Cittadini stranieri a Bologna - le tendenze 2008

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cittadini stranieri a Bologna - le tendenze 2008"

Transcript

1 Cittadini stranieri a Bologna - le tendenze 2008 febbraio 2009

2 Direttore: Gianluigi Bovini Redazione: Franco Chiarini, Brigitta Guarasci Mappa in copertina: Fabrizio Dell Atti ha collaborato all editing: Claudia Sofritti

3 Piu di cittadini stranieri residenti a Bologna al 31 dicembre 2008 Popolazione straniera residente a Bologna dal 1989 al 31 dicembre La popolazione con cittadinanza straniera residente nel comune di Bologna a dicembre 2008 è pari a unità, con un aumento rispetto a dicembre dell anno precedente di quasi persone (+17,5%). In dieci anni gli stranieri residenti sono più che triplicati e la loro incidenza sul totale della popolazione supera il 10%.

4 Le 15 cittadinanze più diffuse Romania Filippine Bangladesh Marocco Albania Moldova Cina Ucraina Pakistan Sri Lanka (Ceylon) Polonia Tunisia Serbia Perù Mas chi Femmine Stranieri residenti per cittadinanza al 31 dicembre 2008 Gli stranieri che vivono sotto le due torri, sono soprattutto europei (41,6%) e cittadini dell Asia (34,3%). Le nazionalità più numerose sono la Romania con residenti e le Filippine (4.068 unità). Seguono in graduatoria il Bangladesh (3.477), il Marocco (3.014) e l Albania (2.302 unità). La Moldova scala due posizioni e raggiunge quota abitanti, mentre scende al settimo posto la Cina (2.198 residenti), precedendo l Ucraina (2.175 residenti). Chiudono la top ten il Pakistan e lo Sri Lanka. Eritrea

5 Dal 2002 le donne straniere sono più numerose degli uomini M F Popolazione straniera residente a Bologna per sesso dal 1989 al 31 dicembre M F Fra gli stranieri residenti al 31 dicembre 2008 le donne sono la maggioranza ( contro uomini) e rappresentano il 51,9% dei residenti con cittadinanza estera; notevoli differenze si riscontrano ancora tra le varie nazionalità.

6 La composizione per genere è assai differenziata a seconda della provenienza Vi è una spiccata prevalenza femminile tra le cittadinanze dell Europa orientale, mentre sono a maggioranza maschile quelle del medio oriente, del sub-continente indiano, nonché dell Africa centro-settentrionale.

7 La popolazione straniera è molto giovane con un età media di 32 anni Popolazione straniera residente a Bologna per grandi classi di età e sesso al 31 dicembre valori assoluti 24 M F percentuale di stranieri sui residenti per età M F ,810, e oltre e oltre Totale e oltre Totale e oltre Totale M M 16,1 20,3 16,9 6,3 0,6 10,8 F F 16,0 20,9 17,0 8,9 0,7 10,3 Totale Totale 16,1 20,6 16,9 7,7 0,7 10,5 Gli stranieri residenti sono mediamente molto più giovani (32,4 anni) rispetto alla popolazione bolognese (47,6 anni) e si concentrano in prevalenza nelle classi di età giovanili e centrali. I dati a fine dicembre 2008 mostrano che in queste classi di età la loro incidenza relativa (che va dal 16,1% al 20,6%) è sensibilmente più elevata rispetto a quella riferita al totale della popolazione (10,5%).

8 Quasi ragazzi stranieri fino a 24 anni Popolazione straniera residente a Bologna fino a 24 anni per sesso al 31 dicembre valori assoluti M F percentuale di stranieri sui residenti per età ,5 16, Totale M F Totale Totale M M 19,3 16,7 15,4 13,6 13,1 13,2 19,8 16,6 F F 19,8 17,6 14,8 12,9 13,5 13,0 19,6 16,5 Totale Totale 19,5 17,1 15,1 13,2 13,3 13,1 19,7 16,5 Più del 16% dei giovani fino a 24 anni residenti in città sono stranieri. Tra i bambini e i ragazzi di Bologna delle diverse età gli stranieri rappresentano sempre almeno il 13,1%, con un massimo del 19,7% per i ragazzi da 19 a 24 anni.

9 Gli stranieri e la città: Bolognina è la zona più multietnica Popolazione residente straniera per quartiere, zona e sesso al 31 dicembre 2008 Quartiere Zona i Femmine Totale Borgo Panigale Navile Bolognina Corticella Lame Porto Marconi Saffi Re no Barca Santa Viola San Donato Santo Stefano Colli Galvani Murri San Vitale Irnerio San Vitale Saragozza Costa Malpighi Savena Mazzini San Ruffillo Senza fissa dimora Totale A Bolognina 17 residenti su 100 sono stranieri (in valore assoluto cittadini). Incidenze relative superiori ai 12 stranieri ogni 100 residenti si riscontrano nella zona San Donato.

10 Elevata incidenza degli stranieri in età pre-scolare e scolare I migranti non sono solo adulti in età lavorativa che si stabiliscono in città per un periodo limitato, ma sempre più spesso si tratta di stranieri che si trasferiscono stabilmente, costituendo o ricostituendo nuclei familiari. E infatti rilevante la presenza di minori in età prescolare e scolare sul totale residenti. La mappa mostra che tra 0 e 14 anni l incidenza relativa degli stranieri va dal 6,3% della zona Colli al 29,6% della zona Bolognina ed è sensibilmente più elevata rispetto a quella riferita al totale della popolazione (15,3% contro 10,5%). In particolare nelle zone Bolognina e San Donato tra i ragazzi in età scolare e prescolare oltre uno su quattro è straniero.

11 Rilevante la quota di stranieri tra i giovani fra 15 e 29 anni I migranti tra i 15 e i 29 anni rappresentano ormai il 20,6 % dei giovani residenti a Bologna in questa fascia d età. Anche in questo caso la distribuzione sul territorio cittadino non è omogenea, con punte del 32,1% a Bolognina, del 26,1% a Santa Viola, del 25% a San Donato e con un minimo di 11 stranieri ogni 100 ragazzi a Colli.

12 Numerose famiglie unipersonali spesso coabitanti con altre in uno stesso alloggio Famiglie con residenti stranieri per numero di componenti e Menages con residenti stranieri per numero di coabitanti al 31 dicembre Famiglie Menages e oltre Num ero di com ponenti fam iglie/ Num ero di coabitanti m enages e oltre Totale Fam iglie Menages (*) Ménage è l insieme delle persone che condividono la stessa abitazione e che appartengono ad una sola famiglia o a più famiglie coabitanti. In città sono più di le famiglie anagrafiche con almeno un componente straniero; di queste circa il 21% coabita con altre famiglie. Nei registri anagrafici oltre stranieri costituiscono famiglie unipersonali, ma in realtà gli stranieri che vivono soli in un appartamento sono circa La tipologia più frequente (30%) è rappresentata da due persone che condividono lo stesso alloggio, in complesso casi. Molto significativa è anche la presenza di menages di dimensioni più ampie, che spesso comprendono uno o più stranieri minorenni.

13 In forte crescita i nati con almeno un genitore straniero Nati stranieri Nati italiani con un genitore straniero Nati stranieri Nati italiani con un genitore straniero Nel 2008 sono nati 815 bambini che hanno almeno un genitore straniero, risultando più che quadruplicati negli ultimi quindici anni. Fra questi sono 580 i bambini di nazionalità straniera (vale a dire con entrambi i genitori stranieri) e la loro incidenza percentuale sul totale delle nascite è pari al 19,3%. Nell anno appena concluso sono aumentati anche i bambini che, pur avendo cittadinanza italiana, sono nati da coppie miste (235).

14 Sono quasi gli stranieri di seconda generazione residenti in città Cittadini stranieri nati in Italia per luogo di nascita al 31/12/2008 Altre province Emilia- Romagna 2% Altre regioni 8% Comuni della provincia 2% Comune di Bologna 88% A fine 2008 sfiorano le unità i cittadini stranieri nati in Italia che risiedono a Bologna e rappresentano il 12,5% degli stranieri residenti in città. La maggior parte è nata nel comune di Bologna (88%), la percentuale sale al 90% se consideriamo l intera provincia, un altro 2% è nato in Emilia- Romagna e il rimanente 8% in altre regioni italiane. Complessivamente stranieri sono nati e hanno sempre vissuto nel capoluogo emiliano.

15 Stranieri nati in Italia: appartengono alle comunità più numerose o da più tempo radicate in città Filippine Cina Marocco Bangladesh Serbia Romania Albania Tunisia Sri Lanka (Ceylon) Pakistan Moldova Eritrea Perù Egitto Senegal India Ucraina Polonia Francia Brasile Stranieri nati in Italia - Graduatoria delle prime 20 cittadinanze al 31/12/ Tra i residenti di seconda generazione, in termini assoluti, i più numerosi sono i filippini (694), seguiti dai cinesi (592), dai marocchini (573) e dai bengalesi (540). Su livelli inferiori si collocano i serbi (330) e i rumeni (297). Sono poco più di 220 i giovani abanesi nati in Italia; vi sono poi i tunisini e i cittadini dello Sri Lanka. Rientrano nella top-ten delle seconde generazioni anche Pakistan e Moldova.

16 L acquisizione di cittadinanza italiana è un fenomeno ancora limitato e recente che spesso avviene per matrimonio Residenti a Bologna con cittadinanza italiana acquisita per sesso e numero di anni trascorsi dall'acquisizione della cittadinanza al 31 dicembre 2008 Maschi Femmine e oltre In città gli stranieri che hanno acquisito la cittadinanza italiana dopo aver trasferito la residenza a Bologna sono quasi 3.000, 7 neo-italiani ogni 100 stranieri residenti. Si tratta in prevalenza di naturalizzazioni avvenute negli ultimi due anni (42%) e complessivamente il 77% dei cambi di cittadinanza si sono verificati negli ultimi 10 anni. I naturalizzati hanno in media 33,1 anni (31,4 i maschi e 34,4 le femmine) e oltre la metà sono donne (57%). Oltre un naturalizzato su cinque è una donna tra i 30 e i 44 anni (22,6%). Rilevante anche la quota di bambini tra 0 e 14 anni, che rappresentano ben il 19,8% dei naturalizzati; si ricorda che tra questi sono comprese le acquisizioni di cittadinanza a seguito di adozioni internazionali da parte di genitori italiani.

17 Marocchini, Brasiliani e Russi i nuovi italiani Marocco Brasile Russia (Federazione) Romania Albania Cina Tunisia Maschi Femmine Cuba Ucraina Etiopia Residenti a Bologna con cittadinanza italiana acquisita per le principali cittadinanze precedenti e sesso al 31 dicembre 2008 Perù Polonia Iran Rep. Dominicana Colombia Moldova Eritrea Bulgaria Argentina Serbia La graduatoria delle nazionalità per numero di conferimenti della cittadinanza italiana vede ai primi posti marocchini, brasiliani e russi. Al quarto posto troviamo i rumeni, seguiti da albanesi, cinesi e tunisini. Tra i naturalizzati si individua un gruppo rilevante proveniente dall America Latina (Cuba, Perù, Repubblica Dominicana, Colombia, Argentina); numerosi anche i neo-italiani originari dell Ucraina e dell Etiopia. Per quanto riguarda la distribuzione per sesso, si registra una marcata prevalenza femminile tra i naturalizzati provenienti da Moldova, Polonia, Cuba, Repubblica Dominicana, Perù, Eritrea, Romania e Ucraina, mentre la percentuale più elevata di maschi si riscontra tra gli ex-tunisini.

18 Il Settore Programmazione, Controlli e Statistica da alcuni anni offre il proprio contributo all impegno di conoscenza del fenomeno dell'immigrazione straniera: è una realtà molto complessa che cambia con sorprendente rapidità, influenza molte dimensioni della vita sociale ed economica e tende a sfuggire in quote non trascurabili alle tradizionali forme di registrazione di natura amministrativa e statistica. Sul sito I numeri di Bologna è presente una sezione interamente dedicata ai Cittadini stranieri a Bologna all'indirizzo: dove sono consultabili analisi sulla presenza dei migranti in città e lo studio "Cittadini stranieri a Bologna", articolato in schede tematiche dedicate alle quindici nazionalità che presentano il più alto numero di cittadini residenti a Bologna.