Impianti Tecnologici. Premessa. Cablaggi Strutturati. Videosorveglianza. Networking. Allestimenti Locali Tecnici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Impianti Tecnologici. Premessa. Cablaggi Strutturati. Videosorveglianza. Networking. Allestimenti Locali Tecnici"

Transcript

1

2 Impianti Tecnologici Premessa Cablaggi Strutturati Videosorveglianza Networking Allestimenti Locali Tecnici 30

3 Premessa All interno della Project Milano è nata nel 2005 una divisione per promuovere sul mercato dell Information Technology i prodotti ed i servizi per Reti Locali ed Internetworking dei partner rappresentati. Il patrimonio della società è costituito sia da una completa gamma di prodotti per i quali siamo distributori, che dal knowhow sviluppato negli anni nell ambito del Networking. Grazie alla sua struttura tecnico-commerciale, la Project Milano è in grado di coprire tutte le fasi necessarie per realizzare sistemi di comunicazione, sia che venga richiesta l infrastruttura fisica (apparati passivi), che gli apparati attivi per l attivazione della Rete Locale. Le principali fasi di presentazione per questa attività possiamo sinteticamente rappresentarle come segue: PROGETTAZIONE di soluzioni VENDITA dei sistemi INSTALLAZIONE dei prodotti ASSISTENZA post vendita 31

4 Cablaggi Strutturati Il cablaggio strutturato consente di trasportare fonia, dati, segnali video e più in generale varie tipologie di segnali di tipo differente. Tale sua caratteristica (multiprotocollo e multistandard) è la principale differenza tra un sistema di tipo strutturato ed un sistema di cablaggio tradizionale. Esistono attualmente due standard di cablaggio: Standard americano (ANSI) chiamato EIA/TIA 568 ed i successivi bollettini TSB36 e TSB40 Standard internazionale chiamato ISO/IEC DIS Le normative che regolano i sistemi di cablaggio sono applicabili ad un singolo edificio (site) o ad un comprensorio (campus); esse definiscono quanto segue: le caratteristiche degli apparati elettrici, elettronici oppure ottici le velocità di trasmissione ammesse le caratteristiche dei mezzi trasmissivi e dei componenti passivi le topologie di cablaggio ammesse le regole di installazione e le indicazioni sulla documentazione Certificazioni strumentali di accettazione finale 32

5 Principali elementi che compongono il Cablaggio Strutturato sono: Terminazione d Utente (TU) che permette l accesso al mezzo trasmissivo agli utenti finali (TO, Telecomunication Outlet secondo lo standard ISO/IEC DIS 11801) Distribuzione Orizzontale (DO) costituita dai collegamenti tra le Terminazioni d Utente ed il primo nodo di concentrazione (Nodo di Piano) Nodo di Piano (NP) che costituisce il punto di concentrazione della Distribuzione Orizzontale di piano (FD, Floor Distributor secondo lo standard ISO/IEC DIS 11801) Nodo di Edificio (NE) che costituisce il punto di concentrazione delle Dorsali di Edificio (BD, Building Distributor secondo lo standard ISO/ IEC DIS 11801) Dorsale di Edificio (DE) costituita dai collegamenti tra i nodi di piano Dorsale di Campo (DC) costituita dai collegamenti tra i nodi di Edificio Principali tecnologie per la realizzazione della parte passiva dei Cablaggi Strutturati sono: CAVI RAME Nelle tipologie UTP (non schermato), STP/ FTP (schermato) per le categorie 5E oppure 6. CAVI IN FIBRA OTTICA Nelle tipologie monomodale (9/125) oppure multimodale (50/ /125) connettorizzata in campo per saldatura a fusione su connettori ST, SC, MTRJ oppure LC. Tutti i cavi vengono connettorizzati su appositi pannelli di attestazione, per consentire un loro utilizzo e permutazione verso la sorgente attiva. Naturalmente ad impianto eseguito viene effettuata la certifica strumentale, sia per la parte di cablaggio rame che per quella in fibra ottica, per verificare la bontà dei componenti utilizzati e la loro installazione a corredo una documentazione tecnica scritta necessaria per il rilascio della garanzia del produttore. Nodo di Campus (NC) costituisce il centro di distribuzione del comprensorio (CD, Campus Distributor secondo lo standard ISO/IEC DIS 11801) 33

6 Videosorveglianza Gli impianti di videosorveglianza proposti vanno dai classici Analogici su cavo coassiale a quelli basati su tecnologia Wireless Lan, a quelli più diffusi Voip su cablaggio rame e/o fibra ottica. Oggi la tecnologia permette di realizzare sistemi di videosorveglianza estremamente semplici da usare, controllabili tramite software facilmente installabile sui normali personal computer. In ambito di reti Lan e Wan, Project Milano propone soluzioni a partire da WebView, per arrivare a software di Motion Detection, Registrazione, Tracing nonché il videoserver che si integra perfettamente con i sistemi di allarme pre-esistenti a costi contenuti. Un sistema di videosorveglianza tradizionale ha, infatti, elevati costi di cablaggio e d installazione, oltre che di hardware; attraverso WebView, la videosorveglianza diventa un elemento integrato nella normale infrastruttura di rete. L interfaccia WebView permette di trasmettere immagini in tempo reale via Lan o Web. Le particolarità di questo sistema sono due: trasmettere immagini dal vivo e permettere all utente di pilotare, attraverso Internet/Rete, la telecamera che si trova in una zona remota, secondo l area d interesse. Per questo si presta all impiego in videosorveglianza. Project è in grado di proporre numerose soluzioni personalizzabili: sistemi di videosorveglianza integrati con sistemi d allarme o di rilevazione presenze; sistemi di registrazione (remota o locale); motion detection (rilevamento e registrazione del movimento); motion trace (rileva e segue il movimento). 34

7 Networking E l insieme di tutto quello fino qui presentato con l introduzione ed installazione degli apparati attivi necessari per il collegamento dei computer della Rete Locale con il mondo esterno. Vediamo come possiamo realizzare i collegamenti di questi apparati: Topologia lineare o a bus La configurazione con cablaggio lineare è caratterizzata da un unico canale trasmissivo: un cavo principale che percorre l intera rete da un estremità all altra. Alle estremità del cavo è necessario installare una resistenza (terminatore) che ha il compito di impedire la riflessione dei segnali, assicurandone l integrità. I PC sono collegati al cavo principale attraverso un connettore a T e non possono trasmettere simultaneamente sulla rete poiché causerebbero una collisione dei dati. Di conseguenza, ogni computer dovrà necessariamente attendere che la rete sia libera ed inviare poi le informazioni a tutti i PC della rete. I dati verranno accettati solo dalla macchina alla quale sono realmente destinati. La velocità di trasmissione dei dati dipende pertanto dal numero dei PC collegati al cavo principale, denominato anche dorsale. Topologia ad anello La topologia ad anello è molto simile a quella lineare, ma a differenza di quest ultima è disposta secondo una struttura circolare. Il cavo che collega i PC dell anello non è continuo, ma è costituito da brevi segmenti che vanno da un PC all altro. Naturalmente l ultimo PC è collegato al primo per chiudere l anello. In sostanza, tutti i PC sono connessi in sequenza fra di loro e la trasmissione avviene in senso orario. Ogni macchina analizza i dati e li accetta soltanto se ad essa destinati; in caso contrario, li invia alla macchina successiva. Tale operazione si ripete fino a quando i dati non raggiungono il destinatario. Topologia a stella Nel sistema a stella ogni computer è collegato, attraverso un cavo, ad un componente centrale chiamato concentratore (Hub o Switch). Ogni cavo contiene all interno due connessioni: una ha il compito di inviare i dati dall Hub al PC; l altra invece restituisce i dati dal PC all Hub. Di conseguenza, è necessario un numero di cavi pari al numero dei PC costituenti la rete. In caso di interruzione o rottura di un cavo, verrà isolato dalla rete il solo computer che lo utilizza. Se il guasto si verifica invece nel concentratore, l intero segmento di rete collegato allo stesso subirà un arresto della propria attività. Tale topologia è la più utilizzata, poiché consente scalabilità: in altre parole, è facilmente espandibile collegando un altro concentratore a quello iniziale. Quest ultima oltre ad essere quella più diffusa è l unica implementabile per le nuove realizzazioni, soprattutto per le prestazioni attuali dei protocolli di comunicazione. 35

8 Allestimento Locali Tecnici Il campo è molto vasto, ci limiteremo ad evidenziare i punti principali, come spunto per una futura discussione e per far presente l interesse e la capacità di Project Milano ad affrontare queste tematiche. Audio e video Allestimenti aule per la videoconferenza, progettazione diffusione sonora, sistemi satellitari e terrestri, videoproiezione, implementazione impianti multimediali in genere. Rilevazione presenze Dai lettori di badge tradizionali ai più tecnologici a controllo parametri biometrici, a contatto oppure in radiofrequenza, integrati anche in soluzioni per il controllo dei parametri ambientali Gruppi di continuita Per ogni esigenza e per ogni potenza, fino al management più completo per il controllo di hardware, software, parametri ambientali e controllo accessi. Il consolidato rapporto con APC garantisce qualità e soluzioni d avanguardia tecnica e tecnologica. Arredamento locali tecnici L allestimento anche del più piccolo Locale Tecnico, richiede il giusto equilibro nello sfruttamento degli spazi rispettando le necessità dell attività di manutenzione agli apparati da posizionare al suo interno. Project è in grado di proporre soluzioni interessanti, eleganti e funzionali, nel rispetto delle esigenze, anche economiche, dei Clienti. 36

9 I principali produttori di apparati attivi del vasto mondo del Networking fanno parte dell offerta Project Milano. I produttori più importanti: ALLIED TELESIS APC CISCO SYSTEM ENTERAYS NETWORK HP PROCURVE 37

10 Project Milano S.r.l. Via Figini, Muggiò tel fax Associato a

Informazioni su ADC KRONE

Informazioni su ADC KRONE ADC KRONE è un leader mondiale nella fornitura di prodotti e servizi per infrastrutture di rete globali che consentono di erogare efficacemente servizi voce, dati, video e Internet ad alta velocità a privati

Dettagli

SaeetNet division. Soluzioni Tecnologiche e Informatiche per Comunicazioni, Internet e Sicurezza

SaeetNet division. Soluzioni Tecnologiche e Informatiche per Comunicazioni, Internet e Sicurezza SaeetNet division Soluzioni Tecnologiche e Informatiche per Comunicazioni, Internet e Sicurezza Soluzioni per l ICT SaeetNet è la divisione di SAEET S.p.a. costituita nel Gennaio del 2006, focalizzata

Dettagli

Esame di INFORMATICA

Esame di INFORMATICA Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 6 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi oppure

Dettagli

Cablaggio strutturato

Cablaggio strutturato Cablaggio strutturato Creare un infrastruttura di rete,che può essere esteso su più piani o su più edifici viene detto cablaggio. Il cablaggio è l insieme di tutti i componenti passivi (cavi connettori,

Dettagli

Esame di INFORMATICA Lezione 6

Esame di INFORMATICA Lezione 6 Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 6 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi oppure

Dettagli

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA A.A. 2008/09 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Si introdurranno poi le topologie delle reti di calcolatori per capire meglio come gli apparati vengono interconnessi e secondo quali standard.

Si introdurranno poi le topologie delle reti di calcolatori per capire meglio come gli apparati vengono interconnessi e secondo quali standard. Pagina 1 di 8 Installare e configurare componenti hardware di rete Topologie di rete In questo approfondimento si daranno alcune specifiche tecniche per l'installazione e la configurazione hardware dei

Dettagli

ITS - Infrastrutture Tecnologie e Servizi SRL Sede Legale: Sede Operativa: Tel. Fax email: Partita Iva / Codice fiscale:

ITS - Infrastrutture Tecnologie e Servizi SRL Sede Legale: Sede Operativa: Tel. Fax email: Partita Iva / Codice fiscale: tolightyourbusiness DIVISIONE IMPIANTI Progettazione. Esecuzione. Certificazione. Gestione DIVISIONE IMPIANTI PROGETTAZIONE ESECUZIONE E GESTIONE Avendo al proprio interno una divisione tecnica professionalmente

Dettagli

LE RETI E INTERNET. Definizione della rete Internet dal punto di vista fisico

LE RETI E INTERNET. Definizione della rete Internet dal punto di vista fisico LE RETI E INTERNET 1 Definizione della rete Internet dal punto di vista fisico LE RETI E INTERNET 2 Parla dei commutatori di pacchetto o packet switch. LE RETI E INTERNET 3 Parla dei dispositivi fisici

Dettagli

RETI -ARGOMENTI. Prof.ssa D'Angelo - Ti presento le reti - www.meatim.eu

RETI -ARGOMENTI. Prof.ssa D'Angelo - Ti presento le reti - www.meatim.eu RETI -ARGOMENTI 1. Definizione di Internet dal punto di vista fisico 2. Definizione di Internet dal punto di vista logico 3. Le reti di accesso 4. I tre tipi di connessione 5. Le reti locali (L.A.N.) 6.

Dettagli

CAPITOLO 1. Introduzione alle reti LAN

CAPITOLO 1. Introduzione alle reti LAN CAPITOLO 1 Introduzione alle reti LAN Anche se il termine rete ha molte accezioni, possiamo definirla come un gruppo di due o più computer collegati. Se i computer sono collegati in rete è possibile scambiarsi

Dettagli

HUB, Switch, Bridge e Router. Domini di Collisione

HUB, Switch, Bridge e Router. Domini di Collisione L'hardware delle reti LAN HUB, Switch, Bridge e Router Domini di Collisione T. Motta Hardware di rete L hardware di rete fondamentale comprende: Hub Repeater Switch Bridge Router Gateway Firewall Modem

Dettagli

Trinitys.r.l. L ICT per la tua azienda

Trinitys.r.l. L ICT per la tua azienda L ICT per la tua azienda CHI SIAMO Trinity S.r.l. è una azienda del settore ICT nata a Roma ed operante a Latina e in tutto il Lazio. Si compone di un pool di esperti nel settore dell Information Technology

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DELLE RETI

CLASSIFICAZIONE DELLE RETI CLASSIFICAZIONE DELLE RETI A seconda dei ruoli dei computer le reti si classificano in: Reti Client Server in cui sono presenti computer con ruoli diversi, alcuni funzionano da client e uno o più da server

Dettagli

IL CABLAGGIO STRUTTURATO. Copyright: si veda nota a pag. 2

IL CABLAGGIO STRUTTURATO. Copyright: si veda nota a pag. 2 IL CABLAGGIO STRUTTURATO Copyright: si veda nota a pag. 2 Cos è il cablaggio Il cablaggio è un insieme di componenti passivi posati in opera: cavi, connettori, prese, permutatori, ecc. opportunamente installati

Dettagli

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti e.visciotti@gmail.com Il termine generico rete (network) definisce un insieme di entità (oggetti, persone, ecc.) interconnesse le une alle altre. Una rete permette

Dettagli

Il cablaggio strutturato

Il cablaggio strutturato Il cablaggio strutturato Pubblicato il: 21/09/2003 Aggiornato al: 21/09/2003 di Gianluigi Saveri 1. Generalità La necessità di comunicare e di trasmettere informazioni in modo razionale e affidabile ha

Dettagli

Presentazione azienda. L ICT per la tua azienda

Presentazione azienda. L ICT per la tua azienda Presentazione azienda L ICT per la tua azienda Trinity S.r.l. è una azienda del settore ICT nata a Roma ed operante a Latina e in tutto il Lazio. Si compone di un pool di esperti nel settore dell Information

Dettagli

Presentazione azienda. L ICT per la tua azienda

Presentazione azienda. L ICT per la tua azienda Presentazione azienda L ICT per la tua azienda CHI SIAMO Trinity S.r.l. è una azienda del settore ICT nata a Roma ed operante a Latina e in tutto il Lazio. Si compone di un pool di esperti nel settore

Dettagli

Tecnologie Informatiche n 6

Tecnologie Informatiche n 6 LE RETI DI COMPUTER Una RETE INFORMATICA è costituita da un insieme di computer collegati tra di loro ed in grado di condividere sia le risorse hardware (periferiche accessibili dai vari computer che formano

Dettagli

LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE

LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE MACROSETTORE LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE 1 TECNICO HARDWARE TECNICO PROFESSIONALI prima annualità 2 UNITÀ FORMATIVA CAPITALIZZABILE 1 Assemblaggio Personal Computer Approfondimento

Dettagli

La classificazione delle reti

La classificazione delle reti La classificazione delle reti Introduzione Con il termine rete si intende un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software) tra diversi calcolatori. Il sistema

Dettagli

Informatica Generale Andrea Corradini. 10 - Le reti di calcolatori e Internet

Informatica Generale Andrea Corradini. 10 - Le reti di calcolatori e Internet Informatica Generale Andrea Corradini 10 - Le reti di calcolatori e Internet Cos è una rete di calcolatori? Rete : È un insieme di calcolatori e dispositivi collegati fra loro in modo tale da permettere

Dettagli

Programmazione modulare 2015-2016

Programmazione modulare 2015-2016 Programmazione modulare 05-06 Indirizzo: Informatica Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: 4 B Docente: Buscemi Letizia Ore settimanali previste: 4 ore ( teoria + ) Totale ore previste: 4 ore per 33 settimane

Dettagli

1.2 CLASSIFICAZIONE DELLE RETI SULLA BASE DELL ESTENSIONE

1.2 CLASSIFICAZIONE DELLE RETI SULLA BASE DELL ESTENSIONE Reti di calcolatori 1.1 Definizione di rete di calcolatori Una rete di calcolatori è un'insieme di computer, collegati fra di loro mediante un opportuna infrastruttura, ed in grado di comunicare allo scopo

Dettagli

Reti di calcolatori. Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti

Reti di calcolatori. Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello time-sharing, centri di calcolo Anni 80: reti di

Dettagli

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Reti di computer- Internet- Web Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti n n n Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello timesharing,

Dettagli

< Torna ai Corsi di Informatica

< Torna ai Corsi di Informatica < Torna ai Corsi di Informatica Corso Tecnico Hardware e Software Certificato 1 / 7 Profilo Professionale l corso mira a formare la figura di Tecnico Hardware e Software, che conosce la struttura interna

Dettagli

Prof.ssa Sara Michelangeli. Computer network

Prof.ssa Sara Michelangeli. Computer network Prof.ssa Sara Michelangeli Computer network Possiamo definire rete di computer (Computer network) un sistema in cui siano presenti due o più elaboratori elettronici ed i mezzi per connetterli e che consenta

Dettagli

Verificatori VERIFICATORI. delle link. interruzioni, coppie invertite, cortocircuiti e collegamenti errati su cavi in rame o giunzioni,

Verificatori VERIFICATORI. delle link. interruzioni, coppie invertite, cortocircuiti e collegamenti errati su cavi in rame o giunzioni, delle link interruzioni, coppie invertite, cortocircuiti e collegamenti errati su cavi in rame o giunzioni, Verifica delle fibre ottiche p. 160 Qualifica delle reti p. 162 Verifica delle reti p. 163 Verifica

Dettagli

Reti, Protocolli e Indirizzi. DIMENSIONE della RETE. Arpanet e Internetworking. Topologia a Stella

Reti, Protocolli e Indirizzi. DIMENSIONE della RETE. Arpanet e Internetworking. Topologia a Stella Premessa breve Reti, Protocolli e Indirizzi Lo sviluppo delle telecomunicazioni ha avuto due fattori determinanti : L esistenza di una rete esistente (quella telefonica) La disponibilita di HW e SW adeguati

Dettagli

Anno Accademico 2013-2014. Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Introduzione ( parte II) Topologie di rete

Anno Accademico 2013-2014. Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Introduzione ( parte II) Topologie di rete INFORMATICA e COMUNICAZIONE DIGITALE Anno Accademico 2013-2014 Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale Introduzione ( parte II) Prof. Sebastiano Pizzutilo Dipartimento di Informatica

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 1 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Intro: 1 Con il termine rete si indica in modo generico un collegamento fra 2 apparecchiature (sorgente - destinazione)

Dettagli

Un caso di successo: TIM

Un caso di successo: TIM Un caso di successo: TIM Flavio Lucariello Servizi Informatici/Architettura TIM Coordinatore Progettazione Reti Aziendali Presenza TIM nel Mondo Case Study Iniziativa TIM Italia per la creazione di un

Dettagli

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco.

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. > LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. Perché investire in innovazione 2 Perché scegliere MediaNET 4 A chi si rivolge MediaNET 6 I numeri 7 Soluzioni e servizi 8 L identità MediaNET

Dettagli

LA NOSTRA SEDE. La sede della Sistec èsituata a Molfetta in Provincia di Bari (Puglia)

LA NOSTRA SEDE. La sede della Sistec èsituata a Molfetta in Provincia di Bari (Puglia) LA NOSTRA SEDE La sede della Sistec èsituata a Molfetta in Provincia di Bari (Puglia) Area tecnica ufficio tecnico magazzino merci magazzino ricambi carico/scarico parcheggio clienti demo room Uffici direzione

Dettagli

Indicazioni sulle caratteristiche del cablaggio telematico degli edifici regionali redatte da INSIEL spa

Indicazioni sulle caratteristiche del cablaggio telematico degli edifici regionali redatte da INSIEL spa Allegato 2 Indicazioni sulle caratteristiche del cablaggio telematico degli edifici regionali redatte da INSIEL spa 1. Introduzione 1.1. Abbreviazioni BD: CD: FD: FR: Building Distributor. Campus Distributor.

Dettagli

Reti di calcolatori. Riferimenti: Curtin cap. 9 Console cap. 6 (vecchia ed.) o cap. 8 (nuova ed.)

Reti di calcolatori. Riferimenti: Curtin cap. 9 Console cap. 6 (vecchia ed.) o cap. 8 (nuova ed.) Reti di calcolatori Riferimenti: Curtin cap. 9 Console cap. 6 (vecchia ed.) o cap. 8 (nuova ed.) Reti di calcolatori Inizialmente, con l avvento dei PC, il mondo dell elaborazione dati era diviso in due

Dettagli

LE RETI DI COMUNICAZIONE

LE RETI DI COMUNICAZIONE LE RETI DI COMUNICAZIONE (Prima parte) Settembre 2002 I diritti di riproduzione, di memorizzazione elettronica e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo, compresi i microfilm e le copie fotostatiche

Dettagli

Evoluzione della rete Ethernet (II parte)

Evoluzione della rete Ethernet (II parte) Evoluzione della rete Ethernet (II parte) Argomenti della lezione Richiami sul funzionamento della rete Ethernet Fast Ethernet Gigabit Ethernet Implicazioni sul cablaggio 10Gb Ethernet 10 Gigabit Ethernet:

Dettagli

INFORMATICA LIVELLO BASE

INFORMATICA LIVELLO BASE INFORMATICA LIVELLO BASE INTRODUZIONE 3 Fase Che cos'è una rete? Quali sono i vantaggi di avere una Rete? I componenti di una Rete Cosa sono gi Gli Hub e gli Switch I Modem e i Router Che cos è un Firewall

Dettagli

Reti di calcolatori protocolli

Reti di calcolatori protocolli Reti di calcolatori Reti di calcolatori Rete = sistema di collegamento tra vari calcolatori che consente lo scambio di dati e la cooperazione Ogni calcolatore e un nodo, con un suo indirizzo di rete, il

Dettagli

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA Obiettivo Richiamare quello che non si può non sapere Fare alcune precisazioni terminologiche IL COMPUTER La struttura, i componenti

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Le reti telematiche e Internet

Laboratorio di Informatica. Le reti telematiche e Internet Le reti telematiche e Internet Lezione 6 1 Insieme di cavi, protocolli, apparati di rete che collegano tra loro computer distinti i cavi trasportano fisicamente le informazioni opportunamente codificate

Dettagli

OBIETTIVI DELLA SEZIONE

OBIETTIVI DELLA SEZIONE OBIETTIVI DELLA SEZIONE I. Ricordare tutti i requisiti degli strumenti di test per collegamenti in rame a coppie bilanciate e in fibra ottica nonché il corretto utilizzo di tale attrezzatura. II. Ricordare

Dettagli

10 ore di Informatica

10 ore di Informatica 10 ore di Informatica prof. Gerardo OSTA Dip. di Informatica e Scienze dell' Informazione Maggio 2001 Aggiornamento: Ottobre 2007 Seconda parte osta --DISI 1 Basi di Dati Archiviare grandi quantita` di

Dettagli

Fast Ethernet. Caratteristiche generali

Fast Ethernet. Caratteristiche generali Fast Ethernet Caratteristiche generali Nascita di Fast Ethernet La rapida crescita delle reti locali e lo sviluppo crescenti di applicazioni e servizi multimediali ha portato all'esigenza di realizzare

Dettagli

i nodi i concentratori le dorsali

i nodi i concentratori le dorsali RETI LOCALI Reti di computer collegati direttamente tra di loro in un ufficio, un azienda etc. sono dette LAN (Local Area Network). Gli utenti di una LAN possono condividere fra di loro le risorse quali

Dettagli

INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI

INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI PARTE 1 INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI Parte 1 Modulo 1: Introduzione alle reti Perché le reti tra computer? Collegamenti remoti a mainframe (< anni 70) Informatica distribuita vs informatica monolitica

Dettagli

Comwave: chi siamo, cosa facciamo e come possiamo migliorare la tua azienda.

Comwave: chi siamo, cosa facciamo e come possiamo migliorare la tua azienda. Comwave: chi siamo, cosa facciamo e come possiamo migliorare la tua azienda. Comwave Srl è un azienda che si inserisce nel settore dell information technology e delle telecomunicazioni. È un azienda in

Dettagli

Company Profile. Rivolgiamo i nostri prodotti e servizi ad Industrie, società di servizi, pubblica amministrazione.

Company Profile. Rivolgiamo i nostri prodotti e servizi ad Industrie, società di servizi, pubblica amministrazione. Company Profile Emmepigi opera nel settore delle telecomunicazioni proponendosi con un ampia gamma di prodotti e servizi che vanno dalla fornitura, installazione e manutenzione di sistemi telefonici alla

Dettagli

L ICT per la tua azienda

L ICT per la tua azienda Tecnology Books Fibra Ottica Cablaggio - Terminazione e Giunzione L ICT per la tua azienda Tel. +39-0773-1510041 Fax: +39-06-92942423 1 I Technology Books focalizzano le competenze e i servizi offerti

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it INFORMATION TECNOLOGY 2 a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it LE MEMORIE - 1 MEMORIA CENTRALE (O PRINCIPALE) Da questa memoria l unità centrale estrae i dati che servono per eseguire i programmi

Dettagli

OBIETTIVI DELLA SEZIONE. II. Ricordare e tracciare la configurazione pin-coppia per il connettore a 8 posizioni (RJ45).

OBIETTIVI DELLA SEZIONE. II. Ricordare e tracciare la configurazione pin-coppia per il connettore a 8 posizioni (RJ45). OBIETTIVI DELLA SEZIONE Dopo aver completato la presente sezione sulla postazione di lavoro, lo studente sarà in grado di: I. Definire i criteri della postazione di lavoro per il Sistema di cablaggio Siemon

Dettagli

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti Locali Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi

Dettagli

MEZZI TRASMISSIVI 1. Il doppino 2. Il cavo coassiale 3. La fibra ottica 5. Wireless LAN 7

MEZZI TRASMISSIVI 1. Il doppino 2. Il cavo coassiale 3. La fibra ottica 5. Wireless LAN 7 MEZZI TRASMISSIVI 1 Il doppino 2 Il cavo coassiale 3 La fibra ottica 5 Wireless LAN 7 Mezzi trasmissivi La scelta del mezzo trasmissivo dipende dalle prestazioni che si vogliono ottenere, da poche centinaia

Dettagli

I COMPONENTI DI UNA RETE

I COMPONENTI DI UNA RETE I COMPONENTI DI UNA RETE LE SCHEDE DI RETE (O INTERFACCE 'NIC') Tutti I PC, per poterli utilizzare in rete, devono essere dotati di schede di rete (NIC). Alcuni PC sono dotati di NIC preinstallate. Nello

Dettagli

Perché le reti di calcolatori. Terminologia e classificazione delle reti. Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili

Perché le reti di calcolatori. Terminologia e classificazione delle reti. Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili Perché le reti di calcolatori Reti aziendali Reti domestiche Reti Mobili Terminologia e classificazione delle reti Tecnologia di trasmissione Scala della rete 2 Diffusione della tecnologia digitale Distribuzione,

Dettagli

RDP Telecomunicazioni s.r.l. Company Presentation

RDP Telecomunicazioni s.r.l. Company Presentation RDP Telecomunicazioni s.r.l. Company Presentation La nostra storia La storicità dell azienda risale al 1992 ed ha, fin da principio, focalizzato il proprio core business nella progettazione e realizzazione

Dettagli

Sistemi di cablaggio evoluti: quando prestazioni e flessibilità richiedono di andare oltre i soliti schemi. di Antonio Martina martina@vem.

Sistemi di cablaggio evoluti: quando prestazioni e flessibilità richiedono di andare oltre i soliti schemi. di Antonio Martina martina@vem. Sistemi di cablaggio evoluti: quando prestazioni e flessibilità richiedono di andare oltre i soliti schemi di Antonio Martina martina@vem.com Sistemi di cablaggio evoluti Supporti trasmissivi per applicazioni

Dettagli

Reti di calcolatori. Evoluzione dei calcolatori

Reti di calcolatori. Evoluzione dei calcolatori Reti di calcolatori Evoluzione dei calcolatori I calcolatori hanno subito nel corso degli anni un evoluzione dei modelli costruttivi, dal mainframe alla rete, che ha influito anche sulle modalità di utilizzo

Dettagli

CABLAGGIO STRUTTURATO

CABLAGGIO STRUTTURATO CABLAGGIO STRUTTURATO L esigenza di poter comunicare in modo sempre più rapido ed affidabile, attribuisce al settore delle comunicazioni un ruolo primario nel panorama socio-economico. Il continuo e repentino

Dettagli

Le Reti di Computer. Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione. I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO. Prof. Mattia Amadori

Le Reti di Computer. Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione. I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO. Prof. Mattia Amadori I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione Le Reti di Computer Prof. Mattia Amadori Anno Scolastico 2015/2016 COS È UNA RETE DI COMPUTER? Rete di computer è

Dettagli

Reti di calcolatori. Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti. Reti di calcolatori

Reti di calcolatori. Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti. Reti di calcolatori Reti di calcolatori Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello time-sharing,

Dettagli

Dispositivi di rete. Ripetitori. Hub

Dispositivi di rete. Ripetitori. Hub Ripetitori Dispositivi di rete I ripetitori aumentano la distanza che può essere ragginta dai dispositivi Ethernet per trasmettere dati l'uno rispetto all'altro. Le distanze coperte dai cavi sono limitate

Dettagli

HSVideo 4. HSVideo4. I moduli software. Videosorveglianza

HSVideo 4. HSVideo4. I moduli software. Videosorveglianza 4 moduli software integrabili tra loro per realizzare una soluzione intelligente, configurabile ed adattabile alle molteplici esigenze di un moderno sistema di videocontrollo HSVideo4 HSvideo4 è un software

Dettagli

TELEFONIA AZIENDALE, VIDEOSORVEGLIANZA, TRASMISSIONE DATI, CONNETTIVITÀ VOCE E INTERNET, CONSULENZA NELLE TELECOMUNICAZIONI AZIENDALI

TELEFONIA AZIENDALE, VIDEOSORVEGLIANZA, TRASMISSIONE DATI, CONNETTIVITÀ VOCE E INTERNET, CONSULENZA NELLE TELECOMUNICAZIONI AZIENDALI LA TUA GUIDA NELLE TELECOMUNICAZIONI TELEFONIA AZIENDALE, VIDEOSORVEGLIANZA, TRASMISSIONE DATI, CONNETTIVITÀ VOCE E INTERNET, CONSULENZA NELLE TELECOMUNICAZIONI AZIENDALI IL GRUPPO Costruire il successo

Dettagli

LAN. Coassiale Doppino Fibra ottica

LAN. Coassiale Doppino Fibra ottica LAN Il cablaggio Tralascio la stesa dei cavi, in quanto per tale operazione basta una conoscenza di base di elettricità e tanta pazienza. Passiamo invece al tipo di supporto da utilizzare per realizzare

Dettagli

INDICE 1. PREMESSA 1 2. SITUAZIONE ESISTENTE 2 3. INTERVENTI E DOTAZIONI 3 4. CABLAGGIO STRUTTURATO E TELEFONIA 4 5. PRESE TELEMATICHE RJ45 5

INDICE 1. PREMESSA 1 2. SITUAZIONE ESISTENTE 2 3. INTERVENTI E DOTAZIONI 3 4. CABLAGGIO STRUTTURATO E TELEFONIA 4 5. PRESE TELEMATICHE RJ45 5 INDICE pagina 1. PREMESSA 1 2. SITUAZIONE ESISTENTE 2 3. INTERVENTI E DOTAZIONI 3 4. CABLAGGIO STRUTTURATO E TELEFONIA 4 5. PRESE TELEMATICHE RJ45 5 6. DISTRIBUZIONE ORIZZONTALE 5 7. NODI DI RETE NUOVO

Dettagli

Reti LAN. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

Reti LAN. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Reti LAN IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Le LAN Una LAN è un sistema di comunicazione che permette ad apparecchiature indipendenti di comunicare fra loro entro un area limitata

Dettagli

Formazione TIC / Docenti e ATA. Percorso C1

Formazione TIC / Docenti e ATA. Percorso C1 Formazione TIC / Docenti e ATA Percorso C1 Percorso C1-10 moduli Per creare una figura in grado di gestire le reti delle scuole nel loro uso quotidiano: configurare le stazioni di lavoro, installare e

Dettagli

Il lavoro d ufficio e la rete

Il lavoro d ufficio e la rete Il lavoro d ufficio e la rete Quale parola meglio rappresenta e riassume il secolo XX appena trascorso? La velocità Perché? L evoluzione della tecnologia ha consentito prima la contrazione del tempo poi

Dettagli

[ARCHITETTURA DI RETE ITIS TERAMO]

[ARCHITETTURA DI RETE ITIS TERAMO] Scuol@2.0 ITIS Teramo [ARCHITETTURA DI RETE ITIS TERAMO] Progetto di massima della rete che si vuole realizzare per implementare il progetto "Patto per la Scuol@2.0" Prof.Mauro De Berardis Progetto della

Dettagli

Il cablaggio strutturato di edifici

Il cablaggio strutturato di edifici Unità di apprendimento Il cablaggio strutturato di edifici 1 Il cablaggio strutturato degli edifici Il cablaggio strutturato è una metodologia di progetto e realizzazione degli impianti di telecomunicazione

Dettagli

DATACEN. Soluzioni informatiche. Soluzioni informatiche

DATACEN. Soluzioni informatiche. Soluzioni informatiche DATACEN DATACEN Chi siamo Datacen srl, un nuovo progetto che nasce nel 2012 dall esperienza decennale di Andrea Sistarelli. Ingegnere informatico, libero professionista nel settore dell Information Technology

Dettagli

Conoscere il computer ed il software di base. Concetti base dell ICT TIPI DI COMPUTER. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it.

Conoscere il computer ed il software di base. Concetti base dell ICT TIPI DI COMPUTER. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it. Concetti base dell ICT Conoscere il computer ed il software di base Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Fase 1 Information technology Computer Tecnologia utilizzata per la realizzazione

Dettagli

LE RETI ARGOMENTI TRATTATI Definizione di rete Classificazione delle reti Apparecchiatura di rete Mezzi trasmissivi Indirizzi IP Http Html DEFINIZIONE DI RETE Una rete di computer è costituita da un insieme

Dettagli

Dimensione geografica delle reti. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan

Dimensione geografica delle reti. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan. Pan-Lan-Man-Wan-Gan-WLan-WMan-WPan Dimensione geografica delle reti Le reti possono essere più o meno vaste geograficamente. PAN LAN MAN GAN CABLATE (wired) SENZA FILI (wireless) infrarossi - onde radio WLAN WMAN WPAN MISTE (wired/wireless)

Dettagli

Crescita di Internet. Torna alla prima pagina

Crescita di Internet. Torna alla prima pagina Crescita di Internet Ogni computer connesso ad Internet viene univocamente identificato dal proprio IP address: stringa di 32 bit costituita dall indirizzo della rete (net-id), e dall indirizzo del computer

Dettagli

Un linguaggio comune per la domotica

Un linguaggio comune per la domotica Un linguaggio comune per la domotica La trasmissione e la corretta comprensione dʼinformazioni e comandi è indispensabile per il funzionamento ottimale degli impianti domotici Sono ormai di larga diffusione

Dettagli

TELEFONIA AZIENDALE, VIDEOSORVEGLIANZA, TRASMISSIONE DATI, CONNETTIVITÀ VOCE E INTERNET, CONSULENZA NELLE TELECOMUNICAZIONI AZIENDALI

TELEFONIA AZIENDALE, VIDEOSORVEGLIANZA, TRASMISSIONE DATI, CONNETTIVITÀ VOCE E INTERNET, CONSULENZA NELLE TELECOMUNICAZIONI AZIENDALI LA TUA GUIDA NELLE TELECOMUNICAZIONI TELEFONIA AZIENDALE, VIDEOSORVEGLIANZA, TRASMISSIONE DATI, CONNETTIVITÀ VOCE E INTERNET, CONSULENZA NELLE TELECOMUNICAZIONI AZIENDALI Operatore pubblico. ST è titolare

Dettagli

10 argomenti a favore dell over IP

10 argomenti a favore dell over IP Quello che i fornitori di telecamere analogiche non dicono 10 argomenti a favore dell over IP Le telecamere di rete non sono certo una novità, infatti il primo modello è stato lanciato nel 1996. Nei primi

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata

Università degli Studi della Basilicata Università degli Studi della Basilicata SERVIZIO DI ASSISTENZA MANUTENTIVA DEI SISTEMI COSTITUENTI LA RETE DATI DI ATENEO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Allegato Tecnico 2 1 Descrizione generale della

Dettagli

Le reti linguaggio comune chiamato protocollo.

Le reti linguaggio comune chiamato protocollo. As 2015-2016 Le reti Una rete è una serie di dispositivi informatici (principalmente computer, ma anche stampanti, apparecchiature diagnostiche, router,...) collegati fisicamente tra di loro. Tali dispositivi,

Dettagli

Telex telecomunicazioni. Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali

Telex telecomunicazioni. Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali Telex telecomunicazioni Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali Agenda 1 azienda 2 organizzazione 3 offerta 4 partner 5 referenze Storia Azienda Nasce 30 anni fa Specializzata

Dettagli

Categoria 7/Classe F Capacità e flessibilità di nuova generazione

Categoria 7/Classe F Capacità e flessibilità di nuova generazione Categoria 7/Classe F Capacità e flessibilità di nuova generazione L approvazione dell edizione 2 di ISO/IEC 11801, IEC 61076-3-104 e IEC 60603-7-7 indica che è stato ormai definito e completato uno standard

Dettagli

consorzio www.consorziocie.it Impiantistica tecnologica e industriale ITC Edilizia ecotecnologie infrastruttureed

consorzio www.consorziocie.it Impiantistica tecnologica e industriale ITC Edilizia ecotecnologie infrastruttureed Impiantistica tecnologica e industriale ITC Edilizia Il Consorzio CIE nasce nel 2014 dall incontro tra tre realtà aziendali che operano su tutto il territorio nazionale nel settore dell impiantistica civile

Dettagli

RETI LOCALI. 1 livello fisico 2 livello data link

RETI LOCALI. 1 livello fisico 2 livello data link 1 Topologie 2 Standard IEEE 802 3 Standard IEEE 802.3 (CSMA/CD) 4 Standard IEEE 802.5 (Token Ring) 5 Standard IEEE 802.11 (Wireless) 6 Bluetooth 7 Bridge RETI LOCALI 1 livello fisico 2 livello data link

Dettagli

CABLAGGIO STRUTTURATO SECONDO TIA/EIA 568

CABLAGGIO STRUTTURATO SECONDO TIA/EIA 568 pag.1/17 LAYOUT E CABLAGGIO STRUTTURATO CABLAGGIO STRUTTURATO SECONDO TIA/EIA 568 Il cablaggio è un insieme di componenti passivi posati in opera: cavi, connettori, prese, permutatori, ecc. opportunamente

Dettagli

Consulenza, progettazione, realizzazione e gestione reti.

Consulenza, progettazione, realizzazione e gestione reti. Consulenza, progettazione, realizzazione e gestione reti. La 3S Telematica offre servizi di consulenza, progettazione, realizzazione e gestione di reti informatiche con particolare risvolto legato alla

Dettagli

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Dott. Antonio Calanducci Lezione III: Reti di calcolatori Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Anno accademico 2009/2010 Reti di calcolatori Una rete

Dettagli

UNIFIED COMMUNICATION. / pag.07 DATA CENTER E INFRASTRUTTURE. / pag.09 MULTIMEDIA. / pag.11 DIGITAL SIGNAGE. / pag.13 NETWORKING. / pag.

UNIFIED COMMUNICATION. / pag.07 DATA CENTER E INFRASTRUTTURE. / pag.09 MULTIMEDIA. / pag.11 DIGITAL SIGNAGE. / pag.13 NETWORKING. / pag. Forniamo servizi e soluzioni in ambito ICT, mettendo a disposizione dei clienti competenza tecnologica per tradurre l innovazione in una vera opportunità di business. Ogni giorno ci confrontiamo nei settori

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli

OptiFiber OTDR per la certificazione. Certificazione. Diagnostica. Documentazione. I primi OTDR per la certificazione progettati per installatori LAN.

OptiFiber OTDR per la certificazione. Certificazione. Diagnostica. Documentazione. I primi OTDR per la certificazione progettati per installatori LAN. Certificazione. Diagnostica. Documentazione. I primi OTDR per la certificazione progettati per installatori LAN. L impiego delle fibre per reti locali e di campus è in continua espansione e impone nuovi

Dettagli

Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato. Traccia n 1

Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato. Traccia n 1 Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato Traccia n 1 La condivisione delle informazioni e lo sviluppo delle risorse informatiche tramite cui esse possono venire memorizzate e scambiate

Dettagli

dinetcom s.r.l. dinetcom s.r.l. dinetcom s.r.l. dinetcom s.r.l. La Società dinetcom s.r.l.

dinetcom s.r.l. dinetcom s.r.l. dinetcom s.r.l. dinetcom s.r.l. La Società dinetcom s.r.l. Da anni Professionalità e Qualità hanno tenuto il passo della continua evoluzione dei Servizi di Comunicazione, della Progettazione e Realizzazione di Impianti Dati e Fonia raggiungendo importanti obiettivi.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE 2015-2016. Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: QUINTA A INF SERALE Indirizzo: INFORMATICA

PROGRAMMAZIONE MODULARE 2015-2016. Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: QUINTA A INF SERALE Indirizzo: INFORMATICA PROGRAMMAZIONE MODULARE 2015-2016 Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: QUINTA A INF SERALE Indirizzo: INFORMATICA Docenti: Gualdi (teoria), Travaglioni (laboratorio) Ore settimanali previste: 2 TEORIA +

Dettagli