CONTENUTI PROGETTO ARCHITETTONICO TESTO: - compito progettuale - descrizione tecnica - stima dei lavori A-G radova e installazione - stima delle

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONTENUTI PROGETTO ARCHITETTONICO TESTO: - compito progettuale - descrizione tecnica - stima dei lavori A-G radova e installazione - stima delle"

Transcript

1 CONTENUTI PROGETTO ARCHITETTONICO TESTO: - compito progettuale - descrizione tecnica - stima dei lavori A-G radova e installazione - stima delle spese delle attrezzature - riassunto generale DISEGNI: Situazione esistente - situazione M 1:750 foglio nr.01 - scantinato M 1:200 foglio nr.02 - piano terra M 1:200 foglio nr.03 - sezione 1-1 e 2-2 M 1:200 foglio nr.04 - facciata M 1:200 foglio nr.05 nuovo progetto - situazione M 1:750 foglio nr.06 - scantinato M 1:200 foglio nr.07 - piano terra M 1:200 foglio nr.08 - I piano M 1:200 foglio nr.09 - II piano M 1:200 foglio nr.10 - tetto M 1:200 foglio nr.11 - sezione 1-1 e 2-2 M 1:200 foglio nr.12 - sezione 3-3 e 4-4 M 1:200 foglio nr.13 - facciate M 1:200 foglio nr.14 - facciate M 1:200 foglio nr.15 - presentazione tridimesionale foglio nr.16 - foglio nr.25

2 UNIVERSITA DI BANJA LUKA BIBLIOTECA DELLA FACOLTA DI FILOSOFIA PROGETTO IN m2 Superficie A Parte Generale 1 ATRIO Funzione: 264 Gabbiotto in vetro, spazio informazioni e controllo Spazi di passaggio pedonale (orizzontali e verticali) e visuale Applicazioni per l atrio: sedie e sedili utilizzabili anche per presentazioni Piccola libreria con internet Spazio per i distributori automatici di bibite analcoliche calde e fredde Attrezzature: Lavagne digitale e semplice Distributori di bevande calde e fredde Bancone per la preparazione di rinfreschi per i ricevimenti Tavolo per la macchina fotocopiatrice Mensole per le dispense Panchine Tavolini e sedie da caffèbar Spazi per i punti internet 2 CARTOLIBRERIA 25 Funzione: Vendita e fotocopisteria delle dispense Attrezzature: Bancone per il punto vendita Bancone per la macchina fotocopiatrice Vetrina per la vendita delle dispense già pronte Sedia 3 SPAZIO PER GLI STUDENTI DISABILI 33 Funzione Spazio per soggiornare e studiare E auspicabile che si trovi vicino all atrio e all ascensore

3 ATTREZZATURE: Sedie con l appoggio rimovibile per i libri Tavolo ovale PARTE GENERALE TOTALE 322 B DEPOSITO DEI LIBRI E DEI PERIODICI 1 SPAZIO FRONTALE PER LA RICEZIONE E LA DISTRIBUZIONE DEI LIBRI 34 Funzione: Ingresso per la ricezione dei libri e la distribuzione in entrambe le parti del deposito Attrezzature: Ascensore piattaforma per il trasporto verticale dei libri sui due piani Tavolo di ricezione dei libri e dei periodici 2 DEPOSITO PER I LIBRI - capacità fino a titoli 241 Funzione: Conservazione dei libri Attrezzature: Mensole per i libri, fino a un altezza pari a 200 cm Mensole per i libri fino a un altezza pari a 300 cm Scale rimuovibili Tavolo per il bibliotecario Tavolo per la ricezione dei pacchi di libri e loro conservazione 3 DEPOSITO per i periodici - capacità fino a titoli 243 Funzione: Conservazione dei libri

4 Conservazione dei periodici Attrezzature: Mensole per i periodici, fino a un altezza pari a 200 cm Mensole per i periodici fino a un altezza pari a 300 cm Scale rimuovibili Tavolo per il bibliotecario Tavolo per la ricezione dei pacchi dei periodici e loro conservazione 4 GABINETTO per il capo bibliotecario 15 Funzione: Postazione di lavoro per il capo del deposito Attrezzature: Tavolo + spazio per le riunioni attrezzato informaticamente Armadio aperto per i vestiti Armadio chiuso per l archivio Armadio aperto con le mensole Sedie da lavoro DEPOSITO DEI LIBRI E DEI PERIODICI IN TOTALE 533 C SPAZI PER GLI STUDENTI E LA DIDATTICA 1 AULE CON 40 E 60 POSTI, 6 UNITA 489 * Funzione Insegnamento Attrezzature: 1 tavolo per gli insegnati attrezzato informaticamente Tavolo per 2 posti 120/60cm, attrezzato informaticamente Armadi e attaccapanni Sedie con l appoggio per i libri Lavagna magnetica 2 GABINETTI con 2 postazioni di lavoro, 6 unità 137 Funzione Spazio per gli insegnanti, preparazione per l insegnamento, ricevimento Attrezzature Tavolo 160/80-100/75, attrezzato informaticamente Tavolo per le riunioni

5 Armadio per i vestiti Armadietto per ogni postazione di lavoro 3 PARETI DI VETRO PER GLI SPAZI ATTI AL RICEVIMENTO E ALLE RIUNIONI COLLEGIALI 24 Funzione Spazio separato per le riunioni collegiali e alcuni laboratori Attrezzature Tavoli 120/80 attrezzati informaticamente, 5 unità Sedie da lavoro SPAZIO PER GLI STUDENTI E LA DIDATTICA IN TOTALE D BIBLIOTECHE DIPARTIMENTALI 1 SPAZIO PER SEMINARI, 6 UNITA 475 Slavistica, 2 spazi Romanistica, 2 spazi Germanistica 2 spazi * Funzione comune sala di lettura e deposito libri Attrezzature 5-6 tavoli per 6 lettori (3 x 140/80), formati da 3 parti scomponibili e attrezzati informaticamente 1 tavolo con computer, stampante e macchina per le scansioni, Armadi con mensole con ante di vetro - cca 40/200 cm, su tutte le pareti disponibili Armadi per i vestiti e attaccapanni Sedie con l appoggio per i libri 2 BANCNE per la ricezione dei libri 10 Funzione

6 Spazio lavorativo per la ricezione dei libri con l ascensore dal deposito Attrezzature Bancone Sedia da lavoro BIBLIOTECHE DIPARTIMENTALI IN TOTALE 485 E ATTITIVITA EXTRADIDATTICHE 1 PARLAMENTO STUDENTESCO - DIREZIONE Funzione Spazio per i banchi, preparazione del materiale per le attività extradidattiche, 40 posti 26 Attrezzature scomponibili Tavoli 120 / 60 cm,attrezzati informaticamente Sedie con l appoggio lterale per i libri Cattedra e leggio attaccapanni 2 SPAZI PER I DIBATTITI 29 Funzione Svolfimento di dibattiti pubblici Attrezzature Tavolo ovale Sedie da lavoro 3 SALA MULTIMEDIALE CON CIRCA 90 POSTI 122 Funzione: Riunioni di vario genere Entrata apposita dall atrio Attrezature Sedie - poltrone, spazio con il pendio necessario Catedra con il leggio Proiettore e lavagna Tende scorrevoli ATTIVITA EXTRADIDATTICHE IN TOTALE 177

7 F SPAZI DI PASSAGGIO E SANITARI 1 Atrio e corridoi ai piani 1 e Funzione: Spazi di passaggio pedonale (orizzontali e verticali) e visuale Spazi con postazioni internet Funzione alternativa: preparazione didattica e intrattenimento Attrezzature: Tavoli attrezzati informaticamente Lavagne digitale e semplice Panchine e tavoli 2 Trombe di scale 44 3 Ascensore per i disabili 4 4 SPAZI SANITARISU TTTI E TRE I LIVELLI 63 Funzione: Per il personale, gli studenti e i disabili Cabine e spogliatoi per circa 50 persone a piano Attrezzature sanitari 5 INGRESS CON PATIO COPERTO - COLONNATA 95 Funzione: Copertura dei passaggi collegamento tra la pirma struttura e l anfiteatro Attrezzature: Nessuna SPAZI DI PASSAGGIO E SANITARI IN TOTALE 638

8 G SPAZI DI DEPOSITO E DI SERVIZIO Funzione: Spazi di deposito e di servizio per tutte le necessità di carattere tecnico Attrezzature Mensole H SPAZI ESTERNI 1 PAVIMENTAZIONE PIASTRELLATA ESTERNA VERDE 3494 Funzione: Sistemazione dei passaggi pedonali collegamento tra le strutture e collegamento con le vie di traffico Verde a bassa e alta struttura Attrezature Indicazioni, cestini per i rifiuti, panchine SPAZI ESTERNI IN TOTALE H INSTALLAZIONI PER LE STRUTTURE 1 Acquedotto e fognatura 2 Installazioni elettriche per l informatica e la segnalazione di incendi 3 Installazioni per il riscaldamento e il condizionamento dell aria

9 BIBLIOTECA DELLA FACOLTA DI FILOLOGIA UNIVERSITA DI BAJA LUKA PROGETTO-ricapitolazione M2 Denominazione degli spazi Superficie A PARTE GENERALE 1 ATRIO CARTOLIBRERIA CON FOTOCOPISTERIA 25 3 SPAZI PER GLI STUDENTI DISABILI 33 PARTE GENERALE IN TOTALE 322 B DEPOSITO DEI LIBRI E DEI PERIODICI 1 SPAZIO FRONTALE PER LA RICEZIONE E LA DISTRUBUZIONE DEI LIBRI 34 2 DEPOSITO per i libri capacità fino a titoli DEPOSITO per i periodici capacità fino a titoli GABINETTO PER IL CAPO BIBLIOTECARIO 24 DEPOSITO DEI LIBRI E DEI PERIODICI IN TOTALE 542 C SPAZI PER GLI STUDENTI E GLI INSEGNANTI 1 AULE DA 40 A 60 POSTI, 6 unità GABINETTI con due postazioni di lavoro, 6 unità SPAZI PER I RICEVIMENTI E LE RIUNIONI COLLEGIALI 22 SPAZI PER GLI STUDENTI E GLI INSEGNANTI 648 D BIBLIOTECA DIPARTIMENTALI 1 SPAZIO PER I SEMINARI, 6 unità BANCONE per la ricezione dei libri 10 BIBLIOECHE DIPARTIMENTALI IN TOTALE 485 E ATTIVITA EXTRADIDATTICHE 1 PARLAMENTO STUDENTESCO - DIREZIONE 26 2 SPAZI PER I DIBATTITI 29 3 SALA MULTIMEDIALE PER CIRCA 90 PERSONE 122 ATTIVITA EXTRADIDATTICHE IN TOTALE 151 F SPAZI PER I PASSAGGI 1 Atrio e corridoi ai piani 1 e Tromba di scale 44 3 Ascensore per i disabili 4

10 4 SPAZI SANITARI SU TUTTI E TRE I LIVELLI 63 SPAZI PER I PASSAGGI 543 G SPAZI PER I PASSAGGI IN TOTALE 1 INGRESSO CON PATIO COPERTO - COLONNATA 117 SPAZI ESTERNI IN TOTALE 117 H INSTALLAZIONI PER TUTTE LE STRUTTURE 1 Acquedotto e fognatura 2 Installazioni elettriche per l informatica e la segnalazione di incendi 3 Installazioni per il riscaldamento e il condizionamento dell aria BIBLIOTECA DELLA FACOLTA DI FILOLOGIA UNIVERSITA DI BAJA LUKA PROGETTO-ricapitolazione M2 Denominazione degli spazi Superficie I USO DEGLI SPAZI A1 CARTOLIBRERIA E FOTOCOPISTERIA 2 postazioni lavorative A2 CONTROLLO DELL INGRESSO 2 postazioni lavorative A3 LIBRERIA MULTIMEDIALE 1postazione lavortiva A4 MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE 2 postazioni lavorative A5 MANUTENZIONE DELL INFORMATICA 1postazione lavorativa B1 DEPOSITO DEI LIBRI E DEI PERIODICI 3 postazioni lavorative C1 AULE 280 posti C2 INSEGNANTI 15 posti D1 SPAZI SEMINARIALI 6 postazioni lavorative D1* SPAZI SEMINARIALI PER GLI STUDENTI 200 posti

11 D2 BANCONE PER LA DISTRIBUZIONE DEI LIBRI 2 postazioni lavorative E1 PARLAMENTO 6 posti E2 SALA MULTIMEDIALE 90 posti F SPAZI DI DEPOSITO E DI SERVIZIO 1 posto II BILANCIO dello spazio totale di costruzione M2 SCANTINATO 163 PIANO TERRA DELLA STRUTTURA GIA ESISTENTE + SOVRASTRUTTURA 1144 PARTE SOVRASTRUTTURALE 1 PIANO 1049 PARTE SOVRASTRUTTURALE 1 PIANO 1049 TOTALE 3405 III BILANCIO DELLE SUPERFICI D USO M2 A PARTE GENERALE 322 B DEPOSITO DEI LIBRI E DEI PERIODICI (prima e secoda fase) C SPAZI PER GLI STUDENTI E PER GLI INSEGNANTI 648 D BIBLIOTECHE DIPARTIMENTALI 475 E ATTIVITA EXTRADIDATTICHE 151 F PASSAGGI 638 G SPAZI DI DEPOSITO E DI SERVIZIO 117 SUPERFICIE D USO TOTALE 2893 IV SPAZI ESTERNI M2 1 PAVIMENTAZIONE PIASTRELLATA ESTERNA VERDE 3494 SPAZI ESTERNI IN TOTALE 5490

12 DESCRIZIONE TECNICA DELLA BIBLIOTECA DELLA FACOLTA DI FILOLOGIA DELL UNIVERSITA DI BANJA LUKA A GENERALIA SECONDO I CRITERI PER L ACCREDITAZIONE DELLE ISTITUZIONI UNIVERSITARIE IN BiH E NECESSARIO COSTRUIRE UNA BIBLIOTECA DELLA FACOLTA DI FILOLOGIA DOPO LA PRESENTAZIONE DI UN PROGETTO CHE TENGA PRESENTE LA STRUTTURA GIA ESISTENTE SULLA QUALE E NECESSARIO COSTRUIRE DELLE SOVRASTRUTTURE. B SITO E SISTEMAZIONE ESTERNA SECONDO LE LICENZE DI COSTRUZIONE OTTENUTE PER IL COMPLESSO APPARTENENTE ALL UNIVERSITA DI BANJA LUKA DEL GODINE, E POSSBILE COSTRUIRE UNA SOVRASTRUTTURA DI 2 PIANI SULLA STRUTTURA GIA ESISTENTE, INOLTRE E POSSIBILE COSTRUIRE DUE INGRESSI PEDONALI. IL PROGETTO INOLTRE DEFINISCE LE SEGUENTI COSTRUZIONI: INGRASSO PRINCIPALE NELL ATRIO, ARRICCHITO DA UNA COLONNATA, DA UN PATIO CHE PORTA ALL ANFITEATRO ESTERNO, ALL INGRESSO DEL DEPOSITO. LA COLONNATA COLLEGA LA STRUTTURA ALLA VIA DI TRAFFICO ED E COLLEGATA VISIVAMENTE ALLO SPAZIO ESTERNO,E ANCHE POSSIBILE FORNIRE LA STRUTTURA DI UNA VIDEOSORVEGLIANZA CONTRO GLI INCENDI C UNITA FUNZIONALI C/1 SCANTINATO E NECESSARIO COLLEGARE LO SCANTINATO ESISTENTE CON LA NUOVA STRUTTURA TRAMITE UNA NUOVA TROMBA DI SCALE, IN MANIERA TALE DA COLLEGARE LO SCANTINATO CON IL PIANO TERRA. LA FUNZIONE DELLO SPAZIO DELLO SCANTINATO E DI DEPOSITO E DI SPAZIO LAVORATIVO PER I MANUTENTATORI. C/2 PIANO TERRA

13 ATRIO NELLA NUOVA STRUTTURA L ATRIO HA LE SEGUENTI FUNZIONI: * GABBIOTTO IN VETRO PER LE INFORMAZIONI E IL CONTROLLO DEL FLUSSO DEGLI UTENTI * TROMBA DI SCALE PER TUTTI E DUE I PIANI CON IL VANO ASCENSORE * SPAZIO PER LA CARTOLIBRERIA E LA FOTOCOPISTERIA* SPAZIO PER I DISABILI * SPAZIO PER UNA LIBRERIA MULTIMEDIALE COLLEGATO ALLO SPAZIO PER I DISTRIBUTORI DI BEVANDE E AL PATIO DOVE SI POTRANNO CONSUMERA I CIBI E LE BEVANDE * SPAZIO PER L INTRATTENIMETO E LE PRESENTAZIONI CON MOBILIO SCOMPONIBILE * SPAZI SANITARI PER IL PERSONALE E GLI STUDENTI E SPAZI PER LA MANUTENZIONE DEPOSITI DEI LIBRI E DEI PERIODICI AL PIANO TERRA DELLA STRUTTURA GIA ESISTENTE, GRAZIE ALL ABBATTIMENTO DEI MURI DIVISORI SI SONO FORMATI DUE IDENTICI SPAZI A DESTRA E A SINISTRA DI CUI UNO E ATTREZZATO CON MENSOLE DOPPIE ATTE A SORREGGERE CIRCA LIBRI L ALTRO E INVECE ATTREZZATO CON MENSOLE PER CIRCA PERIODICI. TRA QUESTI DUE SPAZI ESISTE LO SPAZIO PER LA RICEZIONE DEI PACCHI, DA QUALE PARTE L ASCENSORE PER I LIBRI CHE LI PORTA DIRETTAMENTE ALLE BIBLIOTECHE DIPARTIMENTALI. IL GABINETTO PER IL DIRETTORE DELLA BIBLIOTECA E LO SPAZIO PER LE RIUNIONI E ORIENTATO PVERSO LO SPAZIO DI RICEZIONE C/3 1. PIANO SPAZI PER GLI STUDENTI E GLI INSEGNANTI LA SOVRASTRUTTURA SULL ATRIO OPSITA 6 GABINETTI CON 2 POSTAZIONI DI LAVORO ATTI AL RICEVIMENTO DEGLI STUDENTI.

14 AL CENTRO DELL ATRIO SEPARATO DA VETRI ESISTE UNO SPAZIO ATTO ALLE RIUNIONI, NELLA STESSA PARTE CI SONO GI SPAZI SANITARI PER GLI STUDENTI E IL PERSONALE. NELLA STESSA ZONA AL PIANO SUPERIORE SONO SISTEMTE 6 AULE, 4 CON 42 POSTI E 2 CON 56. NEL CORRIDOIO SI POSSONO ORGANIZZARE LEZIONI INDIVIDUALI SISTEMANDO UN TAVOLO PER DUE POSTO NELLA PARTE LIBERA DEL CORRIDOIO. C/4 2. PIANO BIBLIOTECHE DIPARTIMENTALI LA SOVRASTRUTTURA AL SECONDA PIANO COSTRUITA SULLA STRUTTURA GIA ESISTENTE OSPITERA 6 SPAZI PER LE BIBLIOTECHE DIPARTIMENTALI : SERBO, INGLESE, TEDESCO, ITALIANO, RUSSO OGNI SPAZIO POTRA CONTENERE FINO A 36 POSTAZIONI LAVORATIVE UNA POSTAZIONE PER IL CAPO BIBLIOTECARIO E UN DEPOSITO CAPACE DI CONTENERE CIRCA 3000 TITOLI ALL INGRESSO DELLE BIBLIOTECHE DIPARTIMENTALI CI SARA IL BANCONE DI DISTRIBUZIONE DEI LIBRI COLLEGATO AL DEPOSITO. DI FRONTE ALLE BIBLIOTECHE DIPARTIMENTALI SONO ORGANIZZATI DEGLI SPAZI SEPARATI PER LA RICERCA INDIVIDUALE. OGNI SPAZIO SARA INFORMATIZZATO. ATTIVITA EXTRADIDATTICHE LA FACOLTA DI FILOLOGIA E TENUTA A OFFRIRE IL PROPRIO SPAZIO AL PARLAMENTO STUDENTESCO CHE E

15 SITO NELLA SOVRASTRUTTURA, NELLA PARTE LIBERA DELL ATRIO, DI FRONTE ALLA TROMBA DELLE SCALE E PREVISTO UNO SPAZIO PER LE TAVOLE ROTONDE. LA SALA MULTIMDIALE E INVECE SITA AL SECONDO PIANO ED HA UNA CAPACITA PARI A 100 VISITATORI CO LE CABINE PER LA TRADUZIONE SIMULTANEA SPAZI SANITARI SULLO STESSO PIANO SONO PREVISTI SIA GLI SPAZI SANITARI PER TUTTI GLI UTENTI SIA GLI SPAZI PER LA MANUTENZIONE E LE ACQUE DI SCARICO D COSTRUZIONE ESISTENTE + SOVRASTRUTTURA LA COSTRUZIONE ESISTENTE E MANUTENTATA SOLO ESTERNAMENTE, INTERNAMENTE I PILASTRI PORTANTI SONO NUOVI. LE FONDAMENTE DELLE COSTRUZIONE ESISTENTE SI RINFORZANO MENTRE LE NUOVE SI COSTRUISCONO EX NOVO. TENENDO PRESENTE CHE LA COSTRUZIONE ERA SOLO TEMPORANEAMENTE COPERTA, DOPO L ELIMINAZIONE DELLA STRUTTURA COPRENTE SI ALTERNERANNO NUOVE ASSI A - B E NUOVE A - B PIASTRELLE. SU ENTRAMBI I PIANI SI RIPETONO GLI ELEMENTI COSTRUTTIVI DEL PIANO TERRA E NUOVI MURI PERIMETRALI. NUOVA COSTRUZIONE LA NUOVA COSTRUZIONE VA DALLA LINEA "C" FINO ALLA "F" : A SISTEMA STRUTTURALE, BASATO SUL PRECEDENTE, CON PIASTRELLE A - B COSTRUZIONE IN LEGNO DEL TETTO COPERTA DA PIASTRELLE A - B COPERTE A LORO VOLTA DALLA LATTA E MATERIALI TUTTI MATERIALI INTERNI SONO IGIENICAMENTE MANUTENTABILI E ADATTI AGLI SPAZI SCOLASTICI: PAVIMENTI: CERAMICHE DI GRANITO E FODERE IN PVC MURI: PER LA STRUTTURA ESISTENTE E NUOVA: MATTONI, MALTA, LISCIATURA, COLORE Z

16 I MURI DELLA NUOVA COSTRUZIONE SUGLI ASSI "B" E "F" SONO LIMITATAMENTE COSTRUITI COME MURO DI VETRO A SANDWICH COME COMPOSIZIONE DI DUE STRATI DI VETRO TERMOISOLANTE NEL QUALE C E UNA SPAZIO PER IL PASSAGGIO DELL ARIA, ALL INTERNO DELLA COSTRUZIONE CI SONO COMPONENTI IN ALLUMINIO SOFFITTI ABBASSATI COPERTI DI PIASTRELLE G / K E AMF I BUCHI INTERNI SI CHIUDONO CON GLI INFISSI I BUCHI ESTERNI SI CHIUDONO CON I COMPONENTI IN ALLUMINIO I MATERIALI PER LA FACCIATA ESTERNA SONO NATURALI:, MALTA, COLORE, LEGNO E PIASTRELLE COMPATTE PER LA COPERTURA INTORNO ALL ANFITEATRO: LATTA SULL SOVRASTRUTTURA IN LEGNO F FORMA ESTERNA LA FORMA ESTERNA E CONSEGUENZA DEI BISOGNI DELLE SINGOLE UNITA FUNZIONALI. PARTE ARCHITETTONICA DELLA COSTRUZIONE ESISTENTE - IL PIANO TERRA CONSERVA LA PROPRIA FORMA E SI APRE IN ARMONIA AL MODELLO PREVISTO MENTRE I VETRI SONO PRODOTTI CON LA SABBIA IN MANIERA TALE CHE L INTERA STRUTTURA SIA CONFORME AL PROGETTO INIZIALE SOVRASTRUTTURA DI 2 PIANI LA FORMA ARCHITETTONICA E IN ARMONIA CON I DETTAMI DELL ARCHITETTURA SCOLASTICA: SEQUELA DI PASSAGGI DALL INTERNO ALL ESTERNO. NUOVA COSTRUZIONE, LA COSTRUZIONE ARCHITETTONICA PREVEDE SPAZI SU TUTTI I TRE PIANI DELIMITATI DA PARETI A DOPPIO VETRO, TERMOISOLANTI CON UNA FINESTRELLA PER IL PASSAGGIO DELL ARIA DI CIRCA 10 CM, E FORNITI DI PERSIANE TELECOMANDATE A DISTANZA DAI COLORI PASTELLO. AL TERZO PIANO

17 ATTRAVERSO LE PARETI DI VETRO SI FORMA UN INVOLUCRO INTORNO ALL ANFITEATRO COMPOSTA DA PIASTRELLE CHE DANNO VITA A UN DISEGNO STILIZZATO DI FIBRE LEGNOSE CON MOTIVI SCULTORI CHE ESALTANO LA PROFONDITA DELLA SALA G MOBILIO LA FUNZIONE DELLA BIBLIOTECA DELLA FACOLTA DI FILOLOGIA DELLA REPUBLIKA SRPSKA HA L OBBLIGO DI RAPPRESENTARE LA RICERCA LETTERARIA SIA A LIVELO LOCALE CHE INTERNAZIONALE.ECCO PERCHE BISOGNA PORRE PARTICOLARE ATTENZIONE ALLA SCELTA DEI MATERIALI PER IL MOBILIO SIA PER LE AULE CHE PER GLI SPAZI DIPARTIMENTALI. H INSTALLAZIONI * INSTALLAZIONI ELETTRICHE LA STRUTTURA SARA FORNITA DI INSTALLAZIONI ELETTRICHE PER L INFORMATIZZAZIONE PER L INFORMATIZZAZIONE E LA VIDEOSORVEGLIANZA ANCHE IN CASO DI INCENDIO ** INSTALLAZIONI DI ALTRO GENERE E NECESSARIO CHE L UNIVERSITA COLLEGHI IL PROPRIO SISTEMA DI RISCALDAMENTO ALLA NUOVA COSTRUZIONE FORNENDOLA ANCHE DEL SISTEMA DI VENTILAZIONE E DI CONDIZIONAMENTO *** ACQUEDOTTO E FOGNATURA E NECESSARIO FORNIRE LA STRUTTURA DI COLLEGAMENTI PER LE ACQUE BIANCHE E NERE I CAPACITA DI UTENZA

18 A1 CARTOLIBRERIA E FOTOCOPISTERIA 2 postazioni lavorative A2 CONTROLLO DELL INGRESSO 2 postazioni lavorative A3 LIBRERIA MULTIMEDIALE 1postazione lavortiva A4 MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE 2 postazioni lavorative A5 MANUTENZIONE DELL INFORMATICA 1postazione lavorativa B1 DEPOSITO DEI LIBRI E DEI PERIODICI 3 postazioni lavorative C1 AULE 280 posti C2 INSEGNANTI 15 posti D1 SPAZI SEMINARIALI 6 postazioni lavorative D1* SPAZI SEMINARIALI PER GLI STUDENTI 200 posti D2 BANCONE PER LA DISTRIBUZIONE DEI LIBRI 2 postazioni lavorative E1 PARLAMENTO 6 posti E2 SALA MULTIMEDIALE 90 posti F SPAZI DI DEPOSITO E DI SERVIZIO 1 posto II BILANCIO dello spazio totale di costruzione M2 SCANTINATO 163 PIANO TERRA DELLA STRUTTURA GIA ESISTENTE + SOVRASTRUTTURA 1144 PARTE SOVRASTRUTTURALE 1 PIANO 1049 PARTE SOVRASTRUTTURALE 1 PIANO 1049 TOTALE 3405 III BILANCIO DELLE SUPERFICI D USO M2 A PARTE GENERALE 322 B DEPOSITO DEI LIBRI E DEI PERIODICI (prima e secoda fase) C SPAZI PER GLI STUDENTI E PER GLI INSEGNANTI 648 D BIBLIOTECHE DIPARTIMENTALI 475 E ATTIVITA EXTRADIDATTICHE 151 F PASSAGGI 638 G SPAZI DI DEPOSITO E DI SERVIZIO 117

19 SUPERFICIE D USO TOTALE 2893 M2 IV SPAZI ESTERNI M2 1 PAVIMENTAZIONE PIASTRELLATA ESTERNA VERDE 3494 SPAZI ESTERNI IN TOTALE 5490 STRUTTURA: BIBLIOTECA DELLA FACOLTA DI FILOLOGIA DELL UNIVERSITA DI BANJA LUKA PREVENTIVO DEI LAVORI E DELLE INSTALLAZIONI IN BAM 1 Lavori di abbattimento ,00 Abbatimento delle strutture esistenti (muri, infissi, sanitari e tetto, etc.) 2 Lavori di smottamento terra ,00 Movimento terra e scavi per le fondamenta dell anfiteatro e altro. 3 Lavori in cemento e cemento armato ,00 Costruzione di pilastri AB, fondamenta, assi,

20 piastrelle AB, scale 4 Lavori di muratura ,00 Innalzamento dei muri di facciata, dei muri di cinta, lavori con la malta, lavori di idroisolamento, termoisolamento dei pavimenti, 5 Lavori di piallatura ,00 Esecuzione di diversi lavori: copertura del tetto e piallamento della facciata. 6 Lavori di copertura dei tetti ,00 Copertura in latta naturale e in latta colorata. 7 Lavori di infissi ,00 Infissi interni 8 Lavori di ferramenteria e in alluminio ,00 Finestre in alluminio con vetro termostatico termopan, lavori di rifinitura esterna, lavori di facciata 9 Lavori di facciata ,00 Esecuzione di lavori della facciata secondo il sistema demit (piastrelle isolanti di 8 cm) facciata ventilata con le piastrelle compatte 10 Coperture dei pavimeti e dei muri ,00

21 Pavimenti in PVC (pavimenti in poluretano) - ceramica pavimentale (atri, scale, entrata) - ceramica per muri degli spazi sanitari - parquette in noce 11 Lavori in gesso ,00 Lvori esterni secondo il sistema "Knauf" Con termoisolamento rafforzato dal sistema "AMF" 12 Lavori di pitturazione ,00 13 Ascensore ,00 - ascensore per gli invalidi - ascensore-piattaforma per i libri 14 Acuqedotto e fognatura ,00 Sistemazione degli agganci delle acque bianche e nere negli spazi sanitari e arredamento sanitario 15 Lavori elettrici ,00 Installazioni elettrice 16 Installazioni meccaniche ,00 - riscaldamento - ventilazione e ondizionamento 17 Sistemazione esterna ,00 - lavori di terra - rifornitura e messa in opera delle basi in cemento armato. TOTALE: ,00 BAM Prijedor, FIRMA:

22 BIBLIOTECA DELLA FACOLTA DI FILOLOGIA PREVENTIVO DELLE ATTREZZATURE A PARTE GENERALE MOBILIO 1 ATRIO 1.1. MINI BAR E APPARATI PER LA DISTRIBUZIONE DI BEVANDE CALDE E FREDDE gratis 1.2. TAVOLO DA CAFFE legno m1 10 m SEDIE DA CAFFE legno pezzi BANCONE DELLA CARTOLIBRERIA PER LA VENDITA DELLE DISPENSE - legno m1 2 m BANCONE DELLA FOTOCOPISTERIA legno m1 4 m MENSOLE PER LE DISPENSE alluminio m1 8 m TAVOLO PER COMPUTER con il gabbiotto in vetro- 140/ 80/75 140/80/75 pezzi ARMADIO PER I LIBRI legno 100/40/ /40/120 pezzi GABBIOTTO PER IL PORTIERE - legno m1 3 m LAVAGNA DIGITALE, 4 / 2 m 4 / 2 m1 pezzi SEDIE DA LAVORO - Stoffa - pezzi SEDIE CON L APPOGGIO RIBALTABILE PER I LIBRI, Metallo e stoffa pezzi

23 1.13. SCHERMO MOBILE. 5/3 m1 5 / 3 m1 pezzi ATRIO TOTALE SPAZIO PER GLI STUDENTI DISABILI 2.1. TAVOLO DA LAVORO - rotondo, ø 300 legno ø 300 pezzo TAVOLO DA LAVORO - legno 140/80/75 - legno 140/80/75 pezzi ARMADI APERTI 100/45/200 - legno 100/45/200 - pezzi SPAZI PER GLI STUDENTI DISABILI TOTALE SGABUZZINO PER LA MANUTENZIONE 3.1. ARMADIO PER GLI ATTREZZI DELLA MANUTENZIONE - legno 50/45/200 50/45/200 pezzi TAVOLO DA LAVORO 100 / 60 / legno 100 / 60 / 75 pezzi SEDIE DA LAVORO metallo e stoffa pezzi SGABUZZINO PER LA MANUTENZIONE TOTALE 1210 B DEPOSITO DEI LIBRI E DEI PERIODICI 1 SPAZIO FRONTALE PER LA RICEZIONE E LA DISTRIBUZIONE DEI LIBRI 1.1. TAVOLO ROTONDO PER LA RICEZIONE DEI LIBRI - legno ø 220 ø 220 pezzi TAVOLO ROTONDO PER LA RICEZIONE DEI LIBRI - legno 150 / 120 / / 120 / 7 pezzi MENSOLE PER LA CONSERVAZIONE DEI LIBRI - legno - 300/30/ /30/100 pezzi SPAZIO FRONTALE PER I LIBRI DEPOSITO DEI LIBRI 2.1. MENSOLE 100 / 300 / 35, METALLO + legno 100 / 300 / 3 pezzi TAVOLO PER LA CONSERVAZIONE 150 / 80 - legno 150 / 80 pezzi SEDIA DA LAVORO - stoffa - pezzi DEPOSITO DEI LIBRI TOTALE DEPOSITO PER I PERIODICI

24 3.1. MENSOLE 100 / 300 / 35X2, METALLO 100 / 300 / 3 pezzi TAVOLO PER LA CONSERVAZIONE 150 / legno 150 / 80/ 75 pezzi SEDIA DA LAVORO - stoffa pezzi DEPOSITO DEI PERIDICI TOTALE GABINETTO PER IL CAPO BIBLIOTECA 4.1. TAVOLO DA LAVORO A "L" 180/80-100, legno "L" 180/80- pezzi TAVOLO DA CONFERENZE per 6 persone 240/100- legno 240/100/75 pezzi SEDIA DA LAVORO - PELLE pezzi SEDIA DA CONFERENZA - pelle pezzi ARMADIO CON LE ANTE IN VETRO,100/40/200 legno 100/40/200 pezzi GABINETTO TOTALE 8200 C SPAZI PER GLI STUDENTI E GLI INSEGNANTI 1 AULE 1.1. TAVOLO DA LAVORO PER 2 POSTI - legno, 140 / 60 / / 60 /75 pezzi TAVOLO DA LAVORO PER 1 POSTO,180 / 60 legno 180 / 60 /75 pezzi LAVAGNA pezzi

25 1.4. SEDIA + ecopelle+costruzione metallica pezzi AULE TOTALE GABINETTI 2.1. TAVOLO DA LAVORO A " L " 160 / 80 legno L " 160 / 80 /pezzi TAVOLO DA LAVORO A " L " 120 / 80 legno L 120 / 80/ pezzi AGGIUNTA SEMIOVALE PER LE RIUNIONI 160/50 legno 160/50 pezzi ARMADIO -ARCHIVIO 100 / 42/200 legno 100 / 42/200 pezzi SEDIA DA LAVORO - ECOPELLE + RETE ecopelle + m pezzi SEDIE PER GLI STUDENTI, STOFFA metallo + stoffa pezzi ARMADIO GUARDAROBA 100/42/200 legno 100/42/200 pezzi ARMADIO (4 cassetti con chiusura) legno 46/46/69 pezzi GABINETTO TOTALE SPAZIO IN VETRO PER I RICEVIMENTI E LE RIUNIONI DI COLLEGIO 3.1. TAVOLO DA LAVORO PER LE RIUNIONI 120 / 60 / 75 - legno 120 / 60 / 75 pezzi APPENDIABITI - legno 350/ /150 pezzi SEDIE PER LE RIUNIONI metalo + stoffa pezzi SPAZIO IN VETRO 2200 D BIBLIOTECHE DIPARTIMENTALI 1 SEMINARI 1.1. TAVOLO DA LAVORO PER 6 POSTI 120/70 legno 120/70/75 pezzi TAVOLO DA LAVORO PER 1 POSTO "L",180 /1 60 legno L 180 / 80 /pezzi SEDIA PER STUDENTI, STOFFA pezzi

26 1.4. SEDIA DA LAVORO - ECOPELLE pezzi ARMADIO GUARDAROBA 100/42/200 legno 100/42/200 pezzi ARMADIO CON ANTE IN VETRO, legno 100/40/ /40/200 pezzi ARMADIO CON 4 CASSETTI CON CHIUSURA legno 46/46/69 pezzi SEMINARI TOTALE BANCONE PER LA RICEZIONE DEI LIBRI 2.1. BANCONE - legno m1 3 m SEDIA DA LAVORO - ECOPELLE pezzi BANCONE PER LA RICEZIONE DEI LIBRI TOTALE 2300 E ATTIVITA EXTRADIDATTICHE 1 PARLAMENTO STUDENTESCO 1.1. TAVOLO DA LAVORO A "L" PER 1 POSTO,180 /1 60 legno L " 180 / 80 /kom TAVOLO DA CONFERENZA PER 6 PSOTI 240/100- legno 240/100/75 pezzi SEDIE DA LAVORO - ECOPELLE pezzi SEDIA PER LE RIUNIONI - metallo + stoffa pezzi ARMADIO-ARCHIVIO, 100 / 42/200 legno 100/40/200 pezzi ARMADIO GUARDEROBA, 100 / 42/200 legno 100/40/200 pezzi ARMADIO CON 4 CASSETTI CON CHIUSURA legno 46/46/69 pezzi PARLAMENTO STUDENTESCO TOTALE SPAZIO PER I DIBATTITI 2.1. TAVOLO ROTONDO PER I DIBATTITI ø 300 / 75 legno ø 300 / 75 pezzi SEDIE PER LE RIUNIONI - metallo + stoffa pezzi ATTACCAPANNI - legno + metallo pezzi SPAZIO PER I DIBATTITI TOTALE 4100

27 3 SALA MULTIMEDIALE 3.1. POLTRONE - ECOPELLE pezzi BANCONE PE LA PRESIDENZA, - legno 400/70/75 m LEGGIO - legno 60/60/90 m POLTRONE PELLE PER LA PRESIDENZA pezzi LAVAGNA SEMPLICE pezzo PROIETTORE pezzo TENDE PLISSETTATE m ARMADIO CON ANTE SCORREVOLI - legno 100/42/160 m SALA MULTIMEDIALE TOTALE F PASSAGGI 1 CORRIDOI AI PIANI 1 E TAVOLO PER UNA PERSONAN 120 / 60 legno 120 / 60 /7 pezzi SEDIA + ecopelle +metallo pezzi PASSAGGI TOTALE G SPAZI ESTERNI 1 PATIO COPERTO - COLONNATA 1.1. TAVOLO DA CAFFE -ø 60 cm, metallo -ø 60 /72 pezzi SEDIE DA CAFFE - pezzi PATIO COPERTO TOTALE 6300

28 BIBLIOTECA DELLA FACOLTA DI FILOLOGIA PREVENTIVO DELLE ATTREZZATURE A PARTE GENERALE LEGNO 1 ATRIO SPAZIO PER GLI STUDENTI DISABILI SGABUZZINI PER LA MANUTENZIONE 1210 ATRIO TOTALE B DEPOSITO DEI LIBRI E DEI PERIODICI 1 SPAZIO FRONTALE PER LA RICEZIONE E LA DISTRIBUZIONE DEI LIBRI DEPOSITO DEI LIBRI 73000

29 3 DEPOSITO DIE PERIODICI GABINETTO PER IL CAPO BIBLIOTECARIO 8200 DEPOSITO DEI LIBRI E DEI PERIODICI TOTALE C SPAZI PER GLI STUDENTI E PER GLI INSEGNANTI 1 AULE GABINETTI SPAZI IN VETRO PER IL RICEVIMENTO E LE RIUNIONI COLLEGIALI 2200 SPAZI PER GLI STUDENTI E GLI INSEGNANTI D BIBLIOTECHE DIPARTIMENTALI 1SEMINARI BANCONE PER LA RICEZIONE DEI LIBRI 2300 BIBLIOTECHE DIPARTIMENTALI TOTALE E ATTIVITA EXTRADIDATTICHE 1 PARLAMENTO STUDENTESCO SPAZIO PER I DIBATTITI SALA MULTIMEDIALE ATTIVITA EXTRADIDATTICHE TOTALE F PASSAGGI 1 CORRIDOI AI PIANI 1 E PASSAGGI TOTALE G SPAZI ESTERNI 1 PATIO COPERTO - COLONNATA 6300 SPAZI ESTERNI TOTALE 6300 RICAPITOLAZIONE TOTALE IN BAM CON IVA A PARTE GENERALE B DEPOSITO DEI LIBRI E DEI PERIODICI C SPAZI PER GLI STUDENTI E GLI INSEGNANTI D BIBLIOTECHE DIPARTIMENTALI E ATTIVITA EXTRADIDATTICHE F PASSAGGI G SPAZI ESTERNI 6300 TOTALE

30 RICAPITOLAZIONE TOTALE DEL PREVENTIVO IN BAM I LAVORI ARCHITETTONICI PER UNA SUPERFICIE TOTALE DI COSTRUZIONE PARI A M ABBATTIMENTO SMOTTAMENTO TERRA LAVORI IN CEMENTO E IN CEMENTO ARMATO LAVORI DI MURATURA LAVORI DI PIALLATURA LAVORI DI COPERTURA DEL TETTO INFISSI LAVORI DI FERRMANTA E IN ALLUMINIO LAVORI DI FACCIATA COPERTURA DEI PAVIMENTI E DEI MURI LAVORI IN GESSO LAVORI DI PITTURAZIONE II INSTALLAZIONI INSTALLAZIONI IDRICHE LAVORI ELETTRICI LAVORI MECCANICI III SISTEMAZIONE ESTERNA IV ATTREZZATURE mobilio IV.a MOBILIO IN LEGNO V ATTREZZATURA TECNOLOGICA V.a COMPUTER 50 x

31 V.b ASCENSORE PER PERSONE E PER LIBRI VI DOCUMENTAZIONE PROGETTUALE VI/a PROGETTO INIZIALE 3405 xx VI/b RICERCHE GEOMECCANICHE, 500 PER TRIVELLAZIONE 2000 VI/c PROGETTO ESECUTIVO 3405 x 18 = VI/d PROGETTO DEGLI INTERNI 2893 x 8 = VI/e PROGETTO DEGLI ESTERNI (pavimentazione e verde) 6600 x 1 = VII SPESE PER L OTTENIMENTO DEL CERTIFICATO DI EDIFICABILITA VII/a U.TU VII/b SISTEMAZIONE DEL TERRENO EDIFICABILE III ZONA P = m2 ( ) X VII/c RENTA P = m2 1923X VIII SUPERVISIONE DELL INVESTIMENTO 1.5 % DEL VALORE TOTALE DELLA STRUTTURA RICAPITOLAZIONE GENERALE I STRUTTURA II INSTALLAZIONI III SISTEMAZIONE ESTERNA IV MOBILIO V INFORMATIZZAZIONE 50 pezzi Va ASCENSORE VI DOCUMENTAZIONE PROGETTUALE VII SPESE PER L OTTENIMENTO DEL CERTIFICATO DI EDIFICABILITA VII SUPERVISIONE DELL INVESTIMENTO TOTALE COMPRENSIVO DI IVA

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) Il presente documento è parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi di cui all art.

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

ALLEGATO OGGETT. la comprensiv. Auditorium. trabattello,

ALLEGATO OGGETT. la comprensiv. Auditorium. trabattello, ALLEGATO 1 OGGETT O La procedura di affidamento per il i quale si richiede la manifestazio one di interesse avrà ad oggettoo la gestione, conduzione e manutenzione, di Auditorium, Centro Congressi e Media

Dettagli

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI PA.01 Oneri di discarica valutati a mc misurato sul volume effettivo di scavo o demolizione. Oneri di discarica MC 1.000 24.76 24.76 TOTALE 24.76 PREZZO TOTALE PER MC 24.76 Pagina 1 di 11 PA.02 Fornitura

Dettagli

REGOLAMENTO STRUTTURE TEMPORANEE -

REGOLAMENTO STRUTTURE TEMPORANEE - REGOLAMENTO STRUTTURE TEMPORANEE - 1 2 Art. 1 - OGGETTO E DEFINIZIONI 1. Il presente regolamento disciplina la collocazione su suolo pubblico e privato delle strutture temporanee a servizio di locali ad

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione lighting management ESEMPI APPLICATIVI esempi di progettazione ed installazione 2 INDICE LIGHTING MANAGEMENT ESEMPI APPLICATIVI 04 L offerta di BTICINO 05 ORGANIZZAZIONE DELLA GUIDA CONTROLLO LOCALE -

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n.

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n. PROTOCOLLO Responsabile del procedimento 14,62 Al Ministero per i beni e le attività culturali Soprintendenza..... Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni

Dettagli

L8000P76 1 - LOGICA PROGETTUALE. 1.1 - Lettura e socializzazione

L8000P76 1 - LOGICA PROGETTUALE. 1.1 - Lettura e socializzazione 1 - LOGICA PROGETTUALE 1.1 - Lettura e socializzazione La vera forza di una biblioteca non dovrebbe stare nel raccogliere i libri, ma nell ospitare i lettori che li usano. E il suo involucro non dovrebbe

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790 SCHEDARIEPILOGATIVAINTERVENTO OPCMn.3779e3790 A)Caratteristicheedificio Esitodiagibilità: B-C (OPCM 3779) E (OPCM 3790) Superficielordacomplessivacoperta( 1 ) mqnum.dipiani Num.UnitàImmobiliaritotali B)Contributorichiestoaisensidi

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

Edizione Agosto 2006. Il grande cerchio per una protezione naturale

Edizione Agosto 2006. Il grande cerchio per una protezione naturale Edizione Agosto 2006 Il grande cerchio per una protezione naturale FERRONDO -Innovazione astuto dinamico di valore Con un unico profilo FERRONDO GRANDE combina protezione dai rumori e Design. La sua forma

Dettagli

COMUNE DI SASSARI. Provincia di Sassari

COMUNE DI SASSARI. Provincia di Sassari COMUNE DI SASSARI Provincia di Sassari Azienda ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE ROSELLO ALTO VIA MANZONI N. 1/A 07100 SASSARI TEL 079/244074 FAX 079/2590926 Email: ssic84900t@istruzione.it Datore di Lavoro Dott.

Dettagli

Trasmissione del suono attraverso una parete. Prof. Ing. Cesare Boffa

Trasmissione del suono attraverso una parete. Prof. Ing. Cesare Boffa Trasmissione del suono attraverso una parete Prof. ng. Cesare offa W t W i scoltatore W r orgente W a La frazione di energia trasmessa dalla parete è data dal fattore di trasmissione t=w t /W i. Più spesso

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

QUANDO. nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC CENTER

QUANDO. nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC CENTER C O N V E G N O N A Z I O N A L E 16_05_2012 Roma Sala della Comunicazione del MIUR Viale Trastevere 76/a QUANDO LO SPAZIO INSEGNA nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Edificio Ai sensi dell art. 3 del ordinanza sul Registro federale degli edifici e delle abitazioni, l edificio è definito come segue: per

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini CADUTE DALL ALTO CADUTE DALL ALTO DA STRUTTURE EDILI CADUTE DALL ALTO DA OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO PER APERTURE NEL VUOTO CADUTE DALL ALTO PER CEDIMENTI O CROLLI DEL TAVOLATO CADUTE DALL ALTO

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA Studio professionale di fisioterapia: Gli Studi Professionali di Fisioterapia sono strutture dove possono essere erogate prestazioni terapeutiche riconducibili al profilo professionale del fisioterapista

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli ingegneri della Provincia Autonoma di Trento nell anno 2012, si propone quale traccia per la stesura del Certificato di

Dettagli

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare CHE COS'È L'HACCP? Hazard Analysis and Critical Control Points è il sistema di analisi dei rischi e di controllo dei punti critici di contaminazione per le aziende alimentari. Al fine di garantire la completa

Dettagli

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L. 81/2008 (PER L ELENCO ESAUSTIVO CONSULTARE SEMPRE LA NORMATIVA) - Nomina Rspp Responsabile servizio prevenzione e

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura.

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura. FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72 Benessere da vivere. Su misura. 2 Qualità e varietà per la vostra casa Maggior comfort abitativo costi energetici ridotti cura e manutenzione minime FINSTRAL produce

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

Idee bagno. Nuove. idee. per il vostro bagno.

Idee bagno. Nuove. idee. per il vostro bagno. Idee bagno Nuove idee per il vostro bagno. I 1 La formula INSIDE di wedi Prima della ristrutturazione State pensando a un bagno nuovo o volete semplicemente modernizzarlo? Allora la formula INSIDE di wedi

Dettagli

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI ROMA

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI ROMA COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI ROMA PRESCRIZIONI TECNICHE INTEGRATIVE DELLA CIRCOLARE N. 75 DEL 3.07.67 E DELLA LETTERA CIRCOLARE N. 5210/4118/4 DEL 17.02.75, RELATIVE AI LOCALI ADIBITI AD ESPOSIZIONE

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Obiettivo I lavoratori e i loro superiori conoscono le otto regole vitali da rispettare sistematicamente nell edilizia Formatori Assistenti, capi

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI. inseriti nel PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA TITOLO

MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI. inseriti nel PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA TITOLO Liceo Ginnasio D. A. Azuni Via Rolando, 4 - Sassari Tel 079 235265 Fax 079 2012672 Mail: lcazuni@tin.it Web: http://www.liceoazuni.it MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI inseriti nel PIANO DELL OFFERTA

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA 1. La trasmittanza termica U COS'E? La trasmittanza termica U è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ISCRIZIONE ALL ALBO DELLE DITTE DA UTILIZZARE PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI, FORNITURE O SERVIZI A TRATTATIVA PRIVATA O IN ECONOMIA

AVVISO PUBBLICO ISCRIZIONE ALL ALBO DELLE DITTE DA UTILIZZARE PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI, FORNITURE O SERVIZI A TRATTATIVA PRIVATA O IN ECONOMIA AVVISO PUBBLICO ISCRIZIONE ALL ALBO DELLE DITTE DA UTILIZZARE PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI, FORNITURE O SERVIZI A TRATTATIVA PRIVATA O IN ECONOMIA L Istituto dell Addolorata di Foggia ha istituito un albo

Dettagli

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI DEL COMUNE DI CERIANO LAGHETTO E SERVIZI AUSILIARI - PERIODO 01/01/2011 31/12/2013 (CIG 058147692A) ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE a cura del Consorzio POROTON Italia VERSIONE ASPETTI GENERALI E TIPOLOGIE MURARIE Le murature si dividono in tre principali categorie: murature

Dettagli

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI Nel presente fascicolo verranno definiti e trattati i seguenti argomenti: a. Parametri Urbanistici; b. Edifici e parti di Edificio; c. Standard Residenziale per Abitante;

Dettagli

MANUALE POSA IN OPERA E MANUTENZIONE FINESTRE, PORTEFINESTRE, PORTE, SCORREVOLI

MANUALE POSA IN OPERA E MANUTENZIONE FINESTRE, PORTEFINESTRE, PORTE, SCORREVOLI MANUALE POSA IN OPERA E MANUTENZIONE FINESTRE, PORTEFINESTRE, PORTE, SCORREVOLI Premessa 1. I materiali per la posa. 2. Il falso telaio. 3. Il fissaggio del serramento. 4. Istruzioni per la posa in opera

Dettagli

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G.

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. CRITERI E PROCEDURA PER IL RILASCIO DI CONCESSIONI DI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO PER L INSTALLAZIONE DI

Dettagli

Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20 mm

Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20 mm CT LISCIATURE C40-F10 A2 fl CONFORME ALLA NORMA EUROPEA Nivorapid EN 13813 Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO D.M. 16 maggio 1987, n. 246 (G.U. n. 148 del 27 giugno 1987) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE IL MINISTRO DELL INTERNO Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570: Vista

Dettagli

Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici

Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici Allegato 1 Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici 1. Premessa 1.1 Ambito di applicazione ed efficacia. Ai sensi dell art. 9, comma 3, della legge regionale n. 19 del 2008,

Dettagli

I SISTEMI SOLARI PASSIVI. Sistemi e dispositivi per la climatizzazione passiva degli edifici.

I SISTEMI SOLARI PASSIVI. Sistemi e dispositivi per la climatizzazione passiva degli edifici. Corso di laurea specialistica in architettura per la sostenibilità. AA 2003/04 LABORATORIO INTEGRATO 3. PRIMO SEMESTRE DEL SECONDO ANNO Corso di TECNICA DEL CONTROLLO AMBIENTALE Prof. Antonio Carbonari

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

Solai osservazioni generali

Solai osservazioni generali SOLAI Struttura orizzontale posta ad ogni piano di un edificio. Ha lo scopo di sostenere il proprio peso, dei pavimenti, delle pareti divisorie e dei carichi di esercizio. Per orizzontamento si intende

Dettagli

EDIL-SERV via Ciantro Marrocco n 13; C.A.P.: 93100 Caltanissetta; Fax: 36.338.8233126; Cell. 338.8233126 388.1832953 Web:

EDIL-SERV via Ciantro Marrocco n 13; C.A.P.: 93100 Caltanissetta; Fax: 36.338.8233126; Cell. 338.8233126 388.1832953 Web: Via C. Marrocco, 13 93100 Caltanissetta (CL) Tel.: 338.8233126 388.1832953 Fax: 36.338.8233126 E-mail:edil-serv@alice.it Web: www.webalice.it/edil-serv Alla cortese attenzione del Titolare di codesta Spett.le

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

Decreto Ministeriale n 236 del 14/06/1989

Decreto Ministeriale n 236 del 14/06/1989 Decreto Ministeriale n 236 del 14/06/1989 Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica e sovvenzionata

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

Relazione tecnica. Interferenze

Relazione tecnica. Interferenze Relazione tecnica L autorimessa interrata di Via Camillo Corsanego, viene realizzata nel V Municipio ai sensi della Legge 122/89 art.9 comma 4 (Legge Tognoli). Il dimensionamento dell intervento è stato

Dettagli

tariffe da applicare alle prestazioni di cui all'allegato VII del D.L. n. 81/08 di cui al DM 11/04/2011: Disciplina delle modalità di effettuazione

tariffe da applicare alle prestazioni di cui all'allegato VII del D.L. n. 81/08 di cui al DM 11/04/2011: Disciplina delle modalità di effettuazione tariffe da applicare alle prestazioni di cui all'allegato VII del D.L. n. 81/08 di cui al DM 11/04/2011: Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro,

Dettagli

Costruzioni in legno: nuove prospettive

Costruzioni in legno: nuove prospettive Costruzioni in legno: nuove prospettive STRUZION Il legno come materiale da costruzione: origini e declino Il legno, grazie alla sua diffusione e alle sue proprietà, ha rappresentato per millenni il materiale

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Università degli studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Corso di Topografia A Nuovo Ordinamento Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Nota bene: Questo documento rappresenta unicamente

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

StandBandiere. Personalizza ADESIVI. EspositoriSTRISCIONI. Tavoli accoglienza. la tua presenza con. Tappeti. GAZEBORealizzazione grafica

StandBandiere. Personalizza ADESIVI. EspositoriSTRISCIONI. Tavoli accoglienza. la tua presenza con. Tappeti. GAZEBORealizzazione grafica Personalizza la tua presenza con PARTNER UFFICIAE StandBandiere EspositoriSTRISCIONI DG Idea S.r.l. Via Vercelli, 35/A 13030 Caresanablot (VC) A soli 50 metri da VercelliFiere Tel. e Fax 0161-232945 Tappeti

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA SETTORE TECNICO UFFICIO PROGETTAZIONE INTERVENTI E.R.S. E M.O. LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA EDILE ELENCO PREZZI UNITARI RESP. UFFICIO

Dettagli

HOTEL SOL DON MARCO Europa > Spagna > Torre Molinos

HOTEL SOL DON MARCO Europa > Spagna > Torre Molinos HOTEL SOL DON MARCO Europa > Spagna > Torre Molinos TESTATO PER TE DA: Con l obiettivo di mettere a tua disposizione tutte le informazioni utili per una scelta consapevole Consulta le pagine che seguono

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

Sicurezza nei lavori in quota linee Vita

Sicurezza nei lavori in quota linee Vita Sicurezza nei lavori in quota linee Vita Enrico Bernardi e Michele Cannata www.anticaduta.com* Le necessità di manutenzione oppure di accesso a vario titolo ad una coperutra determinano importanti problemi

Dettagli

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI ALLEGATO N. 1 (aggiornato G.U.R.I. N. 96 26/04/2014) ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI (Barrare la categoria di specializzazione SOA) Categorie opere generali (ex D.P.R.

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

! " # $" $ () # $ $ % % # % $ + $ & "!" $ $ $ # #

!  # $ $ () # $ $ % % # % $ + $ & ! $ $ $ # # !!"!%!!!& '! " " ()! **" % % % + & "!"!" " ' % ''(, ( ) ) *+ (, + ( +! ( - "&.& + & & ''-- + / 0( 0 1 2 ))3-01"( + ( +! % ( + + & ( + 4 + & ( 5 + + 4 ( 6 + 0 (+ ( + + ( 6 / 6 0 (! ' 7 3!. ( 89 :;:

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO MINISTERO DELL INTERNO DECRETO MINISTERIALE 19 AGOSTO 1996 (S.O.G.U. n. 14 del 12 settembre 1996) Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli