FG5 Rischi emergenti (emerging

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FG5 Rischi emergenti (emerging"

Transcript

1 PTISI FG5 Rischi emergenti (emerging cross-cutting risks) Coordinari: Giuseppe Maschio - Università di Padova Ernes Salzano IRC CNR Napoli 28 Febbraio 2006, BOLOGNA

2 DEFINIZIONI Rischi emergenti = Rischi nuovi, in aumen (in relazione ai rischi tradizionalmente connessi ai processi produttivi) Utilizzo di tecnologie innovative Rischi connessi con l invecchiamen dell impian Accresciuta intensità dei rischi: per effet di cambiamenti climatici per effet di insediamenti in aree soggette a rischi naturali per effet di modifiche sociali rilevanti (es. accrescimen della densità urbana nei pressi di installazioni industriali o attacchi di matrice terroristica) per effet della accresciuta diffusione di tecnologie o processi produttivi che influenzano in modo diret la probabilità di accadimen di incidenti (hazard).

3 DEFINIZIONI Rischi derivanti dall interazione di eventi indipendenti ( cross-cutting risks o rischi interdisciplinari o anche multi-hazard ): - terremoti - eruzioni vulcaniche - inondazioni - tsunami

4 Rischio sismico in in industrie a rischio di di incidente rilevante (D.Lgs.334/99) Rischio Rilevante (RIR) Impianti a rischio Impianti a rischio RIR in aree sismica Impianti a rischio in aree sismica >280 >317 Circa il il 50%!

5 Rischio sismico in industrie a rischio di incidente rilevante (D.Lgs( D.Lgs.334/99).334/99) Raffineria di Tupra (Turchia) dopo il terremo di Koaceli (1999) La La presenza di di eventi naturali in in aree aree industriali, quali quali terremoti, possono aggravare gli gli scenari incidentali o esserne cause iniziatrici.

6 Organizzazione Subfocus 5.1 Rischi derivanti dall interazione di eventi naturali con i processi produttivi Subfocus 5.2 Attacchi terroristici e sabotaggi su impianti industriali e nel traspor di sostanze chimiche pericolose

7 Subfocus 5.1: Eventi naturali Sviluppo di: - medologie e linee guida; - individuazione delle aree più sensibili all interazione coi rischi naturali (hazard naturale); - effetti domino indotti da eventi naturali; - sviluppo di codici e correlazioni ingegneristiche; - esperimenti e avanzamenti scientifici; - procedure e tecnologie per l'allarme precoce e per il sistema delle catene di allarme e dei livelli di risposta (early warning e problematiche di false alarms); - procedure per la gestione delle emergenze derivanti da eventi naturali.

8 Subfocus 5.2: Terrorismo e sabotaggi Sviluppo di: - medologie e linee guida; - individuazione degli obbiettivi sensibili; - interazione e collegamen con i servizi di intelligence preposti al controllo del terririo; - codici di calcolo, correlazioni ingegneristiche; - esperimenti e avanzamenti scientifici; - procedure per la gestione delle emergenze derivanti da attacchi terroristici o sabotaggi.

9 DIPIC - Università di Padova Consorzio CONPRICI PASR-2006 Vienna, February 2006 Sabotage Terrorist Attacks against Chemical Facilities Transport Systems Potential partners: 1) DIPIC-University Padova; 2) CNR-Istitu ricerche sulla combustione-napoli; 3) CONPRICI- University Bologna, Napoli, Pisa, Messina, Roma; 4) Ministry Interior Fire Brigade Department; 5) Department Civil Defence New New industrial industrial risks risks are are emerging emerging in in Europe: Europe: terrorist terrorist actions actions against against process process plants, plants, chemical chemical facilities, facilities, srage srage facilities facilities for for hazardous hazardous materials materials ir ir transportation transportation by by road, road, rail rail or or pipelines, pipelines, constitute constitute threats threats for for population. population. The The use use chemicals chemicals as as weapons weapons mass mass destruction destruction could could be be considered considered as as an an aspect aspect industrial industrial risk risk in in order order take take advantage advantage considerable considerable experience experience expertise expertise developed developed by by workers workers in in industrial-safety industrial-safety research research in in Europe Europe since since Seveso Seveso accident accident in in The The proposal proposal aims aims develop develop emergency emergency plans plans for for mitigation mitigation effects effects se se events. events. The The project project consists consists following following steps: steps: Identification Identification threats threats Development Development guidelines guidelines methodologies methodologies for for emergency emergency plans plans human human behavior behavior in in case case alarms, alarms, response response level level Development Development numerical numerical codes, codes, engineering engineering correlations, correlations, experiments experiments Point contact: 1) Pr. Giuseppe Maschio-DIPIC - DIPARTIMENTO di PRINCIPI e IMPIANTI di INGEGNERIA CHIMICA I. Sorga Università di Padova-Via Marzolo, 9 I PADOVA PD (Italy) Tel , Fax , ; 2) Dott. Ernes Salzano-CNR - Istitu Ricerche sulla Combustione- Piazzale Tecchio, 80 I NAPOLI NA (Italy) Tel , Fax ,

10 DIPIC - Università di Padova Consorzio CONPRICI PASR-2006 Vienna, February 2006 Critical Infrastructure Protection in in fight against Terrorism Potential partners: 1) DIPIC-University Padova; 2) CONPRICI- University Bologna, Napoli, Pisa, Messina, Roma; 3) Politecnico di Milano; 4) Ministry Interior Fire Brigade Department; 5) Department Civil Defence The The aim aim sabotage sabotage or or terrorist terrorist attack attack is is not not only only create create greatest greatest possible possible damage, damage, but but also also destabilize destabilize normal normal life. life. Critical Critical infrastructures infrastructures should should be be protected protected against against terrorist terrorist actions. actions. Harmonized Harmonized methods, methods, inspired inspired by by risk risk management management techniques techniques are are needed needed address, address, in in a a single single comprehensive comprehensive security security management management model, model, existing existing emerging emerging threats threats critical critical vulnerable vulnerable infrastructures, infrastructures, defence defence strategies strategies or or cost-effective cost-effective protective protective measures measures that that should should be be implemented. implemented. The The aim aim this this project project is is development development a a system system for for management management security security critical critical infrastructures infrastructures against against threat threat posed posed by by terrorism, terrorism, sabotage sabotage malicious malicious intentional intentional acts. acts. The The project project consists consists following following steps: steps: identification identification threats threats identification identification most most vulnerable vulnerable targets targets identification identification scenarios scenarios assessment assessment consequences consequences development development protection protection systems systems prevent prevent mitigate mitigate consequences consequences development development emergency emergency plans plans manage manage critical critical situations situations Point contact: 1) Pr. Giuseppe Maschio - DIPIC DIPARTIMENTO di PRINCIPI e IMPIANTI di INGEGNERIA CHIMICA I. Sorga - Università di Padova-Via Marzolo, 9 I Padova PD (Italy) Tel , Fax , ; 2) Pr. Enrico Zio - Dipartimen di Ingegneria Nucleare - Politecnico di Milano - Via Ponzio 34/ Milano MI (Italy) Tel , Fax ,

11 Approccio interdisciplinare Per entrambi i subfocus è necessario un approccio interdisciplinare: - analisti del rischio; - esperti in rischi naturali (sismologo, geologo, vulcanologo, ecc.); - servizio di intelligence preposti al controllo del terririo; - strutture di Protezione Civile e Difesa Civile; - psicologi e sociologi; - esperti in comunicazione.

12 Partecipanti Università e Enti di Ricerca Enti pubblici: - Dipartimen della Protezione Civile, Aurità locali di Protezione Civile - Enti Regionali, Provinciali, Comunali - Carabinieri, Ministero della Difesa, Vigili del Fuoco Enti e aziende privati: - Società di progettazione e sviluppo processi produttivi - Società di consulenza per analisi dei rischi - Aziende che manipolano rilevanti quantitativi di sostanze pericolose (Seveso) - Consorzi industriali, aree di sviluppo industriale

Rischio Territoriale, Gestione delle Emergenze e Sicurezza Partecipata

Rischio Territoriale, Gestione delle Emergenze e Sicurezza Partecipata OSDIFE UNIVERSITA DI ROMA TOR VERGATA Osservatorio Sicurezza e Difesa CBRNe Dipartimento di Ingegneria Elettronica Rischio Territoriale, Gestione delle Emergenze e Sicurezza Partecipata Prof. Dott. Ing.

Dettagli

Strategie e processi per salvaguardare il valore aziendale

Strategie e processi per salvaguardare il valore aziendale Business Continuity Strategie e processi per salvaguardare il valore aziendale A cura di: Alfredo Bertini Governance, Quality & Safety Manager Direzione Legal, Governance & Compliance Agenda: Roche Italy

Dettagli

Trasparenza ed efficacia della comunicazione durante eventi di emergenze radiologiche e nucleari

Trasparenza ed efficacia della comunicazione durante eventi di emergenze radiologiche e nucleari 48 Corso della Scuola Superiore di Radioprotezione Carlo Polvani La gestione delle emergenze radiologiche e nucleari : aspetti di radiobiologia 5-7 novembre 2012 ENEA, Centro Ricerche Casaccia, Roma Trasparenza

Dettagli

Il Manuale della Security di Federchimica.

Il Manuale della Security di Federchimica. FEDERCHIMICA CONFINDUSTRIA Il Manuale della Security di Federchimica. Giuseppe Astarita Ravenna, 28 maggio 2009 Security: importanza crescente negli ultimi anni, a partire dagli USA. Come noto, negli anni

Dettagli

Analisi del rischio terrorismo per un sito industriale. Paolo Vestrucci

Analisi del rischio terrorismo per un sito industriale. Paolo Vestrucci Analisi del rischio terrorismo per un sito industriale Paolo Vestrucci 2 Premessa L esigenza di una maggior sicurezza rispetto al rischio di possibili atti terroristici ha prodotto una crescente spinta

Dettagli

Analisi del rischio terrorismo per un sito industriale. Paolo Vestrucci

Analisi del rischio terrorismo per un sito industriale. Paolo Vestrucci Analisi del rischio terrorismo per un sito industriale Paolo Vestrucci Premessa L esigenza di una maggior sicurezza rispetto al rischio di possibili atti terroristici ha prodotto una crescente spinta nella

Dettagli

Autenticazione avanzata nei pagamenti

Autenticazione avanzata nei pagamenti Autenticazione avanzata nei pagamenti MASSIMILIANO SALA UNIVERSITÀ DI TRENTO ABI CARTE 2013 APPAGAMENTI PER I CLIENTI METODOLOGIE E SISTEMI DI SICUREZZA EVOLUTI PER NUOVE SOLUZIONI DI PAGAMENTO 5. 12.

Dettagli

XXI CONVEGNO L ANALISI DEI RISCHI COME STRUMENTO DI SUPPORTO ALLE DECISIONI. Roma, 22/23 novembre 2005

XXI CONVEGNO L ANALISI DEI RISCHI COME STRUMENTO DI SUPPORTO ALLE DECISIONI. Roma, 22/23 novembre 2005 ISCRIZIONI La partecipazione al Convegno è a titolo gratuito. LUOGO Il Convegno si svolgerà presso l I.S.A. (Istituto Superiore Antincendi) sito in Via del Commercio, 13-00142 Roma. SEGRETERIA 3ASI 3ASI

Dettagli

Sicurezza dei processi chimici e dei fenomeni di combustione accidentale. Istituto di Ricerche sulla Combustione Consiglio Nazionale delle Ricerche

Sicurezza dei processi chimici e dei fenomeni di combustione accidentale. Istituto di Ricerche sulla Combustione Consiglio Nazionale delle Ricerche Sicurezza dei processi chimici e dei fenomeni di combustione accidentale Istituto di Ricerche sulla Combustione Consiglio Nazionale delle Ricerche CONTESTO DI RIFERIMENTO SFIDA COMPETENZE, METODOLOGIE

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO DISS. ETH NO. 19321 DISCRETE DYNAMIC EVENT TREE MODELING AND ANALYSIS OF NUCLEAR POWER PLANT CREWS FOR SAFETY ASSESSMENT A dissertation submitted to ETH ZURICH for the degree of Doctor of Sciences presented

Dettagli

Service Manager Operations. Emerson Process Management

Service Manager Operations. Emerson Process Management Ronca Vito Service Manager Operations Emerson Process Management Italia Emerson e Cyber Security Nel settore industria ed energia, uno dei punti critici da un punto di vista CybSec è il sistema di controllo

Dettagli

PEN for CEC APPLICANT AND PARTNERS

PEN for CEC APPLICANT AND PARTNERS PEN for CEC Proximity Emergency Network for Common European Communication Rete di Prossimità per la Gestione delle Emergenze per una Comunicazione Comune Europea APPLICANT AND PARTNERS Applicant: Prefettura

Dettagli

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice OUR PHILOSOPHY PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT POLICY ERM MISSION manage risks in terms of prevention and mitigation proactively seize the

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

I Convegno OSN Centro Alti Studi per la Difesa, Roma 25 Ottobre 2005. I Confini, le Città, le Infrastrutture Critiche

I Convegno OSN Centro Alti Studi per la Difesa, Roma 25 Ottobre 2005. I Confini, le Città, le Infrastrutture Critiche I Convegno OSN Centro Alti Studi per la Difesa, Roma 25 Ottobre 2005 I Confini, le Città, le Infrastrutture Critiche Infrastrutture Aeroportuali Critiche: criteri di classificazione e metodologie di analisi

Dettagli

Le politiche e la normativa Europea sulle Energie Rinnovabili e Carbon Neutrality: sfide e opportunità Antonio Ballarin Denti

Le politiche e la normativa Europea sulle Energie Rinnovabili e Carbon Neutrality: sfide e opportunità Antonio Ballarin Denti Le politiche e la normativa Europea sulle Energie Rinnovabili e Carbon Neutrality: sfide e opportunità Antonio Ballarin Denti Fondazione Lombardia per l Ambiente Milano, 26 giugno 2014 Emissioni annuali

Dettagli

Sistemi di Sicurezza ad Alta Affidabilita Safety Integrity Level (SIL) RASSEGNA DELLA NORMATIVA. Ing. Domenico Barone Studio db

Sistemi di Sicurezza ad Alta Affidabilita Safety Integrity Level (SIL) RASSEGNA DELLA NORMATIVA. Ing. Domenico Barone Studio db Sistemi di Sicurezza ad Alta Affidabilita Safety Integrity Level (SIL) RASSEGNA DELLA NORMATIVA Ing. Domenico Barone Studio db Seminario 3ASI CESNEF Milano 30.06.04 1. Incidenti rilevanti accaduti nell

Dettagli

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group)

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) Opportunità di finanziamento europee per la Ricerca e lo Sviluppo - The New EU Framework Programme for Research and Innovation- Horizon 2014-2020 and LIFE opportunities

Dettagli

La gestione del rischio: lo Standard ISO 31000

La gestione del rischio: lo Standard ISO 31000 Risk Management and Business Continuity: gli strumenti a disposizione La gestione del rischio: lo Standard ISO 31000 Antonio Moschitta Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Ingegneria Elettronica

Dettagli

Research and development are core activities of the company, which fosters technology transfer from University to practice.

Research and development are core activities of the company, which fosters technology transfer from University to practice. EXPIN srl Advanced Structural Control è una giovane società, nata nel 2010 come spin-off dell Università di Padova. Il campo in cui opera la società è quello relativo allo sviluppo, applicazione, gestione

Dettagli

Infrastrutture Critiche: lo stato dell arte

Infrastrutture Critiche: lo stato dell arte Infrastrutture Critiche: lo stato dell arte Ing. Luisa Franchina Direttore Generale Segreteria di Coordinamento Interministeriale per le Infrastrutture Critiche Ufficio del Consigliere Militare Presidenza

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

IL BS7799 ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI. Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it BS 7799. Sistemi Informativi S.p.A.

IL BS7799 ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI. Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it BS 7799. Sistemi Informativi S.p.A. IL BS7799 Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it Sistemi Informativi S.p.A. ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI Sistemi Informativi S.p.A. 2 ATTIVITA DELLA SECURITY STUDIO, SVILUPPO ED

Dettagli

Consultazione pubblica sulle priorità di politica ambientale dell'ue per il 2020:

Consultazione pubblica sulle priorità di politica ambientale dell'ue per il 2020: Consultazione pubblica sulle priorità di politica ambientale dell'ue per il 2020: 1. Identificazione Italia Nostra onlus ITALI408096142 1.1. I am answering on behalf of an organisation(ngo) 1.2 Name: Giovanni

Dettagli

Product Management & Partnerships Industrial & SCADA Infrastructure Protection. Milano 30 Ottobre 2013

Product Management & Partnerships Industrial & SCADA Infrastructure Protection. Milano 30 Ottobre 2013 Product Management & Partnerships Industrial & SCADA Infrastructure Protection Milano 30 Ottobre 2013 VIDEO IL NUOVO PANORAMA Le minacce sono più complesse E con tante risorse da proteggere il personale

Dettagli

Lo standard ISO/IEC 15408: le modalità applicative a tutela degli utilizzatori dei sistemi ICT e la complementarità con lo standard ISO/IEC 27001

Lo standard ISO/IEC 15408: le modalità applicative a tutela degli utilizzatori dei sistemi ICT e la complementarità con lo standard ISO/IEC 27001 Lo standard ISO/IEC 15408: le modalità applicative a tutela degli utilizzatori dei sistemi ICT e la complementarità con lo standard ISO/IEC 27001 Sessione di studio comune AIEA-ISCOM Roma, Ministero delle

Dettagli

MASTER di 2 LIVELLO PROTEZIONE DA EVENTI CBRN. a.a. 2010-2011

MASTER di 2 LIVELLO PROTEZIONE DA EVENTI CBRN. a.a. 2010-2011 MASTER di 2 LIVELLO PROTEZIONE DA EVENTI CBRN (Chimici Biologici Radiologici Nucleare) a.a. 2010-2011 Direttore Prof. Carlo Bellecci 1 La probabilità che un evento CBRN accada è molto elevata. In Italia

Dettagli

LA METODOLOGIA DYNAMIC COMPUTATIONAL G.I.S.

LA METODOLOGIA DYNAMIC COMPUTATIONAL G.I.S. LA METODOLOGIA DYNAMIC COMPUTATIONAL G.I.S. Ing. Giuseppe Magro Associato in convenzione di ricerca con il Dipartimento di Ingegneria Energetica Nucleare e del Controllo Ambientale, D.I.E.N.C.A. - Università

Dettagli

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione Fiona Healy 29 September 2011 Det Norske Veritas DNV è una fondazione internazionale indipendente che dal 1864 opera per la salvaguardia

Dettagli

Bandi FP7 e MIUR Smart Cities: corrispondenze. Carola Aiello Ufficio Valorizzazione Ricerca Scientifica e Innovazione

Bandi FP7 e MIUR Smart Cities: corrispondenze. Carola Aiello Ufficio Valorizzazione Ricerca Scientifica e Innovazione Bandi FP7 e MIUR Smart Cities: corrispondenze Carola Aiello Ufficio Valorizzazione Ricerca Scientifica e Innovazione Una palestra per allenarsi in vista dei bandi europei Bandi Smart Cities usciti a marzo

Dettagli

Rassegna stampa Luglio Agosto 2014

Rassegna stampa Luglio Agosto 2014 Rassegna stampa Luglio Agosto 2014 1 CONSORZIO ROMA RICERCHE RASSEGNA STAMPA Luglio Agosto 2014 Guida Monaci pag. 3 TMNews pag. 4 Tribuna Economica pag. 5 ANSA Lazio pag. 6 IACC News pag. 7 GEO Ingegneria

Dettagli

LA SORVEGLIANZA DEGLI IMPIANTI A RISCHIO DI INCIDENTE RILEVANTE

LA SORVEGLIANZA DEGLI IMPIANTI A RISCHIO DI INCIDENTE RILEVANTE LA SORVEGLIANZA DEGLI IMPIANTI A RISCHIO DI INCIDENTE RILEVANTE D. Barone Studio db Milano M. Messina ANIA Milano CONVEGNO 3ASI C/O ISA ROMA 22 23 NOVEMBRE 2005 SOMMARIO Dopo l attentato alle Torri Gemelle

Dettagli

NCP Networking Competence Provider Srl Sede legale: Via di Porta Pertusa, 4-00165 Roma Tel: 06-88816735, Fax: 02-93660960. info@ncp-italy.

NCP Networking Competence Provider Srl Sede legale: Via di Porta Pertusa, 4-00165 Roma Tel: 06-88816735, Fax: 02-93660960. info@ncp-italy. NCP Networking Competence Provider Srl Sede legale: Via di Porta Pertusa, 4-00165 Roma Tel: 06-88816735, Fax: 02-93660960 info@ncp-italy.com Introduzione Il penetration testing, conosciuto anche come ethical

Dettagli

DNV BUSINESS ASSURANCE MANAGEMENT SYSTEM CERTIFICATE

DNV BUSINESS ASSURANCE MANAGEMENT SYSTEM CERTIFICATE Certificato No. / Certificate No. 173042-2015-AHSO-ITA-ACCREDIA Si attesta che / This is to certify that SPEA INGEGNERIA EUROPEA S.p.A. Sede Legale e Operativa: Via Gerolamo Vida 11-20127 Milano (MI) -

Dettagli

The information contained in this document belongs to ignition consulting s.r.l. and to the recipient of the document. The information is strictly

The information contained in this document belongs to ignition consulting s.r.l. and to the recipient of the document. The information is strictly The information contained in this document belongs to ignition consulting s.r.l. and to the recipient of the document. The information is strictly linked to the oral comments which were made at its presentation,

Dettagli

Didattica internazionale. al Politecnico di Milano

Didattica internazionale. al Politecnico di Milano Didattica internazionale al Politecnico di Milano Le sedi del Politecnico di Milano QS World University Rankings by Subject 2013-2014 World EU Italy Engineering & Technology 28 9 1 Computer Science & Information

Dettagli

This document shows how.

This document shows how. Security policy GTS è impegnata a garantire alti standard di sicurezza per le spedizioni dei propri clienti. Il presente documento illustra le principali misure adottate. GTS commits itself to guarantee

Dettagli

Stato Maggiore della Difesa VI Reparto Sistemi C4I e Trasformazione

Stato Maggiore della Difesa VI Reparto Sistemi C4I e Trasformazione Stato Maggiore della Difesa VI Reparto Sistemi C4I e Trasformazione Tavola Rotonda Cyber Roma, 6 febbraio 2014 CV Sergio MARANGIO Capo Ufficio Sistemi Integrati NEC Stato Maggiore della Difesa VI Reparto

Dettagli

CRESCE L ATTENZIONE AL RISK MANAGEMENT; ANCHE LA COMPETENZA?

