Programma di monitoraggio dello stato della ricerca universitaria in Veneto in tema di materiali compositi a matrice polimerica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programma di monitoraggio dello stato della ricerca universitaria in Veneto in tema di materiali compositi a matrice polimerica"

Transcript

1 Demotech, Schio 13 settembre 2010 Programma di monitoraggio dello stato della ricerca universitaria in Veneto in tema di materiali compositi a matrice polimerica Marino Quaresimin Dipartimento di Tecnica e Gestione dei sistemi industriali - Università di Padova M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 0 1/ cycles of crack propagation, Np crack angle[degrees] λ 12 = 0 λ 12 = 0.5 λ 12 = 1 λ 12 = 1.5 2α

2 Sommario Introduzione (motivazioni, caratteristiche dei materiali e dei processi) Principali attori e gruppi di lavoro (caratteristiche e competenze) Qualche esempio di ricerca applicata di successo M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 2/67

3 I materiali compositi a matrice polimerica MATERIALI COMPOSITI prevedono la presenza di almeno due fasi, combinate tra loro a livello microscopico, per fornire in maniera sinergica proprietà ottimali e superiori a quelle dei singoli costituenti RINFORZO MATRICE Nanorinforzo MATRICE POLIMERICA, METALLICA, CERAMICA RINFORZO fibre (lunghe o corte), particolati, sfere, altro M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 3/67

4 Compositi a rinforzo fibroso Il rinforzo è sotto forma di filamento sottile (proprietà molto più elevate!) Si possono realizzare: compositi a fibre continue (random o con orient. preferenziale, UD o tessute) compositi a fibre corte (random o con orient. preferenziale) compositi a fibre miste M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 4/67

5 Architettura rinforzo M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 5/67

6 Influenza del processo. Superficie esterna Superficie interna 500 µm Orientazione effettiva delle fibre, ma anche presenza di micro-vuoti, zone ricche di resina, stress residui.. Le proprietà finali possono essere (molto) diverse da quelle attese M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 6/67

7 Matrici Ci sono numerose tipologie di polimeri che possono essere utilizzati come matrici per compositi polimerici, sia di tipo termoindurenti (compositi avanzati) sia termoplastici (compositi industriali) Estesa analisi sul tema presentata dal prof. Michele Modesti sempre nell ambito del progetto Flame La matrice può essere modificata per migliorarne le proprietà (ad esempio con nanocariche) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 7/67

8 Fibre di rinforzo Fibre di Vetro Fibre di carbonio Fibre aramidiche (Kevlar, Twaron..) Fibre di basalto Fibre Naturali (lino, canapa, bamboo, cocco, seta ) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 8/67

9 Nanocariche Nanotubi di carbonio 1D Silicati stratificati (nanoclays) 2D Ossidi 3D Sono molto importanti per migliorare le caratteristiche della matrice in particolare quelle fuori piano, aumentando in maniera sinergica altre proprietà chimico fisiche (ottiche, elettriche, magnetiche, tribologiche ) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 9/67

10 Matrici nanomodificate e compositi laminati M. Quaresimin, M.Salviato and M. Zappalorto, Strategies for the assessment of nanocomposite mechanical properties, to appear M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 10/67

11 Compositi avanzati ed industriali COMPOSITI AVANZATI: rinforzo a fibra lunga unidirezionale o orientata (tipicamente carbonio), matrici termoindurenti, prestazioni confrontabili con materiali da costruzione (acciaio, lega di alluminio,..), costi medio alti, tempi di processo a volte elevati (ore..) COMPOSITI INDUSTRIALI: rinforzo con fibre corte (tipicamente vetro), matrici termoplastiche, prestazioni migliorative rispetto al polimero di base, costi bassi, tempi di processo molto rapidi (pochi minuti). M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 11/67

12 Processi Autoclave, RTM, infusione stampaggio a compressione stampaggio ad iniezione M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 12/67

13 Stampaggio in autoclave M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 13/67

14 RTM Resin Tranfer Moulding Pompa Testa di miscelazione Sfiato PREFORMA Catalizzatore Resina STAMPO (chiusura prima dell iniezione) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 14/67

15 Infusione M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 15/67

16 Stampaggio a compressione Interno riscaldato pistone Piastra superiore, mobile, della pressa Stampo femmina Carica di semilavorato Stampo maschio Piastra inferiore, fissa, della pressa (adattato da: Analysis and performance of fiber composites, Agarwal & Broutman, Wiley) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 16/67

17 Stampaggio ad iniezione Pellets di mat.composito stampo Unità di iniezione Compositi termoplastici a fibre corte M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 17/67

18 Ricerca Universitaria (Veneto) Sedi universitarie venete che svolgono attivita di ricerca nell ambito dei materiali compositi: per applicazioni in ambito industriale Università di Padova Gruppo di Polymer and Composite Processing diretto dal Prof. Paolo Bariani (DIMEG) Gruppo Ingegneria dei Polimeri diretto dal Prof. Michele Modesti (DPCI) Gruppo Materiali Compositi diretto dal Prof. Marino Quaresimin (DTG) per applicazioni in ambito civile ed architettura Università di Padova Gruppo Compositi per il rinforzo e restauro di edifici e infrastrutture diretto dal Prof. Claudio Modena (DCT) Università IUAV di Venezia Gruppo strutture in composito diretto dal Prof. Salvatore Russo M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 18/67

19 Ricerca Universitaria (Nord-Est) Sedi universitarie del nord-est che svolgono attivita di ricerca nell ambito dei materiali compositi: Università di Trento Gruppo Polimeri e Compositi diretto dal Prof Amabile Penati (DIMTI) Centro Interdipartimentale Tecnologie Biomediche diretto dal Prof Claudio Migliaresi (DIMTI) Università di Trieste Gruppo di Molecular Simulation Engineering dal Prof. Maurizio Fermeglia Gruppo di Costruzione di Macchine diretto dalla Prof. Francesca Cosmi M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 19/67

20 Sinergie in ambito Università di Padova - I I gruppi coordinati dai proff. Bariani, Modesti e Quaresimin rappresentano di fatto unità di ricerca sinergiche con competenze che vanno dalla ingegnerizzazione del materiale (Modesti), all'ingegnerizzazione del processo (Bariani) per chiudersi poi nella fase di progettazione e sviluppo prodotto (Quaresimin). Le attività dei tre gruppi padovani si integrano poi in maniera efficace con i laboratori di VENETONANOTECH il Distretto Veneto delle Nanotecnologie (Nanofab e il costituendo NanoComp) in relazione alle attività su nanocompositi a matrice polimerica. M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 20/67

21 Sinergie in ambito Università di Padova - II NanoComp Dipartimento di Tecnica e Gestione dei sistemi industriali (Università Degli Studi di Padova) Ubicazione Vicenza Attività sviluppo di nuovi materiali nanocompositi a matrice polimerica, caratterizzazione di nanocompositi sviluppati, integrazione dell utilizzo dei nanocompositi nei settori dei materiali plastici, servizi di consulenza e formazione di personale specialistico Risorse 2 ricercatori Ubicazione Vicenza Attività progettazione, testing e sviluppo di prodotto Risorse 4 ricercatori nanocomp Ingegneria dei Polimeri (UniPD) Ingegneria dei Polimeri Dip. di Processi Chimici dell Ingegneria (Università degli Studi di Padova) Ubicazione Padova Attività sviluppo e sperimentazione di nuovi materiali polimerici TE.SI. (UniPD) VI PD V E TE.SI Lab. per le Tecnologie e i Sistemi di Lavorazione delle Materie Plastiche Dip. di Innovazione Meccanica e Gestionale (Università degli Studi di Padova) Ubicazione Rovigo Attività ingegnerizzazione del materiale e del processo di produzione Risorse 10 ricercatori RO Civen / Nanofab Civen/Nanofab Ubicazione Marghera Attività progettazione e sintesi di materiali nanostrutturati e degli intermedi polimerici Risorse 5 ricercatori M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 21 21/67

22 NanoComp NanoComp è un centro di competenze per lo studio, lo sviluppo e l applicazione di nanocompositi a matrice polimerica in fase di sviluppo presso sede di Vicenza dell Università di Padova NanoComp costituisce l elemento di collegamento tra gli ambienti della ricerca scientifica e dell applicazione industriale, sviluppando nuovi materiali, caratterizzando quelli esistenti e realizzando metodologie integrate di produzione e progettazione per componenti in materiale composito nanomodificato. Si pone in maniera sinergica e complementare ad altre attività di ricerca nel campo dei materiali plastici condotte nell ambito del Distretto collaborando con Civen e Nanofab e sviluppando attività di ricerca congiunte con i centri dell Università di Padova. Si focalizza sui seguenti obiettivi: sviluppare programmi di ricerca applicata in collaborazione con le aziende; realizzare attività di trasferimento tecnologico trasferendo competenze e conoscenze alle aziende; fornire supporto alle aziende per l analisi, lo sviluppo e la realizzazione di prodotti in nanocomposito. M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 22/67

23 Università di Padova Gruppo di Polymer and Composite Processing Prof. Paolo Bariani (Dipartimento di Innovazione Meccanica e Gestionale) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 23/67

24 Gruppo di Polymer and Composite Processing Composizione: Paolo F. Bariani, professore ordinario presso l Università di Padova Enrico Savio, professore associato confermato presso Università di Padova Stefania Bruschi, professore associato confermato presso Università Trento Giovanni Lucchetta, ricercatore confermato presso l Università di Padova Simone Carmignato, ricercatore confermato presso l Università di Padova Andrea Ghiotti, ricercatore confermato presso l Università di Padova Dottorandi M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 24/67

25 Gruppo di Polymer and Composite Processing Principali tematiche di ricerca: tecnologie e sistemi di micro-formatura per fabbricazione di micro-componenti e di microsistemi elettromeccanici (MEMS) con materiali diversi dal silicio; fabbricazione di macrocompositi ad elevate prestazioni funzionali e/o estetiche, tecnologie di monitoraggio e controllo qualità integrate direttamente sui sistemi di lavorazione; tecnologie e sistemi per la formatura di compositi avanzati a matrice termoplastica; nuove tecnologie e nuovi sistemi di formatura caratterizzati da elevata flessibilità ed efficienza energetica; nuovi approcci multi-scale, multi-physic e multi-object per lo studio, la simulazione numerica e fisica e il total virtual prototyping dei processi e dei sistemi per la formatura di polimeri e di compositi; nuovi ambienti per il progetto integrato del prodotto, del processo e del sistema produttivo, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale e alla gestione del fine-vita del prodotto. M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 25/67

26 Gruppo di Polymer and Composite Processing Attrezzature disponibili - I Polymer processing: Micro injection molding machine (Battenfeld MicroPower 15) All-electric injection moulding machine (Engel E-motion 440/100) Lab single-screw extruder (HAAKE PolyLab OS) Material characterization: Rotational rheometer (TA Instruments ARES) Twin-bore capillary rheometer (CEAST RHEO 2500) Universal testing machine with environmental chamber (MTS) Optical 3D extensometer (GOM ARAMIS) Split Hopkinson pressure bar Charpy pendulum (CEAST Resil Impactor) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 26/67

27 Gruppo di Polymer and Composite Processing Attrezzature disponibili - II Tooling: Micro EDM milling machine (Sarix SX-200) 5 axis ultraprecision diamond machining system (Kugler Micromaster 5X) Geometrical metrology: Multisensor measuring machine WERTH Video Check IP 400 Coordinate measuring machine ZEISS Prismo VAST 7 Dual core 3D measuring microscope that combines confocal and interferometry technology (Leica DCM 3D) 3D laser triangulation scanner 3Shape D-250 Digital roughness tester ZEISS-TSK Surfcom 1400A Atomic force microscope (AFM) DME Dualscope M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 27/67

28 Esempi di collaborazioni di eccellenza - I Progetto AITEC - Innovazione dei sistemi di iniezione a canali caldi ( ), in collaborazione con INGLASS SpA. L unità di ricerca ha condotto un estesa campagna sperimentale che ha permesso di modellare numericamente il fenomeno di rottura delle fibre di rinforzo per polimeri termoplastici caricati con fibre lunghe processati mediante canali caldi. I risultati hanno permesso all azienda di progettare e realizzare un modello specifico di sistema a canali caldi dalle elevate prestazioni in termini di lunghezza residua delle fibre di rinforzo M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 28/67

29 Esempi di collaborazioni di eccellenza - II Progetto PLASTOMET, in collaborazione con PLASTAL SpA. L unità di ricerca ha condotto un estesa campagna sperimentale che ha permesso di modellare numericamente un nuovo processo di formatura di macrocompositi costituiti da uno strato estetico di lamiera ed un supporto funzionale di plastica rinforzata. I risultati hanno permesso all azienda di implementare un processo innovativo di formatura simultanea dei due materiali: l iniezione e la successiva compressione del termoplastico rinforzato provocano la simultanea formatura della lamiera che si incolla al supporto termoplastico, grazie ad uno strato adesivo applicato in precedenza e attivato a contatto con il polimero fuso. M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 29/67

30 Università di Padova Gruppo Ingegneria dei Polimeri Prof. Michele Modesti (Dipartimento di Processi Chimici dell Ingegneria) Il gruppo è già stato presentato in occasione del precedente incontro M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 30/67

31 Università di Padova Gruppo Materiali Compositi Prof. Marino Quaresimin (Dipartimento di Tecnica e Gestione dei sistemi industriali) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 31/67

32 Gruppo Materiali Compositi Composizione: Marino Quaresimin (Professore Ordinario di Costruzione di Macchine) Michele Zappalorto, (Ricercatore di Costruzione di Macchine) Mauro Ricotta (Ricercatore di Costruzione di Macchine c/o DIM) Paolo Carraro, (Dottorando) Marco Salviato (Dottorando) Nicola De Rossi, (Tecnico di Laboratorio) Aldo Dalla Via (Tecnico di Laboratorio) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 32/67

33 Gruppo Materiali Compositi Attività di ricerca: L attività di ricerca del gruppo è finalizzata alla definizione di metodologie di analisi strutturale, di previsione della vita a fatica e della resistenza ad impatto. Con riferimento all'innovazione di prodotto, l'attività di ricerca pone particolare attenzione alla messa a punto di metodologie di sviluppo prodotto in grado di integrare problematiche di processo, costi e prestazioni. Tra le attività di trasferimento tecnologico, oltre ai contratti di ricerca applicata, va ricordata una specifica l'attività di formazione avanzata sviluppata Il gruppo ha il coordinamento scientifico del centro ricerche Nanocomp e la vicepresidenza della Società Europea sui Materiali Compositi L attività è svolta in collaborazione con numerosi centri internazionali (Texas A&M, CSIRO, Risoe DTU, Lulea,TUHH) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 33/67

34 Gruppo Materiali Compositi Principali tematiche di ricerca - I Metodologie di sviluppo prodotto ed ottimizzazione di componenti strutturali in materiale composito Comportamento a fatica e metodologie di progettazione di compositi avanzati in presenza di intagli e/o sollecitazioni multiassiali Comportamento a fatica e metodologie di progettazione di compositi a fibra corta per applicazioni automobilistiche in presenza di intagli, sollecitazioni multiassiali, carichi termomeccanici. Sviluppo ed analisi delle prestazioni strutturali di nanocompositi bifasici (resine termoindurenti nanomodificate) e trifasici (compositi a fibra lunga e matrice nanomodificata) (centro Nanocomp) Comportamento a fatica e metodologie di progettazione per giunzioni incollate in materiale composito. M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 34/67

35 Gruppo Materiali Compositi Principali tematiche di ricerca I Metodologie di progettazione ad impatto (assorbimento energetico) per compositi laminati e strutture sandwich Analisi delle prestazioni strutturali di compositi realizzati mediante tecniche innovative (infusione, TFP, preforming, stampaggio a compressione), valutazione influenza del processo sulle prestazioni strutturali Applicazione di tecniche di analisi non distruttiva per componenti in materiale composito (analisi del danneggiamento e verifica integrità ai fini strutturali, controllo di processo ) Applicazione di tecniche termografiche all'infrarosso per la previsione della fatica ad alto numero di cicli di compositi laminati M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 35/67

36 Fatica multiassiale transverse stress on 90 plies [MPa] 50 5 : TUT tubes dashed lines: UD tubes λ 12 = 0 λ 12 = 1 λ 12 = 2 λ number of cycles, N P M τ rz [MPa] z y r θ x τ experiments [1] present model prediction σ M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 0 36/ σ r [MPa] 50 cycles of crack propagation, Np crack angle[degrees] λ 12 λ 12 = 0 λ 12 = 0.5 λ 12 = 1 λ 12 = 1.5 2α

37 Giunzioni incollate M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 37/67

38 Analisi del danneggiamento M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 38/67

39 Attrezzature disponibili Gruppo Materiali Compositi Macchina di prova a fatica assiale-torsionale MTS 809 (100 kn/1100 Nm) Macchina di prova a fatica assiale MTS kn Macchina di prova a fatica assiale MTS kn Torre di caduta per prove di impatto in temperatura (1-600J, -100º C/+150ºC) Banco prova con due attuatori idraulici indipendenti (+-20kN, mm) Impianto sperimentale per infusione di componenti in materiale composito centraline da laboratorio per misure estensimetriche HBM DMC-PLUS (10 canali - 10kHz per canale) e SPIDER 8 ( 8 canali - 1 khz per canale) Sistema a ultrasuoni PANAMETRICS per C-scan ply-by-ply Sistema radiografico digitale RX BOSELLO con microfuoco per analisi danneggiamento Termocamere a raggi infrarossi FLIR SC7600 (0ºC ºC, ris. 20 mk) e FLIR 550 (-20ºC ºC ) Stereoscopio e microscopio ottico con acquisizione digitale Microscopio elettronico a scansione con microsonda e ad emissione di campo Codici di calcolo: ANSYS, PRO-ENGINEER/PRO-MECHANICA, STRAUS, MOLDFLOW M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 39/67

40 Laboratori M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 40/67

41 Gruppo Materiali Compositi Prove eseguibili presso il laboratorio Prove statiche e a fatica a trazione/compressione (in controllo di carico, spostamento o deformazione) Prove statiche e a fatica a torsione (in controllo di coppia, angolo o scorrimento) Prove statiche e a fatica multiassiali [su macchina di prova (trazione+torsione) e al banco] Prove statiche e a fatica su componente al banco (tipologie e modalità da definire) Prove a fatica con riproduzione carichi acquisiti in esercizio Prove statiche e a fatica a flessione (3 e 4 punti) Prove statiche e a fatica di meccanica della frattura in modo I, modo II, modo misto e taglio interlaminare ILSS Prove di flessione, compressione e taglio su pannelli sandwich e relative anime Prove di resistenza ad impatto e assorbimento energetico (anche in temperatura) Analisi mediante termografia, radiografia X, ultrasuoni, microscopia ottica ed elettronica. Il network di collaborazioni nazionali ed internazionali del gruppo di ricerca consente di individuare in tempi estremamente rapidi laboratori, nazionali o esteri, in grado di eseguire praticamente qualsiasi tipologia di prova su materiali compositi a matrice polimerica. M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 41/67

42 Collaborazioni Industriali AGV, Angeloni Bitossi, Robert Bosch (D), Camattini Meccanica, Ceccato, CIVEN, Compositex, Consorzio RFX, Dallara, DeltaTech, Ducati Corse, Enginsoft, Fondazione Erone, Galileo Avionica, Inglesina Baby, Italmanubri, Lange, Magrini Galileo, Manfrotto, Mavet, MiltonRoy- Sovimp, Omega, OZ, Palladio Sviluppo, PRC, Selle Royal, SIPA, SITA, Soteco, Technogel. M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 42/67

43 Esempi di collaborazioni di eccellenza - I MAVET - AGV: Caratterizzazione avanzata delle prestazioni ad impatto di compositi laminati e schiume polistireniche. Sviluppo di metodologia di progettazione per le schiume ad assorbimento energetico con limiti di accelerazione. Sviluppo parastinchi e parapolsi da sci con acquisizione carichi in esercizio. Azimut-Benetti (I): Messa a punto di metodologie di progettazione strutturale con particolare riferimento alle giunzioni incollate. Dallara : Caratterizzazione avanzata di materiali per applicazioni strutturali e validazione modelli comportamentali Robert Bosch GmbH : sviluppo di metodologie di progettazione per la risposta strutturale di compositi a matrice termoplastica rinforzati con fibre corte in presenza di carichi ciclici multiassiali o di carichi ciclici termomeccanici Ronda HighTech (I): Sviluppo di una pedivella di alta gamma in materiale composito a struttura sandwich (conceptual design, calcolo con integrazione costi, sviluppo banco prova, prototipazione) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 43/67

44 Pedivella in materiale composito catena d 2 d 1 F V b Quaresimin M., Meneghetti G. and Verardo F., Design and optimisation of a RTM composite bicycle crank, Journal of Reinforced Plastic and Composites 2001, 20 (2) pp , M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 44/67

45 Metodologie di progettazione per SFRP Caratterizzazione sperimentale, sviluppo di attrezzature di prova speciali e sviluppo di modelli comportamentali per condizioni di esercizio severe (carichi ciclici multiassiali e termomeccanici) N experimental [cycles] instantaneous approach, R= Err= 0% RT: Tension Torsion Tension+Torsion, λ S,n =1, δ S = 0 Tension+Torsion, λ S,n =1, δ S = 90 Tension+Torsion, λ S,n =1/3, δ S = 0 safe N T-H model [cycles] unsafe M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 45/67 Err= +200% T=130 C: Tension Torsion Tension+Torsion, λ S,n =1, δ S = 0 Tension+Torsion, λ S,n =1, δ S = 90 Err= -200% σ 1, ( ) ( ) ep t F t = 1, (,, ) σ u N R T 2 σ σ 1, ep 2 1, u ( t) σ 2, ep( t) σ 2, ep( t) + ( N, R, T ) 2, (,, ) σ u N R T 2 2 τ12, ( ) ep t + 12, (, ; ) τ u N R T De Monte M., Moosbrugger E., Jaschek K., Quaresimin M. Multiaxial fatigue of a short glass fibre reinforced polyamide fatigue and fracture behaviour, International Journal of Fatigue, vol. 32 no.1 (2010) pp

46 Attività formativa Il gruppo Materiali Compositi svolge attività formativa istituzionale nell ambito del corso di laurea magistrale in Ingegneria dell Innovazione del Prodotto (Progettazione con i materiali compositi). Nell ambito del corso e della nuova scuola di dottorato sono attive collaborazioni con i maggiori centri di ricerca mondiali, dove i nostri studenti passano dei periodi per lo svolgimento di attività di ricerca. Il gruppo Materiali Compositi ospita con frequenza studenti e ricercatori stranieri per attività di formazione e ricerca M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 46/67

47 ECCM15 15a Conferenza europea sui materiali compositi Sede: Palazzo del cinema, Lido di Venezia Data: giugno 2012 Sito: M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 47/67

48 Università di Padova Gruppo Compositi per il rinforzo e restauro di edifici e infrastrutture Prof. Claudio Modena (Dipartimento di Costruzioni e Trasporti) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 48/67

49 Gruppo Compositi per il rinforzo e restauro di edifici e infrastrutture Composizione: Claudio Modena, professore ordinario Maria Rosa Valluzzi, ricercatore confermato Carlo Pellegrino, ricercatore confermato Francesca da Porto, ricercatore confermato Enrico Garbin, Giovanni Guidi, Matteo Panizza post-doc Dottorandi M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 49/67

50 Gruppo Compositi per il rinforzo e restauro di edifici e infrastrutture Applicazioni su calcestruzzo armato: Principali tematiche di ricerca: Rinforzo a flessione e a taglio di travi in calcestruzzo armato mediante laminati pultrusi o tessuti applicati esternamente, (CFRP) Confinamento di colonne in calcestruzzo armato mediante fasciatura con tessuti applicati esternamente (CFRP a matrice epossidica) Applicazioni su strutture murarie: Rinforzo estradossale e intradossale di archi e volte a botte, in muratura di mattoni pieni, rinforzati con tessuti applicati esternamente, in (CFRP) o (GFRP) Rinforzo a taglio di pannelli, in muratura di mattoni pieni, mediante tessuti applicati esternamente costituiti da CFRP, GFRP e Polivinilalcohol (PVA) a matrice epossidica) Rinforzo di giunti di malta in muratura di mattoni pieni mediante piattine pultruse, in fibra di carbonio, inserite superficialmente tecnica di confinamento leggero nota come ristilatura armata (Structural Repointing o Bed Joint Reinforcement) Rinforzo a flessione di pannelli murari, realizzati con blocchi forati da tamponamento, mediante applicazione di compositi a matrice epossidica (CFRP, BFRP, SRP) e inorganica (fibre di acciaio in malta cementizia, rete in fibra di vetro o in fibra di basalto) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 50/67

51 Gruppo Compositi per il rinforzo e restauro di edifici e infrastrutture Applicazioni su strutture lignee: Principali tematiche di ricerca: Rinforzo a flessione di travi in legno mediante tessuti (CFRP a matrice epossidica) Irrigidimento nel piano di solai lignei per il miglioramento del comportamento sotto azioni sismiche, con (CFRP, SRP, HNFRP) e fibre di canapa a matrice vinilica. Indagini locali: Adesione di laminati e tessuti applicati su calcestruzzo o su mattoni pieni e murature con giunti di malta Selezione preliminare di matrici inorganiche, a base cementizia e di calce per nuovi compositi in fibra di acciaio (Steel Reinforced Grout SRG) o in reti in fibra di basalto Selezione di matrici non epossidiche e di fibre per compositi di fibre naturali per legno Durabilità del sistema supporto+rinforzo: Indagine dell influenza dell umidità del supporto al momento dell applicazione del rinforzo e del comportamento di tessuti applicati esternamente con matrice epossidica (CFRP) su muratura in mattoni pieni, soggetta a cicli termici e prove di cristallizzazione salina Indagini sulla durabilità di compositi a matrice epossidica (CFRP e GFRP) e compositi in fibre naturali a matrice vinilica applicati su legno M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 51/67

52 Gruppo Compositi per il rinforzo e restauro di edifici e infrastrutture Attività in ambito normativo Presidenza di due commissioni tecniche RILEM (International union of laboratories and experts in construction materials, systems and structures) TC 223-MSC Masonry Strengthening with Composite materials Chair: Dr. Maria Rosa VALLUZZI (University of Padua) Attività iniziate nel 2007 TC 234-DUC Design procedures for the use of composites in strengthening of reinforced concrete structures Chair: Dr. Carlo PELLEGRINO (University of Padua) Attività iniziate nel 2009 M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 52/67

53 Università IUAV di Venezia Gruppo Strutture in Composito Prof. Salvatore Russo (Facoltà di architettura) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 53/67

54 Gruppo Strutture in Composito Composizione: Prof. Ing. Arch. Salvatore Russo - Università IUAV di Venezia Dr. Giosuè Boscato - Università IUAV di Venezia Ing. Alessandro Adilardi - Università IUAV di Venezia Prof. J. T. Mottram - Università di Warwick (UK) M.Quaresimin - Monitoraggio della ricerca universitaria in Veneto sui materiali compositi 54/67

14. Controlli non distruttivi

14. Controlli non distruttivi 14.1. Generalità 14. Controlli non distruttivi La moderna progettazione meccanica, basata sempre più sull uso di accurati codici di calcolo e su una accurata conoscenza delle caratteristiche del materiale

Dettagli

9. La fatica nei compositi

9. La fatica nei compositi 9.1. Generalità 9. La fatica nei compositi Similmente a quanto avviene nei materiali metallici, l'applicazione ad un composito di carichi variabili ciclicamente può dar luogo a rottura anche quando la

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. E. Cosenza NORME TECNICHE Costruzioni di calcestruzzo Edoardo Cosenza Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Napoli Federico II 4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

Dettagli

Sommario. vengono riconosciuti. duttili. In. pareti, solai. applicazioni

Sommario. vengono riconosciuti. duttili. In. pareti, solai. applicazioni APPLICAZIONI INNOVATIVE CON MICROCA ALCESTRUZZI DUTTILI PER RINFORZII ED ADEGUAMENTI SISMICI Dario Rosignoli Stefano Maringoni Tecnochem Italiana S.p.A. Sommario Con gli acronimi HPFRC High Performancee

Dettagli

COMPLESSO xxxxxxxxxxx

COMPLESSO xxxxxxxxxxx PROVE DI CARICO SU PALI E INDAGINI SIT COMPLESSO xxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx PROVE N 131/132/133/134/135 /FI 8, 9, 10, 11 Giugno 2009 Committente: Direttore Lavori: Relatore: xxxxxxxxxxxxxxxx

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790 SCHEDARIEPILOGATIVAINTERVENTO OPCMn.3779e3790 A)Caratteristicheedificio Esitodiagibilità: B-C (OPCM 3779) E (OPCM 3790) Superficielordacomplessivacoperta( 1 ) mqnum.dipiani Num.UnitàImmobiliaritotali B)Contributorichiestoaisensidi

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

SAFAP 2012, Napoli 14-15 giugno ISBN 978-88-7484-230-8

SAFAP 2012, Napoli 14-15 giugno ISBN 978-88-7484-230-8 Valutazione della Minimum Pressurizing Temperature (MPT) per reattori di elevato spessore realizzati in acciai bassolegati al Cr-Mo, in esercizio in condizioni di hydrogen charging Sommario G. L. Cosso*,

Dettagli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Università degli studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Corso di Topografia A Nuovo Ordinamento Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Nota bene: Questo documento rappresenta unicamente

Dettagli

L'applicazione dei nanomateriali alle superfici esterne e nelle camere del profilo in PVC: finalità e obiettivi. info@novares.org

L'applicazione dei nanomateriali alle superfici esterne e nelle camere del profilo in PVC: finalità e obiettivi. info@novares.org L'applicazione dei nanomateriali alle superfici esterne e nelle camere del profilo in PVC: finalità e obiettivi Enrico Boccaleri, Ph.D.,, Leonardo Maffia, Ing., Ph.D.,, Giuseppe Rombolà, Ph.D. info@novares.org

Dettagli

Solo il meglio sotto ogni profilo!

Solo il meglio sotto ogni profilo! Solo il meglio sotto ogni profilo! Perfetto isolamento termico per finestre in alluminio, porte e facciate continue Approfittate degli esperti delle materie plastiche Voi siete specialisti nella produzione

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars Trave Angelina TM Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Trave Angelina TM Un idea brillante, applicata ad un prodotto industriale Slanciata,

Dettagli

Modelli di dimensionamento

Modelli di dimensionamento Introduzione alla Norma SIA 266 Modelli di dimensionamento Franco Prada Studio d ing. Giani e Prada Lugano Testo di: Joseph Schwartz HTA Luzern Documentazione a pagina 19 Norma SIA 266 - Costruzioni di

Dettagli

Costruzioni in legno: nuove prospettive

Costruzioni in legno: nuove prospettive Costruzioni in legno: nuove prospettive STRUZION Il legno come materiale da costruzione: origini e declino Il legno, grazie alla sua diffusione e alle sue proprietà, ha rappresentato per millenni il materiale

Dettagli

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second life" Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di second life Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191 Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second

Dettagli

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO Mariano Paganelli Expert System Solutions S.r.l. L'Expert System Solutions ha recentemente sviluppato nuove tecniche di laboratorio

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in. Ingegneria civile per la protezione dai rischi naturali D.M. 270. Relazione di fine tirocinio A.A.

Corso di Laurea Magistrale in. Ingegneria civile per la protezione dai rischi naturali D.M. 270. Relazione di fine tirocinio A.A. Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria civile per la protezione dai rischi naturali D.M. 270 Relazione di fine tirocinio A.A. 2013-2014 Analisi Strutturale tramite il Metodo agli Elementi Discreti Relatore:

Dettagli

Le applicazioni della Dome Valve originale

Le applicazioni della Dome Valve originale Le applicazioni della Dome Valve originale Valvole d intercettazione per i sistemi di trasporto pneumatico e di trattamento dei prodotti solidi Il Gruppo Schenck Process Tuo partner nel mondo Il Gruppo

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

Irradiatori Ceramici ad Infrarossi

Irradiatori Ceramici ad Infrarossi Irradiatori Ceramici ad Infrarossi Caratteristiche e Vantaggi Temperature superficiali fino a 750 C. La lunghezza d'onda degli infrarossi, a banda medio-ampia, fornisce un riscaldamento irradiato uniformemente

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Costruire con la canapa in ITALIA

Costruire con la canapa in ITALIA Costruire con la canapa in ITALIA OLVER ZACCANTI anab architetturanaturale officinadelbuoncostruire@yahoo.it Costruire con la canapa in Italia pannelli in fibra di canapa per isolamenti Pareti divisorie

Dettagli

ANALISI PUSHOVER Statica Lineare Dinamica Lineare Statica Non Lineare Dinamica Non Lineare PUSH-OVER

ANALISI PUSHOVER Statica Lineare Dinamica Lineare Statica Non Lineare Dinamica Non Lineare PUSH-OVER ANALISI PUSHOVER - Analisi sismica Statica Lineare - Analisi sismica Dinamica Lineare - Analisi sismica Statica Non Lineare - Analisi sismica Dinamica Non Lineare Con il nome di analisi PUSH-OVER si indica

Dettagli

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche CEMENTO ARMATO METODO AGLI STATI LIMITE Il calcestruzzo cementizio, o cemento armato come normalmente viene definito in modo improprio, è un materiale artificiale eterogeneo costituito da conglomerato

Dettagli

PRESCRIZIONI ANTISISMICHE E CRITERI DI CALCOLO: Interazione tra strutture e tamponamenti

PRESCRIZIONI ANTISISMICHE E CRITERI DI CALCOLO: Interazione tra strutture e tamponamenti Convegno CRITICITÀ DELLA PROGETTAZIONE TERMICA E ACUSTICA DEGLI EDIFICI IN RAPPORTO ALLE PRESCRIZIONI STRUTTURALI ANTISISMICHE Saie 2009, Sala Topazio, Sabato 31 ottobre ore 9.00 PRESCRIZIONI ANTISISMICHE

Dettagli

Invecchiamento accelerato e Solidità alla Luce

Invecchiamento accelerato e Solidità alla Luce Invecchiamento accelerato e Solidità alla Luce Guida ai Test di Prova I vostri prodotti resisteranno all esterno? Guida alle Prove Accelerate di Solidità alla Luce ed alle Intemperie I vostri prodotti

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

REOXTHENE TECHNOLOGY

REOXTHENE TECHNOLOGY REOXTHENE Patented REOXTHENE TECHNOLOGY MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI DALLA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA INNOVATIVO COMPOUND BITUME POLIMERO INCREDIBILE LEGGEREZZA (fino a 4 mm = 38 kg) MAGGIORI PRESTAZIONI

Dettagli

10. PROPRIETÀ DEI MATERIALI E PROVE MECCANICHE

10. PROPRIETÀ DEI MATERIALI E PROVE MECCANICHE 10. PROPRIETÀ DEI MATERIALI E PROVE MECCANICHE Si definisce materiale una qualità di materia solida adatta alla costruzione. Generalmente il materiale è costituito da un insieme di più sostanze (qualità

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II AGGIORNAMENTO 12/12/2014 Fondazioni dirette e indirette Le strutture di fondazione trasmettono

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome e Cognome Indirizzo Lucio Maragoni Residenza: Via Francesco Angeloni n.55, 05100 Terni (TR) Domicilio attuale: Via Sertorio Orsato n.5, 35128 Padova

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché?

Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché? Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché? Klaus Pfitscher Relazione 09/11/2013 Marchio CE UNI EN 14351-1 Per finestre e porte pedonali Marchio CE UNI EN 14351-1

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

modulo: CHIMICA DEI POLIMERI

modulo: CHIMICA DEI POLIMERI CORSO PON Esperto nella progettazione, caratterizzazione e lavorazione di termoplastici modulo: CHIMICA DEI POLIMERI Vincenzo Venditto influenza delle caratteristiche strutturali, microstrutturali e morfologiche

Dettagli

Combinazione di chimica e tecnologia per formulazioni innovative a base PLA

Combinazione di chimica e tecnologia per formulazioni innovative a base PLA Combinazione di chimica e tecnologia per formulazioni innovative a base PLA rietta Monticelli Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale, Università degli Studi di Genova, Via Dodecaneso, 31, 16146

Dettagli

LE CAPRIATE Sviluppo delle strutture lignee di copertura

LE CAPRIATE Sviluppo delle strutture lignee di copertura LE CAPRIATE Sviluppo delle strutture lignee di copertura Premessa Fra le strutture di legno, le capriate reticolari costituiscono un tipo di costruzione diffuso che sfruttano pienamente i vantaggi potenziali

Dettagli

MANUALE PER VETRATE ISOLANTI

MANUALE PER VETRATE ISOLANTI MANUALE PER VETRATE ISOLANTI INFORMAZIONI Le informazioni contenute nel presente documento sono presentate in buona fede in base alle ricerche e alle osservazioni della Dow Corning, che le considera accurate.

Dettagli

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE a cura del Consorzio POROTON Italia VERSIONE ASPETTI GENERALI E TIPOLOGIE MURARIE Le murature si dividono in tre principali categorie: murature

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

FENICE ARREDI. Via Bertolini 49/51 27029 Vigevano (PV) Relazione tecnica

FENICE ARREDI. Via Bertolini 49/51 27029 Vigevano (PV) Relazione tecnica FENICE ARREDI Via Bertolini 49/51 27029 Vigevano (PV) Prove di vibrazione su sistemi per pavimenti tecnici sopraelevati - Four x Four Relazione tecnica Via Ferrata 1, 27100 Pavia, Italy Tel. +39.0382.516911

Dettagli

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso QUANDO ISOLARE DALL INTERNO L isolamento dall interno delle pareti perimetrali e dei soffitti rappresenta, in alcuni contesti edilizi e soprattutto nel caso di ristrutturazioni, l unica soluzione perseguibile

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

IL FATTORE DI STRUTTURA PER LE COSTRUZIONI IN ACCIAIO. Domenico Leone

IL FATTORE DI STRUTTURA PER LE COSTRUZIONI IN ACCIAIO. Domenico Leone IL FATTORE DI STRUTTURA PER LE COSTRUZIONI IN ACCIAIO Domenico Leone IL FATTORE DI STRUTTURA PER LE COSTRUZIONI IN ACCIAIO Domenico Leone Il prof. Domenico Leone vanta un esperienza più che trentennale

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

MapeWrap Resilient System

MapeWrap Resilient System C.P. MK707910 (I) 12/13 INNOVATIVO SISTEMA DI PROTEZIONE PASSIVA DEGLI EDIFICI NEI CONFRONTI DELLE AZIONI SISMICHE L unione delle tecnologie Mapei per la protezione in caso di sisma Applicazione di un

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

15 POLIESTERE 10 POLIESTERE MINERAL MINERAL PROBLEMA. Membrane impermeabilizzanti CONFERISCE CREDITI LEED

15 POLIESTERE 10 POLIESTERE MINERAL MINERAL PROBLEMA. Membrane impermeabilizzanti CONFERISCE CREDITI LEED MIN DESIGN MINERAL DESIGN MIN DESIGN MINERAL DESIGN EFFETTO 3D Three Dimensional MINERAL MINERAL 15 POLIESTERE 10 POLIESTERE CONFERISCE CREDITI LEED 1 PROBLEMA MEMBRANA IMPERMEABILIZZANTE AUTOPROTETTA

Dettagli

Resistenza a compressione (EN 196-1) 80 N/mm 2 Resistenza a flessione (EN 196-1) 17 N/mm 2 Densità 1,65 Kg/dm 2

Resistenza a compressione (EN 196-1) 80 N/mm 2 Resistenza a flessione (EN 196-1) 17 N/mm 2 Densità 1,65 Kg/dm 2 MIT-SE Plus 300 e 400 Ancorante Chimico Strutturale Vinilestere/Epossiacrilato certificato ETA/CE DESCRIZIONE Mungo MIT-SE Plus è un ancorante chimico strutturale ad alte prestazioni e rapido indurimento,

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria Quale frequenza di lavoro scegliere Geometria del pezzo da trattare e sue caratteristiche elettromagnetiche

Dettagli

Trattasi di un edificio monopiano con sito d impianto su suolo costituito da n. 4

Trattasi di un edificio monopiano con sito d impianto su suolo costituito da n. 4 1. Descrizione della struttura portante Trattasi di un edificio monopiano con sito d impianto su suolo costituito da n. 4 terrazzamenti delimitati da preesistenti muri di sostegno. L edificio è suddiviso

Dettagli

BOZZA. a min [mm] A min =P/σ adm [mm 2 ]

BOZZA. a min [mm] A min =P/σ adm [mm 2 ] ezione n. 6 e strutture in acciaio Verifica di elementi strutturali in acciaio Il problema della stabilità dell equilibrio Uno degli aspetti principali da tenere ben presente nella progettazione delle

Dettagli

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI:

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: La cella solare è un spositivo per la trasformazione energia luminosa in energia elettrica. L applicazione più nota questi tipi spositivi

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Sistemi di Rivelazione Incendio MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Proprietà del rivelatore adatte all'utilizzo in ambienti interni Regolazione

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA

VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA ISTITUTO DI EDILIZIA ISTITUTO DI SCIENZA E TECNICA DELLE COSTRUZIONI TESI

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

Isolanti termici ed elettrici

Isolanti termici ed elettrici Lastre e manufatti rigidi in materiali compositi per l isolamento elettricomeccanico, termo-elettrico e termo-meccanico. Forniamo inoltre pezzi lavorati a disegno su specifiche del cliente. ARCOTECH 900

Dettagli

Sikadur -31CF Normal Adesivoepossidicoperincollaggistrutturali

Sikadur -31CF Normal Adesivoepossidicoperincollaggistrutturali Scheda Tecnica Edizione14.10.11 Sikadur -31CFNormal Sikadur -31CF Normal Adesivoepossidicoperincollaggistrutturali Indicazioni generali Descrizione Sikadur -31CFNormalèunamaltaepossidicabicomponente,contenenteaggregatispeciali,perincollaggieriparazionistrutturali,tolleral

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SOLARE AEROVOLTAICO L energia fronte-retro www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SISTEMA BREVETTATO IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL RISPARMIO ENERGETICO E IL COMFORT TERMICO Effetto fronte-retro Recupero

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 presentazione FPA PROGETTI SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 1 1. DATI SOCIETÀ FPA PROGETTI SRL SEDE IN MILANO VIA PALMANOVA 24 20132 TEL.02/2360126 02/26681716

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 ISOLATORI ELASTOMERICI ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 INTRODUZIONE CERTIFICAZIONI Nel 1992 FIP Industriale ha ottenuto la certificazione CISQ-ICIM per il Sistema di Assicurazione Qualità in conformità

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli