IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO"

Transcript

1 Cendon / Book DIRITTO CIVILE PROFESSIONAL IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO VOL. 1 GLOSSARIO INFORMATICO LE NUOVE PAROLE Luca Lucenti

2

3 Cendon / Book DIRITTO CIVILE Professional IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO VOL. 1 GLOSSARIO INFORMATICO Le nuove parole Luca Lucenti

4 Edizione MARZO 2015 Copyright MMXV KEY SRL VIA PALOMBO VICALVI (FR) P.I./C.F ISBN I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione, di adattamento totale o parziale, con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e le copie fotostatiche), sono riservati per tutti i Paesi. Stampato da Furlan Grafica Via Garegnano, 41 Milano 20156

5 L autore Luca Lucenti è avvocato ed esercita la professione a Pesaro. Pubblica assiduamente contributi in materia di danni, diritto fallimentare e informatica giuridica ed è impegnato, anche in attività seminaristica e convegnistica. Per Key, nel novembre 2014, ha pubblicato il volume «Il risarcimento del danno tanatologico attendendo le sezioni unite». L opera «Tutti sappiamo, o dovremmo sapere, che la dimensione massima di un allegato depositabile nel processo civile telematico è pari a 30 mega. E che il documento informatico deve essere in formato pdf testo e non pdf immagine. E che esso non può contenere macro, campi variabili ed elementi attivi. E che i formati compressi utilizzabili sono solo.arj.rar e.zip. E che per accedere ai servizi telematici messi a disposizione degli avvocati occorre munirsi di smart card o token USB. O che, infine, per apprendere rapidamente le principali tecniche operative sono disponibili dei tutorial online. Ma conosciamo altrettanto bene che significa mega, che differenza c è tra un file pdf testo ed un pdf immagine, cos è una macro, un campo variabile o un elemento attivo, cos è un file compresso e i relativi formati, etc.? Se le vostre risposte alle domande appena poste sono tutte affermative, questa introduzione al significato delle principali parole dell informatica (ne sono illustrate, direttamente, o per richiamo, oltre trecento) non vi sarà di grande aiuto. Altrimenti potrà costituire quel che intende essere. Un utile guida di riferimento, un glossario di sopravvivenza, nel mondo tecnologico con cui i giuristi si trovano oggi a dover familiarizzare».

6

7 INDICE GENERALE Capitolo Primo GLI APPROCCI AL PCT E L USO DEL GLOSSARIO 1. L approccio inconsapevole 9 2. L approccio consapevole Il glossario: istruzioni per l uso Struttura del volume Che tipo di glossario è e che regole si sono seguite Come lo si dovrebbe utilizzare Che limiti ha Postilla necessaria circa i provvedimenti del responsabile SIA Dove sono previsti i provvedimenti del responsabile SIA e quali sono L intervento del DPCM 13/11/2014 e le sue conseguenze Le opzioni interpretative 16 Capitolo Secondo ESSERE TELEMATICI 1. «Bit e atomi» Giuristi cartacei e giuristi digitali L avvocato all epoca dei bit: tutta un altra cosa Lessico non famigliare 22 A come Capitolo Terzo LE NUOVE (at) about access point accesso remoto account addin addon address bar administrator (o admin) ADSL alfa allegato di posta elettronica ALT (tasto) amministratore del sistema analogico android annulla antispam antivirus app applicazione archivio (file) area di lavoro area riservata B come background backslash (\) backup banca dati barra degli indirizzi barra degli strumenti barra dei menu barra del titolo barra di scorrimento barra di stato barra in avanti (/) barra inversa (\) barre BCC beta bit bluetooth blu-ray boot bootstrap bot browser bug business key byte C come cablare campo campo variabile CANC (tasto) CAPTCHA caricare cartella case cavallo di Troia CC CCN CD CD-ROM CD-RW CD-W cella chat chiavetta USB chiocciola cliccare click client client/server cloud collegamento ipertestuale componente aggiuntivo comprimere computer portatile cookie

8 craccare cracker crash credenziali di accesso CTRL (tasto) cursore D come database default DEL (tasto) demo desktop desktop computer digitale directory disco fisso (o rigido) dispositivo mobile DNS documento attivo dominio DOS download drag & drop drive driver DVD E come ebook editare editor elaboratore testi client e- reader eseguibile estensione (file) estensione (plug-in) estensione (software) ethernet F come FAQ FAT 32 file file di log file eseguibile file leggimi file system finestra finestra attiva finestra di dialogo finestra di pop-up firewall firmware flag flaggare flash memory floppy disk foglio di calcolo foglio elettronico folder foreground formattare (dischi) formattare (file) forum freeware ftp G come gigabyte (o giga o Gb) gruppo di discussione gugolare (o googlare) GUI H come hacker hard disk hardware HD help desk homepage hosting hotspot html http https hub HW hyperlink I come ICANN icona IMAP indirizzo IP inizializzare installazione installer instant messaging interfaccia (hardware) interfaccia grafica interfaccia testuale (o da riga di comando) interfaccia utente internet ios IP ipertesto iscrizione ISDN ISP K come keyboard shortcut kilobyte (o Kb)) L come LAN lanciare laptop leggimi lettore lettore (CD, DVD, etc.) link linkare Linux log file login logout M come Mac OS (oggi OS X) Macintosh (Mac) macro mailing list malware megabyte (o mega, o Mb) memoria flash menu bar meta tag

9 metadati modem motore di ricerca mouse multimediale multitasking N come navigare netbook network (o net) newsgroup notebook NTFS O come OCR offline on site online Open Source OS OT (Off-Topic) P come pagina web password patch path PC pdf pdf immagine e pdf testo PEC peer-to-peer (P2P) penna USB percorso periferica periferica di input periferica di input/output periferica di output permalink phishing Plug & Play plug-in POP3 pop-up porta porta USB portale posta elettronica programma programma predefinito protocollo provider puntatore R come readme reboot record recovery redo registrazione release reset resettare restore rete rete locale riavvio ripeti risorse condivise root router S come salvaschermo scanner scaricare scorciatoia screensaver scroll bar server server ftp settare setup (o set-up) shareware shortcut sistema operativo sito slash (/) smart card smartphone SMTP SO social network software software house sottocartella spam spreadsheet spyware status bar streaming subdirectory subfolder SW switch T come tablet tag task tasti di scelta rapida terabyte (o Tera o Tb) terminale terminale mobile thread title bar token di sicurezza toolbar topic touchpad touchscreen trascinare trial Trojan horse tutorial U come UBE UCE UI ultrabook undo undo/redo upload URL USB user friendly username V come versione (alfa, beta) virus W come... 99