CRESCE L ATTENZIONE AL RISK MANAGEMENT; ANCHE LA COMPETENZA? Qualità 4-2013 CRESCE L ATTENZIONE AL RISK MANAGEMENT; ANCHE LA COMPETENZA? Giovanni Mattana IL CONTESTO Scrivevamo due anni fa che il Risk Management porta a fattor comune molti aspetti finora trattati

Dettagli

Arma dei Carabinieri Raggruppamento CC Investigazioni Scientifiche Reparto Tecnologie Informatiche

Arma dei Carabinieri Raggruppamento CC Investigazioni Scientifiche Reparto Tecnologie Informatiche Arma dei Carabinieri Raggruppamento CC Investigazioni Scientifiche Reparto Tecnologie Informatiche LA SICUREZZA CHE VERRA : scenari futuri e tecnologie emergenti Conferenza Roma, 28 giugno 2012 Sala Conferenze

Dettagli

ANALISI DI SCENARI INCIDENTALI ORIGINATI DA ATTACCHI TERRORISTICI NEL TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE

ANALISI DI SCENARI INCIDENTALI ORIGINATI DA ATTACCHI TERRORISTICI NEL TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE ANALISI DI SCENARI INCIDENTALI ORIGINATI DA ATTACCHI TERRORISTICI NEL TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE Lisi R. 2, Maschio G. 1, Milazzo M.F. 2 1 Dipartimento di Principi e Impianti di Ingegneria Chimica,

Dettagli

PORT SECURITY. Soluzioni innovative per la Sicurezza Portuale. Giovedì 5 Giugno, Civitavecchia. Ing. Alberto Sarti SVP, Finmeccanica

PORT SECURITY. Soluzioni innovative per la Sicurezza Portuale. Giovedì 5 Giugno, Civitavecchia. Ing. Alberto Sarti SVP, Finmeccanica PORT SECURITY Soluzioni innovative per la Portuale Giovedì 5 Giugno, Civitavecchia Ing. Alberto Sarti SVP, Finmeccanica Introduzione Scenario Normative internazionali Raccomandazioni Il sistema integrato

Dettagli

Vodafone Mobile Security e Sistema Paese

Vodafone Mobile Security e Sistema Paese Vodafone Mobile e Sistema Paese Presented by Massimo Simeone Operations & Privacy Roma, 25 Ottobre 2013 Vodafone nel mondo Ad oggi, 1 telefono su 5 è connesso alla rete Vodafone 2 La diffusione del Mobile

Dettagli

Elsag Datamat. Soluzioni di Cyber Security

Elsag Datamat. Soluzioni di Cyber Security Elsag Datamat Soluzioni di Cyber Security CYBER SECURITY Cyber Security - Lo scenario La minaccia di un attacco informatico catastrofico è reale. Il problema non è se ma piuttosto quando l attacco ci sarà.

Dettagli

Consorzio di Bacino Salerno 1

Consorzio di Bacino Salerno 1 Consorzio di Bacino Salerno 1 Attività di internazionalizzazione e cooperazione internazionale Fabio Siani CEO 2 Consorzio Salerno 1 Regione Campania Located in southern Italy About 5 million people 5

Dettagli

SPACE TECHNOLOGY. Per la creazione d impresa. for business creation. and environmental monitoring. ICT and microelectronics. e monitoraggio ambientale

SPACE TECHNOLOGY. Per la creazione d impresa. for business creation. and environmental monitoring. ICT and microelectronics. e monitoraggio ambientale Green economy e monitoraggio ambientale Green economy and environmental monitoring Navigazione LBS Navigation LBS ICT e microelettronica ICT and microelectronics Per la creazione d impresa SPACE TECHNOLOGY

Dettagli

Manutenzione del software

Manutenzione del software del software Generalità Leggi dell evoluzione del software Classi di manutenzione Legacy systems Modelli di processo per la manutenzione 1 Generalità La manutenzione del software è il processo di modifica

Dettagli

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Tesi di Laurea Analisi statistica di propagazione di campo elettromagnetico in ambiente urbano. Relatori:

Dettagli

Tecnologie sicure per la comunicazione globale: una promessa da mantenere per l industria ICT

Tecnologie sicure per la comunicazione globale: una promessa da mantenere per l industria ICT Tecnologie sicure per la comunicazione globale: una promessa da mantenere per l industria ICT Umberto de Julio Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service Solutions) are registered trademarks

Dettagli

BS OHSAS 18001:2007 in ambito sanitario: l esperienza presso gli Istituti Clinici Zucchi

BS OHSAS 18001:2007 in ambito sanitario: l esperienza presso gli Istituti Clinici Zucchi BS OHSAS 18001:2007 in ambito sanitario: l esperienza presso gli Istituti Clinici Zucchi 17/07/2012 1 Dott.ssa Francesca Leonardi RSPP-RSGSSL Istituti Clinici Zucchi. ORGANISMO AZIENDA SANITARIA : COGENZA

Dettagli

Cybersecuritye Vulnerabilità dei Sistemi. Settembre 2011 Workshop Sicurezza Energy & Utilities

Cybersecuritye Vulnerabilità dei Sistemi. Settembre 2011 Workshop Sicurezza Energy & Utilities Cybersecuritye Vulnerabilità dei Sistemi SCADA Settembre 2011 Workshop Sicurezza Energy & Utilities Andrea Zapparoli Manzoni Il Clusit www.clusit.it Associazione "no profit" fondata nel 2000 presso l Università

Dettagli

V.I.S.A. VoiP Infrastructure Security Assessment

V.I.S.A. VoiP Infrastructure Security Assessment V.I.S.A. VoiP Infrastructure Security Assessment INTRODUZIONE Il penetration testing, conosciuto anche come ethical hacking, ha come obiettivo quello di simulare le tecniche di attacco adottate per compromettere

Dettagli

measures to ensure a high common level of network and information security across the Union 3

measures to ensure a high common level of network and information security across the Union 3 Legislazione CYBER SECURITY: il nuovo ordine esecutivo del Presidente americano Obama e la recente proposta di direttiva UE Network and Information Security (NIS) Marcoccio Gloria Diritto.it La sicurezza

Dettagli

Newsletter della rete EEN Centro Italia

Newsletter della rete EEN Centro Italia N 8 anno 2014 Newsletter della rete EEN Centro Italia Enterprise Europe Network La rete al servizio delle imprese http://www.enterprise-europe-network-italia.eu/ http://een.ec.europa.eu/ Questo è l ottavo

