Impresa e non profit: necessaria collaborazione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Impresa e non profit: necessaria collaborazione"

Transcript

1 Impresa e non profit: necessaria collaborazione Tre interrogativi Vorrei sviluppare il tema del rapporto tra impresa ed enti non profit a partire da tre interrogativi, cui tentare di dare risposta per comprendere il legame tra questi due mondi. Primo: perché un manager d impresa si interessa al non profit, perché si interessa al sociale? Secondo: perché è necessario che le imprese collaborino attivamente con il non profit? E perchè lo devono fare non solo per uno spirito etico, che pure ovviamente c è, ma per il bene delle imprese stesse? Terzo: Cosa è importante nel rapporto tra non profit e profit e qual è la caratteristica di successo del non profit nell interazione col profit? Perché un manager d impresa si interessa al non profit In merito al primo quesito, parto con il considerare che l uomo d impresa cerca costantemente, tutti i giorni, di individuare i bisogni non soddisfatti, si guarda attorno, osserva i consumatori, il mercato e cerca di capire: «Cosa manca di importante e come potrei trarne valore?». Le società migliorano, progrediscono, si sviluppano perché ci sono persone che tutti i giorni pensano a come fare qualcosa di nuovo, di meglio o di più, per soddisfare questa equazione del valore aggiunto economico. Fin qui l homo oeconomicus. In realtà, prima o poi, anche noi manager d impresa ci accorgiamo dell esistenza di persone che dedicano grandi energie per dare risposte a bisogni importanti. Persone impegnate nello sviluppo di servizi che portano grande valore aggiunto, ma non di tipo economico, bensì sociale. In questi servizi l equazione economica non è soddisfatta interamente dal processo produttivo interno, in quanto richiede apporti da fonti finanziarie esterne disposte a sostenere le iniziative senza ritorno economico. Nella sostanza, c è valore aggiunto sociale rilevante, ma il meccanismo di mercato non riesce a finanziarne il capitale. Vittorio Colao è Chief Executive Vodafone per l Europa. 117

2 Un manager non può quindi che esser colpito e rimanere affascinato da come questi utili servizi nascano, crescano e si sostengano, senza basarsi sull equazione puramente economica. Ugualmente, ciò che attrae un uomo d impresa è vedere persone che si dedicano totalmente a un iniziativa, sviluppando vere e proprie aree di eccellenza per affrontare bisogni cui il mondo profit non può dare risposta. Questo è ancor più evidente se posiamo lo sguardo sui Paesi in via di sviluppo. Ci sono bisogni, direi drammaticamente evidenti. I tipi di problemi con cui il non profit si misura si chiamano guerra, fame, epidemie, sfruttamento minorile. Ma anche la nostra società occidentale ha sacche di disagio, ampie aree di sofferenza. Anche qui occorre dare una risposta, occorre intervenire al di fuori dell equazione pura del valore aggiunto economico. Perchè le imprese devono collaborare con il non profit Secondo alcune teorie economiche, le imprese devono fare solo profitto e pagare stipendi e utili; spetta poi a chi li riceve, quindi agli azionisti e ai dipendenti, decidere in completa autonomia se donare parte dei loro utili, o stipendi, in attività sociali, se impegnarsi in prima persona in interventi di sussidiarietà, o non fare proprio nulla, liberamente. Altre scuole di pensiero ritengono che l impresa si debba invece impegnare nella società, ma anzitutto e principalmente per motivazioni d immagine o, con una visione più strategica, di reputation. La realtà, a mio giudizio, è un po più complessa e diversa. Anzitutto sono il primo a riconoscere che l impresa deve fare profitto, ed è vero che gli uomini di azienda, come me, devono occuparsi sostanzialmente di quel valore aggiunto economico e non del valore aggiunto sociale come prima occupazione. Ma ritengo anche che nel far ciò si debba guardare al lungo periodo, cioè alla stabilità delle società in cui operiamo, se vogliamo rendere costante e sostenibile nel tempo la creazione di valore per chi ha investito nelle nostre aziende. E allora sono convinto che quelle stesse società, quegli stessi clienti, quelle stesse comunità a cui noi vendiamo prodotti, dai quali noi traiamo profitti, e a cui continuiamo a proporre beni e servizi, non possono sostenerci in maniera stabile nel lungo periodo se non c è grande coesione e stabilità sociale, se non c è un ambiente che offra uguali opportunità per tutti. È necessaria una società occidentale aperta, verso gli immigrati, i più deboli, verso i giovani, e le donne, così come società emergenti aperte verso etnie magari non dominanti. Se la società non è aperta, se non c è un equilibrio sociale garantito e se non c è soprattutto una gioventù sana, ben formata e istruita per poi iniziare a lavorare, le nostre imprese, le stesse imprese che devono occuparsi di fare profitto, non potrebbero prosperare nel lungo termine. Quindi, anche in un ottica puramente egoistica, credo sia giusto per le imprese dedicarsi a problemi come l analfabetismo, lo sfruttamento minorile, la sanità, il disagio minorile, gli abbandoni scolastici. Gli scompensi esistenti nella nostra struttura sociale, dai quali È necessaria una società occidentale aperta, verso gli immigrati, i più deboli, verso i giovani e le donne, così come società emergenti aperte verso etnie magari non dominanti. 118

3 nasce disuguaglianza tra le persone e che nel lungo termine generano insicurezza, minano le opportunità di crescita, di sviluppo e, infine, l equilibrio del Paese. Quindi, nei fatti, rappresentano problemi anche per noi uomini di impresa, che abbiamo un interesse forte a migliorare la coesione sociale nei mercati in cui operiamo, se vogliamo pensare in termini strategici e non puramente tattici. Quale rapporto tra profit e non profit Eccoci al tema centrale, il rapporto profit-non profit. Come può contribuire dunque un impresa? Cosa del nostro patrimonio può essere utilmente impiegato negli interventi sociali? Il primo contributo è sicuramente la ricerca della qualità: la capacità di operare una selezione secondo criteri che massimizzano la produttività. Consentitemi di citare l esempio di Vodafone. Nel mondo il Gruppo ha ventitré fondazioni, in Italia opera una delle migliori, delle più efficienti e organizzate. In cinque anni, da quando abbiamo iniziato a guardare a questo mondo abbiamo finanziato 160 progetti con erogazioni pari a circa 25 milioni di euro. Un elemento di grande interesse è che abbiamo operato una selezione tra circa 600 progetti. Attraverso il meccanismo della selezione costringiamo gli enti non profit, che vogliano collaborare con noi, a porsi obiettivi, pianificare azioni, dimostrare i risultati, puntando sulla qualità. Attraverso le nostre fondazioni, che dalla impresa Vodafone mutuano modalità di lavoro volte all efficienza, aiutiamo le organizzazioni a migliorare. Inoltre diamo una garanzia, che in alcuni Paesi in via di sviluppo risulta essere molto forte, perché essere associati a un impresa che fa selezione, che cura la produttività, che vuole avere risultati è molto importante nei rapporti, ad esempio, con governi e istituzioni. Un secondo beneficio che le imprese possono portare è legato alla visione della società. Le società moderne, così multicentriche e complesse, tendono per loro natura a essere anche disgreganti, si formano delle crepe e non tutto funziona come dovrebbe. In questi sistemi sociali l azione di uomini, associazioni, istituzioni che operino come Attraverso il meccanismo della selezione costringiamo gli enti non profit, che vogliano collaborare con noi, a porsi obiettivi, pianificare azioni, dimostrare i risultati, puntando sulla qualità. colla sociale, generando coesione tra il mondo del profit, del non profit, dell accademia, della scienza, della cultura, è importante. Si deve agire andando a stendere la colla laddove si è creata la crepa e tenere insieme, in maniera costruttiva, i vari elementi. Il dialogo tra profit e non profit sicuramente deve portare i benefici e i risultati delle specifiche iniziative, ma è anche molto importante perché aiuta a mantenere la società unita, integrando visioni economiche e sociali, garantendo maggiore stabilità grazie alla compenetrazione di esperienze e competenze diverse. Un esempio tutto italiano: il nostro Paese è tra i due stati europei con la più alta percentuale di adolescenti che vivono ai limiti della povertà, più concentrata in certe zone del Paese che in altre. Di fronte a un dato come questo è molto importante che si facciano 119