10 WAN web web page webmaster website WHOIS WI-FI window Windows wireless WLAN word processor worm WWW WYSIWYG Z come zippare INDICE DEI RICHIAMI AL PCT INDICE DEI LINK A RISORSE ESTERNE AVVERTENZE Avvertenza sulle immagini riprodotte nel testo Avvertenza sui link a risorse esterne riportati nel testo Avvertenza sui prodotti nominati nel testo

11 Capitolo Primo GLI APPROCCI AL PCT E L USO DEL GLOSSARIO 1. L approccio inconsapevole 2. L approccio consapevole 3. Il glossario: istruzioni per l uso 3.1. Struttura del volume 3.2. Che tipo di glossario è e che regole si sono seguite 3.3. Come lo si dovrebbe utilizzare 3.4. Che limiti ha 4. Postilla necessaria circa i provvedimenti del responsabile SIA 4.1. Dove sono previsti i provvedimenti del responsabile SIA e quali sono 4.2. L intervento del DPCM 13/11/2014 e le sue conseguenze 4.3. Le opzioni interpretative Il processo civile telematico (che si indicherà, in seguito, anche con il suo acronimo PCT) è ormai entrato a far parte della vita professionale quotidiana dei giuristi cosiddetti pratici. Buona parte dell attività forense, infatti, si svolge e si confronta con strumenti e mezzi sino a qualche tempo fa sicuramente inusuali per gran parte di giudici e avvocati: pec, firme digitali, depositi in via telematica e quant altro. Ciò avrebbe dovuto determinare una rivoluzione copernicana nello stesso approccio degli operatori agli aspetti di fondo del rapporto tra informatica e vita professionale. Avrebbe, cioè, dovuto spingerli a interrogarsi non tanto e non solo su cosa significa operare questo o quel deposito da casa o dallo studio alle sette di sera senza dover correre trafelati in cancelleria qualche minuto prima della chiusura, ma soprattutto su cosa implica possedere la particolare qualità personale e professionale dell «essere telematici» (per parafrasare il titolo di un famoso saggio di Nicolas Negroponte su cui si tornerà; v. pag. 17) in se stessa considerata. Il che, tuttavia, non sembra sia avvenuto. Almeno non nella misura che ci si sarebbe aspettati. 1. L approccio inconsapevole Il professionista non telematico che si avvicina (meglio: è costretto ad avvicinarsi) alle nuove regole processuali tende istintivamente a cercare un corso cui iscriversi. 9

12 Pratico, mirato, specifico. Molti sono i predicati che circondano la richiesta di corso ideale, ma, di fatto, l importante è che esso prometta di insegnare come compiere telematicamente una determinata operazione processuale e prometta di farlo in tempi rapidi e a costi contenuti. Ce ne sono decine a disposizione, sui più vari temi come creare un atto idoneo al deposito telematico, come eseguire tale deposito, come procedere ad una notifica a mezzo PEC, etc. che possiedono un denominatore comune: forniscono le mosse giuste per compiere una determinata operazione processuale telematica o, magari, anche più operazioni processuali telematiche, ma pur sempre un numero finito di operazioni, valide nel tempo dato. Con la conseguenza che, al di là della bontà dei singoli corsi: al cambiare della norma tecnica che regola lo svolgimento di quella determinata operazione processuale telematica ci si ritroverà al punto di partenza, cioè a zero; non si sarà in grado, se non azzardando tentativi alla cieca alquanto sconsigliabili, di eseguire in altri ambiti le mosse apprese durante il corso dedicato ad una certa e determinata operazione processuale telematica. Esemplificando, esistono professionisti seri e stimati che, avendo svolto con profitto corsi per il deposito di atti nel processo civile telematico, non possiedono, al tempo stesso, la benché minima cognizione di che cosa significhi firmare digitalmente un documento fuori dall ambito processuale e/o che, nonostante il corso, continuano a non distinguere con la necessaria chiarezza un file in formato pdf immagine, da uno in formato pdf testo e così via. E il più delle volte neppure si pongono il problema delle conseguenze (esiziali) che potrebbero potenzialmente derivare da almeno alcune di queste incertezze. D altro canto come potrebbero farlo? Non ne hanno i mezzi. Né, salvo lodevoli eccezioni, gliene sono stati forniti dai corsi ad hoc cui hanno partecipato, i quali, per loro natura, non hanno il compito di fornire una visione d insieme. Così, quando una qualche sentenza dichiarerà nullo non un atto qualsiasi, ma proprio il loro atto, improcedibile la loro azione, inesistente la loro notifica, per un qualche vizio telematico non coperto, per così dire, da un apposito corso, si ritroveranno ad aggirarsi nel Tribunale delle Meraviglie, sbalorditi, proprio come Alice. Per barcamenarsi in qualche modo nel mondo della telematica giuridica quotidiana, dunque, non resta loro altra scelta che cambiare al più presto prospettiva, o demandare permanentemente a terzi il compimento di tali attività, con i corrispondenti costi e senza che ciò gli giovi in alcun modo, sotto il profilo dell acquisizione di una propria autonoma consapevolezza, personale e professionale, sul tema. 10

13 Dato non secondario, quest ultimo, visto che, in ipotesi, non si sta delegando ad altri lo svolgimento di attività al compimento delle quali si sarebbe comunque capaci (come il deposito in cancelleria di una comparsa di costituzione cartacea), ma si sta demandando a terzi il compimento di una serie articolata ed integrata di funzioni processuali delicate, la cui corretta esecuzione rientra tra gli obblighi professionali del soggetto delegante, il quale essendo appunto inconsapevole non è in grado neppure di controllarne l adeguato svolgimento. Il che sembra essere non solo filosoficamente discutibile, ma anche pragmaticamente rischioso sotto il profilo della responsabilità professionale. 2. L approccio consapevole Una diversa visione del problema potrebbe partire proprio dall ultima delle considerazioni formulate al paragrafo che precede. Nella vita si svolgono moltissime attività senza necessariamente padroneggiarne ogni aspetto. Si va tranquillamente in auto, ad esempio, senza per forza conoscere come funziona un motore o come lo si ripara in caso di guasto. Ma l esistenza di una simile area di legittima inconsapevolezza, se vogliamo chiamarla così, è ipotizzabile anche quando si tratta di attività il cui svolgimento ricade nell ambito di una specifica competenza professionale? La risposta è no. Si dirà che il sapere informatico non fa parte del bagaglio dell avvocato, né entra nella sua area di competenza specifica, ma non è così. Ciò poteva valere a tutto concedere e con molti forse prima che tra processo civile e sapere informatico nascesse una relazione regolata dal diritto processuale in modo articolato e dettagliato. Oggi quella relazione c è, come ci suggerisce lo stesso sintagma processo civile telematico, in acronimo PCT, con il suo creare un indiscutibile legame tra aspetti di diritto (il processo) e aspetti tecnici (la telematica). Ed essendo una relazione giuridica, ciascun professionista forense (civilista, ma anche d altra estrazione) ha il dovere di conoscerla e padroneggiarla. Di diventare, cioè, nei limiti in cui ciò sia funzionale all assolvimento dei propri compiti professionali (nessuno chiede che ci si laurei in scienze informatiche, ovviamente) un giuristica telematico. Un giurista che non tanto è in grado di compilare un verbale telematico, o notificare un atto tramite PEC perché ha seguito i relativi corsi, ma che è in condizione di fronteggiare le evenienze ricollegate all agire giuritelematico, avendo capito come funziona il sistema, quali ne sono le regole, i tecnicismi basilari ed i conseguenti meccanismi operativi. 11

14 In altre parole, tutti sappiamo, o dovremmo sapere, che la dimensione massima di un allegato depositabile nel processo civile telematico è pari a 30 mega. E che il documento informatico deve essere in formato pdf testo e non pdf immagine. E che esso non può contenere macro, campi variabili ed elementi attivi. E che i formati compressi utilizzabili sono solo.arj.rar e.zip. E che per accedere ai servizi telematici messi a disposizione degli avvocati occorre munirsi di smart card o token USB. O che, infine, per apprendere rapidamente le principali tecniche operative sono disponibili dei tutorial online. Ma conosciamo altrettanto bene che significa mega, che differenza c è tra un file pdf testo e un pdf immagine, cos è una macro, un campo variabile o un elemento attivo, cos è un file compresso e i relativi formati, etc.? Se le vostre risposte alle domande appena poste sono tutte affermative, questa introduzione al significato delle principali parole dell informatica (ne sono illustrate, direttamente, o per richiamo, oltre trecento) non vi sarà di grande aiuto. Altrimenti potrà costituire quel che intende essere. Un utile guida di riferimento, un glossario di sopravvivenza, nel mondo tecnologico con cui i giuristi si trovano oggi a dover familiarizzare. 3. Il glossario: istruzioni per l uso 3.1. Struttura del volume Il presente volume è solo indirettamente dedicato al diritto processuale telematico (di cui si tratterà espressamente nei prossimi volumi dedicati al tema) e, dopo essersi brevemente soffermato a chiedersi cosa significa, in effetti, essere giuristi telematici (v. secondo capitolo, pagg. 17 e ss.), si prefigge il compito di esporre le nozioni base della lingua telematica e del suo particolare glossario, fatto di nuove parole acronimi, tecnicismi, espressioni gergali, termini stranieri, neologismi e quant altro entrate prepotentemente a far parte del quotidiano lessico della giustizia e dei suoi operatori. Un glossario, in forte e continua evoluzione, della cui stesura si occuperà il terzo capitolo (pagg. 23 e ss.) nel quale va precisato che non si sono volutamente elencati sigle e termini, come PdA, PST, etc., pure di frequente impiego nell ambito del processo civile telematico (si utilizzerà, nel seguito, solo l abbreviazione Provv. Resp. SIA che significa «Provvedimento del Responsabile per i sistemi informativi automatizzati del Ministero della giustizia» in quanto tale genere di provvedimento contiene richiami a espressioni del glossario che saranno evidenziati di volta in volta. In ordine 12

15 ai Provv. Resp. SIA, peraltro, si veda pure quel che si dirà al successivo par. 4, pagg. 15 e ss.). Questa diversa serie di parole e sigle, infatti, costituisce un glossario specifico proprio del processo civile telematico, inteso nella sua dimensione giuridica. Esso, dunque, sarà oggetto del volume, di prossima edizione, dedicato alla trattazione dell argomento processo civile telematico dal punto di vista del diritto, più che da quello della telematica. E si potrà allora constatare come il glossario generico di sopravvivenza ogetto del presente volume, glossario specifico del processo telematico e regula juris si intersechino in modo inestricabile tra loro, creando una cosa diversa e nuova, tutta da scoprire Che tipo di glossario è e che regole si sono seguite Con le premesse di cui sopra, può dirsi che il glossario che si è tentato di stilare è, per così dire, di tipo discorsivo, nel senso che in diversi casi non ci si è limitati a offrire la semplice definizione tecnica, del singolo lemma, ma si è tentato di illustrarla, ricorrendo anche ad immagini (v., in merito alle immagini e ai prodotti in esse raffigurati, le avvertenze riportate in calce al testo, rispettivamente, a pag.102 e a pag.103). Dove è sembrato utile, si sono anche inseriti link a risorse in rete. In questo caso, al collegamento ipertestuale nel suo classico formato di questo tipo, si è aggiunta l indicazione letterale dei rispettivi indirizzi nell intento di renderne possibile la lettura anche nella versione cartacea di questo ebook e/o in eventuali stampe di esso. Come si potrà constatare, diversi link conducono a pagine in lingua inglese (la cui conoscenza è alquanto importante in ambito informatico). Ciò è stato fatto quando non si sono rinvenute fonti soddisfacenti in lingua italiana. Un elenco completo dei collegamenti richiamati nel testo si trova a pag. 102 (v. anche l avvertenza a pag.103). All interno delle singole voci, i richiami ad altri lemmi del glossario sono stati formattati in questo modo, salvo che i singoli lemmi richiamati non contenessero un semplice rinvio alla voce principale che operava il richiamo, nel qual caso la formattazione è stata fatta con un semplice grassetto, in questo modo. Si è proceduto con analoghe modalità anche per ciò che attiene ai richiami alle immagini, che non sono stati enfatizzati in alcun modo se riferiti all immagine posta a corredo dello stesso lemma commentato (ad esempio: V. Fig.10 ), e si sono, invece, formattati in questo modo (ad esempio: V. Fig. 32 ) laddove riguardanti immagini corredanti altre voci. L eventuale rilevanza diretta del lemma in materia di processo civile telematico (per essere esso, ad esempio, richiamato dalla relativa normativa) è stata evidenziata, di volta in volta, tramite una bordatura bilaterale azzurra, 13

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Hardware e software Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche parti software: componenti logiche i dati da trattare le correlazioni

Dettagli

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione Conoscenze Informatiche 51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione 52) Un provider è: A) un ente che fornisce a terzi l accesso a Internet B) un protocollo di connessione

Dettagli

Il sistema di elaborazione Hardware e software

Il sistema di elaborazione Hardware e software Il sistema di elaborazione Hardware e software A. Lorenzi M. Govoni TECNOLOGIE INFORMATICHE. Release 2.0 Atlas Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche

Dettagli

Corso di Informatica. Riferimenti (temporanei) Orario lezioni. L esame 11/01/2008. Sono contattabile all indirizzo e-mail: dsguassero@units.

Corso di Informatica. Riferimenti (temporanei) Orario lezioni. L esame 11/01/2008. Sono contattabile all indirizzo e-mail: dsguassero@units. Corso di Informatica Ing. Dario Sguassero Riferimenti (temporanei) Sono contattabile all indirizzo e-mail: dsguassero@units.it Alcuni tutorial sono scaricabili da: http://www.units.it/~dsguassero Introduzione

Dettagli

Born T Develop. VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com

Born T Develop. VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com Born T Develop VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com ARGOMENTI TRATTATI Hardware Comprendere il termine hardware Comprendere cosa è un personal computer

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base del computer

Modulo 1 Concetti di base del computer Modulo 1 Concetti di base del computer Il presente modulo definisce i concetti e le competenze fondamentali per l uso dei dispositivi elettronici, la creazione e la gestione dei file, le reti e la sicurezza

Dettagli

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware.

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware. 2008-10-28 - pagina 1 di 7 Informatica (Informazione Automatica) memorizzare elaborazione trasmissione (telematica) Complessità operazione testo audio immagini video realtà virtuale memorizzare 1 10 100

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT

Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT Tipi di Personal Computer Mainframe Network Computer (Server) Personal Desktop/Portatili digital Assistant (PDA) 2/45 Confronto fra PC Classe Mainframe Server

Dettagli

3. Modalità operative per l uso di Linux con interfaccia grafica

3. Modalità operative per l uso di Linux con interfaccia grafica Il computer 3. Modalità operative per l uso di Linux con interfaccia grafica Identificazione con nome utente e password Premere il pulsante di accensione del computer e attendere il caricamento del sistema

Dettagli

Corso base per l uso del computer. Corso organizzato da:

Corso base per l uso del computer. Corso organizzato da: Corso base per l uso del computer Corso organizzato da: S Programma del Corso Ing. Roberto Aiello www.robertoaiello.net info@robertoaiello.net +39 334.95.75.404 S S Informatica S Cos è un Computer Il personal

Dettagli

Elementi hardware di un personal computer desktop 2012

Elementi hardware di un personal computer desktop 2012 IIS Bonfantini Novara -Laboratorio di informatica 2012 Pagina 1 PERSONAL COMPUTER I personal computer sono quelli usati per lavoro d'ufficio o in ambito domestico da un solo utente per volta. Un ulteriore

Dettagli

NAS e Multimedia NAS e Multimedia 1

NAS e Multimedia NAS e Multimedia 1 NAS e Multimedia 1 Introduzione In questa mini-guida illustreremo una panoramica sulla rinnovata funzionalità di NAS del FRITZ!Box e su come potrete condividere i vostri file nella rete locale o attraverso

Dettagli

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows www.informarsi.net Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows Sistema operativo Il sistema operativo, abbreviato in SO (in inglese OS, "operating system") è un particolare software, installato su un sistema

Dettagli

Concetti di base sul Software dei computer. Unitre Anno 2014-2015

Concetti di base sul Software dei computer. Unitre Anno 2014-2015 Concetti di base sul Software dei computer Unitre Anno 2014-2015 Software Un software è sempre un programma scritto in un linguaggio di programmazione ad alto livello che contiene una lista di istruzioni.

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

I.S.I.S. Duca degli Abruzzi

I.S.I.S. Duca degli Abruzzi I.S.I.S. Duca degli Abruzzi Obiettivo D4-FSE-2011-74 - CATANIA Test di valutazione delle competenze di ingresso - Esperto: Prof.ssa Carmen VITTORIO Nome: Data: Gentile corsista, dopo aver riflettuto brevemente,

Dettagli

Foglio1 CAD. Case. Case. Dentro il case... Computer. Crittografia riguarda. Desktop publishing

Foglio1 CAD. Case. Case. Dentro il case... Computer. Crittografia riguarda. Desktop publishing CAD Case Case. Dentro il case... Computer Crittografia riguarda Desktop publishing Diritti d'autore sono dovuti Dispositivi di input Dispositivi di output DPI Le fasi dell'attività di Firmware Hardware

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER Architettura dei calcolatori (hardware e software base )

Dettagli

Google Drive i tuoi file sempre con te

Google Drive i tuoi file sempre con te IMMAGINE TRATTA DALL'EBOOK "GOOGLE DRIVE E LA DIDATTICA" DI A. PATASSINI ICT Rete Lecco Generazione Web Progetto Faro Google Drive Che cos è? Nato nel 2012 Drive è il web storage di Google, un spazio virtuale

Dettagli

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE INFORMATICA DI BASE CHE COSA È UN COMPUTER Un computer è un elaboratore elettronico, cioè una macchina elettronica programmabile in grado di eseguire automaticamente operazioni logico-aritmetiche sui dati

Dettagli

STRUTTURA DI UN COMPUTER

STRUTTURA DI UN COMPUTER STRUTTURA DI UN COMPUTER Il computer si serve di dati che vengono immessi da sistemi di INPUT (tastiera, mouse ecc.), vengono elaborati e restituiti da sistemi di OUTPUT (schermo, stampante ecc.). La parte

Dettagli

Corso di informatica

Corso di informatica Corso di informatica Nozioni fondamentali dell ambiente Windows su computer portatile e un poco dell ambiente Android su smartphone pag. 12 Internet pag. 18 Corso di informatica - 1 è composto da e software.

Dettagli

Input Elaborazione Output. Output. Componenti di elaborazione. Periferiche di. Periferiche di Input

Input Elaborazione Output. Output. Componenti di elaborazione. Periferiche di. Periferiche di Input Hardware e Software Hardware: : Tutti i componenti fisici del sistema di elaborazione (tutto ciò che si può toccare) Software: : Tutti i programmi installati nel nostro sistema di elaborazione Fasi di

Dettagli

ISIS C.Facchinetti Sede: via Azimonti, 5 21053 Castellanza Modulo Gestione Qualità UNI EN ISO 9001 : 2008

ISIS C.Facchinetti Sede: via Azimonti, 5 21053 Castellanza Modulo Gestione Qualità UNI EN ISO 9001 : 2008 PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA - TECNOLOGIE INFORMATICHE CLASSI 1 e - PIANO DELLE UDA ANNO SCOLASTICO 2013-2014 UDA COMPETENZE della UDA ABILITA UDA UDA n. 1 Struttura hardware del computer e rappresentazione

Dettagli

Il computer: primi elementi

Il computer: primi elementi Il computer: primi elementi Tommaso Motta T. Motta Il computer: primi elementi 1 Informazioni Computer = mezzo per memorizzare, elaborare, comunicare e trasmettere le informazioni Tutte le informazioni

Dettagli

SOFTWARE L ACCENSIONE DEL COMPUTER

SOFTWARE L ACCENSIONE DEL COMPUTER SOFTWARE Con software si intende l insieme delle istruzioni che permettono il funzionamento dell hardware; il concetto di software, o programma che dir si voglia, è un concetto generale ed ampio: si distingue,

Dettagli

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer Computer Il computer, o elaboratore elettronico, è la macchina per la gestione automatica delle informazioni Componenti: Hardware (la parte fisica del computer) Software (la parte intangibile, insieme

Dettagli

Sommario. MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1

Sommario. MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1 Sommario MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1 UD 1.1 Algoritmo, 3 L algoritmo, 4 Diagramma di flusso, 4 Progettare algoritmi non numerici, 5 Progettare algoritmi numerici, 5

Dettagli

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte 1. Quale delle seguenti affermazioni è corretta? Nella trasmissione a commutazione di pacchetto: Sulla stessa linea

Dettagli

Corso di Informatica per la PA. Docenti: Prof. Ing. Francesco Buccafurri Ing. Gianluca Caminiti Ing. Gianluca Lax

Corso di Informatica per la PA. Docenti: Prof. Ing. Francesco Buccafurri Ing. Gianluca Caminiti Ing. Gianluca Lax Corso di Informatica per la PA Docenti: Prof. Ing. Francesco Buccafurri Ing. Gianluca Caminiti Ing. Gianluca Lax Finalità del corso Fornire le basi tecniche e metodologiche per un utilizzo consapevole

Dettagli

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN MODULO 1 Testo 1.03 1. In una istruzione, un operando è: % Il dato su cui operare % L indirizzo di memoria di un dato su cui operare % Il tipo di operazione da eseguire % Il risultato di una istruzione

Dettagli

ECDL Mod.2. Uso del computer e gestione dei file. novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1

ECDL Mod.2. Uso del computer e gestione dei file. novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1 ECDL Mod.2 Uso del computer e gestione dei file novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1 2.1 L ambiente del computer novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere

Dettagli

PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD

PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente

Dettagli

COMPUTER ESSENTIAL 1.2

COMPUTER ESSENTIAL 1.2 Uso del Sistema Operativo (WINDOWS 7) COMPUTER ESSENTIAL 1.2 Esperto Emilia Desiderio Introduzione Primi passi col computer Guida in linea Il file system Esplora Risorse IL SISTEMA OPERATIVO è un insieme

Dettagli

OwnCloud Guida all installazione e all uso

OwnCloud Guida all installazione e all uso INFN Sezione di Perugia Servizio di Calcolo e Reti Fabrizio Gentile OwnCloud Guida all installazione e all uso 1 SOMMARIO 2 Introduzione... 1 2.1 Alcune delle funzioni di OwnCloud... 2 2.2 Chi può usufruirne...

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file 2.1 L AMBIENTE DEL COMPUTER 1 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere correttamente il computer Riavviare il computer Uso del mouse Caratteristiche

Dettagli

1.0 Nozioni di base di Tecnologia e Computer Hardware

1.0 Nozioni di base di Tecnologia e Computer Hardware 1.0 Nozioni di base di Tecnologia e Computer Hardware 1.1 Conoscere la terminologia IT di base. Velocità del processore / Core o Single / Dual / Quad core Processori basati su Intel / Cell / AMD GHz e

Dettagli

SOFTWARE L ACCENSIONE DEL COMPUTER

SOFTWARE L ACCENSIONE DEL COMPUTER SOFTWARE Con software si intende l insieme delle istruzioni che permettono il funzionamento dell hardware; il concetto di software, o programma che dir si voglia, è un concetto generale ed ampio: si distingue,

Dettagli

Informatica di base Docente: Valter Lelli

Informatica di base Docente: Valter Lelli di base Collaboratore Tecnico Professionale Informatico Dipartimento Tecnologie e Sistemi Informativi ESTAV CENTRO Valter.lelli@estav-centro.toscana.it valter@valgab.it http://www.valgab.it Obiettivi Sapere

Dettagli

Anno 2011/2012 Syllabus 5.0

Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 2 Lezione 1: Introduzione Primi passi col computer Guida in linea Il file system Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Il Sistema Operativo (S.O. o, dall'inglese, O.S.)

Dettagli

PROGRAMMA COMPLETO DI INFORMATIZZAZIONE. Partire da Zero. Usare il PC

PROGRAMMA COMPLETO DI INFORMATIZZAZIONE. Partire da Zero. Usare il PC PROGRAMMA COMPLETO DI INFORMATIZZAZIONE Hardware e Software Partire da Zero Conoscere l'hardware (i componenti interni, le porte,[ ]) Tipi di computer e dispositivi digitali in commercio (PC Desktop e

Dettagli

MEMORIE DI MASSA E PERIFERICHE

MEMORIE DI MASSA E PERIFERICHE MEMORIE DI MASSA E PERIFERICHE Tecnologie Informatiche 1 Il computer» È una macchina elettronica con lo scopo di elaborare dati in modo automatico, veloce, sicuro ed efficiente.» E formato dall hardware

Dettagli

Note Operative Tecniche FER. Revisione del Documento: 01 Data revisione: 01-02-2013

Note Operative Tecniche FER. Revisione del Documento: 01 Data revisione: 01-02-2013 Note Operative Tecniche FER Revisione del Documento: 01 Data revisione: 01-02-2013 INDICE DEI CONTENUTI Indice 1.1 Scopo e campo di applicazione... 3 1.2 Tipologia dei destinatari... 3 1.3 Requisiti della

Dettagli

Inglese applicato all'informatica e introduzione introduzione alla patente europea

Inglese applicato all'informatica e introduzione introduzione alla patente europea Inglese applicato all'informatica e introduzione alla patente europea Introduzione al computer e alla terminologia i informatica La terminologia informatica L informatica utilizza molti nuovi termini Uso

Dettagli

Università degli studi di Napoli Federico II

Università degli studi di Napoli Federico II Università degli studi di Napoli Federico II Facoltà di Sociologia Corso di Laurea in culture digitali e della comunicazione Corso di Elementi di informatica e web Test ingresso per il bilancio delle competenze

Dettagli

Note operative per Windows 7

Note operative per Windows 7 Note operative per Windows 7 AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE SYLLABUS VERSIONE 1.0

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE SYLLABUS VERSIONE 1.0 EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE SYLLABUS VERSIONE 1.0 The European Computer Driving Licence Foundation Ltd. Third Floor, Portview House Thorncastle Street Dublin 4 Ireland Tel: + 353 1 630 6000 Fax:

Dettagli

CURRICOLO D ISTITUTO PER L INSEGNAMENTO DELL INFORMATICA. Selezione abilità e conoscenze del Syllabus ECDL

CURRICOLO D ISTITUTO PER L INSEGNAMENTO DELL INFORMATICA. Selezione abilità e conoscenze del Syllabus ECDL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CAPPELLA MAGGIORE Commissione Nuove Tecnologie a.s. 2006-2007 CURRICOLO D ISTITUTO PER L INSEGNAMENTO DELL INFORMATICA Selezione abilità e conoscenze del Syllabus ECDL Modulo 1

Dettagli

Il Personal Computer. Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare. www.vincenzocalabro.it 1

Il Personal Computer. Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare. www.vincenzocalabro.it 1 Il Personal Computer Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare www.vincenzocalabro.it 1 Cos è Il Personal Computer è un elaboratore di informazioni utilizzato da un singolo utente. Le informazioni

Dettagli

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password.

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Uso del computer e gestione dei file Primi passi col computer Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Spegnere il computer impiegando la procedura corretta.

Dettagli

Registro dell'insegnamento

Registro dell'insegnamento Registro dell'insegnamento Anno accademico 2015/2016 Prof. ALESSANDRO MARTINELLI Settore inquadramento null - null Scuola Scienze della Salute Umana Dipartimento NEUROSCIENZE, AREA DEL FARMACO E SALUTE

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

BACKUP APPLIANCE. User guide Rev 1.0

BACKUP APPLIANCE. User guide Rev 1.0 BACKUP APPLIANCE User guide Rev 1.0 1.1 Connessione dell apparato... 2 1.2 Primo accesso all appliance... 2 1.3 Configurazione parametri di rete... 4 1.4 Configurazione Server di posta in uscita... 5 1.5

Dettagli

Interstudio L INGEGNERE NELLE NUVOLE. App, WEB App e Cloud. ing. Sauro Agostini. Architectural & Engineering Software. venerdì 11 ottobre 13

Interstudio L INGEGNERE NELLE NUVOLE. App, WEB App e Cloud. ing. Sauro Agostini. Architectural & Engineering Software. venerdì 11 ottobre 13 Architectural & Engineering Software L INGEGNERE NELLE NUVOLE App, WEB App e Cloud ing. Sauro Agostini Mitterand 1981 Reagan Battaglin Alice IBM PC 5150 Alonso C ERA UNA VOLTA IL DOS Non è una rivoluzione,

Dettagli

Modulo 2 - ECDL. Uso del computer e gestione dei file. Fortino Luigi

Modulo 2 - ECDL. Uso del computer e gestione dei file. Fortino Luigi 1 Modulo 2 - ECDL Uso del computer e gestione dei file 2 Chiudere la sessione di lavoro 1.Fare Clic sul pulsante START 2.Cliccare sul comando SPEGNI COMPUTER 3.Selezionare una delle opzioni STANDBY: Serve

Dettagli

Configurazione router VoIP TeleTu P.RG A4101N

Configurazione router VoIP TeleTu P.RG A4101N Questo documento ti guiderà nella configurazione e nei collegamenti da effettuare, per iniziare da subito a navigare, telefonare e risparmiare con il nuovo router VoIP TeleTu! Contenuto della confezione

Dettagli

Sommario Prefazione... xiii Diventa esperto in sicurezza... xiii Capitolo 1... 1 Codici nocivi... 1

Sommario Prefazione... xiii Diventa esperto in sicurezza... xiii Capitolo 1... 1 Codici nocivi... 1 Sommario Prefazione... xiii Diventa esperto in sicurezza... xiii A chi è rivolto questo libro... xiii Una verità scomoda... xiv Il punto della situazione... xv Gli hacker e l hacking... xvii Distinzione

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali CORSO EDA Informatica di base Sicurezza, protezione, aspetti legali Rischi informatici Le principali fonti di rischio di perdita/danneggiamento dati informatici sono: - rischi legati all ambiente: rappresentano

Dettagli

La web mail. Che cos è una web mail e come vi si accede Le web mail sono interfacce su

La web mail. Che cos è una web mail e come vi si accede Le web mail sono interfacce su La web mail Chi ha aperto un indirizzo e-mail personale qualche anno fa, quasi sicuramente l avrà gestito tramite programmi come Outlook Express, Microsoft Outlook o Mozilla Thunderbird. Questi software

Dettagli

roberto.albiero@cnr.it

roberto.albiero@cnr.it 2.2 Gestione dei file 2.2.1 Concetti fondamentali Un file (termine inglese che significa archivio) è un insieme di informazioni codificate ed organizzate come una sequenza di byte; queste informazioni

Dettagli

Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti di base dell ICT, e fornisce i fondamenti per il test di tipo teorico relativo a questo modulo.

Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti di base dell ICT, e fornisce i fondamenti per il test di tipo teorico relativo a questo modulo. 1 Concetti di base dell ICT Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti di base dell ICT, e fornisce i fondamenti per il test di tipo teorico relativo a questo modulo. Scopi del modulo Modulo

Dettagli

1 Modulo Gestione dei file PON - Oggi: Informatica I.S.I.S. N. Covelli Caiazzo (CE) Prof. M. Simone

1 Modulo Gestione dei file PON - Oggi: Informatica I.S.I.S. N. Covelli Caiazzo (CE) Prof. M. Simone Avvio del computer Appena viene avviato il computer parte l esecuzione del programma detto bootstrap 1 che dopo aver effettuato il controllo della configurazione hardware del computer carica una parte

Dettagli

Linguaggio e Architettura

Linguaggio e Architettura Parte 1 Linguaggio e Architettura IL LINGUAGGIO DELL INFORMATICA 1.1 1 Importante imparare il linguaggio dell informatica L uso Lusodella terminologia giusta è basilare per imparare una nuova disciplina

Dettagli

Programma di Informatica Classe 2 sez. C Docente: Prof. Diego Lolli

Programma di Informatica Classe 2 sez. C Docente: Prof. Diego Lolli Istituto d'istruzione Superiore Italo Calvino via Marconi, snc 06062 Città della Pieve (PG) Telefono: +39 0578 29 70 54 FAX: +39 0578 29 72 07 Programma di Informatica Classe 2 sez. C Docente: Prof. Diego

Dettagli

Client - Server. Client Web: il BROWSER

Client - Server. Client Web: il BROWSER Client - Server Client Web: il BROWSER Il client Web è un applicazione software che svolge il ruolo di interfaccia fra l utente ed il WWW, mascherando la complessità di Internet. Funzioni principali Inviare

Dettagli

Elementi di Informatica 6 Aprile 2009

Elementi di Informatica 6 Aprile 2009 Elementi di Informatica 6 Aprile 2009 Corsi di Laurea in Ingegneria Ambientale e Ingegneria Civile Anno A.A. 2007/2008 In un PC, cosa rappresenta il bus? a. Un driver che serve alle applicazioni del sistema

Dettagli

unità di misura usata in informatica

unità di misura usata in informatica APPUNTI PER UTILIZZARE WINDOWS SENZA PROBLEMI a cura del direttore amm.vo dott. Nicola Basile glossario minimo : terminologia significato Bit unità di misura usata in informatica byte Otto bit Kilobyte

Dettagli

PROGRAMMA FINALE A.S. 2014/15 CLASSE 1^ B TUR Prof. FILIPPI PAOLO INFORMATICA

PROGRAMMA FINALE A.S. 2014/15 CLASSE 1^ B TUR Prof. FILIPPI PAOLO INFORMATICA Istituto d Istruzione Superiore Francesco Algarotti http://www.istitutoalgarotti.it e-mail: algarotti@tin.it -VEISO1600D@istruzione.it - C. F.: 8001224027 Istituto Tecnico Turistico Francesco Algarotti

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1 Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Avviare il pc Il tasto da premere per avviare il computer è frequentemente contraddistinto dall etichetta Power ed è comunque il più grande posto sul case.

Dettagli

Infinity Connect. Guida di riferimento

Infinity Connect. Guida di riferimento Infinity Connect Guida di riferimento La flessibilità, il dinamismo e la continua ricerca di Innovazione tecnologica che, da sempre, caratterizzano Il gruppo Zucchetti, hanno consentito la realizzazione

Dettagli

Creare una memory stick USB bootable con cui avviare Windows XP

Creare una memory stick USB bootable con cui avviare Windows XP http://www.aprescindere.com Pag. 1 di 12 Creare una memory stick USB bootable con cui avviare Windows XP Creare una memory stick USB bootable con cui avviare Windows XP Perché avere una memory stick bootable

Dettagli

> Gestione Invalidi Civili <

> Gestione Invalidi Civili < > Gestione Invalidi Civili < GUIDA RAPIDA ALL'UTILIZZO DEL PRODOTTO (rev. 1.3) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE INSERIMENTO ANAGRAFICA RICERCA ANAGRAFICA INSERIMENTO

Dettagli

Copyright www.alessandrodesimone.net

Copyright www.alessandrodesimone.net Copyright Alessandro de Simone 2003 2004 2005 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza

Dettagli

Calcolatori e interfacce grafiche

Calcolatori e interfacce grafiche Calcolatori e interfacce grafiche COMPONENTI DI UN COMPUTER Hardware Tutti gli elementi fisici che compongono un calcolatore Software Comandi, istruzioni, programmi che consentono al calcolatore di utilizzare

Dettagli

LaCie Ethernet Disk mini Domande frequenti (FAQ)

LaCie Ethernet Disk mini Domande frequenti (FAQ) LaCie Ethernet Disk mini Domande frequenti (FAQ) Installazione Che cosa occorre fare per installare l unità LaCie Ethernet Disk mini? A. Collegare il cavo Ethernet alla porta LAN sul retro dell unità LaCie

Dettagli

Regolamento per l utilizzo del servizio internet nel Sistema Bibliotecario di Ateneo

Regolamento per l utilizzo del servizio internet nel Sistema Bibliotecario di Ateneo Regolamento per l utilizzo del servizio internet nel Sistema Bibliotecario di Ateneo Approvato dal Consiglio di Biblioteca in data 6 novembre 2003 Indice Art. 1 Obiettivi del servizio p. 3 Art. 2 Modalità

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Dalle reti a e Cazzaniga Paolo Dip. di Scienze Umane e Sociali paolo.cazzaniga@unibg.it Dalle reti a Outline 1 Dalle reti a Dalle reti a Le reti Quando possiamo parlare di rete di calcolatori? Quando abbiamo

Dettagli

Modulo 1 Esercitazione n 1

Modulo 1 Esercitazione n 1 Modulo 1 Esercitazione n 1 Apri il programma di elaborazione testi WordPad e ricopia il testo che segue (immagini escluse), rispettando la formattazione. Per allineare il testo in colonne occorre spostarsi

Dettagli

AMD Athlon64, Opteron o Intel EM64T Pentium 4 / Pentium 4 processore Xeon Spazio libero su hard disk: 50MB 50MB

AMD Athlon64, Opteron o Intel EM64T Pentium 4 / Pentium 4 processore Xeon Spazio libero su hard disk: 50MB 50MB 1 AVAST! 4 HOME EDITION 1.1 SPECIFICHE DEL PRODOTTO Avast! è un AntiVirus, un programma creato con lo scopo di rilevare ed eliminare virus informatici. I virus sono programmi che appartengono alla categoria

Dettagli

Sommario. Copyright 2008 Apogeo

Sommario. Copyright 2008 Apogeo Sommario Prefazione xix Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione 1 1.1 Fondamenti 3 Algoritmi...3 Diagramma di flusso...4 Progettare algoritmi non numerici...5 Progettare algoritmi

Dettagli

Introduzione...2. 1. Requisiti di sistema.. 4. 2. Accesso alla piattaforma...5. 3. Come registrarsi e navigare nella piattaforma...

Introduzione...2. 1. Requisiti di sistema.. 4. 2. Accesso alla piattaforma...5. 3. Come registrarsi e navigare nella piattaforma... Piattaforma @pprendo Manuale Tutor aziendale INDICE Introduzione...2 1. Requisiti di sistema.. 4 2. Accesso alla piattaforma.....5 3. Come registrarsi e navigare nella piattaforma..... 6 3.1 Iscriversi

Dettagli

Sommario. iii. Prefazione... xi Introduzione...xvii Ringraziamenti... xxi. Parte I - Concetti... 1. Capitolo 1 - L hardware del PC...

Sommario. iii. Prefazione... xi Introduzione...xvii Ringraziamenti... xxi. Parte I - Concetti... 1. Capitolo 1 - L hardware del PC... iii Prefazione... xi Introduzione...xvii Ringraziamenti... xxi Parte I - Concetti... 1 Capitolo 1 - L hardware del PC... 5 1.1 Il processore, la scheda madre e la memoria... 7 1.1.1 Il processore...7 1.1.2

Dettagli

HDSL640 ADSL USB Modem

HDSL640 ADSL USB Modem HDSL640 ADSL USB Modem Manuale Utente Contenuti CAPITOLO 1 1 INTRODUZIONE 1.1 Caratteristiche tecniche del Modem ADSL Hamlet HDSL640 1.2 Contenuto della confezione 1.3 LED frontali 1.4 Informazioni sul

Dettagli

Nel presente documento viene descritto il processo di installazione e configurazione del client 4Copy su una generica piattaforma Windows XP.

Nel presente documento viene descritto il processo di installazione e configurazione del client 4Copy su una generica piattaforma Windows XP. Nota: Nel presente documento viene descritto il processo di installazione e configurazione del client 4Copy su una generica piattaforma Windows XP. Capitolo 1 Installazione del Client... 2 Download del

Dettagli

abcdigital 2015 - All rights reserved ABCDario

abcdigital 2015 - All rights reserved ABCDario abcdigital 2015 - All rights reserved ABCDario A-B 1 Account È una modalità di identificazione su Internet tramite un nome utente/username e una password ( codice segreto ). L account permette di identificarsi

Dettagli

Boot Camp Beta 1.0.2 Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Beta 1.0.2 Guida di installazione e configurazione Boot Camp Beta 1.0.2 Guida di installazione e configurazione 1 Indice 4 Panoramica 5 Punto 1: aggiornare il software di sistema e il firmware del computer 6 Punto 2: eseguire Assistente Boot Camp 9 Punto

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

TEST DI RETI. 2. Quali di questi può essere un indirizzo IP, espresso in sistema decimale? 1000.250.3000.0 300.120.120.0 10.20.30.40 130.128.

TEST DI RETI. 2. Quali di questi può essere un indirizzo IP, espresso in sistema decimale? 1000.250.3000.0 300.120.120.0 10.20.30.40 130.128. TEST DI RETI 1. Quali di questi può essere un indirizzo IP, espresso in sistema binario? 1000.0110.1000.1001 001010.101111.101010.101010 12312312.33344455.33236547.11111111 00000000.00001111.11110000.11111111

Dettagli

I Live CD : una nuova vita per il vostro computer... Paolo Faeti Linux Day PLUG PARMA 22 Ottobre 2011

I Live CD : una nuova vita per il vostro computer... Paolo Faeti Linux Day PLUG PARMA 22 Ottobre 2011 I Live CD : una nuova vita per il vostro computer... Paolo Faeti Linux Day PLUG PARMA 22 Ottobre 2011 Cos' è un Live CD? Di solito un sistema operativo (OS) è installato su di una partizione di un hard

Dettagli

Manuale. di configurazione. Interfaccia di gestione. Configurazioni. Storage. Stampanti SOMMARIO

Manuale. di configurazione. Interfaccia di gestione. Configurazioni. Storage. Stampanti SOMMARIO Manuale di configurazione 2 Configurazioni 8 Storage 30 Stampanti 41 Manuale Interfaccia di gestione di configurazione SOMMARIO Interfaccia di gestione INTRODUZIONE La configurazione del modem può essere

Dettagli

Paolo Franciosa paolo.franciosa@uniroma1.it

Paolo Franciosa paolo.franciosa@uniroma1.it Informatica propedeutica (a.a. 2004-05) 05) Paolo Franciosa paolo.franciosa@uniroma1.it Pasquale Carotenuto Dip.. di Statistica, Prob.. e Stat. Appl. Fac.. Scienze Stat., 4 4 piano, stanza 32 http://www.dis.uniroma1.it/pgf/didattica.html

Dettagli

Software di base. Software di base

Software di base. Software di base Cosa è un S.O.? È un programma È il secondo programma che vediamo quando accendiamo un PC (dopo il BIOS) e l ultimo quando lo spengiamo Consente a tutti i programmi applicativi di essere eseguiti Consente

Dettagli

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di:

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: Il Computer Cos'è il computer? Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: INFORMATICA = INFORmazione automatica E' la scienza che si occupa del trattamento automatico delle informazioni.

Dettagli

Software. Hardware. Hardware. Concetti di base della tecnologia dell Informazione

Software. Hardware. Hardware. Concetti di base della tecnologia dell Informazione 1 2 Hardware Concetti di base della tecnologia dell Informazione Le componenti materiali del computer prendono il nome di hardware. L'aggettivo inglese "hard" significa duro, rigido, e la parola "ware"

Dettagli

Guida utente Lantailor HOME

Guida utente Lantailor HOME Guida utente Lantailor HOME Introduzione Requisiti di sistema e installazione Versione demo e attivazione del programma Impostazione iniziale della password Selezione delle limitazioni Segnalazione della

Dettagli

Informatica Elaborazione delle informazioni Risposte corrette del quiz online

Informatica Elaborazione delle informazioni Risposte corrette del quiz online Università degli Studi di Messina Master Universitario di primo livello in Management per le Funzioni di Coordinamento nelle Professioni Sanitarie Informatica Elaborazione delle informazioni Risposte corrette

Dettagli

Cristina Ferrari. Assistente Studi Professionali Tel/Fax 02 43 98 67 43 Cell. 331 487 34 97 E-mail:crissferr@virgilio.it

Cristina Ferrari. Assistente Studi Professionali Tel/Fax 02 43 98 67 43 Cell. 331 487 34 97 E-mail:crissferr@virgilio.it Tel/Fax 02 43 98 67 43 Cell. 331 487 34 97 E-mail:crissferr@virgilio.it PROCESSO CIVILE TELEMATICO - INVIO TELEMATICO DECRETO INGIUNTIVO 30 GIUGNO 2014 OBBLIGATORIETÀ DEL DEPOSITO TELEMATICO ATTI PROCESSUALI*

Dettagli

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 ver 2.0 Log Manager Quick Start Guide 1 Connessione dell apparato 2 2 Prima configurazione 2 2.1 Impostazioni di fabbrica 2 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 2.3 Configurazione DNS e Nome Host

Dettagli

>> La Soluzione Lextel

>> La Soluzione Lextel >> La Soluzione Lextel 1 Tecnologie La postazione del professionista deve essere dotata di alcune tecnologie di base per partecipare al PCT: Dispositivo di firma digitale con certificati di autenticazione

Dettagli