova LIM, una lavagna interattiva multimediale, pagata dal Comune lo scorso anno. Come è noto si tratta di una lavagna che consente di collegarsi costantemente con internet e quindi di poter usufruire da parte dell insegnante e degli allievi di tutti i supporti didattici d avanguardia per rendere la didattica più proficua. Attualmente le LIM presenti nel plesso di sono tre, nelle classi terza, quarta e quinta. MARIO TENTORI - Sindaco (Edilizia, Bilancio, Tributi e Personale) Sabato o su appuntamento PAOLA BOSISIO - Vicesindaco e Assessore ai Servizi alla Persona CESARE VALSECCHI - Assessore ai Lavori Pubblici MIRKO CEROLI - Assessore all Ambiente e alle Risorse Energetiche NATALE PEREGO - Assessore alla Cultura, Istruzione, Sport e Tempo Libero ANNA TURCONI - Consigliere con delega per Biblioteca MATTIA DECIO - Consigliere con delega alle Politiche Giovanili Gli assessori e i Consiglieri delegati ricevono su appuntamento lunedì martedì / mercoledì giovedì / venerdì sabato Tecnico comunale martedì / giovedì / Segretario comunale martedì / venerdì Assistente sociale giovedì BRINDISI PER PIERANGELO Orario degli uffici comunali Per attivare questi servizi, MAILING LIST e SMS, è necessario inviare una mail all indirizzo dichiarando la propria volontà ad iscriversi e indicando nome e cognome, l indirizzo mail al quale si vuole che arrivino le mail e il proprio numero del cellulare. Il dati comunicati saranno usati con la massima riservatezza e utilizzati solo per questo scopo. 9

10 Dibattito Banalità di una disputa tra minoranze faremmo volentieri a meno di dover scrivere ancora sui battibecchi inutili che le due minoranze si scambiano regolarmente da un paio d anni in Consiglio Comunale, ma siamo trascinati nella polemica nostro malgrado. Infatti, le nostre preoccupazioni riguardano le attese dei cittadini, il non facile compito di trovare soluzioni, la diminuzione di risorse per i continui tagli governativi, il freno al nostro voler operare costituito dal Patto di stabilità, ecc. Sono aspetti della vita amministrativa dei quali abbiamo già parlato e continuiamo a parlarne anche in questo giornale. E invece, in questa rubrica, siamo obbligati ad occuparci delle imprese di Marco Binda per le quali, detto fra di noi, non è il caso di perdere tempo. Sono stati i suoi due ex amici Massimo Rossi e Cristiano Donghi ad avanzare la richiesta di dimissionare Marco Binda perché assente dal Consiglio Comunale per un anno intero. Binda ha portato scuse puerili che non val la pena neppure riproporre. Hanno scomodato pure il Prefetto, che non c entra proprio nulla ed ha ben altro a cui pensare. Noi, come maggioranza, siamo stati obbligati a mettere all ordine del giorno del Consiglio Comunale la richiesta di dimissioni avanzata da Rossi, ma non abbiamo mai pensato di darne corso perché si tratta di una bega tra i loro partiti, oltretutto poco interessante. i Risponde comunque a verità il fatto che Binda in Comune sia alquanto latitante. Ogni tanto dai suoi amici oggionesi, che lo invitano a tener caldo il posto in Consiglio Comunale, arriva qualche comunicato con proclami politici di altri tempi, che lui porta in comune. E hanno pure il coraggio di incitare a liberarsi di noi alle prossime elezioni per guidare loro il paese (!). Rossi fa della sua presenza in Consiglio Comunale un momento di pittoresca vivacità, spesso fuori luogo, ragion per cui va benignamente accettato. Che dire ancora? Un Consiglio Comunale ha sempre bisogno di una maggioranza che amministra e una minoranza che controlla. Noi di minoranze ne abbiamo addirittura due, ma nell insieme non ne fanno una. E delle due pallottole come riportato dalla stampa locale - trovate dal consigliere Rossi nella sua cassetta delle lettere a Olginate? Si tratta di un episodio grave che come lista Il Paese- condanniamo fermamente. Un simile gesto non ha certamente alcun riferimento alla vita amministrativa barzaghese. Se poi è il frutto di scontri fra schieramenti politici padani, non spetta a noi indagare, ma alle Forze dell Ordine. Di certo gli interessati ne sanno di più di noi. Il Paese - LEGA NORD: SI DIMETTANO ROSSI E DONGHI n merito al Consiglio Comunale di mercoledì 5 giugno, la Lega Nord Padania gruppo di, intende chiarire quanto segue: strumentale e vergognoso è stato l attacco portato al nostro consigliere Marco Binda, da parte di coloro (Rossi e Donghi) che scimmiottando il nostro nome continuano, con i nostri voti, a sedere imperterriti sui banchi del consiglio comunale. Grottesca la posizione assunta dalla maggioranza che, sostenendo le posizioni strampalate e prive di ogni fondamento dei consiglieri di maggioranza aggiunti Massimo Rossi e Cristiano Donghi, ha impedito in maniera antidemocratica al nostro gruppo di avere uno spazio sul giornalino comunale di aprile che ricordiamo, è pagato da tutti i cittadini. Viceversa ha permesso alla fantomatica Lega di pubblicare un articolo pieno di falsità contro il nostro consigliere Marco Binda. Nel tentativo fallito di far decadere il consigliere Binda, la maggioranza si è schiantata contro il muro eretto dalla Lega Nord a sua difesa e bene ha fatto la Prefettura a ricordare al Sindaco Tentori che gli eletti del popolo non si possono mandare a casa con puerili motivazioni. Stigmatizziamo le dichiarazioni