Nome Cognome Presente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nome Cognome Presente"

Transcript

1 A tutti i membri del Direttivo del CRAL Provincia di Milano E p.c. a tutti i lavoratori della Provincia di Milano Oggetto: Verbale riunione del 28 settembre 2011 del Direttivo del CRAL della Provincia di Milano Il 28 settembre 2011 presso la sala CRAL di via Vivaio 1 Milano, si è riunito il direttivo del CRAL della Provincia di Milano con il seguente Ordine del Giorno: 1. Approvazione del verbale della seduta precedente; 2. Conto corrente e delega a operare; 3. Organizzazione dei lavori del direttivo e lavoro commissioni; 4. Eventuale iscrizione fit; 5. Regolamento esposizioni; 6. Varie ed eventuali. sono presenti: Nome Cognome Presente Claudia SI Dorothea Titaro SI Giancarlo SI Eugenio SI Andrea Quattrociocchi SI Pio De Lorenzo SI Alfonso SI Carmelo Forrisi NO Giustificato Giuliano SI Vincenzo Margarita SI Laura SI Donato SI Cristina SI La seduta è pertanto ritenuta valida. 1

2 Il Presidente apre la seduta. 1. Approvazione del verbale della seduta precedente Il Presidente mette in votazione il verbale della seduta precedente che viene approvato all unanimità. Entra Mette in discussione il secondo punto all odg. 2. Conto corrente e delega a operare; Relazione il direttivo circa le indagini di mercato fatte e presenta i preventivi raccolti. Precisa che a nessun consigliere è stato inviato alcun preventivo e non ha potuto visionare nessuna offerta relativamente al c/c prima di votarlo. Ricorda che dei preventivi si è già discusso anche nel precedente direttivo. Ritiene che è preferibile aprire il conto corrente presso la filiale utilizzata anche dall amministrazione Provincia di Milano. Mette ai voti la seguente delibera: L'Associazione Cral Provincia di Milano ritiene necessario l'apertura di un conto corrente per la gestione delle sue funzionalità Istituzionali ed ordinarie. A seguito di un'analisi di mercato il Consiglio Direttivo delibera l'apertura del c/c presso Banca Prossima, delegando ogni necessario potere al Presidente Claudia e al Tesoriere Giancarlo che l'eserciteranno in maniera disgiunta tra di loro. dichiara che insieme a non parteciperà al voto. La delibera viene quindi approvata all unanimità. Informa che il banco di desio apre conti correnti per le associazioni. Chiede lealtà e pur ammettendo la bontà della decisione vuole capire quale sia l affermazione corretta tra le diverse dette e contraddittorie tra loro circa l esistenza dei preventivi. Tutti possono farsi fare preventivi e ciascun componente del direttivo poteva presentarli oggi e poterli quindi valutare insieme considerato che era all o.d.g.. Spiega che stiamo parlando di una spesa di 12 euro all anno. Ricorda che occuparsi di questi aspetti è tra i compiti del tesoriere e che grazie anche all aiuto di 2

3 abbiamo proposto la soluzione secondo noi migliore. Il Banco di desio non è detto che sia più efficace della banca Prossima Entra Margarita Invita a lavorare ed evitare polemiche. Entra Poiché si tratta di soldi non costa nulla presentare a consiglieri i preventivi. Nel precedente direttivo di diceva che non cerano altre banche disponibili a farci aprire un conto corrente ed io ho trovato il Banco di Desio. Vorremmo essere coinvolti nelle scelte dell o.d.g. di convocazione, non conosciamo le condizioni del conto corrente e il presidente ad oggi non ha ancora risposto alle precedenti domande Spiega che in precedenza forse i preventivi non sono stati inviati a tutti ma solo alle cariche del direttivo e che comunque sono disponibili. Egli stesso ha mandato un preventivo di un altra banca al tesoriere contribuendo così all indagine di mercato svolta dal tesoriere stesso. Chiunque sapendo da tempo che era ina atto questa indagine poteva contribuire con proposte. Chiede di proseguire con i punti all ordine del giorno. Ritiene che è preferibile aprire il conto corrente presso la filiale utilizzata anche dall amministrazione Provincia di Milano e che anche se il banco di desio avesse un offerta economica migliore sarebbe comunque scomodo. Chiede a tutti i consiglieri di versare una quota a sostegno del cral. Riporta la discussione sul punto all ordine del giorno e ripropone in votazione la stessa delibera: L'Associazione Cral Provincia di Milano ritiene necessario l'apertura di un conto corrente per la gestione delle sue funzionalità Istituzionali ed ordinarie. A seguito di un'analisi di mercato il Consiglio Direttivo delibera l'apertura del c/c presso Banca Prossima, delegando ogni necessario potere al Presidente Claudia e al Tesoriere Giancarlo che l'eserciteranno in maniera disgiunta tra di loro. dichiara che insieme a e non parteciperà al voto. La delibera viene quindi approvata all unanimità con tutti e nove voti favorevoli. 3. Organizzazione dei lavori del direttivo e lavoro commissioni; Mette in discussione il secondo punto all odg. proponendo un elenco assolutamente ampliabile e modificabile di cose che vanno fatte per far funzionare il cral Propone a 3

4 tutti di prendersi le proprie responsabilità aldilà delle cariche e invita tutti a contribuire attivamente incaricandosi di svolgere alcuni incarichi. Seguono gli interventi di tutti i consiglieri che accolgono la proposta del presidente e si propongono per vari incarichi. Viene deliberato all unanimità di incaricare le persone sotto indicate ad occuparsi, in specifici gruppi di lavoro, delle questioni di seguito riportate: gruppo di lavoro Convenzioni che si occuperà di proporre, raccogliere ed organizzare le proposte di convenzione da sottoporre al direttivo: De Lorenzo Titaro gruppo di lavoro Esposizioni che si occuperà di proporre, raccogliere ed organizzare le proposte di esposizioni e di stendere un appropriato regolamento da sottoporre al direttivo: Titaro gruppo di lavoro Idroscalo che si occuperà di studiare soluzioni circa l utilizzo degli spazi presenti all idroscalo: gruppo di lavoro festa di natale che si occuperà di organizzare tale evento da sottoporre al direttivo: Quattrociocchi Margarita gruppo di lavoro Tessere (a integrazione dell incarico dato dal direttivo a ) che si occuperà di studiare come realizzare le tessere e di proporre al direttivo la modulistica e quant altro necessario per l iscrizione al cral: 4

5 gruppo di lavoro viaggi che si occuperà di proporre, raccogliere ed organizzare le proposte da sottoporre al direttivo: De Lorenzo gruppo di lavoro Bordighera che si occuperà di fare chiarezza sulla questione svolgendo anche incontri con l amministrazione per informare il direttivo: Quattrociocchi gruppo di lavoro sito internet che si occuperà di studiare e proporre al direttivo adeguate iniziative di divulgazione mediatica: 6. Varie ed eventuali; Dietro richiesta di alcuni consiglieri e non avendo più tempo a disposizione per trattare i punti all odg il presidente mette in discussione l approvazione del logo del Cral e dopo analisi delle varie proposte vengono messi in votazione le diverse proposte allegate: il logo di cui all allegato 1 viene votato da 7 consiglieri e quindi approvato come logo ufficiale del cral: Margarita Quattrociocchi il logo di cui all allegato 2 viene votato da 2 consiglieri: il logo di cui all allegato 3 viene votato da 2 consiglieri: Titaro il logo di cui all allegato 2 viene votato da 1 consigliere: De Lorenzo I loghi non approvati sono disponibili in unico esemplare allegato agli atti originali. 5

6 Propone di approvare la proposta di di creazione di un call center del CRAL. Messo in votazione viene approvato all unanimità. Escono molti consiglieri. Il Presidente non essendoci più il numero legale chiude la seduta. Milano, 28 settembre 2011 Il Presidente Claudia Il Segretario Eugenio 6

1) E costituita, con sede in Trescore Balneario, via dell Albarotto. una associazione di volontariato senza scopi di lucro, per fini di

1) E costituita, con sede in Trescore Balneario, via dell Albarotto. una associazione di volontariato senza scopi di lucro, per fini di STATUTO COSTITUZIONE E SCOPI 1) E costituita, con sede in Trescore Balneario, via dell Albarotto una associazione di volontariato senza scopi di lucro, per fini di solidarietà e con durata illimitata,

Dettagli

Alle ore 19:10 del giorno 30 settembre 2015 è aperta la seduta del Consiglio Direttivo con il seguente: ORDINE DEL GIORNO

Alle ore 19:10 del giorno 30 settembre 2015 è aperta la seduta del Consiglio Direttivo con il seguente: ORDINE DEL GIORNO ASSOCIAZIONE "COMITATO DI QUARTIERE GIARDINO DI ROMA" VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO N. 05/2015 Alle ore 19:10 del giorno 30 settembre 2015 è aperta la seduta del Consiglio Direttivo con il

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 VERBALE DEL CONSIGLIO D ISTITUTO DEL 17 GENNAIO 2013 L anno 2013 il giorno 17 del mese

Dettagli

In data 20 ottobre 2014 alle ore 22.00, in forma telematica ai sensi dell'articolo 9 dello statuto, si è riunito il Consiglio Direttivo.

In data 20 ottobre 2014 alle ore 22.00, in forma telematica ai sensi dell'articolo 9 dello statuto, si è riunito il Consiglio Direttivo. Verbale n.1 del 2014 In data 20 ottobre 2014 alle ore 22.00, in forma telematica ai sensi dell'articolo 9 dello statuto, si è riunito il Consiglio Direttivo. ORDINE DEL GIORNO 1) Nomine e conferimento

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

C O M U N E D I M O N T A S O L A PROVINCIA DI RIETI

C O M U N E D I M O N T A S O L A PROVINCIA DI RIETI C O M U N E D I M O N T A S O L A PROVINCIA DI RIETI P.zza S. Pietro, 1 02040 Montasola (RI) Tel 0746/675177 Fax 0746/675188 M a i l : c o m u n e m o n t a s o l a @ l i b e r o. i t - C o d i c e F i

Dettagli

Verbale n.2 del 2014

Verbale n.2 del 2014 Verbale n.2 del 2014 In data 7 novembre 2014 alle ore 21.30, in forma telematica ai sensi dell'articolo 9 dello statuto, si è riunito il Consiglio Direttivo. ORDINE DEL GIORNO 1) Liquidazione spese per

Dettagli

STATUTO DELLA CONSULTA GIOVANILE COMUNALE

STATUTO DELLA CONSULTA GIOVANILE COMUNALE STATUTO DELLA CONSULTA GIOVANILE COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. n. 11 del 24 febbraio 2005 e modificato con deliberazione C.C. n. 55 del 20 dicembre 2006 STATUTO DELLA CONSULTA GIOVANILE DEL

Dettagli

BCC LAB Associazione Giovani Soci BCC San Vincenzo de Paoli di Casagiove

BCC LAB Associazione Giovani Soci BCC San Vincenzo de Paoli di Casagiove BCC LAB Associazione Giovani Soci BCC San Vincenzo de Paoli di Casagiove STATUTO SOCIALE Art. 1 - Costituzione e sede Ai sensi delle disposizioni del Codice Civile in tema di Associazioni, e delle leggi

Dettagli

Articolo 1 Composizione

Articolo 1 Composizione Regolamento interno di organizzazione per il funzionamento della Conferenza nazionale per la garanzia dei diritti dell infanzia e dell adolescenza Istituita dall art. 3, comma 7, della legge 12 luglio

Dettagli

Verbale n. 8 della seduta del Consiglio d istituto

Verbale n. 8 della seduta del Consiglio d istituto Istituto comprensivo Como-Prestino Breccia anno scolastico 2013/2014 Verbale n. 8 della seduta del Consiglio d istituto Martedì 8 ottobre 2013 Nella sala riunioni della Scuola secondaria di primo grado

Dettagli

Regolamento dell Associazione Noi del Tosi

Regolamento dell Associazione Noi del Tosi Regolamento dell Associazione Noi del Tosi Disposizioni preliminari Art. I Con questo regolamento interno l Associazione Noi dell Enrico Tosi intende darsi un insieme di norme pratiche atte a favorire

Dettagli

ISTITUTO ITALIANO STATALE COMPRENSIVO DI BARCELLONA

ISTITUTO ITALIANO STATALE COMPRENSIVO DI BARCELLONA VERBALE DEL CONSIGLIO DELLA CASSA SCOLASTICA - SEDUTA DEL 05.02.2015 In data 5 febbraio 2015, alle ore 18.00, su convocazione ordinaria, si sono riuniti i componenti della Cassa Scolastica per discutere

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA GIOVANILE COMUNALE

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA GIOVANILE COMUNALE Città di Racconigi ASSESSORATO ALLE POLITICHE GIOVANILI COMUNE DI RACCONIGI REGOLAMENTO DELLA CONSULTA GIOVANILE COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. n. 42 del 25.10.2011 1 Art. 1 - Istituzione È

Dettagli

FORUM DEI GIOVANI CITTA DI AVELLINO REGOLAMENTO

FORUM DEI GIOVANI CITTA DI AVELLINO REGOLAMENTO FORUM DEI GIOVANI CITTA DI AVELLINO REGOLAMENTO INDICE ARTICOLO 1 ISTITUZIONE ARTICOLO 2 - IMPEGNI DELL AMMINISTRAZIONE ARTICOLO 3 - FINALITA DEL FORUM ARTICOLO 4 - AREE DI INTERESSE ARTICOLO 5 COMPETENZE

Dettagli

Comune di Montagnareale Provincia di Messina

Comune di Montagnareale Provincia di Messina REGOLAMENTO PER LA NOMINA ED IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE PER L ESAME DELLE NORME REGOLAMENTARI DELL ENTE INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento- definizioni. Art. 2 - Composizione,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 73 OGGETTO: MOZIONI Il giorno Ventinove del mese di Novembre dell anno 2010 - alle ore 19,30 - nella sala delle adunanze consiliari, sotto la Presidenza

Dettagli

Verbale n 35 del 05/09/2014

Verbale n 35 del 05/09/2014 Verbale n 35 del 05/09/2014 Constatato il corretto invio e la corretta ricezione da parte di tutti i Consiglieri della convocazione di rito, prevista per le 17:30, apre la seduta la Presidente Laura Antosa

Dettagli

CONSORZIO TOPIX TORINO E PIEMONTE EXCHANGE POINT, con attività. numero di iscrizione e codice fiscale e partita IVA 08445410015 * * * * *

CONSORZIO TOPIX TORINO E PIEMONTE EXCHANGE POINT, con attività. numero di iscrizione e codice fiscale e partita IVA 08445410015 * * * * * CONSORZIO TOPIX TORINO E PIEMONTE EXCHANGE POINT, con attività esterna, con sede in Torino, Via Bogino n. 9, con il fondo consortile di 1.600.000.=, versato per 1.570.000.=, iscritto al Registro Imprese

Dettagli

VERBALI CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI DELLA REGIONE CAMPANIA VERBALE 44

VERBALI CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI DELLA REGIONE CAMPANIA VERBALE 44 VERBALI CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI DELLA REGIONE CAMANIA VERBALE 44 Il giorno 20 del mese di dicembre dell anno 2012 è stato convocato, presso la sede dell Ordine degli Assistenti Sociali Regione

Dettagli

Verbale della riunione del Consiglio Direttivo del

Verbale della riunione del Consiglio Direttivo del Verbale della riunione del Consiglio Direttivo del Circolo di Cultura Omosessuale Harvey Milk tenutasi mercoledì 15 settembre 2010 In data 15 settembre 2010, i consiglieri del Circolo di Cultura Omosessuale

Dettagli

CASA DEL VOLONTARIATO STATUTO

CASA DEL VOLONTARIATO STATUTO CASA DEL VOLONTARIATO STATUTO Art. 1 Denominazione - Sede - Durata E' costituita l'associazione denominata CASA DEL VOLONTARIATO, in seguito chiamata per brevità "associazione", con sede legale in Monza,

Dettagli

Comitato Genitori P. Carcano

Comitato Genitori P. Carcano VERBALE N. 3 del 23 - Ottobre - 2014 ASSEMBLEA DEL DIRETTIVO In data 23 Ottobre 2014, alle ore 18.00 presso la sede del Comitato Genitori P. Carcano, sita in via Castelnuovo, 5 22100 Como si è riunita

Dettagli

GAL SGT Sole Grano Terra Sarrabus, Gerrei, Trexenta e Campidano di Cagliari

GAL SGT Sole Grano Terra Sarrabus, Gerrei, Trexenta e Campidano di Cagliari GAL SGT Sole Grano Terra Sarrabus, Gerrei, Trexenta e Campidano di Cagliari VERBALE N 15 DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL GAL-SGT DEL10 SETTEMBRE 2013 Il 10 settembre 2013 alle ore 17.00

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 VERBALE DEL CONSIGLIO D ISTITUTO DEL 18 OTTOBRE 2012 L anno 2012 il giorno 18 del mese

Dettagli

Il giorno 20 aprile 2012, alle ore 11,00 in Spoleto presso la sala. di rappresentanza della presidenza della Cassa di Risparmio di

Il giorno 20 aprile 2012, alle ore 11,00 in Spoleto presso la sala. di rappresentanza della presidenza della Cassa di Risparmio di VERBALE DELL'ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 20 APRILE 2012 Il giorno 20 aprile 2012, alle ore 11,00 in Spoleto presso la sala di rappresentanza della presidenza della Cassa di Risparmio di Spoleto Spa in via

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CEDRIF CENTRO DESIGN E RICERCA FLOREALE CEDRIF - CENTRO DESIGN E RICERCA FLOREALE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CEDRIF CENTRO DESIGN E RICERCA FLOREALE CEDRIF - CENTRO DESIGN E RICERCA FLOREALE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CEDRIF CENTRO DESIGN E RICERCA FLOREALE Art. 1. E' costituita l'associazione denominata: CEDRIF - CENTRO DESIGN E RICERCA FLOREALE che si qualifica come una Associazione, di fatto,

Dettagli

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 23.01.2015 Art. 1 ISTITUZIONE

Dettagli

VERBALE DI ASSEMBLEA ORDINARIA PER APPROVAZIONE BILANCIO 2012

VERBALE DI ASSEMBLEA ORDINARIA PER APPROVAZIONE BILANCIO 2012 VERBALE DI ASSEMBLEA ORDINARIA PER APPROVAZIONE BILANCIO 2012 Verbale di Assemblea Ordinaria del 18/01/2013 L anno 2013, il giorno 18, del mese di Gennaio, alle ore 21.00, presso la sede in via Boccacio,

Dettagli

Statuto Associazione Professionale Counselling (A.Pro.Co)

Statuto Associazione Professionale Counselling (A.Pro.Co) 1 Statuto Associazione Professionale Counselling (A.Pro.Co) L'anno 2013 (duemilatredici) il giorno 22 (ventidue) del mese di luglio si costituisce l'associazione culturale denominata Associazione Professionale

Dettagli

SOCIETÀ ITALIANA DI PATOLOGIA P RESIDENTE: F RANCESCO S AVERIO A MBESI I MPIOMBATO

SOCIETÀ ITALIANA DI PATOLOGIA P RESIDENTE: F RANCESCO S AVERIO A MBESI I MPIOMBATO SOCIETÀ ITALIANA DI PATOLOGIA P RESIDENTE: F RANCESCO S AVERIO A MBESI I MPIOMBATO VERBALE DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DEL 19 MAGGIO 2008 Il giorno 19 maggio 2008, alle ore 11:00 presso l Auletta

Dettagli

N. 12.342 di Repertorio N. 4.084 di Raccolta VERBALE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA

N. 12.342 di Repertorio N. 4.084 di Raccolta VERBALE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA - 1 - N. 12.342 di Repertorio N. 4.084 di Raccolta VERBALE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno 2015 (duemilaquindici) il giorno 22 (ventidue) REGISTRATO ALL'AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

1.0 Previsioni Generali

1.0 Previsioni Generali STATUTO 1 1.0 Previsioni Generali 1.1 E costituita l Associazione Comitato Italiano UNESCO Giovani (qui riferita con il nome di Associazione). 1.2 L Associazione è un organizzazione giovanile indipendente

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) - COPIA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 10 del 26/01/2012 OGGETTO: ATTIVITA'

Dettagli

STATUTO ALLEGATO A. È costituita l Associazione culturale senza fini di lucro denominata ASSOCIAZIONE AMICI DELLA SMS BIBLIO PISA

STATUTO ALLEGATO A. È costituita l Associazione culturale senza fini di lucro denominata ASSOCIAZIONE AMICI DELLA SMS BIBLIO PISA Art. 1. Denominazione STATUTO ALLEGATO A È costituita l Associazione culturale senza fini di lucro denominata ASSOCIAZIONE AMICI DELLA SMS BIBLIO PISA Art. 2. Sede L Associazione ha sede legale in Pisa

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI A.S.P. AZIENDA PUBBLICA DEI SERVIZI ALLA PERSONA DEI COMUNI MODENESI AREA NORD

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI A.S.P. AZIENDA PUBBLICA DEI SERVIZI ALLA PERSONA DEI COMUNI MODENESI AREA NORD REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI A.S.P. AZIENDA PUBBLICA DEI SERVIZI ALLA PERSONA DEI COMUNI MODENESI AREA NORD Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE META BRASIL

REGOLAMENTO INTERNO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE META BRASIL REGOLAMENTO INTERNO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE META BRASIL Il seguente regolamento contiene le norme attuative per la vita sociale dell ASSOCIAZIONE CULTURALE META BRASIL. Esso discende dallo statuto,

Dettagli

Presidente riferisce che dal sopralluogo alla Cappella Cimiteriale effettuato con i tecnici invitati (presenti 4 su 5) sono emerse varie

Presidente riferisce che dal sopralluogo alla Cappella Cimiteriale effettuato con i tecnici invitati (presenti 4 su 5) sono emerse varie VERBALE N. 266 del 24 settembre 2014 L'anno duemilaquattordici, addì 24 del mese di settembre, alle ore 18:00, in Avigliano, nella sede della SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO FRA GLI OPERAI DI AVIGLIANO", sita

Dettagli

Verbale del Consiglio d'amministrazione della Comunità del Territorio "Costa Paradiso" del 03 maggio 2013 presso gli uffici della Comunità.

Verbale del Consiglio d'amministrazione della Comunità del Territorio Costa Paradiso del 03 maggio 2013 presso gli uffici della Comunità. Comunità del Territorio Costa Paradiso 079.689.742-079.689.450-079.689.712 07038 Trinità d Agultu (Olbia Tempio) E-mail costa.paradiso@tiscali..it C.F. 82006630907 Info:comunitacostaparadiso.it Verbale

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE EXPERIENCE. E una libera associazione di fatto, apartitica e apolitica, con durata illimitata nel tempo e

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE EXPERIENCE. E una libera associazione di fatto, apartitica e apolitica, con durata illimitata nel tempo e STATUTO DELL ASSOCIAZIONE EXPERIENCE ART. 1 E costituita l associazione culturale EXPERIENCE. E una libera associazione di fatto, apartitica e apolitica, con durata illimitata nel tempo e senza scopo di

Dettagli

Numero 82.775 del Repertorio Notarile VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA

Numero 82.775 del Repertorio Notarile VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA Numero 21.648 d'ordine Numero 82.775 del Repertorio Notarile VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaotto addì dodici del mese di dicembre in Genova Corso

Dettagli

ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA ITALIANA DI CONIGLICOLTURA

ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA ITALIANA DI CONIGLICOLTURA ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA ITALIANA DI CONIGLICOLTURA STATUTO DENOMINAZIONE SEDE - SCOPO Art. 1 Denominazione È costituita, senza scopo di lucro o finalità politiche, l Associazione denominata: "ASSOCIAZIONE

Dettagli

COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Deliberazione n. 13 del 02/02/2015

COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Deliberazione n. 13 del 02/02/2015 COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione n. 13 del 02/02/2015 OGGETTO: RENDICONTO ECONOMO COMUNALE ANNO 2014 L anno duemilaquindici addì due del mese di febbraio

Dettagli

Consiglio dell Istituto Comprensivo Alfonso Volpi

Consiglio dell Istituto Comprensivo Alfonso Volpi Consiglio dell Istituto Comprensivo Alfonso Volpi Verbale n. 2 Il giorno 10 dicembre 2014 alle ore 16,30, presso la Sala Professori della Scuola Secondaria di Primo Grado A. Volpi di Cisterna di Latina,

Dettagli

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO 03/11/2010

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO 03/11/2010 VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO 03/11/2010 Alle ore 21.10 inizia il consiglio. Assente giustificato: D Agnolo. Il presidente distribuisce i volantini delle domeniche culturali ai consiglieri con la richiesta

Dettagli

Associazione di Volontariato ARCI 690.

Associazione di Volontariato ARCI 690. STATUTO Art 1 E costituita con sede in Cascina, presso i locali della Pubblica Assistenza, Via Comaschi, 46 un Associazione di Volontariato che assume la denominazione di Associazione di Volontariato ARCI

Dettagli

SOCREM SOCIETÀ MANTOVANA PER LA CREMAZIONE STATUTO

SOCREM SOCIETÀ MANTOVANA PER LA CREMAZIONE STATUTO SOCREM SOCIETÀ MANTOVANA PER LA CREMAZIONE STATUTO CON IL PATROCINIO DEL COMUNE DI MANTOVA 46100 MANTOVA VIA A. ALTOBELLI,19- e +390376220886 3389973382 info@socremmn.it www.socremmn.it ART. 1 In considerazione

Dettagli

REGOLAMENTO SICC. 1. I Soci che contravvengono a quanto stabilito possono essere assoggettati al disposto dell Art. 11.

REGOLAMENTO SICC. 1. I Soci che contravvengono a quanto stabilito possono essere assoggettati al disposto dell Art. 11. REGOLAMENTO SICC Art. 1 1. L espressione senza scopo di lucro significa che i proventi dell attività dell Associazione e gli eventuali avanzi di gestione non possono essere distribuiti ai Soci, ma devono

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO DEL.N. 46. OGGETTO: approvazione verbale seduta del 27-11-2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO DEL.N. 46. OGGETTO: approvazione verbale seduta del 27-11-2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 Via Umberto I n. 5-35028 PIOVE DI SACCO (PD) TEL. 049/9702922 fax 049/9708471 COD. MECC. PDIC8AA004 - COD. FISCALE 92258450284 e-mail: pdic8aa004@istruzione.it pec: PDIC8AA004@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

Art. 3 Sede La SIE ha sede presso la propria segreteria in Milano, Via Pietro Custodi n. 3.

Art. 3 Sede La SIE ha sede presso la propria segreteria in Milano, Via Pietro Custodi n. 3. LO STATUTO Art. 1 Denominazione E costituita una Associazione senza scopo di lucro fra Medici Dentisti ed Odontoiatri italiani, denominata: SOCIETÀ ITALIANA DI ENDODONZIA S.I.E.. Essa non ha finalità sindacali

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO. A norma di statuto, assume la presidenza dell assemblea il Presidente del Consiglio di Amministrazione Signor

ORDINE DEL GIORNO. A norma di statuto, assume la presidenza dell assemblea il Presidente del Consiglio di Amministrazione Signor GAMMA CHIMICA S.P.A. Sede legale: Milano Viale Certosa nr. 269 - Capitale Sociale: Euro 1.100.000 i.v. Numero di codice fiscale e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano 04611330152 R.E.A. Milano

Dettagli

REGOLAMENTO CLUB GIOVANI SOCI BCC CENTROMARCA BANCA

REGOLAMENTO CLUB GIOVANI SOCI BCC CENTROMARCA BANCA REGOLAMENTO CLUB GIOVANI SOCI BCC CENTROMARCA BANCA Il Consiglio di amministrazione della Banca di Credito Cooperativo CentroMarca Banca [qui di seguito per brevità la Banca ] ha deliberato il seguente

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia Hypatìa

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia Hypatìa UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia Hypatìa Adunanza del 10.02.2012 Il giorno 10 Febbraio 2012 alle ore 11.30 a Palermo presso l aula

Dettagli

VERBALE ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 29 APRILE 2009

VERBALE ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 29 APRILE 2009 GRUPPO MINERALI MAFFEI S.P.A. Sede Sociale NOVARA (NO) Piazza Martiri della Libertà n.4 Capitale Sociale sottoscritto e versato Euro 6.000.170 Tribunale di Novara Registro Imprese n 01075720035 Camera

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

Istituto Professionale Statale L. Galvani - Trieste REGOLAMENTO D ISTITUTO

Istituto Professionale Statale L. Galvani - Trieste REGOLAMENTO D ISTITUTO REGOLAMENTO D ISTITUTO Il Consiglio d Istituto dell Istituto Professionale di Stato Luigi Galvani di Trieste, riunitosi in data 30/09/2014, su proposta del Dirigente scolastico, ascoltati i consiglieri

Dettagli

COMUNE DI ACATE PROVINCIA DI RAGUSA

COMUNE DI ACATE PROVINCIA DI RAGUSA COMUNE DI ACATE PROVINCIA DI RAGUSA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 47 / DEL REG. OGGETTO: Approvazione schema del bando di gara per l affidamento del servizio di tesoreria comunale per

Dettagli

CONSIGLIO D ISTITUTO VERBALE N.12

CONSIGLIO D ISTITUTO VERBALE N.12 CONSIGLIO D ISTITUTO VERBALE N.12 Il giorno 10 del mese di Aprile dell anno 2015, alle ore 18,30, a seguito della convocazione del Presidente presso i locali della Secondaria di Primo Grado Frate Francesco,

Dettagli

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO dell associazione CREA CENTRO RICERCHE ETNOANTROPOLOGICHE

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO dell associazione CREA CENTRO RICERCHE ETNOANTROPOLOGICHE Siena, 22 febbraio 2011 VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO dell associazione CREA CENTRO RICERCHE ETNOANTROPOLOGICHE In data 22 febbraio 2011, in collegamento skype, si è riunito il Consiglio Direttivo dell

Dettagli

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 20 del 21/03/2013

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 20 del 21/03/2013 Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 20 del 21/03/2013 OGGETTO: CONCESSIONE PATROCINIO GRATUITO - IV EDIZIONE PREMIO EMOZIONI 2013 - IL FESTIVAL

Dettagli

ASSESORATO POLITICHE SOCIALI, SPORT, PACE E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

ASSESORATO POLITICHE SOCIALI, SPORT, PACE E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Il giorno 14 Marzo 2009 alle ore 9.30 presso l aula magna dell Istituto Tecnico Statale per il Turismo ANDREA GRITTI sito a Mestre-Venezia in Via Muratori 7, con avvisi debitamente diramati, si è riunita

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

VERBALE della Riunione del Tavolo delle AREE OMOGENEE del giorno 16 Settembre 2014 Fossa, USRC

VERBALE della Riunione del Tavolo delle AREE OMOGENEE del giorno 16 Settembre 2014 Fossa, USRC VERBALE della Riunione del Tavolo delle AREE OMOGENEE del giorno 16 Settembre 2014 Fossa, USRC Il giorno martedì 16 settembre 2014, alle ore 15,30, presso la sala delle aree omogenee dell USRC di Fossa,

Dettagli

COMUNE DI BARANO D'ISCHIA PROVINCIA DI NAPOLI

COMUNE DI BARANO D'ISCHIA PROVINCIA DI NAPOLI ORIGINALE Protocollo n. 2346 del 22/03/2012 COMUNE DI BARANO D'ISCHIA PROVINCIA DI NAPOLI Data Delibera: 20/03/2012 N Delibera: 5 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Oggetto: DISTRIBUZIONE

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE ALUMNI MATHEMATICA

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE ALUMNI MATHEMATICA STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE ALUMNI MATHEMATICA ART. 1 DENOMINAZIONE E SEDE 1.1 È costituita in Bari ai sensi dell'art. 18 della Costituzione e dell'art. 36 e seguenti del Codice Civile, un'associazione di

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SGUINZAGLIATI

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SGUINZAGLIATI STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SGUINZAGLIATI ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE E SEDE E costituita l associazione di promozione sociale, ai sensi della L. 383/2000 e della L.R. 9/2004, denominata SGUINZAGLIATI L associazione

Dettagli

IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE

IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 54 del 30/09/2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione Seduta pubblica OGGETTO ESTINZIONE ANTICIPATA MUTUO

Dettagli

Verbale del Consiglio 05 agosto 2014 CR0010/2014

Verbale del Consiglio 05 agosto 2014 CR0010/2014 ADUNANZE CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE TOSCANA V MALIBRAN61 FIRENZE CF 94055970480 Pag. n. 2014/000002 Verbale del Consiglio 05 agosto 2014 CR0010/2014 L anno duemilaquattordici, addì 5 (cinque)

Dettagli

NONSOLO15 ASSOCIAZIONE PER LA RICERCA E IL SOSTEGNO DI FAMILIARI E AMICI DI PERSONE AFFETTE DA SINDROME INVDUP15 (IDIC15)

NONSOLO15 ASSOCIAZIONE PER LA RICERCA E IL SOSTEGNO DI FAMILIARI E AMICI DI PERSONE AFFETTE DA SINDROME INVDUP15 (IDIC15) STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLOTARIATO DENOMINATA NONSOLO15 ASSOCIAZIONE PER LA RICERCA E IL SOSTEGNO DI FAMILIARI E AMICI DI PERSONE AFFETTE DA SINDROME INVDUP15 (IDIC15) ORGANIZZAZIONE NON LUCRATIVA

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DEL CONSIGLIO DELL' ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VERCELLI

REGOLAMENTO INTERNO DEL CONSIGLIO DELL' ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VERCELLI REGOLAMENTO INTERNO DEL CONSIGLIO DELL' ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VERCELLI Articolo 1 - Attività del Consiglio L attività del Consiglio dell Ordine

Dettagli

REGOLAMENTO ASSOCIAZIONE SERVIZI PER IL VOLONTARIATO MODENA approvato dall assemblea del 6 marzo 2014. Art. 1. Criteri di ammissione

REGOLAMENTO ASSOCIAZIONE SERVIZI PER IL VOLONTARIATO MODENA approvato dall assemblea del 6 marzo 2014. Art. 1. Criteri di ammissione REGOLAMENTO ASSOCIAZIONE SERVIZI PER IL VOLONTARIATO MODENA approvato dall assemblea del 6 marzo 2014 Art. 1. Criteri di ammissione 1. L Associazione Servizi Per il volontariato di Modena (ASVM) è aperta

Dettagli

ART. I. L'ammissione dei nuovi soci aggregati e ordinari è subordinata alle seguenti modalità:

ART. I. L'ammissione dei nuovi soci aggregati e ordinari è subordinata alle seguenti modalità: Regolamento Ammissione dei soci ART. I. L'ammissione dei nuovi soci aggregati e ordinari è subordinata alle seguenti modalità: a) presentazione di domanda controfirmata da due soci ordinari e corredata

Dettagli

Deliberazione del Consiglio di Amministrazione

Deliberazione del Consiglio di Amministrazione Deliberazione del Consiglio di Amministrazione N. 6/2015 Data 24/02/2015 OGGETTO: CERTIFICAZIONE ISO 9001 ERSU URBINO. PL/AR L'anno duemilaquindici il giorno 24 del mese di Febbraio alle ore 15,30 nella

Dettagli

LE DELEGHE IN ASSEMBLEA

LE DELEGHE IN ASSEMBLEA LE DELEGHE IN ASSEMBLEA La forma della delega Il Regolamento di Condominio La delega all Amministratore Contrasti tra condomino e delegato I comproprietari e altri casi Commenti e precisazioni A CURA DEL

Dettagli

STATUTO CENTRO STUDI PER LA CULTURA PSICOLOGICA

STATUTO CENTRO STUDI PER LA CULTURA PSICOLOGICA Allegato "A" del n. Rep. del 26/2/2015 STATUTO CENTRO STUDI PER LA CULTURA PSICOLOGICA Art. 1. Denominazione, Sede, Carattere, Durata, Anno Sociale, Fondo Patrimoniale E' costituita l'associazione di studenti

Dettagli

REGISTRO DEI VERBALI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO TRIENNIO 2012/2015 ANNO SCOLASTICO 2013/2014

REGISTRO DEI VERBALI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO TRIENNIO 2012/2015 ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO N. 7 S.BARTOLOMEO IN BOSCO (FE) Via Masi, 114 Tel. 0532/722164 725005 Fax 0532/725547 Codice Fiscale 93076190383 e-mail: - FEIC808004@istruzione.it P.E.C.: FEIC808004@pec.istruzione.it

Dettagli

Regolamento Forum dei Giovani di Albanella

Regolamento Forum dei Giovani di Albanella Regolamento Forum dei Giovani di Albanella ARTICOLO 1 - ISTITUZIONE ARTICOLO 2 - IMPEGNI DELL'AMMINISTRAZIONE ARTICOLO 3 - FINALITA' ARTICOLO 4 - AREE DI INTERESSE ARTICOLO 5 - COMPETENZE ARTICOLO 6 -

Dettagli

STATUTO DI QUILTING TUSCIA

STATUTO DI QUILTING TUSCIA STATUTO DI QUILTING TUSCIA Articolo 1. E costituita l associazione culturale denominata Quilting Tuscia. L' associazione è apolitica e non ha scopo di lucro. La durata della associazione è illimitata e

Dettagli

Regolamento di Assemblea Net Insurance S.p.A.

Regolamento di Assemblea Net Insurance S.p.A. Regolamento di Assemblea Net Insurance S.p.A. Approvato dall Assemblea Ordinaria degli Azionisti nella seduta del: 29/01/2015 Emessa da: Funzione Segreteria Societaria in data: 16/01/2015 Validità dal:

Dettagli

C O M U N E D I S E L A R G I U S P R O V I N C I A D I C A G L I A R I

C O M U N E D I S E L A R G I U S P R O V I N C I A D I C A G L I A R I P R O V I N C I A D I C A G L I A R I Consiglio Comunale del 28 Settembre 2012 VERBALE DI SEDUTA RESOCONTO INTEGRALE ( t r a s m e s s o a i C a p i g r u p p o C o n s i l i a r i i n d a t a 1 0 o t

Dettagli

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi.

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 1 2 OGGETTO: Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. L anno 2012 (Duemiladodici) addì 27 (Ventisette) del mese

Dettagli

VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO GIOVEDÌ 28/08/2014. Assenti giustificati: dott. for. Luca Calienno, dott. agr.

VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO GIOVEDÌ 28/08/2014. Assenti giustificati: dott. for. Luca Calienno, dott. agr. VERBALE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE TENUTOSI IL GIORNO GIOVEDÌ 28/08/2014 Presenti: dott. agr. Andrea Costanzo, dott. agr. Giulio Giannardi, dott. for. Fausto Grandi, dott. agr. Fabio Langastro, dott. agr.

Dettagli

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio Deliberazione numero: 130 In data: 04/09/2014 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO PRELIMINARE LAVORI DI: 'RISTRUTTURAZIONE E ADEGUAMENTO

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE UFFICIALI DI GARA

STATUTO ASSOCIAZIONE UFFICIALI DI GARA UFFICIALI DI GARA a.s.d. Tel. 328 6386550/ 348 5343538 CF. e PI.03860650237 STATUTO ASSOCIAZIONE UFFICIALI DI GARA Articolo 1 Denominazione, sede e durata Ai sensi e per gli effetti dell art. 18 della

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA DENOMINATA SOCIETA ITALIANA DI SANITA PUBBLICA VETERINARIA

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA DENOMINATA SOCIETA ITALIANA DI SANITA PUBBLICA VETERINARIA STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SCIENTIFICA DENOMINATA SOCIETA ITALIANA DI SANITA PUBBLICA VETERINARIA Costituzione e denominazione dell Associazione art. 1 E costituita una Associazione scientifico-culturale

Dettagli

PROCESSO VERBALE RIUNIONE CONSIGLIO DIRETTIVO DEL. L'anno duemilaundici il giorno nove del mese di Settembre presso la Sede

PROCESSO VERBALE RIUNIONE CONSIGLIO DIRETTIVO DEL. L'anno duemilaundici il giorno nove del mese di Settembre presso la Sede PROCESSO VERBALE RIUNIONE CONSIGLIO DIRETTIVO DEL 9.9.2011. L'anno duemilaundici il giorno nove del mese di Settembre presso la Sede dell Automobile Club di Lucca Via Catalani 59, si e' riunito il Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991)

REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991) REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991) CAPO I DELLA COSTITUZIONE E DEL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO NAZIONALE ART. 1 Insediamento del Consiglio - Entrata in carica

Dettagli

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI PREMESSA La presente premessa costituisce parte integrante del regolamento. Alcuni anni fa, in un momento in cui la realtà giovanile ha cominciato a prendere maggiormente

Dettagli

COMUNE DI MONTESCUDO PROVINCIA DI RIMINI ORIGINALE di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI MONTESCUDO PROVINCIA DI RIMINI ORIGINALE di deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI MONTESCUDO PROVINCIA DI RIMINI ORIGINALE di deliberazione della Giunta Comunale N. 44 Reg. Seduta del 09/10/2014 OGGETTO: PIGNORAMENTO PRESSO TERZI EURO COSTRUZIONI S.R.L.. OPPOSIZIONE DELL ENTE

Dettagli

BrigX Linux Users Group - Statuto

BrigX Linux Users Group - Statuto BrigX Linux Users Group - Statuto 1 Disposizioni generali 1.1 Denominazione È costituita l associazione culturale BrigX, con un rimando diretto a Brig, antico nome della Brianza (d ora in poi indicata

Dettagli

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DELLA BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DELLA BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DELLA BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Art. 1 Ambito di applicazione 1. Lo svolgimento dell assemblea ordinaria e straordinaria dei soci della Banca

Dettagli

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio Deliberazione numero: 87 In data: 30/04/2015 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AMMISSIONE, A TITOLO GRATUITO, AL SERVIZIO

Dettagli

"ENEL S.p.A." = che a seguito di avviso spedito a norma dell art. 16.3 dello

ENEL S.p.A. = che a seguito di avviso spedito a norma dell art. 16.3 dello Repertorio N.39628 Raccolta N.18051 VERBALE DI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ENEL S.P.A. REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaundici, il giorno nove del mese di novembre (9 novembre 2011) in Roma, viale

Dettagli

COMUNE DI PIOMBINO DESE PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI PIOMBINO DESE PROVINCIA DI PADOVA C O P I A COMUNE DI PIOMBINO DESE PROVINCIA DI PADOVA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 18 Sessione ordinaria seduta pubblica di 1^ convocazione Verbale letto, approvato e sottoscritto

Dettagli

Statuto dell Associazione DIMENSIONE MUSICA TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE - SCOPI E DURATA

Statuto dell Associazione DIMENSIONE MUSICA TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE - SCOPI E DURATA Statuto dell Associazione DIMENSIONE MUSICA TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE - SCOPI E DURATA Art. 1 DENOMINAZIONE E costituita, ai sensi e per gli effetti degli articoli 36, 37 e 38 del Codice Civile, una

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) - COPIA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 del 05/05/2011 OGGETTO: PROTOCOLLO

Dettagli

La gestione dei soci cooperatori nelle cooperative sociali

La gestione dei soci cooperatori nelle cooperative sociali ASPETTI ISTITUZIONALI n.4/2006 non Cooperative sociali La gestione dei soci cooperatori nelle cooperative sociali Modello n. 1 Domanda di ammissione del socio Al Presidente del Consiglio di amministrazione

Dettagli

STATUTO. Articolo 2 - Sede L associazione ha sede legale in Pavia, via Maugeri n. 10. La sede potrà variare secondo le esigenze dell associazione.

STATUTO. Articolo 2 - Sede L associazione ha sede legale in Pavia, via Maugeri n. 10. La sede potrà variare secondo le esigenze dell associazione. ACADEMY OF EMERGENCY MEDICINE AND CARE ACEMC IMPROVING KNOWLEDGE AND SCIENTIFIC INTERCHANGE IN EMERGENCY MEDICINE STATUTO Articolo 1 - Denominazione È costituita l associazione scientifica denominata Academy

Dettagli

STATUTO. In particolare le attività di OS3 sono di:

STATUTO. In particolare le attività di OS3 sono di: STATUTO Art.1 - Costituzione - A norma dell art. 36 e segg. del Codice Civile è costituita un Associazione Culturale non a scopo di lucro denominata OS3. L Associazione ha sede in SOMMACAMPAGNA ( Verona

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE D.A.L.FI. Art. 1. Costituzione

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE D.A.L.FI. Art. 1. Costituzione STATUTO DELL ASSOCIAZIONE D.A.L.FI. Art. 1 Costituzione 1.1 E costituita un Associazione denominata D.A.L.FI. Dopolavoro Amici Lavoratori FInanziari di seguito detta Associazione. L Associazione ha sede

Dettagli