Dettagli

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO A STEP FORWARD IN THE EVOLUTION Projecta Engineering developed in Sassuolo, in constant contact with the most

Dettagli

Workshop I Energia e sostenibilità ambientale dei prodotti: nuove opportunità per le imprese

Workshop I Energia e sostenibilità ambientale dei prodotti: nuove opportunità per le imprese Workshop I Energia e sostenibilità ambientale dei prodotti: nuove opportunità per le imprese Ecodesign, integrare economia ed ecologia nel ciclo di vita dei prodotti Alessandro Santini Dipartimento di

Dettagli

Modello di sicurezza Datocentrico

Modello di sicurezza Datocentrico Modello di sicurezza Datocentrico I dati sono ovunque Chi accede ai dati, a dove accede ai dati e a quali dati accede? Public Cloud Desktop Virtualization Private Cloud Server Virtualization Proteggere

Dettagli

Capacità Tecnologiche per l Homeland Security: la piattaforma G8 e le infrastrutture critiche Milano, 5 Febbraio 2010

Capacità Tecnologiche per l Homeland Security: la piattaforma G8 e le infrastrutture critiche Milano, 5 Febbraio 2010 Capacità Tecnologiche per l Homeland Security: la piattaforma G8 e le infrastrutture critiche Milano, 5 Febbraio 2010 Ing. Francesco Vinelli Ingegneria Grandi Sistemi 2009 SELEX Sistemi Integrati Confidential

Dettagli

INNOVATIVE TECHNIQUES OF SEISMIC RETROFITTING

INNOVATIVE TECHNIQUES OF SEISMIC RETROFITTING UNIONE EUROPEA MIUR REGIONE SICILIA PROVINCIA REGIONALE DI SIRACUSA COMUNE DI SIRACUSA - DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE - GRUPPO NAZIONALE DIFESA DAI TERREMOTI (GNDT) UNIVERSITA DI CATANIA - INNOVATIVE

Dettagli

Sonia Sorrentino. Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso F Data di nascita 13/11/1972 CF. SRRSNO72S53F839Y Nazionalità Italiana

Sonia Sorrentino. Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso F Data di nascita 13/11/1972 CF. SRRSNO72S53F839Y Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI Sonia Sorrentino Sesso F Data di nascita 13/11/1972 CF. SRRSNO72S53F839Y Nazionalità Italiana La sottoscritta Sonia Sorrentino nata a Napoli il 13/11/1972, dichiara sotto la propria

Dettagli

Università di Mode. ena e Reggio Emilia. IV ediz. zione. 120 ore - Qualifica: Qualificazione conforme a norma UNI. Venerdì e Sabato mattina

Università di Mode. ena e Reggio Emilia. IV ediz. zione. 120 ore - Qualifica: Qualificazione conforme a norma UNI. Venerdì e Sabato mattina Università di Mode ena e Reggio Emilia Corso di perrfezionamento SECURITY MANAGER IV ediz zione In collaborazione con: Riferimenti legislativi e privacy Sicurezza delle informazioni Analisi e gestione

Dettagli

abissi Diving in the Deep Web

abissi Diving in the Deep Web abissi Diving in the Deep Web L idea Creare un azienda con elevate competenze di Cyber Security anche applicate a temi non convenzionali. Le competenze e la credibilità acquisita dal team permette di proporsi

Dettagli

L acqua potabile in casa

L acqua potabile in casa SICURA 25 Sicurezza alimentare. L acqua potabile in casa Informazione sulle scelte possibili per il consumatore Il sistema di controllo ufficiale degli acquedotti pubblici: metodi e finalità Dr. Armando

Dettagli

LIFE13 BIO/IT/000204 U-SAVEREDS Management of grey squirrel in Umbria: conservation of red squirrel and preventing loss of biodiversity in Apennines

LIFE13 BIO/IT/000204 U-SAVEREDS Management of grey squirrel in Umbria: conservation of red squirrel and preventing loss of biodiversity in Apennines LIFE13 BIO/IT/000204 U-SAVEREDS Management of grey squirrel in Umbria: conservation of red squirrel and preventing loss of biodiversity in Apennines Piero Genovesi - ISPRA and Chair IUCN SSC Invasive Species

Dettagli

GLI AMBITI DI RICERCA A BUILDING PERFORMANCE ALLEGATO B I BISOGNI DELLA SOCIETA' (EUROPA 2020 HORIZON 2020) COLLOQUIATE ARTEC 2015

GLI AMBITI DI RICERCA A BUILDING PERFORMANCE ALLEGATO B I BISOGNI DELLA SOCIETA' (EUROPA 2020 HORIZON 2020) COLLOQUIATE ARTEC 2015 ALLEGATO B I BISOGNI DELLA SOCIETA' (EUROPA 2020 HORIZON 2020) 1.HEALTH, DEMOGRAPHIC CHANGE AND WELLBEING OBIETTIVI IMPROVE OUR UNDERSTANDING OF THE CAUSES AND MECHANISMS UNDERLYING HEALTH, HEALTHY AGEING

Dettagli

Strumento per le PMI Horizon 2020

Strumento per le PMI Horizon 2020 Strumento per le PMI Horizon 2020 CHE COSA Vengono finanziate solo le PMI, da sole o in partenariato Possono partecipare anche le reti di impresa se possiedono personalità giuridica e se nell insieme delle

Dettagli

Prevenzione: valutazione e riduzione della vulnerabilità

Prevenzione: valutazione e riduzione della vulnerabilità Prevenzione: valutazione e riduzione della vulnerabilità sismica DiSGG, Università della Basilicata ReLUIS, Rete di Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica CRiS, Centro di Competenza sul Rischio

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

CURRICULUM VITAE Simona Esposito, PhD

CURRICULUM VITAE Simona Esposito, PhD CURRICULUM VITAE Simona Esposito, PhD CARRIERA UNIVERSITARIA - Laurea triennale nel 2006 in Ingegneria Gestionale della Logistica e della Produzione (110 /110 e lode) Università degli Studi di Napoli Federico

Dettagli

Preparazione ad attacchi futuri

Preparazione ad attacchi futuri Preparazione ad attacchi futuri Soluzione in breve: Come implementare la giusta strategia di sicurezza Più FOCUS e minor RISCHIO. Introduzione Recenti incidenti di malware hanno dimostrato quanto gli attacchi

Dettagli

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT 1 Sviluppare competenze nel Singolo e nel Gruppo 2 Creare Sistemi per la gestione delle attività del Singolo nel Gruppo 3 Innescare dinamiche

Dettagli

Progetto Esecutivo DPC - RELUIS 2010-2013. AT-2 Linea 2 Task 2.2.3

Progetto Esecutivo DPC - RELUIS 2010-2013. AT-2 Linea 2 Task 2.2.3 Progetto Esecutivo DPC - RELUIS 2010-2013 AT-2 Linea 2 - MOTIVAZIONI Valutazione della vulnerabilità e del rischio sismico di sistemi speciali Dighe in calcestruzzo Ospedali Impianti industriali e lifelines

Dettagli

PROGETTAZIONE GESTIONE E CONTROLLO DEI PROGRAMMI DELL UNIONE EUROPEA

PROGETTAZIONE GESTIONE E CONTROLLO DEI PROGRAMMI DELL UNIONE EUROPEA PROGETTAZIONE GESTIONE E CONTROLLO DEI PROGRAMMI DELL UNIONE EUROPEA COSTRUZIONE DI UNA PROPOSTA PROGETTUALE CHRISTIAN VIOLI Torino 13 Ottobre 2014 PRESENTARE UNA PROPOSTA A cosa serve la presentazione

Dettagli

RAILWAY INFRASTRUCTURE SECURITY

RAILWAY INFRASTRUCTURE SECURITY RAILWAY INFRASTRUCTURE SECURITY Prof. Roberto Setola 4th June 2015 Università Campus Bio-Medico di Roma - Via Álvaro del Portillo, 21-00128 Roma Italia METRIP MEthodological Tools for Railway Infrastructure

Dettagli

SC C1: System Development and Economics CIGRE 2012 Session 44 Palais des Congres Paris, France 26-31 / August / 2012.

SC C1: System Development and Economics CIGRE 2012 Session 44 Palais des Congres Paris, France 26-31 / August / 2012. SC C1: System Development and CIGRE 2012 Session 44 Palais des Congres Paris, France 26-31 / August / 2012 Report di sintesi Membro nazionale italiano: E.M. Carlini/B. Cova (Cesi) enricomaria.carlini@terna.it

Dettagli

Oggetto: invito a convegno KNOWLEDGE MANAGEMENT TRACKS (Milano, 11 ottobre 2012)

Oggetto: invito a convegno KNOWLEDGE MANAGEMENT TRACKS (Milano, 11 ottobre 2012) JEKPOT - Customer Office Oggetto: invito a convegno KNOWLEDGE MANAGEMENT TRACKS (Milano, 11 ottobre 2012) Gentile Collega, segnalo l'opportunità di partecipare a KNOWLEDGE MANAGEMENT TRACKS, convegno che

Dettagli

PROGRAMMA DI VALUTAZIONE POST LIFE AFTER LIFE EVALUATION PROGRAM

PROGRAMMA DI VALUTAZIONE POST LIFE AFTER LIFE EVALUATION PROGRAM PROGRAMMA DI VALU UTAZIONE POST LIFE AFTER LIFE EVALUATION PROGRAM Versione del 24/ /01/2014 LIFE099 ENV/IT/000068 WASTE LESS in CHIANTI Prevenzione e riduzione dei rifiuti nel territorio del Chianti INDICE

Dettagli

City Risk Index dei Lloyd s 2015-2025

City Risk Index dei Lloyd s 2015-2025 City Risk Index dei Lloyd s 2015-2025 lloyds.com/cityriskindex Riassunto dei contenuti Informazioni sui Lloyd s I Lloyd s sono l unico mercato assicurativo e riassicurativo per i rischi speciali al mondo

Dettagli

Università Campus Bio Medico di Roma r.setola@unicampus.it. Roma, 25 Ottobre 2010

Università Campus Bio Medico di Roma r.setola@unicampus.it. Roma, 25 Ottobre 2010 Giornata di Studio La sicurezza dei cittadini nelle aree metropolitane Perchè un Master in Homeland Security Prof. Roberto Setola Università Campus Bio Medico di Roma r.setola@unicampus.it it Roma, 25

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION A P R E AGENZIA P E R L A PROMOZIONE D E L L A RICERCA EUROPEA DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION Di Angelo D Agostino con la collaborazione

Dettagli

MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION

MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION _3 CHATEAU D AX TORNA AL SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE DI MILANO 2013 PRESENTANDO MORE IS BETTER, UN NUOVO CONCETTO DI VIVERE

Dettagli

Do citizens dream of electronic voting? Considerazioni sparse in tema di e-voting, privacy e sicurezza

Do citizens dream of electronic voting? Considerazioni sparse in tema di e-voting, privacy e sicurezza E-privacy 2012 Winter edition Do citizens dream of electronic voting? Considerazioni sparse in tema di e-voting, privacy e sicurezza @gbgallus Torino, 19/11/12 il Circolo dei Giuristi Telematici L'associazione

Dettagli

STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE DI VULNERABILITÀ DI UNO STABILIMENTO INDUSTRIALE RISPETTO AD UN ATTACCO TERRORISTICO

STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE DI VULNERABILITÀ DI UNO STABILIMENTO INDUSTRIALE RISPETTO AD UN ATTACCO TERRORISTICO STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE DI VULNERABILITÀ DI UNO STABILIMENTO INDUSTRIALE RISPETTO AD UN ATTACCO TERRORISTICO Paolo Vestrucci 1,2, Marco Buldrini 1, Stefano La Rovere 1, Cristian Vercilli 1, Giovanni

Dettagli

I SISTEMI DI PRONTA NOTIFICA INTERNAZIONALE

I SISTEMI DI PRONTA NOTIFICA INTERNAZIONALE 1 I SISTEMI DI PRONTA NOTIFICA INTERNAZIONALE lamberto.matteocci@isprambiente.it 2 Sistemi Internazionali di Pronta Notifica EMERCON (EMERgency CONventions) è il primo sistema internazionale di early notification

Dettagli

Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele

Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele Ilaria Malerba Area Sicurezza Prodotti e Igiene Industriale Roma, 19 maggio 2015 1 giugno 2015: alcuni

Dettagli

BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO

BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO BIM SUMMIT 2015 2 EDIZIONE BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO Paola Ronca prof. Ordinario di «Tecnica delle Costruzioni», Polimi Direttore Scuola Master F.lli Pesenti

Dettagli

La formazione degli operatori in salute globale e cooperazione allo sviluppo

La formazione degli operatori in salute globale e cooperazione allo sviluppo Convegno 9-10 marzo 2009 ISS I DIRITTI DELLE DONNE E LA SALUTE GLOBALE PER LO SVILUPPO La formazione degli operatori in salute globale e cooperazione allo sviluppo Carlo Resti (A.O. San Camillo Forlanini)

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA IN Beni Culturali Insegnamento: Applicazioni informatiche all archeologia Docente Giuliano De Felice S.S.D. dell insegnamento L-ANT/10 Anno

Dettagli

L emergenza e la terapia intensiva pediatrica in Italia: punti di forza e criticità. RUOLO DELL INFERMIERE

L emergenza e la terapia intensiva pediatrica in Italia: punti di forza e criticità. RUOLO DELL INFERMIERE AMIETIP- FIRENZE, 1 DICEMBRE 2011 L emergenza e la terapia intensiva pediatrica in Italia: punti di forza e criticità. RUOLO DELL INFERMIERE ACCADEMIA MEDICA INFERMIERISTICA DI EMERGENZA E TERAPIA INTENSIVA

Dettagli

DNV BUSINESS ASSURANCE MANAGEMENT SYSTEM CERTIFICATE

DNV BUSINESS ASSURANCE MANAGEMENT SYSTEM CERTIFICATE Certificato No. / Certificate No. 144974-2013-AE-ITA-ACCREDIA Si attesta che / This is to certify that Il sistema di gestione per la qualità di / The quality management system of ACEGASAPSAMGA S.p.A. A

Dettagli

Cyber Security Sistemi Energia - Progetti e Sperimentazioni. Giovanna Dondossola Roberta Terruggia

Cyber Security Sistemi Energia - Progetti e Sperimentazioni. Giovanna Dondossola Roberta Terruggia Cyber Security Sistemi Energia - Progetti e Sperimentazioni Giovanna Dondossola Roberta Terruggia Cyber security in RSE Avviata nel 2000 Obiettivo Valutazione della cyber security dei sistemi di controllo

Dettagli

La previsione del moto sismico: il contributo degli scenari di scuotimento alla pericolosità sismica

La previsione del moto sismico: il contributo degli scenari di scuotimento alla pericolosità sismica Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia La previsione del moto sismico: il contributo degli scenari di scuotimento alla pericolosità sismica a cura di Giovanna Cultrera, Antonella Cirella, André

Dettagli

IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel Cloud Computing: la visione di IBM

IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel Cloud Computing: la visione di IBM Raffaella D Alessandro IBM GTS Security and Compliance Consultant CISA, CRISC, LA ISO 27001, LA BS 25999, ISMS Senior Manager, ITIL v3 Roma, 16 maggio 2012 IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel

Dettagli

LA BUSINESS CONTINUITY E LE DISPOSIZIONI IN MATERIA

LA BUSINESS CONTINUITY E LE DISPOSIZIONI IN MATERIA LA BUSINESS CONTINUITY E LE DISPOSIZIONI IN MATERIA AVV. ANTONIO SERRA CPP,Cepas, Responsabile Area Sicurezza di IUSS-Pavia Socio A.I.PRO.S. Scopo della relazione è quello di dare una panoramica sulla

Dettagli

La ricerca sulla cyber intelligence al servizio della sicurezza del paese e dei cittadini

La ricerca sulla cyber intelligence al servizio della sicurezza del paese e dei cittadini Pattern Recognition and Applications Lab La ricerca sulla cyber intelligence al servizio della sicurezza del paese e dei cittadini Fabio Roli Intelligence Live, 15 Maggio 2014, Cagliari Dipartimento di

Dettagli

Social Museum and Smart Tourism at CNR- ISTI

Social Museum and Smart Tourism at CNR- ISTI Social Museum and Smart Tourism at CNR- ISTI Roberto Scopigno Visual Compu5ng Lab, CNR- ISTI, Pisa CNR- ISTI Is5tuto di Scienza e Tecnologie dell Informazione (ISTI) Sede: Area della ricerca di Pisa Tema:

Dettagli

Le politiche anti-fumo della Regione Piemonte

Le politiche anti-fumo della Regione Piemonte PRAT - Piano Regionale Anti-Tabacco Le politiche anti-fumo della Regione Piemonte Fabrizio Faggiano Osservatorio Epidemiologico delle Dipendenze - OED Piemonte Università del Piemonte Orientale Il tabagismo

Dettagli

ENVIRONMENTAL RISKS IN REGIONE CAMPANIA: FROM THREAT TO CHANCE. Aldo Zollo and Laura Marino AMRA Scarl, Napoli

ENVIRONMENTAL RISKS IN REGIONE CAMPANIA: FROM THREAT TO CHANCE. Aldo Zollo and Laura Marino AMRA Scarl, Napoli ENVIRONMENTAL RISKS IN REGIONE CAMPANIA: FROM THREAT TO CHANCE Aldo Zollo and Laura Marino AMRA Scarl, Napoli First Campania Science and Technology Week Beijing, May 22 2007 ENVIRONMENTAL RISKS IN REGIONE

Dettagli