dell assessore Natale Perego che elogiando il suo fedele alleato Massimo Rossi, ha completamente dimenticato il significato delle parole democrazia e sovranità popolare. La coerenza e dignità evocate dall assessore per chiedere a Binda di dimettersi, sono quelle per le quali aspettiamo da tre anni le dimissioni dei consiglieri Rossi e Donghi che ricordiamo, sono stati eletti con i nostri voti. E bene che i cittadini di sappiano che Massimo Rossi, a causa delle sue reiterate intemperanze nei confronti di diversi militanti della Lega Nord, è stato più volte denunciato dal nostro Movimento, all Autorità di Pubblica Sicurezza. Festa di Bevera La conferma di una secolare tradizione È vero che non sono più gli anni in cui la Festa di Bevera s imponeva all attenzione dell intera Brianza, tuttavia l edizione di quest anno ha confermato come questa festa stia riuscendo nell intento di ritagliarsi ancora un suo spazio e quindi un suo pubblico. La Festa di Bevera ha sempre avuto in primo luogo un carattere religioso: l andare al santuario, la benedizione dei bambini, la devozione alla Madonna e questo aspetto permane inalterato, per lo meno in linea con la pratica religiosa di questi tempi. Sono soprattutto le famiglie con i bambini a passare dal santuario per una visita, per un pensiero alla Madonna. Poi ci si tuffa nella confusione delle bancarelle e delle giostre. Grazie anche alla clemenza del tempo, quest anno l afflusso è stato notevole. Magari le bancarelle non riservano più tante novità; in compenso sopravvive bene la tradizione di andare a mangiare a Bevera : i ristoranti presenti hanno lavorato a pieno ritmo. Il tocco finale dei fuochi d artificio, una novità di quest anno, ha trascinato la presenza anche del lunedì sera: tanta gente con il naso all in su a guardare i fuochi, un intreccio di lampi colorati e di botti mozzafiato. Poi il sipario è presto calato con lo spegnersi di ogni luce. Un immagine notturna del Santuario. LEGA BARZAGO Non sappiamo quanti cittadini in questo grave momento economico della nazione, abbiano voglia di sentire parlare di politica. Forse se vi chiedessimo un prestito per chi ancora soldi ne ha ci dareste più credibilità. Cosa possiamo promettervi, che con le monetine che Roma ci restituirà faremo miracoli, che con l Europa della burocrazia le nostre aziende risorgeranno in paese dove il sistema giudiziario tutela solo i grandi evasori e truffatori, lasciando gli onesti per anni in attesa di giustizia spendendo i loro ultimi soldi? Nell ultimo consiglio comunale si è votato per in quante rate pagare la tares, e non si è discusso dei 30 centesimi al mq che verranno versati a Roma. Visto che il federalismo tanto decantato e atteso da tutti compreso il nostro sindaco, noi intendiamo chiedere che al prossimo consiglio venga messo ai voti e di versare la quota che va allo stato su un conto corrente intestato al comune, e versare allo stato il 10% come si fa in Svizzera. Tutto questo con la speranza che il federalismo parta da. Lega Stupisce infine che un politico navigato come il sindaco Tentori continui a reggere bordone a personaggi di siffatta specie, esponendosi poi a magre figure con i suoi cittadini. Malgrado le intimazioni ricevute, continueremo la nostra opera di vigilanza nei confronti dell attuale maggioranza, fiduciosi che la primavera del 2014, liberi finalmente i barzaghesi da questa cappa opprimente che dura ormai da troppi anni. Saluti padani. LEGA NORD PADANIA Gruppo di Nuova nomina in Consiglio Comunale Nel Consiglio Comunale del 5 giugno i rappresentanti di minoranza hanno cambiato un altro loro esponente. Ha dato le dimissioni Fausto Carta ed è subentrata Samanta Redaelli (ora residente a Galbiate) che si è dichiarata appartenente al gruppo consiliare per la Libertà. 10

