W W W. P I N I N F A R I N A. C O M - I N F P I N I N F A R I N A. C O M

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "W W W. P I N I N F A R I N A. C O M - I N F O @ P I N I N F A R I N A. C O M"

Transcript

1 FERRARI Ferrari e Pinin? Non dura. È come mettere due prime donne nella stessa opera. Così si mormora nell ambiente automobilistico, agli inizi degli anni Cinquanta. Previsioni azzardate, smentite dai fatti. Da quando i due grandi uomini si incontrano, i loro marchi definiscono, insieme, le più belle auto di tutti tempi in un evoluzione che dura ormai da 60 anni e non accenna a finire, come testimoniano le oltre 100 Ferrari disegnate da Pininfarina fino ad oggi. Enzo Ferrari nasce nel 1898 e fonda la Scuderia nel 1929 per poi diventare costruttore nel Pinin Farina è del 1893 e fonda la sua Carrozzeria nel L incontro di Pinin con il Drake rende l idea del carattere dei due personaggi. E il In un primo momento Ferrari fa sapere a Pinin Farina che vorrebbe conoscerlo e lo invita a Modena. Questi risponde: Sono dispostissimo a incontrarlo: ma desidererei che venisse prima lui, a Torino. Gli viene risposto che Ferrari non si muove quasi mai da Maranello. Pinin allora ribatte che Torino non è in capo al mondo. La trattativa lì per lì pare arenarsi. Ma il figlio Sergio trova la soluzione: incontrarsi in territorio neutro. Alla fine si stringono la mano in un ristorante di Tortona: a metà strada tra Torino e Modena. Fu chiaro, a un certo punto racconta Pinin nella sua autobiografia che uno cercava una donna famosa e bella da vestire e l altro un couturier di classe mondiale per vestirla. Inizia così il lungo matrimonio tra Ferrari e Pininfarina. Le automobili granturismo, le sportive ed i prototipi di ricerca Ferrari vestiti dalla Pininfarina costituiscono nel loro insieme un fenomeno unico non solo per i pregi tecnici e stilistici ma anche per la continuità nel tempo, di cui non si trova l uguale nei centodieci anni di vita dell automobile. Per quanto riguarda la meccanica è ovvio che le Ferrari per la loro derivazione sportiva hanno sempre rappresentato l avanguardia tecnica. L obiettivo è sempre di realizzare vetture più veloci ma anche più sicure ed affidabili. Dal canto suo la Pininfarina ha studiato le forme e le soluzioni più adatte ai modelli destinati ai clienti, sia come pezzi unici sia come produzione in serie; poi alle auto da corsa ed ai vari prototipi di ricerca esposti ai Saloni ma destinati a sperimentare tecniche e forme nuove, spesso in grande anticipo sui tempi dell impiego pratico. C è stata un evoluzione continua della meccanica: dal classico motore anteriore e 12 cilindri a V di 60 si è passati alle soluzioni a 4 cilindri in linea, ai V6 della famiglia Dino, poi ai V8 ai 12 cilindri a V di 180, poi al motore posteriore centrale e infine nuovamente a quello anteriore. La continuità nell evoluzione si deve evidentemente all esperienza ma anche al fatto che non solo la Pininfarina è sempre rimasta saldamente nelle mani della famiglia ma addirittura l ingegner Sergio, figlio del Fondatore, è stato a suo tempo incaricato dal padre di seguire il cliente Ferrari sin dal momento del primo contatto, cosa che oggi continua a fare il figlio Paolo. Si può dire che sia questa continuità di famiglia, pur nell inevitabile avvicendarsi di stilisti presso la Pininfarina e dei dirigenti e tecnici della Casa di Maranello, ad aver garantito e continuare a garantire che ogni nuova auto prodotta abbia le caratteristiche estetiche che ci si aspetta debba avere una Ferrari associate a prestazioni che indichino il punto più alto dello stato dell arte in campo automobilistico. Attraverso questa intervista, rilasciata da Sergio Pininfarina in occasione dei 50 anni di collaborazione Ferrari-Pininfarina, ripercorriamo le origini e l evoluzione di una gloriosa collaborazione:

2 L'inizio del rapporto con Ferrari coincide con il coinvolgimento personale nelle vicende dell'azienda. E fu un inizio estremamente impegnativo perché Pinin mise nelle sue mani e la responsabilità di sviluppare il rapporto con quell'uomo straordinario e terribilmente esigente che era l'ing. Enzo Ferrari. E Ferrari come accettò il suo ruolo? All'inizio era diffidente...mi considerava un giovane entusiasta ma senza esperienza e non era sicuro della mia competenza. E poi lui era abituato a trattare sempre in prima persona con i massimi livelli... Però era anche un anticonformista, uno che pensava con la sua testa...e forse l'idea di avere a che fare con un giovane, con il candore e la fantasia di un ragazzo non ancora scaltrito dalle alterne vicende della vita e degli affari, lo divertiva...fatto sta che, in un modo segreto, coperto da quel velo di riservatezza e di pudore che caratterizzava quegli uomini che, come Ferrari appunto e mio padre, erano nati nel secolo scorso, mi concesse prima la sua stima e poi il suo affetto. Ai funerali di mio padre, inaspettatamente Ferrari mi disse "D'ora in avanti diamoci del tu". Una frase densa di significati che, soprattutto, esprimeva la sua piena fiducia nella nostra collaborazione e nel mio futuro. E per lei che cosa ha significato lavorare accanto a due personalità complesse e affascinanti come suo padre e Enzo Ferrari? Mio padre e Ferrari sono stati per me due tra i più grandi maestri di lavoro e di vita. Ho sempre ammirato in loro l'intelligenza, l'impegno, il coraggio, l'audacia innovativa e, soprattutto, la determinazione che li guidava nel lavoro, la fermezza ostinata con cui perseguivano i loro obiettivi. Sono questi stessi valori che ho trasmesso ai miei figli e all'intera azienda. Qual è stato il contributo della Pininfarina al successo della Ferrari? Guardi, io credo che la consapevolezza del valore e del significato del proprio lavoro debba andare sempre unita a una fondamentale dose di umiltà...voglio dire, Ferrari sarebbe stato comunque un grande industriale e un marchio di spicco nel mondo dell'automobile...ma credo anche di poter affermare che la Pininfarina ha dato un contributo non indifferente al suo successo. Anche attraverso la nostra capacità creativa la Ferrari ha trovato la cifra stilistica che, per mezzo secolo, ha fatto delle sue automobili un fenomeno unico nel panorama della produzione mondiale. È mediante il lavoro di mio padre, mio e dei nostri collaboratori che le "invenzioni" progettuali di Ferrari, hanno trovato la loro forma, la lingua in grado di esprimerle, di renderle comprensibili e perfettamente percepibili a tutti. Che cosa ha reso possibile questo 'miracolo'? Il fatto che si sia creato questo straordinario rapporto di partnership e che, in notevole anticipo su una pratica che si diffonderà solo molti decenni dopo, si sia stabilito tra la Ferrari e la Pininfarina una interazione, uno scambio e una cooperazione molto intensi che ha coinvolto non solo gli aspetti formali dei prodotti, ma anche la sostanza tecnica del progetto, l?architettura del veicolo, alcune sue caratteristiche meccaniche, le sue prestazioni... Più volte Ferrari mi disse quanto apprezzasse il fatto che noi, primi in Italia, avessimo costruito quella galleria del vento che ci permise di affrontare con rigore scientifico, e con largo anticipo rispetto a gran parte della concorrenza, un problema fondamentale come quello dell'aerodinamica...ma ci sono altri numerosi esempi che dimostrano la straordinaria efficacia di questa relazione sinergica. Un episodio esemplare è legato allo sviluppo della Dino speciale, il prototipo presentato a Parigi nel settembre del Si tratta, tra l'altro, di un modello che ha per me un particolare significato affettivo: mio padre in quegli anni era molto malato e praticamente assente a Torino e pertanto la responsabilità di questo progetto fu interamente mia. Mi ricordo che dovetti insistere a lungo con

3 Ferrari per fargli adottare la soluzione del motore centrale che avrebbe comportato per la carrozzeria una serie di vantaggi come: un cofano più basso e quindi una migliore visibilità; un baricentro più basso grazie all'assenza dei tubi di scarico sotto il pianale; un abitacolo che, sempre per l'assenza dei tubi di scarico, sarebbe stato più isolato termicamente; una maggiore abitabilità interna dovuta al minor ingombro del cambio vista la sua nuova disposizione... Ma questa nuova configurazione comportava anche alcune difficoltà, come la rumorosità del motore collocato alle spalle del pilota e la riduzione della visibilità posteriore. Ma fu proprio l'impegno che abbiamo dovuto profondere per superare queste difficoltà e sfruttare nel migliore dei modi i vantaggi della nuova impostazione di realizzare, con la Dino, un nuovo concetto di auto sportiva. La Testarossa fu un'auto di rottura, carica di contenuti formali inediti; anche in questo caso l'innovazione di spostare i radiatori per il raffreddamento del motore dalla parte anteriore a quella centrale, portò non solo notevoli vantaggi dal punto di vista tecnico (riduzione del momento d'inerzia polare, diminuzione del peso complessivo, maggior compattezza della vettura, maggiore capacità del bagagliaio, eliminazione del passaggio dei condotti dell'acqua sotto il vano passeggeri), ma determinò anche un particolare elemento distintivo dello stile: la realizzazione di nuove grandi prese d'aria sulla fiancata. Sulla stessa linea anche l'esigenza di una maggior larghezza della carreggiata posteriore, imposta dalla necessità di alloggiare il 12 cilindri boxer e di equipaggiare la vettura con ruote posteriori di dimensioni maggiorate per scaricare meglio a terra l'immensa potenza del motore, è stata risolta contemperando la tecnica e lo stile in modo così efficace da costituire una delle ragioni del grande successo registrato in tutto il mondo dalla Testarossa. Come si vede un processo interattivo che generò la forma peculiare di una granturismo di grande appeal, il cui fascino rimane intatto anche dopo tanti anni... La Galleria del Vento, la Dino e la Testarossa sono tre esempi che mostrano come in realtà la nostra cooperazione si svolga a diversi livelli e su molteplici piani. Lei ha appena citato la Dino e la Testarossa ma, a suo giudizio, quali sono stati, dal punto di vista del design, i risultati più alti di questi cinquanta anni di collaborazione? Lei mi sta facendo una domanda alla quale mi è estremamente difficile rispondere. Io ho un legame emotivo con molte delle oltre centocinquanta automobili disegnate per Ferrari. Sono come altrettanti momenti molto intensi della mia vita professionale...per esprimere un giudizio sereno e distaccato dovrei liberarmi da ogni suggestione emotiva per assumere solo criteri rigorosamente tecnici ed estetici... Proverò a farlo indicando, in ordine cronologico, quelle che a me sembrano le dieci automobili che esprimono al meglio, nel modo più completo e più equilibrato, la nostra idea del design automobilistico: 250 SWB del GT Berlinetta Lusso del GTC del 1966 Dino 206 del 1967 Daytona del 1968 BB del 1971 Testarossa del GT del 1992

4 F355 del Maranello del 1996 Quali sono, per ciascuno di questi modelli, le ragioni della scelta? La 250 SWB è un esempio perfetto di come si possa raggiungere una grande forza espressiva con la semplicità e l'essenzialità delle linee e l'armonia delle proporzioni. Per questo la 250 SWB è una macchina "senza tempo", bella oggi come allora; sono sempre stato affascinato dalle sue eccezionali prestazioni: si poteva andare a spasso in settimana e vincere le corse nei week-end. La sua superiorità verso le concorrenti era abissale, e ad essa si addiceva bene l'espressione 'rispetto a lei ogni altra macchina sembra senza senso. Con la Berlinetta Lusso la Ferrari tocca forse un vertice di eleganza sportiva mai raggiunto. Lo slancio e la purezza della sua linea le conferivano una leggerezza che considero forse ineguagliata; sotto un aspetto raffinato, meno grintoso delle altre Ferrari, nascondeva un carattere da tigre; mio padre ne ebbe una e qualche volta me la lasciava guidare. Faceva sognare di possederla! La 330 GTC, elegante e molto compatta, fu anche prodotta da noi; c'impegnammo per trasferire in essa il meglio del nostro know-how produttivo, del nostro livello di qualità ed affidabilità. Fu la mia prima Ferrari: a quarant'anni disegnare, costruire, possedere una Ferrari era fantastico. La usavo tutti i giorni, in tutte le stagioni, dappertutto. Indimenticabile! La Dino 206, e poi la 246, per me rappresentano il concretizzarsi di un sogno; avevo tanto insistito perché la Ferrari costruisse una macchina a motore centrale, e così nacque nel 1965 la Dino Berlinetta Speciale del Salone di Parigi: forse la macchina che influenzò maggiormente il disegno delle macchine sportive Ferrari, e non solo Ferrari. La 206 e, successivamente, la 246 costituiscono il coronamento di una proposta tecnico-estetica che passa dalla fase di una dream-car a quella della realtà produttiva. La Daytona del 1968 è l'ultima Berlinetta a due posti dei purosangue Ferrari con motore anteriore, tema ripreso in condizioni tecnologicamente incomparabili ben 28 anni dopo dalla 550 Maranello. La Daytona costituisce una delle berlinette stilisticamente più pure ed aggressive. Colpisce l'impressione di slancio della vista laterale priva di qualsiasi sporgenza ed esaltata dalla scalfatura longitudinale; il disegno delle luci laterali; l'immagine di potenza suggerita dal lungo cofano; il modellato della parte posteriore; la proporzione aggressiva dei vuoti e dei pieni. La 365 BB è la prima Ferrari a motore centrale di grande potenza. L'intera scocca è tagliata in due gusci sovrapposti: quello superiore in lega leggera, quello inferiore in materiale plastico per ragioni di funzionalità. Le pinne posteriori, che incorniciano il lunotto verticale, sono ispirate al disegno innovativo della capostipite, la Dino Speciale del Anche il disegno delle luci laterali, molto armonico nelle sue proporzioni, era destinato a diventare un classico sulle auto sportive. La * Testarossa segna una svolta netta nel design delle Ferrari. Ancora una volta il lay-out della meccanica e gli imperativi tecnici da superare (il raffreddamento dei radiatori) sono origine di elementi estetici innovativi e fortemente caratterizzanti. La 456 del 1992 è, a mio parere, di una bellezza senza tempo ed è una delle Ferrari a me più care: vado orgoglioso dei risultati raggiunti insieme a Ferrari nel suo sviluppo tecnico. Qualcuno - con intento critico - la paragonò a una moderna Daytona. Non poteva fare miglior complimento, perché la 456 accoppia alla grinta, all'eleganza ed alla compattezza di un coupé, il volume interno e lo spazio bagagli più grande che una Ferrari abbia mai avuto. Alcuni dettagli: le uscite d'aria sui parafanghi anteriori, lo spoiler posteriore incorporato e non aggiunto alla scocca sono elementi caratterizzanti, funzionali e tecnicamente significativi. La F355 è una delle migliori Ferrari mai costruite; le sue prestazioni sono ancora superiori all'aspetto già grintoso e aggressivo che la caratterizza. La sua efficienza aerodinamica è spinta all'estremo e,

5 anche per via di uno studio approfondito dell'effetto suolo si è ottimizzata la sesta faccia della vettura, il sottoscocca. La 550 Maranello. Il progresso della tecnologia non rende più necessario il motore centrale per una macchina che si pone l'obiettivo di raggiungere prestazioni estreme ed entusiasmanti. In essa è stato conseguito un grande passo in avanti nel comfort: entrare in vettura ed uscirne è incomparabilmente più agevole rispetto alle vetture di cui è l'erede; ha un abitacolo ampio e confortevole e un grande spazio bagagli, che permettono un'utilizzazione molto più estensiva. Il ritorno al motore anteriore è stato un atto consapevole da parte della Ferrari: la forza dei fatti s'impone sempre. Il successo della 550 in ogni paese è senza precedenti, perché è una vettura in cui si fondono innovazione, funzionalità, comfort e prestazioni. Ingegnere, ho notato che lei ha indicato esclusivamente automobili che sono state prodotte in serie più o meno ampie, trascurando i 'monotipi', i prototipi e gli esemplari unici. Come mai? Intanto perché credo che il successo commerciale, cioè l'apprezzamento degli automobilisti e, in particolare di quei raffinati intenditori appassionati che sono gli acquirenti delle Ferrari, sia la conferma più autorevole dell'eccellenza del nostro lavoro. In secondo luogo perché ritengo che si possa compiutamente parlare di design a 360 solo in presenza di un prodotto di serie, quando il designer ha dovuto confrontarsi con i vincoli e le difficoltà che nascono dal rispetto delle normative, dai processi produttivi, dal controllo dei costi e dalla esigenza di assicurare una qualità costante. Comunque, ingegnere, se abbandonando la fredda oggettività che l'ha guidata nella scelta dei dieci modelli, dovesse indicare le Ferrari che le sono più care dal punto di vista emotivo, quelle che sono veramente nel suo cuore, come sarebbe la nuova lista? Be', tra quelle in produzione direi senz'altro la 456; tra quelle del passato senza dubbio la 250 SWB, la Dino del Salone di Parigi del 1965 e la Berlinetta Lusso del Cosa ha significato per la Pininfarina la collaborazione con Ferrari? Guardi, creare una nuova auto è sempre una sorta di avventura eccitante... Ma progettare una nuova Ferrari è una sfida complessa perché bisogna, contemporaneamente, migliorare le prestazioni, innovare e rimanere fedeli alla tradizione. Ingegnere, una collaborazione di cinquant'anni è un record e credo che nella lunga storia dell'industria automobilistica si tratti di un caso unico. In tanti anni sono scomparsi alcuni dei personaggi che avevano voluto e alimentato questa relazione. Non c'è più Enzo Ferrari e, da tempo, sono cambiati la proprietà dell'azienda, i manager, i tecnici... Nella Pininfarina non sono più presenti uomini come suo padre e Renzo Carli e, in un arco di tempo così lungo, si sono probabilmente avvicendate diverse generazioni di designer... Che cosa ha permesso, nonostante questi profondi cambiamenti, di mantenere intatta la vitalità del rapporto interattivo e di salvaguardare la continuità della linea stilistica? Per capire questi risultati, che sono senza dubbio eccezionali, bisogna riflettere su alcune cose. In primo luogo occorre avere presente che, nel corso dei decenni, sia la Ferrari che la Pininfarina sono diventate due aziende, con una struttura tecnica e gestionale articolata che ha comportato la delega di importanti responsabilità decisionali e operative ad un valente gruppo di manager e di tecnici. Il successo della mia azienda è simbolicamente attribuito a me, ma in realtà è dovuto all'opera di dirigenti, di designers, di tecnici e di operai che, ad ogni livello, hanno creato, sviluppato e costruito il prodotto. In altre parole, voglio dire che quello che nei primi anni era il risultato del rapporto personale, del feeling che legava Enzo Ferrari a mio padre ed a me, è diventato con il tempo una consuetudine di lavoro, uno scambio e un confronto programmato di esperienze, di competenze e di

6 culture che coinvolge i manager, gli uffici tecnici e i responsabili delle diverse funzioni nell'ambito delle due aziende. La continuità stilistica è invece la conseguenza dell'approccio Pininfarina al design, di un nostro modo di esprimere la creatività che, nella nostra azienda, non è solo l'espressione del talento individuale, legato alla sensibilità e all'intelligenza estetica del singolo progettista, dell'artista che inventa nuove forme e scopre la bellezza. La Pininfarina è riuscita a sistemizzare la propria esperienza del design automobilistico, generando una cultura, un corpo di conoscenze e di competenze, una visione estetica che si riflette in tutti i nostri prodotti, in modo relativamente indipendente dalle caratteristiche personali di ciascun designer. In questo senso la Pininfarina, oltre ad essere un'azienda, è una sorta di scuola in cui si conservano, si tramandano e si arricchiscono continuamente, attraverso la ricerca e l'impegno innovativo, tutte le esperienze accumulate nel corso di una vicenda aziendale e professionale che si è svolta nell'arco di un tempo che ha superato largamente il mezzo secolo. Ferrari-Pininfarina: l attualità Passando ai frutti più recenti della collaborazione Ferrari Pininfarina, nel 1999 viene presentata la Ferrari 360 Modena, seguita nel 2000 dalla Ferrari 360 Spider. Rossa di nome e di fatto la vettura di ricerca realizzata dalla Pininfarina per celebrare i 70 anni di attività. Uno spider biposto su meccanica Ferrari è del resto una base perfetta per legare con un filo ideale il passato al futuro della Pininfarina. Rossa infatti interpreta ed evolve alcuni dei temi forti del lungo connubio Ferrari-Pininfarina: in particolare le spider da competizione degli anni '50 e la concept car Mythos del Nel corso del Mondial de L Automobile 2000 a Parigi viene presentata la 550 Barchetta Pininfarina. E' questa la prima volta in cui la Ferrari ha voluto dare il nome Pininfarina a una sua vettura, in occasione del 70 anniversario della Società. Lo spirito con cui è stata pensata e sviluppata è quello di costituire un'interpretazione unica nel filone delle più pure vetture speciali Ferrari, con un'impostazione volutamente più provocatoria rispetto alla gamma di prodotto. Come tale, è prevista in una serie limitata prodotta a Maranello nel corso del 2001, con numerazione progressiva di ogni esemplare riportata a bordo vettura in una specifica targhetta con la firma di Sergio Pininfarina. Con la 575M Maranello la berlinetta sportiva Ferrari a motore anteriore esprime la sua massima evoluzione ed il più elevato contenuto tecnico e prestazionale. Il lancio al 72 Salone Internazionale dell Automobile di Ginevra della 575M Maranello segna infatti un nuovo traguardo per una delle più affermate architetture di prodotto Ferrari la berlinetta sportiva con motore anteriore 12 cilindri nel solco dei più prestigiosi modelli della storia Ferrari e soprattutto come ulteriore, consistente sviluppo della 550 Maranello, lanciata nel 1996 e unanimemente riconosciuta come uno dei modelli Ferrari di maggiore successo. Al Mondial de l'automobile di Parigi 2002 fa il suo debutto una nuova straordinaria Ferrari, la "Enzo", supercar in serie limitata, erede ideale nel filone della F40 (1987) e F50 (1995), massima espressione del transfer tecnologico tra la F1 e le Ferrari granturismo stradali. Un disegno aggressivo, rigoroso e senza compromessi, che consolida Ferrari nella posizione di leader delle vetture ad altissime prestazioni: un'auto dura e pura, con un carattere molto forte, come forte è il legame con la Formula 1, già presente per i materiali, le tecnologie impiegate, lo sviluppo e l'aerodinamica.

7 La 612 Scaglietti, all'esordio al Salone di Detroit 2004, rappresenta la perfetta combinazione tra le prestazioni pure di una berlinetta sportiva Ferrari e un abitabilità senza compromessi. Figlia del nuovo millennio, nella 612 Scaglietti è facile scoprire un salto generazionale rispetto alle 2+2 che l'hanno preceduta. Più propriamente, si tratta di una quattro posti a due porte, spaziosa e piacevole in ogni condizione di guida. Disegnata da Pininfarina con stile aggressivo ed elegante allo stesso tempo, la 612 porta il nome di Sergio Scaglietti, il carrozziere che realizzò negli anni 50 e 60 alcune tra le più belle Ferrari. La F430 rappresenta una nuova generazione di Ferrari a 8 cilindri che sviluppa l innovativa esperienza tecnologica della 360 Modena con una serie di novità di forte contenuto direttamente derivate dalle monoposto Ferrari di Formula 1. La carrozzeria che Pininfarina ha disegnato per la vettura nasce proprio dagli eccezionali contenuti tecnici. Tutti gli elementi di disegno infatti sottolineano l aggressività e la performance della vettura e rispondono a precise necessità funzionali quali i flussi di raffreddamento e alimentazione del motore, l aerodinamica del corpo vettura, la sofisticata forma del fondo per garantire un adeguato livello di deportanza. La Ferrari Superamerica debutta nel 2005 al Salone di Ginevra. Disegnata da Pininfarina, è un automobile in cui le prestazioni delle berlinette 12 cilindri Ferrari vengono associate al concetto di convertibile con un approccio fortemente originale: per la prima volta su una vettura di produzione viene infatti utilizzato un innovativo cinematismo per l apertura rotativa del tetto, insieme alla tecnologia elettrocromica in anteprima nel settore automotive per superfici in cristallo di tali dimensioni. La Ferrari 599 GTB Fiorano è presentata in anteprima mondiale al Salone di Ginevra nel Berlinetta 2 posti a motore anteriore inizia fin dall'esordio a collezionare premi: "Car of the Year assegnato dalla rivista inglese EVO per le eccezionali performance e la qualità dell esperienza di guida. La rivista BBC Top Gear l ha eletta Supercar of the Year descrivendola come la migliore Ferrari dell era moderna, fusione della storia e di tutto ciò che si è visto, sentito o letto circa le Ferrari in 60 anni. Un altro premio Car of the Year è giunto dalla rivista Classic Driver, secondo la quale la Fiorano è stylish, meravigliosamente costruita con interni mozzafiato, comoda e spaziosa, ideale per un lungo viaggio in due. Si chiama California come il modello cult di fine anni 50. E la nuova Ferrari disegnata da Pininfarina nel Il nuovo modello Ferrari affianca l ammiraglia 612 Scaglietti anch essa di design Pininfarina - nel segmento delle Gran Turismo sportive più esclusive. Con una innovativa capote rigida retrattile e motore V8 in posizione anteriore centrale, la California è un versatile convertibile 2+2. Il telaio e la carrozzeria sono in alluminio. Al Salone dell Automobile di Francoforte 2009 viene presentata la Ferrari 458 Italia, nuova generazione delle berlinette a motore posteriore. La Ferrari 458 Italia fa compiere un salto generazionale alle 8 cilindri a motore posteriore-centrale con forte vocazione sportiva della Casa di Maranello. La vettura è una sintesi di innovazione tecnologica, creatività, stile, passione. Una sintesi che rappresenta anche il nostro Paese, al quale Ferrari rende omaggio aggiungendo, accanto alle tradizionali cifre di cilindrata e numero cilindri, il nome Italia. Al Salone dell Automobile di Francoforte 2011, viene presentata la Ferrari 458 Spider che va ad arricchire la gamma delle 8 cilindri Ferrari a motore posteriore-centrale. La 458 Spider è dotata di

8 tetto rigido ripiegabile, una prima mondiale per una vettura con questo tipo di architettura, che utilizza un innovativa soluzione brevettata dalla Ferrari. Al Salone dell Automobile di Ginevra 2011 viene presentata la nuova FF, la quattro posti più prestazionale e versatile nella storia della marca, nonché la prima vettura del Cavallino Rampante a trazione integrale. Per un appassionato di Ferrari e grande musicista come Eric Clapton, Pininfarina disegna con la collaborazione del Centro Stile Ferrari la SP12 EC, one-off ispirata alla 512 BB ma prendendo come riferimento la pluripremiata 458 Italia. Nel 2012, anno del 60 anniversario della collaborazione Ferrari-Pininfarina, al Salone di Ginevra viene presentata una nuova straordinaria Ferrari, la F12berlinetta. Con la F12berlinetta nasce la nuova generazione delle Ferrari 12 cilindri. Una vettura dalle performance senza precedenti, dall handling unico e dotata di un design e di un aerodinamica estremamente innovativi.

W W W. P I N I N F A R I N A. C O M

W W W. P I N I N F A R I N A. C O M FERRARI Ferrari e Pinin? Non dura. È come mettere due prime donne nella stessa opera. Così si mormora nell ambiente automobilistico, agli inizi degli anni Cinquanta. Previsioni azzardate, smentite dai

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Le collezioni si caratterizzano per una spiccata vocazione alla sperimentazione e alla ricerca. Sono ricche di dettagli che combinano un design

Le collezioni si caratterizzano per una spiccata vocazione alla sperimentazione e alla ricerca. Sono ricche di dettagli che combinano un design IL BRAND Il marchio GAZZARRINI nasce nel 1993 dall iniziativa e dall esperienza trentennale nel mondo della moda. Fin dall inizio, si distingue subito per un approccio innovativo al prodotto, tanto da

Dettagli

P A R L I A M O D I...

P A R L I A M O D I... PARLIAMO DI... ASSOLUTAMENTE NUOVI. ASSOLUTAMENTE UNICI! DI NARA STEFANELLI PARLIAMO DI... R enova sarà la novità assoluta di Tanexpo 2014. Un brand che attraverso il nome stesso vuole trasmettere il concetto

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

N e w s a z i e n d e

N e w s a z i e n d e N e w s a z i e n d e pilla, lo stile ha un volto Intervista a Ivo Sedazzari, il designer che da oltre trent anni collabora con l azienda vicentina nella creazione degli oggetti d arte funeraria. Un sodalizio

Dettagli

Tutto sulle automobili!

Tutto sulle automobili! Tutto sulle automobili! Da questa...... a questa Chi l' ha inventata... Nato a Karlsruhe nel 1844, Benz si diplomò ingegnere a vent'anni. Dopo le prime esperienze lavorative, iniziò a lavorare in proprio

Dettagli

Le più belle MASERATI DA!GARA DAL!1926 AD OGGI. Giancarlo Reggiani

Le più belle MASERATI DA!GARA DAL!1926 AD OGGI. Giancarlo Reggiani Le più belle MASERATI DA!GARA DAL!1926 AD OGGI Giancarlo Reggiani 1 Le più belle MASERATI DA!GARA dal 1926 ad oggi Fotografie: Francesco e Giancarlo Reggiani Testi e progetto grafico: Giancarlo Reggiani

Dettagli

Art & Cars 50 Jahre Porsche 911 04/2013. Francesco Greco

Art & Cars 50 Jahre Porsche 911 04/2013. Francesco Greco Art & Cars 50 Jahre Porsche 911 04/2013 Francesco Greco Porsche 911 Carrera RSR 2.8, 1973 Come lei nessuna code 066.007 Nel lontano 1972, la necessità di allestire una piccola serie di vetture predisposte

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Jeep Patriot e Jeep Compass: uno sguardo al futuro del marchio Jeep

Jeep Patriot e Jeep Compass: uno sguardo al futuro del marchio Jeep Jeep Patriot e Jeep Compass: uno sguardo al futuro del marchio Jeep Jeep presenta in anteprima mondiale al 61 Salone Internazionale dell Auto di Francoforte i concept Jeep Patriot e Jeep Compass Due SUV

Dettagli

una storia di famiglia di un marchio ma prima di tutto è la storia di una famiglia. Da cinque generazioni si creano scarpe fatte a mano.

una storia di famiglia di un marchio ma prima di tutto è la storia di una famiglia. Da cinque generazioni si creano scarpe fatte a mano. Dal 1923 una storia di famiglia 1 Pakerson è la storia di un marchio ma prima di tutto è la storia di una famiglia. Da cinque generazioni nella famiglia Brotini si creano scarpe fatte a mano. Il primo

Dettagli

ROSSOCORSA: STORIA DI UN AZIENDA DI SUCCESSO

ROSSOCORSA: STORIA DI UN AZIENDA DI SUCCESSO EMOZIONI IN PISTA ROSSOCORSA: STORIA DI UN AZIENDA DI SUCCESSO Rossocorsa, un simbolo da sempre legato alle auto stradali e da competizione del Cavallino Rampante e del Tridente. La storia di Rossocorsa

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

INTERVISTA A WOLFGANG EGGER

INTERVISTA A WOLFGANG EGGER INTERVISTA A WOLFGANG EGGER Domande a cura di Carlo Alberto Monti, Presidente Club Alfa Sport Trascrizione: Mapelli Paolo, Responsabile Stampa Fotografie: Mapelli Paolo per Club Alfa Sport Come vive la

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

dal millenovecentonovantacinque

dal millenovecentonovantacinque E D I Z I O N I Dott. Nicola Borsetti Cav. Cesare Borsetti dal millenovecentonovantacinque Studio Borsetti s.r.l. Corso della Giovecca, 80-44121 Ferrara (Italia) Tel. (+39) 0532 210444 - Fax (+39) 0532

Dettagli

Studio di stile ed ergonomico per una vettura sportiva pensata anche per diversamente abili

Studio di stile ed ergonomico per una vettura sportiva pensata anche per diversamente abili ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA TESI DI LAUREA in Disegno Tecnico Industriale Studio di stile ed ergonomico per una vettura sportiva

Dettagli

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO ANICA, TRA PASSATO E FUTURO Documentario di Massimo De Pascale e Saverio di Biagio Regia di Saverio Di Biagio PREMESSA Il rischio di ogni anniversario è quello di risolversi in una celebrazione, magari

Dettagli

1 Sono molti anni che collaboro con aziende che si occupano di stampa, Tre storie che ci raccontano

1 Sono molti anni che collaboro con aziende che si occupano di stampa, Tre storie che ci raccontano Tre storie che ci raccontano 1 Sono molti anni che collaboro con aziende che si occupano di stampa, 2 3 un graphic designer di esperienza racconta l incontro con Botticelli La Stampa. La nostra azienda

Dettagli

BENTLEY PORTA LA VELOCITÀ A PARIGI CON LA NUOVA AMMIRAGLIA. Continental GT Speed

BENTLEY PORTA LA VELOCITÀ A PARIGI CON LA NUOVA AMMIRAGLIA. Continental GT Speed BENTLEY PORTA LA VELOCITÀ A PARIGI CON LA NUOVA AMMIRAGLIA MULSANNE La nuova Bentley Mulsanne Speed incarna l espressione più alta di lusso e prestazioni La straordinaria berlina Mulsanne è stata aggiornata

Dettagli

La potenza di una buona idea: 50 anni di trasmissione idrostatica. Linde Material Handling

La potenza di una buona idea: 50 anni di trasmissione idrostatica. Linde Material Handling La potenza di una buona idea: 50 anni di trasmissione idrostatica. Linde Material Handling 1960 Linde presenta il primo carrello con trasmissione idrostatica nel 1960 il modello Hubtrac. Questo significa

Dettagli

IL FUTURO GUARDA AL PASSATO L HERITAGE DI MASERATI NEI NUOVOI OROLOGI SS 2015

IL FUTURO GUARDA AL PASSATO L HERITAGE DI MASERATI NEI NUOVOI OROLOGI SS 2015 IL FUTURO GUARDA AL PASSATO L HERITAGE DI MASERATI NEI NUOVOI OROLOGI SS 2015 Maserati, brand italiano tra i più apprezzati nel mondo e icona del settore delle auto sportive di lusso, lancia per la Primavera

Dettagli

lo stile italiano per le cose belle la qualità come cultura noi siamo

lo stile italiano per le cose belle la qualità come cultura noi siamo lo stile italiano per le cose belle la qualità come cultura noi siamo progettiamo e realizziamo opere in metallo e vetro per l architettura moderna contemporanea e classica la forza di Sertec: le persone

Dettagli

COMPANY PROFILE COMPANY PROFILE

COMPANY PROFILE COMPANY PROFILE L azienda Il prodotto I negozi Contatti L AZIENDA storia CLASS nasce nel 1979 frutto di una grande attenzione all universo femminile nel quale ha espresso il suo ideale di donna ispirato da un minimalismo

Dettagli

Sedotta dal mondo del POKER. il punto G del gioco SPECIALE ENADA. Il gioco ritorna in fiera. POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari

Sedotta dal mondo del POKER. il punto G del gioco SPECIALE ENADA. Il gioco ritorna in fiera. POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari NUMERO 04 MARZO 2010 il punto G del gioco ZERO ASSOLUTO CASINÒ DI SANREMO SPECIALE ENADA SPECIALE ENADA Il gioco ritorna in fiera POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari numero 04 marzo 2010 PAMELA

Dettagli

Mio figlio ha ricevuto in

Mio figlio ha ricevuto in Appunti di una Lego terapia Mio figlio ha ricevuto in regalo per i suoi 5 anni la casetta Lego. Consiglio di acquistarlo per le sue potenzialità psicopedagogiche. Il piccolo G. ha subito proiettato se

Dettagli

MEDIAKIT2011 DESIGN ARREDO PER LA VOSTRA CASA

MEDIAKIT2011 DESIGN ARREDO PER LA VOSTRA CASA D E A R Case&Ville Architettura Interviste ai designer Still life arredo casa Design internazionale Arte&Musei Turismo Hotel&Spa Ristoranti&Ricette Ecologia Energie Rinnovabili Design nel mondo moda, motori

Dettagli

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago ECCELLENZE: Lorenzo Zago dal 2007 - Kryptos LA PERSONA Nel corso della storia, la libertà di scelta è stata una grande conquista da parte dell uomo. Oggi, la maggior parte di noi vive in Paesi dove è possibile

Dettagli

Fenarete Letture d'italia, bimestrale di attualita e di cultura, Anno XXII n. 127 VI 1970. IL DESIGN DI RICERCA Nel campo del design si trovano molte attivita diverse, benche la figura del designer non

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Caschi Ferrari per motociclisti

Caschi Ferrari per motociclisti Caschi Ferrari per motociclisti Un mito che non riusciamo proprio a toglierci dalla testa Da 60 anni, il nome Ferrari fa sognare appassionati e tifosi di tutto il mondo: un pubblico speciale, nelle cui

Dettagli

Siamo artigiani, creativi, designers un team flessibile e competente al servizio della comunicazione.

Siamo artigiani, creativi, designers un team flessibile e competente al servizio della comunicazione. Un agenzia al servizio dei creativi, della creatività e della voglia di spingersi continuamente oltre nella ricerca di soluzioni non convenzionali Lascio sempre libera mezza giornata, la mattina o il pomeriggio,

Dettagli

Tutto pronto a Maranello per il lancio della nuova Ferrari, la F14-T.

Tutto pronto a Maranello per il lancio della nuova Ferrari, la F14-T. Tutto pronto a Maranello per il lancio della nuova Ferrari, la F14-T. Sarà un'auto innovativa, in ossequio a regolamenti tecnici completamente cambiati: motore turbo, propulsione ibrida, forte componente

Dettagli

PRÊT-À-PORTER è l ultima novità tra i combinati Teuco Prêt-à-porter

PRÊT-À-PORTER è l ultima novità tra i combinati Teuco Prêt-à-porter PRÊT-À-PORTER PRÊT-À-PORTER è l ultima novità tra i combinati Teuco Un nome francese che richiama l origine del designer e nello stesso tempo definisce l essenza del prodotto. Un combinato raffinato, dalle

Dettagli

Chiamiamo macchina un dispositivo che funzioni accettando in ingresso una qualche forma di energia e producendo in uscita un'altra forma di energia.

Chiamiamo macchina un dispositivo che funzioni accettando in ingresso una qualche forma di energia e producendo in uscita un'altra forma di energia. Lezione 17 - pag.1 Lezione 17: le macchine 17.1. Che cosa è una macchina? Il termine macchina, nell uso comune della lingua italiana, sta diventando sinonimo di automobile, cioè, alla lettera, dispositivo

Dettagli

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè EVENTO OLIVETTI Milano, via Savona 15 Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè Buon giorno a tutti, è per me un piacere oggi partecipare a questo evento organizzato per la presentazione della nuova

Dettagli

Grave lutto colpisce il tiro a volo piemontese Immaturamente è mancato Enzo Peroglio storico Dirigente del Tav Baldissero Canavese

Grave lutto colpisce il tiro a volo piemontese Immaturamente è mancato Enzo Peroglio storico Dirigente del Tav Baldissero Canavese Grave lutto colpisce il tiro a volo piemontese Immaturamente è mancato Enzo Peroglio storico Dirigente del Tav Baldissero Canavese Profonda commozione dei dirigenti Fitav, del settore giovanile e di Johnny

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO Dal fallimento al successo La storia di un uomo che affronta la vita, estratto del libro in anteprima È il 1990: ho 42 anni e sono praticamente fallito. Sono con l acqua

Dettagli

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA vision guide line 6 LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA QUANDO SI PARLA DI UN MERCATO COMPLESSO COME QUELLO DELL EDILIZIA E SI DEVE SCEGLIERE UN PARTNER CON CUI CONDIVIDERE L ATTIVITÀ SUL MERCATO, È MOLTO

Dettagli

Cosa ci può stimolare nel lavoro?

Cosa ci può stimolare nel lavoro? a Cosa ci può stimolare nel lavoro? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI Milano Expo Padiglione Italia Giovedì 2 luglio 2015 La città di Roma, con la votazione favorevole dell Assemblea Capitolina il 25 giugno scorso, ha detto sì alla candidatura

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali

La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali Studenti che hanno conseguito la laurea specialistica nell anno solare 2009 Questa indagine statistica

Dettagli

Santa Lucia. Via Mantovana, 38 - VERONA T. +39 045 8622214

Santa Lucia. Via Mantovana, 38 - VERONA T. +39 045 8622214 gruppobenetti.com Santa Lucia M ezzo secolo di storia nel settore della gioielleria italiana e dell orologeria, scandito dai plus che sono le colonne portanti del suo successo: l eleganza dei preziosi

Dettagli

QUATTRO ANIME DIVERSE IN 1 SOLO PNEUMATICO

QUATTRO ANIME DIVERSE IN 1 SOLO PNEUMATICO QUATTRO ANIME DIVERSE IN 1 SOLO PNEUMATICO SICUREZZA ESPERIENZA DI GUIDA EFFICIENZA TECNOLOGIA PREMIUM Pirelli è da sempre identificata in tutto il mondo con alcuni valori di fondo: la prestazione, innanzitutto,

Dettagli

Alimentazione al Femminile A cura di

Alimentazione al Femminile A cura di Milano, 22 Giugno 2015 Alimentazione al Femminile A cura di SCENARIO E OBIETTIVI DELLA RICERCA PRESSO LE DONNE ITALIANE Questa ricerca ha l obiettivo di indagare a 360 gradi il tema dell alimentazione

Dettagli

Geberit dà spazio alle idee con un draft.

Geberit dà spazio alle idee con un draft. Geberit dà spazio alle idee con un draft. Praticamente ridisegnare il bagno, la proposta che Geberit ha rivolto ad una selezione di architetti di Roma chiamati a tracciare un veloce ed essenziale draft

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

Pininfarina svela la Sergio, barchetta biposto esclusiva all insegna dell innovazione e della passione

Pininfarina svela la Sergio, barchetta biposto esclusiva all insegna dell innovazione e della passione Pininfarina svela la Sergio, barchetta biposto esclusiva all insegna dell innovazione e della passione L essenziale è conservare il patrimonio del passato proiettandosi nel futuro (Sergio Pininfarina)

Dettagli

Party con Kit-Zen. crea la tua occasione di successo [INSERIRE PAYOFF DEFINITIVO]

Party con Kit-Zen. crea la tua occasione di successo [INSERIRE PAYOFF DEFINITIVO] Party con Kit-Zen crea la tua occasione di successo [INSERIRE PAYOFF DEFINITIVO] Kit-Zen è l azienda che ti permette di esprimere e sviluppare le tue potenzialità, di dare gusto al tuo lavoro, trasformandolo

Dettagli

Lo Shapewear cambia volto

Lo Shapewear cambia volto Lo Shapewear cambia volto L intimo modellante è un segmento in forte crescita, sia in termini di volumi che di interesse da parte delle consumatrici. Come evidenziano i risultati di un indagine di mercato

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

MILANO - ROMA - TORINO - PORTO CERVO - LONDRA - TOKYO - HONG KONG

MILANO - ROMA - TORINO - PORTO CERVO - LONDRA - TOKYO - HONG KONG MILANO - ROMA - TORINO - PORTO CERVO - LONDRA - TOKYO - HONG KONG Milano, 8 febbraio 1979. L inizio di un sogno. Era l otto febbraio del millenovecentosettantanove e in corso Garibaldi apriva il primo

Dettagli

espressione di un carattere

espressione di un carattere espressione di un carattere Collezione CROCE DI MALTA espressione di un carattere Pryngeps da quasi 60 anni rappresenta un riferimento dell Italian style nel mondo. La storia dell azienda mette in luce

Dettagli

collezione 2013 la guida al tuo stile STILI

collezione 2013 la guida al tuo stile STILI collezione 2013 la guida al tuo stile STILI gli stili di gran classe Gli album di matrimonio Celebra trasformano i giorni più importanti della vita in un oggetto prezioso, da conservare per sempre. Il

Dettagli

Soluzioni per la tua crescita

Soluzioni per la tua crescita Soluzioni per la tua crescita Sviluppiamo il tuo business Una storia di successi Co.Mark nasce a Bergamo nel 1998 come studio di consulenza professionale nel campo dei servizi di temporary management per

Dettagli

ACCESSORI ORIGINALI AUTOMOBILI LAMBORGHINI ESTERNI

ACCESSORI ORIGINALI AUTOMOBILI LAMBORGHINI ESTERNI ACCESSORI ORIGINALI AUTOMOBILI LAMBORGHINI ESTERNI SIAMO ITALIANI. LA NOSTRA PASSIONE È TOTALE E NON CONOSCE COMPROMESSI. Per ogni Lamborghini e per ogni singolo dettaglio. Se amate la vostra Lamborghini

Dettagli

Presentazione evento 18 compleanno di Affaritaliani.it

Presentazione evento 18 compleanno di Affaritaliani.it e Presentazione evento 18 compleanno di Affaritaliani.it Mercoledì 16 aprile 2014 Sala Collina, Sole 24ore Fondato a Milano da Angelo Maria Perrino l 11 aprile 1996, è il primo quotidiano online d Italia.

Dettagli

La nostra idea di bambino...

La nostra idea di bambino... Conservare lo spirito dell infanzia Dentro di sé per tutta la vita Vuol dire conservare la curiosità di conoscere Il piacere di capire La voglia di comunicare (Bruno Munari) CITTÀ DI VERCELLI Settore Politiche

Dettagli

Agilità e potenza. I carrelli elevatori elettrici Linde E 20 E 30. Linde Material Handling

Agilità e potenza. I carrelli elevatori elettrici Linde E 20 E 30. Linde Material Handling Agilità e potenza. I carrelli elevatori elettrici Linde E 20 E 30. Linde Material Handling Linde E 20: un carrello agile e compatto con una portata di 2.0 t. Con un altezza del tettuccio di protezione

Dettagli

Maestro orologiaio e inventore

Maestro orologiaio e inventore 02 Maestro orologiaio e inventore Passione per la scienza, amore per l orologeria Autentico artista, François-Paul Journe esplora la misura del tempo per soddisfare il suo bisogno di creare. E da quel

Dettagli

IMPRESS SURFACES GMBH

IMPRESS SURFACES GMBH IMPRESS SURFACES GMBH DORFSTRASSE 2 63741 ASCHAFFENBURG GERMANY Tel: +49 6021 40 6-0 Fax: +49 6021 40 6-295 info@impress.biz www.impress.biz Decorativi in sviluppo Impress vi invita a giocare con I decorativi

Dettagli

Verona Innovazione 19/06/2015. Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi. Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr

Verona Innovazione 19/06/2015. Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi. Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr Verona Innovazione Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr 19/06/2015 Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi La parola ai nostri protagonisti Diario descrittivo

Dettagli

Amare il rischio Amare gli altri. Amare l amato. Amare la vita Amare il mondo

Amare il rischio Amare gli altri. Amare l amato. Amare la vita Amare il mondo Amare il rischio Amare gli altri Amare l amato Amare la vita Amare il mondo Amare l amato In ognuno di noi è forte il desiderio di amore: la fame e la sete di amicizia, di intimità, di unione e di comunione

Dettagli

Titolo PNEUMATICI VETTURA ESTATE C O L L E C T I O N

Titolo PNEUMATICI VETTURA ESTATE C O L L E C T I O N Titolo PNEUMATICI VETTURA ESTATE TM C O L L E C T I O N P Zero TM Collection - Le caratteristiche sportive garantiscono il pieno controllo alla guida delle vetture top di gamma. Sviluppati per auto sportive

Dettagli

I criteri della scelta e della riforma

I criteri della scelta e della riforma I criteri della scelta e della riforma La preghiera ha il fine di vincere se stessi, vincere la propria ignoranza, la propria pigrizia mentale per conoscere il Signore. Ogni preghiera deve essere mirata

Dettagli

Anna Frank. C.T.P. Adulti

Anna Frank. C.T.P. Adulti Anna Frank Tito Maccio Plauto San Giorgio C.T.P. Adulti Scuola Secondaria di primo grado Via Anna Frank di Cesena Progetto Macramè MEDIATORI CULTURALI aa.ss. 2008/2009-2009/2010 2009/2011 Scuola Secondaria

Dettagli

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri.

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. A partire da questa lezione, ci occuperemo di come si riescono a codificare con sequenze binarie, quindi con sequenze di 0 e 1,

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

BENVENUTI NELLA CULTURA DEL BENESSERE PRODUTTIVO

BENVENUTI NELLA CULTURA DEL BENESSERE PRODUTTIVO BENVENUTI NELLA CULTURA DEL BENESSERE PRODUTTIVO DE-143-00001 Un vantaggio per le aziende, le persone e l ambiente. Sedus (fondata nel 1871) è uno dei produttori leader in Europa di arredi e sedute per

Dettagli

immaginedesign M.Musio Sale - D.Sigona Sam Sannia Sannia Design per Bormioli Rocco

immaginedesign M.Musio Sale - D.Sigona Sam Sannia Sannia Design per Bormioli Rocco immaginedesign M.Musio Sale - D.Sigona Sam Sannia Sannia Design per Bormioli Rocco 109 Sam Sannia Bormioli Rocco Sono nato a Orbetello, Toscana, da padre italiano e madre inglese; avere i genitori di nazionalità

Dettagli

1985: Il sogno diventa realtà

1985: Il sogno diventa realtà Riprende il nostro viaggio all interno del Minardi Team e, in questo nuovo capitolo, affronteremo insieme il momento più importante, l esordio nel Mondiale di Formula 1, al Gran Premio del Brasile sul

Dettagli

percorsi professionali

percorsi professionali percorsi professionali Studio SOLIDEA propone corsi per la formazione di giovani designer interessati alle materie artistiche e creative, o per l aggiornamento di chi già esercita la professione di stilista/modellista

Dettagli

Indice. Origini... 4 Concorso... 11 Web... 13 Invio Idee 14 FAQ... 17 1000 Miglia S.r.l., vicina ai giovani 18 Contatti 20

Indice. Origini... 4 Concorso... 11 Web... 13 Invio Idee 14 FAQ... 17 1000 Miglia S.r.l., vicina ai giovani 18 Contatti 20 Indice Origini... 4 Concorso... 11 Web... 13 Invio Idee 14 FAQ... 17 1000 Miglia S.r.l., vicina ai giovani 18 Contatti 20 Ogni tradizione di oggi è stata un innovazione di ieri. Dal 1927 al 1957 la Mille

Dettagli

L importanza delle cose semplici. La natura come maestra, risorsa, stimolo Cesena, 10 Maggio 2014

L importanza delle cose semplici. La natura come maestra, risorsa, stimolo Cesena, 10 Maggio 2014 L importanza delle cose semplici. La natura come maestra, risorsa, stimolo Cesena, 10 Maggio 2014 Partendo da lontano: appunti di viaggio di Beatrice Vitali Berlino è così: c è sempre qualcuno scalzo c

Dettagli

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI:

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: 1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: L Asilo nido è un servizio essenziale per noi genitori lavoratori, sarebbe impossibile concepire l assenza di un servizio

Dettagli

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula.

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. E possibile approfondire il tema consultando il sito La

Dettagli

Benvenuti in BPER Banca.

Benvenuti in BPER Banca. Benvenuti in BPER Banca. Passato Presente e Futuro si intrecciano a formare una storia unica che parla di evoluzione, conquiste e risultati tangibili. Il Presente si arricchisce del Passato, ascolta il

Dettagli

Per rendersi bene conto della specificità della canoa polo, è molto utile osservare i movimenti di ciascun giocatore nel corso di una intera partita.

Per rendersi bene conto della specificità della canoa polo, è molto utile osservare i movimenti di ciascun giocatore nel corso di una intera partita. Il metodo Sorin Questo intervento sulla canoa polo non ha un nome, non è un lavoro scientifico ma può considerarsi come il punto di vista di un allenatore di olimpica, nonché giocatore di canoa polo, che

Dettagli

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell avere nuovi occhi M.Proust Per migliorare la propria autostima

Dettagli

Qual è il tuo approccio al lavoro? Che tipo sei? Come affronti le sfide che riguardano in lavoro? (e quindi anche un colloquio di lavoro)

Qual è il tuo approccio al lavoro? Che tipo sei? Come affronti le sfide che riguardano in lavoro? (e quindi anche un colloquio di lavoro) Qual è il tuo approccio al lavoro? Che tipo sei? Come affronti le sfide che riguardano in lavoro? (e quindi anche un colloquio di lavoro) Rispondi alle seguenti domande indicando quale risposta è più vicino

Dettagli

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370 Buongiorno a tutti. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Rettore che questa mattina ci ha onorato

Dettagli

IL COACHING delle Ambasciatrici

IL COACHING delle Ambasciatrici IL COACHING delle Ambasciatrici European Commission Enterprise and Industry Coaching ambasciatrici WAI-Women Ambassadors in Italy, Ravenna, 20/05/2010 2 FASE 1 Le motivazioni e gli scopi FASE 2 L analisi

Dettagli

Case studies: B. & D. Service. Ceccato. Soluzioni per ogni esigenza.

Case studies: B. & D. Service. Ceccato. Soluzioni per ogni esigenza. Case studies: B. & D. Service Ceccato. Soluzioni per ogni esigenza. Il cliente ha firmato la liberatoria per l utilizzo dei suoi dati personali. Ogni riproduzione di questo documento è solo per uso interno.

Dettagli

Case study. AkzoNobel: siti multipli operanti all unisono

Case study. AkzoNobel: siti multipli operanti all unisono Case study AkzoNobel: siti multipli operanti all unisono Le componenti utente configurabili di Quintiq consentono un certo grado di personalizzazione pur utilizzando un unica architettura software presso

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

nasce nel lontano 1990 per volontà di giovani professionisti del settore automobilistico che, legati dall autentica passione per le auto da corsa e le auto d epoca, e dall esperienza sportiva acquisita

Dettagli

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 CURRICOLI DISCIPLINARI SCUOLA DELL INFANZIA e PRIMO CICLO di ISTRUZIONE Percorso delle singole discipline sulla

Dettagli

a Vincent, mio figlio di 9 anni che per me è fonte di ispirazione in ogni occasione la semplicità, la praticità e la fantasia dei bambini ci

a Vincent, mio figlio di 9 anni che per me è fonte di ispirazione in ogni occasione la semplicità, la praticità e la fantasia dei bambini ci a Vincent, mio figlio di 9 anni che per me è fonte di ispirazione in ogni occasione la semplicità, la praticità e la fantasia dei bambini ci riportano a guardare il mondo, e ad agire, con il giusto incanto

Dettagli

Relazione del Presidente Dino Piacentini. Assemblea Generale Aniem

Relazione del Presidente Dino Piacentini. Assemblea Generale Aniem Relazione del Presidente Dino Piacentini Assemblea Generale Aniem 26 giugno 2015 Cari amici e colleghi, anzitutto grazie. Per aver condiviso un percorso in un periodo non certo facile per le nostre imprese,

Dettagli

La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane

La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane L importanza delle risorse umane per il successo delle strategie aziendali Il mondo delle imprese in questi ultimi anni sta rivolgendo

Dettagli