Rischi catastrofali e intervento pubblico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rischi catastrofali e intervento pubblico"

Transcript

1 Rischi catastrofali intrvnto pubblico Luigi Buzzacchi Gilbrto Turati I grandi rischi - trrmoti, alluvioni, ruzioni cc. - pongono alla collttività un problma di prvnzion di coprtura di costi causati dall calamità. L sclt di prvnzion sono gnralmnt dcntrat, mntr l politich di intrvnto x-post sono tndnzialmnt cntralizzat danno luogo a una rdistribuzion solidal. In tal modo la prvnzion è scoraggiata. Mccanismi ch introducono il mrcato assicurativo potrbbro migliorar la situazion, purché combinati con l intrvnto pubblico, ch prman insostituibil. Introduzion 112 L catastrofi naturali artificiali mostrano in tutti i continnti proccupanti dinamich di crscita. I drammatici fftti di qusta scalation sono distribuiti in modo molto disugual a livllo sia gografico sia social. Favorir un allocazion di rischi fficint, qua finanziariamnt sostnibil è una sfida complssa urgnt pr l istituzioni pubblich. In qusto saggio discutiamo, anch alla luc di alcun intrssanti sprinz intrnazionali, l misur di policy ch possono ssr altrnativamnt mss in atto. La riflssion indica com prgi diftti dgli intrvnti pubblici in qust ambito si misurino soprattutto con la loro capacità di suscitar fficinti politich di prvnzion. L statistich mostrano, infatti, com in molti contsti ogni unità montaria invstita in prvnzion dtrmini vantaggi da du a quattro volt supriori in trmini di danni vitati all cos, all prson all ambint; tuttavia, il livllo di qusti invstimnti è sistmaticamnt subottimal. Il locus dll sclt di prvnzion è gnralmnt dcntrato, mntr l politich di intrvnto x-post sono tndnzialmnt cntralizzat. Qusta situazion dtrmina un vidnt caduta di incntivi a livllo local: i Govrni cntrali vorrbbro x-ant vitar di risarcir i danni pr incntivar condott di prvnzion virtuos; ma a postriori - dopo ch i danni si sono vrificati - non possono far altro ch intrvnir, prché riconoscono il valor dlla rdistribuzion dll risors pubblich in misura solidal. L politich pubblich migliori sono qull ch sono in grado di limitar mglio gli fftti di qusta inconsistnza tmporal. In qusto snso, il contributo di soggtti privati ch sono attivi ni mrcati assicurativi finanziari può risultar important, ma la sclta di allocazion di rischi catastrofali riman qustion squisitamnt politica, anch considrato ch in tutt l soluzioni ammissibili il rischio rsidual riman a carico dlla collttività. Luigi Buzzacchi Politcnico di Torino, Dispa Gilbrto Turati Univrsità di Torino

2 Gli vnti catastrofici Nl primo trimstr dl 2010 l catastrofi naturali hanno causato quasi 226 mila vittim, di cui oltr 220 mila a causa di sismi in Cil, soprattutto, ad Haiti. Il 2009 è stato, invc, a livllo mondial un anno rlativamnt fortunato dal punto di vista dl numro dlla svrità dll catastrofi naturali artificiali, provocando solo 15 mila vittim circa 62 miliardi di dollari di danni in 288 vnti (155 artificiali 133 naturali). 1 L annus horribilis fin qui ra stato il 2005, soprattutto a causa dgli uragani caraibici, quando l vittim furono 106 mila i danni conomici suprarono i 230 miliardi di dollari. Nl 2009 l Italia compar cinqu volt nlla lista dgli vnti catastrofici: il trrmoto in Abruzzo (april, 296 vittim friti pr 2 miliardi di dollari di danni); l fran in Sicilia (ottobr, 35 vittim 140 friti pr 20 milioni di dollari di danni); gli incndi in Sardgna (luglio, 2 vittim ttari di bosco distrutti pr 115 milioni di dollari di danni); il disastro frroviario di Viarggio (giugno, 29 vittim 17 friti); infin, il naufragio di migranti a Lampdusa (agosto, 73 disprsi). S prndiamo com rifrimnto l vnto catastrofico ch ha causato il maggior numro di vittim (il trrmoto in Indonsia in sttmbr, circa morti) qullo ch ha causato i maggiori danni conomici (l uragano Klaus in Francia Spagna, gnnaio, 5,7 miliardi di dollari di danni), in qusta tragica classifica il trrmoto in Abruzzo (il pggior vnto nazional) compar intorno al dcimo posto sia pr vittim sia pr danni conomici. Gli vnti ai primi posti di qust classifich sono prvalntmnt trrmoti uragani, ma si contano anch numrosi casi di incndi, siccità disastri ari marittimi. È vidnt ch danni conomici danni dmografici hanno andamnti spsso poco corrlati, prché gli pisodi catastrofici, a pari gravità, quanto più povra è l ara nlla qual si localizzano, tanti più danni causano all prson mno all cos. Qusti vnti apparntmnt così trogni hanno, in raltà, parcchi carattristich in comun l rlativ statistich aggrgat risultano, dunqu, di grand intrss pr svariati soggtti istituzionali privati. Tutti qusti vnti, infatti: sono (rlativamnt) rari; causano danni conomici complssivi molto lvati i soggtti colpiti dall vnto subiscono una grav riduzion di bnssr; dtrminano danni circoscritti localizzati a una comunità di individui bn idntificata sul trritorio; rapprsntano rischi ch non sono distribuiti in modo uniform né nl tmpo né nllo spazio. Pr smpio, l zon a rischio sismico significativo 1 L mtodologi adottat pr dfinir il conctto di catastrof pr misurarn gli fftti sono svariat. Naturalmnt tutt qust mtodologi forniscono una rapprsntazion parzial in part discrzional dl quadro gnral (tipicamnt l statistich sottostimano gli fftti complssivi dll catastrofi), ma sono comunqu in grado, almno in trmini comparativi, di coglir la dinamica di fnomni sottsi. In qusto paragrafo, quando non divrsamnt indicato, l statistich riportat sono tratt da Sigma (2010). 113

3 sono una piccola part dlla crosta trrstr allo strsso modo gli uragani colpiscono rgolarmnt solo alcun zon tropicali in spcifici msi dll anno. Il profilo di rischio sopra trattggiato è tal pr cui qust catgori di vnti vngono tcnicamnt considrat non assicurabili, visto ch il rischio assicurabil - pr consntir all compagni assicurativ di divrsificar adguatamnt i rischi - dovrbb ssr associato a vnti molto numrosi statisticamnt indipndnti. L compagni di assicurazion assumono qusti cosiddtti rischi catastrofali solo s possono a loro volta assicurarsi prsso un ri-assicurator ch, spcializzandosi in portafogli di numrosi rischi catastrofali, dovrbb riuscir a ottnr un discrto grado di divrsificazion. L statistich aggrgat, pur in prsnza di un altissima volatilità, indicano prò un fort incrmnto dlla frqunza di qusti vnti (Fig. 1) dlla svrità di danni causati (Fig. 2). L caus dl fnomno sono difficili da dcifrar con prcision; crtamnt la crscita dlla popolazion nll zon a rischio il riscaldamnto global sono considrati dtrminanti da una pluralità di ossrvatori. Fig. 1 Numro di vnti catastrofici Font: Sigma (2010). 114 Prfino il mrcato ri-assicurativo manifsta un vidnt difficoltà ad assumrsi qusti rischi l incrmnto di prmi consgunt alla maggior frqunza svrità di danni è tal da avr rso ormai la coprtura incompatibil con la capacità di spsa di ampi fasc di popolazion. L acquisto di una coprtura assicurativa contro i rischi catastrofali sul mrcato privato ha smpr riguardato una part comunqu minoritaria di cittadini sottoposti al rischio (si vda ancora la Fig. 2), tipicamnt l imprs l prso-

4 n fisich più abbinti ni Pasi più industrializzati. Nl 2009, pr smpio, di 62 miliardi di dollari di danni conomici stimati, solo 26 sono stati risarciti dal sttor assicurativo privato. Gran part di rischi ricadono, quindi, sull spall dgli individui più vulnrabili qusta è snza dubbio una situazion insoddisfacnt dal punto di vista dl bnssr social. La causa dl modsto ricorso alla coprtura assicurativa è in buona part da attribuir all insufficint capacità di spsa di soggtti sottoposti al rischio; non è, tuttavia, trascurabil il fatto ch i soggtti dannggiati hanno spsso un imprcisa conoscnza dl rischio, nl snso ch tndono a sottovalutarlo. Una più fficint allocazion dl rischio catastrofal è, dunqu, un punto critico nll agnda dll istituzioni pubblich, nazionali anch sovranazionali. Fig. 2 Danni conomici risarcimnti assicurativi causati dagli vnti catastrofici md. US $ 2009 Font: Münich R (2010). Prima di discutr dll possibili soluzioni pr una più fficint allocazion dl rischio, l ultima ma non mno important qustion da considrar pr comprndr la complssità dll sclt pubblich in tma di gstion di rischi catastrofali riguarda il fatto ch tali rischi non sono totalmnt sogni, ma possono ssr in qualch misura influnzati da adguat politich di prvnzion. S la probabilità ch si ralizzino l catastrofi naturali è tndnzialmnt sogna (quantomno nl brv priodo), 2 i disastri artificiali possono naturalmnt ssr vitati; anch pr l catastrofi naturali, comunqu, la gravità dgli fftti dipnd dall azioni dll uomo. Pr smpio, un fficac sistma di intllignc può ridurr il rischio di attntati trroristici; anch nl caso di alluvioni, bnché non s n possa govrnar la frqunza, si possono ridurr i 2 Probabilmnt si può ridurr il riscaldamnto global invstndo nlla riduzion dll missioni di gas srra, ma non si può sprar ch gli vntuali fftti siano immdiati. 115

5 danni ch causano, costrundo argini o canali opportunamnt progttati /o vitando di dificar nll zon più a rischio. Qusti smpi possono ssr facilmnt trasposti a qualunqu tipologia di vnto catastrofico. È vidnt ch la prvnzion comporta invstimnti costosi, d è altrttanto vidnt ch qusti invstimnti tndono a ssr sottodimnsionati risptto al loro livllo socialmnt dsidrabil, pr gli stssi motivi pr i quali è infficintmnt basso il ricorso all soluzioni assicurativ: nll agnda dll istituzioni pubblich, ovviamnt, dvono avr un posto di rilivo anch l politich pr la promozion dgli invstimnti in prvnzion. Il soggtto pubblico l catastrofi: possibili soluzioni S agli assicuratori fa capo una part minoritaria, ancorché rilvant, dl risarcimnto di danni provocati dagli vnti catastrofali, il risarcimnto di danni non assicurati vd spsso un coinvolgimnto molto ampio (in varia forma spsso maggioritario) dl soggtto pubblico. Pr smpio, scondo quanto riportato in Commission tcnica pr la spsa pubblica (1995), in Italia gli stanziamnti pubblici pr calamità naturali sono stati mdiamnt miliardi di lir annui (a valori 1995) nl priodo ; nl dcnnio prcdnt la spsa annua è stata suprior ai miliardi di lir, mntr ngli anni 70 ra di miliardi di lir annui (smpr a valori 1995). Smpr nl caso italiano, vnndo al più rcnt trrmoto in Abruzzo, ni giorni immdiatamnt succssivi alla catastrof il Govrno si è impgnato a finanziar al 100% snza limiti di importo la ricostruzion o la ristrutturazion dll prim abitazioni dll famigli colpit. Sulla bas di dati ufficiali forniti dal Govrno, è prvisto uno stanziamnto di 8 miliardi di uro da spndr in tr anni. 3 In mrito all intrvnto pubblico nl risarcimnto di danni catastrofali è ncssario dar risposta ad almno du qustioni intrconnss: prché il soggtto pubblico intrvin com intrvin? Cominciamo dalla prima qustion. Il soggtto pubblico intrvin innanzitutto prché subisc una part di danni, cioè una part dlla prdita di bnssr dgli individui driva dai danni subiti dal patrimonio pubblico (infrastruttur, in particolar), ch riducono il livllo di srvizi ch possono ssr offrti agli abitanti di una spcifica ara. S pr un vnto catastrofico crolla una scuola o un ospdal pubblici (com è accaduto anch nl caso dl trrmoto in Abruzzo), si riducono i srvizi di istruzion o sanitari ch è possibil fornir nll zon colpit risptto all zon ch non lo sono stat. È vidnt ch la spsa pubblica pr ricostituir un offrta di srvizi uniform su tutto il trritorio nazional rispond a basilari istanz di quità. Istanz di quità - ma di un ordin di grandzza suprior, tanto ch fors sarbb mglio parlar di

6 solidarità - possono spingr il soggtto pubblico a farsi part attiva anch quando i danni si rifriscono all proprità privat di cittadini. Sull modalità di intrvnto da part dl soggtto pubblico possiamo distingur du momnti: prima dopo l vnto catastrofico. Dopo ch si è vrificato, cioè nlla prospttiva x-post, l intrvnto pubblico è propriamnt di tipo risarcitorio d è chiaramnt molto visibil: lo Stato risarcisc (totalmnt o parzialmnt) i danni ch si sono ralizzati, attuando una ridistribuzion dll risors tra i cittadini. Prima ch l vnto catastrofico si sia vrificato, invc, cioè nlla prospttiva x-ant, gli intrvnti pubblici possono ssr moltplici, ma in gnral tndono a ssr poco visibili ai cittadini. Lo Stato può, infatti: riallocar il rischio, promuovndo oppur imponndo soluzioni mutuali /o assicurativ, vntualmnt ricorrndo anch ai mrcati finanziari, oltr ch ai mrcati assicurativi; 4 approfondir diffondr l informazion sui rischi ffttivi cui gli individui sono sottoposti, smpr con la finalità di promuovr un più dsidrabil profilo di allocazion di rischi; ralizzar dirttamnt oppur incntivar (anch conomicamnt) l attività di prvnzion, cioè ch mirano a ridurr la svrità di danni /o ridurr la probabilità di vnti catastrofici. Tutti i fondi impigati nll intrvnto pubblico - sia nlla prospttiva xant sia in qulla x-post - possono ssr raccolti con modalità diffrnti: dalla fiscalità gnral a fondi già trasfriti localmnt, ch quindi possono limitar la capacità di spsa dllo Stato a favor dgli stssi cittadini ch già hanno subìto il danno. Al di là dlla modalità, appar tuttavia vidnt com tutt qust sclt siano progttat sfruttando mccanismi rdistributivi, cioè imponndo ai cittadini fortunati di sostnr i cittadini sfortunati in quanto colpiti da una catastrof. E siccom il rischio è sistmaticamnt distribuito in misura trogna (cioè colpisc dtrminat ar di un Pas non altr), i cittadini sussidiati qulli ch sussidiano tndono a ssr smpr i mdsimi; il ch implica problmi politici (oltr ch conomici) non indiffrnti. L tipologi di intrvnto pubblico ch abbiamo illustrato sopra sono in grado di allocar in manira più dsidrabil dal punto di vista social i rischi x-ant di ridistribuir più quamnt il bnssr x-post, dato un crto profilo di rischio. Allo stsso tmpo, poiché il profilo di rischio non è dato, ma può ssr opportunamnt modificato, l intrvnto pubblico dv ssr valutato anch in misura dlla sua capacità di garantir un livllo fficint di invstimnti in prvnzion. Qusti invstimnti possono ssr sostnuti dirttamnt dallo Stato, oppur dmandati ai Govrni dll singol ar potnzialmnt a rischio (nl caso italiano, l rgioni, l provinc, i comuni, ma anch l azind sanitari 4 Ci rifriamo ai cosiddtti Cat Bonds, titoli mssi da una compagnia lgata a un assicurator o un ri-assicurator, il cui rndimnto è lgato alla ralizzazion di una catastrof natural. La catastrof vin in particolar quiparata al fallimnto di un imprsa, quando si vrifica, l mittnt non rstituisc (o rstituisc solo parzialmnt) il capital invstito. 117

7 locali o l univrsità, ints com amministrazioni locali). S lasciati ai livlli di Govrno local, in assnza di stimolo, qust attività (ch si traducono in invstimnti pubblici) sono smpr tndnzialmnt infriori a un livllo socialmnt ottimo. Dunqu lo stimolo da part dl Govrno cntral pr tali invstimnti (sia attravrso una qualch forma di sussidio sia attravrso l obbligo di ralizzar gli invstimnti stssi) è smpr auspicabil dal punto di vista collttivo. Si noti ch l divrs attività ch vdono coinvolto il soggtto pubblico (trasfrimnto di rischi dai singoli cittadini vrso comunità più ampi o vrso il mrcato privato, da un lato; promozion dgli invstimnti ch riducono i danni attsi, dall altro) sono, almno in part, conflittuali, prché il trasfrimnto dl rischio riduc ultriormnt gli incntivi all attività di prvnzion. Tornrmo in sguito su qusto punto. Il soggtto pubblico l catastrofi: alcun sprinz 118 S dal punto di vista torico il soggtto pubblico ha a disposizion divrs soluzioni, quali sprinz di trasfrimnto di rischi sono stat ffttivamnt implmntat nlla raltà? Quali attività di prvnzion sono stat davvro incntivat? In qusto paragrafo discutiamo brvmnt alcuni modlli gnrali di intrvnto ni quali si inquadrano una sri di smpi, ch rapprsntano la pluralità dll soluzioni poi ffttivamnt adottat. Un primo modllo è qullo ch prvd la coprtura pubblica x-post (con risarcimnti parziali o totali) di danni. In qusto caso, il rischio riman dov è x-ant; x-post, dopo ch l vnto si è vrificato, si dcidrà s quanto coprir i danni prodotti. È una soluzion rischiosa (nl snso ch rapprsnta pr lo Stato un capitolo di spsa alatorio), ch si basa sulla disponibilità di quattrini pubblici sul snso di solidarità fra trritori. È la soluzion, pr smpio, sopra dscritta nl caso dl trrmoto in Abruzzo, ch rapprsnta l approccio storicamnt ricorrnt di Govrni italiani di front all catastrofi. Praltro, non è crto un modllo ch rnda l Italia un cczion. Smpr a titolo di smpio, ngli Stati Uniti è prvisto a livllo fdral un Disastr Rlif Fund, ch toricamnt ha una dotazion vincolata x-ant, ma ch rgolarmnt x-post vin ri-finanziato (si vda Goodspd Haughwout, 2007) in corrispondnza dgli vnti catastrofali più gravi, in modo tal da risarcir i danni nlla misura ch vin politicamnt ritnuta più opportuna. Un scondo modllo è qullo ch prvd, invc, l introduzion di un fondo di mutualità pubblica: in qusto caso, c è una riallocazion x-ant di rischi fra tutti i cittadini, attravrso la dfinizion di rgol di coprtura (parzial o total) di danni in caso di vnti catastrofici. Il grado di coprtura è crucial pr costruir gli incntivi all attività di prvnzion: in particolar, è natural attndrsi ch gli incntivi all invstimnto in prvnzion crscano s si riduc il grado di solidarità dl mccanismo prquativo. Un smpio di fondo

8 di mutualità pubblica è fornito dalla Lgg 353/2000 ch, in Italia, ha crcato di coprir il rischio di incndi boschivi. Nl priodo sprimntal tra il 2000 il 2002, lo Stato ha dfinito un budgt di 10 milioni di uro da distribuir all rgioni, l quali - a loro volta - dovvano distribuir l risors finanziari ai divrsi comuni attravrso la sgunt rgola: mtà proporzionalmnt alla dimnsion dll ara boschiva, mtà in modo invrsamnt proporzional al rapporto tra l ara boschiva distrutta dagli incndi la dimnsion originaria dll ara forstal. La rgola di riparto tnd a bilanciar l signz di solidarità con qull di fficinza, provando a limitar il fr-riding. Qualcosa di simil è prvisto dal National Flood Insuranc Program ngli Stati Uniti: il Govrno fdral si impgna a fornir coprtura assicurativa contro l inondazioni all comunità locali ch adottano misur pr prvnir limitar la svrità di danni, cioè invstono in attività di prvnzion. Un trzo modllo è qullo ch prvd una partnrship tra il soggtto pubblico i soggtti privati. Tipicamnt l compagni di assicurazion privat (vntualmnt in pool) si assumono i rischi x-ant, poi lo Stato ri-assicura i privati, vincolandon tuttavia la discrzionalità (standardizzando i contratti fissando i przzi, cioè scglindo il livllo di sussidi incrociati). Il mccanismo di ri-assicurazion l intrvnto rgolatorio riducono, quindi, il ruolo dgli assicuratori privati nll assunzion dl rischio. Alla fin fin, anch in qusto caso, è smpr lo Stato a farsi carico di danni più svri imprvdibili: il comparto privato copr un livllo di danni normal garantisc i srvizi connssi all attività di assunzion di liquidazion. Un smpio di qusto modllo di intrvnto è fornito dall assicurazion contro i danni da trrmoto al patrimonio immobiliar in Giappon. L acquisto dll assicurazion è volontario, in gnr, associato a una normal polizza pr il rischio di incndio. L coprtur sono vndut dall assicurazioni privat, ma il Govrno giappons - attravrso il mccanismo ri-assicurativo - si assum circa l 80% di rischi. I prmi sono rgolati dallo Stato sono diffrnziati in funzion dl rischio sismico dll ara dov è situato l immobil; tal diffrnziazion di prmi è tuttavia modsta, cioè è volutamnt fissata in modo ch gli assicurati dll ar a basso rischio sismico sussidino gli abitanti dll ar a più alto rischio. La prsnza di sussidi incrociati allo stsso tmpo la partcipazion su bas volontaria ha fatto sì ch il livllo di coprtura nl Pas sia modsto (poco più dl 20% dgli immobili), ovviamnt concntrato nll ar a maggior rischio (cioè nll ar con coprtur sussidiat; si vda Naoi t al., 2010), ch, quindi, il sussidio - più ch ssr garantito dai propritari immobiliari dll ar a basso rischio, com ngli auspici dl policy makr - sia implicitamnt fornito dalla fiscalità gnral, cioè da tutta la popolazion. Un smpio ultrior di collaborazion tra pubblico privato è offrto dalla coprtura di vari rischi da catastrof ch possono intrssar il sttor agricolo in Spagna. Gli agricoltori acquistano l coprtur da Agrosguro, un consorzio ch riunisc l compagni privat ch gstisc il rischio. Lo Stato fornisc sia sussidi pr la sottoscrizion sia mccanismi di ri-assicurazion pr il consorzio. 119

9 Una variant dl prcdnt modllo è rapprsntata dalla smplic corrsponsion di sussidi funzionali a promuovr l accsso al mrcato assicurativo privato da part dl soggtto pubblico. In qusto modllo, in pratica, il soggtto pubblico non intrfrisc con il funzionamnto di mrcati assicurativi privati, ma rnd solo mno stringnti i vincoli di rddito pr i soggtti - prson fisich o giuridich - ch intndono trasfrir i propri rischi sul mrcato. A qusto proposito, è opportuno ricordar ch quando l intrvnto pubblico riguarda sussidi corrisposti a imprs, nllo spazio comunitario può configurarsi com aiuto di Stato intrfrir con il mccanismo concorrnzial, in quanto l intrvnto è discriminatorio a favor di una sola part dll imprs ch comptono nl mrcato unico. In qusto snso, dopo una sri di Parri Mmorandum, è stato rcntmnt manato il Rgolamnto C n. 73/2009 nl qual si stabilisc, tra l altro, ch i sussidi finalizzati a supportar i rischi dll azind agricol in caso di calamità naturali possano ssr corrisposti solo sotto forma di sussidi ai prmi assicurativi pagati dall azind ad assicuratori privati o all quot pr l adsion dll azind a fondi di mutualizzazion a capital non pubblico. Il rgolamnto spcifica la quota massima dlla spsa dll azind agricol ch può ssr sussidiata; il sussidio corrisposto da ogni Pas è cofinanziato a livllo comunitario. L prcdnti iniziativ a livllo nazional, qual pr smpio il caso Agrosguro prcdntmnt dscritto, dovranno adguarsi pr rispttar i vincoli dl rgolamnto. Un problma irrisolto 120 Com abbiamo fin qui illustrato, gli intrvnti dllo Stato vorrbbro ssr finalizzati sia a garantir un fficint livllo di invstimnti in prvnzion x-ant sia a provvdr a un solidal mccanismo riquilibratorio x-post, ridistribundo risors dall comunità locali fortunat a qull sfortunat. Com accnnato in prcdnza, tuttavia, c è conflittualità tra il trasfrimnto dl rischio gli incntivi all attività di prvnzion. Qusta conflittualità divnta vidnt nl momnto in cui si tin prsnt la natura cntralizzata dl procsso di govrno dll risors finanziari collttiv (cioè di tributi) qulla local dl procsso dcisional riguardant gli invstimnti in prvnzion. S il Govrno cntral intrvin finanziariamnt pr coprir i rischi, si cra lo spazio pr vntuali comportamnti opportunistici dll amministrazioni locali. In altr parol, s un amministrazion sa ch - in caso di disastro - i dnari arrivano, prché dovrbb impgnarsi in costos ( poco rmunrativ dal punto di vista lttoral) politich di prvnzion di danni a livllo local? Qusto quadro di rsponsabilità allocat in part al cntro in part a livllo local configura una difficoltà nlla progttazion dl sistma di coprtura finanziaria di danni da catastrofi ch gli conomisti in modo immaginifico idntificano com dilmma dl Samaritano o problma di Uliss. Sgundo la sconda mtafora, Omro

10 narra ch, quando Uliss affrontò l sirn, si fc lgar all albro dlla sua nav pr vincolarsi a una crta condotta. Uliss, infatti, ra bn conscio dl fatto ch, quando avss udito il canto dll sirn, si sarbb lasciato convincr a sguirl, quindi, a prir; proprio pr vitar tutto ciò, chius l orcchi di suoi compagni di viaggio con la cra si fc lgar alla nav. Qusto racconto pico aiuta a rapprsntar l difficoltà dl Govrno cntral (Uliss) di vincolarsi a un crto ammontar di trasfrimnti quando l amministrazioni locali (l sirn) si ritrovano in una situazion di difficoltà finanziari a causa - pr smpio - dl vrificarsi dll vnto catastrofico. Insomma, a diffrnza di Uliss, il Govrno cntral non avrbb un modo crdibil pr farsi lgar all albro dlla nav ; così, quando i Govrni locali si ritrovano in stato di bisogno, è costrtto a intrvnir con ultriori trasfrimnti. Il problma di Uliss rintra in qullo più gnral dll inconsistnza tmporal dll politich pubblich: i vincoli x-ant non sono allinati con gli incntivi x-post. Qusta storia aiuta a intrprtar qul ch accad in prsnza di un vnto catastrofico: s il Govrno cntral intrvin x-post pr coprir i danni, allora l amministrazioni locali avranno ancora mno incntivi a invstir nlla prvnzion. Una prima distorsion ngli incntivi driva dal gioco stratgico ch si vin a crar tra il Govrno cntral i Govrni locali: il primo farà di tutto pr far crdr all amministrazioni locali ch non sarà disposto a rogar un uro in più qualora qust dovssro ritrovarsi in una situazion di bisogno; i scondi crchranno di capir s qul ch sta crcando di far crdr loro il Govrno cntral è vro oppur no. Insomma, il Govrno cntral vorrbb x-ant impgnarsi a non risarcir i danni al fin di incntivar condott di prvnzion virtuos; ma a postriori - dopo ch i danni si sono vrificati - il Govrno non può far altro ch intrvnir, prché riconosc il valor dlla rdistribuzion dll risors pubblich in misura solidal. Quali altrnativ pr bilanciar qust du oppost tnsioni: l fficinza la solidarità? È qul ch ci chidiamo nl paragrafo conclusivo. Alla ricrca dlla soluzion ottimal: prgi limiti di modlli altrnativi Va innanzitutto dichiarato ch non sist un unica soluzion ottimal pr i problmi ch abbiamo fin qui affrontato. In funzion dlla tipologia di vnti catastrofici ch si considrano, dlla sclta politica in mrito al grado di solidarità ch si vuol ralizzar dl livllo di conflittualità tra fficinza solidarità (ch è dfinito, fra gli altri, anch da fattori culturali), l vari soluzioni possono mostrarsi diffrntmnt fficaci. È important, comunqu, ossrvar com in tutt l soluzioni illustrat sono prsnti sussidi incrociati tra cittadini più o mno impliciti. Il fatto ch l ntità di sussidi sia più o mno trasparnt rnd più o mno facil il consnso politico sull vari soluzioni, ma nlla sostanza è smpr prvisto il trasfrimnto di un crto ammontar di risors dai fortunati agli sfortunati. 121

11 122 S non sist la soluzion idal, è pur vro ch la crscnt criticità di rischi catastrofali ha rso smpr più insostnibil il modllo puro con coprtura pubblica x-post, ch garantisc sì un alto livllo di solidarità, ma è carattrizzato dalla lntzza dgli intrvnti, è trrno frtil pr sprchi fnomni di illgalità, soprattutto, dprim l incntivo agli invstimnti in prvnzion. Di tutto qusto, la rcnt storia italiana fornisc una trist tstimonianza. Non a caso, dopo il trrmoto in Abruzzo si è sviluppato un ampio dibattito sui possibili intrvnti pr incrmntar il pso dll soluzioni x-ant. In qusto snso è stata rivalutata la proposta dalla Commission tcnica pr la spsa pubblica ch, già nl 1995, avva suggrito di introdurr un sistma obbligatorio pubblicamnt sussidiato di assicurazion privata contro i danni sismici al patrimonio immobiliar. Qusto modllo ha crtamnt alcuni prgi; ma smbra suscitar la pricolosa illusion ch il ricorso al mrcato assicurativo privato possa miracolosamnt risolvr contmporanamnt il problma dll fficinza, qullo dll quità qullo dlla sostnibilità. Primo mito da sfatar, ch in alcuni passaggi smbra avr insidiato prfino gli stnsori dalla proposta dlla Commission tcnica pr la spsa pubblica: il ricorso alla coprtura assicurativa, ctris paribus, ovviamnt aumnta non riduc l aspttativa di spsa a carico dlla collttività. La sua virtù è ch rnd la spsa più rgolar nl tmpo, mttndo in cascina il fino pr quando ci sarà la cattiva stagion, ma non fa scomparir il costo dll catastrofi; anzi, somma a tal costo qulli di gstion dll compagni assicurativ incorporati ni prmi ( l vntual gstion dl fallimnto dll compagni assicurativ in caso di vnti catastrofici insostnibili pr qualsiasi assicurator). Quindi non risolv affatto il problma dlla sostnibilità. In scondo luogo, s la coprtura assicurativa rialloca x-ant i rischi, dal punto di vista dgli incntivi alla prvnzion agisc sattamnt com tutti i mccanismi x-post: risarcisc a piè di lista, quindi, rnd uno sprco la prvnzion pr chi dv sostnrn il costo. Ciò si vrifica a mno ch la coprtura sia parzial (ma allora si mantrranno, almno in part, l disuguaglianz), oppur ch l assicurator sia in grado di commisurar il prmio al rischio ffttivo, cioè sia in grado di vrificar gli invstimnti in prvnzion. Considrazion conclusiva. Si tnd rronamnt a idntificar la riallocazion dl rischio x-ant con il ricorso alla soluzion assicurativa privata. In raltà, anch il soggtto pubblico può far l assicurator, istitundo fondi di mutualizzazion, com si fa in molti Pasi, pr smpio, con il srvizio sanitario la prvidnza, o - com nl caso sopra dscritto - dl rischio di incndi boschivi. La soluzion mutualistica pubblica comporta, anzi, una sri di vantaggi risptto alla soluzion privata, ma può soffrir dl problma di crdibilità dscritto dalla mtafora di Uliss dll sirn (si vda al riguardo Buzzacchi Turati, 2009). In sintsi, dunqu, nssuna soluzion vinc sull altr. Tndnzialmnt l soluzioni ibrid offrono migliori compromssi, ma ognuna richid un disgno istituzional particolarggiato la manutnzion di mccanismi incntivanti adguati.

12 Rifrimnti bibliografici Buzzacchi, L., Turati, G., Optimal risk allocation in th provision of local public srvics: can a privat insurr b bttr than a public mutual fund?, Barclona Institut of Economics (IEB) Working paprs in Fiscal Fdralism, n. 21, Commission tcnica pr la spsa pubblica, Calamità naturali: intrvnto pubblico coprtura assicurativa. Not raccomandazioni, Economia Pubblica, pp , Goodspd, T. J., Haughwout, A., On th optimal dsign of disastr insuranc in a fdration, CESifo Working Papr, n. 1888, Munich R, Natural catastrophs 2009: analysis, assssmnsts, positions, Topics Go, 2010, Naoi, M., Sko, M., Sumita, K., Community rating, cross subsidis and undrinsuranc: why so many housholds in Japan do not purchas arthquak insuranc, Th Journal of Ral Estat Financ and Economics, in corso di pubblicazion, Sigma, Natural catastrophs and man-mad disastr in 2009, Sigma Rport 01/10, Swiss R, sigma%20ins.%20rsarch/sigma%20insuranc%20rsarch.html. 123

Terremoti: intervento pubblico e/o assicurazione privata 1

Terremoti: intervento pubblico e/o assicurazione privata 1 Argomnti Trrmoti: intrvnto pubblico /o assicurazion privata 1 Luigi Buzzacchi Marcllo Pagnini 2 La prassi italiana basata su intrvnti x post da part dllo Stato nl caso di catastrofi naturali prsnta asptti

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon Consumatori in cifr Il paradosso di carburanti in Italia Marco Bulfon I carburanti hanno un norm incidnza sull inflazion gnral. È pr qusta ragion ch la dinamica di loro przzi è così important. Nl momnto

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

Liberalizzazioni, consumatori e produttori

Liberalizzazioni, consumatori e produttori Argomnti Libralizzazioni, consumatori produttori Francsco Silva Pr una più fficint qualificata offrta di srvizi è ncssario libralizzar, ma l libralizzazioni sono fficaci solo s sono molto mirat non dmagogich.

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis La ricchzza dll famigli: confronto intrnazional 1 Riccardo D Bonis L articolo confronta la ricchzza dll famigli italian con qulla di altri si Pasi industrializzati. L famigli italian occupano una posizion

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese Banda larga: su tcnologia innovazion si gioca il futuro dl Pas Antonllo Bustto Quando facciamo rifrimnto alla cosiddtta crisi conomica è bn inquadrar chiaramnt il fnomno. S guardiamo la Fig. 1 possiamo

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008 Consumatori in cifr Il przzo dl ptrolio di carburanti tra maggio sttmbr 2008 Marco Bulfon Introduzion 142 Nl corso dll ultimo anno i przzi intrnazionali di molt matri prim hanno subìto un comportamnto

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio Sanità fdralismo fiscal Maria Flavia Ambrosanio Qusto contributo illustra l voluzion dlla spsa sanitaria a livllo rgional i principali fattori ch l hanno dtrminata, l diffrnz, talvolta anch profond, ch

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

Gli effetti dell obbligo a contrarre nel mercato Rc auto

Gli effetti dell obbligo a contrarre nel mercato Rc auto Gli fftti dll obbligo a contrarr nl mrcato Rc auto Luigi Buzzacchi Michl Siri In qusto lavoro discutiamo il ruolo dll obbligo a contrarr pr l compagni assicurativ dl ramo Rc auto. S n riconoscono gli fftti

Dettagli

Le problematiche della consulenza finanziaria

Le problematiche della consulenza finanziaria L problmatich dlla consulnza finanziaria Anna Vizzari MIFID: una dirttiva a tutla di piccoli risparmiatori? MIFID è l acronimo di Markt in Financial Instrumnts Dirctiv. Individua una dirttiva dll Union

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane La lunga crisi di consumi dll famigli italian Fdl D Novllis La fas di bassa crscita di consumi in Italia ch si è prodotta dall inizio dl dcnnio dipnd dalla mancata crscita dl rddito dll famigli. Qusta

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello Assicurazioni: libralizzazion mancata Paolo Martinllo Gli intrvnti nl sttor assicurativo auto costituiscono probabilmnt il capitolo mno convincnt dll misur di libralizzazion dl Govrno Monti. Il mrcato

Dettagli

Aspettative, produzione e politica economica

Aspettative, produzione e politica economica Lzion 18 (BAG cap. 17) Aspttativ, produzion politica conomica Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia 2 1 L aspttativ la curva IS Dividiamo il tmpo in du priodi: 1. un priodo corrnt

Dettagli

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti?

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti? L famigli italian: mno risparmio più dbiti? Giorgio Gobbi Silvia Magri 1 Tra il 2000 il 2007 il crdito concsso da banch socità finanziari alla famigli italian è quasi raddoppiato, in prsnza dlla modsta

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE 1 -LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI BASE - MERCATI FINANZIARI E ASPETTATIVE DUE DEFINIZIONI PER IL TASSO DI INTERESSE Il tasso di intrss in trmini di monta è chiamato tasso di intrss nominal (i). Il tasso di

Dettagli

I limiti della pubblicità televisiva

I limiti della pubblicità televisiva Consumatori in cifr I limiti dlla pubblicità tlvisiva Lucia Canzi Michl Cavuoti Prmssa 134 In Italia la rgolamntazion dlla pubblicità in tlvision è costituita da una sri di lggi, dcrti, rgolamnti codici

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni Tassar i rdditi o i consumi? Giampaolo Arachi Massimo D Antoni Divrs ragioni sono stat avanzat a favor di uno spostamnto dll imposizion dal rddito al consumo, in particolar vrso l Iva: la possibilità di

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni La politica dgli incntivi al consumo: dimnsioni, carattristich, valutazion, problmi 1 Augusto Ninni Nll articolo si discut la politica dgli incntivi al consumo, insriti nl Dcrto lgg n. 40 dl 25 marzo 2010.

Dettagli

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici Il mrcato lttrico dopo la libralizzazion pr i clinti domstici Paolo Cazzaniga Introduzion: struttura dl mrcato lttrico dlla tariffa Dal 1 luglio 2007 la libralizzazion dl mrcato lttrico è compltata: anch

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello Concorrnza sclt informat nl sttor Rc auto 1 Paolo Martinllo I canali distributivi vincolati hanno limitato la concorrnza l informazioni a disposizion di consumatori nl mrcato dll polizz Rc auto. L rcnti

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo La libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Dal 1 o gnnaio 2011 è in vigor la dirttiva uropa pr la libralizzazion di srvizi postali. Già dal 1997 il lgislator uropo ha cominciato a dlinar un gradual

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO

LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO Abbiamo iniziato a lggr in class Nonno Tano la casa dll strgh. Lo scopo ra ascoltar comprndr. Sguir la mastra ch dava sprssività alla lttura imparar da lla a lggr.

Dettagli

I rifiuti vanno gestiti, non rimossi

I rifiuti vanno gestiti, non rimossi I rifiuti vanno gstiti, non rimossi Antonio Massarutto La gstion di rifiuti è un attività smpr più complssa costosa. Essa coinvolg i produttori di bni, i consumatori gli addtti alla rimozion smaltimnto

Dettagli

Politiche fiscali per la famiglia

Politiche fiscali per la famiglia Politich fiscali pr la famiglia Tatiana Onta Lo Stato social fonda l su radici nlla Costituzion: infatti, compito dllo Stato è il sostgno alla famiglia alla matrnità, 1 utilizzando l ntrat gnrat da un

Dettagli

Elio Marchetti. Crisi del mercato assicurativo: azioni degli assicuratori e risposte del sistema sanitario

Elio Marchetti. Crisi del mercato assicurativo: azioni degli assicuratori e risposte del sistema sanitario Sanità, risk managmnt assicurazion Elio Marchtti Nl rcnt passato l compagni ch oprano nll assicurazion sanitaria si sono ridott di numro hanno ristrtto l opratività dll loro polizz, gnrando il sosptto

Dettagli

Utenti e regionalizzazione dei trasporti. Marco Ponti e Antonio Laurino

Utenti e regionalizzazione dei trasporti. Marco Ponti e Antonio Laurino Utnti rgionalizzazion di trasporti Marco Ponti Antonio Laurino S si ccttua, in part, il sttor autostradal, la rgionalizzazion di trasporti pubblici locali è stata quasi insistnt, prché a tutti gli stakholdr,

Dettagli

Donare ai tempi della crisi

Donare ai tempi della crisi Argomnti Donar ai tmpi dlla crisi Domnico Chirico Non è smplic districarsi all intrno dll numros richist opportunità di donazion ch, soprattutto in tmpi di crisi, provngono da molti fronti. L articolo

Dettagli

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi Politica nrgtica costi in bolltta Giorgio Ragazzi Il przzo dll nrgia lttrica in Italia è uno di più alti d Europa. Tra i vari motivi, in qusto articolo ci si soffrma in particolar sugli Onri gnrali di

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Detrazione fiscale e risparmio energetico

Detrazione fiscale e risparmio energetico Consumatori in cifr Dtrazion fiscal risparmio nrgtico Giampaolo Valntini I risultati L dtrazioni fiscali dl 55%, 1 in vigor dal gnnaio 2007, hanno costituito il più gnroso sistma di incntivi mai msso in

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Quanto (non) sanno gli italiani di Rc auto

Quanto (non) sanno gli italiani di Rc auto Quanto (non) sanno gli italiani di Rc auto Barbara Baggi Lornzo Zucchi La conoscnza dll assicurazion pr la rsponsabilità civil dgli autovicoli prsnta luci ombr. Grazi a un inchista statistica di Altroconsumo

Dettagli

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale.

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale. Il conctto di CSR i suoi impatti sulla govrnanc azindal. 25-27 Ottobr 2012 conctti, principi strumnti di gstion in Italia nlla UE Gioacchino D Anglo I livlli di adozion gli strumnti dlla CSR. La gstion

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

Risparmio ed efficienza energetica. Arturo Lorenzoni e Marco Cattarinussi

Risparmio ed efficienza energetica. Arturo Lorenzoni e Marco Cattarinussi Risparmio d fficinza nrgtica Arturo Lornzoni Marco Cattarinussi L prssioni drivanti dall aumnto di przzi di combustibili fossili dall minacc sul clima consgunt all accumulo di anidrid carbonica in atmosfra

Dettagli

MUORE A QUATTRO ANNI PERCHÉ I GENITORI MEDICI NON LA VACCINANO PER IL MORBILLO

MUORE A QUATTRO ANNI PERCHÉ I GENITORI MEDICI NON LA VACCINANO PER IL MORBILLO http://www.glistatignrali.com/biologia_mdicina_ricrca_sanita/morir-a-4-anni-prch... Pagina 1 di 6 SALUTE (HTTP://WWW.GLISTATIGENERALI.COM/TOPIC/SANITA-3/) MUORE A QUATTRO ANNI PERCHÉ I GENITORI MEDICI

Dettagli

Le pensioni dopo la crisi finanziaria

Le pensioni dopo la crisi finanziaria L pnsioni dopo la crisi finanziaria Elsa Fornro La crisi finanziaria ha colto il disgno prvidnzial in una fas di trasformazion. Dobbiamo rivdrlo, alla luc di nuovi vnti? La risposta è ngativa. Crtamnt

Dettagli

Focus. Crisi finanziaria e tutela del risparmiatore. Emilio Barucci

Focus. Crisi finanziaria e tutela del risparmiatore. Emilio Barucci Crisi finanziaria tutla dl risparmiator Emilio Barucci La crisi pon tr problmi sul front dlla tutla dl risparmiator: il limit dll attual asstto di tutla fondato sulla trasparnza-rsponsabilità, il salto

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE Esrcitazioni dl corso di trasmissioni numrich - Lzion 4 6 Fbbraio 8 ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENE I du sgnali passa basso di figura sono utilizzati pr la trasmission di simboli binari quiprobabili

Dettagli

LA CONDIVISIONE DELL IRPEF TRA LIVELLI DI GOVERNO:

LA CONDIVISIONE DELL IRPEF TRA LIVELLI DI GOVERNO: LA CONDIVISIONE DELL IRPEF TRA LIVELLI DI GOVERNO: ALCUNE QUESTIONI APERTE Francsca Gastaldi, Ernsto Longobardi Albrto Zanardi Introduzion La riforma dl sistma di finanziamnto dll rgioni dll autonomi locali,

Dettagli

Corso di laurea in Scienze internazionali e diplomatiche. corso di POLITICA ECONOMICA

Corso di laurea in Scienze internazionali e diplomatiche. corso di POLITICA ECONOMICA Corso di laura in Scinz intrnazionali diplomatich corso di OLITICA ECONOMICA SAVERIA CAELLARI Curva di offrta aggrgata di brv priodo; quilibrio domanda offrta aggrgata nl brv nl lungo priodo Aspttativ

Dettagli

Altroconsumo Finanza: 10 anni di indice della fiducia dei risparmiatori

Altroconsumo Finanza: 10 anni di indice della fiducia dei risparmiatori Altroconsumo Finanza: 10 anni di indic dlla fiducia di risparmiatori Pitro Cazzaniga L indic Altroconsumo Finanza sulla fiducia di risparmiatori è nato nl 2002 all intrno dll associazion consumristica

Dettagli

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta Alcun dfinizioni corrnti Umbrto Margiotta Di cosa è fatto intanto un? Di una squnza apparntmnt smplic linar lmnti ch, anch s vrsamnt dfiniti d splicitati, ricorrono in ogni contsto istruzion o progtto

Dettagli

Il credito al consumo

Il credito al consumo Il crdito al consumo Anna Vizzari Scnario di rifrimnto I lttori di ricordranno ch abbiamo ddicato il focus dl numro 2/2006 proprio al crdito al consumo. Oggi, a distanza di circa du anni, aggiorniamo i

Dettagli

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie Consumatori in cifr L impatto dll libralizzazioni sull conomia dll famigli Michl Cavuoti Marco Pirani Uno dgli asptti pr i quali si è fino a ora cotraddistinto il scondo Govrno Prodi è qullo dl rilancio

Dettagli

L acqua del rubinetto è buona, ma non ci fidiamo

L acqua del rubinetto è buona, ma non ci fidiamo Argomnti L acqua dl rubintto è buona, ma non ci fidiamo Massimo Labra Maurizio Casiraghi Ch rapporto hanno gli italiani con l acqua? Molti prfriscono qulla in bottiglia. Cosa li guida nlla sclta? Il gusto

Dettagli

APPUNTI DI MACROECONOMIA

APPUNTI DI MACROECONOMIA Brtocco G., Kalajzić A. Mourad Agha G. Univrsità dgli Studi dll Insubria Dipartimnto di Economia Anno accadmico 2014-2015 APPUNTI DI MACROECONOMIA (Sconda part pp. 175-296) Il modllo IS-LM pr una conomia

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

Anna Soru e Cristina Zanni

Anna Soru e Cristina Zanni Consumatori in cifr L prospttiv occupazionali di laurati in Lombardia Anna Soru Cristina Zanni La CCIAA di Milano Unioncamr Lombardia, attravrso Formapr con il coinvolgimnto dll dodici univrsità dlla Lombardia,

Dettagli

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Pubblicità ingannvol: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Marco Di Toro Individuati tr sttori, la biglittria ara low cost, i viaggi il turismo, infin, il crdito al consumo, si è procduto alla

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica Drivat dll funzioni di più variabili Indic Drivat parziali Rgol di drivazion 5 3 Drivabilità continuità 7 4 Diffrnziabilità 7 5 Drivat scond torma

Dettagli

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici Srvizio post-vndita: il caso dgli lttrodomnstici Nicola Saccani L offrta di srvizi contstual alla vndita post-vndita, in molti sttori di bni di consumo durvol, è divntato un fattor diffrnziant d un arma

Dettagli

Conciliazione delle controversie: il ruolo delle associazioni di consumatori 1

Conciliazione delle controversie: il ruolo delle associazioni di consumatori 1 Argomnti Conciliazion dll controvrsi: il ruolo dll associazioni di consumatori 1 Pitro Pradri Il CNCU (Consiglio Nazional di Consumatori Utnti) ha approvato il documnto con il qual si chid al Ministro

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

Informazioni in Rete

Informazioni in Rete Argomnti Informazioni in Rt Marco Gambaro Ngli ultimi anni Intrnt è divntato part dlla nostra vita quotidiana ha trasformato profondamnt il ruolo i confini di mzzi di comunicazion tradizionali attravrso

Dettagli

dossier a cura di Alessandro Massari

dossier a cura di Alessandro Massari I REFERENDUM REGIONALI ABROGATIVI, CONSULTIVI, PROPOSITIVI dossir a cura di Alssandro Massari PREMESSA... 2 1. RIMBORSI SPESE... 2 2. REFERENDUM PREVISTI NELLE DISPOSIZIONI STATUTARIE DELLE REGIONI A STATUTO

Dettagli

VIRUS PATOGENI PER L UOMO: il rischio da zanzare Aedes

VIRUS PATOGENI PER L UOMO: il rischio da zanzare Aedes Tutla AmbintalE Vrd PROTEZIONE CIVILE VIRUS PATOGENI PER L UOMO: il rischio da zanzar Ads Rita Di Domnicantonio. Tutla Ambintal vrd Protzion Civil Tutla AmbintalE Vrd PROTEZIONE CIVILE Com è arrivata si

Dettagli

Economia comportamentale e scelte del consumatore

Economia comportamentale e scelte del consumatore Economia comportamntal sclt dl consumator Marco Novars L approccio comportamntal all conomia sta acquisndo smpr maggior visibilità. Tra i suoi punti fondamntali c è la critica all ida ch l prson siano

Dettagli

la mente cosciente... oltre i neuroni?

la mente cosciente... oltre i neuroni? la mnt coscint... oltr i nuroni? smbra ch ci sia un problma insolubil pr la scinza! com puo il mondo fisico produrr qualcosa con l carattristich dlla mnt coscint? un problma cosi difficil ch qualcuno lo

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

Impegni Telecom: una questione scottante sul tavolo di AGCOM 1

Impegni Telecom: una questione scottante sul tavolo di AGCOM 1 Argomnti Impgni Tlcom: una qustion scottant sul tavolo di AGCOM 1 Stfano Quintarlli Gli impgni procomptitivi prsntati da Tlcom Italia all AGCOM sono, snza alcun dubbio, da rspingr o prché già dovuti in

Dettagli

Tassazione degli strumenti e delle rendite finanziarie: effetti sui comportamenti dei risparmiatori. Riccardo Campi

Tassazione degli strumenti e delle rendite finanziarie: effetti sui comportamenti dei risparmiatori. Riccardo Campi Tassazion dgli strumnti dll rndit finanziari: fftti sui comportamnti di risparmiatori Riccardo Campi La tutla dl risparmio è ssnzial pr fornir all conomia l risors ncssari alla crscita l accsso al crdito

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione UNITÀ FUNZINI E LR RAPPRESENTAZINE Tst di autovalutazion 0 0 0 0 0 50 60 70 80 90 00 n Il mio puntggio, in cntsimi, è n Rispondi a ogni qusito sgnando una sola dll 5 altrnativ. n Confronta l tu rispost

Dettagli