Sede...: Pos.Ass. [num/c.c.]...: Numero riferimento...: Causale...:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sede...: Pos.Ass. [num/c.c.]...: Numero riferimento...: Causale...:"

Transcript

1 DELEGA F24 Di seguito tutti passaggi necessari per la generazione e gestione delle deleghe F24 di un azienda. OPERAZIONI PRELIMINARI Per poter gestire una Delega F24 occorre effettuare tutta una serie di operazioni preliminari, in particolare occorre verificare alcune tabelle, molte delle quali precompilate da Passepartout. TABELLA DEI CODICI TRIBUTO Dal menù Aziende Parametri di base Tabelle e codici tributo F24 Codici tributo delega F24 è possibile aprire una tabella già popolata di default con i vari codici tributo e le relative descrizioni: Nel caso non siano presenti alcuni codici tributo (es. INAIL) è necessario inserirli manualmente, utilizzando il pulsante Nuovo tributo : I codici tributo dell'inail non sono precodificati in tabella codici tributo F24, in quanto non sono veri e propri codici tributo, ma sono costituiti da più elementi. Devono pertanto essere codificati manualmente in tabella avendo cura di compilare i campi necessari tra cui: Codice tributo: indicare un codice fittizio al solo scopo di richiamarlo in F24 Tipo Tributo: impostare N (inail) Numero riferimento e causale: indicare i riferimenti al tributo Inail. Se non viene indicato nulla, tali riferimenti si inseriscono direttamente dal menu Generazione delega F24. Dopo avere codificato il tributo, questo andrà inserito manualmente in generazione della delega dal menù "Generazione delega F24. Dopo avere indicato l'importo a debito o a credito del tributo, confermare con F10, il programma richiederà di inserire manualmente i seguenti dati: Sede...: Pos.Ass. [num/c.c.]...: Numero riferimento...: Causale...: Il campo "Pos. Ass. Num./C.C" (posizione assicurativa e C.C) va indicato separando le due informazioni dal carattere '/'. Esempio " /11" ( = codice ditta e 11 = C.C). Pagina 1 di 30

2 TABELLA PARAMETRIZZAZIONI PER IMPORT AUTOMATICO Nel menù Aziende Parametri di base Tabelle e codici tributo F24 Tabella parametrizz. delega F24 sono impostati alcuni parametri che regolano l importazione automatica dei tributi in delega. I tributi elaborati ed importati dai dati contabili sono: RITENUTE ALLA FONTE - dallo scadenzario in base alla data di pagamento dei documenti con ritenuta. Sono prelevate le ritenute che risultano con la dicitura Quietanzare. IVA PERIODICA/ACCONTO IVA/DEBITO IVA11 - dal prospetto delle liquidazioni periodiche. RITENUTE PREVIDENZIALI INPS dallo scadenzario ritenute in base alla data di pagamento dei documenti con ritenuta Inps, relativamente alle operazioni verso fornitori che nella loro anagrafica hanno compilato il prospetto GLA/D. TASSA CONCESSIONE GOVERNATIVA solo per le società di capitali, viene calcolata e importata la T.C.G. in base al capitale sociale indicato nei DATI SOCIETARI dell azienda. DIRITTO CAMERALE dal menù Annuali Gestione Diritto Camerale Immissione/Revisione, solo se il campo Import tributi nelle deleghe F24 aziendali è impostato a S Sono preimpostate le date di versamento dei tributi con cadenza annuale. Tali tributi, ove dovuti, saranno elaborati ed importati in una delega avente come data di riferimento la data scadenza del tributo (o il primo giorno non festivo successivo, sarà il programma a verificare e generare correttamente la delega), e come progressivo il numero indicato nel campo Progressivo import F24. A parità di data di scadenza, i tributi elaborati saranno inclusi in un unica delega. E però possibile modificare la tabella e fare in modo che alcuni tributi siano sempre inclusi in una delega separata; in questo caso occorre indicare il progressivo che sarà attribuito alla delega separata: La tabella è comune a tutte le aziende dell installazione. Con il pulsante Duplica è possibile renderla aziendale per apportare modifiche che saranno applicate solo in quella specifica azienda. MATRICE DI STAMPA Nel menù Aziende Parametri di base Tabelle e codici tributo F24 Matrice di stampa si possono definire le matrici di stampa necessarie alla stampa della delega. Di default è presente una matrice anonima (nella quale è definita solo l impostazione del formato). Nel caso si voglia creare una matrice che in testata riporta le coordinate bancarie specifiche, occorre crearne una nuova, compilare la prima pagina e popolare le successive con il comando Import, che definisce la dimensione delle aree di stampa. Pagina 2 di 30

3 NOTA BENE:Questa opzione è consigliata nel caso in cui il commercialista rende disponibile ai clienti la copia della delega con già i riferimenti della banca per il versamento. Non serve nel caso di invio telematico, poiché questo reperisce i dati non dalla matrice ma dalla tabella delle coordinate bancarie TIPO DI GESTIONE INVIO Nel menù Aziende Anagrafica azienda Dati aziendali Parametri contabili impostare il parametro Invio F24 Telem. Le opzioni disponibili sono: E (intermediari Agenzie delle entrate) se la trasmissione viene effettuata direttamente dallo studio attraverso Entratel (addebitando la delega sul conto del cliente); Y (intermediario Agenzia delle Entrate studio) se la trasmissione viene effettuata direttamente dallo studio attraverso Entratel (addebitando la delega sul conto dello studio); O (contribuenti Agenzia delle entrate) se la trasmissione viene eseguita dal cliente utilizzando Fisco-Online; P (personale CBI) se la trasmissione avviene tramite home banking e il c/c di addebito è quello del cliente; S (studio CBI) se la trasmissione avviene tramite home banking e il c/c di addebito è quello dello studio; N (invio non gestito) se si vuole generare solo la stampa della delega. Le coordinate bancarie del conto corrente da utilizzare per il pagamento della delega F24: se la delega deve essere addebitata sul conto corrente del cliente (con l impostazione di gestione invio delega F24 E oppure P ) occorre indicarle nella tabella presente in Aziende Parametri di base Tabelle e codici tributo F24 Coordinate bancarie azienda. Tramite il pulsante Gest. c/c azienda o comando F4 di tastiera si inseriscono le coordinate bancarie dei vari conti correnti di cui dispone il cliente e nel campo Conto corrente abituale indicare quello che generalmente viene utilizzato per l addebito degli F24: Pagina 3 di 30

4 Nel caso l addebito avvenga sul conto corrente dello studio (con l impostazione di gestione invio delega F24 ad S ) le coordinate devono essere impostate dall azienda STD nella tabella presente in Aziende Parametri di base Tabelle e codici tributo F24 Coordinate bancarie studio. Nei casi Y ed O le coordinate vengono richieste in fase di invio del telematico, mentre per N (nessuna gestione) è opzionale definire le coordinate bancarie dell addebito delega. Operatività: Invio delega F24: Studio Cliente Coordinate bancarie addebito Intermediario /Mittente E (Intermediari agenzia delle entrate) Prepara ed invia delega con Entratel Addebito c/c cliente Codificare Studio come intermediario Y (Intermediari agenzia delle entrate studio) Prepara ed invia delega con Entratel Addebito c/c studio (non vanno codificate perché richieste da Entratel in fase di invio del file) Codificare Studio come intermediario O (Contribuente agenzia delle entrate) Prepara file delega Invia delega con Entratel o Fisco on line Addebito c/c cliente (non vanno codificate perché richieste da Entratel in fase di invio del file) P (Personale CBI) Creazione delega e versamento in remote banking Addebito c/c cliente Codificare Mittente (banca di appoggio) S (Studio CBI) Creazione e versamento delega in remote banking Addebito c/c studio (codificate in STD) Codificare Mittente (banca di appoggio) N (Nessuna) Creazione delega anonima per versamento in cartaceo (versare in banca o posta) Compilazione e versamento delega in cartaceo Ad opera del cliente se non sono state inserite già dallo studio le c/c del cliente sulla delega F24 in cartaceo Pagina 4 di 30

5 DATI INTERMEDIARI La codifica dei dati degli intermediari abilitati all invio telematico è funzionale all operatività con le opzioni E ed Y e avviene attraverso il menù Aziende Parametri di base Intermed/fornitori servizio telematico, queste anagrafiche sono comuni a tutte le aziende dell installazione e sono utilizzabili per tutti gli invii telematici (redditi, 770, iva, comunicazione polivalente, ecc ). Sul campo Tipo fornitore occorre impostare 10. La codifica dei dati dei mittenti abilitati alla trasmissione tramite remote banking è funzionale alla gestione CBI (opzione P ed S ), e avviene attraverso il menù Aziende Parametri di base Tabelle e codici tributo F24 Mittenti del servizio CBI : OPERATIVITÀ: GENERAZIONE, STAMPA, TRASMISSIONE Effettuate le operazioni preliminari si può procedere alla generazione, stampa e trasmissione della Delega. GENERAZIONE DELEGA F24 Attraverso il menù Stampe Fiscali contabili Delega unificata F24 Generazione delega F24 si accede alla funzione tramite la quale è possibile produrre i prospetti che comporranno la delega. Pagina 5 di 30

6 Nella funzione sono memorizzati tutti i prospetti dell azienda, sia quelli elaborati dalla contabilità che quelli generati in automatico dai redditi. Ogni delega è contraddistinta da un codice univoco (Riferimento delega) che è composto da: giorno, mese, anno e numero progressivo. La compilazione del prospetto può avvenire in due modalità differenti, manualmente o in modo automatico importando i valori dalla contabilità COMPILAZIONE MANUALE DEL PROSPETTO Per procedere con una compilazione manuale occorre cliccare sul pulsante Nuovo prospetto o comando F4 di tastiera (oppure posizionandosi sulla prima riga vuota e cliccando sul comando Scelta ), si apre la finestra nella quale inserire i riferimenti principali del prospetto di compensazione. Questi sono: la data di riferimento per il versamento il numero di progressivo (occorre inserire un numero superiore a 52) la descrizione del prospetto Cliccare sul pulsante Elenco Tributi o comando F7 di tastiera, posizionarsi sulla riga vuota e premere Scelta, o comando Invio di tastiera, che consente di aprire la finestra Tipologia del tributo nella quale indicare il codice tributo di interesse (tramite il pulsante Ricerca o comando F2 di tastiera è possibile consultare la tabella Codici tributo). Riportato il codice nel campo Codice tributo/causale INAIL, con invio viene mostrato il campo Debito in cui inserire manualmente l importo. Se si intende registrare un credito occorre dare un nuovo invio di tastiera per far comparire il Pagina 6 di 30

7 rispettivo campo. Compilata la maschera, confermare con il comando F10 o pulsante OK. Nella finestra successiva occorre impostare gli ulteriori dati del tributo, che differiranno in base al codice tributo inserito. Con il pulsante Import paghe/telem. o comando F5 di tastiera è possibile importare in delega dei tributi contenuti in un file telematico generato da procedure esterne, oppure dal programma Passepartout Gestione Paghe Import F24 Entratel (Mod.Sez IMU): vengono importati i dati presenti nel file telematico prodotto dal gestionale paghe o da qualsiasi altro gestionale se il file importato ha il tracciato previsto per Entratel. Il nome del file deve essere così definito f24e_aaaa_mm*.* (aaaa=anno e mm=mese). Completato l import, al prospetto verrà attribuito il progressivo 90. Import F24 Gestione Paghe: vengono importati i dati presenti nel file elaborato da Passepartout Gestione paghe (file datidel1.txt). Entrambi i file generati dal gestionale paghe, possono essere aziendali oppure multi aziendali; in quest ultimo caso l import dei tributi in Businesspass deve essere eseguito dall azienda STD. Affinché l import vada a buon fine, nel gestionale paghe occorre aver inserito correttamente il codice fiscale di ciascuna azienda; questo infatti sarà il parametro che Businesspass utilizzerà per riconoscere in quale azienda importare ciascun prospetto. COMPILAZIONE AUTOMATICA DEL PROSPETTO Per compilare il prospetto con i dati importati dalla Contabilità, occorre posizionarsi su una riga vuota e cliccare sul pulsante Elabora contab. periodo selezionato o comando ShiftF5 di tastiera che apre la seguente finestra: Pagina 7 di 30

8 Impostare il mese per il quale si vuole eseguire l import (mese di scadenza dei tributi) e confermare. Al termine dell elaborazione compare la lista di tutti i tributi in scadenza nel mese, sia quelli importati da contabilità (contraddistinti dalla lettera C), sia i tributi già presenti in altri prospetti aventi lo stesso mese di riferimento, sia tributi a credito riportati in automatico per compensare la delega (contraddistinti dalla lettera A): Per ogni tributo è indicato: il relativo codice e descrizione se è a debito (D) oppure a credito (C) l importo il riferimento della delega in cui è contenuto (che può essere modificato con la funzione Modif. Progr. o Invio di tastiera) la provenienza (C=contabilità, A=automatico, R=redditi, P=import paghe/telematico) Cliccando sul pulsante OK si crea il prospetto che avrà una Descrizione composta da abbreviazioni che richiamano le informazioni importate in delega dalla contabilità (esempio: RIT. GEN IVA TR1 CRD11). Pagina 8 di 30

9 GENERAZIONE DELEGA F24 ACCISE La delega F24 Accise prevede la sezione Accise/Monopoli ed altri versamenti non ammessi in compensazione al posto della sezione Altri Enti previdenziali ed assicurativi. La sezione Accise ha la particolarità di non ammettere importi a credito, i tributi accise a debito però possono essere compensati da crediti provenienti da altre sezioni. Se si deve inserire una delega F24 accise, è necessario cliccare sul pulsante Impostazioni : Impostare ad S il parametro F24 Accise : Pagina 9 di 30

10 ANTEPRIMA DELLE DELEGHE Sia che sia stato creato manualmente che automaticamente, posizionandosi sul prospetto e cliccando sul pulsante Anteprima (ShiftF4 da tastiera), è possibile visualizzare il modulo compilato della delega appena creata, a condizione che sia stata definita la matrice: In testata la delega presenta una serie di asterischi nel caso la delega sia inviata e versata dallo studio (ossia con gestione impostata a E, Y, P o S ), per evitare un doppio versamento da parte del cliente che riceve copia del modulo. In ogni caso il file per l invio telematico contiene i riferimenti alla banca. Se il file restituisce errori relativi alle informazioni relative al contribuente, per correggerli solo nella delega in oggetto occorre modificare i dati nell anagrafica dell azienda, poi con il pulsante Relativo modello delega F24 (F8 da tastiera) aprire la delega e rileggerli con il comando Import dati anagr. Pagina 10 di 30

11 Se invece si vogliono modificare i dati del contribuente in tutte le deleghe non ancora definitive è sufficiente, sempre dopo aver modificato le informazioni dell anagrafica, aprire il prospetto e procedere all import con il pulsante Import paghe/telem. impostando a S il solo parametro Dati contribuente. STAMPA DELEGA F24 Tramite il menù Stampe Fiscali contabili Delega unificata F24 Stampa è possibile procedere alla stampa in prova o in definitivo della delega appena creata. Tramite il pulsate Selezione [F2] è possibile scegliere quale delega stampare, oppure è possibile ricercare la delega tramite i campi di Riferimenti delega. Tramite il pulsante Anteprima è possibile: effettuare l anteprima in PDF delle deleghe selezionate stampare la delega con Docuvision (se è attivo il modulo) inviare la delega per (se si è configurata la stampante) Invece premendo sul pulsante OK la delega verrà stampata su stampante Laser PCL6 (la stampante Laser è necessario averle codificata in Businesspass con Dispositivo di stampa = S e in dispositivo è necessario scegliere una stampante Laser di tipo PCL6). La funzione Stampa delega F24 serve per creare le copie della delega da restituire al cliente o eventualmente alla banca nel caso in cui la gestione delle deleghe sia impostata ad N. Sempre in caso di invio telematico non gestito, la funzione; ha anche lo scopo di trasformare lo stato della delega come definitiva (così da evitare un suo ricalcolo). COMPENSAZIONE CREDITI/DEBITI Tramite il menù Stampe Fiscali contabili Delega unificata F24 Compensazione crediti/debiti è possibile effettuare una stampa riassuntiva dell'utilizzo dei crediti nei prospetti di compensazione, evidenziando i debiti da essi compensati ed il residuo. TRIBUTI DELEGHE F24 DEFINITIVE Tramite il menù Stampe Fiscali contabili Delega unificata F24 Tributi deleghe F24 definitive è possibile effettuare una stampa dell elenco delle deleghe definitive che contengono almeno uno dei tributi indicati nella maschera di selezione e che hanno la data di versamento valorizzata compresa nell arco temporale indicato. Quindi saranno escluse dall elaborazione tutte quelle deleghe provvisorie o che non prevedono una data di versamento. Pagina 11 di 30

12 TRASMISSIONE DELEGA F24 La trasmissione delle Delega F24 prevede innanzi tutto la generazione del file da trasmettere con Remote Banking oppure con Entratel. In quest ultimo caso, per tutti i soggetti che predispongono i flussi in modalità E (invio effettuato dall intermediario e addebito sul conto corrente del cliente) può essere effettuato anche l invio diretto all Agenzia delle Entrate e l acquisizione delle relative ricevute. GENERAZIONE DEL FILE DA TRASMETTERE CON ENTRATEL Dal menù Stampe Fiscali contabili Delega unificata F24 Generazione archivio F24 agenzia delle entrate, specificare il codice dell intermediario da assegnare al file telematico nonché il periodo in cui ricercare le deleghe da includere nel file (l anno è obbligatorio). Alla conferma si apre una seconda videata che riporta l eventuale elenco degli archivi telematici già creati per il periodo e l intermediario. Per creare un nuovo archivio, posizionarsi su una riga vuota, cliccare su Scelta e compilare i dati richiesti alla generazione dell archivio F24, ricordandosi di specificare il mese di selezione delle deleghe e la data di versamento (giorno in cui viene effettuato l addebito) di queste. Confermando, vengono elencate tutte le deleghe che soddisfano la selezione impostata. Marcare quelle di interesse tramite il pulsante Scelta (a quelle selezionate comparirà un asterisco accanto al codice) e fare nuovamente OK. Pagina 12 di 30

13 Alla conferma se il parametro Stampa del brogliaccio non è stato modificato dal default (S), viene generata una stampa riepilogativa dell archivio appena creato che riporta il nome del file che dovrà essere trasmesso successivamente. Le trasmissioni generate in prova sono contrassegnate dallo stato X, mentre quelle in definitivo hanno lo stato ad A. Una trasmissione definitiva non può essere modificata; se si ha la necessità di rigenerarla. Occorre posizionarsi su di essa e cliccare il pulsante Cambia Stato Accorpamento o comando Shift+F8 di tastiera che modificherà lo stato da A a X. Per integrare una trasmissione con altre deleghe non precedentemente incluse occorre posizionarsi sulla trasmissione cliccando su Scelta e premere Aggiungi deleghe o comando F2 di tastiera (viene riproposta la videata relativa ai parametri di selezione per la generazione dell archivio). Per eliminare una delega inclusa nella selezione per la generazione dell archivio è sufficiente smarcarla con il pulsante Scelta (viene tolto l asterisco prima del codice). Pagina 13 di 30

14 Per cancellare un intera trasmissione occorre escludere tutte le deleghe presenti (comando F8 di tastiera o pulsante Escludi tutto ), confermare i dati due volte tramite il comando Ok e rispondere affermativamente alla richiesta di cancellazione: Una volta generato l archivio cliccando sul pulsante Controlli Entratel (o comando F7 di tastiera), la procedura esegue un controllo per verificare la correttezza della trasmissione; se presenti errori questi verranno segnalati in un report. É necessario aver già installato sul PC locale la procedura Entratel. Se si intende copiare il file generato in una directory locale al fine di effettuare controllo ed invio con Entratel esterno occorre cliccare sul pulsante Copia File Telematico (F6) ed indicare una cartella nella videata che si apre tramite il pulsante Comandi di copia o Shift+F6: Pagina 14 di 30

15 Se nel campo Denominazione file di copia si inserisce il carattere?, ogni qualvolta si intende effettuare la copia in locale, la procedura richiede quale nome attribuirgli; lasciando il campo vuoto al file viene assegnato il nome di default; ad esempio per la trasmissione delle deleghe F24 il nome è quello definito nella stampa dell archivio nella riga Nome flusso. In presenza di errori sui dati anagrafici, verificarne la presenza nel menù Aziende Anagrafica azienda Dati aziendali (F4) Depositario/legale rappresentante. Per riconfermare la delega con i dati anagrafici appena inseriti, cliccare sul pulsante Import dati anagrafici e successivamente rigenerare il telematico. INVIO DIRETTO F24 ALL AGENZIA DELLE ENTRATE Il file telematico generato può essere inviato all Agenzia delle Entrate direttamente dal programma. Dopo avere creato la fornitura, per gestire l invio diretto, occorre utilizzare il tasto funzione Telematici (F3) con il quale si attiva una videata contenente tutte le funzionalità specifiche per l invio telematico. In particolare per procedere all invio telematico del file occorre premere il tasto funzione Entratel invio (Shift+F6). Successivamente, invece, per eseguire la sincronizzazione delle ricevute deve essere utilizzato il tasto funzione Sincr. Ricevute (F5) per attivare il download in automatico, dal sito dell Agenzia delle Entrate, delle ricevute non ancora scaricate. Con il tasto funzione Ricevuta (Shift+F7) viene, invece, attivata la gestione delle ricevute relativamente alla fornitura in esame e l associazione delle stesse alle deleghe F24 componenti la fornitura. Pagina 15 di 30

16 Per poter usufruire di questa funzionalità occorre, la prima volta, eseguire delle operazioni preliminari: 1. Controllare se idesk è stato correttamente configurato L utilizzo di queste funzionalità comporta l adeguamento ad alcuni requisiti tecnici fissati dal software ministeriale stesso. Più precisamente sono gli stessi vincoli richiesti dalla operatività di Entratel quando utilizzato per autenticare ed inviare i file telematici all Agenzia delle entrate: vincoli sulla configurazione e sulle directory di installazione. Qualora all interno della voce di menù DR Software ministeriale Servizi Entratel (Invio/Ricevute) Verifica impostazioni vi sia la voce Directory installaz. idesk impostata a NO occorre procedere all installazione di un nuovo idesk. 2. Abilitare gli utenti all uso dei servizi Entratel. Operare dal menù Servizi Configurazioni Amministrazione utenti ed entrare nel gruppo utenti di studio. Premere, poi, Utenti (F5) e, sul singolo utente, Credenziali esterne. Inserire: - Utente: la login di accesso al sito dell Agenzia delle Entrate - Password: la password di accesso al sito dell Agenzia delle Entrate; se non indicata viene richiesta dalla procedura all occorrenza - Pwd Amb. Sicurezza: password necessaria alla fase di autentica. In questo campo si può indicare la Password richiesta da Entratel, durante l utilizzo dell ambiente di sicurezza, in fase di autenticazione dei file telematici e il decifro delle ricevute. Se non indicata viene richiesta dalla procedura all occorrenza Pagina 16 di 30

17 GENERAZIONE DEL FILE DA TRASMETTERE CON REMOTE BANKING Dal menù Stampe Fiscali contabili Delega unificata F24 Generazione archivio remote banking, specificare il codice dell intermediario da assegnare al file telematico nonché il periodo in cui ricercare le deleghe da includere nel file (l anno è obbligatorio). Alla conferma si apre una seconda videata che riporta l eventuale elenco degli archivi telematici già creati per il periodo e l intermediario. Per creare un nuovo archivio, posizionarsi su una riga vuota, cliccare su Scelta e compilare i dati richiesti alla generazione dell archivio F24, ricordandosi di specificare il mese di selezione delle deleghe e la data di versamento (giorno in cui viene effettuato l addebito) di queste. Confermando, vengono elencate tutte le deleghe che soddisfano la selezione impostata. Marcare quelle di interesse tramite il pulsante Scelta (a quelle selezionate comparirà un asterisco accanto al codice) e fare nuovamente OK. ATTENZIONE: Per le aziende che hanno il parametro "Invio F24 Telematico valorizzato a P (personale CBI), è presente il pulsante Elenco ABI [F5] che visualizza tutti gli ABI contenuti nelle varie deleghe F24, con la possibilità di selezionare solo le deleghe che hanno un preciso codice ABI. In questo modo il file telematico verrà creato solo con le deleghe che hanno il codice ABI selezionato: Pagina 17 di 30

18 Alla conferma se il parametro Stampa del brogliaccio non è stato modificato dal default (S), viene generata una stampa riepilogativa dell archivio appena creato che riporta il nome del file che dovrà essere trasmesso successivamente. Per inserire/cancellare una delega al file si procede analogamente a quanto indicato per la modalità Entratel, così come per copiare/eliminare un file di trasmissione. Pagina 18 di 30

19 CONTABILIZZAZIONE VERSAMENTI IVA Tramite il menù Stampe Fiscali contabili Delega unificata F24 Contabilizzazione versamenti IVA è possibile contabilizzare gli eventuali debiti verso l Erario girandoli a cassa o a banca e riportare in automatico gli estremi del versamento sul prospetto della liquidazione Iva. La registrazione contabile varia in base al parametro generale Contabilizza interessi situato nel menù Aziende - Parametri di base tab.val.limite par. generali. VERSAMENTO RITENUTE La contabilizzazione del versamento della ritenuta avviene attraverso il menù Stampe Contabili Ritenute d acconto Quietanze/Certificazioni RDA. Indicare il periodo delle ritenute per cui procedere alla contabilizzazione del versamento con il pulsante Pagamento Quietanza e Aggiornamento (F5). Nella sezione Pagamento Ritenuta, si possono indicare le coordinate bancarie precedentemente associate alla ritenuta e la data di versamento. Alla conferma si accede alla sezione Aggiornamento Quietanza e successivamente a quella Registr.Contabile : indicare il conto da addebitare e la data di registrazione. Impostando a S il parametro Giro Percip la registrazione include per ogni versamento il riferimento al percipiente. VERSAMENTO ALTRI TRIBUTI Occorre procedere manualmente alla registrazione del versamento degli altri tributi. Pagina 19 di 30

20 GESTIONE DELEGHE F24 Creata una Delega è possibile visualizzarne il dettaglio, cancellarla, modificare il flag di stampa definitiva e attivare tutta una serie di automatismi nel calcolo del prospetto. DETTAGLIO DELEGA Nel menù Stampe Fiscali contabili Delega unificata F24 Generazione delega F24 con il pulsante Relativo modello Delega F24 è possibile visualizzare il dettaglio della delega: Nell ultima pagina sono presenti: la matrice di stampa utilizzata per produrre la delega in anteprima; NOTA BENE: Nel caso di gestione delega F24 impostata ad N è possibile scegliere una matrice di stampa diversa da quella di default (che non riporta coordinate bancarie) contenente le coordinate che verranno usate per la presentazione cartacea della delega. gli estremi del versamento (presi dalle coordinate bancarie aziendali); lo stato della delega (se provvisoria o definitiva e se per questa è stato creato il file telematico); eventualmente il nome del file telematico generato. I campi degli importi della delega non sono editabili, ma possono diventarlo modificando il parametro Agg. Automatico da Prosp Compensazioni a N, ma in tal caso la delega è scollegata dal prospetto di compensazione. CANCELLAZIONE DELEGA F24 Per cancellare una delega è necessario andare nel menù Stampe Fiscali contabili Delega Unificata F24 Generazione delega F24 e cliccare sul pulsante Elenco totale deleghe : Pagina 20 di 30

21 Verrà visualizzato nuovamente l elenco deleghe generate, posizionarsi in corrispondenza di quella che si vuole cancellare e cliccare sul pulsante Elimina : Viene richiesto se si vuole confermare la cancellazione. Cliccare sul pulsante Si : A questo punto dall elenco deleghe questa non sarà più presente, cliccare quindi sul pulsante Annulla. Dall elenco dei prospetti selezionare nuovamente la delega che si vuole cancellare tramite il pulsante Scelta, quindi cancellarla definitivamente con il pulsante Elimina : Pagina 21 di 30

22 MODIFICA FLAG STAMPA DEFINITIVA DELEGA F24 Per togliere il flag di stampa definitiva per una delega è necessario andare nel menù Stampe Fiscali contabili Delega Unificata F24 Generazione delega F24. Cliccare sul pulsante Elenco deleghe : Verrà visualizzato nuovamente l elenco deleghe generate, posizionarsi in corrispondenza di quella che si vuole rendere modificabile e cliccare sul pulsante Elimina : Viene richiesto se si vuole confermare la cancellazione, confermando dall elenco deleghe questa non sarà più presente, cliccare quindi sul pulsante Annulla. Entrare quindi nel prospetto per effettuare le modifiche, confermarlo con F10 per rigenerare la delega. Pagina 22 di 30

23 IMPOSTAZIONI Tramite il pulsante Impostazioni F24 (F8) è possibile visualizzare i parametri necessari ad attivare alcuni automatismi nel calcolo del prospetto: In particolare è possibile impostare i seguenti parametri: - Gestione manuale dei tributi: Se impostato a 'S' sono disattivati gli automatismi per le importazioni automatiche dei dati contabili; - Compensazione automatica: Normalmente è impostato ad S. Alla conferma del prospetto esegue la compensazione dei crediti con i debiti; - Numero rate: Normalmente è impostato ad 1 che indica il versamento in unica soluzione. Si può modificare se occorre rateizzare la delega - Percentuale seconda rata: Normalmente non occorre indicare nulla in quanto il calcolo avviene in base a percentuali tabellate e visualizzate nel campo tra parentesi; - Gestione delega F24 accise: Impostare ad S se si desidera gestire la delega F24 Accise; - Codice Ufficio/Atto: I due campi sono ad imputazione manuale e devono essere compilati quando nel prospetto compensazione sono indicati dei tributi che per loro natura richiedono l indicazione del codice ufficio e/o codice atto; - Codice fiscale coobbligato: Indicare il codice fiscale del coobbligato, erede, genitore; - Codice Identif: Indicare il codice identificativo. Sono ammessi solo i codici 60, 61 e 62 in quanto, a differenza degli altri, non sono direttamente riconducibili al codice carica del legale rappresentante; Pagina 23 di 30

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE 6 l agenzia in f orma 2006 GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE INDICE INTRODUZIONE 2 1. I VERSAMENTI TELEMATICI 3 I vantaggi dei versamenti on line 3 Come si effettuano 3 Il conto su cui addebitare

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013 UNA SOLUZIONE INNOVATIVA Businesspass è la soluzione Cloud Computing, usufruibile anche tramite Tablet, ipad, iphone o Smartphone, per gestire l intero processo amministrativo e gestionale dello Studio,

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria MANUALE D USO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2.... 4 3. INVIO CERTIFICATO DI MALATTIA... 4 3.1 SELEZIONE...

Dettagli

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo 1. Credenziali di accesso alla piattaforma Ai fini della trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Roma, 19 settembre 2014

Roma, 19 settembre 2014 CIRCOLARE N. 27 Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 19 settembre 2014 OGGETTO: Modalità di presentazione delle deleghe di pagamento

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Fattura elettronica Vs Pa

Fattura elettronica Vs Pa Fattura elettronica Vs Pa Manuale Utente A cura di : VERS. 528 DEL 30/05/2014 11:10:00 (T. MICELI) Assist. Clienti Ft. El. Vs Pa SOMMARIO pag. I Sommario NORMATIVA... 1 Il formato della FatturaPA... 1

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI 1. Dotazioni informatiche minime: Pc con accesso ad internet Contratto Telemaco

Dettagli

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Pagamento contributo telematico, versione 2.2 del 30/1/2015, SABE SOFT pag. 1 PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE

Dettagli

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile GUIDA AI SERVIZI DESIOLINE DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile Versione 1.8 del 10/6/2013 Pagina 1 di 96 Documentazione destinata all uso da parte dei clienti

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE Copyright 2008-2014 Lucanasoft di Vincenzo Azzone Tutti i diritti riservati. 1 Indice Generale INTRODUZIONE!...

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE Prot. n. 2012/74461 Approvazione del modello di versamento F24 Semplificato per l esecuzione dei versamenti unitari di cui all articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997 n. 241 e successive modificazioni

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

Manuale Operativo Pro-net

Manuale Operativo Pro-net Manuale Operativo Pro-net Protocollo Informatico a norme CNIPA Tutti i diritti riservati. Aggiornato alla rel. 9.11 A.P.Systems. S.r.l. Versione 1.3 Pagina n. 1 Introduzione alla Procedura La procedura

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Ultimo Aggiornamento: 20 settembre 2014 Installazione software Bizerba... 1 Struttura file bz00varp.dat... 5 Configurazione Area51... 6 Note tecniche... 8 Gestione

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI DI SMOBILIZZO DEL CREDITO CERTIFICATO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE AMMINISTRAZIONI DEBITRICI Versione 1.1 del 06/12/2013

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Visualizzatore Pagamenti F24 per RC AUTO - istruzioni

Visualizzatore Pagamenti F24 per RC AUTO - istruzioni Visualizzatore Pagamenti F24 per RC AUTO - istruzioni Il programma consente di visualizzare il contenuto dei files scaricabili da SIATEL 2.0 (PUNTOFISCO), relativi ai versamenti, eseguiti tramite modello

Dettagli

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE IL MONDO CAMBIA IN FRETTA. MEGLIO ESSERE DINAMICO Siamo una società vicentina, fondata nel 1999, specializzata nella realizzazione di software gestionali

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

della domanda di agevolazione

della domanda di agevolazione Guida alla presentazione della domanda di agevolazione 1. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA La domanda di agevolazione e i relativi allegati, pena l inammissibilità della stessa domanda, devono essere

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE. RELEASE Versione 2011.2.0 Applicativo: GECOM F24

NOTE OPERATIVE DI RELEASE. RELEASE Versione 2011.2.0 Applicativo: GECOM F24 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2011.2.0 Applicativo: GECOM

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli