primo piano anno 35 - numero 316 aprile-maggio 2010 ISSN RIVISTA BIMESTRALE PER LʼINDUSTRIA DELLE MATERIE PLASTICHE E DELLA GOMMA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "primo piano anno 35 - numero 316 aprile-maggio 2010 ISSN 0394-3453 RIVISTA BIMESTRALE PER LʼINDUSTRIA DELLE MATERIE PLASTICHE E DELLA GOMMA"

Transcript

1 ISSN EDITRICE: PROMAPLAST SRL - CENTRO DIREZIONALE MILANOFIORI - PALAZZO F/ ASSAGO (MILANO) RIVISTA BIMESTRALE PER LʼINDUSTRIA DELLE MATERIE PLASTICHE E DELLA GOMMA prio piano CONFEZIONAMENTO ALIMENTARE Il paradosso della plastica DECORAZIONE E STAMPA Conoscere l estrusione UN ANNO DIFFICILE Mercato ondiale CONFRONTO ISTITUZIONALE anno 35 - nuero 316 aprile-aggio 2010

2

3

4 ORIGINALITÀ ESPERIENZA AFFIDABILITÀ PROMAPLAST SRL MADE IN ITALY Assocoaplast ASSOCIAZIONE NAZIONALE COSTRUTTORI DI MACCHINE E STAMPI PER MATERIE PLASTICHE E GOMMA ASSOCOMAPLAST Centro Direzionale Milanofiori Palazzo F/ Assago (Milano) tel fax e-ail:

5 in questo nuero arketing Consuntivi di un anno difficile... pag. 9 Spirale verso l alto...» 11 Rinnovo CCNL...» 11 Costruttori europei...» 12 Mercato ondiale...» 13 Industria trasforatrice...» 16 Forazione tecnologica...» 17 Corsi e seinari...» 17 Colazione al Parlaento Europeo...» 18 Annunci econoici...» 18 plastica e abiente Notiziario ASSORIMAP...» 21 Magliette ecologiche...» 22 Intesa sui PFU...» 22 Oltre gli obiettivi...» 23 Il paradosso della plastica...» 24 Panchina da record...» 24 Futuro brillante...» 25 Tracciabilità dei rifiuti...» 25 acchine e attrezzature Tecnologie per confezionaento alientare...» 27 Estrusore copatto...» 31 Distacco rapido...» 31 Sistei di decorazione e stapa...» 32 Lavaggio a caldo...» 35 Stapaggio verde...» 36 Iniezione edicale...» 36 Refrigerazione ecologica...» 37 Saper estrudere e conoscere l estrusione...» 38 Tubi sagoati per turbo...» 39 Doppio avvolgitore...» 41 Riscaldaento a induzione...» 41 Grande diaetro...» 42 Brevetti italiani...» 42 Canali freddi...» 42 ateriali e applicazioni Polieri per alienti e bevande...» 45 Occhialini rinforzati...» 48 LED ultrasottili...» 48 Conversione del PET in PBT...» 49 Tenente, anette!...» 50 Più rotondo che ai...» 51 Ipulso solare...» 51 Notiziario dei copositi...» 52 Questioni tecniche...» 53 Coppa dell olio...» 53 rivista biestrale APRILE-MAGGIO 2010 direttore Gino Delvecchio redazione Luca Mei - Alberto Colnago pubblicità Giuseppe Augello segreteria di redazione Veronica Zucchi servizio lettori e abbonati Giapiero Zazzaro ainistrazione Alessandro Cerizza coitato di direzione Riccardo Coerio - Mauro Drappo - Alessandro Grassi - Arando Motta - Eraldo Peccetti SOMMARIO editore Proaplast srl Assago (Milano) tel fax e-ail: registrazione presso Tribunale di Milano N. 68 del iscrizione presso Ufficio Nazionale Stapa n del direttore responsabile Claudio Celata fotocoposizione e stapa Editrice LʼAonitore (Varese) inoltro postale Tipleco (Piacenza) PREZZO COPIA: 5 EURO rubriche e varie Notiziario UNIPLAST... pag. 54 Norativa tecnica...» 56 Notiziario AIPE...» 58 Biblioteca tecnica...» 58 Esposizioni e fiere...» 59 Baires in calo...» 59 Tenuta essicana...» 59 Shanghai in espansione...» 60 Convegni e congressi...» AMU...www.auextrusion.it 4...ASSOCOMAPLAST...www.assocoaplast.org 6...BANDERA...www.luigibandera.co 19...BASF...www.basf.de/ultras 61...CESAP...www.cesap.co 37...ELBA...www.elba-spa.it 23...EREMA...www.erea.at 12...EUPOC...www.dcci.unipi.it/eupoc EUROMAP...www.euroap.org 49...GRAFE...www.grafe.co 62...HUSKY...www.husky.ca 33...MAAG PUMP SYSTEMS...www.aag.co 13...MESSE DÜSSELDORF...www.k-online.de 8...MOBERT...www.obert.it PLAXTECH...www.plaxtech.eu SALDOFLEX...www.saldoflex.it 5...SELLA...www.sella-srl.it 40...SIEMENS...www.sieens.co/plastics 20...STAR AUTOMATION...www-star-europe.co 25...TRIA...www.triaplastics.co 29...WERNER KOCH...www.koch-technik.de Assocoaplast ASSOCIAZIONE NAZIONALE COSTRUTTORI DI MACCHINE E STAMPI PER MATERIE PLASTICHE E GOMMA ASSORIMAP ASSOCIAZIONE NAZIONALE RICICLATORI E RIGENERATORI MATERIE PLASTICHE AIPE ASSOCIAZIONE ITALIANA POLISTIRENE ESPANSO FEDERAZIONE GOMMA PLASTICA - UNIONPLAST Testata volontariaente sottoposta a certificazione di tiratura e diffusione in conforità al regolaento INSERZIONISTI E SITI SPONSOR ISTITUZIONALI ISTITUTO ITALIANO DEI PLASTICI SOCIETY OF PLASTICS ENGINEERS CIPAD COUNCIL OF INTERNATIONAL PLASTICS ASSOCIATIONS DIRECTORS ENTE ITALIANO DI UNIFICAZIONE DELLE MATERIE PLASTICHE La direzione della rivista declina ogni responsabilità per quanto riguarda lʼattendibilità degli articoli e delle note redazionali di fonte varia. ASSOCIATO A UNIONE STAMPA PERIODICA ITALIANA Testata associata Per il periodo 1/1/ /12/2009 Tiratura edia n copie Diffusione edia n copie Certificato CSST n del 26/2/2010 Società di revisione RIA & PARTNERS tel fax Macplas 316 5

6

7 editoriale Spunti di attenzione... Rilancio IIP Con il rinnovo radicale dello statuto dell Istituto Italiano dei Plastici si è concretizzato l ipegno espresso dalle tre associazioni di filiera (Assocoaplast, Federazione Goa Plastica e PlasticsEurope Italia) per un rilancio dell attività di controllo e certificazione dei anufatti in aterie plastiche. Si tratta - ad avviso di chi scrive - di un passo in avanti nel caino (lungo e tortuoso) che potrebbe portare anche in Italia a quel rapporto ottiale che già viene espresso, per esepio, in Francia e Gran Bretagna, dove tutte le associazioni del coparto sono coordinate in un unica federazione. Obiettivo del rinnovato IIP è il iglioraento dell iagine e del valore aggiunto delle certificazioni di prodotto e di sistea nel settore delle aterie plastiche. Inoltre sarà perseguito con aggiore ipegno rispetto al passato il utuo riconosciento delle certificazioni con esiti specialistici di altri paesi europei. In bocca al lupo! Prio piano Nell articolo di apertura di questo nuero viene riportata l analisi di fine anno dei dati statistici relativi all iport-export 2009 di acchine e attrezzature per aterie plastiche e goa, di prodotti in plastica e di anufatti in goa. Di seguito trova spazio un articolo che ette l accento sulla spirale perversa che ha trascinato al rialzo (e continua tuttora a farlo) l andaento dei prezzi dei polieri nel prio triestre di quest anno. Nella stessa rubrica vengono riportati i risultati e le conclusioni di una serie di indagini e rilevazioni statistiche sui costruttori europei, su vari ateriali e coparti applicativi e, infine, su alcune industrie trasforatrici locali. Nella sezione plastica e abiente, oltre al Notiziario Assoriap - focalizzato in questa occasione sul confronto tra l associazione dei riciclatori e le istituzioni governative - viene pubblicato il resoconto dell asseblea annuale di Conai con accenni alla gestione consortile nel Sepre nella stessa rubrica viene illustrato il paradosso della plastica, eerso da uno studio recente sull ipatto abientale dei ateriali di sintesi: più se ne utilizza, più si risparia e eno anidride carbonica si produce. Nella rubrica riservata a acchine e attrezzature la rassegna onografica di carattere applicativo è dedicata alle soluzioni per la produzione di iballaggi alientari, entre quella tecnologica si soffera sui sistei di decorazione e stapa per anufatti in plastica. In questa rubrica segnaliao anche un articolo firato da un tecnologo con lunga esperienza nel capo dell estrusione, nel quale vengono essi in luce i diversi eleenti che concorrono a una effettiva conoscenza di questa tecnologia e alla sua corretta applicazione dal punto di vista pratico. In apertura della rubrica ateriali e applicazioni viene ripreso il tea del confezionaento alientare, con una carrellata su interessanti e recenti esepi d ipiego dei polieri in questo settore. Sepre in questa sezione viene illustrato un nuovo processo verde esso a punto per la produzione sostenibile di nuovi poliesteri teroplastici partendo da rifiuti post-consuo. Infine, nello spazio riservato alle questioni tecniche, viene esainato il crescente ipiego dei polieri liquido-cristallini nello stapaggio di accessori da forno. In copertina La foto in copertina - riprodotta anche qui a lato - illustra la fase finale della produzione di un boccione per distributori di acqua fresca ediante una soffiatrice lineare SFL di Sipa. Questi contenitori da 15 e 20 litri (o, per il ercato statunitense, da 4 e 5 galloni), che originariaente erano prodotti in policarbonato, oggi vengono realizzati in PET, ritenuto più idoneo e vantaggioso in terini tanto di processo di lavorazione quanto di applicazione finale. Le caratteristiche di tale poliero, infatti, si traducono in cicli dalle rese più elevate e costi inferiori di produzione e gestione delle acchine. I contenitori presentano chiusura e tenuta perfette - con conseguente riduzione degli scarti di produzione - oltre a un iglior aspetto estetico in virtù di trasparenza e brillantezza. Inoltre il PET, diversaente dal policarbonato, non contiene bisfenolo A - sostanza chiica che ultiaente è al centro di un acceso dibattito per i possibili rischi per la salute dei consuatori - e di conseguenza risulta più idoneo per le applicazioni in capo alientare. Non ultio, tra i fattori che vanno via via favorendo la sostituzione di un ateriale con l altro rientra anche la totale riciclabilità del PET. Macplas 316 7

8

9 arketing N ell articolo che segue è proposta l analisi dei dati statistici 2009 relativi all iport-export di acchine e attrezzature per aterie plastiche e goa, prodotti in plastica e anufatti in goa. Dal confronto con il 2008 risultano evidenti, a non era necessario aspettare di tirare le soe di fine anno per averne confera, le difficoltà attraversate dal nostro settore lungo tutti i 12 esi, seppure non anchino alcuni spunti che fanno sperare per il consolidaento della ripresa nei esi a venire. Macchine e attrezzature Dall elaborazione dei dati relativi al coercio estero settoriale di Assocoaplast (l associazione dei costruttori italiani di acchine e attrezzature per aterie plastiche e goa) risulta un consuntivo 2009 decisaente negativo. La arginale tenuta o ripresina delle esportazioni riscontrata in terini congiunturali nel 4 triestre dello scorso anno ha sentito in parte il preconsuntivo di poche settiane fa, conferando counque, rispetto al 2008, la forte contrazione di produzione ed export e, di conseguenza, degli altri indicatori del ercato italiano del settore. Stando all ultia rilevazione di Assocoaplast presso un congruo capione di costruttori, si nota un possibile iglioraento delle prospettive per il Dopo i positivi segnali raccolti nel 1 biestre, a arzo i riscontri apparivano anche igliori quanto agli ordini, soprattutto quelli provenienti dal ercato interno e, in buona isura, dall UE (sbocco prevalente per le vendite settoriali). I dati export più recenti viceversa non rivelano ancora una vera inversione di tendenza a certo un rallentaento della caduta, con un delta ancora negativo a poco oltre il 6% a distanza di 12 esi. Ciò fa presupporre che occorrerà attendere qualche ese per apprezzare il consolidaento della ripresa in atto. Circa le esportazioni, a livello aggregato e per acro-aree geografiche, si osserva che il CONSUNTIVI DI UN ANNO DIFFICILE Occorrerà attendere ancora qualche ese per il consolidaento della ripresa in atto quadrante prioritario riane l Europa, dove si sono dirette acchine per poco eno di 1,1 iliardi di euro, contro circa 1,55 del 2008 e 1,76 del 2007; pur rappresentando ancora un 60% del totale, il deterioraento delle vendite è evidente: in edia -8,5% nel triennio. A grande distanza, con incidenze attorno a 18 e 16,5% sull export totale 2009, troviao rispettivaente le vendite in Asia e Aerica, anch esse con arretraenti notevoli. Nel prio caso la sequenza risulta di oltre 331 ilioni di euro alla fine dello scorso anno, a fronte di circa 426 e 432 dei due precedenti, pari a un ripiegaento triennale edio del 6,3%. Il Nuovo PRIMI 10 MERCATI DI SBOCCO DI MACCHINE E ATTREZZATURE ITALIANE PER MATERIE PLASTICHE E GOMMA (GENNAIO-DICEMBRE - ilioni di euro) PAESI 2008 QUOTA VARIA- PAESI 2009 QUOTA VARIA- SUL ZIONE SUL ZIONE TOTALE SU 2007 TOTALE SU 2008 (%) (%) (%) (%) GERMANIA 316,89 12,6-20,3 GERMANIA 254,85 13,8-19,6 FEDERAZIONE RUSSA 224,78 8,9-8,6 FRANCIA 120,17 6,5-28,6 FRANCIA 168,22 6,7 6,8 FEDERAZIONE RUSSA 114,84 6,2-48,9 STATI UNITI 135,52 5,4-10,7 CINA 92,75 5,0-18,1 POLONIA 120,71 4,8 0,1 STATI UNITI 89,71 4,8-33,8 CINA 113,27 4,5-17,6 SPAGNA 81,48 4,4-27,8 SPAGNA 112,84 4,5-20,8 POLONIA 70,89 3,8-41,3 MESSICO 76,77 3,0 8,2 TURCHIA 68,17 3,7-7,3 BRASILE 74,46 3,0 45,6 INDIA 57,31 3,1 17,5 TURCHIA 73,52 2,9-23,9 BENELUX 56,79 3,1-6,1 TOTALE TOP ,98 56,3 TOTALE TOP ,96 54,4 ALTRI PAESI 1.105,67 43,70 ALTRI PAESI 846,33 45,60 MONDO 2.522,65 100,0-8,4 MONDO 1.853,29 100,0-26,5 TECHNE Mondo ha assorbito acchine italiane per olto eno di 306 ilioni, a fronte di 426 e 414 nel 2007 e 2008 (-7,4% la edia del periodo). L export verso l Africa, fero sotto 108 ilioni di euro (eno del 6% sul totale), ha in sostanza tenuto, dati i 117 ilioni di fine 2008 e i 110 del 2007; da tale andaento risulta perciò un trend edio positivo del 4,5%. Residuale coe sepre il flusso verso Australia/Oceania: 10,5 ilioni (solo lo 0,6% del totale), in crollo verticale rispetto agli oltre 23 e 20 dei due anni precedenti. Circa la graduatoria 2009 dei principali ercati di destinazione delle vendite estere dei costruttori italiani, i prii 10 equivalgono a più del 54% del totale. La Gerania, anche se la flessione (anno/anno e edia triennale) dell export è forte, si riconfera al vertice della classifica. Seguono a grande distanza Francia, Federazione Russa, Cina, Stati Uniti, Spagna, Polonia, Turchia, India e Benelux. Oltre a questi, si possono citare i casi virtuosi di paesi - con valori tra 19 e 11 ilioni di euro Macplas 316 9

10 arketing (1-0,6% sul totale) - verso cui si registra un significativo auento delle vendite sia sul 2008 sia sulla edia , ossia, in ordine decrescente: Venezuela, Slovenia, Algeria, Croazia, Marocco, Perù, Siria e Cile. In erito alle voci doganali che hanno concorso alle vendite estere del 2009, si nota coe tutti i tipi di acchine, esclusi estrusori per ono e ultifilaenti (che rappresentano il 3% di quelle totali, a contro il 1,4% del 2007), siano sensibilente calati oltre la edia d insiee. La caduta della doanda estera ha penalizzato olto alcune delle principali tecnologie di trasforazione, con un alleggeriento anche percentuale sul totale. Il segento più sofferente è quello delle acchine a iniezione. La quota sul totale è passata da 6,1% del 2007 a 3,6% del dicebre 2009, a riflesso di cali di oltre il 42% nell ultio biennio e di quasi il 35% edio negli ultii tre anni. La quota degli estrusori sul totale è scesa sotto il 10%, entre aveva superato il 12% a fine 2008 ed era del 10,5% l anno pria, conseguente al crollo del 42% rispetto a 12 esi pria e al regresso edio del 6,5% degli ultii 36. Flette anche la voce statistica delle altre acchine, le cui incidenza sulle esportazioni totali nell ultio triennio è passata da 13,3 a 11,7%, a fronte di diinuzioni di oltre il 30 e 10% a distanza di un anno e nella edia triennale. Di contro (anche in conseguenza di quanto appena detto), si rileva qualche nota positiva (stante il quadro d insiee ) circa risultanze e andaenti di vendita - certaente rilevanti - di altri acchinari. L incidenza - da sepre preponderante - degli stapi è salita a fine 2009 al 27,5%, nonostante il -10% rispetto al 2008 e -5% a livello di edia ; quella delle acchine per soffiaggio, anche se eno evidente, è salita al 7%, ancorché l export sia diinuito del 18% sull anno pria, entre ostra un incoraggiante +7,3% edio nel triennio. Le cessioni all estero di acchine e apparecchi per MERCATO ITALIANO MACCHINE PER MATERIE PLASTICHE E GOMMA (ilioni di euro) PRODUZIONE EXPORT IMPORT MERCATO INTERNO SALDO COMMERCIALE forare o odellare, nonostante il quasi -5% rispetto al 2008 e -15% edio nel triennio, hanno auentato progressivaente il peso sul totale: 7,5% a dicebre 2009 contro 5,1% dello stesso ese Prodotti in plastica L exiport italiano 2009 di seilavorati e prodotti finiti in plastica ostra pesanti cali di entrabi i flussi. Le vendite, in valore, sono scese del 17,4% rispetto dell anno pria e di oltre il 4% edio nel triennio ; in volue, la diinuzione è rispettivaente di 11 e 4%. Le iportazioni settoriali 2009 in valore evidenziano ripiegaenti del 15,4% a confronto col 2008 e del 3,3% in edia nel passato triennio; in peso i regressi sono, altresì, del 9 e 2,6%. A fronte della forte contrazione degli scabi, il sepre apio attivo della bilancia coerciale italiana di settore a dicebre è sceso sotto quota 3,8 iliardi, diinuendo di oltre il 19% rispetto a 12 esi pria e del 5,4% coe edia In forte calo anche il volue, fero a 1,44 ilioni di ton: -2,6 e -4,9%, rispettivaente. In erito ai valori aggregati dei due flussi, destinazioni dell export e provenienza dell'iport evidenziano quanto segue. L Europa, e l UE in particolare, resta lo sbocco preponderante dell export, con quote che si antengono rispettivaente attorno a 85 e 75% del totale; analogo MERCATO ITALIANO DI MACCHINE PER MATERIE PLASTICHE E GOMMA ( ilioni di euro) PRODUZIONE EXPORT IMPORT MERCATO INTERNO SALDO COMM.LE discorso per le iportazioni con quasi 80 e oltre 72% del totale. Infatti le vendite settoriali italiane 2009 in Europa sfiorano 6,4 iliardi di euro, calando però del 18% sull anno pria e del 5% in edia nel passato triennio. Quelle nell UE hanno superato 5,6 iliardi, con un calo praticaente analogo. L iport da questo stesso quadrante a fine 2009 ha labito 3 iliardi di euro, di cui oltre 2,7 dalla sola UE, con tagli, in entrabi i casi, superiori al 15% rispetto al 2008 e circa del 5% coe edia Vendite e acquisti negli altri quadranti risultano via a via nettaente eno rilevanti. Va invece osservato coe l iport proveniente dall Asia, sostanzialente dal Far East, soverchi - unico caso - largaente le nostre esportazioni, da cui consegue una progressiva erosione dell avanzo globale coerciale italiano in virtù di un deficit di poco eno di 330 ilioni a fine Qui infatti le esportazioni italiane dello scorso anno risultano di 240 ilioni di euro, in diinuzione del 12,2% sul 2008 e dell 1,7% in edia nel passato triennio. Le iportazioni di anufatti plastici prodotti in Estreo Oriente sono risultate a dicebre 2009 di quasi 570 ilioni e pur scese del 18% a distanza di un anno, sono in crescita quasi del 2% in terini edi. Infine, se si soano i disavanzi con 8 paesi dell area in questione, il relativo passivo è di 352 ilioni; il aggior contributo a tale deficit risulta dall interscabio con la Cina, a fronte di iportazioni per oltre 365 ilioni ed esportazioni per soli 117 ilioni. Manufatti in goa Anche l elaborazione dei riferiti al coercio estero italiano 2009 di seilavorati e articoli in goa e pneuatici ostra un netto arretraento degli indici di entrabi i flussi. In particolare l export che l anno passato, rispetto al 2008, è diinuito del 22,6% in valore e quasi altrettanto in volue; eno peggio l iport, il cui valore è calato del 9%, entre in peso si riscontra un +3,2%. Gli scostaenti edi nel triennio sono negativi tra 8 e 10 Macplas 316

11 arketing 7% (rispettivaente valore e peso) per le vendite all estero, laddove gli acquisti segnano un calo contenuto al 2% e, viceversa, una crescita edia quasi del 3%. Per quanto riguarda la bilancia coerciale, va annotato che, quanto ai saldi, il gap si è notevolente ridotto per entrabe le correnti di scabio. In valore l attivo si è quasi azzerato nell ultio biennio, passando da oltre ezzo ilione di euro a circa 32 ilioni, così coe è precipitata del 61% la edia Sepre più deficitario, al contrario, è il risultato in volue che, a dicebre 2009, labisce le ton, ossia +300% sul 2008 e +80% in edia negli ultii tre anni. Quanto alla ripartizione dei flussi per aree geografiche, liitando l analisi ai valori e prescindendo dalle tipologie di prodotti in goa, viene riportato quanto segue. L exiport settoriale, coe sepre, ha luogo in aniera preponderante in abito europeo, in particolare nell UE: attorno all 80% del totale nel prio caso e al 72% nel secondo. Le vendite settoriali italiane in Europa nel 2009, ferandosi sotto la soglia dei 2 iliardi di euro, si sono notevolente ridiensionate: -23% rispetto al 2008 e -8% in edia negli ultii tre anni. Analoghi ripiegaenti si registrano verso la sola UE, a fronte di cessioni per circa 1,8 iliardi. L iport di anufatti in goa dallo stesso quadrante nel 2009 risulta rispettivaente di circa 1,9 e 1,75 iliardi, evidenziando cedienti più Spirale verso l alto I contenuti e confori, pari al 5% a un anno e a eno del 3% in edia nel triennio. Non stupisce dunque la secondarietà del coercio estero con le altre aree, eccezione fatta, per l interscabio con i paesi a Levante e, soprattutto, per il conseguente crescente deficit cuulato con quelli dell Estreo Oriente. Se a dicebre 2009 l export italiano verso l Asia è stato di 230 ilioni (-8,2% e -0,8%) e di soli 130 ilioni verso il Far East (-2,3 e -3,4%), da qui, viceversa, sono giunte iportazioni per 470 ilioni (eno di 7 quelli dal Vicino-Medio Oriente), pur sceate del 20% rispetto a dicebre 2008, a stagnanti (-0,2%) a livello di edia triennale. Pertanto non sfugge il relativo disavanzo di 340 ilioni di euro che si è creato, anche se diinuito del 24,5% a distanza di un anno, entre è cresciuto dell 1,4% in edia negli ultii tre; il aggior contributo deriva dagli scabi settoriali con la Cina, visto il passivo di 87,5 ilioni di euro (rispettivaente -33,5% e +9,5%). Purtroppo, al predetto deterioraento progressivo del saldo coerciale coplessivo italiano concorrono anche altri 25 paesi: 12 nel Far East, 11 in Europa più Brasile ed Egitto. Per concludere, tra ben 9 partner counitari spicca il disavanzo di 88 ilioni rubricato lo scorso anno con il Benelux, in auento del 30% sul 2008 a in calo del 9% nella edia triennale. consistenti auenti di prezzo registrati nel prio triestre 2010 dai teroplastici standard, secondo PIE (Plastics Inforation Europe) sarebbero la conseguenza della crescita della doanda e della lievitazione dei costi delle aterie prie chiiche. Anche i tecnopolieri, che inizialente avevano subito odesti rincari, in seguito hanno ricevuto aggiore slancio al rialzo. Entrabi i gruppi di polieri verosiilente dovrebbero avere registrato ulteriori auenti anche nel corso di aprile e aggio. Dall inizio del 2010, l indice Plastixx ST dei prezzi dei teroplastici standard si è diretto solo verso l alto. Mentre l apice della curva a dicebre 2009 aveva raggiunto circa punti, il livello di arzo è salito del 13,3%, attestandosi a punti. I ateriali aggiorente interessati sono LDPE, LLDPE, PP e PS, tutti rincarati del 20%. Notazioni di rilievo anche per HDPE, EVA ed EPS, auentati, nello stesso periodo, nell ordine del 12-15%. I prezzi del PET sono cresciuti dell 8% circa entre quelli del PVC del 6%. Una coparazione con il prio triestre 2009 ostra che, stiolati dalla crescita della doanda - specialente in Asia - e dalla lievitazione dei costi delle aterie prie chiiche, i prezzi di tutti i teroplastici standard sono auentati in edia del 38%, seguendo una spirale verso l alto alientata anche da un euro debole. Questo quadro dovrebbe essere riasto lo stesso anche per aprile e aggio, anche se la spinta al rialzo dovrebbe risultare in parte rallentata. La aggior parte dei tecnopolieri di qualità elevata, disponibili in quantità liitata, ha subito auenti di prezzo eno pronunciati. Cionondieno, secondo il suddetto indice sono rincarati del 6% nel prio triestre, passando dai punti di dicebre 2009 ai di arzo Questo increento è stato trainato principalente Rinnovo CCNL L ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro del settore goa-plastica, sottoscritta da Federazione Goa Plastica e sindacati il 18 arzo, si era arenata, nelle settiane successive a questa data, su un problea di carattere interpretativo sulla definizione dei calendari annui di lavoro. Ciò aveva spinto la Federazione a erogare con riserva l auento del inio e l una tantu previsti per il ese di aprile e a antenere sospesa la restante parte norativa dell ipotesi stessa. Il problea è stato superato con la fira, il 18 aggio, di una dichiarazione interpretativa che fa luce su ogni equivoco e rende pienaente operativo l accordo. In tale dichiarazione si affera che: la definizione dei calendari di lavoro, insiee a tutte le altre disposizioni sull orario, è ateria copiutaente regolaentata dal contratto collettivo nazionale di lavoro; le nuove nore sul riproporzionaento dei ROL previste dall intesa del 18 arzo non innovano le disposizioni contrattuali nazionali relative agli orari di lavoro. Dunque, la riserva cui erano stati assoggettati auento dei inii e una tantu, coe detto corrisposti ad aprile, è da considerarsi sciolta e dal 1 aggio trova applicazione la restante parte delle intese contrattuali, fere restando le specifiche decorrenze in esse previste. dai copound di PP e ABS, i cui prezzi sono auentati rispettivaente del 10 e 14%. La situazione si è rivelata più stabile per PBT, POM e PMMA, con crescite di prezzo inferiori al 3%. Le poliaidi ostrano, sul triestre, un andaento al ribasso a, su base ensile, hanno guadagnato slancio verso l alto con increenti, solo a arzo, del 2,7-3,7%. Un auento della doanda europea - in particolare tedesca - specialente da parte dell industria autoobilistica, assiee alla carenza di fornitura a livello internazionale e alle aterie prie chiiche più care, sta trainando sepre più i tecnopolieri verso un auento dei prezzi. Con forniture sepre più liitate, secondo le previsioni i tecnopolieri dovrebbero chiudere anche il terzo triestre con significativi rincari. Macplas

12 arketing Costruttori europei T edeschi a Oriente Secondo quanto counicato di recente da VDMA (l associazione tedesca di categoria), oltre un terzo del totale delle esportazioni tedesche di acchine e attrezzature per aterie plastiche e goa è assorbito dall Asia, la cui quota sul totale è cresciuta da 29,1 a 36,5%, sebbene, in terini di volue, le esportazioni verso tale continente siano diinuite del 17,2%. A fronte del suddetto quadro generale, le singole regioni ostrano un andaento differenziato. Con una crescita del 19,6%, le esportazioni verso i paesi dell Asia Centrale e Meridionale hanno registrato un trend positivo, entre quelle verso il Sud-Est asiatico ostrano una leggera flessione (-3,6%) rispetto al 2008; inoltre, le esportazioni dirette verso Vicino e Medio Oriente sono diinuite del 21,4% e quelle destinate in Estreo Oriente sono calate del 26,2%. Nel coplesso, secondo dati recenti dell ufficio statistico federale, le esportazioni tedesche di acchine per aterie plastiche e goa, nel 2009, sono diinuite del 33,9%, totalizzando 2,6 iliardi di euro, a fronte dei 3,9 del 2008, quando erano cresciute del 4,6% rispetto al La diinuzione ha colpito nella stessa isura le principali regioni di destinazione e tutti i ercati più iportanti. In Aerica Centrale il declino (-20,6%) è eno arcato che nei paesi di Unione Europea (-44%), resto d Europa (-41,5%), Nord Aerica (-38,7%) o Sud Aerica(-39,5%). In pratica quello che è stato guadagnato in Asia è stato perso nei 27 paesi dell Unione Europea, la cui quota è scesa dal 35 al 29,6%. Il resto d Europa, il Nord Aerica e l Africa hanno registrato totali leggerente in ribasso, con cali rispettivaente da 13,8 a 12,2%, da 11,6 a 10,7% e da 2,7 a 2,6%. La quota relativa all Aerica Latina, invece, è cresciuta solo arginalente, passando dal 7,1 al 7,2%. Anche l Austria in calo In linea con gli altri principali costruttori ondiali, il coercio estero austriaco di acchine per aterie plastiche e goa ha registrato, lo scorso anno, una battuta d'arresto e i dati diffusi dal locale ufficio di statistica riferiscono che, rispetto al 2008, le iportazioni sono calate del 28,8% e le esportazioni del 32,5%. Va sottolineato che, aleno con riferiento alle principali voci doganali, all'iport si notano alcuni increenti di rilievo. Per esepio, gli acquisti di acchine a iniezione (per un terzo fornite da costruttori giapponesi) e soffiatrici (provenienti per il 70% dalla Svizzera), che rappresentano rispettivaente 12 e 8% circa del totale, sono auentati del 43 e del 26%. All'export, invece, si registrano i seguenti risultati: -37,6% acchine a iniezione, -32,9% estrusori e -26,3% soffiatrici. Il dettaglio dei ercati di destinazione ostra che circa un terzo del totale è destinato alla Gerania e il 21% è fornito ai trasforatori italiani. Contrazione francese Anche la Francia non fa eccezione, tra i principali paesi fornitori di acchine per aterie plastiche e goa, e segna un forte calo nel coercio estero. Infatti gli acquisti dall estero sono diinuiti del 25% e, a prescindere dagli stapi - che rappresentano il 36% del totale e hanno subito una contrazione del 28% - si nota coe i valori di acchine a iniezione ed estrusori siano più che diezzati. A farne le spese sono state, rispettivaente, soprattutto Gerania (-63% le forniture di acchine a iniezione) e Italia (-44% gli estrusori, pur rianendo prio fornitore, a una certa distanza dalla Gerania). A livello aggregato, i prii tre paesi di provenienza dell iport francese si conferano, nell ordine, Gerania, Italia e Cina; a se i prii due hanno perso, rispettivaente, il 23 e il 34% sul 2008, la Cina ha registrato una flessione contenuta al 7%. Quanto all export, la quota delle acchine per soffiaggio, pur sepre iportante, risulta in declino (era il 19% nel 2008 e si è ferata al 16% nel 2009), così coe il relativo trend (- 37% il 2009 sul 2008). In questo caso è evidente la flessione delle forniture alla Cina (counque riasto il prio ercato di destinazione delle soffiatrici ade in France), passate da 43 ilioni nel 2007 a 24 nel 2008 e a 19 lo scorso anno. Andaento analogo per le vendite di tali acchine agli Stati Uniti: ilioni di euro, in sequenza, il valore dell export francese verso quel paese nell ultio triennio. 12 Macplas 316

13 Mercato ondiale S tapaggio europeo L ipatto della recessione sul settore dello stapaggio a iniezione in Europa è stato oggetto di un recente studio di AMI (Applied Market Inforation) da cui eerge che il valore dell industria europea dello stapaggio a iniezione, nel 2008, superava 55 iliardi di euro entre, nel 2009, è sceso a 42,6 iliardi di euro, perdendo circa il 23% del proprio valore. Sebbene lo stapaggio a iniezione europeo sia cresciuto, fino al 2008, circa del 2% l anno in terini di volue di polieri lavorati, la forte contrazione che ha afflitto il ercato nell ultio triestre ha spazzato via più o eno 5 anni di crescita nell arco di pochi esi. Secondo le previsioni, la situazione dovrebbe igliorare nel corso del 2010 con il conseguente auento della doanda di polieri nell ordine del 3-4% l anno nel corso del prossio triennio; la ripartenza dovrebbe essere trainata prevalenteente dalle applicazioni per iballaggio e nei settori edicale, della salute e della difesa, così coe dalla crescita dei ercati di Europa Centrale e Orientale. La recessione ha accelerato il processo di razionalizzazione in corso da alcuni anni. Secondo lo studio, dal 2005 più del 12% degli stabilienti produttivi in Europa Occidentale ha chiuso i battenti, sebbene il nuero di stapatori sia cresciuto in Europa Centrale e Orientale e quello degli stabilienti dovrebbe ridursi del 10% nei prossii 3 anni. Nel periodo la doanda di ateriali per stapaggio in Europa Centrale e Orientale è cresciuta del 7% l anno, entre in quella Occidentale si è ridotta dell 1%. Lo stapaggio a iniezione ha rallentato in quasi tutta l Europa Occidentale in tale periodo, eccezion fatta per la Gerania che ha sfruttato la vicinanza all Europa Centrale e Orientale, la relativa forza della propria industria anifatturiera e l elevata doanda di beni di consuo. Nel Regno Unito lo stapaggio a iniezione è risultato più debole che negli altri paesi dell Europa Occidentale, con un ercato sofferente già nel , quando la aggior parte degli altri ercati cresceva. I principali fattori di difficoltà sono il declino di investienti esteri, attratti più dall eurozona o dai paesi eergenti dell Europa Orientale, e la riduzione della produzione autoobilistica, di elettrodoestici, di beni elettronici e di consuo. A fronte della ripresa attesa nel 2010, il ercato dovrebbe rianere copetitivo con una redditività essa sotto pressione da clienti e costi crescenti di aterie prie, energia e lavoro. Il nuero di società dovrebbe continuare a diinuire, a il tessuto industriale resterà fraentato tra oltre iprese, la aggior parte delle quali con un solo stabiliento produttivo e una rete di fornitori locale. Goa industriale La doanda globale di prodotti in goa per applicazioni industriali dovrebbe auentare del 4,3% l anno fino al 2013, raggiungendo il valore di 97,8 iliardi di dollari. Il ercato delle aree CONSUMO DI POLIMERI PER STAMPAGGIO A INIEZIONE (2009) ALTRI EUROPA OCCIDENTALE 7% SPAGNA 9% ALTRI EUROPA CENTRALE E ORIENTALE 9% FRANCIA 13% POLONIA 6% GERMANIA 22% k-online.de La più iportante fiera internazionale del settore delle aterie plastiche e della goa Online Services +++ Targeted Search Functions +++ Products and Exhibitors +++ La fiera più iportante per voi al ondo! It s K-tie : ciò significa circa 3000 espositori provenienti da 50 nazioni che presenteranno prodotti e concetti innovativi, dalle soluzioni standard a quelle più hightech. L offerta quantitativa e qualitativa di alto livello fa della K la più iportante piattafora al ondo per creare business e contatti rivolta a tutti i capi di applicazione. In 19 padiglioni sono rappresentati dai leader del settore ai segenti di nicchia, che rappresenteranno il futuro. Non perdete quest occasione di essere presenti quando a Düsseldorf si incontreranno i leader della plastica e della goa. SCANDINAVIA 3% BENELUX 7% REGNO UNITO 8% ITALIA 16% AMI HONEGGER GASPARE S.r.l. Via F. Carlini, MILANO Tel. (02) Fax (02) E-ail: Internet

14 arketing DOMANDA MONDIALE DI PRODOTTI IN GOMMA PER IMPIEGHI INDUSTRIALI (ilioni di dollari) FREEDONIA GROUP geografiche in via di sviluppo sarà alientato da crescita econoica, industrializzazione, innalzaento del reddito pro-capite, increento della produzione anifatturiera e auento degli investienti. Il settore delle apparecchiature industriali, in cui sono incluse non solo acchine e attrezzature industriali in senso stretto, a anche i veicoli fuoristrada, nel 2013 rappresenterà ancora la quota più apia di doanda aggregata. Sono queste alcune delle conclusioni di un recente studio condotto da Freedonia Group. La Cina che, secondo le previsioni, sorpasserà gli Stati Uniti, divenendo il più apio ercato nazionale per prodotti in goa per ipieghi industriali, dovrebbe rappresentare, da qui al 2013, oltre un terzo della doanda. Anche l India dovrebbe registrare significativi increenti di doanda e solide vendite, così coe alcuni altri ercati, sebbene con volui più contenuti, quali Tailandia, Indonesia e Malesia. La crescita dovrebbe continuare a essere consistente anche in Europa Orientale, soprattutto a NORD AMERICA EUROPA OCCIDENTALE ASIA/PACIFICO ALTRE REGIONI TOTALE fronte del perdurante spostaento in quest area, principalente dall Europa Occidentale, della produzione di beni durevoli. Negli Stati Uniti, nonostante nel breve periodo sia prevista una diinuzione della doanda, il ercato dei prodotti in goa per applicazioni industriali dovrebbero essere in grado, entro il 2013, di recuperare terreno. Questo grazie, in particolare, a una inversione di tendenza nella produzione di veicoli a otore così coe a un recupero del settore anifatturiero. L Europa Occidentale e il Giappone dovrebbero registrare increenti più contenuti, anche a fronte di una certa aturità dei rispettivi ercati. In ogni caso, queste aree - insiee ad Australia e Canada - dovrebbero conferarsi i principali utilizzatori di prodotti in goa per ipieghi industriali, data la natura tecnologica e industriale delle loro econoie. I fornitori di prodotti in goa per applicazioni eccaniche, infine, dovrebbero trarre beneficio dal iglioraento della produzione globale di veicoli a otore, dove tali prodotti trovano un buon bacino di utenza, prevista da oggi al In particolare, il positivo andaento sarà registrato soprattutto da tubi flessibili e cinghie. Isolaento globale L isolaento degli edifici rappresenta un odo non solo per rispariare, a anche per proteggere l abiente. Solo in Gerania 23 ilioni di abitazioni richiederebbero interventi igliorativi e, se l isolaento terico fosse adeguato ai nuovi standard, il consuo di carburanti per riscaldaento potrebbe essere ridotto di 83 iliardi di litri e le eissioni di CO 2 calerebbero di 250 ilioni di ton l anno. Il potenziale rispario risulta anche aggiore in paesi dal clia più caldo, poiché i sistei di condizionaento richiedono un considerevole apporto di energia. Tutto ciò rappresenta una buona prospettiva per i produttori di EPS, su cui Ceresana Research ha di recente pubblicato un nuovo studio. Circa due terzi della doanda di EPS è rappresentata da blocchi e pannelli per edilizia, il principale settore di applicazione, la cui iportanza dovrebbe continuare ad auentare: olti governi, soprattutto in Europa, infatti, stanno prouovendo isure a favore dell efficienza energetica. Secondo lo studio, già da quest anno, il consuo di tale ateriale dovrebbe crescere, nonostante la crisi dell edilizia. Dopo che il valore prodotto dall EPS era auentato in tutto il ondo in edia del 7,3% l anno tra il 2000 e il 2008, nel 2009 è sceso circa a 4,3 iliardi di euro. In base alle previsioni, però, i livelli del 2008 dovrebbero essere nuovaente raggiunti nel Di fatto l EPS rappresenta un ateriale espanso universale per innuerevoli applicazioni, da quelle sportive a quelle artistiche fino a quelle più tecnologiche. La produzione di EPS appare particolarente dinaica in Europa Orientale e nella regione AIPE acplasonline... Nel sito internet notizie quotidiane sull industria ondiale delle aterie plastiche e della goa. Sono inoltre disponibili: REPERTORIO AGENTI per agenti e rappresentanti di acchine, attrezzature e aterie prie del settore aterie plastiche e goa ANNUNCI ECONOMICI per copravendite di acchine e attrezzature usate, ateriali, ricerche di agenti, rappresentanti e collaboratori BANNER PUBBLICITARI tariffe vantaggiose per prouovere prodotti, eventi e servizi sia sul sito internet sia nella newsletter. Per un aggiornaento sulle ultie novità del settore è possibile registrarsi nel sito per ricevere gratis la newsletter bisettianale acplase-news 14 Macplas 316

15 arketing Asia-Pacifico, dove, fino al 2016, dovrebbero registrarsi crescite annue rispettivaente del 7,1 e 5,9%. La sola Cina, già il principale produttore ondiale di EPS, dovrebbe accrescere la propria capacità di oltre ton, entre i paesi dell Europa Orientale dovrebbero registrare una crescita produttiva appena inferiore a ton. Per contro, la produzione di EPS in Giappone e Corea del Sud olto probabilente diinuirà. consuo, con una richiesta di ateriale che dovrebbe passare da 1,2 ilioni di ton nel 2009 a 1,5 nel 2014, pari a un tasso annuo di crescita del 4%. La seconda quota di ercato è appannaggio dell iballaggio di prodotti per la salute, con una quantità di ateriale di quasi ton nel 2009, che dovrebbero diventare quasi nel 2014, con un increento annuo del 4,5%. L industria autoobilistica, che dal 2008 al 2009 ha ridotto il consuo di polipropilene rispettivaente da quasi a circa ton, secondo le previsioni, nel 2014, dovrebbe recuperare terreno, superando le ton, con una crescita annua del 2,7%. Altro grande ercato per il polipropilene è quello degli elettrodoestici che, da quasi ton nel 2009, dovrebbe superare ton nel 2014, crescendo circa del 2% l anno. Sebbene il polipropilene sia considerato una coodity, il iglioraento di olte sue proprietà, in parte ottenuto per ezzo di agenti rinforzanti e copolieri, consente oggi di posizionare svariati gradi di ateriale tra i tecnopolieri. Nontessuti in Cina Un nuovo studio di Inda (Association of the Nonwoven Fabrics Industry) esaina andaento e prospettive dell industria cinese dei nontessuti, cobinando dati storici di ercato a partire dal 2003 e proiezioni di crescita fino al Il paese della Grande Muraglia, nel 2008 ha assorbito 10,4 iliardi di etri quadrati di nontessuti, di cui 9 destinati a prodotti onouso e 1,4 per realizzare beni durevoli, per un valore che, in tale anno, aontava a 2,32 iliardi di dollari. Secondo le previsioni il suddetto volue dovrebbe crescere del 12% l anno, raggiungendo nel 2013 un valore di quasi 3,9 iliardi di dollari. Il valore delle vendite di prodotti onouso aontava, nel 2008, a 11,87 iliardi di dollari, che dovrebbero diventare oltre 18,4 iliardi nel 2013, con una crescita edia annua del 9,2%. Tra i vari ercati, quello edicale risulta in parte anoalo. Sebbene esso abbia diensioni significative, pari a un valore di oltre 2 iliardi di dollari nel 2008, la aggior parte dei prodotti per chirurghi e pazienti, a eccezione di alcuni di piccole diensioni, è destinata all esportazione. Circa il 60-70% di tali prodotti chirurgici onouso trova sbocco negli Stati Uniti. In ogni caso, il ercato edicale per nontessuti dovrebbe crescere a una edia annua del 6% fino al Secondo le previsioni, la produzione interna cinese di prodotti in nontessuto, copreso il volue esportato, supererà, nel 2013, 1,1 ilioni di ton, dalle oltre ton del Polipropilene statunitense Secondo una recente ricerca di ercato condotta da BCC Research, il ercato statunitense del polipropilene dovrebbe arrivare ad assorbire, nel 2014, oltre 3,7 ilioni di ton di ateriale rispetto ai circa 3,1 del 2009, con un tasso di crescita annua del 3,7%. La quota di ercato più apia è detenuta dall iballaggio alientare, industriale e dei beni di VDMA, DesignStudio Assicurati che la tecnologia sia originale! Puoi ottenere risultati eccellenti se sai di poter contare pienaente sui acchinari per aterie plastiche e goa che utilizzi. Assicurando precisione ed elevata produttività anche in presenza di condizioni critiche, soltanto le acchine originali - per progetto e costruzione - che utilizzano parti e coponenti originali, garantiscono qualità, durata e sicurezza in tutte le loro applicazioni. Tecnologia originale = Risultati affidabili Assocoaplast ASSOCIAZIONE NAZIONALE COSTRUTTORI DI MACCHINE E STAMPI PER MATERIE PLASTICHE E GOMMA Supported by Macplas

16 arketing Industria trasforatrice C alo transalpino Il fatturato 2009 dell industria trasforatrice transalpina, in base alle stie della copetente associazione (Fédération de la Plasturgie), dovrebbe essere diinuito aleno dell 11% rispetto al 2008, ferandosi appena sopra 27 iliardi di euro. Nel precedente quinquennio il picco assio era stato raggiunto nel 2007 con 31,2 iliardi. L indagine ensile svolta dall associazione su un capione di oltre 300 aziende rivela che la quota inia nella produzione è stata toccata a febbraio 2009, entre nella successiva frazione d anno la situazione è gradualente igliorata fino a tornare positiva a novebre e dicebre. Il coparto che aggiorente ha risentito della crisi è quello della coponentistica tecnica, la cui produzione ha subito un calo del 15% sul 2008; eglio, invece, l iballaggio, con un -6,4%. Le prospettive per il 2010 sono abbastanza positive: il 48% del capione si attende un iglioraento a livello di ordini e produzione, il 43% propende per la stabilità e solo il 9% paventa un ulteriore peggioraento. Fattori critici sono ritenuti volatilità dei prezzi delle aterie prie, difficoltà di accesso al credito e tendenza alla delocalizzazione in paesi dove i costi di produzione sono inferiori. Anche i trasforatori francesi ritengono che la strada per un più rapido superaento della crisi sia quella dell innovazione, soprattutto in chiave verde. Il settore del riciclo, infine, dovrebbe avere un forte ipulso, in funzione di isure volte a increentare fino al 35% il tasso di riciclaggio eccanico dei rifiuti in plastica e a igliorare lo sfruttaento energetico di quelli destinati all inceneritore. Difficoltà tedesche L industria tedesca produttrice di iballaggi e fil in ateriale plastico, rappresentata dall associazione IK (Industrievereinigung Kunststoffverpackungen), è stata colpita duraente dall auento dei prezzi delle coodity nei prii quattro esi del 2010; tali prezzi avrebbero raggiunto il livello del prio seestre del 2008 quando, però, la doanda era considerevolente più alta. I rincari correnti non sarebbero solo la conseguenza dalla ripresa econoica o dall auento del prezzo delle aterie prie, coe si evince, per esepio, dal fatto che il prezzo del polietilene è raddoppiato rispetto a quello dell etilene. Se sul fronte dei produttori di aterie prie ciò si traduce in una aggiore redditività, su quello dei produttori di iballaggi corrisponde a una draatica riduzione dei argini di profitto. Il balzo del prezzo del butadiene, per esepio, risulta olto oneroso per olti produttori di fil. Un ulteriore eleento aggravante è rappresentato dall auento dei costi energetici, soprattutto per quanto riguarda il greggio, diventato significativaente più caro negli ultii esi. Dopo un 2009 di crisi, le aziende produttrici di iballaggi dovranno trovare al più presto, anche in collaborazione con i propri clienti, valide soluzioni. In alcuni segenti produttivi la situazione è resa più difficile anche dal verificarsi di colli di bottiglia sul fronte della fornitura, coe nel caso del polipropilene. Secondo l associazione tedesca, data la forte ripresa cinese, in Europa non sono iportate aterie plastiche a sufficienza e gli analisti non si attendono, aleno nel breve terine, un iglioraento della situazione. Ottiiso belga Le aziende aderenti a Federplast (l associazione belga dei produttori di anufatti in plastica e goa), secondo quanto riferito dalla stessa organizzazione, si dicono cautaente ottiiste circa le prospettive per il 2010, grazie alle nuove opportunità offerte soprattutto dalla crescente attenzione a rispario energetico e nuove tecnologie per produzione e iagazzinaento di energia alternativa. In tali settori le aterie plastiche, grazie a proprietà coe, per esepio, leggerezza, resistenza e isolaento, rappresentano spesso la soluzione più efficiente. Secondo un indagine copiuta dalla stessa associazione di categoria presso i propri soci, nel 2009 la produzione è calata del 13,4%, a circa la età degli interpellati si attende una ripresa nel corso di quest anno, entre la parte restante si aspetta per lo eno una stabilizzazione della situazione. L industria belga delle aterie plastiche e della goa raggruppa più di 300 società con una forza lavoro coplessiva di unità e vanta un fatturato di circa 16 iliardi di euro. Materie plastiche e goa rappresentano una delle principali voci della bilancia coerciale belga: sebbene le esportazioni di ateriali e prodotti in plastica siano diinuite del 20% in terini di valore, il saldo di 7,8 iliardi di euro rappresenta oltre la età del totale. Canada negativo I dati elaborati e diffusi dall ufficio di statistica canadese ostrano che il fatturato dell industria trasforatrice di aterie plastiche si è ferato, lo scorso anno, a 15,5 iliardi di dollari canadesi, registrando, rispetto al 2008, una delle flessioni più consistenti ai verificatesi. Forte risulta anche la diinuzione dell export settoriale, soprattutto in funzione di vendite inori agli Stati Uniti, principale partner coerciale. Il tasso di sfruttaento degli ipianti ha toccato il valore inio (63%) nel terzo triestre del Anche in Canada i settori aggiorente colpiti dalla crisi sono quelli dei coponenti auto e per edilizia; per esepio, le forniture di tubi e raccordi hanno subito un decreento del 20%, quelle di espansi per isolaento del 27%. I produttori di iballaggi hanno registrato risultati in qualche isura eno negativi; per esepio, le vendite di bottiglie sono calate dell 8%, quelle di sacchetti del 12%. Qualche piccolo segnale positivo - seppure si tratti di un rallentaento della caduta, piuttosto che di una ripresa - è stato registrato a novebre e dicebre In base ai dati Istat, nel 2009 l export italiano di acchine per aterie plastiche e goa verso il Canada si è attestato a 17,9 ilioni di euro, contro i 29,5 del 2008 e i 31,5 del Cileni in crescita Il ercato delle aterie plastiche in Cile, dove sono presenti circa 400 aziende trasforatrici con più di addetti e un fatturato annuo di ilioni di dollari, ha registrato un iportante sviluppo negli gli ultii anni, grazie a una igliore forazione del personale tecnico e alla crescita degli investienti in tecnologie avanzate. È così auentato non solo il consuo interno (che ha counque dei liiti, considerando la popolazione locale di 15 ilioni di abitanti) a, soprattutto, l export verso i paesi liitrofi e non solo. Entrando nel erito, Asipla, la locale associazione, prevede nel 2010 una crescita del 6% dell industria delle aterie plastiche, anche in funzione della doanda di ateriale edile per la ricostruzione delle zone colpite dal terreoto dello scorso febbraio. Dopo la Gerania che, nel 2009 rispetto al 2008, ha registrato un +11%, l Italia, con una crescita del 37% essa a segno lo scorso anno sul precedente, continua a essere il secondo principale fornitore di acchine per aterie plastiche e goa. 16 Macplas 316

17 arketing Forazione tecnologica N ei prii esi del 2010 le attività di Assocoaplast (l associazione dei costruttori italiani di acchine e stapi per aterie plastiche e goa) volte a prouovere il ade in Italy nel ondo sono proseguite con una serie di corsi e seinari tenuti in aree geografiche e su tecnologie considerate di particolare interesse o nell abito di anifestazioni fieristiche settoriali. Dall 8 al 12 febbraio, presso il Cesap di Verdellino-Zingonia (Bergao), pria, e la Scuola Grafica Cartaria San Zeno di Verona, poi, si è svolto un corso di forazione, cofinanziato da ICE (Istituto per il Coercio Estero), sulla stapa flessografica (con alcuni accenni all estrusione di fil) rivolto a una decina di responsabili tecnici di aziende egiziane. Il 15 arzo oltre 60 tecnici di aziende algerine hanno partecipato a un seinario organizzato da IAP (Istituto Algerino del Petrolio) Corsi e seinari D i seguito segnaliao ai lettori il prograa provvisorio dei corsi e seinari di carattere tecnicopratico (suddivisi per argoento) che si svolgeranno fino alla fine dell anno al CESAP di Verdellino-Zingonia (Bergao), centro di assistenza alle iprese trasforatrici e utenti di aterie plastiche gestito da associazioni di categoria e territoriali. Materie prie e laboratorio 4 giugno - Polistirene e ABS: criteri di scelta e odalità applicative 8-10 giugno - Caratterizzazione dei ateriali plastici: prove eccaniche, teriche, reologiche e identificative 10 giugno - Polieri ad alte prestazioni: confronto con i ateriali etallici giugno - Approfondienti sulle goe teroplastiche: criteri di scelta e odalità applicative 22 settebre - Analisi delle proprietà fondaentali delle aterie plastiche 28 settebre - Principali faiglie di polieri teroplastici: vantaggi, svantaggi e principali applicazioni 7 ottobre - Additivi per le aterie plastiche: classificazioni e funzioni 12 ottobre - Le poliaidi: caratteristiche e prestazioni ottobre - Conoscenza e criteri di scelta delle aterie plastiche 29 ottobre - Struttura e identificazione dei polieri 18 novebre - Interpretazione delle proprietà riportate nelle schede tecniche 23 novebre - Reologia: prove di laboratorio e applicazioni tecnologiche 2 dicebre - Polietilene, il poliero dalle olteplici applicazioni Progettazione giugno - Principi di progettazione di un anufatto in plastica 16 settebre - Tolleranze diensionali: distorsioni e ritiri 4-5 novebre - Principi di progettazione di un anufatto in plastica Stapaggio a iniezione 15 giugno - Difettosità dei anufatti nello stapaggio a iniezione: cause e riedi giugno - Approfondienti sullo stapaggio a iniezione: teoria e pratica 15 settebre - Difettosità dei anufatti nello stapaggio a iniezione: cause e riedi 30 settebre - Criteri per la scelta di una acchina a iniezione 6-8 ottobre - Stapaggio a iniezione: conoscenze di base con prove pratiche 23 ottobre - Corso pratico di stapaggio a bordo acchina 17 novebre - Valutazione del costo di un anufatto stapato a iniezione novebre - Approfondienti sullo stapaggio a iniezione: teoria e pratica 30 novebre - Difettosità dei anufatti nello stapaggio a iniezione: cause e riedi Stapi 16 giugno - Stapi per iniezione: le parti filettate nei pezzi stapati, problei e soluzioni 23 settebre - Valutazione econoicofunzionale di uno stapo in relazione alle variabili di processo 14 ottobre - Raffreddaento stapi: iportanza del controllo della teperatura ottobre - Stapi per iniezione: funzioni eccaniche di base 30 novebre - Stapi per iniezione con sistei a canali caldi: evoluzione, criteri di scelta e dettagli costruttivi sullo stapaggio a iniezione. Un consulente di Assocoaplast ha presentato una relazione tecnica sulle odalità di controllo di acchine a iniezione e apparecchiature ausiliarie per ottiizzare il ciclo di preparazione e trasforazione dei ateriali plastici. Nell abito di Plastiagen (Città del Messico, arzo) si è tenuto, il 24 arzo, un seinario sull innovazione tecnologica ade in Italy, dove alcuni soci Assocoaplast hanno presentato varie relazioni suddivise in 3 sessioni che raggruppavano teatiche couni o copleentari. Le innovazioni del ade in Italy serano il tea anche di un seinario tecnologico che ha avuto luogo il 21 aprile nell abito di Chinaplas (Shanghai, aprile). Anche in questa occasione alcune aziende associate ad Assocoaplast hanno presentato le proprie relazioni sull argoento. Due seinari si sono tenuti a Kiev (Ucraina): il prio, il 29 arzo, aveva per tea l estrusione di fil, entre il secondo, il 27 aggio, organizzato in collaborazione con ICE, trattava, con l intervento di alcune aziende, fra cui un associata ad Assocoaplast, dopo una panoraica introduttiva da parte di un consulente individuato dalla stessa associazione, l ipiego di anufatti in EPS per isolaento terico e acustico dei fabbricati. Tubi in PVC per drenaggio e reti di scarico. Scelta dei polieri, produzione e test, posa in opera era, invece, il titolo di un seinario che ha avuto luogo il giorno dell inaugurazione di Plastex (Cairo, aggio). Sepre il Cesap ha ospitato, dal 17 al 22 aggio, un corso (anche questo cofinanziato da ICE) per una decina di responsabili tecnici di aziende croate che hanno seguito un prograa inerente la produzione di articoli in goa, dalle proprietà dei vari tipi di elastoeri alle odalità per iscelarli, alle forulazioni e ai test. Infine, due seinari, e relativi workshop, sull estrusione di fil si sono svolti il 24 e 26 aggio rispettivaente ad Aleppo (Siria) e Aan (Giordania). Estrusione 9 giugno - Fil innovativi a base poliolefinica: il presente e il futuro per reggere la sfida globale 1 luglio - Difettosità nell estrusione di tubi e profili: cause e riedi 6-8 luglio - Analisi del processo di estrusione ottobre - Estrusione-soffiaggio corpi cavi 9-11 novebre - Analisi del processo di estrusione novebre - Approfondienti sull estrusore bivite co-rotante: principi fondaentali e analisi del processo 16 novebre - Difettosità nell estrusione di tubi e profili: cause e riedi Altre tecnologie 17 giugno - Stapaggio rotazionale: applicazioni e sviluppi 20 ottobre - Teroforatura: progettazione e tecnologia * * * Oltre ai corsi svolti nella propria sede, CE- SAP organizza anche corsi aziendali in base a specifici prograi concordati con le iprese. Inoltre il centro offre assistenza nella certificazione e prove di laboratorio sui anufatti. Per ulteriori inforazioni e quotazioni per servizi e consulenze su isura gli interessati possono: telefonare ( ), inviare un fax ( ) o una e-ail oppure consultare il sito Macplas

18 arketing I Colazione al Parlaento Europeo l 24 febbraio EuPC (European Plastics Converters) ha organizzato una colazione di lavoro, presso la sede del Parlaento Europeo, con i rappresentanti del Partito Popolare Europeo (EPP) sul tea Materie plastiche e ercato, per fare il punto sull attuale situazione econoica dell industria della trasforazione di aterie plastiche. L evento, cui hanno partecipato 40 rappresentati tra industriali, funzionari dell Unione Europea e parlaentari, è stato aperto da Bernhard Borgardt, presidente di EuPC, ringraziando Godelieve Quisthoudt-Rowohl, ebro dell EPP e della coissione parlaentare sul coercio internazionale. Alexandre Dangis, direttore di EuPC, ha sottolineato che i trasforatori europei non solo sono afflitti dalla crisi globale a si trovano anche ad affrontare la delocalizzazione degli ipianti produttivi di aterie prie oltre i confini continentali, diventando così dipendenti da fornitori non europei, i cui prodotti non necessariaente devono essere confori alla norativa counitaria e agli attuali standard di qualità. Secondo Dangis, attualente l industria europea del settore si riconfera forte nelle esportazioni di anufatti in plastica, a la situazione potrebbe precipitare in futuro. A Godelieve Quisthoudt-Rowohl sono stati presentati tre rapporti preparati da EuPC: coprendere l industria della plastica; trasforazione delle aterie plastiche in Europa; prodotti e articoli in ateriali plastici nell Unione Europea. Queste tre pubblicazioni offrono una panoraica sulla situazione econoica dell industria della trasforazione delle aterie plastiche per segenti di ercato nell Unione Europea e possono costituire un utile struento per il lavoro dei ebri del Parlaento circa le politiche industriali e coerciali. Considerando il ruolo che l industria trasforatrice di aterie plastiche riveste in Europa, accrescendo il valore aggiunto di prodotti che spaziano dal settore dell auto a quello dell iballaggio alientare, l auspicio di EuPC è che venga attuata una politica che tuteli i diritti di tale settore al fine di evitare pesanti ripercussioni sull intero coparto industriale. Annunci econoici Doande e offerte di: rappresentanza, collaborazione, ipiego, ateriali, acchine e attrezzature nuove e usate. La tariffa per ciascun odulo (94 x 15 ) è: MACPLAS (italiano) - 50 euro MACPLAS INTERNATIONAL (inglese) - 70 euro Per le prenotazioni contattare direttaente Veronica Zucchi (tel fax e-ail: TRENTANOVENNE RESPONSABILE COMMERCIALE, MARKETING E COMUNICAZIONE CON CONSOLIDATA ESPERIENZA NEL SETTORE PRESSO AZIENDE TRASFORMATRICI E COSTRUTTORI DI MACCHINARI, INGLESE FLUENTE, ESAMINA PROPOSTE CONTATTARE MACPLAS (Veronica Zucchi - tel: e-ail: BILLION ITALIA CERCA AGENTI IN PIEMONTE, LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA, TOSCANA SI RICHIEDE CONOSCENZA DEL SETTORE PRESSE A INIEZIONE INVIARE CURRICULUM A OPPURE FAX: INGEGNERE 46ENNE DIRIGENTE, RESPONSABILITÀ NELL AREA OPERATIONS ESPERIENZE NELLA GESTIONE DI PROGETTI COMPLESSI ATTITUDINE ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE OTTIMA CONOSCENZA DEGLI STRUMENTI DI CONTROLLO ECONOMICO (P&L, CASH-FLOW, CONTABILITÀ INDUSTRIALE). DISPONIBILE PER TRASFERTE IN ITALIA E ALL ESTERO. LE AZIENDE INTERESSATE POSSONO SCRIVERE A: 18 Macplas 316

19

20 MODEL CSe-1000 MAI VISTO PRIMA STAR ade Il piu econoico nel suo genere, 3 servootori digitali, robot CSe-1000 PRESTAZIONI MODEL CSe-1000 ECONOMICO X = 2000 TAKE OUT = 1,3 sec Y = TOTAL CYCLE = 6,7 sec Z = 1000 Rapporto qualità/prezzo eccezionale. Cse-1000, il robot a 3 assi servo con il prezzo di un anipolatore pneuatico. La qualità alla portata di tutti Ti aspettiao al Pad.11 Stand G74 STAR AUTOMATION EUROPE S.p.A. Via Salgari 2R/2S Caselle di S. Maria di Sala Venezia - Italy - Tel Fax

conoscere per competere anno 34 - numero 309 giugno 2009

conoscere per competere anno 34 - numero 309 giugno 2009 giugno 2009 EDITRICE: PROMAPLAST SRL - CENTRO DIREZIONALE MILANOFIORI - PALAZZO F/3-20090 ASSAGO (MILANO) CESAP, dal 1983, offre servizi tecnici alle industrie trasforatrici di aterie plastiche. Gestito

Dettagli

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione.

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione. Il rapporto dell OCSE intitolato Education at a Glance: OECD Indicators è una fonte autorevole d inforazioni accurate e pertinenti sullo stato dell istruzione nel ondo. Il rapporto presenta dati sulla

Dettagli

SALONE INTERNAZIONALE DELLE MATERIE PLASTICHE E DELLA GOMMA MILANO, 24-28 MARZO 2009

SALONE INTERNAZIONALE DELLE MATERIE PLASTICHE E DELLA GOMMA MILANO, 24-28 MARZO 2009 concoitante con pi an o www.plast09.org in pr i o EDITRICE: PROMAPLAST SRL - CENTRO DIREZIONALE MILANOFIORI - PALAZZO F/3-20090 ASSAGO (MILANO) RIVISTA MENSILE PER LʼINDUSTRIA DELLE MATERIE PLASTICHE E

Dettagli

GLI INDICI DEI COSTI DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE

GLI INDICI DEI COSTI DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE 21 arzo 2013 GLI INDICI DEI COSTI DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE La nuova base 2010 A partire dal ese di arzo 2013, l Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione dei nuovi indici

Dettagli

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO FLEXIBLE SUNRISE PROTECTION DOUBLE PREMIUM

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO FLEXIBLE SUNRISE PROTECTION DOUBLE PREMIUM REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO FLEXIBLE SUNRISE PROTECTION DOUBLE PREMIUM Regolaento del fondo interno Flexible Sunrise Protection Double Preiu A) OBIETTIVI E DESCRIZIONE DEL FONDO Il fondo Flexible Sunrise

Dettagli

Versione integrata e modificata dalla deliberazione ARG/elt 107/08, 5/10 e 127/10

Versione integrata e modificata dalla deliberazione ARG/elt 107/08, 5/10 e 127/10 Versione integrata e odificata dalla deliberazione ARG/elt 107/08, 5/10 e 127/10 MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER IL RITIRO DELL ENERGIA ELETTRICA AI SENSI DELL ARTICOLO 13, COMMI 3 E 4, DEL

Dettagli

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO FLEXIBLE SUNRISE PROTECTION

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO FLEXIBLE SUNRISE PROTECTION Regolaento del fondo interno Flexible Sunrise Protection A) OBIETTIVI E DESCRIZIONE DEL FONDO Il fondo Flexible Sunrise Protection è un fondo interno di tipo N (vale a dire accessibile a una pluralità

Dettagli

Catalogo TEC Formazione Tecnologica

Catalogo TEC Formazione Tecnologica TEC Bosch Training Esperienze Copetenze Robert Bosch S.p.A. Via M.A. Colonna, 35 20149 Milano tel +39 02 3696 2830 fax +39 02 3696 2397 tec@it.bosch.co www.bosch-tec.it Catalogo TEC Forazione Tecnologica

Dettagli

ENERGINDUSTRIA. Il mercato dell energia elettrica e la. Vicenza, 18 maggio 2012

ENERGINDUSTRIA. Il mercato dell energia elettrica e la. Vicenza, 18 maggio 2012 ENERGINDUSTRIA Il ercato dell energia elettrica e la contrattualistica Vicenza, 18 aggio 2012 IL SISTEMA ELETTRICO ITALIANO LA STRUTTURA DEL MERCATO ELETTRICO IN ITALIA Produttori di energia elettrica/

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 1782 del 06 luglio 2010 pag. 1/8

ALLEGATOA alla Dgr n. 1782 del 06 luglio 2010 pag. 1/8 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGAOA alla Dgr n. 1782 del 06 luglio 2010 pag. 1/8 FONDO DI ROAZIONE PER IL SEORE PRIMARIO Regolaento recante la definizione dei coparti produttivi di intervento, i criteri

Dettagli

Pompe Sommerse. Pompe Verticali Multistadio. Pompe Orizzontali Multistadio. Pompe Sommergibili

Pompe Sommerse. Pompe Verticali Multistadio. Pompe Orizzontali Multistadio. Pompe Sommergibili E X P E R I E N C E E - T E C H IT Pope Soerse Vogliao servire i nostri clienti con la igliore Qualità. Tutte le pope e i coponenti sono costruiti con tolleranze di precisione. Ogni coponente viene controllato

Dettagli

Come funziona un accordo collusivo

Come funziona un accordo collusivo Collusione Introduzione Nel odello di Bertrand con beni oogenei, il prezzo di equilibrio coincide con quello di concorrenza perfetta anche se nel ercato ci sono solo due iprese (paradosso di Bertrand).

Dettagli

etallurgico Anno 24 - n 1

etallurgico Anno 24 - n 1 il etallurgico Anno 24 - n 1 Luglio 2009 ilano oviento anifestazioni iglioraenti ondo olteplicità odalità otivazioni estieri eoria etodi utaenti Bollettino della Fio Cgil di Milano, fondato nel 1898. Nuova

Dettagli

TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato.

TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato. TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato. TPA ITALIA, la nuova piattaforma fieristica B2B dedicata ai sistemi

Dettagli

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 Prosegue la corsa dell export di settore anche nella parte finale del 2012: + 21,8% nei primi 10 mesi dell anno. La conferma del dato a

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZenithOptimedia 2/10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

FISCAL. N. 3 Anno XVI - Marzo 2009. normativo minacciava di stoppare

FISCAL. N. 3 Anno XVI - Marzo 2009. normativo minacciava di stoppare FISCAL flash N. 3 Anno XVI - Marzo 2009 Rispario energetico: per la detrazione del 55% serve la counicazione La doanda preventiva va presentata alle Entrate di Oliviero Franceschi Cabiano le carte in tavola

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LA CONGIUNTURA ITALIANA 1 (aggiornata al 3 giugno 2015) IIL PRODOTTO IINTERNO LORDO IIL COMMERCIIO ESTERO DII BENII LA PRODUZIIONE IINDUSTRIIALE L IINFLAZIIONE IIL MERCATO DEL LAVORO 1 Il presente documento

Dettagli

Lo scenario economico internazionale

Lo scenario economico internazionale Il recente andamento del commercio internazionale e la posizione dell Italia La marcata espansione del commercio internazionale è un aspetto decisivo dell attuale fase dell economia mondiale. Nell ultimo

Dettagli

Situazione e prospettive per l industria chimica

Situazione e prospettive per l industria chimica Situazione e prospettive per l industria Luglio 21 Sintesi Per informazioni: Direzione Centrale Analisi Economiche-Internazionalizzazione Tel. 2/346.337 - Mail aei@feder.it Chimica europea in moderata

Dettagli

GRAFITI ELLOR. Per la lavorazione mediante elettroerosione. MERSEN Esperti al vostro servizio

GRAFITI ELLOR. Per la lavorazione mediante elettroerosione. MERSEN Esperti al vostro servizio GRAFITI ELLOR Per la lavorazione ediante elettroerosione MERSEN Esperti al vostro servizio 2 Una gaa copleta di grafiti per la lavorazione ediante elettroerosione Applicazioni olto diversificate Fabbricazione

Dettagli

1.3. La nuova geografia economica mondiale

1.3. La nuova geografia economica mondiale 28 A cavallo della tigre 1.3. La nuova geografia economica mondiale Internet, elettronica, auto: da Occidente a Oriente Negli ultimi tre-cinque anni si sono verificati mutamenti molto profondi nell importanza

Dettagli

COPYRIGHT. Informazioni e permessi sui prodotti o parti di essi possono essere richiesti a:

COPYRIGHT. Informazioni e permessi sui prodotti o parti di essi possono essere richiesti a: COPYRIGHT Tutto il ateriale contenuto nella confezione (CD contenente i file dei software, chiave di protezione, altri supporti di consultazione) è protetto dalle leggi e dai trattati sul copyright, nonché

Dettagli

UNI EN 12215 Impianti di verniciatura

UNI EN 12215 Impianti di verniciatura Dipartiento di Sanità Pubblica U.O. Prevenzione e Sicurezza Abienti di Lavoro UNI EN 12215 Ipianti di verniciatura Cabine di verniciatura per l applicazione prodotti vernicianti liquidi Requisiti di sicurezza

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Antonio

Dettagli

I. CONTROLLO E GESTIONE DEL SISTEMA

I. CONTROLLO E GESTIONE DEL SISTEMA - La presenza di cavi elettrici scaldanti interrati deve essere chiaraente segnalata (nora CEI 11-17) e una copia della geoetria di posa deve essere in possesso del responsabile della anutenzione dell

Dettagli

NUOVO RECORD PER L OCCHIALERIA ITALIANA SUI MERCATI INTERNAZIONALI: NEL 2014 EXPORT A +11,8%, OLTRE 3,1 MILIARDI DI EURO.

NUOVO RECORD PER L OCCHIALERIA ITALIANA SUI MERCATI INTERNAZIONALI: NEL 2014 EXPORT A +11,8%, OLTRE 3,1 MILIARDI DI EURO. ANFAO NUOVO RECORD PER L OCCHIALERIA ITALIANA SUI MERCATI INTERNAZIONALI: NEL 2014 EXPORT A +11,8%, OLTRE 3,1 MILIARDI DI EURO. STATI UNITI, FRANCIA, GERMANIA, SPAGNA, INGHILTERRA, PAESI EMERGENTI: QUESTI

Dettagli

(in gestione transitoria - ex Legge 214 del 2011) Gli imballaggi nel commercio estero

(in gestione transitoria - ex Legge 214 del 2011) Gli imballaggi nel commercio estero (in gestione transitoria - ex Legge 214 del ) Gli imballaggi nel commercio estero Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento

Dettagli

RICICLO ECO EFFICIENTE

RICICLO ECO EFFICIENTE RICICLO ECO EFFICIENTE L industria italiana del riciclo tra globalizzazione e sfide della crisi Duccio Bianchi Istituto di ricerche Ambiente Italia I temi del rapporto L industria del riciclo e la green

Dettagli

Calcolo della densità dell aria alle due temperature utilizzando l equazione dei gas:

Calcolo della densità dell aria alle due temperature utilizzando l equazione dei gas: Lezione XXIII - 0/04/00 ora 8:0-0:0 - Esercizi tiraggio e sorbona - Originale di Marco Sisto. Esercizio Si consideri un ipianto di riscaldaento a caino caratterizzato dai seguenti dati: T T Sezione ati

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

ATOMIZZATORI PORTATI

ATOMIZZATORI PORTATI ATOMIZZATORI PORTATI L eccezionale qualità dei nuovi atoizzatori portati della LOCHMANN Plantatec è il risultato di oltre 60 anni di esperienza e dell utilizzo delle più oderne tecnologie; l ipiego di

Dettagli

D.M. 16 maggio 1987, n. 246 Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione (Gazz. Uff. 27 giugno 1987, n. 148)

D.M. 16 maggio 1987, n. 246 Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione (Gazz. Uff. 27 giugno 1987, n. 148) D.M. 16 aggio 1987, n. 246 Nore di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione (Gazz. Uff. 27 giugno 1987, n. 148) Sono approvate le nore di sicurezza antincendi per gli edifici di civile

Dettagli

Forum della Subfornitura in Europa Düsseldorf, 17.-18.12.2008. Congiuntura economica in Germania

Forum della Subfornitura in Europa Düsseldorf, 17.-18.12.2008. Congiuntura economica in Germania Forum della Subfornitura in Europa Düsseldorf, 17.-18.12.2008 Congiuntura economica in Germania Dr.ssa Simona Bernardini Forum Subfornitura in Europa, 17. - 18.12.2008 1 Congiuntura economica Panorama

Dettagli

murali Meteo Caldaie murali combinate istantanee da esterno e da incasso

murali Meteo Caldaie murali combinate istantanee da esterno e da incasso Anche sulla gaa coe su tutte le caldaie Beretta è possibile ottenere il Servizio 5 anni Forula Kasko*. * Per aderire al servizio si rianda al depliant inforativo disponibile presso la Rete di Assistenza

Dettagli

TUBO MULTISTRATO PER IMPIANTI IDROTERMICI

TUBO MULTISTRATO PER IMPIANTI IDROTERMICI TUBO MULTISTRATO PER IMPIANTI IDROTERMICI I L T U O S I S T E M A I D R O T E R M I C O Caratteristiche Carattereistiche tubo tubo WELCO-Flex - WELCO-Teck *Quando, nelle descrizioni che seguono, il tubo

Dettagli

RECINZIONI GIGAN DRAGON WORKING TORPEDO AREA CANT. GRIFON PLUS TRAFFIC. Recinzioni cantieri edili LIMIT 1 LIMIT 2

RECINZIONI GIGAN DRAGON WORKING TORPEDO AREA CANT. GRIFON PLUS TRAFFIC. Recinzioni cantieri edili LIMIT 1 LIMIT 2 6 7 E Grazie all elevata qualità dei polieri e del know how di produzione, la rete arancio è diventata il sibolo dei cantieri e TENAX il punto di riferiento per l intero settore. TENAX inoltre offre sistei

Dettagli

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO Centro Studi OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO le prime 300 aziende del legno in Italia 7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO a cura di Alessandra Graziani ROMA, luglio

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

La probabilità di avere non più di un maschio, significa la probabilità di averne 0 o 1: ( 0) P( 1)

La probabilità di avere non più di un maschio, significa la probabilità di averne 0 o 1: ( 0) P( 1) Esercizi sulle distribuzioni binoiale e poissoniana Esercizio n. Una coppia ha tre figli. Calcolare la probabilità che abbia non più di un aschio se la probabilità di avere un aschio od una feina è sepre

Dettagli

SOLARC.S.P. Concentrating Solar Power

SOLARC.S.P. Concentrating Solar Power SOLARC.S.P. Concentrating Solar Power NEW 2013 via I Maggio 23 27042 Bressana Pavia Italia tel. +39 03821855848 eail info@.co www..it Concentrating Solar Power il perché di una scelta... La nostra tecnologia

Dettagli

Report sul gas naturale

Report sul gas naturale Report sul gas naturale A) Focus Energia B) Produzione Gas Naturale C) Consumo Gas Naturale D) Riserve Gas Naturale E) Il Commercio Mondiale di Gas Naturale F) I prezzi G) Il Nord America H) L Europa I)

Dettagli

SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI

SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI IL CONTESTO GLOBALE Negli anni recenti, la crescita economica globale si è mantenuta elevata. La principale economia mondiale, cioè gli Stati Uniti, è cresciuta mediamente

Dettagli

Città Metropolitana di Genova. Relazione Tecnica

Città Metropolitana di Genova. Relazione Tecnica Città Metropolitana di Genova Valutazioni tecnico-econoiche delle diverse proposte di localizzazione del sistea depurativo a servizio del bacino dell Entella Relazione Tecnica Genova, luglio 2015 Dott.

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LAVORO ED ENERGIA Corso di Fisica per Farmacia, Facoltà di Farmacia, Università G. D Annunzio, Cosimo Del Gratta 2006

LAVORO ED ENERGIA Corso di Fisica per Farmacia, Facoltà di Farmacia, Università G. D Annunzio, Cosimo Del Gratta 2006 LAVORO ED ENERGIA INTRODUZIONE L introduzione dei concetto di lavoro, energia cinetica ed energia potenziale ci perettono di affrontare i problei della dinaica in un odo nuovo In particolare enuncereo

Dettagli

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO Ufficio Comunicazione&Studi Confartigianato del Veneto ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO INDAGINE CONGIUNTURALE ANDAMENTO 2 SEMESTRE 2010 PREVISIONE 1 SEMESTRE 2011 In collaborazione con INDAGINE

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica La corrente elettrica nei conduttori. La corrente elettrica Connettendo due conduttori a diverso potenziale si ha un oto di cariche fino a quando si raggiunge una condizione di uilibrio. Questo oto terina

Dettagli

SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA DELL UNITA IMMOBILIARE (art. 20, Legge Regionale Emilia Romagna 25.11.2002, n. 31)

SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA DELL UNITA IMMOBILIARE (art. 20, Legge Regionale Emilia Romagna 25.11.2002, n. 31) Allo SPORTELLO UNICO DELL EDILIZIA del Coune di ZIANO PIACENTINO Protocollo Generale SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA DELL UNITA IMMOBILIARE (art. 20, Legge Regionale Eilia Roagna 25.11.2002, n. 31) TITOLARE

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti al MADE expo di MIlano. Proroga al 2015 della detrazione fiscale del 55%?

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti al MADE expo di MIlano. Proroga al 2015 della detrazione fiscale del 55%? anno 2 - numero 4 - novembre 2011 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Domanda mondiale di porte e finestre in crescita sino al 2015 Marchio CasaClima - Klimahaus Proroga al 2015 della detrazione

Dettagli

ASIA/PACIFIC: 45,8 milioni di veicoli prodotti nel 2013: + 4,8%

ASIA/PACIFIC: 45,8 milioni di veicoli prodotti nel 2013: + 4,8% ASIA/PACIFIC: 45,8 milioni di veicoli prodotti nel 2013: + 4,8% Nel 2013 sono stati prodotti in Asia 1 /Oceania oltre 45,8 milioni di autoveicoli, con un incremento del 4,8%; in termini di volumi si tratta

Dettagli

Impianti Meccanici Calcoli Esecutivi e Relazione illustrativa Rete Gas Metano

Impianti Meccanici Calcoli Esecutivi e Relazione illustrativa Rete Gas Metano ZeroCento - Studio di Pianificazione Energetica Ing. Ing. Maria Cristina Sioli via Zezio 54 - Coo via El Alaein 11/b - Coo Progetto Edilizia Residenziale Pubblica da locare a Canone Sociale e Moderato

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SINTESI PER LA STAMPA EUROPEAN OUTLOOK 2014 Motori accesi, manca lo "start" SETTEMBRE 2013 Si tratta di un rapporto riservato. Nessuna parte

Dettagli

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI Ottobre 2012 1 L ATLANTE DEL MADE IN ITALY Le rotte dell export italiano prima e durante la crisi La crisi dell economia

Dettagli

Il commercio estero della Toscana. III trimestre 2013

Il commercio estero della Toscana. III trimestre 2013 Il commercio estero della Toscana III trimestre 2013 Firenze, Dicembre 2013 Indice CAPITOLO 1: QUADRO GENERALE CAPITOLO 2: MERCATI E AREE DI SBOCCO CAPITOLO 3:ANDAMENTI SETTORIALI CAPITOLO 4: DINAMICHE

Dettagli

Il riciclo e il recupero

Il riciclo e il recupero 22 Rapporto di sostenibilità Conai 213 Il riciclo e il recupero Conai si fa carico del conseguimento degli obiettivi fissati dalla normativa europea e nazionale in materia di gestione ambientale dei rifiuti

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI

LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI Conegliano, 20 febbraio 2014 DENIS PANTINI Direttore Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI I temi di approfondimento

Dettagli

FATTI& CIFRE. Homo faber fortunae suae. www.autopromotec.it. 25ª Biennale Internazionale delle Attrezzature e dell Aftermarket Automobilistico

FATTI& CIFRE. Homo faber fortunae suae. www.autopromotec.it. 25ª Biennale Internazionale delle Attrezzature e dell Aftermarket Automobilistico 25ª Biennale Internazionale delle Attrezzature e dell Aftermarket Automobilistico Prefazione All interno di Fatti&Cifre sono stati raccolti tutti i numeri della rassegna Autopromotec, che anche per questa

Dettagli

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane A. Alivernini, M. Gallo, E. Mattevi e F. Quintiliani Conferenza Turismo internazionale: dati e risultati Roma, Villa Huffer, 22 giugno 2012 Premessa:

Dettagli

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema Aspen Institute Italia Studio curato da: Servizio Studi e Ricerche, Intesa Sanpaolo ISTAT IMT Alti Studi, Lucca Fondazione Edison LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE Prima

Dettagli

L ESPORTAZIONE DI VINO 1

L ESPORTAZIONE DI VINO 1 L ESPORTAZIONE DI VINO 1 Premessa L Italia, come è noto, è uno dei principali produttori di vino, contendendo di anno in anno alla Francia, a seconda dell andamento delle vendemmie, la leadership mondiale.

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Tabella 1 Consumo di materie plastiche in Canada: 2000 2014

Tabella 1 Consumo di materie plastiche in Canada: 2000 2014 Tabella 1 Consumo di materie plastiche in Canada: 2000 2014 Anno Tonnellate Indice 2000 = 100 2000 5.650.000 100 2003 5.825.000 103,1 2004 5.960.000 105,5 2005 6.354.000 112,5 2006 6.235.000 110,3 2007

Dettagli

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E DENIS PANTINI Direttore Area Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa PROSPETTIVE FUTURE I temi di approfondimento I consumi

Dettagli

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO Costruzioni: all illusione del 2011 fa seguito un nuovo calo produttivo nel 2012 Verona 21 giugno 2012 - Dopo tre anni di profondo declino,

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze. Maggio 2014

Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze. Maggio 2014 Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze Maggio 2014 1 Sommario 1. IL CONSUMO DI VINO 3 2. TENDENZE DEL COMMERCIO MONDIALE DI VINO NEL 2013 6 3. PRINCIPALI ESPORTATORI NEL 2013 8 4. PRINCIPALI IMPORTATORI

Dettagli

Le opportunità di un mondo che cresce

Le opportunità di un mondo che cresce UNIONCAMERE EMILIA-ROMAGNA TEMPORARY EXPORT MANAGER 2014 Le opportunità di un mondo che cresce Camera di Commercio di Ravenna 26 marzo 2014 Dentro il tunnel Partire dai numeri nonostante quanto si dice

Dettagli

CLIMATIZZATORI RESIDENZIALI // SISTEMI DI RISCALDAMENTO E RAFFREDDAMENTO NUOVA GAMMA ETHEREA MAGGIORE EFFICIENZA MAGGIORI RISPARMI

CLIMATIZZATORI RESIDENZIALI // SISTEMI DI RISCALDAMENTO E RAFFREDDAMENTO NUOVA GAMMA ETHEREA MAGGIORE EFFICIENZA MAGGIORI RISPARMI // SISTEMI DI RISCALDAMENTO E RAFFREDDAMENTO NUOVA GAMMA ETHEREA MAGGIORE EFFICIENZA MAGGIORI RISPARMI EDITORIALE ECO IDEAS PER GLI STILI DI VITA: PROMUOVEREMO STILI DI VITA CHE AZZERANO VIRTUALMENTE LE

Dettagli

COMPLESSO SAN BENIGNO

COMPLESSO SAN BENIGNO COMPLESSO SAN BENIGNO Studio per una infrastruttura di condizionaento del coplesso attraverso l uso dell acqua di are Introduzione Lo studio riporta alcune idee di assia ed una valutazione costi benefici

Dettagli

NONANTOLANOTIZIE. Nonantola Film Festival Dal 23 aprile al 5 maggio la settima edizione del Festival Cinematografico A NONANTOLA IN PROGRAMMA

NONANTOLANOTIZIE. Nonantola Film Festival Dal 23 aprile al 5 maggio la settima edizione del Festival Cinematografico A NONANTOLA IN PROGRAMMA N 1 / 2013 - APRILE NONANTOLANOTIZIE A P P U N T A M E N T I IN PROGRAMMA A NONANTOLA NOTIZIE DAL TERRITORIO Sisa, la situazione aggiornata sui lavori in corso "L'arte nell'epicentro da Guercino a Malatesta":

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI. Le importazioni, anch esse in rallentamento, rimangono però ad un livello significativo (30%) rispetto ai valori esportati

SCHEDA DI SINTESI. Le importazioni, anch esse in rallentamento, rimangono però ad un livello significativo (30%) rispetto ai valori esportati PANORAMA DEL SETTORE In questi ultimi anni, possiamo parlare di più di un decennio ormai, in Europa è prevalsa la politica del libero mercato e della globalizzazione. Politica attuata, però, senza che

Dettagli

Sintesi del Rapporto per la Stampa

Sintesi del Rapporto per la Stampa Sintesi del Rapporto per la Stampa Il Rapporto descrive e analizza le dinamiche connesse al movimento transfrontaliero dei rifiuti speciali tra l Italia e gli altri Paesi, europei e non. Per rifiuti speciali

Dettagli

il commercio mondiale nel triennio 2015-17 XIII rapporto ICE Prometeia

il commercio mondiale nel triennio 2015-17 XIII rapporto ICE Prometeia Roma, 21 maggio 2015 il commercio mondiale nel triennio 2015-17 XIII rapporto ICE Prometeia Alessandra Lanza - Prometeia commercio mondiale (finalmente) in accelerazione e più dinamico della crescita del

Dettagli

IL VALORE DELLE 2 RUOTE

IL VALORE DELLE 2 RUOTE Lo scenario dell industria, del mercato e della mobilità EXECUTIVE SUMMARY Aprile 2014 Partner Il futuro oggi Scenario dell industria, del mercato e della mobilità EXECUTIVE SUMMARY 1. Lo scenario internazionale

Dettagli

Confronto fra valore del misurando e valore di riferimento (1 di 2)

Confronto fra valore del misurando e valore di riferimento (1 di 2) Confronto fra valore del isurando e valore di riferiento (1 di 2) Talvolta si deve espriere un parere sulla accettabilità o eno di una caratteristica fisica del isurando ediante il confronto fra il valore

Dettagli

Nota congiunturale I trimestre 2002

Nota congiunturale I trimestre 2002 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA NOVARA Nota congiunturale I trimestre 2002 a cura dell Ufficio studi 81 80 79 78 77 76 75 74 73 72 6 4 2 0-2 -4-6 -8 71-10 I/98 II/98 III/98 IV/98

Dettagli

LG Air Conditioning Professional 2011 GUIDA PRODOTTI LINEA MULTISPLIT

LG Air Conditioning Professional 2011 GUIDA PRODOTTI LINEA MULTISPLIT LG Air Conditioning Professional 11 GUIDA PRODOTTI LINEA MULTISPLIT CLIMATIZZATORI LG EFFICIENZA E DESIGN LG è tra le aziende più iportanti al ondo per la produzione di condizionatori d aria. La gaa dei

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Economia dell Ambiente Francesca Sanna-Randaccio Lezione 7

Economia dell Ambiente Francesca Sanna-Randaccio Lezione 7 Econoia dell Abiente Francesca Sanna-Randaccio Lezione 7 SCELTA INTERTEMPORALE Modello di scelta del consuatore che abbiao studiato solo periodo beni: flusso reddito: flusso FLUSSO Grandezza per isurare

Dettagli

MENSILE MENSILE MENSILMENTE. N.2 Febbraio. Anno I. Servizio Statistica Supporto alle decisioni. Sistema informativo territoriale

MENSILE MENSILE MENSILMENTE. N.2 Febbraio. Anno I. Servizio Statistica Supporto alle decisioni. Sistema informativo territoriale Sistema informativo territoriale MENSILE MENSILE N.2 Febbraio MENSILMENTE Anno I Servizio Statistica Supporto alle decisioni Assessore all'università e Ricerca Scientifica Innovazione Tecnologica e Nuova

Dettagli

FOCUS PRODUZIONE AUTOVEICOLI - NAFTA NAFTA. ANFIA Area Studi e statistiche 02.02.2015 1

FOCUS PRODUZIONE AUTOVEICOLI - NAFTA NAFTA. ANFIA Area Studi e statistiche 02.02.2015 1 NAFTA: Con 17,4 milioni di autoveicoli, la produzione del 2014 rappresenta il terzo miglior risultato dell industria autoveicolistica dell area. Il Messico diventa il settimo maggior produttore del mondo,

Dettagli

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 34indicatori Industria: stabile la produzione I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 E. S. Produzione sugli stessi livelli dello scorso anno, debole la domanda interna, ma rimane

Dettagli

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009)

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Andamento congiunturale Secondo il parere degli esperti economici pubblicato recentemente, le previsioni congiunturali

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

L equilibrio finanziario, patrimoniale e monetario nei gruppi aziendali. L apprezzamento dell equilibrio nelle imprese e nelle controllate di gruppo

L equilibrio finanziario, patrimoniale e monetario nei gruppi aziendali. L apprezzamento dell equilibrio nelle imprese e nelle controllate di gruppo L equilibrio finanziario, patrioniale e onetario nei gruppi aziendali L apprezzaento dell equilibrio nelle iprese e nelle controllate di gruppo Eleenti di rilievo nell apprezzaento degli equilibri finanziari

Dettagli

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal Marcella Pedroni Fiere di Parma Spa Confindustria Palermo, 16 aprile 2014 L Industria Alimentare Italiana Consuntivo 2013 Fatturato

Dettagli

La Stampa in Italia 2008 2010

La Stampa in Italia 2008 2010 FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia 2008 2010 Roma 13 aprile 2011 Le ricadute della crisi economica sul settore dell editoria giornalistica nel biennio 2008-2009 sono state pesanti.

Dettagli

Misure elettriche circuiti a corrente continua

Misure elettriche circuiti a corrente continua Misure elettriche circuiti a corrente continua Legge di oh Dato un conduttore che connette i terinali di una sorgente di forza elettrootrice si osserva nel conduttore stesso un passaggio di corrente elettrica

Dettagli

06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese

06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese 06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese Gli obiettivi specifici per favorire lo sviluppo internazionale delle imprese sono stati: 1. assistere le piccole e medie imprese nella loro attività

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania Percepire responsabilità per l Europa Il consiglio di esperti economici, che ha pubblicato nell autunno 2011 il suo parere sull andamento economico nel

Dettagli

M A R O C C O SCHEDA MERCATO. Accordi di integrazione regionale: UMA (Economic Union of Maghreb); GAFTA (Greater Arab Free Trade Area)

M A R O C C O SCHEDA MERCATO. Accordi di integrazione regionale: UMA (Economic Union of Maghreb); GAFTA (Greater Arab Free Trade Area) M A R O C C O SCHEDA MERCATO Popolazione (2012): 32.649.000 abitanti Prodotto interno lordo (2012): 171 miliardi di US$ Tasso di crescita del PIL (2012): 2,9% Reddito medio pro-capite (2012): 5.300 US$

Dettagli

Impianti di Condizionamento: Impianti a tutt'aria e misti

Impianti di Condizionamento: Impianti a tutt'aria e misti Facoltà di Ingegneria - Polo di Rieti Corso di " Ipianti Tecnici per l'edilizia" Ipianti di Condizionaento: Ipianti a tutt'aria e isti Prof. Ing. Marco Roagna INTRODUZIONE Una volta noti i carichi sensibili

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SINTESI PER LA STAMPA I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO AGGIORNAMENTO 2012 Si tratta di un Rapporto riservato. Nessuna parte di esso

Dettagli

AREA TERRITORIO DIREZIONE CENTRALE TECNICA

AREA TERRITORIO DIREZIONE CENTRALE TECNICA Coune di Milano - Listino dei Prezzi 1 gennaio 2014 A cura del Coune di Milano AREA TERRITORIO DIREZIONE CENTRALE TECNICA A AREA TERRITORIO DIREZIONE CENTRALE TECNICA Coune di Milano - Listino dei Prezzi

Dettagli