CulturAccessibile: Casa Paganini.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CulturAccessibile: Casa Paganini."

Transcript

1 ! Cooperativa David Chiossone Progetto CulturAccessibile CulturAccessibile: Casa Paganini. Allegato A: Checklist per la valutazione di accessibilità dei luoghi di cultura

2 Progetto CulturAccessibile 2 Indice Sezione 1. Anagrafica del sito 3 Valutazione sintetica 4 Sezione 2. Accessibilità web 5 Sez Accessibilità dell informazione web: analisi tecnica 7 Sez Fruibilità dell informazione e della comunicazione web: dati rilevati dalla check list 11 Sezione 3: Accessibilità a strutture e contenuti 12 Sez Accessibilità alla struttura 13 Sez Accessibilità nella struttura 22 Sez Accessibilità e fruibilità dei contenuti 25 Proposte verso l accessibilità 27

3 Progetto CulturAccessibile Sezione 1. Anagrafica del sito Denominazione Casa Paganini Tipologia Teatro e complesso monumentale Indirizzo e località Piazza Santa Maria in Passione Indirizzo sito web Curatore/Responsabile Prof. Antonio Camurri Contatto incaricato Dott.ssa Roberta Fraguglia Data sopralluogo 10 giugno 2009 foto della Struttura 3

4 Progetto CulturAccessibile 4 Valutazione sintetica Il sito web casapaganini.org non rispetta in diversi punti i requisiti stabiliti dalla legge 4/2004. Gli errori riscontrati possono pregiudicare la possibilità accedere ai contenuti e alle informazioni presenti. All interno del sito sono illustrate le attività normalmente svolte, ma mancano informazioni sull accessibilità o su eventuali problematiche presenti. Anche le indicazioni su come arrivare alla struttura, pur essendo molto precise, sono sviluppate con tecnologia non accessibile (google maps). Il percorso per raggiungere piazza Santa Maria in Passione è risultato molto ostico per disabili motori e disabili visivi, pregiudicando così la possibilità di una visita in completa autonomia. All interno del sito monumentale sono emersi altri problemi dovuti alla presenza di scale come unica via d accesso al primo piano della struttura. L auditorium è stato invece progettato con criteri che permettono la fruizione ad utenti con capacità diverse. Non sono presenti ausili o strumenti, oltre al bagno attrezzato, per assicurare a disabili motori, sensoriali e cognitivi modalità di visita accessibile.

5 Progetto CulturAccessibile 5 Sezione 2. Accessibilità web Il sito web di casa Paganini non rispetta diversi requisiti delle Legge 4/2004. Il codice usato, HTML 1.1, presenta diversi errori di grammatica formale, con apertura di nuove finestre senza avvisare esplicitamente l utente. Sono state riscontrate altre non conformità ai 22 requisiti presenti nel DM 8 Luglio 2005 tra le quali: Non c è sufficiente differenziazione tra colore di sfondo e colore di primo piano (testo). Per agevolare la lettura il colore del testo e quello dello sfondo devono avere luminosità e colore molto differenti. L analisi di questo requisito avviene tramite la verifica di un preciso algoritmo. Ad esempio i link delle varie sezioni non hanno sufficiente differenziazione con lo sfondo, menù laterali presentano scritte grigio su bianco di difficile lettura per qualsiasi utente. Questo danneggia la navigazione di utenti con deficit visivi e limitato senso cromatico Caratteri espressi in unità di misura non scabili. I caratteri del sito sono espressi in pixel, un unità di misura che non è scalabile e l utilizzo di tale unità di misura con browers come Internet Explorer non consentono l'ingrandimento del testo, rendendo non accessibili le informazioni presenti a persone con problemi visivi quali ipovedenti e anziani. Mancanza di intestazioni (heading). Le intestazioni, o titolazioni, all interno di una pagina web permettono a disabili visivi di poter avere un ordine gerarchico dell informazione contenuta, facilitando così la modalità di navigazione e favorendo l orientamento tra i vari contenuti. Nelle pagine non è presente alcun tipo di titolo con codice html Hn. Distanza tra link. Gruppi di link devono avere una distanza l uno dall altro di almeno 0,5 em (equivalente a più o meno 8 punti). Una distanza minore di quella stabilita rende difficile la navigazione a disabili motori degli arti superiori, ipovedenti e cognitivi, poiché causa facilmente errori di selezione. Gli elenchi di link presenti nel sito casapaganini.org non hanno distanza tra i vari elementi. allegati non accessibili. All interno del sito sono presenti diversi documenti PDF. Nel caso di allegati direttamente accessibili, come i PDF in questo caso, viene richiesta la conformità ai requisiti di accessibilità delle pagine web e alle norme stabilite dalla casa produttrice. I PDF presenti non rispondono alle caratteristiche richieste, in alcuni casi sono addirittura solo testi sottoforma di immagine.

6 Progetto CulturAccessibile 6 Informazioni Le informazioni presenti all interno del sito illustrano i servizi offerti, gli orari di apertura e le attività svolte, mancano però completamente informazioni sull accessibilità e percorsi accessibili, su iniziative rivolte a un pubblico disabile. Le indicazioni sul come raggiungere la struttura sono inaccessibili a disabili visivi o a utenti

7 Progetto CulturAccessibile 7 Sez Accessibilità dell informazione web: analisi tecnica URL Indirizzo del sito web screenshot Tipologia report Analisi tecnica requisiti allegato. A del DM decreto ministeriale dell 8 luglio 2005, relativo alla legge 4/2004 ( Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici ) Data Luglio 2009 Strumenti utilizzati Browser Versione Ambiente Operativo Internet Explorer 6.02, 7.0, 8.0 Windows xp, Windows Vista Firefox 3.06 Windows xp, MacOs Konqueror Linux Ubuntu Lynx Linux Ubuntu Opera 9.6 Windows Vista, MacOs Firefox Windows xp, Vista, MacOs Safari 4 Windows p, MacOs programmi Versione Ambiente Operativo W3C Markup Validation Service Servizio Online Cse Validator 7.01 Windows xp Colour Contrast Analyzer 2.0 Windows xp Web Accessibility Toolbar Firefox add-on Web Developer Toolbar Firefox add-on

8 Progetto CulturAccessibile 8 Requisito Conforme Non Conforme Non applicabile 1 Realizzare le pagine e gli oggetti al loro interno utilizzando tecnologie definite da grammatiche formali pubblicate nelle versioni più recenti disponibili quando sono supportate dai programmi utente. Utilizzare elementi ed attributi in modo conforme alle specifiche, rispettandone l aspetto semantico. [ ] 2 Non è consentito l uso dei frame nella realizzazione di nuovi siti. In sede di prima applicazione, per i siti Web esistenti già realizzati con frame è consentito l uso di HTML 4.01 o HTML 1.0 con DTD frameset [ ] 3 Fornire una alternativa testuale equivalente per ogni oggetto non di testo presente in una pagina e garantire che quando il contenuto non testuale di un oggetto cambia dinamicamente vengano aggiornati anche i relativi contenuti equivalenti predisposti; l alternativa testuale equivalente di un oggetto non testuale deve essere commisurata alla funzione esercitata dall oggetto originale nello specifico contesto. 4 Garantire che tutti gli elementi informativi e tutte le funzionalità siano disponibili anche in assenza del particolare colore utilizzato per presentarli nella pagina 5 Evitare oggetti e scritte lampeggianti o in movimento le cui frequenze di intermittenza possano provocare disturbi da epilessia fotosensibile o disturbi della concentrazione, ovvero possano causare il malfunzionamento delle tecnologie assistive utilizzate; qualora esigenze informative richiedano comunque il loro utilizzo, avvertire l utente del possibile rischio prima di presentarli e predisporre metodi che consentano di evitare tali elementi. 6 Garantire che siano sempre distinguibili il contenuto informativo (foreground) e lo sfondo (background), ricorrendo a un sufficiente contrasto (nel caso del testo) o a differenti livelli sonori (in caso di parlato con sottofondo musicale); evitare di presentare testi in forma di immagini; ove non sia possibile, ricorrere agli stessi criteri di distinguibilità indicati in precedenza. 7 Utilizzare mappe immagine sensibili di tipo lato client piuttosto che lato server, salvo il caso in cui le zone sensibili non possano essere definite con una delle forme geometriche predefinite indicate nella DTD adottata. 8 In caso di utilizzo di mappe immagine lato server, fornire i collegamenti di testo alternativi necessari per ottenere tutte le informazioni o i servizi raggiungibili interagendo direttamente con la mappa. 9 Per le tabelle dati usare gli elementi (marcatori) e gli attributi previsti dalla DTD adottata per descrivere i contenuti e identificare le intestazioni di righe e colonne.

9 Progetto CulturAccessibile 9 Requisito Conforme Non Conforme Non applicabile 10 Per le tabelle dati usare gli elementi (marcatori) e gli attributi previsti nella DTD adottata per associare le celle di dati e le celle di intestazione che hanno due o più livelli logici di intestazione di righe o colonne. 11 Usare i fogli di stile per controllare la presentazione dei contenuti e organizzare le pagine in modo che possano essere lette anche quando i fogli di stile siano disabilitati o non supportati. 12 La presentazione e i contenuti testuali di una pagina devono potersi adattare alle dimensioni della finestra del browser utilizzata dall utente senza sovrapposizione degli oggetti presenti o perdita di informazioni tali da rendere incomprensibile il contenuto, anche in caso di ridimensionamento, ingrandimento o riduzione dell area di visualizzazione o dei caratteri rispetto ai valori predefiniti di tali parametri. 13 In caso di utilizzo di tabelle a scopo di impaginazione, garantire che il contenuto della tabella sia comprensibile anche quando questa viene letta in modo linearizzato e utilizzare gli elementi e gli attributi di una tabella rispettandone il valore semantico definito nella specifica del linguaggio a marcatori utilizzato. 14 Nei moduli (form), associare in maniera esplicita le etichette ai rispettivi controlli, posizionandole in modo che sia agevolata la compilazione dei campi da parte di chi utilizza le tecnologie assistive. 15 Garantire che le pagine siano utilizzabili quando script, applet, o altri oggetti di programmazione sono disabilitati oppure non supportati; ove ciò non sia possibile fornire una spiegazione testuale della funzionalità svolta e garantire una alternativa testuale equivalente, in modo analogo a quanto indicato nel requisito n Garantire che i gestori di eventi che attivano script, applet o altri oggetti di programmazione o che possiedono una propria specifica interfaccia, siano indipendenti da uno specifico dispositivo di input. 17 Garantire che le funzionalità e le informazioni veicolate per mezzo di oggetti di programmazione, oggetti che utilizzano tecnologie non definite da grammatiche formali pubblicate, script e applet siano direttamente accessibili. 18 Nel caso in cui un filmato o una presentazione multimediale siano indispensabili per la completezza dell informazione fornita o del servizio erogato, predisporre una alternativa testuale equivalente, sincronizzata in forma di sotto-titolazione o di descrizione vocale, oppure fornire un riassunto o una semplice etichetta per ciascun elemento video o multimediale tenendo conto del livello di importanza e delle difficoltà di realizzazione nel caso di trasmissioni in tempo reale.

10 Progetto CulturAccessibile 10 Requisito Conforme Non Conforme Non applicabile 19 Rendere chiara la destinazione di ciascun collegamento ipertestuale (link) con testi significativi anche se letti indipendentemente dal proprio contesto oppure associare ai collegamenti testi alternativi che possiedano analoghe caratteristiche esplicative, nonché prevedere meccanismi che consentano di evitare la lettura ripetitiva di sequenze di collegamenti comuni a più pagine. 20 Nel caso che per la fruizione del servizio erogato in una pagina è previsto un intervallo di tempo predefinito entro il quale eseguire determinate azioni, è necessario avvisare esplicitamente l utente, indicando il tempo massimo consentito e le alternative per fruire del servizio stesso. 21 Rendere selezionabili e attivabili tramite comandi da tastiere o tecnologie in emulazione di tastiera o tramite sistemi di puntamento diversi dal mouse i collegamenti presenti in una pagina; per facilitare la selezione e l attivazione dei collegamenti presenti in una pagina è necessario garantire che la distanza verticale di liste di link e la spaziatura orizzontale tra link consecutivi sia di almeno 0,5 em, le distanze orizzontale e verticale tra i pulsanti di un modulo sia di almeno 0,5 em e che le dimensioni dei pulsanti in un modulo siano tali da rendere chiaramente leggibile l etichetta in essi contenuta. 22 Per le pagine di siti esistenti che non possano rispettare i suelencati requisiti (pagine non accessibili), in sede di prima applicazione, fornire il collegamento a una pagina conforme a tali requisiti, recante informazioni e funzionalità equivalenti a quelle della pagina non accessibile ed aggiornata con la stessa frequenza, evitando la creazione di pagine di solo testo; il collegamento alla pagina conforme deve essere proposto in modo evidente all inizio della pagina non accessibile. Il sito risulta non accessibile. Requisiti non conformi: 6 Per il testo integrale dei requisiti e per approfondimenti

11 Progetto CulturAccessibile 11 Sez Fruibilità dell informazione e della comunicazione web: dati rilevati dalla check list Nel sito sono presenti informazioni su orari di apertura per le visite della parte monumentale e informazioni su tutte le attività svolte all interno della struttura. Non vi sono riferimenti a particolari attività dedicate a utenti disabili o all accessibilità delle attività in generale. Per fornire indicazioni sul come raggiungere la struttura è presente un link a google maps con le coordinate della struttura, ma tale sistema è non accessibile secondo i requisiti della legge 4/2004. Domande della scheda di valutazione 1. Il sito web offre informazioni su orari e accoglienza? 2. Il sito web offre informazioni su percorsi di visita accessibili? 3. Il sito web offre informazioni su come raggiungere la struttura? 4. Il sito web offre informazioni sui contenuti, laboratori, esperienze di visita accessibili? 5. Il sito web evidenzia le iniziative di accessibilità?

12 Progetto CulturAccessibile 12 Sezione 3: Accessibilità a strutture e contenuti Le principali difficoltà di Casa Paganini sono rappresentate dalla zona in cui è collocata e dalla mancanza di accessibilità fisica del piano superiore della struttura. Piazza Santa Maria in Passione si trova nella parte più antica del centro storico di Genova, zona di difficile accessibilità caratterizzata da con strade strette e sconnesse. Se si superano le difficoltà che presenta il percorso pedonale, casa Paganini è accessibile per disabili su sedia a ruote solo al piano terra, non essendoci alternative alle scale per accedere al piano superiore. Il teatro/auditorium è invece completamente accessibile, con spazi pensati anche per i disabili su sedia a ruote. Non sono a disposizione ausili per disabili motori, sensoriali e cognitivi.

13 Progetto CulturAccessibile 13 Sez Accessibilità alla struttura 1. raggiungimento della sede con mezzi pubblici e privati Casa Paganini è situata in una zona del centro storico particolarmente disagevole per la posizione collinare e per le strette vie d accesso. Con i mezzi pubblici la migliore soluzione è arrivare da piazza Sarzano percorrendo circa 800 metri, ma il tragitto incontra diverse salite e pavimentazioni sconnesse (foto 1 e 2). Foto 1: La salita dell archivolto di S. Silvestro, una delle strade per arrivare a Casa Paganini Foto 2: Salita Santa Maria di Passione, strada alternativa ma ancora più complessa.

14 Progetto CulturAccessibile 14 Con i mezzi privati l accesso all ingresso è fortemente limitato dalla strada stretta e irregolare (foto 3 e 4) che non permette a tutti i veicoli di avvicinarsi. Foto 3: Salita a Santa Maria di Castello è l unico accesso carrabile a Casa Paganini, una lunga salita con pavimentazione dissestata, inadatta a disabili motori Foto 4: un passaggio particolarmente stretto per veicoli diretti verso piazza Santa Maria in Passione, dove si trova Casa Paganini.

15 Progetto CulturAccessibile parcheggi riservati nelle immediate vicinanze di almeno uno degli ingressi per il pubblico. Nella piazza antistante l ingresso pur essendoci spazio per la sosta non sono presenti parcheggi riservati (foto 5 e 6). La mancanza di indicazioni rende anche dubbia la stessa possibilità di sosta. Foto 5: Piazza Santa Maria in Passione, le auto posteggiate di fronte l ingresso. Foto 6: altra auto posteggiate nei pressi di Casa Paganini

16 Progetto CulturAccessibile percorso accessibile tra l area parcheggio/fermata mezzi di trasporto pubblico e l ingresso alla struttura Le diverse strade che conducono alla struttura hanno tutte la caratteristica di pendenze elevate e pavimentazione spesso sconnessa o con barriere architettoniche di diversa natura. Sconsigliate la strade che salgono da piazza Cavour (foto 7) per la lunghezza e la pendenza, la più vicina fermata di mezzi pubblici è in piazza Sarzano la stazione della metropolitana (foto 8). Foto 7: un tratto del percorso che sale verso Piazza Santa Maria in Passione. Foto 8: L uscita della metropolitana in piazza Sarzano.

17 Progetto CulturAccessibile 17 Da piazza Sarzano la strada migliore è verso via di Santa Croce (foto 10), mentre l altra strada praticabile attraversa la facoltà di architettura con la salita di via di Mascherona e continua su salita Santa Maria In Passione (foto 2 e 9), strada dissestata e non adatta a disabili motori. Foto 9: Salita Santa Maria di Passione. Scale e salita con pendenza troppo elevata, fondo sconnesso. Foto 10: Via di Santa Croce

18 Progetto CulturAccessibile 18 Foto 11: la salita dall Archivolto di S. Silvestro, questo tratto ha scale e una salita con elevata pendenza. Il fondo della salita e moderatamente sconnesso. Il percorso pedonale continua verso l archivolto S. Silvestro, una strada in salita (foto 1e 11). Passata la salita il tratto finale è in piano con un dissuasore di passaggio per moto, che impedisce anche il passaggio a sedie a ruote (foto 12). Passato il dissuasore si arriva in piazza Santa Maria in Passione. Foto 12: il percorso è decisamente migliore, con fondo regolare.

19 Progetto CulturAccessibile itinerari più agevolmente percorribili lungo i quali indirizzare il pubblico disabile Nessuno dei possibili itinerari presenta le caratteristiche per agevolare il pubblico disabile. 5. se la conformazione dei luoghi lo permette: punti panoramici con sistemi di seduta, dai quali siano possibili vedute d insieme dell area o comunque degli elementi più significativi. Non presente. 6. Nel tragitto verso la struttura, ci sono rampe (anche provvisorie e facilmente rimovibili) per lievi dislivelli, a seconda delle necessità. Nonostante i numerosi dislivelli non sono presenti rampe. 7. Nel tragitto verso la struttura, impianti di sollevamento quali ascensori (verticali o inclinati) adeguatamente inseriti nel contesto circostante, in caso di ampi dislivelli Le difficoltà rappresentate dal territorio impediscono interventi di questo tipo. 8. Nel tragitto verso la struttura, impianti di sollevamento quali piattaforme elevatrici, adeguatamente inseriti nel contesto circostante, in caso di ampi dislivelli. Non presenti. 9. Nel tragitto verso la struttura, rampe anche in presenza di dislivelli minimi (ad esempio un singolo gradino) e corrimano lungo le rampe stesse e le scale I numerosi dislivelli presenti necessitano di interventi complessi e organici. 10.Il fondo dei percorsi è compatto e livellato Il fondo della strada è costituito in maggior parte da pavimentazione storica, spesso anche piuttosto sconnessa e senza manutenzione recente. 11.per pavimentazioni storiche particolarmente accidentate e irregolari, esiste almeno una porzione del percorso stesso, di larghezza sufficiente al transito di una sedia a ruote, con pavimentazione adeguata, in adiacenza o in sovrapposizione reversibile sugli elementi originari; o (in alternativa) passerelle. Dove la pavimentazione è più sconnessa non esiste nessuna area o porzione di strada adeguata al transito di disabili su sedia a ruote.

20 Progetto CulturAccessibile assenza di tutti gli ostacoli, soprattutto al di sopra dei 50 cm dal suolo (non percepibili dai non vedenti). Non sono stati rilevati ostacoli ad altezza tale da essere di pericolo a non vedenti. 13.corrimano lungo i percorsi in pendenza, meglio su entrambi i lati, come sostegno e guida. In alcune parti in pendenza sono presenti corrimani, ma su un solo lato (foto 1, 2, 9,11) 14. Accessibilità dell ingresso principale: è possibile accessibile per tutti. L ingresso principale è accessibile. (foto 13) Foto 13: l ingresso principale. 15.Accessibilità dell'ingresso principale: se NO: ci sono rampe o piattaforme elevatrici, oppure (per vincoli di tipo strutturale, materico e percettivo) presenza di percorso alternativo che garantisca in ogni caso l accessibilità. Non presente.

21 Progetto CulturAccessibile Informazioni web: modalità e informazioni all accessibilità alla struttura e ogni altra indicazione utile ai disabili è adeguatamente indicata nel sito web (se esistente)? Nessuna informazione

22 Progetto CulturAccessibile 22 Sez Accessibilità nella struttura 1. all ingresso e lungo i percorsi presenza di un adeguata segnaletica chiara e facilmente percepibile anche da ipovedenti La segnaletica è quasi completamente assente, anche per la limitatezza degli spazi. 2. pannelli informativi con scritte in rilievo o in braille, mappe tattili Non sono presenti pannelli a rilievo o altri supporti tattili per non vedenti. 3. Linee guida per non vedenti (basate sulle linee guida naturali, quando siano di significato univoco) Nessuna linea guida per non vedenti all interno della struttura. 4. riferimenti sensoriali complementari, quali rumore di fontane, segnali luminosi, essenze profumate Non presente. 5. aree di sosta e riposo dotate di panchine o di appoggi ischiatici, ombreggiate e possibilmente protette dalle intemperie (se all esterno) All interno della struttura sono presenti sedie, ma non una vera e propria zona di sosta. L auditorium è invece dotato di poltrone (foto 14). Foto 14: l interno dell auditorium durante una manifestazione.

23 Progetto CulturAccessibile presenza di attrezzature e servizi quali telefoni, fontanelle, cestini, punti informativi, servizi igienici, zone di ristoro, progettati in modo da poter essere utilizzati da chiunque. Il palco è studiato con un accesso senza scale, i servizi igienici sono a norma ed è presente un camerino attrezzato per attori ed artisti disabili. 7. Nelle aree ampie: presenza di un servizio di assistenza con ausili di supporto, sedie a ruote, elettroscooter e/o veicoli elettrici per 3 o 4 persone (club-cars) condotti, su richiesta, da personale addetto (e event. minibus elettrici). Non presente. 8. Presenza di itinerari più agevolmente percorribili lungo i quali indirizzare il pubblico disabile al fine di garantire la visitabilità dell edificio/spazio (e loro efficace segnalazione) Non è stato creato nessun percorso o accesso per agevolare il pubblico disabile. 9. arredi e attrezzature, e allestimenti di vario genere, funzionali per un agevole uso da parte di chiunque e collocati in modo che non siano d ostacolo o pericolo Gli arredi presenti sono alquanto scarsi e non rappresentano ostacolo. 10. arredi usati come punti di riferimento e linee guida Nessun arredo svolge la funzione di linea guida

24 Progetto CulturAccessibile Assenza di passaggi angusti Le scale (foto 15) risultano non solo inaccessibili per disabili su sedia a ruote, ma anche strette. Foto 15: Le scale rimangono l unica via d accesso al piano superiore. 12.Segnalazione di eventuali dislivelli Oltre sulle scale, dove mancano segnalazioni con strisce ad alto contrasto per ipovedenti, ai piani superiori esistono numero scalini poco evidenziati. 13.Informazioni web: modalità e informazioni su accessibilità della struttura e ogni altra indicazione utile ai disabili è adeguatamente indicata nel sito web (se esistente)? Non sono presenti informazioni

25 Progetto CulturAccessibile 25 Sez Accessibilità e fruibilità dei contenuti 1. possibilità di avere percorsi diversificati per permettere anche visite brevi, limitatamente alle opere di maggiore valore La struttura è troppo piccola per permettere una diversificazione dei percorsi. 2. identificazione dei vari percorsi attraverso l uso appropriato di un idonea segnaletica, delle luci, dei colori, dei pittogrammi Non presente. 3. espositori, vetrine, scaffalature e quant altro sono accessibili ad un utenza con caratteristiche diversificate La struttura non ospita espositori o altri arredamenti. Si tratta di un edificio storico con annesso auditorium. 4. dimensioni, la forma, l altezza dei ripiani, i materiali non costituiscono essi stessi barriera architettonica o fonte di pericolo Non presente. 5. al centro delle sale, presenza di zone di sosta per poter godere delle opere, evitando un eccessivo affaticamento Le aree del piano superiori non hanno zone di sosta fisse, ma vengono usate come laboratori e subiscono cambiamenti continui che non permetto di attrezzare zone sosta permanenti. Al piano terra sono presenti numerose soluzioni per permettere una sosta agevole. 6. nelle sale di maggiore afflusso dei visitatori, presenza di adeguati sistemi di seduta; prevedere anche spazi in cui persone con la sedia a ruote, passeggini o

26 Progetto CulturAccessibile 26 mezzi similari possano sostare senza ostacolare il passaggio degli altri visitatori L auditorium ha spazi per ospitare disabili in sedie a ruote, mentre nelle sale superiori non sono presenti tali zone perché non accessibili motori. 7. Sono disponibili idonei sussidi che rispettino i principi della leggibilità e dell accessibilità quali: mappe, tattili e non, brochure e audioguide Non presente. 8. Sono presenti postazioni multimediali accessibili Non sono presenti postazioni multimediali a disposizione del pubblico. 9. Informazioni web: modalità e informazione su accessibilità e fruibilità dei contenuti e ogni altra indicazione utile ai disabili è adeguatamente indicata nel sito web (se esistente)? Nessuna informazione presente

27 Progetto CulturAccessibile 27 Proposte verso l accessibilità L accessibilità fisica della struttura è la maggior difficoltà riscontrata. I due aspetti che limitano la possibilità di visitare Casa Paganini in autonomia sono: percorso pedonale non agevole e mancanza di alternative alle scale per raggiungere il primo piano della struttura. Questi ostacoli richiedono interventi complessi e soprattutto il percorso pedonale necessità di un piano di accessibilità urbana più globale. Le proposte per migliorare l accessibilità della struttura partono dalla messa a norma del sito internet e dalla formazione del personale che si occupa della realizzazione dei contenuti e del personale tecnico che si occupa della realizzazione del sito stesso. L obiettivo non è solo permettere la fruizione dei contenuti presenti a utenti disabili, ma migliorare anche la qualità e la semplicità d uso per agevolare tutti i visitatori. Il percorso formativo e di consulenza verrà effettuato con l ausilio di panel di utenti disabili, ottenendo da questa progettazione partecipata un sito che risponda alle esigenze reali. A conclusione del lavoro il sito internet potrà essere certificato presso il CNIPA per ottenere il logo di accessibilità. Per migliorare l accessibilità fisica di disabili sensoriali si propongono: creazione di un kit cartaceo di supporto, corredato di cartina a rilievo e di schede conoscitive scritte in braille e in nero con caratteri adatti a disabili con deficit visivo; installazione di mappe tattili in alluminio all ingresso e al primo piano. Importante sarà anche la formazione del personale d accoglienza per fornire competenze sul come comportarsi con utenti disabili, quali sono le reali necessità e come aiutare a risolvere i problemi più comuni. In quest ambito verrà anche trattato il tema della didattica e la possibilità di realizzare laboratori accessibili anche a persone con abilità differenti. Terminata questa fase propedeutica all accessibilità si passerà al miglioramento della fruizione dei contenuti. Gli interventi individuati in questa fase sono due: impianto acustico per ipoudenti e totem multimediale.

28 Progetto CulturAccessibile 28 L impianto acustico per ipoudenti, già disponibile in diverse sale in Liguria, permette a utenti con problemi di udito di sfruttare un impianto wireless loro dedicato per amplificare tutti i suoni e le voci. Tale sistema può essere sfruttato da chi ha già un apparecchiatura adatta, ma può essere anche fornita direttamente all interno della struttura. Il totem multimediale denominato totem dei sensi è una struttura formata da: un totem contenitivo, da realizzare appositamente; Pc, monitor, casse audio, ausili software e hardware per disabili (display braille, joystick, sintesi vocale, ecc. ecc.) All interno del pc uno specifico software gestionale renderò disponibili i diversi contenuti multisensoriali: immagini, suoni e contenuti testuali. Grazie agli ausili e all organizzazione del software di gestione le informazioni saranno accessibili e fruibili da tutti gli utenti. L attività in questione prevede anche la raccolta di materiale e la rielaborazione di eventuale contenuti già esistente. Parte dei materiali, adeguatamente rielaborati, saranno trasferiti in un cd multimediale che verrà utilizzato come supporto alla didattica e svolgerà anche attività di promozione. Il costo delle proposte elencante è di ,00 IVA inclusa, comprendente tutti i materiali, gli ausili indispensabili per le diverse attività e le spese di trasporto.

Dichiarazione di accessibilità del sito di Ulisse - Nella rete della scienza

Dichiarazione di accessibilità del sito di Ulisse - Nella rete della scienza Dichiarazione di accessibilità del sito di Ulisse - Nella rete della scienza I riferimenti riguardano quanto indicato nelle Recommendation del World Wide Web Consortium (W3C) ed in particolare in quelle

Dettagli

Conformità: Conforme; tutte le pagine sono realizzate con linguaggio XHTML 1.0 Strict.

Conformità: Conforme; tutte le pagine sono realizzate con linguaggio XHTML 1.0 Strict. Tasti di accesso rapido Al fine di migliorare l'accessibilità del sito sono stati definiti i seguenti tasti di accesso rapido, per attivare le principali funzionalità offerte: [H] = Homepage [R] = Ricerca

Dettagli

Dichiarazione di Accessibilità

Dichiarazione di Accessibilità Dichiarazione di Accessibilità Requisito n. 1 : Realizzare le pagine e gli oggetti al loro interno utilizzando tecnologie definite da grammatiche formali pubblicate nelle versioni più recenti disponibili

Dettagli

SITI WEB DEL COMUNE DI PESARO, RAPPORTO DI CONFORMITA' AI REQUISITI TECNICI DELLA LEGGE N.4-9 GENNAIO 2004

SITI WEB DEL COMUNE DI PESARO, RAPPORTO DI CONFORMITA' AI REQUISITI TECNICI DELLA LEGGE N.4-9 GENNAIO 2004 SITI WEB DEL COMUNE DI PESARO, RAPPORTO DI CONFORMITA' AI REQUISITI TECNICI DELLA LEGGE N.4-9 GENNAIO 2004 Le pagine del sito istituzionale e dei siti tematici del Comune di Pesaro sono state progettate

Dettagli

Dichiarazione di Accessibilità

Dichiarazione di Accessibilità Dichiarazione di Accessibilità Il sito web del comune è stato progettato e realizzato con particolare attenzione a quanto prescritto dalla Legge 4/2004 (cosiddetta Legge Stanca ), contenente "Disposizioni

Dettagli

REQUISITO DI ACCESSIBILITA

REQUISITO DI ACCESSIBILITA ISTITUTO COMPRENSIVO Pascoli - Crispi Via Gran Priorato, 11-98121 Messina Via Monsignor D'Arrigo, 18-98122 Messina Tel/Fax. 09047030 090360037 e-mail: meic87300t@istruzione.it / meee00800r@istruzione.it

Dettagli

COMUNE DI COMACCHIO. Provincia di Ferrara. Settore III Servizio Finanziario e Partecipate. Servizio Informatico Ufficio CED

COMUNE DI COMACCHIO. Provincia di Ferrara. Settore III Servizio Finanziario e Partecipate. Servizio Informatico Ufficio CED COMUNE DI COMACCHIO Provincia di Ferrara Settore III Servizio Finanziario e Partecipate Servizio Informatico Ufficio CED Accessibilità L'accessibilità di un sito web è il frutto di un insieme di tecniche

Dettagli

Verifica di Accessibilità del sito www.aots.sanita.fvg.it

Verifica di Accessibilità del sito www.aots.sanita.fvg.it Verifica di Accessibilità del sito www.aots.sanita.fvg.it NOTE: Verifica effettuata in base ai requisiti descritti nell allegato A del Decreto Ministeriale 8 luglio 2005, ai sensi della legge n.4 del 9

Dettagli

Dichiarazione di Accessibilità

Dichiarazione di Accessibilità Dichiarazione di Accessibilità Requisito n. 1 Realizzare le pagine e gli oggetti al loro interno utilizzando tecnologie definite da grammatiche formali pubblicate nelle versioni più recenti disponibili

Dettagli

Accessibilità del sito web del Comune di Triggiano

Accessibilità del sito web del Comune di Triggiano Accessibilità del sito web del Comune di Triggiano Il Comune di Triggiano, già attento nella precedente versione del suo sito web al tema dell'accessibilità delle informazioni, ha riprogrammato tutte le

Dettagli

Verifica tecnica accessibilità

Verifica tecnica accessibilità Verifica tecnica accessibilità Realizzato secondo il modello predisposto dal CNIPA per i soggetti di cui all articolo 3, comma 1, della legge 9 gennaio 2004, n. 4 Soggetto interessato: Comune di San Mauro

Dettagli

Decreto Ministeriale 8 luglio 2005. (Ministro per l Innovazione e le tecnologie) Allegato A

Decreto Ministeriale 8 luglio 2005. (Ministro per l Innovazione e le tecnologie) Allegato A Decreto Ministeriale 8 luglio 2005. (Ministro per l Innovazione e le tecnologie) Allegato A Verifica tecnica e requisiti tecnici di accessibilità delle applicazioni basate su tecnologie internet 1. Premessa

Dettagli

Accessibilità sito internet dell Ente e obiettivi anno 2014 e seguenti

Accessibilità sito internet dell Ente e obiettivi anno 2014 e seguenti COMUNE DI GALLARATE Settore Risorse Economiche e Finanziarie Centro Elaborazione Dati Accessibilità sito internet dell Ente e obiettivi anno 2014 e seguenti Dichiarazione di accessibilità Il sito del Comune

Dettagli

Dichiarazione di Accessibilità

Dichiarazione di Accessibilità Dichiarazione di Accessibilità Requisito 1 Enunciato: realizzare le pagine e gli oggetti al loro interno utilizzando tecnologie definite da grammatiche formali pubblicate nelle versioni più recenti disponibili

Dettagli

REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ

REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ Pag. 1 di 13 REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Comune di Pella (NO) http://www.comune.pella.no.it/ DATA DELLA VALUTAZIONE 09/07/2008 AUTORE DELLA VALUTAZIONE Alessio Mantegna

Dettagli

Relazione sulla verifica accessibilità

Relazione sulla verifica accessibilità Relazione sulla verifica accessibilità Sito web: www.comune.stresa.vb.it Premessa Il presente rapporto e l effettiva attività di controllo requisiti per l accessibilità, sono stati effettuati seguendo

Dettagli

Come viene definito un layout studiato per una dimensione standard, di cui non è possibile variare la larghezza ridimensionando la finestra del

Come viene definito un layout studiato per una dimensione standard, di cui non è possibile variare la larghezza ridimensionando la finestra del Come viene definito un layout studiato per una dimensione standard, di cui non è possibile variare la larghezza ridimensionando la finestra del browser o cambiando la dimensione del testo? Layout elastic

Dettagli

Analisi Accessibilità Diagnosi funzionale Ver. 1.0

Analisi Accessibilità Diagnosi funzionale Ver. 1.0 Analisi Accessibilità Diagnosi funzionale Ver. 1.0 Rapporto conclusivo di accessibilità... 2 Sommario della verifica tecnica e requisiti tecnici di accessibilità delle applicazioni basate su tecnologie

Dettagli

Domande WEB Modulo 1. ************* Introduzione alla Legge Stanca Definizioni *******************************

Domande WEB Modulo 1. ************* Introduzione alla Legge Stanca Definizioni ******************************* Domande WEB Modulo 1 ************* Introduzione alla Legge Stanca Definizioni ******************************* La Legge 9 gennaio 2004, n. 4, recante Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili

Dettagli

REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ

REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ Ente richiedente Provincia url Comune di Carmagnola TO http://comune.carmagnola.to.it/ Autore della valutazione Data Maurizio

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Riccardo Lotti Umberto I NOME AMMINISTRAZIONE: I.I.S.S. R. LOTTI UMBERTO I - ANDRIA Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 Redatto ai sensi dell articolo

Dettagli

Osservatorio Vesuviano

Osservatorio Vesuviano Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Napoli Osservatorio Vesuviano Il Sito Web accessibile dell Osservatorio Vesuviano Flora Giudicepietro, Fabio Sansivero, Patrizia Ricciolino, Giovanni

Dettagli

Premessa. A cura dell ing. Carmelo Tomaselli.

Premessa. A cura dell ing. Carmelo Tomaselli. Report sugli adempimenti normativi riguardanti l abbattimento delle barriere architettoniche con particolare attenzione a quelle che impediscono l orientamento, la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti

Dettagli

Lista dei punti di controllo per l accessibilità

Lista dei punti di controllo per l accessibilità Lista dei punti di controllo per l accessibilità Parte Prima Punti di controllo obbligatori Aa. In generale 3 Per ogni elemento non di testo è fornito un equivalente testuale (per esempio, mediante "alt",

Dettagli

USABILITÀ DEL SITO (*)

USABILITÀ DEL SITO (*) USABILITÀ DEL SITO (*) In generale un progetto software tecnicamente perfetto ma difficile da usare è destinato a non essere usato! Pertanto l'usabilità di un'applicazione software rappresenta una delle

Dettagli

Lista dei Punti di Controllo per l'accessibilità dei contenuti web

Lista dei Punti di Controllo per l'accessibilità dei contenuti web Lista dei Punti di Controllo per l'accessibilità dei contenuti web Questo documento è tratto dal sito del W3C http://www.w3.org/tr/wai-webcontent/full-checklist.html ed è stato tradotto dagli studenti

Dettagli

Università della Svizzera italiana

Università della Svizzera italiana Università della Svizzera italiana Il sito dell Università della Svizzera italiana e l accessibilità Vs.1.0 11 / 12 / 2007 TEC-LAB WEB-SERVICE 1. INTRODUZIONE Avere accesso al web, per un utente disabile,

Dettagli

Requisiti 19, 20, 21, 22

Requisiti 19, 20, 21, 22 Requisiti 19, 20, 21, 22 Pubblicato da Roberto Castaldo il giorno 15 ottobre 2007 Requisito 19 Enunciato: Rendere chiara la destinazione di ciascun collegamento ipertestuale (link) con testi significativi

Dettagli

Rapporto sulla verifica tecnica preliminare di accessibilità

Rapporto sulla verifica tecnica preliminare di accessibilità Rapporto sulla verifica tecnica preliminare di accessibilità Modello per i soggetti di cui all articolo 3, comma 1, della legge 9 gennaio 2004, n. 4 Soggetto interessato: Comune di Padova Responsabile

Dettagli

Lista di controllo dei Punti di controllo per le Linee guida per l'accessibilit à ai contenuti del Web 1.0

Lista di controllo dei Punti di controllo per le Linee guida per l'accessibilit à ai contenuti del Web 1.0 Pagina 1 di 7 [Linee Guida] Lista di controllo dei Punti di controllo per le Linee guida per l'accessibilit à ai contenuti del Web 1.0 Questa versione del documento: (formato testo, postscript, pdf) Questa

Dettagli

Accessibilità dei siti Web e P.A. italiana

Accessibilità dei siti Web e P.A. italiana 1 Accessibilità dei siti Web e P.A. italiana Internet, 25 giugno 2013 Immagine: http://miriadna.com/preview/653 Cos è l accessibilità Fonte: http://www.sustainablesushi.net/wp-content/uploads/2009/07/hair-out-714605.jpg

Dettagli

Minerva, verso la qualità dei siti web pubblici. Dott. Antonio De Vanna responsabile Ufficio accessibilità dei sistemi informatici

Minerva, verso la qualità dei siti web pubblici. Dott. Antonio De Vanna responsabile Ufficio accessibilità dei sistemi informatici Minerva, verso la qualità dei siti web pubblici Dott. Antonio De Vanna responsabile Ufficio accessibilità dei sistemi informatici Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione CNIPA

Dettagli

Dichiarazione di Accessibilità

Dichiarazione di Accessibilità Dichiarazione di Accessibilità Obiettivi di questo sito web Requisiti tecnici di accessibilità e punti di controllo per la valutazione di conformità Sommario Obiettivi di questo sito web... 3 Metodologia

Dettagli

Gazzetta Ufficiale n. 183 dell 8 agosto 2005

Gazzetta Ufficiale n. 183 dell 8 agosto 2005 Decreto del Ministro per l Innovazione e le Tecnologie dell 8 luglio 2005 Requisiti tecnici e i diversi livelli per l'accessibilità agli strumenti informatici Gazzetta Ufficiale n. 183 dell 8 agosto 2005

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA CIRCOLARE 13 marzo 2001, n.3/2001 Linee guida per l'organizzazione, l'usabilita' e l'accessibilita' dei siti Web delle pubbliche

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Oggetto: Descrizione delle soluzioni progettuali previste per garantire l accessibilità ai fini

RELAZIONE TECNICA. Oggetto: Descrizione delle soluzioni progettuali previste per garantire l accessibilità ai fini RELAZIONE TECNICA Oggetto: Descrizione delle soluzioni progettuali previste per garantire l accessibilità ai fini della legge 13/89 per l eliminazione delle barriere architettoniche. Premessa: Ai fini

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE ESERCIZI COMMERCIALI Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: STRUTTURA ESTERNA CRITERIO DA RISPETTARE IN PRESENZA DI PARCHEGGIO PRIVATO, E PRESENTE

Dettagli

Relazione sullo stato dell'accessibilità del sito internet istituzionale del Comune di Jesi

Relazione sullo stato dell'accessibilità del sito internet istituzionale del Comune di Jesi Relazione sullo stato dell'accessibilità del sito internet istituzionale del Comune di Jesi 1 Scopo del documento Il presente documento si propone, attraverso un'attività di autovalutazione, di verificare

Dettagli

Verifiche e valutazioni dell'accessibilità di una pagina web

Verifiche e valutazioni dell'accessibilità di una pagina web 1 Materiali per il web Testo a cura di Marcello Savino (Aldebra S.p.A.) e Valentina Marchetti (Ufficio stampa - PAT) materiale a uso interno Provincia autonoma di Trento, Aprile 2005 2 A chi è rivolto

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2013

Obiettivi di accessibilità per l anno 2013 Comune di Brunate Obiettivi di accessibilità per l anno 2013 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 31/03/2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 COMUNE DI BRUSAPORTO PROV. DI BG Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto A MARZO 2014 Sommario Obiettivi

Dettagli

Universita' degli Studi di Udine, 6 luglio 2005 Introduzione all'accessibilita': motivazione ed esempi Il sito web del Comune di Udine

Universita' degli Studi di Udine, 6 luglio 2005 Introduzione all'accessibilita': motivazione ed esempi Il sito web del Comune di Udine Universita' degli Studi di Udine, 6 luglio 2005 Introduzione all'accessibilita': motivazione ed esempi Il sito web del Comune di Udine www.comune.udine.it relazione a cura di Fabrizio Chittaro fchittaro@gmail.com

Dettagli

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina Vigevano - 19/02/2007 1 Cos è un CMS I CMS sono sistemi software che consentono di creare e gestire un sito web direttamente dal Browser, in modo semplice ed immediato. Caratteristica dei CMS è quella

Dettagli

INDICARE TIPO E NOME DELL INFRASTRUTTURA CONSIDERATA: AEROPORTO STAZIONE FERROVIARIA STAZIONE DELLA FUNICOLARE

INDICARE TIPO E NOME DELL INFRASTRUTTURA CONSIDERATA: AEROPORTO STAZIONE FERROVIARIA STAZIONE DELLA FUNICOLARE INDICARE TIPO E NOME DELL INFRASTRUTTURA CONSIDERATA: AEROPORTO STAZIONE FERROVIARIA STAZIONE DELLA FUNICOLARE BIGLIETTERIA DELLA COMPAGNIA DI NAVIGAZIONE NOTE RIASSUNTIVE MEZZI DI COLLEGAMENTO Mezzi di

Dettagli

Progettare un sito web

Progettare un sito web Progettare un sito web Problematiche di accessibilità (Capitolo 2) (materiale illustrativo degli esempi gentilmente messo a disposizione da R. Polillo) Accessibilità La capacità dei sistemi informatici,

Dettagli

Albenga accessibile. Ci Vado ad Occhi Chiusi OPUSCOLO INFORMATIVO PER GLI ESERCENTI

Albenga accessibile. Ci Vado ad Occhi Chiusi OPUSCOLO INFORMATIVO PER GLI ESERCENTI Ci Vado ad Occhi Chiusi Albenga accessibile OPUSCOLO INFORMATIVO PER GLI ESERCENTI Progetto cofinanziato da Comunità Europea Regione Liguria Comune di Albenga In collaborazione con Unione Italiana dei

Dettagli

La Qualità del Web QUALITÀ, ACCESSIBILITÀ E USABILITÀ. Web: Modello di Qualità (Polillo) Web: Modello di Qualità. Qualità: Visualizzazione

La Qualità del Web QUALITÀ, ACCESSIBILITÀ E USABILITÀ. Web: Modello di Qualità (Polillo) Web: Modello di Qualità. Qualità: Visualizzazione La Qualità del Web QUALITÀ, ACCESSIBILITÀ E USABILITÀ Informatica Generale (AA 0-5) Web: Modello di Qualità Web: Modello di Qualità (Polillo) caratteristiche principali grafica autorevolezza accessibilità

Dettagli

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ Parco della Maremma CENTRO VISITE ALBERESE Il Centro ubicato in frazione Alberese a Grosseto, si articola su due piani e dispone di due ingressi. Dall ingresso principale è possibile

Dettagli

Comune di Busto Garolfo Obiettivi di accessibilità per l'anno 2014

Comune di Busto Garolfo Obiettivi di accessibilità per l'anno 2014 Comune di Busto Garolfo Obiettivi di accessibilità per l'anno 2014 Forlani M. 8 gennaio 2014 Indice 1 Introduzione 2 2 Analisi del sito al 31/12/2013 4 3 Obiettivi per l'anno 2014 7 4 Conclusioni 8 1 CAPITOLO

Dettagli

LE BARRIERE ARCHITETTONICHE

LE BARRIERE ARCHITETTONICHE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BASILICATA POLO DI MATERA Facoltà di Architettura Corso di Laurea in Ingegneria Edile-Architettura (Classe 4/S) CORSO DI TECNOLOGIA DELL ARCHITETTURA LE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COMUNE DI ROSSANO VENETO Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 25.03.2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

Un corso (accessibile) sull accessibilità dei siti web. di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com

Un corso (accessibile) sull accessibilità dei siti web. di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com Un corso (accessibile) sull accessibilità dei siti web di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com La conoscenza della Legge 4/2004 nella scuola italiana Un recente questionario, proposto dall'istituto

Dettagli

Quando parliamo di ambienti inclusivi per tutti non possiamo prescindere

Quando parliamo di ambienti inclusivi per tutti non possiamo prescindere 7. L aula digitale inclusiva: proposte operative Accezione larga del concetto di disabilità di Paola Angelucci e Piero Cecchini Quando parliamo di ambienti inclusivi per tutti non possiamo prescindere

Dettagli

LABORATORIO DELL ACQUA A CAMUGNANO

LABORATORIO DELL ACQUA A CAMUGNANO Parco Laghi di Suviana e Brasimone INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ MUSEO DEL BOSCO DI PORANCETO Il Museo è situato in località Poranceto nel comune di Cumugnano ed è ospitato all interno di un unico edificio

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE AUTONOMA DI SITI WEB E STAMPATI DEI CORSI DI DOTTORATO

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE AUTONOMA DI SITI WEB E STAMPATI DEI CORSI DI DOTTORATO Area Comunicazione e Relazioni Esterne Servizio web e grafica di Ateneo LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE AUTONOMA DI SITI WEB E STAMPATI DEI CORSI DI DOTTORATO La presente guida vuole essere un supporto

Dettagli

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ PUNTO INFORMATIVO E FORESTERIA DI S. ANTONIO MAVIGNOLA

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ PUNTO INFORMATIVO E FORESTERIA DI S. ANTONIO MAVIGNOLA Parco Adamello Brenta INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ PUNTO INFORMATIVO E FORESTERIA DI S. ANTONIO MAVIGNOLA La struttura è costituita da un unico edificio di quattro piani, in cui sono collocate sia le attività

Dettagli

Criteri e strumenti per migliorare l'accessibilità dei siti web e delle applicazioni informatiche a persone disabili

Criteri e strumenti per migliorare l'accessibilità dei siti web e delle applicazioni informatiche a persone disabili CIRCOLARE 6 settembre 2001, n. AIPA/CR/32 Criteri e strumenti per migliorare l'accessibilità dei siti web e delle applicazioni informatiche a persone disabili A tutte le Amministrazioni pubbliche A seguito

Dettagli

Sviluppo di strumenti per la valutazione automatica di accessibilità e usabilità di applicazioni web

Sviluppo di strumenti per la valutazione automatica di accessibilità e usabilità di applicazioni web tesi di laurea Sviluppo di strumenti per la valutazione automatica di accessibilità e usabilità Anno Accademico 2009-2010 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Paola Lucignano Matr. 832/69

Dettagli

E-inclusion: cittadinanza digitale e accessibilità. Strumenti per la valutazione dell accessibilità

E-inclusion: cittadinanza digitale e accessibilità. Strumenti per la valutazione dell accessibilità E-inclusion: cittadinanza digitale e accessibilità Strumenti per la valutazione dell accessibilità Adamo Liberto Ufficio Accessibilità dei strumenti informatici Centro Nazionale per l Informatica nella

Dettagli

Ausili per disabilità sensoriali

Ausili per disabilità sensoriali Ausili per disabilità sensoriali Sommario 1. Introduzione 2. Ausili informatici 3. Ausili per disabilità visive 4. Ausili per disabilità uditive Studio di Consulenza Stefano Persichino Consulenza, valutazione,

Dettagli

La valutazione della sicurezza antincendio in presenza di persone disabili

La valutazione della sicurezza antincendio in presenza di persone disabili La valutazione della sicurezza antincendio in presenza di persone disabili In presenza di disabili quali ulteriori avvertenze si debbono adottare riguardo la sicurezza antincendio? Il Ministero dell Interno

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 COMUNE DI MONTEVARCHI Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 27/03/2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

Criteri di accessibilità

Criteri di accessibilità Persona allergica All interno della camera assenza di: moquette, tappeti, arredi in tessuto Menù personalizzabili previa richiesta Quando si verifica solo una delle due ipotesi elencate nel grado buono

Dettagli

Linee Guida per l Accessibilità e l Usabilità dei Siti Web

Linee Guida per l Accessibilità e l Usabilità dei Siti Web Linee Guida per l Accessibilità Versione 2.1. Redatto da: Approvato da: Silvia Mattia Emilia Occhiuto M. Raffaella Migliorini 15 Febbraio 2007 TABELLA DELLE VERSIONI Data Versione Descrizione Cap. /Sez.

Dettagli

VILLA FIGOLI DES GENEYS PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE 5 AGOSTO 2014

VILLA FIGOLI DES GENEYS PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE 5 AGOSTO 2014 VILLA FIGOLI DES GENEYS PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE 5 AGOSTO 2014 AZV_A1_A3_9.004 INDICE - PREMESSA - TIPOLOGIA DELL INTERVENTO - RIFERIMENTI NORMATIVI -

Dettagli

ASSOCIAZIONE TETRA-PARAPLEGICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

ASSOCIAZIONE TETRA-PARAPLEGICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA ASSOCIAZIONE TETRA-PARAPLEGICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Anche un solo gradino all ingresso può compromettere l accessibilità del locale alle persone che utilizzano la carrozzina. ACCESSIBILITÀ

Dettagli

Accessibilità per siti web e applicazioni. Qualificazione dei prodotti di back office Linee Guida RER

Accessibilità per siti web e applicazioni. Qualificazione dei prodotti di back office Linee Guida RER Accessibilità per siti web e applicazioni Qualificazione dei prodotti di back office Linee Guida RER 1 Cliente Redatto da Verificato da Approvato da Regione Emilia-Romagna CCD CCD Nicola Cracchi Bianchi

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale dei sistemi Informativi, dell innovazione tecnologica e della comunicazione Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 Redatto ai sensi

Dettagli

COMUNICAZIONE ED ACCESSIBILITÁ

COMUNICAZIONE ED ACCESSIBILITÁ Linguaggi & Tecnologie Multimediali: TV interattiva e mobile TV RAI Radiotelevisione Italiana COMUNICAZIONE ED ACCESSIBILITÁ Tesi di fine corso di Marco Francesco Spanò Tutor del corso Giuseppe Tomeno

Dettagli

DESCRIZIONE DELL ACCESSIBILITA DELLA STRUTTURA

DESCRIZIONE DELL ACCESSIBILITA DELLA STRUTTURA DESCRIZIONE DELL ACCESSIBILITA DELLA STRUTTURA La casa albergo Liberty è composta da 15 appartamenti bilocali (camera doppia, soggiorno-cucina con divano letto matrimoniale, bagno) dotati di tutti i comfort,

Dettagli

L accessibilità in Piemonte. Il progetto Musei per Tutti Dal monitoraggio all informazione sui livelli di accessibilità

L accessibilità in Piemonte. Il progetto Musei per Tutti Dal monitoraggio all informazione sui livelli di accessibilità L accessibilità in Piemonte Il progetto Musei per Tutti Dal monitoraggio all informazione sui livelli di accessibilità COSA SI INTENDE PER ACCESSIBILITA L accessibilità è la possibilità, anche per persone

Dettagli

capitolo 8 LA CHECKLIST PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE TECNOLOGICA

capitolo 8 LA CHECKLIST PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE TECNOLOGICA capitolo 8 LA CHECKLIST PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE TECNOLOGICA 8.1 ISTRUZIONI PER IL VALUTATORE Campioni Il processo di valutazione tecnologica si basa su un campione del prodotto, precedentemente

Dettagli

SERVIZI 4 UFFICIO POSTALE A MILANO, ITALIA

SERVIZI 4 UFFICIO POSTALE A MILANO, ITALIA UFFICIO POSTALE A MILANO, ITALIA Ufficio Postale a Milano, Italia 1. DESCRIZIONE DELL'EDIFICIO Tipologia Ufficio Postale Nome Ufficio Postale succursale n.23 Localizzazione Via San Simpliciano 5, Milano,

Dettagli

CENTRO VISITE SILVANO MASSOLO AD AISONE

CENTRO VISITE SILVANO MASSOLO AD AISONE Parco Alpi Marittime INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO VISITE DI VERNANTE Il Centro visite è ubicato al piano terra di un edificio posto al centro dell abitato di Vernante in Valle Vermegnana. La struttura

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE Legge 09.01.1989 n 13 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA RELAZIONE TECNICA DI ACCESSIBILITA

RELAZIONE TECNICA ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE Legge 09.01.1989 n 13 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA RELAZIONE TECNICA DI ACCESSIBILITA Progetto di trasformazione ex Cinema Fox in Centro Culturale Comunale CENTRO CIVICO CINE FOX RELAZIONE TECNICA ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE Legge 09.01.1989 n 13 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA RELAZIONE

Dettagli

VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ DEI SITI WEB DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE PIEMONTESE

VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ DEI SITI WEB DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE PIEMONTESE PAGINA 1 DI 24 VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ DEI SITI WEB DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE PIEMONTESE 2010 PAGINA 2 DI 24 VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ DEI SITI WEB DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE PIEMONTESE

Dettagli

Rapporto conclusivo di accessibilità

Rapporto conclusivo di accessibilità Rapporto conclusivo di accessibilità Modello per i soggetti di cui all articolo 3, comma 1, della legge 9 gennaio 2004, n. 4 Soggetto interessato: CONGLIO REGIONALE DELLA PUGLIA Responsabile dell accessibilità:

Dettagli

Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione

Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione Istituto Professionale Zenale e Buttinone" Treviglio (BG) Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione Modulo 7: INTEGRAZIONE DEI DISABILI E TIC

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno

Obiettivi di accessibilità per l anno Obiettivi di accessibilità per l anno Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. 1 Premessa L articolo 9, comma 7, del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179 stabilisce

Dettagli

PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB

PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB PROGETTAZIONE DI UN SITO WEB UN BUON SITO DEVE AVERE DUE CARATTERISTICHE: USABILITA ACCESSIBILITA Navigazione fluida con contenuti facilmente reperibili. Organizzazione dei contenuti e predisposizione

Dettagli

Accessibilità dei siti Web delle biblioteche

Accessibilità dei siti Web delle biblioteche Le biblioteche offrono dei servizi pubblici Accessibilità dei siti Web delle biblioteche 1 Il loro patrimonio: informazioni conoscenza Requisito essenziale del servizio: Maurizio Vittoria - Biblioteca

Dettagli

Comune di Camposampiero (PD)

Comune di Camposampiero (PD) Comune di Camposampiero (PD) Piano Urbanistico Attuativo VANDURA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA ALLE NORME PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE PREMESSA L intervento in oggetto prevede la realizzazione

Dettagli

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ Parco delle Madonie INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ C.E.A. LA TERRA DEI NOSTRI PADRI A CASTELLANA SICULA Il Centro di Educazione Ambientale è ospitato all interno di un edificio di due piani a Castellana Sicula.

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE ALBERGHIERE LIVELLO ORO Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: STRUTTURA ESTERNA CRITERIO DA RISPETTARE DEVE ESSERE PRESENTE UN POSTO MACCHINA

Dettagli

Regolamento recante norme per l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici

Regolamento recante norme per l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici Regolamento recante norme per l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visto l art. 87 della Costituzione; Vista la legge 30

Dettagli

Accessibilità e Guida all'uso del Sito

Accessibilità e Guida all'uso del Sito Accessibilità e Guida all'uso del Sito Questo documento fornisce una panoramica sulle caratteristiche di questo sito con particolare riferimento alla accessibilità. IMPORTANTE: Se si riscontrano problemi

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 Repubblica Italiana - Regione Siciliana Istituto Comprensivo Statale Federico II di Svevia Via Del Sole Massannunziata - 95030 Mascalucia (CT) Tel. 095-910718 C. F. 93105190875 - C.M. CTIC83400C - Codice

Dettagli

Questionario valutativo accessibilità delle strutture turistiche www.fondazioneamato.it

Questionario valutativo accessibilità delle strutture turistiche www.fondazioneamato.it Legenda Questionario valutativo accessibilità delle strutture turistiche www.fondazioneamato.it Valutazione accessibilità Verde accessibile in autonomia Arancione accessibile con supporto Rosso non accessibile

Dettagli

DECRETO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 LUGLIO 1996 N.

DECRETO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 LUGLIO 1996 N. DECRETO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 LUGLIO 1996 N. 503 Regolamento recante norme per l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici TITOLO I - SCOPI E CAMPO DI

Dettagli

Tecniche per un blog accessibile e usabile

Tecniche per un blog accessibile e usabile DIODATI.ORG Accessibilità e traduzioni dal W3C Tecniche per un blog accessibile e usabile Roma, 3 novembre 2005 Presentazione di Michele Diodati michele@diodati.org http://www.diodati.org http://pesanervi.diodati.org

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

Introduzione. In questo capitolo

Introduzione. In questo capitolo Introduzione I CSS ( Cascading Style Sheets, fogli di stile a cascata) sono la tecnologia elaborata dal W3C (World Wide Web Consortium; http://www.w3.org/) per definire l aspetto (caratteri, colori e impaginazione)

Dettagli

VADEMECUM PER L ENTE GESTORE

VADEMECUM PER L ENTE GESTORE VADEMECUM PER L ENTE GESTORE Questo vademecum si rivolge agli enti gestori del trasporto pubblico e fornisce loro alcune indicazioni per migliorare il servizio offerto al passeggero disabile. TRASPORTO

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE ALBERGHIERE LIVELLO ARGENTO Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: STRUTTURA ESTERNA CRITERIO DA RISPETTARE DEVE ESSERE UN PARCHEGGIO PRIVATO.

Dettagli

Gli aspetti redazionali di un sito. la costruzione di pdf accessibili

Gli aspetti redazionali di un sito. la costruzione di pdf accessibili La forza del web sta nella sua universalità. L accesso da parte di chiunque, indipendentemente dalle disabilità, ne è un aspetto essenziale Tim Berners Lee Gli aspetti redazionali di un sito e la costruzione

Dettagli

Capitolo 1 Accessibilità e inaccessibilità... 1

Capitolo 1 Accessibilità e inaccessibilità... 1 Indice generale Introduzione...xvii Perché questo libro?...xxi Organizzazione dell opera...xxi Ordine di lettura consigliato...xxiii Un libro accessibile... in Rete...xxiii Ringraziamenti...xxiii Capitolo

Dettagli

CRITERIO DA RISPETTARE

CRITERIO DA RISPETTARE SCHEDA DI RILEVAZIONE STRUTTURE PUBBLICI ESERCIZI E RISTORANTI LIVELLO ARGENTO Esercizio: Indirizzo: Telefono: Fax: Email: Web site: Referente: STRUTTURA ESTERNA BAR E RISTORANTE CRITERIO DA RISPETTARE

Dettagli

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO EDUCAZIONE AMBIENTALE A PALAZZO DI ACCETTURA

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO EDUCAZIONE AMBIENTALE A PALAZZO DI ACCETTURA Parco Gallipoli Cognato e Piccole Dolomiti Lucane INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO EDUCAZIONE AMBIENTALE A PALAZZO DI ACCETTURA Le attività del Centro sono distribuite in due edifici diversi, distanti

Dettagli