4 buone iniziative dove siano coinvolti diversi attori della società: lo Stato, le imprese, le associazioni, il mondo della cultura. Questo tipo di collaborazione è estremamente importante e si può realizzare solo se esiste quella che chiamo la colla sociale del profit-non profit. Le aziende possono stimolare la cultura della misurazione dei risultati, per stabilire dove si è arrivati, che livello di efficienza si è raggiunto e quali siano le aree di miglioramento, aiutando il non profit e la pubblica amministrazione a esser ambiziosi e pratici. Spendere bene, investire con profitto è ancor più importante quando il profitto non c è, quando obiettivi delle nostre azioni sono persone che soffrono. L importanza della colla sociale è percepita in modo chiaro anche dagli investitori, ovvero da chi sul mercato decide come allocare le proprie risorse. Alcune ricerche economiche internazionali hanno rilevato come l 80% degli investitori in imprese, preferisca investire in aziende con una forte azione nel tessuto sociale dove operano e prosperano. Anche sui mercati dei capitali, quindi, la collaborazione col non profit è riconosciuta come una grande garanzia di solidità e impegno dell impresa nel lungo periodo. La formula del successo: il dialogo tra profit e non profit Passando infine al terzo tema, possiamo riproporre il quesito in questo modo: Qual è la base del dialogo tra profit e non profit raccomandabile come formula del successo? Io credo che il non profit debba, per così dire, pensare ad affascinare il profit e in questo può utilizzare tre armi : due somiglianze e una differenza. Una somiglianza fondamentale sta nella visione. Non basta avere L importanza della colla sociale è percepita in modo chiaro anche dagli investitori, ovvero da chi sul mercato decide come allocare le proprie risorse. un progetto anche se buono, bisogna avere una visione a lungo termine della società, di quello che si vuole fare. Per una grande impresa è importante essere associata a dei buoni progetti, che diano risultati, ma deve esserci comunque uno scenario futuro che rispecchi ideali, valori, aspirazioni e obiettivi di rilievo. Il non profit deve saper esprimere visioni di lungo termine della società, così come l impresa esprime visioni di lungo termine. E quando si riscontra che le due visioni si incrociano, o addirittura in alcune parti coincidono, è meraviglioso: si lavora con diversi obiettivi, con diverse logiche, ma entrambi si opera attivamente per stabilizzare la società, per raggiungere un equilibrio, per avere delle società migliori. Il secondo elemento che accomuna profit e non profit è la qualità. Le aziende e le imprese eccellenti che hanno visione, sono anche un po ossessive nella ricerca di qualità. Dico sempre che si capisce se uno che noleggia biciclette è bravo, da come le mette nella rastrelliera, perché, se sono un po storte, prima o poi una sarà anche bucata e una avrà i freni che non funzionano. Visione e qualità sono gli elementi di grande somiglianza che creano il fascino, la stessa qualità e la stessa visione che io chiedo alle mie persone in impresa mi affascina quando la trovo nel non profit. Infine veniamo alla differenza, importante, perché non si può essere troppo uguali se 120

5 un mondo vuole affascinare l altro. La differenza sta in una parola oggi desueta: generosità. La generosità è presente anche nel mondo delle imprese e in quello della pubblica amministrazione, ma diventa un elemento caratteristico, peculiare del mondo non profit quando viene intesa in modo totale. L attenzione e l impegno assoluti per gli altri, da contrapporre alla concezione individualistica, in cui ogni rapporto deve essere basato su uno scambio economico. Questa generosità è l elemento più affascinante, la differenza che può colpire un manager del profit quando entra in contatto con il non profit. Concludendo, sono convinto che le imprese continueranno a investire e a cercare sempre di più il dialogo con il non profit, perché le nostre società non possono fare a meno di quella colla sociale, come l ho definita, che nasce dal rapporto e dal dialogo fra profit e non profit. E gli ingredienti necessari sono: visione di lungo termine, grande qualità nelle iniziative, e soprattutto, generosità. 121

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Figli e denaro: verso il futuro

Figli e denaro: verso il futuro Educare al futuro: il ruolo dell educazione finanziaria Francesco Saita CAREFIN, Università Bocconi Figli e denaro: verso il futuro FAES PattiChiari, Milano, 12 ottobre 2013 1 Introduzione Parlare di educazione

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell avere nuovi occhi M.Proust Per migliorare la propria autostima

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata Filippo BUBBICO Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata che non si limita presentare il suo

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA Comunicare vuol dire scambiare informazioni legate a fatti o ad emozioni personali con un'altra persona. La vera comunicazione avviene quando uno riceve il messaggio

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

Sono felice di essere qui oggi a dare il mio sostegno al progetto Ladder. per la promozione dell'educazione allo sviluppo a livello locale.

Sono felice di essere qui oggi a dare il mio sostegno al progetto Ladder. per la promozione dell'educazione allo sviluppo a livello locale. ALDA - progetto LADDER Sono felice di essere qui oggi a dare il mio sostegno al progetto Ladder per la promozione dell'educazione allo sviluppo a livello locale. Sono stato per tanti anni sindaco di Padova

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

Il tempo del volontariato. Rallentare, stupirsi e dedicarsi

Il tempo del volontariato. Rallentare, stupirsi e dedicarsi Il tempo del volontariato Rallentare, stupirsi e dedicarsi volontariato DAL DIZIONARIO 1. Azione consapevole e deliberata di responsabilità civile e militare, attivata per una decisione della volontà del

Dettagli

Il micro credito etico sociale nella prospettiva del credito cooperativo EVERARDO MINARDI

Il micro credito etico sociale nella prospettiva del credito cooperativo EVERARDO MINARDI Il micro credito etico sociale nella prospettiva del credito cooperativo EVERARDO MINARDI Il nostro percorso Le parole chiave per decifrare la nostra storia La persona e i suoi bisogni relazionali Il dono,

Dettagli

Lo sfruttamento minorile

Lo sfruttamento minorile Lo sfruttamento minorile A noi sembra scontato avere il cibo, una casa e una famiglia che ci vuole bene ma in realtà, in altre parti del mondo, vi sono dei bambini che soffrono perché privati di questi

Dettagli

Come valutare un acquirente o un venditore su ebay: i feedback.

Come valutare un acquirente o un venditore su ebay: i feedback. Mini Guida Come valutare un acquirente o un venditore su ebay: i feedback. Guida realizzata da Marco Misto. Sentitevi liberi di pubblicare GRATIS questa guida sul vostro sito a patto di non modificarne

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Corporate Social Responsibility

Corporate Social Responsibility Corporate Social Responsibility Prof. Gianluca Colombo Professore Ordinario di Economia aziendale, all Università Svizzera Italiana e all Università degli Studi dell Insubria. MBCF. Il panorama delle imprese

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

REALIZZA IL TUO FUTURO. Di Annamaria Iaria

REALIZZA IL TUO FUTURO. Di Annamaria Iaria REALIZZA IL TUO FUTURO Di Annamaria Iaria INDICE 1.Presentazione... 2 2.Chi sono... 2 3.Il cuore dell idea... 4 4.Come si svolge... 5 5.Obiettivo... 5 6.Dove si svolge... 6 7. Idee collegate... 6 2013-2014

Dettagli

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI Matteo ARPE: Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad intervenire a questo Convegno, al quale, come

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3 PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 3 Fino ad ora abbiamo lavorato sulla consapevolezza, identificando le 4 chiavi che ci servono per aver successo nel nostro

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione

INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione Forum P.A. - ROMA, 6 Maggio 2003 Vorrei utilizzare questo tempo a mia disposizione

Dettagli

CAPITOLO I. Prof. Ing. Michele Marra - Appunti delle Lezioni di Ricerca Operativa Programmazione Dinamica

CAPITOLO I. Prof. Ing. Michele Marra - Appunti delle Lezioni di Ricerca Operativa Programmazione Dinamica CAPITOLO I. - PROGRAMMAZIONE DINAMICA La programmazione dinamica è una parte della programmazione matematica che si occupa della soluzione di problemi di ottimizzazione di tipo particolare, mediante una

Dettagli

Sabato 13 ottobre 2012 - ore 21,00 presso la sede UNITRE via Dante, 7

Sabato 13 ottobre 2012 - ore 21,00 presso la sede UNITRE via Dante, 7 UNIVERSITÀ DELLA TERZA ETÀ E DELLE TRE ETÀ SEDE AUTONOMA DI CAVOUR Via Dante, 7-10061 CAVOUR - Tel. 0121 69773 e-mail: unitrecavour@virgilio.it Sabato 13 ottobre 2012 - ore 21,00 presso la sede UNITRE

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

I DIECI PRINCIPI DELL ECONOMIA

I DIECI PRINCIPI DELL ECONOMIA Corso di Laurea in Servizio Sociale Istituzioni di Economia Introduzione allo studio dell Economia I DIECI PRINCIPI DELL ECONOMIA (Capitolo 1) Il termine economia... Deriva da una parola greca che significa

Dettagli

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 A che ruolo giochiamo? Il teatro al servizio della formazione di Francesco Marino Una premessa: di che cosa parliamo quando parliamo di Parleremo di teatro (che

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELAZIONALI DEL PERSONALE INTERNO A CONTATTO CON IL CLIENTE

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELAZIONALI DEL PERSONALE INTERNO A CONTATTO CON IL CLIENTE LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELAZIONALI DEL PERSONALE INTERNO A CONTATTO CON IL CLIENTE La qualità del servizio passa attraverso la qualità delle persone 1. Lo scenario In presenza di una concorrenza

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

GVV FORMAZIONE REGIONE PIEMONTE 2015 2016

GVV FORMAZIONE REGIONE PIEMONTE 2015 2016 GVV FORMAZIONE REGIONE PIEMONTE 2015 2016 L ASCOLTO Primo passo dell Accoglienza Padre GHERARDO ARMANI C. M. 1. La relazione di aiuto La relazione si fonda su un rapporto umano centrato sull incontro di

Dettagli

La Leadership. Salvatore Savarese

La Leadership. Salvatore Savarese La Leadership Salvatore Savarese 1 Introduzione Lavorare all interno di organizzazioni induce un evoluzione professionale ed umana in più direzioni: aumentano le competenze tecniche specifiche, si sviluppano

Dettagli

Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al. Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito

Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al. Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito Testo dell intervento del Presidente dell Anci Piero Fassino Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito e, per non

Dettagli

Sguardo sulla Banca europea per gli investimenti

Sguardo sulla Banca europea per gli investimenti Sguardo sulla Banca europea per gli investimenti In veste di banca dell UE, forniamo finanziamenti e consulenze per progetti d investimento validi e sostenibili situati in Europa e nei Paesi terzi. I nostri

Dettagli

"Gli Elementi del Successo" non sono per Tutti. Sono per te?

Gli Elementi del Successo non sono per Tutti. Sono per te? "Gli Elementi del Successo" non sono per Tutti. Sono per te? Stiamo cercando persone che possano avere successo nel MLM. Come abbiamo fatto noi. E come vogliamo fare ancora quando c'è il "business perfetto

Dettagli

Da dove nasce l idea dei video

Da dove nasce l idea dei video Da dove nasce l idea dei video Per anni abbiamo incontrato i potenziali clienti presso le loro sedi, come la tradizione commerciale vuole. L incontro nasce con una telefonata che il consulente fa a chi

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

L UOMO L ORGANIZZAZIONE

L UOMO L ORGANIZZAZIONE UNITÀ DIDATTICA 1 L UOMO E L ORGANIZZAZIONE A.A 2007 / 2008 1 PREMESSA Per poter applicare con profitto le norme ISO 9000 è necessario disporre di un bagaglio di conoscenze legate all organizzazione aziendale

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO

IL RENDICONTO FINANZIARIO IL RENDICONTO FINANZIARIO IL RENDICONTO FINANZIARIO INDICE IL RENDICONTO FINANZIARIO,... 2 LA POSIZIONE FINANZIARIA NETTA,... 3 IL RENDICONTO FINANZIARIO DELLA POSIZIONE FINANZIARIA NETTA,... 6 PRIMO PASSO:

Dettagli

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Indirizzo di saluto del Comandante Generale Porgo il mio saluto cordiale a tutti i delegati della Rappresentanza qui convenuti. Gli incontri

Dettagli

law firm of the year Chambers Europe Awards

law firm of the year Chambers Europe Awards Oltre 360 avvocati 4 volte Law Firm of the Year agli IFLR Awards nell ultimo decennio (2011, 2010, 2006, 2004) 9 sedi, 5 in Italia e 4 all estero law firm of the year Chambers Europe Awards for excellence

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

LE ADOZIONI LAVORATIVE

LE ADOZIONI LAVORATIVE LE ADOZIONI LAVORATIVE Il lavoro acquista sempre più rilievo nella vita dell uomo fino a diventarne l essenza stessa. L identità personale passa attraverso il ruolo che il singolo ha rispetto al contesto

Dettagli

UNO STRUMENTO CHE PER FUNZIONARE HA BISOGNO DI FINANZIAMENTI ADEGUATI E DEL GOVERNO DELLA DINAMICA DEI CANONI.

UNO STRUMENTO CHE PER FUNZIONARE HA BISOGNO DI FINANZIAMENTI ADEGUATI E DEL GOVERNO DELLA DINAMICA DEI CANONI. UNO STRUMENTO CHE PER FUNZIONARE HA BISOGNO DI FINANZIAMENTI ADEGUATI E DEL GOVERNO DELLA DINAMICA DEI CANONI. Il Fondo Sociale è un aiuto economico per pagare l affitto, indirizzato alle famiglie con

Dettagli

Alimentazione al Femminile A cura di

Alimentazione al Femminile A cura di Milano, 22 Giugno 2015 Alimentazione al Femminile A cura di SCENARIO E OBIETTIVI DELLA RICERCA PRESSO LE DONNE ITALIANE Questa ricerca ha l obiettivo di indagare a 360 gradi il tema dell alimentazione

Dettagli

Cos è Etico nella Finanza Etica?

Cos è Etico nella Finanza Etica? Università degli Studi di Trento Educazione alla Finanza Etica, Responsabile e Felice Trento 28 novembre 2009 Struttura dell Intervento Cosa vuol dire finanza etica? Il ruolo del sistema finanziario Finanza

Dettagli

FAST QUALITY. Progetto per il Master di I Livello in Fashion Design Management. Miriam Martine Manco @: miriam-martine@live.it

FAST QUALITY. Progetto per il Master di I Livello in Fashion Design Management. Miriam Martine Manco @: miriam-martine@live.it FAST QUALITY Progetto per il Master di I Livello in Fashion Design Management Miriam Martine Manco @: miriam-martine@live.it FAST QUALITY: UNA MODA VELOCE A KM ZERO La Moda si sta direzionando sempre più

Dettagli

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI DOTT. CARLOS A. PEREYRA CARDINI - PROF.SSA ALESSANDRA FERMANI PROF.SSA MORENA MUZI PROF. ELIO RODOLFO PARISI UNIVERSITÀ DEGLI

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

CARTA DEI VALORI DI AREA

CARTA DEI VALORI DI AREA approvata dall Assemblea di Roma l 8 giugno 2013 1. Identità e scopo 1. Siamo magistrati italiani ed europei, orgogliosi di far parte di una magistratura indipendente e autonoma, che, proprio perché tale,

Dettagli

IL RUOLO DELLE FONDAZIONI NEL SOSTEGNO E NELLA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE SOCIALE COME FATTORE DI SVILUPPO

IL RUOLO DELLE FONDAZIONI NEL SOSTEGNO E NELLA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE SOCIALE COME FATTORE DI SVILUPPO IL RUOLO DELLE FONDAZIONI NEL SOSTEGNO E NELLA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE SOCIALE COME FATTORE DI SVILUPPO (Relazione al Convegno: Fondazioni e Banche: i sistemi economici locali Fondazione Cassa di Risparmio

Dettagli

Che barba che noia, che noia che barba

Che barba che noia, che noia che barba Che barba che noia, che noia che barba Quali messaggi nella noia dei nostri figli Scuola Materna Regina Pacis - San Martino in Rio RE 10 aprile 2013 O assenza contemporanea di dolore come di piacere O

Dettagli

Lezione n. 6. personale e investimento aziendale

Lezione n. 6. personale e investimento aziendale FINANZA AZIENDALE Lezione n. 6 Il mercato dei capitali fra consumo personale e investimento aziendale 1 SCOPO DELLA LEZIONE Introdurre il concetto cetto di COSTO O DEL TEMPO che è alla base di tutta la

Dettagli

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Autore: Fabio Bocci Insegnamento di Pedagogia Speciale, Università degli Studi Roma Tre 1. Quando l insegnante parla alla classe, di solito io :

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due

A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due Donato ROTUNDO A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due anni fa se ci fossimo trovati in questa

Dettagli

2014 Numero Speciale. Orchidea Diamante. L ultima parola

2014 Numero Speciale. Orchidea Diamante. L ultima parola 2014 Numero Speciale Aldo Parisi Orchidea Diamante L ultima parola spetta a noi FESTEGGIA CON NOI IL 10 ANNIVERSARIO DI FM GROUP Luogo di residenza: Brindisi, Italia Inizio della collaborazione con FM

Dettagli

INTERVENTO del SOTTOSEGRETARIO ON. GIANCLAUDIO BRESSA MILANO 1 DICEMBRE 2014

INTERVENTO del SOTTOSEGRETARIO ON. GIANCLAUDIO BRESSA MILANO 1 DICEMBRE 2014 Stakeholder conference on the EU Strategy for the Alpine Region INTERVENTO del SOTTOSEGRETARIO ON. GIANCLAUDIO BRESSA MILANO 1 DICEMBRE 2014 Signora Commissaria Cretu, Signori Ministri, Signori Presidenti,

Dettagli

Quali sono i possibili significati da attribuire alla parola umanità? Si parla di: 1. Natura umana, condizione umana soprattutto con riferimento ai

Quali sono i possibili significati da attribuire alla parola umanità? Si parla di: 1. Natura umana, condizione umana soprattutto con riferimento ai Focus UMANITA Densi di significato gli interventi di chi mi ha preceduto sulla dignità e sull armonia e ai loro interventi mi ricollego. Come si può concretizzare la capacità dei lions di combinare la

Dettagli

I brevetti software. Una minaccia per il Software Libero. Simo Sorce. <simo@softwarelibero.it> http://softwarelibero.it

I brevetti software. Una minaccia per il Software Libero. Simo Sorce. <simo@softwarelibero.it> http://softwarelibero.it I brevetti software Una minaccia per il Software Libero Simo Sorce http://softwarelibero.it Perchè i brevetti sulle idee sono dannosi per lo sviluppo e la libera impresa Coypright

Dettagli

Introduzione alla responsabilità sociale delle imprese (CSR) per le piccole e medie imprese

Introduzione alla responsabilità sociale delle imprese (CSR) per le piccole e medie imprese Introduzione alla responsabilità sociale delle imprese (CSR) per le piccole e medie imprese Questa guida è stata messa a punto come parte della campagna di sensibilizzazione paneuropea in materia di CSR,

Dettagli

Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro.

Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro. Henry Hansmann Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro. Prima di tutto è bene iniziare da una distinzione

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi alla Conferenza Internazionale Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Padova, 15 giugno 2007 1 Il servizio civile come celebrazione del 50 dei trattati

Dettagli

ECONOMIA DI COMUNIONE: UNA NUOVA FORMA DI IMPRESA Ivan Vitali

ECONOMIA DI COMUNIONE: UNA NUOVA FORMA DI IMPRESA Ivan Vitali ECONOMIA DI COMUNIONE: UNA NUOVA FORMA DI IMPRESA Ivan Vitali Cremona, 23 febbraio 2013 Agenda-1 Introduzione e presentazione Impresa e imprenditore Imprenditore e innovazione Competizione vs cooperazione?

Dettagli

IL CORPO, LA MENTE, LA COMUNICAZIONE

IL CORPO, LA MENTE, LA COMUNICAZIONE IL CORPO, LA MENTE, LA COMUNICAZIONE. Sai che cosa è la propriocezione? SI SENTIRE TUTTE LE PARTI DEL PROPRIO CORPO IN TESTA. Quindi essere padrone delle singole parti del proprio corpo in ogni momento

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 3 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web MISURAZIONE ED OBIETTIVI INDEX 3 7 13 Strumenti di controllo e analisi Perché faccio un sito web? Definisci

Dettagli

I criteri della scelta e della riforma

I criteri della scelta e della riforma I criteri della scelta e della riforma La preghiera ha il fine di vincere se stessi, vincere la propria ignoranza, la propria pigrizia mentale per conoscere il Signore. Ogni preghiera deve essere mirata

Dettagli

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370 Buongiorno a tutti. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Rettore che questa mattina ci ha onorato

Dettagli

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE Il Libro Bianco sul Welfare presentato dal Ministro del Lavoro si muove su uno scenario

Dettagli

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Mentore Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Vision Creare un futuro migliore per le Nuove Generazioni Come? Mission Rendere quante più persone possibili Libere Finanziariamente Con

Dettagli

MOSTRAMI ARTISTIC SERVICES FOR DAILY NEEDS. Presentazione servizi artistici per le agenzie

MOSTRAMI ARTISTIC SERVICES FOR DAILY NEEDS. Presentazione servizi artistici per le agenzie MOSTRAMI ARTISTIC SERVICES FOR DAILY NEEDS Presentazione servizi artistici per le agenzie Chi è Mostrami Mostrami (www.mostra-mi.it) è un progetto artistico culturale nato nel 2010 con l obiettivo di promuovere

Dettagli

NUOVI APPROCCI PER UN MANAGER ALLENATORE : IL PROCESSO DI COACHING

NUOVI APPROCCI PER UN MANAGER ALLENATORE : IL PROCESSO DI COACHING gno Inserto di Missione Impresa dedicato allo sviluppo pratico di progetti finalizzati ad aumentare la competitività delle imprese. NUOVI APPROCCI PER UN MANAGER ALLENATORE : IL PROCESSO DI COACHING COSA

Dettagli

PUNTI DI FORZA PERSONALI: Questo sono io

PUNTI DI FORZA PERSONALI: Questo sono io PUNTI DI FORZA PERSONALI: Questo sono io Creatività / ingegno Risolvo i problemi in modo diverso Riesco a pensare a cose nuove facilmente Ho idee visionarie Sviluppo nuove opportunità e le metto in pratica

Dettagli

Dal Fund-raising alla promozione del dono. Bernardino Casadei Fondazione Cariplo Como, 8 giugno 2006

Dal Fund-raising alla promozione del dono. Bernardino Casadei Fondazione Cariplo Como, 8 giugno 2006 Dal Fund-raising alla promozione del dono Bernardino Casadei Fondazione Cariplo Como, 8 giugno 2006 Il Fund-raising Si parte da un progetto o un iniziativa per la quale si cerca di mobilitare l interesse

Dettagli

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE Non c è mai una seconda occasione per dare una prima impressione 1. Lo scenario Oggi mantenere le proprie posizioni o aumentare le quote di mercato

Dettagli

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO La vittoria della coalizione del centrosinistra alle elezioni Comunali di Milano di quest anno ha aperto uno scenario inedito che deve essere affrontato con lungimiranza e visione per riuscire a trovare

Dettagli

L Area Marketing di SDA Bocconi, in collaborazione con SAP Italia, ha realizzato uno studio su Il futuro secondo i Direttori Marketing.

L Area Marketing di SDA Bocconi, in collaborazione con SAP Italia, ha realizzato uno studio su Il futuro secondo i Direttori Marketing. PREMESSA L Area Marketing di SDA Bocconi, in collaborazione con SAP Italia, ha realizzato uno studio su Il futuro secondo i Direttori Marketing. L analisi, che ha coinvolto 122 direttori marketing di imprese

Dettagli

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 450 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 451 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 452 Senato della Repubblica Camera dei

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005 CONVEGNO NAZIONALE SCUOLA E VOLONTARIATO Palermo, 16-18 gennaio 2005 "Non so quale sarà il vostro destino, ma una cosa la so: gli unici tra voi che saranno felici davvero saranno coloro che avranno cercato

Dettagli

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta.

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. Parlare di sessione online è ormai obsoleto: oggi non si va più online, si vive

Dettagli

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO Dal fallimento al successo La storia di un uomo che affronta la vita, estratto del libro in anteprima È il 1990: ho 42 anni e sono praticamente fallito. Sono con l acqua

Dettagli

Sui criteri di scelta per selezionare un consulente finanziario

Sui criteri di scelta per selezionare un consulente finanziario Sui criteri di scelta per selezionare un consulente finanziario Blog http://epsilon-intervallo-grande.blogspot.com/ Linked in http://www.linkedin.com/in/guidogiaume 1/11 Criteri per selezionare un consulente

Dettagli

Allegato 2. Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE

Allegato 2. Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE Allegato 2 Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE Il progetto è stato modificato rispetto alla griglia di progettazione presentata a giugno. Il tempo che è stato possibile

Dettagli

AUTOREGOLAZIONE PER IL COMPITO

AUTOREGOLAZIONE PER IL COMPITO B5 queste schede ti aiuteranno a scoprire quanto sia utile autointerrogarsi e autovalutarsi potrai renderti conto di quanto sia utile porsi domande per verificare la propria preparazione se ti eserciterai

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

Raccomandazione in favore del riconoscimento giuridico del lavoro di cura del familiare assistente

Raccomandazione in favore del riconoscimento giuridico del lavoro di cura del familiare assistente Raccomandazione in favore del riconoscimento giuridico del lavoro di cura del familiare assistente Preambolo Si intende per familiare assistente un membro della famiglia che si prende cura in via principale,

Dettagli

Ciao, avevo bisogno di una mano per stare bene

Ciao, avevo bisogno di una mano per stare bene Cooperativa Sociale Mission. Promuovere e perseguire lo sviluppo d autonomie di persone con svantaggi psicofisici, favorendo l integrazione e la cultura dell accoglienza nella comunità locale, attraverso

Dettagli

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI Milano Expo Padiglione Italia Giovedì 2 luglio 2015 La città di Roma, con la votazione favorevole dell Assemblea Capitolina il 25 giugno scorso, ha detto sì alla candidatura

Dettagli

Alternative: creazione associazione che operi come ha sempre operato isf e creazione una cooperativa nella quale ci siano persone retribuite.

Alternative: creazione associazione che operi come ha sempre operato isf e creazione una cooperativa nella quale ci siano persone retribuite. Odg 1. isf italia Guido: piccola storia isf italia Quest anno week-end nazionale ad Ancona ma sovrapposto con altri eventi qui a TN (festa di mesiano). Cmq c è stato movimento e dopo percorso fatto dalle

Dettagli

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma ( ) Per affrontare i problemi sociali non possiamo fare a meno di ascoltare

Dettagli

!"#$%&%'()*#$"*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente

!#$%&%'()*#$*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente !"#$%&%'()*#$"*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente Il Terzo Pilastro del Biker Vincente La Mountain Bike e la Vita Ciao e ben ritrovato! Abbiamo visto nelle ultime due lezioni, come i dettagli siano fondamentali

Dettagli

E il momento di iniziare: le fondamenta del fundraising

E il momento di iniziare: le fondamenta del fundraising ENGAGEDin propone corsi di formazione per le organizzazioni che vogliono avviare o sviluppare la propria attività di raccolta fondi attraverso la crescita delle proprie competenze, la discussione di casi

Dettagli

Schindler Navigator Book Definire gli obiettivi. Stabilire il percorso. Strategie di successo nel settore degli ascensori e delle scale mobili.

Schindler Navigator Book Definire gli obiettivi. Stabilire il percorso. Strategie di successo nel settore degli ascensori e delle scale mobili. Schindler Navigator Book Definire gli obiettivi. Stabilire il percorso. Strategie di successo nel settore degli ascensori e delle scale mobili. Jürgen Tinggren Il nostro impegno Care Colleghe, cari Colleghi,

Dettagli

Lo scopo. Finalità sociale ed efficienza economica possono camminare insieme.

Lo scopo. Finalità sociale ed efficienza economica possono camminare insieme. Èsotto gli occhi di tutti: nella realtàsociale che ci circonda il disagio e le difficoltàeconomiche stanno crescendo, coinvolgendo persone, famiglie, gruppi sociali. Cresce il bisogno ma non crescono le

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli