AppuntiBicoccaAppuntiBicoccaAppunt. appunti distribuiti da appuntibicocca.com

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AppuntiBicoccaAppuntiBicoccaAppunt. appunti distribuiti da appuntibicocca.com"

Transcript

1 AppuntiBicoccaAppuntiBicoccaAppunt appunti distribuiti da appuntibicocca.com ibicoccaappuntibicoccaappuntibicocc aappuntibicoccaappuntibicoccaappu ntibicoccaappuntibicoccaappuntibico Psicologia clinica Prof. Madeddu ccaappuntibicoccaappuntibicoccaapp lezione Zafira untibicoccaappuntibicoccaappuntibic Cod. PS052 occaappuntibicoccaappuntibicoccaap puntibicoccaappuntibicoccaappuntibi coccaappuntibicoccaappuntibicoccaa ppuntibicoccaappuntibicoccaappunti BicoccaAppuntiBicoccaAppuntiBicocc aappuntibicoccaappuntibicoccaappu ntibicoccaappuntibicoccaappuntibico ccaappuntibicoccaappuntibicoccaapp untibicoccaappuntibicoccaappuntibic occaappuntibicoccaappuntibicoccaap autore Zafira - appunti distribuiti da appuntibicocca.com 1 of 91

2 Sommario I PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA PSICHIATRIA PSICODINAMICA...5 CAP-2- FONDAMENTI TEORICI DELLA PSICHIATRIA PSICODINAMICA...8 CAP- 3 - VALUTAZIONE PSICODINAMICA DELPAZIENTE CAP- 4 - TRATTAMENTI IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA CAP- 6- TRATTAMENTO OSPEDALIERO ORIENTATO PSICODINAMICAMENTE E TRATTAMENTO OSPEDALIERO PARZIALE SCHIZOFRENIA DISTURBI AFFETTIVI Psicodinamica del suicidio DISTURBI D ANSIA DISTURBI DI PERSONALITA DEL GRUPPO A Il paziente paranoide, schizoide e schizotipico IL DISTURBO PARANOIDE DI PERSONALITA DISTURBO SCHIZOIDE E SCHIZOTIPICO DI PERSONALITA DISTURBI DI PERSONALITA' DEL GRUPPO B BORDERLINE I DISTURBI DI PERSONALITA' DEL GRUPPO B IL PAZIENTE NARCISISTA DISTURBI DI PERSONALITA' DEL GRUPPO B PAZIENTE ANTISOCIALE I DISTURBI DI PERSONALITA' DEL GRUPPO B PAZIENTE ISTERICO E ISTRIONICO I DISTURBI DI PERSONALITA' DEL GRUPPO C PAZIENTE OSSESSIVO-COMPULSIVO, EVITANTE, DIPENDENTE DISTURBO EVITANTE DI PERSONALITA' DISTURBO DIPENDENTE DI PERSONALITA' I MECCANISMI DI DIFESA CAPITOLO1: TEORIA EVOLUZIONE DEL CONCETTO DI DIFESA PSICHICA IL MODELLO GERARCHICO ADATTAMENTO:DIFESE E COPING CAPITOLO autore Zafira - appunti distribuiti da appuntibicocca.com 2 of 91

3 3.2 OSSERVAZIONI CLINICHE sulle DIFESE del PZ BORDERLINE OSSERVAZIONI CLINICHE SULLE DIFESE DEL PZ NEVROTICO OSSERVAZIONI CLINICHE SULLE DIFESE DEL PZ PSICOTICO DIFESE E DIREGOLAZIONE DIFENSIVA NELLA PSICOSI TRAUMI E DIFESE la dissociazione: da Janet all attaccamento La rimozione La scissione DIFESE E ABUSO DI SOSTANZE DIFESE E MALATTIA FISICA CAPITOLO LA DEFENSE MECHANISM RATING SCALE (DMRS) GUIDA PER L IDENTIFICAZIONE DELLE DIFESE PSICOTERAPIA PSICODINAMICA DELLA DEPRESSIONE PARTE PRIMA: INTRODUZIONE E VISIONE D INSIEME VALUTAZIONE INIZIALE DURATA DEL TRATTAMENTO INDICAZIONI PER UNA TERAPIA PSICODINAMICA DELLA DEPRESSIONE E UN EVENTUALE TERAPIA FARMACOLOGICA AGGIUNTIVA SVILUPPO DI UN MODELLO PSICODINAMICO DELLA DEPRESSIONE VISIONE D INSIEME DELLA PSICOTERAPIA PSICODINAMICA DELLA DEPRESSIONE PARTE SECONDA: I PRINCIPI TECNICI DI INTERVENTO NELLA PSICOTERAPIA PSICODINAMICA DELLA DEPRESSIONE LA FASE INIZIALE DELLATERAPIA LA FASE CENTRALE DELLA TERAPIA LA VULNERABILITA NARCISISTICA LA RABBIA E LE FERITE NARCISISTICHE IL SUPER-IO SEVERO E IL SENSO DI COLPA IDEALIZZAZIONE E SVALUTAZIONE I MECCANISMI DI DIFESA NEI PZ DEPRESSI FASE FINALE DELLA TERAPIA PARTE TERZA: ARGOMENTI PARTICOLARI AFFRONTARE LE IMPASSE E LE REAZIONI NEGATIVE ALLA TERAPIA autore Zafira - appunti distribuiti da appuntibicocca.com 3 of 91

4 13. APPROCCIO PSICODINAMICO ALLE CONDOTTE SUICIDARIE UTILIZZO DELLA PSICOTERAPIA PSICODINAMICA IN COMBINAZIONE CON ALTRI APPROCCI TERAPEUTICI91 autore Zafira - appunti distribuiti da appuntibicocca.com 4 of 91

5 PSICHIATRIA PSICODINAMICA. GABBARD I PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA PSICHIATRIA PSICODINAMICA Psichiatria psicodinamica: un approccio profondamente radicato nella teoria e nel sapere psicoanalitico. La moderna psichiatria dinamica è stato spesso considerata un modello che spiega i fenomeni mentali come il risultato di un conflitto deriva da potenti forze inconsce che cercano di esprimersi e richiedono un costante controllo da parte di forze opposte che ne impediscono l espressione. Queste forze interagenti possono essere concettualizzate come: Un desiderio e una difesa contro tale desiderio Diversi agenti o parti intrapsichiche con finalit{ e priorit{ Un impulso in contrasto con una consapevolezza interiorizzata delle richieste della realtà esterna Modello di interpretazione della malattia in quanto deficit : applicato ai pz che soffrono a causa di strutture psichiche carenti o assenti. Questa condizione impoverita impedisce loro di sentirsi integri e sicuri di sé, e di conseguenza li costringe a porre richieste eccessive alle persone dell ambiente circostante al fine di mantenere un omeostasi psicologica. Tutti i pz si portano dentro una moltitudine di differenti rappresentazioni mentali di aspetti di se stessi e degli altri, molte delle quali possono portare a modalità caratteristiche di difficoltà interpersonali. Queste rappresentazioni risiedono nell inconscio dove danno forma al mondo delle relazioni oggettuali interne. Importante prendere in considerazione i fattori biologici e le influenze socioculturali, la psichiatria psicodinamica deve essere collocata all interno del costrutto generale della psichiatria biopsicosociale. Cloninger: la separazione degli aspetti biomedici e psicosociali in modelli distinti ha avuto effetti nefasti sullo sviluppo della scienza della salute mentale. Lo psichiatra psicodinamico che trascura le basi neurobiologiche dell esperienza è altrettanto colpevole di riduzionismo dello psichiatra a orientamento biologico che non presta sufficiente attenzione alla vita della mente. La psichiatria psicodinamica è un approccio alla diagnosi e alla terapia caratterizzato da un modo di pensare sia rispetto al pz sia rispetto al terapeuta che comprende il conflitto inconscio, le carenze e le distorsioni delle strutture intrapsichiche e le relazioni oggettuali interne, e che integra questi e- lementi con i dati attuali delle neuroscienze. Come integrare i domini della mente e del cervello? Tali presunte dicotomie tendono in realtà a disgregarsi quando studiamo problemi clinici in psichiatria. Geni e ambiente sono indissolubilmente legati nel plasmare il comportamento umano. Le esperienze possono attivare o inibire i processi di trascrizione di determinati geni. Fenomeni di natura psicosociale, come traumi interpersonali, possono avere profondi effetti biologici modificando il funzionamento del cervello. Il problema è che la mente e il cervello non sono entità i- dentiche e sovrapponibili. Le nostri menti sicuramente rispecchiano le attività dei nostri cervelli, ma la mente non può essere spiegata riduttivamente in termini neuroscientifici un simile approccio ci fornisce un modo conveniente di esteriorizzare i problemi. autore Zafira - appunti distribuiti da appuntibicocca.com 5 of 91

6 dualismo esplicativo: esistono due modi diversi di conoscere o di comprendere che richiedono due differenti tipi di spiegazioni. Un tipo di spiegazione è psicologico mentre l altro è biologico ed è in terza persona. Nessuno dei due approcci è di per sé in grado si fornire una spiegazione completa ed esauriente. Lo psichiatra dinamico moderno deve cercare di essere bilingue: per poter fornire ai suoi pz un assistenza ottimale deve padroneggiare sia il linguaggio della mente sia il linguaggio del cervello. 1. Il valore unico dell esperienza soggettiva Psichiatri dinamici: elaborano liste di sintomi che permettono di classificare i pz in base al quadro sintomatologico, l esperienza soggettiva del pz è di minore importanza. Si avvicinano ai loro pz cercando di determinare cosa sia unico in ciascuno di essi, in che modo un certo pz sia diverso da altri, come risultato di una storia personale differente da ogni altra. Attribuiscono un valore e- stremo al mondo interno del pz - fantasie, sogni, paure, speranze, impulsi, desideri, immagini di sé, percezione degli altri, e reazioni psicologiche ai sintomi. meandri bui della caverna dietro il masso. Psichiatri descrittivi, a orientamento comportamentale: l esperienza soggettiva del pz è periferica rispetto all essenza della diagnosi e della terapia psichiatrica, che deve essere fondata sul comportamento osservabile. Nella concezione più radicalmente comportamentale la vita mentale e il comportamento sono sinonimi. Più interessato a come un pz sia simile piuttosto che differente rispetto ad altri pz con tratti analoghi. 2. L inconscio Lo psichiatra a orientamento dinamico cercherebbe di trovare un modo per spostare il masso, entrare nei meandri oscuri della caverna e con una torcia, illuminarne l interno. Particolari incisioni sul terreno o segni sulle pareti sarebbero di grande interesse per l esploratore in quanto potrebbe rivelare aspetti della storia di questa caverna. Modello concettuale della mente. Freud identificò due diversi contenuti mentali inconsci: 1. Il preconscio: i contenuti mentali che possono essere facilmente portati alla coscienza semplicemente spostando la propria attenzione. 2. L inconscio vero e proprio: i contenuti mentali che vengono censurati perché inaccettabili e pertanto sono rimossi e non possono essere facilmente portati alla coscienza. Modello topografico: analisi dei sogni mostrava che un desiderio infantile inconscio era solitamente la forza motrice dei sogni. Il lavoro onirico mascherava il desiderio così da rendere l analisi del sogno necessaria per poter discernere la vera natura del desiderio. Le paraprassi sono fenomeni quali i lapsus le azioni accidentali la dimenticanza o la sostituzione di nomi o parole. Un altra importante modalit{ attraverso la quale l inconscio si manifesta nel setting clinico è il comportamento non verbale del pz verso il terapeuta. Ne consegue che alcuni pz possono rivolgersi con rispetto vero il terapeuta, mentre altri mostrano comportamenti molto più ribelli. La memoria esplicita: può essere a sua volta distinta in generica, che riguarda la conoscenza dei fatti o idee, ed episodica che si riferisce a ricordi di specifici eventi autobiografici. La memoria implicita è coinvolta in comportamenti dei quali il soggetto non è consciamente consapevole. La memoria implicita è la memoria procedurale che riguarda la conoscenza di abilità come suonare il pianoforte e la forma delle relazioni sociali con gli altri. Gli schemi inconsci che si riferiscono alle relazioni oggettuali interne sono in qualche modo ricordi procedurali che si ripetono di volta in volta nella varietà delle situazioni interpersonali. Un altro tipo di memoria implicita è di natura autore Zafira - appunti distribuiti da appuntibicocca.com 6 of 91

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty AppuntiBicoccaAppuntiBicoccaAppu ntibicoccaappuntibicoccaappuntibic occaappuntibicoccaappuntibicoccaa

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty AppuntiBicoccaAppuntiBicoccaAppu ntibicoccaappuntibicoccaappuntibic occaappuntibicoccaappuntibicoccaa qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty AppuntiBicoccaAppuntiBicoccaAppu ntibicoccaappuntibicoccaappuntibic occaappuntibicoccaappuntibicoccaa Psicologia clinica Integrazione di slide e sintesi libri Gabbard e

Dettagli

La Psicoterapia Psicodinamica. Università Lumsa di Roma Dott. P. Cruciani, Dott.ssa P. Szczepanczyk

La Psicoterapia Psicodinamica. Università Lumsa di Roma Dott. P. Cruciani, Dott.ssa P. Szczepanczyk La Psicoterapia Psicodinamica Università Lumsa di Roma Dott. P. Cruciani, Dott.ssa P. Szczepanczyk Definizione: Una terapia che rivolge una profonda attenzione all interazione terapeutapaziente, con interpretazioni

Dettagli

Centro'Camilliano'di'Formazione' Milano'3'febbraio'2013''

Centro'Camilliano'di'Formazione' Milano'3'febbraio'2013'' Centro'Camilliano'di'Formazione' Milano'3'febbraio'2013'' Dr.'Marco'Vicentini,'Psy.D.' psicologo'psicoterapeuta' ' http://www.marcovicentini.it/didattica' ! La'cura'della'mente'! Freud'e'la'nascita'della'Psicoanalisi'!

Dettagli

NEVROSI. Di Italo Dosio

NEVROSI. Di Italo Dosio NEVROSI Sindromi caratterizzate da sintomi psicologici, comportamentali e vegetativi, senza alcun substrato organico, determinate da situazioni conflittuali intrapsichiche o ambientali e legate a strutture

Dettagli

INDICE GUIDA ALLA LETTURA L EDITORE RINGRAZIA PREFAZIONE ALL EDIZIONE ITALIANA PREFAZIONE 3

INDICE GUIDA ALLA LETTURA L EDITORE RINGRAZIA PREFAZIONE ALL EDIZIONE ITALIANA PREFAZIONE 3 INDICE GUIDA ALLA LETTURA L EDITORE RINGRAZIA PREFAZIONE ALL EDIZIONE ITALIANA X XII XIII PREFAZIONE 3 C A P I T O L O 1 PROSPETTIVE EPISTEMOLOGICHE IN PSICOLOGIA CLINICA 9 1.1 Ragioni e necessità di un

Dettagli

Lezione del 7 novembre Prof.ssa De Stasio

Lezione del 7 novembre Prof.ssa De Stasio Lezione del 7 novembre Prof.ssa De Stasio Indice della lezione: Traccia per lavoro in classe, intervista sulla relazione con l insegnante... 1 Approccio del sopravvivere e fiorire... 1 Integrazione...

Dettagli

LE PSICOTERAPIE. A cura del Dr. Daniele Araco. (tratte dal trattato italiano di Psichiatria)

LE PSICOTERAPIE. A cura del Dr. Daniele Araco. (tratte dal trattato italiano di Psichiatria) LE PSICOTERAPIE A cura del Dr. Daniele Araco (tratte dal trattato italiano di Psichiatria) IL PROBLEMA DELLA PSICOTERAPIA COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA

Dettagli

Che cos è la GRUPPO-ANALISI?

Che cos è la GRUPPO-ANALISI? Che cos è la GRUPPO-ANALISI? Terapia paradossale rispetto alla tradizione culturale e medica soprattutto nel campo psichiatrico. Medicina clinica: la terapia è opera di una persona su un altra. Canoni

Dettagli

INDICE GENERALE CAPITOLO 1 I MODELLI TEORICI IN PSICOLOGIA...

INDICE GENERALE CAPITOLO 1 I MODELLI TEORICI IN PSICOLOGIA... INDICE GENERALE CAPITOLO 1 I MODELLI TEORICI IN PSICOLOGIA............................................1 1.1 Nascita della Psicologia attuale................................................1 1.2 Correnti

Dettagli

COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA e RELAZIONALE il cui obiettivo consiste nell attenuare o eliminare:

COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA e RELAZIONALE il cui obiettivo consiste nell attenuare o eliminare: PSICOTERAPIE COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA e RELAZIONALE il cui obiettivo consiste nell attenuare o eliminare: - una SINDROME CLINICA di tipo PSICOPATOLOGICO

Dettagli

L'aiuto agli adolescenti gravi nei servizi territoriali a bassa soglia

L'aiuto agli adolescenti gravi nei servizi territoriali a bassa soglia L'aiuto agli adolescenti gravi nei servizi territoriali a bassa soglia seconda parte Il setting del modello psicodinamico multiplo con il gruppo negli ambienti educativi DANIELE BIONDO Il setting del modello

Dettagli

Aspetti psicologici della vulvodinia. Dott.ssa Chiara Micheletti Consulente per la psicoterapia H San Raffaele - Resnati Milano. obiettivi Quando deve intervenire lo psicoterapeuta. Cosa deve fare. Cosa

Dettagli

TEMPI, LUOGHI, PERSONE E FARMACI NELLA CURA DEI CASI CON DOPPIA DIAGNOSI. GIUSEPPE ZANDA www.psichiatragiuseppezanda.com

TEMPI, LUOGHI, PERSONE E FARMACI NELLA CURA DEI CASI CON DOPPIA DIAGNOSI. GIUSEPPE ZANDA www.psichiatragiuseppezanda.com TEMPI, LUOGHI, PERSONE E FARMACI NELLA CURA DEI CASI CON DOPPIA DIAGNOSI GIUSEPPE ZANDA www.psichiatragiuseppezanda.com Lucca, 7 settembre 2013 Definizione Problemi correlati Modelli di trattamento Principi

Dettagli

Conoscere se stessi per guarire

Conoscere se stessi per guarire Conoscere se stessi per guarire Che cos è la personalità? La personalità si riferisce a un insieme di caratteristiche fisiche, emozionali e cognitive, perlopiù inconsapevoli (implicite) che definiscono

Dettagli

XI CONGRESSO SIPC INTERVENTI PSICOLOGICI DI GRUPPO NELL OSPEDALE GENERALE: ESPERIENZE IN PSICOGERIATRIA

XI CONGRESSO SIPC INTERVENTI PSICOLOGICI DI GRUPPO NELL OSPEDALE GENERALE: ESPERIENZE IN PSICOGERIATRIA XI CONGRESSO SIPC I bisogni emergenti di Psichiatria nell Ospedale Generale INTERVENTI PSICOLOGICI DI GRUPPO NELL OSPEDALE GENERALE: ESPERIENZE IN PSICOGERIATRIA Dott. Gaia Del Torre Dott. Beatrice Tombolini

Dettagli

DAI SOCIAL SKILLS TRAINING ALLE

DAI SOCIAL SKILLS TRAINING ALLE PSICOTERAPIA E COMPETENZE SOCIALI: DAI SOCIAL SKILLS TRAINING ALLE TERAPIE DI TERZA GENERAZIONE Luigi Gastaldo, Antonella Bressa, Romina Castaldo, Viola Galleano, Elvezio Pirfo Dipartimento di Salute Mentale

Dettagli

Gruppo medici legali e psichiatri forensi della provincia di Trento eventi formativi 2013 Elementi fisiologici e patologici del lutto: stima clinica

Gruppo medici legali e psichiatri forensi della provincia di Trento eventi formativi 2013 Elementi fisiologici e patologici del lutto: stima clinica Gruppo medici legali e psichiatri forensi della provincia di Trento eventi formativi 2013 Elementi fisiologici e patologici del lutto: stima clinica e medico/legale Si riferisce ad una serie di comportamenti

Dettagli

Appunti di psicologia

Appunti di psicologia Appunti di psicologia Teorie della personalità TEORIE DELLA PERSONALITà Metodi analitici introspettivi : Freud Metodi cognitivo comportamentali : psicologia della Gestalt Metodi sistemici relazionali:

Dettagli

PROGETTO DI APPRENDIMENTO

PROGETTO DI APPRENDIMENTO PROGETTO DI APPRENDIMENTO IN AMBITO CLINICO PROBLEMA PRIORITARIO DI SALUTE SALUTE MENTALE Settembre 2006 Il percorso di apprendimento in ambito clinico relativo al problema prioritario di salute malattia

Dettagli

paradosso, forzatura semantica, o? o

paradosso, forzatura semantica, o? o paradosso, forzatura semantica, o? o Nebbiuno, 9 ottobre 2014 dr. Massimiliano Mazzarino Casa di Cura San Giorgio, Viverone Revisione della Rete delle Case di Cura Neuropsichiatriche Tavolo Tecnico Tavolo

Dettagli

Università Degli Studi Di Sassari CLINICA PSICHIATRICA. Dir. Prof. GianCarlo Nivoli DISTURBO COMPULSIVO. Prof.ssa Lorettu

Università Degli Studi Di Sassari CLINICA PSICHIATRICA. Dir. Prof. GianCarlo Nivoli DISTURBO COMPULSIVO. Prof.ssa Lorettu Università Degli Studi Di Sassari CLINICA PSICHIATRICA Dir. Prof. GianCarlo Nivoli DISTURBO OSSESSIVO- COMPULSIVO Prof.ssa Lorettu DISTURBO OSSESSIVO-COMPULSIVO Caratteristica essenziale di questo disturbo

Dettagli

Questo libro affronta in modo pratico e diretto le quaranta regole fondamentali da seguire per costruire un buon rapporto di aiuto.

Questo libro affronta in modo pratico e diretto le quaranta regole fondamentali da seguire per costruire un buon rapporto di aiuto. GUIDA AL COUNSELING. In 40 regole fondamentali cosa fare e non fare per costruire un buon rapporto d aiuto di Scott T. Meier e Susan R. Davis - Franco Angeli, 1994 Recensione a cura di MONICA MILANI Questo

Dettagli

Depressione? In generale Il ruolo femminile

Depressione? In generale Il ruolo femminile Depressione? In generale Il ruolo femminile A tutti capita di sentirsi tristi di tanto in tanto. È un esperienza che tutti, prima o poi, provano. Se le attività che vi piacevano prima ora non vi piacciono

Dettagli

Corso di formazione Sicurezza del paziente e gestione del rischio clinico

Corso di formazione Sicurezza del paziente e gestione del rischio clinico Corso di formazione Sicurezza del paziente e gestione del rischio clinico La prevenzione del suicidio in Ospedale Dr. Maurizio Belligoni Direttore Generale Agenzia Regionale Sanitaria Definizione di evento

Dettagli

01 Il sistema nervoso centrale 2

01 Il sistema nervoso centrale 2 VI Sommario Parte prima La mente e le sue funzioni nel ciclo di vita Pensare, imparare, conoscere se stessi e gli altri, farsi un idea dell ambiente che ci circonda, reagire agli stimoli che continuamente

Dettagli

ANNAMARIA MANDESE. - Corsi di formazione in Training Autogeno ; 2000-2010 2002-2004. - Scuola Medico Ospedaliera.

ANNAMARIA MANDESE. - Corsi di formazione in Training Autogeno ; 2000-2010 2002-2004. - Scuola Medico Ospedaliera. ANNAMARIA MANDESE ESPERIENZA LAVORATIVA 1987- - Libera professione in qualità di Psicodiagnostica e Psicoterapeuta Psicoanalitica ; - Attività didattica su temi relativi a metodologie psicodiagnostiche

Dettagli

LA PSICOTERAPIA PSICODINAMICA FRA TRATTAMENTI INDIVIDUALI E GRUPPO DI LAVORO. Dr. Marco Monari 10, 29 e 31 0ttobre 2013

LA PSICOTERAPIA PSICODINAMICA FRA TRATTAMENTI INDIVIDUALI E GRUPPO DI LAVORO. Dr. Marco Monari 10, 29 e 31 0ttobre 2013 LA PSICOTERAPIA PSICODINAMICA FRA TRATTAMENTI INDIVIDUALI E GRUPPO DI LAVORO Dr. Marco Monari 10, 29 e 31 0ttobre 2013 ALCUNI PREGIUDIZI NEI CONFRONTI DEI PAZIENTI CON DBP E DELLA LORO CURA Il DBP come

Dettagli

INDICATORI DI ABUSO SESSUALE E MALTRATTAMENTO. Rose Galante, Centro di Terapia Relazionale 095.221178 www.psicoterapiactr.it

INDICATORI DI ABUSO SESSUALE E MALTRATTAMENTO. Rose Galante, Centro di Terapia Relazionale 095.221178 www.psicoterapiactr.it Indicatori fisici Lividi, ustioni, lacerazioni, fratture Ritardo o arresto della crescita Lesioni traumatiche dell apparato genitale ed anale Denutrizione Aspetto gravemente sofferente Abbigliamento inadeguato

Dettagli

Amore e aggressività

Amore e aggressività Giovanni Fioriti Editore s.r.l. via Archimede 179, 00197 Roma tel. 068072063 - fax 0686703720. E-Mail info@fioriti.it www.fioriti.it www.clinicalneuropsychiatry.org Psicoanalisi: diretta da Alessandro

Dettagli

Relazione psicologica su Bruno Contrada di anni 76.

Relazione psicologica su Bruno Contrada di anni 76. Relazione psicologica su Bruno Contrada di anni 76. Dott. Marco Lipera Dott.ssa Alessandra Leucata Psicologo, Psicodiagnosta Psicologa Clinica e Giuridica Via Trieste n.19, Catania 95127 Psicodiagnosta

Dettagli

COMUNITA IL MOLINO ELABORAZIONE PROFILO PSICODIAGNOSTICO

COMUNITA IL MOLINO ELABORAZIONE PROFILO PSICODIAGNOSTICO Società Cooperativa Sociale Sette COMUNITA IL MOLINO ELABORAZIONE PROFILO PSICODIAGNOSTICO Società cooperativa Sociale sette ONLUS Cascina Segrona, Mairano di Noviglio 20082 (MI) Tel: 02.900.61.32 Fax:

Dettagli

L infermiere e l assistenza psicologica al malato neoplastico. Dott. Iolanda Orsogna Psicologa-psicoterapeuta i.osogna@tiscali.it

L infermiere e l assistenza psicologica al malato neoplastico. Dott. Iolanda Orsogna Psicologa-psicoterapeuta i.osogna@tiscali.it L infermiere e l assistenza psicologica al malato neoplastico Dott. Iolanda Orsogna Psicologa-psicoterapeuta i.osogna@tiscali.it Il ruolo infermieristico È tra le figure professionali che si trova quotidianamente

Dettagli

La psicoterapia ed il supporto psicofarmacologico. Dr. Roberto Borio SCDU Psicologia Clinica e Oncologica Osp. Molinette (Torino)

La psicoterapia ed il supporto psicofarmacologico. Dr. Roberto Borio SCDU Psicologia Clinica e Oncologica Osp. Molinette (Torino) La psicoterapia ed il supporto psicofarmacologico Dr. Roberto Borio SCDU Psicologia Clinica e Oncologica Osp. Molinette (Torino) Fattori psicologici Meccan. psicosomatici Mente Fattori relazionali e culturali

Dettagli

Disturbo di personalità borderline (DBP)

Disturbo di personalità borderline (DBP) Dal sito : Terzocentro di psicoterapia Cognitiva (Roma) http://www.terzocentro.it Disturbo di personalità borderline (DBP) Che cos e il disturbo Borderline Il disturbo borderline di personalità (DBP) è

Dettagli

SPECIFICITA delle CONSEGUENZE della TORTURA e dei TRAUMI ESTREMI

SPECIFICITA delle CONSEGUENZE della TORTURA e dei TRAUMI ESTREMI Interferenza dei disturbi dissociativi e della memoria conseguenti a tortura sulla Procedura di riconoscimento della Protezione Internazionale SPECIFICITA delle CONSEGUENZE della TORTURA e dei TRAUMI ESTREMI

Dettagli

Valutare l efficacia della Psicoterapia

Valutare l efficacia della Psicoterapia Valutare l efficacia della Psicoterapia Premessa: Le sempre più limitate risorse economiche (da parte di enti pubblici e privati) e l esigenza di un giudizio di impatto economico per ogni specifico intervento

Dettagli

PIANO DEGLI STUDI QUADRIENNALI

PIANO DEGLI STUDI QUADRIENNALI PIANO DEGLI SUDI QUADRIENNALI L attività didattica di ogni singolo anno si suddivide in tre macro-aree: ORE COSIUIO DA Modulo eorico (parte teorica) Modulo (parte teorico pratica) 200 Insegnamenti di Base

Dettagli

Psicologia Clinica dello Sviluppo a.a. 2014-2015 Prof. Pasquale Chianura

Psicologia Clinica dello Sviluppo a.a. 2014-2015 Prof. Pasquale Chianura Psicologia Clinica dello Sviluppo a.a. 2014-2015 Prof. Pasquale Chianura Il disturbo borderline di personalità (BDP), uno dei maggiori disturbi del Sé, è caratterizzato dall esistenza di molteplici sintomi

Dettagli

Percezione e Rappresentazione del terremoto nel bambino

Percezione e Rappresentazione del terremoto nel bambino Percezione e Rappresentazione del terremoto nel bambino Salvatore Settineri C. Mento - G. Gioffré N. Gambardella Università degli Studi di Messina Dipartimento di Neuroscienze, Scienze Psichiatriche e

Dettagli

Insegnamento: Il costruttivismo I presupposti epistemologici dell'approccio costruttivista alla clinica. Docenti Giorgio Rezzonico

Insegnamento: Il costruttivismo I presupposti epistemologici dell'approccio costruttivista alla clinica. Docenti Giorgio Rezzonico Psicologia Generale Gli Insegnamenti di Psicologia Generale consistono complessivamente di 92 ore di attività di aula nel corso del percorso formativo, si svolgono durante le prime due annualità per consentire

Dettagli

Soroptimist International d Italia Club di Varese. Conosciamo il nostro Genoma Varese, 20 aprile 2013. Eugenia Trotti

Soroptimist International d Italia Club di Varese. Conosciamo il nostro Genoma Varese, 20 aprile 2013. Eugenia Trotti Soroptimist International d Italia Club di Varese Conosciamo il nostro Genoma Varese, 20 aprile 2013 Implicazioni Psicologiche delle indagini genetiche Eugenia Trotti Università degli Studi dell Insubria

Dettagli

DIFFERENZE DI GENERE E CURA DEL DISAGIO PSICHICO:

DIFFERENZE DI GENERE E CURA DEL DISAGIO PSICHICO: «Salute di genere fra medicina e società» Ferrara 8 marzo 2014 DIFFERENZE DI GENERE E CURA DEL DISAGIO I SERVIZI DI SALUTE MENTALE FRA CRISI E NUOVI BISOGNI Luciana O. Vianello Maria Grazia Palmonari Nel

Dettagli

Questionario sulla Gestione dei disturbi Mentali comuni nelle cure Primarie (GMP) Medico Psichiatra

Questionario sulla Gestione dei disturbi Mentali comuni nelle cure Primarie (GMP) Medico Psichiatra Questionario sulla Gestione dei disturbi Mentali comuni nelle cure Primarie (GMP) Medico Psichiatra 1 Caro collega, La invitiamo a rispondere alle domande del presente questionario sulla gestione dei Disturbi

Dettagli

L avversario invisibile

L avversario invisibile L avversario invisibile Riconoscere i segni della depressione www.zentiva.it www.teamsalute.it Cap.1 IL PERICOLO NELL OMBRA Quei passi alle mie spalle quelle ombre davanti a me il mio avversario la depressione

Dettagli

DAL CONSENSO INFORMATO AL COINVOLGIMENTO NELLE SCELTE DI CURA IL CONSENSO INFORMATO IN PSICHIATRIA : UN PERCORSO DINAMICO

DAL CONSENSO INFORMATO AL COINVOLGIMENTO NELLE SCELTE DI CURA IL CONSENSO INFORMATO IN PSICHIATRIA : UN PERCORSO DINAMICO DAL CONSENSO INFORMATO AL COINVOLGIMENTO NELLE SCELTE DI CURA IL CONSENSO INFORMATO IN PSICHIATRIA : UN PERCORSO DINAMICO Dipartimento di Salute Mentale ASL 2 Savonese Aula Magna Campus Universitario Savona

Dettagli

LE STRATEGIE DI COPING

LE STRATEGIE DI COPING Il concetto di coping, che può essere tradotto con fronteggiamento, gestione attiva, risposta efficace, capacità di risolvere i problemi, indica l insieme di strategie mentali e comportamentali che sono

Dettagli

Psicologia Generale Corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche

Psicologia Generale Corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche Psicologia Generale Corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche prof.ssa Antonietta Curci Che cos è la psicologia? Che cos è la psicologia? Scienza del comportamento Osservazione Scienza

Dettagli

SIGMUND FREUD E LA TRADIZIONE DELLA PSICOANALISI CLASSICA

SIGMUND FREUD E LA TRADIZIONE DELLA PSICOANALISI CLASSICA SIGMUND FREUD E LA TRADIZIONE DELLA PSICOANALISI CLASSICA Biografia Nato il 6 maggio 1856 a Freiberg. A quattro anni trasferimento a Vienna. Fu sin dall inizio un bambino sveglio e molto interessato. Al

Dettagli

PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA

PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA Secondo la terapia cognitiva, l uomo possiede la chiave della comprensione e soluzione del suo disturbo psicologico entro il campo della sua coscienza. I problemi dell individuo

Dettagli

Indennità per menomazione dell integrità a norma LAINF Tabella 19

Indennità per menomazione dell integrità a norma LAINF Tabella 19 Indennità per menomazione dell integrità a norma LAINF Tabella 19 Menomazione dell integrità da esiti psichici di lesioni cerebrali Pubblicata dai medici dell Istituto nazionale svizzero di assicurazione

Dettagli

Il Disturbo Bipolare

Il Disturbo Bipolare Giovanni Fioriti Editore s.r.l. via Archimede 179, 00197 Roma tel. 068072063 - fax 0686703720. E-Mail info@fioriti.it www.fioriti.it www.clinicalneuropsychiatry.org Psichiatria: diretta da Alfonso Troisi

Dettagli

FARE O ESSERE VOLONTARI?

FARE O ESSERE VOLONTARI? Corso di formazione FARE O ESSERE VOLONTARI? Il volontariato come manifestazione dell essere e dell operare a favore dell altro Caritas Ambrosiana Salone Mons. Bicchierai via San Bernardino 4 20122 Milano

Dettagli

I segreti della mente

I segreti della mente Vittorino Andreoli I segreti della mente Capire, riconoscere, affrontare i segnali della psiche Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2013 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-06413-2 Prima edizione:

Dettagli

LE RISORSE EMOTIVE NELLA SCUOLA

LE RISORSE EMOTIVE NELLA SCUOLA FORUM PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA SCUOLA LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA SCUOLA CONVEGNO Venerdi 19 agosto 2011 - TREVANO (Lugano) - AULA MAGNA SUPSI - 8,30/16,30 LE RISORSE EMOTIVE NELLA SCUOLA

Dettagli

OMAGGIO AL PROFESSOR GIOVANNI GOZZETTI

OMAGGIO AL PROFESSOR GIOVANNI GOZZETTI OMAGGIO AL PROFESSOR GIOVANNI GOZZETTI Parlare del nostro caro Giovanni Gozzetti significa per me scegliere alcune prospettive della sua vita, della sua cultura e delle sue vocazioni e forse anche dei

Dettagli

DEPRESSIONE IN MEDICINA GENERALE

DEPRESSIONE IN MEDICINA GENERALE 1 CORSO FORMATIVO 24 /3 1 MAGGIO 2016 PATROCINATO DAL COMUNE DI MESORACA DEPRESSIONE IN MEDICINA GENERALE DOTT. GIUSEPPE ESPOSITO DOTT.SSA ANASTASIA CARCELLO DEPRESSIONE DEFINIZIONE Il disturbo depressivo

Dettagli

Accettazione della malattia diabetica e la famiglia. Dott.ssa Annalisa Tintori Psicologa

Accettazione della malattia diabetica e la famiglia. Dott.ssa Annalisa Tintori Psicologa Accettazione della malattia diabetica e la famiglia Dott.ssa Annalisa Tintori Psicologa Malattia cronica Condizione patologica che dura tutta la vita Medico deviazione da una norma biologica. Oggettività

Dettagli

L Accertamento. nel Nursing di Salute Mentale CEREF. Aggiornamenti per l assistenza infermieristica psichiatrica Docente: Paolo Barelli

L Accertamento. nel Nursing di Salute Mentale CEREF. Aggiornamenti per l assistenza infermieristica psichiatrica Docente: Paolo Barelli L Accertamento nel Nursing di Salute Mentale CEREF Aggiornamenti per l assistenza infermieristica psichiatrica Docente: Paolo Barelli Accertamento - Valutazione Iniziale Processo scientifico di identificazione

Dettagli

Elementi di psicologia transculturale etnopsicologia etnopsichiatria e psichiatria transculturale

Elementi di psicologia transculturale etnopsicologia etnopsichiatria e psichiatria transculturale Elementi di psicologia transculturale etnopsicologia etnopsichiatria e psichiatria transculturale Dove e come nasce l etnopsicologia e l etnopsichiatria? Il problema dell incontro tra due saperi problematici:

Dettagli

Aspetti della promozione della salute mentale attraverso lo sport: un bel gioco dura... tanto!

Aspetti della promozione della salute mentale attraverso lo sport: un bel gioco dura... tanto! Aspetti della promozione della salute mentale attraverso lo sport: un bel gioco dura... tanto! A Cura della Struttura Semplice Per lo sviluppo ed il monitoraggio di azioni in tema di educazione e promozione

Dettagli

TRACCE DI EVENTI TRAUMATICI NELL ETÀ ADULTA- L INTERVENTO DEL CSM. Paola Carozza DSMDP Ravenna

TRACCE DI EVENTI TRAUMATICI NELL ETÀ ADULTA- L INTERVENTO DEL CSM. Paola Carozza DSMDP Ravenna TRACCE DI EVENTI TRAUMATICI NELL ETÀ ADULTA- L INTERVENTO DEL CSM Paola Carozza DSMDP Ravenna Due principali approcci Il trauma nella genesi della malattia mentale La malattia menale come trauma Il modello

Dettagli

Seminario Un ponte tra Ospedale e territorio

Seminario Un ponte tra Ospedale e territorio Seminario Un ponte tra Ospedale e territorio Prof.ssa A. Peloso Tipologie e necessità degli adolescenti ultraquattordicenni in carico al Servizio di Degenza Ospedaliera Chi sono? Presentano sottodiverse

Dettagli

Alcol e disturbi psichiatrici

Alcol e disturbi psichiatrici Alcol e disturbi psichiatrici In tutti i sistemi che si occupano del trattamento dei problemi alcolcorrelati e complessi prima o poi iniziano le difficoltà dovute all inserimento delle famiglie con problemi

Dettagli

LA QUINTA EDIZIONE DEL DSM (DSM 5), 2013 USA

LA QUINTA EDIZIONE DEL DSM (DSM 5), 2013 USA LA QUINTA EDIZIONE DEL DSM (DSM 5), 2013 USA Emilia Costa Dipartimento Neuroscienze Sapienza Università di Roma La realizzazione della quinta edizione del manuale diagnostico e statistico di disturbi mentali

Dettagli

Fondamenti di Psicologia dello sviluppo. Prof.ssa Rosalba Larcan

Fondamenti di Psicologia dello sviluppo. Prof.ssa Rosalba Larcan Fondamenti di Psicologia dello sviluppo Prof.ssa Rosalba Larcan Psicologia La Psicologia è la scienza che studia i processi psichici, il comportamento umano, individuale e gruppale,, i rapporti tra il

Dettagli

EVOLUZIONE DELLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO ALL INTERNO DELLA TEORIA E DELLA TECNICA PSICOANALITICA. Aprile- Dicembre 2012

EVOLUZIONE DELLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO ALL INTERNO DELLA TEORIA E DELLA TECNICA PSICOANALITICA. Aprile- Dicembre 2012 PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE Presentazione e Programma del Corso EVOLUZIONE DELLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO ALL INTERNO DELLA TEORIA E DELLA TECNICA PSICOANALITICA Aprile- Dicembre 2012 Titolo dell evento

Dettagli

IL RUOLO DEL CAREGIVER. Manuela Rebellato Responsabile Counselling : OaD, UVA, Continuità Assistenziale CHI SONO?

IL RUOLO DEL CAREGIVER. Manuela Rebellato Responsabile Counselling : OaD, UVA, Continuità Assistenziale CHI SONO? IL RUOLO DEL CAREGIVER Manuela Rebellato Responsabile Counselling : OaD, UVA, Continuità Assistenziale CHI SONO? Per i pazienti un sostegno indispensabile Per i Medici un riferimento Per le Istituzioni

Dettagli

DIDATTICA ELENCO ATTIVITÀ DISTINTE PER ANNO CON DENOMINAZIONI DELLE DISCIPLINE E NUMERO DI ORE

DIDATTICA ELENCO ATTIVITÀ DISTINTE PER ANNO CON DENOMINAZIONI DELLE DISCIPLINE E NUMERO DI ORE DIDATTICA ELENCO ATTIVITÀ DISTINTE PER ANNO CON DENOMINAZIONI DELLE DISCIPLINE E NUMERO DI ORE Primo anno (503 ore) 1. Insegnamenti teorici: Materie psicologiche di base (183 ore) Psicologia generale (15

Dettagli

Il Sè e la realtà virtuale. Maristella Miglioli

Il Sè e la realtà virtuale. Maristella Miglioli Il Sè e la realtà virtuale Maristella Miglioli Qual è il fascino della rete? la nostra,grazie anche all informatica, non sarebbe una vita velocizzata ma un godimento del tempo come mai era stato possibile

Dettagli

*DISTURBI DELLO SPETTRO DELL AUTISMO

*DISTURBI DELLO SPETTRO DELL AUTISMO *DISTURBI DELLO SPETTRO DELL AUTISMO *DSM: Manuale Diagnostico e Statistico delle malattie mentali APA *DSM IV : DISARMONIE COGNITIVE DELLO SVILUPPO *DSM-5: DISTURBO DEL NEUROSVILUPPO *DISTURBO NEUROBIOLOGICO

Dettagli

CLASSIFICAZIONI E DIAGNOSI IN NEUROPSICHIATRIA INFANTILE

CLASSIFICAZIONI E DIAGNOSI IN NEUROPSICHIATRIA INFANTILE CLASSIFICAZIONI E DIAGNOSI IN NEUROPSICHIATRIA INFANTILE Dott.ssa Luisa Calliari Rovereto, 9 ottobre 2008 1 REGOLAMENTO PER FAVORIRE L INTEGRAZIONE E L INCLUSIONE DEGLI STUDENTI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

Dettagli

USO DI SOSTANZE E DISTURBO MENTALE

USO DI SOSTANZE E DISTURBO MENTALE Sofferenza, disagio, disturbi psichici e del comportamento di adolescenti e giovani: i servizi si confrontano Varese, 16 novembre 2011 USO DI SOSTANZE E DISTURBO MENTALE Marcello Diurni RELAZIONE ANNUALE

Dettagli

M O D E L L O P E R I L

M O D E L L O P E R I L M O D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Barbara Bogazzi Data di nascita 03.07.1965 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio 029733478

Dettagli

Bergamo 25 febbraio 2014

Bergamo 25 febbraio 2014 Bergamo 25 febbraio 2014 I paradigmi della conoscenza MODELLO SCIENTIFICO-NATURALISTICO Neuroscienze e Medicina MODELLO SOCIALE Sociologia-comportamentismo MODELLO ANTROPOLOGICO FENOMENOLOGICO Psicopatologia

Dettagli

Il cervello e la psiche neuroscienze e psicoanalisi: appunti per un possibile incontro

Il cervello e la psiche neuroscienze e psicoanalisi: appunti per un possibile incontro Il cervello e la psiche neuroscienze e psicoanalisi: appunti per un possibile incontro Dr. Augusto Gentili 20/09/2011 Dott. Augusto Gentili 1 Viviamo in una società di massa, globalizzata. Ci si aspetta

Dettagli

NEUROPSICOLOGIA DEL DEFICIT

NEUROPSICOLOGIA DEL DEFICIT Cagliari Iglesias - Olbia NEUROPSICOLOGIA DEL DEFICIT DI ATTENZIONE E IPERATTIVITÀ IN ETÀ EVOLUTIVA Dr.ssa Sabrina Cesetti Qualsiasi bambino (e la gran parte degli adulti) tende a distrarsi e a commettere

Dettagli

ADOZIONE E ADHD. S. Giribone, I. Maraucci, D. Besana. SOC Neuropsichiatria Infantile Azienda Ospedaliera Alessandria

ADOZIONE E ADHD. S. Giribone, I. Maraucci, D. Besana. SOC Neuropsichiatria Infantile Azienda Ospedaliera Alessandria ADOZIONE E ADHD S. Giribone, I. Maraucci, D. Besana SOC Neuropsichiatria Infantile Azienda Ospedaliera Alessandria Razionale dello studio 1. Riscontro nella nostra casistica di un elevato numero di pz

Dettagli

Terapia dei Nuclei Profondi, vol. II, La struttura della patologia. Indice. Parte prima. Le dinamiche della patologia

Terapia dei Nuclei Profondi, vol. II, La struttura della patologia. Indice. Parte prima. Le dinamiche della patologia Terapia dei Nuclei Profondi, vol. II, La struttura della patologia Indice Introduzione generale Parte prima Le dinamiche della patologia Introduzione alla prima parte 1.1. Il problema come paradosso 1.2.

Dettagli

La depressione: sintomi e cura

La depressione: sintomi e cura La depressione: sintomi e cura a cura di Cinzia Gatti La fine di un amore, la morte di una persona cara, la perdita del lavoro possono suscitare sentimenti di tristezza e desolazione, far nascere sensi

Dettagli

Teoria, tecnica e metodologia clinica del primo colloquio. dott. Dante Pallecchi Teoria e tecnica del primo colloquio 1

Teoria, tecnica e metodologia clinica del primo colloquio. dott. Dante Pallecchi Teoria e tecnica del primo colloquio 1 Teoria, tecnica e metodologia clinica del primo colloquio dott. Dante Pallecchi Teoria e tecnica del primo colloquio 1 Due ipotesi di lavoro e due modelli di colloquio Modello psichiatrico : il disturbo

Dettagli

Il bambino con labiopalatoschisi

Il bambino con labiopalatoschisi Il bambino con labiopalatoschisi Aspetti psicologici e ruolo dello psicologo Ornella Manca Uccheddu La nascita del figlio A. M. Di Vita (Palermo, 2002) Ha messo in evidenza una differenza fra padri e madri

Dettagli

C U R RICULUM VITAE BARBARA RUFFO. Nata il 15 Febbraio 1972 a Verona. Residenza: via Cappelli, 9-37131 Verona (VR)

C U R RICULUM VITAE BARBARA RUFFO. Nata il 15 Febbraio 1972 a Verona. Residenza: via Cappelli, 9-37131 Verona (VR) C U R RICULUM VITAE BARBARA RUFFO Nata il 15 Febbraio 1972 a Verona Residenza: via Cappelli, 9-37131 Verona (VR) Cell. 347/0951344 - E.mail: ruffobarbara7@gmail.com TITOLI E DIPLOMI - Specializzazione

Dettagli

QUAL E IL LUOGO DI RESIDENZA?

QUAL E IL LUOGO DI RESIDENZA? QUAL E IL LUOGO DI RESIDENZA? Base: 65 caregiver RESIDENZA PAZIENTE 80% 10% 9% 2% Abita con care givers Abita da solo Abita con altri familiari Altro 20 QUAL E IL GRADO DI VICINANZA TRA CG E MALATO? L

Dettagli

La Depressione nell infanzia di S. Di Salvo, M. Marino e A. Martinetto

La Depressione nell infanzia di S. Di Salvo, M. Marino e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it La Depressione nell infanzia di S. Di Salvo, M. Marino e A. Martinetto I sintomi

Dettagli

Disturbi dello Sviluppo (DS): approccio riabilitativo in età scolare

Disturbi dello Sviluppo (DS): approccio riabilitativo in età scolare Disturbi dello Sviluppo (DS): approccio riabilitativo in età scolare Caterina D Ardia Neuropsichiatria Infantile Università Sapienza, Roma Disturbi dello Sviluppo Sono Disturbi che accompagnano la persona

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014 PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014 istituto "ALBERTI-PORRO" Nome docente Tiziana C. Carena Materia insegnata Classe Previsione numero ore di insegnamento Psicologia generale e applicata 3 A 0SS 4 h settimanali

Dettagli

ALCOL E CERVELLO. raffaella ada colombo. Tenero, 7.11.2015

ALCOL E CERVELLO. raffaella ada colombo. Tenero, 7.11.2015 ALCOL E CERVELLO raffaella ada colombo Tenero, 7.11.2015 Stati alterati di coscienza Il termine stati alterati di coscienza si riferisce ad ogni stato di coscienza che è differente dal livello di consapevolezza

Dettagli

L ELABORAZIONE DEL LUTTO COMPLICATO

L ELABORAZIONE DEL LUTTO COMPLICATO ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA Corso di Alta Formazione Universitario L assistenza psicologica di base nelle situazioni di lutto naturale o traumatico Tenuto da Francesco Campione L ELABORAZIONE

Dettagli

LA CLASSE CONTESTO DIFFICILE IL MEGLIO DI NOI LO DIAMO QUANDO INTERPRETIAMO LE SITUAZIONI DIFFICILI COME PROBLEMI CHE AMMETTONO SOLUZIONI 1 PASSO

LA CLASSE CONTESTO DIFFICILE IL MEGLIO DI NOI LO DIAMO QUANDO INTERPRETIAMO LE SITUAZIONI DIFFICILI COME PROBLEMI CHE AMMETTONO SOLUZIONI 1 PASSO LA CLASSE CONTESTO DIFFICILE IL MEGLIO DI NOI LO DIAMO QUANDO INTERPRETIAMO LE SITUAZIONI DIFFICILI COME PROBLEMI CHE AMMETTONO SOLUZIONI 1 PASSO PERCEPIRE IL PROBLEMA, AVENDO BEN CHIARA LA DIFFERENZA

Dettagli

1. Fondamenti teorici della psicologia clinica

1. Fondamenti teorici della psicologia clinica 1. Fondamenti teorici della psicologia clinica 1.1. Verso una definizione della psicologia clinica Definire che cosa si intenda per psicologia clinica non è compito facile in quanto essa è una materia

Dettagli

Il gruppo di Palo Alto

Il gruppo di Palo Alto Il gruppo di Palo Alto Tale gruppo fu costituito per lo studio della comunicazione nelle famiglie, soprattutto quelle di schizofrenici e segnò l inizio di un interesse del pensiero psichiatrico verso i

Dettagli

Gli strumenti Governo Clinico

Gli strumenti Governo Clinico Gli strumenti Governo Clinico 1) LINEE GUIDA Sono raccomandazioni di comportamento clinico E non hanno tutte la stessa forza Non tutte le linee guida hanno le stesse caratteristiche di qualità 2) AUDIT

Dettagli

Recensione de Manuale di Psicologia Clinica e Salute Mentale a cura di Federica Marra e Francesca Andronico

Recensione de Manuale di Psicologia Clinica e Salute Mentale a cura di Federica Marra e Francesca Andronico Recensione de Manuale di Psicologia Clinica e Salute Mentale a cura di Federica Marra e Francesca Andronico L esame di stato è un passaggio importante nella carriera di uno psicologo. E una prova complessa

Dettagli

Sommario. Presentazione... 1. Parte prima La rete e i servizi... 5. La rete, nuovo paradigma dell assistenza psichiatrica... 7

Sommario. Presentazione... 1. Parte prima La rete e i servizi... 5. La rete, nuovo paradigma dell assistenza psichiatrica... 7 Sommario Presentazione... 1 Parte prima La rete e i servizi... 5 La rete, nuovo paradigma dell assistenza psichiatrica... 7 La Psichiatria e la Rete... 11 Discutere di psichiatria... 11 L organizzazione

Dettagli

Fallimenti in psicoterapia psicodinamica J. Gold G. Stricker

Fallimenti in psicoterapia psicodinamica J. Gold G. Stricker Fallimenti in psicoterapia psicodinamica J. Gold G. Stricker Criteri per il successo e per il fallimento di un trattamento. Fattori: 1) del Paziente 2) del terapeuta 3) tecnici 4) relazionali 5) ambientali

Dettagli

La depressione. A cura di Roberta Longo

La depressione. A cura di Roberta Longo La depressione A cura di Roberta Longo Etimologicamente, il termine depressione proviene dal latino depressio, che indica uno stato di abbattimento o infossamento. In relazione ai disturbi dell umore,

Dettagli

L ICF E I DISTURBI DEL COMPORTAMENTO. Riccardo Lancellotti

L ICF E I DISTURBI DEL COMPORTAMENTO. Riccardo Lancellotti L ICF E I DISTURBI DEL COMPORTAMENTO Riccardo Lancellotti I DISTURBI DEL COMPORTAMENTO SONO, TRA LE VARIE CATEGORIE DIAGNOSTICHE, QUELLI CHE GENERANO MAGGIORE ALLARME TRA GLI INSEGNANTI E I GENITORI DEGLI

Dettagli

La Famiglia come risorsa nel trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare: esercitazioni guidate di empowerment.

La Famiglia come risorsa nel trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare: esercitazioni guidate di empowerment. La Famiglia come risorsa nel trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare: esercitazioni guidate di empowerment. A. Genovese, M. Bassetti, S. Scaramuzza Centro per i Disturbi del Comportamento

Dettagli

La psichiatria geriatrica è un campo in rapida crescita in quanto la popolazione anziana è in aumento.

La psichiatria geriatrica è un campo in rapida crescita in quanto la popolazione anziana è in aumento. La psichiatria geriatrica è un campo in rapida crescita in quanto la popolazione anziana è in aumento. I disturbi mentali dell anziano comprendono tutti i disturbi ritrovabili nei giovani adulti e ad essi

Dettagli

A. PARTE PRIMA. Capitolo I. I.1 Note metodologiche

A. PARTE PRIMA. Capitolo I. I.1 Note metodologiche INTRODUZIONE La presente trattazione ha come oggetto l analisi di un caso, che ho seguito durante il tirocinio, svolto durante la mia formazione in psicoterapia sistemica, in qualità di osservatrice. L

Dettagli