ALLEGATO. A A = circa 25 m B = circa 180 m C = circa 20 m D = circa 150 m

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO. A A = circa 25 m B = circa 180 m C = circa 20 m D = circa 150 m"

Transcript

1 ALLEGATO COMUNE DI CUGGIONO Via Ugo Foscolo (vasca volano) Cuggiono (MI) A A = circa 25 m B = circa 180 m C = circa 20 m D = circa 150 m D B Sud C L impianto fotovoltaico verrà posizionato a terra su struttura fissa, verrà realizzato un impianto di illuminazione notturna dell area, con corpi illuminanti a led, sistema di allarme antintrusione e videosorveglianza. Nel calcolo del campo fotovoltaico si è considerato anche l impatto ambientale che tale opera potrebbe avere sulla zona. Al fine di promuovere presso la popolazione una sensibilità maggiore verso le fonti di energia alternative si è pensato di realizzare l impianto fotovoltaico in modo tale da non dare impressione di cementificare il sito ma al contrario di creare un giardino ove possa essere seminata dell erba permettendo di trasmettere un messaggio di attenzione alla risorsa terreno del sito che al momento attuale risulta più essere un area dimessa e in stato di abbandono. Tre le file dei moduli fotovoltaici, dovrà essere prevista la stesura di ghiaietto bianco per impedire lo sviluppo di erbacce e aumentare la luce riflessa sui moduli (migliorando anche in parte la produzione di energia). Al fine di ottenere la massima produzione di energia dai moduli fotovoltaici si prevede di posizionare gli stessi con orientamento perfettamente a sud. 1

2 PREMESSA Il seguente documento prevede una descrizione non dettagliata delle opere da realizzarsi, che verrà poi prodotta con il progetto esecutivo dall aggiudicatario della gara. Lo stesso aggiudicatario dovrà farsi carico di realizzare le opere sotto descritte nella loro globalità, prevedendo ogni onere ed accessorio per dare il lavoro finito, chiavi in mano, e secondo la regola dell arte. DESCRIZIONE DEGLI IMPIANTI IMPIANTO FOTOVOLTAICO Caratteristiche tecniche impianto fotovoltaico L impianto sarà realizzato disponendo i moduli in file parallele distanziate tra loro in modo da non provocare ombreggiamento reciproco. I moduli saranno collegati tra loro in stringhe che saranno poi connesse con l inverter centralizzato per la trasformazione della corrente CC in CA. Potenza TOTALE Totale moduli Fotovoltaici Campo FV kwp 170,00 circa Nr. 630 circa Latitudine Longitudine Altitudine 151 m.s.l.m. Azimut 0 sud Tilt 30 Tipologia di modulo policristallino 270 Wp Potenza nominale del modulo 270 Wp (+/- 3%) Dimensioni modulo Fotovoltaico Sup. Totale moduli Fotovoltaici Inverter Lung mm x larg mm x 35 mm (1,971 mq) 1.280,00 mq circa Centralizzato, di primaria casa produttrice, da definire in fase di progettazione esecutiva Caratteristiche dei moduli Fotovoltaici Per l impianto in oggetto sono previsti moduli in silicio policristallino con potenza di 270 Wp tipo Beghelli con le seguenti caratteristiche tecniche: Tensione MPP 35,6 V Tensione a circuito aperto 46,3 V Corrente MPP 7,6 A Corrente di corto circuito 8,2 A Temperatura di lavoro - 40 C + 85 C Rendimento cella 15,5% Rendimento modulo 13,70% NOCT 40,88 C 2

3 Caratteristiche generali inverter Si prevede che la conversione della corrente DC in AC sia realizzata con inverter centralizzato (quantità e tipologia da verificare in fase di progettazione esecutiva, in base alle disponibilità del momento) da istallarsi all interno della cabina che dovrà essere anch essa realizzata con le opere comprese nella fornitura. I parametri di funzionamento e le misure delle grandezze elettriche dovranno essere monitorati sia in locale, tramite l apposito display LCD alfanumerico, sia in remoto tramite PC. Caratteristiche: Inverter dedicato all'utilizzo in rete in versione gridconnected, idoneo per applicazioni in sistemi trifase. Algoritmo MPPT (inseguimento continuo del punto di massima potenza) ottimizzato. Conforme alla DK5940 ENEL. Senza trasformatore. Uscita monofase idonea per l'applicazione in sistemi trifase. Protezioni elettroniche da cortocircuiti e sovratensioni incorporate. Conversione DC/AC realizzata con tecnica PWM con elevata efficienza ed elevata affidabilità. Idoneo per applicazioni outdoor. Dati elettrici (similari o migliorativi): Tensione nominale di ingresso [Vcc]: 350; Campo di regolazione MPPT [Vcc]: ; Tensione massima di ingresso [Vcc]: 600; Corrente nominale di ingresso [A]: 9; Corrente massima di ingresso [A]: 17; Potenza nominale di uscita [W]: 3000; Potenza di picco massima di uscita [W]: 3300; Tensione nominale di uscita [Vac]: 230; Tensione minima di uscita [Vac]: 207; Tensione massima di uscita [Vac]: 253; Corrente nominale di uscita [A]: 13; Corrente massima di uscita [A]: 16; Corrente massima di uscita in corto circuito [A]: Tbd; Frequenza nominale [Hz]: 50 +/- 2%; Fattore di Potenza: 0.99; Efficienza massima [%]: 94; Efficienza europea [%]: 92; Assorbimento in standby [W]: 2; Dimensioni [mm]: 400x200x130; Campo di temperatura di funzionamento [ C]: ; Peso [Kg]: 15; MTBF (tempo medio fra due guasti) ore (a 20 C): Sezionamento lato alternata (AC): sezionatore bipolare rotativo a bordo inverter. DC INPUT: 1 ingresso con 2 plug di tipo MC4 con aggancio a scatto. AC OUTPUT: 1 connettore con ghiera di bloccaggio, IP68, con morsetti, idoneo al serraggio di cavo tripolare inguainato 3x2.5mmq (Neutro, Fase e Terra). Protezioni contro i sovraccarichi e le fulminazioni: Reti di protezione con scaricatori e variatori incorporate. Isolamento: senza trasformatore di isolamento; inverter 'transformerless'. Grado di protezione: IP66. Raffreddamento: aerazione naturale, senza ventilatori. Centrale trifase da kwp che raggruppa tutti gli elementi per la gestione, il controllo e la trasmissione dati dei parametri impianto: - Modulo di supervisione: unità di elaborazione per il coordinamento delle varie parti del sistema e per la collezione dei dati di diagnostica e di potenza generata. - Modulo GSM: incorpora un modem GSM per la telegestione del sistema dalla Centrale operativa per monitorare la potenza generata, analizzare il corretto funzionamento di ogni modulo e gestire la diagnostica. - Interfaccia di collegamento alla rete: dispositivo di collegamento dei moduli fotovoltaici alla rete elettrica pubblica conforme alle norme GSE (prescrizioni tecniche Enel DK5940). Impianto elettrico Trattandosi di impianto con potenza > 50 kwp la connessione con la rete elettrica dovrà essere realizzato in media tensione sul lato cliente della cabina elettrica secondo quanto previsto dalla DK5640 (ex DK5740) Enel. Si prevede la connessione dell impianto fotovoltaico all interno della cabina di fornitura elettrica Enel. Verrà comunque realizzato un corpo in muratura dedicato al ricovero di tutte le apparecchiature relative 3

4 all impianto. Il corpo in muratura dovrà essere provvisto di un sistema di raffrescamento/condizionamento per consentire l installazione dell inverter al suo interno. Il collegamento tra i moduli fotovoltaici per la realizzazione delle stringhe sarà eseguito con cavo solare specifico per posa libera. A capo di ogni gruppo di stringhe sarà posta una cassetta di parallelo stringhe dalla quale partirà il cavo FG7 per il collegamento all inverter. I cavi dal campo fotovoltaico al locale tecnico saranno posti in cavidotto interratto. Si prevede la posa di cavidotto principale sui due lati più lunghi del terreno con attraversamento in prossimità delle cassette di parallelo. Inoltre essendo previsto un sistema di illuminazione e un sistema di allarme saranno posati all interno di unico scavo anche le tubazioni elettriche per il controllo degli impianti di cui sopra; le polifere, i cavidotti e le infrastrutture, dovranno essere dedicate ed esclusive per ciascun impianto. L energia generata dall impianto verrà immessa nel circuito elettrico MT della rete pubblica sul punto di connessione della cabina MT/BT Enel o altro punto di fornitura. Sistema di supervisione e controllo L impianto fotovoltaico sarà completamente supervisionato da un sistema dedicato. La supervisione dell impianto di produzione sarà implementata mediante centrale di comunicazione datalogger. Il sistema di supervisione monitorerà la produzione di energia elettrica, raccogliendo i dati provenienti da inverter e quadri di parallelo lato DC. Esso sarà in grado di: Riconoscere tempestivamente i guasti; Rilevare il rendimento energetico; Memorizzare i dati per l analisi; Consentire la diagnosi e configurazione dell impianto tramite PC remoto connesso via internet o gsm; Trasmettere automaticamente dei dati a intervalli selezionabili; Preparare dei dati e rappresentazione grafica in internet. Nella fornitura dovrà essere compreso ogni onere e accessorio per dare il lavoro finito chiavi in mano e alla regola dell arte. IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE È stato previsto un sistema di illuminazione atto a rompere il buio notturno e fornire un primo deterrente ad eventuali malintenzionati. Nell analisi di fattibilità si sono presi in considerazione i seguenti elementi: 1) Posizionare il sistema di illuminazione in modo da non creare ombre nocive sul campo fotovoltaico 2) Evitare di creare disturbo luminoso alle abitazioni limitrofe al campo fotovoltaico 3) Rispettare quanto previsto dalla normativa regionale vigente nell ambito dell inquinamento luminoso. La proposta è quella di ottenere i seguenti vantaggi: 1) Illuminare in modo che non vi siano zone oscure all interno del campo fotovoltaico 2) Evitare che i pali provochino durante la giornata ombreggiamento sul campo fotovoltaico 4

5 3) Ridurre il numero di corpi illuminati necessari 4) Limitare i costi d investimento. Questa soluzione necessita di una fornitura elettrica per l alimentazione dei proiettori. L impianto di illuminazione dovrà prevedere la fornitura e la posa di almeno N. 26 (ventisei) apparecchi di illuminazione tipo Grechi GUNLED SYSTEM 350mA 15W installati su palo, compreso nella fornitura, di 3 m.f.t. o similare. Comprensivi nella fornitura saranno i quadri elettrici di comando, le protezioni da sovratensioni e scariche atmosferiche e ogni onere o materiale per dare il lavoro finito alla regola dell arte. Nella fornitura dovrà essere compreso ogni onere e accessorio per dare il lavoro finito chiavi in mano e alla regola dell arte. IMPIANTO ALLARME e VIDEOSORVEGLIANZA La sorveglianza e l antintrusione dell impianto fotovoltaico sarà realizzata mediante sistema totalmente integrato ed automatizzato. Il sistema centralizza ed integra la gestione del controlla accessi, degli impianti di antintrusione e del sistema di videocontrollo previsti a protezione del sito fotovoltaico. Esso si compone di tre sottosistemi: Impianto anti sfondamento e anti scavalcamento realizzato tramite sistema a barriere microonde per esterno, rilevatori di presenza e contatti magnetici per varchi e accessi locali tecnologici; Impianto di videosorveglianza realizzato tramite la posa di telecamere brandeggiabili tipo Dome e di telecamere fisse atto a rilevare l intrusione tramite la funzione Activity Detection e a coadiuvare il sistema anti intrusione dal quale riceve le informazioni tramite relè di uscita; Controllo dei passaggi carrai, dei cancelli pedonali e di alcune porte interne all edificio tramite lettori di tessere di prossimità installati sui varchi interessati al controllo degli accessi. Il sistema a barriere a microonde è costituito da moduli trasmettitori e moduli ricevitori sincronizzati fra loro ed insensibili ai raggi solari ed installati in modo tale da risultare operativi anche in caso di nebbia. Le porte basculanti o scorrevoli saranno protette con contatti magnetici. Tale sistema costituisce una soluzione per l antiscavalcamento e per i tentativi di intrusione attraverso il taglio o lo sfondamento delle recinzioni. Le telecamere tipo Dome Day/Night con zoom ottico e digitale, permetteranno la ripresa in automatico di vaste aree come l ingresso e il parco fotovoltaico. Tutte le telecamere, oltre ad essere comandate/visualizzate dall operatore, saranno asservite ai sistemi di protezione perimetrale, in modo da inquadrare automaticamente le zone interessate da un tentativo di intrusione. Tutti i segnali saranno visualizzati/registrati da un sistema di videosorveglianza. Tale sistema di videosorveglianza, perfettamente integrato nella piattaforma di sicurezza, consentirà l immediato richiamo di sequenze di allarme o la ricerca dei più importanti e significativi eventi ripresi dalle telecamere. Le capacità di determinare un intrusione o un tentativo di accesso non autorizzato dei sistemi sopra citati, saranno utilizzate dall impianto di videosorveglianza, per richiamare a seguito di un allarme, il preset di una o più telecamere dome o per mostrare automaticamente sul monitor dell operatore le telecamere relative all area sulla quale si è 5

6 verificata l infrazione. In questa maniera, oltre all inquadrature offerte dalle telecamere fisse, potrà disporre in modalità automatica delle immagini delle dome, potendo quindi gestire al meglio l evento. Il doppio controllo della planimetria, tramite videosorveglianza ed i sistemi di antintrusione perimetrale permetteranno di aumentare l affidabilità del sistema e nel contempo di ridurre i falsi allarmi. Nella postazione centrale all interno del locale di supervisione e controllo, saranno posti tutti gli apparati necessari all acquisizione dei segnali di campo, alla registrazione ed analisi delle immagini, al trattamento dei dati ad alla presentazione delle informazioni all operatore in remoto. Si potrà gestire totalmente il sistema di sicurezza sia per gli aspetti di operatività che di amministrazione dello storico. Tutti gli eventi che sono acquisiti dai vari sottosistemi, saranno riportati dal sistema proposto sulle stazioni di lavoro ove gli operatori disporranno di tutti gli strumenti per la gestione totale dell evento. L operatore potrà: Visualizzare in tempo reale le immagini delle telecamere; Rivedere i filmati in play back senza interruzione delle registrazioni in corso; Ricevere allarmi dai sensori di campo e dai sistemi video; Utilizzare mappe grafiche per la rappresentanza degli allarmi e per il richiamo delle telecamere; Supervisionare sulle funzioni vitali dell impianto; Configurare/modificare l impianto. La sorveglianza e l antintrusione dell impianto fotovoltaico sarà realizzata mediante sistema totalmente integrato ed automatizzato. La protezione perimetrale, sarà attuata mediante l utilizzo di barriere a microonde; presso il varco di accesso al parco fotovoltaico è prevista una barriera a IR. L impianto permetterà la creazione di due macroaree parzializzabili. L impianto di TVCC sarà realizzato mediante l utilizzo di telecamere colore day & night con collegamento coassiale disposte con la tecnica ad inseguimento. Le telecamere Dome con possibilità di impostazione di itinerario variabile sarà posizionata in corrispondenza degli angoli del perimetro. Il vellicamento del perimetro dovrà scatenare la visualizzazione, sulla stazione di controllo, delle telecamere potenzialmente interessate dalla intrusione. La telecamera fissa sarà invece posizionata a ridosso del passo carraio in modo da controllare il flusso entrate/uscente dal sito. Il software di controllo sarà dotato di videoregistratore 24H di tipo digitale con uscita a matrice, Motion Detection, ricerca sulla base ora/zona/evento, ecc.. Sarà integrato con il sistema controllo accessi e con gli automatismi ivi presenti (cancello automatico, porta ingresso edificio tecnologico, ecc.). sarà possibile il collegamento tra il posto centrale e l impianto di cui all oggetto mediante linea ADSL e mediante l utilizzo di modem seriale UMTS/GPRS. Un evento di allarme dovrà scatenare l inoltro di , messaggi fonici, messaggi Contact ID ad una appropriata stazione di controllo. I dispositivi di controllo saranno contenuti entro armadio rack 19 dotato di porta a vetro, ripiano scorrevole per tastiera, monitor di controllo/manutenzione/programmazione oltre alla tastiera di controllo delle telecamere Dome. L impianto prevede le seguenti apparecchiature: - Centrale a zone - Contatti magnetici per la protezione dei varchi e delle porte di accesso ai locali tecnologici 6

7 - Rilevatore di presenza a doppia tecnologia per la protezione di tutto il campo fotovoltaico, dei varchi e dei locali tecnologici - Sistema di controllo accessi badge - Elettroserrature accessi - Barriera attiva a microonde per la protezione di tutto il perimetro del campo fotovoltaico - Sirena da esterno autoalimentata - Combinatore telefonico gsm - N. 4 Dome Day&night IP tipo AXIS 233D o similare, conprensiva di custodia per esterni accessoriata di riscaldatore,ventilazione e staffe per fissaggio su palo che dovrà essere compreso nella fornitura - N. 3 telecamere fisse IP tipo AXIS 221 o similare - Video registratore digitale - Postazione PC locale da installarsi all interno del locale tecnologico - Software di gestione e licenze - Modem gsm per telegestione o collegamento a linea internet - Quadri di comando, quadri di contenimento apparecchiature, trasformatori, protezione, cavo specifico - Realizzazione cablaggio per collegamento impianto videosorveglianza - Realizzazione cablaggio elettrico per alimentazione impianto videosorveglianza, telecamere e impianto antintrusione - Gruppo di continuità - Custodie telecamere fisse e dome - Pali per fissaggio apparecchiature e staffe di fissaggio - Cavi specifici Nella fornitura dovrà essere compreso ogni onere e accessorio per dare il lavoro finito chiavi in mano e alla regola dell arte. OPERE EDILI Per la realizzazione dell impianto si rendono necessari alcuni interventi edili al fine di predisporre il terreno alla posa dei moduli fotovoltaici. 1. Livellamento e ripristino del terreno 2. Recinzione: - Realizzazione di scavo 50x50 per formazione nuova recinzione su tutto il perimetro del terreno - Gettata di CLS rck250 60x40 compreso ferro - Fornitura e posa in opera di recinzione modulare in rete elettrosaldata (tipo Orsopanel 5x5) altezza 2330 mm ed interasse 2550 mm circa. Costituita da pannelli modulari rigidi, altezza mm 2330, larghezza mm 2505, maglia mm 50x200, tondi verticali Ø 5 mm (interasse mm 50), tondi orizzontali Ø 5 mm (interasse mm 200). N 3 nervature orizzontali, maglia mm 50x55, profondità mm 43. Peso pannello: 22 kg/cad. Piantana costituita da un profilo trapezoidale ricavato da lamiera di acciaio zincato e dispone su tutta l altezza, a passo costante di mm 100, di idonee tacche per l aggancio dei pannelli, sezione mm 67x67, lunghezza mm Il fissaggio pannello piantane avviene semplicemente inserendo le estremità dei pannelli nelle 7

8 tacche predisposte sulle piantane e bloccarli in prossimità delle nervature (pieghe) mediante speciali clips in acciaio inox. Tappo in MOPLEN nero per la chiusura superiore della piantana. Peso: 12,8 kg/cad. In alternativa: Piantana costituita da un profilo trapezoidale ricavato da lamiera di acciaio zincato e dispone su tutta l altezza, a passo costante di mm 100, di idonee tacche per l aggancio dei pannelli, sezione mm 67x67, lunghezza mm Il fissaggio pannello piantane avviene semplicemente inserendo le estremità dei pannelli nelle tacche predisposte sulle piantane e bloccarli in prossimità delle nervature (pieghe) mediante speciali clips in acciaio inox. Tappo in MOPLEN nero per la chiusura superiore della piantana. Peso: 14,2 kg/cad. Materiale: acciaio S 235 JR UNI EN 10025:2005 Finitura: verniciatura con polveri poliestere colore verdemuschio RAL 6005 su materiale zincato a caldo secondo norme UNI EN :2003. Clips di fissaggio. Realizzazione cancello scorrevole di almeno 5 (cinque) metri di larghezza di tipologia uguale alla recinzione. 3. Scavi passaggio cavi: - Realizzazione di scavi per dorsali cavidotti per passaggio cavi (campo fotovoltaico, illuminazione, impianto antintrusione, ecc) 4. Plinti per fissaggio pali sostegno struttura fotovoltaico - Realizzazione di plinti di sostegno 50x50x50 cm in CLS rk250 comprensiva di scavo. 5. Plinti per fissaggio pali illuminazione e videosorveglianza - Realizzazione di plinti di sostegno 80x80x80 cm in CLS rk250 comprensiva di scavo. 6. Realizzazione fabbricato in muratura per il ricovero di tutte le apparecchiature relative all impianto 7. Posa tessuto/non tessuto e stesura ghiaietto bianco tra le file di moduli 8. Realizzazione strada sterrata perimetrale e semina erba Nella fornitura dovrà essere compreso ogni onere e accessorio per dare il lavoro finito chiavi in mano e alla regola dell arte. 8

9 DESCRIZIONE DELLA OPERE a) Materiali struttura di fissaggio moduli fotovoltaici inverter quadro di campo lato CC parallelo stringhe quadro parallelo fotovoltaico - rete Enel cella MT completa di trasformatore BT/MT Cavo solare 6 mmq per collegamento stringhe a tetto Cavo FG7 per collegamento inverter lato CC e CA Cavo Media tensione per collegamento alla rete pubblica Impianto di illuminazione Impianto allarme Impianto videosorveglianza Impianto di raffrescamento/condizionamento Recinzione b) Posa in opera Attività di posa in opera di: - Struttura di fissaggio moduli - Moduli fotovoltaici - Collegamento elettrico dei moduli fotovoltaici in stringhe - Collegamento quadri parallelo stringhe - Inverter e collegamento - Cella MT + protezioni + trasformatore - Tubazione interrata e infilaggio cavi campo fotovoltaico + illuminazione + allarme + videosorveglianza - Pali per illuminazione - Pali per impianto allarme - Pali per impianto videosorveglianza - Recinzione e cancello carraio c) Progettazione, collaudo e pratiche Conto Energia Predisposizione della documentazione di progetto preliminare,esecutiva ed as-built compresi i rapporti con l Ente erogatore al fine di definire le attività di allaccio in parallelo alla rete di distribuzione Schemi elettrici dell impianto e dei quadri Direzione lavori Collaudo dell impianto con redazione della documentazione finale e predisposizione dei verbali di collaudo prestazionale Gestione delle pratiche ENEL TERNA GSE 9

10 d) Oneri per la sicurezza Approntamento delle misure necessarie alla sicurezza degli operatori durante le fasi di allestimento/rimozione cantiere e di posa in opera del materiale oggetto della fornitura Autoscala (o equivalente) per sollevamento in quota dei lampioni Descrizione della fornitura Fornitura e messa in opera del generatore fotovoltaico sino alla connessione con l impianto del soggetto responsabile. A. Fornitura struttura di supporto per pannelli fotovoltaici B. Fornitura dei componenti il campo fotovoltaico C. Fornitura quadri elettrici D. Fornitura Inverter E. Fornitura quadri elettrici F. Posa in opera G. Materiale montaggio H. Fornitura impianto di illuminazione con messa in opera, realizzazione dei plinti per pali, linea di alimentazione, collegamento, quadro di controllo e comando I. Fornitura impianto antintrusione, allarme e videosorveglianza J. Livellamento e ripristino del terreno K. Fornitura e posa recinzione L. Progettazione preliminare ed esecutiva definitiva con schemi elettrici, posizionamento del campo fotovoltaico, relazione tecnica, disegni in pianta, supporti informatici, direzione lavori e collaudo M. Fornitura sistema di acquisizione dati funzionamento e supervisione 10

11 SCUOLA MEDIA Via Ugo Foscolo, Cuggiono (MI) L impianto verrà posto in appoggio alla copertura del tetto a falda con orientamento adeguato. Lo studio di fattibilità è orientato a realizzare un impianto con potenza di circa 15 kwp. L impianto in oggetto prevede la produzione di energia elettrica da immettere nell impianto elettrico della scuola e sarà utilizzata nella totalità dall edificio scolastico. Lo specchio fotovoltaico sarà di forma rettangolare e posato partendo dal colmo verso la gronda in posizione la più possibile centrata sulla falda in modo da ottenere anche un effetto estetico gradevole. Si prevede che i moduli fotovoltaici siano fissati in appoggio alla copertura esistente posti in posizione orizzontale (lato lungo parallelo al colmo) fissati su profilati metallici a loro volta ancorati a staffe metalliche fissate alla struttura portante del tetto. Le staffe verranno posizionate in modo da non rovinare l estetica della copertura e mantenere la protezione impermeabile esistente. 11

12 Dati tecnici IMPIANTO Per permettere la realizzazione della massima potenza possibile è previsto l utilizzo di moduli fotovoltaici da 270 Wp. La tabella seguente analizza la potenza istallabile partendo dalla superficie di tetto utilizzabile rilevata dai disegni in ns. possesso. U.M. Misure falde COPERTURA Lunghezza 1 mt 14,00 Lunghezza 2 mt 28,00 Altezza mt 7,10 superficie falda mq 149,10 Parametri solari Azimut gr 10 sud tilt gr 35 Sviluppo campo FV COPERTURA nr 54 Totale moduli FV pz 54 Potenza prevista kwp 14,58 Potenza nominale del modulo Wp 270 Dimensione modulo Fotovoltaico mm 1965x1003x35 Superficie modulo mq 1,97 Superficie impianto mq 106,38 Peso modulo+struttura kg/mq 25 12

13 DESCRIZIONE DELLA FORNITURA Si considera la fornitura e messa in opera del generatore fotovoltaico, dei quadri di campo e manovra, degli inverter e l interfacciamento con la linea BT 380V. 1. Progettazione e collaudo Predisposizione della documentazione di progetto esecutivo compresi i rapporti con l Ente erogatore; Schemi elettrici e disegni costruttivi e in pianta; Relazione tecnica e supporti informatici; Direzione lavori; Collaudo finale dell impianto con redazione della documentazione As-built e predisposizione dei verbali di collaudo prestazionale. 2. Fornitura struttura di supporto per pannelli fotovoltaici Strutture in metallo per fissaggio dei moduli comprensivo di minuteria e accessori 3. Fornitura Inverter Nr. 3 pz. (quantità e tipologia da verificare in fase di progettazione esecutiva) 4. Fornitura quadri elettrici Nr. 2 Quadro di campo e manovra completi di interruttori sezionatori e diodi Nr. 1 Quadro di parallelo inverter e interfacciamento rete BT con protezione specifica; 5. Materiale impianto CC/CA Cavo specifico per moduli fotovoltaici completo di connessioni, tubazioni e cavi di discesa CC, tubazioni e cavi per connessione alla rete CA, cassette di derivazione, minuteria e staffe 6. Fornitura display Sistema di visualizzazione su display gigante da porre all ingresso dello stabile per visualizzazione parametri di produzione (dim. 1000x700) 7. Fornitura sistema di monitoraggio Sistema di monitoraggio per l impianto fotovoltaico 8. Posa in opera Attività di posa in opera del materiale ed apparecchiature forniti 9. Oneri per la sicurezza Approntamento delle misure necessaria alla salvaguardia della sicurezza degli operatori durante le fasi di allestimento/rimozione cantiere e di posa in opera del materiale oggetto della fornitura. Nel caso specifico si prevede l uso di autoscala senza ponteggio perimetrale. 13

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR)

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 0 PREMESSA... 2 1 IDENTIFICAZIONE DELLA TIPOLOGIA D IMPIANTO... 3 2 COMPONENTI

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

IMPIANTO FOTOVOLTAICO DELLA POTENZA DI 540kWp DA REALIZZARSI A RESANA (TV)

IMPIANTO FOTOVOLTAICO DELLA POTENZA DI 540kWp DA REALIZZARSI A RESANA (TV) IMPIANTO FOTOVOLTAICO DELLA POTENZA DI 540kWp DA REALIZZARSI A RESANA (TV) Individuazione del sito di installazione Il sito individuato per la realizzazione dell Impianto Fotovoltaico si trova nel Comune

Dettagli

REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE

REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE Comune di CELLE LIGURE (SV) REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE MAGAZZINO PALAZZETTO TRIBUNA PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE GENERALE Impianto: Impianto

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

*'ffis. bk# crrrà DI AcIREALE COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. in opera di attrezzature.

*'ffis. bk# crrrà DI AcIREALE COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. in opera di attrezzature. \w *'ffis bk# crrrà D AcREALE SETTORE PROTEZONE CVLE --ooooooo Automatizzazione del parcheggio a pagamento di via Galatea - Fornitura e posa in opera di attrezzature. COMPUTO METRCO ESTMATVO., ':. \ r

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net ........... COMUNITA' MONTANA MUGELLO Oggetto dei lavori: REALIZZAZIONE DI NUOVO LOCALE TECNICO - I DIACCI II LOTTO Progettista: Geom. Francesco Minniti COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 2 LOTTO - COMPUTO METRICO

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC SPECIFICHE TECNICHE Il Manager BM-MA è un apparato multifunzione antifurto sia per pannelli fotovoltaici che cassette di parallelo,

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Mediante il derating termico l inverter riduce la propria potenza per proteggere i propri componenti dal surriscaldamento. Il presente

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI PA.01 Oneri di discarica valutati a mc misurato sul volume effettivo di scavo o demolizione. Oneri di discarica MC 1.000 24.76 24.76 TOTALE 24.76 PREZZO TOTALE PER MC 24.76 Pagina 1 di 11 PA.02 Fornitura

Dettagli

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici Fatti per il sole, minacciati dalle scariche atmosferiche L importanza

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

SOFTWARE PV*SOL. Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici

SOFTWARE PV*SOL. Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici SOFTWARE PV*SOL Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici Introduzione PV*SOL è un software per il dimensionamento e la simulazione dinamica,

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

- Relazione Impianto fotovoltaico e Schemi di calcolo elettrico e termico quadri elettrici

- Relazione Impianto fotovoltaico e Schemi di calcolo elettrico e termico quadri elettrici - Relazione Impianto fotovoltaico e Schemi di calcolo elettrico e termico quadri elettrici INDICE RELAZIONE TECNICA.... PREMESSA.... Oggetto e valenza dell iniziativa.... DATI DI PROGETTO... 4. Dati di

Dettagli

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte.

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il montante L autostrada che porta al centralino Il montante È la conduttura che collega

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici.

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. 1250(&(, &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. &(, Legge 46/ 90 - Guida per la compilazione della dichiarazione di conformità e relativi allegati &(,9

Dettagli

DK 5940 Aprile 2007 Ed. 2.2-1/47

DK 5940 Aprile 2007 Ed. 2.2-1/47 Ed. 2.2-1/47 INDICE Pagina 1 SCOPO DELLE PRESCRIZIONI 2 2 CAMPO DI APPLICAZIONE 2 3 NORME E PRESCRIZIONI RICHIAMATE NEL TESTO 2 4 DEFINIZIONI 3 5 CRITERI GENERALI 4 5.1 CRITERI GENERALI DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE La soluzione in nero La soluzione Comax La soluzione Quadmax La soluzione universale La soluzione estetica La soluzione Utility Il modulo Honey Versione IEC TSM_IEC_IM_2011_RevA

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il Comune di Frascati Provincia di Roma pag. 1 RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il suo collegamento al collettore ACEA lungo Via Enrico Fermi.

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Dati tecnici 2CDC501067D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Gli alimentatori di linea KNX con bobina integrata generano e controllano la tensione del sistema KNX (SELV). Con la bobina integrata

Dettagli

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m ista rappresenta l'alternativa economica per molte possibilità applicative. Essendo un contatore

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni Produzione della corrente alternata La generazione di corrente alternata viene ottenuta con macchine elettriche dette alternatori. Per piccole potenze si usano i gruppi elettrogeni. Nelle centrali elettriche

Dettagli

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO 1 RIMOZIONE DI ARMATURA STRADALE P001 ESISTENTE Prezzo per rimozione a qualsiasi altezza di armatura stradale esistente, completa di accessori elettrici e lampada, previo

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Mobilità elettrica: sistemi di ricarica e componenti

Mobilità elettrica: sistemi di ricarica e componenti Mobilità elettrica: sistemi di ricarica e componenti Italia Tipo 2 con e senza shutter. Solo da MENNEKES. Colonnine di ricarica, stazioni di ricarica a parete e Home Charger con tipo 2 e shutter: Tutto

Dettagli

ALLEGATO R ELENCO PREZZI

ALLEGATO R ELENCO PREZZI A r c h i t e t t o R i n a l d i n i E t t o r e R a v e n n a, V i a l e d e l l a L i r i c a n. 4 3 T e l 0 5 4 4 405979 F a x 0 5 4 4 272644 comm. part. Emissione Spec foglio di Mar2014 COMMITTENTE:

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico CATALOGO 2010 MAS Nuovi quadri ad uso medico INDICE NUOVI QUADRI PER LOCALI AD USO MEDICO 2 TUTTI I VANTAGGI DELLA GAMMA MAS 4 NUOVI SORVEGLIATORI E PANNELLI RIPETITORI 6 CATALOGO 8 INFORMAZIONI TECNICHE

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari Profilati in alluminio a disegno/standard/speciali Dissipatori di calore in barre Dissipatori di calore ad ALTO RENDIMENTO Dissipatori di calore per LED Dissipatori di calore lavorati a disegno e anodizzati

Dettagli

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti.

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. La protezione contro i contatti indiretti consiste nel prendere le misure intese a proteggere le persone contro i pericoli risultanti dal contatto con parti

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente tel. 055.32061 - fax 055.5305615 PEC: arpat.protocollo@postacert.toscana.it p.iva 04686190481 Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente Guida pratica per le informazioni sulle fasce

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!!" "

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!! Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Procedure di sicurezza per l installazione e la manutenzione di pannelli fotovoltaici Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Realizzazione

Dettagli

Elettrovalvole a comando diretto Serie 300

Elettrovalvole a comando diretto Serie 300 Elettrovalvole a comando diretto Serie 00 Minielettrovalvole 0 mm Microelettrovalvole 5 mm Microelettrovalvole mm Microelettrovalvole mm Modulari Microelettrovalvole mm Bistabili Elettropilota CNOMO 0

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A.

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. Pagina 1 di 48 INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 5 2. BASI PRINCIPALI E DEFINIZIONI...

Dettagli

elettrotecnico/elettrotecnica

elettrotecnico/elettrotecnica Delibera n. 748 del 24.06.2014 ordinamento formativo per la professione oggetto di apprendistato di elettrotecnico/elettrotecnica 1. Il profilo professionale 2. Durata e titolo conseguibile 3. Referenziazioni

Dettagli

Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL

Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL STP5-10TL-20-BE-it-13 98-108600.03 Versione 1.3 ITALIANO Disposizioni legali SMA Solar Technology AG Disposizioni

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA CONTATTI DIRETTI contatti con elementi attivi dell impianto elettrico che normalmente sono in tensione CONTATTI INDIRETTI contatti con masse che possono trovarsi

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Cos è il fotovoltaico?

Cos è il fotovoltaico? Cos è il fotovoltaico? Il termine fotovoltaico si spiega (quasi) da solo: è composto dalla parola greca phos (=luce) e Volt (=unitá di misura della tensione elettrica). Si tratta dunque della trasformazione

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI CORSO DI AGGIORNAMENTO PER LA FORMAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI IN MATERIA DI SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI ALLA LUCE DELL ENTRATA IN VIGORE DEL NUOVO TESTO UNICO SULLA SICUREZZA D.Lgs. 9 aprile

Dettagli