11 GRUPPO SPORTIVO BARZAGHESE IL VOLLEY TEAM BRIANZA È SEMPRE PIÙ MOTIVATO Sport n umerose sono state le attività per festeggiare il 40 compleanno della società G.S.B. svoltesi durante la Festa dello Sport durata per tutto il mese di maggio, con il tradizionale stand gastronomico e varie attività sportive, dalla giornata del mini volley con la partecipazione di 250 atlete, al torneo quadrangolare di pallavolo con la partecipazione di squadre di serie C, al torneo di calcio. Per la sezione Ciclismo anche quest anno si è svolto, il 30 giugno, con un ottima partecipazione di atleti, circa 150, il Trofeo L.D.M. ormai giunto alla sua quarta edizione dedicato al Cav. Severino Magni. L Amministrazione Comunale di ha voluto altresì premiare l attività della Società G.S.B. con la consegna di una targa ricordo. Da quest anno il progetto del Volley Team Brianza, collaborazione nata tre anni fa tra il Gruppo Sportivo Barzaghese e l A.S.D. Pallavolo Nibionno, carichi dei buoni risultati ottenuti nella passata stagione sportiva culminati con il titolo Provinciale di Under 13, l ottimo secondo posto della seconda divisione che ha portato alla promozione in prima divisione, alla conquista della Coppa Lecchese nella categoria Under 16, oltre ai numerosi piazzamenti di tutte le squadre, si è esteso a tutte le categorie del campionato Fipav dall under 13 fino alla prima squadra. Nel progetto di collaborazione fra le due società rientrano ben 12 formazioni; primeggiano la formazione di Serie D Regionale e la Prima Divisione, per un totale complessivo di 130 atlete. Sabato 14 settembre, Dirigenti, allenatori, atlete, genitori ed autorità, si sono riuniti nel giardino di Villa Colombo a per la tradizionale cerimonia di apertura e in tale occasione sono state presentate le novità della nuova stagione 2013\2014: i due sodalizi hanno scelto di comune accordo di nominare Presidente Gianluca Magni che si occuperà nello specifico del Volley Team. Magni ha ricordato Il Volley Team Brianza è un progetto in cui crediamo molto, si è instaurato un profondo rapporto di collaborazione e di amicizia dove puntiamo a migliorare i risultati sportivi, ma senza perdere di vista l educazione e la crescita sportiva, ne dimenticare la storia che sta alle spalle delle due società. G. S. Barzaghese 11 maggio L Amministrazione Comunale incontra la dirigenza del G. S. Barzaghese in occasione del 40 anno di attività. Ecco il momento della consegna della targa celebrativa. Un riconoscimento è stato dato anche a Romeo Rocca, a lungo in questi anni animatore dello sport barzaghese. Da sinistra: Gianluca Magni, Mirko Ceroli, Giacinto Azzolina, il sindaco Mario Tentori, Gabriele Mozzanica, Enrico Besana, Romeo Rocca e Natale Perego. A.S. Pronti per una nuova entusiasmante stagione L inizio della stagione sportiva 2013/2014 ha portato alcune importanti novità in casa dell AS. La più importante riguarda sicuramente il Settore Giovanile, dove è stata avviata una collaborazione con la Polisportiva Oratorio Bulciago. Le due società, ragionando in un ottica di medio-lungo termine, hanno deciso di unire le proprie forze e competenze per realizzare una nuova proposta di attività sportiva: l idea è quella di riuscire a coprire tutte le fasce di età del Settore Giovanile per garantire continuità ai giovani atleti, offrendo loro allo stesso tempo un progetto sportivo ed educativo comune ad entrambe le società, gestito da figure qualificate e competenti. Le prime squadre di e Bulciago (che militano rispettivamente in Prima e Terza Categoria) manterranno invece la loro autonomia e rappresenteranno il punto naturale di sbocco per l attività giovanile. Questi concetti sono stati illustrati in due riunioni pubbliche dai responsabili dell attività giovanile delle due società, Simone Magli e Umberto Cappello. Per la stagione 2013/2014, l AS gestirà direttamente le squadre di Allievi, Esordienti (anno 2002), Pulcini (anno 2004). Sarà inoltre aperta la Scuola Calcio per i più piccoli, e sarà organizzata su 3 turni: martedi e venerdi dalle alle 15.30, sabato dalle alle Chiunque fosse interessato può contattare il responsabile Simone Magli ( ) Le altre fasce di età saranno coperte dalla Polisportiva Oratorio Bulciago. Per quanto riguarda la Prima Squadra, dopo aver raggiunto lo scorso anno la finale dei Playoff per la promozione (persa in maniera sfortunata contro il Calolziocorte), ci si appresta ad affrontare il quinto campionato consecutivo di Prima Categoria, con una rosa ringiovanita e sotto la guida del confermato mister Marco Canella, che da quest anno potrà contare sul supporto di un membro storico della rosa dell As : Enzo D Ulisse che, dopo 7 stagioni in campo, ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo e di intraprendere l esperienza di dirigente/allenatore. L offerta sportiva dell As per la stagione 2013/2014 è completata dalla squadra di calcio Open a 7 Csi (maschile): visto il buon successo a livello di partecipazione e risultati ottenuti lo scorso anno partendo da zero, si è deciso di proseguire questa nuova esperienza. Per quello che riguarda le attività sociali, anche quest anno nel mese di giugno abbiamo organizzato Lo Sport in Festa, con 10 giorni consecutivi di apertura per lo stand ga- stronomico allestito presso il Centro Sportivo comunale. La manifestazione è stata animata da un torneo serale di calcio a 7 categoria Assi, che ha visto trionfare la squadra del Bar Il Vecchio Pio. Il nostro stand gastronomico si è trasferito, nel mese di settembre, alla Festa di Bevera: la tre giorni beverese ha visto una buona affluenza di pubblico. Cogliamo l occasione per ringraziare pubblicamente tutti i volontari che hanno lavorato nelle cucine e al servizio ai tavoli, rendendo possibili queste iniziative. A.S. Anno XIX - n. 2 - ottobre 2013 Reg. Tribunale di Lecco n. 896 del 2/3/1996 Direttore Responsabile Mario Tentori Redazione Paola Bosisio Mirko Ceroli Natale Perego Massimo Rossi Valeria Spampinato Stampa Editoria Grafica Colombo - Valmadrera La direzione e la redazione sono a presso il Municipio in Via Roma, 2 A Bevera Judo: iniziano i corsi La dimostrazione di judo tenuta al Centro sportivo durante la recente Festa di San Bartolomeo Avrete certamente visto alla Festa di San Bartolomeo o alla Festa di Bevera le dimostrazioni di judo offerte dall associazione Jita Kyoei e alcuni di voi avranno anche provato qualche tecnica. Jita Kyoei è un associazione sportiva dilettantistica seria e preparata che coinvolge nel suo operare soprattutto il mondo dei bambini e degli adolescenti svolgendo un attività di tipo educativo. Inoltre rivolge la sua attività anche nei confronti delle persone con disabilità aiutandole a sfruttare al meglio le proprie capacità e a svilupparne di nuove. I corsi si tengono a Bevera in via Santuario Superiore, 5 presso la Fruntera. Le iscrizioni si raccolgono il martedì e il giovedì dalle alle Ci sono corsi per bambini, ragazzi e adulti. Le prime due lezioni sono di prova e sono gratuite. Si tratta di un judo educativo con lo scopo di educare il corpo, di offrire un utilità per la difesa personale ma anche di contribuire a formare i sentimenti migliori dell atleta. Per informazioni Cristina

12 Biblioteca Consigli di lettura Curiosando sul tavolo della biblioteca che riporta i libri di recente acquisto e che quindi a breve saranno messi a disposizione degli utenti, siamo attratti da alcuni volumi che per i loro contenuti, per il nome degli autori, per le recensioni già lette sembrano essere di grande interesse. Per la narrativa pensiamo si debba segnalare innanzitutto Walter Siti, Resistere non serve a niente, vincitore del Premio Strega È un bel romanzo che scandaglia il mondo della finanza, o per meglio dire quel perverso intreccio che si instaura tra denaro (tanto), sesso e crimine. Un romanzo intimo e suggestivo è quello della messicana Angeles Mastretta, L emozione delle cose, la cui protagonista dal Messico arriva in Italia alla ricerca delle sue più profonde radici. Alla sua seconda prova editoriale è Silvia Avallone (il suo primo romanzo di successo è Acciaio) con Marina Bellezza, una ragazza di vent anni dalla bellezza assoluta che cerca in ogni modo di avere il mondo ai suoi piedi, con la complicità del suo ragazzo Andrea. Un intenso romanzo di formazione è Il bacio del pane di Carmine Abate: in una Calabria assolata, una comitiva di ragazzi e ragazze non ancora diciottenni, affamati di vita e di emozioni, si imbatte in un vagabondo misterioso che trattiene dentro di sé un grave segreto, un segreto che lo ha spinto a sfuggire la società. Il giallo vero e proprio lo affrontiamo con un maestro del genere, quale John Le Carré, Una verità delicata: un operazione antiterrorismo che ha lo scopo di catturare un potente trafficante islamico; sede dell azione è Gibilterra. E l archeologo-romanziere Valerio Massimo Manfredi? È alle prese con il ritorno di Ulisse ad Itaca, con il terzo volume di questa saga omerica intitolato appunto Il ritorno. Manfredi, a modo suo, narra il viaggio più straordinario di tutti i tempi. Di tutt altro genere è il saggio di Michela Marzano, L amore è tutto: come dice il titolo stesso, l autrice discute con arguzia sul sentimento umano più celebrato, l amore quotidiano, reale, concreto. L ultimo saggio di Corrado Augias è intitolato Inchiesta su Maria, un confronto con Marco Vannini, studioso di mistica delle religioni, sulla figura della Madonna: si scava in profondità nella sua storia e nel suo mito. L ultima segnalazione è per Piergiorgio Odifreddi, matematico, saggista capace di un ottima divulgazione. Ha appena pubblicato una sua personale versione in prosa, leggibilissima e scanzonata, del De Rerum Natura di Lucrezio, Come stanno le cose: una visione razionale del mondo, ma di grande attualità, elaborata dal poeta latino già duemila anni fa. CERCARE MILANO Continuano le uscite culturali alla scoperta di chiese e palazzi della città. Domenica 27 ottobre Visita alla casa museo Bagatti Valsecchi Iscrizione entro 25 ottobre 2013 in biblioteca il venerdì dalle ore 16,00 alle 18,00 Segretario cercasi Dal primo di agosto la segretaria Nunziata Campagna ha lasciato il nostro Comune, assieme a quelli di Sirtori e Bulciago, e ha scelto di spostarsi a Costa Masnaga. Nonostante un bando aperto da assieme a Cassago e Bulciago, praticamente nessun segretario si è proposto per la sostituzione. Al momento la funzione di segreteria è quindi vacante e sembra non sia così facile trovare segretari a disposizione che abbiano un minimo di esperienza. Per fortuna la nostra dipendente Dott.ssa Monica Cogliati è abilitata alle funzioni di supplenza, ma si tratta di una situazione provvisoria. Speriamo si possa quanto prima trovare una soluzione stabile con un nuovo segretario, perché alcune pratiche particolari rischiano di stare ferme e di ritardare le risposte ad alcuni cittadini. 14 settembre Un momento della visita alla Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore, Milano proseguono le uscite con itinerari guidati alla scoperta delle bellezze di Milano, storia e curiosità di luoghi ricchi di storia magari non sempre particolarmente noti ma che la grande metropoli a noi vicina è in grado di proporre al visitatore o turista. Sabato 14 Settembre ci siamo ritrovati, ancora una volta numerosi, per la programmata visita guidata alla Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore un tempo sede del più importante monastero femminile dell ordine benedettino collocata in corso Magenta e in centro città. Le opere d arte in essa contenute fanno di questa chiesa la Cappella Sistina di Milano e della Lombardia, con tutti gli spazi disponibili riccamente affrescati. La visita veniva preceduta con un paio di giorni d anticipo da una serata introduttiva così che la nostra affezionata guida Chiara avesse modo di dare a tutti noi una conoscenza circa il lavoro di Leonardo Da Vinci durante la sua permanenza a Milano nonché dell impronta e influenza del maestro sui vari artisti, detti appunto Leonardeschi, che ne avrebbero in seguito portato avanti la concezione artistica. La costruzione della chiesa che comprendeva anche una cripta, oggi inserita nel percorso di visita dell attiguo museo archeologico di Milano ebbe inizio nel 1503 e l edificio fu completato quindici anni dopo insieme ad un primo ciclo di decorazioni ad affresco. La chiesa risulta divisa in due parti, una pubblica dedicata ai fedeli ed una inizialmente riservata esclusivamente alle monache del monastero che non potevano in alcun modo oltrepassare il divisorio. Divieto che fu in seguito rimosso. La parete venne poi affrescata da Bernardino Luini per volere di Ermes Visconti che la dedicò al padre e alla moglie, che vengono entrambi raffigurati negli affreschi dal lato dei fedeli. Gli affreschi delle cappelle laterali, quasi tutti raffiguranti personaggi legati alla famiglia Bentivoglio, furono in seguito realizzati dai figli del Luini sempre nel corso del Cinquecento come pure lo splendido organo opera di Gian Giacomo Antegnati. Precedentemente alla visita guidata, che si sarebbe poi rivelata come sempre molto interessante e gradevole e dove ancora una volta la nostra guida e la sua giovane collega hanno dato prova della loro preparazione e professionalità, abbiamo avuto l opportunità, in un connubio tra arte pittorica, architettonica e musica, di assistere al concerto di musica classica a cura del quintetto di fiati Spirabilia. Un esperienza unica e indimenticabile dove la musica, magistralmente interpreta dai giovani esecutori e l ambientazione davvero suggestiva si fondevano in un tutt uno senza tempo. Nuova cabina Enel alla casa cantoniera di Bevera Sul terreno del Comune, presso la casa cantoniera di Bevera in via La Santa, l Enel realizzerà una nuova cabina elettrica che potenzierà il servizio in quella zona. Il terreno viene dato dal Comune all Enel in diritto di superficie, come ha stabilito il Consiglio Comunale del 28 marzo scorso. La convenzione con l Enel prevede un corrispettivo una tantum per il Comune di euro e la formazione di un cancello carraio a carico dell Enel, con diritto di passo per il Comune. Lungo il confine della proprietà comunale l Enel provvederà ad interrare una linea elettrica che ora è su pali. 12

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI 1 a.s. 2006/07 Attività prodotta da: Silvia Fantina- Silvia Larese- Mara Dalle Fratte. Proposta di lavoro stratificata Materiali: test ITALIANO COME LINGUA

Dettagli

Preventivo vacanze. Carlo Romanelli. (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni

Preventivo vacanze. Carlo Romanelli. (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni Carlo Romanelli (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni Introduzione Tematica: Costruzione, entro un budget assegnato, di un preventivo per le proprie

Dettagli

Comune dell'aquila. Assessore al Bilancio. Il Bilancio 2012. Le risorse e le principali iniziative

Comune dell'aquila. Assessore al Bilancio. Il Bilancio 2012. Le risorse e le principali iniziative Il Bilancio 2012 Le risorse e le principali iniziative Lelio De Santis Assessore al Bilancio Massimo Cialente Sindaco I perché di un bilancio quasi alla fine dell anno Il Bilancio di previsione per il

Dettagli

Prendiamo in prestito dai 3 moschettieri il loro motto e ne facciamo. Si tratta di una delle ultime idee nate in casa Scuola dell Infanzia di

Prendiamo in prestito dai 3 moschettieri il loro motto e ne facciamo. Si tratta di una delle ultime idee nate in casa Scuola dell Infanzia di Prendiamo in prestito dai 3 moschettieri il loro motto e ne facciamo il titolo del nostro giornalino! Si tratta di una delle ultime idee nate in casa Scuola dell Infanzia di Corte Palasio. Tutti per uno

Dettagli

ASSOCIAZIONE dei GENITORI degli STUDENTI dell ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. SOLARI Via Crespi, 4 24021 Albino (BG)

ASSOCIAZIONE dei GENITORI degli STUDENTI dell ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. SOLARI Via Crespi, 4 24021 Albino (BG) ASSOCIAZIONE dei GENITORI degli STUDENTI dell ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. SOLARI Via Crespi, 4 24021 Albino (BG) info.associazione@genitorialbino.it Tel 349/3398333 dal lunedì al venerdì dalle 20 alle

Dettagli

Relazione al bilancio di previsione. Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione

Relazione al bilancio di previsione. Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione Relazione al bilancio di previsione Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione Anno 2013 Pubblica Istruzione Dimensionamento Scolastico

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO La frase: IL SOGGETTO Leggi le seguenti frasi e sottolinea il soggetto: 1. Marco va a trovare la nonna. 2. Il cane ha morso il postino. 3. E caduta la bottiglia del latte. 4. Sono solito fare i compiti

Dettagli

Il giro del mondo in 40 giorni

Il giro del mondo in 40 giorni Centro Ricreativo Estivo Qiqajon 2015 Dall 8 giugno al 17 luglio Il giro del mondo in 40 giorni Introduzione Il Progetto Qiqajon è una realtà dinamica, in continua crescita, che si occupa nello specifico

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

IL CASO DI MISANO GERA D ADDA. venerdì 25 ottobre 13

IL CASO DI MISANO GERA D ADDA. venerdì 25 ottobre 13 IL CASO DI MISANO GERA D ADDA CHE COS E IL BILANCIO COMUNALE Strumento di pianificazione e gestione economica e finanziaria dei Comuni. In esso vengono dettagliate tutte le entrate e le spese dell'ente

Dettagli

Nessuno però ha chiesto : come mai?...piuttosto in molti han preferito fare tutto da soli, sia la domanda che le risposte.

Nessuno però ha chiesto : come mai?...piuttosto in molti han preferito fare tutto da soli, sia la domanda che le risposte. Mino Costabile un semplice appassionato con un ruolo istituzionale di Grandi Responsabilità. Amici del motocross Puglia, doverosamente penso di dover fornire delle spiegazioni in merito alle posizioni

Dettagli

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 Giugno 2010 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 2 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010

Dettagli

la vela che fa crescere

la vela che fa crescere I CORSI PER UNDER 18 la vela che fa crescere Settimane veliche Skiffsailing per bambini e adolescenti SKIFFSAILING scuola di vela sali a bordo del divertimento! In barca a vela. Perché non si vive di soli

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

5 modi. Boeri. per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. www.stefanoboeri.it. Stefano

5 modi. Boeri. per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. www.stefanoboeri.it. Stefano www.stefanoboeri.it 5 modi per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. Stefano Boeri Cambiamo città. Restiamo a Milano. 5 PROPOSTE. Un altra Milano comincia da

Dettagli

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago.

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago. 31 gennaio 2009 Consiglio comunale ragazzi Verbale Consiglio Comunale dei di sabato 31 gennaio 2009 La riunione si apre alle ore 11.05 con il seguente Ordine del Giorno: 1. Elezione del Sindaco 2. Varie

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК TELEFONINI CHE PASSIONE

МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК TELEFONINI CHE PASSIONE МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК ОБЛАСТЕН КРЪГ 01.02.2014 VIII клас I. PROVA DI COMPRENSIONE DI TESTI ORALI Per studiare la scheda avete 3 minuti. Sentirete il testo

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Visitate il Presepio artistico nella Cappellina Parrocchiale

Visitate il Presepio artistico nella Cappellina Parrocchiale CIRCOLO SANTA MARIA ASSUNTA - Rubano, 27 dicembre 2015 Anno 2 n 48 - Pag. 1 Circolo SANTA MARIA ASSUNTA Rubano Via Brescia, 1 - Tel. 049 897 72 36 Eventi, date, avvenimenti e notizie per le prossime settimane:

Dettagli

Cavour e la terza età Questionario sui servizi e sulla qualità della vita degli Over 65 a Cavour

Cavour e la terza età Questionario sui servizi e sulla qualità della vita degli Over 65 a Cavour Cavour e la terza età Questionario sui servizi e sulla qualità della vita degli Over 65 a Cavour Gent.ma/o Cittadina/o, Un ringraziamento particolare va a tutti voi over 65 che, con il proprio parere,

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

Piano diritto allo studio Anno scolastico 2013/2014

Piano diritto allo studio Anno scolastico 2013/2014 COMUNE DI ALBAIRATE PROVINCIA DI MILANO Piano diritto allo studio Anno scolastico 2013/2014 La scuola è aperta a tutti. L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

I CONSIGLI ANTITRUFFA

I CONSIGLI ANTITRUFFA Città di Polizia di Stato Cologno Monzese Questura di Milano I CONSIGLI ANTITRUFFA a tutela dei nostri ANZIANI Presentazione Cologno Monzese ha da sempre a cuore e ben presenti le esigenze della Terza

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

Bravo posa la cartella dove non passano né questo né quella! Il materiale che hai preparato in modo corretto deve essere usato.

Bravo posa la cartella dove non passano né questo né quella! Il materiale che hai preparato in modo corretto deve essere usato. Bravo posa la cartella dove non passano né questo né quella! Il materiale che hai preparato in modo corretto deve essere usato. ........ In ogni situazione occorre prestare molta attenzione. Se tanti pericoli

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0

Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0 Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0 Siamo qui... Ad un anno di distanza dalle elezioni comunali usciamo con questo nuova pubblicazione il cui obbiettivo

Dettagli

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO Sommario In questo capitolo scoprirà alcune cose su come - gestire il suo denaro - identificare alcune questioni economiche collegate al gioco - cominciare ad operare dei

Dettagli

SCUOLE PARROCCHIALI SAN BIAGIO SCUOLA DELL INFANZIA MARIA BAMBINA

SCUOLE PARROCCHIALI SAN BIAGIO SCUOLA DELL INFANZIA MARIA BAMBINA SCUOLE PARROCCHIALI SAN BIAGIO SCUOLA DELL INFANZIA MARIA BAMBINA 1 COME INSEGNAMO La nostra scuola vive e opera come comunità educante, nella quale cooperano bambini insegnanti, genitori. Si dà molta

Dettagli

Parrocchia di San Paolo

Parrocchia di San Paolo Parrocchia di San Paolo Consiglio pastorale 27 Novembre 2011 Questa speciale edizione del Consiglio Pastorale prende vita in una soleggiata domenica novembrina: presenti 45 persone che, dopo aver celebrato

Dettagli

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata molto positiva perché ci ha permesso di far conoscere

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI

SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI Dove ci troviamo La scuola G. Mazzini si trova a Legnano in piazza Trento e Trieste. Si colloca in una zona strategica poiché comodamente raggiungibile dal centro di Legnano,

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

NOTIZIE DA ADOTTANDO N. 16 25 GENNAIO 2014

NOTIZIE DA ADOTTANDO N. 16 25 GENNAIO 2014 Adozioni a Distanza e Progetti di Solidarietà NOTIZIE DA ADOTTANDO N. 16 25 GENNAIO 2014 Progetti Un successo in più. Il progetto di recupero scolastico e socializzazione riservato agli ospiti del Dom

Dettagli

ALMANACCO 2015 800.995988. Volontariato Città di Treviglio Onlus. Solidarietà e Sicurezza. Per non essere soli chiama il n.

ALMANACCO 2015 800.995988. Volontariato Città di Treviglio Onlus. Solidarietà e Sicurezza. Per non essere soli chiama il n. Volontariato Città di Treviglio Onlus Solidarietà e Sicurezza Tieni la borsetta verso il muro Per non essere soli chiama il n. 800.995988 con la collaborazione di: UNIONE BERGAMASCA CONSUMATORI Via T.

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 Tempo per la preparazione: 1 minuto Durata dell intervento tra di due candidati: minimo 4 minuti - massimo 5 minuti CANDIDATO/A A VACANZE IN EUROPA Ha deciso di visitare

Dettagli

Il presente opuscolo ha unicamente funzione informativa - non costituisce elemento contrattuale

Il presente opuscolo ha unicamente funzione informativa - non costituisce elemento contrattuale Il presente opuscolo ha unicamente funzione informativa - non costituisce elemento contrattuale Rozzano per i bambini Anche quest anno tornano in città i centri estivi, un occasione per condividere, fare

Dettagli

festa per la famiglia o famiglia per la festa?

festa per la famiglia o famiglia per la festa? Natale: festa per la famiglia o famiglia per la festa? Inserto N. 4 2010 Bè provo un po a spiegarmi: ogni anno mi viene un certo nervosino perchè mi sembra che tutti: la tv, internet, gli amici, le pubblicità

Dettagli

DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014

DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014 CENTRO PARROCCHIALE OSNAGO PROGRAMMA DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014 È Natale È Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano. È Natale ogni volta che rimani in silenzio per ascoltare

Dettagli

AL BAMBINO. CRISTIANA e ALESSANDRA

AL BAMBINO. CRISTIANA e ALESSANDRA AL BAMBINO L ACCOGLIENZA E FIGLIA DEL RISPETTO DI UN CUORE APERTO DI UN SORRISO RADIOSO TI OFFRIAMO UN LUOGO SICURO DOVE TU POTRAI ESPRIMERTI OSSERVIAMO I TUOI SPAZI INCONTREREMO I TUOI SGUARDI ASCOLTEREMO

Dettagli

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti Questa che andrete a leggere è una simulazione di un bellissimo progetto realizzato a Canegrate, 12000 abitanti, nel milanese. Abbiamo sostituito date, nomi, cifre e progetti per renderlo aderente alla

Dettagli

I RILIEVI DELLA CORTE DEI CONTI E LE VERITA NASCOSTE

I RILIEVI DELLA CORTE DEI CONTI E LE VERITA NASCOSTE I RILIEVI DELLA CORTE DEI CONTI E LE VERITA NASCOSTE Con delibera n.59 del 2015, la Sezione regionale per la Puglia della Corte dei Conti ha esaminato i rendiconti finanziari del nostro Comune del 2011

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a Buja. Prego. Cons. FASIOLO Rudi (senza microfono) Un altra interrogazione

Dettagli

Comune di Cogliate Provincia di Monza e della Brianza

Comune di Cogliate Provincia di Monza e della Brianza PIANO DI INTERVENTO PER L ATTUAZIONE DEL DIRITTO ALLO STUDIO Relazione introduttiva ANNO SCOLASTICO 2013/2014 (Approvato con deliberazione di C.C. del..) Nel predisporre la presente proposta di approvazione

Dettagli

A cura dell Ufficio del Controllo di Gestione

A cura dell Ufficio del Controllo di Gestione Giovani idee in. Porto Partecipo al Bilancio Com è strutturato il bilancio del Comune A cura dell Ufficio Che cos è il bilancio del Comune? Il bilancio è un insieme di documenti necessari per l organizzazione

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

Una biblioteca da vivere

Una biblioteca da vivere servizi sociali Assegnati i due posti per i volontari in Servizio Civile Una biblioteca da vivere C on il secondo Bando Ordinario per la selezione di 4-43 volontari da impiegare in progetti di Servizio

Dettagli

ISCRIZIONI. Convitto Nazionale Pietro Longone via degli Olivetani, 9 - Milano. anno scolastico 2010-2011

ISCRIZIONI. Convitto Nazionale Pietro Longone via degli Olivetani, 9 - Milano. anno scolastico 2010-2011 Convitto Nazionale Pietro Longone via degli Olivetani, 9 - Milano ISCRIZIONI anno scolastico 2010-2011 presentazione del 26 novembre 2009 aggiornata a gennaio 2010 clicca sulle voci del menù Convitto Nazionale

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

RELAZIONE ( Febbraio 2011)

RELAZIONE ( Febbraio 2011) RELAZIONE ( Febbraio 2011) Care donatrici, cari donatori, graditissimi ospiti, benvenuti all annuale Assemblea dell A.V.I.S. comunale di Cervia. Ogni anno quando mi accingo a scrivere questa relazione

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

I colori del mondo a Scuola

I colori del mondo a Scuola Progetto aree a rischio Polo Alto Polesine Gruppo Scuola Primaria I colori del mondo a Scuola Test d ingresso di lingua italiana come L2 livello A 2 Anno Scolastico 2007/2008 Premessa Il gruppo di lavoro

Dettagli

Luisa e Marco Un incontro a Vienna

Luisa e Marco Un incontro a Vienna ascoltate! Luisa e Marco Un incontro a Vienna 7 Due ragazzi italiani fanno conoscenza. Combinate le parti (1-7) con le parti (A-I) e scrivete la lettera corrispondente nello spazio previsto. Ci sono due

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

NOTIZIARIO NR. 4 / 2013

NOTIZIARIO NR. 4 / 2013 ASSOCIAZIONE ZASTAVA BRESCIA PER LA SOLIDARIETA INTERNAZIONALE ONLUS Via F.lli Folonari, 20 25126 BRESCIA (c/o Camera del Lavoro ) TEL. 347.3224436-347.2259942 http://digilander.iol.it/zastavabrescia/

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli UNITÀ 2 Collegate la definizione alla parola corrispondente. Persone con handicap. 2 Persone senza genitori. 3 Persone che stanno in carcere. 4 Persone che hanno bisogno di aiuto. Persone che hanno dovuto

Dettagli

NEWSLETTER NUMERO 3 3 agosto 2007

NEWSLETTER NUMERO 3 3 agosto 2007 NEWSLETTER NUMERO 3 3 agosto 2007 E..STATE A CANTALUPA - Bilancio favorevole per la «Tre Denti Bike» del 15 Luglio - Ferragosto cantalupese - 2 Settembre: «Di nuovo in volo per la vita»:festa del Freidour,

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

Segnal-etica di cittadinanza

Segnal-etica di cittadinanza ISTITUTO COMPRENSIVO DI PEGOGNAGA Via Roma, 29 46020 Pegognaga (MN) Tel. 0376/550658 Fax 0376/553378 e-mail: icpegognaga@libero.it Segnal-etica di cittadinanza Con-di-vivere il nostro paese è bello! Autore:

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

La scatola dei pensieri sparsi

La scatola dei pensieri sparsi La scatola dei pensieri sparsi In tutte le classi prime di scuola secondaria e, dunque, non solo in quella sperimentale, e stata proposta la creazione de La scatola dei pensieri sparsi(strumento anonimo).

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi)

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi) Elena Ana Boata Il viaggio di Anna Proprietà letteraria riservata. 2007 Elena Ana Boata 2007 Phasar Edizioni, Firenze. www.phasar.net I diritti di riproduzione e traduzione sono riservati. Nessuna parte

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli