Shippingonline.it IL FINANZIAMENTO. Data: Pagina: - UE, 1.4 MILIONI DI EURO PER I PORTI NAPA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Shippingonline.it IL FINANZIAMENTO. Data: 24.06.11. Pagina: - UE, 1.4 MILIONI DI EURO PER I PORTI NAPA"

Transcript

1 Shippingonline.it IL FINANZIAMENTO UE, 1.4 MILIONI DI EURO PER I PORTI NAPA Bruxelles - I porti dell associazione Napa (North Adriatic Ports Association) Venezia Trieste Ravenna Capodistria (Slovenia) e Fiume (Croazia) - hanno partecipato congiuntamente al bando di gara indetto dall Unione Europea per il co-finanziamento di progetti di sviluppo delle reti Ten-T (Trans European Network) per le Autostrade del Mare. Il progetto ha preso il via oggi presso lo scalo veneziano alla presenza dei presidenti dei porti Napa, del Cordinatore Europeo per le Autostrade del Mare Louis Valente de Oliveira e dei rappresentanti del Governo italiano, sloveno e croato. L Unione Europea ha valutato il progetto Its Adriatic multi-port gateway molto rilevante ai fini del potenziamento delle infrastrutture portuali a servizio dei mercati europei, tanto da assegnare agli associati Napa un finanziamento del progetto pari al 50% del valore complessivo. L importo che gli scali riceveranno è di euro e servirà per realizzare una piattaforma informatica comune (e-platform) che funga da anello di congiunzione, sia orizzontale cioè tra i diversi sistemi di port community esistenti - sia verticale cioè tra i sistemi lato mare e lato terra. L obiettivo comune è quindi armonizzare e far dialogare i vari sistemi Its di cui ciascun porto è dotato e permettere l interscambio dei dati in tempo reale. Obiettivo dell Associazione infatti, è quello di collaborare assieme per sviluppare le interconnessioni marittime, ferroviarie e stradali, agevolare l arrivo di passeggeri croceristi, potenziare la sicurezza ambientale e i sistemi di Information Tecnology. La co-petizione (cooperazione e competizione) tra gli scali potrà avvenire anche grazie alla creazione di un prototipo di piattaforma informatica unica che gestisca i servizi dedicati ai mercati del Far East, dell Europa Centrale e Centro-orientale. Il progetto Its Adriatic multiport gateway, vede quale capofila l Autorità Portuale di Venezia, avrà durata complessiva di 30 mesi e sarà completo entro giugno Paolo Costa (foto) presidente dell Autorità Portuale di Venezia ha dichiarato a margine dell incontro: «Continua passo dopo passo l integrazione operativa tra i porti del Napa. Dopo lo sforzo congiunto nel pianificare attività di comunicazione e marketing comuni, ed identificare le connessioni infrastrutturali tra i cinque porti e la rete Transeuropea di trasporto Ten T, oggi con l avvio di Its Napa parte un ulteriore ambizioso progetto di integrazione dei sistemi informatici che potranno aiutare a costruire una ideale unica Port Community»

2 Corriere del Veneto Data: Pagina: 14

3 La Nuova, La Tribuna, Il Mattino Data: Pagina: 13

4 Trasportale.it Ue finanzia il NAPA per 1,4 milioni di Euro Monitor UE I porti dell Alto Adriatico si mettono in rete, oggi a Venezia l avvio del progetto alla presenza del Coordinatore europeo per le Autostrade del Mare Louis Valente De Oliveira. I porti dell associazione Napa (North Adriatic Ports Association) Venezia Trieste Ravenna Capodistria (Slovenia) e Fiume (Croazia) - hanno partecipato congiuntamente al bando di gara indetto dall Unione Europea per il cofinanziamento di progetti di sviluppo delle reti Ten-T (Trans European Network) per le Autostrade del Mare. Il progetto ha preso il via oggi presso lo scalo veneziano alla presenza dei presidenti dei porti Napa, del Cordinatore Europeo per le Autostrade del Mare Louis Valente de Oliveira e dei rappresentanti del Governo italiano, sloveno e croato. L Unione Europea ha valutato il progetto ITS Adriatic multi-port gateway molto rilevante ai fini del potenziamento delle infrastrutture portuali a servizio dei mercati europei, tanto da assegnare ai porti NAPA un finanziamento del progetto pari al 50% del valore complessivo. L importo che gli scali riceveranno è di euro e servirà per realizzare una piattaforma informatica comune (e-platform) che funga da anello di congiunzione, sia orizzontale cioè tra i diversi sistemi di port community esistenti - sia verticale cioè tra i sistemi lato mare e lato terra. L obiettivo comune è quindi armonizzare e far dialogare i vari sistemi ITS di cui ciascun porto è dotato e permettere l interscambio dei dati in tempo reale. La tecnologia aiuterà quindi a gestire l interoperabilità degli scali e consentirà loro di essere in continuo contatto con gli specifici contesti locali. I porti, una volta messi in rete saranno in grado di potenziare la cooperazione e offrire agli operatori dello shipping un servizio integrato di recepimento e inoltro delle merci.

5 Obiettivo dell Associazione NAPA infatti, è quello di collaborare assieme per sviluppare le inter-connessioni marittime, ferroviarie e stradali, agevolare l arrivo di passeggeri croceristi, potenziare la sicurezza ambientale e i sistemi di Information Tecnology. La co-petizione (cooperazione e competizione) tra gli scali potrà avvenire anche grazie alla creazione di un prototipo di piattaforma informatica unica che gestisca i servizi dedicati ai mercati del Far East, dell Europa Centrale e Centroorientale. Il progetto ITS Adriatic multiport gateway, vede quale capofila l Autorità Portuale di Venezia, avrà durata complessiva di 30 mesi e sarà completo entro giugno Le fasi di attuazione comprendono: 1. studi preliminari per determinare la capacità potenziale e le prospettive di sviluppo del sistema portuale dell Alto Adriatico in relazione anche ai flussi di merci e passeggeri, alle procedure di organizzazione portuale esistenti e all integrazione dei sistemi informatici dei porti. 2. miglioramento dei sistemi di port community; 3. definizione e implementazione di un applicativo (software) per l interscambio elettronico dei dati; 4. realizzazione del portale NAPA auto alimentato dai dati di ciascun porto; 5. estensione del sistema di Port Community anche al porto di Rijeka (oggi ancora extra UE e, per questo motivo, partecipa al progetto in qualità di osservatore ). Paolo Costa Presidente dell Autorità Portuale di Venezia ha dichiarato a margine dell incontro: Continua passo dopo passo l integrazione operativa tra i porti del NAPA. Dopo lo sforzo congiunto nel pianificare attività di comunicazione e marketing comuni, ed identificare le connessioni infrastrutturali tra i cinque porti e la rete Transeuropea di trasporto TEN T, oggi con l avvio di ITS NAPA parte un ulteriore ambizioso progetto di integrazione dei sistemi informatici che potranno aiutare a costruire una ideale unica Port Community.

6 Ravenna24ore Una nuova rete informatica per le autostrade del mare 24 Giugno 2011 Ravenna Economia & Lavoro Una nuova piattaforma informatica per unire i porti dell associazione Napa (North Adriatic Ports Association). Gli scali di Venezia,Trieste, Ravenna Capodistria (Slovenia) e Fiume (Croazia) hanno partecipato congiuntamente al bando di gara indetto dall Unione Europea per il co-finanziamento di progetti di sviluppo delle reti Ten-T (Trans European Network) per le Autostrade del Mare. Il progetto, spiega l'autorità portuale di Ravenna, ha preso il via oggi nello scalo veneziano alla presenza dei presidenti dei porti Napa, del Coordinatore Europeo per le Autostrade del Mare Louis Valente de Oliveira e dei rappresentanti del Governo italiano, sloveno e croato. L Unione Europea ha valutato il progetto ITS Adriatic multi-port gateway molto rilevante ai fini del potenziamento delle infrastrutture portuali a servizio dei mercati europei, tanto da assegnare ai porti NAPA un finanziamento del progetto pari al 50% del valore complessivo. L importo che gli scali riceveranno è di euro e servirà per realizzare una piattaforma informatica comune (e-platform) che funga da anello di congiunzione, sia orizzontale cioè tra i diversi sistemi di port community esistenti - sia verticale cioè tra i sistemi lato mare e lato terra. L obiettivo comune è quindi armonizzare e far dialogare i vari sistemi ITS di cui ciascun porto è dotato e permettere l interscambio dei dati in tempo reale. La tecnologia aiuterà quindi a gestire l interoperabilità degli scali e consentirà loro di essere in continuo contatto con gli specifici contesti locali. I porti, una volta messi in rete saranno in grado di potenziare la cooperazione e offrire agli operatori dello shipping un servizio integrato di recepimento e inoltro delle merci. Obiettivo dell Associazione NAPA infatti, è quello di collaborare assieme per sviluppare le inter-connessioni marittime, ferroviarie e stradali, agevolare l arrivo di passeggeri croceristi, potenziare la sicurezza ambientale e i sistemi di Information Tecnology. La co-petizione (cooperazione e competizione) tra gli scali potrà avvenire anche grazie alla creazione di un prototipo di piattaforma informatica unica che gestisca i servizi dedicati ai mercati del Far East, dell Europa Centrale e Centroorientale. Il progetto ITS Adriatic multiport gateway, vede quale capofila l Autorità Portuale di Venezia, avrà durata complessiva di 30 mesi e sarà completo entro giugno 2013.

7 Le fasi di attuazione comprendono: studi preliminari per determinare la capacità potenziale e le prospettive di sviluppo del sistema portuale dell Alto Adriatico in relazione anche ai flussi di merci e passeggeri, alle procedure di organizzazione portuale esistenti e all integrazione dei sistemi informatici dei porti. miglioramento dei sistemi di port community; definizione e implementazione di un applicativo (software) per l interscambio elettronico dei dati; realizzazione del portale NAPA auto alimentato dai dati di ciascun porto; estensione del sistema di Port Community anche al porto di Rijeka (oggi ancora extra UE e, per questo motivo, partecipa al progetto in qualità di osservatore ).

8 Ansa PORTI:L'UNIONE EUROPEA FINANZIA IL NAPA PER 1.4 MILIONI (ANSA) - VENEZIA, 24 GIU - I porti dell'associazione Napa (North Adriatic Ports Association) - Venezia Trieste Ravenna Capodistria (Slovenia) e Fiume (Croazia) - hanno partecipato congiuntamente al bando di gara indetto dall'unione Europea per il co-finanziamento di progetti di sviluppo delle reti Ten-T (Trans European Network) per le Autostrade del Mare. Il progetto ha preso il via oggi presso lo scalo veneziano alla presenza dei presidenti dei porti Napa, del Cordinatore Europeo per le Autostrade del Mare Louis Valente de Oliveira e dei rappresentanti del Governo italiano, sloveno e croato. L'Unione Europea ha valutato il progetto "ITS Adriatic multi-port gateway" molto rilevante ai fini del potenziamento delle infrastrutture portuali a servizio dei mercati europei, tanto da assegnare ai porti Napa un finanziamento del progetto pari al 50% del valore complessivo. L'importo che gli scali riceveranno è di euro e servirà per realizzare una piattaforma informatica comune (e-platform) che funga da anello di congiunzione, sia orizzontale - cioé tra i diversi sistemi di port community esistenti - sia verticale - cioé tra i sistemi lato mare e lato terra. L'obiettivo comune è quindi armonizzare e far dialogare i vari sistemi ITS di cui ciascun porto è dotato e permettere l'interscambio dei dati in tempo reale. La tecnologia aiuterà quindi a gestire l'interoperabilità degli scali e consentirà loro di essere in continuo contatto con gli specifici contesti locali. I porti, una volta messi in rete saranno in grado di potenziare la cooperazione e offrire agli operatori dello shipping un servizio integrato di recepimento e inoltro delle merci. Obiettivo dell'associazione Napa infatti, è quello di collaborare assieme per sviluppare le inter-connessioni marittime, ferroviarie e stradali, agevolare l'arrivo di passeggeri croceristi, potenziare la sicurezza ambientale e i sistemi di Information Tecnology. La co-petizione (cooperazione e competizione) tra gli scali potrà avvenire anche grazie alla creazione di un prototipo di piattaforma informatica unica che gestisca i servizi dedicati ai mercati del Far East, dell'europa Centrale e Centro-orientale. Il progetto "ITS Adriatic multiport gateway", vede quale capofila l'autorità Portuale di Venezia, avrà durata complessiva di 30 mesi e sarà completo entro giugno 2013.

9 Ansa Mare Porti: l'unione europea finanzia il Napa per 1.4 milioni Via a progetto Autostrade del mare 24 giugno, 15:45 Terminal container nel porto di Venezia (ANSA) - VENEZIA, 24 GIU - I porti dell'associazione Napa (North Adriatic Ports Association) - Venezia Trieste Ravenna Capodistria (Slovenia) e Fiume (Croazia) - hanno partecipato congiuntamente al bando di gara indetto dall'unione Europea per il co-finanziamento di progetti di sviluppo delle reti Ten-T (Trans European Network) per le Autostrade del Mare. Il progetto ha preso il via oggi presso lo scalo veneziano alla presenza dei presidenti dei porti Napa, del Cordinatore Europeo per le Autostrade del Mare Louis Valente de Oliveira e dei rappresentanti del Governo italiano, sloveno e croato. L'Unione Europea ha valutato il progetto "ITS Adriatic multi-port gateway" molto rilevante ai fini del potenziamento delle infrastrutture portuali a servizio dei mercati europei, tanto da assegnare ai porti Napa un finanziamento del progetto pari al 50% del valore complessivo. L'importo che gli scali riceveranno è di euro e servirà per realizzare una piattaforma informatica comune (e-platform) che funga da anello di congiunzione, sia orizzontale - cioé tra i diversi sistemi di port community esistenti - sia verticale - cioé tra i sistemi lato mare e lato terra.

10 L'obiettivo comune è quindi armonizzare e far dialogare i vari sistemi ITS di cui ciascun porto è dotato e permettere l'interscambio dei dati in tempo reale. La tecnologia aiuterà quindi a gestire l'interoperabilità degli scali e consentirà loro di essere in continuo contatto con gli specifici contesti locali. I porti, una volta messi in rete saranno in grado di potenziare la cooperazione e offrire agli operatori dello shipping un servizio integrato di recepimento e inoltro delle merci. Obiettivo dell'associazione Napa infatti, è quello di collaborare assieme per sviluppare le interconnessioni marittime, ferroviarie e stradali, agevolare l'arrivo di passeggeri croceristi, potenziare la sicurezza ambientale e i sistemi di Information Tecnology. La co-petizione (cooperazione e competizione) tra gli scali potrà avvenire anche grazie alla creazione di un prototipo di piattaforma informatica unica che gestisca i servizi dedicati ai mercati del Far East, dell'europa Centrale e Centro-orientale. Il progetto "ITS Adriatic multiport gateway", vede quale capofila l'autorità Portuale di Venezia, avrà durata complessiva di 30 mesi e sarà completo entro giugno (ANSA).

11 Informare

12 Ferpress I porti del NAPA si mettono in rete. Presentato il progetto che riceverà 1, 4 milioni di euro dall Ue (FERPRESS) Venezia, 24 GIU I porti di Venezia, Trieste, Ravenna, Capodistria e Fiume, membri all associazione Napa (North Adriatic Ports Association) hanno partecipato congiuntamente al bando di gara indetto dall Unione Europea per il co-finanziamento di progetti di sviluppo delle reti Ten-T (Trans European Network) per le Autostrade del Mare. ( )

13 PiùNotizie (economia) Ravenna Data: Porti adriatici: l'unione Europea finanzia il Napa con 1milione 400mila euro Scatta finalmente il progetto dell'autostrada del mare I porti dell'associazione Napa (North Adriatic Ports Association) - Ravenna, Venezia, Trieste, Capodistria (Slovenia) e Fiume (Croazia) - hanno partecipato congiuntamente al bando di gara indetto dall'unione Europea per il co-finanziamento di progetti di sviluppo delle reti Ten-T (Trans European Network) per le Autostrade del Mare. Il progetto ha preso il via ieri presso lo scalo veneziano alla presenza dei presidenti dei porti Napa, del Cordinatore Europeo per le Autostrade del Mare Louis Valente de Oliveira e dei rappresentanti del Governo italiano, sloveno e croato. L'Unione Europea ha valutato il progetto "ITS Adriatic multi-port gateway" molto rilevante ai fini del potenziamento delle infrastrutture portuali a servizio dei mercati europei, tanto da assegnare ai porti Napa un finanziamento del progetto pari al 50% del valore complessivo. L'importo che gli scali riceveranno è di euro e servirà per realizzare una piattaforma informatica comune (e-platform) che funga da anello di congiunzione, sia orizzontale - cioé tra i diversi sistemi di port community esistenti - sia verticale - cioé tra i sistemi lato mare e lato terra. L'obiettivo comune è quindi armonizzare e far dialogare i vari sistemi ITS di cui ciascun porto è dotato e permettere l'interscambio dei dati in tempo reale. La tecnologia aiuterà quindi a gestire l'interoperabilità degli scali e consentirà loro di essere in continuo contatto con gli specifici contesti locali. I porti, una volta messi in rete saranno in grado di potenziare la cooperazione e offrire agli operatori dello shipping un servizio integrato di recepimento e inoltro delle merci. Obiettivo dell'associazione Napa infatti, è quello di collaborare assieme per sviluppare le interconnessioni marittime, ferroviarie e stradali, agevolare l'arrivo di passeggeri croceristi, potenziare la sicurezza ambientale e i sistemi di Information Tecnology. La co-petizione (cooperazione e competizione) tra gli scali potrà avvenire anche grazie alla creazione di un prototipo di piattaforma informatica unica che gestisca i servizi dedicati ai mercati del Far East, dell'europa Centrale e Centro-orientale. Il progetto "ITS Adriatic multiport gateway", vede quale capofila l'autorità Portuale di Venezia, avrà durata complessiva di 30 mesi e sarà completo entro giugno 2013.

La Nuova Venezia. Data: 08.10.11. Pagina: 19

La Nuova Venezia. Data: 08.10.11. Pagina: 19 La Nuova Venezia Data: 08.10.11 Pagina: 19 Corriere del Veneto Data: 08.10.11 Pagina: 12 Il Gazzettino Data: 09.10.11 Pagina: 19 Il Gazzettino di Venezia Data: 10.10.11 Pagina: 19 Ansa Veneto e Ansa Mare

Dettagli

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia 1 LogIS: il Port Community System di Venezia LogIS è il Port Community System del Porto di Venezia. Il sistema è una piattaforma informatica

Dettagli

L innovazione tecnologica dei processi portuali: le soluzioni ICT al servizio della Port Community

L innovazione tecnologica dei processi portuali: le soluzioni ICT al servizio della Port Community L innovazione tecnologica dei processi portuali: le soluzioni ICT al servizio della Port Community I NUOVI SERVIZI DEL PORTO DI VENEZIA Palazzo Giacomelli Treviso, Piazza Garibaldi n. 13 Lunedì 14 febbraio

Dettagli

PORTO DI VENEZIA 2015/2030: IL DOMANI È OGGI. Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia

PORTO DI VENEZIA 2015/2030: IL DOMANI È OGGI. Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia PORTO DI VENEZIA 2015/2030: IL DOMANI È OGGI Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia POTENZIALE INFRASTRUTTURALE DI PORTO MARGHERA 12 km di banchine attive; 163 accosti operativi; 135 km di

Dettagli

Prospettive ed opportunità comunitarie nei sistemi di gestione portuale

Prospettive ed opportunità comunitarie nei sistemi di gestione portuale Prospettive ed opportunità comunitarie nei sistemi di gestione portuale Gian Angelo Bellati Segretario Generale di Unioncamere del Veneto 1/12 Considerazioni preliminari 1 in Europa è in atto un grande

Dettagli

La Piattaforma Logistica delle Marche

La Piattaforma Logistica delle Marche La Piattaforma Logistica delle Marche Logistica e sistema interportuale italiano Confindustria Ancona, 28 Maggio 2013 I principali nodi logistici delle Marche 3 nodi per 4 modi di trasporto Significativa

Dettagli

IL BACINO ADRIATICO-IONIO I traffici marittimi al 2006 Le politiche delle infrastrutture e dei trasporti

IL BACINO ADRIATICO-IONIO I traffici marittimi al 2006 Le politiche delle infrastrutture e dei trasporti IL BACINO ADRIATICO-IONIO I traffici marittimi al 2006 Le politiche delle infrastrutture e dei trasporti Ida Simonella OSSERVATORIO TRAFFICI MARITTIMI IN ADRIATICO-IONIO Ancona, 12 marzo 2007 0 I TRAFFICI

Dettagli

Posizionamento. Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network;

Posizionamento. Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network; Porto di Ancona Posizionamento Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network; Corridoio scandinavo-mediterraneo (38% traffico tir del porto proviene da Paesi lungo questo asse, Italia esclusa);

Dettagli

Venezia come hub logistico marittimo e stradale per il Gas Naturale Liquefatto nel Nord Adriatico

Venezia come hub logistico marittimo e stradale per il Gas Naturale Liquefatto nel Nord Adriatico Venezia come hub logistico marittimo e stradale per il Gas Naturale Liquefatto nel Nord Adriatico Convegno «Il Gas Naturale Liquido: prospettive per gli interporti» Verona, 4 dicembre 2015 AUTOTRASPORTO

Dettagli

Strategia UE per la Regione Adriatico-Ionica (EUSAIR): il ruolo delle Autostrade del Mare Dr.ssa Arianna Norcini Pala

Strategia UE per la Regione Adriatico-Ionica (EUSAIR): il ruolo delle Autostrade del Mare Dr.ssa Arianna Norcini Pala Strategia UE per la Regione Adriatico-Ionica (EUSAIR): il ruolo delle Autostrade del Mare Dr.ssa Arianna Norcini Pala Ancona, 02 Luglio 2015 1 RAM Rete Autostrade Mediterranee Rete Autostrade Mediterranee

Dettagli

Improving intermodal and sustainable freight solutions in Adriatic Region. Ruolo di FINEST e prodotti principali

Improving intermodal and sustainable freight solutions in Adriatic Region. Ruolo di FINEST e prodotti principali Improving intermodal and sustainable freight solutions in Adriatic Region Ruolo di FINEST e prodotti principali! EASYCONNECTING IN SINTESI Il progetto EASYCONNECTING è finanziato dal programma europeo

Dettagli

IL Piano Regionale Integrato delle Infrastrutture e della Mobilita - obiettivi e strategie

IL Piano Regionale Integrato delle Infrastrutture e della Mobilita - obiettivi e strategie Piano Regionale ex LR 49/99 Definizione del Cronoprogramma FASE Ott. 2011 Nov. 2011 Dic. 2011 Gen. 2012 Nov. 2012 Dic. 2012 Gen. 2013 Feb. 2013 A Esame CTD informativa + Preliminare VAS Esame GR e invio

Dettagli

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 1 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 2 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA 3 IMPORT EXPORT NAZIONALE ATTRAVERSO I PORTI QUANTITÀ Milioni di tonnellate IMPORT 199,8

Dettagli

LINEE GUIDA PER LO SVILUPPO DELLE RETI TEN-T E IL MECCANISMO FINANZIARIO CONNECTING EUROPE Suggerimenti per la politica europea dell Italia

LINEE GUIDA PER LO SVILUPPO DELLE RETI TEN-T E IL MECCANISMO FINANZIARIO CONNECTING EUROPE Suggerimenti per la politica europea dell Italia LINEE GUIDA PER LO SVILUPPO DELLE RETI TEN-T E IL MECCANISMO FINANZIARIO CONNECTING EUROPE Suggerimenti per la politica europea dell Italia Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia Amici della

Dettagli

Master plan per lo sviluppo della portualità veneziana a Marghera

Master plan per lo sviluppo della portualità veneziana a Marghera Master plan per lo sviluppo della portualità veneziana a Marghera Versione 5.1 20/09/2010 1 1. INTRODUZIONE 2. UN GATEWAY PER L EUROPA 3. MASTER PLAN PER LO SVILUPPO DELLA PORTUALITA VENEZIANA A MARGHERA

Dettagli

UN VIAGGIO VERSO L ACCESSIBILITÀ

UN VIAGGIO VERSO L ACCESSIBILITÀ UN VIAGGIO VERSO L ACCESSIBILITÀ di Andrea Campagna Coordinatore tecnico-scientifico di progetto Project n 2S-MED11-29 Project co-funded by the European Regional Development Fund (ERDF) Dopo un anno dal

Dettagli

07 11-2013. Data ultimo aggiornamento. Presentazione

07 11-2013. Data ultimo aggiornamento. Presentazione Data ultimo aggiornamento Ente di gestione Presentazione Sede 07 11-2013 Autorità portuale di Venezia Il porto di Venezia si estende su una superficie complessiva di circa 2000 ettari ed è diviso in due

Dettagli

Verso la creazione di un prototipo di sportello unico marittimo (direttiva 65/2010/UE)

Verso la creazione di un prototipo di sportello unico marittimo (direttiva 65/2010/UE) Verso la creazione di un prototipo di sportello unico marittimo (direttiva 65/2010/UE) Mario Mega Dirigente Autorità Portuale di Bari ROMA, 9 Aprile 2014 project partners CONTESTO Con la DIRETTIVA 2010/65/UE

Dettagli

Il Sud si muove. Si muove l Europa.

Il Sud si muove. Si muove l Europa. Il Sud si muove. Si muove l Europa. PON TRASPORTI 2000-2006 Programma di sviluppo infrastrutturale della rete trasporti nel Sud Italia Il Programma Nell ambito delle politiche cofinanziate dai Fondi strutturali

Dettagli

COORDINAMENTO DEI PORTI E DEGLI ENTI DELLA NAVIGAZIONE INTERNA DEL NORD ITALIA CONVENGO ATENA, MANTOVA 30 NOV 2008

COORDINAMENTO DEI PORTI E DEGLI ENTI DELLA NAVIGAZIONE INTERNA DEL NORD ITALIA CONVENGO ATENA, MANTOVA 30 NOV 2008 COORDINAMENTO DEI PORTI E DEGLI ENTI DELLA NAVIGAZIONE INTERNA DEL NORD ITALIA CONVENGO ATENA, MANTOVA 30 NOV 2008 REGIONE VENETO Provincia di Cremona 1000 Km di canali e fiumi navigabili IDROVIA MANTOVA

Dettagli

WORKSHOP. Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie. «Parte II» Antonino Vitetta

WORKSHOP. Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie. «Parte II» Antonino Vitetta WORKSHOP ROMA TRENTUNOMARZODUEMILAQUINDICI ANNO ACCADEMICO DUEMILAQUATTORIDCII/DUEMILAQUINDICI Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie «Parte II» Antonino Vitetta Obiettivi

Dettagli

Descrizione e finalità del progetto Fondo Sociale Europeo Misura C1 Ob. 3 Scuole di montagna

Descrizione e finalità del progetto Fondo Sociale Europeo Misura C1 Ob. 3 Scuole di montagna Descrizione e finalità del progetto Fondo Sociale Europeo Misura C1 Ob. 3 Scuole di montagna Pag. 1 di 5 Descrizione e finalità del progetto. Il progetto Scuole di montagna finanziato dal Fondo Sociale

Dettagli

SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO

SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO European Academy Bolzano (Mathias Wagner) RVDI Regional Association Donau-Iller Obiettivi del progetto TRANSITECTS Soluzioni comuni per i nodi del

Dettagli

Il contributo del PON Reti e Mobilità allo sviluppo dei porti

Il contributo del PON Reti e Mobilità allo sviluppo dei porti Arch. Cynthia Fico Autorità di Gestione del PON Reti e Mobilità Ing. Giovanni Infante Responsabile Linea di Intervento Porti e Interporti Pagina 0 Traffico merci nel Mediterraneo Pagina 1 , Bando di gara

Dettagli

Presentazione del Progetto Vento, Porti e Mare

Presentazione del Progetto Vento, Porti e Mare Presentazione del Progetto Vento, Porti e Mare Il Monitoraggio e la Previsione delle condizioni meteo marine per l accesso in sicurezza nelle aree portuali www.ventoeporti.net Conferenza finale Genova,

Dettagli

COMBUSTIBILI ALTERNATIVI

COMBUSTIBILI ALTERNATIVI Attuazione del Piano di Efficienza Energetica del Porto di Venezia Linea d azione 3, Task 3.1.d Workshop 2 - Tecnologie per l efficienza energetica COMBUSTIBILI ALTERNATIVI Martedì 16 Dicembre 2014 Agenda

Dettagli

Newsletter SITAD. Aprile 2005 num. 3. Sommario. No Risk. SITAD su SistemaPiemonte pag. 4. La nuova interfaccia di SITAD in Ruparpiemonte pag.

Newsletter SITAD. Aprile 2005 num. 3. Sommario. No Risk. SITAD su SistemaPiemonte pag. 4. La nuova interfaccia di SITAD in Ruparpiemonte pag. Newsletter SITAD Aprile 2005 num. 3 Sommario No Risk Il progetto pag. 2 I servizi sviluppati pag. 2 SITAD su SistemaPiemonte pag. 4 La nuova interfaccia di SITAD in Ruparpiemonte pag. 5 SITAD si candida

Dettagli

L esperienza della Provincia di Alessandria e del suo territorio nella Progettazione Europea Settore Trasporti

L esperienza della Provincia di Alessandria e del suo territorio nella Progettazione Europea Settore Trasporti Marengo, 29 maggio 2008 L esperienza della Provincia di Alessandria e del suo territorio nella Progettazione Europea Settore Trasporti Nuria Mignone Provincia di Alessandria Servizio Progettazione Europea

Dettagli

LE RETI EUROPEE DI TRASPORTO: CONNETTERE L EUROPA PER RILANCIARE L ITALIA

LE RETI EUROPEE DI TRASPORTO: CONNETTERE L EUROPA PER RILANCIARE L ITALIA LE RETI EUROPEE DI TRASPORTO: CONNETTERE L EUROPA PER RILANCIARE L ITALIA Andrea Tinagli BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI 10 Febbraio 2014 LA BEI ED I SUOI AZIONISTI La BEI - Banca europea per gli investimenti

Dettagli

Cura del Documento: Giuseppe Gargano. Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia - Slovenia

Cura del Documento: Giuseppe Gargano. Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia - Slovenia Cura del Documento: Giuseppe Gargano Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia - Slovenia Tipologia di cooperazione Area eleggibile Transfrontaliera Ai sensi dell art. 7(1) del reg. 1083/2006,

Dettagli

Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova. Autorità Portuale di Genova

Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova. Autorità Portuale di Genova Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova I numeri del porto - 51,9 Mil.Ton (anno 2014) - 2,17 Mil.Teus - 3,8 Mil. Mtl - 6.000 Accosti/anno Milioni Ton. 60-4.000 automezzi in/out al

Dettagli

UE: CONFRONTO MARCHE-CROAZIA SU FONDI STRUTTURALI 2014-2020 SPACCA, UTILIZZO NELLA PROSPETTIVA MACROREGIONE ADRIATICO IONICA

UE: CONFRONTO MARCHE-CROAZIA SU FONDI STRUTTURALI 2014-2020 SPACCA, UTILIZZO NELLA PROSPETTIVA MACROREGIONE ADRIATICO IONICA Data: 14/11/2013 UE: CONFRONTO MARCHE-CROAZIA SU FONDI STRUTTURALI 2014-2020 SPACCA, UTILIZZO NELLA PROSPETTIVA MACROREGIONE ADRIATICO IONICA (ANSA) - ANCONA - Imprenditori e rappresentanti di Marche e

Dettagli

La sicurezza nelle infrastrutture della Provincia. Il Progetto Pilota sulla sicurezza sulla S.P. n. 3 Reggio E. - Bagnolo- Novellara.

La sicurezza nelle infrastrutture della Provincia. Il Progetto Pilota sulla sicurezza sulla S.P. n. 3 Reggio E. - Bagnolo- Novellara. La sicurezza nelle infrastrutture della Provincia Il Progetto Pilota sulla sicurezza sulla S.P. n. 3 Reggio E. - Bagnolo- Novellara. 12/1/2010 Francesco Capuano 1 Articolazione strutturale dei Servizi

Dettagli

11. Implicazioni economiche del Masterplan

11. Implicazioni economiche del Masterplan 11. Implicazioni economiche del Masterplan Il presente capitolo, a conclusione di quanto fin qui esposto si propone di esporre quali sono le implicazioni economiche che il Masterplan, con le indicazioni

Dettagli

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Porti e La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Riccardo Fuochi Presidente Propeller Port Club di Milano Genova 19 settembre 2013 Il Propeller Port

Dettagli

Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e Ionio

Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e Ionio Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e Ionio OSSERVATORIO TRAFFICI MARITTIMI RELAZIONE 2012 PORTI DELL ADRIATICO E IONIO. DIECI ANNI DI TRAFFICI MARITTIMI E POLITICHE EUROPEE Ida Simonella Brindisi,

Dettagli

Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto. Olga Landolfi TTS Italia

Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto. Olga Landolfi TTS Italia Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto Olga Landolfi TTS Italia I Trasporti in Italia Dati Nazionali 2004 (CNT 2004) Traffico passeggeri interno: 947.205 milioni di passeggeri km all

Dettagli

P r o v i d i n g S o l u t i o n s

P r o v i d i n g S o l u t i o n s P r o v i d i n g S o l u t i o n s Soluzioni ICT per l intermodalità ed i sistemi logistici integrati AlmavivA Soluzioni tecnologiche per innovare i processi operativi e migliorare i servizi 14 sedi in

Dettagli

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE Verona,22 Novembre 2013 Traffico merci in Europa La ripartizione modale 76% 7% Road Railways Inland waterways

Dettagli

La riforma della L.84/94, il nuovo ruolo delle Autorità Portuali i finanziamenti nazionali nelle recenti misure del governo

La riforma della L.84/94, il nuovo ruolo delle Autorità Portuali i finanziamenti nazionali nelle recenti misure del governo La riforma della L.84/94, il nuovo ruolo delle Autorità Portuali i finanziamenti nazionali nelle recenti misure del governo Bologna 28 Gennaio 2013 Oliviero Baccelli Vicedirettore CERTeT Centro di Economia

Dettagli

Guido Ceroni. Studi Maturità scientifica Laurea in Filosofia conseguita presso l Università di Firenze nel 1976 (110/110 e lode) ATTIVITÀ SVOLTE

Guido Ceroni. Studi Maturità scientifica Laurea in Filosofia conseguita presso l Università di Firenze nel 1976 (110/110 e lode) ATTIVITÀ SVOLTE Guido Ceroni Generalità Nato a Ravenna il 13 marzo 1952 Residente in Ravenna, Via Dario Dradi, 35 CF: CRNGDU52C13H199K Studi Maturità scientifica Laurea in Filosofia conseguita presso l Università di Firenze

Dettagli

IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY

IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY CBC IPA ADRIATICO 2007 2013 IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY ALTERENERGY (Energy Sustainability for Adriatic Small Communities) è la nuova sfida per la sostenibilità ambientale che punta a favorire la

Dettagli

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Reti Infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità

Dettagli

Industria 2015 Mobilita Sostenibile

Industria 2015 Mobilita Sostenibile SLIMPort Sicurezza, Logistica ed InterModalita Portuale Genova, 5 novembre 2009 Industria 2015 Mobilita Sostenibile Il Programma Industria 2015 del Ministero dello Sviluppo Economico, varato dal Governo

Dettagli

!"#$%"&&"'()"$*(( #*0%("%12$!! 34565746859:4!! "#$%&!$'()&$'*+!,)! -&&.,)$'/+$%&!0+.!)*! ".&1.'//'!,)!2#$-3+.!)$! 4.&'()'!

!#$%&&'()$*(( #*0%(%12$!! 34565746859:4!! #$%&!$'()&$'*+!,)! -&&.,)$'/+$%&!0+.!)*! .&1.'//'!,)!2#$-3+.!)$! 4.&'()'! "#$%&$'("%(%&%)*"% ++,-.+/ Le microimprese, le piccole e promozione delle attivita'. "#$%"&&"'()"$*(( #*0%("%12$ 34565746859:4 "#$%&$'()&$'*+,) -&&.,)$'/+$%&0+.)* ".&1.'//',)2#$-3+.)$ 4.&'()' "';$*

Dettagli

Allegato 3 Sistema per l interscambio dei dati (SID)

Allegato 3 Sistema per l interscambio dei dati (SID) Sistema per l interscambio dei dati (SID) Specifiche dell infrastruttura per la trasmissione delle Comunicazioni previste dall art. 11 comma 2 del decreto legge 6 dicembre 2011 n.201 Sommario Introduzione...

Dettagli

Advisory Board Liberalizzazione e competizione: lo sviluppo delle infrastrutture e dei servizi ferroviari in Europa e in Italia

Advisory Board Liberalizzazione e competizione: lo sviluppo delle infrastrutture e dei servizi ferroviari in Europa e in Italia Advisory Board Liberalizzazione e competizione: lo sviluppo delle infrastrutture e dei servizi ferroviari in Europa e in Italia I 10 punti chiave del rapporto I 10 PUNTI CHIAVE DEL RAPPORTO 1. L Europa,

Dettagli

Priorità Infrastrutturali per la METAREGIONE*

Priorità Infrastrutturali per la METAREGIONE* Priorità Infrastrutturali per la METAREGIONE* * METAREGIONE è un progetto di rete internazionale tra le seguenti Associazioni e Federazioni di imprese del Nord Italia, Austria del Sud, Slovenia e Croazia:

Dettagli

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Roma, 06 giugno 2005 Dott. Francesco Pirro Responsabile Ufficio Servizi di connettività ed interoperabilità di base Driver del cambiamento Da Stato Centralista

Dettagli

FONDI EUROPEI 2014-2020

FONDI EUROPEI 2014-2020 FONDI EUROPEI 2014-2020 UNGHERIA Redatto da ICE Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Budapest Desk Fondi Strutturali Budapest, marzo 2015 1

Dettagli

CONFERENZA FINALE PROGETTO PITAGORA

CONFERENZA FINALE PROGETTO PITAGORA CONFERENZA FINALE PROGETTO PITAGORA Martedì 28 aprile 2015, Le Murate Sala delle Vetrate, Piazza della Madonna della Neve, Firenze RASSEGNA STAMPA Contatti finalevent@pitagora-project.eu www.pitagora-project.eu

Dettagli

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE Rete telematica e servizi di supporto ICT La rete telematica regionale LEPIDA ed il SISTEMA a rete degli SUAP come esempi di collaborazione fra Enti della PA per

Dettagli

Presentazione del Programma di Cooperazione Italia-Francia Marittimo 2014-2020. La cooperazione al cuore del Mediterraneo

Presentazione del Programma di Cooperazione Italia-Francia Marittimo 2014-2020. La cooperazione al cuore del Mediterraneo Presentazione del Programma di Cooperazione Italia-Francia Marittimo 2014-2020 La cooperazione al cuore del Mediterraneo Carta d identità Chi? 5 regioni di Francia e Italia: PACA, Corsica, Liguria, Toscana,

Dettagli

Collegare l'europa: La nuova rete centrale di trasporti dell'ue

Collegare l'europa: La nuova rete centrale di trasporti dell'ue MEMO/11/706 Bruxelles, 19 ottobre 2011 Collegare l'europa: La nuova rete centrale di trasporti dell'ue Oggi la Commissione ha adottato una proposta per trasformare l'attuale groviglio europeo di strade,

Dettagli

6.7.2001 IT Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità)

6.7.2001 IT Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità) 6.7.2001 IT Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 185/1 I (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità) DECISIONE N. 1346/2001/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del

Dettagli

Reti TEN-T (Trans European Network Transport) il Corridoio Scan-Med Scan-Med Corridor

Reti TEN-T (Trans European Network Transport) il Corridoio Scan-Med Scan-Med Corridor Reti TEN-T (Trans European Network Transport) il Corridoio Scan-Med Scan-Med Corridor Percorso di Capacity Building Progetto STREETS Catania 03/04 dicembre 2014 Giuseppe Anzaldi Regione Siciliana Dipartimento

Dettagli

GLI INTERVENTI DELLA BEI PER LE PMI

GLI INTERVENTI DELLA BEI PER LE PMI Parma, 7 dicembre 2012 GLI INTERVENTI DELLA BEI PER LE PMI Romualdo Massa Bernucci Direttore Dipartimento Mare Adriatico Operazioni di finanziamento in Italia, Malta, Slovenia, Croazia e Balcani Occidentali

Dettagli

La posizione di Federchimica sul Trasporto Ferroviario a carri singoli e il contributo di Trenitalia per rilanciare il nuovo diffuso

La posizione di Federchimica sul Trasporto Ferroviario a carri singoli e il contributo di Trenitalia per rilanciare il nuovo diffuso La posizione di Federchimica sul Trasporto Ferroviario a carri singoli e il contributo di Trenitalia per rilanciare il nuovo diffuso Michele Paruzzi Furio Bombardi Solvay Chimica Italia S.p.A. Trenitalia

Dettagli

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise Osservatorio Regionale sui Trasporti, la logistica e le infrastrutture in Molise Progetto promosso e finanziato dalla Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise Rapporto finale Gennaio 2008

Dettagli

IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia

IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Pur se separata

Dettagli

PROGETTO SOCIALE D INIZIATIVA WIN (WELLFARE DI INIZIATIVA).

PROGETTO SOCIALE D INIZIATIVA WIN (WELLFARE DI INIZIATIVA). PROGETTO SOCIALE D INIZIATIVA WIN (WELLFARE DI INIZIATIVA). Ing Paolo Neri 4 Settembre 2014 Associazione Vecchie e Nuove Povertà Empoli IL «PROGETTO SOCIALE D INIZIATIVA» Missione: favorire l uscita dal

Dettagli

Sistemi di infomobilità merci e passeggeri per il miglioramento della competitività e della sosteniblità dei sistemi porto-hinterland dell area Med

Sistemi di infomobilità merci e passeggeri per il miglioramento della competitività e della sosteniblità dei sistemi porto-hinterland dell area Med Migliorare la competitività dei sistemi porto-hinterland dell area Med Sistemi di infomobilità merci e passeggeri per il miglioramento della competitività e della sosteniblità dei sistemi porto-hinterland

Dettagli

Roma 27 aprile 2014 RESIA Via Appia Pignatelli, 123 The Armed Forces Communications & Electronics Association «UNA RETE TRA LE NUVOLE»

Roma 27 aprile 2014 RESIA Via Appia Pignatelli, 123 The Armed Forces Communications & Electronics Association «UNA RETE TRA LE NUVOLE» Roma 27 aprile 2014 RESIA Via Appia Pignatelli, 123 The Armed Forces Communications & Electronics Association «UNA RETE TRA LE NUVOLE» AGENDA Chi siamo Descrizione del progetto Bando Regione Lazio Insieme

Dettagli

Nordest, esportazioni e il sottosistema infrastrutturale (di trasporto) di rango europeo

Nordest, esportazioni e il sottosistema infrastrutturale (di trasporto) di rango europeo Nordest, esportazioni e il sottosistema infrastrutturale (di trasporto) di rango europeo Paolo Costa, Presidente XXXV Convegno di Economia e Politica Industriale MUTAMENTI ISTITUZIONALI, COMPETITIVITÀ

Dettagli

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r NEST Network Europeo Servizi e Trasporto NEST, logistica a 360 gradi NEST (acronimo di: Network Europeo Servizi e Trasporto) si fonda sulla sottoscrizione di un Contratto di Rete d Imprese e si propone

Dettagli

Luca Zanetta Uniontrasporti. Piani per lo sviluppo delle infrastrutture di rete in Calabria

Luca Zanetta Uniontrasporti. Piani per lo sviluppo delle infrastrutture di rete in Calabria Luca Zanetta Uniontrasporti Piani per lo sviluppo delle infrastrutture di rete in Calabria Reti a banda larga e ultralarga Le reti di telecomunicazione ad alta velocità sono un infrastruttura strategica

Dettagli

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Antonella Buja Coordinatrice Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Le diverse tipologie

Dettagli

2014-2020. Horizon. Decisione n.1313/2013/eu - Union Civil Protection Mechanism

2014-2020. Horizon. Decisione n.1313/2013/eu - Union Civil Protection Mechanism 2014-2020 Horizon Decisione n.1313/2013/eu - Union Civil Protection Mechanism Regolamento (UE) n. 1291/2013 che istituisce Horizon 2020 - il programma quadro di ricerca e innovazione (2014-2020) Base giuridica

Dettagli

I Fondi Europei per le imprese italiane in Polonia

I Fondi Europei per le imprese italiane in Polonia I Fondi Europei per le imprese italiane in Polonia Michał Polański Direttore del Dipartimento di Promozione Economica Agenzia Polacca per lo Sviluppo dell Imprenditorialità Milano, 14 settembre 2015 2

Dettagli

ANALISI delle BUONE PRATICHE

ANALISI delle BUONE PRATICHE ANALISI delle BUONE PRATICHE POR FESR FVG 2007-2013 Scheda di valutazione Asse 3, Attività 3.1.b INVESTIAMO NEL NOSTRO FUTURO www.regione.fvg.it Progetto Safe and Efficient Cargo [ la scheda fa riferimento

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome SICCARDI GIULIO Indirizzo viale Bottaro 1/6 16125 Genova Telefono 010 2514694 / 3351288235 E-mail gsiccardi@gmail.com

Dettagli

Fase A: Studio di traffico e marketing

Fase A: Studio di traffico e marketing Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti / RAM Fase A: Studio di traffico e marketing Roma, 1 Giugno 2012 Venezia 24 Luglio 2012 GRUPPO DI LAVORO Società mandataria TECHNITAL S.p.A - Direzione e

Dettagli

Il progetto. Lo strumento

Il progetto. Lo strumento Sicurezza Sicurezza Sicurezza Sicurezza Innovazione Innovazione Innovazione Innovazione Competitivit Competitività Competitivit Competitivit Il progetto Il Progetto SIC Intermodalità e sicurezza per un

Dettagli

PIT Progetto Integrato Territoriale Stazione accessibile. Integrazione delle politiche di riqualificazione del centro urbano di Terni

PIT Progetto Integrato Territoriale Stazione accessibile. Integrazione delle politiche di riqualificazione del centro urbano di Terni PIT Progetto Integrato Territoriale Stazione accessibile. Integrazione delle politiche di riqualificazione del centro urbano di Terni IL PIT Il Progetto Integrato Territoriale ed il POR-FESR 2007-13 Il

Dettagli

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Antonio Revedin Direttore Pianificazione Strategica e Sviluppo

Dettagli

Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS. Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013

Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS. Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013 Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013 TTS Italia, l Associazione ITS Nazionale fondata nel 1999, rappresenta circa 80 Enti,

Dettagli

Programmi nel settore Ambiente 2014-2020. Programma per l'ambiente e l'azione per il Clima (LIFE) 2014-2020

Programmi nel settore Ambiente 2014-2020. Programma per l'ambiente e l'azione per il Clima (LIFE) 2014-2020 Programmi nel settore Ambiente 2014-2020 Programma per l'ambiente e l'azione per il Clima (LIFE) 2014-2020 Programmi nel settore Ambiente 2014-2020 Programma di azione per l ambiente e per il clima LIFE

Dettagli

Quadro finanziario pluriennale dell Unione europea (UE) per il periodo 2014-2020. Cristiano "R"ipoli

Quadro finanziario pluriennale dell Unione europea (UE) per il periodo 2014-2020. Cristiano Ripoli Quadro finanziario pluriennale dell Unione europea (UE) per il periodo 2014-2020 All interno di una «politica di coesione» (Politica di coesione 2014-2020)......mobilitare fino a 366,8 miliardi di euro

Dettagli

Rapporto Finale Dicembre 2009. Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino Palermo

Rapporto Finale Dicembre 2009. Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino Palermo Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino - Palermo Rapporto Finale Dicembre 2009 Dicembre 2009 pagina 1 Uniontrasporti è una società promossa da Unioncamere

Dettagli

PROGETTO PORTO APERTO 2009-10

PROGETTO PORTO APERTO 2009-10 PROGETTO PORTO APERTO 2009-10 - Premessa Il trasporto marittimo, pur tra alti e bassi, è sempre stato un anello strategico dell economia mondiale e così continuerà ad essere. Da qui si evince che è sempre

Dettagli

Progetto RACCORDO: Stato di avanzamento delle attività

Progetto RACCORDO: Stato di avanzamento delle attività Riccardo Gabriele Di Meglio 14 Aprile 2015 Direzione Sviluppo e Innovazione Servizi finanziari innovativi Progetto RACCORDO: Stato di avanzamento delle attività Direzione Sviluppo e Innovazione 14 Aprile

Dettagli

PROGETTO ERICA Easy Railway Infrastructure and Customs Access

PROGETTO ERICA Easy Railway Infrastructure and Customs Access Dott. Francescalberto De Bari Direzione Sviluppo e Innovazione 14 Aprile 2015 Direzione Sviluppo e Innovazione PROGETTO ERICA Easy Railway Infrastructure and Customs Access Il Progetto Globale Livorno

Dettagli

UNIONCAMERE MARCHE Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura delle Marche

UNIONCAMERE MARCHE Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura delle Marche UNIONCAMERE MARCHE Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura delle Marche PROGETTO BRIDGE Incontro con gli operatori della filiera marittima anconetana Ancona, venerdì

Dettagli

Venice Port Authority. Porto di Venezia

Venice Port Authority. Porto di Venezia Porto di Venezia Localizzazione e aree di riferimento: Il valore socio economico: 1. Addetti Impiegati presso l Autorità Portuale 96 Addetti diretti presso aziende portuali e terminals 5.247 Addetti indotto

Dettagli

EUROREGIONE ADRIATICA JADRANSKA EUROREGIJA JADRANSKA EVROREGIJA EURO RAJONI ADRIATIK. Gennaro Di Gregorio. www.adriaticeuroregion.

EUROREGIONE ADRIATICA JADRANSKA EUROREGIJA JADRANSKA EVROREGIJA EURO RAJONI ADRIATIK. Gennaro Di Gregorio. www.adriaticeuroregion. EUROREGIONE ADRIATICA JADRANSKA EUROREGIJA JADRANSKA EVROREGIJA EURO RAJONI ADRIATIK Gennaro Di Gregorio L Euroregione Adriatica: un contributo all integrazione europea Cooperazione transfrontaliera: esperienze

Dettagli

IL BROKER DELLA LOGISTICA

IL BROKER DELLA LOGISTICA IL BROKER DELLA LOGISTICA Responsabile del Progetto: MARINO CAVALLO, Provincia di Bologna Autori: VALERIA STACCHINI, Provincia di Bologna CRISTINA GIRONIMI, Provincia di Bologna Il documento è stato realizzato

Dettagli

Workshop «Un nuovo modello di governance per la city logistics: i primi risultati dell Osservatorio Mobilità e Trasporti di Eurispes»

Workshop «Un nuovo modello di governance per la city logistics: i primi risultati dell Osservatorio Mobilità e Trasporti di Eurispes» Workshop «Un nuovo modello di governance per la city logistics: i primi risultati dell Osservatorio Mobilità e Trasporti di Eurispes» Dalla distribuzione urbana alla smart logistics Fulvio Lino Di Blasio

Dettagli

La soluzione che pianifica, gestisce e rendiconta in tempo reale la nostra attività di servizio

La soluzione che pianifica, gestisce e rendiconta in tempo reale la nostra attività di servizio Picture Credit SAP. Used with permission. La soluzione che pianifica, gestisce e rendiconta in tempo reale la nostra attività di servizio Partner Nome dell azienda CISA Service Srl Settore Vendita installazione

Dettagli

Verso il recepimento. prospettive nazionali. Rossella Panero Presidente TTS Italia Torino, 18 novembre 2011

Verso il recepimento. prospettive nazionali. Rossella Panero Presidente TTS Italia Torino, 18 novembre 2011 Verso il recepimento della Direttiva ITS in Italia: opportunità e prospettive nazionali Rossella Panero Presidente TTS Italia Torino, 18 novembre 2011 L Associazione TTS Italia TTS Italia è l Associazione

Dettagli

RACCORDO AUTOSTRADALE FERRARA - PORTO GARIBALDI

RACCORDO AUTOSTRADALE FERRARA - PORTO GARIBALDI RACCORDO AUTOSTRADALE FERRARA - PORTO GARIBALDI IL CORRIDOIO CISPADANO: R.A. FERRARA PORTO GARIBALDI OBIETTIVI STRATEGICI COMUNITARI E NAZIONALI collega il corridoio europeo 1 Berlino-Palermo al mare Adriatico

Dettagli

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia. Autorità Portuale di Venezia - Direzione Pianificazione Strategica e Sviluppo

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia. Autorità Portuale di Venezia - Direzione Pianificazione Strategica e Sviluppo LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia 1 LogIS: il Port Community System di Venezia LogIS è il Port Community System del Porto di Venezia. Il sistema è una piattaforma informatica

Dettagli

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Roma, 09 maggio 2005 Dott. Francesco Pirro Responsabile Ufficio Servizi di connettività ed interoperabilità di base Driver del cambiamento Da Stato Centralista

Dettagli

ARGOMENTI. Euro.PA s.r.l.

ARGOMENTI. Euro.PA s.r.l. INIZIATIVE A BANDA LARGA CONNESSIONI IN RETE PER UN NUOVO MODELLO DI SVILUPPO DELL ALTOMILANESE 14 NOVEMBRE 2012 ARGOMENTI 1. La banda Larga nell Altomilanese; 2. Progetti di connessione in rete: i finanziamenti

Dettagli

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Il nuovo Piano nazionale della logistica 2011-2020: effetti sul territorio veneto Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Gian Angelo Bellati

Dettagli

STATO DI AVANZAMENTO DELLE ATTIVITÀ

STATO DI AVANZAMENTO DELLE ATTIVITÀ Dott.Ing. Giorgio Mainardi Direzione Sviluppo Innovazione Infrastrutture e servizi ferroviari 14 Aprile 2015 Direzione Sviluppo e Innovazione STATO DI AVANZAMENTO DELLE ATTIVITÀ INQUADRAMENTO GENERALE

Dettagli

ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA

ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA Ponte strallato sul Po (tratta AV/AC Milano-Bologna) PRESENTAZIONE 29.11.2010 RETE ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA Con treno ad Alta Velocità si intende un convoglio per il

Dettagli

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Lazio

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Lazio Osservatorio infrastrutture, trasporti e ambiente della Regione Lazio Progetto promosso e finanziato dalla Unione Regionale delle Camere di Commercio del Lazio Dossier conclusivo Maggio 2008 Il presente

Dettagli

MAIN CONFERENCE GENOA SHIPPING WEEK

MAIN CONFERENCE GENOA SHIPPING WEEK P r o v i d i n g S o l u t i o n s Forum Internazionale sull innovazione e la cooperazione per lo sviluppo del cluster marittimo del Mediterraneo MAIN CONFERENCE GENOA SHIPPING WEEK 2015 Mercoledì 16,

Dettagli

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 La Piattaforma europea dedicata ai professionisti dell edilizia sostenibile Iscriviti ed entra a far parte del nostro network www.construction21.eu Unioncamere del Veneto

Dettagli

Raccolta di domande di ogni tipo (partendo dalle iscrizioni alle scuole ed alle università);

Raccolta di domande di ogni tipo (partendo dalle iscrizioni alle scuole ed alle università); Protocollo Operativo d Intesa tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e Poste Italiane per il servizio di consegna dei libri di testo alle famiglie degli alunni della scuola secondaria

Dettagli